Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione"

Transcript

1 MANUALE DI SUPPOTO ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFOMA SINTEL GUIDA ALLE FOMULE DI AGGIUDICAZIONE Pgin 1 di 21

2 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Indice 1 INTODUZIONE Cso di studio FOMULE DI CUI AL D.P.. 207/ Formule per gre di forniture di Beni e servizi Allegto P Formul Beni e Servizi: elementi di vlutzione quntittiv Formul Beni e Servizi: elementi vlutzione prezzo Formule per gre di forniture Lvori Allegto G Formul Lvori: interpolzione linere ALTE FOMULE Formule Interdipendenti Formul del Prezzo Minimo Formul del Prezzo Mssimo - Minimo Formul del Prezzo Medio Formule Indipendenti Formul Linere Formul Prbolic Considerzioni finli UTILIZZO SU SINTEL Pgin 2 di 21

3 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI 1 INTODUZIONE Il presente documento h finlità purmente didttiche volte d illustrre le crtteristiche delle principli formule di ggiudiczione comunemente utilizzte dlle stzioni ppltnti nei procedimenti di gr e presenti sull pittform SINTEL. L scelt delle formul di ggiudiczione ssume un ruolo strtegico poiché può influenzre il comportmento dei fornitori ed identific, soprttutto qundo si opt per il criterio dell offert economicmente più vntggios, il prezzo che l stzione ppltnte è dispost pgre per incrementre l qulità ricevut rispetto d un livello minimo richiesto. Nel presente documento le formule sono clssificte in quttro gruppi: 1. Formule Beni e Servizi: sono quelle per il clcolo del punteggio economico dell offert economicmente più vntggios previste dll Allegto P del D.P.. 207/2010 per l procedure rigurdnti contrtti reltivi Forniture e Servizi, di cui l successivo Cpitolo 2.1; 2. Formule Lvori: sono quelle per il clcolo del punteggio economico dell offert economicmente più vntggios previste dll Allegto G del D.P.. 207/2010 per l procedure rigurdnti contrtti reltivi Lvori, di cui l successivo Cpitolo 2.2 ; 3. Formule Interdipendenti: sono quelle in cui il punteggio economico ssegnto ciscun concorrente dipende nche dlle offerte sottomesse dgli ltri prtecipnti ll gr, di cui l successivo Cpitolo 3.1 ; 4. Formule Indipendenti: sono quelle in cui il punteggio economico ssegnto ciscun concorrente dipende esclusivmente dll propri offert, di cui l successivo Cpitolo 3.2. NOTA: è importnte evidenzire che ciscun Ente oper su SINTEL, ed effettu le procedure, sotto l propri direzione ed esclusiv responsbilità. L Agenzi egionle Centrle Acquisti (ACA), pertnto, non ssume lcun responsbilità in relzione lle procedure di ffidmento effettute ttrverso SINTEL ed lle scelte effettute nell impostzione delle discipline di gr. Pgin 3 di 21

4 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI 1.1 Cso di studio Nel documento srà utilizzto come cso di studio per illustrre l ppliczione delle formule di ggiudiczione il seguente esempio di procedur di gr: L stzione ppltnte decide di bndire un gr per rredi, per l cquisto di sedie. I punti complessivi ssegnbili sono 100 (P TOT = 100), così riprtiti: 80 punti economici ( mx = 80); 20 punti tecnici (PT mx = 20). I 20 punti tecnici sono ssegnti nel seguente modo: 10 punti per schienle imbottito; 10 punti per lo schienle imbottito in pelle. L bse d st unitri su cui effetture il ribsso per ciscun sedi è pri 50 euro (P B =50 ). All gr prtecipno 3 imprese, così denominte: Alf; Bet; Gmm. P TOT = punteggio totle ssegnbile; PT mx = punteggio tecnico mssimo ssegnbile; mx = punteggio economico mssimo ssegnbile; P B = prezzo bse d st. 2 FOMULE DI CUI AL D.P.. 207/2010 Nell mbito di procedure rigurdnti contrtti reltivi Forniture e Servizi con il criterio dell offert economicmente più vntggios, si utilizzno le formule che seguono per il clcolo del solo punteggio economico. Per qunto rigurd gli elementi di vlutzione di ntur qulittiv dell offert è possibile clcolrli come: Medi dei coefficienti, vribili tr zero ed uno, clcolti d ciscun commissrio medinte il "confronto coppie"; Trsformzione in coefficienti vribili tr zero ed uno dell somm dei vlori ttribuiti di singoli commissri medinte il "confronto coppie"; Pgin 4 di 21

5 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Medi dei coefficienti, clcolti di singoli commissri medinte il "confronto coppie", seguendo il criterio fondto sul clcolo dell utovettore principle dell mtrice complet dei suddetti confronti coppie; Medi dei coefficienti ttribuiti discrezionlmente di singoli commissri. Legend Nelle formule di clcolo riportte nel seguito del cpitolo srnno utilizzte le seguenti bbrevizioni: = Indice numerico di riferimento dell offert; V = Coefficiente dell offert del concorrente ; = Vlore dell offert del concorrente ; best = Vlore dell offert migliore (dell offert più conveniente); worst = vlore dell offert peggiore. A = Vlore dell offert (ribsso o rilzo sull bse d st) del concorrente ; A sogli = Medi ritmetic dei vlori delle offerte (ribsso o rilzo sul prezzo) dei concorrenti; X = Coefficiente pri 0,80 oppure 0,85 oppure 0,90 (il vlore v indicto chirmente nei documenti di gr); A mx = Vlore dell offert (ribsso o rilzo) più conveniente. 2.1 Formule per gre di forniture di Beni e servizi Allegto P Formul Beni e Servizi: elementi di vlutzione quntittiv Per clcolre il punteggio economico di ciscun offert si utilizz l formul seguente; mx V = indice numerico di riferimento dell offert; V = coefficiente dell offert del concorrente ( 0< V <1); = punteggio economico ssegnto ll offert del concorrente ; mx = punteggio economico mssimo ssegnbile. Per clcolre il coefficiente V per gli elementi di vlutzione di ntur quntittiv si pplic l seguente formul: V best = indice numerico di riferimento dell offert; V = coefficiente dell offert del concorrente ( 0< V <1); Pgin 5 di 21

6 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI = vlore dell offert del concorrente ; best = vlore dell offert migliore ossi dell offert più conveniente. Esempio di ppliczione Fcendo riferimento l cso di studio precedentemente illustrto l prgrfo 1.1, ipotizzimo che: ) Per l stzione ppltnte l offert migliortiv si decrescente e che le imprese fccino queste offerte: Impres Alf: Impres Bet: Impres Gmm: = 40 ; b = 45 ; c = 46. Considerndo come miglior offert, per l stzione ppltnte, quell dell impres Alf = 40 = best ed è necessrio utilizzre l formul sopr riportt nel box invertendo numertore e denomintore che risulterà: V best Possimo quindi procedere clcolndo i coefficienti: Impres Alf: V = 1,00 ; Impres Bet: V b = 0,89 ; Impres Gmm: V c = 0,87. Notimo che quest volt l impres Alf ottiene il coefficiente pri d 1,00 (vendo presentto l offert più bss). Per ogni offert è quindi possibile clcolre il punteggio economico secondo l formul: ottenendo i seguenti risultti: mx V Impres Alf: = 80,0 ; Impres Bet: b = 71,2 ; Impres Gmm: c = 69,6. L impres Alf, coerentemente, ottiene il mggiore punteggio economico, tr le imprese concorrenti, che coincide con il mssimo punteggio ssegnbile/ottenibile. b) Per l stzione ppltnte l offert migliortiv si crescente e che le imprese fccino le medesime offerte indicte l punto ). Pgin 6 di 21

7 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Sotto quest ipotesi considerimo come offert migliore,per l stzione ppltnte, pplichimo l formul sopr riportt nel box e ottenimo i coefficienti: = 46 = best, c Impres Alf: V = 0,87 ; Impres Bet: V b = 0,98 ; Impres Gmm: V c = 1,00. Per ogni offert è quindi possibile clcolre il punteggio economico secondo l formul: ottenendo i seguenti risultti: mx V Impres Alf: = 69,6 ; Impres Bet: b = 78,4 ; Impres Gmm: c = 80,0. L impres Gmm, coerentemente, ottiene il mggiore punteggio economico tr i concorrenti che coincide con il mssimo punteggio ssegnbile/ottenibile Formul Beni e Servizi: elementi vlutzione prezzo Per clcolre il punteggio economico di ciscun offert si utilizz l formul seguente; mx V = indice numerico di riferimento dell offert; V = coefficiente dell offert del concorrente ( 0< V <1); = punteggio economico ssegnto ll offert del concorrente ; mx = punteggio economico mssimo ssegnbile. Per clcolre il coefficiente V, nello specifico, dell elemento di vlutzione prezzo si pplic l seguente formul: - per A Asogli V A X A sogli - per A Asogli Pgin 7 di 21

8 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI V X A (1,00 X ) A mx A A sogli sogli = indice numerico di riferimento dell offert; A = vlore dell offert (ribsso o rilzo sull bse d st) del concorrente ; A sogli = medi ritmetic dei vlori delle offerte (ribsso o rilzo sul prezzo) dei concorrenti; V = coefficiente dell offert del concorrente ( 0< V <1); X = coefficiente pri 0,80 oppure 0,85 oppure 0,90 (il vlore v indicto chirmente nei documenti di gr); A mx = vlore dell offert (ribsso o rilzo) più conveniente. Esempio di ppliczione Fcendo riferimento l cso di studio precedentemente illustrto l prgrfo 1.1, ipotizzimo che: ) per l stzione ppltnte l offert migliortiv si decrescente (vince il vlore più bsso offerto) e che le imprese offrno i prezzi seguenti: Impres Alf: Impres Bet: Impres Gmm: = 40 ; b = 45 ; c = 46. possimo clcolre il ribsso offerto d ciscun impres con l seguente formul: A = BA - PO = indice numerico di riferimento dell offert; A = vlore dell offert (ribsso sull bse d st) del concorrente ; BA = P b = 50; PO = prezzo offerto dl concorrente. Ottenimo quindi il vlore del ribsso offerto di ciscun concorrente: A = 10; A b = 5; A c = 4. Pgin 8 di 21

9 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Clcolimo poi A sogli = 6,3 come medi ritmetic dei vlori delle offerte (ribsso sul prezzo) dei concorrenti e ponimo A mx = 10 come vlore dell offert (ribsso) più conveniente, per l stzione ppltnte. Possimo quindi clcolre i coefficienti dell prestzione di ciscun offert utilizzndo le formule descritte nei box ll inizio del prgrfo ponendo d esempio il coefficiente X = 0,80. Ottenimo i coefficienti: V = 1,00 ; V b = 0,63; V c =0,51. Notimo che l impres Alf ottiene il coefficiente pri d 1,00 vendo presentto l offert più conveniente (il mggior ribsso). Per ogni offert è quindi possibile clcolre il punteggio economico secondo l formul: ottenendo i seguenti risultti: mx V Impres Alf: = 80,0; Impres Bet: b = 50,4 ; Impres Gmm: c = 40,8. L impres Alf ottiene il mggiore punteggio economico tr i concorrenti che coincide con il mssimo punteggio ssegnbile/ottenibile. E interessnte notre come l utilizzo di quest formul penlizzi le offerte che hnno vlori A x nche di poco inferiori l vlore medio A sogli ed nche come vri in mnier significtiv il punteggio economico (Δ~10) ttribuito d offerte che vrino poco tr loro livello di prezzo offerto (Δ~1). b) per l stzione ppltnte l offert migliortiv si crescente (vince il vlore più lto offerto) e che le imprese fccino le offerte di seguito indicte: Impres Alf: Impres Bet: Impres Gmm: = 60 ; b = 55 ; c = 56. Possimo clcolre il rilzo offerto d ciscun impres con l seguente formul: A = PO - BA Pgin 9 di 21

10 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI = indice numerico di riferimento dell offert; A = vlore dell offert (rilzo sull bse d st) del concorrente ; BA = P b = 50; PO = prezzo offerto dl concorrente. Ottenimo quindi il vlore dell offert di ciscun concorrente: A = 10; A b = 5; A c = 6. Clcolimo poi A sogli = 7 come medi ritmetic dei vlori delle offerte (rilzo sul prezzo) dei concorrenti e ponimo A mx = 10 come vlore dell offert (rilzo) più conveniente, per l stzione ppltnte. Possimo quindi clcolre i coefficienti dell prestzione di ciscun offert utilizzndo le formule descritte nei box ll inizio del prgrfo 5.2 ponendo d esempio il coefficiente X = 0,80. Ottenimo i coefficienti: V = 1,00 ; V b = 0,57; V c =0,69. Notimo che l impres Alf ottiene il coefficiente pri d 1 vendo presentto l offert più conveniente (il mggior rilzo). Per ogni offert è quindi possibile clcolre il punteggio economico secondo l formul: ottenendo i seguenti risultti: mx V Impres Alf: = 80,0; Impres Bet: b = 45,6; Impres Gmm: c = 55,2. L impres Alf ottiene il mggiore punteggio economico tr i concorrenti che coincide con il mssimo punteggio ssegnbile/ottenibile. E interessnte notre come l utilizzo di quest formul penlizzi le offerte che hnno vlori A x inferiori l vlore medio A sogli ed nche come vri in mnier significtiv il punteggio economico (Δ~10) ttribuito d offerte che vrino poco tr loro livello di prezzo offerto (Δ~1). Pgin 10 di 21

11 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI 2.2 Formule per gre di forniture Lvori Allegto G Nell mbito di procedure rigurdnti contrtti reltivi Lvori con il criterio dell offert economicmente più vntggios, si utilizz l formul che segue per il clcolo del solo punteggio economico. eltivmente gli elementi di vlutzione di ntur qulittiv dell offert è possibile procedere con i medesimi criteri descritti ll inizio del Cpitolo 2 (e illustrti nell Allegto G del D.P.. 207/2010) Formul Lvori: interpolzione linere Per clcolre il punteggio economico di ciscun offert si utilizz l formul seguente; mx V = indice numerico di riferimento dell offert; V = coefficiente dell offert del concorrente ( 0< V <1); = punteggio economico ssegnto ll offert del concorrente ; mx = punteggio economico mssimo ssegnbile. Per clcolre il coefficiente V per gli elementi di vlutzione di ntur quntittiv si pplic l seguente formul: V 1 worst best best = indice numerico di riferimento dell offert; V = coefficiente dell offert del concorrente ( 0< V <1) ; = vlore dell offert del concorrente ; best = vlore dell offert migliore(dell offert più conveniente); worst = vlore dell offert peggiore. Esempio di ppliczione Fcendo riferimento l cso di studio precedentemente illustrto l prgrfo 1.1, ipotizzimo che: ) per l stzione ppltnte l offert migliortiv si decrescente e che le imprese fccino queste offerte: Impres Alf: Impres Bet: Impres Gmm: = 40 ; b = 45 ; c = 46. Pgin 11 di 21

12 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Considerndo come offert migliore,per l stzione ppltnte, c = 46 = worst pplichimo l formul sopr riportt nel box. = 40 = best e come offert peggiore Ottenimo i coefficienti: V = 1,00 ; V b = 0,17; V c =0,00. Notimo che l impres Alf ottiene il coefficiente pri d 1,00 vendo presentto l offert più conveniente (il prezzo minore). Per ogni offert è quindi possibile clcolre il punteggio economico secondo l formul: mx V ottenendo i seguenti risultti: Impres Alf: = 80,0 ; Impres Bet: b = 13,6 ; Impres Gmm: c = 0,0. L impres Alf ottiene il mggiore punteggio economico tr i concorrenti che coincide con il mssimo punteggio ssegnbile/ottenibile. E interessnte notre come l utilizzo di quest formul penlizzi fortemente l offert meno conveniente ( ), nche se differisce di poco (Δ~1) livello di prezzo offerto d quell ppen migliore( ). b c b) per l stzione ppltnte l offert migliortiv si crescente e che le imprese fccino le medesime offerte indicte l punto ). Sotto quest ipotesi, considerndo come offert migliore,per l stzione ppltnte, = 46 = best e come offert peggiore Ottenimo i coefficienti: V = 0,00 ; V b = 0,83; V c =1,00. = 40 = worst pplichimo l formul sopr riportt nel box. c Pgin 12 di 21

13 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Notimo che l impres Gmm ottiene il coefficiente pri d 1,00 vendo presentto l offert più conveniente (il prezzo mggiore). Per ogni offert è quindi possibile clcolre il punteggio economico secondo l formul: ottenendo i seguenti risultti: mx V Impres Alf: = 0,0 ; Impres Bet: b = 66,4 ; Impres Gmm: c = 80,0. L impres Gmm ottiene il mggiore punteggio economico tr i concorrenti che coincide con il mssimo punteggio ssegnbile/ottenibile. E interessnte notre come l utilizzo di quest formul penlizzi fortemente l offert meno conveniente ), nche se differisce di poco (Δ~5) livello di prezzo offerto d quell ppen migliore( ). ( b 3 ALTE FOMULE Legend Nelle formule di clcolo riportte nel seguito del cpitolo srnno utilizzte le seguenti bbrevizioni: PT mx = Punteggio tecnico mssimo ssegnbile; PT = Punti tecnici ssegnti ll offert; mx = Punteggio economico mssimo ssegnbile; = Punti economici ssegnti ll offert; P b = Prezzo posto bse d st, l di sopr del qule non sono mmesse offerte; P s = Prezzo sogli, l di sotto del qule viene ssegnto il mssimo dei punti economici; P TOT = Punteggio complessivo ssegnbile ll offert, dto dll somm di mx e PT mx. 3.1 Formule Interdipendenti Formul del Prezzo Minimo L formul d pplicre è l seguente: mx P min P o Pgin 13 di 21

14 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI P o = Prezzo offerto dl singolo concorrente; P mx = Prezzo più lto offerto in gr; P min = Prezzo più bsso offerto in gr. Quest formul h le seguenti crtteristiche: l offert migliore presentt, ovvero il prezzo più bsso, ottiene il totle dei punti economici ssegnti mentre le ltre offerte ottengono un frzione di tle punteggio; il punteggio economico ssegnto d ogni prtecipnte dipende dll migliore offert presentt in gr, corrispondente P min. Esempio di ppliczione Fcendo riferimento l cso di studio precedentemente illustrto l prgrfo 1.1, ipotizzimo che le imprese offrno questi prezzi: Impres Alf: P o = 40 ; Impres Bet: P o = 45 ; Impres Gmm: P o = 46. Il prezzo minimo presentto (P min ) è offerto dll impres Alf, l qule otterrà tutti gli 80 punti economici ssegnbili ( mx ). L impres Bet, in bse ll formul, otterrà 71 punti economici, mentre Gmm otterrà 70 punti. Se ipotizzimo invece che l impres Alf si mggiormente ggressiv ed offr un prezzo di 30, i punti ssegnti lle concorrenti srà differente: Bet otterrà quest volt 50 punti, mentre Gmm 52 punti. L esempio dimostr chirmente come i punti ssegnti Bet e Gmm sino dipendenti dll miglior offert ricevut dll stzione ppltnte (in questo cso quell presentt d Alf) Formul del Prezzo Mssimo - Minimo L formul d pplicre è l seguente: mx P o = Prezzo offerto dl singolo concorrente; P mx = Prezzo più lto presentto in gr; P min = Prezzo più bsso presentto in gr. P P mx mx P P o min Quest formul h le seguenti crtteristiche: il punteggio economico ssegnto d ogni prtecipnte dipende si dll migliore offert presentt in gr (ovvero P min ) si dll peggiore offert presente in gr (P mx ); l offert peggiore non viene premit, nche se inferiore rispetto ll bse d st. Pgin 14 di 21

15 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Esempio di ppliczione Fcendo riferimento l cso di studio illustrto l prgrfo 1.1, ipotizzimo che le imprese offrno i seguenti prezzi: Impres Alf: P o = 40 ; Impres Bet: P o = 45 ; Impres Gmm: P o = 46. In questo cso, mentre l impres Alf continu d ottenere il mssimo dei punti, l impres Gmm, ovvero l impres che h presentto l offert coincidente con il P mx, ottiene zero punti economici Formul del Prezzo Medio L formul d pplicre è l seguente: sep sep o o P P medio medio,, P o = Prezzo offerto dl singolo concorrente; P mx = Prezzo più lto presentto in gr; P medio = Medi ritmetic dei prezzi presentti in gr. mx mx P P mx mx P P o medio L formul del prezzo medio present le seguenti crtteristiche: l offert più vicin ll medi ottiene il mssimo dei punti, mentre tutte le ltre sono premite in bse ll loro distnz dll medi e l offert mssim ottiene zero punti; tutte le offerte con P o inferiori l Prezzo medio ottengono il mssimo del punteggio economico; l formul disincentiv i fornitori presentre l propri migliore offert, spingendoli d ipotizzre qule srà il prezzo medio che si otterrà dlle ltre offerte; offerte di prezzo prticolrmente ggressive non sono premite d un punteggio più elevto poiché ottengono lo stesso punteggio delle offerte inferiori l prezzo medio. Il punteggio ssegnto ciscun offert dipende d tutte le ltre offerte presentte; tle prticolrità potrebbe incentivre i fornitori coordinrsi tr di loro l fine di presentre offerte che fissino il prezzo medio loro vntggio; l offert peggiore non viene premit, nche se inferiore rispetto ll bse d st. Esempio di ppliczione Le offerte presentte di tre fornitori (Impres Alf: P o =40 ; Impres Bet: P o =45 ; Impres Gmm: P o =46 ) generno un medi pri P medio =44. Pgin 15 di 21

16 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Pertnto, in bse ll formul, tutte le offerte inferiori 44 ottengono il mssimo dei punti economici. Quindi, l impres Alf otterrà il mssimo dei punti, l impres Bet ne otterrà 34, mentre l impres Gmm, l cui offert coincide con P mx riceverà zero punti. Ipotizzimo or uno scenrio in cui Alf offr invece un prezzo pri 30. In questo cso, l nuov medi dei prezzi offerti (P medio ) è pri 40. Tle nuovo contesto non vri il risultto di Alf, il cui punteggio economico ssegnto rimne pri l mssimo punteggio di punti ssegnbili, nonostnte bbi ridotto l propri offert d (l offert di Alf è inftti ncor inferiore ll medi delle offerte). Anche per Gmm l situzione rimne ncor invrit, mentre Bet ottiene in questo cso 14 punti economici. 3.2 Formule Indipendenti Formul Linere L formul d pplicre è l seguente: sep sep o o P, s P, P s mx mx Pb Pb Po Ps P o = Prezzo offerto dl singolo concorrente; P mx = Punteggio economico mssimo ssegnbile. Prim di nlizzre le crtteristiche di tle formul è importnte esplicre il ruolo ssunto dl Prezzo sogli (P s ). Il seguente grfico mostr i punti ottenuti d tre offerte (P o1, P o2 e P o3 ). isult evidente che tutte le offerte incluse tr il prezzo sogli e zero ottengono il mssimo dei punti (in questo cso trttsi delle offerte P o2 e P o3 ), disincentivndo il fornitore d offrire prezzi inferiori l prezzo Pgin 16 di 21

17 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI sogli. Pertnto, l intervllo compreso tr il prezzo bse d st e il prezzo sogli concentr l competizione tr i prtecipnti (nel segmento compreso tr P s e P b ). Come condizione generle, l stzione ppltnte deve fissre il prezzo sogli d un livello NON AGGIUNGIBILE d prte dei prtecipnti ll gr l fine di evitre il rischio che le imprese considerino il prezzo sogli come il prezzo che l stzione ppltnte si spett di ottenere dlle offerte dei fornitori. Tle condizione potrebbe essere rischios in qunto, se il prezzo sogli è troppo vicino ll bse d st, tutte le offerte economiche potrebbero convergere verso il prezzo sogli e quindi coincidere. Il cso limite si verific con prezzo sogli pri zero e l formul ssume l seguente espressione: mx Pb Po, P b Nel seguente grfico si evidenzi l differenz tr un formul linere con prezzo sogli ed un formul linere senz prezzo sogli (P s =0). nn 80 Linere con sogli Linere senz sogli 0 Ps BA Il seguente grfico mostr l effetto su un offert P o presentt d un fornitore nel cso si stto fissto un prezzo sogli P s e nel cso di formul linere senz prezzo di sogli Ps Po Pb P Pgin 17 di 21

18 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Il grfico mostr che l offert P o ottiene un punteggio economico differente in presenz o meno del prezzo sogli. Inftti, in cso di prezzo sogli P s i punti economici ottenuti d P o sono pri 60, mentre l ridursi del prezzo sogli (fino l cso limite di P s =0) si riduce conseguentemente nche il punteggio economico ottenuto d P s (nell esempio fino d un vlore = 30 punti). Pertnto l scelt del vlore del prezzo sogli ssume un importnz strtegic, in qunto è in grdo di influenzre i comportmenti del fornitore. L esempio h dimostrto che in ssenz di prezzo sogli il fornitore, per ottenere un numero di punti equivlenti quelli generti dl prezzo sogli è costretto ) d offrire uno sconto mggiore; ovvero, in lterntiv, b) competere sull prte qulittiv (quindi d ottenere un numero equivlente di PT). Più in generle, l formul linere (con o senz prezzo sogli) present le seguenti crtteristiche: il punteggio ssegnto ciscun offert non dipende dlle offerte degli ltri prtecipnti; fcilit i fornitori nel presentre l loro miglior offert, in qunto questi non devono prevedere il comportmento degli ltri prtecipnti; riduce, rispetto quelle interdipendenti, il rischio di eventule collusione tr i prtecipnti ll gr; permette ll stzione ppltnte di spostre l competizione dll componente economic quell tecnic e vicevers; mntiene costnte il vlore economico del punto tecnico 1. Esempio di ppliczione 1: linere con sogli Fccimo riferimento lle ipotesi presentte dl cso studio, di cui l punto 1.1, ed inoltre considerimo un prezzo sogli fissto 25 (quindi l 50% del vlore dell Bse d st). Inoltre, l impres Bet offre sedie con schienle imbottito (ottenendo nche 10 punti tecnici). In questo cso, ciscun impres otterrà dei punti economici non condizionti dlle offerte delle ltre imprese. Nel cso specifico le imprese otterrnno i seguenti punti economici: Alf 32, Bet 16, Gmm 13. Poiché Bet h offerto sedie con schienle imbottito, l grdutori finle srà pri : Alf 32 punti, Bet 26 punti (16+10), Gmm 13 punti. Esempio di ppliczione 2: linere senz sogli Ipotizzimo che l stzione ppltnte decid di ridurre il prezzo sogli fino quot zero. Conseguentemente, i punti ottenuti dlle tre imprese si dimezz: Alf otterrà 16 punti economici, Bet 8 punti economici e Gmm 6 punti economici. Poiché Bet h offerto sedie con schienle imbottito, l grdutori finle srà differente rispetto l precedente scenrio: Bet otterrà 18 punti (8+10), Alf 16 punti, Gmm 6 punti. I precedenti due esempi dimostrno come l presenz di un prezzo sogli sposti l competizione dll qulità l prezzo. Inftti, l ssenz di prezzo sogli rende più pesnte l componente dei punti tecnici e incentiv i concorrenti fornire qulità mggiore l fine di ggiudicrsi l pplto. Pertnto, Alf per rimnere prim in grdutori dovrà nch ess competere sull prte qulittiv, fornendo sedie con schienle imbottito. 1 Il vlore economico di un punto tecnico corrisponde ll su conversione in vlut (euro), e corrisponde ll quntificzione di qunto cost d un fornitore offrire un prodotto con un punto tecnico ggiuntivo. Pgin 18 di 21

19 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Formul Prbolic L formul d pplicre è l seguente: Po mx 1 Pb P o = prezzo offerto dl singolo concorrente; P b = prezzo posto bse d st, l di sopr del qule le offerte non sono ccettte; x = esponente dell formul. L formul è rppresentt dl seguente grfico: x nn mx Po Pb L formul prbolic present le seguenti crtteristiche: disincentiv sconti eccessivi, poiché l incremento di punteggio ottenibile in corrispondenz di prezzi molto bssi è minimo. Inftti l ridursi del prezzo offerto il numero di punti ottenibili ument in mnier inversmente proporzionle (ovvero, è più conveniente presentre prezzi vicini ll bse d st in qunto si ottiene un numero mggiore di punti economici con minor sforzo); l pendenz dell curv vri in ogni punto, per cui, il vlore economico del punto tecnico vri in ogni punto dell curv (poiché l pendenz è nch ess vribile); l vrire dell x vri l concvità dell curv. Esempio di ppliczione Fcendo riferimento l cso di studio illustrto l prgrfo 1.1, ipotizzimo che Alf bbi sottomesso un offert pri 40. Il grfico che segue illustr come l utilizzo dell formul prbolic genererà un numero di punti ssegnti d Alf pri =28. Se Alf decide di bbssre quest offert di 1, l incremento di punti ottenuto srà pri +2, ovvero Alf otterrà =30 punti economici. Ipotizzimo or che Alf vogli essere prticolrmente ggressiv, presentndo un prezzo di 30. In tl cso il numero di punti economici risulterà pri =35. Nel cso in cui Alf decidesse di migliorre di 1 euro l propri offert (quindi pssndo d ), l incremento di punti srà in questo cso solo pri +1. Alf otterrà quindi solo 36 punti. Pgin 19 di 21

20 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI mx nn Po= 29 Po= 30 Po= 39 Po= 40 Pb L esempio dimostr come lo sforzo monetrio per un impres d bbssre l propri migliore offert si premito mggiormente in presenz di prezzi vicini ll bse d st, mentre offerte molto ggressive sono disincentivte in qunto il premio ottenuto in termini di punti economici si riduce progressivmente con l vvicinrsi zero. 3.3 Considerzioni finli Le formule di ggiudiczione precedentemente illustrte permettono di trrre lcune conclusioni e linee guid nell scelt. Prtendo dlle formule interdipendenti, il loro uso ndrebbe limitto esclusivmente nei csi in cui non è fcilmente individubile per l stzione ppltnte un prezzo d porre bse d st. Tli formule non sono consiglibili perché non permettono i fornitori di presentre un offert incondiziont, m li costringe prevedere il comportmento degli ltri prtecipnti in gr. Addirittur le formule interdipendenti incentivno eventuli comportmenti collusivi d prte dei prtecipnti ll gr, l fine di pilotre i risultti. Inoltre, tli formule sono rischiose per l stzione ppltnte nei csi in cui i prezzi minimi sono considerti nomli. Un eventule esclusione dell offert con prezzo più bsso presentto in gr obblig l stzione ppltnte riclcolre tutte le offerte, con l eventule rischio di veder vrit l grdutori finle. Fr le formule indipendenti, per evitre il rischio di ricevere sconti eccessivi, srebbe preferibile utilizzre l formul prbolic. Gli Utenti si ssumono, in ogni cso, l pien ed esclusiv responsbilità circ l legittimità delle ttività d questi compiute sul Sistem e l conformità delle medesime ll normtiv legisltiv e regolmentre vigente. Come regol generle è ottimle l utilizzo dell formul linere, fcendo tutte le opportune vlutzioni sull scelt dell eventule prezzo sogli e del suo imptto sugli spetti qulittivi premiti in gr. Pgin 20 di 21

21 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI 4 UTILIZZO SU SINTEL Tutte le formule di ggiudiczione descritte nei cpitoli precedenti documento sono presenti sull pittform Sintel e possono essere selezionte llo step n.6 nell fse dell crezione del Modello dell procedur (come indicto nell successiv figur). di cui l pr di cui l pr di cui l pr di cui l pr di cui l pr di cui l pr di cui l pr di cui l pr Un volt seleziont l formul, per procedere è necessrio cliccre sul pulsnte Avnti presente nell medesim schermt in bsso destr. Pgin 21 di 21

FORMULE DI AGGIUDICAZIONE

FORMULE DI AGGIUDICAZIONE Mnule di supporto ll utilizzo di Sintel per stzione ppltnte FOMULE DI AGGIUDICAZIONE Pgin 1 di 31 Indice AZIENDA EGIONALE CENTALE ACQUISTI - ACA S.p.A. 1 INTODUZIONE... 3 1.1 Mtrice modlità offert/modlità

Dettagli

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito.

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito. Integrli de niti. Il problem di clcolre l re di un regione pin delimitt d gr ci di funzioni si può risolvere usndo l integrle de nito. L integrle de nito st l problem del clcolo di ree come l equzione

Dettagli

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA di Giuli Cnzin e Dominique Cppelletti Come potrete notre inoltrndovi nel corso di Introduzione ll economi, l interpretzione dell teori economic non presuppone conoscenze

Dettagli

" Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6

 Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6 CAPITOLO 6 Clcolo integrle 6. Integrle indefinito L nozione fondmentle del clcolo integrle è quell di funzione primitiv di un funzione f (). Tle nozione è in qulche modo speculre ll nozione di funzione

Dettagli

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n.

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n. AUTOVALORI ED AUTOVETTORI Si V uno spzio vettorile di dimensione finit n. Dicesi endomorfismo di V ogni ppliczione linere f : V V dello spzio vettorile in sé. Se f è un endomorfismo di V in V, considert

Dettagli

Siano α(x), β(x) due funzioni continue in un intervallo [a, b] IR tali che. α(x) β(x).

Siano α(x), β(x) due funzioni continue in un intervallo [a, b] IR tali che. α(x) β(x). OMINI NORMALI. efinizione Sino α(), β() due funzioni continue in un intervllo [, b] IR tli che L insieme del pino (figur 5. pg. ) α() β(). = {(, ) [, b] IR : α() β()} si chim dominio normle rispetto ll

Dettagli

Facoltà di Economia - Università di Sassari Anno Accademico 2004-2005. Dispense Corso di Econometria Docente: Luciano Gutierrez.

Facoltà di Economia - Università di Sassari Anno Accademico 2004-2005. Dispense Corso di Econometria Docente: Luciano Gutierrez. Fcoltà di Economi - Università di Sssri Anno Accdemico 2004-2005 Dispense Corso di Econometri Docente: Lucino Gutierrez Algebr Linere Progrmm: 1.1 Definizione di mtrice e vettore 1.2 Addizione e sottrzione

Dettagli

I costi dell impresa. Litri di benzene per unità di tempo. Linea di isocosto

I costi dell impresa. Litri di benzene per unità di tempo. Linea di isocosto 7 I costi dell impres 7.1. Per l combinzione di equilibrio dei due input, si ved il grfico successivo. L pendenz dell line di isocosto e` pri ll opposto del rpporto tr i prezzi dei fttori: -10 = 2 = -5.

Dettagli

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) =

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) = Note ed esercizi di Anlisi Mtemtic - (Fosci) Ingegneri dell Informzione - 28-29. Lezione del 7 novembre 28. Questi esercizi sono reperibili dll pgin web del corso ttp://utenti.unife.it/dmino.fosci/didttic/mii89.tml

Dettagli

, x 2. , x 3. è un equazione nella quale le incognite appaiono solo con esponente 1, ossia del tipo:

, x 2. , x 3. è un equazione nella quale le incognite appaiono solo con esponente 1, ossia del tipo: Sistemi lineri Un equzione linere nelle n incognite x 1, x 2, x,, x n è un equzione nell qule le incognite ppiono solo con esponente 1, ossi del tipo: 1 x 1 + 2 x 2 + x +!+ n x n = b con 1, 2,,, n numeri

Dettagli

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma INTEGRALI IMPROPRI. Integrli impropri su intervlli itti Dt un funzione f() continu in [, b), ponimo ε f() = f() ε + qundo il ite esiste. Se tle ite esiste finito, l integrle improprio si dice convergente

Dettagli

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14)

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14) . Funzioni iniettive, suriettive e iiettive (Ref p.4) Dll definizione di funzione si ricv che, not un funzione y f( ), comunque preso un vlore di pprtenente l dominio di f( ) esiste un solo vlore di y

Dettagli

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x Appunti elorti dll prof.ss Biondin Gldi Funzione integrle Si y = f() un funzione continu in un intervllo [; ] e si 0 [; ]; l integrle 0 f()d si definisce Funzione Integrle; si chim funzione integrle in

Dettagli

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008 ANALISI REALE E COMPLESSA.. 2007-2008 1 Successioni e serie di funzioni 1.1 Introduzione In questo cpitolo studimo l convergenz di successioni del tipo n f n, dove le f n sono tutte funzioni vlori reli

Dettagli

Esercizi sulle serie di Fourier

Esercizi sulle serie di Fourier Esercizi sulle serie di Fourier Corso di Fisic Mtemtic,.. 3- Diprtimento di Mtemtic, Università di Milno Novembre 3 Sviluppo in serie di Fourier (esponenzile) In questi esercizi, si richiede di sviluppre

Dettagli

Nome.Cognome classe 5D 18 Marzo 2014. Verifica di matematica

Nome.Cognome classe 5D 18 Marzo 2014. Verifica di matematica Nome Cognome cls 5D 18 Mrzo 01 Problem Verific di mtemtic In un sistem di riferimento crtesino Oy, si consideri l funzione: ln f ( > 0 0 e si determini il vlore del prmetro rele in modo tle che l funzione

Dettagli

ESPONENZIALI E LOGARITMI

ESPONENZIALI E LOGARITMI ESPONENZIALI E LOGARITMI 1 se 0, per ogni R ; Teori in sintesi ESPONENZIALI Potenze con esponente rele L potenz è definit: se >0: Sono definite: se >0: Non sono definite: Csi prticolri: Le proprietà delle

Dettagli

Anno 5. Applicazione del calcolo degli integrali definiti

Anno 5. Applicazione del calcolo degli integrali definiti Anno 5 Appliczione del clcolo degli integrli definiti 1 Introduzione In quest lezione vedremo come pplicre il clcolo dell integrle definito per determinre le ree di prticolri figure pine, i volumi dei

Dettagli

Temi speciali di bilancio

Temi speciali di bilancio Università degli Studi di Prm Temi specili di bilncio Le imposte (3) Il consolidto fiscle nzionle RIFERIMENTI Normtiv Artt. 117 129 del TUIR Art. 96 del TUIR Prssi contbile Documento OIC n. 25 Documento

Dettagli

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60 Per l Anno Scolstico 2015/2016 l Deliber di Giunt Comunle n.25 del 16.04.2015 d oggetto: Determinzione dei criteri e ppliczione delle triffe dei servizi comunli introitti dl Comune nno 2015. Ricognizione

Dettagli

8 Controllo di un antenna

8 Controllo di un antenna 8 Controllo di un ntenn L ntenn prbolic di un rdr mobile è montt in modo d consentire un elevzione compres tr e =2. Il momento d inerzi dell ntenn, Je, ed il coefficiente di ttrito viscoso, f e, che crtterizzno

Dettagli

fattibile con le tecniche elementari che imparerai in seguito. Ad esempio il polinomio

fattibile con le tecniche elementari che imparerai in seguito. Ad esempio il polinomio Scomposizione di un polinomio in fttori Scomporre in fttori primi un polinomio signific esprimerlo come il prodotto di due più polinomi non più scomponibili Ad esempio 9 = ( 3) fttore 1 ( + 3) fttore +

Dettagli

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione Conversione A/D e D/A Per il trttmento dei segnli sempre più vengono preferite soluzioni di tipo digitle. È quindi necessrio, in fse di cquisizione, impiegre dispositivi che convertno i segnli nlogici

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2002 Sessione straordinaria

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2002 Sessione straordinaria ESAME DI STAT DI LICE SCIENTIFIC CRS DI RDINAMENT 00 Sessione strordinri Il cndidto risolv uno dei due problemi e 5 dei 0 quesiti in cui si rticol il questionrio. PRBLEMA Con riferimento un sistem monometrico

Dettagli

Sessione Suppletiv PNI 006 Sessione Suppletiv PNI 006 Sessione Suppletiv PNI 006 PROBLEMA ) L prbol di equzione V ' (0,0). y h sse di simmetri prllelo ll sse delle ordinte e vertice in L prbol di equzione

Dettagli

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Al termine di ciscun periodo d impost, dopo ver effettuto le scritture di ssestmento e rettific,

Dettagli

Unità 3 Metodi particolari per il calcolo di reti

Unità 3 Metodi particolari per il calcolo di reti Unità 3 Metodi prticolri per il clcolo di reti 1 Cos c è nell unità Metodi prticolri per il clcolo di reti con un solo genertore Prtitore di tensione Prtitore di corrente Metodi di clcolo di reti con più

Dettagli

Titolazione Acido Debole Base Forte. La reazione che avviene nella titolazione di un acido debole HA con una base forte NaOH è:

Titolazione Acido Debole Base Forte. La reazione che avviene nella titolazione di un acido debole HA con una base forte NaOH è: Titolzione Acido Debole Bse Forte L rezione che vviene nell titolzione di un cido debole HA con un bse forte NOH è: HA(q) NOH(q) N (q) A (q) HO Per quest rezione l costnte di equilibrio è: 1 = = >>1 w

Dettagli

Facoltà di Ingegneria

Facoltà di Ingegneria UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI Fcoltà di Ingegneri Corso di Lure Specilistic in Ingegneri per l Ambiente e il Territorio TESINA DI CALCOLO NUMERICO Anlisi dell errore nei metodi di risoluzione dei

Dettagli

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici.

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici. Il Primo Principio dell Termodinmic non fornisce lcun indiczione rigurdo d lcuni spetti prtici. l evoluzione spontne delle trsformzioni; non individu cioè il verso in cui esse possono vvenire. Pistr cld

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 268 NUMERAZIONE GENERALE N. 10/07/2015.

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 268 NUMERAZIONE GENERALE N. 10/07/2015. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsbile: Settore Tecnico NUMERAZIONE GENERALE N. 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 68 in dt 10/07/015 OGGETTO: CIG: ZD514AB0B - AFFIDAMENTO SERVIZIO DI RIPARAZIONE AUTOVETTURA

Dettagli

Anno 1. Numeri reali: proprietà e applicazioni di uso comune

Anno 1. Numeri reali: proprietà e applicazioni di uso comune Anno Numeri reli: proprietà e ppliczioni di uso comune Introduzione L insieme dei numeri rzionli è composto d numeri che si ottengono dl rpporto tr due numeri interi. Tle rpporto, o frzione, è sempre ssociile

Dettagli

( X, Y ) che danno un livello costante di utilità (curva di livello). Fissando per esempio il valore U 0 per

( X, Y ) che danno un livello costante di utilità (curva di livello). Fissando per esempio il valore U 0 per Funzioni di utilità (finlmente un po di geroglifici, dopo i grffiti) NB: non fte leggere queste pgine un mtemtico, ltrimenti mi msscr!. Definizione e proprietà Considerimo due eni e di interesse per un

Dettagli

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione Stbilità dei sistemi di controllo in retrozione Criterio di Nyquist Il criterio di Nyquist Estensione G (s) con gudgno vribile Appliczione sistemi con retrozione positiv 2 Criterio di Nyquist Stbilità

Dettagli

a con base a maggiore di 1 Dominio Codominio Crescenza/decrescenza Funz Crescente in Concavità/convessità Strettamente convessa in

a con base a maggiore di 1 Dominio Codominio Crescenza/decrescenza Funz Crescente in Concavità/convessità Strettamente convessa in Funzione esponenzile Dto un numero rele >0, l funzione si chim funzione esponenzile di bse e f prte dell fmigli delle funzioni elementri. Il suo ndmento (crescenz o decrescenz) è strettmente legto l vlore

Dettagli

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario 58 Modulo 6 L rccolt bncri e il rpporto di conto corrente I destintri del Modulo sono gli studenti del quinto nno che, dopo ver nlizzto e ppreso le crtteristiche fondmentli dell ttività delle ziende di

Dettagli

Introduzione all algebra

Introduzione all algebra Introduzione ll lgebr E. Modic ersmo@glois.it Liceo Scientifico Sttle S. Cnnizzro Corso P.O.N. Modelli mtemtici e reltà A.S. 2010/2011 Premess Codificre e Decodificre Nell vit quotidin ci cpit spesso di

Dettagli

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners.

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners. CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 14 del 30/11/2012 ARGOMENTO: IMPOSTA SOSTITUIVA TFR 2013 Scde il prossimo 16 dicembre il termine per pgre l impost sostitutiv sul TFR. Tle impost rppresent l nticipo di tsse dovute

Dettagli

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 MODULO A LEZIONE N. 10 LE SCRITTURE CONTABILI Il lesing IL CONTRATTO DI LEASING Il lesing è un contrtto tipico (non previsto dl Codice Civile) per mezzo del qule l ziend

Dettagli

{ 1, 2,3, 4,5,6,7,8,9,10,11,12, }

{ 1, 2,3, 4,5,6,7,8,9,10,11,12, } Lezione 01 Aritmetic Pgin 1 di 1 I numeri nturli I numeri nturli sono: 0,1,,,4,5,6,7,8,,10,11,1, L insieme dei numeri nturli viene indicto col simbolo. } { 0,1,,, 4,5,6,7,8,,10,11,1, } L insieme dei numeri

Dettagli

IRRAGGIAMENTO: APPLICAZIONI ED ESERCIZI

IRRAGGIAMENTO: APPLICAZIONI ED ESERCIZI Elis Gonizzi N mtricol: 3886 Lezione del -- :3-:3 IRRAGGIAMENO: APPLICAZIONI ED EERCIZI E utile l fine di comprendere meglio le ppliczioni e gli esercizi ricordre cos si intend con i termini CORPI NERI

Dettagli

Il lemma di ricoprimento di Vitali

Il lemma di ricoprimento di Vitali Il lemm di ricoprimento di Vitli Si I = {I} un fmigli di intervlli ciusi contenuti in R. Diremo ce l fmigli I ricopre l insieme E nel senso di Vitli (oppure ce I è un ricoprimento di Vitli di E) se per

Dettagli

Ing. Alessandro Pochì

Ing. Alessandro Pochì Dispense di Mtemtic clsse quint -Gli integrli Quest oper è distriuit con: Licenz Cretive Commons Attriuzione - Non commercile - Non opere derivte. Itli Ing. Alessndro Pochì Appunti di lezione svolti ll

Dettagli

UNITÀ DI GUIDA E SLITTE

UNITÀ DI GUIDA E SLITTE UNITÀ DI GUIDA E SLITTE TIPOLOGIE L gmm di unità di guid e di slitte proposte è molto mpi. Rggruppimo le guide in fmiglie: Unità di guid d ccoppire cilindri stndrd Si trtt di unità indipendenti, cui viene

Dettagli

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo Istituto di Antropologi dell Regi Università di Rom Vrizioni di sviluppo del lobo frontle nell'uomo pel Dott. SERGIO SERGI Libero docente ed iuto ll cttedr di Antropologi. Il problem dei rpporti di sviluppo

Dettagli

LEZIONE 6 ARGOMENTO: VALUTAZIONE ECONOMICA DELLE RISORSE. Argomento. Valutazione di progetti e/o scelte pubbliche

LEZIONE 6 ARGOMENTO: VALUTAZIONE ECONOMICA DELLE RISORSE. Argomento. Valutazione di progetti e/o scelte pubbliche 1 LEZIONE 6 ARGOMENTO: VALUTAZIONE ECONOMICA DELLE RISORSE Argomento. Vlutzione di progetti e/o scelte pubbliche 1) Economi del benessere ovvero come misurre il benessere e le sue vrizioni 2) I fondmenti

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO. FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di laurea in Ingegneria Meccanica. Tesina del corso di

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO. FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di laurea in Ingegneria Meccanica. Tesina del corso di UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di lure in Ingegneri Meccnic Tesin del corso di TRASMISSIONE DEL CALORE Docente Prof. Ing. Gennro Cuccurullo Tesin n.7a Effetti termici del

Dettagli

Osserviamo che per trovare le costanti A e B possiamo anche ragionare così: se moltiplichiamo l equazione x + 1 (x + 2)(x + 3) = A.

Osserviamo che per trovare le costanti A e B possiamo anche ragionare così: se moltiplichiamo l equazione x + 1 (x + 2)(x + 3) = A. 88 Roberto Turso - Anlisi 2 Osservimo che per trovre le costnti A e B possimo nche rgionre così: se moltiplichimo l equzione + ( + 2)( + 3) = A + 2 + B + 3 per + 2, dopo ver semplificto, ottenimo + + 3

Dettagli

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2.

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2. Cp. 49 - Debiti verso bnche 49 DEBITI VERSO BANCHE Pssivo SP D.4 Prssi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 1 PREMESSA I debiti verso bnche ricomprendono tutti quei debiti in cui l controprte è un

Dettagli

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP NORMATIVA ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP A cur di Libero Tssell d Scuol&Scuol del 21/10/2003 Riferimenti normtivi: rt. 21 e 33 5.2.1992 n. 104 e successive modifiche ed integrzioni, Dlgs.

Dettagli

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI a cura di Daniela Corbetta

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI a cura di Daniela Corbetta ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI cur di Dniel Corbett P.S.: l fine di trttre in modo esustivo l rgomento, si precis che nei seguenti esercizi

Dettagli

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi Mtemtic per l nuov mturità scientific A. Bernrdo M. Pedone 3 Questionrio Quesito 1 Provre che un sfer è equivlente i /3 del cilindro circoscritto. r 4 3 Il volume dell sfer è 3 r Il volume del cilindro

Dettagli

Liceo Scientifico Sperimentale anno 2002-2003 Problema 1 Bernardo Pedone. ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE PNI anno 2002-2003

Liceo Scientifico Sperimentale anno 2002-2003 Problema 1 Bernardo Pedone. ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE PNI anno 2002-2003 Liceo Scientifico Sperimentle nno - Problem Bernrdo Pedone ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE PNI nno - PROBLEMA Nel pino sono dti: il cerchio γ di dimetro OA =, l rett t tngente γ

Dettagli

Esponenziali e logaritmi

Esponenziali e logaritmi Esponenzili e ritmi ESPONENZIALI Potenze con esponente rele L potenz è definit: se > 0, per ogni R se 0, per tutti e soli gli R se < 0, per tutti e soli gli Z Sono definite: ( ) ( ) ( ) 7 7 Non sono definite:

Dettagli

Integrale Improprio. f(x) dx =: Osserviamo che questa definizione ha senso dal momento che per ogni y è ben definito l integrale b

Integrale Improprio. f(x) dx =: Osserviamo che questa definizione ha senso dal momento che per ogni y è ben definito l integrale b Integrle Improprio In queste lezioni riprendimo l teori dell integrzione in un vribile, l ide è di estendere l integrle definito nche in csi in cui l funzione integrnd o l intervllo di integrzione non

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 Art. 1 - FINALITA E OGGETTO Il presente ndo disciplin le modlità per l'ssegnzione

Dettagli

Il problema delle aree. Metodo di esaustione.

Il problema delle aree. Metodo di esaustione. INTEGRALE DEFINITO. DEFINIZIONE E SIGNIFICATO GEOMETRICO. PROPRIETA DELL INTEGRALE DEFINITO. FUNZIONE INTEGRALE. TEOREMA DELLA MEDIA. TEOREMA FONDAMENTALE DEL CALCOLO INTEGRALE. FORMULA DI LEIBNITZ NEWTON.

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (disposizioni di trsprenz i sensi dell rt. 2 comm 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Per tutte le condizioni

Dettagli

Equazioni di 2 grado. Definizioni Equazioni incomplete Equazione completa Relazioni tra i coefficienti della equazione e le sue soluzioni Esercizi

Equazioni di 2 grado. Definizioni Equazioni incomplete Equazione completa Relazioni tra i coefficienti della equazione e le sue soluzioni Esercizi Equzioni di grdo Definizioni Equzioni incomplete Equzione complet Relzioni tr i coefficienti dell equzione e le sue soluzioni Esercizi Mteri: Mtemtic Autore: Mrio De Leo Definizioni Un equzione è: Un uguglinz

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE "FERMI"

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE FERMI ISTITUTO TECNICO INDUSTIALE STATALE "EMI" TEVISO GAA NAZIONALE DI MECCANICA 212 ropost di soluzione rim rov cur di Benetton rncesco (vincitore edizione 211 unzionmento: L gru bndier girevole sopr riportt

Dettagli

Regime di sconto commerciale. S = sconto ; K = somma da scontare ; s = tasso di sconto unitario V a = valore attuale ; I = interesse ; C = capitale

Regime di sconto commerciale. S = sconto ; K = somma da scontare ; s = tasso di sconto unitario V a = valore attuale ; I = interesse ; C = capitale Regime di sconto commercile Formule d usre : S = sconto ; K = somm d scontre ; s = tsso di sconto unitrio V = vlore ttule ; I = interesse ; C = cpitle s t = st i t st = st S t Kst V K st () () ; () ( )

Dettagli

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423 Comune di Poviglio Provinci di Reggio Emili Relzione illustrtiv dell Delierzione Consilire di pprovzione, dei coefficienti e prmetri di conversione che ssicurno l equivlenz tr le definizioni e le modlità

Dettagli

Il dominio della funzione, cioè l'insieme dei valori che si possono attribuire a x è tutto R ;

Il dominio della funzione, cioè l'insieme dei valori che si possono attribuire a x è tutto R ; CAPITOLO ESPONENZIALI E LOGARITMI ESPONENZIALI Teori in sintesi Potenze con esponente rele L potenz è definit: se > 0, per ogni R se 0, per tutti e soli gli R se < 0, per tutti e soli gli Z. + Sono definite:

Dettagli

SPAZI VETTORIALI. 1. Spazi e sottospazi vettoriali

SPAZI VETTORIALI. 1. Spazi e sottospazi vettoriali SPAZI VETTORIALI 1. Spzi e sottospzi vettorili Definizione: Dto un insieme V non vuoto e un corpo K di sostegno si dice che V è un K-spzio vettorile o uno spzio vettorile su K se sono definite un operzione

Dettagli

Elementi grafici per Matematica

Elementi grafici per Matematica Elementi grfici per Mtemtic Sommrio: Sistemi di coordinte crtesine... Grfici di funzioni... 4. Definizione... 4. Esempi... 5.3 Verificre iniettività e suriettività dl grfico... 8.4 L rett... 9.5 Esempi

Dettagli

1) In una equazione differenziale del tipo y (t)=a y(t), con a > 0, il tempo di raddoppio, cioè il tempo T tale che y(t+t)=2y(t) è:

1) In una equazione differenziale del tipo y (t)=a y(t), con a > 0, il tempo di raddoppio, cioè il tempo T tale che y(t+t)=2y(t) è: 1) In un equzione differenzile del tipo y (t)= y(t), con > 0, il tempo di rddoppio, cioè il tempo T tle che y(t+t)=y(t) è: A) T = B) 1 T = log e C) 1 T = log e ** D) 1 T = E) T = log e ) L equzione differenzile

Dettagli

Espansione del sistema. Sistema di controllo configurabile PNOZmulti. Istruzioni per l'uso-1002217-it-06

Espansione del sistema. Sistema di controllo configurabile PNOZmulti. Istruzioni per l'uso-1002217-it-06 Espnsione del sistem Sistem di controllo configurbile multi Istruzioni per l'uso- Prefzione Questo è un documento originle. Tutti i diritti di questo documento sono riservti Pilz GmbH & Co. KG. E' possibile

Dettagli

Imparare: cosa, come, perché.

Imparare: cosa, come, perché. GIOCO n. 1 Imprre: cos, come, perché. L pprendimento scolstico non è solo questione di metodo di studio, m di numerose situzioni di tipo personle e di gruppo, oppure legte l contesto in cui pprendimo.

Dettagli

Allegato C alla Delibera n. 254/11/CONS. Il calcolo del costo medio ponderato del capitale. 1. Introduzione

Allegato C alla Delibera n. 254/11/CONS. Il calcolo del costo medio ponderato del capitale. 1. Introduzione Allegto C ll Deliber n. 254/11/CONS Il clcolo del costo medio ponderto del cpitle 1. Introduzione 1. L Autorità pplic l metodologi definit dll llegto A ll deliber n. 60/11/CONS per il clcolo del costo

Dettagli

LE RETTIFICHE DI STORNO

LE RETTIFICHE DI STORNO Cpitolo 11 LE RETTIFICHE DI STORNO cur di Alfredo Vignò Le scritture di rettific di fine esercizio Sono composte l termine del periodo mministrtivo per inserire nel sistem vlori stimti e congetturti di

Dettagli

2 x = 64 (1) L esponente (x) a cui elevare la base (2) per ottenere il numero 64 è detto logaritmo (logaritmo in base 2 di 64), indicato così:

2 x = 64 (1) L esponente (x) a cui elevare la base (2) per ottenere il numero 64 è detto logaritmo (logaritmo in base 2 di 64), indicato così: Considerimo il seguente problem: si vuole trovre il numero rele tle che: = () L esponente () cui elevre l bse () per ottenere il numero è detto ritmo (ritmo in bse di ), indicto così: In prticolre in questo

Dettagli

Problemi di massimo e minimo in Geometria Solida Problemi su poliedri. Indice dei problemi risolti

Problemi di massimo e minimo in Geometria Solida Problemi su poliedri. Indice dei problemi risolti Problemi di mssimo e minimo in Geometri olid Problemi su poliedri Indice dei problemi risolti In generle, un problem si riferisce un figur con crtteristice specifice (p.es., il numero dei lti dell bse)

Dettagli

Regime di interesse semplice

Regime di interesse semplice Formule d usre : I = interesse ; C = cpitle; S = sconto ; K = somm d scontre V = vlore ttule ; i = tsso di interesse unitrio it i() t = it () 1 ; s () t = ( 2) 1 + it I() t = Cit ( 3 ) ; M = C( 1 + it)

Dettagli

FERRARIS BRUNELLESCHI

FERRARIS BRUNELLESCHI ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE FERRARIS BRUNELLESCHI Vi R. Snzio, 187 50053 Epoli (FI) A.S. 2009/2010 Te di turità di Tecnic dell produzione e lb. Docente: Andre Strnini Soluzione Not: L soluzione non

Dettagli

La parabola. Fuoco. Direttrice y

La parabola. Fuoco. Direttrice y L prol Definizione: si definise prol il luogo geometrio dei punti del pino equidistnti d un punto fisso detto fuoo e d un rett fiss dett direttrie. Un rppresentzione grfi inditiv dell prol nel pino rtesino

Dettagli

Acidi Deboli. Si definisce acido debole un acido con K a < 1 che risulta perciò solo parzialmente dissociato in soluzione. Esempi di acidi deboli:

Acidi Deboli. Si definisce acido debole un acido con K a < 1 che risulta perciò solo parzialmente dissociato in soluzione. Esempi di acidi deboli: Acidi Deboli Si definisce cido debole un cido con < 1 che risult perciò solo przilmente dissocito in soluzione. Esempi di cidi deboli: Acido cetico (H OOH) 1.75 1-5 Acido scorbico (vitmin ) 1 6.76 1-5.5

Dettagli

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico Corso di Lure in Chimic Regolmento Didttico Art.. Il Corso di Lure in Chimic h come finlità l formzione di lureti con competenze nei diversi settori dell chimic per qunto rigurd si gli spetti teorici che

Dettagli

5. Il servizio di illuminazione pubblica

5. Il servizio di illuminazione pubblica 5. Il servizio di illuminzione pubblic L illuminzione delle ree urbne rppresent un servizio di pubblic utilità vente rilevnz economic, soggetto obblighi di continuità, sicurezz e universlità. L normtiv

Dettagli

La metodologia di calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC) degli operatori di rete mobile

La metodologia di calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC) degli operatori di rete mobile Allegto C ll Deliber n. 509/10/CONS L metodologi di clcolo del costo medio ponderto del cpitle (WACC) degli opertori di rete mobile 1. Introduzione 1. In bse ll rt. 50 del Codice delle Comuniczioni, l

Dettagli

b a 2. Il candidato spieghi, avvalendosi di un esempio, il teorema del valor medio.

b a 2. Il candidato spieghi, avvalendosi di un esempio, il teorema del valor medio. Domnde preprzione terz prov. Considert, come esempio, l funzione nell intervllo [,], il cndidto illustri il concetto di integrle definito. INTEGRALE DEFINITO, prendendo in esme un generic funzione f()

Dettagli

Teoria in pillole: logaritmi

Teoria in pillole: logaritmi Teori in pillole: logritmi EQUAZIONI ESPONENZIALI Un'equzione si dice esponenzile qundo l'incognit compre soltnto nell'esponente di un o più potenze. L'equzione esponenzile più semplice (elementre) è del

Dettagli

1 Integrali generalizzati su intervalli illimitati

1 Integrali generalizzati su intervalli illimitati Lezioni per il corso di Anlisi 2, AA 07-08. Dott.ss Sndr Lucente Argomento: Integrli generlizzti 1 1 Integrli generlizzti su intervlli ilitti Definizione 1.1. Si f : [,[ R un funzione continu. Se esiste

Dettagli

Salvatore Loris Pelella. Corso di. Matematica RCS LIBRI EDUCATION SPA

Salvatore Loris Pelella. Corso di. Matematica RCS LIBRI EDUCATION SPA Slvtore Loris Pelell Corso di Mtemtic RCS LIBRI EDUCATION SPA ISBN 88-45-084-3 004 RCS Libri S.p.A.- Milno Prim edizione: gennio 004 Ristmpe 004 005 006 3 4 5 Stmp: V. Bon, Torino Coordinmento editorile

Dettagli

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE - Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrto Territorile NORD BARESE Andri Brlett Bisceglie Bitonto Cnos di Pugli Corto Giovinzzo Mrgherit di Svoi Molfett Ruvo di Pugli Sn Ferdinndo di Pugli Terlizzi Trni

Dettagli

1 Espressioni polinomiali

1 Espressioni polinomiali 1 Espressioni polinomili Un monomio è un espressione letterle in un vribile x che contiene un potenz inter (non negtiv, cioè mggiori o uguli zero) di x moltiplict per un numero rele: x n AD ESEMPIO: sono

Dettagli

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate Lezione n. 7 Le strutture in cciio Le unioni bullonte Le unioni sldte Unioni Le unioni nelle strutture in cciio devono grntire un buon funzionmento dell struttur e l derenz dell stess llo schem sttico

Dettagli

Successioni di funzioni

Successioni di funzioni Successioni di funzioni 3.1 Introduzione Considerimo l successione (x n ) n0,icuiterminisono 1, x,x 2,x 3,..., x n,... Si trtt dell progressione geometric di termine inizile 1 e rgione x, che bbimo già

Dettagli

Prova n. 1 LEGER TEST

Prova n. 1 LEGER TEST Prov n. 1 LEGER TEST Descrizione L prov si svolge su un percorso delimitto d due coni, posti ll distnz di 20 mt l uno dll ltro. Il cndidto deve percorrere spol l distnz tr i due coni, pssndo dll velocità

Dettagli

F (r(t)), d dt r(t) dt

F (r(t)), d dt r(t) dt Cmpi vettorili Un cmpo vettorile è un funzione vlori vettorili F : A R, con A R n, ove in questo cso l imensione el ominio e el coominio è l stess. F ( 1, 2,..., n ) (f 1 ( 1, 2,..., n ), f 2 ( 1, 2,...,

Dettagli

METODO VOLTAMPEROMETRICO

METODO VOLTAMPEROMETRICO METODO OLTAMPEOMETCO Tle etodo consente di isrre indirettente n resistenz elettric ed ipieg l definizione stess di resistenz : doe rppresent l tensione i cpi dell resistenz e l corrente che l ttrers coe

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2003

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2003 ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. Il cndidto risolv uno dei due problemi e 5 dei quesiti in cui si rticol il questionrio. PROBLEMA Nel pino sono dti: il cerchio di dimetro OA,

Dettagli

Controlli Automatici. Trasformate L e Z e schemi a blocchi. Esercizi sulle trasformate L e Z

Controlli Automatici. Trasformate L e Z e schemi a blocchi. Esercizi sulle trasformate L e Z Controlli Automtici Trsformte L e Z e schemi blocchi Esercizi sulle trsformte L e Z Esercizi sulle trsformte L e Z Proposte di esercizi e soluzioni in tempo rele trsformt L di y(t) dt trsformt Z di y(i)

Dettagli

ELEMENTI DI DINAMICA DEI FLUIDI

ELEMENTI DI DINAMICA DEI FLUIDI Corso di Fisic tecnic e mbientle.. 011/01 - Docente: Prof. Crlo Isetti ELEMENTI DI DINAMICA DEI FLUIDI 6.1 GENERALITÀ Il moto più semplice cui si f riferimento è in genere il moto stzionrio, che è crtterizzto

Dettagli

-STRUTTURE DI LEWIS SIMBOLI DI LEWIS

-STRUTTURE DI LEWIS SIMBOLI DI LEWIS STRUTTURE DI LEWIS SIMBLI DI LEWIS ELETTRI DI VALEZA: sono gli elettroni del guscio esterno, i responsbili principli delle proprietà chimiche di un tomo e quindi dell ntur dei legmi chimici che vengono

Dettagli

CORSO ZERO DI MATEMATICA

CORSO ZERO DI MATEMATICA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO FACOLTÀ DI ARCHITETTURA CORSO ZERO DI MATEMATICA ESPONENZIALI E LOGARITMI Dr. Ersmo Modic ersmo@glois.it www.glois.it POTENZA CON ESPONENTE REALE Definizione: Dti un numero

Dettagli

LCA e prevenzione dei rifiuti: caso di studio sull acqua da bere

LCA e prevenzione dei rifiuti: caso di studio sull acqua da bere Anlisi del ciclo di vit del sistem di gestione rifiuti in Lombrdi Milno 8 Mggio 212 LCA e prevenzione dei rifiuti: cso di studio sull cqu d bere S. Nessi Politecnico di Milno DIIAR Sezione mbientle Obiettivo

Dettagli

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio *

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio * www.solmp.it Le : gestione contbile ed iscrizione in bilncio * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Le sono esminte nei seguenti spetti: Il presente elborto è trtto d: definizione

Dettagli

Introduzione e strumenti

Introduzione e strumenti Controlli utomtici Introduzione e strumenti Convenzioni generli ed elementi di bse Dll equzione ll rppresentzione grfic L lgebr dei blocchi Clcolo di funzioni di trsferimento di schemi interconnessi 2

Dettagli

dr Valerio Curcio Le affinità omologiche Le affinità omologiche

dr Valerio Curcio Le affinità omologiche Le affinità omologiche 1 Le ffinità omologiche 2 Tringoli omologici: Due tringoli si dicono omologici se le rette congiungenti i punti omologhi dei due tringoli si incontrno in un medesimo punto. Principio dei tringoli omologici

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (sposizioni trsprenz i sensi dell rt. 2 comm 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Per tutte le conzioni

Dettagli