SSN REGIONE CALABRIA ASL 2 CASTROVILLARI DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE UU. OO. IGIENE DEGLI ALIMENTI E DI EDUCAZIONE SANITARIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SSN REGIONE CALABRIA ASL 2 CASTROVILLARI DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE UU. OO. IGIENE DEGLI ALIMENTI E DI EDUCAZIONE SANITARIA"

Transcript

1 I SESSIONE SSN REGIONE CALABRIA ASL 2 CASTROVILLARI DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE UU. OO. IGIENE DEGLI ALIMENTI E DI EDUCAZIONE SANITARIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA DIPARTIMENTO DI NEUROSCIENZE CORSO DI FORMAZIONE DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE Castrovillari - Protoconvento Francescano 6\10\2006 Ore 8.30 Ore 9.00 Registrazione dei partecipanti Saluto autorità Moderatore: Dr.ssa R. Veltri Responsabile SIAN - ASL 2 Castrovillari Relazioni: Ore 9.15 Ore 9.45 Regolazione neuroendocrina del comportamento alimentare Dr.ssa L. Di Renzo - Università Tor Vergata - Roma I disturbi della personalità e della condotta Dr.ssa M. Falacco - Università Tor Vergata - Roma Ore I disturbi del comportamento alimentare Prof. A. De Lorenzo - Università Tor Vergata - Roma Ore Discussione Ore Coffe Break II SESSIONE Moderatore: Dr.ssa L. Vulcano Responsabile U.O di Educazione sanitaria - ASL 2 Castrovillari Ore La diagnosi dei DCA Prof. A. De Lorenzo - Università Tor Vergata - Roma Ore Trattamento integrato dei DCA Dr. G.M. Giorgetti - Università Tor Vergata Roma Ore 12,15 La riabilitazione nutrizionale Dr. G.M. Giorgetti - Università Tor Vergata Roma

2 Ore 13,00 Discussione Ore 13,30 Colazione di lavoro III SESSIONE Moderatore: Dr.ssa Veltri Responsabile SIAN - ASL 2 Castrovillari Ore 14,30 I principi della comunicazione Dr. F. Di Leone Responsabile U.O. Formazione ASL 2 Castrovillari Ore 15,00 La composizione corporea come strumento predittivo nei DCA Prof. N.A. D Oronzio - Università Tor Vergata Roma Ore 15,30 La valutazione dello stato nutrizionale nel paziente con DCA Prof. N.A. D Oronzio - Università Tor Vergata Roma Ore 16,00 Discussione IV SESSIONE Moderatore: Dr.ssa L. Vulcano Responsabile U.O di Educazione Sanitaria - ASL 2 Castrovillari Ore 16,30 Sessione teorico pratica simulando un protocollo dietetico nei DCA Prof. A. De Lorenzo - Università Tor Vergata - Roma Dr.ssa L. Di Renzo - Università Tor Vergata Roma Ore 17,30 Discussione Ore 18,00 Test di valutazione Ore 18,30 Chiusura dei lavori Ratio: l obiettivo del corso è di migliorare le conoscenze sui disturbi del comportamento alimentare,con particolare attenzione all obesità, in notevole aumento soprattutto nella nostra regione. Gli interventi di prevenzione a livello nutrizionale, possono avere un impatto enorme in termini di tutela della salute della popolazione. Destinatari : 80 medici ( medici igienisti,del territorio, pediatri, neuropsichiatri ); 40 infermieri

3 CORSO DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE RELAZIONE LA RIABILITAZIONE NUTRIZIONALE L anoressia mentale è una delle patologie che sempre più viene messa in evidenza nei paesi occidentali. Si tratta di una turba del comportamento alimentare ad eziologia nervosa, con inizio lento e subdolo fino a raggiungere forme cliniche drammatiche. Sulla base di questa nuova impostazione patogenetica il trattamento della anoressia nervosa si avvale di due momenti terapeutici fondamentali : la terapia comportamentale e la terapia nutrizionale. Il primo momento riguarda coloro (psicologi) che debbono apprestare le metodologie necessarie ed applicare le teorie del rinforso allo scopo di motivare il paziente a rialimentarsi in maniera adeguata per guadagnare peso, attuando, contemporaneamente, una strategia di intervento sulle caratteristiche delle famiglie delle anoressiche. Il momento nutrizionale diventa l atto più difficile se il presidio terapeutico interviene a malattia avanzata. Se l anoressia nervosa, come di solito accade, viene diagnosticata dopo che un lungo periodo di tempo dall insorgenza è trascorso ed i parametri nutrizionali sono fortemente compromessi, il trattamento terapeutico deve essere affrontato in ambiente ospedaliero mediante regimi dietetici mirati oppure mediante il ricorso alla nutrizione artificiale sia essa parenterale o per sonda.

4 Regolazione neuroendocrina del comportamento alimentare Relatore: Dr.ssa Laura Di Renzo, ricercatore Università Tor Vergata Roma, Cattedra Alimentazione e Nutrizione Umana La fame è un concetto complesso di molteplici significati. Per fame si inetnde quello stato di deplezione nutrizionale o di privazione alimentare grave o carestia in generale. L idea moderna sui meccanismi responsabili della fame ci dice che lo stato di deplezione nutritiva si accompagna adiverse modificazioni fisiologiche in tuttol organismo ai centri ipotalamici comeinformazioni. L ipotalamo laterale contiene un centro della fame, che se stimolato provoca iperfagia ovvero voracità, e l ipotalamo ventro-mediale un centro della sazietà che se stimolato provoca sazietà completa e afagia. Queste informazioni riguardano le concentrazioni ematiche di glucosio, di aminoacidi e di metaboliti dei grassi, come chetoacidi ed alcuni acidi grassi. Quando la disponibilità di uno dei qualsiasi dei tre principali alimenti si riduce, l animale automaticamente assume una maggiore quantità di cibo che fa tornare le concentrazioni ematiche dei metaboliti verso i livelli normali. L esperienza soggettiva ci dice che la fame è una sensazione generica localizzata nello stomaco, che compare quando questo è vuoto e scompare al riempimento. Lo stomaco vuoto, grazie a dei meccanorecettori, nella sua parete, produce contrazioni correlabili con la comparsa della fame. Glucorecettori si troverebbero anche nell intestino tenue, nello stomaco e nel fegato, oltre che nel diencefalo. Anche una riduzione della produzione totale di calore scatenerebbe la sensazione della fame per mezzo di termorecettori. Tutte queste informazioni vengono dunque portate all ipotalamo che regola la quantità di cibo da assumere e promuove l attività dei centri inferiori. Anche centri più elevati hanno importanti funzioni nella regolazione dell alimentazione: l amigdala e la corteccia prefrontale strettamente collegati con l ipotalamo. Il nucleo arcuato gioca un ruolo fondamentale nel controllo centrale del comportamento alimentare integrando l attività ormonale e mandando segnali che regolano l assunzione di cibo ed il consumo d energia. Esso contiene due gruppi neuronali con effetti opposti. I neuroni AgRP/NPY (agouti-related peptide) che quando si attivano aumentano l appetito e riducono il metabolismo ed i neuroni POMC/CART (proopiomelanocortina) che quando si attivano hanno effetti opposti La principale via di uscita e attraverso il nucleo del tratto solitario. Il neuropeptide Y stimola l assunzione di cibo.

5 Vi sono segnali a breve termine che regolano le quantità assunte dai singoli pasti e segnali a lungo termine che regolano il peso corporeo complessivo. Le proprietà del cibo costituiscono i segnali a breve termine che vengono recepiti a livello del tratto orale e intestinale favorendo o inibendo l assunzione di cibo. L inibizione occorre attraverso segnali che via il SN autonomo e anche prodotti dal tratto digestivo, raggiungono l ipotalamo. Per esempio i peptidi ghrelina e PYY sono stati collegati al sistema a breve termine. C è poi un sistema di regolazione centrale a lungo termine (mesi e/o anni) che interagisce con il sistema a breve termine questo è in relazione ai depositi di grasso, all attività fisica ed alla dieta. La leptina, l adiponectina e l insulina sono importanti messaggeri del sistema a lungo termine. Anche i livelli ematici di glucosio sono importanti nel determinare delle risposte neuronali (canali del potassio ATP dipendenti tolbutamide glibenclamide sensibili). C e da affermare che il nostro organismo è fatto per accumulare peso, per questo è abbastanza difficile perderlo. La stimolazione chimica dell ipotalamo laterale con norepinefrina, serotonina, dopamina (nel nucleo paraventricolare) modifica l assunzione di carboidrati;l applicazione di galanina stimola l assunzione di grassi; l applicazione di oppioidi stimola l assunzione di proteine. Il neuropeptide Y (NPY) è un potente stimolante l assunzione di cibo nel nucleo paraventricolare e nell area perifornicale anche in animali sazi questo comportamento e inibito dall anfetamina e dalla DA. L ipocretina/oxerenina ha un effetto oressizzante. L agouti-related peptide stimola l assunzione di cibo a lungo termine. La leptina, l adiponectina e l insulina inibiscono l appetito. Il CART è anoressizante. Durante il pasto sono liberati degli ormoni che contribuirono allo stato di sazietà (colecistochinina, e PYY e insulina sopprimono inibendo il sistema a breve termine, ritmi circadiani. La GHrelina stimola attivandolo il sistema a breve termine, (ritmi circadiani). Tra i segnali oressigeni l MHC che sintetizzato nell ipotalamo laterale, proietta afferenze a molte aree ipotalamiche, attiva il consumo di cibo, rispondendo al digiuno, indipendentemente dal NPY La sua azione è potenziata dal NPY e dagli Endocannabinoidi. Gli Endocannabinoidi sono prodotti in molte aree del SNC, dove i suoi recettori (specie CB-1) sono ubiquitari. I CB-1 sono attivati da numerosi neuropeptidi, specie NPY e b-endorfine. Facilitano il consumo di cibo, rispondendo al digiuno, indipendentemente dal NPY. La loro azione, simile a quella del D9-THC, è potenziata dal NPY e dalle b-endorfine ed inibita dalla leptina.

6 ABSTRACT La valutazione dello stato nutrizionale nei DCA rappresenta una tappa sempre più imprescindibile nel quadro della valutazione globale del paziente. Non sempre una corretta metodologia clinica viene applicata nelle modalità di rapportarsi con il paziente seguendo una flow chart, utile a identificare la stadiazione clinica del danno biologico nel percorso della malnutrizione. I DCA rappresentano un gruppo di patologie dove l intervento del nutrizionista può essere risolutivo sia per la situazione clinica attuale che per la possibilità di sviluppo di patologie più gravi con complicanze d organo : nel campo ematologico, endocrino-metabolico, immunitario, renale e neurologico. L abilità nell interpretazione di segni, sintomi e reperti ematochimici è più che mai affidata alle conoscenze, all intuito e all esperienza maturata nel campo specifico. Infatti mentre alcuni indici alterati sono di chiara interpretazione, altri possono essere mascherati dalla concomitante presenza di fattori la cui lettura è possibile solo a un livello d insieme.

7 L iter del nutrizionista prevede atti primari come : 1) LO STUDIO DELLA COMPOSIZIONE CORPOREA attraverso : Rilevazione indici antropometrici (peso,bmi),% perdita di peso,eventuale plicometria in pz BM BIA LBM FEB:calorimetria indiretta. ESAME ELETTROCARDIOGRAFICO Alterazioni a carico della ripolarizzazione e la comparsa dell onda U sono in grado di rivelare riduzioni del pool potassiemico. In caso di acidosi infatti il K si sposta dal comparto intracellulare a quello extracellulare. ESAMI EMATOCHIMICI Indici che si correlano con lo stato nutrizionale e indici che mettono in evidenza le complicanze d organo Esami ematochimici: indici che si correlano più direttamente con lo stato nutrizionale Proteine plasmatiche diminuite (quota globulinica in particolare) Ipercolesterolemia,iperazotemia Clearance della creatinina ridotta Test da carico del glucosio:curva piatta di tipo diabetico.xilosio nelle urine Ipercarotenemia, raramente diminuzione di vit K Alcalosi metabolica, ipopotassiemia,ipocloremia per vomito bicarbonati Acidosi metabolica per uso lassativi

8 Dott.ssa Maura Falocco Le persone che abusano della funzione alimentare risolvono o camuffano attraverso il cibo problemi della vita che non riescono altrimenti ad affrontare. Il cibo si presta a questo abuso poiché fin dalla nascita è mescolato a esperienze emozionali e non è sempre possibile distinguere tra aspetti fisiologici e psicologici. Al cibo si ricollegano aspetti culturali che ne motivano la relazione con l individuo. Per cultura locale si intendono «i codici, tramite i quali un insieme di persone legge la realtà e si adatta ad essa. [ ] Cultura è il sistema di convivenza e il modo di trattare con l estraneo, entro uno specifico contesto sociale» (Carli, 2001). Abusare del cibo può voler dire mangiare troppo e quindi ingrassare oppure limitare il cibo al punto da diventare emaciati. Nel primo caso si fa riferimento alle persone obese, nel secondo caso a persone anoressiche/bulimiche. Le persone con disturbi del comportamento alimentare che si rivolgono a strutture pubbliche o private sono portatrici di problematiche legate al loro rapporto con il cibo e perciò con il contesto di riferimento. Diventa allora importante essere in grado di esplorare l'aspetto psicologico che riguarda la fruizione del cibo, le preferenze e le avversioni alimentari. Capire quali significati emotivosimbolici si attribuiscono al cibo, la rappresentazione simbolica del cibo e la sua fruizione (affetto, rassicurazione, protezione ). Per rappresentazione simbolica s intende una modalità di costruzione della realtà che avviene attraverso le emozioni. Le emozioni sono quindi il modo di stare in relazione con la realtà, con ciò che è fuori di noi. L attività dello psicologo è importante che vada in questa direzione e in stretta collaborazione con le funzioni ricoperte da altri professionisti che si relazionano con il paziente/cliente (nutrizionisti, dietiste.). L integrazione delle competenze è importante perché le informazioni che ognuno trae dal paziente possono essere utilizzate per ottenere risultati soddisfacenti e poter affrontare le difficoltà che i pazienti/clienti incontrano nel sostenere un trattamento. A fronte di tali considerazioni, il mio contributo ad un percorso formativo può far riferimento ai seguenti argomenti: Analisi della domanda nei disturbi del comportamento alimentare: modelli di lettura psicologici del problema portato dal paziente/cliente, fare diagnosi attraverso l analisi delle emozioni che regolano il comportamento del paziente/cliente verso il cibo, resocontazione e discussione di casi clinici e delle problematiche riportate dai partecipanti al corso, nella loro esperienza professionale a contatto con pazienti con disturbi del comportamento alimentare.

