Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1 Febbraio Anno VI - n 1/ Aut Trib di Bs n 30/99 - Sped in a p - 45% - 1,00 - Art 2 comma 20/b L 662/96 - Fil di Brescia - Editrice La Rosa - Via Lippi 6 - Bs - CONTIENE I P - I R Il Carnevale a Concesio La nuova sede degli Alpini Il pellegrinaggio a Roma

2

3 Il Sindaco Diego Peli sommario 2 Un grande complesso in via Mattei 3 Bilancio da 13 milioni di euro 7 Farmacia: la nuova gestione porta bene 7 Il filo e la concia 9 Cosa si fa per la tutela dell ambiente 11 Biblioteca: cresce la passione per la lettura 12 Casa di Riposo: curare il nonno in casa 13 Stretta di mano tra Comune e Oratori 14 Ambiente: decolla Agenda S Rocco: salvati due gioielli 18 Carnevale: vince la Primavera 21 Gruppi Consiliari 1/2004 Direttore responsabile DIEGO PELI Redazione ROSARIA POINELLI Autorizzazione del Tribunale di Brescia n 30 del Realizzazione D G M - Brescia Stampa Tip Mario Squassina - Brescia Il trasloco del presidio sanitario è stato voluto dall ASL Una nuova sede dell Asl è stata aperta in via Sabin, accanto alla scuola materna di Cà de Bosio: 250 metri quadrati distribuiti su due piani, dove i cittadini trovano lo psicologo, l assistente sociale e sanitario, l ostetrica, i servizi vaccinazioni e prelievi, oltre alla commissione invalidi civili Nel nuovo presidio, oltre agli ambulatori, anche due sportelli: il primo per la scelta e la revoca dei medici di base e dei pediatri; il secondo per la richiesta dei modelli per l estero (E111) e per il ritiro delle pratiche di esenzioni, invalidità civile, protesi e modifiche dei piani terapeutici per soggetti affetti da diabete e celiachia Per l Amministrazione comunale un importante impegno finanziario, 135mila euro; all Asl sono rimaste le spese per le attrezzature e per gli arredi Il trasloco ha creato però dei malumori, qualcuno dice che l ubicazione del presidio è fuori mano, scomoda, soprattutto per le persone anziane che non guidano l automobile, che gli spazi sono alquanto ridotti e che manca l ascensore Voglio precisare che l ascensore c è, e quindi per le persone anziane non ci sono problemi per salire la rampa di scale fino al primo piano precisa il sindaco, Diego Peli Voglio inoltre sottolineare che la decisione del trasferimento non è stata nostra, ma dell azienda ospedaliera Che, come si sa, sta attuando una politica volta a ridurre i costi al massimo Tengo a precisare che i servizi sanitari sono di competenza delle Asl, e non dei Il sindaco Diego Peli Comuni Noi, come amministrazione, abbiamo dato in precisa che il comodato all Asl i locali, ma per il servizio sanitario non c era altra alternativa: il trasferimento da via De Gasperi trasferimento degli ci è stato imposto dall Asl che ci disse a chiare lettere ambulatori da che, se non avessimo approvato il trasloco, avremmo via De Gasperi a corso il rischio di perdere alcuni servizi In aggiunta è meglio ricordare che su via De Gasperi avremmo dovuto via Sabin è stato avere questi servizi: consolidamento servizi di CPS, Centro Diurno per psichiatrici, comunità alloggio per psi- deciso dall ASL chiatrici,ambulatori specialistici dall'ospedale Civile di L Amministrazione Brescia o in alternativa ambulatori per medici di base comunale ha Come si può notare una gamma di servizi che mutano nel tempo ma migliorano la qualità, pertanto non avevamo altra scelta La nostra preoccupazione è sempre acconsentito per mantenere stata quella di mantenere in atto un servizio indispensabile per la popolazione come è questo Noi diamo la no- in atto il servizio stra collaborazione per superare vecchi sistemi e per creare servizi più efficienti, in sintonia con i bisogni del momento, e questo presidio è un esempio del rapporto costruttivo con l Asl provinciale Cosa ne sarà dei locali vuoti di via De Gasperi? L'assessore Pau, preoccupato che i locali di via de Gasperi sono a tutt'oggi quasi tutti vuoti e sapendo delle difficoltà operative su via Sabin, si è fatto portavoce della proposta che, se le cose non migliorano, di riportare alcuni servizi in via De Gasperi, in particolare il servizio vaccinazioni e cambio medico Abbiamo perciò chiesto di riunire la conferenza dei servizi per decidere in merito, in modo tale che si possano riutilizzare questi locali, concessi dal Comune in comodato fino al 2006 Nostro impegno è quello di dare ai cittadini un servizio sanitario coerente con le loro esigenze Quanto accade a Concesio è un esempio di come oggi il servizio sanitario pubblico guardi soprattutto a ridurre spazi e personale L azienda ospedaliera è impegnata a risolvere grossi problemi nell ospedale cittadino, ma ci auguriamo che i dirigenti rispondano al più presto ai quesiti posti dall assessore Pau e permettano, entro il 2004, di ripristinare un servizio sanitario più compatibile con le nostre esigenze n febbraio CONCESIO 1

4 Febbraio Anno VI - n 1/ Aut Trib di Bs n 30/99 - Sped in a p - 45% - 1,00 - Art 2 comma 20/b L 662/96 - Fil di Brescia - Editrice La Rosa - Via Lippi 6 - Bs - CONTIENE I P - I R Il Carnevale a Concesio La nuova sede degli Alpini Il pellegrinaggio a Roma

5

6 Assessore Angelo Contessi Un grande complesso in via Mattei Gli edifici della Protezione Civile e della Casa delle associazioni hanno ormai preso forma, mentre quello della Biblioteca ha delineato da poco la sua ossatura in legno lamellare Quando l intero complesso sarà terminato il via vai di alpini, cacciatori, volontari, studenti e simpatizzanti dei tre gruppi che avranno una loro sede nelle nuove costruzioni animerà di certo la via Mattei, destinata, dunque a diventare uno dei luoghi più vissuti del comune Secondo le previsioni dell assessore Contessi il cantiere della casa delle associazioni verrà ultimato in primavera, e per i gruppi Alpini Concesio, Cacciatori Anuu e Federcaccia quel giorno sarà una data storica Dopo anni di attesa, finalmente le tre associazioni avranno una sede tutta loro, senza dover chiedere più ospitalità a nessuno Il che, dicono i capogruppo, determinerà un deciso rilancio delle iniziative che, come sappiamo, riguardano in particolare la tutela dell ambiente nei suoi diversi aspetti: dalla salvaguardia di aree protette alla pulizia delle rive del Mella e dei boschi al rimboschimento di aree abbandonate e depauperate dalla vegetazione La nuova moderna sede rappresenta per le tre associazioni non solo un traguardo atteso da anni, è anche il tangibile riconoscimento dell Amministrazione comunale che, con la cessazione del diritto di superficie del terreno su cui sorge la costruzione, ha inteso dare esplicita legittimazione ad un corpo mi- litare di indiscussa valenza come sono le Penne nere e a una tradizione antica come quella venatoria, che nella nostra valle vanta una storia con radici molto profonde A pochi passi dalla Casa delle associazioni è ben visibile la nuova sede della Protezione civile E anche per gli 85 volontari, addestrati per intervenire non appena nubifragi, incendi, inondazioni, terremoti dovessero mettere in pericolo il nostro territorio, i disagi stanno per finire Ora la loro sede è risicata negli uffici comunali, ma con il trasloco in via Mattei, per il gruppo, in uno spazio proprio, ogni progetto, ogni iniziativa sarà di più facile attuazione E spinti da nuovo entusiasmo, da una rinnovata carica di impegno, i volontari verdi daranno prova di La via è destinata a diventare uno dei luoghi più vissuti del nostro comune saper fare anche in campi che esulano dallo stretto ambito della protezione civile Associazioni volontarie e studenti, le une a due passi dagli altri Infatti nell area adiacente alla casa delle associazione sta per sorgere la nuova Biblioteca L imponente edificio il progetto è del tutto simile ad un palazzetto dello sport con tetto a volta in legno lamellare, dell architetto Riccardo Gardoni, direttore dei lavori in primavera verrà aperto agli studenti e agli adulti amanti della lettura La nuova biblioteca, studiata per rispondere alle esigenze di chi studia e di chi fa ricerca,di chi vuole sfogliare libri o riviste e di chi invece vuole viaggiare sulle reti internet, sarà dotata delle più moderne tecnologie informatiche n A San Vigilio gli Alpini prendono posto all ultimo piano dell ex Cottinelli Il 2004 vedrà l intervento definitivo (per 165 mila euro), quello all ultimo piano, dell ex casa Cottinelli Sarà destinato agli Alpini della frazione Già da qualche mese il fabbricato che sorge davanti alla chiesa parrocchiale, dopo lunghi anni di abbandono (solo il pianterreno dai primi anni 90 ospita il Comitato di solidarietà), è tornato ad essere finalmente abitato da inquilini che fanno rivivere le vecchie mura di quella che un tempo fu la scuola elementare e poi l asilo delle Ancelle della Carità E rivive grazie ai gruppi dell Ana (associazione nazionale Alpini, sezione San Vigilio), i Combattenti e Reduci, Cesar onlus, il Palio di San Vigilio Sempre a San Vigilio, in primavera, sarà aperta la strada che porta alla chiesetta di San Velgio Un luogo che, con il nuovo percorso, di più facile accesso, è destinato a diventare meta di passeggiate e di incontri ricreativi Chi invece ama andare in bicicletta con l arrivo della nuova stagione potrà pedalare lungo il Mella fino alle scuole di Costorio: sarà infatti prolungata la pista ciclopedonale che già corre lungo il fiume, fino a via Mazzini e verso sud, fino a Campagnola 2 CONCESIO - febbraio 2004

7 Assessore Nicoletta Guerini Bilancio da 13 milioni di euro L entrata più significativa è quella dell Ici che porta nelle casse comunali 2 milioni di euro (40% delle entrate) I contributi statali rappresentano il 37% delle entrate Ammonta a 13 milioni di euro il totale delle entrate del nostro Comune Amministrato dall assessore Nicoletta Guerini il bilancio pubblico chiuderà anche il 2004 in pareggio, secondo la procedura abituale Vediamo quali sono le entrate più significative Al primo posto l ICI che porta nelle casse comunali 2 milioni di euro (pari al 40% delle entrate tributarie), seguono i contributi statali (che nel 2004 sono però diminuiti dell 11% rispetto al 2003) (37%), la tassa rifiuti (17%), le multe, e i servizi non gratuiti erogati ai cittadini Le spese del personale degli uffici comunali (63 dipendenti) ammontano a circa 2 milioni di euro; circa 4 milioni di euro vengono spesi per dare sostegni alle fasce deboli della comunità, un milione di euro vengono invece spesi per l acquisto di beni necessari alla gestione amministrativa Il resto per rendere l azienda amministrativa il più efficiente e funzionale possibile Diversi sono i progetti in atto Innanzitutto, onde creare un più stretto rapporto con i cittadini, verrà reso operativo l ufficio delle Numerose sono le opere previste per l anno in corso: proseguimento della pista ciclabile lungo il Mella fino a Costorio, nuove rotatorie, completamento ex casa Cottinelli, ampliamento cimitero della Pieve, costruzione del centro sportivo polivalente febbraio CONCESIO 3

8 4 CONCESIO - febbraio 2004 relazioni con il pubblico (Urp), ora in fase di organizzazione Due operatori avranno il compito di informare i cittadini sui servizi, le iniziative, i programmi in atto E, attraverso apposite schede, verrà, di volta in volta, monitorato il grado di consenso ricevuto da parte degli utenti L Ici, come abbiamo detto, è la tassa più significativa per il bilancio comunale Tassa che ognuno di noi paga nella misura del 4,5 per mille per la prima casa, del 7 per mille per la seconda, per le aziende e i terreni fabbricabili Stiamo procedendo nel lavoro di correzione delle anomalie, apriremo uno sportello per dare ai cittadini tutte le informazioni necessarie, e spediremo presto una lettera per informare della situazione

9 L opera più onerosa sarà il palazzetto dello sport di via Marconi: 2 milioni di euro finanziati dal Comuni e altri due milioni da capitali privati catastale che risulta al Comune, in modo che ognuno possa verificarne l esattezza e, semmai, dare comunicazione agli uffici comunali di eventuali errori o anomalie informa l assessore Guerini Tassa rifiuti Aumenterà, come previsto dal decreto Ronchi che trasforma la tassa in tariffa, del 12% medio per raggiungere il pareggio tra spese e entrate L anagrafe, grazie anche alle nuove tecnologie informatiche, diventerà più efficiente e darà immediata comunicazione ai cittadini della data di scadenza dei documenti personali di identità Tra gli investimenti più consistenti per l immediato futuro vediamo il palazzetto polivalente previsto in via Marconi: due milioni di euro a carico del Comune, altri due milioni di euro saranno invece sostenuti da capitali privati, secondo la formula del mutuo privato-pubblico (project financing) La nuova biblioteca costerà all incirca un milione di euro (840mila euro l edificio, altri 153 per gli arredi e le attrezzature informatiche) E numerose altre sono le opere previste per l anno in corso Si va dal proseguimento della pista ciclabile lungo il Mella fino a Costorio, a nuove rotatorie, al completamento della ex casa Cottinelli, all ampliamento del cimitero della Pieve n febbraio CONCESIO 5

10 San Vigilio si mobilita per aiutare i bimbi poveri del Burundi Costruire una scuola a Gitega, nel cuore dell Africa, nel martoriato Burundi Una scuola, forse è un eufemismo La struttura in quel paese dove i bambini vivono nelle strade diventerà anche dormitorio E questo un altro traguardo che il Comitato di solidarietà di S Vigilio è certo di raggiungere Una pronta risposta al grido di appello della volontaria laica, Cesarina Alghisi, concesiana, che dal 1969, esattamente da 35 anni, si prodiga per portare aiuto ai bambini poveri di quel Paese dimenticato Oggi di anni la donna ne ha 72, ma non molla, e si è rivolta al gruppo di volontari guidato da Ruggero Saiani, che, sul cammino della solidarietà ha segnato numerosissime tappe Poteva dire di no? Certamente no Ed eccolo di nuovo all opera Una grandissima opera Questa è la più impegnativa fra tutte le gare di solidarietà dice Ruggero Saiaini ma ce la faremo, a fine anno dovremmo avere raccolto 100mila euro, non sono pochi, ma sono certo che li avremo Abbiamo presentato domande di contributo a Regione e Provincia, abbiamo scritto alla Conferenza episcopale italiana e all Unione europea continua Saiani e siamo sicuri che altri contributi arriveranno La provvidenza ci darà una mano Il Comitato di solidarietà al lavoro per raccogliere fondi (servono 450mila euro) per costruire la scuola elementare chiesta dalla volontaria Cesarina Alghisi In tutto servono 450mila euro per l intera struttura, ma si procederà per tappe, e anno dopo anno, la forza che anima il gruppo raggiungerà il traguardo Già sono stati raccolti 35mila euro, offerti da privati; altri euro li ha dati il Comune, 5mila euro sono stati elargiti dall organizzazione ECCO COME VIENE SPESO IL DENARO 1 euro = 1 mattone 10 euro = 10 mattoni 25 euro = 1 sacco di cemento 50 euro = 1 mesi di stipendio di un insegnante 75 euro = il salario di 1 mese di un manovale 100 euro = il salario di un mese di un operaio specializzato Cuore Amico di don Armando Nolli, denaro già speso per l acquisto del terreno circa 12mila metri quadrati per la costruzione della struttura che ospiterà bambini e ragazzi ruandesi, abbandonati, orfani, derelitti, che oggi vivono ai margini delle strade, mendicando, senza un lavoro La scuola darà asilo soprattutto ai più disperati, quelli che non hanno letteralmente nulla, a tutti verrà dato anche da mangiare e un luogo dove dormire E verrà insegnato loro un lavoro con i corsi per muratori, elettricisti, meccanici, agronomi; taglio e cucito invece è previsto per le ragazze Lo studio Adami e Ronchi ha realizzato gratuitamente il progetto della struttura Mancano ancora parecchi euro, ma Ruggero Saiani è certo di non deludere le attese dei bambini che già, come si vede dal dipinto che pubblichiamo arrivato in questi giorni a San Vigilio, si sono messi al lavoro La gara di generosa solidarietà è aperta, e di euro chi dà poche decine, chi invece ne dà centinaia - ne stanno arrivando giorno dopo giorno Il Comitato di solidarietà è aperto nella sede di San Vigilio, ex Cottinelli, davanti alla chiesa, dalle 15 alle 17; la domenica dalle 10 alle 12 Per informazioni telefonare al n Chi volesse fare delle offerte può utilizzare il c/c postale n o il c/c bancario n del Credito Coop di Brescia, agenzia di Concesio n 6 CONCESIO - febbraio 2004

11 Farmacia La nuova gestione porta bene Dal marzo 2003 la farmacia comunale di via Europa è entrata a far parte della società a responsabilità limitata ASF accanto a Sarezzo, Villa Carcina e Gardone Valtrompia passando da azienda pubblica a pubblico-privata Il cambio di assetto gestionale ha favorito nettamente il bilancio della farmacia che ha visto salire il fatturato del 17% (da ricordare che parte degli utili spettano al Comune) Cosa è successo? Per chi non lo sapesse le farmacie comunali ade- renti al sistema Asf restano di proprietà comunale, ma la loro gestione diventa di tipo privato E come ogni azienda privata le pratiche burocratiche, il cui lento iter è Da quando, da azienda comunale è diventata pubblico-privata, si è registrato un aumento di utenti Salito di conseguenza anche il fatturato spesso causa di paralisi all interno del sistema pubblico, diventano più facili e rapide spiega Rineo Carola, membro del Consiglio di Amministrazione La nuova gestione privata dà potere al consiglio di amministrazione di prendere decisioni immediate sugli acquisti e sulle strategie di vendita, ma dà mandato anche di procedere nelle nuove assunzioni del personale senza dover ricorrere a concorsi o appalti (solitamente causa delle lentezze di cui soffre l apparato statale) Tutto ciò ha portato a concreti vantaggi E non solo di carattere economico L aumento degli utenti e delle vendite è il segno che la nuova gestione risponde alle esigenze del momento Con ottimi benefici per i cittadini e per le casse comunali n febbraio CONCESIO 7

12 Buono di 150 euro ai genitori di neonati NUOVI SERVIZI SOCIALI Per chi soffre la solitudine si aprono due centri La solitudine e la depressione sono alcuni dei mali del nostro tempo, ed è per dare un aiuto a chi ne soffre che, da parte delle amministrazioni, stanno per essere varati progetti di carattere sociale e psicologico che coinvolgono l'intero territorio valtrumplino Il Progetto famiglia sta per decollare in 18 comuni della Valtrompia Si tratta di un centro studiato per le famiglie con persone disabili, per i coniugi separati con figli che non sanno come affrontare la separazione nè dare spiegazioni corrette ai minori Anche le coppie incapaci di trovare soluzioni coerenti di fronte a momenti difficili possono rivolgersi agli operatori dei centri Abituare le persone al dialogo, indagare nell'inconscio, analizzare il perché di certi comportamenti anomali: questo è il cardine su cui si basano i due centri Un punto di riferimento per chi soffre la solitudine, per chi è prigioniero di angosce esistenziali e depressioni Le sedi previste sono localizzate a Gardone presso la cooperativa Andropolis, e a Lumezzane Un altro centro verrà aperto, in futuro, nella bassa valle Per informazioni telefonare ai numeri: (sede di Lumezzane) e (sede di Gardone) lasciando un messaggio alle segreterie Per informazioni non telefoniche sono aperti i due centri: Gardone: lunedì dalle alle e giovedì dalle alle 13 00: Lumezzane: lunedì dalle alle e giovedì dalle alle n Una nascita è sempre un evento di grande gioia E il sindaco di Concesio Diego Peli, l assessore Pau e il consigliere comunale Domenica Troncatti intendono essere partecipi di un momento familiare tanto importante con un gesto che, per quanto modesto, dimostra quanto l'amministrazione comunale sia sensibile a sostenere la crescita demografica, in un periodo come il nostro nel quale di bambini ne nascono veramente pochi Consapevole che la contrazione delle nascite in questi anni, oltre che ai forti mutamenti sociali, sia anche da attribuire all'elevato costo della vita (e dei figli) il sindaco Peli ha pensato di mettere a disposizione di tutte le famiglie di neonati un buono di 150 euro che potrà essere speso nelle farmacie del comune Nelle case dove è appeso un fiocco rosa o azzurro inoltre verrà recapito, mittente sempre il Comune, il libro Giochi ritrovati di Luciarosa Melzani, che presenta con semplicità e chiarezza il mondo dei giochi infantili dei nostri nonni Un affresco della realtà popolare del nostro passato che riporterà alla memoria dei genitori ricordi sopiti e insegnerà ai più piccoli a conoscere un mondo ormai cancellato Nuovi servizi Ticket per le persone in difficoltà Ticket service Prevede l'elargizione di un buono alle persone in difficoltà finanziarie (l'importo varia a seconda della persona) che può essere speso per generi alimentari, servizi, farmaci, pasti Si tratta di un aiuto reale che evita speculazioni di vario tipo Ticket sui farmaci Sono esentati dal pagamento: gli invalidi civili al 100%; gli invalidi civili minori di 18 anni con indennità di frequenza; i ciechi e i sordomuti; i pazienti sottoposti a terapia del dolore; i titolari di pensione e i familiari a carico purchè appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo, riferito all'anno 2002, non superiore a 8 263,31 euro, incrementato fino a ,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,45 euro per ogni figlio a carico; i disoccupati iscritti agli elenchi anagrafici; i lavoratori in mobilità e i familiari a carico; i lavoratori in cassa integrazione straordinaria e i familiari a carico; i trapiantati di organi con reddito complessivo del nucleo familiare, riferito all'anno 2002, non superiore a ,98 euro Sono inoltre escluse dal ticket le prestazioni finalizzate alla diagnosi precoce dei tumori (art 85 legge 388/2000), come mammografia, pap test, colonscopia, accertamenti specifici per neoplasie Per prestazioni ambulatoriali l'importo massimo per ricetta è fissato a 46 euro Pronto soccorso: se non riveste carattere di urgenza l'importo della visita è di 35 euro per la sola visita; 50 euro se vengono effettuate altre prestazioni diagnostiche Non sono sottoposte al pagamento della quota le prestazioni seguite da ricovero, quelle a seguito di infortunio sul lavoro e quelle effettuate su richiesta degli organi di pubblica sicurezza 8 CONCESIO - febbraio 2004

13 Assessore Emiliano Gallina Cosa si fa per la tutela dell ambiente proiettate delle diapositive con immagini del nostro ambiente da parte delle GEV e dell Anuu Gasparotto Poi i ragazzi verranno accompagnati dai loro insegnanti nelle aree verdi, per procedere alla pulizia dei rifiuti Lezioni all aria aperta che insegneranno alle giovani generazione il rispetto del territorio, le norme corrette per lo CONCESIO PULITO: 20 MARZO Anche quest anno, come negli anni precedenti (2002-3) l iniziativa Concesio pulito, promossa dall assessorato all Ecologia, vedrà all opera diversi gruppi di volontariato, sensibili alla tutela dell ambiente e alla sua valorizzazione, come sono la Sevac, Anuu Gasparotto, Federcaccia, Alpini Concesio e Alpini S Vigilio Non mancherà il Corpo Forestale dello Stato, Stazione di Concesio Verrà pulito dai rifiuti il territorio comunale nei lati della Via Europa dal confine di Brescia al confine con Costorio, i marciapiedi e le aree verdi comunali, la passerella di Costoro, il sottopasso di Campagnola, la zona Centro Sportivo A Moro, la nuova pista ciclabile L appuntamento è per il giorno sabato 20 marzo (sarà rinviata in caso di pioggia) VERDE PULITO: 24 APRILE Legge regionale 14/91 Legge regionale 1/2000 Continua la partecipazione dell Amministrazione comunale all iniziativa promossa dalla Regione Lombardia Da anni il nostro Comune aderisce al progetto di tutela ambientale, che è stato esteso anche ai comuni della Comunità Montana (già effettuata da anni precedentemente alla legge regio- nale dall Ass Anuu Gasparotto in collaborazione con il Comune) Si tratta di pulire dai rifiuti zone adiacenti ai fiumi, laghi, corsi d acqua, aree verdi L iniziativa viene svolta con la partecipazione delle classi della scuola media S Andrea e S Vigilio (circa 100 ragazzi) e con i gruppi di volontari che già danno vita a Concesio pulito, come Sevac, Anuu Gasparotto, Federcaccia, Alpini Concesio, Alpini S Vigilio Anche in questa iniziativa si vedrà la partecipazione del Corpo Forestale dello Stato, Stazione di Concesio, oltre che delle GEV, guardie ecologiche della Valle Trompia Il programma prevede la pulizia delle aree verdi attrezzate così suddivise: w per i ragazzi della scuola media S Andrea: Via Rossini, Camerate, Ca De Bosio, Pascoli w per i ragazzi della scuola media S Vigilio: Via Galilei, A Moro, Bachelet, Cattina, S Giulia Durante la prima ora dell orario di lezioni negli auditorium verranno Una panoramica delle iniziative del nostro comune per la tutela del nostro territorio smaltimento dei rifiuti, i danni che provoca la loro dispersione nell acqua, nel suolo, nell aria Vi sarà l assistenza sanitaria da parte della CRI Gruppo Pionieri Valtrompia sempre presente ad ogni richiesta di partecipazione con personale e mezzi L appuntamento è per sabato 24 aprile (rinviata in caso di pioggia) L Istituto comprensivo inoltre partecipa al concorso sul tema Fuoco indetto dalla C Montana CARTINA SENTIERI Nel giugno 2002 è stata distribuita, in allegato al notiziario, a tutti i cittadini la cartina dei sentieri realizzata dall assessorato all Ecologia in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato, Stazione di Concesio e con i gruppi Sevac, Anuu Gasparotto, Federcaccia, Alpini Concesio, Alpini S Vigilio che si prendono da anni cura di questo patrimonio paesaggistico Nei pressi delle zone di accesso, all inizio dei sentieri, nelle diverse lo- febbraio CONCESIO 9

14 DATE SPAZZAMENTO MECCANICO STRADALE PER IL 2004 Marzo: Aprile: Il servizio nettezza urbana come spazzamento stradale meccanico viene svolto con l impiego di una spazzatrice meccanica/aspirante e con frequenza mensile che effettua la pulizia delle strade accessibili alla macchina operatrice calità comunali, sono state posizionate bacheche su cui è affissa la cartina (plastificata) che ne indica le difficoltà e l itinerario Oltre alle bacheche vi sono segnaletiche in legno indicanti ogni sentiero e le informazioni specifiche che possono essere utili a chi si inoltra nei boschi I cittadini che non fossero in possesso della cartina possono chiederne copia all Ufficio Tecnico Ecologia Gilli, Via Cottinelli, Piazza Paolo VI Nel caso questi contenitori fossero vuoti segnalatelo all Ufficio Tecnico - Ecologia Potete passare a ritirare nel frattempo delle palette (sempre GRATUITE) Sperando che il nostro messaggio giunga ai molteplici possessori di cani e che il cittadino si munisca comunque sempre di un sacchetto quando esce di casa si ringrazia della collaborazione che verrà data! LA RACCOLTA DIFFERENZIATA La raccolta differenziata è in continuo aumento a dimostrazione dell animo ecologista della nostra gente Anche il nostro Comune ha aderito alla sfida per il raggiungimento del 50% della raccolta differenziata dei rifiuti Sfida che ha visto la popolazione di Concesio distinguersi per coscienza ambientalista Da quando è iniziato il servizio della raccolta dell umido (cassonetto marrone) nel marzo 2002 la raccolta infatti è salita del 10% circa Ma il traguardo che punta al 50% non è ancora stato raggiunto, e gli amministratori sollecitano i cittadini a proseguire in questo cammino in difesa dell ambiente Anno ,69% Anno ,58% Anno 2003 circa il 35% Inutile ricordare quanto sia importante l opera del differenziare, del ridurre i rifiuti, del riciclare, del riutilizzare le materie prime come vetro, carta, alluminio! I nuovi residenti e i cittadini che non fossero ancora in possesso del secchiello possono richiederlo o all Ufficio Tributi quando fanno l iscrizione alla tassa o all Ufficio Tecnico - Ecologia (negli orari di apertura al pubblico: lunedì-mercoledì-venerdì e mercoledì 15-18) Verranno forniti del libretto delle istruzioni e del dizionario dei rifiuti! n AREE LORDATE, RACCOLTA DEIEZIONI CANINE Le strade, i marciapiedi, gli spazi verdi lordati dai rifiuti e dagli escrementi non sono piacevoli per nessuno, e tanto meno sono igienici L Amministrazione comunale invita perciò i possessori di cani ad attrezzarsi, durante le loro uscite all aperto, di palette per la raccolta delle deiezioni dei loro animali In particolare si segnala che la sporcizia si presenta più grave nei pressi di passerelle, della pista ciclabile, nelle vicinanze delle aree sportive,sui marciapiedi, nelle aree verdi pubbliche, create per momenti di relax e/o giochi per bimbi Per incentivare l operazione Ambiente Pulito il Comune fornisce un distributore di palette GRATUITE per deiezioni di cani Lo si trova in Via Camerate, Via Sangervasio, Via S Giulia, Via M NUOVI ORARI PER L ISOLA ECOLOGICA Giorno Mattina Pomeriggio LUNEDI CHIUSO / MARTEDI 8 30 / / MERCOLEDI 8 30 /12 15 CHIUSO GIOVEDI CHIUSO / VENERDI 8 30 / / SABATO 8 30 / / La raccolta differenziata dei rifiuti è in progressivo aumento Un impegno quotidiano che ci pone fra i cittadini più ambientalisti della provincia Ed è proprio per agevolare questo percorso che dal 1 marzo entrano in vigore i nuovi orari (a sinistra) all isola ecologica ubicata in Via A Moro in località San Vigilio Il servizio sarà effettuato anche il sabato pomeriggio La variazione di orario darà ai cittadini una possibilità maggiore per poter conferire i rifiuti Qui troveranno cassonetti per: legno, carta-cartone-vetro, metallo, beni durevoli (frigoriferi frigocongelatori ect ), pile esauste, farmaci, toner, tubi catodici e lampade neon Ma ci sono anche cassonetti per i rifiuti ingombranti e per quelli organici, per esempio grosse quantità di sfalci d erba 10 CONCESIO - febbraio 2004

15 Assessore Stefano Retali Biblioteca Cresce la passione per la lettura la passione per la lettura Il progressivo aumento di studenti e adulti nelle sale della nostra biblioteca, documentato dai grafici che E scoppiata pubblichiamo a lato, è il segno concreto che l impegno profuso dai due operatori, Marco e Gianni, sta dando buoni frutti I prestiti nel 2003 sono cresciuti del 40 per cento rispetto all anno precedente E il risultato di un lavoro costante di collaborazione con le scuole materne, elementari e medie, di promozione sul territorio, di ampliamento degli incontri informativi e dei laboratori di promozione alla lettura E oggi il ricco patrimonio di 25mila volumi racchiuso negli scaffali dell edificio di via Rodolfo (la vecchia scuola elementare) è a disposizione dei sempre più numerosi lettori che varcano le soglie per studiare, leggere, fare ricerche, navigare sulle reti internet Perché, oltre al consistente patrimonio librario, la biblioteca è dotata di computer attraverso i quali è possibile collegarsi con i siti informatici Un risultato che giustifica appieno il progetto portato avanti con decisione dall assessore alla Cultura, Stefano Retali, della nuova biblioteca, l edificio che sta sorgendo in via Mattei Un traguardo importante che conferma le nostre previsioni: siamo certi che i nuovi locali diventeranno ancor più un punto di riferimento per gli studenti e per gli adulti che troveranno nella biblioteca un luogo dove trascorrere il tempo nella lettura Siamo quasi vicini al traguardo che ci siamo posti, quello dei 20mila prestiti l anno Per chi non trova il titolo desiderato fra i 25mila in dotazione della nostra biblioteca ci pensa il sistema interbibliotecario provinciale che permette lo scambio di volumi e riviste fra tutte le biblioteche In due giorni il libro è a disposizione di chi lo ha prenotato (o poco più se viene da biblioteche diverse da quella della Valtrompia n febbraio CONCESIO 11

16 Casa di Riposo: due nuovi servizi a domicilio Curare il nonno in casa: da ora lo fa la RSA Due nuovi servizi stanno per essere erogati dalla Casa di Riposo, ora Rsa, (residenza sanitaria per gli anziani) Si tratta del servizio di assistenza domiciliare (SAD) e dell assistenza domiciliare integrata (ADI) Sono le risposte ai bisogni (sanitari e non) della popolazione anziana, non autosufficiente, che in seguito ai recenti regolamenti regionali che attribuiscono ad altri enti (con requisiti accertati) la gestione di servizi che erano di stretta competenza delle Asl, la Rsa di Concesio ha messo nel proprio programma di intervento Questo accreditamento da parte della Regione Lombardia è una vera rivoluzione informa il presidente della nostra Rsa, Vincenzo Benedini Accreditamento ottenuto grazie all associazione di tutte le case di riposo della Valle, cui ha aderito anche Lumezzane, che pur essendosi staccata dalla Comunità montana, ha capito la valenza del progetto Un evento che sta a significare la nuova filosofia che sta alla base degli enti che erogano servizi alla persona Ora il cittadino può sceglier il gestore del servizio: fra Asl e Casa di riposo Tra l altro continua il presidente la gestione dell Asl è a termine perché le nuove direttive regionali la pongono come ente di vigilanza e di programmazione, non più di gestore di servizi Ma vediamo i due nuovi servizi Servizio di assistenza domiciliare (SAD) Già detto servizio esiste sul nostro territorio, gestito dalle cooperative delegate dal Comune La novità sta nel fatto che ora passerà sotto la gestione della Rsa Il costo del servizio è a carico in parte dell utente (in base al reddito), in parte del Comune L ADI (assistenza domiciliare integrata) è invece un servizio che comprende anche gli aspetti sanitari E sono le persone malate, non autosufficienti a poterlo richiedere Garantisce un insieme di prestazioni mediche, infermieristiche, riabilitative e socio-assistenziali ad opera di operatori qualificati, secondo piani programmati La Regione Lombardia, al riguardo, ha Assistenza domiciliare integrata La Casa di Riposo di Concesio ha costituito una Associazione, con tutte le Case di Riposo della Valle Trompia, accreditata dall ASL per assistere a domicilio persone non autosufficienti, con necessità di interventi di cura infermieristica e riabilitativa Per informazioni telefonare allo , oppure rivolgersi al Servizio Sociale del Comune di Concesio, si possono trovare tutte le informazioni utili e copia della nostra Carta dei Servizi Oltre all assistenza domiciliare la Residenza sanitaria per anziani è pronta ad assicurare l assistenza sanitaria Due servizi che rendono possibile agli anziani di continuare a vivere nella propria casa, anche se sono soli e malati istituito il voucher, titolo valido per l acquisto di prestazioni ADI da operatori socio-sanitari qualificati Per richiedere il servizio ADI ci si può rivolgere al distretto Asl, al medico, alla casa di riposo o in ospedale, qualora la persona sia ricoverata Per l erogazione delle prestazioni definite nel voucher l interessato ha facoltà di scelta tra tutti gli enti accreditati n Il vescovo, mons Giulio Sanguineti, alla Casa di Riposo Attingere alla sapienza gli anziani Nella visita pastorale una tappa importante 12 CONCESIO - febbraio 2004

17 Diventa stabile e permanente, attraverso il protocollo d intesa votato dal Consiglio comunale all unanimità, la collaborazione tra l amministrazione comunale di Concesio e gli Oratori L accordo tra i primi sottoscritti in provincia di Brescia tra un Comune e gli Oratori rappresenta un pieno atto di collaborazione tra l ente pubblico e i 5 Oratori parrocchiali (S Andrea, Pieve, S Vigilio, Costorio e Stocchetta) cui viene riconosciuto un rilevante ruolo di aggregazione del mondo giovanile Per il sindaco Diego Peli è questo un passo importante che va a supportare e a rafforzare una realtà che, per antica tradizione, continua ad essere un luogo di socialità oltre che educativo per i giovani, spesso l unico riferimento in una società che sta disgregandosi a vista d occhio Per quanto proficua e importante l azione del Cag (Centro di Aggregazione Giovanile) della Pieve, attivo da oltre dieci anni, deve essere supportata da altri centri giovanili, e gli oratori rappresentano proprio il luogo dove i giovani si ritrovano, dove trovano stimoli culturali e occasioni di svago Tra Comune e Oratori Una forte stretta di mano Per restare al passo con i tempi occorre che gli oratori si adeguino: le strutture vanno messe in sicurezza, va installato un sistema informatizzato di messa in rete di notizie ed informazioni Per questo il Comune di Concesio, ha stanziato per l anno 2004, 30 mila euro che andranno suddivisi fra i cinque oratori, a seconda delle necessità informa l assessore ai Servizi sociali, Ignazio Pau Firmato un protocollo d intesa che sancisce la piena collaborazione fra l amministrazione e i cinque oratori parrocchiali per dare forza ad una realtà che continua ad essere luogo di riferimento dei giovani Il protocollo si rifa, oltre che a normative regionali e nazionali, alla Carta europea dove si prevede che l esercizio delle responsabilità pubbliche debba incombere sulle autorità più vicine ai cittadini D ora in poi, tra ente pubblico e oratori, si coordineranno attività comuni, iniziative di carattere culturale, sportivo, ricreativo sui problemi dell universo giovanile Si elaboreranno progetti per la prevenzione e la lotta al disagio; si darà ancora più valore al Cag e ai Centri ricreativila estivi Infine si istituirà un offerta di servizi di istruzione di base per giovani stranieri Sarà inoltre costituito un Gruppo di coordinamento con membri di diritto il sindaco o assessore delegato, i capigruppo consiliari e i referenti dei 5 oratori L organismo si riunirà almeno due volte all anno in seduta congiunta con la commissione extraconsiliare dei Servizi sociali La prima per la presentazione del programma e la seconda per la verifica finale n Una limpida giornata di sole ha accolto nel primo pomeriggio di venerdì 30 gennaio il vescovo, mons Giulio Sanguineti, in visita alla Casa di riposo di Concesio, una delle tappe della lunga visita pastorale nella zona XXIII di Paolo VI che lo sta conducendo fra la popolazione delle quattro parrocchie che si suddividono il territorio comunale Atteso da una gran folla le autorità locali, i parroci delle diverse frazioni, anziani in buona salute e anziani sulle carrozzelle, parenti e operatori, alpini e dirigenti il vescovo nella sua omelia si è soffermato a lungo sul valore della sapienza degli anziani, troppo spesso ignorata, snobbata, non riconosciuta E nel dire che la perdita di un ruolo all interno della società di chi ha i capelli bianchi ma lunga esperienza di vita della quale tutti dovremmo fare tesoro, il vescovo ha inteso richiamare l attenzione della collettività verso questo mondo relegato nelle case di riposo, troppo spesso abbandonato a se stesso, in solitudine Quanta attenzione dovremmo avere verso la sapienza degli anziani, e invece siamo molto più attenti alle prime parole dei bambini, alle loro prime esperienze e dimentichiamo invece quanta sapienza portano dentro di sé i vecchi Il torto dei giovani è quello di non saper attingere là dove c è la sapienza Non sanno che la vita di oggi è solo in parte diversa da quella di ieri, e che molto avrebbero da insegnare gli anziani Riconosciuto il valore della loro esperienza il vescovo li ha poi sollecitati alla pazienza Pazienza vuole dire sapere vivere bene dignitosamente, anche da vecchi Vuol dire imparare a vivere insieme agli altri, vuol dire vivere serenamente anche ad un età avanzata n febbraio CONCESIO 13

18 La Comunità montana della Valtrompia ha dato il via ufficialmente ai lavori del Forum ambientale di Agenda 21 locale per lo sviluppo sostenibile ed ecocompatibile costituita con accordo di programma dei Comuni di Concesio, Villa Carcina, Sarezzo, Gardone e Marcheno L incontro ha visto la presenza dei rappresentanti di una trentina di enti pubblici ed associazioni che si occupano di ambiente Ha introdotto i lavori il presidente della Comunità Fabio Ferraglio, sottolineando l importanza della iniziativa in una zona omogenea per sviluppo e problemi che consentirà l elaborazioni di proposte comuni e condivise Tema questo sottolineato poi dall Assessore all ambiente Antonio Bazzani che ha ricordato come l iniziativa è aperta all impegno di tutti i cittadini portatori di interessi specifici o che sono personalmente interessati al problema ambientale Sonia Cantoni, assessore all ambiente del Comune di Sesto San Giovanni, membro del Cordinamento Agenda 21 locali italiane ne ha ricordato la storia Alla base dell iniziativa è la «Carta di Aalborg», elaborata a livello di Conferenza europea per lo sviluppo sostenibile nel 94, dopo che se ne erano messe le basi nel 92 a Rio de Janeiro nella conferenza mondiale sull ambiente In pratica tutto ruota attorno al concetto che gli obbiettivi di salvaguardia ambientale devono essere vincolanti nello sviluppo economico dei diversi paesi, da sostenere senza causare ulteriore impoverimento e distruzione delle risorse naturali Da quella Carta ha preso forma e si è delineato appunto il progetto europeo «Agenda 21 Locale», con stanziamenti del ministero dell Ambiente Nel 1998, 35 enti pubblici si riunivano ad un primo tavolo di consultazione e poi l iniziativa Al piano aderiscono i comuni di Concesio, Villa, Sarezzo, Gardone e Marcheno Ambiente: decolla Agenda 21 Obbiettivo: avviare interventi di sviluppo ecocompatibile decollava Ad oggi il coordinamento nazionale vede presenti 287 enti che interessano oltre tredici milioni di abitanti in Italia C è un sito aggiornato che ne presenta le iniziative (www a21italy it) Il primo obbiettivo che il Coordinamento si è posto è quello di diffondere un concetto: lo sviluppo compatibile non è il problema del comune o ente pubblico ma un problema dell intera comunità che con programmi condivisi si impegna Gianni Galesi, tecnico della Comunità Montana, ha illustrato alcune linee del lavoro avviato e Fulvio Gli obbiettivi di salvaguardia ambientale devono essere vincolanti nello sviluppo economico dei diversi paesi, da sostenere senza causare ulteriore impoverimento e distruzione delle risorse naturali Bottarelli ha esposto con tavole virtuali i primi risultati della raccolta di dati (affidata a Isoambiente) per la stesura della «Relazione sullo stato dell ambiente», da diffondere per favorire la conoscenza non emotiva della situazione ambientale locale per tutta la cittadinanza Il Forum si è concluso con la formalizzazione della adesione dei vari enti e con l approvazione delle linee guida per il funzionamento e definizione dei temi e degli indicatori ambientali della prima fase del programma b bert (da Bresciaoggi) 14 CONCESIO - febbraio 2004

19 Siscotel porta il comune in casa Entro il 2006 una rete informatica collegherà i cittadini agli uffici comunali Con tutti i benefici del caso Comune informatico entro il 2006 Anche il municipio di Concesio segue il cammino (obbligato) dell informatica Si chiama Siscotel, il programma che, grazie a Chiara Labolani (responsabile del Sistema informatico comunale) e al consigliere Luca Gringiani, ci renderà la vita più facile, almeno quella che ha relazione con gli uffici comunali, con l anagrafe e il pagamento delle utenze Cosa accadrà non appena Siscotel sarà pronto? E lo sarà, almeno secondo le previsioni dei due operatori, entro il 2006 Ebbene chi entrerà nel sito www comune concesio brescia it riceverà informazioni innumerevoli e altrettante possibilità di espletare pratiche burocratiche Per esempio potrà cliccare sui siti che lo portano attraverso la cartografia dell intero territorio comunale e potrà vedere case e strade, boschi e radure, sentieri e casolari Ma potrà anche richiedere documenti anagrafici senza doversi recare agli uffici comunali Potrà pagare le utenze e le rette dei servizi comunali, tramite la carta credito, come già avviene per molti altri servizi privati (aeroporti, banche, negozi, eccetera) Il tutto ovviamente con le password necessarie ad accedere ai siti prestabiliti n Insegnanti volontari cercansi per corso di alfabetizzazione E questo l appello di Rita Luppi, coordinatrice del corso per immigrati iniziato a metà ottobre nelle aule dell oratorio Paolo VI di Concesio L esperienza avviata nel 99 ha come obbiettivo insegnare la nostra lingua e una cultura di base agli extracomunitari residenti nel territorio valtrumplino vede sui banchi di scuola il lunedì e il mercoledì dalle alle una sessantina di alunni, di età che va dai 20 ai 30 anni, in maggioranza uomini (48) e donne (13) Sono senegalesi, pakistani, cileni che lavorano nelle aziende valtrumpline Buona anche quest anno l adesione al corso, diviso in quattro livelli di preparazione; nove gli insegnanti volontari che attualmente prestano la loro opera, ma sono un numero appena sufficiente: di fronte ad improvvise assenze di uno dei docenti nessun supplente potrebbe garantire il regolare svolgimento della lezione Da qui la preoccupazione degli organizzatori Insegnanti volontari cercansi per corso di alfabetizzazione Buona anche quest anno l adesione al corso, diviso in quattro livelli di preparazione; nove gli insegnanti volontari che attualmente prestano la loro opera Siamo molto grati agli insegnanti che da anni sostengono questa iniziativa con impegno e dedizione costanti sottolinea l assessore Retali - Ma ne servirebbero altri per garantire la prosecuzione delle lezioni fino alla data stabilita Almeno 80 ore di frequenza sono necessarie per ottenere un certificato rilasciato dal Centro di educazione permanente di Lumezzane che aderisce all iniziativa in accordo con l assessorato all Istruzione del Comune di Concesio, guidato da Stefano Retali, il Centro di aggregazione giovanile (Cag) e l Istituto comprensivo di Concesio, guidato dal dottor Pierluigi Signorini La fine delle lezioni è prevista per fine aprile Grazie all impegno degli operatori della Biblioteca è attivo anche un corso di informatica, dove si impara l uso del computer, si viaggia sulle reti internet e si può avere una casella di posta elettronica personale n febbraio CONCESIO 15

20 PER INIZIATIVA DEI FRATELLI PALAZZANI Gli antichi affreschi due gioielli salvati Furono strappati nel 1929 dalla chiesa di S Rocco Grazie alla sensibilità dei fratelli Annamaria, Gianpietro, Italo e Vittorio Palazzani, che hanno voluto ricordare i genitori Giuseppe e Domenica (Dina) Clamer, sono in corso di restauro due splendidi affreschi, strappati nel 1929 dall antica chiesetta di San Rocco di Concesio Uno raffigura la Madonna col Bambino in trono, San Sebastiano e San Rocco, ed è databile alla seconda metà del 400; l altro un Cristo morto con la Madonna Addolorata, San Giovanni e Maddalena, e ancora San Sebastiano e San Rocco della prima metà del 300 Il primo dipinto è giudicato dal critico d arte Sandro Guerini uno stupendo pezzo della pittura bresciana del secolo XV probabilmente eseguito intorno al 1480 da un artista orbitante nell ambito dei Da Cemmo, ma ben più ricercato dei maestri camuni Sulle lesene che si affiancano all affresco sono appesi due scudi, uno raffigurante il leone rampante, ovvero lo stemma dei Conti Lodrone e l altro sicuramente lo stemma dei Colleoni Alessandra Anelli nella sua tesi di laurea del 2002 mette in relazione la committenza del dipinto a Bernardino, figlio di Giorgio Lodrone, che sposò Polissena, figlia naturale del celebre condottiero Bartolomeo Colleoni Il professor Franco Mazzini nel 1965 assegnava l opera al maestro di San Felice, ritenuto largamente attivo negli ultimi decenni del 400, Grazie alla sensibilità dei fratelli Annamaria, Gianpietro, Italo e Vittorio Palazzani, che hanno voluto ricordare i genitori Giuseppe e Domenica (Dina) Clamer, sono in corso di restauro due splendidi affreschi, strappati nel 1929 dall antica chiesetta di San Rocco di Concesio a cui viene attribuita buona parte della decorazione affrescata della Madonna del Carmine Invece la professoressa Anelli ne indica il pittore nel maestro di Nave, che alcuni critici d arte riconoscono in Paolo da Cailina il Vecchio L altro affresco, molto deperito, pure venne strappato nel 1929 dall antico oratorio dedicato al santo guaritore degli appestati Anche questo dipinto è in restauro per la generosità dei fratelli Palazzani Sandro Guerini lo data intorno al 1520 e lo avvicina alla bottega del pittore bresciano Floriano Ferramola Rispetto all affresco precedente, ancora avvolto in una atmosfera tardo gotica, il Cristo deposto ai santi è sicuramente da assegnare a un periodo del Rinascimento già consolidato Non è da escludere che la Madonna col Bambino in trono e i santi Rocco e Sebastiano sia stata in origine collocata dietro il primitivo altare dell oratorio dei Conti di Lodrone, come ex voto della pestilenza del ; l altro affresco che pure rappresenta tra l altro i due santi degli appestati, può essere considerato un opera votiva per la peste del 1516 L iniziativa del restauro è dovuta all arciprete don Dino Osio I due affreschi si trovano nel laboratorio di Romeo Seccamani di Brescia; le varie fasi del recupero sono seguite da Rita Dugoni, ispettrice della Soprintendenza ai Beni artistici che ha sede a Mantova Carlo Sabatti (da Bresciaoggi) 16 CONCESIO - febbraio 2004

ESSERE VICINI A CHI HA BISOGNO SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA FAMIGLIA

ESSERE VICINI A CHI HA BISOGNO SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA FAMIGLIA ESSERE VICINI A CHI HA BISOGNO SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA FAMIGLIA Incentivare la realizzazione di corsi per la formazione continua del personale impegnato sul territorio a vario titolo. Incrementare

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZI SOCIALI Presentazione I Servizi Sociali sono impegnati ad assicurare alle persone ed alle famiglie interventi che consentano di godere di un adeguata qualità della vita.

Dettagli

4 UNA COMUNITÀ SOLIDALE APERTA E ACCOGLIENTE LE NUOVE MAPPE DEL DISAGIO: POTENZIARE IL MONITORAGGIO

4 UNA COMUNITÀ SOLIDALE APERTA E ACCOGLIENTE LE NUOVE MAPPE DEL DISAGIO: POTENZIARE IL MONITORAGGIO 4 UNA COMUNITÀ SOLIDALE APERTA E ACCOGLIENTE Il contesto di riferimento (1999-2004): Nel quinquennio precedente la spesa sociale è stata raddoppiata mettendo in campo risorse per la parte più debole e

Dettagli

ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013.

ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013. ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013. La scuola rappresenta un campo privilegiato per la formazione dei cittadini di domani.

Dettagli

CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI AI COSTI DEI SERVIZI SOCIALI

CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI AI COSTI DEI SERVIZI SOCIALI CRITERI DI COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI AI COSTI DEI SERVIZI SOCIALI In conformità alla L. 328/2000 e al D. Lgs 109/1998, come modificato dal D. Lgs 130/2000, visto il D.P.C.M. 242/2001 ed i principi

Dettagli

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA Progetto co-finanziato da UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL INTERNO Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi H L OSPEDALE IN TASCA 1 INDICE Il Pronto Soccorso Il ricovero in ospedale Le

Dettagli

Procedimento Assegni al nucleo familiare numeroso Dove E' un contributo economico annuale a sostegno dei nuclei familiari in cui sono presenti almeno

Procedimento Assegni al nucleo familiare numeroso Dove E' un contributo economico annuale a sostegno dei nuclei familiari in cui sono presenti almeno Procedimento Assegni al nucleo familiare numeroso Dove E' un contributo economico annuale a sostegno dei nuclei familiari in cui sono presenti almeno tre figli minori di 18 anni. L'importo massimo dell'assegno

Dettagli

La Carta dei Servizi del Poliambulatorio Polis esplicita l'offerta e le prestazioni che il Poliambulatorio può offrire.

La Carta dei Servizi del Poliambulatorio Polis esplicita l'offerta e le prestazioni che il Poliambulatorio può offrire. FINALITÀ E SCOPO DELLA CARTA DEI SERVIZI La stesura della Carta costituisce un'occasione di riflessione sull'organizzazione, sulle modalità operative e sulla qualità globale dei servizi erogati. L'elaborazione

Dettagli

SERVIZI PER LA NON AUTOSUFFICIENZA

SERVIZI PER LA NON AUTOSUFFICIENZA SERVIZI PER LA NON AUTOSUFFICIENZA Certificazioni di invalidità civile e handicap La certificazione di invalidità civile e la certificazione di handicap non sono la stessa cosa e danno diritto a benefici

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 414 Bergamo Tel 03543373 Fax: 0357033- www.darosciate.it e-mail: segreteria@darosciate.it -

Dettagli

LA RACCOLTA DEGLI ABITI USATI A FIRENZE

LA RACCOLTA DEGLI ABITI USATI A FIRENZE LA RACCOLTA DEGLI ABITI USATI A FIRENZE Abiti usati : un rifiuto prezioso. Anche i vestiti smessi possono essere riciclati, al pari di altri rifiuti preziosi come carta, plastica, vetro e alluminio. Il

Dettagli

CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI

CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI All. B10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE R.Gio/CPA AMBITO ZONALE ALTO AGRI CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI Art.1 Definizione Il centro di aggregazione giovanile

Dettagli

I disabili (di età superiore a 18 anni)

I disabili (di età superiore a 18 anni) 3.9 3.8 I disabili (di età superiore a 18 anni) ambiti bisogni SERVIZI C.I.S.S. DOMICILIARITà POVERTà LAVORO RESIDENZIALITà Continuare a vivere nel proprio ambiente di vita Avere un sostegno quando la

Dettagli

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2010 DEL COMUNE DI VALERA FRATTA (LODI)

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2010 DEL COMUNE DI VALERA FRATTA (LODI) COMUNE DI VALERA FRATTA PROVINCIA DI LODI P.zza Vittoria, 6 Tel. 0371.99000 Fax 0371.99348 c.a.p. 26859 E-mail: comunevalerafratta@virgilio.it RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2010 DEL COMUNE DI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Adottato con deliberazione del Consiglio comunale n. 11 del 16 febbraio 2006 INDICE: Art. 1 Finalità del servizio Art. 2 Destinatari del servizio

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 19/20/21 Settembre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 19/20/21 Settembre 2015 Pagina 1 di 7 rassegna stampa 19/20/21 Settembre 2015 IL CITTADINO Lodi La lotta contro il tumore al seno, un esame che può salvare la vita (19/09/2015) Alao in piazza per ricordare Elisa Votta (19/09/2015)

Dettagli

COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE Provincia di Pavia REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE Provincia di Pavia REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE Provincia di Pavia REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 23 del 27.06.2003 Articolo 1 DEFINIZIONE Il Servizio

Dettagli

Bilancio Sociale 2004-2008

Bilancio Sociale 2004-2008 Bilancio Sociale 2004-2008 Ecologia ed Ambiente Rifiuti prodotti Andamento raccolta differenziata L acqua Agenda 21 Risorse sociali presenti sul territorio Ecologia ed Ambiente L attenzione rivolta dall

Dettagli

Al 31/12/2009 risultano registrati nel Comune di Cernusco Lombardone 3.862 abitanti, di cui 1865 maschi e 1997 femmine.

Al 31/12/2009 risultano registrati nel Comune di Cernusco Lombardone 3.862 abitanti, di cui 1865 maschi e 1997 femmine. Relazione, ai sensi dell art. 20 dello Statuto Comunale, sulla situazione e sullo stato di bisogno dei cittadini più in difficoltà. Anno di riferimento: 2009 Al 31/12/2009 risultano registrati nel Comune

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Consultorio Familiare LA CASA di Erba CARTA DEI SERVIZI E lo strumento del quale il Consultorio si è dotato per rendere più facilmente visibili i servizi offerti a coloro che intendono

Dettagli

CENTRO DIURNO INTEGRATO

CENTRO DIURNO INTEGRATO FONDAZIONE O.N.L.U.S. SANTA MARIA DELLA NEVE 25055 Pisogne (Bs) CENTRO DIURNO INTEGRATO CARTA DEI SERVIZI PRESENTAZIONE La struttura residenziale, che sorge su una superficie di circa mq. 10.500, è dotata

Dettagli

www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it

www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it 1 La Mutua per la Maremma La Banca della Maremma che, coerentemente con i propri principi ispiratori, valorizza la centralità della persona, ha deli berato

Dettagli

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015 PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA AL 1 APRILE 2015 INDICE 1. Il ticket per assistenza farmaceutica a. ESENZIONI parziali totali 2. Ticket per prestazioni in PRONTO SOCCORSO 3. Ticket per prestazioni

Dettagli

AMBITO SOCIALE DI ZONA ALTO AGRI. Regolamento Centri Laboratori per la Comunità

AMBITO SOCIALE DI ZONA ALTO AGRI. Regolamento Centri Laboratori per la Comunità All.B3 R.A/LAB REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE AMBITO SOCIALE DI ZONA ALTO AGRI Regolamento Centri Laboratori per la Comunità Art. 1 Definizione I centri laboratori si propongono

Dettagli

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007 PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007 FARMACI a) Pagano un ticket di 2 euro a confezione con un massimo di 4 euro per ricetta coloro che non rientrano nelle categorie esenti (vedi

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE CARATTERISTICHE PROGETTO

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE CARATTERISTICHE PROGETTO SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA Ente proponente il progetto: ENTE CONGREGAZIONE SUORE ORSOLINE DEL SACRO CUORE DI MARIA Codice di accreditamento: NZ00039 Albo e

Dettagli

5 - IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

5 - IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE 1 5 - IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PRESENTAZIONE E OBIETTIVI Il Servizio di Assistenza Domiciliare (S.A.D.) è un servizio di aiuto a carattere professionale realizzato presso il domicilio delle

Dettagli

MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA

MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA PREMESSA Il presente documento è stato redatto in modo da offrire una panoramica dei principali servizi socio-sanitari e socio-assistenziali

Dettagli

Immigrazione, come dove e quando

Immigrazione, come dove e quando Immigrazione, come dove e quando Manuale d uso per l integrazione Edizione 2008 a cura del Ministero del lavoro, della Salute e Politiche Sociali Settore Politiche Sociali www.solidarietasociale.gov.it

Dettagli

COMUNE DI BARONISSI Provincia di Salerno ASSESSORATO ALL AMBIENTE

COMUNE DI BARONISSI Provincia di Salerno ASSESSORATO ALL AMBIENTE . COMUNE DI BARONISSI Provincia di Salerno ASSESSORATO ALL AMBIENTE Allegato Delibera di Giunta Comunale n. 54 del 15.02.2010-1 - INDICE Art. 1 Riferimenti Normativi Art. 2 Principi e finalità Art. 3 Campi

Dettagli

Bando di concorso per la presentazione di proposte di animazione di giardini scolastici da parte di genitori

Bando di concorso per la presentazione di proposte di animazione di giardini scolastici da parte di genitori comune di trieste area educazione università ricerca cultura e sport servizi educativi integrati e politiche giovanili ufficio qualità dei servizi, formazione pedagogica e partecipazione Progetto Spazi

Dettagli

Invecchiare con cura: tutelare la libertà di scelta dell anziano e dei familiari

Invecchiare con cura: tutelare la libertà di scelta dell anziano e dei familiari Nono Seminario regionale della Rete europea dei difensori civici Cardiff 22 24 giugno Seconda sessione: Promuovere i diritti di una popolazione che invecchia Invecchiare con cura: tutelare la libertà di

Dettagli

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Programma Elettorale Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 1 Presentazione La lista civica OBIETTIVO COMUNE nasce dalla volontà di una numerosa squadra

Dettagli

Montecassiano Bene Comune

Montecassiano Bene Comune Montecassiano Bene Comune Programma per l amministrazione comunale 2014-2019 non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o chissà quali grandi uomini; abbiamo solo bisogno di più gente onesta (b.c.)

Dettagli

Medici e Pediatri di Famiglia

Medici e Pediatri di Famiglia Medici e Pediatri di Famiglia L assistenza del medico e del pediatra di famiglia Il Medico di Medicina Generale (MMG) ed il Pediatra di Famiglia (PdF) sono le figure di riferimento per ogni problema che

Dettagli

Città di Enna AREA 5 G.R.I.T.

Città di Enna AREA 5 G.R.I.T. Città di Enna AREA 5 G.R.I.T. SEZIONE 1. DATI ANAGRAFICI DELL ORGANIZZAZIONE Denominazione dell Organizzazione Acronimo (Sigla) Indirizzo della sede Presso¹ CAP Telefono Comune Fax E-mail PEC Sito web

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

Questionario Informativo

Questionario Informativo Medicina del Dolore e Cure Palliative Questionario Informativo Gentile Signore, Gentile Signora, Le chiediamo solo pochi minuti del Suo tempo per compilare il presente questionario: poche domande che hanno

Dettagli

IL SERVIZIO DOMICILIARE

IL SERVIZIO DOMICILIARE CASA ALBERGO PER ANZIANI Sistema qualità certificato COMUNE DI LENDINARA IL SERVIZIO DOMICILIARE Questo opuscolo riporta brevemente le principali informazioni per aiutarvi a capire meglio il servizio domiciliare,

Dettagli

LA SCUOLA MEDIA DI PAINA

LA SCUOLA MEDIA DI PAINA 1 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto comprensivo don Rinaldo Beretta" Scuola secondaria di primo grado Salvo D Acquisto 20030 PAINA DI GIUSSANO - VIA A. MANZONI, 50 TEL.

Dettagli

Progetto La casa di Pollicino

Progetto La casa di Pollicino Progetto La casa di Pollicino Un servizio completo per rispondere alle necessità di bambini autistici e delle loro famiglie Mai più soli insieme si può! www.solidarietaeservizi.it 1 L ORIGINE Il progetto

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA. Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com

ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA. Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com ADOSITALIA ADOS = Associazione Donne Operate al Seno Siamo un associazione di

Dettagli

COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA

COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA SETTORE SERVIZI SOCIALI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Premessa 1. Il Comune di Chignolo d Isola con il presente regolamento intende disciplinare il servizio

Dettagli

NUOVA NORMATIVA DEL DIRITTO ALLO STUDIO

NUOVA NORMATIVA DEL DIRITTO ALLO STUDIO Legge regionale 26 aprile 1985, n. 30 NUOVA NORMATIVA DEL DIRITTO ALLO STUDIO TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Finalità La Regione, al fine di concorrere alla realizzazione del diritto allo studio,

Dettagli

S.O.S. famiglia. ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente)

S.O.S. famiglia. ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) S.O.S. famiglia Città di Avigliana - Assessorato Politiche Sociali ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) Manuale riservato ai cittadini di Avigliana per usufruire di esenzioni e sconti

Dettagli

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET IN BASE AL REDDITO

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET IN BASE AL REDDITO LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET IN BASE AL REDDITO DOMANDE E RISPOSTE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) A A1 A2 A3 A4 A5 A6 LA NUOVA MODALITA Qual è in sintesi

Dettagli

IO: LA MIA STORIA, LA MIA SCUOLA, IL MIO PAESE

IO: LA MIA STORIA, LA MIA SCUOLA, IL MIO PAESE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 IO: LA MIA STORIA, LA MIA SCUOLA, IL MIO PAESE ISTITUTO COMPRENSIVO «N.TOMMASEO» SCUOLA DELL INFANZIA «F.GARBIN» Arre UNITA DI APPRENDIMENTO : 1. IO : LA MIA STORIA 2. IO : LA

Dettagli

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 Buona estate!! INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO UN RIGRAZIAMENTO PER LE DONAZIONI RICEVUTE ALISOLIDALI AUGURA A TUTTI UNA BUONA ESTATE

Dettagli

CHI SIAMO IL PERSONALE

CHI SIAMO IL PERSONALE Villa Eleonora CHI SIAMO Villa Eleonora è una Comunità di tipo familiare adatta ad accogliere, in modo permanente o per brevi periodi, persone autosufficienti o con lievi problematiche, che vogliono la

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE

REGOLAMENTO SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE COMUNE DI AZZANO SAN PAOLO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE APPROVATO CON DELIBERA C.C. N. N. 52 DEL 30.11.2010 MODIFICATO CON D.C.C. N. 43 DEL 26.10.2011 ART. 1 PREMESSA

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Servizio Assistenza Domiciliare. del Comune di. Poggio Rusco (MN)

CARTA DEI SERVIZI. Servizio Assistenza Domiciliare. del Comune di. Poggio Rusco (MN) C O M U N E D I P O G G I O R U S C O c. a. p. 46025 T e l. 0386 / 51001 PROVINCIA DI MANTOVA CAP 46025 - Piazza 1 Maggio, 5 SERVIZI SOCIALI P a r t. I V A 0040203 020 9 Fax 0386/733009 Codice Ente 10860

Dettagli

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI Comune di Cerro Maggiore Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato Piazza Concordia 1 - Cerro Maggiore Un

Dettagli

- anziani o inabili adulti, soli, privi di sostegno familiare adeguato o in stato di abbandono ;

- anziani o inabili adulti, soli, privi di sostegno familiare adeguato o in stato di abbandono ; ASSESSORATO AI SERVIZI SOCIALI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE REGOLAMENTO ART. 1 - DEFINIZIONE E FINALITA 1. Il Servizio di Assistenza Domiciliare è un insieme di prestazioni di carattere socio assistenziale

Dettagli

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art.

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art. Istituto Comprensivo Rovereto Nord REGOLAMENTO VISITE GUIDATE, VIAGGI DI ISTRUZIONE E ATTIVITA DIDATTICHE E FORMATIVE SVOLTE IN AMBIENTE EXTRA-SCOLASTICO Art.1 Finalità e tipologia 1. Tutte le iniziative

Dettagli

CRITERI DI UTILIZZO DEI LOCALI DELLA CASA DELLE CULTURE

CRITERI DI UTILIZZO DEI LOCALI DELLA CASA DELLE CULTURE CRITERI DI UTILIZZO DEI LOCALI DELLA CASA DELLE CULTURE TITOLO I. PREMESSE Allegato 1 Art. 1) Finalità La Casa delle Culture di Arezzo è un progetto complesso rivolto alla costruzione di una città inclusiva

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA Provincia di Bergamo

COMUNE DI TERNO D ISOLA Provincia di Bergamo COMUNE DI TERNO D ISOLA Provincia di Bergamo REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO ASSISTITO INDICE: - FINALITA - DESTINATARI - PRIORITA - AUTORIZZAZIONI IN CASI PARTICOLARI - NATURA,GESTIONE

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA

COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA COMUNE DI CAMPEGINE Provincia di Reggio Emilia Assessorato alla Scuola Gestione Servizi per l Infanzia BANDO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA COMUNALE DELL INFANZIA Anno scolastico 2014/2015 COMUNICAZIONE PER

Dettagli

L ANZIANO FRAGILE E LA RETE PER LA CONTINUITA ASSISTENZIALE. I servizi territoriali LECCO, 01.10.2010

L ANZIANO FRAGILE E LA RETE PER LA CONTINUITA ASSISTENZIALE. I servizi territoriali LECCO, 01.10.2010 L ANZIANO FRAGILE E LA RETE PER LA CONTINUITA ASSISTENZIALE I servizi territoriali LECCO, 01.10.2010 II QUADRO DEMOGRAFICO Dal Rapporto 2010 sulla non autosufficienza in Italia In Italia le persone con

Dettagli

nel registro generale delle Organizzazioni volontariato Sez. A di cui all articolo 6 della L.R. n.22/1994

nel registro generale delle Organizzazioni volontariato Sez. A di cui all articolo 6 della L.R. n.22/1994 Aggiornato alla data del: 30 luglio 2011 1 Denominazione Sociale: Associazione di Volontariato Progetto Colapesce onlus Anno di costituzione: 2004 Codice Fiscale: 97074810835 Iscrizione Registro Volontariato:

Dettagli

1. DISABILI E FAMIGLIA

1. DISABILI E FAMIGLIA 1. DISABILI E FAMIGLIA COSA FA IL CISS OSSOLA PER LE PERSONE CON DISABILITA E LE LORO FAMIGLIE Contribuisce a garantire condizioni di benessere relazionale, ambientale e sociale che valorizzino le risorse

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DEGLI INTERVENTI ECONOMICI DI ASSISTENZA SOCIALE - approvato con deliberazione di C.C. n. 49 del 30.11.

REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DEGLI INTERVENTI ECONOMICI DI ASSISTENZA SOCIALE - approvato con deliberazione di C.C. n. 49 del 30.11. REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DEGLI INTERVENTI ECONOMICI DI ASSISTENZA SOCIALE - approvato con deliberazione di C.C. n. 49 del 30.11.2007 CAPO I: PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto Il presente Regolamento

Dettagli

COMUNE DI MORLUPO (Provincia di Roma)

COMUNE DI MORLUPO (Provincia di Roma) COMUNE DI MORLUPO (Provincia di Roma) (Allegato all atto consiliare n. 12/2005) REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI, AGLI INVALIDI AI PORTATORI DI HANDICAP, AI MINORI A RISCHIO DI DEVIANZE.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI TITOLI SOCIALI Art. 1 Oggetto del regolamento Il presente regolamento disciplina, all interno di un sistema integrato di interventi e servizi sociali di competenza dei comuni

Dettagli

Protocollo di Intesa per la realizzazione di una casa per la semiautonomia per donne e minori

Protocollo di Intesa per la realizzazione di una casa per la semiautonomia per donne e minori In data 26 Settembre 2008 è stato firmato il seguente protocollo: Protocollo di Intesa per la realizzazione di una casa per la semiautonomia per donne e minori Tra Solidea, Istituzione di genere femminile

Dettagli

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19 VADEMECUM 2012-2013 Pagina 1 di 19 Da compilare e inviare alla Federazione BDS (Annuali) Iscrizione federazione BDS nuovo / rinnovo ( validità anno solare); Modulo adesione Donacibo (Convenzione) Modulo

Dettagli

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA MEDAGLIA D ARGENTO AL VALOR CIVILE REGOLAMENTO CENTRO DIURNO DISABILI L AGORA

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA MEDAGLIA D ARGENTO AL VALOR CIVILE REGOLAMENTO CENTRO DIURNO DISABILI L AGORA COMUNE DI CISTERNA DI LATINA MEDAGLIA D ARGENTO AL VALOR CIVILE REGOLAMENTO CENTRO DIURNO DISABILI L AGORA Allegato alla delibera di C.C. n.32 dell 11/05/07 1 ART.1 (Definizione) Il Centro diurno per disabili

Dettagli

COMUNE DI VITTUONE (Provincia di Milano) CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL CENTRO RICREATIVO DIURNO 2015 SCRITTURA PRIVATA

COMUNE DI VITTUONE (Provincia di Milano) CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL CENTRO RICREATIVO DIURNO 2015 SCRITTURA PRIVATA COMUNE DI VITTUONE (Provincia di Milano) CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL CENTRO RICREATIVO DIURNO 2015 SCRITTURA PRIVATA L anno duemilaquindici, addì del mese di., in Vittuone presso la

Dettagli

Comune di Monchio delle Corti

Comune di Monchio delle Corti Comune di Monchio delle Corti PROVINCIA DI PARMA C.A.P. 43010 Tel. 0521.896521 Fax 0521.896714 Cod. Fisc. e Part. IVA 00341170348 REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ARTICOLO 1 Il Servizio di Assistenza

Dettagli

Residenza per anziani "Le Querce"

Residenza per anziani Le Querce Residenza per anziani "Le Querce" La residenza Nata da una sinergia tra il Comune di Cavenago Brianza e la C.R.M Cooperativa Sociale a r.l., la Residenza «Le querce» è pensata per l assistenza agli anziani

Dettagli

Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK

Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK a cura di Sara Ferrari volontaria del Servizio Civile Nazionale Garanzia Giovani progetto ed elaborazione grafica

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE PROCEDURE DI ACCESSO ALLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO PER LE PROCEDURE DI ACCESSO ALLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI REGOLAMENTO PER LE PROCEDURE DI ACCESSO ALLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1- Oggetto Oggetto del presente regolamento sono le modalità di accesso e i criteri di

Dettagli

Bilancio 2007 dell Associazione di Volontariato Casa di Zaccheo ONLUS

Bilancio 2007 dell Associazione di Volontariato Casa di Zaccheo ONLUS dell Associazione di Volontariato Casa di Zaccheo ONLUS Elenco dei Soci aggiornato all 8 febbraio 2008...2 Cariche sociali all 8 febbraio 2008...2 Consenso al trattamento dei dati personali...2 Lettera

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI E ATTIVITA DEL CENTRO SOCIO CULTURALE DI LONIGO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI E ATTIVITA DEL CENTRO SOCIO CULTURALE DI LONIGO Allegato A Adottato con delibera di Consiglio Comunale n. 10 del 2 marzo 2011 REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI E ATTIVITA DEL CENTRO SOCIO CULTURALE DI LONIGO Art. 1 Il presente regolamento disciplina

Dettagli

Prot. n. C/2015/07DIR Roma, 11 Settembre 2015

Prot. n. C/2015/07DIR Roma, 11 Settembre 2015 Circolare n. 07/15 Prot. n. C/2015/07DIR Roma, 11 Settembre 2015 Alla c.a. - Aziende - Centri Servizi - Consulenti - Dipendenti - Iscritti volontari E p.c. - Parti Sociali - Organi Statutari - Ebna 1.

Dettagli

COMUNE DI OLTRESSENDA ALTA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (S.A.D.

COMUNE DI OLTRESSENDA ALTA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (S.A.D. COMUNE DI OLTRESSENDA ALTA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (S.A.D.) Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 21 del 29.09.2005

Dettagli

Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino.

Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino. T I C K E T Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino. Le per le quali è dovuto il ticket, possono essere così riassunte: - specialistiche

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE MOVIMENTO 5 STELLE 2015-2020

PROGRAMMA ELETTORALE MOVIMENTO 5 STELLE 2015-2020 PROGRAMMA ELETTORALE MOVIMENTO 5 STELLE 2015-2020 PUNTO (3) SANITA E SERVIZI SOCIALI 1 2 SANITA' E SERVIZI SOCIALI L indirizzo sociale, ovvero il cittadino al centro del progetto comunale, è un punto fondamentale

Dettagli

Comune di Vernate Provincia di Milano

Comune di Vernate Provincia di Milano Comune di Vernate Provincia di Milano SINTESI RISULTANZE FINALI RENDICONTO DELLA GESTIONE FINANZIARIA ANNO 2010 Con l approvazione del Rendiconto di gestione anno 2010 l Amministrazione Comunale vuole

Dettagli

COOPERATIVA SOCIALE STILE LIBERO (tipo A)

COOPERATIVA SOCIALE STILE LIBERO (tipo A) COOPERATIVA SOCIALE STILE LIBERO (tipo A) Nasce nel 2000 a Pray (BI), paese di circa 2400 abitanti della Comunità Montana Valsessera La fondano 10 soci, tutti di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Oggi

Dettagli

I servizi Inpdap non hanno età Guida per chi è in pensione

I servizi Inpdap non hanno età Guida per chi è in pensione Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica I servizi Inpdap non hanno età Guida per chi è in pensione Gentile pensionata, gentile pensionato, sono lieta di comunicarle

Dettagli

Guide per i cittadini

Guide per i cittadini PIANO DI ZONA AREA DISABILI Guida per i cittadini - Anno 2011 Guide per i cittadini S c h e d e P r o g e t t i Interventi Massimo Pisu Abbiamo una gran voglia di far festa INDICE Interventi di accesso,

Dettagli

Progetto di legge regionale della consigliera Paola Marani: Norme per il riconoscimento ed il sostegno del caregiver familiare

Progetto di legge regionale della consigliera Paola Marani: Norme per il riconoscimento ed il sostegno del caregiver familiare Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna Progetto di legge regionale della consigliera Paola Marani: Norme per il riconoscimento ed il sostegno del caregiver familiare 1 Relazione Il caregiver familiare

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO OLCESE

ISTITUTO COMPRENSIVO OLCESE MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO OLCESE Distretto XV - Via V. Olcese, 16-00155 ROMA - Tel. (06) 2301748-23296321

Dettagli

LEGGE GIOVANI: Provvedimenti per l inserimento lavorativo, la disponibilità abitativa, lo sviluppo culturale, la partecipazione attiva dei giovani

LEGGE GIOVANI: Provvedimenti per l inserimento lavorativo, la disponibilità abitativa, lo sviluppo culturale, la partecipazione attiva dei giovani Consigliere provinciale MAURO MINNITI Via Perathoner, 10 39100 BOLZANO Tel. 0471-946209 www.minnitimauro.it info@minnitimauro.it DISEGNO DI LEGGE PROVINCIALE LEGGE GIOVANI: Provvedimenti per l inserimento

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE E SPORT Il Servizio è finalizzato a rendere effettivo il diritto allo studio, alla promozione e valorizzazione delle attività sportive, motorie e

Dettagli

PIATTAFORMA DEI SINDACATI PENSIONATI SPI-CGIL, FNP-CISL, UILP-UIL DELLA LOMBARDIA SULLA NON AUTOSUFFICIENZA

PIATTAFORMA DEI SINDACATI PENSIONATI SPI-CGIL, FNP-CISL, UILP-UIL DELLA LOMBARDIA SULLA NON AUTOSUFFICIENZA PIATTAFORMA DEI SINDACATI PENSIONATI SPI-CGIL, FNP-CISL, UILP-UIL DELLA LOMBARDIA SULLA NON AUTOSUFFICIENZA Con l allungamento della vita, l età media e le condizioni fisiche e psichiche le caratteristiche

Dettagli

modelli organizzativi dell Istituto e la gestione del personale INPDAP, politiche di bilancio e patrimoniali,

modelli organizzativi dell Istituto e la gestione del personale INPDAP, politiche di bilancio e patrimoniali, INPDAP Tavolo tecnico regionale di coinvolgimento degli stakeholder (portatori di interesse qualificati), Torino 22 dicembre 2011 Concorso del Difensore civico quale Autorità istituzionale terza e indipendente.

Dettagli

Regolamento PER L ASSISTENZA DOMICILIARE

Regolamento PER L ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI BRIENNO Provincia di Como Regolamento PER L ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 Istituzione 1. E istituito nel Comune di Brienno il Servizio di Assistenza Domiciliare (S.A.D.). Detto servizio è costituito

Dettagli

Comune di ROCCASECCA DEI VOLSCI. Comune di SEZZE. Comune di SONNINO. Distretto Monti Lepini

Comune di ROCCASECCA DEI VOLSCI. Comune di SEZZE. Comune di SONNINO. Distretto Monti Lepini Comune di PRIVERNO Capofila Comune di BASSIANO Comune di MAENZA Comune di PROSSEDI Comune di ROCCAGORGA Comune di ROCCASECCA DEI VOLSCI Comune di SEZZE Comune di SONNINO Distretto Monti Lepini REFERENTE

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE TIPO TRA L AZIENDA SANITARIA E LE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO PER ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE ONCOLOGICA

SCHEMA DI CONVENZIONE TIPO TRA L AZIENDA SANITARIA E LE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO PER ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE ONCOLOGICA SCHEMA DI CONVENZIONE TIPO TRA L AZIENDA SANITARIA E LE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO PER ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE ONCOLOGICA L anno, addi. del mese di in. presso. fra l partita IVA/codice fiscale

Dettagli

Auser: Sistemi di Welfare e Comunità

Auser: Sistemi di Welfare e Comunità Auser: Sistemi di Welfare e Comunità 1. Ricomporre i Bisogni della Persona Provando a declinare alcune problematiche dall'agenda sociale, sembra che il tema degli anziani, dei mutamenti demografici, delle

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

SERVIZI PER L AUTONOMIA DELLA PERSONA DISABILE

SERVIZI PER L AUTONOMIA DELLA PERSONA DISABILE SERVIZI PER L AUTONOMIA DELLA PERSONA DISABILE Sportello di informazioni sulla disabilità 4 È un servizio promosso dalle associazioni Abc-Liguria e Dopodomani Onlus per dare informazioni ed indicazioni

Dettagli

Regolamento Servizio Assistenza Domiciliare

Regolamento Servizio Assistenza Domiciliare COMUNE DI ATZARA PROVINCIA DI NUORO Via Vittorio Emanuele, 27 08030 ATZARA telefono 0784/65205 fax 0784/65380 e-mail: servizi.sociali@comune.atzara.nu.it UFFICIO SERVIZI SOCIALI Regolamento Servizio Assistenza

Dettagli

guida ai servizi di psichiatria adulti

guida ai servizi di psichiatria adulti Dipartimento di Salute Mentale guida ai servizi di psichiatria adulti del Dipartimento di Salute Mentale Copia Prodotta Internamente dal Servizio Informazione e Comunicazione Ausl Imola Luglio 2005 Suggerimenti,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia Settore Servizi alla Popolazione Ufficio Servizi Sociali REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 20 del

Dettagli

SINTESI OBIETTIVI ANNO 2014

SINTESI OBIETTIVI ANNO 2014 SERVIZIO/UFFICIO Servizi alla Persona RESPONSABILE dott.ssa Silvana Casamassima OBIETTIVO N. 1 PESO 20 SINTESI OBIETTIVI ANNO 2014 4.3.1- Investimento: - avvio della Comunità socio- educativa per persone

Dettagli

COMUNE DI GAVIRATE Varese Piazza Matteotti 8 21026 Gavirate C.F. 00259850121

COMUNE DI GAVIRATE Varese Piazza Matteotti 8 21026 Gavirate C.F. 00259850121 COMUNE DI GAVIRATE Varese Piazza Matteotti 8 21026 Gavirate C.F. 00259850121 S E R V I Z I S C O L A S T I C I Foglio informativo A.S. 2013/2014 Gavirate, 31.05.2013 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ASSESSORATI

Dettagli