INDICE SOMMARIO. Capo XX DELL ASSICURAZIONE Sezione I Disposizioni generali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE SOMMARIO. Capo XX DELL ASSICURAZIONE Sezione I Disposizioni generali"

Transcript

1 INDICE SOMMARIO Presentazione... Gli autori... Abbreviazioni delle principali riviste.... VII XI XLI Capo XX DELL ASSICURAZIONE Sezione I Disposizioni generali Art Nozione Rischi e bisogno di sicurezza. Gestione del rischio e assicurazione Le regole del settore assicurativo per l «impresa di assicurazione», per il «contratto di assicurazione», per l «intermediazione assicurativa» La nozione di contratto di assicurazione e gli elementi indefettibili I tipi contrattuali dell assicurazione per i danni e dell assicurazione sulla vita. Teorie monistiche e teorie pluralistiche Qualificazione del contratto di assicurazione La distinzione del contratto di assicurazione dalle figure affini. La polizza fideiussoria Profili soggettivi dell operazione-contratto di assicurazione La correlazione fra «contratto di assicurazione» e «impresa di assicurazione» Art Esercizio delle assicurazioni I caratteri economici dell attività assicurativa e la giustificazione della sua natura «riservata» Il mercato assicurativo come «ordine» e la disciplina del settore assicurativo La disciplina dell attività di impresa assicurativa come attività «riservata» ed «esclusiva» Ambito territoriale dell attività di impresa assicurativa. Attività delle imprese straniere in Italia, attività di imprese italiane in Italia e all estero I requisiti di esercizio dell attività assicurativa Contratti stipulati con imprese di assicurazione non autorizzate per l esercizio del ramo corrispondente Art Assicurazioni mutue La mutualità nell assicurazione Le mutue assicuratrici fra codice civile e codice delle assicurazioni private La posizione di socio e di assicurato nelle mutue assicuratrici XIII

2 Art Assicurazioni contro i rischi della navigazione Le assicurazioni marittime ed aeronautiche Art Assicurazioni sociali Le assicurazioni sociali. Principi generali Inapplicabilità alle assicurazioni sociali dell art c.c L applicazione alle assicurazioni sociali dell art c.c L applicazione alle assicurazioni sociali degli artt e 1897 c.c Applicazione alle assicurazioni sociali dell art c.c L applicazione alle assicurazioni sociali degli artt e 1914 c.c Particolare applicazione alle assicurazioni sociali dell art c.c Applicazione alle assicurazioni sociali dell art c.c Applicazione alle assicurazioni sociali dell art c.c Art Efficacia della proposta Le fasi della formazione dell accordo nel contratto di assicurazione e le fonti regolamentari La pubblicità dei prodotti assicurativi Il comportamento delle parti prima della conclusione del contratto, fra codice civile e codice delle assicurazioni private I criteri di redazione del contratto (art. 166 c. ass. priv.) Intermediazione assicurativa e l art. 120 c. ass. priv Le regole di comportamento (art. 183 c. ass. priv.) Le regole di comportamento per la fase precontrattuale nel regolamento ISVAP dell attività di intermediazione assicurativa e riassicurativa La nota informativa La posizione di proponente nelle trattative per la conclusione del contratto di assicurazione Proposta e accordo nel contratto di assicurazione Il regime della revocabilità o irrevocabilità della proposta L accettazione della proposta e la conclusione del contratto di assicurazione. Inapplicabilità dell art c.c Contratto di assicurazione del credito per inadempimenti futuri e dichiarazioni dell assicuratore La copertura provvisoria Conclusione dei contratti a distanza Art Prova del contratto Onere della prova, mezzi di prova e criteri di limitazione della scelta dei mezzi di prova: la forma ad probationem L art. 1888, 1 co., c.c. Forma scritta ad probationem Ambito della controversia in cui vige il limite del regime probatorio in materia di contratto di assicurazione Il documento idoneo per provare in forma scritta il contratto di assicurazione. Polizza, ricevute di pagamento, nota di copertura e altro L idoneità probatoria del «certificato di assicurazione» e del «contrassegno» nell assicurazione per la responsabilità civile derivante dalla circolazione di veicoli a motore Il problema della forma della procura e della sua prova XIV

3 7. La forma della prova nel contratto di coassicurazione La forma ad substantiam convenzionalmente pattuita La prova del contratto di assicurazione nell azione surrogatoria Obbligo dell assicuratore di rilasciare la polizza Obbligo dell assicuratore di rilasciare duplicati o copie della polizza Art Polizze all ordine e al portatore La natura delle polizze all ordine o al portatore e l opponibilità delle eccezioni da parte dell assicuratore La funzione di legittimazione passiva Polizze all ordine e al portatore nelle assicurazioni sulla vita Polizze all ordine e al portatore nelle assicurazioni contro i danni Art Assicurazione in nome altrui Il contratto di assicurazione concluso dal rappresentante. Profili generali Il regime speciale dell assicurazione in nome altrui (art c.c.) e la ratifica del contratto di assicurazione concluso dal rappresentante senza potere (falsus procurator) Art Assicurazione per conto altrui o per conto di chi spetta Assicurazione per conto altrui e per conto di chi spetta. Distinzione delle fattispecie Le ipotesi di «assicurazione per conto altrui» o di «assicurazione per conto di chi spetta» e differenze con altre figure dell assicurazione La natura giuridica dell assicurazione per conto altrui o per conto di chi spetta. Il rapporto con il contratto a favore di terzi (art c.c.) Contratto per conto altrui e collegamento negoziale con operazioni finanziarie Il diritto all indennizzo a favore dell assicurato quale proprietario del bene o titolare di un diritto reale di godimento o di garanzia (art. 1891, 2 co., c.c.) Esercizio dei diritti derivante dal contratto di assicurazione da parte del contraente con il consenso dell assicurato (art. 1891, 2 co., c.c.) L azione surrogatoria dell assicurato ai sensi dell art c.c. nell assicurazione per conto di chi spetta Eccezioni opponibili da parte dell assicuratore (art. 1891, 3 co., c.c.) Problemi in materia di prescrizione nell assicurazione per conto di chi spetta Art Dichiarazioni inesatte e reticenze con dolo o colpa grave Il fondamento degli artt e 1893 c.c. La conoscenza del rischio e delle sue circostanze da parte dell assicuratore. Differenze fra le due norme Rapporto fra artt e 1893 c.c. e la disciplina sui vizi del consenso La qualificazione giuridica della posizione dell assicurando. Obbligo o onere I soggetti tenuti all informazione ed i destinatari delle dichiarazioni sul rischio I presupposti dell art c.c. La dichiarazione relativa al rischio: natura, forma e contenuto XV

4 6. L utilizzo del questionario predisposto dall assicuratore e la rilevanza delle domande in esso contenute Il dolo e la colpa del contraente nelle dichiarazioni inesatte o nelle reticenze La conoscenza dell assicuratore delle circostanze del rischio. L eccezione dell assicurato per evitare l annullamento del contratto di assicurazione ai sensi dell art c.c Violazione dell obbligo di dichiarazione sulle circostanze del rischio. Le facoltà dell assicuratore. Annullamento del contratto di assicurazione e rifiuto di pagare l indennizzo Problemi in materia di prova. Il programma probatorio dell assicuratore e dell assicurato. La selezione dei mezzi di prova Il problema delle «clausole di incontestabilità» La non interferenza della «perizia contrattuale» sull applicazione dell art c.c Non applicabilità dell art c.c. alla «assicurazione fideiussoria»; applicabilità alla «assicurazione del credito» Assicurazione presso diversi assicuratori. Applicabilità dell art e non dell art c.c Art Dichiarazioni inesatte e reticenze senza dolo o colpa grave Il coordinamento fra l art e l art c.c Le conseguenze giuridiche in caso di dichiarazioni inesatte e reticenze senza dolo o colpa grave. Recesso e riduzione dell indennizzo La distribuzione dell onere della prova in applicazione dell art c.c Casi esclusi dall applicazione dell art c.c. La assicurazione fideiussoria Assicurazioni con pluralità di assicuratori. Applicazione dell art e non dell art c.c Perizia contrattuale e applicazione dell art c.c Art Assicurazione in nome o per conto di terzi La conoscenza delle circostanze di rischio da parte del rappresentato o dell assicurato nelle assicurazioni in nome o per conto di terzi Art Inesistenza del rischio Significato del termine rischio e sua essenzialità al tipo dell assicurazione. L inesistenza e cessazione del rischio, assicurazione del rischio putativo e assicurazione retroattiva La fattispecie dell art c.c.: inesistenza o cessazione del rischio prima della conclusione del contratto di assicurazione Le conseguenze giuridiche dell inesistenza o della cessazione del rischio prima della stipula del contratto di assicurazione Applicazione dell art c.c. alle assicurazioni sociali Art Cessazione del rischio durante l assicurazione Sopravvenuta cessazione del rischio e risoluzione di diritto del contratto di assicurazione XVI

5 2. Le conseguenze della sopravvenuta cessazione del rischio nel caso in cui il contratto di assicurazione abbia iniziato ad avere efficacia (art. 1896, 1 co., c.c.) Le conseguenze della sopravvenuta cessazione del rischio nel caso in cui il contratto di assicurazione non abbia iniziato ad avere efficacia (art. 1896, 2 co., c.c.) Incidenza della sopravvenuta cessazione del rischio nell assicurazione fideiussoria Incidenza della sopravvenuta cessazione del rischio nei casi previsti dalle leggi speciali Art Diminuzione del rischio La diminuzione del rischio nel contratto di assicurazione La riduzione del premio Il recesso dell assicuratore Applicazione dell art c.c. alle assicurazioni sociali Non applicazione dell art c.c. alle assicurazioni fideiussorie Art Aggravamento del rischio Ambito di applicazione dell art c.c La nozione di «aggravamento del rischio» agli effetti dell art c.c La posizione del contraente-assicurato di fronte all aggravamento del rischio La posizione dell assicuratore. Il recesso La disciplina dell indennizzo (art. 1895, 5 co., c.c.) Inapplicabilità dell art c.c. all assicurazione fideiussoria Art Durata dell assicurazione Ambito di applicazione dell art c.c. con riguardo all oggetto della copertura assicurativa Ambito di applicazione temporale dell art c.c. con riguardo alla durata del contratto. Efficacia della legge nel tempo Ambito temporale di applicazione dell art c.c. nell originario testo del c.c Ambito temporale di applicazione dell art c.c. nel testo dell art. 5 d.l. 31 gennaio 2007, n. 7, convertito nella l. 2 aprile 2007, n Ambito temporale di applicazione dell art c.c. a partire dal 15 agosto Il contratto di assicurazione come contratto di durata. La regola sulla «durata materiale» elasuaderogabilità La disdetta La proroga tacita Art Sinistri cagionati con dolo o con colpa grave dell assicurato o dei dipendenti La fattispecie dell art. 1900, 1 co., c.c. Il dolo e la colpa grave del contraente, dell assicurato o del beneficiario e il nesso di causalità Onere della prova nel giudizio civile ai sensi dell art c.c. e rapporto col giudizio penale XVII

6 3. Derogabilità dell art. 1900, 1 co., c.c Sinistri causati da dipendenti o ausiliari Applicabilità dell art c.c. alle assicurazioni sulla vita Casi giurisprudenziali Sinistri causati da doveri di «solidarietà umana» o sinistri causati «nella tutela degli interessi comuni all assicuratore» Art Mancato pagamento del premio Il corretto adempimento dell obbligazione di pagamento del premio e la sospensione della copertura assicurativa per mancato pagamento Limiti all applicazione della norma La sospensione della copertura assicurativa per mancato pagamento dei premi successivi (art. 1901, 2 co., c.c.) Il problema del ritardo nella comunicazione dei dati variabili Il rapporto fra art e art c.c L art. 1901, 3 co., c.c. e la risoluzione di diritto del contratto di assicurazione L art c.c. e l assicurazione per la responsabilità civile derivante dalla circolazione di veicoli a motore Art c.c., sua derogabilità e trattamento più favorevole all assicurato. 389 Art Fusione, concentrazione e liquidazione coatta amministrativa Vicende dell impresa di assicurazione: concentrazione di aziende e trasferimento di portafoglio Vicende dell impresa di assicurazione: fusione e scissione Vicende del contratto di assicurazione e liquidazione coatta amministrativa Art Agenti di assicurazione L attività di intermediazione assicurativa. Dal codice civile al codice delle assicurazioni private Il profilo dei soggetti coinvolti nella fattispecie dell art c.c. «agenti in economia» e«agenti liberi». Differenze con la figura del broker Il potere sostanziale dell agente nell art. 1903, 1 co., c.c. Agente autorizzato alla conclusione del contratto e contenuto del potere di modificazione e risoluzione dei contratti di assicurazione La posizione dell agente non autorizzato alla conclusione dei contratti di assicurazione Il potere rappresentativo dell agente in seguito a procura dell assicuratore Il potere rappresentativo processuale dell agente Sezione II Dell assicurazione contro i danni Art Interesse all assicurazione La natura dell interesse rilevante nel contratto di assicurazione Art Limiti del risarcimento XVIII

