lavoro Plastex Interinali pagina 11 Una situazione che ha dell incredibile Prossimo numero: 1 marzo 2012 Un Ccl di obbligatorietà generale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "lavoro Plastex Interinali pagina 11 Una situazione che ha dell incredibile Prossimo numero: 1 marzo 2012 Un Ccl di obbligatorietà generale"

Transcript

1 lavoro Giornale dell Organizzazione cristiano-sociale ticinese 16 febbraio Anno LXVII - N.3 - CHF G.A.A Lugano Prossimo numero: 1 marzo 2012 pagina 2 Interinali Un Ccl di obbligatorietà generale pagina 3 Edilizia Firmato un accordo ponte ticinese pagina 7 Cassa malati Determinazione del diritto al sussidio pagina 9 Freddo Lavorare all aperto in inverno pagina 11 Plastex Una situazione che ha dell incredibile Redazione Il Lavoro - Via Balestra Lugano Tel Fax

2 Sindacato Attualità 2 16 febbraio 2012 il Lavoro Lavoratori interinali Il Ccl per il personale a prestito dichiarato di obbligatorietà generale I l 13 dicembre 2011 il Consiglio federale ha conferito l obbligatorietà generale al contratto collettivo di lavoro per il settore del prestito di personale. La dichiarazione di obbligatorietà generale disciplina le condizioni di lavoro dei lavoratori impiegati da aziende medie e grandi di fornitura di personale a prestito. Il Consiglio federale dichiara per la prima volta l obbligatorietà generale per un contratto collettivo di lavoro (CCL) del settore del prestito di personale. La dichiarazione di obbligatorietà generale vale per le imprese di fornitura di personale a prestito a partire da una determinata dimensione aziendale e per il personale da esse impiegato. L obbligatorietà generale ha validità anche se nell azienda acquisitrice si applica un altro CCL. Se tale CCL ha obbligatorietà generale oppure è riportato all allegato 1 del CCL sul personale a prestito, quest ultimo ne recepisce le disposizioni in merito al salario, al tempo di lavoro, alle ferie, ai giorni festivi nonché l eventuale regolamentazione sul pensionamento flessibile. Le imprese di fornitura di personale a prestito in Ticino sono tenute a corrispondere al personale a prestito un salario orario minimo fra i e i franchi, se non viene applicato un altro CCL. Il CCL per il personale a prestito prevede un tempo di lavoro settimanale normale di 42 ore, 5 settimane di ferie per i lavoratori dal compimento del 50esimo anno di età nonché un assicurazione d indennità giornaliera in caso di malattia. La dichiarazione di obbligatorietà generale si applica alle imprese titolari di un autorizzazione per la fornitura di personale a prestito che sono assicurate presso la Suva e che presentano una somma salariale minima relativa al personale a prestito pari a franchi per anno civile. Ne sono esclusi i lavoratori con un salario superiore al guadagno massimo assicurato in base alla Suva (Fr ) e i lavoratori che vengono impiegati nelle aziende agricole in periodi di carenze di personale (ad es. in caso di ferie, di impedimento al lavoro del responsabile dell azienda o di picchi lavorativi). La dichiarazione di obbligatorietà generale entrerà in vigore il 1 gennaio Per permettere alle imprese interessate di adeguarsi alle nuove disposizioni è previsto un periodo transitorio di tre mesi durante il quale, anche in caso di violazioni alle disposizioni del CCL, gli organi d esecuzione del CCL per il personale a prestito non potranno disporre pene convenzionali o addebitare costi per i controlli. I n s e r z i o n e Domanda di adesione all'ocst Il/La sottoscritto/a Cognome Nome Indirizzo Nap Città Telefono Data di nascita Stato civile Nazionalità Professione Ditta dichiara di aderire all'organizzazione cristiano-sociale ticinese accettandone gli statuti. Luogo e data Firma Compilare e inviare a: Segretariato cantonale OCST, Via Balestra 19, 6900 Lugano Per difendere i tuoi diritti aderisci all'ocst! L'OCST è firmataria dei contratti collettivi di lavoro in tutte le categorie professionali ed è il sindacato più rappresentativo del Ticino. Mettiamo a disposizione i nostri segretariati e le nostre sedi in ogni regione del Cantone per difendere e sostenere i lavoratori. Segretariato cantonale Sedi OCST Lugano, via Balestra 19 Bellinzona, Via Magoria Biasca, Contr. Cav. Pellanda Chiasso, Via Bossi 12d Lamone, Via Cantonale Locarno, Via Lavizzari Lugano, Via Balestra Permanenze (telefonare per appuntamento) Grono (GR), CH-6537, Stabio, Via Giulia, Mendrisio, Via Lanz Cannobio (Italia), Via D.Uccelli 22, Lavena Ponte Tresa (Italia), Via Marconi 59, Porlezza (Italia), Via Osteno 1, Santa Maria Maggiore (Italia), Palazzo municipale,

3 16 febbraio 2012 il Lavoro Sindacato Edilizia 3 Edilizia e rami affini Firmato un accordo ponte ticinese in attesa del Cnm PAOLO LOCATELLI L e trattative di fine anno nei settori dell edilizia principale e dei rami affini sono state particolarmente nervose e povere di contenuti: i lavoratori, che vivono la propria quotidianità sui cantieri, sanno meglio di altri distinguere una situazione congiunturale difficile da un settore in piena salute. Tutti gli indicatori economici hanno dimostrato, prevedendo una continuità anche per tutto l anno 2012, un comparto edile che tira e solo gli analisti più prudenti citano per dovere di firma una imminente bolla immobiliare. La produttività, che si traduce sui cantieri in modo devastante con un aumento dei ritmi di lavoro, è in costante ascesa da almeno una decina di anni. La percezione che i lavoratori hanno del mercato del lavoro è di gran lunga maggiore rispetto alla visione prudenziale (se non addirittura pessimistica) delle associazioni padronali edili. Gioco delle parti? Non solo. Il tutto ruota attorno all incoerenza di un padronato che, incapace di lottare contro la deriva di una concorrenza selvaggia, scarica sui lavoratori gli effetti negativi del proprio agire. Un esempio su tutti, chi si lamenta della concorrenza sleale proveniente dalla vicina Lombardia non dovrebbe - almeno per pudore - favorirla chiamando le ditte estere, i lavoratori distaccati o pseudopadroncini che siano. Abbiamo quindi vissuto delle trattative contrattuali e salariali all insegna del «presentiamo il conto ai lavoratori»: trattative interminabili finite con un nulla di fatto, vuoti contrattuali, accordi tra associazioni padronali (artigianali) per trattenere il costo del lavoro. Non siamo ancora giunti al giro di boa, ma poco ci manca. Una trattativa, al di là delle contingenze particolari, rappresenta l occasione per trovare punti convergenti di intesa tra due schieramenti che rappresentano interessi diversi. Se il tutto si ridurrà ad una annuale prova di forza tra padronato e sindacati, nessuno ne trarrà giovamento anzi. Ma ecco un breve sguardo sulle diverse trattative concluse o in fase di definizione Edilizia principale Dopo 9 mesi di estenuanti trattative a livello nazionale (una quindicina di incontri tra Berna e Zurigo) la trattativa di rinnovo contrattuale è terminata con un nulla di fatto. Nessun accordo tra le parti, vuoto contrattuale a partire dal 1. gennaio Nel nostro cantone Ticino, particolarmente sotto tiro di una concorrenza tra imprese che tende ad eccedere oltre il limite della decenza (denunce su subappalti a catena, impiego di lavoratori distaccati sottocosto, degrado delle condizioni di lavoro) non era però immaginabile un vuoto contrattuale di lunga durata. A tutela dell intero settore edile cantonale, dei suoi lavoratori e delle imprese occorreva con urgenza tamponare la situazione aconvenzionale con un «accordo ponte» cantonale. In attesa di un CNM nazionale, impresari e sindacati ticinesi si sono accordati per una ripresa sino al 31 dicembre 2012 dei contenuti del contratto collettivo di lavoro, hanno fissato una tabella di marcia molto pressante per trovare un testo condiviso sulla questione «subappalti, cauzioni e responsabilità solidale», hanno aumentato i salari dal 1. gennaio 2012 dell 1 per cento a mo di acconto (una cinquantina di franchi al mese) senza la componente dell aumento al merito e hanno deciso di chiedere all autorità cantonale l effetto obbligatorio e vincolante dell accordo ponte da parte di tutti, nessuno escluso. Ora i riflettori ritornano sulle trattative nazionali: un settore di valenza e importanza così grande per l economia deve ritrovare la forza e la ragione per riattivare al più presto un contratto collettivo nazionale valido di obbligatorietà generale. Pavimentazioni stradali I salari sono stati aumentati dell 1 per cento (circa 50 franchi al mese) dal 1. gennaio È stato modificato l articolo sulla canicola/ ozono. Le parti si sono inoltre prese l impegno, entro fine giugno, di concertare una piattaforma contrattuale nuova per poi decretarla di obbligatorietà cantonale. Falegnami Si è in attesa del decreto di obbligatorietà nazionale (per l aumento salariale e per il nuovo contratto collettivo nazionale e cantonale). Pittori Le trattative a livello nazionale si sono dimostrate difficili e c è stata un incomprensibile resistenza sull introduzione di un fondo di pensionamento anticipato (RESOR). A livello ticinese la disponibilità padronale ad accedere settorialmente al prepensionamento sarà discussa dopo l accordo nazionale. Gessatori Per l anno 2012 non è stato concordato nessun aumento. Saranno prossimamente indette delle riunioni settoriali per definire una strategia sindacale adeguata. Piastrellisti Anche in questo settore non è stato concordato nessun aumento per l anno Saranno prossimamente indette delle riunioni settoriali per definire una strategia sindacale adeguata. Posa pavimenti È stata aumentata l indennità pranzo a fr per trasferte superiori ai 20 chilometri giornalieri. Granito Dal 1. gennaio 2012 permane il vuoto contrattuale. Saranno per questo prossimamente indette delle riunioni settoriali per definire una strategia sindacale adeguata. Vetrerie Le trattative sono ancora in corso. I colleghi del servizio esterno OCST presenti sui cantieri e sui posti di lavoro così come i segretariati regionali OCST, sono a disposizione dei lavoratori per ulteriori informazioni di dettaglio.

4 Sindacato Industria 4 16 febbraio 2012 il Lavoro Un anno fa alla Trasfor. Foto: Giò Squalo Tirotta Ad un anno dallo sciopero in Trasfor «Abbiamo fatto quel che andava fatto per riprendere il dialogo» ALBERTO TREVISAN A un anno dallo sciopero in Trasfor, l OCST ha organizzato una serata con i soci nell azienda, che è stata l occasione per fare insieme un bilancio di quello che è successo l 8 febbraio 2011 e della situazione attuale, in Trasfor ma non solo. Rinfreschiamoci tutti la memoria. il 23 dicembre 2010 alla consueta bicchierata natalizia con i dipendenti e le famiglie di Trasfor il direttore Palladini mette ai voti, per alzata di mano, la decisione di lavorare 2,5 ore gratis alla settimana. Un vero e proprio blitz che spiazza tutti. «Come potevo dire di no, con la minaccia di licenziamento, e mia moglie e mio figlio lì presenti? ricorda uno di loro. La decisione infatti viene approvata e subito formalizzata con la firma della commissione e messa in pratica dal 3 gennaio 2011, al rientro dalle vacanze. Il 9 gennaio l OCST denuncia quanto avvenuto con una lettera, e nel mese di gennaio si susseguono alcune prese di posizione dei sindacati nel vano tentativo di far tornare la direzione sui suoi passi. Di fronte all impossibilità di discutere, lavoratori e sindacati decidono insieme che occorre manifestare in maniera forte la propria indignazione: l 8 febbraio si concorda di ritardare l entrata in ditta come forma di protesta. Quello che è successo dopo è ancora vivo nei ricordi dei lavoratori: «non abbiamo protestato solo per la mezz ora» dice uno di loro a cena «ma abbiamo tirato fuori tutta la rabbia per una situazione non più tollerabile, per cui bisognava fare quello che decideva lui (Palladini) e basta, senza possibilità di discussione. Non se ne poteva più!». La mezz ora si prolunga quindi per tutta la mattinata e si trasforma nell occasione per tutti i dipendenti Trasfor di dar libero sfogo ai tanti bocconi amari mal digeriti nel recente passato. «Avevamo tutti una gran voglia di dare un messaggio forte», «là fuori abbiamo recuperato il nostro orgoglio» sono alcuni dei commenti usciti durante la cena. Nel pomeriggio una delegazione di sindacalisti e operai incontra la direzione e getta le condizioni minime per il ritorno in azienda. «È stata una giornata faticosa e stressante, forse più che lavorare!» scherza Orazio «la cosa non poteva durare all infinito, ci saremmo divisi di nuovo» osserva qualcun altro, «avevamo fatto quel che andava fatto, ora potevamo tornare a lavorare» conclude uno dei più anziani. Nei giorni seguenti viene subito costituita una nuova commissione a cui viene affidato il compito di farsi carico dell unità e della forza dimostrata nella manifestazione, e di utilizzarle per riportare alla normalità le cose. «Per la prima volta dopo tanti anni si è riacceso l interesse per la commissione: prima si faceva fatica anche a trovare i candidati, ora invece ce n erano forse fin troppi... Ma è giusto così!», dicono Massimo e Fabio, due dei membri di commissione. La decisione sulla mezz ora di lavoro in più al giorno è stata poi affidata alle Parti Sociali nazionali che, dopo una lunga trattativa, a giugno hanno sospeso il provvedimento, lasciando all azienda la possibilità di ripresentare una proposta nel rispetto di quanto previsto dalla convenzione MEM. Le trattative si sono riaperte a settembre, la direzione ha presentato un nuovo pacchetto di misure ai dipendenti, che, con votazione segreta, lo hanno respinto. Ma a quel punto era già subentrata A portando ben altre prospettive. E oggi com è la situazione in Trasfor? Questa è l impressione di Massimo: «Da quel giorno abbiamo ripreso la normale attività lavorativa, l azienda per far fronte agli ordini ha addirittura assunto lavoratori interinali ed alcuni di questi sono stati assunti con contratti a tempo indeterminato. Sul passaggio in A, nei reparti di produzione siamo ancora agli inizi di questo cambiamento. Per quello che riguarda la Commissione Interna, mentre prima vi era da parte di tutti uno scarso interesse oggi siamo spronati e costantemente controllati nello svolgimento delle nostre funzioni dai nostri colleghi e sempre in contatto con i due sindacati. Solo così si può evitare che si ripeta quello che è successo in precedenza, dove la mancanza di dialogo e confronto tra le parti ha portato quel che tutti sappiamo». Rimane solo una cosa in sospeso: le ore effettuate tra gennaio e giugno. Ma su questo, ci saranno presto importanti novità.

