LA LIQUIDAZIONE dal TFS al TFR

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA LIQUIDAZIONE dal TFS al TFR"

Transcript

1 LA LIQUIDAZIONE dal TFS al INCA

2 IL SISTEMA R E T R I B U Z I O N E Contributi Datore di Lavoro Contributi a carico del Dipendente PENSIONE Rendita vitalizia Contribuzione complessiva 33% LIQUIDAZIONE Rendita una tantum TFS Dipendente 2% Amministrazione 5,68% Amministrazione 6,91% INCA 2

3 IL SISTEMA Alla Alla cessazione del del rapporto di di lavoro (licenziamento individuale e collettivo, dimissioni) la la legge riconosce ai ai lavoratori subordinati il il diritto di di percepire un un trattamento di Contributi Datore di fine fine rapporto di o Lavoro liquidazione. La La liquidazione rappresenta un un vero e proprio compenso differito al al momento della cessazione PENSIONE del del rapporto di di lavoro, al al fine fine di di meglio superare le Rendita le difficoltà vitalizia economiche Cntribuzione complessiva 33% connesse con con il il venir meno della retribuzione. R E T R I B U Z I O N E Contributi a carico del Dipendente LIQUIDAZIONE Rendita una tantum TFS Dipendente 2% Amministrazione 5,68% Amministrazione 6,91% INCA 3

4 TRASFORMAZIONE DEL SISTEMA 1924 viene istituita, per i soli impiegati, l indennità di licenziamento INDENNITA DI ANZIANITA Generalmente era commisurata all ultima retribuzione con un parametro che variava a secondo delle qualifiche. Si trattava di un meccanismo simile al metodo delle pensioni retributive che favoriva le carriere più dinamiche. INCA 4

5 TRASFORMAZIONE DEL SISTEMA 1924 viene istituita, per i soli impiegati, l indennità di licenziamento INDENNITA DI ANZIANITA Nel periodo di inflazione galoppante (anni 70-80) l adeguamento dei fondi di indennità di liquidazione imponeva alle imprese, specie a quelle con maggiore anzianità media del personale, cospicui oneri. INCA 5

6 TRASFORMAZIONE DEL SISTEMA 1924 viene istituita, per i soli impiegati, l indennità di licenziamento INDENNITA DI ANZIANITA Per attenuare gli effetti degli aumenti salariali sui conti economici delle imprese dapprima si congelarono gli scatti di anzianità nel calcolo dell indennità di liquidazione e poi l intero istituto fu riformato 1982 viene riformata l indennità di anzianità con l istituzione del (Trattamento di Fine Rapporto) dal INCA 6

7 TRASFORMAZIONE DEL SISTEMA 1924 viene istituita, per i soli impiegati, l indennità di licenziamento Dipendenti del Pubblico Impiego Sono inizialmente rimasti esclusi da tale trasformazione, conservando i vari tipi di liquidazione 1982 viene riformata l indennità di anzianità con l istituzione del (Trattamento di Fine Rapporto) da INCA 7

8 TRASFORMAZIONE DEL SISTEMA 1924 viene istituita, per i soli impiegati, l indennità di licenziamento TFS Trattamento Fine Servizio PUBBLICI DIPENDENTI dipendenti EELL e Sanità Indennità premio servizio Legge n. 152/68 Legge n. 299/80 (IIS base di calcolo) dipendenti statali Indennità buonuscita Legge n. 1032/73 Legge n. 87/94 (iis calcolata al 60%) CCNL (iis conglobata 80%) dipendenti Parastato 1982 viene riformata l indennità Indennità anzianità di anzianità con Legge n. 70/75 l istituzione del Legge n. 87/94 (iis calcolata al 30%) (Trattamento di Fine CCNL Rapporto) (iis conglobata dal al 70%) INCA 8

9 TRASFORMAZIONE DEL SISTEMA 1924 viene istituita, per i soli impiegati, l indennità di licenziamento TFS Trattamento Fine Servizio PUBBLICI DIPENDENTI Armonizzazione di trattamento tra lavoratori pubblici e lavoratori privati Avvio della Previdenza Complementare in tutti i comparti Il è una voce fondamentale di finanziamento della Previdenza Complementare 1982 viene riformata l indennità di anzianità con l istituzione del (Trattamento di Fine Trattamento Rapporto) Fine Rapporto dal INCA 9

10 TRASFORMAZIONE DEL SISTEMA 1924 viene istituita, per i soli impiegati, l indennità di licenziamento 1982 viene riformata l indennità di anzianità con l istituzione del (Trattamento di Fine Rapporto) dal Estensione normativa ai pubblici dipendenti (DPCM del ) 2010 Introduzione definitiva del a tutti i pubblici dipendenti a partire dal (L.122/2010 di conversione DL 78/2010) INCA 10

11 LA SITUAZIONE Dipendenti in servizio a tempo indeterminato al Dipendenti assunti a tempo indeterminato dall Dipendenti assunti a tempo determinato in corso o successivo al TFS Trattamento Fine Servizio fino al Trattamento Fine Rapporto dal Prima del è possibile passare in regime di solo con l adesione alla Previdenza Complementare Trattamento Fine Rapporto INCA 11

12 LA SITUAZIONE TFS Trattamento di Fine Servizio INDENNITA DI BUONUSCITA ISTITUTO PREVIDENZIALE si basa sulla retribuzione dell ultima busta paga prende in considerazione solo l ultima qualifica è commisurato agli anni di servizio Contributi DIPENDENTE 2,50% dell 80% Contributi DATORE DI LAVORO 7,10% dell 80% DIRITTO: cessazione dal servizio; almeno un anno (anche non continuativo) di iscrizione al Fondo Trattamento di Fine Rapporto SALARIO DIFFERITO senza caratteri previdenziali nessun rapporto con la retribuzione dell ultima busta paga segue lo sviluppo di carriera del lavoratore è costruito con quote di retribuzione annue Totalmente a carico del DATORE DI LAVORO 6,91% DIRITTO: cessazione dal servizio; almeno 15 giorni di servizio, nel mese, effettuato senza soluzione di continuità INCA 12

13 INDENNITA DI BUONUSCITA Base di calcolo: Stipendio Tabellare mensile dell ultima busta paga (tabellare, RIA, ad personam, IISS*) + Quota Tredicesima mensilità CALCOLO: l 80% della base di calcolo moltiplicato il numero degli anni di anzianità 13 IBU = (Stip.Base+RIA+AP+IISS) x x 80% x (anzianità utile in anni) 12 * Prima del , l IISS era utilizzabile al 60% INCA 13

14 TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO Base di calcolo: Stipendio Tabellare (compresa IISS) + Tredicesima mensilità + RPD/CIA (dal CCNL 27/11/2007) CALCOLO: Capitalizzazione del 6,91% con RIVALUTAZIONE annuale pari a: 1,5 punti fissi + il 75% dell INDICE NAZIONALE DEI PREZZI AL CONSUMO PER LE FAMIGLIE DI OPERAI E IMPIEGATI INCA 14

15 TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO Articolo 2120 codice civile e legge n 297/82 Accantonamenti annui + Rivalutazioni Fatta 100 la retribuzione, il contributo annuo è pari a: 100 : 13,5 = 7,41% da ciò viene sottratto un importo pari allo 0,50%, destinato al fondo pensioni lavoratori dipendenti. Pertanto l accantonamento annuo è pari a 6,91% (7,41-0,50 ) L accantonamento annuo (6,91%) è annualmente rivalutato sulla base di un indice composto: inflazione % indice Istat + 1,5 fisso calcolo (0,75*2) + 1,5 (0,75*4) + 1,5 (0,75*6) + 1,5 (0,75*8) + 1,5 rendimento 3 4,5 6 7,5 INCA 15

