Il punto d ingresso specifico: sorveglianza nei porti ed aeroporti; il ruolo degli Uffici di Sanità Marittima, aerea e di frontiera ( USMAF) nel RSI.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il punto d ingresso specifico: sorveglianza nei porti ed aeroporti; il ruolo degli Uffici di Sanità Marittima, aerea e di frontiera ( USMAF) nel RSI."

Transcript

1 La risposta di saità pubblica elle aree di igresso delle sigole Regioi. Il puto d igresso specifico: sorvegliaza ei porti ed aeroporti; il ruolo degli Uffici di Saità Marittima, aerea e di frotiera ( USMAF) el RSI. Fireze, 26 marzo 2015

2 RSI : scopo e ambito ; art.2 strumeto chiave globale che :. mira a proteggere, preveire, teere sotto cotrollo e forire ua risposta saitaria alla diffusioe iterazioale di malattie tramite modalità commisurate e limitate ai rischi per la salute pubblica...che evitio iutili iterfereze co il traffico e il commercio iterazioale ( vedi ache art. 15, )

3 RSI ; art.18 : raccomadazioi dell OMS agli Stati Parte i caso di emergeza -o si cosigliao misure saitarie specifiche. -ispezioi. -screeig i uscita e/o restrizioi su persoe proveieti da aree affette. o quaratea. Fare-isolameto clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema -.. -trattameto di bagagli, cotaier.. -rifiuto di parteza o igresso.( può riguardare mezzi di trasporto, persoe, bagagli, carico, merci, pacchi postali) -.

4 Parte VI ( RSI) : puti d igresso ; requisiti strettamete saitari all. 1 : REQUISITI ESSENZIALI DI CAPACITA PER LA SORVEGLIANZA E LA RISPOSTA : *di rilevare eveti che riguardio malattie o mortalità *di riferire immediatamete Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema *di implemetare le misure di cotrollo prelimiari

5 b avvisare gli operatori dei mezzi dell itezioe di applicare misure di cotrollo ad u mezzo di trasporto h comuicare co il cetro azioale per il RSI relativamete alle misure di raccomadate per saità pubblica adottate essere resposabili della supervisioe dello smaltimeto i sicurezza di acqua, deiezioi o essere resposabili di qualsiasi disifezioe, decotamiazioe di bagagli d disporre di efficieti misure di emergeza per froteggiare u eveto di saità pubblica le Applicare iaspettato misure c assicurare che le strutture utilizzate dai viaggiatori ei puti d igresso vegao mateute prive di foti d ifezioe e essere resposabili del moitoraggio di bagagli, cotaier mezzi. i a art.22 : ruolo delle Autorità competeti ; ei Puti d igresso devoo:

6 art. 23 ; misure saitarie all arrivo o alla parteza iformazioi relative alla destiazioe del viaggiatore i modo che sia possibile cotattarlo iformazioi relative all itierario del viaggiatore per Fare clic per modificare stile del sottotitolo schemaaffetta. accertare se abbialocompiuto viaggidello i area u esame medico o ivasivo, che sia l esame meo itrusivo i grado di raggiugere l obbiettivo di saità pubblica

7 2014,ebola : misure di saità pubblica ei puti d igresso -circolari Mi. aprile 2014 per aeroporti. dirottameto voli su aeroporti saitari se segalato caso.lps a bordo delle avi, dopo raccolta ifo e accertameti o ivasivi Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema -circolari Mi. agosto ed ottobre disposizioi su liste passeggeri e locator card

8 Attività/competeze degli Usmaf -profilassi iterazioale e vacciazioi -poteziale eveto ifettivo a bordo -cotrolli saitari su merci di iteresse saitario i importazioe da paesi terzi Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema dei -sorvegliaza su codizioi igieico-saitarie mezzi di trasporto avali, ecc -attività medico-legali

9 USMAF TRIESTE: SEDI PORTI - AEROPORTI

10 Profilassi iterazioale, sorvegliaza egli aeroporti del Triveeto : lieeguida, disposizioi, circolari documeto di piaificazioe cetrale per la gestioe delle emergeze iteressati gli Usmaf. circolare Eac ( EAL 10 del 21/09/2012) IOL ( istruzioe operativa locale) Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema protocolli per le emergeze disposizioi del Miistero della Salute ( ad es. documeto su sorvegliaza saitaria degli operatori saitari di rietro )

11 Documeto di piaificazioe cetrale per la gestioe delle emergeze iteressati gli Usmaf ( Uff. 03 del Mi. Salute, 2 revis. giugo 2009). costituisce la base comue per la realizzazioe di piai discedeti i ambito locale (PDL) cosete gestioe stadardizzata di emergeze che dovessero iteressare Usmaf diversi, co la possibilità di itegrare gli iterveti el caso di coivolgimeto di più Usmaf. Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema prevede realizzazioe di piai di emergeza locali che regolametao l iterveto dell Usmaf ed il coordiameto co gli altri Eti.