9 CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE di Rosellina Veltri Titoli di studio Diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia, conseguito presso l Università degli Studi di Napoli il Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva, conseguita presso l Università degli Studi di Messina il Specializzazione in Medicina legale e delle Assicurazioni conseguita presso l Università degli Studi di Catanzaro il Titoli di Servizio Assunta nella USL di Castrovillari ( CS), Area di Prevenzione e Sanità Pubblica,dal ha operato fino al Settembre 1994 come Assistente Medico nel Servizio di Igiene e Sanità Pubblica; Dal successivo mese di Ottobre ha operato, inizialmente come coadiutore medico a. seguito di regolare concorso e successivamente nella qualità di Dirigente ex I livello Esperienze professionali e direzionali - organizzative ricopre, dal 07/08/98 l incarico di Responsabile dell U.O. di Igiene degli Alimenti del Dipartimento di Prevenzione dell Azienda Sanitaria n. 2 Castrovillari, Regione Calabria ; Esperienze formative Ha partecipato a numerosi convegni, Seminari, Congressi in qualità di uditore; Ha partecipato ai seguenti Corsi di Formazione Professionale: Corso di Educazione Sanitaria per operatori USL organizzato dallo Assessorato alla Sanità della Regione Calabria e dal Centro Sperimentale per l Educazione Sanitaria dell Università di Perugia articolato in tre stage tenutisi a Lamezia Terme dal 30 Maggio- 01 Giugno 1989 e dal 26 al 29 Giugno 1989 ed a Villaggio Palumbo (CS) dal 09 al Corso di Formazione per Primari ed Aiuti Ospedalieri Ippocrate organizzato dalla SDA Bocconi di Milano tenutosi presso l Azienda Sanitaria n 2 di Castrovillari(CS) nei giorni 26 e 27 Aprile Maggio Corso di Formazione per Responsabili e Quadri del Dipartimento di Prevenzione organizzato dalla Regione Calabria-Assessorati Sanità e Formazione Professionale e dall Università Magna Grecia di Catanzaro per complessive n 250 ore di attività formativa nell anno 1999/2000.

10 Corso di Formazione su l igiene degli Alimenti e della Nutrizione: approfondimenti giuridici e tecnici, organizzato da OPERA (Organizzazione per le Amministrazioni) tenutosi a Roma dal 25 al 28 Marzo Produzione Scientifica Ha contribuito alla elaborazione di n 4 lavori scientifici presentati come comunicazioni a congressi. Ha contribuito alla elaborazione di un lavoro pubblicato su rivista scientifica internazionale. Ha contribuito alla elaborazione di n 2 Pubblicazioni edite a stampa. Castrovillari li 04/06/03. Rosellina VELTRI

11 Oggetto :curriculum formativo e professionale della dott.ssa M.Loredana Vulcano Laureata nell anno accademico 1970\71 col massima dei voti presso la facoltà di Medicina e chirurgia della Università la Sapienza di Roma,nel 1972 ha conseguito l abilitazione all esercizio della professione. Nel 1974 si è specializzata in gastroenterologia presso la stessa Università. Dal 1973 al 1978 ha collaborato nello studio di medicina generale del dott. Giuseppe Rubino in Castrovillari. Nell ottobre 1975 ha intrapreso rapporto di lavoro,dapprima convenzionato,diventato subordinato nel maggio 76,presso il comune di Castrovillari, come medico scolastico, dopo aver sostenuto regolare concorso presso l Università di Napoli. Dal 1\6\81 è confluita all USLN2 di Castrovillari, con rapporto di lavoro a tempo pieno, con la qualifica di assistente medico prima,e dal 1994 di coadiutore sanitario, a seguito concorso pubblico di Igiene,Epidemiologia e Sanità Pubblica, nel servizio di Igiene Pubblica, dove ha continuato a svolgere l attività di medicina scolastica, integrata nell 89 dall Educazione Sanitaria, dopo essere stata nominata referente della USLN2. Dal 1993 ha prestato la sua opera sia nel servizio materno-infantile, a seguito passaggio della medicina scolastica, su disposizione regionale, nel suddetto servizio,sia nei servizio di Igiene pubblica per l Educazione sanitaria. Successivamente l AS2 in ottemperanza alle direttive regionali, ha istituito con delibera n.84 dell 1\2\96, il centro operativo di Educazione sanitaria con funzione trasversale,alle dirette dipendenze del Direttore Generale, collegandola alla Medicina scolastica, nominando responsabile la dott.ssa Loredana Vulcano Dal 1994 al 1997, alla sudddetta struttura, organizzata con autonomia tecnica-funzionale-gestionale è stato assegnato un budget dalla Regione Calabria per la realizzazione di progetti presentati ed approvati dalla Regione e dalla direzione aziendale, tutti attuati. Con l istituzione dell area dipartimentale di Prevenzione, delibera N 370 del24\4\98 la dott.ssa Loredana Vulcano è stato nominata responsabile della U.O. di Educazione sanitaria e dell U.O. di Medicina scolastica. Nel marzo 1990 ha conseguito l idoneità nazionale apicale nella disciplina Organizzazione dei servizi sanitari di base. Durante questi anni ha partecipato a numerosi corsi e seminari di aggiornamento e formazione per arricchire la sua professionalità. Tra i più significativi: -Corso di formazione di Educazione sanitaria, promosso dalla Regione Calabria in tre stages, nel 1989; -corso di formazione per la prevenzione delle tossicodipendenze e AIDS in tre stages,nel 1991 ; -corso regionale residenziale dll AVIS per complessive ore 24,nel 1991; -corso di formazione la prevenzione delle tossicodipendenze e dell aids in Calabria di tre giorni,nel 1993; -corso di aggiornamento Sanità pubblica e ricerca biologgica per la prevenzione ; -congresso regionale calabro-siculo della Società Italiana di Igiene di tre giorni,nel 1994; -corso di formazione in pediatria di comunità di tre giorni,nel 1994; -convegno nazionale sull AIDS di tre giorni,nel 1996;

12 -corso di formazione Manageriale Ippocrate di giorni 6, promosso dallas2 con la collaborazione dell Università Bocconi, nel 1996; -corso annuale di perfezionamento in Educazione Sanitaria,presso il cento sperimentale di Educazione sanitaria dell Università di Perugia, con discussione finale di tesi, articolato in cinque stages, ciascuno della durata di una settimana, nel 1996 (200 ore complessive) -corso di formazione in Educazione sanitaria,promosso dalla Regione Calabria per un complessivo di 14 giorni (100 ore),nel 1996; -conferenze nazionale di Educazione sanitaria,svoltasi nel 1997 in Calabria e nel 2000 a Pisa di tre giorni, con presentazione e pubblicazione di lavori; -seminari di formazione sulla Salute Psicofisica dell infanzia,dell età evolutiva e del adolescenza,relazionando sui bisogni di salute nell età evolutiva, in tre stages di tre giorni ciascuno nel 1997; -seminario IlProject management per la gestione di programmi e progetti riguardanti la prevenzione, di tre giorni (24 ore) -corso di formazione in Epidemiologia,promosso dalla Regione Calabria.nel 1999, con presentazione finale di tesi,della durata di 120 0re. -congresso nazionale d Igiene della durata di tre giorni, nel 1998 a Fiuggi e nel 2000 a Ferrara -corso di General management in sanità (Co.Ge.M.San), della durata di 264 ore ed il corso propedeutico al Executive Master in Management(EMMAS), della durata di 75 ore, entrambi con la SDA Bocconi. -congresso nazionale d'igiene a Cernobbio dall'8 all'11\9\02 Ha partecipato,in qualità di relatore, a vari convegni, tra cui : -convegno nazionale di medicina dello sport (Castrovillari maggio 1999); -corso di aggiornamento nazionale in odontoiotria (Cosenza ottobre 1998), -convegno della SITI, sezione calabria, Attualità in tema di vaccinazione (Oriolo giugno 2000) -convegni itineranti per la popolazione, sulla prevenzione oncologica, cardiovascolare, diabete,promossi dall U.O.di educazione sanitaria in collaborazione con i servizi ospedalieri,in vari comuni dell AS2. -corso d'aggiornamento "L' obesità Infantile "(San marco Argentano ) il 23\2\02 Ha insegnato discipline mediche (patologia generale, elementi d' Igiene,oculistica)nei corsi di formazione professionale del settore paramedico, negli anni scolastici 1990\ \93, 1993\94. Pubblicazioni: -Modificazione pressorie ed ipertensione nell età evolutiva alle giornate cardiologiche romane; -Ipertensione arteriosa nell infanzia; -Abitudini alimentari degli scolari in Calabria; -Indagine sulla pressione arteriosa in una popolazione scolastica, al congresso di Pavia;.-Abitudini alimentari in un campione di adolescenti al congresso di Pavia; -Congresso nazionale di cardiologia di Firenze: Pressione arteriosa in età pediatrica Modelli nutrizionali in età pediatrica : - Dichiaro,sotto la mia responsabilità che tali dati sono veritieri Dott.ssa Loredana Vulcano Tel. Casa 0981\22453 Tel. Pers.0338\ Tel. Ufficio 0981\485500

13 PROF ANTONINO DE LORENZO Professore di Alimentazione e Nutrizione Umana Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" Il Prof Antonino De Lorenzo è nato a Paola (CS) il Dopo la laurea con lode in Medicina e Chirurgia presso l'università degli Studi di Roma " la Sapienza " è stato Attualmente Professore Ordinario di Alimentazione e Nutrizione Umana dell'università degli Studi di Roma "Tor Vergata". Dal 1994 membro della Società Americana di Nutrizione, dal 1995 della Società Americana di Fisiologia. Dal 2001 membro del direttivo American College of Nutrition (European Chapter ). Dal 1989 m embro del d irettivo e responsabile della commissione ricerca della Società Italiana di Nutrizione Umana. Coordinatore del Dottorato di Ricerca in "Fisiologia dei Distretti Corporei" presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Stu di di Roma "Tor Vergata. Dal 1998 è Presidente del Centro Internazionale per lo Studio della Composizione Corporea dell'università degli Studi di Milano Facoltà di Agraria.Nel 2003 Vice Direttore della Laurea Specialistica in Scienza della Alimentazione Umana.Nel 2005 Direttore Scuola della Specializzazione in Scienza della Alimentazione.2005 Preside dell Istituto Nazionale della Dieta Mediterranea e la Nutrigenomica. Il Prof De Lorenzo ha realizzato due corsi di formazione, finanziati dalla Comunità Europea, sia per diplomati "Esperto di tecniche per la valutazione della composizione corporea", che per laureati " Esperto in Educazione Alimentare" in collaborazione con la Scuola IAD (Istruzione a Distanza). Il prof. De Lorenzo è stato invitato come relatore a diversi congressi nazionali e internazionali, inoltre ha organizzato numerosi congressi e seminari tra i quali, nel 1990 "Celiachia 90" presso in CNR, nel 1999 in International Scientific Committee per l'organizzazione del "International Symposium on in vivo Body Comosition Studies, Brookhaven National Laboratori. Upton, NY (USA). Nel 2001 il Congresso Annuale della Società di Nutrizione Umana dal titolo "qualità nutrizionale e qualità igienica degli alimenti"; ed inoltre "Alimentazione e attività fisica per il benessere e la prestazione sportiva; ed "Diet and Gene interactions : Equal partners in Health?" Nel 2002 Il 6 "International Symposium on in vivo Body Comosition Studies, a Roma. Dal 1988 è coordinatore di numerosi progetti di Ricerca: CNR- CONI, Progetto Strategico: Scienza e tecnologia allo Sport; Unità operativa "Valutazione dello Stato nutrizionale". Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale Fondo Speciale Infortuni, Progetto di ricerca: "Indagine Clinico-Statistica per verificare gli effetti dell'alcol in relazione alla dieta nonché al tipo e alle condizioni di lavoro". CNR Progetto Finalizzato: "Prevenzione e controllo dei fattori di malattia" (FATMA), Sottoprogetto "Patologie alcolcorrelate". Studio di alcune patologie alcol correlate su un campione di popolazione urbana in età lavorativa. Ministero degli affari Esteri italiano Fondo Cooperazione, Consorzio per lo sviluppo della Medicina Tropicale. Progetto "Stato nutrizionale ed Infezioni Tropicali". Alessandria d'egitto. Ministero dell'agricoltura e Foreste Unità Operativa : "Consumi Alimentari nella Regione Lazio" CNR Comitato di Biologia e Medicina: "Costruzione di un contatore per la misura del potassio totale corporeo in fisiologia". CNR Comitato di Agraria: "Impedenza spettroscopica in vitro; applicazione nel settore agro-alimentare". Regione

14 Calabria Coordinatore del programma di ricerca e formazione "Educazione Alimentare e salute". Progetto Strategico Ministero della Sanità: Valutare il ruolo di una corretta alimentazione sulla riduzione del rischio aterogeno e sulla prevenzione del danno endoteliale e delle sue complicanze cliniche. Determinanti genetici e molecolari in grado di influenzare gli effettidella dieta sui livelli di colesterolo e massa grassa e/o lo sviluppo dell'obesità. Progetto di ricerca biennale finanziato dal Ministero della Sanità: Effetto di nuove strategie riabilitative mediante stimoli vibratori a ba ssa frequenza sulla massa muscolare totale e appendicolare di pazienti disabili motori. Ministero della Sanità: Alimentazione per la salute e la prevenzione di malattie. Il prof. De Lorenzo collabora con ricercatori Italiani e Stranieri e con strutture di riceca Nazionali ed Internazionali in particolare con il dipartimento di Nutrizione di Wageningen Agricultural University, The Netherlands, con il St. Luke' s/roosevelt hospital center, Columbia University New York USA, e con il Western Human Nutrition Research Center United States Department of Agricolture (USDA) Presidio of Davis Ca. (USA). Con l'hospital Bichat di Parigi. Direttore Scientifico del Consorzio Calabro Agroalimentare della Comunità Montana Destra-Crati, Cosenza. Direttore del MASTER in Comunicazione e Informazione Alimentare e Nutrizionale Università, Tor Vergata- Scuola Superiore dell Economia e delle Finanze Refery delle seguenti Riviste: Diabetes, Nutrition e Metabolism, J Sports Med Phys Fitness, European Journal of Clinical Nutrition. Direttore I.N.DI.M. (Istituto nazionale per la dieta mediterranea e la nutrigenomica ). Il Prof. De Lorenzo è autore di oltre 100 pubblicazioni su riviste internazionali, e di oltre 200 su riviste nazionali e capitoli di libro ed è nel comitato di redazione di riviste internazionali.

15 CURRICULUM VITAE Nome: Laura di Renzo Data di nascita: 05/06/1965 Cittadinanza: Titoli di studio: italiana Laurea in Farmacia, summa cum laude Dottorato di Ricerca (PhD) in Biologia Molecolare e Cellulare Titoli vari: Socio Istituto Nazionale per la Dieta mediterranea e la Nutrigenomica (I.N.Di..M.) Sosio Associazione Italiana per la Ricerca sulle Terapie Neurali e la Neuromodulazione (AIRTeNN) Indirizzo: Via Illiria, n.7, Roma cell Attività professionali svolte dal 1987 al 2006 e conseguimento titoli : Lavoro di ricerca svolto presso il Dipartimento di Biopatologia Umana, Università degli Studi di Roma La Sapienza, Direttore Prof. Roberto Strom Materia di studio: a) caratterizzazione degli effetti dei raggi X sul differenziamento della linea cellulare L5; b) danno indotto dai raggi X e meccanismo di riparo durante la miogenesi in vitro; c) ruolo della metilazione del DNA nel differenziamento cellulare della linea di mioblasti L5.

16 Internato per la preparazione tesi sperimentale per Laurea in Farmacia in Chimica e Microscopia Clinica ( Facoltà di Medicina e Chirurgia), relatore Prof. Roberto Strom Titolo della tesi: Metilazione degli RNA e differenziamento cellulare in vitro 1990 Laurea in Farmacia con votazione 110/110 e lode 1990 Borsa di studio presso il Dipartimento di Biopatologia Umana, Università degli Studi di Roma La Sapienza. Materia di studio: Ruolo della metilazione del DNA nel differenziamento cellulare della linea di mioblasti L Borsa di studio presso l IRBM ( Istituto di Biologia Molecolare e Cellulare, Via Pontina Km Pomezia, Roma ) diretto dal Prof. Riccardo Cortese. Progetto di studio: " Biologia Molecolare della trascrittasi inversa di HBV" svolto presso l' IRBM in collaborazione con l' Università di Roma "Tor Vergata" Dipartimento di Biologia. Argomento di ricerca: studio della polimerasi del virus dell epatite B. a) sviluppo di saggi in vitro per lo studio della polimearsi-trascrittasi inversa del virus dell epatite HBV; b) clonaggio di una nuova linea cellulare (HeLAS3HBV) per l espressione dell intero genoma di HBV Dottorato di ricerca. Attività di ricerca svolta presso i laboratori scientifici dell' IRBM, Dipartimento di Biotesting: sviluppo di saggi automatizzati in vitro e in vivo per lo screening su ampia scala di composti chimici con potenziale attività farmacologia su importanti target patologici, quali la polimerasi di HBV, la proteasi di HCV ( Epatite C ) e la trascrittasi inversa di HIV ( virus immunodeficienza acquisita ).

17 1996 Conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca in Biologia Molecolare e Cellulare Dottorato di ricerca in Biologia Molecolare e Cellulare, Dipartimento di Biologia, Università di Roma Tor Vergata. Titolo della tesi di Dottorato: La polimerasi di HBV: un paradigma per la scoperta di composti antivirali non peptidici Ricercatrice scientifica presso l IRBM (Istituto di Biologia Molecolare e Cellulare, Pomezia, Roma ), nel progetto di Biomolecular Discovery Ricercatrice presso il Dipartimento di Neuroscienze Cattedra di Fisiologia della Nutrizione Umana, Prof. Antonino Del Lorenzo Facoltà di Medicina Chirurgia, Università Tor Vergata Roma - Laureanda in " Scienza della Nutrizione Umana ", Università Tor Vergata Roma 2006 Docente Master Tutor Motivazionale di bio-medicina Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Docente Master Esperto in autocontrollo HACCP sull igiene e sicurezza dei prodotti agroalimntari Docente in affidamento Scienza dell Alimentazione, Laurea triennale Scienze Infermieristiche

18 Congressi e Corsi di aggiornamento: 1988 Relatore al 36th Meeting of the European Tissue Culture Society. March, 1988, GENT (B). " Ray effect on the differentiation of L5 myoblast cell line " Scarpa S., Sapora O., Tabocchini, M.A., Di Renzo L., Bigioni M., Pazzaglia S., Palitti F., Carotti D., and Strom R Relatore al 34 Congresso della società Italiana di Biochimica. 2-4 Ottobre 1988, Padova. " Effetto dei raggi X sul differenziamento della linea L5 di mioblasti di ratto " Scarpa S., Sapora O., Tabocchini M.A., Di Renzo L., Bigioni M., Pazzaglia S., Palitti F., Carotti D., and Strom R Corso di " Primo Soccorso " svoltosi presso la Croce Rossa Italiana. Attestato di frequenza rilasciato dal Comitato Provinciale di Roma 1995 Attestato di riconoscimento attività di ricerca scientifica svolta presso l' IRBM ( Istituto di Biologia Molecolare e Cellulare, Via Pontina Km Pomezia, Roma ) diretto dal Prof. Riccardo Cortese Corso intensivo di tecnologia HTS ed applicazioni nei programmi di discovery industriale "High Troughput Screening in Biomolecular Discovery" Rheinfelden, Switzerland.

19 Corso annuale in " Omeopatia e Medicina naturale in Farmacia" presso il Centro Italiano di Studi e Documentazione in Omeopatia (CISDO). Attestato di frequenza al corso Omeopatia per Farmacisti 2000 Corso annuale in "Floriterapia con i fiori di Bach", svolto presso il centro NATA, Associazione Terapie Naturali ( Roma ), diretto dalla Dott.sa Fiorella Lucani. Attestato di partecipazione al corso di formazione sull' uso dei Fiori di Bach I livello 2001 Corso Accademico di formazione professionale in Terapie dimagranti e pratiche dimagranti, svolto presso il Nobile Collegio Chimico Farmaceutico, Universitas Aromatorum Urbis via in Miranda 10 Roma 2002 Partecipazione al Convegno. " Il caso Erika. psichiatria e diritto" svoltosi presso l' Università degli Studi di Chieti " G. D' Annunzio " ( Facoltà di Lettere e Filosofia, Psicologia Clinica, Psicologia dello Sviluppo ) 2003 Corso di aggiornamento professionale in " Patologie allergiche: prevenzione e cura. Il consiglio del Farmacista", svoltosi a Roma, organizzato dall' Associazione Medica Italiana di Omotossicologia AIOT ) ( Ottenimento Crediti formativi ECM ) 2004 Corso di laurea specialistica in "Scienze della Nutrizione Umana" Università Tor Vergata, Roma

20 2005 Relatore: Nuove prospettive terapeutiche nel dolore cronico e nei deficit funzionali: la neuromodulazione e le terapie neurali. Associazione AIRTENN. ASL RMB Sandro Pertini. Relazione presentata: Processi neuroimmunologici: l obiettivazione del laboratorio di analisi cliniche Relatore: work-shop La dieta mediterranea nutrizione per il benessere e la qualità della vita, Roma, Settembre 2005 Relatore: Convegno La Dieta Mediterranea: nutrizione per il benessere e la qualità della vita, Rende ( Cosenza), Settembre 2005 Relatore: Convegno Olio d oliva: qualità, territorio, proprietà salutari e nutrizionali, Castrovillari ( Cosenza), 10 Dicembre, Corso di formazione per formatori corsi Master

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Roberto CARUSO Corso Mazzini, 11-87100 Cosenza, Italia Telefono(i) Tel. + 39 0984681824 Fax+ 39 0984681322 E-mail Cittadinanza

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo Roberto Carloni Claudio Culotta Le politiche internazionali: l OMS World Declaration and Plan of Action on Nutrition Health for all

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015 BRAIN HEALTH CENTRE CENTRO STUDI E RICERCHE CLINICHE NEUROPSICOFISIOLOGICHE Anagrafe Nazionale delle Ricerche (D.P.R. 11/7/1980 n.382-artt.63 e 64) n.55643fru Organizzatore di Attività Formativa Sede legale:

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259 CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cognome Data e luogo di nascita ESPERIENZE LAVORATIVE ANTONELLO CATOGNO 13/06/1974 - Alghero (SS) Indirizzo Via Degli Orti, 68 Cap, Città 07041 Alghero

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

NASCITA: DATA DI NASCITA: 11/08/'63 RESIDENZA: via Ugo Foscolo n 18-00040 Castel Gandolfo - (Rm) STATO CIVILE: Separato SERVIZIO

NASCITA: DATA DI NASCITA: 11/08/'63 RESIDENZA: via Ugo Foscolo n 18-00040 Castel Gandolfo - (Rm) STATO CIVILE: Separato SERVIZIO Via Ugo Foscolo 18 Castel Gandolfo - Marino - Roma Tel.: 3351572723 e-mail fbusico@inwind.it CURRICULUM VITAE DATI PERSONALI NOME: Fabio COGNOME: Busico LUOGO DI Roma NASCITA: DATA DI NASCITA: 11/08/'63

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione 3 Maggio 2012 Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione Emanuele Miraglia del Giudice Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Pediatria

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA UFFICIO FORMAZIONE E ECM IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA Mod. -0701-08 a Rev. 02 Del 10/07/2011 LA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: STRATEGIE E STRUMENTI LOW ED HIGH TECH PER LA COMUNICAZIONE,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

IMAGING BIO_MOLECOLARE con DaTSCAN

IMAGING BIO_MOLECOLARE con DaTSCAN IMAGING BIO_MOLECOLARE con DaTSCAN Stelvio Sestini, MD, PhD Unità di Medicina Nucleare - USL4 Prato Università degli Studi di Firenze Concetto 1. Le M. Neurodegenerative sono in aumento Concetto 2. Le

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante!

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport non solo stanno meglio in salute ma prendono anche voti migliori a scuola! Lo dimostra una ricerca svolta al dipartimento

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli