CURRICOLO DI ISTITUTO INDICE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICOLO DI ISTITUTO INDICE"

Transcript

1 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Scuola Media Statale Consortile E. Galvaligi Via Per Carnago, Solbiate Arno (VA) C.F Cod. Meccanografico VAIC84000Q Tel Fax CURRICOLO DI ISTITUTO INDICE P. 2 ITALIANO P. 13 INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA P. 21 STORIA P. 26 GEOGRAFIA P. 31 MATEMATICA P. 35 SCIENZE P. 41 TECNOLOGIA P. 45 MUSICA P. 49 ARTE E IMMAGINE P. 52 EDUCAZIONE FISICA P. 56 RELIGIONE P. 61 PROFILO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE

2 CURRICOLO DI ISTITUTO ITALIANO Le competenze che il nostro Istituto si propone di sviluppare nel corso del ciclo di studi sono: 1. ASCOLTARE, COMPRENDERE E PARTECIPARE A SCAMBI COMUNICATIVI 2. LEGGERE E COMPRENDERE TESTI DI VARIO TIPO 3. SCRIVERE TESTI CORRETTI, CHIARI E COERENTI 4. RIFLETTERE SUI TESTI PER COGLIERE REGOLARITA MORFOSINTATTICHE E CARATTERISTICHE LESSICALI 1 - ASCOLTARE, COMPRENDERE E PARTECIPARE A SCAMBI COMUNICATIVI Partecipare a scambi comunicativi con compagni e insegnanti rispettando il turno e formulando messaggi chiari. Partecipare a scambi comunicativi con compagni e insegnanti rispettando il turno e formulando messaggi chiari e pertinenti. Partecipare a scambi comunicativi con compagni e insegnanti rispettando il turno e formulando messaggi chiari e pertinenti, in un registro il più possibile adeguato alle situazioni. Mantenere l attenzione controllando e conservando postura ed atteggiamento di ascolto per tempi adeguati. Ascoltare le prime consegne legate alla vita della classe e le esegue. Saper progressivamente protrarre i periodi di ascolto. Individuare gli elementi essenziali di un testo ascoltato (personaggi, luogo, successione temporale). Esprimere spontaneamente i propri bisogni, i propri gusti e le esperienze personali. Intervenire nel dialogo e nella conversazione in modo ordinato e pertinente. Mantenere l attenzione controllando e conservando postura ed atteggiamento di ascolto per tempi adeguati eseguendo le operazioni richieste nella giusta successione. Ascoltare le comunicazioni legate alla vita della classe ed eseguirle correttamente. intervenendo in modo ordinato e pertinente (rispettando il turno e l argomento) Saper progressivamente protrarre i periodi di ascolto Individuare gli elementi essenziali di un testo ascoltato (personaggi, luoghi, successione temporale, rapporti di causa - effetto - conseguenza). Comprendere nuovi termini ed espressioni. Comunicare le proprie esperienze seguendo l ordine logico e cronologico. Intervenire nel dialogo e nella conversazione in modo ordinato e pertinente. Rielaborare nelle linee essenziali testi ascoltati e/o letti. Mantenere l attenzione controllando e conservando postura ed atteggiamento di ascolto per tempi adeguati eseguendo le operazioni richieste nella giusta successione. Interagire in una conversazione formulando domande, dando risposte pertinenti su argomenti di esperienza diretta. Comprendere l argomento e l informazione principale di discorsi. Seguire la narrazione di testi e cogliere il senso globale e lo scopo comunicativo. Comprendere e dare istruzioni. Raccontare oralmente una storia riferendone goobalmente il contenuto, rispettando l ordine logico e cronologico. Intervenire in una discussione e/o conversazione rispettando tempi, turni di parola e tema. 2

3 Partecipare a scambi comunicativi con compagni e insegnanti rispettando il turno e formulando messaggi chiari e pertinenti, in un registro il più possibile adeguato alle situazioni. Ascoltare e comprendere testi orali diretti o trasmessi dai media cogliendone il senso, le informazioni e lo scopo. Partecipare a scambi comunicativi con compagni e insegnanti rispettando il turno e formulando messaggi chiari e pertinenti, in un registro il più possibile adeguato alle situazioni. Ascoltare e comprendere testi orali diretti o trasmessi dai media cogliendone il senso, le informazioni e lo scopo. Interagire, ascoltare e parlare per narrare, per condividere esperienze e informazioni, per confrontarsi con idee e punti di vista altrui. Ascoltare e comprendere testi di vario tipo per cogliere informazioni e rielaborarle. Usare la comunicazione orale per collaborare con gli altri. Esporre oralmente argomenti di studio e di ricerca. Interagire, ascoltare e parlare per narrare, per condividere esperienze e informazioni, per confrontarsi con idee e punti di vista altrui. Ascoltare e comprendere testi di vario tipo per cogliere informazioni e rielaborarle. Usare la comunicazione orale per collaborare con gli altri. Mantenere l attenzione controllando e conservando postura ed atteggiamento di ascolto per tempi adeguati eseguendo le operazioni richieste nella giusta successione. Ascoltare in modo attento e partecipe. Prendere coscienza di ave usato un ascolto attivo e responsabile. Rendersi conto di aver capito. Chiedere spiegazioni. Prestare attenzione agli interlocutori e interagire con loro rispettando il tema. Comprendere termini ed espressioni non note in base al contenuto e a più contesti. Avviare una precisa strategia di parlato, in relazione al contesto. Raccontare per esteso una storia, rispettando l ordine logico e cronologico. Individuare le caratteristiche dei personaggi e dell ambiente in cui i fatti si svolgono. Intervenire in una discussione e/o conversazione rispettando tempi e turni di parola e tenendo conto del destinatario. Usare in modo efficace la comunicazione orale per collaborare con gli altri. Organizzare un breve discorso orale su un argomento dato Mantenere l attenzione controllando e conservando postura ed atteggiamento di ascolto per tempi adeguati eseguendo le operazioni richieste nella giusta successione. Ascoltare in modo attento, partecipe e consapevole. Realizzare un ascolto finalizzato. Ricavare informazioni da più fonti Avviare una precisa strategia di parlato, in relazione al contesto. Intervenire in una discussione e/o conversazione rispettando tempi e turni di parola e tenendo conto del destinatario Usare in modo efficace la comunicazione orale per collaborare con gli altri. Organizzare un breve discorso orale su un argomento dato. Intervenire in una conversazione e/o in una discussione con pertinenza e coerenza rispettando tempi e turni di parola. Ascoltare testi applicando semplici tecniche di supporto alla comprensione come individuare le parole chiave e brevi frasi riassuntive. Comprende il significato globale del messaggio. Cogliere le informazioni esplicite del messaggio. Interagire in situazioni note per chiedere e dare informazioni e collaborare allo svolgimento di attività. Riferire oralmente su un argomento di studio esponendo le informazioni secondo un ordine coerente. Narrare esperienze, eventi, selezionando informazioni significative in base allo scopo ordinandole in base a un criterio logico- cronologico, esplicitandole in modo chiaro. Intervenire in una conversazione e/o in una discussione con pertinenza e coerenza rispettando tempi e turni di parola. Ascoltare testi applicando tecniche di supporto alla comprensione: parole chiave, frasi riassuntive, prendere appunti (guidato). Riconoscere gli elementi analitici del messaggio. Cogliere alcune informazioni implicite del messaggio. Affrontare molteplici situazioni comunicative scambiando informazioni e idee per esprimere il 3

4 Interagire, ascoltare e parlare per narrare, per condividere esperienze e informazioni, per confrontarsi con idee e punti di vista altrui. Ascoltare e comprendere testi di vario tipo per cogliere informazioni e rielaborarle. Usare la comunicazione orale per collaborare con gli altri. proprio punto di vista. Riferire oralmente su un argomento di studio esponendo le informazioni secondo un ordine coerente e usando un registro adeguato all argomento. Narrare esperienze, eventi, selezionando informazioni significative in base allo scopo, ordinandole in base a un criterio logico cronologico esplicitandole in modo chiaro ed esauriente Intervenire in una conversazione e/o in una discussione con pertinenza e coerenza rispettando tempi e turni di parola e fornendo un positivo contributo personale. Ascoltare testi applicando tecniche di supporto alla comprensione: parole chiave, frasi riassuntive, prendere appunti; utilizzare segni convenzionali e dopo l ascolto eseguire la rielaborazione degli appunti. Distinguere le informazioni oggettive dalle opinioni personali. Esprimere una valutazione sul testo ascoltato. Utilizzare la lingua come strumento per esprimere stati d animo, rielabora esperienze ed esporre punti di vista personali e formula giudizi su problemi riguardanti vari ambiti culturali e sociali. Variare opportunamente i registri informale e formale in base alla situazione comunicativa. Sulla base di un problema, discutere formulando domande e ipotesi e argomentare la propria tesi in modo pertinente. Esprimere le proprie valutazioni motivate, confrontando opinioni e punti di vista. Riferire oralmente su un argomento di studio esponendo le informazioni secondo un ordine coerente, usando un registro adeguato all argomento e il lessico specifico. Narrare esperienze, eventi, selezionando informazioni significative in base allo scopo, ordinandole in base a un criterio logico cronologico esplicitandole in modo chiaro ed esauriente. 2 - LEGGERE E COMPRENDERE TESTI DI VARIO TIPO Leggere e comprendere testi di vario tipo, individuarne il senso globale e le informazioni principali. Leggere e comprendere testi di vario tipo, individuarne il senso globale e le informazioni principali. Leggere immagini. Correlare fonema/grafema. Riconoscere e distinguere vocali e consonanti. Articolare e pronunciare correttamente: vocali, consonanti, suoni complessi, parole e frasi. Leggere digrammi. Leggere e comprendere semplici consegne. Leggere e comprendere frasi e brevi testi Leggere nei vari caratteri. Leggere a voce alta in modo scorrevole, rispettando la punteggiatura. Utilizzare la tecnica di lettura silenziosa per leggere testi di vario genere. Leggere poesie e filastrocche rispettando il ritmo. Riordinare frasi per ricostruire un testo. Mettere in corrispondenza immagini e didascalie. Rappresentare significati mediante il disegno. 4

5 Leggere e comprendere testi di vario tipo,continui e non continui, individuarne il senso globale e le informazioni principali, utilizzando strategie di lettura adeguate agli scopi. Utilizzare abilità funzionali allo studio: individuare nei testi scritti informazioni utili per l apprendimento di un argomento dato. Leggere e comprendere testi di vario tipo,continui e non continui, individuarne il senso globale e le informazioni principali, utilizzando strategie di lettura adeguate agli scopi. Utilizzare abilità funzionali allo studio: individuare nei testi scritti informazioni utili per l apprendimento di un argomento dato, sia a voce alta sia in lettura silenziosa e autonoma e metterle in relazione. Leggere e comprendere testi di vario tipo,continui e non continui, individuarne il senso globale e le informazioni principali, utilizzando strategie di lettura adeguate agli scopi. Utilizzare abilità funzionali allo studio: individuare nei testi scritti informazioni utili per l apprendimento di un argomento dato, sia a voce alta sia in lettura silenziosa e autonoma e metterle in relazione, sintetizzarle in funzione anche dell esposizione orale; acquisire un primo nucleo di terminologia specifica. Leggere testi di vario genere facenti parte della letteratura per l infanzia e formulare su di essi giudizi personali. Cogliere il significato globale di semplici testi (personaggi, luoghi, successione temporale, rapporti di causa -fatto - conseguenza). Cogliere con l aiuto dell insegnante, in poesie e filastrocche, il significato e/o il gioco delle rime. Leggere correttamente in modo silenzioso e ad alta voce. Leggere con sicurezza e in modo espressivo. Seguire il filo logico del discorso durante la lettura. Interpretare i segni di punteggiatura con una lettura di tipo espressivo. Leggere rispettando una precisa tempistica Leggere testi cogliendo l argomento centrale, le informazioni essenziali. Comprendere testi di tipo diverso in vista di scopi funzionali, pratici, di intrattenimento e/o di svago. Leggere semplici e brevi testi letterari, sia poetici che narrativi mostrando di saperne cogliere il senso globale. Leggere correttamente in modo silenzioso e ad alta voce. Leggere con sicurezza e in modo espressivo. Seguire il filo logico del discorso durante la lettura. Interpretare i segni di punteggiatura con una lettura di tipo espressivo. Leggere rispettando una precisa tempistica. Comprendere il significato di parole ed espressioni non note ricavandole dal contesto e/o dal vocabolario. Fare ipotesi e anticipazioni durante la lettura: prevedere la conclusione di una storia, confrontare le opinioni, organizzare le esperienze collettive per arrivare ad un unica esperienza. Ricostruire la successione logica dei fatti esposti in un testo letto. Ri Conoscerere gli elementi espliciti e avviarsi all individuazione di quelli impliciti presenti in un testo. Leggere correttamente in modo silenzioso e ad alta voce. Leggere con sicurezza e in modo espressivo. Seguire il filo logico del discorso durante la lettura. Leggere mentalmente, scorrendo velocemente per localizzare- trovare le informazioni richieste dalla consegna. Interpretare i segni di punteggiatura con una lettura di tipo espressivo. Leggere rispettando una precisa tempistica. Comprendere il significato di parole ed espressioni non note ricavandole dal contesto e/o dal vocabolario. Cogliere l argomento centrale, le informazioni essenziali, le intenzioni comunicative di chi scrive. Comprendere testi di vario genere individuando gli elementi costitutivi. Fare ipotesi e anticipazioni durante la lettura. Riconoscere gli elementi espliciti e impliciti presenti in un testo. Comprendere il significato di parole ed espressioni non note ricavandole dal contesto. Ricostruire la successione logica dei fatti esposti in un testo letto. 5