5 16 febbraio 2012 il Lavoro Sindacato Industria 5 Plastex di Madonna del Piano Una situazione che ha dell incredibile D al mese di settembre i dipendenti della Plastex SA vengono pagati in Euro con cambio 1,42. Oggi, dopo che l azienda ha dato disdetta al contratto collettivo aziendale, i dipendenti vengono licenziati per poi poter essere riassunti con nuovi contratti individuali, presumibilmente in Euro. Il Contratto Collettivo Aziendale (CCAL) tra la Plastex e OCST è stato firmato oltre 30 anni fa con la vecchia proprietà Greco. Da quando nel 2001 l azienda è stata acquisita definitivamente da Marco Lombardini, milanese importato in Ticino, non si è più riusciti ad arrivare ad un rinnovo o ad un adeguamento del CCAL, nonostante le ripetute sollecitazioni da parte di OCST e dei dipendenti. I salari sono fermi da 15 anni, e difficilmente superano i franchi, in particolare tra le donne. A maggio dello scorso anno il signor Lombardini ha però contattato il sindacato, in quanto partner contrattuale, annunciando l intenzione di rivedere i pagamenti dei 12 dipendenti (tutti frontalieri) rei di «speculare sui profitti aziendali» (Lombardini dixit) a causa del cambio loro favorevole. L OCST, su mandato dei dipendenti, ha sempre respinto al mittente tali richieste, lasciando però aperta la strada per una discussione seria sulla situazione aziendale, durante la quale affrontare anche il rinnovo delle disposizioni contrattuali (ferme al 1996) e gli adeguamenti salariali. Non riuscendo a ottenere il consenso del sindacato, lo scorso settembre Lombardini ha intrapreso un azione unilaterale, imponendo ai dipendenti il versamento in euro del salario, al cambio fisso di 1 = Fr. 1,42! L operazione è stata portata a termine con la convocazione di ciascun dipendente a colloquio con il direttore Lombardini, che ha, senza troppe difficoltà, convinto tutti a firmare un accordo in questo senso. L OCST ha subito preso posizione, denunciando l illegalità di una simile azione e l assoluta mancanza di rispetto per i dipendenti per le modalità con cui si è realizzata. Si sono inoltre avviate le procedure di rivendicazione salariale per i dipendenti che si sono visti decurtare il proprio stipendio. Ad aggravare la posizione dell azienda c è il pagamento, con lo stesso cambio, di assegni famigliari e indennità malattia versati in franchi dal Cantone! L azienda è andata dritta per la sua strada, continuando a versare in euro il salario per i mesi di ottobre, novembre e dicembre, senza curarsi delle rivendicazioni sindacali. Anche a gennaio il salario è stato riconvertito con fattore 1 = Fr. 1,42. A settembre è stata inoltre data disdetta da parte dell azienda al CCAL, che quindi è decaduto col Tra novembre e gennaio sono stati assunti due lavoratori frontalieri con contratti individuali, e salari in euro. Come prevedibile ora, senza il vincolo contrattuale, Lombardini sta iniziando a licenziare anche altri dipendenti (alcuni con oltre 30 anni di anzianità in azienda), che in questo modo saranno ancor più spaventati quando verranno loro proposti nuovi contratti individuali, probabilmente con salari in euro. È la goccia che fa traboccare il vaso! Ma non è tutto qui... Con la questione dei salari in euro non si esauriscono le difficoltà degli operai. Il sindacato ha coinvolto anche la Suva e l Ispettorato del lavoro per fare chiarezza su alcuni altri aspetti. Da alcuni anni sono state tolte le docce e l acqua calda in tutta l azienda. Nel 2011 il riscaldamento è stato acceso solo nel mese di dicembre, quando gli operai hanno fatto notare che non riuscivano a lavorare. Sembra inoltre che la Plastex abbia fatto richiesta al cantone di aiuti per sostenere un investimento. Alla luce di quanto emerso, è lecito chiedersi se valga la pena di sostenere imprenditori che agiscono al di là della legalità, incuranti della dignità dei lavoratori. Questo quanto denunciato dall OCST nella conferenza stampa del 3 febbraio scorso a Madonna del Piano, nei pressi della sede dell azienda, durante la quale si è anche chiesta una presa di posizione di AITI, considerando che il Signor Lombardini è un membro dell Associazione Padronale. La denuncia pubblica dell OCST ha iniziato a dare i suoi frutti: nei giorni seguenti la Plastex ha versato ai dipendenti la differenza scaturita dal cambio in euro falsato degli assegni familiari e delle indennità di malattia. IL PUNGOLO Non c è limite alla fantasia Q uando ci si sente più poveri, ecco che ci si lancia nelle più spericolate operazioni di risparmio. Ed è in questi momenti che si misura la lungimiranza del padre di famiglia. C è chi, per esempio, si compra qualche vestito in meno e chi invece decide di misurare la porzione di spaghetti per i figli, già parecchio magrolini, a dirla tutta, in cm anzichè in grammi. «Oggi il papà vi ha preparato un bel metro di spaghetti», dice poi ai figli che si trovano tre fili nel piatto... C è chi vende il suv per comprarsi l utilitaria e chi invece spegne il riscaldamento, tanto, in pieno inverno, è perfettamente superfluo... «Ragazzi, oggi col papà giochiamo a palle di neve in salotto!» E la mamma, la solita noiosa, a dire: ma no, i bimbi hanno bisogno di nutrirsi; hanno bisogno di stare al caldo. Rivediamo i nostri risparmi! Caro papà, se vuoi davvero essere un genitore amoroso, e non semplicemente un direttore coscienzioso, pensa davvero al benessere dei tuoi dipendenti!

6 Sindacato Assicurazioni 6 16 febbraio 2012 il Lavoro Cassa malati Novità importanti a partire dal 1. gennaio 2012 NINO MONZA I l 2012 si è aperto con due importanti novità sull assicurazione di cura medica: la prima riguarda il pagamento delle prestazioni agli assicurati morosi, la seconda i beneficiari di prestazione complementare. Il primo gennaio è entrato in vigore l art 64a riveduto della Legge sull assicurazione Malattie LAMal che concerne la sospensione delle prestazioni per coloro che sono in ritardo con il pagamento dei premi. Dal valgono le seguenti disposizioni: Premi con scadenza a partire dal e con prestazioni con data di trattamento a partire dal In caso di mancato pagamento di questi premi non viene applicata la sospensione delle prestazioni Premi con scadenza entro il e con prestazioni con data di trattamento fino al Per i premi non pagati dell anno 2011 (e anni precedenti) e sospensione delle prestazioni già applicate o ancora decise fino alla fine del 2011, si adotta il procedimento secondo le disposizioni transitorie dell art 64 a cpv 1 e 2. In questo caso rimane in sospeso il rimborso delle prestazioni per coloro che hanno in arretrato il pagamento dei premi fino al Al tempo stesso i Cantoni devono farsi carico di una parte dei crediti che hanno portato all emissione di attestato di Carenza Beni. I Cantoni hanno inoltre la competenza per decidere se gestire una «lista nera» di coloro per i quali vale ancora la sospensione delle prestazioni. Premi della Cassa malati e Prestazione complementare dell Avs Un altra novità riguarda coloro che hanno il premio della Cassa Malati pagato tramite la Prestazione Complementare: dal viene riconosciuto il pagamento del premio soltanto fino all importo massimo stabilito dalla Confederazione. In Ticino per i beneficiari di queste prestazioni valgono i seguenti importi: Fr mensili per i residenti nella Regione 1: Fr mensili per i residenti nella Regione 2 (Valle Leventina, Val di Blenio, Morobbia, Verzasca, Maggia e Centovalli). Coloro che hanno un premio Cassa malati di base piu elevato di quello indicato devono pagare direttamente la differenza alla cassa Malati. Il Canton Ticino ha raggiunto un accordo con le casse malati per i beneficiari di prestazione complementare che superano l importo massimo riconosciuto e che hanno franchigia minima di CHF 300. Costoro possono cambiare cassa malati e trovarne una che rientra nei parametri standard dando disdetta alla loro attuale cassa malati entro il (con effetto ). Per avere ulteriori informazioni e chiarimenti riguardo a queste importanti novità potete rivolgervi a CAST Consulenza assicurativa Ticino SA. Ricordiamo che CAST SA è in grado di fornire offerte personalizzate e convenienti non solo per quanto riguarda l assicurazione di cura medica ma anche per gli altri rami assicurativi. Contatti CAST SA Potete contattare i consulenti di CAST SA presso la sede di Lugano, via Balestra 19 Tel Fax 091/ L un opportunità La conoscenza del vostro indirizzo consente al sindacato di comunicare con voi in maniera più efficace. Tramite il nuovo servizio di newsletter offerto dall OCST potrete ricevere le informazioni in maniera mirata ed ecologica, dovunque ed in tempo reale. L vi consente di accedere in maniera più semplice all area riservata del sito e, in un prossimo futuro, di usufruire di servizi come la consultazione online del giornale «il Lavoro» e la consulenza online. I vostri dati restano protetti ed in ogni momento potrete decidere di modificarli o di revocare questo servizio di comunicazione, se non foste più interessati. Comunicazione dell indirizzo Il/La sottoscritto/a Cognome Nome Indirizzo Nap Città Numero di associato desidera comunicare all Organizzazione cristiano-sociale ticinese i seguenti dati: Telefono Luogo e data Firma Compilare e inviare a: Segretariato cantonale OCST, Via Balestra 19, 6900 Lugano

7 16 febbraio 2012 il Lavoro Sindacato Attualità 7 Premi assicurazione malattia di base Determinazione del diritto al sussidio Pubblichiamo il testo dell iniziativa parlamentare presentata da Gianni Guidicelli nella forma elaborata per la modifica dell art. 31 della Legge di applicazione della Legge federale sull assicurazione malattie (LCAMal) del 26 giugno GIANNI GUIDICELLI D a quest anno è entrato in vigore il nuovo criterio per la determinazione del diritto al sussidio per il pagamento dei premi dell assicurazione malattia di base (LAMal). Il Parlamento aveva approvato la modifica della LCAMal, che ha introdotto questa importante novità, nel giugno del Durante il dibattito parlamentare ero intervenuto a nome del gruppo PPD sostenendo la riforma proposta, ma sollevando al contempo alcune perplessità sugli elementi che andavano a determinare il reddito disponibile semplificato (RDS) che stabilisce il diritto al sussidio. Avevo quindi proposto due emendamenti per correggere alcuni aspetti di questo calcolo che, a mio modo di vedere, non considerava la reale capacità finanziaria dei richiedenti. Il Parlamento non ha approvato questi emendamenti, che ho poi riproposto sottoforma di iniziativa parlamentare elaborata il 26 settembre scorso e che sono ancora al vaglio della Commissione della gestione. Come avevo previsto, l applicazione della nuova regolamentazione ha suscitato malcontento tra chi si è visto negare o ridurre il sussidio rispetto al sistema di valutazione in vigore fino allo scorso anno. Queste lamentele sono in buona parte comprensibili poiché il nuovo criterio di valutazione non ha tenuto in considerazione alcuni oneri che concorrono a determinare la reale capacità finanziaria del nucleo di riferimento e che sono per contro considerate nella determinazione del reddito disponibile sulla base della Legge sull armonizzazione delle prestazioni sociali (LAPS). Pur riconoscendo la bontà del nuovo sistema rispetto a quello precedente, ritengo che si debba affinare la valutazione del reddito disponibile semplificato considerando alcuni oneri che sono facilmente desumibili dalla notifica delle tassazioni. In particolare: Spese per interessi passivi Questa deduzione è plafonata ad un massimo di fr. 3' È decisamente insufficiente se consideriamo che chi ha edificato la propria abitazione primaria dovendo far capo ad un mutuo ipotecario, come normalmente avviene, è chiamato a pagare interessi ipotecari sicuramente superiori al massimo previsto di fr. 3'000.--, anche a fronte di una situazione di bassi tassi ipotecari. Bisogna inoltre rilevare che chi decide di costruire la propria abitazione primaria, o acquistare un appartamento, sempre di più fa capo al capitale accumulato nell ambito del II pilastro o ad eventuali III pilastri. Gli importi prelevati vengono così ad essere imponibili fiscalmente attraverso la tassa immobiliare o quella sulla sostanza. A chi abita in affitto gli averi di vecchiaia accumulati sul II pilastro o eventualmente il III pilastro non sono considerati ai fini fiscali e quindi anche nel calcolo dell eventuale diritto ai sussidi della cassa malati Anche per questo motivo è opportuno togliere il plafond di fr. 3'000.- e riconoscere la totalità degli interessi pagati. Spese per la manutenzione degli immobili Per le stesse motivazioni esposte nell ambito degli interessi passivi, è corretto considerare nella valutazione del RDS le spese per la manutenzione degli immobili riguardanti l abitazione primaria. Spese per malattia e infortunio A livello fiscale son deducibili le spese per malattia e infortunio che superano la franchigia del 5 per cento del reddito netto intermedio. È risaputo che superano questa franchigia le persone affette da malattie croniche e, generalmente, le persone anziane. Alle persone anziane o invalide che beneficiano delle prestazioni complementari le spese per malattia non a carico delle casse malati vengono integralmente rimborsate. Le persone anziane che non hanno diritto alle prestazioni complementare, magari per poco, sono quindi doppiamente penalizzate; devono assumersi direttamente le spese non coperte dalla cassa malati (franchigia, partecipazione, ecc.) e queste spese non sono più considerate per la determinazione del RDS che stabilisce il diritto al sussidio. Anche questo onere è giusto che sia considerato nell ambito della determinazione del RDS. Le spese che chiedo, attraverso la presente iniziativa parlamentare, che siano considerate nell ambito del RDS sono deducibili direttamente dalla notifica delle tassazioni. Non ci sarà quindi un aggravio amministrativo. ISTITUZIONI SOCIALI Assemblea cantonale Giovedì 1 marzo 2012 alle ore Albergo Elvezia a Rivera (via Cantonale, di fronte alla Stazione FFS) Programma Trattative per il rinnovo del CCL (Presentazione, discussione e presa di posizione); Al termine i partecipanti sono invitati ad una cena nel ristorante dell albergo Elvezia. Per la trasferta potete mettervi in contatto con il Segretariato OCST della vostra regione. Iscrizioni Al più vicino Segretariato OCST oppure via a ocst.com entro lunedì 27 febbraio 2012.

8 Sindacato Votazioni 8 16 febbraio 2012 il Lavoro 6 settimane di vacanza Un «Sì» convinto il prossimo 11 marzo! MEINRADO ROIANI I l dibattito attorno all iniziativa sulle sei settimane di vacanza, in votazione ad inizio marzo, si sta gradualmente accendendo. Non è perciò superfluo richiamare le origini e gli obiettivi ai quali guarda questa iniziativa, lanciata da Travail.Suisse (organizzazione della quale fa parte anche l OCST). Un netto contrasto Le radicali trasformazioni che hanno riconfigurato negli ultimi decenni l economia e il mondo del lavoro sono davanti agli occhi di tutti. Le innovazioni tecnologiche hanno invaso capillarmente i processi lavorativi e hanno modificato il modo stesso di lavorare. La globalizzazione dell economia è fonte di una competizione accanita, che spinge le aziende a ridisegnare l organizzazione del lavoro attraverso forme di acuta flessibilità. La congiunzione di queste due tendenze ha fortemente dilatato i ritmi e gli oneri di lavoro. Questa evoluzione è però in netto contrasto con la perdurante staticità che si registra sul versante della durata del lavoro, rimasta nel frattempo pressoché immutata. All incremento del carico di lavoro non corrisponde cioè un adeguato contrappeso in termini di periodi di riposo. Tutelare la salute La medicina indica che sono le interruzioni prolungate del lavoro quelle più favorevoli dal profilo del ricupero. È quanto persegue l iniziativa sulle sei settimane di vacanza, che intende fornire una risposta concreta alla pressione che grava oggi sui lavoratori. Secondo un recente studio della SECO oltre l 80 per cento dei lavoratori e lavoratrici segnala di operare a ritmi molto elevati. Un terzo lamenta inoltre una situazione di stress cronico. Altri indici di sovraccarico possono essere rilevati nell ambito dell AI se si considera in particolare che circa il 40 per cento delle nuove rendite sono dovute a motivi di natura psichica. Conciliare lavoro e famiglia Una maggiore durata delle vacanze consentirebbe pure di meglio conciliare l esercizio di un attività professionale con gli impegni familiari. Considerando che entrambi i coniugi sono sempre più sovente attivi professionalmente e tenendo presenti le esigenze di ampia flessibilità e di adattabilità chieste dalle aziende, un maggiore diritto a vacanze agevolerebbe i genitori nel farsi carico dei compiti educativi e familiari. Ne uscirebbero sollevate anche le relazioni interne alla famiglia, i cui membri sono spesso risucchiati in una difficile conciliazione tra compiti che tendono a sovrapporsi e collidere. Una visione di lungo termine Chi si oppone all iniziativa invoca sovente le incertezze e difficoltà dell attuale momento economico, che dovrebbero sconsigliare di incrementare il costo del lavoro. Si cade in questo modo in un duplice errore. Da un lato non si considera che il passaggio alle sei settimane di vacanza è graduale. Verrebbe raggiunto nel L errore principale sta però nel guardare con occhiali congiunturali ad una modifica che si colloca in una prospettiva di lungo termine. L attuale minimo legale di 4 settimane è stato introdotto ormai trent anni fa. Un nuovo minimo non potrebbe che collocarsi su un analogo asse temporale. Sarebbe cioè destinato a durare alcuni decenni. Come non rendersi allora conto che l argomento del costo e soprattutto la lettura congiunturale di questo miglioramento è visibilmente inadeguata? Non si abbiano perciò remore: votiamo un «SÌ» convinto il prossimo 11 marzo!

9 16 febbraio 2012 il Lavoro Sindacato Diritti 9 Norme a protezione dei lavoratori Lavorare all aperto in inverno I n questi giorni di febbraio si sono registrate temperature di molto inferiori a 0 C, ciò che comporta accresciuti rischi per la salute dei lavoratori impegnati a svolgere attività all aperto. L esposizione al freddo può, a lungo termine, causare malattie croniche dell apparto locomotorio (reumatismi), delle vie respiratorie (raffreddamenti), delle vie urinarie e del sistema nervoso periferico (ad esempio nervi o vasi sanguigni). Considerato che l inverno non è ancora terminato e che sicuramente anche nelle prossime settimane i lavoratori dell edilizia saranno chiamati ad operare all aperto, esposti a temperature rigide, l Ufficio dell ispettorato del lavoro sta svolgendo un azione di informazione presso le imprese per richiamare al rispetto delle misure principali di prevenzione per la protezione dei lavoratori, come previsto dagli art. 21 e 27 dell Ordinanza 3 concernente la Legge sul lavoro. Misure organizzative Ai lavoratori vanno concesse pause di durata sufficiente affinché possano riscaldarsi in un locale predisposto per questo scopo (vedi tabella). Si devono inoltre fornire bevande calde. Misure personali Mettere a disposizione, in quantità sufficiente, abbigliamento adeguato che protegga dal freddo e da condizioni atmosferiche avverse. Chi lavora a livello di freddo II deve indossare Livello di freddo Temperatura C indumenti antifreddo (realizzati con materiali isolanti, in alcuni casi riscaldabili). In particolare, è necessario che gli indumenti in questione proteggano anche braccia e gambe. Altre parti del corpo sensibili, come testa e nuca nonché caviglie e piedi, devono essere protette con indumenti tessili rispettivamente con scarpe chiuse e suole termoisolanti. Nella misura del possibile, polsi e mani vanno protetti con guanti impermeabili e termoisolanti. Se del caso possono essere utilizzati mezzi guanti, in modo da lasciare scoperte le dita e consentire così una sufficiente mobilità di queste ultime. A partire dal livello di freddo III, a seconda dell intensità dell attività fisica, sono da mettere a disposizione particolari indumenti quali: abbigliamento polare, protezione termica per la testa, le mani e i piedi. Si ricorda che la tutela della salute dei lavoratori è un obbligo del datore di lavoro (art. 6 della Legge federale sul lavoro - LL) e che la mancata applicazione di misure di protezione può essere perseguita penalmente (art. 59 LL). Info Altre informazioni sulle misure da adottare a prevenzione della salute dei lavoratori impegnati a svolgere attività all aperto sono consultabili sul sito: Massima permanenza senza interruzioni Durata minima di riscaldamento I - Livello fresco da +15 fino a +10 C 150 min 10 min II - Livello freddo leggero da +10 fino a min 10 min III - Livello freddo da -5 fino a -18 C 90 min 15 min IV - Livello freddo intenso da -18 fino a -30 C 90 min 30 min Pause in riferimento alla temperatura e alla durata del lavoro Cassa disoccupazione OCST Forte aumento di richieste di indennità per intemperie LUCA CAMPONOVO* I n seguito alle nevicate degli scorsi giorni ed al freddo intenso, gli uffici della Cassa Disoccupazione OCST sono stati tempestati da telefonate relative alle richieste di indennità per intemperie per il personale occupato nelle ditte che operano nel settore edile e rami affini. Ricordiamo ai datori di lavoro, che sono tenuti ad annunciare ogni mese, al servizio cantonale competente, la perdita di lavoro dovuta ad intemperie, di utilizzare il modulo «Annuncio della perdita di lavoro dovuta ad intemperie» disponibile sul sito della Sezione del Lavoro. Per ogni posto di lavoro (cantiere), il datore di lavoro è tenuto ad annunciare, al competente ufficio cantonale, la perdita di lavoro dovuta ad intemperie, subita durante il mese, al più tardi entro il 5 giorno civile del mese successivo (ad esempio entro il 5 marzo occorre annunciare le intemperie del mese di febbraio 2012). Hanno diritto alle indennità per intemperie i lavoratori il cui tempo normale di lavoro è ridotto, o completamente sospeso, a causa delle condizioni meteorologiche quali la pioggia, la neve, la grandine, il freddo, il caldo, il vento, l umidità e la siccità. L indennità per intemperie può essere riconosciuta e versata nei seguenti rami professionali: edilizia e genio civile, carpenteria, taglio della pietra e cave, estrazione di sabbia e ghiaia, posa di binari e di condotte aeree, sistemazioni esterne (giardini), selvicoltura, vivai ed estrazione della torba, estrazione d argilla e industria laterizia, pesca professionale, trasporti di materiale di scavo e di costruzione verso i cantieri, segherie e aziende che si dedicano alla viticoltura, alla coltivazione delle piante alla frutticoltura ed orticoltura. *Responsabile Cassa disoccupazione OCST Freddo intenso Riguardo anche per il personale di vendita I n questo periodo di freddo intenso, l OCST chiede maggior attenzione per il personale della vendita impiegato all aperto, in particolare nei gazebo antistanti le grandi catene di distribuzione (Migros, Manor, Coop). A tal fine l OCST ha contattato le direzioni delle grandi aziende di distribuzione chiedendo che vengano introdotti tutti gli accorgimenti possibili a salvaguardia della salute del personale, secondo i disposti di legge. Si è chiesto in particolare di introdurre, per chi lavora all aperto, misure strutturali, un abbigliamento consono e pause di riposo e ristoro in ambienti caldi. Fa piacere il fatto che siano già arrivati segnali positivi in questa direzione. L OCST vigilerà affinché nel più breve tempo possibile, si arrivi a decisioni concrete. Info Per tutte le informazioni inerenti la rivendicazione del diritto relativo alle indennità per intemperie, i responsabili delle nostre Sezioni della Cassa Disoccupazione OCST sono a disposizione: Mendrisiotto, Giorgio Regazzoni, Luganese, Paolo Cattaneo, Locarnese e Bellinzonese, Silvano Beretta, Tre Valli, Bruno Rosselli,

10 Sindacato Attualità febbraio 2012 il Lavoro Lugano Airport Decollato il nuovo contratto collettivo Il CCL della Lugano Airport SA (LASA) è stato rinnovato anticipando la scadenza, prevista per fine 2012, e introducendo alcune modifiche importanti a vantaggio dei collaboratori. LORENZO JELMINI L e Assemblee del personale, riunite negli scorsi giorni, hanno accettato il risultato delle trattative sul rinnovo del CCL. Il contratto collettivo, in vigore già dalla costituzione della Lugano Airport SA nel 2006, verrà prorogato per ulteriori tre anni. Migliorata la scala salariale Grande soddisfazione ha generato la conclusione delle lunghe e fruttuose trattative che hanno portato all importante modifica della scala salariale, resasi necessaria poiché l attuale sistema eccessivamente complicato non permetteva una gestione razionale del personale. La direzione stessa chiedeva l introduzione di un sistema che stabilisse in maniera chiara i compiti e le funzioni delle collaboratrici e dei collaboratori. Una richiesta accolta ma condizionata da parte sindacale al miglioramento salariale. Il nuovo sistema porterà vantaggi a tutti e permetterà di allungare la carriera all interno dell azienda. Altre importanti modifiche Con il rinnovo è stato possibile apportare alcune modifiche importanti quale per esempio una nuova definizione del campo d applicazione (art. 2 CCL). Le parti hanno stabilito le eccezioni all assoggettamento del CCL. Il contratto si applicherà a tutto il personale alle dipendenze della LASA, ad eccezione dei membri della Direzione, ossia il direttore ed i suoi diretti riporti. Per quanto riguarda i quadri intermedi, viene invece applicato il CCL tranne per alcuni articoli. Il personale escluso potrà comunque beneficiare di condizioni solamente migliori rispetto a quanto previsto nel CCL. Prescrizione nei richiami Ulteriore modifica apportata è relativa all introduzione dei tempi di prescrizione del richiamo, un provvedimento disciplinare che avrà i suoi effetti solo entro 18 mesi dalla sua notifica. Anche gli altri provvedimenti disciplinari, quali l ammonimento, la multa fino a fr e la sospensione dall impiego e dallo stipendio per un periodo massimo di tre mesi, si prescrivono ai fini della recidiva trascorsi 18 mesi dalla loro notifica. Orario lavorativo Su richiesta della direzione, che deve poter pianificare i turni di lavoro in base alle esigenze delle compagnie aeree che atterrano ad Agno, abbiamo apportato una modifica alla durata del lavoro che rimane stabilita in 40 ore settimanali ripartite su giornate lavorative di 8 ore. La modifica non è stata inserita nel CCL bensì in un accordo protocollare per permettere una verifica puntuale. Per il personale impiegato a tempo parziale è prevista la possibilità, su base volontaria, di vedersi attribuire 24 turni giornalieri per anno, massimo di 4 al mese, con orario quotidiano inferiore alle 8 ore ma con il riconoscimento di un indennizzo pari al 50 per cento della differenza tra la giornata ordinaria di 8 (otto) ore ed il tempo effettivamente lavorato. In contropartita, la direzione si impegna a non disporre turni di lavoro con orario spezzato verso il personale con contratto fisso al 1. gennaio 2012 e a presentare al personale occupato con contratto ad ore una proposta per un contratto fisso con decorrenza 1 marzo Risultato interessante In sostanza le parti hanno saputo trovare una intesa sulle reciproche richieste ed esigenze e riteniamo che il nuovo contratto sia veramente un ottimo risultato delle trattative attuate. Il nuovo CCL garantisce valide condizioni salariali e contrattuali e risulta essere un ottimo strumento di gestione del personale. La direzione può dunque concentrarsi maggiormente sulle sfide che si presentano così da garantire continuità a questo importante servizio per il nostro cantone quale supporto al turismo e alle attività economiche e commerciali. Gommisti Gomme a terra per il nuovo Contratto normale N el corso di una partecipata assemblea cantonale, lo scorso 31 gennaio presso la sede dell OCST di Lamone, i lavoratori hanno fatto alcune considerazione sull istituzione di un contratto normale di lavoro per il settore dei gommisti a partire dal 1. gennaio I lavoratori ed il sindacato hanno preso atto che quanto pubblicato sul Foglio ufficiale è povero di contenuti sociali e salariali, in particolare rispetto alla regolamentazione degli orari di lavoro e ai minimi salariali. È sicuramente auspicabile, per i lavoratori del settore, che venissero in qualche modo regolati gli orari di lavoro, soprattutto nei cambi di stagione, durante i quali i ritmi in questo settore diventano molto intensi, ma la regolamentazione attuata che, per altro, prevede nella rimanente parte dell anno di poter compensare parte delle ore in più fatte, lascia adito a troppa libertà di interpretazione da parte delle aziende. I salari minimi previsti dal contratto normale sono inoltre decisamente bassi e stabiliti per dodici mensilità. Non arrivano nemmeno a quanto previsto per un analoga figura occupata e sottoposta al Ccl delle autorimesse (Serviceman). I lavoratori hanno dato mandato al sindacato di intraprendere opportuni contatti con le più importanti aziende del settore, al fine di ricercare un reale miglioramento delle condizioni contrattuali per i dipendenti.

11 16 febbraio 2012 il Lavoro Sindacato Frontalieri 11 Prossimo il termine Controllo delle imposte alla fonte 2011 I l 31 marzo 2012 è il termine ultimo per inoltrare, con affrancatura raccomandata, all Ufficio Imposte alla fonte di Bellinzona, eventuali richieste di rettifica, revisione o reclami inerenti le aliquote di imposte alla fonte relative all anno Nelle prossime settimane avrete quindi la possibilità di controllare personalmente, collegandovi al sito le imposte che vi sono state trattenute nel 2011 oppure di farle controllare presso i nostri uffici OCST. È importante presentarsi con l attestatoricevuta Imposte alla Fonte dell anno 2011, rilasciato annualmente dal datore di lavoro, oppure, in mancanza di questo documento, tutte le buste paga dell anno appena trascorso (da gennaio a dicembre ), fornendoci anche tutte le informazioni necessarie: stato civile, la situazione familiare (figli a carico, oneri di mantenimento, se il coniuge lavora in Svizzera o all estero, ecc.). I collaboratori OCST valuteranno se vi sono gli estremi per procedere ad una revisione della ritenuta di imposta e se è il caso di esigere dall Autorità di tassazione una decisione in merito all esistenza e all esenzione dell assoggettamento. Tenuto conto che la verifica da parte dei nostri funzionari e la preparazione della documentazione per un eventuale intervento da parte dell OCST comporta del tempo, vi invitiamo ad affrettarvi e a non attendere gli ultimi giorni. Si richiama poi l attenzione di tutti coloro che intendono procedere con la richiesta di «correttiva» delle imposte alla fonte - come previsto nella sentenza di Losanna del dicembre che possono trovare la documentazione da presentare alla pagina dc/dichiarazione/modulifonte/modulifonte/ La condizione per aver diritto alla correzione delle imposte è che il reddito prodotto in Svizzera sia pari o superiore al 90 per cento del suo reddito familiare totale. Prima di fare la richiesta di correttiva è opportuno assicurarsi che l esito sia favorevole perchè, una volta fatta la richiesta di correttiva allegando la documentazione richiesta, l Ufficio delle Imposta alla Fonte avvierà la tassazione secondo i parametri usati per i residenti in Ticino e il contribuente potrebbe avere un aggravio d imposta. Per difendere i tuoi diritti aderisci all'ocst! L'OCST è firmataria dei contratti collettivi di lavoro in tutte le categorie professionali Mettiamo a vostra disposizione le nostre sedi e il nostro personale qualificato per garantirvi ottimi servizi in diversi campi: Tutela dei lavoratori L'OCST fornisce gratuitamente agli affiliati assistenza giuridica e legale in materia di diritto del lavoro, previdenza, assicurazioni sociali e contratti di locazione. Assistenza agli associati La consulenza assicurativa dell'ocst (CAST), forte di una decennale esperienza nella gestione dell'assicurazione malattia offre altre alla consulenza nella scelta della soluzione assicurativa più adeguata anche la mediazione nei confronti delle compagnie di assicurazione. I professionisti del sindacato sono a vostra disposizione anche per aiutarvi nella compilazione della dichiarazione dei redditi. Indennità in caso di perdita di lavoro La Cassa di Disoccupazione Cristiano Sociale è la prima in Ticino per rappresentatività e garantisce pagamenti giornalieri agli assicurati. Formazione Diversi tipi di formazione disponibili presso il Centro Formazione Professionale (CFP) dell'ocst: - Aggiornamento e perfezionamento professionale. - Corsi di lingue e informatica. Sostegno alla terza età e agli invalidi L'Associazione Anziani GenerazionePiù dell'ocst offre assistenza gratuita nei diversi ambiti delle pratiche amministrative e legali inerenti la condizione delle persone anziane, combatte contro la loro emarginazione, creando occasioni di socializzazione per distogliere dalla solitudine. Servizi alle famiglie Presso i nostri centri di vacanza organizziamo colonie estive per far vivere ai vostri figli un'esperienza unica a prezzi modici.

12 Sindacato Formazione febbraio 2012 il Lavoro Custode di immobili Al via la 5.a edizione I l 6 marzo inizierà la 5.a edizione del corso biennale di custode di immobile. Il corso è ideale per sostenere l esame per l ottenimento dell attestato professionale federale (APF) di custode, ma anche per svolgere in modo qualificato e professionale questo lavoro. La formazione, che si acquisisce parallelamente all esercizio della professione, si rivolge a chi possiede un AFC e/o ha un esperienza pluriennale come custode. Il corso si tiene il martedì, il giovedì sera e il sabato mattina, è concepito a moduli che alternano teoria e pratica. Le materie sono: manutenzione di immobile; tecniche di pulizia; riscaldamento, aerazione e clima; installazioni idrauliche; installazioni elettriche; protezione ambientale; giardinaggio, amministrazione e gestione aziendale, comunicazione. Informatica Web Creator I l corso inizierà martedì 28 febbraio, e si terrà il martedì e il giovedì dalle ore alle Nello svolgersi delle 220 ore d insegnamento verranno trattati i seguenti contenuti: Web Marketing & Communication, Web Legal, Servizi, protocolli e provider, Elementi di composizione visiva, Grafica vettoriale e bitmap, Grafica multimediale e animata, WebWorkFlow, Web Scripting, CMS Joomla. I principali programmi usati durante il corso: Illustrator, Photoshop, Flash, Dreamweaver, Première, Fire Works. Info: segreteria CFP/OCST Lugano Tel , Fax Commercio Segretariato 10.ma edizione I nizierà martedì 5 marzo e si svolgerà il martedì e il giovedì dalle ore 9.00 alle e dalle alle per un totale di 192 ore. Il corso intende favorire il reinserimento professionale attraverso la formazione e l orientamento professionale dopo un certo periodo di assenza dal mondo del lavoro. Ai partecipanti vengono forniti gli strumenti teorico/pratici che permettono di sviluppare le conoscenze nel settore con particolare attenzione all evoluzione del mercato che sempre più richiede competenze trasversali. Il corso si occuperà in particolar modo dei nuovi metodi di lavoro e favorirà l accesso a strumenti innovativi che valorizzino le esperienze personali in relazione alle tendenze della domanda del mercato e avvicinino o riavvicinino al mondo del lavoro. In collaborazione con Ceam Corso «Elettricità» I l CFP-OCST propone in collaborazione con Ceam - Centro di formazione per personale tecnico e custodi il Corso «Elettricità» destinato a: Personale di manutenzione impianti tecnici di condomini, industrie e comuni; Custodi; Custodi ausiliari; Personale incaricato della gestione tecnica degli immobili; Personale per interventi speciali (pompieri, agenti di polizia). Materie trattate: Tecnica in elettricità; Conoscenze degli impianti; Elettrotecnica di base/ calcoli d economia; Misure e metodi di risparmio d energia; Conoscenze materiale (definizioni di funzionalità); Norme e misure di sicurezza; Pratica, ecc... Durata del corso completo: 16 ore su due giorni (2x8), Candidati: 1-10, Luogo del corso: nel vostro stabilimento. Info: Daniel Marin, tel CORSI DI FORMAZIONE Via S. Balestra Lugano Tel Fax RECUPERO FORMAZIONE DI BASE Custode di immobili, dal 6 marzo, magio, e sabato , 408 ore. Costo: fr Gessatori, da marzo, ma-gio, e sabato , 480 ore. FORM. CONTINUA DI MEDIA DURATA ff INFORMATICA Web Creator, dal 28 febbraio, ma-gio, , 220 ore. Costo: fr soci, fr non soci. Percorso ECDL Start 2007/2010 (mod: 2/3/4/7), dal 28 febbraio, ma-gio, 90 ore. Costo: fr soci, fr non soci. Skills Card ECDL fr Esami: Per ogni esame Fr ff COMMERCIO Segretariato 10.a edizione, dal 5 marzo, ma-gio, e , 192 ore. Costo: fr soci, fr non soci. FORM. CONTINUA DI BREVE DURATA ff INFORMATICA Introduzione all informatica, dal 28 febbraio, ma-gio, , 36 ore. Costo: fr soci, fr non soci. MCAS - Word 2007/2010 corso di base, dal 6 marzo, ma-gio, , 40 ore. Costo: fr soci, fr non soci. MCAS - Excel 2007/2010 corso di base, dal 6 marzo, ma-gio, , 40 ore. Costo: fr soci, fr non soci. Web Creator, dal 28 febbraio, ma-gio, , 220 ore. Costo: fr soci, fr non soci. LINGUE Inglese A1-1 modulo, dal 28 febbraio, martedì, , 48 ore. Costo: fr soci, fr non soci. Inglese conversazione livello A2 / B1, dal 1 marzo, giovedì o , 24 ore. Costo: fr soci, fr non soci. Tedesco A1-1 modulo, dall 8 febbraio, mercoledì, , 48 ore. Costo: fr soci, fr non soci. Tedesco A1 2 modulo, dal 5 marzo, lunedì, , 48 ore. Costo: fr soci, fr non soci. Italiano intensivo A1, dal 5 marzo, tutte le mattine, , 48 ore. Costo: fr EDILIZIA AutoCAD 2011 base, dal 27 febbraio, lu-mer, , 30 ore. Costo: fr soci, fr non soci. AutoCAD D, dal 16 aprile, lu-mer, , 30 ore. Costo: fr soci, fr non soci. CONTABILITÀ Teoria - livello base, dal 6 marzo, ma-gio, , 30 ore. Costo: fr soci fr non soci. VENDITA Tecnica della vendita Mendrisio, dal 27 febbraio, lu-mer, , 30 ore. Costo: fr soci, fr non soci. Inglese per venditori A1 (1 modulo) Mendrisio, dal 31 gennaio, ma-gio, , 30 ore. Costo: fr soci, fr non soci.

13 16 febbraio 2012 il Lavoro AIL Sa Era proprio necessario licenziare il personale di pulizia? Sindacato Frontalieri Casinò di Lugano Avanti come se nulla fosse La ricca AIL, di proprietà della Grande Lugano, ha deciso di separarsi dal proprio personale di pulizia. La storia si ripete e Davide deve ancora lottare contro Golia! L a direzione delle AIL, le aziende industriali della città di Lugano, ha deciso di licenziare il personale di pulizia e demandare questo servizio a una ditta privata. Alle sei lavoratrici è stata inviata una lettera con la quale le AIL SA chiedono di sottoscrivere entro il 22 febbraio il trasferimento a partire dal primo giugno 2012 del loro contratto di lavoro alla ISS. In caso di mancata accettazione, il contratto verrà a cadere e si troveranno senza occupazione. Le collaboratrici attualmente impiegate presso le AIL subiranno un peggioramento contrattuale su diversi punti. Innanzi tutto subiranno una riduzione salariale (da 25 franchi l ora a 15,80 franchi) seppure sia prevista la garanzia salariale per tre anni, e questo peggioramento verrà accentuato dalla perdita dell indennità per figli (Fr all anno). Nel contempo verranno aumentate le ore lavorative poiché si passa dalle 40 ore delle AIL alle 42,5 della ISS e, per finire, anche un peggioramento delle condizioni relative alla cassa pensioni. Particolarmente fastidioso il fatto che una ditta pubblica, peraltro ricca e di proprietà di un Comune ricco come Lugano, si permetta di peggiorare le condizioni contrattuali di personale che non ha lauti guadagni dando oltretutto un pessimo esempio agli ambiti privati. Purtroppo è un operazione che abbiamo dovuto già assistere in un altro ambito pubblico. Anni fa le Swisscom avevano attuato una ristrutturazione analoga sempre con la ISS che inizialmente aveva garantito prestazioni analoghe. Dopo pochi anni la dura realtà è apparsa con tutta la sua forza e le dirette interessate si sono ritrovate con condizioni decisamente peggiori. Ma altre aziende pubbliche hanno seguito l esempio, vedi la Posta, l Amministrazione cantonale e pure la RSI. Assieme ai colleghi della VPOD, il nostro sindacato ha, dunque, deciso di chiedere un incontro con la direzione delle AIL alla quale domanderemo di rivedere questa misura e ponderare alternative che garantiscano una maggior tutela delle collaboratrici, magari gestendo il personale di pulizia in sinergia con la Città di Lugano. Anche perché questa operazione proprio non ha alcun senso e nessuna motivazione a livello economico. La direzione ha deciso d incontrarci e sarà nostra premura informare dettagliatamente sulle soluzioni che potremo trovare. C on disinvolta superficialità e in spregio alle procedure in corso davanti all Ufficio cantonale di conciliazione la direzione del Casinò di Lugano ha ripreso le subdole procedure di licenziamento, a singhiozzo e secondi criteri unilaterali di capi, capetti e direzione del personale. La vertenza ancora aperta davanti all ufficio di conciliazione impone alle parti un comportamento rispettoso verso le autorità competenti e in linea con una procedura tesa a ricomporre una vertenza sull orlo del conflitto e dello scontro. Niente di tutto ciò è successo da quando l OCST e la SIC Ticino, in ossequio ai disposti di legge, hanno dato avvio alle procedure davanti all Ufficio cantonale di conciliazione. Al contrario si è assistito al continuo stillicidio dei licenziamenti, a modifiche contrattuali e dei regolamenti scapito dei diritti sindacali e contrattuali del personale. Le misure sommarie di licenziamento e i provvedimenti antisindacali messi in atto al Casinò di Lugano danno l idea di quanto i dirigenti si sentano sostenuti (coperti e protetti) dal Consiglio d amministrazione e da alcuni eminenti esponenti politici, che non fanno mistero del loro incondizionato sostegno nonostante le disastrose mancanze manageriali. Tutto ciò si consuma in un contorno di bugie e falsità, rese pubbliche per sviare l attenzione dalle grossolane manchevolezze che si riscontrano nella gestione della casa da gioco luganese, che sono all origine del crollo dei risultati e della perdita dei posti di lavoro. Si tratta di una brutta faccenda che purtroppo ricade sul personale, mentre c è chi ancora approfitta di una situazione disastrosa che ha contribuito a creare. È auspicabile che lo possa fare ancora per poco: gli eventi lo lasciano presagire. Leo Cassa disoccupazione cristiano sociale / OCST......la cassa numero 1 in Ticino Servizi Pagamenti giornalieri agli assicurati 6 sedi in Ticino e 1 nei Grigioni Professionalità nell allestimento delle pratiche Programmi informatici per i datori di lavoro Le nostre sedi Lugano - Amministrazione centrale Via Serafino Balestra 19, 6900 Lugano Bellinzona Via Magoria 6, 6500 Bellinzona Locarno Via della Posta 8, 6600 Locarno Mendrisio Via G. Lanz 25, 6850 Mendrisio Biasca Piazza Centrale, 6710 Biasca Grono 6537 Grono Massagno Via San Gottardo 50, 6900 Massagno Chiasso Via Bossi 12, 6830 Chiasso

14 14 Lavoro Opportunità 16 febbraio 2012 il Lavoro In internet RICERCHE di collaboratori meccanico autoveicoli leggeri o riparatore. Si richiede: attitudine al lavoro indipendente; esperienze nel ramo; interesse al perfezionamento della professione; disponibilità turni di picchetto per il servizio soccorso stradale. Patenti: B/BE/C/D1/CE/ C1E; preferenza conoscenza lingue Nazionali. Curriculum a: Garage Brasi SA - Via San Gottardo Airolo, o impiegato/a d ufficio per amministrazione, assistenza direzione, back-office a supporto della logistica/ trading di gas naturale (fatturazione; inserimento/scarico dati; preparazione reports, ecc.) Precisione, serietà, flessibilità e attitudine ai rapporti interpersonali. Conoscenza applicativi MS Office (in particolare Excel) e, a titolo preferenziale, di database Access/SQL. Lingua italiana ed inglese almeno a livello intermedio e, a titolo preferenziale, ulteriori lingue (es. Tedesco). Formazione: scuola di commercio o equivalente. Openlogs SA, 6833 Vacallo. Lettera e CV a signora per aiuto pulizie, Ponte Capriasca. Tel lattoniere formato e con esperienza, zona Luganese, OCST Lamone Carlo Noghera cucitrici con esperienza su macchine industriali (Lineari, Tagliacuci). Cruna SA, Chiasso. Tel impresario costruttore, assistente tecnico ST, architetto STS, ingegnere STS, esperienza minima 3 anni quale dirigente cantiere, estratto conto individuale AVS, pratica professionale. Requisiti per iscrizione albo. Licenza di condurre B. Candidature: Tromeco SA, Impresa di Costruzioni, V. Brusighell 14, 6807 Taverne. Tel /9 Fax , meccanico d'automobili, con esperienza, lavoro saltuario, solo brevi periodi per rimpiazzo personale, concessionaria a Maroggia. Tel impiegata commerciale anni, esperienza preferibile in ambito Sales, customer service o relazioni clientela svizzera; indispensabili ottime conoscenze lingue nazionali (I, F, D) e Schwytzerdütch. Sede di lavoro: Rivera. CV a: Per la posizione seguente curriculum a: Tel: X X custode con esperienza pregressa, ottime referenze, per supervisione villa nel Mendrisiotto, custodia, piccoli lavori di manutenzione. Richiesta presenza continuativa da venerdì a domenica o da sabato al lunedì. Piccolo alloggio indipendente. assistente familiare referenziata, per giovane persona con malattia degenerativa. Presenza nell abitazione 24 ore su 24, cura della persona e della casa, pulizia, preparazione dei pasti, supporto gestione guardaroba. Si cerca un/a professionista proattivo/a, motivante, che supporti fisicamente e psicologicamente la persona durante le principali attività della giornata. Requisiti indispensabili: disponibilità a pernottamento e patente tipo B. Zona di lavoro: Mendrisiotto. baby sitter con esperienza, per giovane famiglia del Luganese. Lu-Ve, Foglio Ufficiale N. 9 del 31 gennaio infermiere/a responsabile cure, diploma CRS, CH o permesso C. Offerte: Concorso responsabile settore cure, Direzione Casa per Anziani Alto Vedeggio, 6805 Mezzovico-Vira. Scadenza: apprendista impiegato/a di commercio. Consorzio protezione civile, Reg.Locarno e Vallemaggia, 6600 Locarno, via Saleggi 1A. Scadenza: Info: F. Rianda, tel ; Foglio Ufficiale N. 12 del 10 febbraio apprendista impiegato/a di commercio; apprendista addetto/a cucina; 2 apprendisti impiegati/e economia domestica collettiva; apprendista giardiniere; apprendista selvicoltore. Municipio Chiasso, Scadenza: 16 marzo. apprendisti di commercio, Municipio Mendrisio. Scadenza: 12 marzo. Info: tel infermieri/e (diploma CH o riconosciuto CRS); operatori/trici sociosanitari (attestato federale capacità); assistenti di cura (certificato CH o equivalente). Curriculum foto e referenze a: Casa anziani Girasole, via Motta 64, CP 415, 6908 Massagno. infermiera/e consulente (40-50%), diploma, specializzazione in cure palliative, buon tedesco orale. Associazione Hospice Ticino, viale dei Faggi 8, 6900 Lugano o Info: tel Scadenza: animatore/trice-coordinatore/ice, Dipl. SUP- SI, conoscenza leggi e rete servizi sociali, lingue nazionali, CH o permesso C; operatore/ice OSA o OSS (50%), diploma, lingue nazionali, CH o permesso C. Fondazione Vita Serena, viale 1814 n.3, 6512 Giubiasco. Scadenza: 8.3. Capitolato e info: tel OFFERTE di collaborazione cuoco 44 anni, 25 anni di esperienza nel settore, automunito, tel vetraio qualificato, esperienza decennale; barman o pizzaiolo, ottima preparazione professionale in entrambi i campi. Tel ragazza con esperienza nel settore orologiero, custumer service e buyer, full o part-time, Mendrisiotto e Luganese. Ingl.e F. Tel commerciale con esperienza per lavoro impiegatizio, acquisti o vendita anche grande distribuzione.ingl., F., Informatica Tel coll. domestica, 3 o 4 volte a settimana, zona Luganese. Tel assistente di cura con esperienza pluriennale nel settore. Tel. 076 / enne, per settore impiegatizio, diploma ragioneria, esperienze in ambito amministrativo e contabile. Zona Sottoceneri. Tel parrucchiera, esperienza pluriventennale zona Lugano, Mendrisio, Chiasso. Tel elettrauto o meccanico buona esperienza, ev. settore edile, patente A,B,C. Tel ; operaio edile, esperto, tel portiere ai piani con esperienza e referenze. manovale, giardiniere esperto abbattimento e potatura alberi. Tel carpentiere, ferraiolo, muratore con esperienza. Tel ; laureato in Giurisprudenza 110 e lode, primo impiego. Tel signora per pulizia case o uffici, 2-3 ore a settimana, zona Locarnese. Tel ore pasti. badante, coll. domestica, baby sitter, esperta, attestato CR, zona Mendrisiotto e Luganese. Tel meccanico esperto, diagnosi e riparazione. Tel ; rappresentante, commesso, magazziniere, autista, operaio, esperto. Tel panettiere con esperienza, anche part time, zona Sottoceneri Tel giovane operaio tuttofare, tel aiuto medico, signora con esperienza ventennale, fidata, conoscenza lingue, Zona Locarnese, 50%, tempo indeterminato.tel int. 91. P u b b l i c h i a m o i n s e r z i o n i s o l o p e r s o c i e a b b o n a t i, g r a t u i t e Asa, signora 45enne, per cura anziani a giornata, zona Stabio-Mendrisio. Tel operatore programmatore CNC, su Selca e Cam. Tel operaio edile, lavori stradali o altro tel signora 42 anni, per pulizie domestiche, lavo stiro, preparazione pasti. Zona Mendrisio, Chiasso e limitrofe. Tel montatore elettricista con diploma federale, ev. prest. mano d'opera o operaio. Tel domestica, part-time o full-time. Tel coll. domestica, con esperienza e referenze, zona Mendrisio e Lugano. Tel fabbro metalcostruttore, attrezzista metalmeccanico, conoscenza saldatura,disegno tecnico, uso muletto frontale, esperienza. segretaria virtuale, con esperienza, per recupero crediti presso aziende. Tel tecnico elettronico specializzato install. apparecchi lettori badge, esperto assistenza elettrodomestici, buon inglese tecnico. Tel baby sitter, coll. domestica, 37.enne, con esperienza, zona Sottoceneri. Tel , impiegata commerciale, venditrice, assistente, ev. altre attività compatibili. Esperienza profess. comprovata. I, D,F, (E). Tel realizzatore progetti d'interni, disegno ambienti tridimensionali, rendering avanzati immagini Domus 3D, esperto.tel ; giovane impiegata part-time, ufficio, agenzie, negozi, ecc., zona Luganese. Tel coll. domestica, baby sitter, con esperienza. Zona Lugano-Ponte Tresa. Tel autista patente B e C, anche per lunghe trasferte, esperienza scavatore, zona Mendrisiotto. Tel impiegata commercio, esperienza ventennale, diploma ragioneria, laurea comunicazione, per impiego stabile e duraturo. Tel vetraio, 45 anni, esperienza ventennale, automunito. Tel psicologa del Lavoro, risorse umane, settore formazione, lavori d'ufficio, conoscenze linguistiche ed informatiche, affidabilità. contabile cantonale, maestro di tirocinio, ufficio o venditore. Conoscenze D,F e Ingl. Tel o autista magazziniere con esperienza, ev. metalcostruttore, attestato CNC. Tel cuoca esperta, aiuto domestico, baby sitter. Tel , dopo le 17. segretaria, esperienza, conoscenza lingue nazionali, ev. commessa o altro. Tel badante, coll. domestica o altro. Diploma infermiera. falegname-montatore, esperto. Tel ; cuoco o aiuto esperto, senza attestato, ev. altri lavori. Zona Sopra/Sottoceneri. Tel autista CH, patente B, C, D, esperto, conoscenze lingue nazionali (Michela). venditore con esperienza, zona Luganese, tel donna pulizie e babysitter, zona Luganese, , aiuto cuoco con esperienza, zona Luganese. Tel pizzaiolo 36 anni, esperto, conoscenze: italiano, francese, inglese, arabo. Tel

15 16 febbraio 2012 il Lavoro Pagina a cura di Slavko Bojanic Info Balcani 15 Nezavisni stav Narode, hvataj se lopate Bježanje u azil DEJAN ŠAJINOVIĆ NIKOLA SALAPURA S nježno nevrijeme, koje je posljednjih dana pogodilo BiH i cijeli region, postalo je najvažnija tema u javnosti, jer se vode velike bitke za spasavanje ljudskih života i stoke, daju se posljednji atomi snage za probijanje svih neprohodnih puteva i ukratko - sve je na nogama. Takođe, s jedne strane, ne treba da nas iznenadi ovaj snijeg, jer je februar, mjesec u kojem su snježne padavine dominantne i to svi treba da znamo i prihvatimo. Mnogi ljudi nezadovoljni su radom nadležnih službi i svi bi u jednom trenutku da im budu očišćeni svaka ulica, svaki lokalni put i sokak, ali u ovom teškom vremenu moramo imati razumijevanja i shvatiti da se u kratkom roku ne može očistiti baš sve, jer je prosto nemoguće, iako su ekipe 24 sata na terenu. Sku «Desanka Maksimovic» Lugano Poziv Na Zabavu U Subotu 3. Marta U Pregassoni (Cappanone) Srpsko Kulturno Udruženje «Desanka Maksimović» Organizuje Tradicionalnu Martovsku Zabavu Uz Folklorni Program I Muziku. Tim Povodom Porucuju: «Posetioce Očekujemo Od 18.00, Folklorni Program Počinje U A Od Do Nastupa Estradni Umetnik Dragan Kojić- Keba Uz Orkestar Ledurango (Goran I Dušan Stojadinović). Uz Pristpačne Cene I Domaće Specijalitete Obećavamo Vam Dobar Provod. Za Bogat Folklorni Program I Izvođenje Narodnih Igara Pobrinuće Se Dečiji I Omladinski Ansambl Sku «Desanak Maksimović» A To Će Ujedno Biti I Promocija Našeg Programa Treba da pohvalimo dosadašnji trud nadležnih institucija koje su se istinski angažovale, zatim preduzeća čiji radnici danonoćno vode borbe sa smetovima, ali i radnike koji po cijelu noć, bez predaha, upravljaju mašinama za čišćenje, sa željom da spasu ljudske živote i omoguće im nesmetanu komunikaciju. E, pa, kad mogu oni danonoćno da rade, moramo i mi da se uključimo, i zato za sve važi poruka da svaki građanin BiH, koliko je to u njegovoj mogućnosti, uzme lopatu u ruke i očisti bar trotoar ispred svoje kuće ili stambene zgrade i to će biti veliki doprinos akciji u koju se uključila cijela država. Sadašnje stanje koje imamo je suprotno, većina građana ne želi da očisti ni ispred svoje kuće, a kako da očekujemo da uzmu lopatu u ruke i pridruže se čišćenju gradova ili zametenih sela. Zato, narode, hvataj se lopate. Koji Ćemo Izvoditi Na Međunarodnom Festivalu Folklora U Italijanskom Gradu Rimini Gde Ćemo Učestvovati U Maju Mesecu I Tako Predstavljati Našu Zemlju. U Subotu, 3 Marta Posetioci Će Imati Priliku Da Uživaju Gledajuci Bogatom I Raznovrstan Program Narodnih Igara: Igre Iz Šumadije, Igre Sa Kosmaja, Srpske Igre Iz Guče Gore (Okolina Sarajeva), Ponišavlje, Šopske Igre, Igre Iz Leskovačkog Kraja, Igre Iz Zapadne Srbije, Srpske Igre Iz Gnjilana I Vranjanska Svita». Z bog povećanog broja lažnih azilanata iz BiH, mahom romske nacionalnosti, BiH ozbiljno prijeti suspenzija bezviznog režima. Ukoliko hitno ne učinimo nešto da smanjimo broj lažnih azilanata, iz Evrope upozoravaju da bismo opet mogli u šengensku magareću klupu. Ali, prije nego što se svi skupa raskukamo što ćemo možda ponovo, disciplinovano i tiho u redovima pred ambasadama moliti za šengensku vizu, zapitajmo se šta to motiviše naše romske sugrađane da odavde žele pobjeći, glavom bez obzira, i pritom biti toliko očajni pa svjesno trpjeti poniženja nedostojna čovjeka samo zbog nade da će ih tamo negdje u Evropi u nekom birou za primanje zahtjeva za azil neki smrknuti, antipatični službenik ponuditi šoljom toplog mlijeka ili sendvičem dok se njihov zahtjev za azil obrađuje? Rome smo odvojili od nas «normalnih», njihova naselja su na periferijama naših čistih i umivenih gradova, ne želimo ih edukovati u školama, zaposliti u firmama, rezervisanim samo za «konstitutivne» i za «normalne ostale». Rome puštamo da se sami snalaze, bez ikakve perspektive i šanse da se uklope u društvo. Svakom novorođenom romskom djetetu zagarantovan je izbor između džeparenja i sakupljanja starog željeza za neku crkavicu. I šta im onda preostaje? Znaju oni dobro da azil ne mogu dobiti. Ali, barem im ostaje nada da će koji mjesec živjeti koliko-toliko dostojanstveno, a možda će i zaraditi koji evro prije nego što ih deportuju kući. Da nije ovako tragično, bilo bi mi ironično što smo se sjetili da imamo Rome tek kad smo shvatili da bi nas mogli «koštati» bezviznog režima. Možda bi u njihovim zahtjevima za azil Evropi trebalo da opišemo kako ih ovdje tretira većina. Ali ne vjerujem da bi ih i tada primili. GODIŠNJICA UDRUŽENJA BOSONA Zadovoljstvo nam je pozvati vas na Bosansko Sijelo povodom godišnjice našeg Udruženja u subotu 03. marta godine od h Centro ricreativo sportivo Cadempino Gost večeri: Miki Miralem Rahmanović Veče će svojim nastupom uljepšati KUD BOSONA ULAZ 15 CHF

16 16 16 febbraio 2012 il Lavoro Anno 2012 Al via i nostri soggiorni CLAUDIO FRANSCELLA* G enerazionepiù per occupare al meglio il tempo libero dei suoi associati propone annualmente su tutto il territorio cantonale, un centinaio di incontri di vario genere. I numerosi appuntamenti -che spaziano dalle conferenze, alle gite, alle visite culturali, ai corsi di informatica, ai momenti spirituali, a quelli ludici, ai pranzi, alle feste e ricorrenze- hanno visto la partecipazione nel 2011 di più di 5000 soci. Cifre significative e importanti che dimostrano la necessità per l anziano di sentirsi legato a tutto quanto si muove attorno a lui. Un anziano partecipe, che ama muoversi e che vuole ancora sentirsi utile al prossimo. Tra le tante iniziative proposte dalla nostra Associazione, tese ad occupare il tempo libero dell anziano e a favorire il suo coinvolgimento attivo nella società, vi è anche l offerta dei soggiorni. Il servizio Soggiorni di GenerazionePiù dà la possibilità a persone autosufficienti over 65 di trascorrere un periodo di vacanza in sana compagnia e a condizioni vantaggiose. Le offerte sono elaborate in collaborazione con servizi professionali. Nel corso degli oltre vent anni di attività si è acquisita l esperienza che permette di organizzare destinazioni con esercizi sicuri, con la garanzia di un trattamento di qualità che soddisfa tutti i partecipanti (più di 200 sono stati gli associati che hanno usufruito di quest offerta vacanziera). Nei limiti delle nostre possibilità cerchiamo di tenere conto anche dei desideri personali di chi aderisce, consapevoli che la persona anziana chiede un trattamento rispettoso delle sue specifiche esigenze. Vi aspetto quindi ad uno o più dei nostri soggiorni 2012! *Segretario cantonale GenerazionePiù Mare, montagna, terme e cultura In vacanza con GenerazionePiù P er l anno 2012 la nostra associazione propone i seguenti soggiorni: 2 marittimi, 2 montani, 2 termali e 1 soggiorno culturale. Verrà data la precedenza d iscrizione ai nostri associati. Ai non assocaiti sarà conteggiata una tassa supplementare di Fr Ecco l elenco delle proposte: Soggiorno 1 e 7 Abano Terme- Italia Hotel Salus *** sup. 1 soggiorno (no 1) Dal 6 al 13 maggio (7 notti) 2 soggiorno (no 7) Dall 11 al 18 novembre (7 notti) L Hotel Salus è ubicato in una zona tranquilla presso il centro pedonale di Abano Terme ed è dotato di tutti i confort. Un luogo rilassante e rivitalizzante all insegna del benessere e della vitalità, un oasi per corpo e mente. Qui ospitalità, passione e tradizione si fondono con servizi di qualità e all avanguardia. Prezzo per persona: Camera doppia Fr Suppl.camera singola Fr Soggiorno 2 Marina di Campo, Isola d Elba- Italia Hotel Riva del Sole**** Dal 2 al 9 giugno (7 notti) L Hotel Riva del Sole, 4 stelle e dotato di tutti i confort, è situato vicino al centro del paese ed è ubicato direttamente sulla bella spiaggia di Marina di Campo. Prezzo per persona: Camera doppia normale Fr Suppl.camera superior Fr Suppl. camera singola Fr Suppl. camera doppia uso singola Fr

17 16 febbraio 2012 il Lavoro 17 Soggiorno 3 Parigi, Bretagna, Normandia - Francia Gita culturale Dal 26 giugno al 2 luglio (7 giorni, 6 notti) Prezzo per persona: Camera doppia Fr Suppl.camera singola Fr Un soggiorno culturale che ci porterà a visitare Parigi, la capitale della Francia, le città di Rouen, Honfleur, Lisieux, i luoghi dello sbarco in Normandia, la cittadina di Bayeux, Mont Saint Michel, e, in Bretagna, le città di St.Malo, Concale, Point du Grouin e, infine Digione. Soggiorno 4 Tuor nel Sud Tirolo - Italia Hotel Grüner Baum a Bressanone **** Dal 7 luglio al 15 luglio (8 notti) Prezzo per persona: Camera doppia Fr Suppl.camera singola Fr Una settimana per visitare e scoprire luoghi meravigliosi di questa splendida regione. L hotel Grüner Baum è ottimo, con piscina interna a due passi dal centro. Soggiorno 5 Camperio s/olivone- Ticino Dal 28 luglio all 11 agosto (14 notti) Luogo ideale per godersi la natura, l amicizia e riposare in un clima sereno e familiare. Camere doppie con lavabi e acqua calda. Servizi, bagni e docce a ogni piano. Refettorio luminoso, grande camino. Al 1 piano salone-soggiorno con TV e videolettore. Il salone si apre su un ampia e assolata terrazza. La casa è circondata da un vasto e riposante giardino. Vi è pure una cappella per le Sante Messe. Il soggiorno è adatto anche per gli associati della Quarta età autosufficienti. Prezzo per persona: Camera doppia Fr Soggiorno 6 Portoroz (Slovenia) Hotel Slovenia **** Dal 24 agosto al 1 settembre (8 notti) Situato fronte mare, l Hotel Slovenia dispone di piscine di acqua di mare riscaldata, acqua termominerale e centro benessere. Offre inoltre attività sportive e ricreative. Prezzo per persona: Camera doppia Fr Suppl.camera singola Fr Per qualsiasi informazioni rivolgersi allo oppure

18 18 16 febbraio 2012 il Lavoro Laicità dello Stato Promuovere la pluralità, confermando le origini GIACOMO FALCONI* «laicità un valore di democrazia» è il titolo dell articolo (Giornale del Popolo, ) con il quale Abbondio Adobati affronta il tema della laicità, che definisce: «...elemento non di divisione, bensì di condivisione circa il modo di governare lo Stato». Desidero aggiungere alcune riflessioni, perché ritengo che la tempistica è opportuna. Si sono appena svolte le elezioni per il rinnovo dei poteri federali e cantonali e, tra qualche mese, sarà la volta di quelle comunali. C è stato un rinnovo notevole di deputati. Si tratta di persone che sono cresciute contemporaneamente allo sviluppo dell attuale società multietnica, che ci chiama a convivere con la pluralità di civiltà, di culture e di religioni. In questo contesto, anche l atteggiamento dello Stato deve adattarsi alle esigenze della nuova realtà. E di ciò, ne tiene giustamente conto il Consiglio di Stato, rispondendo all interpellanza Quadranti, riguardante la presenza del crocifisso alle elementari di Cadro (GdP ). Rileva il CdS: «...l affissione del crocifisso nell atrio di una scuola testimonia una certa sensibilità dello Stato nei confronti del fenomeno religioso e della civiltà cristiana conferisce dignità costituzionale alla manifestazione religiosa...storicamente più rilevante...» Chi assume delle responsabilità nell ambito della cosa pubblica è bene si ponga la seguente domanda: Quale è la L a situazione della società al giorno d oggi? Riprendo le parole dell avv. Antoine Maillard, pronunciate al convegno di Ermatingen, promosso dall Associazione Società Civile, dal tema: «Chi governa il mondo?» (GdP ): «Siamo in una grande zuppa dove si trova di tutto, in una situazione indifferente. Non è questa la tolleranza. Essa ha il suo fine nell incontrare l altro, ma per fare questo bisogna ritrovare le proprie radici e identità. Lo Stato deve essere laico, ma questo non vuol dire che debba essere neutro. Anche qui, a mio parere, bisogna parlare di tradizioni europee cristiane. La società è il risultato di pratiche religiose o meno, private o pubbliche».( Così l avv. Maillard.) Ecco la grande sfida dell odierna società: la convivenza civile in una comunità sempre più plurale, ossia il rapporto tra spazio pubblico della religione e la laicità della cosa pubblica. Lo Stato deve innanzitutto tener conto che al centro vi sono i diritti umani, che ogni società deve tutelare, e le leggi fondamentali dello Stato, che non possono essere contraddette. A questi due compiti inderogabili se ne aggiunge un terzo: promuovere l identità. La sentenza del della Grande Camera della Corte Europea dei diritti dell uomo di Strasburgo, che ha riconosciuto la legittimità della presenza dei crocifissi nelle aule scolastiche italiane, pur riferendosi ad una precisa Nazione, è applicabile anche ad altre. Difatti, la motivazione di fondo considera il valore della scelta di perpetuare una «tradizione ereditata dalla storia e approvata dal sentimento nazionale». Ne consegue che questa presenza: «non è contraria ai diritti fondamentali». La Corte di Strasburgo ha quindi sanzionato il diritto (e implicitamente anche il dovere) di uno Stato di promuovere la propria identità. Il Consiglio di Stato del Cantone Ticino ne ha tenuto conto e il caso di Cadro vale per tutti i Comuni. Ecco il cambiamento epocale, la sfida d inizio millennio, conseguenza della società multiculturale. S impone una riflessione profonda, un cambiamento di mentalità, un abbandono dei retaggi del passato. Lo spazio pubblico deve essere accessibile alle identità dei singoli gruppi, la libertà crescerà nel pluralismo culturale e la convivenza pacifica si svilupperà nel ritrovare le proprie radici e identità. La memoria storica, trascurata in diversi ambiti, va ripresa. Chi si è ricordato di San Nicolao della Flüe, patrono della Svizzera, nella ricorrenza del 530.mo della Dieta di Stans (1481) quando salvò la nascente Confederazione dalla guerra civile? Non si giustificava l emissione di un francobollo commemorativo? La globalizzazione multietnica ha spazzato via il laicismo ideologico del passato. Per lo Stato laico, il futuro sta nel promuovere la pluralità, confermando le proprie origini che, volenti o nolenti, sono cristiane. *Presidente cantonale di GenerazionePiù Agenda Bellinzona Venerdì 17 febbraio, Risotto Rabadan, ore 11.45, ExpoCentro a Bellinzona. Venerdì 24 febbraio, Coro, ore 14.00, Vita Serena a Giubiasco. Locarno Gita di 4 giorni (Costanza-Isola di Mainau-Cascate del Reno) dal 29 maggio al 1 giugno. È ancora possibile iscriversi telefonando al no , entro fine febbraio. Pranzo 1 giovedì del mese, Giovedì 1 marzo, ore presso il Ristorante Stella (ex Stella d Italia). Iscrizioni al no , già da subito. Lugano Giovedì 16 febbraio, Festa di Carnevale, Centro Presenza Cristiana a Pregassona. Sarà presente il Gruppo Folk del Coro ACLI, due giri di Tombola, Riffa, Merenda. Tre Valli Napoli e Costiera Amalfitana con il treno Freccia Rossa, dal 18 al 21 aprile. In bus fino alla stazione Centrale di Milano, con il treno fino a Napoli. Con il bus visite: Napoli, Pompei, Santuario della Beata Vergine del Rosario, Sorrento, Costiera Amalfitana, Positano, Amalfi e Ravello. Costo a persona in camera doppia: Fr La gita è aperta a tutte le sezioni. Iscrizioni «al più presto» tel OCST Biasca. Lunedì 5 marzo, Conferenza: «Sappiamo perdonare?». Relatore Mons. Sandro Vitalini. Centro Giovani a Bodio, ore Ore Santa Messa. Al termine merenda offerta.

19 16 febbraio 2012 il Lavoro Sindacato Interprofessionale - Pagina a cura di Julia Konstantinidis 19 Iniziativa «6 settimane di vacanza per tutti» Affermazioni fuorvianti e risposte corrette L 11 marzo prossimo saremo chiamati alle urne per votare sull iniziativa «6 settimane di vacanza per tutti» lanciata da Syna e dalla sua organizzazione mantello Travail.Suisse. L iniziativa è aspramente osteggiata dai partiti borghesi e dall economia. Cosa si può controbattere ai loro argomenti? Le previsioni congiunturali sono pessime. Il momento è decisamente inopportuno per chiedere più vacanze! L iniziativa prevede un periodo transitorio di sei anni. Quando, nel 2018, l aumento del diritto alle vacanze entrerà in vigore, ormai la crisi attuale sarà stata superata. Le iniziative che chiedono qualcosa per le lavoratrici e i lavoratori non giungono mai al momento opportuno. L iniziativa «6 settimane di vacanza per tutti» è da tempo una necessità per il bene di lavoratrici e lavoratori, della loro qualità di vita, del loro rendimento nel tempo e della loro motivazione sul lavoro. Lavoratrici e lavoratori hanno già vacanze a sufficienza, una settimana in più non serve a nulla. Negli ultimi vent anni la pressione sul lavoro è considerevolmente aumentata. È quanto emerge anche da un recente studio della seco: sul luogo d impiego l 80 per cento delle lavoratrici e dei lavoratori si sente sotto pressione e stressato. Questo sovraccarico professionale costa alla nostra economia 10 miliardi di franchi ogni anno in primo luogo costi per malattia e assenze. Il costo complessivo è però molto più elevato. Già oggi la metà degli impiegati non lavora più fino all età di pensionamento ordinario. Queste persone abbandonano prematuramente il mondo del lavoro: presentano sintomi di logoramento, malattie croniche sono esaurite. O sono completamente demotivate e vengono messe da parte. Questo fenomeno dovrebbe preoccuparci, poiché a causa dell evoluzione demografica in futuro la Svizzera mancherà di forza lavoro. Ecco perché lavoratrici e lavoratori dovrebbero avere abbastanza vacanze per riposare. Questo giova sia al mercato del lavoro, sia all economia, sia alla rete sociale. Sei settimane di vacanza aumentano il costo del lavoro. Non ce lo possiamo permettere. La settimana di vacanza supplementare costa cinque franchi per persona e giornata di lavoro. In altri termini, la settimana di ferie supplementare equivale al 2 per cento della massa salariale pari al risultato di una negoziazione salariale ordinaria in un anno normale. E questo 2 per cento è ripartito su un arco temporale di sei anni (periodo transitorio). Significa un aumento della massa salariale di appena lo 0,4 per cento l anno. Dal profilo economico, è un onere decisamente sopportabile. D altronde, non va dimenticato che i costi causati dallo stress sono di 10 miliardi di franchi l anno con una forte tendenza all aumento. Ce lo possiamo permettere ancor meno. Più vacanze significa salari più bassi. Negli ultimi vent anni in Svizzera la produttività del lavoro è aumentata cinque volte più dei salari. L iniziativa contribuisce a colmare parzialmente questa lacuna. Rinunce salariali o addirittura diminuzioni delle rimunerazioni sono decisamente fuori luogo. Più vacanze significa ridurre gli impieghi, con un conseguente aumento della disoccupazione. Questi argomenti sono inutilmente disfattistici. Osservando meglio si noterà che i settori esposti a un aspra concorrenza internazionale sono quelli che concedono al personale il maggior numero di giorni di ferie. Ma anche settori del mercato interno con meno creazione di valore hanno più ferie. Di tutta evidenza, non dipende dalla produttività del settore ma dalla volontà di offrire buone condizioni d impiego. Addirittura il Consiglio federale, nel suo messaggio sull iniziativa, afferma che più vacanze aumentano la produttività del personale. È fuorviante affermare che le imprese non possano permettersi una settimana di vacanza in più e, per tale motivo, siano costrette a licenziare i loro dipendenti. Travail Suisse Traduzione: Francesca Grandi a cura di Rogério Sampaio e Coni Soler Sector de Andamios Resultado de las negociaciones para el 01 de abril 2012 ERNST ZULLE* D espués de dos rondas de intensas negociaciones, conseguimos para el 01 de abril 2012 un aumento salarial. Los salarios reales se incrementarán en 25,00 CHF por mes. Además, la empresa debe realizar incrementos salariales individuales de CHF por mes. El salario mínimo se incrementa de la siguiente manera: A causa de una inflación negativa del 0,7% (desde diciembre de 2010, puntos), los empleadores inicialmente no querían aprobar ningún incremento. También argumentaron que este año tienen que pagar para la jubilación flexible (FAR) el 1%. Por las razones anteriores, el incremento salarial de abril de Salário Q A B1 B2 C mínimo Fr Fr Fr Fr Fr Aumentos Fr Fr Fr Fr Fr Nuevo a partir de Fr Fr Fr Fr Fr fue evaluado por nuestro equipo de negociación como «aceptable». Pedimos a todas las secretarías presentar los resultados a los miembros de la industria de andamios para su discusión. Si dentro de 10 días, no hay respuesta negativa, significa que están satisfechos con el resultado de las negociaciones. Después de que todos los interlocutores sociales acuerden este resultado, prepararemos el acuerdo complementario de 2012, en tres idiomas. Al mismo tiempo, vamos a solicitar al Gobierno Federal la aplicación de la obligación general. *responsable de la industria de la construcción SYNA Secretaría Central Römerstr Olten (directo)

20 20 Sindacato Interprofessionale - Pagina a cura di Rogério Sampaio 16 febbraio 2012 il Lavoro 6 semanas de férias Iniciativa da Syna para 6 semanas de férias para todos está na recta final N o próximo dia 11 de Março povo suiço vai ás urnas votar a iniciativa lançada pela Syna, para melhorar ás férias dos trabalhadores, compensando assim á forte pressão que lhes é exigida, com flexibilidade, horas extraordinárias e muito esforço fisico e psicológico. Sabemos que vai ser uma luta renhida contar os poderosos do capital, que investiram milhões com propaganda e cartazes em toda a parte, argumentando que mais férias significa menos trabalho. O Travail Suisse, Syna e outras organizações, estão empenhadas em alterar a Lei, permitindo que todos tenham pelo menos 6 semanas de férias. Cabe-te a ti convencer os teus amigos suíços a votarem Sim no dia 11 de Março. Se tu já tens 5 ou 6 semanas de férias foi graças aos sindicatos que conseguiram através do contrato colectivo. Mas, muitos continuam com 4 semans que a Lei impõe. Lê com atenção a analise á seguir, feito pelo Travail Suisse sobre a situação das férias na suiça segundo ás idades, sectores e salários. Férias na Suíça: inacessível e inadequado A estatística de férias 2010 mostra ás diferenças de direito á férias entre sectores, idades e salários. As seguintes desigualdades são marcantes: Primeira de todas os quadros e as pessoas com rendimentos mais elevados beneficiam em média de mais férias. A necessidade de adequação em termos de dias de férias está no grupo de meia-idade. Isto exige um aumento no seu direito a férias, se a economia também quiser contar nos próximos vinte anos com seu desempenho e motivação. A iniciativa Travail.Suisse «6 semanas de férias para todos» beneficia uma clara melhoria. Este assunto já está começando a ser tema: Os número encobrem a imagem real dos acordos de férias na Suíça. A estatística de férias 2010 do Departamento Federal de Estatística refere apenas aos trabalhadores em tempo integral. Não estão incluídos todos os trabalhadores a tempo parcial, os trabalhadores temporários e funcionários, com menos de um ano na mesma empresa á opera. Também excluem-se todas ás pessoas que trabalham numa base horária e recebem o pagamento das férias pagas por um custo adicional. Este total está faltando cerca de um terço da força de trabalho nas estatísticas de férias Isso é relevante porque a experiência têm mostrado que até mesmo essas pessoas muitas vezes têm condições de trabalho que dificilmente excedem os requisitos mínimos legais - em outras palavras só têm 4 semanas. Na realidade, o direito de férias na Suíça é menor do que o relatado abaixo. 5 semanas de férias na média nacional Também no ano de 2010, as médias nacionais de férias dos empregados à tempo integral mantiveram inalteráveis cinco semanas por ano. Os trabalhadores mais velhos anos, com 5,5 semanas de férias.. Este facto alerta a consciência de que os trabalhadores mais velhos precisam de mais tempo de recuperação. No entanto, é errado admitir apenas os funcionários das extremidades do quinquagésimo ano de idade mais tempo de recuperação. Desgaste e fadiga é já muito mais cedo. É razoável, portanto, que o grupo de meia idade (20 a 49 tenham em média 4,8 semanas de férias) necessitam mais tempo livre disponível. Entre 1997 e 2010 foi um período de longo interregno em termos de dias de descanso de férias. Nesses 13 anos, o número de dias de férias aumentou em média apenas 1,5 dias. Diferenças por indústria, independentemente da produtividade do trabalho Existem grandes diferenças entre os setores. Tendencialmente o direito de férias é maior nos ramos do setor de serviços. No entanto, a quantidade de direito ás férias não tem ligação clara com o desempenho de uma indústria. A produtividade do trabalho relativamente moderado é impossível não conceder regimes de férias altas (e vice-versa). Por exemplo, na indústria da hotelaria, 80 por cento entre 20 e 49 anos mais de 4 semanas de férias no sector bancário e de seguros é de 85 por cento e na fabricação (indústria) é de 56 por cento. Isso tem a ver com o fato de que, fazendo acordos coletivos de trabalho, as indústrias com uma produtividade do trabalho bastante baixo é possível reivindicações de férias á preços acessíveis, que vão além do mínimo legal. Quadros com rendimentos elevados têm mais férias Pessoas com cargos de chefia e acadêmicos têm mais feriados do que empregados regulares. O mesmo se repete nas classes salariais: Aqueles que ganham muito têm muitas férias. Muitas vezes, argumenta-se que os funcionários que trabalham horas extras para compensar quase não ter mais dias de férias do que aqueles que compensar horas extras. Esta afirmação não é verdadeira. Independentemente de horas extras é compensada ou não, há pouca diferença nas férias. Muito trabalho vai estar em toda parte - em todas as profissões, cargos, setores e níveis de renda - mais de férias, têm apenas os quadros e as pessoas com rendimentos elevados. Alarme férias na faixa etária média É surpreendente que 40 por cento do grupo de meia idade (20 a 49 anos) têm menos de cinco semanas de férias. Neste empregado é o problema de desempenho a longo prazo e para conciliar trabalho e família é mais urgente. Pois é precisamente nesta faixa etária está mais exposta à pressão de aumento de tempo e flexibilidade. O estudo seco de estresse mostra que os aumentos de stress acima da média nesta categoria de idade. Para além das razões demográficas por si só, é absolutamente necessário preocupar com que esses funcionários recebam os cuidados para que o desempenho e motivação possam ser bons nos próximos dez a vinte anos. Para isso, eles também precisam de descanso regular, mais tempo para se regenerar e mais tempo livre para equilibrar trabalho e família. A iniciativa «6 semanas de férias para todos» elimina as desigualdades existentes e permite manter o desempenho e motivação dos empregados para chegarem até a aposentadoria.

è importante sapere - edizione 2015 - L'OCST mette a tua disposizione i propri segretariati in ogni regione del Cantone. SEGRETARIATO CANTONALE

è importante sapere - edizione 2015 - L'OCST mette a tua disposizione i propri segretariati in ogni regione del Cantone. SEGRETARIATO CANTONALE L'OCST mette a tua disposizione i propri segretariati in ogni regione del Cantone. SEGRETARIATO CANTONALE v. Balestra 19 6900 Lugano +41 91 921 15 51 SEGRETARIATI REGIONALI (con prefisso +41 91) Bellinzona

Dettagli

L Indennità per intemperie

L Indennità per intemperie Promemoria L Indennità per intemperie Che cos è l Indennità per intemperie? Qual è lo scopo dell Indennità per intemperie? Qual è la procedura di annuncio? Per quanto tempo viene versata e in quale misura?

Dettagli

UFFICIO FRONTALIERI. Il tuo punto di riferimento su diritto, fiscalità e previdenza

UFFICIO FRONTALIERI. Il tuo punto di riferimento su diritto, fiscalità e previdenza UFFICIO FRONTALIERI Il tuo punto di riferimento su diritto, fiscalità e previdenza UFFICIO FRONTALIERI CONSULENZA e ASSISTENZA per tutti lavoratori iscritti riguardo al complesso mondo del frontalierato:

Dettagli

Cassa Disoccupazione CRISTIANO SOCIALE. Informazioni generali

Cassa Disoccupazione CRISTIANO SOCIALE. Informazioni generali Cassa Disoccupazione CRISTIANO SOCIALE Informazioni generali sull assicurazione contro la disoccupazione 1. Disdetta del rapporto di lavoro 2. Annuncio 3. Diritto alle indennità 4. Informazioni varie 1.

Dettagli

Domande frequenti sul CCL Personale a prestito Versione del 20.2.2012

Domande frequenti sul CCL Personale a prestito Versione del 20.2.2012 S. 1 Domande frequenti sul CCL Personale a prestito Versione del 20.2.2012 Nuovo nell edizione dal 20.02.2012 Campo d applicazione Chi è soggetto al CCL Personale a prestito e chi no? Tutti i membri di

Dettagli

NOI CON. Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione.

NOI CON. Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione. NOI CON VIi VOi Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione. Una campagna dell Assicurazione contro la disoccupazione in collaborazione

Dettagli

Associazione per l applicazione paritetica, l aggiornamento professionale e il fondo sociale per il settore del prestito di personale

Associazione per l applicazione paritetica, l aggiornamento professionale e il fondo sociale per il settore del prestito di personale STATUTO dell Associazione per l applicazione paritetica, l aggiornamento professionale e il fondo sociale per il settore del prestito di personale - - Statuto dell Associazione per l applicazione paritetica,

Dettagli

Informazione per i datori di lavoro Indennità per intemperie

Informazione per i datori di lavoro Indennità per intemperie Dipartimento federale dell'economia DFE EDIZIONE 2011 Informazione per i datori di lavoro Indennità per intemperie Avvertenze Il presente opuscolo offre ai datori di lavoro una panoramica dei loro diritti

Dettagli

Modifica dell ordinanza 1 concernente la legge sul lavoro (OLL 1) Registrazione della durata del lavoro

Modifica dell ordinanza 1 concernente la legge sul lavoro (OLL 1) Registrazione della durata del lavoro Dipartimento federale dell economia, della formazione e della ricerca DEFR Segreteria di Stato dell economia SECO Condizioni di lavoro Protezione dei lavoratori Ottobre 2015 Rapporto esplicativo Modifica

Dettagli

823.20 Legge federale concernente condizioni lavorative e salariali minime per lavoratori distaccati in Svizzera e misure collaterali

823.20 Legge federale concernente condizioni lavorative e salariali minime per lavoratori distaccati in Svizzera e misure collaterali Legge federale concernente condizioni lavorative e salariali minime per lavoratori distaccati in Svizzera e misure collaterali (Legge federale sui lavoratori distaccati in Svizzera) dell 8 ottobre 1999

Dettagli

FISCALE Per Titolare/Responsabile Amministrativo LE NUOVE REGOLE PER LAVORARE IN CANTON TICINO DOPO L ENTRATA IN VIGORE DELLA LIA

FISCALE Per Titolare/Responsabile Amministrativo LE NUOVE REGOLE PER LAVORARE IN CANTON TICINO DOPO L ENTRATA IN VIGORE DELLA LIA (SB/sb) FISCALE Per Titolare/Responsabile Amministrativo LE NUOVE REGOLE PER LAVORARE IN CANTON TICINO DOPO L ENTRATA IN VIGORE DELLA LIA Lo scorso 20 gennaio 2016 gli organi cantonali ticinesi hanno deliberato

Dettagli

Convenzione quadro. (approvata il 21.12.2012 dalla Seco) (nome, indirizzo) e: Pietro Piccipocci

Convenzione quadro. (approvata il 21.12.2012 dalla Seco) (nome, indirizzo) e: Pietro Piccipocci (approvata il 21.12.2012 dalla Seco) tra la: Esempio SA (nome, indirizzo) e: Pietro Piccipocci (nome, indirizzo) 1. Campo d applicazione La presente è una convenzione quadro volta a regolare un numero

Dettagli

ÖKK ASSICURAZIONE CONTRO LA PER- DITA DI GUADAGNO (LCA)

ÖKK ASSICURAZIONE CONTRO LA PER- DITA DI GUADAGNO (LCA) ÖKK ASSICURAZIONE CONTRO LA PER- DITA DI GUADAGNO (LCA) Direttiva concernente il salario soggetto a premi In vigore dal 1.1.2008 1. Obbligo di pagare premi e contributi I contributi ed i premi di principio

Dettagli

21.4.2015 INFORMAZIONI IMPORTANTI PER I BENEFICIARI DI UNA RENDITA PEAN

21.4.2015 INFORMAZIONI IMPORTANTI PER I BENEFICIARI DI UNA RENDITA PEAN 21.4.2015 INFORMAZIONI IMPORTANTI PER I BENEFICIARI DI UNA RENDITA PEAN Inhalt Decisione sulle prestazioni 1 Domanda definitiva 1 Verifica della decisione sulle prestazioni 2 Contributo di risparmio LPP

Dettagli

Atti Parlamentari - 1 - Camera dei Deputati XVI LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI

Atti Parlamentari - 1 - Camera dei Deputati XVI LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI Atti Parlamentari - 1 - Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato NARDUCCI Modifica agli articoli 1, 2, 3 e 4 della legge 5 giugno 1997, n. 147, concernente la

Dettagli

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2014

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2014 FIAS Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali Commissione centrale d esame Esame professionale 04 Assicurazione contro la disoccupazione (AD) Numero della/del candidata/o: Durata

Dettagli

Legge sull orientamento scolastico e professionale e sulla formazione professionale e continua (Lorform) (del 4 febbraio 1998)

Legge sull orientamento scolastico e professionale e sulla formazione professionale e continua (Lorform) (del 4 febbraio 1998) Legge sull orientamento scolastico e professionale e sulla formazione professionale e continua (Lorform) (del febbraio 1998) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO - visto il messaggio 1 marzo

Dettagli

STRUTTURA DELLA RETRIBUZIONE IN EDILIZIA

STRUTTURA DELLA RETRIBUZIONE IN EDILIZIA STRUTTURA DELLA RETRIBUZIONE IN EDILIZIA La struttura retributiva in edilizia è differanziata tra operai ed impiegati, in quanto alcuni istituti contrattuali vedono un accantonamento presso le casse edili

Dettagli

Competenze connesse. Regolamento di previdenza

Competenze connesse. Regolamento di previdenza Regolamento di previdenza Versione abbreviata Indice Qual è lo scopo del presente opuscolo? 3 Primo, secondo, terzo pilastro: Cosa significa per voi personalmente? 3 Il primo pilastro: l AVS / AI Il secondo

Dettagli

2.06 Stato al 1 o gennaio 2014

2.06 Stato al 1 o gennaio 2014 2.06 Stato al 1 o gennaio 2014 Lavoro domestico Quali attività sono considerate lavori domestici? 1 Si intendono, ad esempio, le attività delle seguenti persone: addetta/addetto alle pulizie, bambinaia

Dettagli

ROC EOC 2014. Estratto del CCL per il personale EOC. Modifiche 1.1.2014

ROC EOC 2014. Estratto del CCL per il personale EOC. Modifiche 1.1.2014 ROC EOC 2014 Estratto del CCL per il personale EOC Modifiche 1.1.2014 Art. 9 Durata del lavoro cpv. 2 La ripartizione sull arco della settimana, come pure la definizione dell orario giornaliero sono di

Dettagli

uno o due passi Per ottenere una o più prestazioni sociali per lei e la sua famiglia

uno o due passi Per ottenere una o più prestazioni sociali per lei e la sua famiglia Per ottenere una o più prestazioni sociali per lei e la sua famiglia si rechi alla cancelleria del suo comune di domicilio, che la informerà sulle prestazioni sociali cantonali. Non dovrà compilare nessun

Dettagli

i fondi pensione: in che consistono, come utilizzarli

i fondi pensione: in che consistono, come utilizzarli LA GUIDA DEL CONTRIBUENTE è una pubblicazione del Ministero delle Finanze Segretariato generale Ufficio per l informazione del contribuente Per ulteriori informazioni: www.finanze.it La Guida è distribuita

Dettagli

Legge federale sull assicurazione per la maternità

Legge federale sull assicurazione per la maternità Termine di referendum: 9 aprile 1999 Legge federale sull assicurazione per la maternità (LAMat) del 18 dicembre 1998 L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 34 quinquies capoverso

Dettagli

MPA pittori e gessatori

MPA pittori e gessatori MPA pittori Il modello di pensionamento anticipato flessibile Stato di avanzamento: «piccolo gruppo di lavoro CPPC» del 21.8.2013 2 / 24 Temi: Filosofia di base del MPA Basi di calcolo Prestazioni / criteri

Dettagli

2.06 Stato al 1 o gennaio 2011

2.06 Stato al 1 o gennaio 2011 2.06 Stato al 1 o gennaio 2011 Lavoro domestico Quali attività sono considerate lavori domestici? 1 Si intendono, ad esempio, le attività delle seguenti persone: addetta/addetto alle pulizie, bambinaia

Dettagli

Settore alberghiero e della ristorazione 2016

Settore alberghiero e della ristorazione 2016 Settore alberghiero e della ristorazione 2016 n Rafforzare il CCNL n Formazione Progresso n Calendario per il rapporto delle ore 2016: annota tutte le tue ore di lavoro, perché ogni singola ora conta!

Dettagli

Sicurezza sociale. Ecco come siete assicurati in Svizzera secondo la legge. (Stato: gennaio 2015) ASSICURAZIONI SOCIALI DELLA SVIZZERA

Sicurezza sociale. Ecco come siete assicurati in Svizzera secondo la legge. (Stato: gennaio 2015) ASSICURAZIONI SOCIALI DELLA SVIZZERA sozialversicherungen der Schweiz ASSICURAZIONI SOCIALI DELLA SVIZZERA Sicurezza sociale. Ecco come siete assicurati in Svizzera secondo la legge. (Stato: gennaio 2015) Prestazioni Assicurazione per la

Dettagli

Convenzione sulle conseguenze del divorzio 1

Convenzione sulle conseguenze del divorzio 1 Convenzione sulle conseguenze del divorzio 1 tra (Nome, cognome, data di nascita, via, NAP, luogo) rappresentata/o da (Nome, cognome, via, NAP, luogo) e (Nome, cognome, data di nascita, via, NAP, luogo)

Dettagli

R E G O L A M E N T O S U L S A L A R I O A O R E C O O P S O C I E T À C O O P E R A T I V A

R E G O L A M E N T O S U L S A L A R I O A O R E C O O P S O C I E T À C O O P E R A T I V A R E G O L A M E N T O S U L S A L A R I O A O R E C O O P S O C I E T À C O O P E R A T I V A valido a partire dal 1 gennaio 2003 INDICE DISPOSIZIONI GENERALI PAGINA 1. Campo d applicazione 4 DISPOSIZIONI

Dettagli

INDENNITA GIORNALIERA

INDENNITA GIORNALIERA Assicurazione indennità giornaliera in caso di malattia JardinSuisse INDENNITA GIORNALIERA Regolamento Assicurazione indennità giornaliera in caso di malattia JardinSuisse Amministrativo per Indice I.

Dettagli

Lavoro e gravidanza. I Suoi diritti sul posto di lavoro. Per ulteriori informazioni: Infoline: 0900 55 55 61 Fr. 3. /min.

Lavoro e gravidanza. I Suoi diritti sul posto di lavoro. Per ulteriori informazioni: Infoline: 0900 55 55 61 Fr. 3. /min. L offerta di Questo opuscolo nelle seguenti lingue: albanese bosniaco croato francese inglese italiano portoghese serbo spagnolo tamil tedesco turco Fr. 3. al pezzo; sconti per grandi quantitativi La Infoline

Dettagli

TAXeNEWS. Ticino. Novità in ambito legale e delle assicurazioni sociali

TAXeNEWS. Ticino. Novità in ambito legale e delle assicurazioni sociali Novità in ambito legale e delle assicurazioni sociali TAXeNEWS Ticino Questo bollettino informativo redatto in lingua italiana dal nostro ufficio di Lugano è indirizzato alla clientela domiciliata in Ticino

Dettagli

A quale compagnia assicurativa sono affiliate le persone in formazione?

A quale compagnia assicurativa sono affiliate le persone in formazione? Promemoria 203 Malattia e infortunio Se durante la formazione professionale di base, una persona in formazione si ammala o è vittima di un incidente, essa dispone di una protezione giuridica particolare.

Dettagli

Foglio ufficiale. Atti legislativi e dell Amministrazione. sugli assegni di famiglia. Legge. 103-104/2008 Martedì 23 dicembre 9313

Foglio ufficiale. Atti legislativi e dell Amministrazione. sugli assegni di famiglia. Legge. 103-104/2008 Martedì 23 dicembre 9313 103-104/2008 Martedì 23 dicembre 9313 Foglio ufficiale Atti legislativi e dell Amministrazione Legge sugli assegni di famiglia IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO richiamate la legge federale

Dettagli

NOI CON. Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione.

NOI CON. Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione. NOI CON VIi VOi Il nostro impegno e le nostre prestazioni per voi. Gli uffici regionali di collocamento e le casse di disoccupazione. Una campagna dell Assicurazione contro la disoccupazione in collaborazione

Dettagli

CCNL I N D U S T R I A A L B E R G H I E R A & R I S T O R A Z I O N E

CCNL I N D U S T R I A A L B E R G H I E R A & R I S T O R A Z I O N E CCNL I N D U S T R I A A L B E R G H I E R A & R I S T O R A Z I O N E PARERE CONCERNENTE L APPLICAZIONE DEL CCNL DELL INDUSTRIA ALBERGHIERA E DELLA RISTORAZIONE NEGLI ISTITUTI AFFILIATI A CURAVIVA SVIZZERA

Dettagli

FONDO CITTADINO DI SOLIDARIETA

FONDO CITTADINO DI SOLIDARIETA FONDO CITTADINO DI SOLIDARIETA Aggiornamento Agosto 2014 PROGETTO L INVERNO NON E PASSATO Famiglia composta da madre sola con tre figli. La donna lavora saltuariamente causa disabilità di uno dei figli.

Dettagli

Legge federale sull assicurazione per l invalidità (LAI) (6 a revisione AI, secondo pacchetto di misure)

Legge federale sull assicurazione per l invalidità (LAI) (6 a revisione AI, secondo pacchetto di misure) Decisioni del Consiglio degli Stati del 19.12.2011 Proposte della Commissione del Consiglio nazionale dell 11.10.2012 (minoranza: rinvio al Consiglio federale) Legge federale sull assicurazione per l invalidità

Dettagli

Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera

Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera Informazione aggiornata La previdenza sociale in Svizzera Prestazioni Assicurati/Aventi diritto Basi per calcolare l ammontare delle prestazioni per cura, assistenza, guarigione AVS/AI Sono assicurate

Dettagli

2.06 Contributi. Lavoro domestico. Stato al 1 gennaio 2015

2.06 Contributi. Lavoro domestico. Stato al 1 gennaio 2015 2.06 Contributi Lavoro domestico Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Chi occupa lavoratori domestici è tenuto a versare contributi alle assicurazioni sociali, anche se il salario in denaro o in natura è

Dettagli

Modifica - dell ordinanza sul collocamento (OC) - dell ordinanza sugli emolumenti LC (OEm-LC) Commento alle singole disposizioni

Modifica - dell ordinanza sul collocamento (OC) - dell ordinanza sugli emolumenti LC (OEm-LC) Commento alle singole disposizioni - PAVV 23 ottobre 2013 Modifica - dell ordinanza sul collocamento (OC) - dell ordinanza sugli emolumenti LC (OEm-LC) Commento alle singole disposizioni 310/AVV_Revision_MD_Erläuterungen_I Ordinanza sul

Dettagli

Assicurazione per la vecchiaia e i superstiti

Assicurazione per la vecchiaia e i superstiti Hotelactual / News 2009 10.2008 Assicurazione per la vecchiaia e i superstiti Contribuzioni 2009 I tassi praticati per l AVS/AI/IPG (lavoratori dipendenti e indipendenti) non subiranno variazioni. La tabella

Dettagli

Maternità e lavoro Agevolare i genitori al lavoro e non disperdere esperienze e competenze. Comunicato

Maternità e lavoro Agevolare i genitori al lavoro e non disperdere esperienze e competenze. Comunicato Maternità e lavoro Agevolare i genitori al lavoro e non disperdere esperienze e competenze Comunicato La Svizzera soffre, come altri paesi, di mancanza di personale qualificato. La diagnosi è chiara e

Dettagli

Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport 6501 Bellinzona

Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport 6501 Bellinzona Segretariato Cantonale Via Balestra 19 CH - 6901 Lugano tel.: 091-91 15 51 fax: 091-93 53 65 Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport 6501 Bellinzona N. rif. V. rif. Lugano, 14 marzo 008

Dettagli

Condizioni aggiuntive per l assicurazione indennità gior naliera (B, BI, C, CI) ai sensi della legge sull assicurazione malattie (CAA/LAMal)

Condizioni aggiuntive per l assicurazione indennità gior naliera (B, BI, C, CI) ai sensi della legge sull assicurazione malattie (CAA/LAMal) Condizioni aggiuntive per l assicurazione indennità gior naliera (B, BI, C, CI) ai sensi della legge sull assicurazione malattie (CAA/LAMal) Edizione 1.7.2005 www.egk.ch Condizioni aggiuntive per l assicurazione

Dettagli

FAQ per i datori di lavoro

FAQ per i datori di lavoro FAQ per i datori di lavoro - Perché io, imprenditore, dovrei aspettarmi aiuto da un istituzione come l ufficio AI? L ufficio AI si impegna a mantenere o reinserire nel mondo del lavoro le persone diversamente

Dettagli

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2014

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2014 FIAS Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali Commissione centrale d esame Esame professionale 04 Assicurazione contro la disoccupazione (AD) Numero della/del candidata/o: Durata

Dettagli

Malattia e infortunio

Malattia e infortunio Pagina 1/6 Malattia e infortunio 87 Se durante la formazione professionale di base, una persona in formazione si ammala o è vittima di un incidente, essa dispone di una protezione giuridica particolare.

Dettagli

211.222.338 Ordinanza sull accoglimento di minori a scopo di affiliazione e di adozione (OAMin) 1

211.222.338 Ordinanza sull accoglimento di minori a scopo di affiliazione e di adozione (OAMin) 1 Ordinanza sull accoglimento di minori a scopo di affiliazione e di adozione (OAMin) 1 del 19 ottobre 1977 (Stato 1 gennaio 2012) Il Consiglio federale svizzero, visto l articolo 316 capoverso 2 del Codice

Dettagli

Cassa pensione e proprietà abitativa/

Cassa pensione e proprietà abitativa/ Promozione della proprietà abitativa (PPA) Cassa pensione e proprietà abitativa/ Prelievo anticipato e costituzione in pegno di fondi del 2 pilastro Sommario Reperimento di capitale per l acquisto di un

Dettagli

Promemoria piano di lavoro, orario di lavoro, controllo dell orario di lavoro

Promemoria piano di lavoro, orario di lavoro, controllo dell orario di lavoro I. Piano di lavoro (art. 21 CCNL) II. Promemoria piano di lavoro, orario di lavoro, controllo dell orario di lavoro Il datore di lavoro è obbligato, ai sensi dell art. 21 cifra 1 CCNL a tenere un piano

Dettagli

LE REGOLE PER LAVORARE IN SVIZZERA alla luce dell accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone

LE REGOLE PER LAVORARE IN SVIZZERA alla luce dell accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone LE REGOLE PER LAVORARE IN SVIZZERA alla luce dell accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone a cura di: Camera di Commercio di Como, Sviluppo Impresa, Confartigianato Imprese Como, Ance

Dettagli

Bellinzona, 30 giugno 2014

Bellinzona, 30 giugno 2014 Bellinzona, 30 giugno 2014 Nuova Legge sugli aiuti allo studio (LASt) Il Consiglio di Stato ha approvato il messaggio che propone la nuova Legge sugli aiuti allo studio (LASt). 1. Alcuni dati in breve

Dettagli

6.4.5.1.2 Direttive concernenti l applicazione ed il computo delle rette differenziate nelle case per anziani sussidiate (del 26 febbraio 2007)

6.4.5.1.2 Direttive concernenti l applicazione ed il computo delle rette differenziate nelle case per anziani sussidiate (del 26 febbraio 2007) 6.4.5.1.2 Direttive concernenti l applicazione ed il computo delle rette differenziate nelle case per anziani sussidiate (del 26 febbraio 2007) Richiamati gli articoli 6d e 11 della Legge concernente il

Dettagli

Promemoria. Cassa di pensionamento anticipato dei rami affini romandi. www.resor.ch. Edizione Tecnica Costruzione Ticinese, 2011

Promemoria. Cassa di pensionamento anticipato dei rami affini romandi. www.resor.ch. Edizione Tecnica Costruzione Ticinese, 2011 Cassa di pensionamento anticipato dei rami affini romandi Promemoria Tecnica della costruzione Edizione Tecnica Costruzione Ticinese, 2011 2 1. INTRODUZIONE In considerazione della fatica ed usura fisica

Dettagli

Legge federale sugli assegni familiari

Legge federale sugli assegni familiari Termine di referendum: 13 luglio 2006 Legge federale sugli assegni familiari (Legge sugli assegni familiari, LAFam) del 24 marzo 2006 L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo

Dettagli

Principio dei tre pilastri

Principio dei tre pilastri Dipartimento federale dell interno/ Ufficio federale delle assicurazioni sociali Incontro con i media del 26 maggio 2003 (Ile Saint-Pierre) - Documentazione Garanzia ed evoluzione della previdenza professionale

Dettagli

Contratto collettivo di lavoro per il settore dei contact center e call center

Contratto collettivo di lavoro per il settore dei contact center e call center Contratto collettivo di lavoro per il settore dei contact center e call center stipulato tra contactswiss Kolumbanstrasse 2 Casella postale 148 CH-9008 San Gallo e Sindacato dei media e della comunicazione

Dettagli

Pronti per il futuro. Tra le proprie quattro mura. Come realizzare il sogno dell abitazione propria: istruzioni per l uso

Pronti per il futuro. Tra le proprie quattro mura. Come realizzare il sogno dell abitazione propria: istruzioni per l uso Pronti per il futuro. Tra le proprie quattro mura. Come realizzare il sogno dell abitazione propria: istruzioni per l uso Pronti per il futuro. Il sogno delle proprie quattro mura risale agli albori dell

Dettagli

REGOLAMENTO ORARIO DI SERVIZIO E DI ACCESSO AL PUBBLICO

REGOLAMENTO ORARIO DI SERVIZIO E DI ACCESSO AL PUBBLICO CITTÀ DI BAVENO Provincia del Verbano Cusio Ossola Ufficio Segreteria REGOLAMENTO ORARIO DI SERVIZIO E DI ACCESSO AL PUBBLICO 1 Titolo 1 : Personale Comunale. Art. 1 Orario di Servizio. 1. Il comune di

Dettagli

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi 2.09 Stato al 1 gennaio 2010 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Riconoscere le prestazioni di tutte le famiglie

Riconoscere le prestazioni di tutte le famiglie 1 INIZIATIVA DELLE CITTÀ SÌ ALLA SICUREZZA SOCIALE " Prospettiva - Politica familiare Riconoscere le prestazioni di tutte le famiglie Posizione 2 Informazioni Segretariato della COFF Ufficio federale delle

Dettagli

Aspetti specifici. Il contratto di apprendistato

Aspetti specifici. Il contratto di apprendistato Stato: agosto 2008 Aspetti specifici del contratto di apprendistato SCHEDA INFORMATIVA www.sse-sbv-ssic.ch Il contratto di apprendistato è un contratto di lavoro a tempo determinato la cui particolarità

Dettagli

Salario minimo: Argomentazioni tascabili

Salario minimo: Argomentazioni tascabili Salario minimo: Argomentazioni tascabili il 18 maggio 2014 Salari giusti: Il lavoro va pagato! Chiunque lavori in Svizzera deve poter vivere in modo decoroso del proprio salario. Perciò, 4000 franchi al

Dettagli

L offerta di mense e doposcuola nelle scuole pubbliche del Cantone Ticino

L offerta di mense e doposcuola nelle scuole pubbliche del Cantone Ticino di Michela Crespi Branca e Luana Tozzini Paglia* L Ufficio del monitoraggio e dello sviluppo scolastico (UMSS) ha effettuato nell anno scolastico il censimento dei servizi pasti a mezzogiorno e dei doposcuola

Dettagli

Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP

Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP Dipartimento federale dell'economia DFE EDIZIONE 2009 716.201 i Informazione complementare all Info-Service Disoccupazione Un opuscolo per i disoccupati Previdenza professionale delle persone disoccupate

Dettagli

www.vssm.ch ASFMS Statuti

www.vssm.ch ASFMS Statuti www.vssm.ch ASFMS Statuti Gladbachstrasse 80 8044 Zürich Telefon 044 267 81 00 www.vssm.ch ASFMS Statuti 3 L ASFMS svolge compiti interregionali. Sostiene e coordina l attività dei suoi membri. I. Nome,

Dettagli

RINNOVO CCNL GAS-ACQUA

RINNOVO CCNL GAS-ACQUA RINNOVO CCNL GAS-ACQUA INTRODUZIONE Il prossimo 31 dicembre 2009 scade il contratto di lavoro per gli addetti al settore gasacqua. Gli scenari in cui ci si appresta a rinnovare il contratto vedono, sempre

Dettagli

Contratto normale di lavoro per giovani alla pari (CNL)

Contratto normale di lavoro per giovani alla pari (CNL) 1 Estratto dal Foglio ufficiale n. 16 del 24 febbraio 1995 (Testo unico aggiornato al 1. gennaio 2015, FU 101/2014 del 19.12.2014) Contratto normale di lavoro per giovani alla pari (CNL) L ufficio cantonale

Dettagli

Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro

Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro validi dallo 01.01.2011 cassa pensione pro Bahnhofstrasse 4 Casella postale 434 CH-6431 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

Cosa bisogna sapere sulla Assicurazione contro la disoccupazione

Cosa bisogna sapere sulla Assicurazione contro la disoccupazione Cosa bisogna sapere sulla Assicurazione contro la disoccupazione Cara assicurata, Caro assicurato, per facilitarle il contatto diretto con i problemi burocratici relativi alla disoccupazione e con i vari

Dettagli

2.01 Stato al 1 o gennaio 2013

2.01 Stato al 1 o gennaio 2013 2.01 Stato al 1 o gennaio 2013 Contributi paritetici all AVS, all AI e alle IPG Obbligo contributivo 1 Sono tenute a pagare i contributi sul proprio salario all AVS, all AI e alle IPG le persone che esercitano

Dettagli

Svizzera Votazione popolare dell 8 marzo: bocciati gli assegni esentasse per i figli e la tassa sull energia

Svizzera Votazione popolare dell 8 marzo: bocciati gli assegni esentasse per i figli e la tassa sull energia N E W S D A L M O N D O 18 M A R Z O 2 0 1 5 Svizzera Votazione popolare dell 8 marzo: bocciati gli assegni esentasse per i figli e la tassa sull energia Svizzera Votazione popolare dell 8 marzo: bocciati

Dettagli

Convenzione per gli apprendisti del settore alberghiero e della ristorazione

Convenzione per gli apprendisti del settore alberghiero e della ristorazione Convenzione per gli apprendisti del settore alberghiero e della ristorazione Convenzione del 15 ottobre 1992 Stato al 1 maggio 2013 I Contraenti e campo di applicazione Art. 1 Contraenti e campo di applicazione

Dettagli

FAQ Lavoro ridotto. Data 03.11.2011

FAQ Lavoro ridotto. Data 03.11.2011 Dipartimento federale dell economia DFE Segreteria di Stato dell economia SECO Comunicazione FAQ Lavoro ridotto Data 03.11.2011 1. I motivi economici sono il presupposto per poter introdurre il lavoro

Dettagli

Noi sosteniamo il valore delle nostre professioni. Convenzione per gli apprendisti del settore alberghiero e della ristorazione

Noi sosteniamo il valore delle nostre professioni. Convenzione per gli apprendisti del settore alberghiero e della ristorazione Noi sosteniamo il valore delle nostre professioni. Convenzione per gli apprendisti del settore alberghiero e della ristorazione Convenzione del 15 ottobre 1992 Stato al 1 maggio 2013 2 I Contraenti e campo

Dettagli

com Plan Informazione Promozione della proprietà d abitazione 1.1 Limiti temporali / periodi di blocco

com Plan Informazione Promozione della proprietà d abitazione 1.1 Limiti temporali / periodi di blocco Informazione Promozione della proprietà d abitazione com Plan La Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (LPP) vi consente di utilizzare il vostro denaro

Dettagli

DIRETTIVE SALARIALI PER GLI IMPIEGATI EXTRAFAMILIARI IN AGRICOLTURA ANNO 2012

DIRETTIVE SALARIALI PER GLI IMPIEGATI EXTRAFAMILIARI IN AGRICOLTURA ANNO 2012 DIRETTIVE SALARIALI PER GLI IMPIEGATI EXTRAFAMILIARI IN AGRICOLTURA ANNO 2012 Nell agricoltura svizzera sono impiegati migliaia di lavoratori. È quindi importante che i rapporti di lavoro siano ben regolamentati.

Dettagli

Iniziativa parlamentare Diritto del lavoro. Aumento del valore litigioso per le procedure gratuite (Thanei)

Iniziativa parlamentare Diritto del lavoro. Aumento del valore litigioso per le procedure gratuite (Thanei) 97.417 Iniziativa parlamentare Diritto del lavoro. Aumento del valore litigioso per le procedure gratuite (Thanei) Rapporto della Commissione degli affari giuridici del Consiglio nazionale dell 8 maggio

Dettagli

È operativo il nuovo Fondo complementare «Perseo» Giuseppe Argentino Caposervizio Studi del Patronato Acli

È operativo il nuovo Fondo complementare «Perseo» Giuseppe Argentino Caposervizio Studi del Patronato Acli PREVIDENZA COMPLEMENTARE Guida alle Pensioni È operativo il nuovo Fondo complementare «Perseo» Giuseppe Argentino Caposervizio Studi del Patronato Acli Dallo scorso 15 settembre è operativo «Perseo», il

Dettagli

premium banking Banca Migros SA www.bancamigros.ch Service Line 0848 845 400 MBW 2032/2013-04

premium banking Banca Migros SA www.bancamigros.ch Service Line 0848 845 400 MBW 2032/2013-04 premium banking Consulenza Anlageberatung, finanziaria Vermögensverwaltung, globale Finanzierung Banca Migros SA www.bancamigros.ch Service Line 0848 845 400 MBW 2032/2013-04 Premium Banking significa

Dettagli

Documento su: PREVIDENZA

Documento su: PREVIDENZA Documento su: PREVIDENZA La FISASCAT sottopone alla Confederazione il presente documento, concernente l insieme delle problematiche inerenti il sistema previdenziale, con riferimento specifico alle categorie,

Dettagli

Assicurazioni sociali. Informazioni utili sulla sicurezza sociale/

Assicurazioni sociali. Informazioni utili sulla sicurezza sociale/ ssicurazioni sociali Informazioni utili sulla sicurezza sociale/ Sistema previdenziale in Svizzera Stato gennaio 2015 Cerchia delle persone assicurate Prestazioni Basi per il calcolo dell importo delle

Dettagli

Schede dei salari 2013 in formato Excel

Schede dei salari 2013 in formato Excel Schede dei salari 2013 in formato Excel ISTRUZIONI 1 File Excel 1.1 Informazioni generali La legislazione in materia di AVS obbliga i datori di lavoro a iscrivere continuamente i salari, nella misura in

Dettagli

info-apprendisti INDIRIZZI UTILI: Lugano via Balestra 19 091 921 15 51 segretariato.luganese@ocst.com

info-apprendisti INDIRIZZI UTILI: Lugano via Balestra 19 091 921 15 51 segretariato.luganese@ocst.com INDIRIZZI UTILI: Lugano via Balestra 19 091 921 15 51 segretariato.luganese@ocst.com Bellinzona via Magoria 19 091 821 41 51 segretariato.bellinzona@ocst.com Mendrisio via Lanz 25 091 640 51 11 segretariato.mendrisio@ocst.com

Dettagli

Ipoteche. Finanziamenti su misura

Ipoteche. Finanziamenti su misura Ipoteche Finanziamenti su misura Verso l acquisto di una casa di proprietà? Il sogno di una casa tutta propria ha inizio con la ricerca di un immobile adeguato. Un analisi accurata delle vostre esigenze

Dettagli

Divergenze: Proposte della Commissione del Consiglio degli Stati del 24 gennaio 2012 Decisioni del Consiglio nazionale del 7 dicembre 2011

Divergenze: Proposte della Commissione del Consiglio degli Stati del 24 gennaio 2012 Decisioni del Consiglio nazionale del 7 dicembre 2011 Divergenze: Proposte della Commissione del Consiglio degli Stati del 24 gennaio 2012 Decisioni del Consiglio nazionale del 7 dicembre 2011 e-parl 01.02.2012 07:16 (Retribuzioni nelle società quotate in

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

PlanoPension, RythmoPension Rendite vitalizie. Il vostro reddito garantito a vita in tutta flessibilità e serenità

PlanoPension, RythmoPension Rendite vitalizie. Il vostro reddito garantito a vita in tutta flessibilità e serenità PlanoPension, RythmoPension Rendite vitalizie Il vostro reddito garantito a vita in tutta flessibilità e serenità PlanoPension, RythmoPension Vaudoise Pianificate un pensionamento sereno Per una quiescenza

Dettagli

VIVERE E LAVORARE IN SVIZZERA

VIVERE E LAVORARE IN SVIZZERA VIVERE E LAVORARE IN SVIZZERA + IL SISTEMA SOCIALE SVIZZERO + SISTEMA SOCIALE Il sistema svizzero di sicurezza sociale è abbastanza complesso. Infatti, ogni settore ha le sue peculiarità. Le ragioni sono

Dettagli

Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG

Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG 2.02 Contributi Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve L assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (AVS), l assicurazione invalidità (AI) e

Dettagli

Centro di formazione professionale OCST

Centro di formazione professionale OCST Centro di formazione professionale OCST Lingua Sagl CFP Il Centro di Formazione Professionale dell OCST è un associazione senza scopo di lucro che dal 1995 promuove corsi nell ambito della formazione continua

Dettagli

Telelavoro, un sistema flessibile per l organizzazione del lavoro

Telelavoro, un sistema flessibile per l organizzazione del lavoro BIELLA Associazione Provinciale Via Repubblica 56-13900 Biella Tel: 015 351121 - Fax: 015 351426 - C. F. 81067160028 Internet: www.biella.cna.it - email: mailbox@biella.cna.it Certificato n IT07/0030 Presentazione

Dettagli

Settembre 2014, sommario dell invio

Settembre 2014, sommario dell invio Bellinzona, settembre 2014 Alle imprese di costruzione e agli enti attivi nel settore dell edilizia principale del Cantone Ticino a.c.a. dei Preposti alla sicurezza sul lavoro Settembre 2014, sommario

Dettagli

L indagine è online. Per rispondere al questionario visita il sito: www.vitadaprofessionisti.it. La ricerca è condotta da:

L indagine è online. Per rispondere al questionario visita il sito: www.vitadaprofessionisti.it. La ricerca è condotta da: L indagine è online. Per rispondere al questionario visita il sito: www.vitadaprofessionisti.it La ricerca è condotta da: Associazione Bruno Trentin Consulta del Lavoro Professionale-Cgil Filcams-Cgil

Dettagli

Assicurazione perdita di guadagno malattia

Assicurazione perdita di guadagno malattia Hotelactual / News 2008 10.2007 Assicurazione per la vecchiaia e i superstiti I tassi praticati per AVS/AI/IPG (lavoratori dipendenti e indipendenti) non subiranno variazioni. Nuovo numero di sicurezza

Dettagli

Argomenti Contro 13.084. Dokumentation Documentation Documentazione

Argomenti Contro 13.084. Dokumentation Documentation Documentazione Parlamentsdienste Services du Parlement Servizi del Parlamento Servetschs dal parlament 13.084 Argomenti Contro Sostenere le famiglie! Esentare dalle imposte gli assegni per i figli e gli assegni di formazione.

Dettagli

Industria alberghiera e della ristorazione 2015

Industria alberghiera e della ristorazione 2015 Industria alberghiera e della ristorazione 0 n Rafforzare il CCNL n Salari 0: la formazione e il perfezionamento pagano n Calendario per il rapporto delle ore 0: annota tutte le tue ore di lavoro, perché

Dettagli