OGGETTO: Approvazione del PRIC Piano Regolatore dell illuminazione comunale adozione definitiva.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OGGETTO: Approvazione del PRIC Piano Regolatore dell illuminazione comunale adozione definitiva."

Transcript

1 OGGETTO: Approvazione del PRIC Piano Regolatore dell illuminazione comunale adozione definitiva. Delibera n. 9 dd Si allontana il Consigliere Soraperra Enzo IL CONSIGLIO COMUNALE Premesso e rilevato che: in Provincia Autonoma di Trento è in vigore la Legge 3 ottobre 2007 n. 16 in materia di risparmio energetico ed inquinamento luminoso, in base alla quale la Provincia tramite l Agenzia Provinciale per l Energia svolge le seguenti funzioni: a) coordinamento ed indirizzo delle politiche e delle iniziative rilevanti ai fini della riduzione dell'inquinamento luminoso adottate nel territorio provinciale; b) adozione del piano provinciale di intervento per la prevenzione e la riduzione dell'inquinamento luminoso, entro un anno dalla data di approvazione di questa legge; c) definizione, nell'ambito del piano di cui alla lettera b), delle linee guida per la predisposizione dei piani comunali o sovracomunali di intervento per la riduzione dell'inquinamento luminoso; d) individuazione, con regolamento, degli interventi relativi agli impianti di illuminazione esterna, nuovi o esistenti, per i quali è richiesta autorizzazione e le relative modalità di rilascio; e) promozione, in accordo con le comunità e i comuni, di iniziative di formazione in materia di illuminazione, avvalendosi anche della collaborazione delle associazioni che si occupano di inquinamento luminoso, degli ordini professionali e di enti e associazioni competenti in materia; f) pubblicazione di un rapporto triennale sullo stato di attuazione del piano provinciale di intervento per la prevenzione e la riduzione dell'inquinamento luminoso; g) erogazione di incentivi ai comuni per la predisposizione dei piani comunali di intervento e per l'adeguamento degli impianti pubblici di illuminazione esterna esistenti ai criteri tecnici previsti dalla medesima legge. Con deliberazione della Giunta provinciale n dd. 30 dicembre 2009 è stato approvato il piano provinciale per la prevenzione e la riduzione dell inquinamento luminoso di cui SE TRATA: Aproazion del PRLC Pian regolator Lumes de comun adozion definitiva. Deliberazion n. 9 dai Se slontana l conseire Soraperra Enzo L CONSEI DE COMUN Dit dantfora e osservà che: Te la Provinzia Autonoma de Trent l é en doura la Lege dai 3 de otober del 2007 n. 16 en cont de sparagn energetich e entesseament da lumes, aldò de chel che la Provinzia tras l Agenzìa Provinzièla per l Energìa met en esser chesta funzions: a) Coordenèr e endrezèr la politiches e la scomenzadives de emportanza per smendrèr l entesseament da lumes metudes en esser sul tegnir de la Provinzia; b) Tor sù l pian provinzièl de intervent per prevegnir e smendrèr l entesseament da lumes, dant che sie fora n an da la data de aproazion de chesta lege; c) Defenir, delaìte del pian aldò de la letra b), i elemenc prinzipèi per meter jù i pians de comun o soracoamunèi de intervent per smendrèr l entesseament da lumes; d) Troèr fora, con regolament, i intervenc che vèrda i impianc de la lumes defora, neves e jà en esser, per chi che vegn domanà l autorisazion e la modalitèdes de besegn per la dèr fora; e) Portèr inant, a una co la comunitèdes e i comuns, scomenzadives de formazion en cont de lumes, se emprevalan ence de la colaborazion de la sociazions che se cruzia de entesseament da lumes, de ordegn profescionèi e de enc e sociazions competenc te chest ciamp; f) Publichèr na relazion ogne trei egn en cont de l stat de metuda en doura del pian provinzièl de intervent per la prevenzion e l smendrament de l entesseament da lumes; g) Dèr fora didamenc ai comuns acioche i enjigne i pians de comun de intervent e percheche i adatee i impianc publics de la lumes esternes en esser ai criteries tecnics pervedui da la lege. Con deliberazion de la Jonta provinzièla n dai 30 de dezember del 2009 l é stat aproà l pian provinzièl per prevegnir e smendrèr l entesseament de la lumes aldò de l articol 4 de la L.P. dai 3 de otober del 2007, n. 16, e l 1

2 all art. 4 della L.P. 3 ottobre 2007, n. 16, e il regolamento di attuazione della L.P. 3 ottobre 2007, n. 16. Con Decreto del Presidente della Provincia dd. 20 gennaio 2010, n. 2-34/Leg. è stato emanato il regolamento di attuazione della L.P. 3 ottobre 2007, n. 16 risparmio energetico e inquinamento luminoso e del piano provinciale di intervento per la prevenzione e la riduzione dell inquinamento luminoso. Ai sensi del comma 2 dell articolo 3 della citata Legge Provinciale 16/2007 i Comuni devono dotarsi, entro due anni dall entrata in vigore del Piano provinciale di intervento per la prevenzione e la riduzione dell inquinamento luminoso, di un Piano comunale di intervento per la riduzione dell inquinamento luminoso denominato Piano Regolatore dell illuminazione comunale PRIC per disciplinare i nuovi impianti di illuminazione pubblica esterna in conformità della normativa vigente. A tal fine l APE provvede alla concessione di contributi a soggetti pubblici per la realizzazione di interventi finalizzati alla riduzione dell inquinamento luminoso. L Amministrazione comunale ha pertanto deciso di dotarsi di un PRIC accedendo agli incentivi economici in parola disponibili sul bando N. 1/2010 P.O. FESR 2007/2013. A tal fine con determina del Responsabile dell Ufficio Tecnico 2 n. 265/72-UT di data 16 novembre 2011 (integrata con successiva determina n. 274/63 UT2) è stato incaricato l ing. Lorenzo Rizzoli dello Studio HSG Ingegneria con sede in Via Praga 7 a Trento della predisposizione e redazione del PRIC. Visti ed acquisiti agli atti gli elaborati predisposti l ing. Lorenzo Rizzoli dello Studio HSG, datati 16 ottobre Vista la delibera del Consiglio Comunale n. 38 del 28 novembre 2012 con cui si è disposto: 1. Di approvare il PRIC Piano Regolatore dell Illuminazione comunale, redatto dall ing. Lorenzo Rizzoli Studio HSG Ingegneria con sede in Via Praga 7 a Trento e datati ottobre 2012 composto dai seguenti elaborati: - Relazione descrittiva; quadri elettrici Gries e Canazei; quadri elettrici Alba e Penia; regolament de metuda en doura de la LP dai 3 de otober del 2007, n. 16. Con Decret del President de la Provinzia dai 20 de jené del 2010, n. 2-34/Leg. l é stat manà fora l regolament de metuda en doura de la LP dai 3 de otober del 2007, n. 16 sparagn energetich e entesseament da lumes e del pian provinzièl de intervent per la prevenzion e l smendrament de l entesseament da lumes. Aldò del coma 2 de l articol 3 de la Lege Provinzièla 16/2007 i Comuns i cogn se endotèr, dant che vae fora doi egn da la jita en doura del Pian provinzièl de intervent per la prevenzion e l smendrament de l entesseament da lumes, de un Pian de comun de intervent per l smendrament de l entesseament da lumes co l inom de Pian Regolator de la lumes de comun PRLC per endrezèr i neves impianc de lumes publiches esternes aldò de la normativa en doura. Per chest fin l APE se cruzia de dèr fora contribuc a sogec publics per endrezèr intervenc per smendrèr l entesseament da lumes. L Aministrazion de comun l à donca dezidù de se endotèr de n PRLC co se emprevaler di didamenc economics scric dant a la leta su l avis n. 1/2010 P.O. FESR 2007/2013. Per chest con determinazion del Responsabol de l Ofize Tecnich 2 n. 265/72-UT dai 16 de november del 2011 l é stat enciarià l enjegner Lorenzo Rizzoli del Studie HSG Ingegneria con senta te strèda Praga 7 a Trent de enjignèr l PRLC. Vedù e registrà te la documentazion de comun elaboré metui jù da l enj. Lorenzo Rizzoli del Studie HSG, dai 16 de otober del 2012; Vedù la deliberazion del Consei de Comun n. 38 dai 28 de november del 2012 con chela che l é stat dezidù: 1 de aproèr l PRLC Pian Regolator Lumes de Comun, metù jù da l enj. Lorenzo Rizzoli Studie HSG Ingegneria con senta te Strèda Praga 7 a Trent de otober del 2012 metù adum da chisc elaboré: - Relazion descritiva; coleamenc e chèdres eletrics Gries e Cianacei; coleamenc e chèdres eletrics Dèlba Penia; 2

3 - Planimetria Generale: classificazione illuminotecnica dei corpi Gries e Canazei; - Planimetria Generale: classificazione illuminotecnica dei corpi Alba e Penia; - Planimetria Generale: Sorgenti luminose Gries e Canazei; - Planimetria Generale: Sorgenti luminose Alba e Penia. 2. Di disporre il deposito della presente deliberazione e degli atti costituenti il PRIC Piano Regolatore dell Illuminazione comunale presso gli uffici comunali per trenta giorni consecutivi, previo avviso da pubblicarsi sul Bollettino Ufficiale della Regione Trentino Alto Adige, all Albo Comunale informatico, informando chiunque ne abbia interesse circa la possibilità di prenderne visione e di presentare, entro il periodo di deposito, osservazioni nel pubblico interesse.. Dato atto che l avviso di deposito del Piano Regolatore dell Illuminazione comunale è rimasto in deposito per la libera visione al pubblico per trenta giorni consecutivi, affinché chiunque abbia interesse possa presentare osservazioni, e che dell avvenuto deposito si è provveduto a dare avviso con pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Trentino Alto Adige (BUR n. 49/III del avviso n. 1291/2012/G), all Albo Comunale (Rende noto pubblicato dal 30 novembre 2012 al 01 gennaio 2013) e sul quotidiano locale Trentino (avviso pubblicato in data 02 dicembre 2012). Rilevato che durante il periodo di pubblicazione è pervenuta una sola osservazione datata 05 dicembre 2012, e segnatamente del sig. Thomas Amplatz, in qualità di Assessore comunale, il quale ha chiesto l integrazione del lavoro svolto con ulteriori tavole di carattere generale in grado di riepilogare le informazioni contenute nella relazione descrittiva in maniera tale da consentire un immediata lettura agli uffici comunali ed ai tecnici che in futuro dovranno farne uso. Nello specifico viene richiesto di produrre ulteriori tavole grafiche che descrivano le tipologie dei corpi illuminanti, il quadro di riferimento e la descrizione della composizione dell intera struttura del corpo illuminante.. Dato atto che l Amministrazione ha espresso l intenzione di recepire quanto domandato dall Assessore comunale, e sulla scorta di tale tecnica de la lumes de Gries e Cianacei; tecnica de la lumes de Dèlba e Penìa; - Planimetria Generèla: Fontènes lumes Gries e Cianacei; - Planimetria Generèla: Fontènes lumes Dèlba e Penìa; 2. de dezider che vegne depojità chesta deliberazion e la documentazion che vèrda l PRLC, Pian Regolator de la Lumes de Comun, ti ofizies de Comun per trenta dis a la longia, con avis dantfora sul Boletin Ofizièl de la Region Trentin Sȕ dtirol, su l Albo de Comun Informatich, per meter en consaputa duc chi che à enteress en cont de la possibilità de tor vijion e portèr dant, dant che sie fora l trat de temp de depojit, osservazions per l enteress publich.. Dat at che l avis del depojit del Pian Regolator de la Lumes de Comun l é stat a la leta de la jent per trenta dis a la longia, per ge dèr l met a chi che à enteress de portèr dant osservazions, e che del depojit l é stat dat informazion ence tras la publicazion sul Boletin Ofizièl de la Region Trentin Sȕ dtirol (BUR n. 49/III del avis n. 1291/2012/G), su l Albo de Comun (Rende noto publicà dai 30 de november del 2012 al 1 m de jené del 2013) e sul folio Trentino (avis publicà ai 2 de dezember del 2012). Vedù che endèna l trat de temp de publicazion l é stat portà dant demò na osservazion dai 5 de dezember del 2012 e avisa dal segnor Thomas Amplaz, desche Assessor de comun, che l à domanà che vegne fat na integrazion al lurier fat portan dant de autra tabeles de sort generèla desche sumèda de la informazions de la relazion descritiva per ge dèr l met al personal di ofizies de comun e ai tecnics tel davegnir da poder entener sobito de cheche se trata. Avisa vegn domanà de enjignèr de autra tabeles grafiches che mete dant la sort de lumes, l chèder de referiment e la descrizion de coche l é metù adum duta la strutura de la lumes. Dat at che l Aministrazion l à palesà de voler tor sù chel che l é stat portà dant da l Assessor de comun, e aldò de chest voler ge é stat domanà al tecnich profescionist che à metù jù l pian de 3

4 intendimento è stato chiesto al tecnico professionista redattore del piano di produrre ulteriori elaborati che soddisfino quanto richiesto dall Assessore comunale nella nota data 20 dicembre 2012, nonché di produrre il documento di sintesi necessario ai fini della rendicontazione finanziaria dell intervento a valere sul bando 1/2010 P.O. FESR 2007/2013 dell Agenzia Provinciale per l Energia. Rilevato che in data 20 dicembre 2012 prot sono stati ripresentati gli elaborati relativi al PRIC Piano Regolatore dell Illuminazione pubblica, a firma dell Ing. Lorenzo Rizzoli, integrati secondo le osservazioni presentate e quanto richiesto dall Amministrazione comunale. Inoltre in particolare il professionista ha provveduto anche a correggere un errore materiale sulle tavole Planimetria Generale: Sorgenti luminose Gries e Canazei e Planimetria Generale: Sorgenti luminose Alba e Penia. Ritenuto il lavoro completo ed evidenziato che il piano depositato rappresenta un efficace strumento per intervenire sulla riduzione dell inquinamento luminoso, nonché un valido supporto nella sostituzione dei corpi illuminati del paese, oltre che sulla scelta strategica degli interventi da realizzare. Dato atto: - che il bando 1/2010 P.O. FESR 2007/2013 dell Agenzia Provinciale per l Energia prevedeva quale termine di rendicontazione quello di un anno e tre mesi dalla comunicazione di concessione di contributo pervenuta in data 24 ottobre 2011 prot (nota dell Agenzia Provinciale per l Energia di data 18 ottobre 2011 prot. PAT/RFS ); - che tra la documentazione da inoltrare al competente servizio provinciale vi è il provvedimento dell Amministrazione attestante l avvenuta attuazione dell iniziativa; - che la Giunta comunale con delibera n. 3 del 09 gennaio 2013, nelle more della seconda adozione da parte del Consiglio Comunale, ha proceduto ad un approvazione ai fini del finanziamento del PRIC Piano Regolatore dell illuminazione comunale negli elaborati presentati in data 20 dicembre 2012 dall Ing. Lorenzo Rizzoli. Ritenuto opportuno e doveroso procedere enjignèr de etres elaboré en referiment a chel che l à domanà l Assessor de comun con letra dai 20 de dezember del 2012, estra che de portèr dant l document de sumèda che fèsc besegn per la rendicontazion finanzièla de l intervent a valer sul bando 1/2010 P.O. FESR 2007/2013 de l Agenzìa Provinzièla per l Energìa. Conscidrà che ai 20 de dezember del 2012 protocol 9355 l é stat portà dant da nef i elaboré en referiment al PRLC Pian Regolator Lumes de Comun, sotscrita da l enj. Lorenzo Rizzoli, integré aldò de la osservazions portèdes dant e domanèdes da l Aministrazion de comun. Estra apede l profescionist l se à cruzià de comedèr n fal materièl su la tabeles Planimetria Generèla: Lumes Gries e Cianacei e Planimetria Generèla: Lumes Dèlba e Penìa Dezidù che l lurier l é stat fat e metù al luster che l pian che l é stat depojità raprejenta n strument percacent per smendrèr l entesseament da lumes, estra che n bon didament per mudèr fora la lumes de paìsc, e per fèr na valutazion strategica di intervenc che fèsc besegn. Dat at: - che l bando 1/2010 P.O. FESR 2007/2013 del l Agenzìa Provinzièla per l Energìa l pervedea desche termin per la rendicontazion n an e trei meisc da la comunicazion de conzescion de contribut ruèda ai 24 de otober del 2011 prot (nota de l Agenzìa Provinzièla per l Energìa dai 18 de otober del 2011 prot. PAT/RFS ); - che anter la documentazion che ge volea manèr al servije provinzièl competent l é l provediment de l Aministrazion che atestea che l é stat metù en doura la scomenzadiva; - che la Jonta de Comun con delibera n. 3 dai 09 de jené del 2013, a cajon di entardivamenc de la seconda adozion da pèrt del Consei de Comun, l à dezedù de fèr n aproazion per l finanziament del PRLC Pian Regolator Lumes de Comun en referiment ai elaboré porté dant ai 20 de dezember del 2012 da l enj. Lorenzo Rizzoli. Ritegnù utol e de besegn prozeder a l aprovazion del PRLC Pian Regolator Lumes 4

5 all approvazione del PRIC - Piano Regolatore dell Illuminazione comunale da parte del Consiglio Comunale. Visto il D.P.Reg. 1 febbraio 2005 n. 3/L e in particolare gli articoli 26 e 59. Visto lo Statuto comunale. Con 13 voti favorevoli, 0 astenuti espressi per alzata di mano dai 13 Consiglieri presenti, DELIBERA 1. Di approvare il PRIC Piano Regolatore dell Illuminazione comunale, redatto dall ing. Lorenzo Rizzoli Studio HSG Ingegneria con sede in Via Praga 7 a Trento assunti al protocollo comunale in data 20 dicembre 2012 composto dai seguenti elaborati: - Relazione descrittiva; - Documento di sintesi; - Allegati tecnici; quadri elettrici Gries e Canazei; quadri elettrici Alba e Penia; - Planimetria Generale: classificazione illuminotecnica dei corpi Gries e Canazei; - Planimetria Generale: classificazione illuminotecnica dei corpi Alba e Penia; - Planimetria Generale: Sorgenti luminose Gries e Canazei; - Planimetria Generale: Sorgenti luminose Alba e Penia; - Planimetria Generale: Corpi illuminanti Gries e Canazei; - Planimetria Generale: Corpi illuminanti Alba e Penia; - Planimetria Generale: Gries e Canazei; - Planimetria Generale: Alba e Penia. 2. Di dare atto che avverso la presente deliberazione sono ammessi i seguenti ricorsi: - opposizione alla Giunta Comunale, entro il periodo di pubblicazione, ai sensi dell art. 79, comma 5 del D.P.Reg , n. 3/L; - ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale di Trento, entro 60 giorni, ai sensi dell art. 29 del D.Lgs , n de Comun da pèrt del Consei de Comun. Vedù l D.P.Reg. dal 1 m de firé del 2005 n. 3/L e mascimamenter i articoi 26 e 59. Vedù l Statut de comun. Con 13 stimes a favor e 0 de contra palesèdes con man uzèda dai 13 Conseieres che à tout pèrt, DELIBEREA 1. De aproèr l PRLC Pian Regolator Lumes de Comun, metù jù da l enj. Lorenzo Rizzoli studie HSG Ingegneria con senta te Strèda Praga 7 a Trent registrà tel protocol de comun ai 20 de dezember del 2012 e metù adum da chisc elaboré: - Relazion descritiva; - Document de sumèda; - Enjontes tecniches; coleamenc e chèdres eletrics Gries e Cianacei; coleamenc e chèdres eletrics Dèlba Penia; tecnica de la lumes de Gries e Cianacei; tecnica de la lumes de Dèlba e Penìa; - Planimetria Generèla: Fontènes lumes Gries e Cianacei; - Planimetria Generèla: Fontènes lumes Dèlba e Penìa; - Planimetria Generèla: Lumes Gries e Cianacei; - Planimetria Generèla: Lumes Dèlba e Penìa; - Planimetria Generèl: Gries e Cianacei; - Planimetria Generèl: Dèlba e Penìa. 2. De dèr at che contra chesta deliberazion se pel portèr dant chisc recorsc: - oposizion a la Jonta de comun dant che sie fora l trat de temp de sia publicazion, aldò de l art. 79, coma 5 del D.P.Reg. da l , n. 3/L; - recors al Tribunèl Aministratif Regionèl de Trent, dant da 60 dis, aldò de l art. 29 del D.Lgs. dai , n 104; 5

6 104; - ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, entro 120 giorni, ai sensi dell art. 8 del D.P.R , n recors straordenèr al President de la Republica, dant che sie fora 120 dis, aldò de l art. 8 del D.P.R. dai , n