7 1. Il principio indennitario La natura di debito di valore L oggetto dell indennizzo La liquidazione del danno ad opera di arbitri o di periti L onere della prova e la prescrizione Art Danni cagionati da vizio della cosa La definizione del vizio rilevante ed ambito di applicazione della disciplina. 446 Art Assicurazione parziale L entità dell indennizzo a fronte del valore della cosa sottoassicurata L ambito di applicazione Art Valore della cosa assicurata Il valore della cosa assicurata e la polizza stimata Art Assicurazione per somma eccedente il valore delle cose L ipotesi di soprassicurazione Gli effetti Art Assicurazione presso diversi assicuratori L assicurazione plurima ed il principio indennitario L obbligo informativo e la conseguenza del relativo inadempimento La posizione dei singoli assicuratori Art Coassicurazione La caratteristica della coassicurazione Le forme della coassicurazione La clausola di delega e/o di guida. Gli effetti in tema di prescrizione Il falsus procurator Art Terremoto, guerra, insurrezione, tumulti popolari L individuazione degli eventi esclusi Art Avviso all assicuratore in caso di sinistro La finalità e la natura dell obbligo dell avviso di sinistro Il contenuto dell avviso di sinistro Il mancato regolare adempimento dell avviso da parte dell assicurato L obbligo della denuncia negli altri tipi di assicurazione e il valore confessorio della denuncia di sinistro Art Obbligo di salvataggio Il contenuto e l esercizio dell obbligo di salvataggio Il rimborso delle spese e dei danni conseguenti al salvataggio L obbligo di salvataggio nell ambito della responsabilità civile XIX

8 Art Inadempimento dell obbligo di avviso o di salvataggio Le conseguenze dell inadempimento degli obblighi collaborativi Art Diritto di surrogazione dell assicuratore La definizione e la natura Il fondamento L ambito di applicazione I presupposti dell azione di surrogazione e prescrizione della medesima Gli effetti della surrogazione sul diritto risarcitorio e sul computo della prescrizione di quest ultimo La delimitazione soggettiva della surrogazione e la rinuncia dell assicuratore La delimitazione oggettiva della surrogazione (limiti esterni ed interni). La natura del credito La posizione del terzo (eccezioni sostanziali e processuali opponibili all assicuratore) Gli aspetti processuali I doveri dell assicurato Art Assicurazione della responsabilità civile Il contratto di assicurazione di responsabilità civile I limiti dell obbligo di indennizzo assunto dall assicuratore Il concetto di sinistro Il tempo dell obbligo dell indennizzo La posizione del terzo danneggiato Il pagamento dell indennizzo all assicurato o al terzo danneggiato La finalità e gli interessi della gestione della lite La clausola del patto di gestione della lite L interesse dell assicuratore nella gestione della lite La natura giuridica del patto di gestione della lite (mandato in rem propriam senza rappresentanza) La natura giuridica del patto di gestione della lite (negozio atipico) I limiti del patto di gestione (prescrizione; transazione) L eccezione di inoperatività della garanzia assicurativa I rapporti tra patto di gestione della lite e processo penale La chiamata in causa dell assicuratore Gli obblighi di buona fede in capo all assicuratore nella gestione della lite La mala gestio propria I contenuti della mala gestio propria La formulazione della domanda di mala gestio propria La legittimazione alla proposizione dell azione di mala gestio propria Gli obblighi dell assicuratore nella gestione della lite in ambito r.c.a La mala gestio impropria La formulazione della domanda di mala gestio impropria Gli obblighi generali di garanzia e di protezione (avviso e salvataggio) Le spese giudiziali La ripartizione delle spese di resistenza (il quarto del massimale e la riduzione proporzionale) La richiesta ed il rimborso delle spese di resistenza Le spese nel processo penale XX

9 Art Alienazione delle cose assicurate Le finalità e la disciplina dell istituto Sezione III Dell assicurazione sulla vita Art Assicurazione sulla vita propria o di un terzo La funzione del contratto di assicurazione sulla vita Le caratteristiche e le tipologie del contratto di assicurazione sulla vita Le parti del contratto (assicuratore, assicurato, contraente, beneficiario) Il consenso del terzo Art Assicurazione a favore di un terzo Gli aspetti caratteristici del contratto di assicurazione a favore di terzo La natura della designazione del beneficiario Gli effetti contrattuali della designazione La designazione operata mediante testamento La designazione operata a favore degli eredi, dei figli, del coniuge Art Revoca del beneficio La revoca del beneficio e la dichiarazione di accettazione del beneficiario La forma (esplicita o implicita) della revoca Art Decadenza dal beneficio L attentato alla vita dell assicurato Le altre ipotesi di decadenza (rinvio) Art Diritti dei creditori e degli eredi La finalità di tutela della previsione L ambito applicativo. Gli effetti del fallimento L individuazione delle somme oggetto del divieto L ambito temporale La tutela residuale dei creditori ed eredi Art Mancato pagamento dei premi Il mancato pagamento del premio (specificità della disciplina) La derogabilità della disciplina e la clausola di riattivazione Art Riscatto e riduzione della polizza I rimedi ai momenti di crisi (prestiti, riduzione, riscatto) Il fondamento comune degli istituti della riduzione e del riscatto La disciplina del riscatto L esercizio del riscatto La disciplina e l esercizio della riduzione. La riattivazione I prestiti su polizza La cessione del contratto XXI

