Trading System Settimanale ed interpretazione di un System Report

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Trading System Settimanale ed interpretazione di un System Report"

Transcript

1 Trading System Settimanale ed interpretazione di un System Report

2 Applicazione al FTSE-MIB

3 Operazioni LONG e SHORT

4 Solo operazioni LONG

5 Solo operazioni SHORT

6

7

8 UN T.S. sui Dividend Aristocrats L'equity line rappresenta l'andamento cumulato (dall'inizio della simulazione) dei profitti e perdite del nostro Trading System. In pratica riproduce la dinamica di un ipotetico conto che fosse stato movimentato sulla base della strategia. Può essere closed trades equity line se la linea si aggiorna solo a chiusura di ogni operazione (come nell'esempio che segue) oppure open trades equity line.

9 UN T.S. sui Dividend Aristocrats L open trades equity line si differenzia dalla precedente in quanto la linea si aggiorna anche ad operazione aperta. Per cui, se si tratta di un trading system daily, ogni giorno avremo un aggiornamento sulla base del prezzo di chiusura di quel giorno. In caso di operazione rialzista di durata di più giorni o settimane, l'open equity salirà durante nei giorni in cui il sottostante sale, e viceversa quando il sottostante scende.

10 Resa La Resa è il primo gruppo di voci presentate in questo report. La voce principale è la presentazione del guadagno assoluto in punti e in percentuale, è un primissimo parametro di valutazione veloce del sistema. Assoluta Totale: visualizza la resa al netto delle commissioni espressa in punti nel caso di derivati e in percentuale per gli altri strumenti finanziari; Annuale Stimata: stima della resa annua al netto delle commissioni espressa in punti e in percentuale, in altre parole è la Resa Assoluta Totale portata ad un anno; Rapporto Resa/Ritracc: calcola il rapporto tra il rendimento percentuale e la media dei ritracciamenti rappresentati dalle variazioni negative della equity line. Questo indicatore, che deve essere positivo, permette di valutare sommariamente un trading system prima ancora di prendere in esame tutti gli altri parametri numerici del report.

11 Analisi Operazioni Nette Quante operazioni fa il nostro trading system e come sono distribuite le positive e le negative nel tempo? Di che entità percentuale è la migliore e la peggiore operazione? E infine quanto dovranno sopportare i nervi del trader che subisce un numero alto di operazioni consecutive in perdita? A questi quesiti risponde il box delle analisi operazioni nette che contiene importanti informazioni utili per una prima valutazione o comparazione del sistema. Vanno infatti confrontate le operazioni che svolgono i diversi sistemi a parità di tempo preferendo, a uguali condizioni, i sistemi che sviluppano meno operazioni.

12 Analisi Operazioni Nette Tuttavia anche la composizione delle operazioni è importante, questo sistema presenta il 49.9% di operazioni in gain, quasi una su due, apparentemente poco ma occorre considerare che il dato dei successi percentuali è scarsamente significativo se preso singolarmente, il valore da considerare, con la percentuale di successo, è il valore medio di profitto, di perdita, e il loro rapporto. Infatti un sistema con il 50% di operazioni in gain, ma con un rapporto tra il guadagno e la perdita di 1.6, genererà profitti. Effettuate: numero totale di operazioni effettuate e quindi aperte e chiuse Operazioni concluse = (Numero Tot. Op / 2); Operazioni concluse = (Numero Tot. Op / 2) 1 (se l'ultima operazione non è chiusa). Positive: numero totale di operazioni effettuate concluse con percentuale positiva, tenendo debito conto delle commissioni. Questa percentuale esprime il rapporto tra le operazioni positive e le negative definendo la qualità dei segnali. Va ricordato che questo valore è di scarsa significatività se osservato da solo. Possono esistere sistemi globalmente molto profittevoli con rapporti tra i guadagni e le perdite anche inferiori al 40% (ad esempio I sistemi trend followers) tuttavia sono sistemi che difficilmente un trader con poca esperienza sarà in grado di seguire con disciplina. Le operazioni positive vanno sempre considerate assieme al rapporto tra il guadagno medio e la perdita media. Negative: numero totale di operazioni effettuate, concluse con una perdita in conto capitale. Si tiene conto delle commissioni; Consecutive Positive: numero massimo di operazioni positive consecutive; Consecutive Negative: numero massimo delle operazioni negative consecutive; Migliore: presenta l operazione che ha generato il miglior guadagno percentuale; Peggiore: presenta l operazione che ha generato il peggior guadagno percentuale.

13 Run Up e Draw Down Il drawdown, dall inglese riportare giù economicamente, è uno dei parametri di rischiosità più importanti per valutare la bontà di un trading system. Se rappresentiamo i profitti di un sistema con una curva continua il drawdown è il minimo raggiunto da questa curva rispetto all ultimo massimo prima di risalire. In altre parole è la quantità di denaro che si cede al mercato. Il run-up è esattamente l inverso. Massimo Run Up: In caso di Long rappresenta l'escursione verso l'alto ovvero il guadagno ipotetico massimo, ottenuto se avessi venduto nel punto di massimo della curva dal punto di acquisto; In caso di short il massimo Run Up rappresenta l'escursione verso il basso ovvero il massimo guadagno ipotetico ottenuto se avessi comprato o ricoperto lo short nel punto di minimo della curva; Massimo Draw Down: è il parametro opposto al Massimo Run Up. In caso di long rappresenta l'escursione verso il basso ovvero la massima perdita ipotetica, ottenuta se avessi venduto nel punto di minimo della curva dal punto dopo l'acquisto e prima della vendita programmata dal trading system. In caso di short il massimo Draw Down rappresenta l'escursione verso l'alto ovvero la perdita ipotetica massima ottenuta se avessi comprato nel punto di massimo della curva prima della ricopertura programmata dal trading system; Draw Down Medio: presenta il valore medio di Draw Down per operazione; In particolare, di questa parte di report, ci interessa il Draw Down Medio, un utile parametro per impostare il valore dello stop, se ovviamente il sistema ne è sprovvisto. Immaginiamo infatti che lo 0.16% di drawdown medio sia di un sistema senza stop, se impostassimo uno stop allo 0.15% moltissime operazioni verrebbero chiuse. Come regola generale si utilizzerà come stop loss un parametro doppio o triplo del drawdown medio.

14 UN T.S. sui Dividend Aristocrats : IL DRAW DOWN Oltre alla profittabilità, quando si recensisce un Trading System occorre sempre valutare anche il draw-down, ovvero la perdita che intercorre fra un massimo relativo ed il successivo minimo relativo che chiude quel ciclo. Può essere espresso in % rispetto al capitale stanziato, oppure in valuta. A sinistra l'open equity line di AWR; a destra l'open equity line di T. E' del tutto evidente come a quasi parità di risultato, l'equity line di AWR sia decisamente migliore di quella generata da AT&T in quanto i draw-downs sono sempre minori per ampiezza e per durata.

