CHI SIAMO. 30 Anni COME, QUANDO, PERCHÈ EL COCHECITO. chi siamo che cosa facciamo LE TRUFFE SULLA DISABILITÀ. settembre 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CHI SIAMO. 30 Anni COME, QUANDO, PERCHÈ EL COCHECITO. chi siamo che cosa facciamo LE TRUFFE SULLA DISABILITÀ. settembre 2013"

Transcript

1 dal 1983 Bimestrale d informazione dell Associazione Tetra Paraplegici del Friuli Venezia Giulia onlus settembre Poste Italiane SpA Spedizione in Abbonamento Postale DL 353/2003 (conv. In L. 27/02/04 n. 46) art. 1 comma 2 NE/TN 30 Anni CHI SIAMO COME, QUANDO, PERCHÈ EL COCHECITO LE TRUFFE SULLA DISABILITÀ chi siamo che cosa facciamo

2 52 settembre 2013 Bimestrale d informazione della Associazione Tetra - Paraplegici del Friuli Venezia Giulia onlus Autorizzazione: Tribunale di Udine del Iscrizione Registro della Stampa: n. 21/01 - Bimestrale Direzione, Redazione, Pubblicità: Associazione Tetra - Paraplegici del Friuli Venezia Giulia ONLUS via A. Diaz 60, Udine tel Editore: new MAGAZINE s.r.l. via dei Mille 69, Trento Stampa: Nuove Arti Grafiche via dell Òra del Garda 25 ZI settore A, Gardolo (TN) Direttore Responsabile: Giorgio Milocco Responsabile Redazione: Corrado Mischis Redazione: Periodico riservato ai soci Distribuito agli iscritti all Associazione in regola con la quota sociale Copyright 2013 by Associazione Tetra - Paraplegici del Friuli Venezia Giulia ONLUS IN QUESTO NUMERO: rubriche Editoriale...pag. 3 La pagina utile. Barriere architettoniche e servoscala...pag. 6 Brevi...pag. 28 El Curiocito. Tarek il clown a rotelle...pag. 32 Il Palestrone...pag. 34 Utilità, Agenda...pag. 36 solidarietà Polisportiva San Vito e 7 Acquaday: Insieme per la Solidarieta...pag. 25 Progetto giovani Gorizia Non Solo Io...pag. 31 casa nostra Associazione Tetra - Paraplegici: CHI SIAMO...pag. 4 Costituita la FISH Friuli Venezia Giulia...pag. 12 Un po di Storia...pag. 13 El Cochecito: gli ANNI EROICI...pag. 14 I primi numeri del nostro giornale...pag. 16 sport Ottavo torneo PARAVOLLEY...pag. 8 Torneo ALPE ADRIA una storia lunga 18 anni...pag. 22 Campionati Europei Rugby in Carrozzina...pag. 26 attualità Le truffe sulla disabilità: si indaga su medici e politici...pag. 10 Rampa di Piazza S. Giacomo La Soprintendenza boccia anche il terzo progetto...pag. 21 cultura QUESTA LIBERTÀ prima prova narrativa del poeta friulano CAPPELLO...pag. 18 Un ringraziamento particolare a: Messaggero Veneto FISH Federazione Italiana per il Superamento dell Handicap InVisibili blog del «Corriere della Sera.it» Diritti e Doveri / Casa e Condominio Hanno collaborato: Coordinamento Impaginazione e Progetto grafico: Corrado Mischis Giampiero Licinio, Bruno Zanotti, Claudio Da Ponte, Luigi Murciano, Michela Zanutto, Mario Brandolin, Giovanni De Piero, Manuela Russo, Sergio Raimondo, Claudio Arrigoni, Donatella Mischis, Gaetano De Luca, Alessandro Giacomini, Alen Corbatti, Guglielmo Donzella, Michael Snidaro.

3 L EDITORIALE Carissimi, desidero aprire questo numero di El Cochecito con una bella notizia: il nostro socio e amico Pierluigi Cappello, di cui abbiamo imparato ad apprezzare lo straordinario senso poetico, ora si è cimentato con la narrativa. Pochi giorni or sono il Messaggero Veneto ha pubblicato la recensione del suo romanzo dal titolo Questa libertà e noi la riportiamo volentieri a pagina 18 di questo numero. Mentre stiamo andando in stampa apprendiamo che a Pierluigi verrà consegnata la laurea magistrale Honoris Causa in Scienze della Formazione Primaria dall Università degli Studi di Udine. Questo ci fa piacere e ci inorgoglisce perché viene premiata una persona - un intellettuale - a noi molto vicina: il Pierluigi che conosciamo, capace di stare con tutti noi nei periodi di riabilitazione al Progetto Spilimbergo. In queste occasioni Pierluigi dà sempre un assaggio della sua grande dote, che è far capire e apprezzare la cultura (friulana e non) organizzando serate per noi, facendoci sentire importanti come quando ad esempio ha recitato dei versi offrendo una lettura assolutamente inedita di tante piccole quotidianità, per nulla scontate, con la sua amica e poetessa Ida Vallerugo. Ci permettano i non disabili una sottolineatura: quale migliore esempio per tutti se non una persona che non ha mai usato la propria sedia, nemmeno se ne è fatta scudo, per ottenere i grandissimi riconoscimenti di questi anni. Proseguo con un'altra buona notizia. Il nuovo regolamento sul Fondo per l Autonomia Possibile (FAP) è stato fermato e ne va dato merito a Maria Teresa Telesca, assessore regionale alla sanità, assieme a tutti gli amministratori che hanno condiviso questa scelta. Sarebbe stato assolutamente penalizzante per coloro che usufruiscono di progetti per la Vita Indipendente, che permettono a molti di noi una maggior autonomia dandoci la possibilità di assumere i nostri assistenti personali. Ringraziamo l Assessore per la decisione e siamo assolutamente convinti che, per la stesura del prossimo regolamento, si potrà concretizzare la possibilità di dare un nostro contributo diretto. A partire da questo numero, il Direttivo ha ritenuto opportuno aprire un sito dedicato a El Cochecito. Grazie alla collaborazione della casa editrice New Magazine e di tutta la redazione capitanata dal nostro Corrado Mischis, il sito sarà visibile all indirizzo e ci consentirà di approfondire alcune tematiche di maggior interesse. Sulla stessa linea, improntata ad una informazione ampia e puntuale, è l intenzione di dotarci di una newsletter per comunicare in tempo reale a soci e amici le novità che ci riguardano, le notizie e le attività delle Associazioni a noi vicine, nonché le comunicazioni provenienti da FAIP, FISH e Consulta Disabili. In attesa di incontrarvi tutti il 7 dicembre alla cena per scambiarci gli auguri di Natale, anche a nome del Direttivo Vi ringrazio per il sostegno e l attenzione che ci riservate sempre. il Presidente Giampiero Licinio. 3

4 CHI SIAMO L Associazione Tetra-paraplegici del Friuli Venezia Giulia è nata per fornire risposte alle richieste di salute, di informazioni e accoglimento sociale delle persone con lesione al midollo spinale. L associazione è soprattutto il luogo di incontro tra pari. I NOSTRI OBIETTIVI: Migliorare la qualità della vita delle persone mielolese aiutandole nell affrontare gli ostacoli di ogni giorno che impediscono il ritorno alla vita. Offrire un supporto sanitario per il percorso riabilitativo anche gestendo direttamente centri di assistenza e di riabilitazione. Promuovere e sostenere la ricerca, perchè la questione non è più SE sia possibile guarire dalla lesione al midollo spinale ma QUANDO. Promuovere presso la pubblica opinione le possibilità di condurre una vita indipendente e di soddisfazione. Sensibilizzare gli Enti e le Istituzioni ad una corretta applicazione delle leggi esistenti in materia di barriere architettoniche con il fine di promuovere la cultura dell accessibilità. I RISULTATI La realizzazione del D.I.F.U.S. (Dipartimento Interaziendale Funzionale dell Unità Spinale). Il Centro socio-sanitario Progetto Spilimbergo, per il percorso riabilitativo e l integrazione sociale delle persone mielolese. L avvio del progetto di ricerca S.P.I.N.A.L. in collaborazione con l I.M.F.R. Gervasutta e con la S.I.S.S.A. di Trieste, laboratorio di ricerca di base e clinica. La pubblicazione del manuale Guida alla progettazione accessibile e funzionale e del vademecum Città accessibile. Il sito Turismo Accessibile costruito con i dati della rilevazione condotta dall Associazione. In fase di completamento è il progetto Musei Accessibili, la mappatura dei musei di tutta la regione, che valuta la loro accessibilità in forma multisensoriale. Il servizio di trattamento odontoiatrico per disabili o pazienti con patologie sistemiche nell Unità Operativa di Odontostomatologia del Presidio Ospedaliero di Gorizia presso l A.S.S. n. 2 Isontina. Il servizio di riparazione e manutenzione carrozzine presso il Centro Progetto Spilimbergo, per tutti i soci. Il servizio di Trasporto soci da e per i centri sanitari, a disposizione di tutti gli Associati che ne facciano richiesta. Disponiamo anche di una macchina di cortesia adattata alla guida con comandi per persone tetraplegiche. L organizzazione, a cadenza annuale, della manifestazione sportiva denominata FVG olympics, per promuovere lo sport e far conoscere le diverse attività che possono praticare i nostri associati; Corsi di guida sicura, a cadenza biennale, per i nostri associati e non. Un ufficio di segreteria aperto dal lunedì al venerdì per informazioni e supporto a progetti di Vita Indipedente, per problemi legati all accessibilità domestica, contributi e presidi, richieste di prenotazione visite specialistiche, informazioni sulla corretta procedura per la richiesta di ausili, su sistemi di allestimenti per veicoli ed altre informazioni che permettano maggiore autonomia al mieloleso. Senza dimenticare la pubblicazione a cura dell Associazione de El Cochecito, il nostro periodico di informazione tutto dedicato alle problematiche della disabilità. 4

5 NON PIÙ SE, MA QUANDO Spinal People Injury Neurorehabilitation Applied Laboratory Un laboratorio applicato per la neuroriabilitazione dei pazienti con lesioni spinali; in una parola SPINAL (Spinal Persons Injury Neurorehabilitation Applied Laboratory), un progetto nato dalla volontà di unire, per la prima volta in Italia, la ricerca scientifica con la pratica clinica. Sotto lo stesso tetto, all Ospedale Gervasutta di Udine, i ricercatori del laboratorio di Neurobiologia della SISSA di Trieste e i medici dell Istituto di Medicina Fisica e Riabilitazione del Gervasutta lavorano fianco a fianco per trovare una cura per le lesioni del midollo spinale. Oggi curare le paralisi non è utopia ma una reltà sempre più concreta e vicina. Per arrivarvi è necessario comprendere i meccanismi che ne stanno alla base: è questa la strada intrapresa dai ricercatori di SPINAL. Per sostenerli in questo difficile percorso è necessario il contributo di istituzioni pubbliche e private, così come di singoli donatori e sostenitori. Nel laboratorio SPINAL la messa a punto di nuove strategie terapeutiche si accompagna in tempi rapidi a miglioramenti fisici per i pazienti mielolesi con un conseguente miglioramento della loro qualità di vita Via A. Diaz, 60 - UDINE tel In una battaglia vince chi ha deciso di vincere. L. Tolstoj 5

6 La pagina utile - Barriere architettoniche e servoscala: La presenza di barriere architettoniche all interno delle parti comuni dei condomini può facilmente essere superata attraverso l installazione di un servoscala. Sul mercato oramai esistono diverse soluzioni che rispondono sempre più efficacemente alle esigenze di chi si trova ad avere difficoltà motorie. La legge italiana riconosce il diritto ad installare un servoscala sulle parti comuni anche senza la necessaria autorizzazione del resto dei condomini. La recente riforma del condominio - entrata in vigore il 18 giugno scorso rende più difficile l ottenimento del consenso assembleare per altri tipi di interventi finalizzati all abbattimento delle barriere architettoniche, ma lascia invariata la previsione della Legge 13/1989, che riconosce appunto il diritto ad installare questo tipo di strumenti. Nonostante questa chiara previsione di legge, tuttavia, nei condomini si continua spesso a litigare per l installazione di un servoscala. La norma infatti riconosce il pieno diritto all installazione ma nello stesso tempo vi pone dei limiti: Sono vietate le innovazioni che possano recare pregiudizio alla stabilità o alla sicurezza del fabbricato, che ne alterino il decoro architettonico o che rendano talune parti comuni dell'edificio inservibili all'uso o al godimento anche di un solo condomino (art del Codice Civile). È proprio questa la norma che viene spesso utilizzata dai vicini di casa per contestare l installazione di un servoscala. Sostengono che il servoscala per il suo carico sia di pregiudizio alla staticità delle scale, o che riduca eccessivamente lo spazio di transito delle scale compromettendone la sicurezza nel caso di emergenze, o ancora che l installazione di un servoscala intaccherebbe il decoro estetico dell edificio o comporti comunque un certo disagio al resto dei condomini. In alcuni casi viene addirittura contestato l aggravio delle spese condominiali dovute al consumo elettrico del servoscala. Se poi nello stabile non risiede una persona con problemi motori o non viene riconosciuta la gravità delle condizioni di salute di chi chiede l installazione, i condomini si appellano all illegittimità dell intervento. Insomma i motivi possono essere i più vari e spesso possono davvero mettere in difficoltà chi (peraltro con i propri soldi) intende eliminare le barriere dalle parti comuni. È vero che gli spazi comuni sono in comproprietà e pertanto ciascuno condomino ne è titolare e ha quindi interesse a goderne pienamente, è anche vero però che la tutela della proprietà incontra dei limiti dovuti a ragioni di solidarietà sociale. La nostra stessa Costituzione (art. 42), dopo aver affermato che la proprietà privata è riconosciuta e garantita dalla legge, ammette che la stessa legge possa stabilirne dei limiti allo scopo di assicurarne la sua funzione sociale e di renderla accessibile a tutti. Quali soluzioni allora per risolvere questo possibile conflitto di interessi? Ovviamente vi sono casi estremi in cui non può che prevalere il diritto di comproprietà sugli spazi comuni del resto dei condomini. Ciò accade quando ad esempio l installazione di un servoscala metta effettivamente in serio pericolo la stabilità delle scale, oppure comprometta seriamente la sicurezza dei vicini, rendendo impossibile lo svolgimento di eventuali operazioni di soccorso o di emergenza. Lo stesso vale quando vi è un serio e grave pregiudizio del decoro architettonico dello stabile. Solo in questi casi si può ritenere che le esigenze di accessibilità possano essere superate e cedere il posto agli interessi del resto dei condomini. Se invece le lamentele dei vicini di casa sono associate al semplice disagio o sacrificio che l intervento potrebbe comportare, allora non possono che prevalere le ragioni e gli interessi delle persone con difficoltà motoria, in quanto espressione di valori e di diritti fondamentali dell individuo che trovano la loro fonte nella nostra Costituzione (pensiamo al diritto inviolabile ad una normale vita di relazione tutelato dall art. 2, ma anche al diritto alla salute tutelato dall art. 32) e nei trattati di Diritto internazionale. Negli ultimi anni anche i giudici hanno cominciato a dare prevalenza alle ragioni delle persona con difficoltà motoria. 6

7 come contrastare le resistenze dei vicini di casa Chiariamo immediatamente che il diritto ad installare un servoscala non è in alcun modo condizionato alla residenza nell edificio di persone con disabilità. La ratio degli interventi della normativa anti-barriere è quella di consentire la visita agli edifici medesimi da parte di tutti (pensiamo ad esempio ai parenti, agli amici, etc). L installazione inoltre è legittima anche quando questa crea un disagio o un sacrificio o comporta una riduzione della possibilità degli altri condomini di godere delle parti comuni. Solo una oggettiva e totale impossibilità di utilizzo delle scale potrebbe renderla illegittima. Quanto infine all asserito pregiudizio al decoro architettonico (come si legge in una recente sentenza della Corte di Cassazione), occorre valutare se tale danno determini o meno un deprezzamento dell intero fabbricato: l attuale orientamento dei giudici è quello di considerare illegittimi solo gli interventi che comportino un pregiudizio totale degli interessi dei vicini di casa e non un semplice sacrificio o disagio. Riduzione da: Gaetano De Luca in Diritti e Doveri/Casa e Condominio del /2 7

8 Ottavo torneo PARAVOLLEY Il Cabernet Franc (Marchesan, Bellina, Modica, Marin) sopra tutti Siamo ormai giunti alla ottava edizione del Torneo più gettonato di Volley del Friuli Venezia Giulia. Domenica 15 settembre alle nove del mattino si sono ritrovati 64 atleti per le iscrizioni al fine di aggiudicarsi l ambita coppa del primo premio. Quest anno le magliette dei giocatori erano tutte di colore arancione brillante, ed i nomi delle squadre richiamavano i vitigni più famosi della regione Friuli Venezia Giulia. Le squadre erano: Ramandolo, Malvasia, Traminer, Friulano, Picolìt Neri, Refosco dal Peduncolo Rosso, Cabernet Franc, Ucelut, Schioppettino, Riesiling, Sauvignon, Verduzzo, Chardonnay, Pinot Grigio, Merlot, Ribolla Spumantizzata. La formula ormai collaudata ha visto come collaboratori principali la polisportiva Aquila che è stata ineccepibile negli arbitraggi. Il Circolo Culturale Camoi ha curato il catering in maniera impeccabile: lasagne, kebab, verdure grigliate e dolci squisiti. La squadra prima classificata è stata quella del Cabernet Franc (Marchesan, Bellina, Modica, Marin), la medaglia d argento è toccata agli Chardonnay (Gurizzan, D Apice, Compari, Marcuzzi) e la medaglia di bronzo se la sono aggiudicata quelli del Ramandolo (Piccini, Mestroni, Martina e Lenarduzzi). La Carica dei bersaglieri 8 Per le autorità avevamo per il Comune di Spilimbergo l Assessore Filipuzzi, per la Regione il Consigliere Armando Zecchinon, per la Giunta Regionale l Assessore alla Salute Maria Sandra Telesca. La Fanfara dei Bersaglieri, propostaci dal Direttore Langella, ha fatto da colonna sonora alle premiazioni della manifestazione. Lo Staff del progetto Spilimbergo, coordinato da Teresa in maniera perfetta, ha fatto sì che la manifestazione si concludesse in orario alle Tutti gli atleti hanno ricevuto una cassetta contenente una bottiglia di vino con il nome della propria squadra, un calice con il logo del Progetto Spilimbergo ed un calendario personalizzato. Sergio Raimondo

9 Centro Commerciale CittàFiera direzione Spilimbergo Via Ma rtignacco via Cotonificio, 56 direzione Udine Tangenziale Uscita Spilimbergo San Da niele Uscita Udine Nord Autostrada A23 Uscita Udine Sud Scegli la libertà Galante Dino & C. snc Via Cotonificio, 56 Località Passons Pasian di Prato (UD) Tel Fax

10 LE TRUFFE SULLA DISABILITÀ: Se c è chi si appropria indebitamente di somme destinate a chi ha condizione di disabilità è perché ci sono altri che lo permettono falsificando documenti e risultati di esami Chissà se davvero sta cominciando a cambiare qualcosa. Perché l attenzione non è soltanto sui truffatori (quando finalmente si smetterà di usare le parole falsi invalidi sarà sempre troppo tardi), ma anche su chi permette loro di truffare. Si è cominciato in Sicilia: centonovantasette persone sono state denunciate dalla Guardia di Finanza, settantaquattro delle quali erano medici e dipendenti dell Azienda Sanitaria Provinciale, che agivano su segnalazione anche di nove politici di primo livello, fra i quali due deputati regionali. Finora non accadeva: quando si parlava di truffe sulla disabilità, si insisteva solo su coloro che percepivano gli assegni dell INPS, senza segnalare che perché ciò accadesse dovevano essere coinvolti anche i medici che fornivano loro certificati falsi. Questo al di là del fatto, naturalmente, che i numeri dei cosiddetti falsi invalidi sono infinitamente minori di quelli descritti. (Su questo, ci siamo più volte soffermati in passato, anche su queste pagine. N.d.R.) Una breve, ma ottima e chiara guida sui numeri la si trova sul portale della FISH, la Federazione Italiana per il Superamento dell Handicap. Ma non è questo il punto che voglio affrontare qui: che i numeri forniti dall INPS e dalle forze dell ordine sui truffatori che si fingono ciechi o disabili siano solo specchietti per allodole, che sono sempre meno fra l altro, è ormai chiaro. È importante che la battaglia per estirpare un fenomeno, seppur limitato, che fa prima di tutto male a coloro che vivono una condizione di disabilità, grave o meno grave, sia condotta sempre più nella direzione di colpire tutte le persone che truffano. E fra queste, anche medici e dipendenti delle ASL. E fa piacere che le associazioni dei medici siano al fianco di coloro che indagano per scoprire truffe e connivenze. Prima questi aspetti non venivano messi in luce. Ora anche i mezzi di informazione cominciano a a mostrare che se c è chi si appropria indebitamente di somme destinate a chi ha condizione di disabilità è perché ci sono altri che lo permettono falsificando documenti e risultati di esami. Giusto un anno fa, Simone Fanti, sul blog InVisibili di «Corriere della Sera.it», ne parlava in un testo dal titolo eloquente (I falsi invalidi e i medici conniventi), dove si ricordava che «i medici e le commissioni mediche che hanno redatto i certificati falsi ne escono puliti. Né carcere, né allontanamento dalla professione o dai pubblici uffici. L INPS conferma che neanche l 1% dei medici coinvolti in queste vicende viene sanzionato dall Ordine dei Medici». Ora forse - ma mai essere troppo ottimisti - questa percentuale salirà. Sperando però che non si leggano relazioni dove, per avvalorare la presenza di un truffatore che si finge cieco, si leggano cose 10

11 si indaga anche su medici e politici come «giocano a carte», «utilizzano Facebook», «fanno la spesa», «prendono in braccio un bambino», «evitano un passeggino per strada», «usano il Bancomat». Lamentano le associazioni: mesi di intercettazioni, indagini, pedinamenti per scoprire cose che una persona cieca o ipovedente fa normalmente, senza che ci si debba stupire. Una situazione che era stata anche denunciata dall UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) il cui presidente, Tommaso Daniele, aveva mandato mesi fa una lettera anche alla Guardia di Finanza («Nessuna risposta») e ai Carabinieri («Ricevuto, ma per un caffè»), dove offriva collaborazione ed esprimeva apprezzamento «per il proficuo impegno nell individuazione dei falsi ciechi», fenomeno che «getta discredito su tutta la categoria dei disabili visivi che si sente negativamente coinvolta nelle campagne scandalistiche» Infatti, l UICI si è anche costituita parte civile in processi. C è un però: spesso sono denunciati come «falsi ciechi persone che tali non sono, discreditando l intera categoria dei disabili visivi che si sente umiliata e offesa». Un problema sotto molti punti di vista. Anche economico. «I comportamenti ritenuti sospetti, sono perfettamente compatibili con la cecità. Il 70% dei ricorsi vengono accolti dalla Magistratura». Non solo. Spesso non si affronta il problema della valutazione, che viene da medici e commissioni: i truffatori sono almeno due. Come rileva la FISH, da fonti quali la Corte dei Conti, dal 2009 al 2012 sono stati effettuati circa controlli nella ricerca di falsi invalidi, quindi non solo legati alla cecità: «Nei primi due anni si legge nel portale della Federazione la pensione fu revocata nel 10 per cento dei casi, ma siccome l INPS, dopo i ricorsi, soccombe in giudizio il 60 per cento delle volte, la percentuale scende al 4. Per il numero di controlli, l INPS è stata costretta a ricorrere a risorse esterne (medici, ma anche legali). Nel 2011 per una cifra intorno ai 25,4 milioni. Con risultati esigui». Questo oltre alle spese interne. Alcune che sembrano banali, ma non lo sono. Per inviare le notifiche sono stati usati altrettanti fogli A4: ordinati, una striscia di 232 chilometri o un rettangolo di 50 mila metri quadrati. Sono serviti francobolli da 60 centesimi solo per spedire le convocazioni a visita ( euro). C è anche un problema di percezione della disabilità, in questo caso visiva, che in un periodo di crisi acuisce le difficoltà a reperire aiuti, invogliare a donazioni, magari anche solo a barrare la casella del 5 per mille. Spiega Rodolfo Masto, presidente dell UICI di Milano: «Appena escono queste notizie, aumenta la diffidenza, scende l attenzione, diminuisce anche la tensione dei volontari. Riprendere il rapporto di fiducia diventa difficile». I primi a essere contro i truffatori, dunque, sono proprio coloro che la disabilità la vivono tutti i giorni. Per questo occorre essere rigorosi. Verso tutti. Claudio Arrigoni 11 -Testo apparso in InVisibili, blog del «Corriere della Sera.it» Ripreso, con alcuni riadattamenti, per gentile concessione.-

12 Costituita la FISH Friuli Venezia Giulia Lo scorso mese di luglio si è costituita la FISH Friuli Venezia Giulia. Ovvero, la Federazione Italiana Superamento Handicap si è strutturata su base locale anche nella nostra regione. La nostra Associazione fin da subito (era il 2010) ha aderito al Comitato Promotore, preparando la costruzione di questa nuova realtà regionale. Come Consiglio Direttivo siamo sempre stati convinti che una realtà nazionale come la FISH dovesse avere una sede in una regione in cui operano tante associazioni che si dedicano alla disabilità. Difendere i diritti che troppo spesso vengono lesi, avendo un filo diretto con la Federazione nella Capitale - è il motivo per cui abbiamo sostenuto la nascita della FISH FVG. Non vi è certo l intento di creare una situazione di concorrenza alla Consulta Regionale dei Disabili, che da anni opera in regione e svolge, in ambito locale, un importante lavoro di tutela dei nostri diritti. Nella Consulta siamo presenti, la sosteniamo con nostre idee e proposte e continueremo a farlo. Hanno aderito alla Costituzione della FISH anche ANFFAS FVG, Associazione DOWN FVG, ANFAMIV, AISM e MOVI. Edi Fuart, già presidente ANFFAS regionale è stato nominato Presidente del nuovo organismo. Sarà il fulcro su cui le associazioni dei disabili potranno far rete, per giungere a soluzioni pratiche e condivise su varie problematiche: il calcolo dell ISEE e l inclusione scolastica delle persone con disabilità, tanto per fare qualche esempio. La presenza ai lavori di Pietro Barbieri, dai nostri soci conosciuto per il lavoro e sostegno dato alla FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paraplegici), ha permesso anche di costituire il Forum del Terzo Settore del FVG, del quale Pietro è Portavoce Nazionale. Tale Organismo si prefigge di mettere assieme le associazioni di volontariato, di promozione sociale e della cooperazione. Per la nostra regione il portavoce sarà Franco Bagnarol del MOVI. Il presidente Licinio firma per l Associazione Il tavolo dei relatori con il Presidente Fuart I rappresentanti delle Associazioni aderenti alla FISH F.V.G. con al centro il Portavoce Nazionale del Terzo Settore Pietro Barbieri 12

13 Un po di Storia Durante la presidenza di Vladimiro Kosic Proiezione del film El cochecito alla presenza di Marco Ferreri e Sergio Saviane al Palazzetto dello Sport di Spilimbergo. Conferenze degli scrittori Fulvio Tomizza e Sergio Saviane. Presentazione del romanzo di Saviane El coche. La creazione del mensile El cochecito condotto da Cristina Cossutti e poi da Guglielmo Donzella 30 Anni Pagina tratta dal libro edito in occasione del 25 anniversario della nostra Associazione Durante la presidenza di Sebastiano Marchesan L affidamento della conduzione del periodico El Cochecito a Rita Turissini. La notizia sul Gazzettino nel

14 El Cochecito: gli ANNI EROICI All inizio del 1999 l allora Presidente Vladimiro Kosic vedendo alcune mie pubblicazioni (ero già editore da alcuni anni) mi chiese se potevo occuparmi del giornalino dell Associazione. Fui ben contento di aderire a quell invito. Ricordo che quegli anni erano ricchi di continui cambiamenti; a livello nazionale e regionale si susseguivano leggi e proposte per rendere il mondo della disabilità più sostenibile e al passo con le nuove esigenze; stava nascendo l Associazione I.D.E.A. che portava avanti il concetto di Vita Indipendente ed il Cochecito poteva diventare l organo informativo per far conoscere quei nuovi sviluppi, a carattere soprattutto legislativo e sociale. A quel punto occorreva avvalersi di un Direttore responsabile, così chiesi a Giorgio Milocco (già Direttore per la mia Casa Editrice) di dare la sua disponibilità, cosa che fece molto volentieri. La qualità di stampa del giornalino certo lasciava un po a desiderare e non la si può paragonare a quella di oggi, essendo a quei tempi una semplice fotocopia in bianco e nero: io inviavo gli originali ed Alessia si occupava di montare i giornalini fotocopiando, piegando le pagine e spedendo le copie a tutti gli indirizzi in elenco (Un lavoro 14 pazzesco!). Ci fu anche un dibattito interno all associazione, se mantenere o no il nome della testata. Alcuni volevano sostituirla perché ritenuta troppo difficile da pronunciare, ma i più anziani, decisero di mantenerne il nome in omaggio al film del regista Marco Ferreri, ambientato in Spagna, che raccontava le vicissitudini (per la verità un po tristi) di un uomo rimasto disabile e che desiderava poter avere anche lui, come altri È un vecchietto apparentemente innocuo, Don Anselmo. Il suo amico, Don Lucas, ha comprato una carrozzella a motore e si diverte con la sua compagnia di invalidi moto-carrozzati. Don Anselmo entra in sintonia con gli amici di Don Lucas, si sente vivo e felice solo quando è con loro. Ma quando questi decidono di andare a fare una gita, si ritrova di nuovo solo, nessuno è disposto a portarlo sul suo cochecito. Per essere accettato completamente dal gruppo deve essere come gli altri, o quantomeno sembrare tale. Ma i suoi amici sono fortunati in quanto menomati. Lui è sfortunato perché non è invalido e non può chiedere la carrozzella ai parenti. Se non può diventare paralitico, deve allora munirsi anch egli di un cochecito a motore a tutti i costi: vende i gioielli della compianta moglie, per comprare l agognato veicolo, ma il figlio glielo toglie e minaccia di interdirlo, rinchiudendolo in un ospizio. La famiglia è ferma sulla propria posizione: la carrozzella non si compra. Don Anselmo a questo punto versa una bottiglia di veleno nel cibo ed elimina figli, parenti e governante. Forzato un cassetto, si riprende i soldi e ricompra il mezzo. Alle guardie che stanno per arrestarlo, Don Anselmo non chiede la grazia. Solo una cosa: In prigione, mi lasceranno la carrozzella? Il film non è certo una commediola di quelle da riderci su: qui si parla di diversità. Irridente e grottesco, in una società sottosopra, in cui anche i discriminati si mettono a discriminare. La bonarietà va a braccetto con la follia in un vortice mirabolante di caustica ironia. Se non si vuol vedere oltre il proprio naso, allora si può dire che El cochecito è un film comico.

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA BASKET: UNA SCUOLA DI VITA Un incontro speciale con il mondo della pallacanestro Lunedì 7 aprile 2014, le classi terze hanno incontrato il giocatore Jacopo Balanzoni della squadra della pallacanestro Cimberio

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

PASSIONE e IMPEGNO AL SERVIZIO DEI RAGAZZI. Documento riservato non riproducibile

PASSIONE e IMPEGNO AL SERVIZIO DEI RAGAZZI. Documento riservato non riproducibile PASSIONE e IMPEGNO AL SERVIZIO DEI RAGAZZI Documento riservato non riproducibile CHI SIAMO La XXL PALLACANESTRO è un associazione sportiva dilettantistica, nata ufficialmente nel 1989, che opera sul territorio

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 34 maggio 2015 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

Fai un lascito. all Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti di Firenze Illumina la vita di chi non vede. ILLUMINA Campagna Lasciti Testamentari

Fai un lascito. all Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti di Firenze Illumina la vita di chi non vede. ILLUMINA Campagna Lasciti Testamentari Fai un lascito all Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti di Firenze Illumina la vita di chi non vede ILLUMINA Campagna Lasciti Testamentari SEZIONE PROVINCIALE FIRENZE SEZIONE PROVINCIALE DI FIRENZE DI

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

UNA GIORNATA DI SPORT E INCLUSIONE

UNA GIORNATA DI SPORT E INCLUSIONE 16 maggio 2015 Milano, Arena Civica RECORD FOR ALL UNA GIORNATA DI SPORT E INCLUSIONE RASSEGNA STAMPA COMUNICAZIONE comunicazione@labilita.org Associazione l abilità Onlus Via Pastrengo 16/18 20159 Milano

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 -

PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 - PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 - Indice: 1. Presentazione di me stesso. 2. Come ho imparato ad usare il p. c. 3. Che programmi ci sono nel

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Dicembre 2009 ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Sabato 28 novembre si è svolta la tredicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche nella nostra provincia la mobilitazione è stata

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO Settore Giovanile. P sico lo g ia e

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO Settore Giovanile. P sico lo g ia e FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO Settore Giovanile Anna Fallco P sico lo g ia e B a sk et Presentazione La dottoressa Anna Falco è entrata a far parte dello staff della Squadra Nazionale A maschile nel

Dettagli

La scuola e il mondo del lavoro:

La scuola e il mondo del lavoro: QUANDO LA FIABA DIVENTA REALTÀ Chi cammina da solo arriva primo. Chi cammina insieme agli altri arriva lontano. Padre Botta Cristina Aiuti La prima fase dell iniziativa del Collegio Un idea per l EUR,

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

numero 43 dicembre 2014

numero 43 dicembre 2014 EDITORIALE Care Donatrici e cari Donatori, anche quest anno ci accingiamo a celebrare il Santo Natale e a chiudere un altro anno che abbiamo vissuto con qualche difficoltà ma anche mi auguro con tante

Dettagli

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani...

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Incontro Introduttivo con Sergio Peterlini insegnante di Meditazione da 38 anni per Studenti,

Dettagli

Insight - Viaggi nel Servizio Civile è la nuova rubrica del Servizio Civile Nazionale della Regione Lazio.

Insight - Viaggi nel Servizio Civile è la nuova rubrica del Servizio Civile Nazionale della Regione Lazio. MAGGIO 2016 47 GIOVANI COINVOLTI DAL 2013 3 PROGETTI VIAGGI NEL SERVIZIO CIVILE COMUNE DI RIETI Insight - Viaggi nel Servizio Civile è la nuova rubrica del Servizio Civile Nazionale della Regione Lazio.

Dettagli

Tutto ciò che sappiamo di noi due

Tutto ciò che sappiamo di noi due Colleen Hoover Tutto ciò che sappiamo di noi due Traduzione di Giulia De Biase Proprietà letteraria riservata Copyright 2012 by Colleen Hoover Italian language rights handled by Agenzia Letteraria Italiana,

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE

L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE GUIDA PRATICA IN 5 PASSI Sabrina Quattrini www.seichicrei.it Attenzione! Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale.

Dettagli

Associazione sportiva dilettantistica RAINBOW. www.rainbowapriliavolley.it

Associazione sportiva dilettantistica RAINBOW. www.rainbowapriliavolley.it Caro iscritto, nell ambito del nostro sistema interno di gestione, stiamo svolgendo un indagine per definire la valutazione del livello di qualità dei prodotti/servizi proposti ai nostri preziosi iscritti.

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Percorso educativo per favorire relazioni positive nel gruppo

Percorso educativo per favorire relazioni positive nel gruppo S.p.E.S. Servizi per l educazione e la scuola - Onlus Sede legale: Corso Fanti, 89-41012 CARPI (Mo) Recapito postale: Corso Fanti, 44-41012 Carpi (Mo) Codice Fiscale: 90020120367 Tel/Fax 059.686889 Percorso

Dettagli

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta)

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) FIABA ONLUS FIABA si propone di abbattere tutte le barriere, da quelle architettoniche a quelle culturali,

Dettagli

Stelio Mattioni Lo scrittore perduto

Stelio Mattioni Lo scrittore perduto Stelio Mattioni Lo scrittore perduto Intervista a Maria Mattioni Oblique Studio 2010 Stelio Mattioni. Lo scrittore perduto. Intervista a Maria Mattioni di Annalisa Bizzarri Oblique Studio 2010 La signora

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

Mons. Claudio Maria CELLI

Mons. Claudio Maria CELLI Mons. Claudio Maria CELLI Nella nostra storia c è quel detto famoso: tu uccidi un uomo morto, credo che dopo queste mattinate e pomeriggi così intensi è mio dovere essere il più breve possibile. Per me

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 Buona estate!! INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO UN RIGRAZIAMENTO PER LE DONAZIONI RICEVUTE ALISOLIDALI AUGURA A TUTTI UNA BUONA ESTATE

Dettagli

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19.

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19. Insegnante intervistata: 12 anni di insegnamento; al momento dell intervista insegna nelle classi II di una scuola primaria Durata intervista: 30 minuti 1. Ti chiederei gentilmente di pensare ad un bambino

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Il mercato dei figli

Il mercato dei figli Il mercato dei figli È una realtà veramente inquietante che finora non riguarda direttamente l Italia almeno dal punto di vista legislativo e ci auguriamo ardentemente non arrivi MAI ad essere permessa.

Dettagli

Voci da dentro fotolibro emozionale

Voci da dentro fotolibro emozionale Voci da dentro fotolibro emozionale Xvii Convegno Gruppo di Studio di Dialisi Peritoneale Montecatini Terme, 20-22 marzo 2014 Voci da dentro fotolibro emozionale Volume realizzato in occasione del Xvii

Dettagli

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Cammino 3-6 anni 13 gennaio 2015 Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Premessa Prima di condividere con voi le idee che come equipe abbiamo pensato di

Dettagli

ECCO LA MIA ESPERIENZA COME HO VISSUTO LO SPORT DA DISABILE

ECCO LA MIA ESPERIENZA COME HO VISSUTO LO SPORT DA DISABILE ECCO LA MIA ESPERIENZA COME HO VISSUTO LO SPORT DA DISABILE Ciao a tutti, io sono Andrea referente locale Ferrara-Bologna per Aismac. Sono affetto da una Siringomielia traumatica dorsale e da una amputazione

Dettagli

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Saluti alle autorità Presidente dott. Silvagni Segretario di stato alla cultura Segretario

Dettagli

Il mio ictus, confine di due vite: Come l ho sconfitto e trasformato da ictus a coccolone

Il mio ictus, confine di due vite: Come l ho sconfitto e trasformato da ictus a coccolone Il mio ictus, confine di due vite: Come l ho sconfitto e trasformato da ictus a coccolone Franco Groppali IL MIO ICTUS, CONFINE di due VITE: Come l ho sconfitto e trasformato da ictus a coccolone autobiografia

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE NOTIZIE PER LA STAMPA

PROVINCIA DI UDINE NOTIZIE PER LA STAMPA PROVINCIA DI UDINE 8 febbraio 2013 NOTIZIE PER LA STAMPA ASSOCIAZIONE OLTRE PER RIVIVERE PREMIATA CON LA MEDAGLIA DELLA PROVINCIA Fontanini: Voi siete i veri difensori della dignità della persona umana.

Dettagli

UIL Camera Sindacale Provinciale Cesena

UIL Camera Sindacale Provinciale Cesena UIL Camera Sindacale Provinciale Cesena Via Natale Dell Amore 42\a Cesena - tel. 0547\21572 - fax 0547\21907 - e.mail cspcesena@uil.it Gentili ospiti, prima di introdurre le riflessioni che hanno dato

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

presenta: By: Centro Informazioni

presenta: By: Centro Informazioni presenta: By: Centro Informazioni Sito Internet: http://www.centroinformazioni.net Portale: http://www.serviziebay.com Blog: http://www.guadagnare-da-casa.blogspot.com/ Email: supporto@centroinformazioni.net

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality La vita è un continuo movimento e cambiamento, e la forma è una specie di sistema sociale, di legge esterna, in cui l'uomo cerca di fermare e di fissare la vita; per questo l'uomo è prigioniero di queste

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI Comune di Cerro Maggiore Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato Piazza Concordia 1 - Cerro Maggiore Un

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

è con grande soddisfazione ed un poco di commozione che celebro assieme a Voi il

è con grande soddisfazione ed un poco di commozione che celebro assieme a Voi il Care Colleghe e cari Colleghi, è con grande soddisfazione ed un poco di commozione che celebro assieme a Voi il Decennale della nostra Associazione, ma la soddisfazione per gli obiettivi raggiunti e per

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

Associazione per la Tutela del Bambino La Fionda di Davide ODV

Associazione per la Tutela del Bambino La Fionda di Davide ODV FIONDA/NEWS Pubblicazione non periodica dell Associazione per la Tutela del Bambino La Fionda di Davide ODV Tutti i diritti riservati. Marchio registrato 01/ 2012 EDITORIALE/ I CINQUE SASSI La terra dove

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi Concorso Nazionale di poesia città di Foligno Sezione Ragazzi LA VITA La vita è come un libro illustrato Dal quale spesso rimani affascinato A tal punto che resteresti incollato E vorresti sfogliarla tutta

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

TRIBUNALE DEI DIRITTI DEI DISABILI VII SESSIONE PADOVA, 25 OTTOBRE 2003

TRIBUNALE DEI DIRITTI DEI DISABILI VII SESSIONE PADOVA, 25 OTTOBRE 2003 PARERE NON AVENTE VALORE GIURIDICO VINCOLANTE TRIBUNALE DEI DIRITTI DEI DISABILI VII SESSIONE PADOVA, 25 OTTOBRE 2003 2 CASO: INSERIMENTO LAVORATIVO DI UN RAGAZZO DISABILE: RISPETTO DELLA LEGGE O VOLUTA

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Paolo DÊAmbrosio. La finestra sul mare. una storia del Sud

Paolo DÊAmbrosio. La finestra sul mare. una storia del Sud Paolo DÊAmbrosio La finestra sul mare una storia del Sud Paolo D Ambrosio La finestra sul mare Proprietà letteraria riservata 2011 Paolo D Ambrosio Kion Editrice, Terni Prima edizione luglio 2011 ISBN

Dettagli

Secondo incontro: La mia esperienza d amore

Secondo incontro: La mia esperienza d amore Secondo incontro: La mia esperienza d amore Prima di addentrarci nel tema dell incontro sondiamo la motivazione dei ragazzi. Propongo loro un diagramma G/T. Tutti i ragazzi pensavano ad un esercizio di

Dettagli

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Sono nell aula, vuota, silenziosa, e li aspetto. Ogni volta con una grande emozione, perché con i bambini ogni volta è diverso. Li sento arrivare, da lontano, poi sempre

Dettagli

E quindi un emorragia di cervelli

E quindi un emorragia di cervelli Intervistato: Angelo Colaiacovo, Sindaco di Aliano Soggetto: prospettive per i giovani, Parco Letterario Carlo Levi, vivibilità di Aliano Luogo e data dell intervista: Aliano, agosto 2007 Audio file: Colaiacovo_2

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

pubblicitario del film che proprio a Torino ha raccolto immensi pareri favorevoli uno tra i tanti quello di Vittorio Sgarbi - è stato realizzato

pubblicitario del film che proprio a Torino ha raccolto immensi pareri favorevoli uno tra i tanti quello di Vittorio Sgarbi - è stato realizzato 3 giugno 2013 AI GIOCHI DEL MARE IL VIDEO DI GIULIA MONTERA Praia a Mare (CS) Giulia è figlia della nostra terra. E con lei, lo sono tutti quelli che nella speranza trovano un motivo per alleviare le pieghe

Dettagli

LE PAROLE CHE AIUTANO A RITROVARSI

LE PAROLE CHE AIUTANO A RITROVARSI LE PAROLE CHE AIUTANO A RITROVARSI Fare un giornale di strada a cura di Giorgio Bombieri LADRI DI BICICLETTE Ladri di Biciclette (LdB) nasce a Venezia come newsletter per persone tossicodipendenti, nel

Dettagli

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania Cara Arianna, ciao, io sono Federica D.L. e abito a Latina e frequento la scuola elementare dell IC Don

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

La Felicità con gli occhi di

La Felicità con gli occhi di La Felicità con gli occhi di Di Paolo Sichel, Giorgia Zanierato e Sidney Fontana Classe 4 BSU Indice Felicità: Con la spensieratezza di un bambino Con la grinta dell adolescente Con la serenità di un adulto

Dettagli

incentivatela come fanno alcuni comitati facendo venire anche il figlio, riducendo il periodo di accoglienza ecc.

incentivatela come fanno alcuni comitati facendo venire anche il figlio, riducendo il periodo di accoglienza ecc. 1 Buon giorno! Sono felice di vedervi tutti e ringrazio per la possibilità di partecipare a questo convegno di una grande famiglia - quella della fondazione Aiutiamoli a vivere. Vi porto i saluti anche

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli

Domvs Consulting S.r.l.s.

Domvs Consulting S.r.l.s. Approfondimenti in Condominio n. 020/2015 Per realizzare un impianto ascensore in un edificio in condominio che ne sia sprovvisto, vi sono due strade: quella collegiale - condominiale che nella disciplina

Dettagli

Elena Bortolotti Percorsi inclusivi per la disabilità. Temi, problemi e opportunità

Elena Bortolotti Percorsi inclusivi per la disabilità. Temi, problemi e opportunità A11 703 Elena Bortolotti Percorsi inclusivi per la disabilità Temi, problemi e opportunità Copyright MMXII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133/A

Dettagli

Racconti visioni e libri per rospi da baciare

Racconti visioni e libri per rospi da baciare febbraio 2008 Cari bambini e ragazzi che verrete al festival chiamato AIUTO, STO CAMBIANDO! Racconti visioni e libri per rospi da baciare a Cagliari dall 8 all 11 ottobre 2009 NOTA: questa la lettera originale,

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

FESTA DEI CRESIMANDI CON IL VESCOVO GIANNI ATTIVITÀ A CATECHISMO

FESTA DEI CRESIMANDI CON IL VESCOVO GIANNI ATTIVITÀ A CATECHISMO FESTA DEI CRESIMANDI CON IL VESCOVO GIANNI ATTIVITÀ A CATECHISMO INTRODUZIONE Le attività proposte in preparazione all incontro con il Vescovo Gianni hanno il loro orizzonte più ampio nei contenuti della

Dettagli

professionisti e non, e familiari con un totale di 67 beneficiari, tra cui la maggioranza erano pazienti psichiatrici, anziani e disabili.

professionisti e non, e familiari con un totale di 67 beneficiari, tra cui la maggioranza erano pazienti psichiatrici, anziani e disabili. Testimonianza presentata al Convegno Amministrazione di sostegno e Volontariato svoltosi a Bologna il 14 ottobre 2011 Avvocato Carla Baiesi, Amministratore di Sostegno Mi è stato chiesto di dare al mio

Dettagli

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo.

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. 1. stadio 2. ristorante 3. cinema 4. stazione 5. biblioteca 6. monumento 7. palazzo 8. fiume 9. _ catena di montagne 10. isola 11. casa 12.

Dettagli

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE Tratto da: M. Cecconi, La morte raccontata ai bambini: il ciclo della vita. Intervista ad Angela Nanetti, Il Pepeverde n. 10, 2001, pp. 10 11. Copyright INTERVISTA ALLA SCRITTRICE ANGELA NANETTI LA MORTE

Dettagli