GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO"

Transcript

1 GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO parte seconda LA GESTIONE DEL CONTO CORRENTE PER TUTTI manuale seconda parte pag. 1

2 La gestione dei movimenti Prima di caricare i movimenti, è indispensabile aprire il conto al quale questi movimenti appartengono. Per far ciò, dal menù principale, occorre selezionare la voce File e cliccare, quindi, su Apri conto esistente. In alternativa, si può aprire il conto utilizzando il primo pulsante a sinistra della toolbar presente nella maschera principale. Si apre la maschera Selezione conto, dove sono elencati tutti i conti presenti in archivio. Cliccando sulla voce che ci interessa, essa viene evidenziata ed il successivo clic sul pulsante conferma, presente nella parte inferiore della maschera, apre il conto selezionato. In alternativa, si può avviare la procedura con un doppio clic del pulsante sinistro del mouse sulla voce che ci interessa. Se l opzione vedi prima dati conto non è settata, si aprirà la maschera di gestione dei movimenti, altrimenti si apre una ulteriore maschera che contiene tutti i dati del conto selezionato. Tale opzione è utile quando, avendo molti conti da gestire, occorre avere maggiori dettagli per essere certi che si sta aprendo il conto giusto. Nella maschera sono presenti i campi con i dati del conto che si sta aprendo, oltre a tre pulsanti. Il primo conferma la scelta ed istruisce il programma affinché avvii la procedura di caricamento del conto, il secondo, invece, permette di riselezionare il conto, riaprendo la maschera Seleziona conto, il terzo, infine, chiude la maschera annullando l operazione. manuale seconda parte pag. 2

3 La maschera Immissione-Modifica movimenti La maschera immissione-modifica movimenti permette di inserire, modificare ed eseguire tutte quelle manutenzioni necessarie per la gestione di un archivio dati. Possiamo considerare tale maschera caratterizzata da quattro aree differenti, deputate, ognuna, a compiti specifici. La prima area può essere considerata quella dove sono presenti tutti i campi in cui vengono inseriti i dati, la seconda è la toolbar che raggruppa tutti i pulsanti per lo svolgimento delle funzioni tipiche di questa maschera, un altra area contiene l elenco di tutti i movimenti ed, infine, l area sopra l elenco, che serve a gestire le viste, i filtri e l ordinamento dei dati. L inserimento dei movimenti segue le stesse regole dei programmi che girano sotto windows. Per spostarsi tra un campo e l altro si possono usare i tasti tab ed invio, oppure il puntatore del mouse. Fanno eccezione i campi di inserimento date, dove il tasto invio non ha alcun effetto, quindi, per uscire dal campo può essere utilizzato solo Il tasto Tab o il puntatore del mouse. Nel primo campo, denominato nr. op., il dato viene inserito direttamente dal programma, pertanto, tale casella non è accessibile. I campi, descrizione causale, sospeso ed il campo D/A, sono anch essi dei campi dove non è consentito l accesso, il loro valore si imposta automaticamente quando si esce dal campo codice causale, dopo avervi inserito il dato. Cliccando sul pulsante scelta causale, si apre la maschera che contiene l elenco delle causali archiviate, essa serve per effettuare la scelta del valore da inserire nel campo codice causale. manuale seconda parte pag. 3

4 La selezione si esegue come per le maschere già descritte, quindi con la selezione di un valore dell elenco ed il successivo clic sul pulsante conferma, oppure il solo doppio clic sul valore da caricare. Nella maschera sono presenti, anche, due pulsanti, con i quali è possibile ordinare l elenco delle causali per codice o per descrizione ed un pulsante uscita, per chiudere la maschera senza selezionare alcun valore. Alla chiusura della maschera, dopo una selezione, il cursore si posiziona direttamente nella maschera, dove si inserisce l importo ed i campi che lo precedono si compilano automaticamente. Nel caso in cui il valore inserito nel campo codice non è presente in elenco, verrà visualizzato un messaggio di errore ed il cursore verrà riposizionato in quest ultimo campo. Ogni qual volta si inserisce un valore nel campo note, tale valore viene memorizzato in un apposito archivio. Nel caso in cui l opzione suggerisci è settata, al momento di digitare i dati, si apre un elenco a tendina che contiene tutti i valori già inseriti in precedenza in questo campo, con evidenziato il primo valore le cui lettere iniziali corrispondono a quelle digitate. Cliccando su un dato dell elenco, questo viene richiamato nel campo. L elenco, in alternativa, può essere aperto cliccando sul pulsantino presente a destra del campo note. L utilità di questa funzione è riscontrabile nelle fasi di ricerca dei movimenti. Siccome è possibile filtrare i dati anche per il campo note, il suggerimento permette di non inserire, nel caso di note ripetitive, valori uguali ma formattati diversamente, che il programma, al momento della ricerca, li considera due valori distinti. manuale seconda parte pag. 4