15 UN T.S. sui Dividend Aristocrats L'equity line (specialmente nella sua versione open equity line ) serve per misurare: 1. Quanto rende un sistema 2. Come si sviluppa la sua redditività e rischiosità nel tempo. A quest ultimo fine, ricorriamo al concetto di DRAW DOWN per valutarne la rischiosità

16 MAXIMUM ADVERSE EXCURSION Questo tipo di analisi è molto utile quando si deve definire uno stop loss da associare ad un Trading System. Vediamo come interpretare questo interessante grafico a dispersione: In verde: I risultati delle operazioni chiuse in profitto In rosso: I risultati delle operazioni chiuse in perdita In ordinata leggiamo con quale risultato si è chiusa ogni operazione (se verde è positivo, se rosso è negativo) e in corrispondenza nell'asse delle ascisse vediamo DI QUANTO AL MASSIMO SIAMO STATI IN PERDITA DURANTE LA VITA DI QUELL'OPERAZIONE. Ad esempio, si vede che se tracciassimo una linea verticale in corrispondenza del valore 140$ in ascissa, alla sua destra troveremmo solo operazioni in perdita (rosse). Quel valore può tranquillamente essere utilizzato come stop loss. Infatti non vengono compromesse le operazioni in guadagno, ma solo quelle in perdita.

17 MAXIMUM FAVORABLE EXCURSION Come nel caso della metrica precedente, vediamo come interpretare questo grafico a dispersione: In verde: I risultati delle operazioni chiuse in profitto In rosso: I risultati delle operazioni chiuse in perdita In ordinata leggiamo con quale risultato si è chiusa ogni operazione (se verde è positivo, se rosso è negativo) e in corrispondenza nell'asse delle ascisse vediamo DI QUANTO AL MASSIMO SIAMO STATI IN GUADAGNO DURANTE LA VITA DI QUELL'OPERAZIONE. A differenza del caso precedente, se ponessimo un target (profit) al guadagno massimo, sarebbe come tracciare una linea verticale in corrispondenza di un dato valore dell'asse delle ascisse e limitare a quel valore i risultati delle operazioni a destra di quel segmento.

18 PEAK TO PEAK IL PEAK TO PEAK è il tempo che trascorre fra due massimi (il primo relativo, il secondo assoluto). A volte viene anche definito TIME TO RECOVERY, indicando quanto tempo l'investitore deve pazientare affinchè il proprio investimento riveda dei nuovi massimi assoluti. E' intuibile che quanto minore sia questa grandezza, tanto migliore sarà il sistema sottostante.

19 PEAK TO VALLEY IL PEAK TO VALLEY è il tempo che trascorre fra un massimo relativo ed il minimo successivo che chiude quel ciclo di draw-down. Si tratta della conversione temporale del draw-down: il draw-down misura cioè la perdita in % o in valuta da un massimo ad un minimo; il peak-to-valley ci dice in quanto tempo si sviluppa il drawdown.

20 Efficienza La misurazione dell efficienza di un trading system è molto importante, per calcolarla si divide il profitto ottenuto con il profitto potenziale teorico dello strumento finanziario oggetto di studio. In altre parole si confronta il guadagno del sistema in esame rispetto ad un sistema ideale che compra sempre sui minimi e vende sui massimi. Un efficienza di sistema dovrebbe essere almeno attorno al 60% ma occorre confrontarla col tempo a mercato. Chiaramente se il tempo a mercato è, ad esempio, del 75% l efficienza al 60% sarà migliore di un efficienza analoga con tempo a mercato maggiore. Media di Entrata: somma dell'efficienza di entrata di ogni singola operazione divisa per il numero di operazioni; Media di Uscita: somma dell'efficienza di uscita di ogni singola operazione divisa per il numero di operazioni; Media Complessiva: somma dell'efficienza di entrata e di uscita di ogni singola operazione divisa per il numero di operazioni; rapporto tra la somma delle durate delle singole operazioni(espresse in periodi) e il numero di totale dei periodi Il valore massimo di efficienza ottenibile è, ovviamente, pari a 100. Tempo "A Mercato":

21 Profitto settimanale

22 Profitto mensile

23 Profitto Il profitto attrae immediatamente la curiosità del trader, in fin dei conti la regola primaria di un sistema è che generi dei guadagni, altrimenti che senso avrebbe? Tuttavia questo è un dato forviante, è molto più importante, dell entità dei profitti, la loro composizione, qualità e rischiosità intrinseca. In particolare bisogna prestare attenzione all entità percentuale del guadagno medio per operazione. Una gestione poco disciplinata con un guadagno percentuale basso crea un accoppiata micidiale. Netto: guadagno o perdita effettiva del trading system considerando le commissioni; %: guadagno complessivo rispetto al capitale investito, può essere calcolato solo se si stabilisce un investimento a capitale fisso; % Annuale Stimato: resa complessiva divisa per il numero di anni, può essere calcolata solo se il trading system è stato applicato a grafici storici almeno giornalieri; Medio: somma dei guadagni espressa in percentuale di ogni singola operazione divisa per il numero totale delle operazioni; Ultima Operazione Aperta: guadagno o perdita calcolato sull'ultima operazione che non è stata ancora chiusa.

24 Distribuzione delle operazioni

25 AVERAGE TRADE +/- 1 STD. DEVIATION L'AVERAGE TRADE misura il risultato medio di ogni trade. LA STANDARD DEVIATION dell'average trade ci dice, in media, di quanto possiamo aspettarci che oscilli il risultato di ogni trade dalla sua media. Questa probabilità diventa il 95% se aggiungiamo e togliamo dalla media, 2 volte la Standard Deviation. Diventa il 99.7% se aggiungiamo e togliamo dalla media, 3 volte la Standard Deviation Dando per scontato (e non sempre lo è) che questo fenomeno si distribuisca secondo una distribuzione Gaussiana, abbiamo il 68% di probabilità che i risultati dei vari trades oscillino fra l'average trade + e la sua Standard Deviation.

26 Analisi Operazioni Lorde Le operazioni positive, espresse in percentuale, sono un parametro importante per l applicabilità emotiva del sistema. Per la maggior parte dei trader il valore dovrebbe essere dal 50% in su poiché solo trader esperti sono in grado di gestire sistemi che perdono più volte di quante guadagnano. Anche le operazioni consecutive, sia in guadagno che in perdita, sono parametri di sopportazione emotiva poiché rappresentano i periodi consecutivi di perdita che il trader è chiamato a gestire. Positive: percentuale di operazioni in guadagno del sistema e numero di operazioni positive; Negative: numero di operazioni chiuse in perdita; Consecutive Positive: numero di operazioni chiuse positivamente e consecutivamente; Consecutive Negative: numero di operazioni chiuse negativamente e consecutivamente. Questa parte del report presenta più o meno gli stessi valori dell analisi operazioni nette ma, a differenza di quest ultima, è al lordo delle commissioni.

27

28 Capitale era solito affermare che la conoscenza è il più prezioso dei capitali. Purtroppo questo concetto non interessa minimamente al nostro sistema, ne al nostro intermediario, e se vogliamo tradare sia sui derivati che sui titoli è necessario dotarci di un adeguato capitale. Nell applicazione di una qualsiasi strategia una sola controparte verrà sicuramente fuori in utile: l intermediario che percepisce le commissioni di intermediazione. Le commissioni, in particolare in intraday, assumono importanza fondamentale e vengono quindi sempre visualizzate nel report in una voce a parte. William D. Gann la cifra, espressa in euro, necessaria per effettuare operazioni, questa quantità può essere impostata dall'utente tramite i parametri di configurazione del sistema; Commissioni Pagate: somma totale delle spese per le commissioni dell intermediario, si possono definire nella maschera di configurazione; Reintegro Necessario:

29

30 Rendimento Questa parte del report riveste importanza primaria, in particolare se confrontata con il valore percentuale delle operazioni in gain. Il rapporto tra il profitto e la perdita deve essere il maggiore possibile e preferibilmente superiore a 1.5 per l intraday, tuttavia molto dipende dalla percentuale di operazioni in gain. somma di tutti i profitti divisa per il numero delle operazioni positive; Valore Medio di Perdita: somma di tutte le perdite divisa per il numero delle operazioni negative; Rapporto Medio Prof/Perd: rapporto tra la media dei guadagni e la media delle perdite, se è maggiore di 1 allora significa che il sistema guadagna più di quello che perde per ogni singolo trade; Valore Medio di Profitto: somma di tutti i guadagni; Somma delle Perdite: somma di tutte le perdite; Somma dei Profitti: rapporto tra la somma totale dei guadagni e la totale somma delle perdite, se è maggiore di 1 allora significa che il trading system guadagna più di quello che perde. Rapporto Somme Prof/Perd (noto anche come PROFIT FACTOR):

31 Appare evidente che progettare un trading system solido ed efficace non è uno scherzo, capite anche perché ho sostenuto che lo sviluppo di trading system è, in un certo senso, il punto di arrivo di molti trader. Per riuscire a creare delle regole tecniche efficaci è necessario conoscere molti aspetti sia di analisi tecnica che di gestione del rischio. Il money management assume un ruolo primario nella rischiosità intrinseca di una qualsiasi strategia. Una volta abbozzato il sistema occorre che passi l esame del report, dell equity line, della corrispondenza grafica dei segnali e, infine, un ulteriore test di valutazione statistica sia dei risultati che della costruzione. Va quindi tenuta in alta considerazione l efficienza ma vanno controllati anche altri elementi come la robustezza del sistema, la significatività del test e il RINA Index per i sistemi multiday. Efficienza La misurazione dell efficienza di un trading system, come abbiamo già visto nella valutazione del report, è molto importante. Il calcolo è semplice, si divide il profitto ottenuto con il profitto potenziale teorico dello strumento finanziario oggetto di studio. Efficienza = profitto totale / profitto potenziale totale In altre parole si confronta il guadagno del sistema in esame rispetto a un sistema ideale che compra sempre sui minimi e vende sui massimi, un calcolo che qualsiasi software professionale per lo sviluppo di trading system presenta automaticamente nel report. Come valutare questo importante dato? In analisi grafica c è una battuta che sostanzialmente dice: Non mi interessa chi si prende il primo 20% e l ultimo 20% di un movimento se sono riuscito a prendere il 60% che sta in mezzo. Con la stessa filosofia l efficienza di un sistema è considerata buona quando è attorno al 60% ma occorre, ovviamente, confrontarla col tempo che il sistema sta a mercato. Se il tempo a mercato è, ad esempio, del 75% l efficienza al 60% sarà migliore di un efficienza analoga con tempo a mercato maggiore. Questo è un parametro da tenere in debita considerazione nella valutazione complessiva del sistema.

32 Robustezza In questo parametro di valutazione entra in gioco l ottimizzazione del sistema. Generalmente un sistema automatico è definito robusto quando funziona con un numero limitato di parametri. La sovra ottimizzazione di un sistema avviene quando la profittabilità è ottenuta con un set limitato di parametri, cambiandoli anche di poco si assiste alla decadenza della redditività poiché i parametri sono stati troppo ottimizzati col solo risultato di individuare i migliori parametri utilizzabili nel passato. Questo è un errore di sviluppo comune, l ottimizzazione e la ricerca dei parametri va svolta con rigorosi criteri di test altrimenti si corre il rischio di trovare parametri non funzionali per il futuro. Un buon sistema va ottimizzato solo alla fine dello sviluppo e si devono verificare anche le frequenze immediatamente superiori e inferiori a quelle scelte. Nel set di parametri adiacenti la performance non deve decadere drasticamente, pena la mancanza di robustezza del sistema. Significatività Affinché il test sia definibile come significativo e non frutto del caso, è necessario che le operazioni che svolge siano numerose. La significatività si misura con una formula molto semplice, nella sostanza si tratta di calcolare l inverso della radice quadrata del numero totale di operazioni svolte dal sistema, in formula: Significatività = 1 / radice quadrata di O Dove con O si indica il numero complessivo di operazioni svolte dal sistema. Il valore che ricaviamo deve essere il più basso possibile, generalmente sotto il 5%. Questo comporta che è necessario un numero minimo di 400 operazioni per produrre un errore del 5%. Nel trading system intraday è facile creare e valutare report con oltre operazioni ma nei sistemi basati su dati giornalieri è molto difficile ottenere un grande numero di operazioni. Un giorno di intraday a 5 minuti è composto, sul future spmib, da 108 candele, in un mese ci sono circa 22 giorni operativi pari a 2376 candele, in un anno sono circa candele. Per disporre dello stesso numero di dati sul daily servirebbero circa 114 anni. Se il sistema da valutare produce solo 100 operazioni nella serie storica in osservazione l errore sarà del 10% ovvero 1 / radice quadrata di 100, per ovviare alla mancanza di dati si tende a testare il sistema su diversi strumenti finanziari e su diversi time frame, opportunamente tarati gli stop il rendimento dovrebbe essere più o meno progressivo e simile. Questo problema è ancora più sentito nei grafici settimanali. RINA Index Un ultimo indicatore di rendimento e rischio che tiene conto del tempo che si sta a mercato è il RINA index. Si calcola dividendo il profitto netto per il drawdown medio moltiplicato per il tempo a mercato. In formula: RINA Index = Profitto netto / (drawdown medio x tempo a mercato in %) ll RINA Index deve dare valori superiori a 30 per presentare un rischio accettabile, è un indicatore utilizzato prevalentemente sui sistemi basati su grafici giornalieri o settimanali. Dal confronto di questi parametri è possibile stabilire, in via preliminare, la bontà del sistema. Una valutazione definitiva sarà possibile solamente esaminando la curva dei profitti o equity line.

33 L'IMPORTANZA DEL DARSI UN BENCHMARK A CUI RAPPORTARSI Il benchmark ci aiuta a capire se il nostro Trading System sta creando valore rispetto al normale e passivo Buy & Hold, oppure no. Il vantaggio di un Trading System è proprio legato al fatto che rappresenta una gestione attiva che, come tale, deve aumentare la profittabilità rispetto al Buy & Hold oppure diminuirne la rischiosità. Se si analizzano singoli titoli, il benchmark naturale è il Buy & Hold del titolo medesimo; se si tratta di un future sun indice, il benchmark sarà l'indice medesimo. Procter & Gamble (PG) Benchmark vs Equity line

34 Ci trovate su: (FORUM)

PRESENTAZIONE DI MANGUSTA-PRO E PHANTOM di Enrico Malverti

PRESENTAZIONE DI MANGUSTA-PRO E PHANTOM di Enrico Malverti PRESENTAZIONE DI MANGUSTA-PRO E PHANTOM di Enrico Malverti MANGUSTA PRO Mangusta Pro è un algoritmo matematico proprietario derivato dal trading system Mangusta, vincitore del campionato Top Trading Systems

Dettagli

SERVIZIO "BRUNCH FTSE MIB"

SERVIZIO BRUNCH FTSE MIB SERVIZIO "BRUNCH FTSE MIB" by Team Sviluppo Sistemi Algoritmica.pro Srl Il servizio "Brunch Ftse Mib" è a cura del "Team Sviluppo Sistemi" di Algoritmica.pro Srl, una società attiva nello sviluppo, programmazione,

Dettagli

SERVIZIO "FUTURES SWING TRADING"

SERVIZIO FUTURES SWING TRADING SERVIZIO "FUTURES SWING TRADING" by Team Sviluppo Sistemi Algoritmica.pro Srl Il servizio "Futures Swing Trading" è a cura del "Team Sviluppo Sistemi" di Algoritmica.pro Srl, una società attiva nello sviluppo,

Dettagli

SEGNALI DAX INTRADAY

SEGNALI DAX INTRADAY SEGNALI DAX INTRADAY VIDEO SHARING Questo documento vuole essere uno strumento utile per avere informazioni dettagliate sul servizio Segnali Dax Intraday attraverso il Video Sharing, in particolare per

Dettagli

from trading to trading system

from trading to trading system FT ALL A Single Strategy for Different Markets L integrazione di 4 diversi modelli di trading in un unica strategia globale permette di ottimizzare al massimo il rapporto rischio-rendimento. La piramide

Dettagli

Visual Trader Realtime

Visual Trader Realtime Visual Trader Realtime Visual Trader, il tradizionale sistema esperto di analisi tecnica, e' stato rinnovato e ristrutturato, per rendere più flessibile, facile e veloce il tuo trading. Tutto nella stessa

Dettagli

Analisi Integrata & Trading system

Analisi Integrata & Trading system TOL Expo 2011 27 Ottobre 2011 Analisi Integrata & Trading system Relatori: Giovanni Cuniberti Alberto Ravina Analisi integrata Parte I Analisi Macroeconomica Analisi dei Volumi Analisi integrata Analisi

Dettagli

Software in Excel per lo studio di Strategie di Trading multiday

Software in Excel per lo studio di Strategie di Trading multiday Software in Excel per lo studio di Strategie di Trading multiday Breve guida per l utilizzo di TS_Builder rosa scortati Generale Questo software è realizzato in Formato Excel con Linguaggio di programmazione

Dettagli

UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE FACOLTÀ DI ECONOMIA GIORGIO FUÀ

UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE FACOLTÀ DI ECONOMIA GIORGIO FUÀ UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE FACOLTÀ DI ECONOMIA GIORGIO FUÀ Dottorato di Ricerca in Gestione nei Mercati Finanziari ed Assicurativi VII Ciclo Nuova Serie Tesi di dottorato Internazionalizzazione

Dettagli

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library.

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library. Questo Documento fa parte del corso N.I.Tr.O. di ProfessioneForex che a sua volta è parte del programma di addestramento Premium e non è vendibile ne distribuibile disgiuntamente da esso. I testi che seguono

Dettagli

TRADINGONLINE EXPO. Milano, 25 e 26 ottobre 2007. Definizione dei take-profit e degli stop-loss. in base base alla volatilità

TRADINGONLINE EXPO. Milano, 25 e 26 ottobre 2007. Definizione dei take-profit e degli stop-loss. in base base alla volatilità TRADINGONLINE EXPO Milano, 25 e 26 ottobre 2007 Definizione dei take-profit e degli stop-loss in base base alla volatilità Relatore: Maurizio Milano, docente SIAT resp. Analisi tecnica Gruppo Banca Sella

Dettagli

Metodo Past Regression Deviated Di Robert Hill

Metodo Past Regression Deviated Di Robert Hill Metodo Past Regression Deviated Di Robert Hill Il metodo Past Regression Deviated è una strategia che si sviluppa dal metodo Jaimo, detto anche metodo Hoover, di Robert L. Royce. Quel metodo usava un canale

Dettagli

BARSTICKS PATTERNS PRICE ACTION METHOD (James16 Method)

BARSTICKS PATTERNS PRICE ACTION METHOD (James16 Method) BARSTICKS PATTERNS PRICE ACTION METHOD (James16 Method) Autore: Dimitry - demighty@libero.it 1) Two Consecutive Matching Lows Il pattern Two Consecutive Matching Lows è un pattern di continuazione-breakout

Dettagli

Strategie di gestione di una asset class azionaria

Strategie di gestione di una asset class azionaria Strategie di gestione di una asset class azionaria Premessa: Il mercato azionario rappresenta la risorsa di investimento potenzialmente più remunerativa almeno tanto quanto la sua potenziale capacità di

Dettagli

LA VIRTU DIFFICILE DELLA PAZIENZA

LA VIRTU DIFFICILE DELLA PAZIENZA LA VIRTU DIFFICILE DELLA PAZIENZA Pensieri in libertà sulla capacità di sopportazione -------------------------------------------------------------------------------------------------- Anche una rivista

Dettagli

Trading System Report

Trading System Report Volume 1 of 12 th August 2013 Trading System Report Analysis of Dax Advantix This analysis is derived from a statistical study of the results obtained from the time series considered. It aims to analyze

Dettagli

SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX

SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX In questo file so riepilogati : venerdì 5 vembre 2010 PAG. 2 e 3 : SEGNALI DI PREZZO SEMPLICI (senza indicazioni di stop e profit) long - short su base giornaliera, di CICLO

Dettagli

Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading

Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading Intraday guida passo passo per operare su time frame H1 e 5/15/30 min v.1.2 29 Novembre 2011 19:30 Premessa Per fare trading ci vuole la giusta mentalità

Dettagli

Come tradare i segnali di Vivere di Forex. Maurizio Monti spiega agli abbonati le regole da seguire per i segnali di Vivere di Forex.

Come tradare i segnali di Vivere di Forex. Maurizio Monti spiega agli abbonati le regole da seguire per i segnali di Vivere di Forex. Versione 01.04 31.10.2011 Come tradare i segnali di Vivere di Forex Maurizio Monti spiega agli abbonati le regole da seguire per i segnali di Vivere di Forex. Premessa Cari Abbonati, Vivere di Forex pubblica

Dettagli

MODULO 2 www.sapienzafinanziaria.com. la formazione finanziaria è il miglior investimento per il tuo domani

MODULO 2 www.sapienzafinanziaria.com. la formazione finanziaria è il miglior investimento per il tuo domani MODULO 2 www.sapienzafinanziaria.com la formazione finanziaria è il miglior investimento per il tuo domani Lezione n. 1 Edizione marzo / giugno 2015 La simulazione del trading su dati storici www.sapienzafinanziaria.com

Dettagli

www.proiezionidiborsa.com Sunrise Indicator

www.proiezionidiborsa.com Sunrise Indicator Sunrise Indicator Come dalla prima ora di contrattazione estrapolare il Sunrise Point per effettuare operazioni vincenti su Titoli, Indici, Valute e Commodities 2 Titolo Sunrise Indicator Autore www.proiezionidiborsa.com

Dettagli

MANUALE FIGURE BY SNIPERTRADING. Snipertrading MANUALE INTERATTIVO FIGURE. Luca Orazi Coach Trader

MANUALE FIGURE BY SNIPERTRADING. Snipertrading MANUALE INTERATTIVO FIGURE. Luca Orazi Coach Trader 1 MANUALE FIGURE BY SNIPERTRADING 2 Disclaimer Le opinioni qui espresse sono quelle dell autore e non sono da intendersi come un offerta o una sollecitazione alla vendita o all acquisto di strumenti finanziari.

Dettagli

LIVE TRADING. 09/10/2015 Milano

LIVE TRADING. 09/10/2015 Milano LIVE TRADING 09/10/2015 Milano Contatti 2 www.cminvesting.com www.shortandlongtrading.com matteo.maggioni@cminvesting.com alessandro.delorenzo@gmail.com Indice 3 1. Mercati & Trading (Matteo Maggioni)

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 52 del 7 luglio 2014 Il tentativo di recupero del Ftse Mib si è fermato a ridosso della resistenza a 21900 punti e ha configurato tre massimi relativi decrescenti. Possibile un ulteriore

Dettagli

Note webinar Ponderazione per Beta in IB Risk Navigator

Note webinar Ponderazione per Beta in IB Risk Navigator Note webinar Ponderazione per Beta in IB Risk Navigator Panoramica Il nostro Risk Navigator è stato potenziato, accessibile all'interno di Trader Workstation, offre ora le metriche ponderate per il beta.

Dettagli

relatore: Pietro Paciello 22 febbraio 2012 www.uptrend.it Email: pietro.paciello@gmail.com

relatore: Pietro Paciello 22 febbraio 2012 www.uptrend.it Email: pietro.paciello@gmail.com relatore: Pietro Paciello 22 febbraio 2012 www.uptrend.it Email: pietro.paciello@gmail.com COME OPERARE CON SUCCESSO SUL FOREX Sistemi automatizzati, regole comportamentali, analisi intermarket e money

Dettagli

Il trading di volatilità

Il trading di volatilità Il trading di volatilità Come identificare i cicli di volatilità, come sfruttarne le potenzialità a proprio vantaggio contenendo i rischi. Relatore: Enrico Malverti Treviso, 7 Ottobre 2015 CHI SONO Enrico

Dettagli

OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI

OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI www.previsioniborsa.net di Simone Fanton (trader indipendente) Disclaimer LE PAGINE DI QUESTO REPORT NON COSTITUISCONO SOLLECITAZIONE AL

Dettagli

www.proiezionidiborsa.com Trading System I 4 step per costruire un Trading System sui futures con probabilità del 80%

www.proiezionidiborsa.com Trading System I 4 step per costruire un Trading System sui futures con probabilità del 80% Trading System I 4 step per costruire un Trading System sui futures con probabilità del 80% 2 Titolo Trading System Autore www.proiezionidiborsa.com Editore www.proiezionidiborsa.com Siti internet www.proiezionidiborsa.com

Dettagli

Alessandro Aldrovandi. Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION

Alessandro Aldrovandi. Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION Alessandro Aldrovandi Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION Una teoria dei volumi anche per le valute Grazie all osservazione dei contratti futures sulle valute è possibile ampliare la

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

LA CRISI 2008 EFFETTI SUI PORTAFOGLI UN ANNO DOPO

LA CRISI 2008 EFFETTI SUI PORTAFOGLI UN ANNO DOPO SPECIALE NOVEMBRE 2008 LA CRISI 2008 EFFETTI SUI PORTAFOGLI UN ANNO DOPO Esattamente un anno fa, in occasione della Trading On Line Expo 2007, decidemmo di presentare una serie di speciali approfondimenti

Dettagli

Lombard Futures Spilamberto (MO)

Lombard Futures Spilamberto (MO) Fibonacci Trader Dispensa operativa 1 PARTE I...Dopo molti anni di trading e ricerca sono arrivato alla conclusione che i mercati sono geometrici in natura e che ogni intervallo temporale analizzato ha

Dettagli

DAX Future Analisi per il giorno

DAX Future Analisi per il giorno MONEY MANAGEMENT N. di punti/tick di STOP in base al time frame operativo - n. 1 contratto Capitale base 10.000 Perdita max a operazione 100 1 minuto : 3 punti 4 ore : 46 punti N. TICK CORRISPONDENTI Numero

Dettagli

PADOVA, 21 Novembre 2015

PADOVA, 21 Novembre 2015 TRADERS TOUR PADOVA, 21 Novembre 2015 Domenico Dall Olio Direttore di QuantOptions Prof. a contratto in Mercati e Strumenti Finanziari Università di Venezia Ca Foscari www.quantoptions.it I vantaggi delle

Dettagli

Euro Stoxx 50 (indice)

Euro Stoxx 50 (indice) Euro Stoxx 50 (indice) AGGIORNAMENTO del 13 novembre 2011 Trimestrale Vedi aggiornamenti precedenti Mensile Nel corso della settimana è stato testato il supporto in area 2200 ed il buon rimbalzo ha fatto

Dettagli

Cosa è un trading system

Cosa è un trading system Cosa è un trading system Vantaggi e svantaggi del trading meccanico rispetto a quello discrezionale, come valutare un trading system, come costruire una postazione di trading Andrea Angiolini 10 marzo

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 25 maggio 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 25 maggio 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 25 maggio 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

MANUALE MONEY MANAGEMENT

MANUALE MONEY MANAGEMENT 1 MANUALE MONEY MANAGEMENT BY SNIPERTRADING 2 Disclaimer Le opinioni qui espresse sono quelle dell autore e non sono da intendersi come un offerta o una sollecitazione alla vendita o all acquisto di strumenti

Dettagli

www.previsioniborsa.net COME SI ENTRA IN POSIZIONE

www.previsioniborsa.net COME SI ENTRA IN POSIZIONE www.previsioniborsa.net 5 lezione sul METODO CICLICO COME SI ENTRA IN POSIZIONE Ci sono molti modi per entrare in posizione in un mercato (future) o un titolo, ma noi dobbiamo trovare un sistema che sia

Dettagli

Cosa sono le Butterfly

Cosa sono le Butterfly MAX SEVERI 2 INTRODUZIONE Dopo aver affrontato i primi basilari aspetti del mondo delle opzioni, iniziamo ad andare nel dettaglio con una prima struttura molto semplice, sia da capire che soprattutto da

Dettagli

LombardReport.com srl Via Pascoli 7-41057 Spilamberto MO IVA 02611280369 tel. 059 782910 fax 059 785974 GUIDA ALLA OPERATIVITA SUL FIB

LombardReport.com srl Via Pascoli 7-41057 Spilamberto MO IVA 02611280369 tel. 059 782910 fax 059 785974 GUIDA ALLA OPERATIVITA SUL FIB LombardReport.com srl Via Pascoli 7-41057 Spilamberto MO IVA 02611280369 tel. 059 782910 fax 059 785974 GUIDA ALLA OPERATIVITA SUL FIB 1 LA FILOSOFIA DI D-DAY Il servizio D-Day è stato tarato per venire

Dettagli

ANALISI TECNICA OPERATIVA

ANALISI TECNICA OPERATIVA CAPITOLO 3 ANALISI TECNICA OPERATIVA 3.1. Introduzione Reputo di importanza fondamentale nel trading i concetti esposti di seguito. Grafici,volume,supporto,resistenza,trend line, sono la base del trading.per

Dettagli

ROBO-TRADER E ROBO-ADVISOR

ROBO-TRADER E ROBO-ADVISOR ROBO-TRADER E ROBO-ADVISOR Soluzioni su misura per incrementare l efficienza dell'advisory Ottobre 2015 Questa presentazione ha solo carattere informativo e non costituisce in alcun modo sollecitazione

Dettagli

Intraday titoli azionari

Intraday titoli azionari Intraday titoli azionari La strategia illustrata in questo documento ha come base una tecnica abbastanza conosciuta che basa l operatività intraday sui titoli azionari identificando i set-up d entrata

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 8 Giugno 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 8 Giugno 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 8 Giugno 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

Le tecniche di trading basate sulle Bande di Bollinger. Michele Maggi. Rimini, 1-2 dicembre 2005

Le tecniche di trading basate sulle Bande di Bollinger. Michele Maggi. Rimini, 1-2 dicembre 2005 Le tecniche di trading basate sulle Bande di Bollinger Michele Maggi Rimini, 1-2 dicembre 2005 Trading con le Bande di Bollinger Capire la logica delle Bande di Bollinger Comprendere il funzionamento degli

Dettagli

Corso Sapienza Trading Automatico la formazione finanziaria è il miglior investimento per il tuo domani

Corso Sapienza Trading Automatico la formazione finanziaria è il miglior investimento per il tuo domani www.sapienzafinanziaria.com Corso Sapienza Trading Automatico la formazione finanziaria è il miglior investimento per il tuo domani Lezione n. 9 Edizione marzo / luglio 2015 Ottimizzazione di un sistema

Dettagli

LA TRASFERIBILITÀ DEL SAPER GUADAGNARE SOLDI: DIVENTARE QUANT TRADER

LA TRASFERIBILITÀ DEL SAPER GUADAGNARE SOLDI: DIVENTARE QUANT TRADER LA TRASFERIBILITÀ DEL SAPER GUADAGNARE SOLDI: DIVENTARE QUANT TRADER ANDREA ANGIOLINI, FRANCESCO PLACCI ALGORITMICA.PRO S.R.L. TRADERS TOUR 2014 TORINO COS È UN TRADING SYSTEM? Un trading system è un insieme

Dettagli

IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN

IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN www.previsioniborsa.net 3 Lezione METODO CICLICO IL MODELLO CICLICO BATTLEPLAN Questo modello ciclico teorico (vedi figura sotto) ci serve per pianificare la nostra operativita e prevedere quando il mercato

Dettagli

COME SI FORMA E COME SI RICONOSCE UN ROSS HOOK

COME SI FORMA E COME SI RICONOSCE UN ROSS HOOK COME SI FORMA E COME SI RICONOSCE UN ROSS HOOK di Francesco Fabi Trader Professionista e Responsabile di Joe Ross Trading Educators Italia PREMESSA Il Ross Hook è una delle formazioni grafiche che sono

Dettagli

Collective2: un confronto sorprendente su scala mondiale

Collective2: un confronto sorprendente su scala mondiale Collective2: un confronto sorprendente su scala mondiale Collective2 è un sito web americano che accoglie 20800 trading systems e pubblica le relative descrizioni, i dati più significativi dell andamento

Dettagli

www.futuretrader.it PRESENTAZIONE FUTURE TRADER

www.futuretrader.it PRESENTAZIONE FUTURE TRADER PRESENTAZIONE FUTURE TRADER 1 Introduzione Future Trader è un software di trading e di investimento per prendere posizioni mediante strumenti derivati sui mercati azionari e per effettuare strategie di

Dettagli

Media mobile di Kaufman

Media mobile di Kaufman Media mobile di Kaufman La Kama (Kaufman Adaptive Moving Average) fu discussa per la prima volta nel 1998 in un intervista al suo creatore Perry Kaufman (su STOCKS & COMMODITIES, anche se l articolo originale

Dettagli

Tu puoi beneficiare di questa cosa, se sai come si muovono i software puoi sfruttarli a tuo, facendo le loro stesse operazioni.

Tu puoi beneficiare di questa cosa, se sai come si muovono i software puoi sfruttarli a tuo, facendo le loro stesse operazioni. L'obiettivo di questo corso è insegnarti il mio metodo di trading intraday, che ti permetterà di avere una rendita mensile per integrare il tuo reddito o addirittura vivere di trading. Puoi raggiungere

Dettagli

L Analisi Grafica che funziona nel Forex

L Analisi Grafica che funziona nel Forex L Analisi Grafica che funziona nel Forex INDICE Presentazione Supporti e Resistenze Pattern Pattern d inversione: spikes D.C.C. H.c.d. e L.c.d. Pattern di continuazione: Flags e Pennants Presentazione

Dettagli

Per ora i prezzi dei mercati Asiatici danno un Sentiment Neutrale per l apertura dell Europa.

Per ora i prezzi dei mercati Asiatici danno un Sentiment Neutrale per l apertura dell Europa. 24-nov-2015 Oggi sarò impegnato in un convegno e pertanto posso solo fare il solito report prima dell apertura dei mercati. Poiché scrivo i livelli di trading a mercati chiusi, questi sono da considerarsi

Dettagli

Relatore: Pietro Paciello. Email: info@uptrend.it. Rimini, 17 Maggio 2012

Relatore: Pietro Paciello. Email: info@uptrend.it. Rimini, 17 Maggio 2012 Relatore: Pietro Paciello Email: info@uptrend.it Rimini, 17 Maggio 2012 Supertrend Il concetto di supporto e resistenza costituisce uno dei principi più importanti in assoluto per l'analisi tecnica e

Dettagli

Trading intraday con il Prezzo di Apertura

Trading intraday con il Prezzo di Apertura Trading intraday con il Prezzo di Apertura Come dal prezzo di apertura effettuare straordinarie operazioni di trading intraday su Titoli, Indici, Valute e Commodities 2 Titolo Trading intraday con il Prezzo

Dettagli

La Casa Del Trader. guadagnare con l heikin ashi con un semplice e proficuo sistema

La Casa Del Trader. guadagnare con l heikin ashi con un semplice e proficuo sistema La Casa Del Trader guadagnare con l heikin ashi con un semplice e proficuo sistema 2012-11-14 14:11:34 MTosoni Uno tra i più famosi ed utilizzati stili di rappresentazione grafica è il candlestick giapponese

Dettagli

L importanza di seguire delle regole Corso base per creare un Trading System in 7 passi

L importanza di seguire delle regole Corso base per creare un Trading System in 7 passi L importanza di seguire delle regole Corso base per creare un Trading System in 7 passi Ciao e benvenuto a questo report creato da PinkTrade (collaboratore del Blog www.comeinvestireoggi.com) il quale

Dettagli

DAL TRADING DISCREZIONALE AI TRADING SYSTEM

DAL TRADING DISCREZIONALE AI TRADING SYSTEM DAL TRADING DISCREZIONALE AI TRADING SYSTEM Dopo ormai 5 anni di trading discrezionale attraverso l analisi ciclica di Borsa, mi sono soffermato a chiedermi: Meglio il trading discrezionale o un trading

Dettagli

GESTIONE DEL RISCHIO PROFESSIONALE. TRADING MANAGEMENT: Money & Risk management

GESTIONE DEL RISCHIO PROFESSIONALE. TRADING MANAGEMENT: Money & Risk management GESTIONE DEL RISCHIO PROFESSIONALE TRADING MANAGEMENT: Money & Risk management Dott. Alberto PEANO Milano, 13 Settembre 2012 Strategist TradingAround Il money management è un elemento essenziale per il

Dettagli

DISCLAIMER: Tutti i diritti riservati Arduino Schenato Pagina 2

DISCLAIMER: Tutti i diritti riservati Arduino Schenato Pagina 2 DISCLAIMER: Questo libro ha esclusivamente scopo didattico. Pertanto NON deve essere inteso in alcun modo come consiglio operativo di investimento, né come sollecitazione alla raccolta di pubblico risparmio.

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

www.proiezionidiborsa.com Line of Demarcation Punti vibrazionali di tendenza

www.proiezionidiborsa.com Line of Demarcation Punti vibrazionali di tendenza Line of Demarcation Punti vibrazionali di tendenza 2 Titolo Line of Demarcation Autore www.proiezionidiborsa.com Editore www.proiezionidiborsa.com Siti internet www.proiezionidiborsa.com 3 ATTENZIONE:

Dettagli

Iniziamo con l Indice Eurostoxx che, al momento di calcolo, valeva circa 3595 (indicato dalla freccia in figura):

Iniziamo con l Indice Eurostoxx che, al momento di calcolo, valeva circa 3595 (indicato dalla freccia in figura): (24-giu-2015) Vediamo la consueta Analisi legata al mercato delle Opzioni, che serve soprattutto per comprendere meglio cosa pensano i grossi Operatori in Opzioni sui Sottostanti per i prossimi giorni

Dettagli

Prendendo spunto dalla mail di Giovanni da Reggio Calabria, abbiamo riepilogato le 6 equazioni di arbitraggio tra Future e Opzioni:

Prendendo spunto dalla mail di Giovanni da Reggio Calabria, abbiamo riepilogato le 6 equazioni di arbitraggio tra Future e Opzioni: OPT63 Opzioni sintetiche Hedging: un breve riepilogo per non perdere la testa Avete proprio ragione: l argomento Hedging fa un po perdere la testa e prima di procedere è giusto accontentare chi di voi

Dettagli

TEOFRASTO FUND. by SQUIRREL PLUS Fund Limited

TEOFRASTO FUND. by SQUIRREL PLUS Fund Limited TEOFRASTO FUND by SQUIRREL PLUS Fund Limited TEOFRASTO Fund - Cos è Teofrasto Fund è un fondo che nasce da un gruppo di investitori privati alla ricerca delle migliori opportunità di investimento mobiliare

Dettagli

INDICE GENERALE 1. SEGNALI TITOLI ITALIA INTRADAY 2 2. SEGNALI TITOLI ITALIA MULTIDAY 5 3. SEGNALI PORTAFOGLIO ITALIA 11

INDICE GENERALE 1. SEGNALI TITOLI ITALIA INTRADAY 2 2. SEGNALI TITOLI ITALIA MULTIDAY 5 3. SEGNALI PORTAFOGLIO ITALIA 11 INDICE GENERALE 1. SEGNALI TITOLI ITALIA INTRADAY 2 2. SEGNALI TITOLI ITALIA MULTIDAY 5 3. SEGNALI PORTAFOGLIO ITALIA 11 4. SEGNALI PORTAFOGLIO EUROPA 17 5. SEGNALI S&PMIB FUTURE INTRADAY 22 6. SEGNALI

Dettagli

Data Tipo Sezione Open Target Stop Data Close Op Risultato Commissioni Ris. Con Cumulativo Max Cumulativo Trade Ap. Oper. Oper.

Data Tipo Sezione Open Target Stop Data Close Op Risultato Commissioni Ris. Con Cumulativo Max Cumulativo Trade Ap. Oper. Oper. 18 commissioni 0 commissioni 1 3/1/2005 short intraday 31085 open 31355 3/1/2005 31080 5 36 11 11 25 2 4/1/2005 short intraday 31070 open 31230 4/1/2005 31230 160 36 836 847 775 3 4/1/2005 long intraday

Dettagli

Guida all analisi tecnica

Guida all analisi tecnica Guida all analisi tecnica Guida all analisi Tecnica AVA MT4 REAL http://www.avatrade.it/join-ava/real-account?tradingplatform=2&dealtype=1&mtsrv=mt2&tag=55163&tag2=~profile_default AVA MT4 REAL FLOATING

Dettagli

Matrice Excel Calcolo rata con IMPORTO DEL FINANZIAMENTO determinato dall'utente

Matrice Excel Calcolo rata con IMPORTO DEL FINANZIAMENTO determinato dall'utente Matrice Excel Calcolo rata con IMPORTO DEL FINANZIAMENTO determinato dall'utente L'acquisto di un immobile comporta un impegno finanziario notevole e non sempre è possibile disporre della somma di denaro

Dettagli

Economia Intermediari Finanziari 1

Economia Intermediari Finanziari 1 Economia Intermediari Finanziari Il rischio, inteso come possibilità che il rendimento atteso da un investimento in strumenti finanziari, sia diverso da quello atteso è funzione dei seguenti elementi:

Dettagli

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 19 Aprile 2015

Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 19 Aprile 2015 Report di Analisi Tecnica Azioni Italia 19 Aprile 2015 L obiettivo dei report di analisi tecnica non è quello di prevedere i movimenti dei prezzi,ma quello di poter definire una strategia operativa,individuare

Dettagli

A new vision of TRADING. NexTechs

A new vision of TRADING. NexTechs A new vision of TRADING NexTechs Presentazione del Money Management Control Center IL Money Management Control Center - MMCC, o Centro di Controllo Finanziario è una piattaforma elettronica per progettare

Dettagli

Sella Advice Trading

Sella Advice Trading Le pagine che si aprono cliccando su manuale e track record dovrebbero comparire in una nuova pagina del browser; Sella Advice Trading MANUALE Segnali Titoli Italia All interno: 1 Destinatari del servizio...pag

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DELLA HIT LIST DI LOMBARDREPORT.COM

GUIDA ALLA LETTURA DELLA HIT LIST DI LOMBARDREPORT.COM Supplemento di LombardReport.com, quotidiano di informazione finanziaria, direttore responsabile Emilio Tomasini, Aut. 1403 15/9/97 Tribunale di Modena LombardReport.com s.r.l. - Via Pascoli 7-41057 Spilamberto-Mo

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

MetaTrader per iphone. Guida per l utente

MetaTrader per iphone. Guida per l utente MetaTrader per iphone Guida per l utente Contenuto Come ottenere MT4/5 App per iphone and ipad... 3 Come accedere al vostro Conto Esistente oppure creare un nuovo conto Demo... 3 1. Scheda Quote... 4 a.

Dettagli

Cup&Handle, istruzioni per l uso

Cup&Handle, istruzioni per l uso Cup&Handle, istruzioni per l uso STRATEGIE SULL FTSE-MIB FUTURE (VERS. OPENING E INTRADAY) Il grafico e il commento operativo aprono sia la versione Opening sia quella Intraday della newsletter, visto

Dettagli

LA NUOVA STRATEGIA VINCENTE PER MERCATO DEL FOREX

LA NUOVA STRATEGIA VINCENTE PER MERCATO DEL FOREX Titolo LA NUOVA STRATEGIA VINCENTE PER MERCATO DEL FOREX Autore Dove Investire Siti internet www.doveinvestire.com Servizi necessari: ADVFN dati in tempo reale gratuiti e indicatori ATTENZIONE: tutti i

Dettagli

APPROFONDIMENTO IL TWIN WIN DA IL MEGLIO SUL BIGLIETTO VERDE

APPROFONDIMENTO IL TWIN WIN DA IL MEGLIO SUL BIGLIETTO VERDE APPROFONDIMENTO IL TWIN WIN DA IL MEGLIO SUL BIGLIETTO VERDE Per puntare sul recupero del dollaro, o per difendere investimenti in valuta da un ulteriore allungo dell euro, i risparmiatori italiani possono

Dettagli

DANTON INVESTMENT SA. Equilibrium. Il futuro non si prevede SI COSTRUISCE

DANTON INVESTMENT SA. Equilibrium. Il futuro non si prevede SI COSTRUISCE Equilibrium Il futuro non si prevede SI COSTRUISCE 2 Gestioni Patrimoniali Computerizzate Grazie ai notevoli investimenti realizzati negli anni, la DANTON INVESTMENT SA può oggi vantare di possedere uno

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Strategie sul vix C H E C O S E I L VIX

Strategie sul vix C H E C O S E I L VIX C H E C O S E I L VIX Volatility Index o più semplicemente VIX è l indice che misura la volatilità implicita ed attesa del mercato azionario USA (indice S&P500). Introdotto nel 1993, misura la volatilità

Dettagli

Avvertenza di Rischio

Avvertenza di Rischio Avvertenza di Rischio Come evitare L ERRORE N 1 nel Trading Gabriele Vedani MD FXCM Italy Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta un alto livello di rischio, e potrebbe non esserti appropriato in quanto

Dettagli

ALGOTRADING DAY. 4 Convegno annuale sul trading automatico

ALGOTRADING DAY. 4 Convegno annuale sul trading automatico ALGOTRADING DAY 4 Convegno annuale sul trading automatico Il passo da trader discrezionale ad algoritmico: il mio metodo di lavoro e consigli pratici a chi inizia. Relatore: Enrico Malverti Milano, 29

Dettagli

Il concetto di rischio

Il concetto di rischio Il concetto di rischio Il rischio si presenta in forma simmetrica: vi è la possibilità di ottenere un risultato inferiore a quello più probabile ma anche di ottenere un risultato superiore. Si può guardare

Dettagli

Videolive Talia Tools:

Videolive Talia Tools: Videolive Talia Tools: Trading meccanico dott. Enrico Malverti Malverti@alice.it Enrico Malverti LombardReport.com 1 Quali vantaggi offre un approccio sistematico? I trader discrezionali possono testare

Dettagli

SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE

SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE Titolo SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.24option.com/it ATTENZIONE: tutti i diritti sono riservati

Dettagli

1.Compro Azioni. 2.Vendo Azioni

1.Compro Azioni. 2.Vendo Azioni 1.Compro Azioni Question #1: Cos' è una Azione (un titolo azionario)? A) E' un Titolo rappresentativo della quota di una società B) E' una ricevuta per investire C) E' una assicurazione Question #2: Perchè

Dettagli

SoftWare DMGraphics. Indice. Manuale d uso. 1) Introduzione. 2) Pagine grafiche. 3) Grafici. 4) Menù

SoftWare DMGraphics. Indice. Manuale d uso. 1) Introduzione. 2) Pagine grafiche. 3) Grafici. 4) Menù SoftWare DMGraphics Manuale d uso Indice 1) Introduzione 2) Pagine grafiche. 2.1) Pagina grafica 2.2) Concetti generali 2.3) Scale dei valori 2.4) Posizionamento elementi nel grafico 3) Grafici 3.1) Grafici

Dettagli

Relatore: Pietro Paciello Moderatore: Emerick De Narda. Email: info@uptrend.it

Relatore: Pietro Paciello Moderatore: Emerick De Narda. Email: info@uptrend.it Relatore: Pietro Paciello Moderatore: Emerick De Narda Email: info@uptrend.it Rimini, 17 Maggio 2012 Relatore: Pietro Paciello Moderatore: Giuseppe Di Vittorio Email: info@uptrend.it Rimini, 17 Maggio

Dettagli

Volumi e volatilità come anticipatori dei movimenti di prezzo. Copyright 2003 M. Mazziero maurizio@tradinglibrary.com

Volumi e volatilità come anticipatori dei movimenti di prezzo. Copyright 2003 M. Mazziero maurizio@tradinglibrary.com Volumi e volatilità come anticipatori dei movimenti di prezzo Copyright 2003 M. Mazziero maurizio@tradinglibrary.com 1 Sommario Definizione di volume e volatilità Valutazione del valore medio dei volumi

Dettagli

RISCHIO E RENDIMENTO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI. Docente: Prof. Massimo Mariani

RISCHIO E RENDIMENTO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI. Docente: Prof. Massimo Mariani RISCHIO E RENDIMENTO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI Docente: Prof. Massimo Mariani 1 SOMMARIO Il rendimento di un attività finanziaria: i parametri rilevanti Rendimento totale, periodale e medio Il market

Dettagli

Operare in Spread: dal Mercato Valutario, ai Futures sulle Commodities Luca Giusti www.qtlab.ch

Operare in Spread: dal Mercato Valutario, ai Futures sulle Commodities Luca Giusti www.qtlab.ch Operare in Spread: dal Mercato Valutario, ai Futures sulle Commodities Luca Giusti www.qtlab.ch 1 Il Mercato Valutario Regolamentato o Non Regolamentato ci sono vantaggi ad operare sul Forex? 2 Ci sono

Dettagli

Dinamis - SurferTrade

Dinamis - SurferTrade www.dinamis.ch Dinamis - SurferTrade Programma di Trading automatico 1 Sommario Dinamis Advisors Il sistema SurferTrade Configurazioni possibili Performance Setup informatico Come investire 2 Dinamis Advisors

Dettagli

SEMPLICE STRATEGIA DI INVESTIMENTO SUL FOREX

SEMPLICE STRATEGIA DI INVESTIMENTO SUL FOREX Titolo SEMPLICE STRATEGIA DI INVESTIMENTO SUL FOREX Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com ATTENZIONE: tutti i diritti sono riservati a norma di legge. Le strategie riportate

Dettagli

Le obbligazioni: misure di rendimento Tassi d interesse, elementi di valutazione e rischio delle attività finanziarie

Le obbligazioni: misure di rendimento Tassi d interesse, elementi di valutazione e rischio delle attività finanziarie Le obbligazioni: misure di rendimento Tassi d interesse, elementi di valutazione e rischio delle attività finanziarie Economia degli Intermediari Finanziari 29 aprile 2009 A.A. 2008-2009 Agenda 1. Il calcolo

Dettagli