16 TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO Accantonamento 4 anno 6,91% della Retrib.Utile Rivalutazione dopo 2 anno Accantonamento 3 anno 6,91% della Retrib.Utile Accantonamento 2 anno 6,91% della Retrib.Utile Rivalutazione 6,91% della Retrib.Utile Accantonamento 1 anno Rivalutazione Quota annuale Rivalutazione Quota annuale Quota annuale Quota annuale 0,75 * Inflazione + 1,5 Rivalutazione dopo 3 anno 0,75 * Inflazione + 1,5 Rivalutazione dopo 2 anno 0,75 * Inflazione + 1,5 MONTANTE MONTANTE segue lo sviluppo di carriera del lavoratore è costruito con quote di retribuzione accantonate annualmente e da rivalutazioni annue del montante dell anno precedente in base all art.2120 del C.C. è parte integrante del salario lordo, ma non disponibile immediatamente: è un salario differito, del quale è proprietario il lavoratore, e che il datore di lavoro trattiene ed è responsabile. INCA 16

17 Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro relativo al personale del Comparto Scuola per il quadriennio normativo e biennio economico INCA 27/11/2007 ART INDENNITA DI DIREZIONE E SOSTITUZIONE DEL DSGA Ai sensi dell art. 4, comma 2 del CCNQ del 29 luglio 1999, a decorrere dal 1/1/2006 l indennità di direzione, di cui al comma 1, nella misura base indicata alla Tabella 9, è inclusa nel calcolo della quota utile ai fini del trattamento di fine rapporto (), in aggiunta alle voci retributive già previste dal comma 1 dell art. 4 del CCNQ del 29 luglio ART COMPENSO INDIVIDUALE ACCESSORIO PER IL PERSONALE ATA. Ai sensi dell art. 4, comma 2 del CCNQ del 29 luglio 1999, a decorrere dal 1/1/2006 il Compenso Incentivante Accessorio, di cui al comma 1, è incluso nella base di calcolo utile ai fini del trattamento di fine rapporto (), in aggiunta alle voci retributive già previste dal comma 1 dell art. 4 del CCNQ del 29 luglio ART.83 - RETRIBUZIONE PROFESSIONALE DOCENTI. Ai sensi dell art. 4, comma 2 del CCNQ del 29 luglio 1999, a decorrere dal 1/1/2006 la retribuzione professionale docenti, di cui al comma 1, è inclusa nella base di calcolo utile ai fini del trattamento di fine rapporto (), in aggiunta alle voci retributive già previste dal comma 1 dell art. 4 del CCNQ del 29 luglio La base di calcolo per il è costituita anche dal salario accessorio fisso (CIA, RPD e Indennità di direzione) 17

18 Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro relativo al personale del Comparto Scuola per il quadriennio normativo e biennio economico ART INDENNITA DI DIREZIONE E SOSTITUZIONE DEL DSGA Ai sensi dell art. 4, comma 2 del CCNQ del 29 luglio 1999, a decorrere dal 1/1/2006 l indennità di direzione, di cui al comma 1, nella misura base indicata alla Tabella 9, è inclusa nel calcolo della quota utile ai fini del trattamento Retribuzione di fine rapporto (), in aggiunta alle voci retributive già previste Retribuzione base dal comma 1 base 100 dell art. 4 del CCNQ del 29 luglio Retribuzione Retribuzione Aggiuntiva Aggiuntiva 6,7 6,7 ART. Retribuzione Retribuzione 82 - COMPENSO annua annua INDIVIDUALE base baseaccessorio PER IL PERSONALE ATA. 13/12 Ai 13/12 della sensi dell art. della Retribuzione 4, comma Retribuzione base 2 del CCNQ del base 108,33 29 luglio 1999, 108,33 a decorrere dal 1/1/2006 TFS TFSannuale il Compenso (80%) (80%) Incentivante Accessorio, di cui 86,67 al 86,67 comma 1, è incluso nella base di calcolo utile ai fini del trattamento di fine rapporto (), in aggiunta alle voci retributive già previste di dal comma 1 dell art. 4 del CCNQ del 29 luglio di ART.83 Retribuzione Retribuzione - RETRIBUZIONE annuale annuale PROFESSIONALE DOCENTI. 1380,4 1380,4 annuale (6,91%) (6,91%) 95,39 95,39 Ai sensi dell art. 4, comma 2 del CCNQ del 29 luglio 1999, a decorrere dal 1/1/2006 la retribuzione professionale docenti, di cui al comma 1, è inclusa nella base di calcolo utile ai fini del trattamento di di di fine rapporto (), in aggiunta alle voci retributive già previste dal comma 1 dell art. 4 del CCNQ del 29 luglio INCA 27/11/2007 pari pari al al6,67% (minimo 7,17% massimo 7,61%) pari (minimo 7,17% massimo 7,61%) pari al al7,34% La base di calcolo per il è costituita anche dal salario accessorio fisso (CIA, RPD e Indennità di direzione) 18

19 Differenza TFS- Retribuzione primo anno = 100 retribuzioni rivalutate in base all inflazione inflazione costante 1,9% TFS INCA 19

20 Differenza TFS- Retribuzione primo anno = 100 retribuzioni rivalutate in base all inflazione con progressione a gradoni inflazione costante 1,9% TFS INCA 20

21 Differenza TFS- Retribuzione primo anno = 100 retribuzioni rivalutate in base all inflazione con progressione a gradoni inflazione reale fino al 2009 inflazione prevista: 2010=1, =1, TFS INCA 21

22 TFS Trattamento di Fine Servizio INDENNITA DI BUONUSCITA LA SITUAZIONE Trattamento di Fine Rapporto DPCM 20/12/99 - art. 1, 6 comma "Il sarà accantonato figurativamente e verrà liquidato... alla cessazione del servizio del lavoratore". non si potrebbe chiedere alcuna anticipazione Le richieste di anticipazione dovrebbero essere soddisfatte annualmente nel limite del 10% degli aventi titolo e, comunque, del 4% del numero totale dei dipendenti. L'Accordo Quadro all'art. 8, comma 3, rinvia le condizioni per realizzare l'armonizzazione fra lavoratori pubblici e privati in tema di anticipazioni in sede di contrattazione di comparto. Allo stesso modo, l'art. 7, comma 3, della legge 53/2000, rimanda ad un successivo Decreto del Ministro della funzione pubblica, di concerto con i Ministeri del tesoro, del bilancio e della programmazione economica, del Lavoro e della previdenza sociale e per la solidarietà sociale, la definizione delle modalità applicative per l'anticipazione del e delle indennità equipollenti a favore dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni. GIUDICE DEL LAVORO DI FIRENZE (marzo 2007) Ha riconosciuto a due coniugi il diritto all anticipazione del affermando che "l'esercizio del diritto scaturente direttamente dalla legge non può essere soppresso in mancanza della regolamentazione governativa" considerato che il D.Lvo 80/1998 ha privatizzato il rapporto di pubblico impiego, e il D.Lvo 165/2001 ha stabilito che "i rapporti di lavoro per i dipendenti delle amministrazioni pubbliche sono disciplinati dalle disposizioni del Capo I, Titolo II del Libro V del Codice Civile", incluso l'art INCA 22

23 Legge 30 luglio 2010, n. 122 conversione, con modificazioni, del D.L n. 78 misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica Art. 12 Interventi in materia previdenziale 10. Con effetto sulle anzianità contributive maturate a decorrere dal 1 gennaio 2011, per i lavoratori alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto economico consolidato della pubblica amministrazione, come individuate dall'istituto nazionale di statistica (ISTAT) ai sensi del comma 3 dell'articolo 1 della legge 31 dicembre 2009, n. 196, per i quali il computo dei trattamenti di fine servizio, comunque denominati, in riferimento alle predette anzianità contributive non è già regolato in base a quanto previsto dall'articolo 2120 del codice civile in materia di trattamento di fine rapporto, il computo dei predetti trattamenti di fine servizio si effettua secondo le regole di cui al citato articolo 2120 del codice civile, con applicazione dell'aliquota del 6,91 per cento. INCA 23

24 Legge 30 luglio 2010, n. 122 conversione, con modificazioni, del D.L n. 78 misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica L applicazione dell art.12 della L.122/2010 fa sì che tutti i dipendenti con contratto a tempo indeterminato precedente al ricevano una liquidazione composta da due parti: 1. TFS per tutto il servizio fino al ; 2. per il servizio a partire dal In Regime di TFS INCA 24

25 Legge 30 luglio 2010, n. 122 conversione, con modificazioni, del D.L n. 78 misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica L applicazione dell art.12 della L.122/2010 fa sì che tutti i dipendenti con contratto a tempo indeterminato precedente al ricevano una liquidazione composta da due parti: 1. TFS per tutto il servizio fino al ; 2. per il servizio a partire dal In Regime di TFS In Regime di TFS In Regime di INCA 25

26 Legge 30 luglio 2010, n. 122 conversione, con modificazioni, del D.L n. 78 misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica In Regime di TFS In Regime di La questione è che non è CHIARO, perché non definito, come viene gestita la liquidazione in regime di T.F.S. dopo il 2010 senza rivalutazione con rivalutazione il TFS rimane cristallizzato in base all anzianità al e alla retribuzione in essere alla stessa data il TFS calcolato in base all anzianità al e alla retribuzione in essere alla stessa data, e, successivamente, rivalutato in base all inflazione il TFS sarà calcolato in base all anzianità raggiunta al e alla retribuzione in essere alla data di pensionamento cristallizza la qualifica al segue lo sviluppo di carriera INCA 26

27 , , , , , , ,00 Legge 30 luglio 2010, n. 122 conversione, con modificazioni, del D.L n. 78 ITP 30 anni al 2010 misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di 412,96 In 412,95 Regime di TFS competitività economica In Regime di La questione è che non è CHIARO, perché non definito, come viene gestita la liquidazione in regime di T.F.S. dopo il 2010 senza rivalutazione , , ,69 il TFS rimane cristallizzato in base all anzianità al e alla retribuzione in essere alla stessa data , , ,00 0, ,36 35 anni 40 anni , ,94 412, , ,37 il TFS calcolato in base all anzianità al e alla retribuzione in essere alla stessa data, e, successivamente, rivalutato in base all inflazione cristallizza la qualifica al , , ,52 con rivalutazione il TFS sarà calcolato in base all anzianità raggiunta al e alla retribuzione in essere alla data di pensionamento , , , , , , , Rival. 412,95 412,96 412, , , , , , , , , ,52 segue lo sviluppo di carriera IBU , , , , , , , ,49 INCA 27

28 Legge 30 luglio 2010, n. 122 conversione, con modificazioni, del D.L n. 78 misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica In Regime di TFS In Regime di I I lavoratori del del comparto Scuola, hanno hanno un altra possibilità: La questione ADERIRE è che non è CHIARO, perché non definito, AL AL FONDO ESPERO come viene gestita la liquidazione in regime di T.F.S. dopo il 2010 senza rivalutazione con rivalutazione il TFS rimane cristallizzato in base all anzianità al e alla retribuzione in essere alla stessa data il TFS calcolato in base all anzianità al e alla retribuzione in essere alla stessa data, e, successivamente, rivalutato in base all inflazione il TFS sarà calcolato in base all anzianità raggiunta al e alla retribuzione in essere alla data di pensionamento considerando che che l adesione al al Fondo Fondo ESPERO comporta il il passaggio dal dal regime di di TFS TFS al al regime di di con con il il TFS, calcolato al al momento dell adesione (con le le anzianità e le le retribuzioni a quella data), che che diventa capitale iniziale del del. cristallizza la qualifica al segue lo sviluppo di carriera INCA 28

29 Legge 30 luglio 2010, n. 122 conversione, con modificazioni, del D.L n. 78 misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica In Regime di TFS In Regime di ADERIRE AL AL FONDO ESPERO La questione è che non è CHIARO, perché non definito, al momento dell adesione come viene gestita la liquidazione in regime di T.F.S. dopo il 2010 TFS senza rivalutazione con rivalutazione il TFS rimane cristallizzato in base all anzianità al e alla retribuzione in essere alla stessa data il TFS calcolato in base all anzianità al e alla retribuzione in essere alla Soggetto stessa data, a e, successivamente, rivalutato in base all inflazione il TFS sarà calcolato in base all anzianità raggiunta al e alla retribuzione in essere alla data di pensionamento rivalutazione in base all art.2120 del C.C; Incremento di quote annuali; cristallizza la qualifica al segue lo sviluppo di carriera INCA 29

30 ,00 Confronto IBU- -FondoFondo ESPERO ,00 ITP 30 anni al 2010 Importi al netto di imposte 35 anni 40 anni 2.967, , , ,00 625, , , , ,00 357, , , , , , , , , , , , , , , , ,00 0,00 975, , Costi 975, ,56 Rend. 625, ,01 Contrib , ,65 Rival. 357, , , , , , , ,52 IBU , , , , , ,77 INCA 30

31 passaggio da TFS a I differenziali tra e TFS decrescono al crescere del tasso di inflazione, del livello retributivo e dell anzianità maturata al momento del passaggio; A parità di scenario il sistema è più performante rispetto al sistema TFS quanto più si anticipa il passaggio; Fino al 2012 (?) non ci sono le accelerazioni di retribuzione (cambi di gradoni) che ridurrebbero lo svantaggio (o aumenterebbero il vantaggio) tra TFS e INCA 31

32 DIPENDENTI PUBBLICI COMPARTO SCUOLA Con decorrenza giuridica prima del Con decorrenza giuridica successiva al o con contratto a tempo determinato Adesione al FONDO ESPERO NON FA NULLA T.F.R. con montante iniziale pari al TFS maturato al momento dell adesione T.F.S. + T.F.R. dal T.F.R. INCA 32

33 LA LIQUIDAZIONE dal TFS al INCA

34 TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO inflazione 1,00 2,00 3,00 4,00 5,00 6,00 7,00 8,00 9,00 10,00 Calcolo della rivalutazione del maturato Parte fissa 1,50 1,50 1,50 1,50 1,50 1,50 1,50 1,50 1,50 1,50 Parte variabile 0,75 1,50 2,25 3,00 3,75 4,50 5,25 6,00 6,75 7,40 % di rivalutazione 2,25 3,00 3,75 4,50 5,25 6,00 6,75 7,50 8,25 9,00 INCA 34

35 TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO Andamento INDICE NAZIONALE DEI PREZZI AL CONSUMO PER LE FAMIGLIE DI OPERAI E IMPIEGATI , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,80 INCA 35

36 TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO coefficienti di rivalutazione negli ultimi 30 anni ISTAT Riv. ISTAT Riv. ISTAT Riv ,20 17, ,10 6, ,50 3, ,70 14, ,50 6, ,70 3, ,40 13, ,40 5, ,40 3, ,90 10, ,40 4, ,60 3, ,60 8, ,00 4, ,20 3, ,60 7, ,40 5, ,90 2, ,10 6, ,00 4, ,10 3, ,60 4, ,80 2, ,80 2, ,00 5, ,80 2, ,30 3, ,60 6, ,60 2, ,80 2,10 INCA 36

37 TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO coefficienti di rivalutazione negli ultimi 30 anni 24,00 22,00 20,00 18,00 16,00 14,00 12,00 10,00 8,00 6,00 4,00 2,00 0, Inflazione INCA 37

38 TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO Rapporto tra potere d acquisto d e coefficiente di rivalutazione del dal 1982 ad oggi Potere d'acquisto INCA 38

39 TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO Rapporto tra potere d acquisto d e coefficiente di rivalutazione del dal 1995 ad oggi Potere d'acquisto INCA 39

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999 «Trattamento di fine rapporto e istituzione dei fondi pensione dei pubblici dipendenti». (Gazzetta Ufficiale n. 111 del 15 maggio 2000

Dettagli

Manovra Finanziaria 2010:

Manovra Finanziaria 2010: Manovra Finanziaria 2010: Confermati i tagli agli enti locali. Blocco degli stipendi per gli statali. Dal 2015 si alza l età per la pensione. Pensioni Dal 2015 i requisiti di età e la somma tra età e contributi

Dettagli

Cassino 11 aprile 2006

Cassino 11 aprile 2006 Cassino 11 aprile 2006 La Previdenza Complementare nel Pubblico Impiego Cosa cambia per il pubblico impiego con la riforma? Tutto è rinviato all adozione dello specifico decreto legislativo, previsto dalla

Dettagli

MEDICI OSPEDALIERI - TRATTENUTA NON DOVUTA PER IL TFR. Marco Perelli Ercolini

MEDICI OSPEDALIERI - TRATTENUTA NON DOVUTA PER IL TFR. Marco Perelli Ercolini MEDICI OSPEDALIERI - TRATTENUTA NON DOVUTA PER IL TFR Marco Perelli Ercolini Già in passato era stato sostenuto il sospetto di illecito nella trattenuta INPDAP per il Tfr. Ma nessun sindacato aveva poi

Dettagli

LE PRESTAZIONI DI FINE LAVORO DEI DIPENDENTI PUBBLICI (iscrivibili al fondo PERSEO)

LE PRESTAZIONI DI FINE LAVORO DEI DIPENDENTI PUBBLICI (iscrivibili al fondo PERSEO) II SEZIONE 1 LE PRESTAZIONI DI FINE LAVORO DEI DIPENDENTI PUBBLICI (iscrivibili al fondo PERSEO) 2 Le liquidazioni dei dipendenti pubblici Pensare alla pensione richiama quella che è chiamata comunemente

Dettagli

D.ssa Giovanna D Anna

D.ssa Giovanna D Anna Direzione Regionale Inpdap Sicilia Giornata per il Futuro Seminario sulla previdenza obbligatoria e complementare: conoscere per comprendere, comprendere per decidere Le prestazioni di fine lavoro dei

Dettagli

La previdenza complementare dei dipendenti pubblici e le attività dell Inps gestione dipendenti pubblici. A cura di Inps Gestione dipendenti pubblici

La previdenza complementare dei dipendenti pubblici e le attività dell Inps gestione dipendenti pubblici. A cura di Inps Gestione dipendenti pubblici La previdenza complementare dei dipendenti pubblici e le attività dell Inps gestione dipendenti pubblici A cura di Inps Gestione dipendenti pubblici Le liquidazioni dei dipendenti pubblici Trattamento

Dettagli

LA LIQUIDAZIONE dal TFS al TFR

LA LIQUIDAZIONE dal TFS al TFR LA LIQUIDAZIONE dal TFS al TFR INCA IL SISTEMA Alla Alla cessazione del del rapporto di di lavoro (licenziamento individuale e collettivo, dimissioni) la la legge riconosce ai ai lavoratori subordinati

Dettagli

IL TFS, IL TFR E LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL PUBBLICO IMPIEGO

IL TFS, IL TFR E LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL PUBBLICO IMPIEGO IL TFS, IL TFR E LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL PUBBLICO IMPIEGO PASSATO PRESENTE FUTURO A cura di Giuliano Coan 1 TRATTAMENTI DI FINE SERVIZIO TFS TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO TFR Indennità di Anzianità

Dettagli

CONFEDERAZIONE GENERALE UNITARIA CGU - CISAL. Segreteria Regionale Friuli Venezia Giulia. Oggetto: Fondo Perseo. Prime indicazioni.

CONFEDERAZIONE GENERALE UNITARIA CGU - CISAL. Segreteria Regionale Friuli Venezia Giulia. Oggetto: Fondo Perseo. Prime indicazioni. Oggetto: Fondo Perseo. Prime indicazioni. Premessa Perseo è il Fondo Nazionale pensione complementare destinato a tutti i lavoratori delle Regioni, delle Autonomie Locali e della Sanità. Nasce con l obiettivo

Dettagli

conoscere per comprendere, comprendere per scegliere

conoscere per comprendere, comprendere per scegliere conoscere per comprendere, comprendere per scegliere IL SISTEMA R E T R I B U Z I O N E Contribu3 Datore di Lavoro Contribu3 a carico del Dipendente PENSIONE Rendita vitalizia LIQUIDAZIONE Rendita una

Dettagli

Comunicazione e promozione della Previdenza Complementare

Comunicazione e promozione della Previdenza Complementare Comunicazione e promozione della Previdenza Complementare INCA PERCHE? Per una maggiore responsabilizzazione ai fini previdenziali Non dimostrarsi neutrale rispetto alla convenienza COME? Quanto mi costa

Dettagli

Ai Dirigenti generali Ai Dirigenti degli Uffici centrali e periferici. Ai Coordinatori delle consulenze professionali

Ai Dirigenti generali Ai Dirigenti degli Uffici centrali e periferici. Ai Coordinatori delle consulenze professionali Roma, 08.06.2000 DIREZIONE CENTRALE PRESTAZIONI PREVIDENZIALI UFFICIO III - COORDINAMENTO Circolare n. 29 Ai Dirigenti generali Ai Dirigenti degli Uffici centrali e periferici Ai Coordinatori delle consulenze

Dettagli

Fondo Pensione Complementare

Fondo Pensione Complementare Fondo Pensione Complementare Per i lavoratori dei Ministeri, Enti Pubblici non Economici, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell Università e Ricerca, dell Enac e del Cnel 1 Costituito il con

Dettagli

Il giorno 13.05.2009 alle ore 09.30, presso la sede dell ARAN, ha avuto luogo l incontro tra: firmato

Il giorno 13.05.2009 alle ore 09.30, presso la sede dell ARAN, ha avuto luogo l incontro tra: firmato Contratto Collettivo nazionale di lavoro del personale non dirigente del comparto delle Istituzioni e degli Enti di Ricerca e Sperimentazione per il biennio economico 2008-2009 Il giorno 13.05.2009 alle

Dettagli

Informativa TFS (IPS Enti Locali) TFS Regionale

Informativa TFS (IPS Enti Locali) TFS Regionale Informativa TFS (IPS Enti Locali) TFS Regionale A seguito dell informativa data dall Amministrazione in sede di delegazione trattante del 23 luglio u.s., sulla modifica del Regolamento Regionale (DGR 361/2015),

Dettagli

TFS Trattamento Fine Servizio TFR Trattamento Fine Rapporto. Liquidazione

TFS Trattamento Fine Servizio TFR Trattamento Fine Rapporto. Liquidazione TFS Trattamento Fine Servizio TFR Trattamento Fine Rapporto Liquidazione Indice Definizione TFS e TFR Slide 3 Finanziamento e Calcolo del TFS e del TFR Slide 4-5 Modalità di pagamento del TFS e del TFR

Dettagli

La contribuzione e la costruzione del montante previdenziale individuale

La contribuzione e la costruzione del montante previdenziale individuale La contribuzione e la costruzione del montante previdenziale individuale Finanziamento fondo pensione negoziale Rappresenta uno degli incentivi all adesione ai fondi negoziali rispetto ai fondi aperti

Dettagli

CIRCOLARE N 13 DEL 23 SET. 2013

CIRCOLARE N 13 DEL 23 SET. 2013 AREA RISORSE E SISTEMI Settore Personale e Sviluppo Organizzativo Unità Organizzativa Sitpendi e altri Compensi Unità Organizzativa Personale Tecnico ed Amministrativo e Dirigenti A tutto il Personale

Dettagli

RIFORMA DELLE PENSIONI I POSSIBILI SCENARI

RIFORMA DELLE PENSIONI I POSSIBILI SCENARI RIFORMA DELLE PENSIONI I POSSIBILI SCENARI Si sintetizzano, nelle schede che seguono, gli effetti che, in materia di pensionamento e di trattamento pensionistico, si avranno qualora dovessero essere approvate

Dettagli

LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL SETTORE DEL PUBBLICO IMPIEGO

LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL SETTORE DEL PUBBLICO IMPIEGO LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL SETTORE DEL PUBBLICO IMPIEGO (aggiornata al maggio 2003) Premessa L impianto normativo che disciplina l attuazione della previdenza complementare nel settore del pubblico

Dettagli

LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL PUBBLICO IMPIEGO IL RUOLO DELL INPDAP

LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL PUBBLICO IMPIEGO IL RUOLO DELL INPDAP LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL PUBBLICO IMPIEGO IL RUOLO DELL INPDAP NOTA INFORMATIVA AGLI ISCRITTI DELLA UIL F.P.L. Fonte INPDAP L OPZIONE TFR e la PREV. COMPLEM. DIPENDENTE A TEMPO INDETERMINATO In

Dettagli

La pensione pubblica. La pensione pubblica. Effetti dell adesione ad ad ESPERO: lavoratori già in in servizio al al 31.12.2000

La pensione pubblica. La pensione pubblica. Effetti dell adesione ad ad ESPERO: lavoratori già in in servizio al al 31.12.2000 La pensione pubblica La pensione pubblica Fondo nazionale pensione complementare per i lavoratori della scuola Via Carcani, 61-00153 Roma RM Tel. 06.58495090 Fax 06.58495094 E-mail: segreteria@ fondoespero.it

Dettagli

TESTO UNIFICATO N. 304-328

TESTO UNIFICATO N. 304-328 Atti consiliari - XIV Legislatura - Documenti - Progetti di legge e relazioni CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA TESTO UNIFICATO N. 304-328 Riforma della legge regionale 5 maggio 1965, n. 15 (Istituzione

Dettagli

IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009

IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009 IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009 Art. 1 Campo di applicazione, durata e decorrenza del contratto

Dettagli

Fondo Pensione Complementare

Fondo Pensione Complementare Fondo Pensione Complementare Per i lavoratori dei Ministeri, Enti Pubblici non Economici, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell Enac e del Cnel 1 Costituito il con accordo sindacale sottoscritto

Dettagli

Avv. Vittorio Nista, patrocinante in Cassazione. Avv. Virginio Nista.

Avv. Vittorio Nista, patrocinante in Cassazione. Avv. Virginio Nista. V V STUDIO LEGALE NISTA N - Poggio Imperiale (FG) via De Cicco 32, tel. e fax 0882994224 - - San Severo (FG) C.so L. Mucci 132, tel. e fax 0882373459 - Avv. Vittorio Nista, patrocinante in Cassazione.

Dettagli

LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL PUBBLICO IMPIEGO

LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL PUBBLICO IMPIEGO LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL PUBBLICO IMPIEGO Il fondo di Previdenza complementare Sirio Perseo: come funziona il Fondo e come la Funzione Pubblica organizza un servizio rivolto ai lavoratori Pubblici

Dettagli

Alessandro Raffo. Avvocato

Alessandro Raffo. Avvocato Roma, 8 ottobre 2014 Spettabile UGL INTESA FUNZIONE PUBBLICA AREA DEL CONTENZIOSO Via Bartolomeo Eustachio, 22 00161 ROMA Alla c.a. della Responsabile, avv. Claudia Ratti OGGETTO: PARERE PRO VERITATE SULLA

Dettagli

Manovra 2010 Pensioni TFR P.I. - Enti

Manovra 2010 Pensioni TFR P.I. - Enti Dipartimento Democrazia economica, Economia sociale, Fisco, Previdenza e Formazione sindacale Manovra 2010 Pensioni TFR P.I. - Enti Angelo Marinelli Valeria Picchio 29 luglio 2010 Soppressione ed incorporazione

Dettagli

Fondo Pensione ESPERO. La pensione pubblica. Il secondo pilastro e la pensione pubblica. Fondo Pensione: schema di funzionamento CCNL INPDAP

Fondo Pensione ESPERO. La pensione pubblica. Il secondo pilastro e la pensione pubblica. Fondo Pensione: schema di funzionamento CCNL INPDAP Fondo Pensione ESPERO La pensione pubblica 1 - Perché i Fondi Pensione 2 - Come funzionano i Fondi Pensione 3 - Il Fondo Pensione ESPERO 4 - I destinatari 5 - Gli organi 6 - Adesione ad Espero ed effetti

Dettagli

SPECIALE PREVIDENZA PENSIONI T.F.R. FONDO PENSIONI ESPERO. Associazione Federativa Nazionale COBAS - Comitati di Base della Scuola

SPECIALE PREVIDENZA PENSIONI T.F.R. FONDO PENSIONI ESPERO. Associazione Federativa Nazionale COBAS - Comitati di Base della Scuola INFOCOBAS SPECIALE PREVIDENZA PENSIONI T.F.R. FONDO PENSIONI ESPERO Associazione Federativa Nazionale COBAS - Comitati di Base della Scuola Sede Nazionale: viale Manzoni, 55-00185 - Roma Tel. 06/70.452.452

Dettagli

TRATTAMENTO PENSIONISTICO

TRATTAMENTO PENSIONISTICO TRATTAMENTO PENSIONISTICO di Valerio Cai, dalla Gilda di Firenze, 2 dicembre 2005. Le riforme del sistema pensionistico, attuate a partire dal 1992, hanno mirato ad impedire il prepensionamento e a ridurre

Dettagli

I Fondi pensione nel pubblico impiego

I Fondi pensione nel pubblico impiego I Fondi pensione nel pubblico impiego I scheda Fondi pensione destinati ai lavoratori dipendenti delle pubbliche amministrazioni dello Stato, il cui rapporto di lavoro è disciplinato tramite contrattazione

Dettagli

IL METODO DI CALCOLO introdotto dalla riforma DINI

IL METODO DI CALCOLO introdotto dalla riforma DINI IL METODO DI CALCOLO introdotto dalla riforma DINI RETRIBUTIVO (riguarda chi al 31.12.1995 aveva almeno 18 anni di contributi) La pensione viene calcolata in base all ultimo stipendio, per gli anni di

Dettagli

I Fondi pensione nel pubblico impiego

I Fondi pensione nel pubblico impiego 38 I Fondi pensione destinati ai lavoratori dipendenti delle pubbliche amministrazioni dello Stato, il cui rapporto di lavoro è disciplinato tramite contrattazione collettiva, possono essere istituiti

Dettagli

PATRONATO INCA CGIL Lombardia. Patronato INCA CGIL Lombardia

PATRONATO INCA CGIL Lombardia. Patronato INCA CGIL Lombardia PATRONATO INCA CGIL Lombardia Il Fondo Complementare Sirio I tre pilastri della Previdenza Previdenza Obbligatoria Previdenza Complementare Forme di risparmio a finalità previdenziale (P.I.P.) I tre pilastri

Dettagli

Previdenza e Assistenza nel Pubblico impiego

Previdenza e Assistenza nel Pubblico impiego Previdenza e Assistenza nel Pubblico impiego Le schede di approfondimento della Federazione Confsal-Unsa A cura dell Avv. Pasquale Lattari n. 4 I SISTEMI DI CALCOLO DELLA PENSIONE RETRIBUTIVO E CONTRIBUTIVO.

Dettagli

SCHEDA TECNICA IL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO NEL PUBBLICO IMPIEGO - TFR

SCHEDA TECNICA IL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO NEL PUBBLICO IMPIEGO - TFR SCHEDA TECNICA IL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO NEL PUBBLICO IMPIEGO - TFR COSA È Il trattamento di fine rapporto (Tfr) è una somma che viene corrisposta al lavoratore dipendente al termine del rapporto

Dettagli

Il ruolo dell Inpdap nella previdenza complementare dei dipendenti pubblici

Il ruolo dell Inpdap nella previdenza complementare dei dipendenti pubblici Il ruolo dell Inpdap nella previdenza complementare dei dipendenti pubblici L opzione per il TFR e la previdenza complementare Dipendente a tempo indeterminato In servizio al 31/12/2000 Assunto dopo il

Dettagli

TASSAZIONE DEI RENDIMENTI

TASSAZIONE DEI RENDIMENTI GLI ASPETTI FISCALI Deducibilità dei contributi A tutti i lavoratori è riconosciuta la deducibilità dei contributi a proprio carico versati alle forme pensionistiche complementari fino ad un massimo di

Dettagli

Tuttavia, il passaggio dal regime di TFS al nuovo regime di TFR non è avvenuto in modo lineare. Sentenza della Corte costituzionale e personale a TFR

Tuttavia, il passaggio dal regime di TFS al nuovo regime di TFR non è avvenuto in modo lineare. Sentenza della Corte costituzionale e personale a TFR La Consulta dichiara non fondata la questione di illegittimità costituzionale in merito alla disparità di trattamento tra dipendenti pubblici e privati in TFR e tra assunti post e ante 2001. La recente

Dettagli

Dipartimento FP CGIL LOMBARDIA - Graphic Designer Mirko Esposito

Dipartimento FP CGIL LOMBARDIA - Graphic Designer Mirko Esposito PREMESSA Dal 1992 in poi i vari Governi che si sono succeduti hanno messo mano al sistema previdenziale obbligatorio per renderlo compatibile con le ridotte risorse economiche a disposizione. Pertanto

Dettagli

Riforma delle pensioni (13/5/2004 - A.S. 2058)

Riforma delle pensioni (13/5/2004 - A.S. 2058) Fino al 3//007 Riforma delle pensioni (3/5/004 - A.S. 058) Rimangono fermi i requisiti contributivi e di età per la pensione d anzianità L attuale norma prevede 35 anni di contributi e 57 di età oppure

Dettagli

COME SI LEGGE IL CEDOLINO DELLO STIPENDIO. ProfessionistiScuola.it

COME SI LEGGE IL CEDOLINO DELLO STIPENDIO. ProfessionistiScuola.it COME SI LEGGE IL CEDOLINO DELLO STIPENDIO Numero Partita = è il numero identificativo di Partita di Spesa Fissa del dipendente. È importante indicare tale numero identificativo ogni volta che si debba

Dettagli

Le novità nel CCNL 2006/2009 per il personale precario della scuola statale

Le novità nel CCNL 2006/2009 per il personale precario della scuola statale Le novità nel CCNL 2006/2009 per il personale precario della scuola statale Articolo 1: validità delle norme contrattuali per tutto il personale compreso il personale a tempo determinato La prima importante

Dettagli

OGGETTO: disegno di legge in materia di riforma del mercato del lavoro

OGGETTO: disegno di legge in materia di riforma del mercato del lavoro LINEA DI PRODOTTO PREVIDENZA PA OGGETTO: disegno di legge in materia di riforma del mercato del lavoro Nei giorni scorsi è stato varato dal Governo il disegno di legge recante disposizioni in materia di

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI BIENNIO ECONOMICO 2002-2003 SUCCESSIVO ALLA TRASFORMAZIONE

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI BIENNIO ECONOMICO 2002-2003 SUCCESSIVO ALLA TRASFORMAZIONE CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI SUCCESSIVO ALLA TRASFORMAZIONE IN CASSA DEPOSITI E PRESTITI SpA Pag. 2 In data 1 giugno 2004 alle ore 11.00 ha

Dettagli

TFS Trattamento Fine Servizio( Buonuscita) TFR Trattamento Fine Rapporto. Modalità di pagamento

TFS Trattamento Fine Servizio( Buonuscita) TFR Trattamento Fine Rapporto. Modalità di pagamento TFS Trattamento Fine Servizio( Buonuscita) TFR Trattamento Fine Rapporto Modalità di pagamento Il TFS (Trattamento di fine servizio) (buona uscita) spetta a quei dipendenti della pubblica amministrazione

Dettagli

La previdenza complementare dei dipendenti pubblici e le attività dell Inps gestione dipendenti pubblici. A cura di Inps Gestione dipendenti pubblici

La previdenza complementare dei dipendenti pubblici e le attività dell Inps gestione dipendenti pubblici. A cura di Inps Gestione dipendenti pubblici La previdenza complementare dei dipendenti pubblici e le attività dell Inps gestione dipendenti pubblici A cura di Inps Gestione dipendenti pubblici Il dipendente pubblico e l adesione ad una forma pensionistica

Dettagli

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia Nel corso degli ultimi trent anni il sistema previdenziale italiano è stato interessato da riforme strutturali finalizzate: al progressivo controllo della spesa pubblica per pensioni, che stava assumendo

Dettagli

È nato Fondo Pensione Perseo

È nato Fondo Pensione Perseo È nato Fondo Pensione Perseo / Il futuro in cassaforte è nato Perseo Da oggi puoi pensare più serenamente al tuo futuro. Perseo è il Fondo pensione complementare destinato ai lavoratori delle Regioni

Dettagli

Le forme pensionistiche dei lavoratori dipendenti, degli autonomi e dei professionisti. Dott. Matteo Robustelli

Le forme pensionistiche dei lavoratori dipendenti, degli autonomi e dei professionisti. Dott. Matteo Robustelli Le forme pensionistiche dei lavoratori dipendenti, degli autonomi e dei professionisti SISTEMI PENSIONISTICI A RIPARTIZIONE I contributi lavoratore versati servono oggidal pagare oggile pensioni a essere

Dettagli

Le Gestioni degli Artigiani e dei Commercianti, la Gestione Separata

Le Gestioni degli Artigiani e dei Commercianti, la Gestione Separata Le Gestioni degli Artigiani e dei Commercianti, la Gestione Separata Quadro giuridico di riferimento Livello di contribuzione Calcolo della prestazione (retributivo, misto e contributivo) Esempi di calcolo

Dettagli

Posizione Uil Ricerca Università Afam in merito alla sopravvivenza del sistema delle progressioni economiche orizzontali nella vacanza contrattuale.

Posizione Uil Ricerca Università Afam in merito alla sopravvivenza del sistema delle progressioni economiche orizzontali nella vacanza contrattuale. Posizione Uil Ricerca Università Afam in merito alla sopravvivenza del sistema delle progressioni economiche orizzontali nella vacanza contrattuale. Alcune amministrazioni, in violazione del Contratto

Dettagli

Evoluzione della previdenza pubblica

Evoluzione della previdenza pubblica Evoluzione della previdenza pubblica INCA Variabile demografica (invecchiamento popolazione) Variabile economica (calo crescita produttiva) Crescita esponenziale spesa pensionistica INCA Riforma pensioni

Dettagli

Enti art. 70 D.Lgs. 165/2001 Personale dei livelli Del 01/06/2004

Enti art. 70 D.Lgs. 165/2001 Personale dei livelli Del 01/06/2004 Enti art. 70 D.Lgs. 165/2001 Personale dei livelli Del 01/06/2004 CCNL per il personale non dirigente della Cassa Depositi e Prestiti - biennio contrattuale 2002-2003 (S.G. G.U. n. 147 del 25 giugno 2004)

Dettagli

INAS CISL - NUMERO VERDE 800 249 307 - WWW.INAS.IT

INAS CISL - NUMERO VERDE 800 249 307 - WWW.INAS.IT quotidiano della Cisl Anno 66 n. 187 - Lunedì 25 Agosto 2014 utela IISN 0010-6348 Sped. in abb. postale 45% Roma - art. 2 comma 20 b legge 662/96 Previdenza complementare: Cos è e perché conviene averla

Dettagli

Richiesta trasformazione TFS in TFR per fondo pensione

Richiesta trasformazione TFS in TFR per fondo pensione Segreteria Nazionale Via Farini, 62-00186 Roma Tel. +39 06 48903773-48903734 335 7262435-335 7262863 Fax: +39 06 62276535 coisp@coisp.it www.coisp.it T.A.R. PER LA REGIONE LAZIO SEZIONE TERZA Sentenza

Dettagli

Questo istituto è frutto di una legge, che lascia alla contrattazione collettiva la facoltà di indicare le voci retributive da prendere in

Questo istituto è frutto di una legge, che lascia alla contrattazione collettiva la facoltà di indicare le voci retributive da prendere in Il TFR TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO Che cos è? Il Trattamento di Fine Rapporto (la cosiddetta liquidazione ) è una somma aggiuntiva che viene corrisposta dal datore di lavoro al proprio dipendente al termine

Dettagli

TFR IN AZIENDA TFR NEL FONDO PENSIONE Quota annua di accantonamento

TFR IN AZIENDA TFR NEL FONDO PENSIONE Quota annua di accantonamento Quota annua di accantonamento 6,91% della retribuzione lorda, salvo diversa previsione della contrattazione collettiva 6,91% della retribuzione lorda, salvo diversa previsione della contrattazione collettiva

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 14

NOTA OPERATIVA N. 14 Roma, 18 novembre 2004 DIREZIONE CENTRALE DELLE PRESTAZIONI DI FINE SERVIZIO E PREVIDENZA COMPLEMENTARE UFFICIO I Prestazioni di Fine Servizio Ai Dirigenti Generali Centrali e Compartimentali Ai Dirigenti

Dettagli

ALLEGATO ALLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE nel PUBBLICO IMPIEGO

ALLEGATO ALLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE nel PUBBLICO IMPIEGO ALLEGATO ALLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE nel PUBBLICO IMPIEGO TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO (TFR) Una trattazione specifica è necessaria per il TFR e le indennità equipollenti (IPS, e IB, accomunate in TFS)

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI BIENNIO CONTRATTUALE 2002-2003

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI BIENNIO CONTRATTUALE 2002-2003 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI BIENNIO CONTRATTUALE 2002-2003 In data 1 giugno 2004 alle ore 11.00 ha avuto luogo l incontro per

Dettagli

Vediamo nel dettaglio quali sono questi vantaggi. Ogni aderente può:

Vediamo nel dettaglio quali sono questi vantaggi. Ogni aderente può: La previdenza complementare è un valido aiuto per mantenere, una volta in pensione, un tenore di vita simile a quello che si aveva durante l attività lavorativa. Tutti i dipendenti, con minore o maggiore

Dettagli

Tfs, Tfr e le attività Inpdap per la previdenza complementare. Convegno 17 novembre 2011 Roma

Tfs, Tfr e le attività Inpdap per la previdenza complementare. Convegno 17 novembre 2011 Roma Tfs, Tfr e le attività Inpdap per la previdenza complementare Convegno 17 novembre 2011 Roma 2 Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Le diverse prestazioni di

Dettagli

Analizziamo quali possibilità di scelta, in concreto, hanno ciascuna delle citate tipologie di medici dipendenti.

Analizziamo quali possibilità di scelta, in concreto, hanno ciascuna delle citate tipologie di medici dipendenti. Fondo Pensione CAIMOP Via C.Pavese 360 00144 Roma Tel.065022185 Fax 065022190 www.caimop.it A seguito dell entrata in vigore del Dlgs. 5 dicembre 2005 n.252, dal 1 gennaio 2007 ciascun lavoratore dipendente

Dettagli

di Massimo Brisciani Risorse Umane >> Amministrazione del personale

di Massimo Brisciani Risorse Umane >> Amministrazione del personale IL METODO DEL COSTO STANDARD di Massimo Brisciani Risorse Umane >> Amministrazione del personale Il datore di lavoro ha necessità di conoscere in via preventiva quale sarà il costo del personale che occupa

Dettagli

Legge di Stabilità. Fondi pensione ancora convenienti! Guida per gli iscritti alla previdenza complementare

Legge di Stabilità. Fondi pensione ancora convenienti! Guida per gli iscritti alla previdenza complementare Legge di Stabilità. Fondi pensione ancora convenienti! Guida per gli iscritti alla previdenza complementare 26 gennaio 2015 Quali cambiamenti sono disciplinati dalla Legge di Stabilità 1 1. Da marzo 2015

Dettagli

La Cisl Informa: il TFR e la previdenza complementare

La Cisl Informa: il TFR e la previdenza complementare La Cisl Informa: il TFR e la previdenza complementare Le riforme del sistema previdenziale attuate negli anni 90 hanno apportato una serie di interventi restrittivi alle pensioni erogate dal sistema pubblico,

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

La busta paga: questa sconosciuta

La busta paga: questa sconosciuta La busta paga: questa sconosciuta Elementi contrattuali, fiscali e previdenziali. Giorgio Cavallero La retribuzione netta si ottiene: a) retribuzione lorda b) contributi previdenziali/assistenziali obbligatori

Dettagli

FONDO SIRIO IL TUO FUTURO NELLE TUE MANI ORGOGLIOSI DI ESSERE DIPENDENTI PUBBLICI.

FONDO SIRIO IL TUO FUTURO NELLE TUE MANI ORGOGLIOSI DI ESSERE DIPENDENTI PUBBLICI. FONDO SIRIO IL TUO FUTURO NELLE TUE MANI ORGOGLIOSI DI ESSERE DIPENDENTI PUBBLICI. SIRIO IL FONDO DI PREVIDENZA COMPLEMENTARE DEI DIPENDENTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. Possono aderire al fondo Sirio

Dettagli

Circolare N.144 del 17 Ottobre 2012. Assegno ASPI e TICKET licenziamento. Novità dal 1 gennaio 2013

Circolare N.144 del 17 Ottobre 2012. Assegno ASPI e TICKET licenziamento. Novità dal 1 gennaio 2013 Circolare N.144 del 17 Ottobre 2012 Assegno ASPI e TICKET licenziamento. Novità dal 1 gennaio 2013 Assegno ASPI e TICKET licenziamento: novità dal 1 gennaio 2013 Gentile cliente, con la presente desideriamo

Dettagli

Per tutti, comunque, questi sono i diversi scenari a secondo della scelta effettuata.

Per tutti, comunque, questi sono i diversi scenari a secondo della scelta effettuata. ADERIRE O NO AI FONDI PENSIONISTICI COMPLEMENTARI? ORIENTAMENTI PER LA SCELTA. La materia è ostica per tutti, tuttavia le scelte di oggi sono di fondamentale importanza per ottimizzare le condizioni economiche

Dettagli

Docenti universitari: Ricalcolo delle pensioni determinate con il solo metodo contributivo.

Docenti universitari: Ricalcolo delle pensioni determinate con il solo metodo contributivo. Docenti universitari: Ricalcolo delle pensioni determinate con il solo metodo contributivo. 1) Generalità I professori universitari, in quanto dipendenti civili dello Stato, sono iscritti alla Cassa per

Dettagli

.1.1.1 RITENUTE E CONTRIBUTI SULLE COMPETENZE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA

.1.1.1 RITENUTE E CONTRIBUTI SULLE COMPETENZE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA .1.1.1 RITENUTE E CONTRIBUTI SULLE COMPETENZE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA.1.1.2 Aspetti Previdenziali Sulle competenze lorde del personale dipendente gravano ritenute previdenziali di varia natura e misura,

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE REGIONALE ETNOGRAFICO

ISTITUTO SUPERIORE REGIONALE ETNOGRAFICO REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ISTITUTO SUPERIORE REGIONALE ETNOGRAFICO REGOLAMENTO DI RIFORMA DEL FONDO PER L'INTEGRAZIONE DEL TRATTAMENTO DI QUIESCENZA E PREVIDENZA DEL PERSONALE DELL I.S.R.E. DI CUI

Dettagli

La mia pensione sarà adeguata?

La mia pensione sarà adeguata? La mia pensione sarà adeguata? Le risposte dell Inps ex Inpdap per i dipendenti pubblici Relatore: Bernardo Filippello Presupposti Un Istituto Previdenziale, per sua mission, è un ente deputato al Welfare

Dettagli

Cassa trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato (CTPS). La previdenza dei docenti delle Università pubbliche.

Cassa trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato (CTPS). La previdenza dei docenti delle Università pubbliche. In questa sezione pubblichiamo informazioni che chiariscono le regole previste per la composizione e l effettivo funzionamento delle maggiori Gestioni pensionistiche amministrate dall Istituto. Questo

Dettagli

TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE

TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE E il momento di scegliere A cura della Struttura di Comparto Scuola non statale DESTINARE IL TFR COS E IL TFR? Il trattamento di fine rapporto (anche conosciuto come liquidazione

Dettagli

cose da sapere sulla previdenza complementare gli elementi di base per capire il sistema

cose da sapere sulla previdenza complementare gli elementi di base per capire il sistema 10 cose da sapere sulla previdenza complementare gli elementi di base per capire il sistema /1 2 previbooks/1 3 Previboooks Previbooks è una collana di ebook creata dall Associazione Previnforma per aggiungere

Dettagli

Legge 29 maggio 1982, n. 297

Legge 29 maggio 1982, n. 297 Legge 29 maggio 1982, n. 297 Disciplina del trattamento di fine rapporto e norme in materia pensionistica («Gazzetta Ufficiale» 31 maggio 1982, n. 147) Art. 1 Modifiche di disposizioni del codice civile

Dettagli

Nota operativa n.j. Direzione Centrale Previdenza Ufficio I - Pensioni UfficiO 111- TFS,TFR, ASV e Previdenza Complementare. Roma, ~ O6EN.

Nota operativa n.j. Direzione Centrale Previdenza Ufficio I - Pensioni UfficiO 111- TFS,TFR, ASV e Previdenza Complementare. Roma, ~ O6EN. Istituto Nazionole di Previdenza per i Dipendenti dell'amministrazione Pubblica Direzione Centrale Previdenza Ufficio I - Pensioni UfficiO 111- TFS,TFR, ASV e Previdenza Complementare Roma, ~ O6EN. 2011

Dettagli

TRATTAMENTI PENSIONISTICI DEL PERSONALE UNIVERSITARIO

TRATTAMENTI PENSIONISTICI DEL PERSONALE UNIVERSITARIO TRATTAMENTI PENSIONISTICI DEL PERSONALE UNIVERSITARIO Con circolare n.23 del 30.3.2004 l INPDAP ha diretto istruzioni alle Università aderenti alla sperimentazione liquidazione dei trattieni pensionistici.

Dettagli

Circolare INPDAP n. 29 del 8 Giugno 2000

Circolare INPDAP n. 29 del 8 Giugno 2000 Circolare INPDAP n. 29 del 8 Giugno 2000 Oggetto: Trattamento di fine rapporto e istituzione dei fondi pensione complementare dei pubblici dipendenti. E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 15

Dettagli

Trattamento Economico del personale tecnico amministrativo e calcolo dello stipendio mensile

Trattamento Economico del personale tecnico amministrativo e calcolo dello stipendio mensile Strumento utile alla lettura del Cedolino Stipendi Trattamento Economico Fonti normative Le fonti normative che regolano il trattamento economico del personale in servizio presso le Università si differenziano

Dettagli

OGGETTO: Modello 770/2005 Semplificato Istruzioni per la compilazione.

OGGETTO: Modello 770/2005 Semplificato Istruzioni per la compilazione. DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE Roma, 4-7-2005 Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali e per loro tramite: - Alle Amministrazioni Statali - Agli Enti con Personale Iscritto alle Casse CPDEL,

Dettagli

Pag. 1 di 5. Titolo: Cassa trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato (CTPS). La previdenza dei docenti delle Università pubbliche

Pag. 1 di 5. Titolo: Cassa trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato (CTPS). La previdenza dei docenti delle Università pubbliche I docenti delle Università pubbliche, in quanto dipendenti civili dello Stato, sono iscritti alla cassa per i trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato (CTPS), istituita il 1 gennaio 1996 come

Dettagli

e p.c. OGGETTO: CCNL del personale non dirigente del comparto delle Agenzie Fiscali - quadriennio giuridico 2006/2009 e biennio economico 2006/2007.

e p.c. OGGETTO: CCNL del personale non dirigente del comparto delle Agenzie Fiscali - quadriennio giuridico 2006/2009 e biennio economico 2006/2007. istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica Direzione Centrale Pensioni Ufficio I Normativa Tel. 0651017626 Fax. 0651017625 e-mail: dctrattpensuff1@inpdap.it ROMA, 15/07/2008

Dettagli

Fondo Pensione Complementare

Fondo Pensione Complementare Fondo Pensione Complementare Per i lavoratori dei Ministeri, Enti Pubblici non Economici, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell Enac e del Cnel Sirio incontra i lavoratori dell Università La

Dettagli

E DI FINE RAPPORTO. INPDAP informa I TRATTAMENTI DI FINE SERVIZIO E DI FINE RAPPORTO

E DI FINE RAPPORTO. INPDAP informa I TRATTAMENTI DI FINE SERVIZIO E DI FINE RAPPORTO I TRATTAMENTI DI FINE SERVIZIO E DI FINE RAPPORTO INPDAP informa I TRATTAMENTI DI FINE SERVIZIO E DI FINE RAPPORTO Indennità premio di fine servizio Indennità di buonuscita Trattamento di fine rapporto

Dettagli

FONDO PENSIONE ARTIFOND DOMANDE E RISPOSTE

FONDO PENSIONE ARTIFOND DOMANDE E RISPOSTE Via di S. Croce in Gerusalemme, 63 00185 Roma Tel. +039 06 77205055 Fax 06 77591946 www.artifond.it FONDO PENSIONE ARTIFOND DOMANDE E RISPOSTE a) GENERALITÀ SUL FONDO CHE COS È UN FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE?

Dettagli

Le scritture contabili per la rilevazione del TFR al 31 dicembre 2007

Le scritture contabili per la rilevazione del TFR al 31 dicembre 2007 ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 12 17 MARZO 2008 Le scritture contabili per la rilevazione del TFR al 31 dicembre 2007 Copyright

Dettagli

CIRCOLARE N. 11 del 12 marzo 2001. Sono pervenute da parte di Amministrazioni ed Enti iscritti all Istituto richieste di

CIRCOLARE N. 11 del 12 marzo 2001. Sono pervenute da parte di Amministrazioni ed Enti iscritti all Istituto richieste di Agli Uffici Provinciali INPDAP Ai Dirigenti Generali Centrali e Compartimentali DIREZIONE GENERALE DIREZIONE CENTRALE PRESTAZIONI PREVIDENZIALI Ai Coordinatori delle consulenze professionali A tutte le

Dettagli

Il contratto si applica a tutto il personale, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e a tempo determinato, dipendente:

Il contratto si applica a tutto il personale, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e a tempo determinato, dipendente: Roma, 29 aprile 2005 DIREZIONE CENTRALE PRESTAZIONI FINE SERZIO E PREDENZA COMPLEMENTARE Ufficio I TFS, TFR e ASV Ai Dirigenti Generali Centrali e Compartimentali istituto nazionale di previdenza per i

Dettagli

L IMPATTO DELLE MISURE SUL TFR CONTENUTE NELLA LEGGE DI STABILITA PER IL 2015 *

L IMPATTO DELLE MISURE SUL TFR CONTENUTE NELLA LEGGE DI STABILITA PER IL 2015 * L IMPATTO DELLE MISURE SUL TFR CONTENUTE NELLA LEGGE DI STABILITA PER IL 2015 * La legge di stabilità per il 2015 interviene pesantemente sulla tassazione del TFR, secondo tre modalità differenti: 1. TFR

Dettagli

Esposizione del quesito

Esposizione del quesito RISOLUZIONE N. 30/E Roma, 31 gennaio 2002 Oggetto: Istanza di interpello n../2001, ai sensi dell articolo 11, della legge n. 212 del 2000, presentato dalla Banca XY società cooperativa per azioni a responsabilità

Dettagli

MINIGUIDA AL FONDO ESPERO

MINIGUIDA AL FONDO ESPERO MINIGUIDA AL FONDO ESPERO 1 1 - Il tuo futuro chiede, Espero risponde. La previdenza oggi fa scuola. Espero è il Fondo Pensione che risponde alle esigenze previdenziali di tutti i lavoratori della scuola:

Dettagli