5 La toolbar La toolbar permette di eseguire tutte le operazioni specifiche della maschera a cui appartiene. Essa è composta da undici pulsanti su ognuno dei quali è raffigurata una icona che simboleggia la funzione svolta. Tasto conferma Il primo da destra memorizza i dati inseriti nei vari campi, esso viene utilizzato sia che si tratti di un nuovo movimento, sia che si tratti di una modifica ad un movimento esistente. Tasto Visualizza elenco carnet Il secondo apre la maschera Elenco carnet che riepiloga i carnet presenti in memoria. Essa è suddivisa in cinque colonne, la prima indica il numero di carnet progressivo, la seconda la data di ritiro, nella terza e nella quarta sono indicati il primo e l ultimo numero stampigliato sugli assegni, mentre nell ultima sono indicati quanti assegni di quel carnet non sono ancora stati pagati. I due pulsanti in basso, in questo caso, hanno entrambi la funzione di chiudere la maschera. Infatti, la maschera aperta da questo punto del programma, ha solo il compito di far vedere la lista dei carnet in memoria. Essa è utilizzata, anche, per la selezione dei carnet da modificare, richiamata dalla maschera di gestione carnet, ed i pulsanti svolgono le funzioni indicate dalle icone raffigurate. manuale seconda parte pag. 5

6 Tasto Visualizza assegni annullati Il terzo pulsante visualizza la maschera degli assegni annullati. Essa contiene un elenco a tre colonne e due pulsanti. La prima colonna indica il nr. di carnet al quale appartiene l assegno, nella seconda colonna è indicata la data in cui è stato fatto l annullamento ed, infine, la terza colonna indica il numero dell assegno. Il primo dei due pulsanti in basso chiude la maschera, mentre il secondo stampa l elenco degli assegni mostrati a video. Tasto cancella movimento Nel quarto pulsante è raffigurato il gommino di una matita, con esso vengono cancellati, singolarmente, i movimenti di volta in volta selezionati. Durante la normale procedura di immissione dati esso risulta disabilitato. Per poter cancellare un movimento occorre, prima, richiamarlo in maschera. Tale richiamo si esegue con un doppio clic col pulsante sinistro del mouse, in corrispondenza del movimento che si vuole cancellare, presente nella sottostante lista, i cui dati compileranno automaticamente i campi della maschera. Il pulsante cancella viene abilitato. Prima di eliminare il movimento viene generato un messaggio di conferma che avverte che la cancellazione eliminerà definitivamente il movimento. La procedura vista per la cancellazione di un movimento, viene utilizzata anche per la semplice modifica. Infatti, per modificare un dato errato bisogna richiamarlo in maschera con la stessa procedura vista sopra, solamente che, in questo caso, si modificano i dati errati e si conferma l immissione, cliccando sul primo pulsante della toolbar. Tasto gestione assegni Il quinto pulsante serve ad aprire la maschera per la gestione degli assegni. Gli assegni possono essere emessi solo dopo aver creato il carnet a cui si riferiscono. Pertanto si assume per certo che il carnet sia già stato creato con le modalità che vedremo dopo, quando si descriverà l utilizzo del pulsante gestione carnet. La maschera che si apre presenta quattro campi, un elenco e cinque pulsanti, oltre ad avere delle etichette che indicano i dati dell assegno riferiti al carnet. Le etichette, gestite automaticamente dal programma, indicano il nr di manuale seconda parte pag. 6

7 carnet a cui appartengono gli assegni, il nr. dei fogli che compongono il carnet (sono sempre 10), l intestazione della banca, il nr di conto, una opzione ed il nr. dell assegno. Quest ultimo valore corrisponde al numero dell assegno selezionato nella lista a destra e cambia con la modifica della selezione. L elenco a destra della maschera, contiene tutti gli assegni che compongono il carnet su cui si sta lavorando. Il programma apre, in automatico, l ultimo carnet inserito. Tale elenco è diviso in tre colonne, la prima riporta il numero dell assegno, la seconda riporta la data di emissione e la terza indica gli importi. Come si può notare dall immagine sopra, gli assegni che sono già stati compilati riportano i valori di data ed importo, mentre quelli da compilare hanno solo valori nulli. Per compilare un nuovo assegno basta cliccare sopra la riga che ci interessa, essa si evidenzia e nella parte sinistra della maschera, l etichetta Ass. Numero riporta il numero dell assegno selezionato. A questo punto i campi sono vuoti, pronti per essere riempiti con i dati che ci interessano. Tra i campi presenti, come si può notare, è presente un campo note e un opzione suggerisci. Questi campi hanno le stesse funzioni di quelli già visti sopra, quando sono stati descritti i campi relativi alle immissioni dei movimenti. Gestione assegni tasto conferma Quando siamo certi dei dati inseriti, basterà cliccare il pulsante Conferma per la memorizzazione dei dati. Nella lista a fianco noterete che i valori, che prima erano nulli, adesso riportano quelli che sono stati inseriti; questa è la conferma che il dato è stato memorizzato. Tenete presente, inoltre, che tali dati rimangono visibili in maschera fino a quando non si seleziona un altro assegno. Per la modifica di assegni già in memoria, basta selezionare, nella lista, l assegno errato, i dati di questo vengono mostrati nei campi di sinistra, consentendo le eventuali modifiche. La conferma con l apposito pulsante, registra le modifiche apportate. Gli altri quattro pulsanti, presenti nella toolbar della maschera, svolgono altrettante funzioni utili per la manutenzione ed il controllo degli assegni emessi e dei carnet. Gestione assegni tasto stampa Il secondo pulsante permette la stampa diretta, su matrice, dell assegno emesso. L impostazione dei parametri di stampa sono stati esaminati nella prima parte del manuale. Tale funzione è utile a quanti vogliono compilare gli assegni, utilizzando un apposita stampante. Si consiglia, comunque, di effettuare, prima, delle prove di stampa, al fine di ottenere una giusta calibrazione. Gestione assegni tasto situazione assegni Il terzo pulsante apre la maschera Situazione assegni. Essa riepiloga la situazione degli assegni non ancora allineati, serve a verificare quanti assegni e quali, tra quelli emessi, devono ancora essere pagati, e quanti assegni sono ancora in bianco, nelle nostre mani. manuale seconda parte pag. 7

8 La maschera è costituita da due liste affiancate verticalmente, in quella di sinistra sono elencati gli assegni già emessi e non ancora pagati dalla banca. Tale elenco è diviso in quattro colonne che riportano, rispettivamente, il numero del carnet a cui appartiene l assegno, la data di emissione, il numero dell assegno e l importo. L elenco di destra contiene gli assegni ancora da emettere ed è divisa in due colonne; la prima riporta il numero del carnet e la seconda il numero dell assegno. La determinazione di quali assegni sono ancora da pagare viene stabilita durante la fase di allineamento del conto, con l estratto conto bancario. Tale funzione verrà descritta più avanti. Gestione assegni selezione carnet Il quarto pulsante consente di aprire la maschera di selezione carnet. E la stessa maschera vista nella descrizione della maschera immissione-modifica movimenti, con la differenza che, in quella maschera, essa svolgeva solo un compito informativo, mentre in questo caso serve per selezionare il carnet sul quale dobbiamo eseguire gli inserimenti o le modifiche. Nella precedente vista, il pulsante Conferma svolge il compito di chiusura della maschera, mentre in questa, il pulsante di conferma apre il carnet selezionato. Dopo la selezione, che può essere eseguita, come già visto per le maschere gia descritte, l elenco carnet si chiude e, nella lista della maschera di gestione assegni, vengono elencati quelli che appartengono al carnet selezionato. Il tasto uscita chiude la maschera senza eseguire alcuna selezione. Gestione assegni tasto uscita L ultimo pulsante chiude la maschera di gestione degli assegni e rimanda il controllo alla maschera precedente. manuale seconda parte pag. 8

