COMUNE DI NOVARA Estratto dal Verbale delle Deliberazioni del Consiglio Comunale OGGETTO APPROVAZIONE DEL PIANO DEI DEHORS CON I RELATIVI ALLEGATI.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI NOVARA Estratto dal Verbale delle Deliberazioni del Consiglio Comunale OGGETTO APPROVAZIONE DEL PIANO DEI DEHORS CON I RELATIVI ALLEGATI."

Transcript

1 COMUNE DI NOVARA Estratto dal Verbale delle Deliberazioni del Consiglio Comunale Deliberazione N 111 OGGETTO APPROVAZIONE DEL PIANO DEI DEHORS CON I RELATIVI ALLEGATI. L anno duemilaquattordici, mese di DICEMBRE, il giorno VENTIDUE, alle ore 9,00, nella sala consiliare del Palazzo Municipale si è riunito il Consiglio Comunale in sessione ORDINARIA seduta PUBBLICA. L avviso di convocazione con l elenco degli oggetti da trattare, è stato consegnato in tempo utile a tutti i Consiglieri Comunali, è stato affisso all Albo Pretorio ed è stato spedito al Signor Prefetto di Novara. Presiede il Vice Presidente, Sig. Cesare GATTI.. Assiste il Segretario Generale Supplente, Dott. Marco Lendaro. All inizio della discussione della presente delibera risulta presente il Sindaco, Dr. Andrea BALLARÈ, ed inoltre dei seguenti trentadue Consiglieri in carica assegnati al Comune: 1) ANDRETTA Daniele 2) ARALDA Donatella 3) ARNOLDI Isabella 4) BOSIO Massimo 5) BRIVITELLO Roberto 6) CANELLI Alessandro 7) COGGIOLA Paolo 8) DIANA Biagio 9) D INTINO Roberto 10)FRANZINELLI Mauro 11)GATTI Cesare 12)GIULIANO Raimondo 13)IODICE Francesco 14)LANZO Riccardo 15)LIA Michele 16)MONTEGGIA Riccardo 17)MOSCATELLI Silvana 18)MURANTE Gerardo 19)NEGRI Alessandro 20)PAGANI Marco 21)PEDRAZZOLI Antonio 22)PERUGINI Federico 23)PISANO Carlo 24)PRONZELLO Roberto 25)REALI Alfredo 26)ROSSETTI Livio 27)SANTORO Filiberto 28)SONCIN Mirella 29)SPANO Roberto 30)STOPPANI Donatella 31)ZACCHERO Luca 32)ZAMPOGNA Tino Risultano assenti i signori Consiglieri: BOSIO, COGGIOLA, GIULIANO, IODICE, MURANTE, PEDRAZZOLI, PERUGINI, PISANO, PRONZELLO, SANTORO, SPANO. Consiglieri presenti N.22 Consiglieri assenti N. 11 Sono presenti gli Assessori, Sigg.: BOZZOLA, DULIO, PALADINI, PATTI, PIROVANO, RIGOTTI, TURCHELLI. Il Presidente riconosce la validità della seduta.

2 N. 111 = OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO DEI DEHORS CON I RELATIVI ALLEGATI. Il Presidente pone in discussione la proposta di deliberazione di cui in oggetto iscritta al punto n 5 dell'o.d.g. del Consiglio Comunale ed invita l Assessore Rigotti ad illustrarne il contenuto. Dopo la relazione dell Assessore intervengono per discussione e/o dichiarazione di voto i consiglieri Andretta, Brivitello, Lanzo, Zacchero, Moscatelli, Pisano, Zampogna, Arnoldi, Franzinelli, Reali, Coggiola, Pedrazzoli. Intervengono inoltre l arch. De Ferrari (redattore del Piano), l arch. Maurizio Foddai, Dirigente servizio Governo del Territorio, l arch. Paola La Penna, funzionario Servizio Governo del Territorio Ufficio Edilizia Privata, per chiarimenti di natura tecnica, il Segretario Generale Supplente, dr. Marco Lendaro ed ancora l Ass.Rigotti per precisazioni. Durante la discussione entrano i consiglieri Pisano, Coggiola, Santoro, Pedrazzoli, entra inoltre il Presidente del Consiglio Bosio, che assume la Presidenza; i consiglieri presenti sono 27. Nel corso del dibattito vengono presentati 4 emendamenti: il primo emendamento, articolato su più punti, al testo del Regolamento, viene proposto dal consigliere Zampogna: Modifiche all art. 6 comma a) Arredi di base Al paragrafo Colori consentiti si sostituiscono le parole non chiassosi (crema, granata, verdone, blu marine, testa di moro ) con le parole: quali ad esempio crema, granata, verdone, blu marine, testa di moro Modifiche all art. 6 comma c) Elementi di copertura Al paragrafo Colori si sostituiscono le parole non chiassosi (granata, verdone, blu marine, testa di moro ) con le parole: quali ad esempio, granata, verdone, blu marine, testa di moro Integrazione all art. 8 Aspetti Sanitari Alla prima riga dopo la parola nutrizione si aggiunge la parola dell A.S.L. NO. Modifiche al comma 5 dell art. 9 Procedimento per l installazione di Dehors. Il comma 5 dell art. 9 è interamente sostituito dal seguente:

3 5. Il Responsabile del Procedimento riceve l istanza ed acquisisce entro 30 giorni dal ricevimento della richiesta, se del caso i pareri del Servizio Sanitario e degli uffici comunali competenti, con particolare riferimento alla compatibilità degli Elementi Compositivi di cui all art. 6 con le preesistenze storico-ambientali del contesto e con l obiettivo di consentire nel corso delle diverse istanze temporali il raggiungimento di un adeguata unità negli ambiti omogenei e nei singoli luoghi speciali. Prima della votazione esce il consigliere Coggiola; i consiglieri presenti sono 26. L emendamento, presentato dal consigliere Zampogna, viene accolto con il seguente esito: 18 favorevoli e 8 astenuti (i consiglieri Andretta, Arnoldi, Monteggia, Moscatelli, Pedrazzoli, Canelli, Franzinelli, Lanzo); Rientra il consigliere Coggiola; i consiglieri presenti sono 27. il secondo emendamento, presentato dai consiglieri di maggioranza, Reali e Brivitello, dispone di aggiungere, alla parte dispositiva della deliberazione, un ulteriore punto, del seguente tenore: 4. di impegnare il Sindaco e la Giunta in coerenza con quanto indicato all art. 13 del Regolamento circa il divieto di installazione di apparecchi da gioco o intrattenimento ad individuare forme di premio e/o incentivo per tutti i gestori che attestino l assenza di videopoker o slot-machine nei locali di esercizio della propria attività. Prima della votazione entra il Consigliere Perugini ed esce il Consigliere Canelli. I Consiglieri presenti sono 27. L emendamento, posto in votazione, viene accolto con il seguente risultato: 18 favorevoli, 1 contrario (il Consigliere Pedrazzoli) e 8 non partecipanti al voto (i Consiglieri Andretta, Arnoldi, Monteggia, Moscatelli, Coggiola, Franzinelli, Lanzo, Perugini); Rientra il Consigliere Canelli. I Consiglieri presenti sono 28. Il terzo emendamento, presentato dal Consigliere Zacchero, posto in votazione, viene respinto (11 favorevoli, 16 contrari, 1 astenuto il Consigliere Negri); Il quarto emendamento, proposto dalla consigliera Moscatelli integra il punto 2 del dispositivo, inserendo-dopo le parole relativo regolamento - la frase: fino a tale data sarà consentito il mantenimento in essere dei dehors esistenti, senza presentazione di ulteriori istanze da parte dei titolari degli esercizi. L emendamento, presentato dalla consigliere Moscatelli, viene accolto all unanimità.

4 I relativi interventi sono riportati nel verbale della seduta odierna. Dopo di che il Presidente pone in votazione la deliberazione nel testo emendato. Successivamente, IL CONSIGLIO COMUNALE Su proposta della Giunta comunale Premesso che l Amministrazione comunale ha inteso dotarsi di uno specifico strumento di pianificazione e regolamentazione delle strutture destinate al ristoro, alla somministrazione di alimenti e bevande e allo svago all aperto collocate su suolo pubblico (dehors), al fine di salvaguardare e migliorare la vivibilità della Città, la tutela dell ambiente urbano e di garantire l ottimizzazione dei livelli di decoro urbano, nonché il miglioramento dei Servizi rivolti al godimento degli spazi pubblici da parte dei cittadini e dei turisti; Richiamate le deliberazioni della Giunta Comunale n. 229 del e n. 235 del , con le quali è stato disposto l avvio della predisposizione di uno specifico strumento di pianificazione e regolamentazione delle strutture destinate al ristoro, alla somministrazione di alimenti e bevande e allo svago all aperto collocate su suolo pubblico (Piano dei Dehors), tramite affidamento di specifico incarico professionale ad un soggetto esterno alla struttura comunale; Richiamato il Regolamento comunale per l installazione di dehors, approvato con Deliberazione di C.C. n. 6 del e successiva Deliberazione di C.C. n. 82 del ; Richiamata la determinazione dirigenziale n. 42 del di avvenuta aggiudicazione definitiva per la redazione del predetto strumento di pianificazione e regolamentazione al raggruppamento Studio De Ferrari Architetti (arch. De Ferrari, arch. Jacomussi, arch. Laurini) arch. Bellesia, ing. Trucchi; Preso atto della stesura definitiva del progetto di Piano dei dehors, presentata dal Professionista incaricato in data acquisita al protocollo con n , che a seguito di ulteriori approfondimenti e valutazioni migliorative della proposta originale ha sviluppato i seguenti elaborati grafico progettuali e descrittivi che di seguito si elencano e si allegano al presente atto a formarne parte integrante e sostanziale: - RILIEVO: AMBITI OMOGENEI con indicazione dei dehors esistenti Tav.01 - RILIEVO: LUOGHI SPECIALI con indicazione dei dehors esistenti Tav.02 - PROGETTO: PORTICI CON COLONNE Tav.03 - ALLEGATO 1 Elenco Dehors Rif. Tav.01 - PROGETTO: Allegato 2 Schede componenti - PROGETTO: BOOK A3 LUOGHI SPECIALI : progetti specifici - REGOLAMENTO - RELAZIONE GENERALE

5 Preso atto dei pareri favorevoli espressi dalla Soprintendenza e acquisiti agli atti con Prot. n del e Prot. n del ; Richiamata la deliberazione del Consiglio Comunale n. 82 del ad oggetto Modifiche al Regolamento per l installazione dei Dehors, in particolare l art. 12 Disposizioni transitorie che indicano quale data ultima per il mantenimento dei dehors esistenti il ; Valutato pertanto che occorre definire una fase transitoria per l adeguamento dei sopradetti dehors esistenti al presente Regolamento; Ritenuto congruo stabilire la data del 30 GIUGNO 2015, quale termine ultimo entro il quale i suddetti dehors dovranno adeguarsi al nuovo piano e relativo regolamento; Visti i pareri favorevoli espressi, per quanto di competenza, ai sensi dell art.49, 1 comma D.lgs 267/2000 e s.m.i. dal Dirigente del Servizio Governo del Territorio e dal Dirigente del Servizio Bilancio, come da prospetto allegato quale parte integrante e sostanziale; Sentito il parere della 2^ e 4^ Commissione Consiliare Permanente nella seduta del ; Con 17 voti favorevoli, 9 astenuti (i consiglieri Moscatelli, Monteggia, Coggiola, Franzinelli, Lanzo, Canelli, Perugini, Andretta, Arnoldi) e 2 contrari (i consiglieri Pedrazzoli e Zacchero) resi per alzata di mano dai 28 consiglieri presenti e votanti come da proclamazione fatta dal Presidente, DELIBERA 1. di approvare il progetto di Piano dei Dehors, composto dagli elaborati grafico progettuali e descrittivi che di seguito si elencano e si allegano al presente atto a formarne parte integrante e sostanziale: - RILIEVO: AMBITI OMOGENEI con indicazione dei dehors esistenti Tav.01 - RILIEVO: LUOGHI SPECIALI con indicazione dei dehors esistenti Tav.02 - PROGETTO: PORTICI CON COLONNE Tav.03 - ALLEGATO 1 Elenco Dehors Rif. Tav.01 - PROGETTO: Allegato 2 Schede componenti - PROGETTO: BOOK A3 LUOGHI SPECIALI : progetti specifici - REGOLAMENTO - RELAZIONE GENERALE 2. di stabilire la data del 30 GIUGNO 2015 quale termine ultimo entro il quale i dehors esistenti dovranno adeguarsi al nuovo piano e relativo regolamento; fino a tale data sarà consentito il mantenimento in essere dei dehors esistenti, senza presentazione di ulteriori istanze da parte dei titolari degli esercizi;

6 3. di accogliere il suggerimento della Soprintendenza, dando atto che è sempre consentita la rimozione stagionale delle barriere trasparenti, a discrezione dell esercente; 4. di impegnare il Sindaco e la Giunta in coerenza con quanto indicato all art. 13 del Regolamento circa il divieto di installazione di apparecchi da gioco o intrattenimento ad individuare forme di premio e/o incentivo per tutti i gestori che attestino l assenza di videopoker o videopoker o slot-machine nei locali di esercizio della propria attività Con successiva votazione, con 17 voti favorevoli e 11 astenuti ( i consiglieri Moscatelli, Monteggia, Coggiola, Franzinelli, Lanzo, Canelli, Perugini, Andretta, Arnoldi, Pedrazzoli, Zacchero ) resi per alzata di mano dai 28 consiglieri presenti e votanti come da proclamazione fatta dal Presidente, la presente deliberazione viene dichiarata immediatamente esecutiva. Entra il consigliere Murante ed escono il Sindaco e il consigliere Monteggia; i consiglieri presenti sono 27

7 E parte integrante della proposta di deliberazione di C.C. n. 111 del OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO DEI DEHORS CON I RELATIVI ALLEGATI. SERVIZIO PROPONENTE: GOVERNO DEL TERRITORIO PARERE TECNICO (art. 49, c. 1 del D.Lgs. 267/2000) Si esprime parere FAVOREVOLE, in ordine alla regolarità tecnica del presente provvedimento. Novara, IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO GOVERNO DEL TERRITORIO F.to Arch. Maurizio Foddai SERVIZIO BILANCIO Sulla proposta di deliberazione in oggetto: In ordine alla regolarità contabile, ai sensi dell art. 49 del D.Lgs. n. 267 del 18/08/2000, esprime il seguente parere Attesta che il parere non è stato espresso in quanto non comporta riflessi diretti o indiretti sulla situazione economico finanziaria o sul patrimonio dell Ente. Novara, IL DIRIGENTE F.to Dott. Filippo Daglia

8 E parte integrante della proposta di deliberazione di C.C. n. 111 del OGGETTO: Approvazione del Piano dei Dehors con i relativi allegati. PARERE TECNICO (art. 49, c. 1 del D.Lgs. 267/2000 e smi) in ordine al seguente emendamento presentato dal Consigliere Comunale Annunziatino Zampogna: Modifiche all art. 6 comma a) Arredi di base Al paragrafo Colori consentiti si sostituiscono le parole non chiassosi (crema, granata, verdone, blu marine, testa di moro ) con le parole: quali ad esempio crema, granata, verdone, blu marine, testa di moro Nuova versione proposta per il paragrafo: Colori consentiti: grigio antracite, le tonalità sature di colori quali ad esempio crema, granata, verdone, blu marine, testa di moro. E ammessa la plastica trasparente. Modifiche all art. 6 comma c) Elementi di copertura Al paragrafo Colori si sostituiscono le parole non chiassosi (granata, verdone, blu marine, testa di moro ) con le parole: quali ad esempio, granata, verdone, blu marine, testa di moro Nuova versione proposta per il paragrafo: Colori: colori uniti (no rigati); per lo stesso esercizio è consentito un solo colore eventualmente in tonalità differenti. Sono ammesse tutte le tonalità dal bianco sporco al grigio antracite, i colori in tonalità pastello, le tonalità sature di colori quali ad esempio granata, verdone, blu marine, testa di moro. Integrazione all art. 8 Aspetti Sanitari Alla prima riga dopo la parola nutrizione si aggiunge la parola dell A.S.L. NO. Modifiche al comma 5 dell art. 9 Procedimento per l installazione di Dehors. Il comma 5 dell art. 9 è interamente sostituito dal seguente: 5. Il Responsabile del Procedimento riceve l istanza ed acquisisce entro 30 giorni dal ricevimento della richiesta, se del caso i pareri del Servizio Sanitario e degli uffici comunali competenti, con particolare riferimento alla compatibilità degli Elementi Compositivi di cui all art. 6 con le preesistenze storico-ambientali del contesto e con l obiettivo di consentire nel corso delle diverse istanze temporali il raggiungimento di un adeguata unità negli ambiti omogenei e nei singoli luoghi speciali. PARERE FAVOREVOLE IN ORDINE ALLA REGOLARITA TECNICA. Novara, IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO GOVERNO DEL TERRITORIO F.to Arch. Maurizio Foddai

9 E parte integrante della proposta di deliberazione di C.C. n. 111 del OGGETTO: Approvazione del Piano dei Dehors con i relativi allegati. PARERE TECNICO (art. 49, c. 1 del D.Lgs. 267/2000 e smi) in ordine al seguente emendamento presentato dai Consiglieri Comunali Alfredo Reali e Roberto Brivitello: Aggiungere al dispositivo il seguente punto 4: 4. di impegnare il Sindaco e la Giunta in coerenza con quanto indicato all art. 13 del Regolamento circa il divieto di installazione di apparecchi da gioco o intrattenimento ad individuare forme di premio e/o incentivo per tutti i gestori che attestino l assenza di videopoker o slot-machine nei locali di esercizio della propria attività. PARERE FAVOREVOLE INORDINE ALLA REGOLARITA TECNICA. Novara, IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO GOVERNO DEL TERRITORIO F.to Arch. Maurizio Foddai

10 E parte integrante della proposta di deliberazione di C.C. n. 111 del OGGETTO: Approvazione del Piano dei Dehors con i relativi allegati. PARERE TECNICO (art. 49, c. 1 del D.Lgs. 267/2000 e smi) in ordine al seguente emendamento presentato dal Consigliere Comunale Luca Zacchero: Modifica al punto 2 del dispositivo: sostituire la data del 30 giugno 2015 con 31 dicembre PARERE FAVOREVOLE IN ORDINE ALLA REGOLARITA TECNICA. Novara, IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO GOVERNO DEL TERRITORIO F.to Arch. Maurizio Foddai

11 E parte integrante della proposta di deliberazione di C.C. n. 111 del OGGETTO: Approvazione del Piano dei Dehors con i relativi allegati. PARERE TECNICO (art. 49, c. 1 del D.Lgs. 267/2000 e smi) in ordine al seguente emendamento presentato dal Consigliere Comunale Silvana Moscatelli: integrazione del punto 2 del dispositivo: aggiungere la frase fino a tale data sarà consentito il mantenimento in essere dei de hors esistenti, senza presentazione di ulteriori istanze da parte dei titolari degli esercizi. PARERE FAVOREVOLE IN ORDINE ALLA REGOLARITA TECNICA. Novara, IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO GOVERNO DEL TERRITORIO F.to Arch. Maurizio Foddai

12 IL PRESIDENTE F.to Massimo BOSIO IL SEGRETARIO GENERALE SUPPL. F.to Dott. Marco LENDARO CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE Ai sensi dell'art. 124, D.Lgs n. 267, copia della presente deliberazione è stata posta in pubblicazione all Albo Pretorio di questo Comune oggi: per rimanervi quindici giorni consecutivi sino al Novara, mt / IL SEGRETARIO GENERALE SUPPL. F.to Dott. Filippo DAGLIA La presente deliberazione viene comunicata ai Capi Gruppo Consiliari con l elenco n.30 in data odierna. Novara, IL SEGRETARIO GENERALE SUPPL. F.to Dott. Filippo DAGLIA La presente deliberazione, posta in pubblicazione all Albo Pretorio per il periodo suindicato è divenuta esecutiva ai sensi dell art. 134, comma 3, D.Lgs n. 267, il. Novara, IL SEGRETARIO GENERALE CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE Dietro relazione del Messo Comunale si certifica che la presente deliberazione è stata pubblicata all Albo Pretorio di questo Comune dal al senza opposizioni o reclami. Novara, IL SEGRETARIO GENERALE

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Nr. 263 di Mercoledi 7 Dicembre 2011 Oggetto: Determinazione dei valori minimi delle aree edificabili ai fini dell'imposta

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg.

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg. COMUNE DI PALMANOVA Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Copia N. 120 Reg. OGGETTO: Integrazione del G.C. 34 dd. 11.04.2012 "Servizi pubblici a domanda individuale 2012 - determinazione

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO (Approvato con delibera del Consiglio

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di FORMIA Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.77 del 17.04.2015 OGGETTO: DELIBERA G.M. 68 DEL 10.04.2015 - APPROVAZIONE PROPOSTA RENDICONTO 2014 E RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 ================================================================= OGGETTO: CORREZIONE ERRORE MATERIALE

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 DEL 27.10.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 26 DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARUGGIO (Provincia di Taranto) N. 231 del Reg. delib. REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE Oggetto: Riqualificazione dell area comunale in Campomarino denominata Parco Comunale Via

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi.

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 1 2 OGGETTO: Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. L anno 2012 (Duemiladodici) addì 27 (Ventisette) del mese

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1 LA PRESENTE COPIA NON SOSTITUISCE L ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE N 133 DEL 08/10/2009 OGGETTO: ATTO D'INDIRIZZO PER PERFEZIONAMENTO AZIONI CONCLUSIVE PROGETTO ''LAVOR@BILE''. INSERIMENTO

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 96

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 96 COMUNE DI TREPPO GRANDE Medaglia d Oro al Merito Civile PROVINCIA DI UDINE COMUN DI TREP GRANT Medae d Aur al Merit Civil PROVINCIE DI UDIN Verbale di deliberazione della Giunta Municipale Registro delibere

Dettagli

N. 68/11 del 19 ottobre 2011

N. 68/11 del 19 ottobre 2011 COPIA EDUCATORIO DELLA PROVVIDENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE OGGETTO: N. 68/11 del 19 ottobre 2011 ADEGU DEGUAMENTO ALLA NORMATIVA A DI PREVENZIONE INCENDI ENDI: : IMPIANTO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 217 del 14/11/2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CESSIONE IN PROPRIETÀ DI AREA GIÀ CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE NELL AMBITO DEL

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

COMUNE DI ABBIATEGRASSO

COMUNE DI ABBIATEGRASSO Delibera N. 35 del 14/02/2013 COMUNE DI ABBIATEGRASSO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: PROMOZIONE APPROFONDIMENTI SULL'EDILIZIA SOCIALE AI FINI DELL' AGGIORNAMENTO DEL P.G.T.. L'anno

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA Codice ente Protocollo n. 10388 DELIBERAZIONE N. 33 in data: 28.10.2014 Soggetta invio capigruppo Trasmessa al C.R.C. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

Partecipanza Agraria di Cento

Partecipanza Agraria di Cento Prot. Num. Fasc. Delibera della Magistratura N. 46 del 14/04/2014 Oggetto: LIQUIDAZIONE SPESE VARIE. L, addì 14 del mese di aprile alle ore 19:15 a seguito di invito Prot. Num. 896 Fasc. 11 del 12/04/2014

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Protocollo RC n. 21857/08 Anno 2008 VERBALE N. 9 Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta Pubblica del 12 febbraio 2008 Presidenza: CORATTI L anno duemilaotto,

Dettagli

VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE COPIA Determinazione n. 812 del 28/11/2013 N. registro di area 139 VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE Assunta nel giorno 28/11/2013 da Laura Dordi Responsabile del Settore AFFARI GENERALI

Dettagli

COMUNE DI NE Provincia di Genova

COMUNE DI NE Provincia di Genova COMUNE DI NE Provincia di Genova COPIA Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza del 28.04.2014 Reg. Verb. N. 5 OGGETTO: GESTIONE COMPONENTE TASI (TRIBUTO SERVIZI INDIVISIBILI) ANNO 2014. L anno duemilaquattordici

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 OGGETTO: Recepimento verbale commissione trattante aziendale del 15.10.2013. L anno Duemilatredici, il giorno ventiquatto del mese di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI.

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI. REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI. Foglio notizie: APPROVATO con deliberazione di Consiglio Comunale n. 23 del 05.05.2009 MODIFICATO PUBBLICATO All Albo Pretorio per 15 giorni: - all adozione

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

Deliberazione di Giunta Comunale

Deliberazione di Giunta Comunale Comune di Selargius Numero Data Prot. 155 25/05/99 Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: LAVORI DI ADEGUAMENTO E MESSA A NORMA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DEGLI EDIFICI SCOLASTICI. APPROVAZIONE PROGETTO

Dettagli

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N 26 del 30/09/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) - ANNO 2014 L'anno 2014, addì trenta

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

COMUNE DI MAGLIANO IN TOSCANA PROVINCIA DI GROSSETO

COMUNE DI MAGLIANO IN TOSCANA PROVINCIA DI GROSSETO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ADUNANZA STRAORDINARIA DI 1 CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA N 25 DEL 14/08/2014 COPIA Oggetto: Tributo per i Servizi Indivisibili (TASI) - Aliquote per l'anno

Dettagli

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE CITTÀ DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE n.ili: del 2 8 MRR. 2014 OGGETTO: Concessione di no 2 borse di studio intilolate alla memoria del dotto Mauri zio Vi

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 e dell art. 12 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 94

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 94 COMUNE DI TREPPO GRANDE Medaglia d Oro al Merito Civile PROVINCIA DI UDINE COMUN DI TREP GRANT Medae d Aur al Merit Civil PROVINCIE DI UDIN Verbale di deliberazione della Giunta Municipale Registro delibere

Dettagli

Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Protocollo RC n. 702/07 Anno 2007 VERBALE N. 8 Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta Pubblica dell 1 febbraio 2007 Presidenza: CORATTI - PISO - CIRINNA'

Dettagli

C O M U N E DI M O L I T E R N O

C O M U N E DI M O L I T E R N O C O M U N E DI M O L I T E R N O (Provincia di Potenza) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con delibera consiliare n.05 del 6/02/2013 modificato con delibera consiliare n. 54 del 30/11/2013 Indice

Dettagli

Articolo 3, comma 3- Viene così riformulato Il Contrassegno è predisposto per una validità di cinque anni. Approvato unanime.

Articolo 3, comma 3- Viene così riformulato Il Contrassegno è predisposto per una validità di cinque anni. Approvato unanime. 1 2 3 Preso atto, inoltre, che la I Commissione consiliare permanente - Affari Generali e Istituzionali con verbale del 29 settembre 2011, qui allegato, ha espresso parere favorevole, sulla proposta in

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Processo verbale delle deliberazioni del Consiglio Comunale

Processo verbale delle deliberazioni del Consiglio Comunale COMUNE DI CESENA Processo verbale delle deliberazioni del Consiglio Comunale Seduta del 31/07/2014 - delibera n. 57 OGGETTO: TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (IUC-TASI) - ALIQUOTE E ALTRE MISURE APPLICATIVE

Dettagli

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 252 approvata il 15 aprile 2015 DETERMINAZIONE: ACQUISTO DI N. 42

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE CULTURA - ISTRUZIONE - SPORT Istruzione - Cultura - Politiche Familiari

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE CULTURA - ISTRUZIONE - SPORT Istruzione - Cultura - Politiche Familiari Proposta nr. 113 del 08/07/2011 - OGGETTO: mostra «FOTOGRAFIA E RISORGIMENTO. TESORI DEI GRANDI MUSEI ITALIANI». Spese per fornitura di immagini digitali. Assunzione impegno di spesa. I L F U N Z I O N

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

COMUNE di FORMIA Provincia di Latina

COMUNE di FORMIA Provincia di Latina COMUNE di FORMIA Provincia di Latina SETTORE: URBANISTICA ED EDILIZIA SERVIZIO: DEMANIO MARITTIMO Formici lì, N. DETERMINAZIONE OGGETTO: - AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ORGANIZZAZIONE DELLE SPIAGGE LIBERE

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI 1 ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA del 12 ottobre 2014 PROVINCIA DI POTENZA VERBALE DELLE OPERAZIONI DELL UFFICIO ELETTORALE 2 VERBALE DELLE OPERAZIONI DELL UFFICIO ELETTORALE 1. INSEDIAMENTO DELL

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR)

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) Tel. 0564 861111 Fax 0564 860648 C.F. 82001470531 P.I. 00105110530 DETERMINAZIONE N 722 DEL 27/10/2011 U.O. Politiche

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO. N 336 del 12 GIUGNO 2015

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO. N 336 del 12 GIUGNO 2015 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N 336 del 12 GIUGNO 2015 Struttura proponente: Servizio Provveditorato ed Economato Oggetto: Fornitura, articolata in lotti, di dispositivi dedicati ai Reni

Dettagli

DELIBERAZIONE N IX / 3153 Seduta del 20/03/2012

DELIBERAZIONE N IX / 3153 Seduta del 20/03/2012 DELIBERAZIONE N IX / 3153 Seduta del 20/03/2012 Presidente ROBERTO FORMIGONI Assessori regionali ANDREA GIBELLI Vice Presidente VALENTINA APREA DANIELE BELOTTI GIULIO BOSCAGLI LUCIANO BRESCIANI RAFFAELE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Reg. pubbl. N. lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 569 DEL 28-08-2013 - CORPO DI POLIZIA LOCALE - OGGETTO: Canone per utilizzo Pos gsm della Cassa di Risparmio del

Dettagli

VERBALEDror"**"xtzol?;?îfÈiftc4r-NTACOMUN

VERBALEDror**xtzol?;?îfÈiftc4r-NTACOMUN COMUNE DI MAGLIANO VETERE. 84050 MAGLIANO VETERE (SA) C.so Umberro t @ 0974/s92A32 _992076 COPIA VERBALEDror"**"xtzol?;?îfÈiftc4r-NTACOMUN OGGETTO: Approvazione Progetto esecutivo di efficientamento energetico

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio;

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio; 5) GESTIONE DELL UFFICIO SVILUPPO TURISTICO, CULTURALE, RICETTIVO VALLI JONICHE Comuni di Pagliara, Mandanici, Itala, Scaletta Zanclea, Ali Terme, Ali, Nizza di Sicilia, Roccalumera, Fiumedinisi. S T A

Dettagli

Deliberazione n. 15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA

Deliberazione n. 15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA Protocollo RC n. 6578/15 Deliberazione n. 15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA Anno 2015 VERBALE N. 38 Seduta Pubblica del 25 marzo 2015 Presidenza: BAGLIO AZUNI MARINO

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia

BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia Anno CXXXVI - Numero 1 Roma, 15 gennaio 2015 Pubblicato il 15 gennaio 2015 BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia PUBBLICAZIONE QUINDICINALE SOMMARIO PARTE PRIMA CONCORSI E COMMISSIONI DIPARTIMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE = = = = = = REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Adottato con deliberazioni consiliari n. 56 dell 08.11.95 e n. 6 del 24.01.96 INDICE Art. 1 Oggetto e finalità

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

CITTA DI FELTRE. Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza Straordinaria di prima convocazione seduta Pubblica

CITTA DI FELTRE. Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza Straordinaria di prima convocazione seduta Pubblica COPIA CITTA DI FELTRE Deliberazione n. 62 in data 13/06/2011 Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza Straordinaria di prima convocazione seduta Pubblica Prot. nr. Data Prot. 13/07/2011 Oggetto: Piano

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART - TIME, DELLE INCOMPATIBILITÀ E DEI SERVIZI ISPETTIVI. APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 244 IN DATA 28 OTTOBRE 1997. MODIFICATO CON DELIBERAZIONI

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO IL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 CHE CHIUDE CON UN UTILE NETTO CONSOLIDATO DI EURO 4,25 MILIONI LA DISTRIBUZIONE DI UN DIVIDENDO LORDO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET VERBALE n. 8 DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO dell Istituto di Istruzione Superiore V. Bachelet di Abbiategrasso in data 11 ottobre 2013 Il giorno 11 ottobre 2013 alle ore 18.00 nella Sala Professori dell Istituto,

Dettagli

COMUNE DI SAN DEMETRIO NE VESTINI STATUTO

COMUNE DI SAN DEMETRIO NE VESTINI STATUTO COMUNE DI SAN DEMETRIO NE VESTINI STATUTO (Testo così come modificato con deliberazione di Consiglio Comunale n 20 in data 03/07/2006) TITOLO I PRINCIPI GENERALI ART. 1 DEFINIZIONE Il Comune di San Demetrio

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazione n. DD-2015-391 esecutiva dal 06/03/2015 Protocollo Generale n. PG-2015-22551 del 05/03/2015

Dettagli

SEZIONE TERZA. Le fonti degli enti locali

SEZIONE TERZA. Le fonti degli enti locali SEZIONE TERZA Le fonti degli enti locali 2.1. Presentazione di Edmondo Mostacci L insieme delle fonti endogene degli enti locali costituisce un sottoinsieme un microcosmo, secondo la efficace definizione

Dettagli

C O M U N E D I S E L V I N O

C O M U N E D I S E L V I N O C O M U N E D I S E L V I N O (Provincia di Bergamo) Corso Milano, 19 REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI TUTELA DELLA PERSONA E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI CON PARTICOLARE

Dettagli

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO Generalmente il piano dettagliato degli obiettivi (art. 108 e 197 del Tuel) coincide con la c.d. parte descrittiva del Peg, cioè quella parte che individua gli obiettivi

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

Città di Ginosa C.A.P. 74013 - Provincia di Taranto - cod. ISTAT 073007 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Città di Ginosa C.A.P. 74013 - Provincia di Taranto - cod. ISTAT 073007 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Città di Ginosa C.A.P. 74013 - Provincia di Taranto - cod. ISTAT 073007 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 95 Del reg. Data 28.4.2015 COPIA OGGETTO: Elezioni regionali del 31 maggio 2015

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli