CHI SIAMO. 30 Anni COME, QUANDO, PERCHÈ EL COCHECITO. chi siamo che cosa facciamo LE TRUFFE SULLA DISABILITÀ. settembre 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CHI SIAMO. 30 Anni COME, QUANDO, PERCHÈ EL COCHECITO. chi siamo che cosa facciamo LE TRUFFE SULLA DISABILITÀ. settembre 2013"

Transcript

1 dal 1983 Bimestrale d informazione dell Associazione Tetra Paraplegici del Friuli Venezia Giulia onlus settembre Poste Italiane SpA Spedizione in Abbonamento Postale DL 353/2003 (conv. In L. 27/02/04 n. 46) art. 1 comma 2 NE/TN 30 Anni CHI SIAMO COME, QUANDO, PERCHÈ EL COCHECITO LE TRUFFE SULLA DISABILITÀ chi siamo che cosa facciamo

2 52 settembre 2013 Bimestrale d informazione della Associazione Tetra - Paraplegici del Friuli Venezia Giulia onlus Autorizzazione: Tribunale di Udine del Iscrizione Registro della Stampa: n. 21/01 - Bimestrale Direzione, Redazione, Pubblicità: Associazione Tetra - Paraplegici del Friuli Venezia Giulia ONLUS via A. Diaz 60, Udine tel Editore: new MAGAZINE s.r.l. via dei Mille 69, Trento Stampa: Nuove Arti Grafiche via dell Òra del Garda 25 ZI settore A, Gardolo (TN) Direttore Responsabile: Giorgio Milocco Responsabile Redazione: Corrado Mischis Redazione: Periodico riservato ai soci Distribuito agli iscritti all Associazione in regola con la quota sociale Copyright 2013 by Associazione Tetra - Paraplegici del Friuli Venezia Giulia ONLUS IN QUESTO NUMERO: rubriche Editoriale...pag. 3 La pagina utile. Barriere architettoniche e servoscala...pag. 6 Brevi...pag. 28 El Curiocito. Tarek il clown a rotelle...pag. 32 Il Palestrone...pag. 34 Utilità, Agenda...pag. 36 solidarietà Polisportiva San Vito e 7 Acquaday: Insieme per la Solidarieta...pag. 25 Progetto giovani Gorizia Non Solo Io...pag. 31 casa nostra Associazione Tetra - Paraplegici: CHI SIAMO...pag. 4 Costituita la FISH Friuli Venezia Giulia...pag. 12 Un po di Storia...pag. 13 El Cochecito: gli ANNI EROICI...pag. 14 I primi numeri del nostro giornale...pag. 16 sport Ottavo torneo PARAVOLLEY...pag. 8 Torneo ALPE ADRIA una storia lunga 18 anni...pag. 22 Campionati Europei Rugby in Carrozzina...pag. 26 attualità Le truffe sulla disabilità: si indaga su medici e politici...pag. 10 Rampa di Piazza S. Giacomo La Soprintendenza boccia anche il terzo progetto...pag. 21 cultura QUESTA LIBERTÀ prima prova narrativa del poeta friulano CAPPELLO...pag. 18 Un ringraziamento particolare a: Messaggero Veneto FISH Federazione Italiana per il Superamento dell Handicap InVisibili blog del «Corriere della Sera.it» Diritti e Doveri / Casa e Condominio Hanno collaborato: Coordinamento Impaginazione e Progetto grafico: Corrado Mischis Giampiero Licinio, Bruno Zanotti, Claudio Da Ponte, Luigi Murciano, Michela Zanutto, Mario Brandolin, Giovanni De Piero, Manuela Russo, Sergio Raimondo, Claudio Arrigoni, Donatella Mischis, Gaetano De Luca, Alessandro Giacomini, Alen Corbatti, Guglielmo Donzella, Michael Snidaro.