9 Tasto pulisci inserimenti Ritornando alla toolbar della maschera di gestione-modifica movimenti, il pulsante successivo a quello di gestione assegni è pulisci inserimenti. Esso serve, semplicemente, ad e- liminare tutti i dati presenti nei campi, resettando tutti i puntatori ed eliminando le selezioni eventualmente presenti. Tasto gestione carnet Il pulsante successivo apre la maschera di gestione carnet. Con tale maschera si inseriscono i carnet che ci consegna la banca ed è la base per la successiva gestione degli assegni. Tale maschera presenta cinque campi per l inserimento dei dati, un campo non accessibile, tre etichette, che identificano il carnet ed il nr di conto, e sette pulsanti per la manutenzione. Nel primo campo, in alto a sinistra, deve essere indicata la data di ritiro nel formato gg/mm/aaaa, nel secondo campo, in alto a destra, si indica l eventuale importo addebitato quale costo. Se la banca non addebita alcun costo per la consegna dei carnet, dovrà essere inserito lo zero per non lasciare il campo vuoto. Nel campo dal nr. deve essere inserito il numero del primo assegno, quando si esce da esso, nel campo al nr. viene proposto, automaticamente, il numero finale, corrispondente alla somma del primo numero più dieci (numero dei fogli per singolo carnet). Tenete presente che il programma gestisce solo carnet da dieci assegni. Io non vedo da anni carnet con un maggior numero di fogli, ma nel caso in cui qualche banca ancora fornisca i carnet da 20 fogli, bisognerà inserirlo in due volte, la prima per i primi dieci fogli, la seconda per quelli successivi. Il campo nr. carnet viene compilato in automatico dal programma ed indica il numero progressivo del carnet che si sta inserendo. manuale seconda parte pag. 9

10 Dando uno sguardo ai pulsanti, ci accorgiamo che alcuni di essi li abbiamo già incontrati nella descrizione della maschera per la gestione degli assegni. Esamineremo quindi, solo quelle che non abbiamo ancora descritto, rimandando alle precedenti descrizioni gli altri. Gestione carnet pulsante conferma Il primo pulsante conferma l inserimento dei dati relativi al carnet e, nello stesso tempo, i- struisce il programma sul numero di assegni collegati al carnet appena memorizzato. Gestione carnet pulsante pulisci inserimenti Il secondo pulsante ripulisce i campi dalle eventuali immissioni presenti. Gestione carnet pulsante manutenzione carnet Il terzo pulsante permette di eseguire delle operazioni di manutenzione direttamente sui file dei carnet. Cliccandovi sopra si apre la maschera elenco carnet, nella quale sono elencati tutti i carnet emessi. Essa è divisa in 9 colonne, ognuna delle quali riporta indicato uno specifico dato del carnet a cui si riferisce. L elenco permette di selezionare uno qualsiasi dei carnet elencati, la selezione viene effettuata col solito doppio clic del pulsante sinistro del mouse ed apre una maschera che riporta, all interno di singoli campi, i dati modificabili del carnet selezionato. L utilizzo di tale funzione è consigliata a quanti hanno particolare dimestichezza col programma, i campi devono essere modificati solo se si verificano errori nella gestione dei carnet. Il primo campo indica il numero del carnet. Quando si modifica tale valore, bisogna fare attenzione che non vi sia, già in memoria, un altro carnet con lo stesso numero, altrimenti il programma non riesce a gestire correttamente gli assegni collegati. Nel caso in cui bisogna invertire il numero tra due carnet, si consiglia di modificarne, uno, indicando un numero provvisorio inesistente in memoria. Successivamente modificare il secondo carnet, assegnandovi il numero che aveva l altro carnet. A questo punto occorrerà riaprire il carnet a cui avevamo assegnato il numero provvisorio e modificare nuovamente il numero, indicando quello corretto. manuale seconda parte pag. 10

11 Il secondo campo indica la data di ritiro. Essa può essere modificata senza particolari problemi. Il terzo e quarto campo indicano, rispettivamente, il numero iniziale ed il numero finale dei fogli del carnet. La modifica di questo valore interrompe il collegamento tra gli assegni, emessi precedentemente alla modifica, ed il carnet. Questi assegni scollegati non potranno essere modificati o rimossi con i normali sistemi di gestione dei movimenti, ma bisognerà utilizzare la maschera di manutenzione dei movimenti, che permette di operare sui singoli campi del movimento. Per aprire tale maschera occorre richiamare la vista lista movimenti mediante il pulsante presente nella toolbar della maschera generale. Tale vista contiene l elenco di tutti i movimenti ed, operando con il doppio clic col pulsante sinistro del mouse in corrispondenza di quello da modificare, si aprirà la maschera di manutenzione. A questo punto si possono percorrere due possibilità: una è quella di modificare il numero documento, che corrisponde al numero del foglio carnet, permettendo il ricollegamento con il carnet modificato, oppure cambiare la causale di movimento con un altra qualsiasi, in via provvisoria, e cancellare, successivamente, il movimento attraverso la maschera gestione-modifca movimenti. Il campo nr. fogli deve essere sempre 10, pertanto ogni modifica deve servire a riportate il dato a questo valore. Il campo nr. movimento è assegnato, automaticamente, dal programma. La modifica di tale valore può causare la cancellazione di un eventuale movimento posizionato al numero assegnato, quindi la modifica di tale valore è sempre sconsigliata. Il campo Est. sta per estinto. Tale campo può avere solo i valori S ed N (si e no), esso indica se gli assegni emessi dal carnet selezionato sono stati pagati tutti o meno. Anche il campo ann., che sta per annullato, può avere solo i valori S e N. Tale campo viene utilizzato dal programma solo nella fase di eliminazione dei movimenti obsoleti e viene gestito in maniera invisibile. I carnet che sono in memoria avranno questo campo sempre a N, l unico momento in cui tale valore cambia è immediatamente prima della sua eliminazione, se esso ha i requisiti per essere eliminato. Il campo costo carnet può essere modificato senza problemi, mentre il nr. totale carnet, deve sempre corrispondere al numero dei carnet registrati fino a quel momento. Qualora non ci si ricordasse di quale sia il numero di carnet inseriti, basterà scorrere l elenco della maschera elenco carnet e leggere la prima colonna dell ultimo dato presente. Se il numero che compare nel campo è inferiore a quello effettivo, occorrerà adeguarlo, pena, la perdita dei dati che riguardano tutti i carnet che hanno un numero di registrazione successivo a quello indicato. manuale seconda parte pag. 11

12 I due pulsanti servono a confermare i dati presenti nei campi od uscire senza apportare alcuna modifica. Naturalmente, si deve intervenire, nella fase della manutenzione, solo se ci si rende conto che gli archivi, relativi ai carnet, presentino anomalie, ed, in ogni caso, è sempre meglio fare una copia di sicurezza prima di intraprendere ogni operazione. Gestione carnet pulsante elenco carnet Il quarto pulsante apre la maschera elenco carnet già vista precedentemente. Richiamando tale maschera dalla gestione carnet, si può selezionare uno dei carnet già emessi per una eventuale modifica. I dati del carnet selezionati vengono inseriti, automaticamente, nei vari campi e possono essere editati senza alcuna limitazione. Infatti, se si modificano i numeri degli assegni, nel caso in cui vi sono assegni già emessi, essi vengono aggiornati alla nuova numerazione, pertanto non si perdono i collegamenti tra carnet ed assegno emesso. Gestione carnet pulsante situazione assegni Il quinto tasto apre la stessa maschera assegni emessi già vista prima. Gestione carnet pulsante cancella carnet Il sesto pulsante elimina il carnet precedentemente selezionato. Per poter eliminare un carnet, infatti, è necessario aprire la maschera elenco carnet, utilizzando l apposito pulsante, e selezionare il carnet da eliminare, dalla lista presente in questa maschera. Quando il carnet viene caricato in maschera, si attiva il pulsante cancella,rendendo possibile, solo in questa fase, l eliminazione. La cancellazione del carnet comporta la contestuale eliminazione di tutti i movimenti degli assegni ad esso collegato. Gestione carnet pulsante uscita L ultimo pulsante della maschera gestione carnet è quello che permette di abbandonare la maschera, senza eseguire alcuna operazione. manuale seconda parte pag. 12

13 Importa file di excel Questo pulsante, presente nella toolbar della maschera generale, permette di importare i movimenti da un foglio di excel. Essendo una operazione che merita di essere descritta dettagliatamente insieme alla funzione di esportazione verso un foglio di excel, si rimanda la spiegazione del funzionamento di questo pulsante al capitolo specifico. Esporta ad editor esterno Questo pulsante permette di esportare, verso un editor esterno, i dati visualizzati nell elenco dei movimenti della maschera immissione-modifica movimenti. Questa funzione è attivabile solo se, nell apposito campo presente nella maschera delle preferenze, è stato inserito il percorso dell editor che si vuole utilizzare come destinazione dell esportazione. (vedi paragrafo descrittivo nella prima parte del manuale). I dati così esportati potranno essere modificati e riformattati a proprio piacimento. Cerca movimenti Questo pulsante permette di eseguire una ricerca all interno del database dei movimenti. I dati da ricercare devono essere inseriti nei campi della maschera che, normalmente, vengono utilizzati per l inserimento dei dati. Ad esclusione dei campi data, ogni campo può essere utilizzato come campo filtro ed, inserendo dati su più campi, si ottiene una estrazione dei dati per campi combinati; inoltre, per il campo descrizione, la ricerca avviene in modo da elencare tutti i movimenti che contengono la frase che comincia per il valore inserito. Occorre tenere presente che, in questa maschera, la ricerca è case sensitive, cioè il programma riconosce come valori diversi gli inserimenti di lettere maiuscole e minuscole. Ad esempio, se inseriamo la frase Bonifico, non otterremo l elenco dei movimenti che contengono la frase bonifico. uscita Il pulsante uscita, l ultimo a destra della toolbar, serve a chiudere la maschera gestionemodifica movimenti senza chiudere, però, il conto aperto. manuale seconda parte pag. 13

14 Visualizza movimenti La maschera visualizza movimenti può essere considerata il centro per la restituzione a video dei dati presenti in archivio La formattazione dell elenco è simile a quella degli estratti conto emessi dalle banche. Tale maschera presenta, nella parte alta, una serie di campi corrispondenti ai dati dei movimenti, alcune opzioni ed una serie di cinque pulsanti. I campi servono per immettere eventuali valori di ricerca, mentre i campi delle date servono a selezionare il periodo per il quale vogliamo elencare i movimenti. I valori da ricercare possono essere combinati tra i vari campi, per cui è possibile ottenere delle ricerche molto selettive. Le opzioni data operazione e data valuta, istruiscono il programma sul tipo di ordinamento dei dati, per cui sarà possibile ottenerlo secondo la selezione fatta. L opzione senza riporti, invece, non tiene conto dei saldi precedenti al periodo selezionato, per cui il saldo che si otterrà sarà la somma algebrica del solo periodo selezionato. L opzione solo non sospesi esclude dall elenco tutti i movimenti che non sono stati allineati con l estratto conto e che, quindi, risultano ancora sospesi. Come si può vedere dall immagine, l elenco dei movimenti è suddiviso in sei colonne, come detto sopra, esso ricalca la formattazione utilizzata, genericamente, dalle banche per elaborare gli estratti conto. Le prime due colonne riportano, rispettivamente, la data operazione e la data valuta, le due colonne successive l importo del movimento, il quale viene posizionato nella prima o nella seconda, a secondo se si tratta di una uscita oppure una entrata (Movimenti dare o movimenti avere). La quinta colonna riporta il saldo progressivo dei movimenti ed il valore è preceduto da un segno - (meno), se il saldo è negativo. Infine, l ultima colonna, manuale seconda parte pag. 14

15 riporta la descrizione del movimento. Tale indicazione è costituita da due parti, la prima indica la causale che ha generato il movimento, la seconda, invece,la descrizione. Visualizza movimenti pulsante conferma Il pulsante conferma avvia la funzione di ricerca e restituisce i valori che corrispondono ai criteri selezionati. Se nei campi non è inserito alcun valore, non verrà effettuato nessun filtraggio e nell elenco compariranno tutti i dati. Tenete presente che in questa maschera,il programma non tiene conto della differenza tra maiuscole e minuscole, per cui i valori ASSEGNO ed assegno produrranno gli stessi risultati. Visualizza movimenti Esporta su foglio excel Per il pulsante esporta su foglio excel vale quanto già detto in occasione della descrizione della maschera gestione-modifica movimenti e, quindi si rimanda al capitolo che tratterà nello specifico questa funzione. Visualizza movimenti pulsante stampa Il pulsante stampa permette di stampare l elenco dei movimenti così come compare a video. Saranno stampati, pertanto, solo i movimenti elencati. Se doveste stampare un dato periodo o un certo numero di movimenti, occorre prima impostare i criteri di ricerca, cliccare sul pulsante conferma, per ottenere l elenco filtrato, e,successivamente, si può avviare la stampa. Visualizza movimenti pulsante esporta su editor esterno Il suo comportamento è simile a quello della stampa, l unica differenza è che, invece di inviare i dati alla stampante, li invia all editor esterno indicato nella maschera delle preferenze. Si potranno, in questo modo, editare i dati, riformattare il testo ed eseguire le stampe, utilizzando il programma di editor che siete abituati ad utilizzare. Visualizza movimenti pulsante uscita Chiude la maschera gestione movimenti. manuale seconda parte pag. 15

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile GUIDA AI SERVIZI DESIOLINE DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile Versione 1.8 del 10/6/2013 Pagina 1 di 96 Documentazione destinata all uso da parte dei clienti

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

MANUALE DI RIFERIMENTO

MANUALE DI RIFERIMENTO - Dominio Provinciale Tecnologia dei Processi UALE DI RIFERIMENTO Procedura COB Import tracciato Ministeriale Preparato da: Paolo.Meyer Firma Data Verificato da: Carlo di Fede Firma Data Approvato da:

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO FARE UNA MAPPA CON OPENOFFICE IMPRESS START/PROGRAMMI APRIRE IMPRESS SCEGLIERE PRESENTAZIONE VUOTA. POI CLIC SU AVANTI E DI NUOVO SU AVANTI. QUANDO AVANTI NON COMPARE PIÙ, FARE CLIC SU CREA CHIUDERE LE

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

Gestione Fascicoli Guida Utente

Gestione Fascicoli Guida Utente Gestione Fascicoli Guida Utente Versione 2.3 Guida Utente all uso di Gestione Fascicoli AVVOCATI Sommario Premessa... 4 Struttura... 5 Pagamento fascicoli... 9 Anagrafica Avvocati... 17 1.1 Inserimento

Dettagli

Editor vi. Editor vi

Editor vi. Editor vi Editor vi vi 1 Editor vi Il vi è l editor di testo standard per UNIX, è presente in tutte le versioni base e funziona con qualsiasi terminale a caratteri Permette di visualizzare una schermata alla volta

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI GENERAZIONE ARCHIVI Per generazione archivi si intende il riportare nel nuovo anno scolastico tutta una serie di informazioni necessarie a preparare il lavoro

Dettagli

Primi passi con ChemGes

Primi passi con ChemGes Descrizione Primi passi con ChemGes DR Software Version 40.0 Sommario Introduzione... 1 Start del programma... 1 Ricercare e visualizzare delle sostanze... 1 Immissione di materie prime... 4 Immissione

Dettagli

Prendere visione del regolamento della manifestazione. A) Selezionare il programma GESTIONE ISCRIZIONI.

Prendere visione del regolamento della manifestazione. A) Selezionare il programma GESTIONE ISCRIZIONI. Prendere visione del regolamento della manifestazione A) Selezionare il programma GESTIONE ISCRIZIONI. Se si conosce già la password di accesso inserire il codice FIN della società sportiva nella forma

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad Guida all uso di La Vita Scolastica per ipad Guida all uso dell app La Vita Scolastica Giunti Scuola aprire L APPlicazione Per aprire l applicazione, toccate sullo schermo del vostro ipad l icona relativa.

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

MASTERCOM. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php.

MASTERCOM. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php. MASTERCOM La piattaforma MASTERCOM funziona con Mozilla Firefox. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php. Tramite l indirizzo https://82.185.224.202/registro/index.php

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Presentazione ServiceControl è l evoluzione del primo programma, scritto per gestire il mio service circa 12 anni fa. Il programma

Dettagli

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria MANUALE D USO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2.... 4 3. INVIO CERTIFICATO DI MALATTIA... 4 3.1 SELEZIONE...

Dettagli

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT PMS SYSTEM PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT Giovanni Serpelloni 1), Massimo Margiotta 2) 1. Centro di Medicina Preventiva e Comunitaria Azienda

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

1 Configurazioni SOL per export SIBIB

1 Configurazioni SOL per export SIBIB Pag.1 di 7 1 Configurazioni SOL per export SIBIB Le configurazioni per l export dei dati verso SIBIB si trovano in: Amministrazione Sistema > Import-Export dati > Configurazioni. Tutte le configurazioni

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

La finestra di Avvio di Excel

La finestra di Avvio di Excel Con Excel si possono fare molte cose, ma alla base di tutto c è il foglio di lavoro. Lavorare con Excel significa essenzialmente immettere numeri in un foglio di lavoro ed eseguire calcoli sui numeri immessi.

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli