BIOTeCnOLOGIe CARBONE. Nuovi traguardi: applicazioni e tecnologie in campo energetico e ambientale. eccellenza italiana nuove opportunità di business

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BIOTeCnOLOGIe CARBONE. Nuovi traguardi: applicazioni e tecnologie in campo energetico e ambientale. eccellenza italiana nuove opportunità di business"

Transcript

1 ricerca e innovazione settore trainante dell impresa italiana uno speciale realizzato da MediAPlAneT Area scientifi ca Parchi tecnologici in italia eccellenza italiana nuove opportunità di business No. 2 / Feb BIOTeCnOLOGIe 6 IDEE PER INNOVARE i vantaggi riduzione dei prezzi dell energia Ambiente le tecniche di cattura e confi namento di co2 CARBONE ANDREA CLAVARINO Presidente di Assocarboni. Nuovi traguardi: applicazioni e tecnologie in campo energetico e ambientale.

2 2 Bi o t e c n o l o g i e uno speciale realizzato da MediAPlAneT editoriale Rosse (farmaceutica, diagnostica e vaccini), verdi (agro-alimentari) o bianche (industriali e ambientali) che siano, le biotecnologie appartengono ormai al quotidiano. Biotecnologie: settore meta industriale A partire dal 1953, anno in cui Watson e Crick scoprirono la struttura a doppia elica del DNA, l ingegneria genetica ha rivoluzionato le scienze della vita, trasformando in realtà quello che fino a qualche anno fa era solo fantascienza. Con grandi aspettative per il futuro, in termini di prodotti in grado di migliorare notevolmente la qualità della vita. Nella cura della salute, infatti, circa il 50% di tutti i nuovi prodotti originano oggi dal biotech, e la proporzione cresce nei trattamenti più innovativi: vaccini, anticorpi monoclonali per il trattamento di tumori, terapia cellulare e genica, medicina rigenerativa. Investimenti e rischi Grandi prospettive che potrebbero ricadere anche sull industria 1 italiana del biotech: nel 2009 il comparto ha investito in ricerca e sviluppo 1,3 miliardi di euro, raggiungendo un giro di affari pari a 6,8 miliardi di euro. Quello biotecnologico spiega Alessandro Sidoli, presidente di Assobiotec, associazione per lo sviluppo delle biotecnologie è un settore meta industriale, per certi versi meno sensibile al calo della domanda sul mercato. Le opportunità sulla carta sono notevoli ma anche il biotech italiano risente della crisi globale, sia finanziaria che industriale, e dalla conseguente difficoltà di accesso al credito e ai capitali. Non mancano validi progetti di ricerca, ma scarseggiano gli investitori. Il rischio concreto, senza misure specifiche di sostegno competitivo, è di compromettere la crescita industriale, facendo fare al paese un salto all indietro». In gioco c è molto: i dati del rapporto Assobiotec-Ernst&Young non mancano validi progetti di ricerca, ma scarseggiano gli investitori. Alessandro Sidoli, Presidente Assobiotec, Associazione per lo sviluppo delle Biotecnologie parlano infatti di un ricco portafoglio, fatto di 233 terapeutici in sviluppo, in aree che spaziano dall oncologia alla neurologia alle malattie infettive. 2 Risanamento ambientale Grandi anche le prospettive in ambito ambientale, legate alla possibilità di impiegare le biotech nel biorisanamento del suolo e delle acque, inquinati da composti tossici. Siamo partiti in ritardo commenta Sidoli ma oggi siamo un attore apprezzato a livello internazionale grazie alle numerose PMI con alta capacità di innovare e all indubbia qualità della nostra ricerca. È tempo che le Istituzioni facciano delle scelte, favorendo le imprese che sanno innovare, così come hanno fatto numerosi paesi europei oggi protagonisti nel biotech. in evidenza PAGinA 08 Nathalie Moll secretary General europabio. Per biobased economy si intende un economia in cui i beni industriali e di consumo siano prodotti a partire da materiali rinnovabili di origine biologica. BioTecnoloGie, seconda edizione, FeBBrAio 2011 Managing Director: Mattias rentner Editorial Manager: Gianluca cò Designer: daniela Borraccino Project Manager: ruggero Prandi Telefono: Project Manager: elena Proverbio Telefono: Stampa: rds WeBPrinTinG srl Contatti Mediaplanet: Telefono: Fax: areta international: tradurre l innovazione in terapie areta è una società di biotecnologie dedicata allo sviluppo e alla produzione di farmaci biologici e medicinali per terapie avanzate, fondata alla fine del 1999 dalla Dr.ssa Maria Luisa Nolli che ha portato in azienda la sua lunga esperienza nel settore della ricerca farmaceutica in importanti multinazionali del settore. areta è dotata di un impianto GMP autorizzato dall Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) per la produzione di biofarmaci come: anticorpi monoclonali, proteine ricombinanti, cellule e DNA. La mission aziendale è sviluppare e produrre farmaci biologici innovativi e proporsi come partner per permettere ai progetti più promettenti, ancora in fase di ricerca, di realizzare un prodotto che potrà essere utilizzato a scopi clinici. La strategia di areta è basata su un consolidato sistema di qualità e su un organizzazione flessibile, che ha permesso alla società di sviluppare un know how unico nel settore dei nuovi farmaci biologici offrendo ai propri clienti soluzioni su misura. La competitività di areta è il frutto,inoltre, di un costante investimento in Ricerca il cui risultato è un portafoglio di importanti collaborazioni con Università, Istituti di Ricerca e imprese sia italiane che internazionali con cui areta condivide numerosi progetti finanziati sia a livello regionale che nazionale ed europeo, mettendo a disposizione la propria abilità a lavorare in multiproject e la capacità di trasformare progetti di ricerca in industriali. I progetti di ricerca e sviluppo riguardano prevalentemente terapie cellulari per la ricostruzione dell osso o per la rigenerazione del tessuto miocardico, vaccini a DNA per i linfomi con metodi di somministrazione innovativi, anticorpi altamente specifici per l immunoterapia dei tumori ed enzimi per la terapia enzimatica sostitutiva nelle malattie rare. areta opera in tutte le fasi di sviluppo di biomolecole e farmaci per terapie avanzate offrendo servizi nell ambito dello sviluppo di processo, produzione, filling in asepsi, sviluppo di nuovi metodi analitici, analisi di controllo di qualità, rilascio di lotti e studi di stabilità, offrendo anche attività di consulenza altamente qualificata e personalizzata. areta, nell ambito dei prodotti biologici e delle terapie avanzate, si pone come anello di congiunzione tra proof of concept iniziale e sperimentazione clinica, l idea del clinico diviene una reale possibilità terapeutica oggi e un potenziale prodotto farmaceutico in un prossimo futuro.

3 editoriale uno speciale realizzato da MediAPlAneT Le previsioni dei principali centri studi energetici internazionali concordano nel confermare la leadership del carbone nella produzione elettrica mondiale e il ruolo chiave nel mix energetico anche nel lungo termine. nuovi utilizzi e sviluppi nel mercato del carbone In particolare secondo le ipotesi del World Energy Outlook 2010, a livello mondiale il carbone resta la fonte dominante nella generazione elettrica al 2035 con una quota del 42% (rispetto al 39% del 2009), con consumi in crescita sostenuti principalmente dai paesi asiatici in via di sviluppo, specialmente Cina e India, che congiuntamente copriranno la maggior parte dell aumento dei consumi. 1 L utilizzo Lo sviluppo delle clean coal technologies che incrementano fortemente l efficienza della produzione elettrica alimentata a carbone e gli ultimi sviluppi nelle tecnologie CCS (cattura e stoccaggio della CO2) aumenteranno l utilizzo del carbone nella produzione di energia elettrica e sosterranno una crescita economica mondiale elevata. L incremento dell utilizzo del carbone consentirà l accesso all elettricità a milioni di persone che tutt oggi sono nella povertà, aumentandone la qualità della vita con un miglioramento del benessere economico. A più della metà della popolazione mondiale (circa 3,6 miliardi di persone) non è infatti permesso un adeguato utilizzo dell energia elettrica e altri 2 miliardi di persone si andranno ad aggiungere in seguito alla crescita mondiale prevista nei prossimi due decenni. 2 Un elemento fondamentale Il carbone è l unico combustibile che può soddisfare la domanda crescente di elettricità nel mondo, grazie alla sua abbondanza e accessibilità, alla sua sicurezza e convenienza. Negli ultimi 20 anni almeno un miliardo di persone hanno avuto accesso all energia elettrica È l unico combustibile che può soddisfare la domanda crescente di elettricità nel mondo. Andrea Clavarino, Presidente di Assocarboni alimentata da carbone, potendo così accedere a un bene prezioso che ha permesso loro di uscire dalla povertà. È per questo che il carbone viene definito democratico, perché è presente e accessibile in più di 100 paesi e le sue riserve equamente distribuite sulla crosta terrestre. 3 Riequilibrio e sviluppo A fronte di queste riflessioni, l auspicio di Assocarboni è che anche l Italia possa riequilibrare la quota del carbone all interno del mix energetico nazionale - portandolo al 20% rispetto al 12% attuale, così da allinearlo alla quota europea del 33% - che insieme al nucleare fonda la competitività elettrica, così da favorire anche una maggiore competitività delle imprese manifatturiere italiane e contribuire allo sviluppo occupazionale nazionale. Bi o t e c n o l o g i e 3 in breve Cosa succede in Oriente La produzione di carbone dalla Cina, concentrate nelle regioni di estrazione dello Shanxi, Shaanxi e Inner Mongolia, segue un trend di crescita ininterrotto a partire dal Data la forte richiesta interna, è molto probabile che tale crescita continui in questa direzione fin quando le riserve lo consentiranno. Nella prima metà del 2010, la produzione di carbone grezzo è aumentata del 19,3% su base annua, portandosi a 1,577 mld. tonn; mensilmente l offerta ha toccato cosi i 269 mil. in aprile, i 284 in maggio ed i 297 in giugno. Nei mesi indicati, i tassi di crescita sono stati rispettivamente del 17,2%, 14,3% e 8,4% rispetto al pari mese del Nel terzo trimestre dell anno appena concluso, la Cina ha prodotto complessivamente 855 mil. tonn, e le produzioni mensili di luglio, agosto e settembre sono state rispettivamente di 295, 272 e 288 milioni, per un tasso di crescita anno su anno del 13,2%, 16,3% e 4,9%. Fonte: Agi energia

4 4 Bi o t e c n o l o g i e uno speciale realizzato da MediAPlAneT news Nella pratica clinica sono ancora tante le necessità mediche non soddisfatte tra cui la possibilità di usare farmaci in basse dosi mantenendone l efficacia e contenendone il più possibile gli effetti collaterali. In Italia è in fase di sperimentazione clinica una brillante e innovativa procedura che, sfruttando le peculiari proprietà dei nostri Globuli Rossi (eritrociti), risponde a queste esigenze. Essa si basa sulla scoperta di Ricercatori dell Università di Urbino guidati dal Prof. Mauro Magnani, che i Globuli Rossi possono essere transitoriamente aperti per incapsulare farmaci o altre molecole (ad esempio composti di interesse diagnostico, enzimi), risigillati e somministrati agli stessi donatori. In tal modo, una sola somministrazione di farmaco incapsulato nei propri globuli rossi è sufficiente per rilasciare il farmaco, a basse dosi, per circa un mese. Questo approccio tecnologico o biotecnologico riduce notevolmente le quantità di farmaco assunte quotidianamente e ad alte dosi da molti pazienti, limitando o addirittura azzerando gli importanti effetti collaterali che si manifestano in particolare quando la malattia e la terapia sono croniche. VITO ANNESE Direttore Gastroenterologia SOD2 AOU Careggi, Firenze. Il cortisone Intra-eritrocitario Il cortisone (farmaci cortisonici) è un noto farmaco di estrema utilità in tante patologie infiammatorie croniche e ha una efficacia terapeutica in molti casi unica e insostituibile. Purtroppo anche i suoi effetti collaterali sono tanti e ben noti a chi ne deve fare uso per lunghi periodi. Oggi è in fase di sperimentazione clinica l uso di un cortisonico (desametasone sodio fosfato) incapsulato all interno dei globuli rossi dei pazienti con malattia di Crohn. La tecnologia impiegata non è invasiva e permette al paziente di ricevere i propri globuli rossi con il cortisonico solo una volta al mese, il quale verrà da essi rilasciato a dosi molto basse e costanti. Inoltre è appena iniziato uno studio clinico sulla Atassia Teleangiectasia. La stessa metodica è già stata sperimentata con successo su altre patologie come la Colite Ulcerosa, la Fibrosi Cistica, la Bronco Pneumopatia Ostruttiva Cronica, dando 1IDEA Globuli Rossi, innovativo veicolo di terapie origine a numerose pubblicazioni su importanti riviste scientifiche internazionali. La tecnologia è già impiegata sperimentalmente in 12 centri clinici italiani tra i più prestigiosi, sia su pazienti pediatrici che adulti. A oggi sono stati effettuati migliaia di trattamenti e l agenzia europea per i farmaci (EMA) ha riconosciuto i potenziali vantaggi di questa innovativa terapia; essa ha infatti assegnato la designazione di Farmaco Orfano al trattamento realizzato con desametasone sodio fosfato da incapsulare nei globuli rossi autologhi nella terapia della Fibrosi Cistica. Questa innovazione biotecnologica si presta ad essere utilizzata per molti altri farmaci, molecole attive farmacologicamente, enzimi e mezzi di contrasto per applicazioni diagnostiche. Parco Scientifico Romano: nuove opportunità di business con il trasferimento tecnologico La ricerca universitaria italiana in campo biomedico e nelle biotecnologie ha grandi potenzialità. Per poterle valorizzare è necessario accompagnare i risultati del laboratorio fino al mercato e dare loro visibilità a livello internazionale. Per questo favoriamo la realizzazione di cluster di imprese e la creazione e l insediamento di spin off e start-up innovative in differenti settori produttivi per valorizzare la pervasività delle tecnologie biotech e il trasferimento dell innovazione in biotecnologie, farmaceutica, agroalimentare, energie rinnovabili, ambiente. L Università di Roma Tor Vergata promuove il Parco Scientifico Romano: un polo di riferimento nel settore delle bioscienze, uno spazio per l innovazione, uno strumento a servizio della ricerca e del territorio. Di cosa si occupa la sua azienda? IRB è proprietaria di una piattaforma tecnologica denominata HTN TM (High Tech Nature), in grado di produrre su scala industriale principi attivi da colture di cellule vegetali in condizioni di sicurezza, standardizzazione e sostenibilità ambientale per uso nutrizionale, farmaceutico, cosmetico e veterinario. Quali sono i vantaggi di questa biotecnologia? La totale assenza di contaminanti, un livello superiore di standardizzazione e disponibilità illimitata, tutto l anno, sono i principali vantaggi degli estratti vegetali ottenuti con questa biotecnologia che supera i limiti propri della produzione tradizionale. E quali garanzie per la sicurezza del consumatore e dell ambiente? Una sicurezza superiore per il consumatore finale grazie alla totale assenza di contaminanti ambientali, quali pesticidi, metalli pesanti e aflatossine, in quanto la coltivazione biotech avviene in condizioni sterili, e la garanzia di ELENA SGARAVATTI General Manager di IRB un profilo di composizione ed efficacia riproducibili, non sempre assicurati dagli estratti vegetali tradizionali. Il processo è totalmente eco-sostenibile e consente la drastica riduzione dello sfruttamento di risorse naturali quali acqua e suolo e la completa abolizione dell utilizzo di pesticidi. Cosa produce l azienda in campo nutrizionale? IRB ha ottenuto i primi e, ad oggi, unici estratti vegetali biotech autorizzati dall Unione Europea come ingredienti di integratori alimentari. L estratto di Ajuga reptans titolato in teupolioside ha attività antiossidante cinque volte superiore a quella del resveratrolo e antinfiammatoria altamente significative e ha dimostrato impieghi promettenti anche in problemi irrisolti come la sindrome dell intestino irritabile. L estratto di Echinacea angustifolia titolato al 4% in echinacoside, si differenzia invece per un profilo di composizione altamente standardizzato e in grado di garantire un efficacia riproducibile batch-to-batch.

5 news uno speciale realizzato da MediAPlAneT A Milano il road show delle biotech italiane Domanda: Qual è lo scopo dell iniziativa? Risposta: Attrarre investimenti stranieri per sostenere un settore economico altamente innovativo qual è il biotech. Alessandro Sidoli Presidente di Assobiotec. FOCUS L Italia del biotech Il biotech italiano è giovane ma in forte crescita. 319 imprese che investono in r&s in vari campi di applicazione Forte predominanza di aziende dedicate alla cura della salute (197, pari al 61% del totale) Concentrazione geografica delle imprese in alcune regioni: Lombardia, Piemonte, Toscana, veneto, Sardegna e Lazio addetti, di cui impegnati in attività di r&s Fatturato pari a 6,8 miliardi di euro Oltre milioni di euro investiti in r&s Significativa pipeline: 233 progetti e prodotti in sviluppo (89 in sviluppo preclinico, 144 in clinico) e 69 progetti in fase early-stage 2IDEA Si terrà il 4 e 5 aprile, a Milano, BioInItaly Investment Forum & Intesa Sanpaolo Start-up Initiative, l evento organizzato da Assobiotec, Innovhub (Azienda speciale della Camera di Commercio di Milano per l Innovazione) e Intesa Sanpaolo, il maggiore gruppo bancario italiano, allo scopo di fare incontrare le imprese innovative biotecnologiche e nanobiotecnologiche italiane con gli investitori di tutto il mondo. Accendendo i riflettori su un settore in grande ascesa e di importanza strategica. Un numero selezionato di aziende, dopo una accurata valutazione compiuta da una Commissione di esperti istituita ad hoc dagli organizzatori, avrà l opportunità di presentarsi gratuitamente a una platea ampia di investitori internazionali. La manifestazione prevede inoltre la possibilità, per le imprese selezionate, di partecipare ad un percorso di training, curato da Intesa Sanpaolo in collaborazione con il gruppo di investitori americano Maverick Angels. Con questa manifestazione intendiamo operare sinergicamente racconta Alessandro Sidoli, presidente di Assobiotec per raggiungere un obiettivo comune: attrarre investimenti stranieri per sostenere un settore economico altamente innovativo qual è il biotech. I risultati che le prime tre edizioni hanno generato ci dimostrano che siamo sulla buona strada con un evento di grande concretezza che mette a contatto idee e progetti innovativi con il mondo dei potenziali investitori. Nelle passate edizioni abbiamo infatti ospitato oltre 300 investitori, che hanno potuto conoscere 48 start-up italiane, portando alla conclusione di 5 deals. L edizione 2011 fa già segnare un record rispetto agli anni precedenti: sono 36 le domande arrivate da parte di imprese interessate a prendere parte all arena. È la conferma prosegue Sidoli che il format di BioInItaly, rafforzato a partire dall anno scorso dalla partnership con Intesa Sanpaolo Start-Up Initiative, risponde a un esigenza sempre crescente delle imprese biotecnologiche italiane: la ricerca di investitori interessati a puntare su progetti innovativi e disposti anche ad accettare un ritorno finanziario solo nel medio-lungo periodo. BioInItaly Investment Forum & Intesa Sanpaolo Start-up Initiative avrà luogo nella prestigiosa sede di Palazzo Besana, in Piazza Belgioioso 1 a Milano. La giornata del 4 aprile sarà interamente dedicata ai progetti biotech. Il 5, invece, sarà dato spazio al biomedicale. Bi o t e c n o l o g i e 5 Chi è BMR Genomics (www. bmr-genomics.it)? Spin off dell Università di Padova nato nel 2004, forniamo servizi di genomica e bioinformatica. Strumentazione all avanguardia, personale altamente qualificato, partnership con le Università, certificazione di qualità e investimenti in ricerca e sviluppo sono le nostre credenziali. Cos è la Genomica? È la scienza che studia il software della vita e sta per entrare nella vita quotidiana di tutti, aziende e singoli, grazie alle recenti innovazioni tecnologiche dette NextGen DNA sequencing. BMR, primo in Italia ad investire nel NextGen, fornisce servizio ad enti di ricerca; partecipiamo a progetti e sviluppiamo applicazioni, anche su richiesta, da offrire come servizio al mondo produttivo e ai privati. Sviluppi per il futuro? Le nuove tecnologie stanno aprendo la strada alla medicina personalizzata e BMR lavora in questa direzione. A breve offriremo un servizio di analisi innovativa, basato su nextgen, che consentirà agli utenti di verificare se siano portatori sani di una delle 11 malattie genetiche più frequenti in Italia. Stiamo anche partecipando al sequenziamento dell intero genoma di alcuni individui per identificare tutti i geni difettivi presenti. Info: L.go Rosanna Benzi, Genova Presidente: Prof. Antonio De Flora Struttura: Consorzio di enti pubblici e privati vigilato dal MIUR. Ospita 10 laboratori specializzati e 3 PMI. Il CTS è composto da L. Moretta (Presidente), C. Bordignon, R. De Maria, E. Di Fabrizio, M. Magnani, L. Silengo, T. Russo, L. Zecca. Mission: Attività di ricerca/sviluppo/trasferimento/servizi/ alta formazione. Filiere: Tecnologie RNA; Drug discovery (fibrosi cistica, diabete tipo 2, arteriosclerosi, tumori, malattie degenerative); Cellule staminali mesenchimali per terapie cellulari (sclerosi multipla, trapianto di midollo). Altre attività: Biologia vascolare, biomateriali, biochimica di cellule e apparati animali e vegetali, kits diagnostici per virologia, imaging molecolare, biotecnologie marine. Orientamenti attuali: Il CBA, pur mantenendo attività di nicchia su temi di ricerca propri (v. Filiere), sta accentuando la sua vocazione al trasferimento. È stata rafforzata l attività di Agenzia (sia scientifica sia amministrativa) a supporto di imprese, e sono in atto sinergie con Università, Enti di ricerca, PMI e Grandi Imprese. Si prevede di raddoppiare a breve il numero delle PMI nel Centro, favorendo collaborazioni con Responsabili di alcuni laboratori. Il CBA è stato identificato come Ente gestore del costituendo Polo d Innovazione Tecnobionet della Regione Liguria (in fase di valutazione), a cui hanno aderito 21 soggetti pubblici e privati.

6 6 Bi o t e c n o l o g i e uno speciale realizzato da MediAPlAneT L OBIeTTIVO Il recente avvento delle piattaforme di sequenziamento degli acidi nucleici (DNA e RNA) di nuova generazione ha dato un eccezionale impulso alla ricerca biomolecolare in moltissimi settori, aprendo nuovi orizzonti ma ponendo anche sfide molto impegnative. Tecnologie di sequenziamento La possibilità di decodificare il patrimonio genetico degli organismi viventi, rappresentato dall ordine (sequenza) con cui i quattro nucleotidi elementari (A, C, G, T) si susseguono nei diversi cromosomi, ha segnato l esplosione della Biologia Molecolare, giovane disciplina originata nel 1953 a seguito della scoperta della struttura a doppia elica del DNA, e lo sviluppo di numerose applicazioni biotecnologiche. Per circa 30 anni la metodica utilizzata per determinare la sequenza del DNA si è basata sulla terminazione enzimatica della catena di DNA in fase di replicazione. Questa metodica, è stata utilizzata per il completamento del progetto genoma umano, che ha richiesto oltre dieci anni di lavoro. Le piattaforme di sequenzamento Oggi assistiamo a una straordinaria evoluzione delle metodologie e degli apparati per il sequenziamento degli acidi nucleici, con l introduzione delle cosiddette piattaforme di sequenziamento di nuova generazione (NGS, Next Generation Sequencing) che hanno portato a un eccezionale aumento della capacità di sequenziamento, in parallelo a una drastica diminuzione dei costi. Basti pensare che con le attuali tecnologie è possibile produrre in un solo giorno lo stesso volume di dati prodotto complessivamente negli ultimi trent anni con le metodologia tradizionali. Il traguardo di ottenere l intero genoma umano attraverso una semplice analisi di routine e al costo di soli 1000 $ si avvicina rapidamente, come la possibilità di immagazzinarlo, insieme ad altri dati personali, su un chip della tessera sanitaria individuale in modo da consentire la somministrazione di cure personalizzate sulla base del proprio profilo genetico. oggi assistiamo a una straordinaria evoluzione delle metodologie e degli apparati per il sequenziamento degli acidi nucleici. Graziano Pesole director of the institute of Biomembranes and Bioenergetics of the national research council Una rivoluzione tecnologica Questa rivoluzione tecnologica è stata resa possibile grazie al recente sviluppo delle nanotecnologie e di tecniche chimiche più avanzate. Attualmente, in Italia vi sono circa trenta strumenti operativi, di tutte e tre le piattaforme NGS più diffuse: 1) 454 Genome Sequencer FLX di Roche; 2) Genome Analyzer di Illumina; 3) SOLiD di Applied Biosystem. La tecnologia 454 è basata sulla rilevazione della chemiluminescenza prodotta dal rilascio del pirofosfato nella reazione di sintesi del DNA. La piattaforma Illumina è basata sul sequenziamento per sintesi, come nel metodo di Sanger, ma utilizza dei terminatori di catena reversibili e fluorescenti. Il sistema SOLID è infine basato sul sequenziamento per ligazione. Gli apparati di sequenziamento più potenti sono in grado di produrre oltre 2 miliardi di sequenze di lunghezza pari a circa 100 nucleotidi in un singolo esperimento, pari a oltre 60 genomi umani. Le principali applicazioni delle piattaforme NGS sono: sequenziamento de novo e risequenziamento di genomi completi; analisi su larga scala del trascrittoma; mappaggio su scala genomica degli interruttori molecolari che regolano l espressione dei geni (siti di legame DNA-proteine); analisi metagenomiche; É finalmente possibile fare studi su larga scala per determinare le alterazioni genomiche e il profilo di espressione dei geni associati alle malattie genetiche e al cancro, identificare i siti di regolazione dell espressione genica e fare luce sull ereditarietà epigenetica. Fondazione Toscana Life Sciences: Start-up e Technology Transfer per il Biotech Toscano La Fondazione Toscana Life Sciences (TLS) è una Fondazione senza scopo di lucro con la missione di facilitare lo start-up di impresa ed il trasferimento tecnologico nel settore delle biotecnologie applicate alla salute dell uomo a livello regionale. Con il sostegno della Regione Toscana, della Fondazione Monte dei Paschi di Siena e di istituzioni pubbliche e private, TLS ha allestito un moderno Bio-incubatore, che dà accesso ad un ampia gamma di servizi qualificati e piattaforme tecnologiche avanzate e ospita ad oggi 19 soggetti fra start-up, spin-off e società di servizi impegnate nel campo della ricerca e sviluppo di nuovi farmaci, diagnostici e dispositivi medici. Fra le proprie attività istituzionali, TLS è anche impegnata nel sostegno allo sviluppo di nuove terapie per malattie rare e dal marzo 2009, sotto l egida della Regione Toscana, gestisce il progetto UVaR Ufficio per la Valorizzazione dei risultati della Ricerca con lo scopo di fornire un sostegno tecnico alla Regione Toscana in materia di difesa, gestione e sfruttamento della proprietà intellettuale in campo biomedico. IGA Technology Services: benvenuti nella nuova generazione della ricerca genomica IGA Technology Services Srl è l unica società italiana ad essere entrata nel ristretto club dei laboratori certificati Illumina CSPro (Certified Service Provider) per il sequenziamento di nuova generazione. La società offre servizi di Next Generation Sequencing (NGS) su piattaforma Illumina GAIIx e HiSeq2000 e di analisi bioinformatiche dei dati di nuova generazione. Tra le possibilità offerte: il sequenziamento di genomi interi o estese porzioni di essi con tecnologie di cattura in liquido e le relative analisi bionformatiche per studiare la variazione genetica individuale o per ricostruire de novo la sequenza di un genoma non ancora studiato in dettaglio, l analisi del trascrittoma (RNA-seq), la caratterizzazione di smallrna, piccoli RNA non codificanti con importanti funzioni nella regolazione dei geni, e studi di epigenomica, cioè legati alla metilazione del DNA (BS-Seq). IGA Technology Services lavora abitualmente con diversi materiali biologici che vanno dai microorganismi alle piante, agli animali, all uomo. La società è controllata dall Istituto di Genomica Applicata di Udine (IGA) che è un centro internazionale di ricerca sulla diversità genetica degli organismi viventi, nato nel IGA è il primo centro di sequenziamento in Italia e si colloca tra i primi in Europa. Ha al suo attivo il sequenziamento del genoma della vite in collaborazione con Genoscope di Parigi (completato nel 2007) e il sequenziamento del genoma del pesco e del clementine (Citrus) in collaborazione con il Joint Genome Institute del US Department of Energy, USA (completati rispettivamente nel 2009 e nel 2010). Chi fosse interessato ai servizi di sequenziamento di nuova generazione, alle analisi bioinformatiche e a collaborazioni in progetti di ricerca può contattare: IGA Technology Services Srl c/o Parco Scientifico e Tecnologico L. Danieli Via Linussio, Udine (ITALY) Tel Web: Mail:

7 uno speciale realizzato da MediAPlAneT 3IDEA news Le applicazioni biotecnologiche Bi o t e c n o l o g i e 7 in campo medico Domanda: Quali sono i Il mondo delle biotecnologie è principali obiettivi? composto da una pluralità di tecnologie sviluppate e campi di ap- Risposta: Produzione di plicazione interessati. vaccini, applicazioni terapeutiche delle cellule staminali, produzioni di anticorpi monoclonali, sperimentazione della terapia genica. La biotecnologia è l applicazione tecnologica che si serve dei sistemi biologici, degli organismi viventi o di derivati di questi per produrre o modificare prodotti o processi per un fine specifico. Partendo da questo assunto adottata dalla Convenzione sulle diversità biologiche dell Organizzazione delle Nazioni Unite, è facile intuire come la biotecnologia, ramo della biologia, esprime la sua vocazione principale nell utilizzo di esseri viventi al fine di ottenere beni o servizi. Principali settori di applicazione Fra tutti il principale settore di applicazione è legato ai processi biomedici e farmaceutici definito in gergo tecnico biotecnologia rossa. In sostanza tramite le biotecnologie è possibile individuare organismi in grado di sintetizzare farmaci o antibiotici o sviluppare tecnologie di ingegneria genetica per la cura di patologie. In ambito medicale, pertanto è possibile utilizzare batteri per la produzione di vaccini o sostanza medicinali come l insulina, o anche piante per la produzione a basso costo di sostanze farmaceutiche e chimiche, in grado di ridurre gli scarti MOLTENI THERAPEUTICS Uno dei temi più attuali e scottanti, al quale la ricerca scientifica mondiale stenta ancora a dare risposte concrete, riguarda l incremento esponenziale di infezioni microbiche resistenti. Le resistenze microbiche, stanno, infatti, diventando una vera e propria emergenza, tanto che oggi la maggior parte delle specie batteriche e fungine, è ormai in grado di rendere inefficaci anche i più potenti antibiotici e antimicotici, come ad esempio nel caso dello stafilococco aureus meticillino resitente (MRSA) che non risponde più alle terapie convenzionali in oltre il 50% dei casi.l allarme in questa direzione è stato lanciato già nel 1998 dall OMS e in Italia dal 2000, l Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha avviato un progetto di sorveglianza dell antibiotico-resistenza, finanziato dalla Comunità Europea, denominato progetto EARSS (European Antimicrobial Resistance Surveillance System) per il controllo e il monitoraggio di questo problema. In questo scenario nasce e si sviluppa la ricerca innovativa di Molteni Therapeutics, spin-off della casa madre Molteni Farmaceutici a Firenze, che a partire dal 2006, ha accettato questa sfida all interno del parco scientifico Toscana Life Sciences di Siena. Il progetto ambizioso è quello di identificare mediante un approccio biotech una soluzione innovativa per il trattamento non sistemico ma topico di ferite e ulcere infette in grado di debellare qualunque forma di resistenza microbica e allo stesso tempo di produrre un significativo effetto di wound healing riparazione tissutale. L innovazione della ricerca di Molteni Therapeutics consiste nello sviluppo di una piattaforma di composti, definita Antimicrobial PhotoDynamic Therapy (APDT), che trova la sua caratterizzazione nello sviluppo di nuove molecole fotosensibili in grado di esplicare la loro efficacia antimicrobica ad ampio spettro, dai batteri Gram + e Gram -, ai funghi e ai dermatofiti, a seguito di una reazione ossidativa mediata nello spettro della luce visibile chimici industriali. Anche gli animali (cavie) vengono spesso utilizzati per la produzione di biomedicine sollevando l inevitabile e vasto dibattito sulla legittimità di brevettare organismi viventi oltre alle implicazioni etiche sull uso di animali ingegnerizzati per fini sperimentali. È un dato di fatto che alcune cavie possono essere donatrici di organi per pazienti trapiantati oltre a rappresentare incomparabili modelli di ricerca per talune malattie umane (vedi l oncotopo, cavia nel cui embrione è stato inserito un oncogeno per stimolare lo sviluppo di un tumore). La ricerca La ricerca biotecnologica in ambito medico attualmente si sta focalizzando su quattro principali obiettivi: la produzione di vaccini; le applicazioni terapeutiche delle cellule staminali; la produzione di anticorpi monoclonali (ottenuta mediante la sollecitazione dell organismo di topi in laboratorio); la sperimentazione della terapia genica (ossia il trasferimento di materiale genetico allo scopo di prevenire o curare una malattia). Inoltre, vi sono applicazioni che, pur non servendosi di microrganismi, sono classificate come biotecnologiche. Le biotecnologie sono ampiamente utilizzate nello sviluppo di nuove terapie mediche o innovativi strumenti diagnostici.le tecniche di DNA e RNA microarray utilizzate in genetica ed i radiotraccianti utilizzati in medicina ne sono ottimi esempi. henry borzi in breve Ricerca e cellule staminali È recente la notizia che alla prima ricerca sulla paralisi umana con cellule staminali embrionali parteciperà anche la Stanford School of Medicine diventando cosi partner del Santa Clara Valley Medical Center con la ricerca promossa dalla Menlo Park della Geron Corporation. La fase 1 approvata dalla Fda prevede test solo sulla salubrità delle cellule, sul possibile sviluppo in cellule neurali chiamate oligodendrociti che si trovano nel cervello e nel sistema nervoso centrale. Fonte: Aduc rossa. L area di applicazione della piattaforma riguarda quindi attualmente le infezioni-riparazioni tissutali ma in prospettiva anche eventuali infezioni interne localizzate e raggiungibili dalla fonte luminosa. Si concluderà entro il 2011 la prima sperimentazione clinica su paziente del composto più avanzato RLP068, tesa a dimostrare il proof of concept di prodotto nelle ulcere del piede diabetico.

Rapporto sulle biotecnologie in Italia. BioInItaly Report 2014. Assobiotec-EY. Torino, 11 marzo 2014

Rapporto sulle biotecnologie in Italia. BioInItaly Report 2014. Assobiotec-EY. Torino, 11 marzo 2014 Rapporto sulle biotecnologie in Italia BioInItaly Report 2014 Assobiotec-EY Torino, 11 marzo 2014 1. Il sistema delle imprese biotecnologiche in Italia Numero di imprese Anche nel 2013, quello delle biotecnologie

Dettagli

ITIS ENRICO MEDI. Individuare l organizzazione strutturale, le funzioni e classificare i virus

ITIS ENRICO MEDI. Individuare l organizzazione strutturale, le funzioni e classificare i virus UDA UDA N. 1 I Virus UDA 2 Attività patogena dei microrganismi ITIS ENRICO MEDI PIANO DELLA DISCIPLINA: Biologia, Microbiologia e Tecnologie di controllo Ambientale Classe 4Ab PIANO DELLE UDA ANNO 2013-2014

Dettagli

Le innovazioni del prossimo futuro TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L INDUSTRA. Dr.ssa Maria Luisa Nolli

Le innovazioni del prossimo futuro TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L INDUSTRA. Dr.ssa Maria Luisa Nolli Le innovazioni del prossimo futuro TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L INDUSTRA Farmaceutica e biotecnologie 17 giugno 2013 Centro delle Professioni Parco Scientifico e Tecnologico Kilometro Rosso Dr.ssa Maria

Dettagli

Mercati di riferimento per le imprese science-based

Mercati di riferimento per le imprese science-based Mercati di riferimento per le imprese science-based 1 Tipologie di Imprese biotech Orientate alla ricerca Orientate allo sviluppo - Content companies - Platform companies - Service companies - Commodoty

Dettagli

Biotecnologie ed OGM. Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati.

Biotecnologie ed OGM. Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati. Biotecnologie ed OGM Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati. COSA SONO LE BIOTECNOLOGIE? Si dicono Biotecnologie i metodi tecnici che permettono lo sfruttamento di sistemi

Dettagli

A Biomed Kind of Island. Giuseppe Serra Sardegna Ricerche

A Biomed Kind of Island. Giuseppe Serra Sardegna Ricerche A Biomed Kind of Island Giuseppe Serra Sardegna Ricerche MISSION SARDEGNA RICERCHE L Agenzia del Governo Regionale per l innovazione e la R&S Supportare il Governo Regionale nell attuazione delle politiche

Dettagli

PTI NOVARA ASSE 1 INNOVAZIONE E TRANSIZIONE PRODUTTIVA AZIONE RICERCA E SPERIMENTAZIONE INTERVENTO 15.2.2.1 CAMPUS NOVAMONT

PTI NOVARA ASSE 1 INNOVAZIONE E TRANSIZIONE PRODUTTIVA AZIONE RICERCA E SPERIMENTAZIONE INTERVENTO 15.2.2.1 CAMPUS NOVAMONT PTI NOVARA ASSE 1 INNOVAZIONE E TRANSIZIONE PRODUTTIVA AZIONE RICERCA E SPERIMENTAZIONE INTERVENTO 15.2.2.1 CAMPUS NOVAMONT 1. QUADRO CONOSCITIVO 1.1 Soggetto attuatore dell intervento: Novamont S.p.A.

Dettagli

Toscana Life Sciences è una Fondazione senza scopo di lucro costituita nel 2005

Toscana Life Sciences è una Fondazione senza scopo di lucro costituita nel 2005 Ente: TLS - TOSCANA LIFE SCIENCES Rappresentante nell Organo Gestionale: Carla Ghelardini Periodo di competenza: anno 2013 A - IDENTITÀ Toscana Life Sciences è una Fondazione senza scopo di lucro costituita

Dettagli

Workshop Biotech Processes Overview February 16, 2006 Milan, Italy

Workshop Biotech Processes Overview February 16, 2006 Milan, Italy Workshop Biotech Processes Overview February 16, 2006 Milan, Italy Worldwide Biotech Process Overview on Industrial Biotechnology presented by Aurelio Viglia & Maurizio Anastasio 1 st st Part: Pharma Industry

Dettagli

L INDUSTRIA ELETTRICA ITALIANA E LA SFIDA DELLE FONTI RINNOVABILI.

L INDUSTRIA ELETTRICA ITALIANA E LA SFIDA DELLE FONTI RINNOVABILI. L INDUSTRIA ELETTRICA ITALIANA E LA SFIDA DELLE FONTI RINNOVABILI. www.assoelettrica.it INTRODUZIONE Vieni a scoprire l energia dove nasce ogni giorno. Illumina, nel cui ambito si svolge la terza edizione

Dettagli

Innovare nell agroalimentare Il Parco Tecnologico Padano

Innovare nell agroalimentare Il Parco Tecnologico Padano Innovare nell agroalimentare Il Parco Tecnologico Padano Viviamo in un mondo globalizzato, e questa è una informazione acquisita, ma vi è ancora poca consapevolezza su ciò che in realtà globalizzazione

Dettagli

www.biotecnologie.univaq.it FACOLTA DI BIOTECNOLOGIE Delegata all orientamento Prof. Anna Poma anna.poma@cc.univaq.it

www.biotecnologie.univaq.it FACOLTA DI BIOTECNOLOGIE Delegata all orientamento Prof. Anna Poma anna.poma@cc.univaq.it www.biotecnologie.univaq.it FACOLTA DI BIOTECNOLOGIE Delegata all orientamento Prof. Anna Poma anna.poma@cc.univaq.it Le Biotecnologie La fine del XX secolo ha conosciuto un incredibile sviluppo della

Dettagli

CApitolo 7 la ricerca nel CAmpo delle scienze della vita

CApitolo 7 la ricerca nel CAmpo delle scienze della vita Capitolo 7 La ricerca nel campo delle scienze della vita 7. la ricerca nel campo delle scienze della vita Promozione e valorizzazione della ricerca per il Sistema sanitario regionale In ambito di promozione

Dettagli

DOSSIER. Laurea Magistrale in

DOSSIER. Laurea Magistrale in DOSSIER Laurea Magistrale in Biologia e Tecnologie Cellulari Siti attuali: http://elearning2.uniroma1.it/course/index.p hp?categoryid=640 http://corsidilaurea.uniroma1.it/biologia-etecnologie-cellulari/il-corso

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Sergio Marini (Presidente Coldiretti)

Sergio Marini (Presidente Coldiretti) Venezia, 17 aprile 2008 Forum Internazionale DOMANI ENERGIA Quarta edizione Sergio Marini (Presidente Coldiretti) 1 Coldiretti ha affrontato la questione energetica partendo da quei fenomeni che destano

Dettagli

L industria biotecnologica e il suo sviluppo

L industria biotecnologica e il suo sviluppo L industria biotecnologica e il suo sviluppo Verso CampaniaBioRegion Napoli, 23 Settembre 2010 Leonardo Vingiani Direttore Assobiotec Costituita nel 1986 nell'ambito di Federchimica, Assobiotec è l Associazione

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Il futuro dell Industria Farmaceutica: Lombardia, Italia, Europa

Il futuro dell Industria Farmaceutica: Lombardia, Italia, Europa Il futuro dell Industria Farmaceutica: Lombardia, Italia, Europa Milano, 21 settembre 07 di Roberto Formigoni Presidente della Regione Lombardia Sono lieto di intervenire oggi a questo appuntamento con

Dettagli

Il Corso di laurea in Biotecnologia e il curriculum biologicoindustriale

Il Corso di laurea in Biotecnologia e il curriculum biologicoindustriale Perche studiare biotecnologia? Che cosa sono le biotecnologie? I colori delle biotecnologie Gli strumenti del biotecnologo Le biotecnologie industriali Il Corso di laurea in Biotecnologia e il curriculum

Dettagli

Avviso Comune. Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese

Avviso Comune. Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese CONFINDUSTRIA Avviso Comune CGIL CISL UIL Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese Il contesto Con l accordo europeo 20-20-20 l Italia dovrà raggiungere importanti ed onerosi obiettivi

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Secondo le previsioni del World Energy Outlook. La sfida energetica e il ruolo del carbone Andrea Clavarino Assocarboni

Secondo le previsioni del World Energy Outlook. La sfida energetica e il ruolo del carbone Andrea Clavarino Assocarboni ASSOCARBONI La sfida energetica e il ruolo del carbone Andrea Clavarino Assocarboni In un mondo assetato di e- nergia, il carbone mantiene la leadership indiscussa, rivelandosi una risorsa concorrenziale

Dettagli

Competenze Laboratori (Med-CHHAB)

Competenze Laboratori (Med-CHHAB) Competenze Laboratori (Med-CHHAB) Asse Portante Tematiche Campi d azione Servizi offerti Applicazioni Polimeri Biocompatibili Preparazione e caratterizzazione chimicofisica di materiali polimerici biocompatibili

Dettagli

Giuseppe Martini Ricerca scientifica nel campo della salute umana come leva per lo sviluppo del territorio

Giuseppe Martini Ricerca scientifica nel campo della salute umana come leva per lo sviluppo del territorio i La Città della Salute e della Ricerca Sesto San Giovanni 27 novembre 2015 Giuseppe Martini Ricerca scientifica nel campo della salute umana come leva per lo sviluppo del territorio i distretti industriali

Dettagli

Prevenzione e sicurezza:l impiego delle biotecnologie nei laboratori e sue applicazioni cliniche

Prevenzione e sicurezza:l impiego delle biotecnologie nei laboratori e sue applicazioni cliniche Dipartimento Installazioni di Produzione e Insediamenti Antropici Prevenzione e sicurezza:l impiego delle biotecnologie nei laboratori e sue applicazioni cliniche Dott.ssa Barbara Ficociello 27 novembre

Dettagli

19 Analisi della pipeline dei prodotti farmaceutici e focus sulle aree terapeutiche 05

19 Analisi della pipeline dei prodotti farmaceutici e focus sulle aree terapeutiche 05 Rapporto sulle biotecnologie del settore farmaceutico in Italia 2012 Indice 3 Introduzione 01 7 Executive summary 02 11 Il settore del farmaco biotech 03 16 Analisi dei farmaci biotech in commercio 04

Dettagli

Cluster tecnologico Alisei. ALISEI Advanced Life Sciences in Italy

Cluster tecnologico Alisei. ALISEI Advanced Life Sciences in Italy Cluster Alisei Cluster tecnologico Alisei ALISEI Advanced Life Sciences in Italy Cluster tecnologico nazionale Scienze della Vita Promuove interazioni nel settore della salute Tessuto produ:vo Sistema

Dettagli

BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE

BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE Aggiornato il 6 luglio 2009 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 4 3. DOVE LAVORA...

Dettagli

L energia sostenibile nel futuro dell Italia

L energia sostenibile nel futuro dell Italia FORUM AMBIENTE FORUM AMBIENTE DEL PARTITO DEMOCRATICO L energia sostenibile nel futuro dell Italia Sintesi a cura di: Edo Ronchi Hanno collaborato ai lavori del Forum per Energia Sostenibile: Dario Esposito,

Dettagli

2012 Scenari Energetici al 2040

2012 Scenari Energetici al 2040 212 Scenari Energetici al Sommario Fondamentali a livello globale 2 Settore residenziale e commerciale 3 Settore dei trasporti 4 Settore industriale 5 Produzione di energia elettrica 6 Emissioni 7 Offerta

Dettagli

Biotecnologia: la salute nel portafoglio

Biotecnologia: la salute nel portafoglio Biotecnologia: la salute nel portafoglio Chi siamo J. LAMARCK Fondata nel 1996, è una Società specializzata nella consulenza finanziaria su aziende biotech ed offre assistenza professionale a clienti retail

Dettagli

Università degli Studi di Perugia. Ing. Andrea Nicolini La situazione energetica italiana

Università degli Studi di Perugia. Ing. Andrea Nicolini La situazione energetica italiana Università degli Studi di Perugia Ing. Andrea Nicolini La situazione energetica italiana 2 La situazione energetica italiana Domanda e offerta di energia Consumi di energia Fonti Energetiche Rinnovabili

Dettagli

RICICLO ECO EFFICIENTE

RICICLO ECO EFFICIENTE RICICLO ECO EFFICIENTE L industria italiana del riciclo tra globalizzazione e sfide della crisi Duccio Bianchi Istituto di ricerche Ambiente Italia I temi del rapporto L industria del riciclo e la green

Dettagli

January 2007 NuRAging: New Research for AntiAging solutions 1

January 2007 NuRAging: New Research for AntiAging solutions 1 January 2007 NuRAging: New Research for AntiAging solutions 1 Gruppo NuRAging Chi Siamo NuRAging (New Rx Aging) Biotech nasce a Londra all inizio del 2005, fondata da un gruppo di professionisti provenienti

Dettagli

Biobanche e Centri di Risorse Biologiche per la Salute umana e degli animali

Biobanche e Centri di Risorse Biologiche per la Salute umana e degli animali Associazione Giuseppe Dossetti Biobanche e Centri di Risorse Biologiche per la Salute umana e degli animali Roma, 21 Marzo 2013 Leonardo Santi Presidente Comitato Scientifico CNRB Presidente Onorario Comitato

Dettagli

Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia

Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia Energia deriva dalla parola greca energheia che significa attività. Nei tempi antichi il termine energia venne usato per indicare forza, vigore, potenza

Dettagli

Sinergie e risultati nel settore del farmaco. Massimo Boriero Gruppo Biotecnologie Farmindustria

Sinergie e risultati nel settore del farmaco. Massimo Boriero Gruppo Biotecnologie Farmindustria Sinergie e risultati nel settore del farmaco Massimo Boriero Gruppo Biotecnologie Farmindustria Roma, 22 maggio 2007 Dalle Biotecnologie per la Salute nuove possibilità di cura settore Science-based le

Dettagli

APPROFONDIMENTO PROGETTO DI RICERCA IRST IRCCS cod. L3P923

APPROFONDIMENTO PROGETTO DI RICERCA IRST IRCCS cod. L3P923 APPROFONDIMENTO PROGETTO DI RICERCA IRST IRCCS cod. L3P923 Titolo del progetto Studio dell'interazione tra le cellule del midollo osseo e le cellule tumorali del cancro alla mammella in piattaforme tridimensionali

Dettagli

Stato e prospettive dell efficienza energetica in Italia Alessandro Costa Fondazione Centro Studi Enel

Stato e prospettive dell efficienza energetica in Italia Alessandro Costa Fondazione Centro Studi Enel Stato e prospettive dell efficienza energetica in Italia Alessandro Costa Fondazione Centro Studi Enel «La ripresa vuole efficienza» Roma, 27 novembre 2013 Fondazione Centro Studi Enel Istituzione, senza

Dettagli

Le Energie Rinnovabili

Le Energie Rinnovabili Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il progetto è uno studio personale svolto durante il corso di apprendistato, pertanto il format scelto è stato

Dettagli

Scheda LE FONTI RINNOVABILI, IL RISPARMIO E L EFFICIENZA ENERGETICA

Scheda LE FONTI RINNOVABILI, IL RISPARMIO E L EFFICIENZA ENERGETICA ISTITUTO DI RICERCHE ECONOMICHE E SOCIALI Osservatorio Energia Scheda LE FONTI RINNOVABILI, IL RISPARMIO E L EFFICIENZA ENERGETICA PREMESSA Nel marzo 2007, l Unione europea ha varato il primo concreto

Dettagli

CLASSI PRIME TECNICO GRAFICO. a.s. 2014/ 2015

CLASSI PRIME TECNICO GRAFICO. a.s. 2014/ 2015 KIT DI RECUPERO DI GEOGRAFIA CLASSI PRIME TECNICO GRAFICO a.s. 2014/ 2015 MATERIALE DIDATTICO SOSPENSIONE DI GIUDIZIO GEOGRAFIA CLASSI PRIME Tecnico Grafico a.s. 2014 / 2015 COGNOME : NOME: CLASSE:. Il

Dettagli

Federica Guidi. Spunti per l intervento di. Presentazione del World Energy Outlook ENI. Ministro dello Sviluppo Economico. World Energy Otlook 2014

Federica Guidi. Spunti per l intervento di. Presentazione del World Energy Outlook ENI. Ministro dello Sviluppo Economico. World Energy Otlook 2014 Spunti per l intervento di Federica Guidi Ministro dello Sviluppo Economico Presentazione del World Energy Outlook ENI 1 Vorrei innanzitutto salutare e ringraziare l Agenzia Internazionale per l Energia

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 37/21 DEL 21.7.2015. Piano Energetico Ambientale Regionale. Linee di Indirizzo Strategico Verso un economia condivisa dell Energia.

DELIBERAZIONE N. 37/21 DEL 21.7.2015. Piano Energetico Ambientale Regionale. Linee di Indirizzo Strategico Verso un economia condivisa dell Energia. Oggetto: Piano Energetico Ambientale Regionale. Linee di Indirizzo Strategico Verso un economia condivisa dell Energia. L Assessore dell Industria ricorda che con la deliberazione della Giunta regionale

Dettagli

ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ

ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ Secondo le Nazioni Unite, circa 25 mila persone muoiono di fame tutti i giorni, soprattutto bambini e anziani. Per ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ, è prioritario affrontare la questione della terra, del

Dettagli

IL FUTURO DEI TRAPIANTI NELLE CELLULE STAMINALI E NELLA CHIRURGIA RIGENERATIVA

IL FUTURO DEI TRAPIANTI NELLE CELLULE STAMINALI E NELLA CHIRURGIA RIGENERATIVA IL FUTURO DEI TRAPIANTI NELLE CELLULE STAMINALI E NELLA CHIRURGIA RIGENERATIVA Intervento del professor Carlo Umberto Casciani, commissario straordinario dell Agenzia Regionale del Lazio per i Trapianti

Dettagli

Quale cibo per il futuro?

Quale cibo per il futuro? Quale cibo per il futuro? C. Forni Laboratorio di Botanica e Fitotecnologie Università degli Studi di Roma Tor Vergata forni@uniroma2.it Frascati Scienza 22 9 14 1 Le piante sono costituite da tante molecole

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA DALLE BIOMASSE E DAI RIFIUTI

PRODUZIONE DI ENERGIA DALLE BIOMASSE E DAI RIFIUTI PRODUZIONE DI ENERGIA DALLE BIOMASSE E DAI RIFIUTI Il TEAM di Si-Web ha lavorato con impegno e professionalità utilizzando informazioni provenienti da autorevoli fonti sia nazionali che internazionali,

Dettagli

La digestione anaerobica: non solo elettroni rinnovabili contro il cambiamento climatico, ma molto di più

La digestione anaerobica: non solo elettroni rinnovabili contro il cambiamento climatico, ma molto di più La digestione anaerobica: non solo elettroni rinnovabili contro il cambiamento climatico, ma molto di più Negli ultimi anni il settore del Biogas italiano è cresciuto significativamente ed oggi l Italia

Dettagli

Metano. Dalla combustione di un metro cubo standard di metano si ottengono circa 36 MJ (8940 Kcal)

Metano. Dalla combustione di un metro cubo standard di metano si ottengono circa 36 MJ (8940 Kcal) Metano Caratteristiche chimico fisiche e origini Il metano è un idrocarburo semplice (alcano) formato da un atomo di carbonio e 4 di idrogeno, la sua formula chimica è CH 4, si trova in natura sotto forma

Dettagli

CON LO SGUARDO VERSO I BALCANI

CON LO SGUARDO VERSO I BALCANI INTERNAZIONALIZZAZIONE POMPEO TRIA CON LO SGUARDO VERSO I BALCANI Pompeo Tria del gruppo Step Impianti presenta la strategia per il prossimo triennio. Tre parole chiave: internazionalizzazione, innovazione

Dettagli

Biomasse: come trasformare l energia solare in biocarburanti. Rino Cella Dipartimento di Genetica e Microbiologia

Biomasse: come trasformare l energia solare in biocarburanti. Rino Cella Dipartimento di Genetica e Microbiologia Biomasse: come trasformare l energia solare in biocarburanti Rino Cella Dipartimento di Genetica e Microbiologia La comparsa della fotosintesi ossigenica circa 3 miliardi di anni fa fornì a cianobatteri

Dettagli

Riepilogo del progetto

Riepilogo del progetto Riepilogo del progetto 1. Contesto e scopo della agenda strategica Le malattie neurodegenerative (MN) sono condizioni debilitanti e in gran parte incurabili, strettamente legate all'invecchiamento. Tra

Dettagli

I Distretti di Alta Tecnologia e le aggregazioni territoriali di ricerca: Il Distretto H-BIO

I Distretti di Alta Tecnologia e le aggregazioni territoriali di ricerca: Il Distretto H-BIO RICERCA, INNOVAZIONE E COMPETITIVITÀ: QUALI VANTAGGI PER IL PAESE E PER I PAZIENTI? 3 dicembre, Palazzo Marini, Roma I Distretti di Alta Tecnologia e le aggregazioni territoriali di ricerca: Il Distretto

Dettagli

Modulo n 2 La dimensione energetica dello sviluppo sostenibile

Modulo n 2 La dimensione energetica dello sviluppo sostenibile POR CALABRIA 2000/2006 - ASSE III RISORSE UMANE MISURA 3.9 SVILUPPO DELLA COMPETITIVITÀ DELLE IMPRESE PUBBLICHE E PRIVATE CON PRIORITÀ ALLE PMI GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE ENERGETICHE NEI SETTORI

Dettagli

un autentico rilancio dello sviluppo europeo e italiano necessita di un sistema

un autentico rilancio dello sviluppo europeo e italiano necessita di un sistema Le fonti ri n n ova b i l i : politiche e pro s p e t t i ve e u ro p e e di Vittorio Prodi un autentico rilancio dello sviluppo europeo e italiano necessita di un sistema energetico rinnovato e ambientalmente

Dettagli

Considero un grande onore, oltre che un privilegio, essere presente a questa

Considero un grande onore, oltre che un privilegio, essere presente a questa Considero un grande onore, oltre che un privilegio, essere presente a questa Cerimonia d inaugurazione di questa Università che considero già una grande Università. La grandezza di un istituzione come

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9)

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9) La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 00-0. Per ulteriori informazioni si rimanda all Ufficio di Presidenza di Facoltà. Corso di Laurea Magistrale in

Dettagli

I nostri impegni per l ambiente

I nostri impegni per l ambiente I nostri impegni per l ambiente Il Sole e la Luna ha scelto di impegnarsi quotidianamente per l ambiente, puntando sull eccellenza ambientale del marchio Ecolabel europeo per ridurre gli impatti generati

Dettagli

Consiglio Nazionale dell Economia e del Lavoro

Consiglio Nazionale dell Economia e del Lavoro Consiglio Nazionale dell Economia e del Lavoro L AGROALIMENTARE ITALIANO: PROSPETTIVE DI SVILUPPO E CRITICITÀ. Forum Internazionale dell Agricoltura e dell Alimentazione. Coldiretti Antonio MARZANO Presidente

Dettagli

La difficile crescita dei biocarburanti: le politiche e le strategie delle compagnie petrolifere nel settore dei biocarburanti

La difficile crescita dei biocarburanti: le politiche e le strategie delle compagnie petrolifere nel settore dei biocarburanti La difficile crescita dei biocarburanti: le politiche e le strategie delle compagnie petrolifere nel settore dei biocarburanti Edgardo Curcio Presidente AIEE Milano, 20 maggio 2010 La produzione di biocarburanti

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PRESENTATI A ROMA

COMUNICATO STAMPA PRESENTATI A ROMA COMUNICATO STAMPA PRESENTATI A ROMA IL RAPPORTO ERNST & YOUNG ASSOBIOTEC BIOTECNOLOGIE IN ITALIA 2012 E IL RAPPORTO ERNST & YOUNG - FARMINDUSTRIA "BIOTECNOLOGIE DEL SETTORE FARMACEUTICO IN ITALIA 2012"

Dettagli

Il ruolo delle biotecnologie nella

Il ruolo delle biotecnologie nella Il ruolo delle biotecnologie nella strategia europea 2014-2020 Alessandro Sidoli Presidente Assobiotec Horizon 2020: la salute dei cittadini europei Napoli, 1-2 febbraio 2013 Assobiotec e le biotecnologie

Dettagli

COGENERAZIONE e BIOGAS

COGENERAZIONE e BIOGAS COGENERAZIONE e BIOGAS TIECO srl L ENERGIA CHE NON PENSAVI DI AVERE TIECO SRL PROFESSIONALITA AL TUO SERVIZIO. Fondata nel 2000, TIECO SRL rappresenta una realtà consolidata nella progettazione e realizzazione

Dettagli

Organismi Geneticam ente Modificati O.G.M

Organismi Geneticam ente Modificati O.G.M Organismi Geneticam ente Modificati O.G.M Uno dei problemi inerenti lo sviluppo del progresso scientifico e tecnologico, che sarà di seguito affrontato per gli importanti risvolti che presenta per lo sviluppo

Dettagli

Ricerche alunni 2015-16 dal piano 20.20.20 alla COP21 SPUNTI PER MAPPA CONCETTUALE ESAME

Ricerche alunni 2015-16 dal piano 20.20.20 alla COP21 SPUNTI PER MAPPA CONCETTUALE ESAME Ricerche alunni 2015-16 dal piano 20.20.20 alla COP21 SPUNTI PER MAPPA CONCETTUALE ESAME PIANO 20 20 20 Si tratta dell insieme delle MISURE pensate dalla UE per il periodo successivo al termine del Protocollo

Dettagli

LE BIOTECNOLOGIE APPLICATE ALLA RICERCA FARMACEUTICA LE CONOSCENZE E GLI ORIENTAMENTI DEGLI ITALIANI E DEI GIOVANI

LE BIOTECNOLOGIE APPLICATE ALLA RICERCA FARMACEUTICA LE CONOSCENZE E GLI ORIENTAMENTI DEGLI ITALIANI E DEI GIOVANI GfK Group e gli orientamenti degli italiani e dei giovani LE BIOTECNOLOGIE APPLICATE ALLA RICERCA FARMACEUTICA LE CONOSCENZE E GLI ORIENTAMENTI DEGLI ITALIANI E DEI GIOVANI Roma, Isabella Cecchini Direttore

Dettagli

Premesse. Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico:

Premesse. Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico: Premesse 2 Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico: Su 8 molecole che presentano potenzialità terapeutiche solo 1, solitamente,

Dettagli

I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione

I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione 4 HEALTHCARE SUMMIT I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione Contributo alla tavola rotonda: Nuovi Business Models ed Innovazione Tecnologica per il SSN: risparmiare

Dettagli

Dopo il referendum: una nuova strategia energetica low carbon per l Italia.

Dopo il referendum: una nuova strategia energetica low carbon per l Italia. Le proposte degli Ecologisti Democratici Dopo il referendum: una nuova strategia energetica low carbon per l Italia. La predisposizione di un nuovo piano energetico nazionale rappresenta per l Italia non

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9)

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9) La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 202-203. Per ulteriori informazioni si rimanda al numero telefonico : 032 660 63 Sig.ra Stefania Perasso. Corso

Dettagli

Affidabilità nella diagnostica

Affidabilità nella diagnostica Affidabilità nella diagnostica Passione per la ricerca Research & Innovation è un laboratorio di medicina molecolare che esegue test genetici avanzati al servizio dei medici e delle strutture di diagnosi

Dettagli

XII Congresso Nazionale Società di Scienze Farmacologiche Applicate SSFA Crocevia dello sviluppo del farmaco

XII Congresso Nazionale Società di Scienze Farmacologiche Applicate SSFA Crocevia dello sviluppo del farmaco XII Congresso Nazionale Società di Scienze Farmacologiche Applicate SSFA Crocevia dello sviluppo del farmaco Prospettive della ricerca clinica in Italia Maurizio de Cicco, Vice Presidente Milano, 30 marzo

Dettagli

CENTRALI TERMOELETTRICHE

CENTRALI TERMOELETTRICHE CENTRALI TERMOELETTRICHE Introduzione I procedimenti tradizionali di conversione dell energia, messi a punto dall uomo per rendere disponibili, a partire da fonti di energia naturali, energia in forma

Dettagli

L ENERGIA E IL FUTURO: IL FUTURO DELL ENERGIA

L ENERGIA E IL FUTURO: IL FUTURO DELL ENERGIA L ENERGIA E IL FUTURO: IL FUTURO DELL ENERGIA Prospettive di sviluppo delle energie rinnovabili per la produzione di energia elettrica. Opportunità per il sistema industriale nazionale. Intervento di Annalisa

Dettagli

ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni

ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni SOMMARIO ESECUTIVO Negli ultimi cinque anni, l economia dell energia pulita è emersa in tutto il mondo come una nuova, grande opportunità per gli

Dettagli

E.T.A. Energie Tecnologie Ambiente - Fuelco Uno. sistema integrato di produzione di energia elettrica rinnovabile. Cutro - Crotone MARCEGAGLIA.

E.T.A. Energie Tecnologie Ambiente - Fuelco Uno. sistema integrato di produzione di energia elettrica rinnovabile. Cutro - Crotone MARCEGAGLIA. E.T.A. Energie Tecnologie Ambiente - Fuelco Uno sistema integrato di produzione di energia elettrica rinnovabile. Cutro - Crotone MARCEGAGLIA energy La nostra missione: Produrre energia rinnovabile Ridurre

Dettagli

Approfondimento Biologia IN QUESTO NOSTRO APPROFONDIMENTO SI PARLERÀ DEI SEGUENTI ARGOMENTI: CELLULE STAMINALI & BIOTECNOLOGIE

Approfondimento Biologia IN QUESTO NOSTRO APPROFONDIMENTO SI PARLERÀ DEI SEGUENTI ARGOMENTI: CELLULE STAMINALI & BIOTECNOLOGIE Approfondimento Biologia IN QUESTO NOSTRO APPROFONDIMENTO SI PARLERÀ DEI SEGUENTI ARGOMENTI: CELLULE STAMINALI & BIOTECNOLOGIE Cellule staminali Le cellule staminali sono cellule primitive,dotate della

Dettagli

contengono cellule di origine umana o animale, vitali o non vitali

contengono cellule di origine umana o animale, vitali o non vitali La regolamentazione alla luce della nuova normativa europea Cristina Pintus Responsabile Unità Terapie Avanzate AIFA 51 Simposio AFI Medicinali Biologici e Medicinali per Terapie Avanzate Modelli per le

Dettagli

Diagnosi prenatale di malattie geneticamente trasmissibili. Trasferimento genico. Terapia genica DNA per l ambiente

Diagnosi prenatale di malattie geneticamente trasmissibili. Trasferimento genico. Terapia genica DNA per l ambiente Diagnosi prenatale di malattie geneticamente trasmissibili Distrofia muscolare Fibrosi cistica Corea di Huntington Trasferimento genico Insulina Ormone della crescita Eritropoietina Terapia genica DNA

Dettagli

PASQUALE FREGA Assobiotec

PASQUALE FREGA Assobiotec ITALIAN ORPHAN DRUGS DAY Venerdì 13 febbraio 2015 Sala conferenze Digital for Business - Sesto San Giovanni (MI) PASQUALE FREGA Assobiotec www.digitalforacademy.com Italian Orphan Drug Day Malattie Rare

Dettagli

Biodiesel da Alghe una tecnologia di Green House

Biodiesel da Alghe una tecnologia di Green House Carburante dalle alghe Qualche tempo fa sui quotidiani e nelle riviste scientifiche si accennava alla produzione di biodiesel da alghe; oggi torniamo in argomento per conoscere una tecnologia produttiva

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Medicina e Chirurgia LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Il Corso di Laurea Magistrale

Dettagli

Ricerca e Innovazione

Ricerca e Innovazione Ricerca e Innovazione Sinergie fra Smart Specialization Strategy e Horizon2020 Roma 9 Luglio 2014 Cluster Tecnologici Nazionali Aggregazioni organizzate di imprese, università e altre istituzioni pubbliche

Dettagli

I CAMBIAMENTI CLIMATICI E LO SVILUPPO DELLE ENERGIE RINNOVABILI

I CAMBIAMENTI CLIMATICI E LO SVILUPPO DELLE ENERGIE RINNOVABILI I CAMBIAMENTI CLIMATICI E LO SVILUPPO DELLE ENERGIE RINNOVABILI Ing. Manlio Palmarocchi STES SONO ANNI CHE STES, SULLA BASE DELLE INFORMAZIONI E DEI RISULTATI CHE ARRIVANO DALL ONU ATTRAVERSO L IPCC, UNO

Dettagli

Da fossili a rinnovabili: la diversificazione come strumento di sviluppo e sostenibilità. L esperienza di api nòva energia

Da fossili a rinnovabili: la diversificazione come strumento di sviluppo e sostenibilità. L esperienza di api nòva energia Da fossili a rinnovabili: la diversificazione come strumento di sviluppo e sostenibilità. L esperienza di api nòva energia Intervento di Ferdinando Brachetti Peretti Amministratore Delegato gruppo api

Dettagli

ELITE. Thinking long term

ELITE. Thinking long term ELITE Thinking long term ELITE Thinking long term ELITE valorizza il presente e prepara al futuro. Per aiutare le imprese a realizzare i loro progetti abbiamo creato ELITE, una piattaforma unica di servizi

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE

Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE Ottimizzare la gestione dell energia: soluzioni tecnologiche per le aziende Ivano Olivetti - Ricercatore ENEA Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE Vicenza 01 febbraio

Dettagli

SCUOLA DIOCESANA REDEMPTORIS MATER

SCUOLA DIOCESANA REDEMPTORIS MATER SCUOLA DIOCESANA REDEMPTORIS MATER L ENERGIA IN ITALIA E LA CREAZIONE DELLE CENTRALI NUCLEARI Azione del Governo in merito all energia nucleare e alle fonti di energia rinnovabili (Albenga, 27 aprile 2009)

Dettagli

BIOGAS: Il futuro degli incentivi al biogas dopo il Decreto rinnovabili del marzo 2011

BIOGAS: Il futuro degli incentivi al biogas dopo il Decreto rinnovabili del marzo 2011 BIOGAS: Il futuro degli incentivi al biogas dopo il Decreto rinnovabili del marzo 2011 Informatore Agrario Cremona 29 Ottobre 2011 Sofia Mannelli Chimica Verde Bionet 1 Chimica Verde Bionet Chimica verde

Dettagli

Smart Specialisation Strategy: valorizzare le aree di specializzazione territoriale

Smart Specialisation Strategy: valorizzare le aree di specializzazione territoriale Smart Specialisation Strategy: valorizzare le aree di specializzazione territoriale Bernardino D Auria, Invitalia 27 novembre 2014 Il Progetto S3 a supporto delle politiche di ricerca e innovazione Il

Dettagli

I cambiamenti climatici e le politiche dell'unione europea. Iter storico e nuove sfide

I cambiamenti climatici e le politiche dell'unione europea. Iter storico e nuove sfide I cambiamenti climatici e le politiche dell'unione europea. Iter storico e nuove sfide Laura Scichilone Dottore di ricerca in Storia del federalismo e dell unità europea CRIE-Centro di eccellenza Jean

Dettagli

Il protocollo di Kyoto

Il protocollo di Kyoto Protocollo di Kyoto Il protocollo di Kyoto E' il primo tentativo globale di coordinamento delle politiche economiche di singoli stati sovrani. Il protocollo di Kyoto è lo storico accordo internazionale

Dettagli

LO STATO DELLA RICERCA SANITARIA IN ITALIA

LO STATO DELLA RICERCA SANITARIA IN ITALIA SAS Campus 2011 - Università di Milano-Bicocca, 22 novembre Business Intelligence e Analytics nell università, nel business e nel government per la crescita del Sistema Paese LO STATO DELLA RICERCA SANITARIA

Dettagli

Valutazioni sugli impianti a Biogas. Gianni Tamino

Valutazioni sugli impianti a Biogas. Gianni Tamino Valutazioni sugli impianti a Biogas Gianni Tamino Processi produttivi naturali e umani A differenza dei processi produttivi naturali, che utilizzano energia solare, seguono un andamento ciclico, senza

Dettagli

Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro.

Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro. Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro. Reti intelligenti Reti intelligenti Generalità Una rete elettrica intelligente è in grado di integrare le azioni di tutti gli attori connessi, produttori

Dettagli

BREVE NOTA SUL SETTORE DELLA BIOTECNOLOGIA A SINGAPORE

BREVE NOTA SUL SETTORE DELLA BIOTECNOLOGIA A SINGAPORE BREVE NOTA SUL SETTORE DELLA BIOTECNOLOGIA A SINGAPORE Si evidenzia l importante ruolo di Singapore nel campo della biotecnologia particolarmente nel comparto biomedico e biofarmaceutico; infatti 6 delle

Dettagli