6 LEGGERE PER SCOPI DIVERSI Comprendere testi di tipo diverso in vista di scopi funzionali, di intrattenimento e/o svago, di studio, individuarne il senso globale e le informazioni principali. Utilizzare testi funzionali di vario tipo per affrontare situazioni della vita quotidiana. LEGGERE PER STUDIARE Nelle attività di studio, personali e collaborative, usare i manuali delle discipline o altri testi di studio, al fine di ricercare, raccogliere e rielaborare i dati, le informazioni, i concetti e le esperienze necessarie, anche con l utilizzo di strumenti informatici. Scegliere le modalità di lettura più adatte allo scopo che si vuole ottenere: trovare informazioni, sapere come fare qualche cosa, imparare, arricchirsi, divertirsi... LEGGERE PER IL PIACERE ESTETICO Leggere con interesse e con piacere testi letterari di vario tipo e cominciare a manifestare gusti personali per quanto riguarda opere, autori e genere letterari, sui quali scambiare opinioni con compagni e insegnanti. LEGGERE PER SCOPI DIVERSI Comprendere testi di tipo diverso in vista di scopi funzionali, di intrattenimento e/o svago, di studio, individuarne il senso globale e le informazioni principali. Utilizzare testi funzionali di vario tipo per affrontare situazioni della vita quotidiana. LEGGERE PER STUDIARE Nelle attività di studio, personali e collaborative, usare i manuali delle discipline o altri testi di studio, al fine di ricercare, raccogliere e rielaborare i dati, le informazioni, i concetti e le esperienze necessarie, anche con l utilizzo di strumenti informatici. Scegliere le modalità di lettura più adatte allo scopo che si vuole ottenere: trovare informazioni, sapere come fare qualche cosa, imparare, arricchirsi, divertirsi... LEGGERE PER IL PIACERE ESTETICO Sintetizzare testi attraverso sottolineature,schemi,domande guida,riduzioni progressive. Comprendere in modo globale testi di tipo narrativo, descrittivo, espositivo e poetico. Leggere fiabe, favole, miti, brani epici, racconti per: comprendere la trama e riconoscere le sequenze temporali; individuare i personaggi e riconoscerne il ruolo; individuare i riferimenti geografici e culturali di un mito; riconoscere il messaggio esplicito e, in forma guidata, anche quello simbolico del mito; confrontare miti di popoli diversi; riconoscere le caratteristiche strutturali ed espressive del testo epico; parafrasare brani epici; riconoscere le caratteristiche formali della poesia e saperne riprodurre alcuni elementi. Comprendere testi descrittivi, individuando gli elementi della descrizione, la loro collocazione nello spazio e il punto di vista dell osservatore. Ricavare informazioni sfruttando le varie parti di un manuale di studio:indice, capitoli, titoli, sommari, testi, immagini, didascalie, apparati grafici. Leggere in modalità silenziosa testi di varia natura applicando semplici tecniche di supporto alla comprensione (sottolineature). Leggere, capire e individuare le informazioni centrali ( in un paragrafo). Ricavare informazioni esplicite da testi informativi ed espositivi per documentarsi su un argomento specifico o per realizzare scopi pratici. Leggere ipertesti multimediali su CD-rom e ricavare dati per integrare le proprie conoscenze. Ricavare informazioni da semplici grafici e schemi. Organizzare le informazioni in tabelle o schemi di sintesi. Leggere ad alta voce un testo rispettandone la punteggiatura e con una corretta pronuncia. Leggere semplici e brevi testi letterari sia poetici sia narrativi mostrando di riconoscere le caratteristiche essenziali che li contraddistinguono (versi, strofe, rime, ripetizioni di suoni, uso delle parole e dei significati). Comprendere gli elementi analitici di testi narrativi, descrittivo, poetici e regolativi. Leggere diari, lettere, autobiografie, testi poetici, racconti gialli e d avventura per: analizzare il sistema dei personaggi: caratterizzazioni, ruoli, informazioni implicite; riconoscere le caratteristiche strutturali e linguistiche dei diversi tipi di testo; individuare l intenzione comunicativa dell autore riconoscere le caratteristiche formali e linguistiche di un testo poetico. Ricavare informazioni sfruttando le varie parti di un manuale di studio: indice, capitoli, titoli, sommari, testi, immagini, didascalie, apparati grafici. Leggere in modalità silenziosa testi di varia natura applicando tecniche di supporto alla comprensione (sottolineature, note a margine) e riformula in modo sintetico le informazioni selezionate. Leggere, capire e individuare le informazioni centrali (in un capitolo). Ricavare informazioni esplicite e implicite da testi informativi ed espositivi per documentarsi su un argomento specifico o per realizzzare scopi pratici. Leggere ipertesti multimediali su CD-rom e ricavare dati per integrare le proprie Conoscerenze. Ricavare informazioni da grafici, schemi e tavole sinottiche. 6

7 Leggere con interesse e con piacere testi letterari di vario tipo e cominciare a manifestare gusti personali per quanto riguarda opere, autori e genere letterari, sui quali scambiare opinioni con compagni e insegnanti. LEGGERE PER SCOPI DIVERSI Comprendere testi di tipo diverso in vista di scopi funzionali, di intrattenimento e/o svago, di studio, individuarne il senso globale e le informazioni principali. Utilizzare testi funzionali di vario tipo per affrontare situazioni della vita quotidiana. LEGGERE PER STUDIARE Nelle attività di studio, personali e collaborative, usare i manuali delle discipline o altri testi di studio, al fine di ricercare, raccogliere e rielaborare i dati, le informazioni, i concetti e le esperienze necessarie, anche con l utilizzo di strumenti informatici. Scegliere le modalità di lettura più adatte allo scopo che si vuole ottenere: trovare informazioni, sapere come fare qualche cosa, imparare, arricchirsi, divertirsi... LEGGERE PER IL PIACERE ESTETICO Leggere con interesse e con piacere testi letterari di vario tipo e cominciare a manifestare gusti personali per quanto riguarda opere, autori e genere letterari, sui quali scambiare opinioni con compagni e insegnanti. Organizzare le informazioni in tabelle o schemi di sintesi. Leggere ad alta voce un testo in modo chiaro e corretto. Leggere semplici e brevi testi letterari sia poetici sia narrativi mostrando di riconoscere le caratteristiche essenziali che li contraddistinguono (versi, strofe, rime, ripetizioni di suoni, uso delle parole e dei significati) ed esprimere semplici pareri personali su di essi. Leggere testi complessi di vario tipo appartenenti alla produzione letteraria e non, operando confronti ed esprimendo valutazioni personali. Ricavare informazioni esplicite e implicite da testi informativi ed espositivi per documentarsi su un argomento specifico e per realizzare scopi pratici. Leggere semplici testi argomentativi e individuare tesi centrale e argomenti a sostegno, valutandone la pertinenza e la validità. Cogliere gli elementi strutturali della narrazione: presentazione diretta e indiretta dei personaggi e loro caratterizzazione; punto di vista e narratore; tecniche di rappresentazione delle parole e dei pensieri dei personaggi; (discorso diretto, indiretto, monologo..). Analizzare il contesto storico, culturale, economico e sociale del testo e individuarne il genere di appartenenza. Esprimere giudizi interpretativi. Ricavare informazioni sfruttando le varie parti di un manuale di studio:indice, capitoli, titoli, sommari, testi, immagini, didascalie, apparati grafici. Leggere in modalità silenziosa testi di varia natura applicando tecniche di supporto alla comprensione (sottolineature, note a margine, appunti) mettendo in atto strategie differenziate (lettura orientativa, selettiva, analitica). Riformulare in modo sintetico le informazioni selezionate e le riorganizza in modo personale (liste di argomenti, riassunti schematici, mappe, tabelle). Leggere, capire e individuare le informazioni da testi diversi rispetto al manuale. Ricavare informazioni esplicite e implicite da testi informativi ed espositivi per documentarsi su un argomento specifico o per realizzzare scopi pratici, operando confronti e collegamenti. Navigare in Internet alla ricerca di dati utili a integrare le proprie conoscenze. Ricavare informazioni da grafici, schemi, tavole sinottiche e operare confronti. Organizzare le informazioni in tabelle o schemi di sintesi per una rielaborazione personale. Confrontare, su uno stesso argomento, informazioni ricavabili da più fonti, selezionando quelle ritenute più significative. Leggere ad alta voce un testo in modo chiaro, corretto ed espressivo, usando adeguatamente pause e intonazioni per gustare pienamente il piacere della lettura. Leggere testi letterari di vario tipo e forma (racconti, romanzi, poesie) per riflettere su personaggi situazioni, tematiche, valori proposti dall autore. Scegliere libri in sintonia con i propri gusti di lettore. 7