3 L EDITORIALE Carissimi, desidero aprire questo numero di El Cochecito con una bella notizia: il nostro socio e amico Pierluigi Cappello, di cui abbiamo imparato ad apprezzare lo straordinario senso poetico, ora si è cimentato con la narrativa. Pochi giorni or sono il Messaggero Veneto ha pubblicato la recensione del suo romanzo dal titolo Questa libertà e noi la riportiamo volentieri a pagina 18 di questo numero. Mentre stiamo andando in stampa apprendiamo che a Pierluigi verrà consegnata la laurea magistrale Honoris Causa in Scienze della Formazione Primaria dall Università degli Studi di Udine. Questo ci fa piacere e ci inorgoglisce perché viene premiata una persona - un intellettuale - a noi molto vicina: il Pierluigi che conosciamo, capace di stare con tutti noi nei periodi di riabilitazione al Progetto Spilimbergo. In queste occasioni Pierluigi dà sempre un assaggio della sua grande dote, che è far capire e apprezzare la cultura (friulana e non) organizzando serate per noi, facendoci sentire importanti come quando ad esempio ha recitato dei versi offrendo una lettura assolutamente inedita di tante piccole quotidianità, per nulla scontate, con la sua amica e poetessa Ida Vallerugo. Ci permettano i non disabili una sottolineatura: quale migliore esempio per tutti se non una persona che non ha mai usato la propria sedia, nemmeno se ne è fatta scudo, per ottenere i grandissimi riconoscimenti di questi anni. Proseguo con un'altra buona notizia. Il nuovo regolamento sul Fondo per l Autonomia Possibile (FAP) è stato fermato e ne va dato merito a Maria Teresa Telesca, assessore regionale alla sanità, assieme a tutti gli amministratori che hanno condiviso questa scelta. Sarebbe stato assolutamente penalizzante per coloro che usufruiscono di progetti per la Vita Indipendente, che permettono a molti di noi una maggior autonomia dandoci la possibilità di assumere i nostri assistenti personali. Ringraziamo l Assessore per la decisione e siamo assolutamente convinti che, per la stesura del prossimo regolamento, si potrà concretizzare la possibilità di dare un nostro contributo diretto. A partire da questo numero, il Direttivo ha ritenuto opportuno aprire un sito dedicato a El Cochecito. Grazie alla collaborazione della casa editrice New Magazine e di tutta la redazione capitanata dal nostro Corrado Mischis, il sito sarà visibile all indirizzo e ci consentirà di approfondire alcune tematiche di maggior interesse. Sulla stessa linea, improntata ad una informazione ampia e puntuale, è l intenzione di dotarci di una newsletter per comunicare in tempo reale a soci e amici le novità che ci riguardano, le notizie e le attività delle Associazioni a noi vicine, nonché le comunicazioni provenienti da FAIP, FISH e Consulta Disabili. In attesa di incontrarvi tutti il 7 dicembre alla cena per scambiarci gli auguri di Natale, anche a nome del Direttivo Vi ringrazio per il sostegno e l attenzione che ci riservate sempre. il Presidente Giampiero Licinio. 3

4 CHI SIAMO L Associazione Tetra-paraplegici del Friuli Venezia Giulia è nata per fornire risposte alle richieste di salute, di informazioni e accoglimento sociale delle persone con lesione al midollo spinale. L associazione è soprattutto il luogo di incontro tra pari. I NOSTRI OBIETTIVI: Migliorare la qualità della vita delle persone mielolese aiutandole nell affrontare gli ostacoli di ogni giorno che impediscono il ritorno alla vita. Offrire un supporto sanitario per il percorso riabilitativo anche gestendo direttamente centri di assistenza e di riabilitazione. Promuovere e sostenere la ricerca, perchè la questione non è più SE sia possibile guarire dalla lesione al midollo spinale ma QUANDO. Promuovere presso la pubblica opinione le possibilità di condurre una vita indipendente e di soddisfazione. Sensibilizzare gli Enti e le Istituzioni ad una corretta applicazione delle leggi esistenti in materia di barriere architettoniche con il fine di promuovere la cultura dell accessibilità. I RISULTATI La realizzazione del D.I.F.U.S. (Dipartimento Interaziendale Funzionale dell Unità Spinale). Il Centro socio-sanitario Progetto Spilimbergo, per il percorso riabilitativo e l integrazione sociale delle persone mielolese. L avvio del progetto di ricerca S.P.I.N.A.L. in collaborazione con l I.M.F.R. Gervasutta e con la S.I.S.S.A. di Trieste, laboratorio di ricerca di base e clinica. La pubblicazione del manuale Guida alla progettazione accessibile e funzionale e del vademecum Città accessibile. Il sito Turismo Accessibile costruito con i dati della rilevazione condotta dall Associazione. In fase di completamento è il progetto Musei Accessibili, la mappatura dei musei di tutta la regione, che valuta la loro accessibilità in forma multisensoriale. Il servizio di trattamento odontoiatrico per disabili o pazienti con patologie sistemiche nell Unità Operativa di Odontostomatologia del Presidio Ospedaliero di Gorizia presso l A.S.S. n. 2 Isontina. Il servizio di riparazione e manutenzione carrozzine presso il Centro Progetto Spilimbergo, per tutti i soci. Il servizio di Trasporto soci da e per i centri sanitari, a disposizione di tutti gli Associati che ne facciano richiesta. Disponiamo anche di una macchina di cortesia adattata alla guida con comandi per persone tetraplegiche. L organizzazione, a cadenza annuale, della manifestazione sportiva denominata FVG olympics, per promuovere lo sport e far conoscere le diverse attività che possono praticare i nostri associati; Corsi di guida sicura, a cadenza biennale, per i nostri associati e non. Un ufficio di segreteria aperto dal lunedì al venerdì per informazioni e supporto a progetti di Vita Indipedente, per problemi legati all accessibilità domestica, contributi e presidi, richieste di prenotazione visite specialistiche, informazioni sulla corretta procedura per la richiesta di ausili, su sistemi di allestimenti per veicoli ed altre informazioni che permettano maggiore autonomia al mieloleso. Senza dimenticare la pubblicazione a cura dell Associazione de El Cochecito, il nostro periodico di informazione tutto dedicato alle problematiche della disabilità. 4

5 NON PIÙ SE, MA QUANDO Spinal People Injury Neurorehabilitation Applied Laboratory Un laboratorio applicato per la neuroriabilitazione dei pazienti con lesioni spinali; in una parola SPINAL (Spinal Persons Injury Neurorehabilitation Applied Laboratory), un progetto nato dalla volontà di unire, per la prima volta in Italia, la ricerca scientifica con la pratica clinica. Sotto lo stesso tetto, all Ospedale Gervasutta di Udine, i ricercatori del laboratorio di Neurobiologia della SISSA di Trieste e i medici dell Istituto di Medicina Fisica e Riabilitazione del Gervasutta lavorano fianco a fianco per trovare una cura per le lesioni del midollo spinale. Oggi curare le paralisi non è utopia ma una reltà sempre più concreta e vicina. Per arrivarvi è necessario comprendere i meccanismi che ne stanno alla base: è questa la strada intrapresa dai ricercatori di SPINAL. Per sostenerli in questo difficile percorso è necessario il contributo di istituzioni pubbliche e private, così come di singoli donatori e sostenitori. Nel laboratorio SPINAL la messa a punto di nuove strategie terapeutiche si accompagna in tempi rapidi a miglioramenti fisici per i pazienti mielolesi con un conseguente miglioramento della loro qualità di vita Via A. Diaz, 60 - UDINE tel In una battaglia vince chi ha deciso di vincere. L. Tolstoj 5

6 La pagina utile - Barriere architettoniche e servoscala: La presenza di barriere architettoniche all interno delle parti comuni dei condomini può facilmente essere superata attraverso l installazione di un servoscala. Sul mercato oramai esistono diverse soluzioni che rispondono sempre più efficacemente alle esigenze di chi si trova ad avere difficoltà motorie. La legge italiana riconosce il diritto ad installare un servoscala sulle parti comuni anche senza la necessaria autorizzazione del resto dei condomini. La recente riforma del condominio - entrata in vigore il 18 giugno scorso rende più difficile l ottenimento del consenso assembleare per altri tipi di interventi finalizzati all abbattimento delle barriere architettoniche, ma lascia invariata la previsione della Legge 13/1989, che riconosce appunto il diritto ad installare questo tipo di strumenti. Nonostante questa chiara previsione di legge, tuttavia, nei condomini si continua spesso a litigare per l installazione di un servoscala. La norma infatti riconosce il pieno diritto all installazione ma nello stesso tempo vi pone dei limiti: Sono vietate le innovazioni che possano recare pregiudizio alla stabilità o alla sicurezza del fabbricato, che ne alterino il decoro architettonico o che rendano talune parti comuni dell'edificio inservibili all'uso o al godimento anche di un solo condomino (art del Codice Civile). È proprio questa la norma che viene spesso utilizzata dai vicini di casa per contestare l installazione di un servoscala. Sostengono che il servoscala per il suo carico sia di pregiudizio alla staticità delle scale, o che riduca eccessivamente lo spazio di transito delle scale compromettendone la sicurezza nel caso di emergenze, o ancora che l installazione di un servoscala intaccherebbe il decoro estetico dell edificio o comporti comunque un certo disagio al resto dei condomini. In alcuni casi viene addirittura contestato l aggravio delle spese condominiali dovute al consumo elettrico del servoscala. Se poi nello stabile non risiede una persona con problemi motori o non viene riconosciuta la gravità delle condizioni di salute di chi chiede l installazione, i condomini si appellano all illegittimità dell intervento. Insomma i motivi possono essere i più vari e spesso possono davvero mettere in difficoltà chi (peraltro con i propri soldi) intende eliminare le barriere dalle parti comuni. È vero che gli spazi comuni sono in comproprietà e pertanto ciascuno condomino ne è titolare e ha quindi interesse a goderne pienamente, è anche vero però che la tutela della proprietà incontra dei limiti dovuti a ragioni di solidarietà sociale. La nostra stessa Costituzione (art. 42), dopo aver affermato che la proprietà privata è riconosciuta e garantita dalla legge, ammette che la stessa legge possa stabilirne dei limiti allo scopo di assicurarne la sua funzione sociale e di renderla accessibile a tutti. Quali soluzioni allora per risolvere questo possibile conflitto di interessi? Ovviamente vi sono casi estremi in cui non può che prevalere il diritto di comproprietà sugli spazi comuni del resto dei condomini. Ciò accade quando ad esempio l installazione di un servoscala metta effettivamente in serio pericolo la stabilità delle scale, oppure comprometta seriamente la sicurezza dei vicini, rendendo impossibile lo svolgimento di eventuali operazioni di soccorso o di emergenza. Lo stesso vale quando vi è un serio e grave pregiudizio del decoro architettonico dello stabile. Solo in questi casi si può ritenere che le esigenze di accessibilità possano essere superate e cedere il posto agli interessi del resto dei condomini. Se invece le lamentele dei vicini di casa sono associate al semplice disagio o sacrificio che l intervento potrebbe comportare, allora non possono che prevalere le ragioni e gli interessi delle persone con difficoltà motoria, in quanto espressione di valori e di diritti fondamentali dell individuo che trovano la loro fonte nella nostra Costituzione (pensiamo al diritto inviolabile ad una normale vita di relazione tutelato dall art. 2, ma anche al diritto alla salute tutelato dall art. 32) e nei trattati di Diritto internazionale. Negli ultimi anni anche i giudici hanno cominciato a dare prevalenza alle ragioni delle persona con difficoltà motoria. 6

7 come contrastare le resistenze dei vicini di casa Chiariamo immediatamente che il diritto ad installare un servoscala non è in alcun modo condizionato alla residenza nell edificio di persone con disabilità. La ratio degli interventi della normativa anti-barriere è quella di consentire la visita agli edifici medesimi da parte di tutti (pensiamo ad esempio ai parenti, agli amici, etc). L installazione inoltre è legittima anche quando questa crea un disagio o un sacrificio o comporta una riduzione della possibilità degli altri condomini di godere delle parti comuni. Solo una oggettiva e totale impossibilità di utilizzo delle scale potrebbe renderla illegittima. Quanto infine all asserito pregiudizio al decoro architettonico (come si legge in una recente sentenza della Corte di Cassazione), occorre valutare se tale danno determini o meno un deprezzamento dell intero fabbricato: l attuale orientamento dei giudici è quello di considerare illegittimi solo gli interventi che comportino un pregiudizio totale degli interessi dei vicini di casa e non un semplice sacrificio o disagio. Riduzione da: Gaetano De Luca in Diritti e Doveri/Casa e Condominio del /2 7

8 Ottavo torneo PARAVOLLEY Il Cabernet Franc (Marchesan, Bellina, Modica, Marin) sopra tutti Siamo ormai giunti alla ottava edizione del Torneo più gettonato di Volley del Friuli Venezia Giulia. Domenica 15 settembre alle nove del mattino si sono ritrovati 64 atleti per le iscrizioni al fine di aggiudicarsi l ambita coppa del primo premio. Quest anno le magliette dei giocatori erano tutte di colore arancione brillante, ed i nomi delle squadre richiamavano i vitigni più famosi della regione Friuli Venezia Giulia. Le squadre erano: Ramandolo, Malvasia, Traminer, Friulano, Picolìt Neri, Refosco dal Peduncolo Rosso, Cabernet Franc, Ucelut, Schioppettino, Riesiling, Sauvignon, Verduzzo, Chardonnay, Pinot Grigio, Merlot, Ribolla Spumantizzata. La formula ormai collaudata ha visto come collaboratori principali la polisportiva Aquila che è stata ineccepibile negli arbitraggi. Il Circolo Culturale Camoi ha curato il catering in maniera impeccabile: lasagne, kebab, verdure grigliate e dolci squisiti. La squadra prima classificata è stata quella del Cabernet Franc (Marchesan, Bellina, Modica, Marin), la medaglia d argento è toccata agli Chardonnay (Gurizzan, D Apice, Compari, Marcuzzi) e la medaglia di bronzo se la sono aggiudicata quelli del Ramandolo (Piccini, Mestroni, Martina e Lenarduzzi). La Carica dei bersaglieri 8 Per le autorità avevamo per il Comune di Spilimbergo l Assessore Filipuzzi, per la Regione il Consigliere Armando Zecchinon, per la Giunta Regionale l Assessore alla Salute Maria Sandra Telesca. La Fanfara dei Bersaglieri, propostaci dal Direttore Langella, ha fatto da colonna sonora alle premiazioni della manifestazione. Lo Staff del progetto Spilimbergo, coordinato da Teresa in maniera perfetta, ha fatto sì che la manifestazione si concludesse in orario alle Tutti gli atleti hanno ricevuto una cassetta contenente una bottiglia di vino con il nome della propria squadra, un calice con il logo del Progetto Spilimbergo ed un calendario personalizzato. Sergio Raimondo

9 Centro Commerciale CittàFiera direzione Spilimbergo Via Ma rtignacco via Cotonificio, 56 direzione Udine Tangenziale Uscita Spilimbergo San Da niele Uscita Udine Nord Autostrada A23 Uscita Udine Sud Scegli la libertà Galante Dino & C. snc Via Cotonificio, 56 Località Passons Pasian di Prato (UD) Tel Fax

10 LE TRUFFE SULLA DISABILITÀ: Se c è chi si appropria indebitamente di somme destinate a chi ha condizione di disabilità è perché ci sono altri che lo permettono falsificando documenti e risultati di esami Chissà se davvero sta cominciando a cambiare qualcosa. Perché l attenzione non è soltanto sui truffatori (quando finalmente si smetterà di usare le parole falsi invalidi sarà sempre troppo tardi), ma anche su chi permette loro di truffare. Si è cominciato in Sicilia: centonovantasette persone sono state denunciate dalla Guardia di Finanza, settantaquattro delle quali erano medici e dipendenti dell Azienda Sanitaria Provinciale, che agivano su segnalazione anche di nove politici di primo livello, fra i quali due deputati regionali. Finora non accadeva: quando si parlava di truffe sulla disabilità, si insisteva solo su coloro che percepivano gli assegni dell INPS, senza segnalare che perché ciò accadesse dovevano essere coinvolti anche i medici che fornivano loro certificati falsi. Questo al di là del fatto, naturalmente, che i numeri dei cosiddetti falsi invalidi sono infinitamente minori di quelli descritti. (Su questo, ci siamo più volte soffermati in passato, anche su queste pagine. N.d.R.) Una breve, ma ottima e chiara guida sui numeri la si trova sul portale della FISH, la Federazione Italiana per il Superamento dell Handicap. Ma non è questo il punto che voglio affrontare qui: che i numeri forniti dall INPS e dalle forze dell ordine sui truffatori che si fingono ciechi o disabili siano solo specchietti per allodole, che sono sempre meno fra l altro, è ormai chiaro. È importante che la battaglia per estirpare un fenomeno, seppur limitato, che fa prima di tutto male a coloro che vivono una condizione di disabilità, grave o meno grave, sia condotta sempre più nella direzione di colpire tutte le persone che truffano. E fra queste, anche medici e dipendenti delle ASL. E fa piacere che le associazioni dei medici siano al fianco di coloro che indagano per scoprire truffe e connivenze. Prima questi aspetti non venivano messi in luce. Ora anche i mezzi di informazione cominciano a a mostrare che se c è chi si appropria indebitamente di somme destinate a chi ha condizione di disabilità è perché ci sono altri che lo permettono falsificando documenti e risultati di esami. Giusto un anno fa, Simone Fanti, sul blog InVisibili di «Corriere della Sera.it», ne parlava in un testo dal titolo eloquente (I falsi invalidi e i medici conniventi), dove si ricordava che «i medici e le commissioni mediche che hanno redatto i certificati falsi ne escono puliti. Né carcere, né allontanamento dalla professione o dai pubblici uffici. L INPS conferma che neanche l 1% dei medici coinvolti in queste vicende viene sanzionato dall Ordine dei Medici». Ora forse - ma mai essere troppo ottimisti - questa percentuale salirà. Sperando però che non si leggano relazioni dove, per avvalorare la presenza di un truffatore che si finge cieco, si leggano cose 10

11 si indaga anche su medici e politici come «giocano a carte», «utilizzano Facebook», «fanno la spesa», «prendono in braccio un bambino», «evitano un passeggino per strada», «usano il Bancomat». Lamentano le associazioni: mesi di intercettazioni, indagini, pedinamenti per scoprire cose che una persona cieca o ipovedente fa normalmente, senza che ci si debba stupire. Una situazione che era stata anche denunciata dall UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) il cui presidente, Tommaso Daniele, aveva mandato mesi fa una lettera anche alla Guardia di Finanza («Nessuna risposta») e ai Carabinieri («Ricevuto, ma per un caffè»), dove offriva collaborazione ed esprimeva apprezzamento «per il proficuo impegno nell individuazione dei falsi ciechi», fenomeno che «getta discredito su tutta la categoria dei disabili visivi che si sente negativamente coinvolta nelle campagne scandalistiche» Infatti, l UICI si è anche costituita parte civile in processi. C è un però: spesso sono denunciati come «falsi ciechi persone che tali non sono, discreditando l intera categoria dei disabili visivi che si sente umiliata e offesa». Un problema sotto molti punti di vista. Anche economico. «I comportamenti ritenuti sospetti, sono perfettamente compatibili con la cecità. Il 70% dei ricorsi vengono accolti dalla Magistratura». Non solo. Spesso non si affronta il problema della valutazione, che viene da medici e commissioni: i truffatori sono almeno due. Come rileva la FISH, da fonti quali la Corte dei Conti, dal 2009 al 2012 sono stati effettuati circa controlli nella ricerca di falsi invalidi, quindi non solo legati alla cecità: «Nei primi due anni si legge nel portale della Federazione la pensione fu revocata nel 10 per cento dei casi, ma siccome l INPS, dopo i ricorsi, soccombe in giudizio il 60 per cento delle volte, la percentuale scende al 4. Per il numero di controlli, l INPS è stata costretta a ricorrere a risorse esterne (medici, ma anche legali). Nel 2011 per una cifra intorno ai 25,4 milioni. Con risultati esigui». Questo oltre alle spese interne. Alcune che sembrano banali, ma non lo sono. Per inviare le notifiche sono stati usati altrettanti fogli A4: ordinati, una striscia di 232 chilometri o un rettangolo di 50 mila metri quadrati. Sono serviti francobolli da 60 centesimi solo per spedire le convocazioni a visita ( euro). C è anche un problema di percezione della disabilità, in questo caso visiva, che in un periodo di crisi acuisce le difficoltà a reperire aiuti, invogliare a donazioni, magari anche solo a barrare la casella del 5 per mille. Spiega Rodolfo Masto, presidente dell UICI di Milano: «Appena escono queste notizie, aumenta la diffidenza, scende l attenzione, diminuisce anche la tensione dei volontari. Riprendere il rapporto di fiducia diventa difficile». I primi a essere contro i truffatori, dunque, sono proprio coloro che la disabilità la vivono tutti i giorni. Per questo occorre essere rigorosi. Verso tutti. Claudio Arrigoni 11 -Testo apparso in InVisibili, blog del «Corriere della Sera.it» Ripreso, con alcuni riadattamenti, per gentile concessione.-

12 Costituita la FISH Friuli Venezia Giulia Lo scorso mese di luglio si è costituita la FISH Friuli Venezia Giulia. Ovvero, la Federazione Italiana Superamento Handicap si è strutturata su base locale anche nella nostra regione. La nostra Associazione fin da subito (era il 2010) ha aderito al Comitato Promotore, preparando la costruzione di questa nuova realtà regionale. Come Consiglio Direttivo siamo sempre stati convinti che una realtà nazionale come la FISH dovesse avere una sede in una regione in cui operano tante associazioni che si dedicano alla disabilità. Difendere i diritti che troppo spesso vengono lesi, avendo un filo diretto con la Federazione nella Capitale - è il motivo per cui abbiamo sostenuto la nascita della FISH FVG. Non vi è certo l intento di creare una situazione di concorrenza alla Consulta Regionale dei Disabili, che da anni opera in regione e svolge, in ambito locale, un importante lavoro di tutela dei nostri diritti. Nella Consulta siamo presenti, la sosteniamo con nostre idee e proposte e continueremo a farlo. Hanno aderito alla Costituzione della FISH anche ANFFAS FVG, Associazione DOWN FVG, ANFAMIV, AISM e MOVI. Edi Fuart, già presidente ANFFAS regionale è stato nominato Presidente del nuovo organismo. Sarà il fulcro su cui le associazioni dei disabili potranno far rete, per giungere a soluzioni pratiche e condivise su varie problematiche: il calcolo dell ISEE e l inclusione scolastica delle persone con disabilità, tanto per fare qualche esempio. La presenza ai lavori di Pietro Barbieri, dai nostri soci conosciuto per il lavoro e sostegno dato alla FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paraplegici), ha permesso anche di costituire il Forum del Terzo Settore del FVG, del quale Pietro è Portavoce Nazionale. Tale Organismo si prefigge di mettere assieme le associazioni di volontariato, di promozione sociale e della cooperazione. Per la nostra regione il portavoce sarà Franco Bagnarol del MOVI. Il presidente Licinio firma per l Associazione Il tavolo dei relatori con il Presidente Fuart I rappresentanti delle Associazioni aderenti alla FISH F.V.G. con al centro il Portavoce Nazionale del Terzo Settore Pietro Barbieri 12

13 Un po di Storia Durante la presidenza di Vladimiro Kosic Proiezione del film El cochecito alla presenza di Marco Ferreri e Sergio Saviane al Palazzetto dello Sport di Spilimbergo. Conferenze degli scrittori Fulvio Tomizza e Sergio Saviane. Presentazione del romanzo di Saviane El coche. La creazione del mensile El cochecito condotto da Cristina Cossutti e poi da Guglielmo Donzella 30 Anni Pagina tratta dal libro edito in occasione del 25 anniversario della nostra Associazione Durante la presidenza di Sebastiano Marchesan L affidamento della conduzione del periodico El Cochecito a Rita Turissini. La notizia sul Gazzettino nel

14 El Cochecito: gli ANNI EROICI All inizio del 1999 l allora Presidente Vladimiro Kosic vedendo alcune mie pubblicazioni (ero già editore da alcuni anni) mi chiese se potevo occuparmi del giornalino dell Associazione. Fui ben contento di aderire a quell invito. Ricordo che quegli anni erano ricchi di continui cambiamenti; a livello nazionale e regionale si susseguivano leggi e proposte per rendere il mondo della disabilità più sostenibile e al passo con le nuove esigenze; stava nascendo l Associazione I.D.E.A. che portava avanti il concetto di Vita Indipendente ed il Cochecito poteva diventare l organo informativo per far conoscere quei nuovi sviluppi, a carattere soprattutto legislativo e sociale. A quel punto occorreva avvalersi di un Direttore responsabile, così chiesi a Giorgio Milocco (già Direttore per la mia Casa Editrice) di dare la sua disponibilità, cosa che fece molto volentieri. La qualità di stampa del giornalino certo lasciava un po a desiderare e non la si può paragonare a quella di oggi, essendo a quei tempi una semplice fotocopia in bianco e nero: io inviavo gli originali ed Alessia si occupava di montare i giornalini fotocopiando, piegando le pagine e spedendo le copie a tutti gli indirizzi in elenco (Un lavoro 14 pazzesco!). Ci fu anche un dibattito interno all associazione, se mantenere o no il nome della testata. Alcuni volevano sostituirla perché ritenuta troppo difficile da pronunciare, ma i più anziani, decisero di mantenerne il nome in omaggio al film del regista Marco Ferreri, ambientato in Spagna, che raccontava le vicissitudini (per la verità un po tristi) di un uomo rimasto disabile e che desiderava poter avere anche lui, come altri È un vecchietto apparentemente innocuo, Don Anselmo. Il suo amico, Don Lucas, ha comprato una carrozzella a motore e si diverte con la sua compagnia di invalidi moto-carrozzati. Don Anselmo entra in sintonia con gli amici di Don Lucas, si sente vivo e felice solo quando è con loro. Ma quando questi decidono di andare a fare una gita, si ritrova di nuovo solo, nessuno è disposto a portarlo sul suo cochecito. Per essere accettato completamente dal gruppo deve essere come gli altri, o quantomeno sembrare tale. Ma i suoi amici sono fortunati in quanto menomati. Lui è sfortunato perché non è invalido e non può chiedere la carrozzella ai parenti. Se non può diventare paralitico, deve allora munirsi anch egli di un cochecito a motore a tutti i costi: vende i gioielli della compianta moglie, per comprare l agognato veicolo, ma il figlio glielo toglie e minaccia di interdirlo, rinchiudendolo in un ospizio. La famiglia è ferma sulla propria posizione: la carrozzella non si compra. Don Anselmo a questo punto versa una bottiglia di veleno nel cibo ed elimina figli, parenti e governante. Forzato un cassetto, si riprende i soldi e ricompra il mezzo. Alle guardie che stanno per arrestarlo, Don Anselmo non chiede la grazia. Solo una cosa: In prigione, mi lasceranno la carrozzella? Il film non è certo una commediola di quelle da riderci su: qui si parla di diversità. Irridente e grottesco, in una società sottosopra, in cui anche i discriminati si mettono a discriminare. La bonarietà va a braccetto con la follia in un vortice mirabolante di caustica ironia. Se non si vuol vedere oltre il proprio naso, allora si può dire che El cochecito è un film comico.

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

La Sua Salute e il Suo Benessere

La Sua Salute e il Suo Benessere La Sua Salute e il Suo Benessere ISTRUZIONI: Questo questionario intende valutare cosa Lei pensa della Sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere sempre aggiornati su come si sente e

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Con Ordinanza 189/2010, www.grusol.it/informazioni/12-04-10.pdf, Il Tar delle

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: DAY CAMP Peschiera del Garda dal 15 al 20 giugno / dal 22 al 27 giugno / dal 29 giugno al 4 luglio Centro Sportivo Parc Hotel Paradiso Borgo Roma dal 15 al 20 giugno Centro Sportivo

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Pensieri per un genitore che non c è

Pensieri per un genitore che non c è Campus AIPD - Formia 16-22 giugno 2013 Pensieri per un genitore che non c è In questo Campus mi sembra di essere fuori dal mondo, perché qui la normalità è avere un figlio con la sdd... sono i fratelli

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore.

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. L ASCENSORE Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. Cosa fare? Cosa non fare? Questo pieghevole è offerto dal vostro ascensorista

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 Poschiavo, 14 febbraio 2014 PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 L assemblea generale ordinaria del 2015 si è svolta presso il ristorante La Tana del Grillo a Pedemonte, in data 31 gennaio

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE 2015-2016 CORSO ANNUALE 2015-2016 SILVIA PALLINI Credo che ogni creatura che nasce su questa nostra Terra, sia un essere meraviglioso, unico e

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli