GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO"

Transcript

1 GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO parte seconda LA GESTIONE DEL CONTO CORRENTE PER TUTTI manuale seconda parte pag. 1

2 La gestione dei movimenti Prima di caricare i movimenti, è indispensabile aprire il conto al quale questi movimenti appartengono. Per far ciò, dal menù principale, occorre selezionare la voce File e cliccare, quindi, su Apri conto esistente. In alternativa, si può aprire il conto utilizzando il primo pulsante a sinistra della toolbar presente nella maschera principale. Si apre la maschera Selezione conto, dove sono elencati tutti i conti presenti in archivio. Cliccando sulla voce che ci interessa, essa viene evidenziata ed il successivo clic sul pulsante conferma, presente nella parte inferiore della maschera, apre il conto selezionato. In alternativa, si può avviare la procedura con un doppio clic del pulsante sinistro del mouse sulla voce che ci interessa. Se l opzione vedi prima dati conto non è settata, si aprirà la maschera di gestione dei movimenti, altrimenti si apre una ulteriore maschera che contiene tutti i dati del conto selezionato. Tale opzione è utile quando, avendo molti conti da gestire, occorre avere maggiori dettagli per essere certi che si sta aprendo il conto giusto. Nella maschera sono presenti i campi con i dati del conto che si sta aprendo, oltre a tre pulsanti. Il primo conferma la scelta ed istruisce il programma affinché avvii la procedura di caricamento del conto, il secondo, invece, permette di riselezionare il conto, riaprendo la maschera Seleziona conto, il terzo, infine, chiude la maschera annullando l operazione. manuale seconda parte pag. 2

3 La maschera Immissione-Modifica movimenti La maschera immissione-modifica movimenti permette di inserire, modificare ed eseguire tutte quelle manutenzioni necessarie per la gestione di un archivio dati. Possiamo considerare tale maschera caratterizzata da quattro aree differenti, deputate, ognuna, a compiti specifici. La prima area può essere considerata quella dove sono presenti tutti i campi in cui vengono inseriti i dati, la seconda è la toolbar che raggruppa tutti i pulsanti per lo svolgimento delle funzioni tipiche di questa maschera, un altra area contiene l elenco di tutti i movimenti ed, infine, l area sopra l elenco, che serve a gestire le viste, i filtri e l ordinamento dei dati. L inserimento dei movimenti segue le stesse regole dei programmi che girano sotto windows. Per spostarsi tra un campo e l altro si possono usare i tasti tab ed invio, oppure il puntatore del mouse. Fanno eccezione i campi di inserimento date, dove il tasto invio non ha alcun effetto, quindi, per uscire dal campo può essere utilizzato solo Il tasto Tab o il puntatore del mouse. Nel primo campo, denominato nr. op., il dato viene inserito direttamente dal programma, pertanto, tale casella non è accessibile. I campi, descrizione causale, sospeso ed il campo D/A, sono anch essi dei campi dove non è consentito l accesso, il loro valore si imposta automaticamente quando si esce dal campo codice causale, dopo avervi inserito il dato. Cliccando sul pulsante scelta causale, si apre la maschera che contiene l elenco delle causali archiviate, essa serve per effettuare la scelta del valore da inserire nel campo codice causale. manuale seconda parte pag. 3

4 La selezione si esegue come per le maschere già descritte, quindi con la selezione di un valore dell elenco ed il successivo clic sul pulsante conferma, oppure il solo doppio clic sul valore da caricare. Nella maschera sono presenti, anche, due pulsanti, con i quali è possibile ordinare l elenco delle causali per codice o per descrizione ed un pulsante uscita, per chiudere la maschera senza selezionare alcun valore. Alla chiusura della maschera, dopo una selezione, il cursore si posiziona direttamente nella maschera, dove si inserisce l importo ed i campi che lo precedono si compilano automaticamente. Nel caso in cui il valore inserito nel campo codice non è presente in elenco, verrà visualizzato un messaggio di errore ed il cursore verrà riposizionato in quest ultimo campo. Ogni qual volta si inserisce un valore nel campo note, tale valore viene memorizzato in un apposito archivio. Nel caso in cui l opzione suggerisci è settata, al momento di digitare i dati, si apre un elenco a tendina che contiene tutti i valori già inseriti in precedenza in questo campo, con evidenziato il primo valore le cui lettere iniziali corrispondono a quelle digitate. Cliccando su un dato dell elenco, questo viene richiamato nel campo. L elenco, in alternativa, può essere aperto cliccando sul pulsantino presente a destra del campo note. L utilità di questa funzione è riscontrabile nelle fasi di ricerca dei movimenti. Siccome è possibile filtrare i dati anche per il campo note, il suggerimento permette di non inserire, nel caso di note ripetitive, valori uguali ma formattati diversamente, che il programma, al momento della ricerca, li considera due valori distinti. manuale seconda parte pag. 4

5 La toolbar La toolbar permette di eseguire tutte le operazioni specifiche della maschera a cui appartiene. Essa è composta da undici pulsanti su ognuno dei quali è raffigurata una icona che simboleggia la funzione svolta. Tasto conferma Il primo da destra memorizza i dati inseriti nei vari campi, esso viene utilizzato sia che si tratti di un nuovo movimento, sia che si tratti di una modifica ad un movimento esistente. Tasto Visualizza elenco carnet Il secondo apre la maschera Elenco carnet che riepiloga i carnet presenti in memoria. Essa è suddivisa in cinque colonne, la prima indica il numero di carnet progressivo, la seconda la data di ritiro, nella terza e nella quarta sono indicati il primo e l ultimo numero stampigliato sugli assegni, mentre nell ultima sono indicati quanti assegni di quel carnet non sono ancora stati pagati. I due pulsanti in basso, in questo caso, hanno entrambi la funzione di chiudere la maschera. Infatti, la maschera aperta da questo punto del programma, ha solo il compito di far vedere la lista dei carnet in memoria. Essa è utilizzata, anche, per la selezione dei carnet da modificare, richiamata dalla maschera di gestione carnet, ed i pulsanti svolgono le funzioni indicate dalle icone raffigurate. manuale seconda parte pag. 5

6 Tasto Visualizza assegni annullati Il terzo pulsante visualizza la maschera degli assegni annullati. Essa contiene un elenco a tre colonne e due pulsanti. La prima colonna indica il nr. di carnet al quale appartiene l assegno, nella seconda colonna è indicata la data in cui è stato fatto l annullamento ed, infine, la terza colonna indica il numero dell assegno. Il primo dei due pulsanti in basso chiude la maschera, mentre il secondo stampa l elenco degli assegni mostrati a video. Tasto cancella movimento Nel quarto pulsante è raffigurato il gommino di una matita, con esso vengono cancellati, singolarmente, i movimenti di volta in volta selezionati. Durante la normale procedura di immissione dati esso risulta disabilitato. Per poter cancellare un movimento occorre, prima, richiamarlo in maschera. Tale richiamo si esegue con un doppio clic col pulsante sinistro del mouse, in corrispondenza del movimento che si vuole cancellare, presente nella sottostante lista, i cui dati compileranno automaticamente i campi della maschera. Il pulsante cancella viene abilitato. Prima di eliminare il movimento viene generato un messaggio di conferma che avverte che la cancellazione eliminerà definitivamente il movimento. La procedura vista per la cancellazione di un movimento, viene utilizzata anche per la semplice modifica. Infatti, per modificare un dato errato bisogna richiamarlo in maschera con la stessa procedura vista sopra, solamente che, in questo caso, si modificano i dati errati e si conferma l immissione, cliccando sul primo pulsante della toolbar. Tasto gestione assegni Il quinto pulsante serve ad aprire la maschera per la gestione degli assegni. Gli assegni possono essere emessi solo dopo aver creato il carnet a cui si riferiscono. Pertanto si assume per certo che il carnet sia già stato creato con le modalità che vedremo dopo, quando si descriverà l utilizzo del pulsante gestione carnet. La maschera che si apre presenta quattro campi, un elenco e cinque pulsanti, oltre ad avere delle etichette che indicano i dati dell assegno riferiti al carnet. Le etichette, gestite automaticamente dal programma, indicano il nr di manuale seconda parte pag. 6

7 carnet a cui appartengono gli assegni, il nr. dei fogli che compongono il carnet (sono sempre 10), l intestazione della banca, il nr di conto, una opzione ed il nr. dell assegno. Quest ultimo valore corrisponde al numero dell assegno selezionato nella lista a destra e cambia con la modifica della selezione. L elenco a destra della maschera, contiene tutti gli assegni che compongono il carnet su cui si sta lavorando. Il programma apre, in automatico, l ultimo carnet inserito. Tale elenco è diviso in tre colonne, la prima riporta il numero dell assegno, la seconda riporta la data di emissione e la terza indica gli importi. Come si può notare dall immagine sopra, gli assegni che sono già stati compilati riportano i valori di data ed importo, mentre quelli da compilare hanno solo valori nulli. Per compilare un nuovo assegno basta cliccare sopra la riga che ci interessa, essa si evidenzia e nella parte sinistra della maschera, l etichetta Ass. Numero riporta il numero dell assegno selezionato. A questo punto i campi sono vuoti, pronti per essere riempiti con i dati che ci interessano. Tra i campi presenti, come si può notare, è presente un campo note e un opzione suggerisci. Questi campi hanno le stesse funzioni di quelli già visti sopra, quando sono stati descritti i campi relativi alle immissioni dei movimenti. Gestione assegni tasto conferma Quando siamo certi dei dati inseriti, basterà cliccare il pulsante Conferma per la memorizzazione dei dati. Nella lista a fianco noterete che i valori, che prima erano nulli, adesso riportano quelli che sono stati inseriti; questa è la conferma che il dato è stato memorizzato. Tenete presente, inoltre, che tali dati rimangono visibili in maschera fino a quando non si seleziona un altro assegno. Per la modifica di assegni già in memoria, basta selezionare, nella lista, l assegno errato, i dati di questo vengono mostrati nei campi di sinistra, consentendo le eventuali modifiche. La conferma con l apposito pulsante, registra le modifiche apportate. Gli altri quattro pulsanti, presenti nella toolbar della maschera, svolgono altrettante funzioni utili per la manutenzione ed il controllo degli assegni emessi e dei carnet. Gestione assegni tasto stampa Il secondo pulsante permette la stampa diretta, su matrice, dell assegno emesso. L impostazione dei parametri di stampa sono stati esaminati nella prima parte del manuale. Tale funzione è utile a quanti vogliono compilare gli assegni, utilizzando un apposita stampante. Si consiglia, comunque, di effettuare, prima, delle prove di stampa, al fine di ottenere una giusta calibrazione. Gestione assegni tasto situazione assegni Il terzo pulsante apre la maschera Situazione assegni. Essa riepiloga la situazione degli assegni non ancora allineati, serve a verificare quanti assegni e quali, tra quelli emessi, devono ancora essere pagati, e quanti assegni sono ancora in bianco, nelle nostre mani. manuale seconda parte pag. 7

8 La maschera è costituita da due liste affiancate verticalmente, in quella di sinistra sono elencati gli assegni già emessi e non ancora pagati dalla banca. Tale elenco è diviso in quattro colonne che riportano, rispettivamente, il numero del carnet a cui appartiene l assegno, la data di emissione, il numero dell assegno e l importo. L elenco di destra contiene gli assegni ancora da emettere ed è divisa in due colonne; la prima riporta il numero del carnet e la seconda il numero dell assegno. La determinazione di quali assegni sono ancora da pagare viene stabilita durante la fase di allineamento del conto, con l estratto conto bancario. Tale funzione verrà descritta più avanti. Gestione assegni selezione carnet Il quarto pulsante consente di aprire la maschera di selezione carnet. E la stessa maschera vista nella descrizione della maschera immissione-modifica movimenti, con la differenza che, in quella maschera, essa svolgeva solo un compito informativo, mentre in questo caso serve per selezionare il carnet sul quale dobbiamo eseguire gli inserimenti o le modifiche. Nella precedente vista, il pulsante Conferma svolge il compito di chiusura della maschera, mentre in questa, il pulsante di conferma apre il carnet selezionato. Dopo la selezione, che può essere eseguita, come già visto per le maschere gia descritte, l elenco carnet si chiude e, nella lista della maschera di gestione assegni, vengono elencati quelli che appartengono al carnet selezionato. Il tasto uscita chiude la maschera senza eseguire alcuna selezione. Gestione assegni tasto uscita L ultimo pulsante chiude la maschera di gestione degli assegni e rimanda il controllo alla maschera precedente. manuale seconda parte pag. 8

9 Tasto pulisci inserimenti Ritornando alla toolbar della maschera di gestione-modifica movimenti, il pulsante successivo a quello di gestione assegni è pulisci inserimenti. Esso serve, semplicemente, ad e- liminare tutti i dati presenti nei campi, resettando tutti i puntatori ed eliminando le selezioni eventualmente presenti. Tasto gestione carnet Il pulsante successivo apre la maschera di gestione carnet. Con tale maschera si inseriscono i carnet che ci consegna la banca ed è la base per la successiva gestione degli assegni. Tale maschera presenta cinque campi per l inserimento dei dati, un campo non accessibile, tre etichette, che identificano il carnet ed il nr di conto, e sette pulsanti per la manutenzione. Nel primo campo, in alto a sinistra, deve essere indicata la data di ritiro nel formato gg/mm/aaaa, nel secondo campo, in alto a destra, si indica l eventuale importo addebitato quale costo. Se la banca non addebita alcun costo per la consegna dei carnet, dovrà essere inserito lo zero per non lasciare il campo vuoto. Nel campo dal nr. deve essere inserito il numero del primo assegno, quando si esce da esso, nel campo al nr. viene proposto, automaticamente, il numero finale, corrispondente alla somma del primo numero più dieci (numero dei fogli per singolo carnet). Tenete presente che il programma gestisce solo carnet da dieci assegni. Io non vedo da anni carnet con un maggior numero di fogli, ma nel caso in cui qualche banca ancora fornisca i carnet da 20 fogli, bisognerà inserirlo in due volte, la prima per i primi dieci fogli, la seconda per quelli successivi. Il campo nr. carnet viene compilato in automatico dal programma ed indica il numero progressivo del carnet che si sta inserendo. manuale seconda parte pag. 9

10 Dando uno sguardo ai pulsanti, ci accorgiamo che alcuni di essi li abbiamo già incontrati nella descrizione della maschera per la gestione degli assegni. Esamineremo quindi, solo quelle che non abbiamo ancora descritto, rimandando alle precedenti descrizioni gli altri. Gestione carnet pulsante conferma Il primo pulsante conferma l inserimento dei dati relativi al carnet e, nello stesso tempo, i- struisce il programma sul numero di assegni collegati al carnet appena memorizzato. Gestione carnet pulsante pulisci inserimenti Il secondo pulsante ripulisce i campi dalle eventuali immissioni presenti. Gestione carnet pulsante manutenzione carnet Il terzo pulsante permette di eseguire delle operazioni di manutenzione direttamente sui file dei carnet. Cliccandovi sopra si apre la maschera elenco carnet, nella quale sono elencati tutti i carnet emessi. Essa è divisa in 9 colonne, ognuna delle quali riporta indicato uno specifico dato del carnet a cui si riferisce. L elenco permette di selezionare uno qualsiasi dei carnet elencati, la selezione viene effettuata col solito doppio clic del pulsante sinistro del mouse ed apre una maschera che riporta, all interno di singoli campi, i dati modificabili del carnet selezionato. L utilizzo di tale funzione è consigliata a quanti hanno particolare dimestichezza col programma, i campi devono essere modificati solo se si verificano errori nella gestione dei carnet. Il primo campo indica il numero del carnet. Quando si modifica tale valore, bisogna fare attenzione che non vi sia, già in memoria, un altro carnet con lo stesso numero, altrimenti il programma non riesce a gestire correttamente gli assegni collegati. Nel caso in cui bisogna invertire il numero tra due carnet, si consiglia di modificarne, uno, indicando un numero provvisorio inesistente in memoria. Successivamente modificare il secondo carnet, assegnandovi il numero che aveva l altro carnet. A questo punto occorrerà riaprire il carnet a cui avevamo assegnato il numero provvisorio e modificare nuovamente il numero, indicando quello corretto. manuale seconda parte pag. 10

11 Il secondo campo indica la data di ritiro. Essa può essere modificata senza particolari problemi. Il terzo e quarto campo indicano, rispettivamente, il numero iniziale ed il numero finale dei fogli del carnet. La modifica di questo valore interrompe il collegamento tra gli assegni, emessi precedentemente alla modifica, ed il carnet. Questi assegni scollegati non potranno essere modificati o rimossi con i normali sistemi di gestione dei movimenti, ma bisognerà utilizzare la maschera di manutenzione dei movimenti, che permette di operare sui singoli campi del movimento. Per aprire tale maschera occorre richiamare la vista lista movimenti mediante il pulsante presente nella toolbar della maschera generale. Tale vista contiene l elenco di tutti i movimenti ed, operando con il doppio clic col pulsante sinistro del mouse in corrispondenza di quello da modificare, si aprirà la maschera di manutenzione. A questo punto si possono percorrere due possibilità: una è quella di modificare il numero documento, che corrisponde al numero del foglio carnet, permettendo il ricollegamento con il carnet modificato, oppure cambiare la causale di movimento con un altra qualsiasi, in via provvisoria, e cancellare, successivamente, il movimento attraverso la maschera gestione-modifca movimenti. Il campo nr. fogli deve essere sempre 10, pertanto ogni modifica deve servire a riportate il dato a questo valore. Il campo nr. movimento è assegnato, automaticamente, dal programma. La modifica di tale valore può causare la cancellazione di un eventuale movimento posizionato al numero assegnato, quindi la modifica di tale valore è sempre sconsigliata. Il campo Est. sta per estinto. Tale campo può avere solo i valori S ed N (si e no), esso indica se gli assegni emessi dal carnet selezionato sono stati pagati tutti o meno. Anche il campo ann., che sta per annullato, può avere solo i valori S e N. Tale campo viene utilizzato dal programma solo nella fase di eliminazione dei movimenti obsoleti e viene gestito in maniera invisibile. I carnet che sono in memoria avranno questo campo sempre a N, l unico momento in cui tale valore cambia è immediatamente prima della sua eliminazione, se esso ha i requisiti per essere eliminato. Il campo costo carnet può essere modificato senza problemi, mentre il nr. totale carnet, deve sempre corrispondere al numero dei carnet registrati fino a quel momento. Qualora non ci si ricordasse di quale sia il numero di carnet inseriti, basterà scorrere l elenco della maschera elenco carnet e leggere la prima colonna dell ultimo dato presente. Se il numero che compare nel campo è inferiore a quello effettivo, occorrerà adeguarlo, pena, la perdita dei dati che riguardano tutti i carnet che hanno un numero di registrazione successivo a quello indicato. manuale seconda parte pag. 11

12 I due pulsanti servono a confermare i dati presenti nei campi od uscire senza apportare alcuna modifica. Naturalmente, si deve intervenire, nella fase della manutenzione, solo se ci si rende conto che gli archivi, relativi ai carnet, presentino anomalie, ed, in ogni caso, è sempre meglio fare una copia di sicurezza prima di intraprendere ogni operazione. Gestione carnet pulsante elenco carnet Il quarto pulsante apre la maschera elenco carnet già vista precedentemente. Richiamando tale maschera dalla gestione carnet, si può selezionare uno dei carnet già emessi per una eventuale modifica. I dati del carnet selezionati vengono inseriti, automaticamente, nei vari campi e possono essere editati senza alcuna limitazione. Infatti, se si modificano i numeri degli assegni, nel caso in cui vi sono assegni già emessi, essi vengono aggiornati alla nuova numerazione, pertanto non si perdono i collegamenti tra carnet ed assegno emesso. Gestione carnet pulsante situazione assegni Il quinto tasto apre la stessa maschera assegni emessi già vista prima. Gestione carnet pulsante cancella carnet Il sesto pulsante elimina il carnet precedentemente selezionato. Per poter eliminare un carnet, infatti, è necessario aprire la maschera elenco carnet, utilizzando l apposito pulsante, e selezionare il carnet da eliminare, dalla lista presente in questa maschera. Quando il carnet viene caricato in maschera, si attiva il pulsante cancella,rendendo possibile, solo in questa fase, l eliminazione. La cancellazione del carnet comporta la contestuale eliminazione di tutti i movimenti degli assegni ad esso collegato. Gestione carnet pulsante uscita L ultimo pulsante della maschera gestione carnet è quello che permette di abbandonare la maschera, senza eseguire alcuna operazione. manuale seconda parte pag. 12

13 Importa file di excel Questo pulsante, presente nella toolbar della maschera generale, permette di importare i movimenti da un foglio di excel. Essendo una operazione che merita di essere descritta dettagliatamente insieme alla funzione di esportazione verso un foglio di excel, si rimanda la spiegazione del funzionamento di questo pulsante al capitolo specifico. Esporta ad editor esterno Questo pulsante permette di esportare, verso un editor esterno, i dati visualizzati nell elenco dei movimenti della maschera immissione-modifica movimenti. Questa funzione è attivabile solo se, nell apposito campo presente nella maschera delle preferenze, è stato inserito il percorso dell editor che si vuole utilizzare come destinazione dell esportazione. (vedi paragrafo descrittivo nella prima parte del manuale). I dati così esportati potranno essere modificati e riformattati a proprio piacimento. Cerca movimenti Questo pulsante permette di eseguire una ricerca all interno del database dei movimenti. I dati da ricercare devono essere inseriti nei campi della maschera che, normalmente, vengono utilizzati per l inserimento dei dati. Ad esclusione dei campi data, ogni campo può essere utilizzato come campo filtro ed, inserendo dati su più campi, si ottiene una estrazione dei dati per campi combinati; inoltre, per il campo descrizione, la ricerca avviene in modo da elencare tutti i movimenti che contengono la frase che comincia per il valore inserito. Occorre tenere presente che, in questa maschera, la ricerca è case sensitive, cioè il programma riconosce come valori diversi gli inserimenti di lettere maiuscole e minuscole. Ad esempio, se inseriamo la frase Bonifico, non otterremo l elenco dei movimenti che contengono la frase bonifico. uscita Il pulsante uscita, l ultimo a destra della toolbar, serve a chiudere la maschera gestionemodifica movimenti senza chiudere, però, il conto aperto. manuale seconda parte pag. 13

14 Visualizza movimenti La maschera visualizza movimenti può essere considerata il centro per la restituzione a video dei dati presenti in archivio La formattazione dell elenco è simile a quella degli estratti conto emessi dalle banche. Tale maschera presenta, nella parte alta, una serie di campi corrispondenti ai dati dei movimenti, alcune opzioni ed una serie di cinque pulsanti. I campi servono per immettere eventuali valori di ricerca, mentre i campi delle date servono a selezionare il periodo per il quale vogliamo elencare i movimenti. I valori da ricercare possono essere combinati tra i vari campi, per cui è possibile ottenere delle ricerche molto selettive. Le opzioni data operazione e data valuta, istruiscono il programma sul tipo di ordinamento dei dati, per cui sarà possibile ottenerlo secondo la selezione fatta. L opzione senza riporti, invece, non tiene conto dei saldi precedenti al periodo selezionato, per cui il saldo che si otterrà sarà la somma algebrica del solo periodo selezionato. L opzione solo non sospesi esclude dall elenco tutti i movimenti che non sono stati allineati con l estratto conto e che, quindi, risultano ancora sospesi. Come si può vedere dall immagine, l elenco dei movimenti è suddiviso in sei colonne, come detto sopra, esso ricalca la formattazione utilizzata, genericamente, dalle banche per elaborare gli estratti conto. Le prime due colonne riportano, rispettivamente, la data operazione e la data valuta, le due colonne successive l importo del movimento, il quale viene posizionato nella prima o nella seconda, a secondo se si tratta di una uscita oppure una entrata (Movimenti dare o movimenti avere). La quinta colonna riporta il saldo progressivo dei movimenti ed il valore è preceduto da un segno - (meno), se il saldo è negativo. Infine, l ultima colonna, manuale seconda parte pag. 14

15 riporta la descrizione del movimento. Tale indicazione è costituita da due parti, la prima indica la causale che ha generato il movimento, la seconda, invece,la descrizione. Visualizza movimenti pulsante conferma Il pulsante conferma avvia la funzione di ricerca e restituisce i valori che corrispondono ai criteri selezionati. Se nei campi non è inserito alcun valore, non verrà effettuato nessun filtraggio e nell elenco compariranno tutti i dati. Tenete presente che in questa maschera,il programma non tiene conto della differenza tra maiuscole e minuscole, per cui i valori ASSEGNO ed assegno produrranno gli stessi risultati. Visualizza movimenti Esporta su foglio excel Per il pulsante esporta su foglio excel vale quanto già detto in occasione della descrizione della maschera gestione-modifica movimenti e, quindi si rimanda al capitolo che tratterà nello specifico questa funzione. Visualizza movimenti pulsante stampa Il pulsante stampa permette di stampare l elenco dei movimenti così come compare a video. Saranno stampati, pertanto, solo i movimenti elencati. Se doveste stampare un dato periodo o un certo numero di movimenti, occorre prima impostare i criteri di ricerca, cliccare sul pulsante conferma, per ottenere l elenco filtrato, e,successivamente, si può avviare la stampa. Visualizza movimenti pulsante esporta su editor esterno Il suo comportamento è simile a quello della stampa, l unica differenza è che, invece di inviare i dati alla stampante, li invia all editor esterno indicato nella maschera delle preferenze. Si potranno, in questo modo, editare i dati, riformattare il testo ed eseguire le stampe, utilizzando il programma di editor che siete abituati ad utilizzare. Visualizza movimenti pulsante uscita Chiude la maschera gestione movimenti. manuale seconda parte pag. 15

Per gestire l archivio delle categorie di conto, occorre selezionare la voce Tipi di conto dal menù Archivi.

Per gestire l archivio delle categorie di conto, occorre selezionare la voce Tipi di conto dal menù Archivi. Come iniziare La prima operazione da effettuare quando si inizia ad operare con Quick Bank, è quella di creare gli archivi nei quali verranno memorizzate tutte le scritture. Ovviamente, l archivio più

Dettagli

GESTIONE PRESENZE MANUALE PER COMINCIARE

GESTIONE PRESENZE MANUALE PER COMINCIARE GESTIONE PRESENZE MANUALE Gestione archivi La prima operazione da effettuare, per poter utilizzare gestione presenze, è la creazione dell archivio dove saranno memorizzati tutti i dati riconducibili ad

Dettagli

GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO

GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO LA GESTIONE DEL CONTO CORRENTE PER TUTTI manuale prima parte pag. 1 Introduzione Euroconto 2005 è frutto di una esperienza decennale nello sviluppo di software per la gestione

Dettagli

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton SOMMARIO CENNI GENERALI... 3 STAMPA ORDINI... 18 STAMPA PACKING LIST... 21 STAMPA SCONTRINI... 24 STAMPA ARTICOLI VENDUTI... 30 STAMPA

Dettagli

DFPA 2013 (Dispositivo Fondo Pensione Aziende)

DFPA 2013 (Dispositivo Fondo Pensione Aziende) DFPA 2013 (Dispositivo Fondo Pensione Aziende) MANUALE UTENTE Pagina 1 SOMMARIO 1. ACCESSO AL SISTEMA... 3 1.1 PRIMO ACCESSO... 3 1.2 ACCESSO SUCCESSIVO... 5 1.3 PASSWORD DIMENTICATA... 6 2. HOMEPAGE...

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo RECUPERO CREDITI Gestione del Credito Clienti Programma pensato per la funzione di gestione del credito: permette di memorizzare tutte le informazioni relative alle azioni

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000.

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. ECDL Excel 2000 Obiettivi del corso Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. Progettare un semplice database Avviare

Dettagli

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni EdilnetSoldo EdilnetWeb Sistema On Line Denunce Operai Sportello virtuale per gli utenti aperto h24 CfpInformaticaSrl Release1.4

Dettagli

Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax

Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax 1 INDICE Capitolo 0: Per iniziare Configurazione. 3 Struttura del software.. 4 Utilizzo del software 5 Capitolo 1: Tabelle di base Clienti 6 Consulenti

Dettagli

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database Basi di dati Introduzione Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database OpenOffice.org (www.openoffice.org) è un potente software opensource che ha, quale scopo primario,

Dettagli

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access sergiopinna@tiscali.it Seconda Parte: Ms Access (lezione #2) CONTENUTI LEZIONE Query Ordinamento Avanzato Maschere Report Query (interrogazioni) Gli strumenti

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico 1 Finestra principale di Excel 2 Finestra principale di Excel Questi pulsanti servono per ridurre ad icona, ripristinare e chiudere la finestra dell applicazione.

Dettagli

Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima

Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima Cenni preliminari... 1 Elementi sullo schermo... 2 Creazione di una cartella di lavoro... 3 Utilizzo di celle e intervalli... 3 Gestione della cartella

Dettagli

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni Edilnet Soldo Edilnet Web Sistema On Line Denunce Operai Sportello virtuale per gli utenti aperto h24 Cfp Informatica Srl

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo . Laboratorio di Informatica Facoltà di Economia Università di Foggia Prof. Crescenzio Gallo Word è un programma di elaborazione testi che consente di creare, modificare e formattare documenti in modo

Dettagli

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa.

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa. La finestra di Excel è molto complessa e al primo posto avvio potrebbe disorientare l utente. Analizziamone i componenti dall alto verso il basso. La prima barra è la barra del titolo, dove troviamo indicato

Dettagli

SIFORM MANUALE PROGETTI FORMATIVI

SIFORM MANUALE PROGETTI FORMATIVI SIFORM MANUALE PROGETTI FORMATIVI AVVIO ATTIVITA GESTIONE DIDATTICA GESTIONE OPERATIVA 1 Amministrazione...3 1.1 Profili utente...3 1.2 Profilazione...4 1.3 Utenti...5 2 Sezione Anagrafica delle Imprese...7

Dettagli

COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE

COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE INSTALLAZIONE DEL PROGRAMMA Requisisti di sistema L applicazione COMUNICAZIONI ICI è stata installata e provata sui seguenti

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

Access - Lezione 02. Basi di dati. Parte seconda. (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante)

Access - Lezione 02. Basi di dati. Parte seconda. (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante) Access - Lezione 02 Basi di dati Parte seconda (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante) 1.0 Operazioni di base 1.1 Impostare e pianificare un

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Raccolta Ordini Agenti AVVIO PROGRAMMA Per avviare il programma fare click su Start>Tutti i programmi>modasystem>nomeazienda. Se il collegamento ad internet è attivo

Dettagli

Foglio elettronico. Foglio elettronico EXCEL. Utilizzo. Contenuto della cella. Vantaggi EXCEL. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.

Foglio elettronico. Foglio elettronico EXCEL. Utilizzo. Contenuto della cella. Vantaggi EXCEL. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio. Foglio elettronico Foglio elettronico EXCEL Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it Il foglio elettronico è un programma interattivo, che mette a disposizione dell utente una matrice di righe

Dettagli

MODULO 5 BASI DI DATI

MODULO 5 BASI DI DATI MODULO 5 BASI DI DATI A cura degli alunni della VD 2005/06 del Liceo Scientifico G. Salvemini di Sorrento NA Supervisione prof. Ciro Chiaiese SOMMARIO 5.1 USARE L APPLICAZIONE... 3 5.1.1 Concetti fondamentali...

Dettagli

Gestione e allineamento delle Giacenze

Gestione e allineamento delle Giacenze Release 5.20 Manuale Operativo INVENTARIO Gestione e allineamento delle Giacenze Il modulo permette la contemporanea gestione di più inventari, associando liberamente ad ognuno un nome differente; può

Dettagli

RELEASE NOTE PROSPETTO DI CONCILIAZIONE CONTO ECONOMICO CONTO DEL PATRIMONIO CON EXCEL 2.00.00

RELEASE NOTE PROSPETTO DI CONCILIAZIONE CONTO ECONOMICO CONTO DEL PATRIMONIO CON EXCEL 2.00.00 PROGETTO ASCOT COD. VERS. : 2.00.00 DATA : 15.04.2002 RELEASE NOTE CONTO ECONOMICO CONTO DEL PATRIMONIO CON EXCEL 2.00.00 AGGIORNAMENTI VER. DATA PAG. RIMOSSE PAG. INSERITE PAG. REVISIONATE 1 2 3 4 5 6

Dettagli

CONTI CORRENTI: FUNZIONI INFORMATIVE

CONTI CORRENTI: FUNZIONI INFORMATIVE Capitolo 3 CONTI CORRENTI: FUNZIONI INFORMATIVE Movimenti e saldi Selezione del C/C - Selezionare il C/C desiderato utilizzando il menu a tendina, in cui compaiono il numero del conto corrente e l intestazione,

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access

Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access Scopo: Familiarizzare con le funzionalità principali del DBMS (Database Management System) Microsoft

Dettagli

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE 1 MICROSOFT WORD INTRODUZIONE Word è il programma più diffuso per elaborazione di testi, il cui scopo fondamentale è assistere l utente nelle operazioni di digitazione, revisione e formattazione di testi.

Dettagli

GENERAZIONE RAPPORTO XML

GENERAZIONE RAPPORTO XML E.C.M. Educazione Continua in Medicina GENERAZIONE RAPPORTO XML Guida rapida Versione 2.0 Luglio 2014 E.C.M. Guida rapida per la generazione Indice 2 Indice Revisioni 3 1. Introduzione 4 2. del report

Dettagli

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni Edilnet Soldo EdilnetWeb Sistema On Line Denunce Operai Sportello virtuale per gli utenti aperto h24 Cfp Informatica Srl

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

CONTI CORRENTI CONTI CORRENTI PREMESSA MENU PRINCIPALE

CONTI CORRENTI CONTI CORRENTI PREMESSA MENU PRINCIPALE PREMESSA MENU PRINCIPALE Il programma ARGO costituisce uno strumento flessibile, affidabile e semplice per venire incontro alle esigenze delle Istituzioni scolastiche in materia di gestione informatizzata

Dettagli

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail. Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.com Indice: La finestra di Word Barra del titolo Barra dei menu Barra degli

Dettagli

A cura di Enrico Eccel LA STAMPA UNIONE

A cura di Enrico Eccel LA STAMPA UNIONE La stampa unione permette di stampare unitamente due file di WinWord (o anche file creati con altri programmi come Excel o Access), solitamente un file che contiene dati ed un file di testo. Generalmente

Dettagli

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per:

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: 1 - File Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: - l apertura e salvataggio di disegni nuovi e esistenti; - al collegamento con altri programmi, in particolare AutoCAD; - le opzioni di importazione

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

Manuale di istruzioni sulle maschere per il calcolo del punteggio e del voto (unico) degli studenti che sostengono la Prova nazionale 2011

Manuale di istruzioni sulle maschere per il calcolo del punteggio e del voto (unico) degli studenti che sostengono la Prova nazionale 2011 Manuale di istruzioni sulle maschere per il calcolo del punteggio e del voto (unico) degli studenti che sostengono la Prova nazionale 2011 (CLASSI NON CAMPIONE) Prova nazionale 2010 11 1 A.S. 2010 11 Pubblicato

Dettagli

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Pagina 1 di 32 USARE WORD - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu pag.

Dettagli

USARE WORD - non solo per scrivere -

USARE WORD - non solo per scrivere - GUIDA WORD USARE WORD - non solo per scrivere - corso Word Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu

Dettagli

2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento.

2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento. Uso del computer e gestione dei file 57 2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento. All interno

Dettagli

Reingegnerizzazione ed evoluzione degli applicativi del settore civile della Giustizia finalizzata al Processo Telematico

Reingegnerizzazione ed evoluzione degli applicativi del settore civile della Giustizia finalizzata al Processo Telematico Ministero della Giustizia DIPARTIMENTO DELL ORGANIZZAZIONE GIUDIZIARIA, DEL PERSONALE E DEI SERVIZI DIREZIONE GENERALE PER I SISTEMI INFORMATIVI AUTOMATIZZATI Reingegnerizzazione ed evoluzione degli applicativi

Dettagli

Autorizzazioni Kronos Web

Autorizzazioni Kronos Web Autorizzazioni Kronos Web Inserimento Richieste All apertura la funzione si presenta così: Da questa funzione è possibile inserire le mancate timbrature e le richieste di giustificativi di assenza o autorizzazione.

Dettagli

Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico)

Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico) Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico) 1 Aprire Access Appare una finestra di dialogo Microsoft Access 2 Aprire un

Dettagli

APPUNTI WORD PER WINDOWS

APPUNTI WORD PER WINDOWS COBASLID Accedemia Ligustica di Belle Arti Laboratorio d informatica a.a 2005/06 prof Spaccini Gianfranco APPUNTI WORD PER WINDOWS 1. COSA È 2. NOZIONI DI BASE 2.1 COME AVVIARE WORD 2.2 LA FINESTRA DI

Dettagli

Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda

Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda Utilizzo delle funzioni... 1 Utilizzo di intervalli nelle formule... 2 Riferimenti di cella e di intervallo... 5 Indirizzi assoluti, relativi e misti...

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL USO DI EXCEL

GUIDA RAPIDA ALL USO DI EXCEL GUIDA RAPIDA ALL USO DI EXCEL I fogli elettronici vengono utilizzati in moltissimi settori, per applicazioni di tipo economico, finanziario, scientifico, ingegneristico e sono chiamati in vari modi : fogli

Dettagli

VEcr. Virtual Electronic Cash Register. A.S.E.R. srl ADVANCED SISTEM EMILIA ROMAGNA

VEcr. Virtual Electronic Cash Register. A.S.E.R. srl ADVANCED SISTEM EMILIA ROMAGNA VEcr Virtual Electronic Cash Register A.S.E.R. srl ADVANCED SISTEM EMILIA ROMAGNA Via Azzurra, 9 40064 Ozzano Emilia Bologna Tel. 051790052 Fax 051790134 Email info@asersistemi.it INDICE Schermata principale...4

Dettagli

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie Facoltà di Scienze Motorie CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO Una tabella che contiene parole e numeri che possono essere elaborati applicando formule matematiche e funzioni statistiche. Esame di Informatica

Dettagli

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07 FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE ultima revisione: 21/05/07 Indice Panoramica... 1 Navigazione... 2 Selezionare una Vista Dati... 2 Individuare una registrazione esistente... 3 Inserire un nuova

Dettagli

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi Fondamenti di informatica Word Elaborazione di testi INTRODUZIONE Cos è Word? u Word è un word processor WYSIWYG (What You See Is What You Get) u Supporta l utente nelle operazioni di: Disposizione del

Dettagli

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti:

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: GESTIONE INVENTARI La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: 1. CHIUSURA DI MAGAZZINO: il classico inventario di fine anno o cambio gestione.

Dettagli

INIZIAMO A IMPARARE WORD

INIZIAMO A IMPARARE WORD Associazione Nazionale Seniores Enel Associazione di solidarietà tra dipendenti e pensionati delle Aziende del Gruppo Enel Sezione Territoriale Lombardia - Nucleo di Milano E-Mail del Nucleo di Milano:

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5.

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4 Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Una delle funzioni più importanti di un foglio elettronico

Dettagli

MANUALE PARCELLA FACILE PLUS INDICE

MANUALE PARCELLA FACILE PLUS INDICE MANUALE PARCELLA FACILE PLUS INDICE Gestione Archivi 2 Configurazioni iniziali 3 Anagrafiche 4 Creazione prestazioni e distinta base 7 Documenti 9 Agenda lavori 12 Statistiche 13 GESTIONE ARCHIVI Nella

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.1.0. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.1.0. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.1.0 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 CONTABILITA... 3 1.1 Consultazione Mastrini: Richiamo movimenti di anni

Dettagli

Fogli elettronici, dati e statistiche con LibreOffice 4.1. materiale didattico sul corso Calc avanzato a cura di Sonia Montegiove.

Fogli elettronici, dati e statistiche con LibreOffice 4.1. materiale didattico sul corso Calc avanzato a cura di Sonia Montegiove. Foto di Federica Testani, Flickr Fogli elettronici, dati e statistiche con LibreOffice 4.1 materiale didattico sul corso Calc avanzato a cura di Sonia Montegiove 1 di 24 Gestire i dati con Calc Strutturare

Dettagli

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza I grafici in Excel... 1 Creazione di grafici con i dati di un foglio di lavoro... 1 Ricerca del tipo di grafico più adatto... 3 Modifica del grafico...

Dettagli

MODULO 3 Foglio elettronico

MODULO 3 Foglio elettronico MODULO 3 Foglio elettronico I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la comprensione da parte del corsista dei concetti fondamentali del foglio elettronico e la sua capacità di applicare praticamente

Dettagli

Dispensedi Word. CampusLab - Agenzia Formativa Sede Provinciadi Cuneo Sede Provinciadi Torino Sede Provinciadi Vercelli Sede Liguria C.

Dispensedi Word. CampusLab - Agenzia Formativa Sede Provinciadi Cuneo Sede Provinciadi Torino Sede Provinciadi Vercelli Sede Liguria C. Accreditamento Regione Piemonte Sede operativa di formazione professionale Organismo: certificato nr. 098/001 ER 0988/2003 ES-0988/2003 ISO 9001:2000 Dispensedi Word CampusLab - Agenzia Formativa Sede

Dettagli

Stampa Unione per lettere tipo

Stampa Unione per lettere tipo per lettere tipo Con Stampa Unione è possibile creare lettere tipo, etichette per indirizzi, buste, elenchi indirizzi e liste per la distribuzione via posta elettronica e fax in grandi quantitativi. Lo

Dettagli

Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede al portale. (disponibile da 2/7/12)

Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede al portale. (disponibile da 2/7/12) Manuale utente per l ordine online del materiale pubblicitario e modulistica, biglietti da visita e timbri Versione 1.0 del 18/6/12 Login Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede

Dettagli

Microsoft Access Maschere

Microsoft Access Maschere Microsoft Access Maschere Anno formativo: 2007-2008 Formatore: Ferretto Massimo Mail: Skype to: ferretto.massimo65 Profile msn: massimoferretto@hotmail.com "Un giorno le macchine riusciranno a risolvere

Dettagli

Maschere. Microsoft Access. Maschere. Maschere. Maschere. Aprire una maschere. In visualizzazione foglio dati: Maschere

Maschere. Microsoft Access. Maschere. Maschere. Maschere. Aprire una maschere. In visualizzazione foglio dati: Maschere Microsoft Access In visualizzazione foglio dati: È necessario spostarsi tra i campi come in un foglio di lavoro tipico di un foglio elettronico (Excel ecc.) Le maschere: una finestra progettata e realizzata

Dettagli

1. I database. La schermata di avvio di Access

1. I database. La schermata di avvio di Access 7 Microsoft Access 1. I database Con il termine database (o base di dati) si intende una raccolta organizzata di dati, strutturati in maniera tale che, effettuandovi operazioni di vario tipo (inserimento

Dettagli

Software applicativi. Videoscrittura:

Software applicativi. Videoscrittura: Software applicativi Videoscrittura: dal Blocco Note a Microsoft Word I programmi di videoscrittura I programmi di videoscrittura sono la categoria di software più utilizzata in assoluto. Tutti hanno bisogno

Dettagli

Interporto di Bologna spa

Interporto di Bologna spa Interporto di Bologna spa Documento di Responsabilità e Manuale operativo ad uso degli insediati dell Interporto 1 Sommario Accesso al Sistema Centro di Controllo 4 Principio di Funzionamento 6 Permessi

Dettagli

VisualGest. Gestione Scadenziario e Partite Aperte. Manuale d installazione configurazione e Operatività

VisualGest. Gestione Scadenziario e Partite Aperte. Manuale d installazione configurazione e Operatività Gestione Scadenziario e Partite Aperte Manuale d installazione configurazione e Operatività COS E UNO SCADENZIARIO Lo scadenziario è una procedura particolare per la gestione delle scadenze relative a

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

1. Le macro in Access 2000/2003

1. Le macro in Access 2000/2003 LIBRERIA WEB 1. Le macro in Access 2000/2003 Per creare una macro, si deve aprire l elenco delle macro dalla finestra principale del database: facendo clic su Nuovo, si presenta la griglia che permette

Dettagli

Archivio Parrocchiale

Archivio Parrocchiale BREVI INFORMAZIONI PER L UTILIZZO DEL PROGRAMMA Archivio Parrocchiale 1 INDICE PREMESSA...3 CENNI SUL PROGRAMMA...4 REQUISITI MINIMI DEL PC...5 LA FINESTRA PRINCIPALE...6 I PULSANTI DEL MENU PRINCIPALE...7

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database Cosa è Basi di dati Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Microsoft Access Access è un DBMS relazionale in grado di supportare: Specifica grafica dello schema della base dati Specifica grafica delle interrogazioni

Dettagli

InfoWeb - Manuale d utilizzo

InfoWeb - Manuale d utilizzo InfoWeb - Manuale d utilizzo Tipologia Titolo Versione Identificativo Data stampa Manuale utente Edizione 1.2 01-ManualeInfoWeb.Ita.doc 05/12/2007 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 ACCESSO A INFOWEB... 6

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida rapida

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida rapida Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida rapida 1 SOMMARIO Accesso al programma e informazioni generali 2 Come creare e profilare gli utenti 5 Come leggere i dati informativi inviati dalle banche 8

Dettagli

Capitolo 9. Figura 104. Tabella grafico. Si evidenzia l intera tabella A1-D4 e dal menù Inserisci si seleziona Grafico. Si apre la seguente finestra:

Capitolo 9. Figura 104. Tabella grafico. Si evidenzia l intera tabella A1-D4 e dal menù Inserisci si seleziona Grafico. Si apre la seguente finestra: Capitolo 9 I GRAFICI Si apra il Foglio3 e lo si rinomini Grafici. Si crei la tabella seguente: Figura 104. Tabella grafico Si evidenzia l intera tabella A1-D4 e dal menù Inserisci si seleziona Grafico.

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Lez. 6 di 12 Docente: valter.rolando@med.unipmn.it IL FOGLIO ELETTRONICO (II) Imposta Pagina Stampa Elenchi Ordinamenti e Filtri Subtotali Novara, 8 giugno 2007 1 IMPOSTA PAGINA Parte

Dettagli

Manuale Operativo. Utilizzo Programma

Manuale Operativo. Utilizzo Programma UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Manuale Operativo Utilizzo Programma Il presente manuale non affronta problematiche di tipo contabile, è un manuale puramente tecnico INDICE Introduzione pag. 1 Convenzioni

Dettagli

Introduzione a Microsoft Word 2007

Introduzione a Microsoft Word 2007 Introduzione a Microsoft Word 2007 Autore: Alessandra Salvaggio Tratto dal libro: Lavorare con Word 2007 Non ostante che Microsoft Office 2007 sia uscito da un po di tempo, molte persone ancora non sono

Dettagli

ACCESSO AL SISTEMA HELIOS...

ACCESSO AL SISTEMA HELIOS... Manuale Utente (Gestione Formazione) Versione 2.0.2 SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA HELIOS... 4 2.1. Pagina Iniziale... 6 3. CARICAMENTO ORE FORMAZIONE GENERALE... 9 3.1. RECUPERO MODELLO

Dettagli

ASSISTENZA. Indice degli argomenti. Gestione Contratti e Interventi

ASSISTENZA. Indice degli argomenti. Gestione Contratti e Interventi 2 Manuale Operativo Release 4.60 Manuale Operativo ASSISTENZA Gestione Contratti e Interventi GESTIONE ASSISTENZA è il modulo applicativo pensato e realizzato per soddisfare le esigenze delle diverse tipologie

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Esercitazione. Fig. B.1 L ambiente di lavoro Exel

Esercitazione. Fig. B.1 L ambiente di lavoro Exel Esercitazione Exel: il foglio di lavoro B.1 Introduzione Exel è un applicazione che serve per la gestione dei fogli di calcolo. Questo programma fa parte del pacchetto OFFICE. Le applicazioni di Office

Dettagli

MANUALE D USO DEL SOFTWARE DoRA-Express

MANUALE D USO DEL SOFTWARE DoRA-Express MANUALE D USO DEL SOFTWARE DoRA-Express Sommario LA STRUTTURA DI DoRA-Express... 1 COME ACQUISIRE DoRA-Express... 1 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE... 1 SEZIONE 1 ANAGRAFICHE / DOMANDA... 2 SEZIONE 2 ESPRESSIONI

Dettagli

HORIZON SQL MODULO AGENDA

HORIZON SQL MODULO AGENDA 1-1/11 HORIZON SQL MODULO AGENDA 1 INTRODUZIONE... 1-2 Considerazioni Generali... 1-2 Inserimento Appuntamento... 1-2 Inserimento Manuale... 1-2 Inserimento Manuale con Seleziona... 1-3 Inserimento con

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

CONTATTI In questa sezione si gestiscono i contatti e si selezionano i destinatari dei comunicati

CONTATTI In questa sezione si gestiscono i contatti e si selezionano i destinatari dei comunicati LOGIN Inserite nella pagina del login (figura 1) i dati che avete ricevuto in seguito alla vostra registrazione e cliccate su "invia" per accedere al sistema. Fate attenzione a rispettare maiuscole e minuscole

Dettagli

ECV Gestione Certificati Verdi

ECV Gestione Certificati Verdi ECV Gestione Certificati Verdi Manuale d uso Manuale ECV-WEB Status: Definitivo Data: 9/12/2013 Pagina 1 di 84 Indice 1 Premessa... 3 2 Home... 4 2.1 Home page - Sezione sinistra... 5 2.2 Home page - Sezione

Dettagli

Prof.Claudio Maccherani [rielaborazione e ampliamento, nella prima parte, delle dispense di???]

Prof.Claudio Maccherani [rielaborazione e ampliamento, nella prima parte, delle dispense di???] 2000 Prof.Claudio Maccherani [rielaborazione e ampliamento, nella prima parte, delle dispense di???] Access, della Microsoft, è uno dei programmi di gestione dei database (DBMS, Data Base Management System)

Dettagli

SOMMARIO. Come leggere i dati informativi inviati dalle banche. Funzionamento Ritiro Effetti. Funzionamento Bonifico Estero

SOMMARIO. Come leggere i dati informativi inviati dalle banche. Funzionamento Ritiro Effetti. Funzionamento Bonifico Estero SOMMARIO Come leggere i dati informativi inviati dalle banche Come trasmettere disposizioni alle banche Funzionamento Bonifici Funzionamento Ri.Ba Funzionamento Ritiro Effetti Funzionamento Stipendi Funzionamento

Dettagli