10 Art Cambiamento di professione dell assicurato Peculiarità della disciplina Il rischio considerato Le conseguenze della modificazione del rischio Art Suicidio dell assicurato Il contenuto e la finalità della disciplina La delimitazione del concetto di suicidio: tra libertà e malattia Sezione IV Della riassicurazione Art Prova La necessità di costruire il quadro giuridico della riassicurazione per l impresa e per il contratto La disciplina dell impresa di riassicurazione prima e dopo l adeguamento alla direttiva 2005/68/CE Contenuto assicurativo e contenuto finanziario dell attività di riassicurazione La «nuova disciplina» dell attività di impresa di riassicurazione La disciplina del contratto di riassicurazione fra autonomia contrattuale e fonti di integrazione degli effetti contrattuali Il tipo sociale della riassicurazione e il problema della gestione del rischio da parte dell assicuratore Le operazioni di gestione del rischio dell assicuratore: cessione di polizza e trasferimento di portafoglio Le operazioni di gestione del rischio dell assicuratore: la coassicurazione Il contratto di riassicurazione quale risulta dalla pratica degli affari. La riassicurazione per singoli rischi e la riassicurazione per trattati La natura giuridica dei trattati di riassicurazione La funzione finanziaria della riassicurazione. La riassicurazione «finite» L ordinamento quale fonte di integrazione del contratto di riassicurazione Il ruolo degli usi, della lex mercatoria, dell equità nel contratto di riassicurazione La conclusione del contratto Le obbligazioni delle parti e l esecuzione del contratto di riassicurazione Regime probatorio. La forma ad probationem Art Efficacia del contratto L efficacia del contratto di assicurazione fra le parti, il riassicurato (primo assicuratore) e il riassicuratore. Silenzio della disposizione Il privilegio a favore della massa degli assicurati Azione surrogatoria e surrogazione per pagamento Art Diritto del riassicurato in caso di liquidazione coatta amministrativa Liquidazione coatta amministrativa dell impresa riassicurata. Compensa- XXII

11 zione di diritto fra il debito di indennizzo dovuto dall assicuratore e il debito per premi o altro dovuti dall impresa riassicurata Art Compensazione dei crediti e debiti Compensazione dei crediti e dei debiti Sezione V Disposizioni finali Art Norme inderogabili L art c.c. e la sostituzione automatica di clausole L inderogabilità degli artt. 1887, 1892, 1893, 1894, 1897, 1898 e 1899, 2 co., c.c L inderogabilità dell art c.c L inderogabilità degli artt. 1903, 2 co., 1914, 2 co., 1915, 2 co., 1917, 3 e 4 co., 1926 c.c Norme non comprese nella previsione di inderogabilità dell art c.c Il diverso problema delle clausole vessatorie e delle disposizioni a tutela dell assicurato-consumatore Capo XXI DEL GIUOCO E DELLA SCOMMESSA Art Mancanza di azione Definizione e struttura dei contratti di gioco e di scommessa Criteri classificatori I giochi tollerati dalla legge: la soluti retentio Le condizioni per l applicabilità della soluti retentio: l assenza di frode L adempimento spontaneo La posteriorità del pagamento all esito del gioco La capacità del solvens I contratti collegati I giochi vietati Art Competizioni sportive Le ragioni della piena tutela della scommessa sportiva Art Lotterie autorizzate L ambito di applicazione della norma sulle lotterie autorizzate Le lotterie Le scommesse sportive: generalità Le principali scommesse sportive Le scommesse ippiche Le nuove scommesse a totalizzatore e quelle a quota fissa L evoluzione della disciplina sulle scommesse riservate al Coni Altre fattispecie tipiche: i concorsi e le operazioni a premio; le manifestazioni di sorte locali Le case da gioco XXIII

12 5.2. I giochi automatici Le scommesse telematiche e telefoniche Capo XXII DELLA FIDEIUSSIONE Sezione I Disposizioni generali Art Nozione Nozione di garanzia La fideiussione all interno del sistema delle garanzie L obbligazione fideiussoria come obbligazione in senso tecnico (Segue) Profili applicativi: l azione revocatoria contro la fideiussione (Segue) Estinzione dell obbligazione fideiussoria solamente con l adempimento al beneficiario (Segue) Luogo dell adempimento Differenze rispetto al terzo datore di garanzia reale Possibilità di cumulare la fideiussione con la dazione di garanzia reale Contenuto dell obbligazione fideiussoria Fungibilità della prestazione garantita Garanzia di una prestazione infungibile Accessorietà Rapporti tra accessorietà della garanzia ed autonomia dei due rapporti giuridici (Segue) Applicazioni in tema di giurisdizione esclusione del litisconsorzio necessario tra garante e debitore Sussidiarietà. Esclusione Solidarietà Fonti del rapporto fideiussorio. Premessa La fideiussione c.d. pubblica La fideiussione legale. Garanzia del rappresentante dell associazione non riconosciuta La garanzia del socio di società di persone La fideiussione prestata dal socio di società di persone La responsabilità dell unico socio nelle società per azioni ed a responsabilità limitata Altre ipotesi discusse di fideiussione ex lege La fideiussione volontaria. Il contratto. Le parti La fideiussione nolente debitore Il rapporto tra debitore e garante Mandato tra debitore e garante Fideiussione come contratto a favore di terzo Esecuzione in forma specifica e fideiussione Struttura del negozio fideiussorio: contratto con obbligazioni del solo proponente Causa del contratto Gratuità ed onerosità Revocatoria della fideiussione XXIV

13 La revocatoria fallimentare. L orientamento precedente alla riforma della legge fallimentare La revocatoria fallimentare dopo la riforma Contratto istantaneo o di durata Non aleatorietà. La polizza fideiussoria La capacità di prestare fideiussione La fideiussione prestata da una società di persone Fideiussione prestata da una società di capitali. La disciplina precedente al d.lg. 6/ Fideiussione prestata da una società di capitali. La disciplina vigente Le garanzie infragruppo Il conflitto di interessi Figure affini alla fideiussione. L assicurazione del credito e il contratto autonomo di garanzia. Rinvio Le lettere di patronage (Segue) Lettere di patronage deboli (Segue) Lettere di patronage forti L avallo Il patto di manleva La promessa del fatto del terzo L espromissione L accollo Art Manifestazione della volontà Volontà espressa Profili applicativi Prova della fideiussione Art Fideiussione per obbligazioni future o condizionali La fideiussione omnibus prima della novella del La fideiussione omnibus dopo la novella del La disciplina delle fideiussioni rilasciate prima della novella del Il recesso dalla fideiussione omnibus Art Validità della fideiussione Premessa: accessorietà ed autonomia dell obbligazione fideiussoria Ambito di applicazione della norma. Nullità Conversione e rinnovazione del negozio principale nullo Annullabilità del negozio principale Rescissione e risoluzione del negozio principale Simulazione del negozio principale Fideiussione per obbligazione naturale o prescritta La fideiussione prestata a garanzia dell obbligazione assunta da un incapace Rinuncia ad eccepire l invalidità del negozio principale. Il contratto autonomo di garanzia XXV

14 8.1. L ammissibilità del contratto autonomo di garanzia nella dottrina Il contratto autonomo di garanzia nell evoluzione giurisprudenziale La disciplina del contratto autonomo di garanzia nella giurisprudenza più recente. Valore della clausola «a prima richiesta» Le eccezioni opponibili dal garante nel contratto autonomo di garanzia. L exceptio doli generalis Art Fideiussore del fideiussore Art Limiti della fideiussione Il divieto di fideiussione eccedente La fideiussione con modalità differenti dall obbligazione principale La fideiussione nel fallimento e nel concordato preventivo Art Estensione della fideiussione Ambito di estensione della fideiussione Art Obbligazione di prestare fideiussione L obbligo di dare un fideiussore Sezione II Dei rapporti tra creditore e fideiussore Art Obbligazione del fideiussore Caratteri peculiari della solidarietà fideiussoria: rinvio Beneficium ordinis e beneficium excussionis Fallimento del debitore principale Art Eccezioni opponibili dal fideiussore Le eccezioni opponibili dal fideiussore Opponibilità al fideiussore dell estratto conto non contestato dal debitore principale Opponibilità del giudicato ottenuto contro il debitore principale Derogabilità della norma e clausola solve et repete Art Fideiussione prestata da più persone I presupposti della confideiussione Il regresso tra confideiussori Profili fiscali della confideiussione Differenze con la fideiussione plurima Differenze con la fideiussione del fideiussore Art Beneficio della divisione Natura e funzione del beneficio della divisione Natura sostanziale o processuale dell eccezione L insolvenza degli altri confideiussori XXVI

15 Art Obbligazione del fideiussore del fideiussore La fideiussione di secondo grado Differenze con la confideiussione Differenze con la fideiussione del regresso Sezione III Dei rapporti tra fideiussore e debitore principale Art Surrogazione del fideiussore nei diritti del creditore Fondamento della surrogazione Presupposto della surrogazione: il pagamento Oggetto della surrogazione. Le garanzie (Segue) Il trasferimento della posizione contrattuale del creditore Profili processuali Art Regresso contro il debitore principale Presupposti del regresso e rapporti con la surrogazione Oggetto del regresso Modalità di esercizio del regresso Regresso contro il debitore incapace Art Regresso contro più debitori principali La fideiussione prestata a favore di tutti i coobbligati Profili applicativi negli appalti pubblici (Segue) Regresso per il pagamento dei tributi doganali L ipotesi della garanzia a favore solo di alcuni dei coobbligati Art Divieto di agire contro il debitore principale L onere di avviso del fideiussore L onere di denunzia del pagamento Art Rilievo del fideiussore Struttura e natura dell azione di rilievo I presupposti dell azione di rilievo Sezione IV Dei rapporti tra più fideiussori Art Regresso contro gli altri fideiussori Confideiussione e fideiussione plurima Caratteristiche dell azione di regresso contro gli altri confideiussori L insolvenza di uno dei confideiussori Prescrizione del regresso Sezione V Dell estinzione della fideiussione Art Liberazione del fideiussore per fatto del creditore Premessa XXVII

16 2. Le cause generali di estinzione indiretta dell obbligazione fideiussoria Transazione del rapporto principale La revocatoria dell adempimento dell obbligazione principale Cause generali dirette di estinzione dell obbligazione fideiussoria Cause dirette e speciali di estinzione della fideiussione Art Liberazione del fideiussore per obbligazione futura Nozione I presupposti per la liberazione del fideiussore La conoscenza del mutamento della situazione patrimoniale del debitore da parte del fideiussore L oggetto della liberazione L autorizzazione del fideiussore L invalidità della preventiva rinuncia ad avvalersi della liberazione. La disciplina previgente Art Scadenza dell obbligazione principale Nozione Natura e decorrenza del termine Obbligazione principale a prestazioni periodiche o ripartite Irrilevanza per il fideiussore dell eventuale proroga concessa al debitore principale Il dies a quo nell obbligazione risarcitoria La nozione di istanza Il destinatario delle istanze del creditore. La solidarietà fideiussoria Derogabilità della norma Ambito di applicabilità della norma: la fideiussione a prima richiesta Capo XXIII DEL MANDATO DI CREDITO Art Effetti del mandato di credito Nozione e funzione Struttura Caratteri e oggetto Forma e conclusione Obbligazioni del promittente Obbligazioni del promissario Estinzione Art Sopravvenuta insolvenza del mandante o del terzo Generalità Capo XXIV DELL ANTICRESI Art Nozione Nozione e funzione XXVIII

17 2. Caratteri Fonti Presupposti Vicende del contratto di anticresi Diritti del creditore anticretico Locazioni stipulate dal creditore anticretico Trasferibilità dell anticresi Art Obblighi del creditore anticretico Obblighi del creditore anticretico prima della cessazione del rapporto Obblighi del creditore anticretico alla cessazione del rapporto Art Durata dell anticresi Generalità Art Divieto del patto commissorio Generalità Art Compensazione dei frutti con gli interessi Generalità Capo XXV DELLA TRANSAZIONE Art Nozione Definizione. La causa L interpretazione Il concetto di lite Il requisito dell incertezza Le reciproche concessioni Equivalenza delle concessioni Il contenuto della concessione La rinuncia La quietanza Liti future Danni futuri Transazione e confessione La struttura della transazione Corrispettività e onerosità della transazione L applicabilità dell azione revocatoria e della risoluzione per eccessiva onerosità sopravvenuta La transazione parziale La transazione limitata al massimale di polizza Transazione e assicurazione Transazione e accordi di separazione La transazione e gli elementi accidentali del contratto: onere La condizione XXIX

18 13.2. Il termine La presupposizione La natura della transazione: la tesi della natura dichiarativa La tesi della natura dispositiva Il rilievo della trascrizione La transazione nelle obbligazioni solidali La transazione solidale pro quota Frazionabilità dell obbligazione La transazione complessa La transazione complessa come contratto a causa mista La transazione quale contratto con oggetto complesso La transazione complessa quale collegamento negoziale La transazione giudiziale Transazione e art. 68 della legge professionale forense Distinzione con istituti affini: arbitrato rituale e irrituale Questioni processuali: rilevabilità d ufficio dell eccezione di transazione Cessazione della materia del contendere Transazione e giudizio di Cassazione Transazione e acquiescenza Transazione e curatela fallimentare Il negozio di accertamento. Definizione e struttura L oggetto La causa La forma Trascrivibilità Capacità Negozio di accertamento e usucapione Distinzione con la transazione La perizia contrattuale Transazione e diritto del lavoro (cenni) Art Capacità a transigere e disponibilità dei diritti Generalità La transazione quale atto di ordinaria o straordinaria amministrazione Il contratto di mandato e potere di transigere Equità La transazione soggettivamente parziale Gli effetti sostanziali della dichiarazione di volerne profittare La transazione oggettivamente parziale (o pro quota) Transazione e fallimento Transazione su azione sociale di responsabilità degli amministratori di società di capitali Transazione su credito alimentare La transazione e le obbligazioni naturali Transigibilità e filiazione naturale L efficacia verso i terzi La transazione e il contratto a favore di terzi La transazione su beni altrui Transazione e assicurazione XXX

19 15. Transazione e locazione Transazione e confini Transazione relativa a cessione di un esercizio commerciale Transazione in materia edilizia Art Prova La forma della transazione La prova scritta dell avvenuta transazione Il contenuto delle concessioni Manifestazione tacita del consenso Manifestazione per facta concludentia Forma del mandato e della ratifica Forma del compromesso e della clausola compromissoria per arbitrato irrituale Transazione ed enti pubblici Art Transazione sulla falsità di documenti Omologazione della transazione Art Errore di diritto Generalità Errore sul caput controversum e sul caput non controversum Applicazioni concrete Transazione divisoria e divisione transattiva Il criterio discretivo Le conseguenze della distinzione Arbitrato irrituale Art Lesione Generalità Riducibilità della clausola penale Transazione intervenuta nel corso dell iter divisorio Art Transazione su pretesa temeraria Generalità Concetto di lite temeraria Il dolo Convalida Art Transazione su un titolo nullo Contratto illecito Contratto nullo Transazione su controversia concernente la nullità del titolo dedotto in giudizio Nullità parziale della transazione Transazione e diritto del lavoro XXXI

20 6. Norme edilizie Art Annullabilità per falsità di documenti Generalità Transazione stipulata da un creditore solidale Art Annullabilità per cosa giudicata Generalità La transazione e il relativo rapporto sottostante La transazione stipulata prima della pubblicazione della sentenza Transazione fatta su sentenza passata in giudicato Transigibilità dell azione di rescissione Art Annullabilità per scoperta di documenti Fondamento dell invalidità La transazione generale e transazione speciale Art Risoluzione della transazione per inadempimento La transazione novativa Giurisprudenza Efficacia Manifestazione di volontà. Ammissibilità di un comportamento concludente La risoluzione per impossibilità sopravvenuta Questioni processuali Fattispecie concrete Locazioni Affitto di fondi rustici Lavoro subordinato Capo XXVI DELLA CESSIONE DEI BENI AI CREDITORI Art Nozione Origini storiche Definizione e natura giuridica Soggetti legittimati alla stipula e successione processuale Caratteri Oggetto della cessione La cessione dei beni nelle procedure concorsuali Art Forma La stipula del contratto: modalità La cessione dei crediti nel contratto di cessione dei beni Art Poteri dei creditori cessionari Amministrazione dei beni ceduti: modalità XXXII

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti Indice sommario Presentazione (di PAOLOEFISIO CORRIAS) 1 PARTE PRIMA Il contratto e le parti Capitolo I (di CLAUDIA SOLLAI) 13 Le fonti del contratto di agenzia 1. La pluralità di fonti. Il codice civile

Dettagli

G. BALLARANI, Voce, Rappresentanza, nell Enc. Il diritto, vol. XII, il sole 24 ore, 2008, p. 640 ss.

G. BALLARANI, Voce, Rappresentanza, nell Enc. Il diritto, vol. XII, il sole 24 ore, 2008, p. 640 ss. G. BALLARANI, Voce, Rappresentanza, nell Enc. Il diritto, vol. XII, il sole 24 ore, 2008, p. 640 ss. Rappresentanza PREMESSA Con il termine rappresentanza si indica il potere di un soggetto (il rappresentante)

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP.

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Seminario IF COMMISSIONE INGEGNERIA FORENSE LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Milano, 9 giugno 2011 1 Riserve: generalità Riserva come preannuncio di disaccordo (=firma con riserva) Riserva come domanda

Dettagli

IL RISARCIMENTO DEL DANNO

IL RISARCIMENTO DEL DANNO IL RISARCIMENTO DEL DANNO Il risarcimento del danno. Ma che cosa s intende per perdita subita e mancato guadagno? Elementi costitutivi della responsabilità civile. Valutazione equitativa. Risarcimento

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l.

La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l. Il bilancio delle società di capitali La sua impugnazione Firenze 15 giugno 2010 La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l. Francesco D Angelo (Università di Firenze)

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

I contratti di gestione delle strutture alberghiere

I contratti di gestione delle strutture alberghiere 12/06/2013 il Contratti tipici: Contratti atipici: contratto di locazione di bene immobile contratto di affitto di azienda (alberghiera) contratto di gestione di azienda. alberghiera (c.d. contratto di

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Circolare Informativa n 57/2013

Circolare Informativa n 57/2013 Circolare Informativa n 57/2013 TRATTAMENTO FISCALE E CONTRIBUTIVO DELLE SOMME EROGATE A SEGUITO DI TRANSAZIONE Pagina 1 di 9 INDICE Premessa pag.3 1) La transazione: aspetti giuridici pag. 3 2) Forme

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

I CONTRATTI. DI merci. avv. prof. Maurizio Riguzzi

I CONTRATTI. DI merci. avv. prof. Maurizio Riguzzi I CONTRATTI NELL autotrasporto DI merci avv. prof. Maurizio Riguzzi 532 CONTRATTO DI TRASPORTO DELLE MERCI E OBBLIGAZIONI DELLA FILIERA Sommario: 532.0 QUADRO GENERALE 532.1 CONTRATTO DI TRASPORTO DI

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

La prescrizione dell azione sociale di responsabilità nelle procedure concorsuali

La prescrizione dell azione sociale di responsabilità nelle procedure concorsuali La prescrizione dell azione sociale di responsabilità nelle procedure concorsuali SOMMARIO: 1. - La fattispecie concreta 2. Le azioni di responsabilità contro gli amministratori: caratteri essenziali 3.

Dettagli

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata STRALCIO DI ALTRE LEGGI IN CUI, SEMPRE INGRASSETTO, SONO EVIDENZIATI ALTRI BENEFICI VIGENTI A FAVORE DELLE VITTIME DEL TERRORISMO.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo

Dettagli

CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI

CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI per il RISARCIMENTO DIRETTO in attuazione dell art.13 del Decreto del Presidente della Repubblica del 18 luglio 2006, n. 254 Ed. 2013 1 INDICE PARTE PRIMA CARD DIRITTI

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Auto Fascicolo informativo Contratto di Assicurazione per Autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Patrimoni destinati ad uno specifico affare A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Riferimenti normativi D.Lgs. Numero 6 del 17 gennaio 2003 Introduce con gli articoli 2447-bis e seguenti del

Dettagli

4) In ogni caso, a prescindere dal rimedio scelto la vittima dell altrui inadempimento potrà comunque agire per il risarcimento dei danni subiti.

4) In ogni caso, a prescindere dal rimedio scelto la vittima dell altrui inadempimento potrà comunque agire per il risarcimento dei danni subiti. LA RISOLUZIONE. PREMESSA Sappiamo che un contratto valido può non produrre effetto, o per ragioni che sussistono sin dal momento in cui lo stesso viene concluso (ad es. la condizione sospensiva), o per

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

Impugnazione del licenziamento dopo il Collegato Lavoro

Impugnazione del licenziamento dopo il Collegato Lavoro Impugnazione del licenziamento dopo il Collegato Lavoro Natura giuridica e forma dell impugnazione Giurisprudenza L impugnazione del licenziamento, disciplinata dall art. 6, legge n. 604/ 1966(anche a

Dettagli

Come è definito il procedimento con cui il diritto viene ad esistenza? a) fonte di cognizione. b) fonte di produzione. c) fonte di obbligazione.

Come è definito il procedimento con cui il diritto viene ad esistenza? a) fonte di cognizione. b) fonte di produzione. c) fonte di obbligazione. DIRITTO CIVILE Come è definito il procedimento con cui il diritto viene ad esistenza? a) fonte di cognizione. b) fonte di produzione. c) fonte di obbligazione. Come si definiscono le norme che regolano

Dettagli

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014 RISOLUZIONE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 14 febbraio 2014 OGGETTO: Tassazione applicabile agli atti di risoluzione per mutuo consenso di un precedente atto di donazione articolo 28 del DPR

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

Guida pratica alle Assicurazioni

Guida pratica alle Assicurazioni Guida pratica alle Assicurazioni Le regole delle Assicurazioni R.C. Auto, Vita, Previdenziali e Malattia spiegate dall Autorità di vigilanza del settore Sommario Che cosa è l ISVAP 5 Assicurazioni R.C.

Dettagli

4. LE OBBLIGAZIONI 1

4. LE OBBLIGAZIONI 1 4. LE OBBLIGAZIONI 1 OBBLIGAZIONI Ad esse è dedicato il Libro IV Codice Civile artt. 1171-1320 cod. civ. strumento tecnicamente adottato al fine di semplificare la disciplina e dettare una disciplina unitaria

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA INTERO CONTRATTO Le presenti Condizioni Generali di vendita ed i termini e le obbligazioni in esse contenute sono le uniche e sole obbligazioni vincolanti

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni.

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni. AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ Le polizze più complete per i tuoi veicoli Condizioni di assicurazione www.toroassicurazioni.it Indice Pagina AUTOSYSTEM PIÙ - DRIVERSYSTEM PIÙ - MOTOSYSTEM

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

L impresa e l appalto: responsabilità e adempimenti Torino, 1 luglio 2008 LA RESPONSABILITA CONTRATTUALE AI SENSI DEGLI ARTT. 1667 E 1668 C.C.

L impresa e l appalto: responsabilità e adempimenti Torino, 1 luglio 2008 LA RESPONSABILITA CONTRATTUALE AI SENSI DEGLI ARTT. 1667 E 1668 C.C. L impresa e l appalto: responsabilità e adempimenti Torino, 1 luglio 2008 La responsabilità dell appaltatore per i vizi e le difformità dell opera: la verifica e il collaudo Avv. Alessandro SCIOLLA LA

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI Il presente fascicolo informativo contenente: a) Nota Informativa, comprensiva del glossario; b) Condizioni di assicurazione Deve essere consegnato al contraente

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

Quadro normativo: l impugnazione delle delibere sociali

Quadro normativo: l impugnazione delle delibere sociali Quadro normativo: l impugnazione delle delibere sociali Si è cercato il punto di equilibrio tra la tutela dei soci e la salvaguardia del buon funzionamento della società e della certezza dei rapporti societari

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Fascicolo informativo Aedifica Assicura Polizza Fideiussoria per la Tutela dei Diritti Patrimoniali degli Acquirenti di Immobili da costruire. L. 210 del 02.08.2004/D.LGS.122 del 20.06.2005 Il presente

Dettagli

INDICE-SOMMARIO PARTE PRIMA STORIA, NATURA E RATIO DELLA COMUNIONE LEGALE TRA CONIUGI CAPITOLO I EVOLUZIONE STORICA E DIFFUSIONE DELL ISTITUTO

INDICE-SOMMARIO PARTE PRIMA STORIA, NATURA E RATIO DELLA COMUNIONE LEGALE TRA CONIUGI CAPITOLO I EVOLUZIONE STORICA E DIFFUSIONE DELL ISTITUTO INDICE-SOMMARIO Premessa... XI Tomo I Storia, natura, ratio e oggetto. Comunione de residuo e beni patrimoniali PARTE PRIMA STORIA, NATURA E RATIO DELLA COMUNIONE LEGALE TRA CONIUGI CAPITOLO I EVOLUZIONE

Dettagli

LA NUOVA PROCEDURA DI COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO

LA NUOVA PROCEDURA DI COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO DEBT RESTRUCTURING AND BANKRUPTCY ALERT Febbraio 2012 LA NUOVA PROCEDURA DI COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO Negli ultimi mesi i giornali hanno parlato molto di due interventi legislativi

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 15/2014

NOTA OPERATIVA N. 15/2014 NOTA OPERATIVA N. 15/2014 OGGETTO: La crisi di impresa e le possibili soluzioni - Introduzione La crisi economica, che ha investito il nostro Paese, sta avendo effetti devastanti sulle imprese; la presente

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso Roma, 12 febbraio 2014 OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni AUTOSYSTEM PIÙ Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni Contratto di assicurazione di Tutela Legale per la copertura dei rischi di assistenza stragiudiziale e giudiziale

Dettagli

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro Arca Assicurazioni S.p.A. Contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione di veicoli a motore (R.C.A.) e per i danni al veicolo IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

Dettagli

RISOLUZIONE N. 211/E

RISOLUZIONE N. 211/E RISOLUZIONE N. 211/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,11 agosto 2009 OGGETTO: Sanzioni amministrative per l utilizzo di lavoratori irregolari Principio del favor rei 1. Premessa Al fine

Dettagli

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA Roma 9 marzo 2015 Prot. n. 45-15 001407 All.ti n. Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia che esercitano la r.c.

Dettagli

CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI

CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI CARD CONVENZIONE tra ASSICURATORI per il RISARCIMENTO DIRETTO in attuazione dell art.13 del Decreto del Presidente della Repubblica del 18 luglio 2006, n. 254 Ed. 240107 1 Definizioni Agli effetti della

Dettagli

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti 08 Giugno 2015 Elisa Noto, Mariateresa Villani Sommario La prescrizione breve in materia di rapporto

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

Nobis Compagnia di Assicurazioni INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO NOBISTRUCK A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE LA CIRCOLAZIONE

Nobis Compagnia di Assicurazioni INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO NOBISTRUCK A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE LA CIRCOLAZIONE Indice Nobis Compagnia di Assicurazioni I. NOTA NOBISTRUCK INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO Pagina della Nota informativa A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE... 1.... 2. DI RESPONSABILITÀ... CIVILE PER

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008)

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) N O T A I N F O R M A T I V A INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE Cardif Assurance Vie

Dettagli

Contratto di assicurazione per autovetture

Contratto di assicurazione per autovetture Contratto di assicurazione per autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario, le Condizioni di Assicurazione e, dove prevista, la Proposta, deve

Dettagli

LA GARANZIA NEI RAPPORTI TRA AZIENDE (B2B)

LA GARANZIA NEI RAPPORTI TRA AZIENDE (B2B) LA GARANZIA NEI RAPPORTI TRA AZIENDE (B2B) Avvocato Maurizio Iorio, presidente di ANDEC Seminario organizzato da ANDEC Martedì 17 giugno 2014 Milano, Confcommercio - Corso Venezia 47 Sala Turismo LA GARANZIA

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

La compensazione impropria nei rapporti di dare avere quale rimedio al maggior danno nei contratti di mutuo. ANALISI TECNICA

La compensazione impropria nei rapporti di dare avere quale rimedio al maggior danno nei contratti di mutuo. ANALISI TECNICA La compensazione impropria nei rapporti di dare avere quale rimedio al maggior danno nei contratti di mutuo. ANALISI TECNICA Per un proficuo approccio alla problematica presa in esame si propone, qui di

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli La Compagnia di assicurazione diretta del INDICE Servizio Assistenza Clienti Servizio Sinistri +390306762100 Per chiamate dall estero

Dettagli

Deliberazione n.57/pareri/2008

Deliberazione n.57/pareri/2008 Deliberazione n.57/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Giorgio Cancellieri

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

TRIBUNALE DI PORDENONE. Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267

TRIBUNALE DI PORDENONE. Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267 TRIBUNALE DI PORDENONE Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267 Il Tribunale, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati: - dr. Enrico Manzon - Presidente - dr. Francesco

Dettagli

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva Aviva S.p.A. Gruppo Aviva FIN+A Vita Creditor Protection a Premio Unico ed a Premio Annuo Limitato abbinata a Finanziamenti - Contratto di Assicurazione in forma Collettiva ad Adesione Facoltativa. Il

Dettagli

GENERALI SEI IN AUTO

GENERALI SEI IN AUTO GENERALI SEI IN AUTO AUTOVETTURE Il presente Fascicolo informativo, contenente Nota informativa, comprensiva del Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione

Dettagli

Legge federale di complemento del Codice civile svizzero

Legge federale di complemento del Codice civile svizzero Legge federale di complemento del Codice civile svizzero (Libro quinto: Diritto delle obbligazioni) del 30 marzo 1911 (Stato 1 luglio 2014) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto i messaggi

Dettagli

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI LE SOSPENSIONI DEI LAVORI 10.1- Profili generali della sospensione dei lavori. 10.2- Le sospensioni legittime dipendenti da forza maggiore. Casi in cui si tramutano in illegittime. 10.3- Le sospensioni

Dettagli

Guaranteed Asset Protection INSURANCE

Guaranteed Asset Protection INSURANCE CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZA COLLETTIVA N. 5253/02 Guaranteed Asset Protection INSURANCE (data dell ultimo aggiornamento: 31.01.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE LA NOTA

Dettagli

Cosa fanno gli altri?

Cosa fanno gli altri? Cosa fanno gli altri? Sig. Morgan Moras broker di riassicurazione INCENDIO (ANIA) Cosa fanno gli altri? rami assicurativi no copertura polizza incendio rischi nominali - rischio non nominato - esplosione,

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

STUDIO LEGALE INTERNAZIONALE AVV. ALFONSO MARRA GIURISTA LINGUISTA

STUDIO LEGALE INTERNAZIONALE AVV. ALFONSO MARRA GIURISTA LINGUISTA STUDIO LEGALE INTERNAZIONALE AVV. ALFONSO MARRA GIURISTA LINGUISTA ABILITATO AL BILINGUISMO TEDESCO - ITALIANO DALLA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO IDONEO ALL ESAME DI STATO DI COMPETENZA LINGUISTICA CINESE

Dettagli

Parere: Assegnazione mansioni superiori

Parere: Assegnazione mansioni superiori Parere: Assegnazione mansioni superiori Fatto: Le Poste italiane S.p.a. affidano il conferimento temporaneo di mansioni superiori dal livello C a B, ai propri dipendenti, i quali, di conseguenza, sono

Dettagli

Aspetti procedurali (1) ed aspetti sostanziali (2)

Aspetti procedurali (1) ed aspetti sostanziali (2) Istanza di fallimento e procedimento di concordato preventivo in bianco Dott. Francesco Pedoja Presidente del Tribunale di Pordenone Aspetti procedurali (1) ed aspetti sostanziali (2) 1- La L. n.134/2012

Dettagli