8 3 - SCRIVERE TESTI CORRETTI, CHIARI E COERENTI Scrivere testi corretti, chiari, legati all esperienza. Scrivere testi corretti nell ortografia, chiari e coerenti, legati all esperienza e alle diverse occasioni di scrittura che la scuola offre; rielaborare testi, completandoli, trasformandoli. Scrivere testi corretti nell ortografia, chiari e coerenti, legati all esperienza e alle diverse occasioni di scrittura che la scuola offre; rielaborare testi, completandoli, trasformandoli. Scrivere testi corretti nell ortografia, chiari e coerenti, legati all esperienza e alle diverse occasioni di scrittura che la scuola offre; rielaborare testi parafrasandoli, completandoli, trasformandoli. Scrivere testi corretti nell ortografia, chiari e coerenti, legati all esperienza e alle diverse occasioni di scrittura che la scuola offre; rielaborare testi parafrasandoli, completandoli, trasformandoli. SCRIVERE PER COMUNICARE. Conoscere e applicare le procedure di ideazione, pianificazione, stesura e revisione del testo a partire dall analisi del compito di scrittura. Scrivere testi di tipo diverso (narrativo, descrittivo, espositivo, regolativi, argomentativi) adeguati a: situazione, argomento, scopo, destinatario, registro. Scrivere testi di forma diversa (avvisi, biglietti, istruzioni per l uso, schede informative, relazioni, Riconoscere la corrispondenza tra fonema e grafema. Scrivere gradualmente parole via più complesse. Abbinare parole a immagini. Tradurre immagini in parole. Scrivere sotto dettatura parole o brevi testi. Apprendere gradualmente la grafia di lettere e digrammi. Produrre autonomamente semplici parole e frasi. Rielaborare brevi storie rappresentate graficamente o lette. Riordinare immagini in sequenza e scrivere semplici didascalie. Verbalizzare immagini con parole e semplici frasi. Scrivere sotto dettatura rispettando con maggiore consapevolezza le principali regole ortografiche. Scrivere un semplice testo narrativo e descrittivo rispettando la struttura (testo fantastico, personale). Comunicare per iscritto con frasi semplici e compiute nel rispetto delle convenzioni ortografiche. Produrre testi semplici di vario tipo legati a scopi concreti e connessi alle situazioni familiari. Produrre testi legati a scopi diversi : narrare, descrivere, informare. Produrre da solo ed in gruppo semplici testi poetici. Elaborare testi narrativi e descrittivi partendo da esperienze personali e/o collettive. Produrre semplici testi a carattere pratico/comunicativo. Completare e rielaborare testi. Avviare alla scrittura di sintesi di brani letti. Produrre da solo ed in gruppo semplici testi poetici. Elaborare testi legati al vissuto personale o collettivo. Elaborare testi narrativi e/o descrittivi. Produrre semplici testi a carattere pratico/comunicativo (avvisi, relazioni, moduli, telegramma, inviti). Produrre da solo/in gruppo semplici testi creativi/poetici. Manipolare e riscrivere testi. Scrivere brevi sintesi di brani e libri letti. Conoscere le procedure di ideazione del testo a partire dall analisi del compito di scrittura. Servirsi di strumenti per la raccolta e l organizzazione delle idee. Utilizzare strumenti per la revisione del testo. Rispettare le convenzioni ortografiche nell utilizzo dello spazio, rispetto dei margini. Scandire il discorso in capoversi/paragrafi. Scrivere testi corretti dal punto di vista ortografico e morfosintattico. Scrivere testi dotati di coerenza. Scrivere testi di tipo diverso (narrativo, descrittivo) adeguati a: situazione, argomento, scopo, destinatario, registro. 8

9 trafiletti, articoli di cronaca, recensione, commenti, brevi saggi) adeguati a: situazione, argomento, scopo, destinatario, registro. SCRIVERE PER INVENTARE Realizzare forme diverse di scrittura creativa, in prosa e in versi. SCRIVERE PER APPRENDERE Riformulare in modo sintetico le informazioni selezionate e riorganizzarle in modo personale (liste di argomenti, riassunti schematici, mappe, tabelle, schemi) e saperle poi riutilizzare per i propri scopi. SCRIVERE PER COMUNICARE. Conoscere e applicare le procedure di ideazione, pianificazione, stesura e revisione del testo a partire dall analisi del compito di scrittura. Scrivere testi di tipo diverso (narrativo, descrittivo, espositivo, regolativi, argomentativi) adeguati a: situazione, argomento, scopo, destinatario, registro. Scrivere testi di forma diversa (avvisi, biglietti, istruzioni per l uso, schede informative, relazioni, trafiletti, articoli di cronaca, recensione, commenti, brevi saggi) adeguati a: situazione, argomento, scopo, destinatario, registro. SCRIVERE PER INVENTARE Realizzare forme diverse di scrittura creativa, in prosa e in versi. SCRIVERE PER APPRENDERE Riformulare in modo sintetico le informazioni selezionate e riorganizzarle in modo personale (liste di argomenti, riassunti schematici, mappe, tabelle, schemi) e saperle poi riutilizzare per i propri scopi. SCRIVERE PER COMUNICARE. Conoscerete e applicare le procedure di ideazione, pianificazione, stesura e revisione del testo a partire dall analisi del compito di scrittura. Scrivere testi di tipo diverso (narrativo, descrittivo, espositivo, regolativi, argomentativi) adeguati a: situazione, argomento, scopo, destinatario, registro. Scrivere testi di forma diversa (avvisi, biglietti, istruzioni per l uso, schede informative, relazioni, trafiletti, articoli di cronaca, recensione, commenti, Scrivere testi di forma diversa sulla base di modelli sperimentati. Realizzare forme diverse di scrittura. Sa sintetizzare le informazioni di un testo. Rielaborare testi narrativi cambiando il punto di vista Scrivere testi utilizzando programmi di videoscrittura. In forma guidata realizzare prodotti individuali e di gruppo di uso sociale (cartelloni, mostre ). Conoscere e applicare le procedure di ideazione, stesura e revisione del testo a partire dall analisi del compito di scrittura. Servirsi di strumenti per la raccolta e l organizzazione delle idee. Utilizzare criteri e strumenti per la revisione del testo. Rispettare le convenzioni ortografiche: l utilizzo dello spazio, il rispetto dei margini, la titolazione. Costruire capoversi/paragrafi intorno ad una idea espressa (frase topica). Scrivere testi corretti dal punto di vista ortografico, morfosintattico e lessicale. Scrivere testi dotati di coerenza e organizzati in parti equilibrate tra loro. Scrivere testi di tipo diverso (narrativo, descrittivo, espositivo, regolativo) adeguati a: situazione, argomento, scopo, destinatario, registro. Scrivere testi di forma diversa (avvisi, biglietti, istruzioni per l uso, lettere private e pubbliche, diari personali, schede informative) sulla base di modelli sperimentati. Realizzare forme diverse di scrittura creativa, in prosa e in versi. Scrivere sintesi ( lineari e non lineari) di testi letti e ascoltati. Tradurre in parole le informazioni espresse in codici non verbali. Prendere appunti lineari e schematici. Scrivere testi utilizzando programmi di videoscrittura e curando l impostazione grafica. In forma guidata realizzare prodotti individuali e di gruppo di uso sociale (cartelloni, mostre...). Conoscere e applicare le procedure di ideazione, pianificazione, stesura e revisione del testo a partire dall analisi del compito di scrittura. Servirsi di strumenti per la raccolta e l organizzazione delle idee. Utilizzare criteri e strumenti per la revisione del testo. Applicare le convenzioni ortografiche: utilizzo dello spazio, rispetto dei margini, titolazione, impaginazione. Costruire capoversi/paragrafi intorno ad un idea espressa (frase topica). Scrivere testi corretti dal punto di vista ortografico e morfosintattico, lessicale. Scrivere testi dotati di coerenza / coesione e organizzati in parti equilibrate tra loro. Scrivere testi di tipo diverso (narrativo, descrittivo, espositivo, regolativo, argomentativo) 9

10 brevi saggi) adeguati a: situazione, argomento, scopo, destinatario, registro. SCRIVERE PER INVENTARE Realizzare forme diverse di scrittura creativa, in prosa e in versi. SCRIVERE PER APPRENDERE Riformulare in modo sintetico le informazioni selezionate e riorganizzarle in modo personale (liste di argomenti, riassunti schematici, mappe, tabelle, schemi) e saperle poi riutilizzare per i propri scopi. adeguati a: situazione, argomento, scopo, destinatario, registro. Scrivere testi di forma diversa (avvisi, biglietti, istruzioni per l uso, lettere private e pubbliche, diari personali, schede informative, relazioni su argomento di studio, trafiletti, articoli di cronaca, recensioni) sulla base di modelli sperimentati. Utilizzare nei propri testi, sotto forma di citazione e/o di parafrasi, parti di testi prodotti da altri e tratti da fonti di diverso tipo. Realizzare forme diverse di scrittura creativa, in prosa e in versi. Scrivere/inventare semplici testi teatrali finalizzati ad un eventuale rappresentazione. Scrivere sintesi (lineari e non lineari) di testi letti e ascoltati e sa poi riutilizzarli per i propri scopi. Tradurre in parole le informazioni espresse in codici non verbali. Prendere appunti e riorganizzarli. Scrivere testi utilizzando programmi di videoscrittura e curando l impostazione grafica e concettuale. Realizzare prodotti individuali e di gruppo di uso sociale ( cartelloni, mostre...). 4. RIFLETTERE SUI TESTI PER COGLIERE REGOLARITA MORFOSINTATTICHE E CARATTERISTICHE LESSICALI Capire e utilizzare i vocaboli fondamentali. Essere consapevoli che nella comunicazione sono usate varietà diverse di lingua e lingue differenti. Capire e utilizzare i vocaboli. Essere consapevoli che nella comunicazione sono usate varietà diverse di lingua e lingue differenti. Applicare in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative all organizzazione logicosintattica della frase semplice. Capire e utilizzare i vocaboli fondamentali e quelli di alto uso. Capire e utilizzare i più frequenti termini specifici legati alle discipline di studio. Riflettere sui testi propri e altrui per cogliere regolarità morfosintattiche e caratteristiche del lessico. Essere consapevoli che nella comunicazione sono Riconoscere e usare le principali regole ortografiche. Riconoscere e usare intuitivamente le regole morfo-sintattiche. Rispettare l ordine sintattico nella frase. Riconoscere le concordanze (genere e numero) Riconoscere l articolo e il nome. Riconoscere la funzione dei segni di punteggiatura forte: punto fermo, virgola, punto interrogativo e punto di domanda. Dividere in sillabe parole via via più complesse seguendone il ritmo. Avviare all uso dell accento e dell apostrofo. Individuare e riconoscere l articolo e il nome. Riflettere sul lessico, sui significati, sulle relazioni tra parole. Rispettare le concordanze maschile/femminile; singolare/plurale Rispettare le principali regole ortografiche: maiuscole e minuscole; digrammi e trigrammi; doppie, divisione in sillabe; accento e apostrofo, uso dell H. Rispettare le principali regole morfo-sintattiche. Individuare la frase minima e le parti variabili del discorso. Riconoscere gli elementi costitutivi della comunicazione. Compiere semplici osservazioni su testi e discorsi per rilevarne alcune regolarità. Attivare semplici ricerche su parole ed espressioni presenti nei testi. Conoscere le parti variabili e invariabili del discorso e gli elementi principali della frase minima. Conoscere e usare i principali segni di punteggiatura. Introdurre nei testi il discorso diretto. 10

11 usate varietà diverse di lingua e lingue differenti. Padroneggiare e applicare in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative all organizzazione logico-sintattica della frase semplice. Capire e utilizzare i vocaboli fondamentali e quelli di alto uso. Capire e utilizzare i più frequenti termini specifici legati alle discipline di studio. Riflettere sui testi propri e altrui per cogliere regolarità morfosintattiche e caratteristiche del lessico. Riconoscere che le diverse scelte linguistiche sono correlate alle varietà di situazioni comunicative. Essere consapevoli che nella comunicazione sono usate varietà diverse di lingua e lingue differenti. Applicare in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative all organizzazione logicosintattica della frase semplice, alle parti del discorso e ai principali connettivi. Capire e utilizzare i vocaboli fondamentali e quelli di alto uso. Capire e utilizzare i più frequenti termini specifici legati alle discipline di studio. Riflettere sui testi propri e altrui per cogliere regolarità morfosintattiche e caratteristiche del lessico. Riconoscere che le diverse scelte linguistiche sono correlate alle varietà di situazioni comunicative. Essere consapevoli che nella comunicazione sono usate varietà diverse di lingua e lingue differenti. Padroneggiare e applicare in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative all organizzazione logico-sintattica della frase semplice, alle parti del discorso e ai principali connettivi. Padroneggiare e applicare in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative al lessico. Utilizzare le conoscenze metalinguistiche per migliorare la comunicazione orale e scritta. Riconoscere gli elementi costitutivi della comunicazione ed avviare al loro corretto utilizzo. Ricavare dal testo le regole. Arricchire progressivamente il lessico(sinonimi, antonimi e omonimi). Usare il vocabolario per ricercare il significato delle parole. Conoscere le parti variabili e invariabili del discorso e gli elementi principali della frase semplice. Utilizzare la punteggiatura in funzione demarcativa ed espressiva. Utilizzare il discorso diretto e avviare alla trasposizione in discorso indiretto. Cogliere gli elementi essenziali della comunicazione. Riflettere sul lessico, sui significati, sulle principali relazioni tra le parole Riconoscere le principali relazioni tra i significati. Utilizzare il vocabolario come fonte di informazioni, anche grammaticali. Riconoscere la funzione dei principali segni di punteggiatura. Conoscere le parti del discorso, i modi e tempi verbali. Conoscere gli elementi principali della frase Riconoscere in un testo i principali connettivi e la loro funzione. Utilizzare il dizionario come strumento di consultazione per trovare una risposta ai propri dubbi linguistici. Conoscere i principali meccanismi di formazione e derivazione delle parole ( parole semplici, derivate, composte, prefissi e suffissi). Comprendere termini ed espressioni relative ai linguaggi specifici delle discipline. Riconoscere le caratteristiche dei principali tipi testuali (narrativi e descrittivi). Riconoscere, analizzare e usare correttamente nella comunicazione le diverse parti del discorso (articolo, nome, verbo, preposizione, aggettivo). Riconoscere la funzione logica svolta nella frase dalle varie categorie grammaticali 11

12 Padroneggiare e applicare in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative al lessico. Utilizzare le conoscenze metalinguistiche per migliorare la comunicazione orale e scritta. Padroneggiare e applicare in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative al lessico. Utilizzare le conoscenze metalinguistiche per migliorare la comunicazione orale e scritta. (soggetto, predicato, apposizione, attributo, complementi diretti e indiretti). Riconoscere la funzione dei connettivi e dei segni interpuntivi in un testo. Utilizzare il dizionario per trovare una risposta ai propri dubbi linguistici e per arricchire il lessico. Conoscere le principali relazioni tra significati (sinonimia, contrarietà, polisemia, gradazione, inclusione). Comprendere e utilizzare termini ed espressioni relative ai linguaggi settoriali. Riconoscere le caratteristiche e le strutture dei principali tipi testuali (narrativi, descrittivi, espositivi e regolativi). Riconoscere, analizzare e usare correttamente nella comunicazione le varie categorie grammaticali (pronome, avverbio, congiunzione). Riconoscere e analizzare i rapporti logici tra le parole di una frase (complementi diretti, indiretti, avverbiali). Riconoscere la funzione dei connettivi e dei segni interpuntivi in un testo. Utilizzare dizionari di vario tipo per ricavare diverse informazioni. Conoscere i principali meccanismi di trasferimento del significato (linguaggio figurato). Comprendere e utilizzare termini ed espressioni relative ai linguaggi settoriali. Distingue significato denotativo e connotativo. Realizzare scelte lessicali adeguate in base alla situazione comunicativa, agli interlocutori e al tipo di testo. Riconoscere le caratteristiche e le strutture dei principali tipi testuali (narrativi, descrittivi, espositivi, regolativi) e argomentativi). Riconoscere, analizzare e usare correttamente nella comunicazione i rapporti logici tra le frasi. Riconoscere la struttura del periodo(frase principale, coordinate e subordinate) e rappresentarle graficamente. Riconoscere i connettivi sintattici e testuali e la loro funzione specifica. 12

13 CURRICOLO DI ISTITUTO LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA (FRANCESE) Le competenze che il nostro Istituto si propone di sviluppare nel corso del ciclo di studi sono: 1. ASCOLTARE: LA COMPRENSIONE ORALE. 2. PARLARE: LA PRODUZIONE E INTERAZIONE ORALE. 3. LEGGERE: LA COMPRENSIONE SCRITTA. 4. SCRIVERE: LA PRODUZIONE SCRITTA. 5. RIFLETTERE SULLA LINGUA. 1 - ASCOLTARE: LA COMPRENSIONE ORALE. Comprendere il senso globale di semplici messaggi verbali e vocaboli di uso quotidiano. Comprendere semplici messaggi verbali, istruzioni e vocaboli di uso quotidiano. Comprendere vocaboli, istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano. Comprendere istruzioni, messaggi verbali, brevi dialoghi ed espressioni di uso frequente relative ad ambiti familiari. Avviare alla comprensione di brevi testi multimediali. Comprendere brevi dialoghi, istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano e identificare il tema generale di un discorso in cui si parla di argomenti conosciuti. Comprendere brevi testi multimediali identificandone parole chiave e il senso generale. Ascoltare e Comprendere messaggi orali di vario genere (domande, annunci, dialoghi, istruzioni ). Comprendere l intenzione comunicativa del parlante. Ricavare le informazioni richieste, anche senza conoscere tutte le parole, basandosi sugli elementi significativi (contesto, Ascoltare e identificare semplici vocaboli. Comprendere istruzioni e comandi. Comprendere brevi espressioni e frasi. Capire ed eseguire istruzioni e procedure. Identificare vocaboli. Comprendere semplici espressioni e frasi di uso quotidiano. Eseguire istruzioni e procedure. Comprendere espressioni e frasi di uso quotidiano pronunciate chiaramente e lentamente. Eseguire consegne e semplici procedure. Comprendere espressioni e frasi di uso quotidiano pronunciate chiaramente e lentamente. Eseguire consegne e procedure. INGLESE: Comprendere istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano pronunciate chiaramente e lentamente. Identificare il tema generale di un discorso riguardante argomenti conosciuti. FRANCESE: Riconoscere e discriminare suoni, intonazione degli enunciati, vocaboli noti. Comprendere semplici domande su argomenti molto familiari. Comprendere semplici istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano, se pronunciate chiaramente e lentamente. 13

14 accento delle frasi, parole chiave ecc.) o individuando analogie con altre lingue. Ascoltare e Comprendere messaggi orali di vario genere (domande, annunci, dialoghi, istruzioni ). Comprendere l intenzione comunicativa del parlante. Ricavare le informazioni richieste, anche senza conoscere tutte le parole, basandosi sugli elementi significativi (contesto, accento delle frasi, parole chiave ecc.) o individuando analogie con altre lingue. Ascoltare e Comprendere messaggi orali di vario genere (domande, annunci, dialoghi, istruzioni ). Comprendere l intenzione comunicativa del parlante. Ricavare le informazioni richieste, anche senza conoscere tutte le parole, basandosi sugli elementi significativi (contesto, accento delle frasi, parole chiave ecc.) o individuando analogie con altre lingue. Identificare il tema generale di un messaggio in cui si parla di argomenti conosciuti. INGLESE: Comprendere i punti essenziali di un discorso chiaramente articolato attinente argomenti familiari. Individuare l informazione principale di testi registrati, articolati lentamente e in modo chiaro, riguardanti i propri interessi. FRANCESE: Riconoscere e discriminare suoni, espressioni e sequenze linguistiche. Comprendere un intervento orale se è chiaramente articolato e contiene pause che permettano di coglierne il senso. Comprendere e seguire brevi istruzioni/indicazioni date lentamente. Comprendere domande/espressioni di uso quotidiano, finalizzate alla soddisfazione di bisogni familiari di tipo concreto, se formulate direttamente e pronunciate in modo chiaro e lento, anche ripetute. INGLESE: Comprendere i punti essenziali di un discorso riguardante argomenti noti. Individuare l informazione principale di testi registrati, relativi ai propri interessi, articolati in modo chiaro. Individuare, ascoltando, termini e informazioni attinenti a contenuti di studio di altre discipline. FRANCESE: Comprendere espressioni e parole di uso molto frequente relative a ciò che riguarda direttamente lo studente. Estrarre dati ed informazioni essenziali da un testo registrato che verte su fatti quotidiani prevedibili ed esposti chiaramente e lentamente. Comprendere quanto basta per soddisfare bisogni di tipo concreto se l interlocutore parla in modo chiaro e lento ed è eventualmente disposto a ripetere. 2 - PARLARE: LA PRODUZIONE E INTERAZIONE ORALE. Interagire con un compagno per presentarsi e/o giocare. Produrre brevi frasi riferite a oggetti e situazioni note. Interagire e comunicare in situazioni concrete. Produrre frasi significative riferite ad oggetti, luoghi, persone, situazioni note. Rispondere e interagire usando i vocaboli imparati. Presentare. Cantare e recitare semplici filastrocche. Esprimere messaggi d auguri Impostare brevi scambi verbali con l insegnante e i compagni. Utilizzare semplici espressioni nelle prime comunicazioni orali. Descrivere oggetti (colore, forma, grandezza). Esprimere gusti e preferenze. Cantare e recitare filastrocche. Esprimere messaggi d auguri. Impostare scambi comunicativi sulle caratteristiche degli oggetti imparati. Presentare. Utilizzare espressioni adatte in comunicazioni orali e attività ludiche. 14

15 Interagire in modo comprensibile con un compagno utilizzando espressioni e frasi adatte alla situazione. Esprimere gusti e preferenze, descrivere persone e oggetti. Descrivere persone, luoghi e oggetti familiari utilizzando parole e frasi già incontrate ascoltando e/o leggendo. Riferire semplici informazioni afferenti alla sfera personale, integrando il significato di ciò che si dice con mimica e gesti. Produzione: Descrivere brevemente attività, esperienze, avvenimenti o progetti; esporre le proprie idee in modo chiaro e sintetico. Interazione: Interagire in modo semplice con uno o più interlocutori, utilizzando espressioni e frasi adatte alla situazione e all interlocutore. Produzione: Descrivere brevemente attività, esperienze, avvenimenti o progetti; esporre le proprie idee in modo chiaro e sintetico. Interazione: Interagire in modo semplice con uno o più interlocutori, utilizzando espressioni e frasi adatte alla situazione e all interlocutore. Soddisfare bisogni di tipo concreto in diverse situazioni. Descrivere se stessi e gli altri. Cantare e recitare filastrocche. Esprimere messaggi d auguri. Interagire con un compagno per presentarsi e/o giocare, utilizzando espressioni e frasi memorizzate adatte alla situazione. Esprimersi in modo comprensibile per parlare di se stessi e di altri. Utilizzare espressioni e frasi note, adatte a situazioni concrete e all interlocutore. Scambiare semplici informazioni afferenti alla sfera personale con l aiuto di mimica e gesti. Identificare il tema generale di un discorso in cui si parla di argomenti conosciuti. Esprimersi in modo comprensibile per parlare di se stessi e di altri. Utilizzare espressioni e frasi adatte alle varie situazioni e all interlocutore. Scambiare semplici informazioni afferenti alla sfera personale con l aiuto di mimica e gesti. Interagire in brevi scambi dialogici monitorati dalla insegnante. Identificare il tema generale di un discorso in cui si parla di argomenti conosciuti. INGLESE: Descrivere o presentare in modo semplice persone, esperienze, avvenimenti. Interagire in modo sintetico in conversazioni di routine, anche ripetendo e correggendosi. FRANCESE: Riprodurre suoni, parole, brevi frasi utilizzando pronuncia e intonazione sufficientemente corrette da non compromettere la comprensione del messaggio. Descrivere con lessico essenziale se stesso, luoghi, cose e persone intorno a sé. Interagire in modo semplice in un breve scambio di battute, ripetendo o correggendosi. Formulare domande, risponde a domande/richieste relative ad aspetti personali o familiari avendo come interlocutori l insegnante e/o i compagni. Usare semplici forme di cortesia per rivolgersi agli altri. INGLESE: Descrivere o presentare persone, esperienze, avvenimenti usando frasi connesse in modo semplice. Interagire in conversazioni di routine rispondendo a/ ponendo domande semplici. FRANCESE: Utilizzare suoni e ritmi della lingua nella ripetizione e produzione di parole e sequenze linguistiche, rispettandone la pronuncia e l intonazione. Descrivere in termini semplici se stesso e aspetti di vita quotidiana, raccontare semplici avvenimenti. Interagire in modo semplice in un breve scambio di battute, ripetendo o correggendosi. Formulare domande, risponde a domande/richieste su argomenti molto familiari o che riguardano bisogni immediati, avendo come interlocutori l insegnante e/o i compagni. Utilizzare esponenti linguistici appropriati alle relazioni sociali (formule di ringraziamento, di augurio, frasi di scuse ecc.). 15

16 Produzione: Descrivere brevemente attività, esperienze, avvenimenti o progetti; esporre le proprie idee in modo chiaro e sintetico. Interazione: Interagire in modo semplice con uno o più interlocutori, utilizzando espressioni e frasi adatte alla situazione e all interlocutore. INGLESE: Descrivere o presentare persone, esperienze, avvenimenti, esprime opinioni, usando frasi connesse in modo semplice. Interagire con uno o più interlocutori in conversazioni di routine; Comprendere i punti chiave di una comunicazione ed esporre in modo chiaro e comprensibile idee, progetti ed aspetti relativi all area linguistica oggetto di studio. FRANCESE: Utilizzare suoni e ritmi della lingua nella ripetizione e produzione di espressioni e frasi, rispettandone la pronuncia e l intonazione. Descrivere in termini essenziali persone, esperienze e avvenimenti (presenti, passati e futuri) che si riferiscono al proprio vissuto o al proprio ambiente. Esporre in maniera semplice abitudini, progetti o aspetti relativi all area linguistica oggetto di studio. Interagire con uno o più interlocutori in semplici scambi dialogici relativi alla vita quotidiana. Sostenere semplici conversazioni in contesto noto per far fronte ad esigenze pratiche di tutti i giorni, dando e chiedendo informazioni. 3 - LEGGERE: LA COMPRENSIONE SCRITTA. Discriminare semplici vocaboli accompagnati da supporti visivi. Comprendere vocaboli e frasi già acquisite a livello orale. Comprendere cartoline, biglietti e brevi messaggi, accompagnati preferibilmente da supporti visivi o sonori, cogliendo parole e frasi già acquisite a livello orale. Comprendere testi brevi e semplici. Eseguire istruzioni e procedure. Leggere e Comprendere brevi e semplici testi, accompagnati preferibilmente da supporti visivi, cogliendo il loro significato globale e identificando parole e frasi familiari. Leggere testi di contenuto familiare e di tipo concreto ricostruendone il senso, anche senza conoscere tutte le parole, utilizzando tecniche adeguate allo scopo, (individuazione di parole chiave, analogie Riconoscere vocaboli scritti relativi a oggetti di uso quotidiano, imparati oralmente. Collegare la forma scritta alla rispettiva forma grafica. Comprendere istruzioni e procedure. Cogliere parole e frasi con cui si è familiarizzato oralmente. Comprendere messaggi su cartoline e biglietti d auguri. Capire brevi strutture accompagnate preferibilmente da supporti visivi. Comprendere istruzioni e procedure. Comprendere semplici e chiari messaggi con lessico e strutture noti. Comprendere semplici descrizioni e abbinarle alla relativa rappresentazione grafica. Comprendere diverse forme augurali. Capire ed eseguire semplici consegne, istruzioni e procedure. Comprendere testi semplici e brevi accompagnati preferibilmente da supporti visivi. Cogliere il significato di nomi familiari, parole e frasi basilari. Comprendere semplici consegne. INGLESE: Individuare informazioni di base contenute in semplici testi brevi. Individuare informazioni esplicite relative ad argomenti familiari contenute in brevi testi. Riconoscere aspetti della civiltà impliciti nella lingua oggetto di studio. 16

17 con altre lingue, collegamento con un apparato grafico/iconografico se presente, riferimento a conoscenze pregresse sull argomento). Ricavare informazioni specifiche presenti in materiali di uso quotidiano (istruzioni, pubblicità, prospetti, programmi, menu, orari). Leggere la corrispondenza. Individuare le differenze culturali veicolate dalla lingua materna e dalle lingue straniere. Leggere testi di contenuto familiare e di tipo concreto ricostruendone il senso, anche senza conoscere tutte le parole, utilizzando tecniche adeguate allo scopo, (individuazione di parole chiave, analogie con altre lingue, collegamento con un apparato grafico/iconografico se presente, riferimento a conoscenze pregresse sull argomento). Ricavare informazioni specifiche presenti in materiali di uso quotidiano (istruzioni, pubblicità, prospetti, programmi, menu, orari). Leggere la corrispondenza. Individuare le differenze culturali veicolate dalla lingua materna e dalle lingue straniere. Leggere testi di contenuto familiare e di tipo concreto ricostruendone il senso, anche senza conoscere tutte le parole, utilizzando tecniche adeguate allo scopo, (individuazione di parole chiave, analogie con altre lingue, collegamento con un apparato grafico/iconografico se presente, FRANCESE: Mettere in relazione grafemi e fonemi, associando semplici parole e frasi al rispettivo suono. -Comprendere testi molto brevi, leggendo una singola frase per volta. -Individuare la principale funzione comunicativa in un messaggio scritto. -Individuare informazioni da schede/descrizioni con lessico conosciuto. -Comprendere testi brevi e semplici (es.: cartoline, ) accompagnati preferibilmente da supporti visivi, cogliendo nomi familiari, parole e frasi basilari. -Riconoscere aspetti della civiltà impliciti nella lingua. INGLESE: Individuare informazioni esplicite in appunti, materiali informativi, lettere personali, facili descrizioni. Individuare informazioni specifiche relative ai propri interessi contenute in brevi testi. Comprendere le informazioni essenziali di semplici testi che riguardano cultura e tradizioni dei paesi anglofoni. FRANCESE: Riconoscere nomi, parole e frasi e Comprendere istruzioni, dati, indicazioni fornite da semplici segnali, cartelli, annunci. Individuare la principale funzione comunicativa in un messaggio scritto e/o riconoscere la tipologia testuale. Ricavare il senso globale e informazioni essenziali da brevi e semplici testi informativi o descrittivi, specialmente se accompagnati da supporti visivi. Eseguire brevi e semplici indicazioni/istruzioni scritte. Comprendere brevi e semplici messaggi su cartoline e lettere personali. Comprendere le informazioni essenziali di semplici testi che riguardano cultura e tradizioni francofone. INGLESE: Individuare informazioni esplicite in testi di uso quotidiano, istruzioni e lettere personali. Comprendere testi con informazioni specifiche relative ai propri interessi e a contenuti di altre discipline. Ricavare le informazioni da testi e documenti che riguardano cultura e tradizioni dei paesi argomento di studio. 17

18 riferimento a conoscenze pregresse sull argomento). Ricavare informazioni specifiche presenti in materiali di uso quotidiano (istruzioni, pubblicità, prospetti, programmi, menu, orari). Leggere la corrispondenza. Individuare le differenze culturali veicolate dalla lingua materna e dalle lingue straniere. FRANCESE: Comprendere le informazioni principali di testi brevi e semplici di contenuto familiare e di tipo concreto, formulati in lingua standard e con lessico ad altissima frequenza. Individuare informazioni specifiche e prevedibili in semplice materiale di uso corrente (prospetti, opuscoli, brevi articoli). Comprendere semplici istruzioni o norme su argomenti di ambito quotidiano. Comprendere lettere personali brevi e semplici. Ricavare le informazioni esplicite da semplici testi e documenti che riguardano cultura e tradizioni francofone. 4 - SCRIVERE:LA PRODUZIONE SCRITTA. Copiare vocaboli quasi sempre accompagnati da illustrazioni. Copiare vocaboli e semplici frasi. Scrivere parole e semplici frasi di uso quotidiano attinenti alle attività svolte in classe e ad interessi personali e del gruppo. Produrre testi brevi e semplici adatti alle varie situazioni. Scrivere in forma comprensibile messaggi semplici e brevi per presentarsi, per fare gli auguri, per ringraziare o invitare qualcuno, per chiedere o dare notizie, ecc. Utilizzare lessico, strutture e conoscenze apprese per elaborare semplici messaggi, anche se con qualche errore formale. Scrivere semplici cartoline, , lettere. Utilizzare lessico, strutture e conoscenze apprese per elaborare semplici messaggi, anche se con qualche errore formale. Scrivere semplici cartoline, , lettere. Copiare i nomi dei vocaboli, già memorizzati oralmente, con le relative rappresentazioni grafiche. Copiare quotidianamente la data e le istruzioni necessarie all esecuzione delle attività. Copiare correttamente i nomi degli oggetti imparati oralmente. Scrivere formule augurali. Scrivere vocaboli. Completare semplici testi. Descrivere, seguendo un esempio, se stesso e gli altri. Produrre semplici biglietti augurali in occasione delle festività presentate. Scrivere messaggi semplici e brevi. Produrre biglietti d auguri, per le varie occasioni. Scrivere, seguendo un modello dato, semplici frasi. Scrivere messaggi. Produrre biglietti d auguri, per le varie occasioni. Scrivere, seguendo un modello dato, lettere personali, , semplici descrizioni INGLESE: Scrivere semplici messaggi e brevi descrizioni usando un lessico di base. FRANCESE: Copiare brevi testi/dialoghi con sufficiente controllo ortografico. Compilare moduli con dati personali. Completare/creare brevi e semplici testi inerenti la sfera personale. Scrivere brevi annotazioni, biglietti, cartoline. INGLESE: Scrivere messaggi personali e semplici descrizioni usando un lessico adeguato. FRANCESE: Compilare moduli, tabelle, schemi o risponde a questionari con dati personali o relativi all ambiente in cui vive. Scrivere semplici espressioni e frasi isolate o legate con connettori come e, ma, perché. 18

19 Utilizzare lessico, strutture e conoscenze apprese per elaborare semplici messaggi, anche se con qualche errore formale. Scrivere semplici cartoline, , lettere. Descrivere alcuni aspetti di vita quotidiana con frasi semplici, utilizzando lessico noto. Usare modelli e tracce date per scrivere brevi testi. Scrivere cartoline, , inviti, semplici lettere personali. INGLESE: Formulare domande e rispondere a questionari relativi a testi di vario genere. Raccontare per iscritto alcune esperienze, scrivere brevi lettere personali e resoconti su argomenti relativi all area linguistica oggetto di studio, avvalendosi di lessico e sintassi sostanzialmente appropriati. FRANCESE: Compilare moduli/tabelle fornendo dati su documenti autentici. Scrivere brevi e semplici appunti e messaggi riferiti a bisogni immediati. Scrivere semplici testi per descrivere aspetti di vita quotidiana (luoghi, ambiente familiare, attività preferite ). Rispondere a questionari riferiti a testi letti, di carattere descrittivo o narrativo o su argomenti relativi all area linguistica oggetto di studio. Scrivere brevi lettere personali (per presentare, ringraziare, invitare qualcuno, raccontare esperienze...). 5 RIFLESSIONE SULLA LINGUA. Riconoscere somiglianze e diversità tra lingue e culture diverse. Riconoscere somiglianze e diversità tra lingue e culture diverse. Riconoscere somiglianze e diversità tra lingue e culture diverse. Osservare la struttura delle frasi e mettere in relazione costrutti e intenzioni comunicative. Rilevare analogie e differenze tra codici verbali diversi e riconoscere le proprie modalità di apprendere le lingue. Utilizzare le conoscenze metalinguistiche per migliorare la comunicazione orale e scritta. Osservare coppie di parole simili come suono e distinguerne il significato. Riconoscere che cosa si è imparato e che cosa si deve imparare. Osservare coppie di parole simili come suono e distinguerne il significato. Osservare parole ed espressioni nei contesti d uso e coglierne i rapporti di significato. Riconoscere che cosa si è imparato e che cosa si deve imparare. Osservare coppie di parole simili come suono e distinguerne il significato. Osservare parole ed espressioni nei contesti d uso e coglierne i rapporti di significato. Osservare la struttura delle frasi e mettere in relazione costrutti e intenzioni comunicative. Riconoscere che cosa si è imparato e che cosa si deve imparare. INGLESE: Utilizzare le conoscenze metalinguistiche, già acquisite nella lingua madre, per apprendere i contenuti strutturali della lingua straniera. Riconoscere e memorizzare strutture, funzioni e lessico legati alla situazione comunicativa. Applicare strutture, funzioni e lessico alla situazione comunicativa. FRANCESE: Utilizzare le conoscenze metalinguistiche, già acquisite nella lingua madre, per apprendere i contenuti strutturali della lingua straniera. Riconoscere e memorizzare strutture/funzioni/lessico legati alla situazione comunicativa. Applicare strutture/funzioni/lessico alla situazione comunicativa. 19

20 Osservare la struttura delle frasi e mettere in relazione costrutti e intenzioni comunicative. Rilevare analogie e differenze tra codici verbali diversi e riconoscere le proprie modalità di apprendere le lingue. Utilizzare le conoscenze metalinguistiche per migliorare la comunicazione orale e scritta. Osservare la struttura delle frasi e mettere in relazione costrutti e intenzioni comunicative. Rilevare analogie e differenze tra codici verbali diversi e riconoscere le proprie modalità di apprendere le lingue. Utilizzare le conoscenze metalinguistiche per migliorare la comunicazione orale e scritta. INGLESE: Utilizzare le conoscenze metalinguistiche, già acquisite nella lingua madre, per apprendere i contenuti strutturali della lingua straniera. Riconoscere e memorizzare strutture, funzioni e lessico legati al contesto affrontato. Applicare strutture, funzioni e lessico alla situazione adeguata. Riconoscere i propri errori e a volte correggerli spontaneamente. FRANCESE: Utilizzare le conoscenze metalinguistiche, già acquisite nella lingua madre, per apprendere i contenuti strutturali della lingua straniera. Riconoscere e memorizzare strutture, funzioni e lessico legati al contesto affrontato. Applicare strutture, funzioni e lessico alla situazione adeguata. Riconoscere i propri errori e a volte correggerli spontaneamente. INGLESE: Utilizzare le conoscenze metalinguistiche, già acquisite nella lingua madre, per apprendere i contenuti strutturali della lingua straniera. Riconoscere e memorizzare strutture, funzioni, lessico legati al contesto affrontato. Applicare strutture, funzioni e lessico alla situazione adeguata. Riconoscere i propri errori e correggerli spontaneamente. Utilizzare il dizionario per trovare una risposta ai propri dubbi linguistici e per arricchire il lessico. FRANCESE: Utilizzare le conoscenze metalinguistiche, già acquisite nella lingua madre, per apprendere i contenuti strutturali della lingua straniera. Riconoscere e memorizzare strutture, funzioni, lessico legati al contesto affrontato. Applicare strutture, funzioni e lessico alla situazione adeguata. Riconoscere i propri errori e correggerli spontaneamente. Utilizzare il dizionario per trovare una risposta ai propri dubbi linguistici e per arricchire il lessico. 20

Istituto Comprensivo di Cologna Veneta Curricolo Scuola Primaria a.s. 2015/2016

Istituto Comprensivo di Cologna Veneta Curricolo Scuola Primaria a.s. 2015/2016 Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazioni, discussioni, di classe o di gruppi) con compagni e insegnanti rispettando

Dettagli

CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI EUROPEE Comunicazione nella madre lingua

CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI EUROPEE Comunicazione nella madre lingua ISTITUTO COMPRENSIVO 3 - VICENZA DIPARTIMENTO DI ITALIANO CURRICOLO DI LINGUA ITALIANA SCUOLA SECONDARIA Fine classe terza COMPETENZE CHIAVE COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE

Dettagli

L alunno esprime: vissuti; emozioni, fatti.

L alunno esprime: vissuti; emozioni, fatti. CURRICOLO D ISTITUTO a. s. 2012 / 2013 CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA EUROPEA DI LEGITTIMAZIONE INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO 2012 L alunno: SVILUPPO DELLE ASCOLTO L alunno ascolta: il lessico di

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO CLASSE PRIMA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO Ascolto e parlato Ascoltare testi prodotti da altri, anche trasmessi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE. Ambito disciplinare ITALIANO. Classe 3^ Sezione C - Casalserugo Anno scolastico 2008/09

ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE. Ambito disciplinare ITALIANO. Classe 3^ Sezione C - Casalserugo Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE Ambito disciplinare ITALIANO Classe 3^ Sezione C - Casalserugo Anno scolastico 2008/09 TRAGUARDI DELLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE al termine della

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA Nucleo tematico Oralità Traguardi per lo sviluppo delle competenze -Partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti -Ascolta e comprende messaggi

Dettagli

CURRICOLO ITALIANO CLASSE QUINTA

CURRICOLO ITALIANO CLASSE QUINTA CURRICOLO ITALIANO CLASSE QUINTA COMPETENZE NUCLEO FONDANTE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Comunicare -Ascoltare con attenzione le collegamenti ASCOLTO E PARLATO comunicazioni degli adulti e e dei compagni

Dettagli

ITALIANO - CLASSE PRIMA

ITALIANO - CLASSE PRIMA ITALIANO - CLASSE PRIMA L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti (conversazione) attraverso messaggi semplici, chiari e pertinenti. Comprende semplici testi di intrattenimento e

Dettagli

AREA DI APPRENDIMENTO: LINGUA ITALIANA

AREA DI APPRENDIMENTO: LINGUA ITALIANA AREA DI APPRENDIMENTO: LINGUA ITALIANA CLASSE 4^ a.s. 2012/2013 TRAGUARDI DI COMPETENZA ABILITÀ CONOSCENZE 1) PARTECIPARE A SCAMBI COMUNICATIVI DI VARIO GENERE CON Quando ascolta, l alunno è in grado di:

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO della scuola primaria

CURRICOLO DI ITALIANO della scuola primaria CURRICOLO DI ITALIANO della scuola primaria CURRICOLO DI ITALIANO al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI ITALIANO al termine della classe seconda della scuola primaria...5

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE DI ITALIANO ASCOLTO E PARLATO. Traguardi per lo sviluppo delle competenze. Obiettivi di apprendimento( conoscenze e

CURRICOLO DISCIPLINARE DI ITALIANO ASCOLTO E PARLATO. Traguardi per lo sviluppo delle competenze. Obiettivi di apprendimento( conoscenze e CURRICOLO DISCIPLINARE DI ITALIANO ASCOLTO E PARLATO Traguardi per lo sviluppo delle competenze 1.Partecipa a scambi comunicativi con compagni ed insegnanti, formulando messaggi chiari e pertinenti Obiettivi

Dettagli

della scuola secondaria di primo grado Non ci sono venti favorevoli per chi non sa dove andare Seneca

della scuola secondaria di primo grado Non ci sono venti favorevoli per chi non sa dove andare Seneca Istituto Comprensivo di Mozzate Viale Libertà, 3 22076 Mozzate (CO) tel. 0331 831491- fax 0331 262484 codice meccanografico COIC83400P c.f. 80017540131 email: COIC83400P@istruzione.it - info@comprensivomozzate.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI FINALE LIGURE CURRICOLO VERTICALE LINGUA ITALIANA ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTITUTO COMPRENSIVO DI FINALE LIGURE CURRICOLO VERTICALE LINGUA ITALIANA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI FINALE LIGURE CURRICOLO VERTICALE LINGUA ITALIANA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 COMPETENZA al termine del primo ciclo di istruzione Dimostra una padronanza della lingua italiana tale

Dettagli

ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CLASSE SECONDA

ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CLASSE SECONDA ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CLASSE SECONDA ASCOLTO E PARLATO L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti rispettando il turno e formulando

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pralboino Curricolo Verticale

Istituto Comprensivo di Pralboino Curricolo Verticale ASCOLTO E PARLATO L allievo interagisce in modo efficace in diverse situazioni comunicative, attraverso modalità dialogiche sempre rispettose delle idee degli altri. Usa la comunicazione orale per collaborare

Dettagli

Traguardi di sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado.( come da Indicazioni Nazionali per il curricolo)

Traguardi di sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado.( come da Indicazioni Nazionali per il curricolo) ISTITUTO COMPRENSIVO SALVADOR ALLENDE Paderno Dugnano Linee progettuali disciplinari CLASSI TERZE - a.s.2014-2015 AREA DISCIPLINARE : Linguistico-artistica-espressiva MATERIA: ITALIANO FINALITA DELLA DISCIPLINA

Dettagli

4, 5 ANNO DELLA SCUOLA PRIMARIA

4, 5 ANNO DELLA SCUOLA PRIMARIA ASCOLTO E PARLATO Intervenire nel dialogo e nella conversazione in modo pertinente. Interagire nello scambio comunicativo formulando domande e risposte adeguate al contesto. Esprimere il proprio punto

Dettagli

FORMATIVI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ITALIANO

FORMATIVI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ITALIANO TRAGUARDI FORMATIVI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ITALIANO - L alunno è capace di interagire in modo efficace in diverse situazioni comunicative, sostenendo

Dettagli

Istituto Comprensivo statale Girolamo Fracastoro Cavaion Veronese. SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI italiano

Istituto Comprensivo statale Girolamo Fracastoro Cavaion Veronese. SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI italiano Istituto Comprensivo statale Girolamo Fracastoro Cavaion Veronese SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI italiano Competenze chiave Comunicazione nella madre lingua competenza digitale imparare a imparare competenze

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI LINGUA ITALIANA - SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI CERNUSCO S/N -

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI LINGUA ITALIANA - SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI CERNUSCO S/N - PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI LINGUA ITALIANA - SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI CERNUSCO S/N - LINGUA ITALIANA: PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA 1 ASCOLTARE, COMPRENDERE, 1.1 Prendere la parola negli scambi

Dettagli

Curricolo verticale di ITALIANO

Curricolo verticale di ITALIANO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SIANO SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Curricolo verticale di ITALIANO ITALIANO - CLASSI PRIME Leggere e comprendere -Ascolta le informazioni principali di discorsi affrontati

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO SECONDO BIENNIO

SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO SECONDO BIENNIO SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO SECONDO BIENNIO CLASSI TERZA E QUARTA Competenza 1. Interagire e comunicare oralmente in contesti di diversa natura. Al termine del II biennio ( 3^ e 4^ Scuola Primaria)

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO CLASSE TERZA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO Ascolto e parlato Ascoltare testi prodotti da altri, anche trasmessi dai media, riconoscendone la

Dettagli

INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno: Ascolta e comprende parole e semplici espressioni, istruzioni,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA MEDIA. Obiettivi specifici di apprendimento e relativi contenuti Primo biennio.

ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA MEDIA. Obiettivi specifici di apprendimento e relativi contenuti Primo biennio. ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA MEDIA Obiettivi specifici di apprendimento e relativi contenuti Primo biennio Obiettivi specifici ITALIANO Attività ASCOLTO - Applicare le strategie dell ascolto

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA

ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI AD ASCOLTO E PARLATO L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo)

Dettagli

INGLESE - SCUOLA PRIMARIA Classe 1 a

INGLESE - SCUOLA PRIMARIA Classe 1 a INGLESE - SCUOLA PRIMARIA Classe a comprendere testi di vario tipo. Colori Oggetti di uso comune Animali domestici Numeri (-0) Identificare la corrispondenza parole/immagini e viceversa di : colorioggetti-animali-numeri

Dettagli

I T A L I A N O MATERIA OBIETTIVI INFANZIA

I T A L I A N O MATERIA OBIETTIVI INFANZIA MER BE SCRE E CMPREDERE FZ PRMR SECDR D GRD scolta e comprendere brevi messaggi e consegne. scolta e comprendere brevi racconti fiabe e favole lette dagli insegnanti. Mantiene l attenzione ponendosi in

Dettagli

LINGUA ITALIANA INDICATORE (CATEGORIA) ASCOLTO E PARLATO

LINGUA ITALIANA INDICATORE (CATEGORIA) ASCOLTO E PARLATO LINGUA ITALIANA INDICATORE (CATEGORIA) ASCOLTO E PARLATO INFANZIA Il bambino sviluppa abilità di ascolto, comprende testi brevi e semplici, arricchisce il proprio lessico. Racconta ed inventa Esprime emozioni,

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO CLASSE PRIMA

CURRICOLO DI ITALIANO CLASSE PRIMA CURRICOLO DI ITALIANO CLASSE PRIMA TRAGUARDI DI COMPETENZA NUCLEI FONDANTI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Sa usare la comunicazione orale e scritta per collaborare e interagire positivamente con gli altri

Dettagli

Programmazione di italiano per competenze

Programmazione di italiano per competenze Programmazione di italiano per 0050_GU042400775T@0013_0018.indd 13 10/03/15 09.34 Primo anno Lingua Primo anno Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione

Dettagli

CURRICOLO di ITALIANO classe terza

CURRICOLO di ITALIANO classe terza CURRICOLO di ITALIANO classe terza 1 TERZA NUCLEO DISCIPLINARE: A COLTO E PARLATO OBIETTIVO GENERALE: A - ascoltare, comprendere e comunicare oralmente CONTENUTI ATTIVITA Ascolto e comprensione di testi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO CLASSE PRIMA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO CLASSE PRIMA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO CLASSE PRIMA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO PER LA CLASSE PRIMA E RELATIVI COMUNICAZIONE ORALE MANTENERE L ATTENZIONE SUL MESSAGGIO ORALE,

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE D ISTITUTO ITALIANO

CURRICOLO VERTICALE D ISTITUTO ITALIANO CURRICOLO VERTICALE D ISTITUTO ITALIANO OBIETTIVO GENERALE COMPRENSIONE DELLA LINGUA ORALE 1. Prestare attenzione a chi parla 2. Saper comprendere messaggi orali 3. Capire il significato globale delle

Dettagli

PIANI DI STUDIO D'ISTITUTO ISTITUTO COMPRENSIVO BASSA ANAUNIA SCUOLA MEDIA DI DENNO A.S. 2012-2013 ITALIANO_CLASSE SECONDA

PIANI DI STUDIO D'ISTITUTO ISTITUTO COMPRENSIVO BASSA ANAUNIA SCUOLA MEDIA DI DENNO A.S. 2012-2013 ITALIANO_CLASSE SECONDA PIANI DI STUDIO D'ISTITUTO ISTITUTO COMPRENSIVO BASSA ANAUNIA SCUOLA MEDIA DI DENNO A.S. 2012-2013 ITALIANO_CLASSE SECONDA PSI_ITALIANO QUARTO BIENNIO_CLASSE SECONDA COMPETENZA ABILITA CONOSCENZE Competenza

Dettagli

LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA

LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA 1 RICEZIONE ORALE 1. Familiarizzare coi primi suoni della lingua inglese 2. Comprendere semplici espressioni di uso quotidiano, pronunciate chiaramente. 3. Comprendere,

Dettagli

LINGUA ITALIANA. Il bambino sviluppa la padronanza d uso della lingua italiana e arricchisce e precisa il proprio lessico.

LINGUA ITALIANA. Il bambino sviluppa la padronanza d uso della lingua italiana e arricchisce e precisa il proprio lessico. LINGUA ITALIANA SCUOLA D INFANZIA TRAGUARDI DI SVILUPPO LIVELLI DI SVILUPPO COMPETENZE SPECIFICHE Il bambino sviluppa la padronanza d uso della lingua italiana e arricchisce e precisa il proprio lessico.

Dettagli

ITALIANO PRIMO BIENNIO: CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO PRIMO BIENNIO: CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO PRIMO BIENNIO: CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA COMPETENZE ASCOLTARE E PARLARE ABILITÀ (l'alunno è in grado di) Nell ascolto: - assumere un atteggiamento di ascolto individuale e collettivo

Dettagli

B. Comprendere il tema e le informazioni essenziali di un esposizione; comprendere lo scopo e l argomento di messaggi ascoltati.

B. Comprendere il tema e le informazioni essenziali di un esposizione; comprendere lo scopo e l argomento di messaggi ascoltati. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CLUSONE A.S. 2014-2015 CURRICOLO DI ITALIANO Scuola Primaria Classe QUARTA _ QUARTO BIMESTRE_ COMPETENZE Indicazioni ABILITA CONOSCENZE AMBIENTE DI APPRENDIMENTO ASCOLTO E PARLATO

Dettagli

Competenza 3: Produrre testi in relazione a diversi scopi comunicativi. al termine del primo biennio della scuola primaria

Competenza 3: Produrre testi in relazione a diversi scopi comunicativi. al termine del primo biennio della scuola primaria Competenza 3: Produrre testi in relazione a diversi scopi comunicativi. al termine del primo biennio della scuola primaria Competenza Abilità Conoscenze Produrre testi in relazione a diversi scopi comunicativi

Dettagli

CURRICOLO ITALIANO SCUOLA DELL INFANZIA NUCLEO: ASCOLTO E PARLATO. -Intervenire in modo pertinente nella conversazione.

CURRICOLO ITALIANO SCUOLA DELL INFANZIA NUCLEO: ASCOLTO E PARLATO. -Intervenire in modo pertinente nella conversazione. CURRICOLO ITALIANO SCUOLA DELL INFANZIA TRAGUARDI COMPETENZE FINE ABILITA SCUOLA DELL INFANZIA 3 ANNI 4 ANNI 5 ANNI NUCLEO: ASCOLTO E PARLATO Ascoltare e comprendere le espressioni linguistiche utilizzate

Dettagli

Indice Tabella. Area di apprendimento Italiano Scuola Primaria Ascoltare e Parlare Leggere Scrivere Riflettere sulla lingua

Indice Tabella. Area di apprendimento Italiano Scuola Primaria Ascoltare e Parlare Leggere Scrivere Riflettere sulla lingua Indice Tabella Area di apprendimento Italiano Scuola Primaria Ascoltare e Parlare Leggere Scrivere Riflettere sulla lingua Area di apprendimento Italiano Scuola Secondaria Ascoltare e Parlare Leggere Scrivere

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA PRIMARIA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V

ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA PRIMARIA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA PRIMARIA MACRO INDICATORI ASCOLTO (comprensivo ne orale) INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V vocaboli, canzoncine,

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Santa Croce sull Arno. Italiano. Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di primo grado. a.

Istituto Comprensivo Statale Santa Croce sull Arno. Italiano. Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di primo grado. a. Istituto Comprensivo Statale Santa Croce sull Arno Italiano Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di primo grado a.s 2012/2013 PARTE 1ª Scuola dell Infanzia I discorsi e le parole anni

Dettagli

I DISCORSI E LE PAROLE

I DISCORSI E LE PAROLE I DISCORSI E LE PAROLE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE 1. Il bambino usa la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, comprende parole e discorsi, fa ipotesi sui significati

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO. Classe 1 Anno scolastico 2008/09

ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO. Classe 1 Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE Ambito disciplinare: ITALIANO Classe 1 Anno scolastico 2008/09 TRAGUARDI DELLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE al termine della scuola secondaria di 1

Dettagli

LINGUA INGLESE AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA. ASCOLTO (comprensione orale)

LINGUA INGLESE AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA. ASCOLTO (comprensione orale) TRIENNIO: classe prima TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno : comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari descrive oralmente e

Dettagli

Scuola Primaria INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V

Scuola Primaria INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V MACRO INDICATORI ASCOLTO (comprensivo ne Scuola Primaria INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V vocaboli, canzoncine, filastrocche narrazioni ed espressioni

Dettagli

IC SIGNA- Curricolo verticale di INGLESE (in raccordo con le competenze previste dall UE e in ambito Nazionale al termine dell obbligo di istruzione)

IC SIGNA- Curricolo verticale di INGLESE (in raccordo con le competenze previste dall UE e in ambito Nazionale al termine dell obbligo di istruzione) IC SIGNA- Curricolo verticale di INGLESE (in raccordo con le competenze previste dall UE e in ambito Nazionale al termine dell obbligo di istruzione) COMPETENZE DI BASE A CONCLUSIONE DELL OBBLIGO DI Utilizzare

Dettagli

LINGUA ITALIANA CONOSCENZE

LINGUA ITALIANA CONOSCENZE Classe 1^ Scuola Secondaria di I Grado COMPETENZA DI OBIETTIVI DI RIFERIMENTO APPRENDIMENTO Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente 1.1 Ascoltare per intervenire in modo pertinente nelle conversazioni.

Dettagli

PROGETTAZIONE CORSO DI STUDIO (materia: ITALIANO; classe 1^) Unità di apprendimento n. 1

PROGETTAZIONE CORSO DI STUDIO (materia: ITALIANO; classe 1^) Unità di apprendimento n. 1 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte Via F. Nullo,6 23801 CALOLZIOCORTE (LC) e.mail: lcic823002@istruzione.it - Tel: 0341/642405/630636

Dettagli

CURRICOLI SCUOLE INFANZIA

CURRICOLI SCUOLE INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO di PORTO MANTOVANO (MN) Via Monteverdi 46047 PORTO MANTOVANO (MN) tel. 0376 398 781 e-mail: mnic813002@istruzione.it e-mail certificata: mnic813002@pec.istruzione.it sito internet:

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO ABILITA

UNITÀ DI APPRENDIMENTO ABILITA NUMERO UNITÀ D APPRENDIMENTO 1 ASCOLTARE Comprendere l argomento e le informazioni principali di discorsi affrontati in classe. Seguire la narrazione di testi ascoltati o letti mostrando di saperne cogliere

Dettagli

INGLESE COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE. b. Utilizza la lingua inglese nell uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione

INGLESE COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE. b. Utilizza la lingua inglese nell uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione INGLESE COMPETENZE SPECIFICHE AL a. Nell incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua inglese. b. Utilizza la lingua inglese nell uso delle tecnologie

Dettagli

Dal Profilo dello studente a I discorsi e le parole Inglese e seconda lingua Comunitaria

Dal Profilo dello studente a I discorsi e le parole Inglese e seconda lingua Comunitaria Dal Profilo dello studente a I discorsi e le parole Inglese e seconda lingua Comunitaria Profilo dello studente Lo studente al termine del primo ciclo, attraverso gli apprendimenti sviluppati a scuola,

Dettagli

Sostegno a Distanza: una fiaba per Angela. Presentazione

Sostegno a Distanza: una fiaba per Angela. Presentazione Presentazione Nella classe 1^ secondaria di1 grado, durante il primo quadrimestre, si è lavorato sul tipo di testo fiaba ed i ragazzi venendo a conoscenza del progetto SAD portato avanti dagli allievi

Dettagli

Scuola primaria. Imparare ad imparare Comunicare Collaborare e partecipare Individuare collegamenti e relazioni

Scuola primaria. Imparare ad imparare Comunicare Collaborare e partecipare Individuare collegamenti e relazioni classe 1^ L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente ed elementi

Dettagli

CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA

CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti rispettando il turno e formulando messaggi chiari

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA

CURRICOLO DI ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA CURRICOLO DI ITALIANO SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA Ascolto e Parlato Saper interagire in modo efficace in diverse situazioni comunicative, per

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA CLASSE I

SCUOLA PRIMARIA CLASSE I SCUOLA PRIMARIA CLASSE I ITALIANO INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO STANDARD PER LA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE Ascoltare e comprendere Leggere e comprendere Comunicare oralmente Mantenere l attenzione

Dettagli

LINGUA ITALIANA Scuola dell Infanzia Primo anno ascolta, comprende ed esegue consegne precise

LINGUA ITALIANA Scuola dell Infanzia Primo anno ascolta, comprende ed esegue consegne precise LINGUA ITALIANA Scuola dell Infanzia Primo anno ascolta, comprende ed esegue consegne precise ascolta e comprende il senso di una semplice storia si esprime verbalmente usando la struttura minima della

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: LINGUE STRANIERE DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte TRAGUARDI PER LO SVILUPPO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO RIGNANO - INCISA. PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI ITALIANO Classe 2^

ISTITUTO COMPRENSIVO RIGNANO - INCISA. PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI ITALIANO Classe 2^ ISTITUTO COMPRENSIVO RIGNANO - INCISA PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI ITALIANO Classe 2^ primo quadrimestre INDICATORI Ascoltare e parlare OBIETTIVI Prendere la parola negli scambi comunicativi (dialogo, conversazione,

Dettagli

LINGUA ITALIANA. Scuola dell Infanzia. Saper comunicare oralmente. Condividere esperienze personali, emozioni, pensieri e comportamenti vissuti.

LINGUA ITALIANA. Scuola dell Infanzia. Saper comunicare oralmente. Condividere esperienze personali, emozioni, pensieri e comportamenti vissuti. LINGUA ITALIANA Scuola dell Infanzia Campi di esperienza Traguardi per lo sviluppo della competenza Abilità Conoscenze Il sé e l altro Il bambino: Saper comunicare oralmente. Le attività di routine quotidiane.

Dettagli

ITALIANO: competenza 1 - TERZO BIENNIO. classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE

ITALIANO: competenza 1 - TERZO BIENNIO. classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE ITALIANO: competenza 1 - TERZO BIENNIO classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE Interagire e comunicare verbalmente in contesti di diversa natura Quando ascolta,

Dettagli

PRIMA LINGUA COMUNITARIA: INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

PRIMA LINGUA COMUNITARIA: INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA PRIMA LINGUA COMUNITARIA: INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive oralmente

Dettagli

PROGRAMMAZIONE di ITALIANO ASCOLTARE

PROGRAMMAZIONE di ITALIANO ASCOLTARE CLASSE PRIMA Ascoltare in modo attivo e partecipe, comprendendo il contenuto PROGRAMMAZIONE di ITALIANO ASCOLTARE Attribuisce significato al Favole e fiabe tono di chi parla o legge Storie fantastiche

Dettagli

PRIMA LINGUA COMUNITARIA (LINGUA INGLESE) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

PRIMA LINGUA COMUNITARIA (LINGUA INGLESE) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA PRIMA LINGUA COMUNITARIA (LINGUA INGLESE) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive

Dettagli

I DISCORSI E LE PAROLE

I DISCORSI E LE PAROLE SCUOLA DELL INFANZIA INDICATORI I DISCORSI E LE PAROLE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3 anni 4 anni 5 anni ASCOLTARE E Ascoltare brevi e semplici racconti. Capire il messaggio delle parole usate dall insegnante.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA anno scolastico 2013 2014 1 CLASSE PRIMA ITALIANO - Ascoltare, comprendere

Dettagli

INGLESE CLASSE PRIMA

INGLESE CLASSE PRIMA INGLESE CLASSE PRIMA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA L ALUNNO: Comprende e utilizza formule di saluto; Sa presentarsi e chiedere il nome; Comprende ed esegue semplici

Dettagli

ITALIANO CLASSI PRIME- SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO CLASSI PRIME- SCUOLA PRIMARIA FINALITA Lo sviluppo di competenze linguistiche ampie e sicure è una condizione indispensabile per la crescita della persona e per l esercizio pieno della cittadinanza, per l accesso critico a tutti gli

Dettagli

LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA

LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA (I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue del Consiglio d Europa per la sc. primaria) (I traguardi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE

PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere un messaggio e un testo Conoscere le regole comportamentali della

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2014/2015 ITALIANO CLASSE PRIMA COMPETENZE

PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2014/2015 ITALIANO CLASSE PRIMA COMPETENZE Istituto Comprensivo di Calderara di Reno Scuola Secondaria di Primo Grado Due Risorgimenti PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2014/2015 ITALIANO CLASSE PRIMA COMPETENZE CONTENUTI LETTURA Conoscere le strategie

Dettagli

PROGETTO DI RECUPERO E SOSTEGNO:

PROGETTO DI RECUPERO E SOSTEGNO: Anno scolastico 2012/2013 SCUOLA PRIMARIA Classi: terze, quarte e quinte. PROGETTO DI RECUPERO E SOSTEGNO: PREMESSA Le insegnanti delle classi terze, quarte e quinte propongono il seguente progetto di

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VILLA VERROCCHIO

ISTITUTO COMPRENSIVO VILLA VERROCCHIO Anno Scolastico 2015/2016 2013/2014 POF 2015-16 ISTITUTO COMPRENSIVO VILLA VERROCCHIO 65016 MONTESILVANO (PE) Via Olona n. 9 - Distretto Scolastico N. 12 Il futuro del mondo è nelle nostre mani! PIANO

Dettagli

IL CURRICOLO PER LA SCUOLA PRIMARIA

IL CURRICOLO PER LA SCUOLA PRIMARIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORMIO Piazza V Alpini, 5-23032 Bormio (SO) - Tel. e fax: 0342/901467 e-mail: SOIC822007@istruzione.it IL CURRICOLO PER

Dettagli

CLASSE 3^ ITALIANO ASCOLTARE PARLARE LEGGERE OBIETTIVI DECLINATI PER CONOSCENZE, ABILITA' E COMPETENZECLASSE

CLASSE 3^ ITALIANO ASCOLTARE PARLARE LEGGERE OBIETTIVI DECLINATI PER CONOSCENZE, ABILITA' E COMPETENZECLASSE OBIETTIVI DECLINATI PER CONOSCENZE, ABILITA' E COMPETENZECLASSE 1 CLASSE 3^ ITALIANO ASCOLTARE Conoscenze Abilità Competenze - Conoscere le strategie di ascolto di testi orali: racconti, argomentazioni,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione

Dettagli

LINGUA INGLESE RICEZIONE ORALE (ASCOLTO) - SCUOLA PRIMARIA

LINGUA INGLESE RICEZIONE ORALE (ASCOLTO) - SCUOLA PRIMARIA LINGUA INGLESE RICEZIONE ORALE (ASCOLTO) - SCUOLA PRIMARIA L alunno riconosce se ha o meno capito messaggi verbali orali, chiede spiegazioni, svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera

Dettagli

NUCLEO FONDANTE CONOSCENZE ABILITA' COMPETENZE

NUCLEO FONDANTE CONOSCENZE ABILITA' COMPETENZE CURRICOLO DI LINGUA ITALIANA - CLASSE TERZA NUCLEO FONDANTE CONOSCENZE ABILITA' COMPETENZE ASCOLTO E PARLATO Strategie essenziali dell ascolto. Processi di controllo da mettere in atto durante l ascolto

Dettagli

Ricezione scritta (lettura)

Ricezione scritta (lettura) LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA L alunno riconosce e comprende alcune parole e frasi standard, espressioni di uso quotidiano e semplici frasi. Comprende ed esegue semplici istruzioni correlate alla vita

Dettagli

educazione agli usi creativi della lingua riflessione su di essa controllo progressivo dei linguaggi in ambito disciplinare

educazione agli usi creativi della lingua riflessione su di essa controllo progressivo dei linguaggi in ambito disciplinare INTRODUZIONE Lo sviluppo di competenze linguistiche ampie e sicure è condizione indispensabile per la crescita della persona e per l'esercizio pieno della cittadinanza, per l'accesso critico a tutti gli

Dettagli

Dimostrare di mantenere l attenzione con differenti interlocutori ed in diversi ambiti

Dimostrare di mantenere l attenzione con differenti interlocutori ed in diversi ambiti ITALIANO PRIMARIA CLASSE I NUCLEI COMPETENZE OBIETTIVI DESCRITTORI CONOSCENZE ASCOLTO E PARLATO Mantenere l attenzione sul messaggio orale e sull interlocutore, nelle diverse situazioni comunicative Ascoltare

Dettagli

INGLESE CLASSE PRIMA

INGLESE CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA ASCOLTO (Comprensione orale) L alunno/a comprende brevi messaggi orali relativi ad ambiti familiari. Svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera dall insegnante, chiedendo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PRIMA DELLA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA L alunno comprende oralmente semplici parole ed alcuni brevi messaggi di uso quotidiano. Descrive oralmente, con semplici parole di uso quotidiano,

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale del Veneto

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale del Veneto Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale del Veneto Istituto Comprensivo di Bosco Chiesanuova Piazzetta Alpini 5 37021 Bosco Chiesanuova Tel 045 6780 521-

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere un messaggio e un testo Conoscere le regole comportamentali della

Dettagli

U.A. ITALIANO. ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Scuola Primaria di BELLANO Classe 3^A e 3^B LE NOSTRE PAROLE VALGONO. Alunni di classe 3^ A e 3^B DESTINATARI

U.A. ITALIANO. ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Scuola Primaria di BELLANO Classe 3^A e 3^B LE NOSTRE PAROLE VALGONO. Alunni di classe 3^ A e 3^B DESTINATARI U.A. ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Scuola Primaria di BELLANO Classe 3^A e 3^B TITOLO DOCENTI OBIETTIVI FORMATIVI DISCIPLINE COINVOLTE STRUMENTI LE NOSTRE PAROLE VALGONO Ascoltare le comunicazioni

Dettagli

LINGUA INGLESE (I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue del Consiglio d Europa)

LINGUA INGLESE (I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue del Consiglio d Europa) LINGUA INGLESE (I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue del Consiglio d Europa) Competenze europee: 1. LA COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA: che

Dettagli

LINGUE STRANIERE. Presentazione

LINGUE STRANIERE. Presentazione LINGUE STRANIERE Presentazione La conoscenza di almeno due lingue comunitarie oltre alla lingua materna è obiettivo strategico dell istruzione obbligatoria in ambito europeo. L esercizio della cittadinanza

Dettagli

ASSI CULTURALI: (testo ministeriale): competenze specifiche di base

ASSI CULTURALI: (testo ministeriale): competenze specifiche di base 1.1. COMPETENZE GENERALI in ITALIANO ( BIENNIO) COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA (provenienti dalle indicazioni europee) COMPETENZE GENERALI APPLICATE ALLE CONOSCENZE DISCIPLINARI ASSI CULTURALI: (testo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1 ARTE E IMMAGINE - Decodificare una sequenza d immagini; - Discriminare uguaglianze e differenze; - Percepire la figura-sfondo; - Eseguire riproduzioni di figure rispettando le relazioni spaziali; - Discriminare

Dettagli

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE ASCOLTO Comprendere espressioni di uso quotidiano per soddisfare bisogni concreti Identificare e conoscere parole relative a situazioni concrete e reali Comprendere le prime strutture di un dialogo Comprendere

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CENTALLO - VILLAFALLETTO CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO. Promuovere la pace per evitare la guerra

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CENTALLO - VILLAFALLETTO CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO. Promuovere la pace per evitare la guerra ISTITUTO COMPRENSIVO DI CENTALLO - VILLAFALLETTO CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO PERCORSO VERTICALE Promuovere la pace per evitare la guerra SCUOLA DELL INFANZIA Terzo anno Competenza e abilità al termine

Dettagli

ITALIANO SCUOLA PRIMARIA. ITALIANO - CLASSI PRIME Scuola Primaria

ITALIANO SCUOLA PRIMARIA. ITALIANO - CLASSI PRIME Scuola Primaria ITALIANO SCUOLA PRIMARIA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni

Dettagli

PUNTI EVIDENZIATI NEL GRUPPO E CONDIVISI, DA PORTARE IN DISCUSSIONE E DA CONDIVIDERE CON I COLLEGHI DELLE ALTRE DISCIPLINE:

PUNTI EVIDENZIATI NEL GRUPPO E CONDIVISI, DA PORTARE IN DISCUSSIONE E DA CONDIVIDERE CON I COLLEGHI DELLE ALTRE DISCIPLINE: ISTITUTO COMPRENSIVO DI OLGIATE COMASCO CURRICOLO VERTICALE AMBITO DI ITALIANO 1 PUNTI EVIDENZIATI NEL GRUPPO E CONDIVISI, DA PORTARE IN DISCUSSIONE E DA CONDIVIDERE CON I COLLEGHI DELLE ALTRE DISCIPLINE:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA TRAGUARDI 1 ASCOLTARE, COMPRENDERE, COMUNICARE ORALMENTE ED ESPRIMERE GIUDIZI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA 2 LEGGERE,

Dettagli