Circolare 1497 del 24/02/2012. A Tutti i Responsabili UIL - BAC Alle R.S.U. A Tutti i lavoratori LORO SEDI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Circolare 1497 del 24/02/2012. A Tutti i Responsabili UIL - BAC Alle R.S.U. A Tutti i lavoratori LORO SEDI"

Transcript

1 Circolare 1497 del 24/02/2012 A Tutti i Responsabili UIL - BAC Alle R.S.U. A Tutti i lavoratori LORO SEDI CIRCOLARE INTERPRETATIVA SULLE PROGRESSIONI ECONOMICHE: PROTESTA FORMALE DELLA UILBAC A seguito della circolare DG OAGIP n. 66 prot. n in data 22 febbraio 2012 abbiamo elaborato formale protesta in quanto a nostro avviso la stessa Amministrazione ha proceduto ad una interpretazione unilaterale di alcuni quesiti. Ci ha colpito il continuo riferimento ad un accordo in cui, ad essere onesti, di alcuni argomenti non si fa alcun accenno. Pertanto, poiché crediamo nel rispetto delle regole, abbiamo chiesto di essere urgentemente convocati per un interpretazione autentica di quell accordo e stabilire in via definitiva se e come valutare alcune situazioni di interesse generale. Stiamo anche pensando di ritirare la nostra firma da quell accordo. Vi alleghiamo la nota di ieri, con preghiera di massima diffusione fra i lavoratori. DIFFIDA TFR E TFS INVIATE IL MODULO ALL AMMINISTRAZIONE E ALLA RAGIONERIA TERRITORIALE DELLO STATO Come saprete, con il D. L. 78/2010 è stato esteso il regime di TFR anche ai dipendenti pubblici a partire dal 1 gennaio 2011, con le regole vigenti nel settore privato che prevedono una trattenuta, da parte del datore di lavoro, del 6,91% sull intera retribuzione annua. Pertanto deve ritenersi decaduta la prassi precedente riferita all indennità di buonuscita, per la quale il datore di lavoro operava una trattenuta del 9,60% sull 80% della retribuzione annua, lasciando al lavoratore il diritto di rivalsa del 2,5%. È abbastanza logico che con la norma attualmente in vigore dal 1 gennaio 2011 le diverse Amministrazioni dovessero interrompere il prelievo di quel 2,5%, mentre così non è stato!!! Il TAR di Reggio Calabria ha dato ragione alle motivazioni della UILPA, unica Organizzazione ad aver promosso una campagna per l abolizione di questo forzoso finanziamento allo Stato! In allegato trovate due moduli: il primo va inviato alla propria Amministrazione per il tramite dell Istituto di appartenenza, il secondo va inviato alla Ragioneria Territoriale dello Stato (ex Direzione Provinciale del Tesoro) della provincia d appartenenza. In allegato trovate anche la sentenza del TAR di Reggio Calabria. Adesso siamo curiosi di vedere quali altre Organizzazioni Sindacali proveranno a mettere il cappello su questa iniziativa, magari chiedendo il voto nella prossima tornata elettorale!!!!!!

2 SULLA DECURTAZIONE DELLA RETRIBUZIONE IN CASO DI MALATTIA COME STANNO DAVVERO LE COSE Forse non tutti sanno che il Giudice del Lavoro J. M. Maggi, del Tribunale di Livorno, nel procedimento 1330/2010 R. L. (promosso da alcuni lavoratori contro il M.I.U.R.) ha stabilito che l art. 71 del D.L. 112/2008, poi convertito in Legge 133/2008, è incostituzionale rispetto agli artt. 3, 32, 36 e 38. Cosa dice il famigerato art. 71? Dice che Per i periodi di assenza per malattia, di qualunque durata, ai dipendenti delle pubbliche amministrazioni di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, nei primi dieci giorni di assenza e' corrisposto il trattamento economico fondamentale con esclusione di ogni indennità o emolumento, comunque denominati, aventi carattere fisso e continuativo, nonché di ogni altro trattamento accessorio. Resta fermo il trattamento più favorevole eventualmente previsto dai contratti collettivi o dalle specifiche normative di settore per le assenze per malattia dovute ad infortunio sul lavoro o a causa di servizio, oppure a ricovero ospedaliero o a day hospital, nonché per le assenze relative a patologie gravi che richiedano terapie salvavita. I risparmi derivanti dall'applicazione del presente comma costituiscono economie di bilancio per le amministrazioni dello Stato e concorrono per gli enti diversi dalle amministrazioni statali al miglioramento dei saldi di bilancio. Tali somme non possono essere utilizzate per incrementare i fondi per la contrattazione integrativa. Ne consegue che la presunta incostituzionalità di tale articolo debba essere salutata con particolare soddisfazione. Ci mancherebbe! Il fatto è che alcune sigle sindacali non ne facciamo il nome per evitare qualsiasi pubblicità, anche indiretta hanno recentemente diffuso tra i lavoratori un modello prestampato con cui si chiede la restituzione di tutte le trattenute indebitamente operate dalle Amministrazioni. Ora, nello stesso modello si fa presente che il Giudice ha sollevato la questione di legittimità dinanzi alla Corte Costituzionale (vedasi Gazzetta Ufficiale n. 52 del 14 dicembre scorso), ma da nessuna parte è stato detto ai lavoratori che la causa non è stata ancora discussa e che pertanto la norma è ancora vigente. L argomento verrà affrontato nella Camera di Consiglio del 4 aprile prossimo (relatore Mazzella)!!! Sarebbe fin troppo facile ricordare ai lavoratori che nei vigenti CCNL di comparto esistono già norme che disciplinano le decurtazioni in caso di assenza. Teniamo soltanto a sgombrare il campo da eventuali meriti che alcune OO. SS. potrebbero rivendicare, specialmente ora che si avvicinano le elezioni. A dimostrazione, invece, che il grano è diverso dalla pula ricordiamo a tutti che la UILPA ha promosso una proposta di legge di iniziativa popolare con cui, oltre al D. Lgs. 150/2001, si chiede l abrogazione delle parti incriminate dell art. 71 (vedasi il Capo III, art. 35, comma 1 della suddetta proposta). IL RAPPORTO DI LAVORO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE COPIA GRATUITA PER GLI ISCRITTI IN REGOLA: RICHIEDETELA ONLINE

3 Ricordiamo ai Coordinatori Provinciali, ai dirigenti sindacali, alle RSU uscenti e a tutti i nostri candidati che è stata pubblicata di recente la nuova versione del volume Il rapporto di lavoro degli statali, aggiornato alla normativa vigente e gratuito per gli iscritti in regola con il versamento della quota sindacale. Addirittura viene consegnato a casa, senza alcuna spesa. Per ottenerlo basta andare sul sito e cliccare sulla immagine che riproduce la copertina (celeste) del volume. Si deve compilare un form molto semplice e attendere una di conferma. Questo per dirvi che è inutile telefonarci o scriverci per avere una copia del volume, perché non ne gestiamo noi la distribuzione. Fraterni saluti Per la Segreteria Nazionale Enzo Feliciani Al Direttore Generale OAGIP Dott. Mario GUARANY Al Direttore del Servizio IV Dir. Gen. OAGIP Dott. Antonio PARENTE Prot:7201/2012 Servizio: Segreteria Generale Oggetto: circolare n 66 del 22/02/2012. sulle progressioni economiche richiesta di interpretazione autentica Roma, 23 febbraio 2012 Gentile Direttore, a seguito della pubblicazione dell odierna circolare sulle Progressioni Economiche siamo costretti a notare come, in buona parte del suo contenuto, l Amministrazione abbia proceduto ad interpretazioni unilaterali, richiamando solo virtualmente il contenuto dell accordo con le OO. SS. siglato in data 14 dicembre Esempi ne siano tanto la questione delle cariche sindacali (di cui nel succitato accordo non v è traccia né nel bene né nel male) quanto quella delle attività svolte senza incarico dell Amministrazione (su cui ci sono distinzioni importanti da fare). Speravamo in un nuovo corso nei rapporti con l Amministrazione rispetto a vicende di interesse generale e invece ci siamo dovuti ricredere. Chiediamo, pertanto, un urgente incontro per l interpretazione autentica dell accordo dello scorso dicembre, poiché stiamo considerando seriamente di ritirare la nostra firma. Distinti saluti

4 Per la Segreteria Nazionale Enzo Feliciani Al Ministero per i Beni e le Attività Direzione Generale O.A.G.I.P. Servizio V Ordinamento, stato giuridico ed economico del personale Via del Collegio Romano, Roma ATTO DI DIFFIDA OGGETTO: Ritenuta del 2,5% sull 80% della retribuzione previsto dall art. 37 del D.P.R. n. 1032/1973 e successive modifiche. Il/la sottoscritto/a,, nato/a a il, attualmente in servizio presso, con la qualifica di, inquadrato nell Area, posizione espone quanto segue: - l art. 12 comma 10 del D.L. n. 78/2010 convertito in L. n. 122/2010 prescrive che il computo dei trattamenti di fine servizio per i lavoratori alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni, con riferimento alle anzianità contributive maturate a decorrere dall 1 gennaio 2011, avvenga secondo la disciplina di cui all art Cod. Civ., con l applicazione di un aliquota del 6,91% sull intera retribuzione; - sino al 31 dicembre 2010 operava l istituto della indennità di buonuscita, in relazione al quale l art. 37 del D.P.R. n. 1032/1973 e successive modificazioni, imponeva al datore di lavoro pubblico un accantonamento complessivo del 9,60% sull 80% della retribuzione

5 lorda, con una trattenuta a carico del dipendente pari al 2,5% sull 80% della retribuzione; - per effetto del nuovo sistema di calcolo della predetta indennità a decorrere dal , assimilata ora in tutto all istituto previsto dall art Cod.Civ., viene meno la pretesa da parte dell amministrazione di rivalersi della percentuale del 2,5%, dal momento che il precitato art Cod. Civ. stabilisce che la contribuzione è a totale carico del datore di lavoro; - ciò nonostante, il prelievo del 2,5% ha continuato dal e continua ad essere illegittimamente praticato sull 80% della retribuzione, come risulta dai cedolini stipendiali relativi al periodo indicato, già in possesso di codesta Amministrazione. Premesso quanto sopra si chiede l immediata cessazione della ritenuta del 2,5% sull 80% della retribuzione, illegittimamente praticata, e la restituzione degli importi che sono stati trattenuti dal , oltre alla rivalutazione monetaria ed agli interessi di legge maturati dalla data di ciascun prelievo. In difetto di spontaneo adempimento, il sottoscritto si riserva sin da ora di agire innanzi alle sedi giudiziarie competenti. La presente a valere quale atto di messa in mora ed interruttivo di ogni prescrizione anche ai sensi dell art Cod. Civ. Distintamente. li Alla Ragioneria Territoriale dello Stato di ATTO DI DIFFIDA

6 OGGETTO: Ritenuta del 2,5% sull 80% della retribuzione previsto dall art. 37 del D.P.R. n. 1032/1973 e successive modifiche. Il/la sottoscritto/a,, nato/a a il, attualmente in servizio presso, con la qualifica di, inquadrato nell Area, posizione espone quanto segue: - l art. 12 comma 10 del D.L. n. 78/2010 convertito in L. n. 122/2010 prescrive che il computo dei trattamenti di fine servizio per i lavoratori alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni, con riferimento alle anzianità contributive maturate a decorrere dall 1 gennaio 2011, avvenga secondo la disciplina di cui all art Cod. Civ., con l applicazione di un aliquota del 6,91% sull intera retribuzione; - sino al 31 dicembre 2010 operava l istituto della indennità di buonuscita, in relazione al quale l art. 37 del D.P.R. n. 1032/1973 e successive modificazioni, imponeva al datore di lavoro pubblico un accantonamento complessivo del 9,60% sull 80% della retribuzione lorda, con una trattenuta a carico del dipendente pari al 2,5% sull 80% della retribuzione; - per effetto del nuovo sistema di calcolo della predetta indennità a decorrere dal , assimilata ora in tutto all istituto previsto dall art Cod.Civ., viene meno la pretesa da parte dell amministrazione di rivalersi della percentuale del 2,5%, dal momento che il precitato art Cod. Civ. stabilisce che la contribuzione è a totale carico del datore di lavoro; - ciò nonostante, il prelievo del 2,5% ha continuato dal e continua ad essere illegittimamente praticato sull 80% della retribuzione,

7 come risulta dai cedolini stipendiali relativi al periodo indicato, già in possesso di codesta Amministrazione. Premesso quanto sopra si chiede l immediata cessazione della ritenuta del 2,5% sull 80% della retribuzione, illegittimamente praticata, e la restituzione degli importi che sono stati trattenuti dal , oltre alla rivalutazione monetaria ed agli interessi di legge maturati dalla data di ciascun prelievo. In difetto di spontaneo adempimento, il sottoscritto si riserva sin da ora di agire innanzi alle sedi giudiziarie competenti. La presente a valere quale atto di messa in mora ed interruttivo di ogni prescrizione anche ai sensi dell art Cod. Civ. Distintamente. li

CORTE COSTITUZIONALE: SENTENZA n. 223/2012

CORTE COSTITUZIONALE: SENTENZA n. 223/2012 CORTE COSTITUZIONALE: SENTENZA n. 223/2012 SERVIZI ANAAO ASSOMED La sentenza 08.10.2012 n. 223 della Corte Costituzionale offre molteplici spunti di riflessione non solo sulle specifiche disposizione oggetto

Dettagli

Prot. n.418/12 Roma, 24 luglio 2012 COMUNICATO N. 46/12

Prot. n.418/12 Roma, 24 luglio 2012 COMUNICATO N. 46/12 FEDERAZIONE CONFSAL-UNSA COORDINAMENTO NAZIONALE BENI CULTURALI c/o Ministero per i Beni e le Attività Culturali Via del Collegio Romano, 27-00186 Roma Tel. 0667232348-2889 Fax. 066785552 info@unsabeniculturali.it

Dettagli

Alessandro Raffo. Avvocato

Alessandro Raffo. Avvocato Roma, 8 ottobre 2014 Spettabile UGL INTESA FUNZIONE PUBBLICA AREA DEL CONTENZIOSO Via Bartolomeo Eustachio, 22 00161 ROMA Alla c.a. della Responsabile, avv. Claudia Ratti OGGETTO: PARERE PRO VERITATE SULLA

Dettagli

Avv. Vittorio Nista, patrocinante in Cassazione. Avv. Virginio Nista.

Avv. Vittorio Nista, patrocinante in Cassazione. Avv. Virginio Nista. V V STUDIO LEGALE NISTA N - Poggio Imperiale (FG) via De Cicco 32, tel. e fax 0882994224 - - San Severo (FG) C.so L. Mucci 132, tel. e fax 0882373459 - Avv. Vittorio Nista, patrocinante in Cassazione.

Dettagli

- Oggetto: sulla possibilità per i magistrati di chiedere anticipazioni sul trattamento di fine servizio.

- Oggetto: sulla possibilità per i magistrati di chiedere anticipazioni sul trattamento di fine servizio. Spett.le A.N.M. Associazione Nazionale Magistrati - Oggetto: sulla possibilità per i magistrati di chiedere anticipazioni sul trattamento di fine servizio. E stato chiesto se, ed eventualmente con quali

Dettagli

per l'accertamento,con contestuale istanza cautelare,

per l'accertamento,con contestuale istanza cautelare, N. 02321/2012 REG.PROV.COLL. N. 01796/2012 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (Sezione Prima) ha pronunciato

Dettagli

MEDICI OSPEDALIERI - TRATTENUTA NON DOVUTA PER IL TFR. Marco Perelli Ercolini

MEDICI OSPEDALIERI - TRATTENUTA NON DOVUTA PER IL TFR. Marco Perelli Ercolini MEDICI OSPEDALIERI - TRATTENUTA NON DOVUTA PER IL TFR Marco Perelli Ercolini Già in passato era stato sostenuto il sospetto di illecito nella trattenuta INPDAP per il Tfr. Ma nessun sindacato aveva poi

Dettagli

Tuttavia, il passaggio dal regime di TFS al nuovo regime di TFR non è avvenuto in modo lineare. Sentenza della Corte costituzionale e personale a TFR

Tuttavia, il passaggio dal regime di TFS al nuovo regime di TFR non è avvenuto in modo lineare. Sentenza della Corte costituzionale e personale a TFR La Consulta dichiara non fondata la questione di illegittimità costituzionale in merito alla disparità di trattamento tra dipendenti pubblici e privati in TFR e tra assunti post e ante 2001. La recente

Dettagli

Il giorno 13.05.2009 alle ore 09.30, presso la sede dell ARAN, ha avuto luogo l incontro tra: firmato

Il giorno 13.05.2009 alle ore 09.30, presso la sede dell ARAN, ha avuto luogo l incontro tra: firmato Contratto Collettivo nazionale di lavoro del personale non dirigente del comparto delle Istituzioni e degli Enti di Ricerca e Sperimentazione per il biennio economico 2008-2009 Il giorno 13.05.2009 alle

Dettagli

TFS Trattamento Fine Servizio TFR Trattamento Fine Rapporto. Liquidazione

TFS Trattamento Fine Servizio TFR Trattamento Fine Rapporto. Liquidazione TFS Trattamento Fine Servizio TFR Trattamento Fine Rapporto Liquidazione Indice Definizione TFS e TFR Slide 3 Finanziamento e Calcolo del TFS e del TFR Slide 4-5 Modalità di pagamento del TFS e del TFR

Dettagli

Il provvedimento legislativo innanzi tutto contiene una nuova disciplina in materia di assenze per malattia.

Il provvedimento legislativo innanzi tutto contiene una nuova disciplina in materia di assenze per malattia. PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA UFFICIO PERSONALE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI SERVIZIO TRATTAMENTO PERSONALE Alle Amministrazioni pubbliche di cui all art. 1, comma

Dettagli

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche Coordinamento Nazionale Giustizia Ministeri e Polizia Penitenziaria Reperibilità 3928836510-3206889937 Coordinamento Nazionale: c/o Ministero della

Dettagli

Comune di Torremaggiore PROVINCIA DI FOGGIA

Comune di Torremaggiore PROVINCIA DI FOGGIA SETTORE II Ufficio RAG. TRIB. CED DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 83 del 28/07/2015 OGGETTO: Costituzione del fondo per il finanziamento della retribuzione di posizione e di risultato anno 2015 Area Dirigenti.

Dettagli

I Fondi pensione nel pubblico impiego

I Fondi pensione nel pubblico impiego 38 I Fondi pensione destinati ai lavoratori dipendenti delle pubbliche amministrazioni dello Stato, il cui rapporto di lavoro è disciplinato tramite contrattazione collettiva, possono essere istituiti

Dettagli

Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie. Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere

Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie. Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere Prot. 35081/2012 Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere Ai Direttori Generali degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico LORO SEDI

Dettagli

Prot. n. 004/01/E.20/E.20.1

Prot. n. 004/01/E.20/E.20.1 Roma, 16 gennaio 2001 Alle Aziende Associate Prot. n. 004/01/E.20/E.20.1 Circolare n. 16465 L o r o S e d i OGGETTO: Ccnl 23 maggio 2000 per i dirigenti di aziende industriali. Art. 12. Facciamo seguito

Dettagli

CIRCOLARE N. 11 del 12 marzo 2001. Sono pervenute da parte di Amministrazioni ed Enti iscritti all Istituto richieste di

CIRCOLARE N. 11 del 12 marzo 2001. Sono pervenute da parte di Amministrazioni ed Enti iscritti all Istituto richieste di Agli Uffici Provinciali INPDAP Ai Dirigenti Generali Centrali e Compartimentali DIREZIONE GENERALE DIREZIONE CENTRALE PRESTAZIONI PREVIDENZIALI Ai Coordinatori delle consulenze professionali A tutte le

Dettagli

ha pronunciato la presente

ha pronunciato la presente N. 00053/2012 REG.PROV.COLL. N. 00564/2011 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Calabria Sezione Staccata di Reggio Calabria ha pronunciato

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO COMPARTO DEI MINISTERI AREA DELLA DIRIGENZA PARTE ECONOMICA - BIENNIO 1996-1997

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO COMPARTO DEI MINISTERI AREA DELLA DIRIGENZA PARTE ECONOMICA - BIENNIO 1996-1997 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO COMPARTO DEI MINISTERI AREA DELLA DIRIGENZA PARTE ECONOMICA - BIENNIO 1996-1997 Art. 1 Durata e decorrenza del contratto biennale 1. Il presente contratto biennale

Dettagli

I Fondi pensione nel pubblico impiego

I Fondi pensione nel pubblico impiego I Fondi pensione nel pubblico impiego I scheda Fondi pensione destinati ai lavoratori dipendenti delle pubbliche amministrazioni dello Stato, il cui rapporto di lavoro è disciplinato tramite contrattazione

Dettagli

Prot. n. 1443 Vicenza, 07/02/2013

Prot. n. 1443 Vicenza, 07/02/2013 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Ufficio XIII - Ufficio scolastico di Vicenza Borgo Scroffa 2-36100 Vicenza Prot.

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 17/09/2015

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 17/09/2015 Direzione Centrale Pensioni Roma, 17/09/2015 Circolare n. 154 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 359 del 29-5-2015 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 359 del 29-5-2015 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 359 del 29-5-2015 O G G E T T O Saldo fondo per la ponderazione qualitativa delle quote capitarie di cui all'art. 59,

Dettagli

Legge 29 maggio 1982, n. 297

Legge 29 maggio 1982, n. 297 Legge 29 maggio 1982, n. 297 Disciplina del trattamento di fine rapporto e norme in materia pensionistica («Gazzetta Ufficiale» 31 maggio 1982, n. 147) Art. 1 Modifiche di disposizioni del codice civile

Dettagli

IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009

IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009 IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO UNIVERSITA PER IL BIENNIO ECONOMICO 2008-2009 Art. 1 Campo di applicazione, durata e decorrenza del contratto

Dettagli

LA VERA STORIA( ASSURDA E INFINITA) DEI LAVORATORI DELLA SCUOLA EX DIPENDENTI DEGLI EE.LL.

LA VERA STORIA( ASSURDA E INFINITA) DEI LAVORATORI DELLA SCUOLA EX DIPENDENTI DEGLI EE.LL. LA VERA STORIA( ASSURDA E INFINITA) DEI LAVORATORI DELLA SCUOLA EX DIPENDENTI DEGLI EE.LL. ( OVVERO UGUAGLIANZA NELLA DISUGUAGLIANZA), LEGGE 124/99 - ART.8 TRASFERIMENTO DI PERSONALE SCOLASTICO A.T.A.

Dettagli

Risorse aventi carattere di certezza e stabilità 49.601.157,04 Ulteriori risorse 20.366.681,00

Risorse aventi carattere di certezza e stabilità 49.601.157,04 Ulteriori risorse 20.366.681,00 Roma, 5 luglio 2012 Ipotesi di accordo stralcio sulla utilizzazione delle risorse disponibili nell ambito del Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività dell anno 2011

Dettagli

OGGETTO: Modello 770/2005 Semplificato Istruzioni per la compilazione.

OGGETTO: Modello 770/2005 Semplificato Istruzioni per la compilazione. DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE Roma, 4-7-2005 Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali e per loro tramite: - Alle Amministrazioni Statali - Agli Enti con Personale Iscritto alle Casse CPDEL,

Dettagli

Richiesta trasformazione TFS in TFR per fondo pensione

Richiesta trasformazione TFS in TFR per fondo pensione Segreteria Nazionale Via Farini, 62-00186 Roma Tel. +39 06 48903773-48903734 335 7262435-335 7262863 Fax: +39 06 62276535 coisp@coisp.it www.coisp.it T.A.R. PER LA REGIONE LAZIO SEZIONE TERZA Sentenza

Dettagli

Area Amministrativa Contabile 5 SETTORE 5 SETTORE RISORSE UMANE E COMMERCIO. N. 461/A.G. del 03-08-2015

Area Amministrativa Contabile 5 SETTORE 5 SETTORE RISORSE UMANE E COMMERCIO. N. 461/A.G. del 03-08-2015 Reg. di Settore n. 42 Area Amministrativa Contabile 5 SETTORE 5 SETTORE RISORSE UMANE E COMMERCIO Copia N. 461/A.G. del 03-08-2015 DETERMINAZIONE OGGETTO: Art. 31 C.C.N.L. 22/01/2004 - "Disciplina delle

Dettagli

FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO PARERE N. 4 DEL 29.01. 2010. Vertenza giudiziale disciplina fiscale rivalutazione monetaria e interessi

FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO PARERE N. 4 DEL 29.01. 2010. Vertenza giudiziale disciplina fiscale rivalutazione monetaria e interessi FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO PARERE N. 4 DEL 29.01. 2010 Vertenza giudiziale disciplina fiscale rivalutazione monetaria e interessi IL QUESITO Il giudice, a conclusione di una causa tra me ed

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO NAZIONALE DI AMMINISTRAZIONE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO NAZIONALE DI AMMINISTRAZIONE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO NAZIONALE DI AMMINISTRAZIONE N. 117/2006 OGGETTO: Fondo di mobilità anno 2007: adempimenti. L anno duemilasei addì 18 del mese di dicembre alle ore 15.40 e seguenti nella sala

Dettagli

ATTO DI SIGNIFICAZIONE, DIFFIDA E MESSA IN MORA

ATTO DI SIGNIFICAZIONE, DIFFIDA E MESSA IN MORA Al Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Capo Dipartimento per l istruzione Dott. Luciano Chiappetta Al Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento dell Amministrazione Generale

Dettagli

Ai Dirigenti generali Ai Dirigenti degli Uffici centrali e periferici. Ai Coordinatori delle consulenze professionali

Ai Dirigenti generali Ai Dirigenti degli Uffici centrali e periferici. Ai Coordinatori delle consulenze professionali Roma, 08.06.2000 DIREZIONE CENTRALE PRESTAZIONI PREVIDENZIALI UFFICIO III - COORDINAMENTO Circolare n. 29 Ai Dirigenti generali Ai Dirigenti degli Uffici centrali e periferici Ai Coordinatori delle consulenze

Dettagli

PENSIONI, REGOLAMENTO DI ARMONIZZAZIONE

PENSIONI, REGOLAMENTO DI ARMONIZZAZIONE PENSIONI, REGOLAMENTO DI ARMONIZZAZIONE OGGETTO: Adeguamento, a partire dal 1 gennaio 2013, agli incrementi della speranza di vita dei requisiti per l accesso al pensionamento del personale appartenente

Dettagli

NUOVI RIFLESSI PENSIONISTICI SULLA BUONUSCITA DEGLI STATALI

NUOVI RIFLESSI PENSIONISTICI SULLA BUONUSCITA DEGLI STATALI Coordinamento Nazionale FLP-Interno Ministero dell'interno - Palazzo Viminale - Palazzina F, 1 piano, stanza n. 50-00184 Roma Tel. 06.46547989 fax 06.46547954 flp_interno@icloud.com www.flp-interno.it

Dettagli

Accordo sulla utilizzazione delle risorse del Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività relativo all anno 2009

Accordo sulla utilizzazione delle risorse del Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività relativo all anno 2009 Roma, 3 dicembre 2010 Accordo sulla utilizzazione delle risorse del Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività relativo all anno 2009 (Testo coordinato con l atto di revisione

Dettagli

Circolare N.69 del 10 Maggio 2012. Veterinari e medici. Trattamento fiscale dei compensi da lavoro autonomo

Circolare N.69 del 10 Maggio 2012. Veterinari e medici. Trattamento fiscale dei compensi da lavoro autonomo Circolare N.69 del 10 Maggio 2012 Veterinari e medici. Trattamento fiscale dei compensi da lavoro autonomo Veterinari e medici: trattamento fiscale dei compensi da lavoro autonomo Gentile cliente, con

Dettagli

Roma, 27 dicembre 2005

Roma, 27 dicembre 2005 DIREZIONE GENERALE Roma, 27 dicembre 2005 ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE UFF. I NORMATIVA Uff. II - DENUNCE CONTRIB. E

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE DI MALATTIA NEL PUBBLICO IMPIEGO

LA CERTIFICAZIONE DI MALATTIA NEL PUBBLICO IMPIEGO LA CERTIFICAZIONE DI MALATTIA NEL PUBBLICO IMPIEGO LA CERTIFICAZIONE MEDICA LA CERTIFICAZIONE RAPPRESENTA PER IL MEDICO UN DOVERE GIURIDICO- AMMINISTRATIVO CHE DISCENDE DAL CARATTERE PUBBLICISTICO DELLA

Dettagli

AREA DI COORDINAMENTO ORGANIZZAZIONE. PERSONALE. SISTEMI INFORMATIVI SETTORE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE GALEOTTI UGO

AREA DI COORDINAMENTO ORGANIZZAZIONE. PERSONALE. SISTEMI INFORMATIVI SETTORE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE GALEOTTI UGO REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE ORGANIZZAZIONE AREA DI COORDINAMENTO ORGANIZZAZIONE. PERSONALE. SISTEMI INFORMATIVI SETTORE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE Il Dirigente Responsabile: GALEOTTI UGO Decreto

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999 «Trattamento di fine rapporto e istituzione dei fondi pensione dei pubblici dipendenti». (Gazzetta Ufficiale n. 111 del 15 maggio 2000

Dettagli

Accordo 12 dicembre 2012 Recupero scatti di anzianità

Accordo 12 dicembre 2012 Recupero scatti di anzianità Accordo 12 dicembre 2012 Recupero scatti di anzianità Ipotesi di CCNL relativo al personale del comparto scuola per il reperimento delle risorse da destinare per le finalità di cui all art. 8, comma 14,

Dettagli

A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga

A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga * aggiornato al 20 luglio 2009 CHE COS È è un documento obbligatorio

Dettagli

Guida alla lettura della busta paga

Guida alla lettura della busta paga Guida alla lettura della busta paga La busta paga è un documento che deve essere obbligatoriamente consegnato dal datore di lavoro al lavoratore dipendente al fine di certificare la retribuzione e le ritenute

Dettagli

LE CIRCOLARI DELL INPS/INPDAP SULLE PENSIONI PIETRO PERZIANI. (Marzo 2012)

LE CIRCOLARI DELL INPS/INPDAP SULLE PENSIONI PIETRO PERZIANI. (Marzo 2012) LE CIRCOLARI DELL INPS/INPDAP SULLE PENSIONI DI PIETRO PERZIANI (Marzo 2012) Dopo le Circolari della F.P. e del MIUR, sono uscite quelle dell Inps/Inpdap, la n. 35 e la n. 37 del 2012; la prima è diretta

Dettagli

INPDAP DIREZIONE CENTRALE PRESTAZIONI PREVIDENZIALI Via C. Colombo, 44-00147 ROMA

INPDAP DIREZIONE CENTRALE PRESTAZIONI PREVIDENZIALI Via C. Colombo, 44-00147 ROMA INPDAP DIREZIONE CENTRALE PRESTAZIONI PREVIDENZIALI Via C. Colombo, 44-00147 ROMA Roma. 17 febbraio 1997 UFFICIO IV Prot. 63486 ALLE SEDI PERIFERICHE I.N.P.D.A.P. A TUTTI GLI ENTI CON PERSONALE ISCRITTO

Dettagli

CIRCOLARE N 13 DEL 23 SET. 2013

CIRCOLARE N 13 DEL 23 SET. 2013 AREA RISORSE E SISTEMI Settore Personale e Sviluppo Organizzativo Unità Organizzativa Sitpendi e altri Compensi Unità Organizzativa Personale Tecnico ed Amministrativo e Dirigenti A tutto il Personale

Dettagli

NIENTE ARRETRATI LA TRATTENUTA RIMANE MA SI RITORNA AL PIU FAVOREVOLE TRATTAMENTO DI FINE SERVIZIO, LA NOSTRA INDENNITA DI BUONUSCITA

NIENTE ARRETRATI LA TRATTENUTA RIMANE MA SI RITORNA AL PIU FAVOREVOLE TRATTAMENTO DI FINE SERVIZIO, LA NOSTRA INDENNITA DI BUONUSCITA Segreteria Nazionale Via Farini, 62-00186 Roma Tel. +39 06 48903773-48903734 Fax: +39 06 62276535 coisp@coisp.it www.coisp.it COISP COORDINAMENTO PER L INDIPENDENZA SINDACALE DELLE FORZE DI POLIZIA NIENTE

Dettagli

Informativa TFS (IPS Enti Locali) TFS Regionale

Informativa TFS (IPS Enti Locali) TFS Regionale Informativa TFS (IPS Enti Locali) TFS Regionale A seguito dell informativa data dall Amministrazione in sede di delegazione trattante del 23 luglio u.s., sulla modifica del Regolamento Regionale (DGR 361/2015),

Dettagli

È nato Fondo Pensione Perseo

È nato Fondo Pensione Perseo È nato Fondo Pensione Perseo / Il futuro in cassaforte è nato Perseo Da oggi puoi pensare più serenamente al tuo futuro. Perseo è il Fondo pensione complementare destinato ai lavoratori delle Regioni

Dettagli

contro per l'ottemperanza

contro per l'ottemperanza R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Puglia Lecce - Sezione Prima ha pronunciato la presente SENTENZA sul ricorso numero di registro

Dettagli

Messaggio N. 008381 del 15/05/2012. INPS gestione ex INPDAP Direzione Centrale Previdenza

Messaggio N. 008381 del 15/05/2012. INPS gestione ex INPDAP Direzione Centrale Previdenza Messaggio N. 008381 del 15/05/2012 INPS gestione ex INPDAP Direzione Centrale Previdenza Ai Direttori Centrali Ai Direttori Regionali Ai Direttori Provinciali Ai Direttori delle Agenzie Oggetto: Chiarimenti

Dettagli

Roma, 27 dicembre 2005

Roma, 27 dicembre 2005 DIREZIONE GENERALE Roma, 27 dicembre 2005 ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE UFF. I NORMATIVA Uff. II - DENUNCE CONTRIB. E

Dettagli

Nota Circolare UPPA n. 33/08. Roma, lì 22.05.2008. Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Segretariato generale Roma

Nota Circolare UPPA n. 33/08. Roma, lì 22.05.2008. Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Segretariato generale Roma UFFICIO PERSONALE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI SEGRETERIA TECNICA DEL DIRETTORE Nota Circolare UPPA n. 33/08, lì 22.05.2008 Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Segretariato generale Alle Amministrazioni

Dettagli

Roma, 12 febbraio 2002

Roma, 12 febbraio 2002 Roma, 12 febbraio 2002 DIREZIONE CENTRALE ENTRATE CONTRIBUTIVE VIA A. BALLARIN 42 00142 ROMA Agli Enti iscritti alla CPDEL, CPS, CPI (tramite gli Uffici Provinciali INPDAP) e.p.c. Alla Segreteria degli

Dettagli

Enti art. 70 D.Lgs. 165/2001 Personale dei livelli Del 01/06/2004

Enti art. 70 D.Lgs. 165/2001 Personale dei livelli Del 01/06/2004 Enti art. 70 D.Lgs. 165/2001 Personale dei livelli Del 01/06/2004 CCNL per il personale non dirigente della Cassa Depositi e Prestiti - biennio contrattuale 2002-2003 (S.G. G.U. n. 147 del 25 giugno 2004)

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI BIENNIO CONTRATTUALE 2002-2003

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI BIENNIO CONTRATTUALE 2002-2003 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI BIENNIO CONTRATTUALE 2002-2003 In data 11 ottobre 2006 alle ore 11.00 ha avuto luogo l incontro per la

Dettagli

nuove regole nuovo sistema di calcolo (valentino favero)

nuove regole nuovo sistema di calcolo (valentino favero) le nuove pensioni dal 1 gennaio 2012 nuove regole nuovo sistema di calcolo (valentino favero) D.L. 6 dicembre 2011, n.201, convertito con modificazioni dalla Legge 22 dicembre 2011, n.214, art.24 «3. Il

Dettagli

Comunicazione di debito e provvedimento di recupero di somme erogate indebitamente.

Comunicazione di debito e provvedimento di recupero di somme erogate indebitamente. Inpdap: la procedura per il recupero degli indebiti (Inpdap, Nota Operativa 20.6.2006 n. 39) Sono in arrivo le comunicazioni Inpdap relative alle somme indebitamente percepite dai pensionati. L istituto

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 28/09/2011

Direzione Centrale Entrate. Roma, 28/09/2011 Direzione Centrale Entrate Roma, 28/09/2011 Circolare n. 122 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS Presidenza Nazionale

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS Presidenza Nazionale Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS Presidenza Nazionale Radio Ufficiale CIRCOLARE N.194 Prot. 12450/2013-07-19 LAPR (EC/ec) Ai Presidenti dei Consigli Regionali dell Unione Italiana dei

Dettagli

Mod. 730/2015 quadro C: bonus IRPEF e Certificazione Unica Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista

Mod. 730/2015 quadro C: bonus IRPEF e Certificazione Unica Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista Mod. 730/2015 quadro C: bonus IRPEF e Certificazione Unica Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista ADEMPIMENTO " NOVITA " FISCO I contribuenti che possiedono redditi di lavoro dipendente,

Dettagli

CIRCOLARE N. 18/E. Roma, 28 aprile 2015

CIRCOLARE N. 18/E. Roma, 28 aprile 2015 CIRCOLARE N. 18/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 aprile 2015 OGGETTO: Addizionale IRES per il settore energetico (c.d. Robin Hood Tax) - Articolo 81, commi 16, 17 e 18, del decreto legge 25 giugno

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO COMPARTO AZIENDE PARTE ECONOMICA BIENNIO 1996-1997

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO COMPARTO AZIENDE PARTE ECONOMICA BIENNIO 1996-1997 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO COMPARTO AZIENDE PARTE ECONOMICA BIENNIO 1996-1997 1 CAPO I NORME GENERALI Art. 1 Durata e decorrenza del contratto biennale 1. Il presente contratto biennale concerne

Dettagli

Documento Sul Regime Fiscale

Documento Sul Regime Fiscale 2015 Documento Sul Regime Fiscale Il presente documento illustra sinteticamente il regime fiscale in vigore a decorrere dall 1 gennaio 2007, alla luce delle disposizioni dell Agenzia delle Entrate (Circolare

Dettagli

nella camera di consiglio del 27 gennaio 2015 Vista la richiesta di parere proveniente dal Comune di PIANEZZA (TO) con nota pervenuta,

nella camera di consiglio del 27 gennaio 2015 Vista la richiesta di parere proveniente dal Comune di PIANEZZA (TO) con nota pervenuta, CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER IL PIEMONTE Delibera n. 18/2015/SRCPIE/PAR La Sezione Regionale di Controllo per il Piemonte, composta dai Magistrati: Dott. Mario PISCHEDDA Presidente

Dettagli

Sezioni Riunite per la Regione siciliana in sede consultiva nella camera di consiglio

Sezioni Riunite per la Regione siciliana in sede consultiva nella camera di consiglio Monetizzazione delle ferie in caso di decesso del dipendente Corte dei Conti, Regione siciliana, deliberazione n. 84/2012/SS.RR./PAR del 15 novembre 2012 commento e testo Publika.it La Corte dei Conti,

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI BIENNIO CONTRATTUALE 2002-2003

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI BIENNIO CONTRATTUALE 2002-2003 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI BIENNIO CONTRATTUALE 2002-2003 In data 1 giugno 2004 alle ore 11.00 ha avuto luogo l incontro per

Dettagli

(2 marzo 2004 numero 2213)

(2 marzo 2004 numero 2213) Ramo legale Inail: l indennità di toga non è pensionabile, la quota onorari sì (Consiglio di Stato, decisione 2 marzo 2004 n. 2213) Ai fini della riliquidazione della pensione (anche di quella integrativa),

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 41. Roma, 30/11/2011. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Ai Dirigenti Generali Centrali e Regionali

NOTA OPERATIVA N. 41. Roma, 30/11/2011. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Ai Dirigenti Generali Centrali e Regionali Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Direzione Centrale Previdenza Ufficio III TFS, TFR, ASV e Previdenza Complementare Roma, 30/11/2011 NOTA OPERATIVA N. 41

Dettagli

Trattamenti di fine rapporto: detrazioni d imposta dal 1 aprile Enzo De Fusco Consulente del lavoro in Roma

Trattamenti di fine rapporto: detrazioni d imposta dal 1 aprile Enzo De Fusco Consulente del lavoro in Roma Trattamenti di fine rapporto: detrazioni d imposta dal 1 aprile Enzo De Fusco Consulente del lavoro in Roma Il Ministro dell economia e delle finanze con decreto 20 marzo 2008, pubblicato sulla Gazzetta

Dettagli

Posizione Uil Ricerca Università Afam in merito alla sopravvivenza del sistema delle progressioni economiche orizzontali nella vacanza contrattuale.

Posizione Uil Ricerca Università Afam in merito alla sopravvivenza del sistema delle progressioni economiche orizzontali nella vacanza contrattuale. Posizione Uil Ricerca Università Afam in merito alla sopravvivenza del sistema delle progressioni economiche orizzontali nella vacanza contrattuale. Alcune amministrazioni, in violazione del Contratto

Dettagli

Nel TUO. scoprilo adesso. c è un DIRITTO in più: contratto di lavoro FOND

Nel TUO. scoprilo adesso. c è un DIRITTO in più: contratto di lavoro FOND FOND PERSEO SIRIO Il Fondo pensione complementare dei lavoratori della P.A. e della Sanità Nel TUO contratto di lavoro c è un DIRITTO in più: scoprilo adesso PERSEO SIRIO è il Fondo pensione complementare

Dettagli

I rappresentanti dell Agenzia delle Dogane e delle Organizzazioni sindacali nazionali del comparto Agenzie fiscali,

I rappresentanti dell Agenzia delle Dogane e delle Organizzazioni sindacali nazionali del comparto Agenzie fiscali, Roma, 23 giugno 2011 Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività dell anno 2010 Revisione della costituzione e integrazione dell ipotesi di accordo del 30 dicembre 2010

Dettagli

.1.1.1 RITENUTE E CONTRIBUTI SULLE COMPETENZE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA

.1.1.1 RITENUTE E CONTRIBUTI SULLE COMPETENZE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA .1.1.1 RITENUTE E CONTRIBUTI SULLE COMPETENZE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA.1.1.2 Aspetti Previdenziali Sulle competenze lorde del personale dipendente gravano ritenute previdenziali di varia natura e misura,

Dettagli

FONDO PENSIONE DEI DIPENDENTI AMMINISTRATIVI DELLE AGENZIE GENERALI INA-ASSITALIA (Iscritto all Albo COVIP n. 1362) NOTA INFORMATIVA

FONDO PENSIONE DEI DIPENDENTI AMMINISTRATIVI DELLE AGENZIE GENERALI INA-ASSITALIA (Iscritto all Albo COVIP n. 1362) NOTA INFORMATIVA FONDO PENSIONE DEI DIPENDENTI AMMINISTRATIVI DELLE AGENZIE GENERALI INA-ASSITALIA (Iscritto all Albo COVIP n. 1362) NOTA INFORMATIVA INDICE 1. SCHEDA SINTETICA 2 A) PRESENTAZIONE DEL FONDO 2 A1. Elementi

Dettagli

LE GUIDE DELLA UIL POST. Lavoratori assunti dopo il 31 dicembre 2006

LE GUIDE DELLA UIL POST. Lavoratori assunti dopo il 31 dicembre 2006 LE GUIDE DELLA UIL POST Guida alla compilazione dei moduli di destinazione del TFR La presente guida può essere di aiuto nella compilazione dei moduli per la destinazione del TFR (pubblicati sulla Gazzetta

Dettagli

LA LIQUIDAZIONE dal TFS al TFR

LA LIQUIDAZIONE dal TFS al TFR LA LIQUIDAZIONE dal TFS al INCA IL SISTEMA R E T R I B U Z I O N E Contributi Datore di Lavoro Contributi a carico del Dipendente PENSIONE Rendita vitalizia Contribuzione complessiva 33% LIQUIDAZIONE Rendita

Dettagli

CIRCOLARE N. 17 Agli Enti di Patronato

CIRCOLARE N. 17 Agli Enti di Patronato ISTITUTO Roma lì, 23/05/2005 NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA Direzione Centrale Pensioni Ufficio I - Normativa e-mail: dctrattpensuff1@inpdap.it Ai Direttori delle

Dettagli

COMUNICATO AL PERSONALE CNR

COMUNICATO AL PERSONALE CNR - TRATTENUTE PER ASSENZE PER MALATTIA - RICORSO PER BUONI POSTALI FRUTTIFERI - CONGUAGLIO ARRETRATI CCNL - POLIZZA SANITARIA - BORSE DI STUDIO PER I FIGLI DEI DIPENDENTI COMUNICATO AL PERSONALE CNR TRATTENUTA

Dettagli

Per la compilazione del Mod.PR1 attenersi a quanto di seguito riportato:

Per la compilazione del Mod.PR1 attenersi a quanto di seguito riportato: Reggio Calabria 15/12/2009 Prot. n. 29763 AGLI ISTITUTI SCOLASTICI DELLA PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA Per il tramite dell Ufficio Scolastico Provinciale di Reggio Calabria csa.rc@istruzione.it OGGETTO:

Dettagli

La ritenuta del 2,50% sul TFS/TFR dei pubblici dipendenti: una questione complessa

La ritenuta del 2,50% sul TFS/TFR dei pubblici dipendenti: una questione complessa La ritenuta del 2,50% sul TFS/TFR dei pubblici dipendenti: una questione complessa di Stefano Stefani [*] Sommario La recente giurisprudenza si è espressa, in modo anche diversificato ma certamente negativo,

Dettagli

FACCIAMO CHIAREZZA SULLA QUESTIONE TFR A cura di Alberto Anelli Fabi Cosenza Coordinatore Fabi Intesa Sanpaolo Area Calabro-Lucana

FACCIAMO CHIAREZZA SULLA QUESTIONE TFR A cura di Alberto Anelli Fabi Cosenza Coordinatore Fabi Intesa Sanpaolo Area Calabro-Lucana FACCIAMO CHIAREZZA SULLA QUESTIONE TFR A cura di Alberto Anelli Fabi Cosenza Coordinatore Fabi Intesa Sanpaolo Area Calabro-Lucana Buona parte dei dati sono stati tratti da fonte Governativa certa (www.tfr.gov.it)

Dettagli

SIRIO. Fondo Nazionale di Previdenza Complementare per i Lavoratori dei Ministeri, degli Enti Pubblici

SIRIO. Fondo Nazionale di Previdenza Complementare per i Lavoratori dei Ministeri, degli Enti Pubblici SIRIO Fondo Nazionale di Previdenza Complementare per i Lavoratori dei Ministeri, degli Enti Pubblici non Economici, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell ENAC e del CNEL. Iscritto all Albo

Dettagli

Renzo Pravisano La retribuzione del lavoratore

Renzo Pravisano La retribuzione del lavoratore in pra ca LAVORO Renzo Pravisano La retribuzione del lavoratore I edizione Definizione e classificazione giuridica Elemen cos tu vi Determinazione, contabilizzazione e pagamento Prescrizione del diri o

Dettagli

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa Apprendistato di alta formazione e ricerca Guida informativa Cos è l apprendistato di alta formazione e di ricerca Il contratto di apprendistato per il conseguimento di un diploma di istruzione secondaria

Dettagli

Oggetto: Personale ISPRA (ex A.P.A.T.-Agenzia per la Protezione dell Ambiente e per i servizi tecnici).

Oggetto: Personale ISPRA (ex A.P.A.T.-Agenzia per la Protezione dell Ambiente e per i servizi tecnici). Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Direzione Centrale Previdenza Ufficio III- Prestazioni Previdenziali Roma, 18/02/2010 Ai Direttori delle Sedi Provinciali

Dettagli

LA PENSIONE DEI DOCENTI UNIVERSITARI DOPO LA RIFORMA MONTI-FORNERO

LA PENSIONE DEI DOCENTI UNIVERSITARI DOPO LA RIFORMA MONTI-FORNERO LA PENSIONE DEI DOCENTI UNIVERSITARI DOPO LA RIFORMA MONTI-FORNERO Paolo Gianni (Comm. Sindacale CNU) Premessa Data la complessità delle norme che regolano l erogazione della pensione ed i requisiti per

Dettagli

modificazioni, dalla Legge 6 agosto 2008, n. 133. Modifica del regime fiscale e contributivo delle stock option.

modificazioni, dalla Legge 6 agosto 2008, n. 133. Modifica del regime fiscale e contributivo delle stock option. Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Roma, 11/12/2009 Circolare n. 123 Allegati n. 1 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

CIRCOLARE N. 19/E. OGGETTO: Aumento dell aliquota dell imposta sostitutiva sui finanziamenti di cui al decreto legge 12 luglio 2004, n. 168.

CIRCOLARE N. 19/E. OGGETTO: Aumento dell aliquota dell imposta sostitutiva sui finanziamenti di cui al decreto legge 12 luglio 2004, n. 168. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso CIRCOLARE N. 19/E Roma, 09 maggio 2005 OGGETTO: Aumento dell aliquota dell imposta sostitutiva sui finanziamenti di cui al decreto legge 12 luglio 2004, n. 168.

Dettagli

SCHEDA TECNICA IL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO NEL PUBBLICO IMPIEGO - TFR

SCHEDA TECNICA IL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO NEL PUBBLICO IMPIEGO - TFR SCHEDA TECNICA IL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO NEL PUBBLICO IMPIEGO - TFR COSA È Il trattamento di fine rapporto (Tfr) è una somma che viene corrisposta al lavoratore dipendente al termine del rapporto

Dettagli

AL DIRETTORE GENERALE ASL VC DI VERCELLI

AL DIRETTORE GENERALE ASL VC DI VERCELLI pag1/5 AL DIRETTORE GENERALE ASL VC DI VERCELLI PERMESSI RETRIBUITI PER PARTICOLARI MOTIVI FAMILIARI O PERSONALI (art. 21 comma 2 CCNL 1.9.1995, art. 41 - comma 1- CCNL 7.4.1999 e art. 71 - comma 4 - D.L.

Dettagli

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa Apprendistato di alta formazione e ricerca Guida informativa Cos è l apprendistato di alta formazione e di ricerca Il contratto di apprendistato per il conseguimento di un diploma di istruzione secondaria

Dettagli

COMUNICATO IL COLLOCAMENTO A RIPOSO DEL PERSONALE DELLA SCUOLA DAL 1^ SETTEMBRE 2016: NORMATIVA E INDICAZIONI

COMUNICATO IL COLLOCAMENTO A RIPOSO DEL PERSONALE DELLA SCUOLA DAL 1^ SETTEMBRE 2016: NORMATIVA E INDICAZIONI Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche SEGRETERIA NAZIONALE FLP SCUOLA 00187 ROMA Via Piave 61 sito internet: www.flpscuola.org Email: info@flpscuola.org tel. 06/42000358 06/42010899 fax.

Dettagli

Roma, 19 marzo 2002. Alla Direzione Centrale per la Segreteria del Consiglio di Amministrazione Organi Collegiali e Affari Generali

Roma, 19 marzo 2002. Alla Direzione Centrale per la Segreteria del Consiglio di Amministrazione Organi Collegiali e Affari Generali Roma, 19 marzo 2002 DIREZIONE CENTRALE DELLE PRESTAZIONI DI FINE SERVIZIO E PREVIDENZA COMPLEMENTARE UFFICIO II Previdenza Complementare Alla Direzione Centrale per la Segreteria del Consiglio di Amministrazione

Dettagli

COMUNE DI LONGANO UFFICIO VIGILANZA

COMUNE DI LONGANO UFFICIO VIGILANZA COMUNE DI LONGANO REGIONE MOLISE PROVINCIA DI ISERNIA GEMELLATO CON LA CITTA DI BRIDGEPORT PENNSYLVANIA - USA C.a.p. 86090 Cod. Fiscale 90000650946 Part.Iva 00089890946 Tel-Fax 0865-57135 COPIA DETERMINAZIONE

Dettagli

IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli

IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli Ecco qui di seguito, una sintesi della normativa generale che regola le operazioni relative al conguaglio di fine anno.

Dettagli

Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro

Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro * aggiornato al 19.05.2011 CHE COS È è un documento obbligatorio che

Dettagli