12 Circolare Eac EAL 10-A del 21/09/12 «Aeroporti agibili per voli proveieti da paesi extra UE o da zoe sottoposte a misure saitarie i applicazioe del RSI.» -tutti gli aeromobili co proveieza extraeuropea possoo atterrare egli aeroporti autorizzati, la cui lista è dispoibile sul sito AIP Italia, sulla base del preavviso iviato dall Eac al Miistero della Salute. -documetazioe che va lo presetata sudello richiesta: certificazioe di Fare clic per modificare stile del all Usmaf, sottotitolo schema disisettazioe ; dichiarazioe geerale di aeromobile, parte saitaria -il certificato di disisettazioe residua è richiesto per gli aeromobili che provegoo direttamete, o previo scalo itermedio, da paesi o territori co aree malariche e dai paesi edemici per la febbre gialla; l eleco dei predetti paesi è pubblicato dall OMS ( World Health Orgaizatio- official site)

13 aeroporti -saitari -autorizzati - Autorizzati: VE, VR, TV, TS Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema

14 IOL: aeroporti del Triveeto - tiee coto ( e archivia) della : comuicazioe aticipata da parte di Eac a Mi. Salute dei voli i serie ( 15gg.), sigoli ( 5gg.) o umaitari ( prima possibile). dispoe che : documetazioe richiesta per voli proveieti da zoe edemiche sia coservata dal Comadate e, se archiviata Soc. di gestioe. Farepossibile, clic per modificare lo dalla stile del sottotitolo dello schema - - evidezia che : certificato di avveuta disifestazioe sia verificato e firmato da Autorità saitarie ( co prodotti e metodi previsti dall OMS).

15

16 Piai di emergeza per le malattie ifettive : aeroporti del Triveeto Veezia : ufficializzato i Prefettura ( estratto iserito el piao regioale emergeza..) Veroa: Regolameto di scalodello schema Fare clic per el modificare lo stile del sottotitolo Treviso: codiviso, i attesa di formalizzazioe Trieste-Rochi: acquisito da Eac ( già discusso co Asl e comuicato i Regioe)

17 Piao locale Usmaf VE per emergeze mal. ifettive, fase iiziale COMANDANTE AEROMOBILE ENAV (torre di cotrollo) RESPONSABILE SCALO USMAF ENAC SSA SOC. HANDLING VETTORE POLIZIA acquisisce FRONTIERA Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema dich. Comadate, comuica e coordia emergeza, sale a bordo o delega SSA iterviee su richiesta e/o delega del medico Usmaf, sale a bordo per cotrollo ELENCO passeggeri a Usmaf e/o resp. scalo 118 se richiesta ospedalizzazioe ATTIVAZIONE DEL CANALE SANITARIO, SE NECESSARIO

18 piao locale Usmaf per emergeze mal. ifettive: fase avazata MEDICO USMAF rapporto breve all Uff. 3-5 DGPREV smaltimeto e reitegro DPI usati disifezioe e disifestazioe mezzi e ambieti comuica al resposabile scalo chiusura emergeza alle competeti per territorio Fare cliccomuica per modificare lo ASL stile del sottotitolo dello schema ecessità ulteriori azioi di prevezioe dati relativi al caso ed ai cotatti riferimeti per la gestioe del passeggero sbarcato che o può servirsi di mezzi pubblici (affetto da malattia ifettiva)

19 sorvegliaza saitaria.receti disposizioi miisteriali (Feb. 2015) cotrolli i uscita ei paesi colpiti itegrati da misure di sorvegliaza basate su criteri di stratificazioe del rischio epidemiologico. cotrolli i etrata mediate procedura stadardizzata per redere omogeea la sorvegliaza ati-ebola ei vari aeroporti ( disposizioe Uff.03 del DGPRE, 13/02/2015) Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema moduli stadard per la registrazioe della visita di cotrollo e per la dichiarazioe soggettiva dell operatore saitario.

20 modulo per registrazioe visita da - misur. t corporea effettuare agli operatori di - es. obbiettivo rietro - sommi. questioario

21 procedura: modalità operative per cotrolli su operatori saitari di rietro presso l aeroporto di Veezia No! LPS, prima di aver cofermato asseza di sitomi ella persoa oggetto di sorvegliaza ( come da scopo della procedura ) Nessuo scede e essuo sale dall aereo! Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema a) medico Usmaf a bordo b) medico Usmaf el pollicio c) medico Usmaf el caale saitario

22 Aeroporto di Veezia: operatività.. CDS :assega al volo parcheggio 438 ( frote caale saitario) Coram : mette mezzo idoeo a disposizioe del medico SSA : presta assisteza al medico Usmaf Safety : disciplia passaggio a piedi da aereo a caale attiva caalelosaitario FareRTT clic :per modificare stile del sottotitolo dello schema - Avia parter : comuica al Comadate ecessità di teere i passeggeri a bordo e richiede, laddove ecessario, ritiro Passeger locator card. -

23 se caso sospetto : locator card e..caale saitario -Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema

24 caale saitario aeroporto M.Polo Veezia

25 per migliorare operatività ESERCITAZIONI! - a Veezia 4 ov a Veroa 14 ov Formazioe ed esercitazioe su DPI ( ottobre-dicembre 2014)

26 ordiaze per le emergeze i aeroporti saitari : es. Fiumicio aeroporti saitari casi sospetti, voli diretti, rischio più elevato, risposte rapide ( H 24) Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema

27 riassumedo :.coteuti di protocolli ed esercitazioi. idividuazioe delle resposabilità elle segalazioi e elle azioi orgaizzazioe degli iterveti di Usmaf, servizi di primo soccorso aeroportuali, ASL e Suem 118. attivazioe del caale saitario gestioe dei cotatti flussi iformativi

28 flussi iformativi Uff. 03 di coordiameto degli Usmaf ; Uff. 05 DGPRE. Aziede saitarie ( dipartimeti di prevezioe ) Regioi obbligo dei Puti d igresso di iformare i Puti di cotatto dell OMS! ( art. 19, 22 RSI) ifo

29 puto d igresso : porti

30 puti d igresso : porti - strumeto per il cotrollo : LPS altre iformazioi da: * Miistero della Salute * Capitaerie di Porto * EMSA * altri Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema

31 RSI : defiizioi ( art. 1 ) «Libera pratica saitaria» LPS: permesso otteuto da ua ave di etrare el porto, imbarcare o sbarcare, scaricare o caricare carichi o merci ; il permesso di u aeromobile, dopo l atterraggio, di imbarcare o sbarcare, scaricare o caricare carichi o merci; il permesso di u mezzo di trasporto di terra, all arrivo Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema

32 LPS richiesta per avi proveieti da porti extra-ue proveieti da paesi sottoposti ad ordiaza.. per giustificati motivi di ordie saitario

33 28 agosto 1423 il Seato di Veezia, sotto la pressioe dell emergeza e la paura della peste stabilisce : -costruire uovo ospedale (lazzaretto) per ammorbati..raccogliere ogi iformazioe su paesi e persoe cotagiate ; l ospedale è pubblico,o gestito da ordii moastici pagato dall Ufficio del Sal. Fare clic perdimodificare lo estile del sottotitolo schema -il compito idividuare deuciare i casi dello di malattia occorsi durate la avigazioe è affidato ai capitai che i caso di iadempieza rischiao il carcere e la multa. -la parte (legge) o riscuote la piea adesioe del seato veeziao, passa co maggioraza risicata (53 favorevoli, 31 cotrari e 12 o siceri (asteuti) uo stato che foda la sua fortua sugli scambi è perplesso di frote ad u impalpabile beeficio saitario.

34 puto di igresso: porto ; disposizioi receti.. Rilascio LPS per avi proveieti da aree iteressate da epidemia di ebola o come da IOL del 2011, ma solo dopo verifica a bordo! Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema ( circolari del Miistero della Salute del 4 e 8 Aprile 2014).

35 aggiorameto o realizzazioe di procedure, protocolli..ei porti del Triveeto codivisioe co le altre ammiistrazioi ( Regioi, Asl, Autorità Portuale ) di riferimeto delle coosceze e delle procedure Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema relative alle emergeze per malattie ifettive ei porti di TS e VE. redere agevole l applicazioe delle misure di saità pubblica disposte dal Miistero della Salute i occasioe di eveti di rilevaza iterazioale. -

36 Procedura per emergeze dovute a malattie ifettive : porti del Triveeto OBBIETTIVI corretta idividuazioe di ruoli, resposabilità e competeze degli Eti di riferimeto ; orgaizzazioe e servizi preparazioe ed approccio comue attezioe alla valutazioe livello di gravità dell eveto accordo co altri Eti sulle modalità e mezzi di comuicazioe i emergeza

37 sceario ( corretta idividuazioe dell emergeza e delle sua gravità ). Localizzazioe dell eveto Dati idetificativi della ave (ave passeggeri, da carico ). ( dati geerali, Comadate, lista passeggeri, crew list, ) Eleco porti i cui ha fatto scalo egli ultimi giori Numero soggetti coivolti, data isorgeza sitomi, sitomatologia..(etità ed estesioe dell eveto) Misure di coteimeto del Evetuali ecessità di supporto rischio fiora adottate, risorse immediate. e mezzi dispoibili

38 livello emergeza : caratteristiche e fialità INFERIORE SUPERIORE Solo ua persoa iteressata ; patologia scarsamete diffusiva e/o bassa letalità più di ua persoa iteressata ; patol. altamete diffusiva e discreta letalità preavviso adeguato tempi preavviso ridotti o iesisteti preseza di medico di bordo che ha avazato sospetto diagostico asseza medico di bordo

39 emergeze di livello superiore collaborazioe delle ASL e/o dei Puti di primo soccorso dei porti. modalità, mezzi e tempi ( urgeza) dei flussi iformativi ecessità di altri supporti

40 coclusioi parole-chiave: procedure, preparazioe, iformazioe, esercitazioi, alleaze cosapevolezza :compito importate, limiti, Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema ecessità di collaborazioe impego (Usmaf), cosiderato il vataggio del compito rilevate : a collaborare, a fare il possibile e qualcosa di più!

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità La sicurezza sul lavoro: obblighi e resposabilità Il Testo uico sulla sicurezza, Dlgs 81/08 è il pilastro della ormativa sulla sicurezza sul lavoro. I sostaza il Dlgs disciplia tutte le attività di tutti

Dettagli

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. nuove iniziative d impresa

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. nuove iniziative d impresa regioe puglia il lavoro e l iovazioe PO FESR 2007-2013 Asse VI Azioe 6.1.5. idi uove iiziative d impresa Regioe Puglia cosa trovo i questa scheda? Questa scheda cotiee alcue iformazioi sulla Misura Nidi

Dettagli

I Sistemi ERP e l innovazione aziendale: dalle Funzioni ai Processi, aspetti innovativi ed aspetti progettuali

I Sistemi ERP e l innovazione aziendale: dalle Funzioni ai Processi, aspetti innovativi ed aspetti progettuali I Sistemi ERP e l iovazioe aziedale: dalle Fuzioi ai Processi, aspetti iovativi ed aspetti progettuali Uiversità di L Aquila, 14 maggio 2004 Ig. Nicola Pace I Sistemi ERP e l iovazioe aziedale Uiversità

Dettagli

Master in Management Pubblico per la Regione Calabria MMP-RC. MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizione a.a.

Master in Management Pubblico per la Regione Calabria MMP-RC. MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizione a.a. Master i Maagemet Pubblico per la Regioe Calabria MMP-RC MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizioe a.a. 2013-2014 2 Master i Maagemet Pubblico MMP-RC 2 a Edizioe MMP-RC asce dall'esperieza

Dettagli

Prefettura di Venezia

Prefettura di Venezia PROTOCOLLO DI GESTIONE DELLE EMERGENZE SANITARIE PER MALATTIE INFETTIVE PRESSO L AEROPORTO DI VENEZIA. Premessa Fermo restando gli obblighi dei datori di lavoro di cui al D. Lgs 81/2008 e s.m.i., nonché

Dettagli

Corsi di lingua inglese. 2 semestre a.a. 2011-2012

Corsi di lingua inglese. 2 semestre a.a. 2011-2012 Corsi di ligua iglese 2 semestre a.a. 2011-2012 Livello di coosceza della ligua iglese i igresso Per l accesso a tutti i corsi di laurea trieale e di laurea magistrale a ciclo uico è richiesta la coosceza

Dettagli

Master in Management per le Aziende Sanitarie per la Regione Calabria MIMAS-RC. MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizione a.a.

Master in Management per le Aziende Sanitarie per la Regione Calabria MIMAS-RC. MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizione a.a. Master i Maagemet per le Aziede Saitarie per la Regioe Calabria MIMAS-RC MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizioe a.a. 2013-2014 2 Master Uiversitario i Maagemet per le Aziede Saitarie MIMAS-RC

Dettagli

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE PO FESR 2007-2013 Asse VI Azioe 6.1.5. idi uove iiziative d impresa cosa trovo i questa scheda? Questa scheda cotiee alcue iformazioi sulla Misura Nidi - Nuove Iiziative d Impresa della Regioe Puglia i

Dettagli

Spazio per timbri. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (insegne, targhe, affissi pubblicitari e tende)

Spazio per timbri. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (insegne, targhe, affissi pubblicitari e tende) Spazio per timbri DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (isege, targhe, affissi pubblicitari e tede) Al Servizio Edizia Privata del Comue di PAVIA DI UDINE La D.I.A. va presetata i bollo ( 14,62) quado costituisca

Dettagli

Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. Partnership pubblico-private per la riduzione dei rifiuti: l esperienza del LIFE+ «No Waste»

Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA. Partnership pubblico-private per la riduzione dei rifiuti: l esperienza del LIFE+ «No Waste» Progetto LIFE10 ENV IT 000307 NO.WA «No Waste» Partership pubblico-private per la riduzioe dei rifiuti: l esperieza del LIFE+ «No Waste» Ecomodo - Rimii, 07 Novembre 2013 1 Ifo geerali sul progetto NO.WA

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E DI IRENE DUCHI INFORMAZIONI PERSONALI Telefoo 055/3241759. Fax 055/3241799 E-mail iree.duchi@artea.toscaa.it Data di ascita 13/09/1969 INCARICO ATTUALE IN ART A da Dal 01/01/2012

Dettagli

BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA. Delibera del C.d.A.

BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA. Delibera del C.d.A. BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA Distretto tecologico Sicilia Micro e Nao Sistemi società cosortile a r.l ZONA INDUSTRIALE

Dettagli

Medici Specialisti e Odontoiatri

Medici Specialisti e Odontoiatri ALLEGATO B BOLLO 16,00 P A R T E P R I M A DOMANDA DI INCLUSIONE NELLA GRADUATORIA art. 21 dell Accordo Collettivo Nazioale per la disciplia dei rapporti co i Medici specialisti ambulatoriali, Medici Veteriari

Dettagli

AL VIA L ASSISTENZA SANITARIA PER I FERROVIERI

AL VIA L ASSISTENZA SANITARIA PER I FERROVIERI Iformativa del 11 geaio 2013 AL VIA L ASSISTENZA SANITARIA PER I FERROVIERI Arriva al traguardo ua parte importate degli impegi cotrattualmete assuti i tema di welfare aziedale per i dipedeti del Gruppo

Dettagli

Di cosa parliamo. Europa 2020: passare dall inverno della crisi. alla crisi dell inverno

Di cosa parliamo. Europa 2020: passare dall inverno della crisi. alla crisi dell inverno Elemeti esseziali per ua buoa piaificazioe/progettazioe dei fo strutturali europei 2020 per il settore Salute u caso stuo Assessorato della Salute Regioe Siciliaa Miistero della Salute, 19-20 ovembre 2014

Dettagli

Quando lo studente è un lavoratore Gli obblighi e gli adempimen8 a carico della scuola

Quando lo studente è un lavoratore Gli obblighi e gli adempimen8 a carico della scuola Quado lo studete è u lavoratore Gli obblighi e gli adempime8 a carico della scuola A cura di Claudio Zai lombardia-prevezioe@iail.it 1 Articolo 2 - Defiizioi 1. Ai fii ed agli effetti delle disposizioi

Dettagli

COMUNE DI SARDARA - SETTORE TECNICO

COMUNE DI SARDARA - SETTORE TECNICO Atti e documeti da allegare all'istaza e (per i procedimeti ad istaza di parte) Strutture itere ed evetuali soggetti esteri coivolti Termii di coclusioe del procedimeto Silezio asseso/coclusioe mediate

Dettagli

Scambiatore e recupero calore da ''ATM 2005/06

Scambiatore e recupero calore da ''ATM 2005/06 Scambiatore e recupero calore da ''ATM 2005/06 Foto Foto estera estera scambiatore i i fuzioe fuzioe 20/01/2006 Pagia 1 Iformazioi geerali Impiato dedicato al recupero calore a valle del filtro a maiche.

Dettagli

IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA. 17-19 giugno 2013. www.sdabocconi.it/pa

IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA. 17-19 giugno 2013. www.sdabocconi.it/pa Milao Italy IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA 17-19 giugo 2013 www.sdaboccoi.it/pa Empower your visio sigifica allargare i propri orizzoti e acquisire solide prospettive

Dettagli

Marketing della destinazione per meeting, congressi ed eventi

Marketing della destinazione per meeting, congressi ed eventi GENOVA 2-5 SETTEMBRE 2012 IV CORSO RESIDENZIALE FOCUS ON Marketig della destiazioe per meetig, cogressi ed eveti Associazioe azioale delle Imprese pubbliche, private e dei Professioisti della meetig idustry

Dettagli

RIDURRE I COSTI DELLA PA: RECUPERARE RISORSE ED EFFICIENZA, GOVERNANDO I TAGLI. 2-4 ottobre 2013. www.sdabocconi.it/pa

RIDURRE I COSTI DELLA PA: RECUPERARE RISORSE ED EFFICIENZA, GOVERNANDO I TAGLI. 2-4 ottobre 2013. www.sdabocconi.it/pa Milao Italy RIDURRE I COSTI DELLA PA: RECUPERARE RISORSE ED EFFICIENZA, GOVERNANDO I TAGLI 2-4 ottobre 2013 www.sdaboccoi.it/pa Empower your visio sigifica allargare i propri orizzoti e acquisire solide

Dettagli

Soggetti della prevenzione

Soggetti della prevenzione Materiale didattico per la formazioe dei Rappresetati dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) Soggetti della prevezioe Cultura della sicurezza patrimoio comue del modo del lavoro: impresa, lavoratori e parti

Dettagli

(per i cittadini stranieri) Il sottoscritto dichiara di essere titolare di carta di soggiorno ovvero di permesso di soggiorno

(per i cittadini stranieri) Il sottoscritto dichiara di essere titolare di carta di soggiorno ovvero di permesso di soggiorno Al Sidaco del Comue di OSTUNI ATTIVITA FUNEBRE SEGNALAZIONE PER SEDE PRINCIPALE L.R. 34/2008 e L.R. 4/2010 Il sottoscritto Codice fiscale Data di ascita Sesso M F Luogo di ascita: Stato Provicia Comue

Dettagli

Il Preposto. Soggetti della prevenzione. Materiale didattico per la formazione dei Preposti

Il Preposto. Soggetti della prevenzione. Materiale didattico per la formazione dei Preposti Materiale didattico per la formazioe dei Preposti Il Preposto Soggetti della prevezioe Cultura della sicurezza patrimoio comue del modo del lavoro: impresa, lavoratori e parti sociali. Il testo uico sulla

Dettagli

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comune di

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comune di NON SERVE MARCA DA BOLLO ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comue di SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AFFITTACAMERE (1) l sottoscritto:

Dettagli

VAIO-Link Guida Cliente

VAIO-Link Guida Cliente VAIO-Lik Guida Cliete "Cosideriamo ogi sigola domada del cliete co la massima attezioe e il dovuto rispetto e facciamo del ostro meglio perché il cliete abbia u'ottima impressioe del cetro di assisteza

Dettagli

Ravenna 2015 21 maggio Workshop U - «Seminario e tavola rotonda sull'attuazione del PNPR»

Ravenna 2015 21 maggio Workshop U - «Seminario e tavola rotonda sull'attuazione del PNPR» Ravea 2015 21 maggio Workshop U - «Semiario e tavola rotoda sull'attuazioe del PNPR» Esempi pratici di protocolli d'itesa co la GDO per la riduzioe dei rifiuti: è possibile u itesa azioale per proporre

Dettagli

FONDO CRESCO. Elementi di sintesi. Milano 24 gennaio 2013. Riservato e confidenziale

FONDO CRESCO. Elementi di sintesi. Milano 24 gennaio 2013. Riservato e confidenziale FONDO CRESCO Elemeti di sitesi Milao 24 geaio 2013 Riservato e cofideziale Premessa ed obiettivi del documeto. L obiettivo del presete documeto è quello di presetare il Fodo CRESCO che affiacherà il Fodo

Dettagli

LISTE DI CONTROLLO VOLUME 1 ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO

LISTE DI CONTROLLO VOLUME 1 ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO LISTE DI CONTROLLO VOLUME 1 ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO LISTE DI CONTROLLO VOLUME 1 ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO 1 2

Dettagli

PageScope Enterprise Suite. End to End Printing Administration. Solutions PageScope Enterprise Suite

PageScope Enterprise Suite. End to End Printing Administration. Solutions PageScope Enterprise Suite Eterprise Suite Ed to Ed Pritig Admiistratio Solutios Eterprise Suite Eterprise Suite Gestioe cetralizzata, flessibilità co efficieza assoluta. Nel modo degli affari di oggi, il tempo ha u ruolo esseziale.

Dettagli

Oggetto: DICHIARAZIONE DI FINE LAVORI - RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA. (artt. 24 e 25 D.P.R. 06.06.2001 n. 380)

Oggetto: DICHIARAZIONE DI FINE LAVORI - RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA. (artt. 24 e 25 D.P.R. 06.06.2001 n. 380) MARCA DA BOLLO DA 14,62 SPETT. LE COMUE DI CALUSCO D ADDA (BG) - Settore Tecico Oggetto: DICHIARAZIOE DI FIE LAVORI - RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA. (artt. 24 e 25 D.P.R. 06.06.2001. 380) Il sottoscritto...titolare

Dettagli

Incrementare le performance e ridurre i costi, nuove sfide nella gestione degli asset per il settore Power & Utility

Incrementare le performance e ridurre i costi, nuove sfide nella gestione degli asset per il settore Power & Utility Icremetare le performace e ridurre i costi, uove sfide ella gestioe degli asset per il settore Power & Utility Doato Camporeale Executive Director Eergy Utilities & Miig Nel corso degli ultimi ai, co il

Dettagli

Turismo montano e mobilità sostenibile

Turismo montano e mobilità sostenibile Turismo motao e mobilità sosteibile Dott.ssa Aa Scuttari aa.scuttari@uit.it Dalla automobilità alla multimodalità Il cotributo possibile del car sharig i Tretio Treto 16 settembre 2011 INDICE Macrotedeze

Dettagli

SISTEMA D'IMPRESA GESTIONE GESTIONE SISTEMA DELLE OPERAZIONI SIMULTANEE E SUCCESSIVE SI DISPIEGANO DINAMICAMENTE

SISTEMA D'IMPRESA GESTIONE GESTIONE SISTEMA DELLE OPERAZIONI SIMULTANEE E SUCCESSIVE SI DISPIEGANO DINAMICAMENTE SISTEMA D'IMPRESA ORGAIZZAZIOE GESTIOE 1 GESTIOE SISTEMA DELLE OPERAZIOI SIMULTAEE E SUCCESSIVE SI DISPIEGAO DIAMICAMETE PER IL RAGGIUGIMETO DEI FII DELL IMPRESA 2 ORGAIZZAZIOE I SESO AMPIO LA RIUIOE DI

Dettagli

ANALISI DI CONTESTO. DINAMICHE DEMOGRAFICHE : declino (-5000 unità popolazione residente)

ANALISI DI CONTESTO. DINAMICHE DEMOGRAFICHE : declino (-5000 unità popolazione residente) ANALISI DI CONTESTO DINAMICHE DEMOGRAFICHE : declio (-5000 uità popolazioe residete) : poche opportuità lavorative per i giovai = 1)Emigrazioe 2)Ivecchiameto popolazioe LIVELLI ISTRUZIONE : Codizioi soddisfaceti

Dettagli

Guida alla consultazione

Guida alla consultazione VIAGGI PROTETTI 1 Guida alla cosultazioe INFORMAZIONI PRINCIPALI 4 I STRI CONTATTI 5 INFORMATIVA PRECONTRATTUALE INFORMAZIONI SULL IMPRESA DI ASCURAZIONE INFORMAZIONI SUL CONTRATTO INFORMAZIONI SULLE PROCEDURE

Dettagli

Perché è necessaria una riforma della protezione dei dati nell Unione europea?

Perché è necessaria una riforma della protezione dei dati nell Unione europea? Perché è ecessaria ua riforma della protezioe dei dati ell Uioe europea? La direttiva europea del 1995 è ua pietra miliare ella storia della protezioe dei dati persoali. I suoi pricipi fodametali garatire

Dettagli

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy.

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy. Presetazioe Covezioe Corpo Volotari Garibaldii e Blu Eergy Srl per la promozioe delle Eergie Riovabili Le pricipali caratteristiche del progetto www.blu-eergy.it Diamo il ostro cotributo Blu Eergy e il

Dettagli

Vantaggi per i Sostenitori

Vantaggi per i Sostenitori Vataggi per i Sosteitori Fodazioe EUCENTRE Cetro Europeo di Formazioe e Ricerca i Igegeria Sismica Categoria di Sosteitori Vataggi 1 ORDINARIO Abboameto alla rivista Progettazioe Sismica. Vataggi per i

Dettagli

Il valore della Fatturazione Elettronica: i risultati dell Osservatorio del Politecnico di Milano

Il valore della Fatturazione Elettronica: i risultati dell Osservatorio del Politecnico di Milano www.osservatori.et Il valore della Fatturazioe Elettroica: i risultati dell Osservatorio del Politecico di Milao CBI2, Fattura Elettroica e Fiacial Value Chai: dalla teoria alla pratica Roma 20 ovembre

Dettagli

Le operazioni con parti correlate o infragruppo nei gruppi con società quotate

Le operazioni con parti correlate o infragruppo nei gruppi con società quotate Le operazioi co parti correlate o ifragruppo ei gruppi co società quotate Rilievo particolare ei gruppi co società quotate i quato si tratti di operazioi co soggetti legati agli a- zioisti o al maagemet

Dettagli

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I N. 27

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I N. 27 56 1-6-2001 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I N. 27 FONDO SOCIALE EUROPEO REGIONE SICILIANA Dipartimeto Pubblica Istruzioe A) INFORMAZIONI GENERALI SULLA SCUOLA Dati aagrafici della

Dettagli

Strumenti di indagine per la valutazione psicologica

Strumenti di indagine per la valutazione psicologica Strumeti di idagie per la valutazioe psicologica 1.2 - Richiami di statistica descrittiva Davide Massidda davide.massidda@gmail.com Descrivere i dati Dovedo scegliere u esame opzioale, uo studete ha itezioe

Dettagli

Economia Internazionale - Soluzioni alla IV Esercitazione

Economia Internazionale - Soluzioni alla IV Esercitazione Ecoomia Iterazioale - Soluzioi alla IV Esercitazioe 25/03/5 Esercizio a) Cosa soo le ecoomie di scala? Come cambia la curva di oerta i preseza di ecoomie di scala? Perchè queste oroo u icetivo al commercio

Dettagli

Piano di Gestione delle Emergenze USMAF Genova

Piano di Gestione delle Emergenze USMAF Genova USMAF Piano di Gestione delle Emergenze USMAF Genova Genova 12-13 Dicembre 2006 massimo lobrano Uffici di sanità Marittima Aerea e di Frontiera - USMAF Sono strutture direttamente dipendenti dal Ministero

Dettagli

METODO DELLE PIOGGE PER IL CALCOLO DEI VOLUMI DI INVASO PER L INVARIANZA IDRAULICA

METODO DELLE PIOGGE PER IL CALCOLO DEI VOLUMI DI INVASO PER L INVARIANZA IDRAULICA METODO DELLE PIOGGE PER IL CALCOLO DEI OLUMI DI INASO PER L INARIANZA IDRAULICA 1. Premessa I queste brevi ote si preseta il metodo semplificato delle piogge illustradoe l implemetazioe i u foglio di calcolo

Dettagli

CRITERI ED INDIRIZZI GENERALI PER IL REGOLAMENTO DI FOGNATURA

CRITERI ED INDIRIZZI GENERALI PER IL REGOLAMENTO DI FOGNATURA AGENZIA DI AMBITO PER I SERVIZI PUBBLICI DI RAVENNA SII 001 Piazza dei Caduti per la libertà, 2/4 48100 Ravea Tel. 0544/215026 Fax 0544/211728 Rev. 0 ageziaambito@mail.provicia.ra.it - www.racie.ra.it/ageziaambito

Dettagli

ICT e Sistemi informativi Aziendali. ICT e Sistemi informativi Aziendali. Sommario. Materiale di supporto alla didattica

ICT e Sistemi informativi Aziendali. ICT e Sistemi informativi Aziendali. Sommario. Materiale di supporto alla didattica ICT e Sistemi iformativi Aziedali Materiale di supporto alla didattica ICT e Sistemi iformativi Aziedali CAPITOLO IV base e warehouse Sommario Modelli dei dati Modello relazioale DBMS La progettazioe di

Dettagli

Un modello di interazione tra CPU e dispositivi di I/O

Un modello di interazione tra CPU e dispositivi di I/O Idice lezioe: Richiami e otazioi: Abbiamo visto: sistema moolitico (I + E + O) dividiamo I e O da E, e affidiamo loro ua CPU replichiamo gli I e gli O per parallelizzare sigolarmete gli I e O Parallelizzazioe

Dettagli

Dipartimento di Economia

Dipartimento di Economia REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE (L-18) Articolo 1 - Deomiazioe PARTE PRIMA Il Corso di laurea i Ecoomia aziedale, attivato presso il Dipartimeto di Ecoomia dell Uiversità

Dettagli

Manuale d uso ed installazione Modulo GSM DOPPIO Ver. 1.0

Manuale d uso ed installazione Modulo GSM DOPPIO Ver. 1.0 Mauale d uso ed istallazioe Modulo GSM DOPPIO Ver. 1.0 Avverteza Tutti i prodotti Keyless soo certificati e garatiti solo se istallati da persoale qualificato. Prima di iiziare l istallazioe, accertarsi

Dettagli

LA GESTIONE DELLA QUALITA : IL TOTAL QUALITY MANAGEMENT

LA GESTIONE DELLA QUALITA : IL TOTAL QUALITY MANAGEMENT LA GESTIONE DELLA QUALITA : IL TOTAL QUALITY MANAGEMENT La gestioe, il cotrollo ed il migliorameto della qualità di u prodotto/servizio soo temi di grade iteresse per l azieda. Il problema della qualità

Dettagli

Indice. Prefazione. Presentazione XIII. Autori

Indice. Prefazione. Presentazione XIII. Autori INDICE V Idice Prefazioe Presetazioe Autori XI XIII XV Capitolo 1 Itroduzioe alla sicurezza delle iformazioi 1 1.1 Cocetti base 2 1.2 Gestioe del rischio 3 1.2.1 Classificazioe di bei, miacce, vulerabilità

Dettagli

Analisi delle Schede di Dimissione Ospedaliera

Analisi delle Schede di Dimissione Ospedaliera Aalisi delle Schede di Dimissioe Ospedaliera ANALISI DELLE SCHEDE DI DIMISSIONE OSPEDALIERA CON DIAGNOSI ALCOL E DROGA CORRELATE Si descrive, per gli ai 2000-2004, il ricorso alle strutture ospedaliere

Dettagli

Ambito soggettivo Possono fruire dell agevolazione: le società e gli enti indicati nell articolo

Ambito soggettivo Possono fruire dell agevolazione: le società e gli enti indicati nell articolo Co l Ace dedotto dal reddito d impresa il redimeto figurativo del capitale proprio Similitudii co la Dit itrodotta el 1997: ach essa mirava al rafforzameto patrimoiale delle imprese ma il beeficio si esplicava

Dettagli

ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumento Tipologie di mutui Il mercato secondario e il ruolo svolto nella crisi finanziaria

ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumento Tipologie di mutui Il mercato secondario e il ruolo svolto nella crisi finanziaria MERCATO DEI MUTUI A.A. 2015/2016 Prof. Alberto Dreassi adreassi@uits.it DEAMS Uiversità di Trieste ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumeto Tipologie di mutui Il mercato secodario e il ruolo svolto

Dettagli

empower YoUR vision SERVIZI PUBBLICI LOCALI Settembre Novembre 2014 Modelli di business, strumenti di management e sistemi di finanziamento

empower YoUR vision SERVIZI PUBBLICI LOCALI Settembre Novembre 2014 Modelli di business, strumenti di management e sistemi di finanziamento Milao Italy empower YoUR visio SERVIZI PUBBLICI LOCALI Modelli di busiess, strumeti di maagemet e sistemi di fiaziameto Settembre Novembre 2014 www.sdaboccoi.it/spl Empower your visio sigifica allargare

Dettagli

SCHEMI DI BILANCIO, TABELLE DELLA NOTA INTEGRATIVA E INDICI

SCHEMI DI BILANCIO, TABELLE DELLA NOTA INTEGRATIVA E INDICI SCHEMI DI BILANCIO, TABELLE DELLA NOTA INTEGRATIVA E INDICI di Massimo FANTINI e Roberto TONELLO MATERIE: ECONOMIA AZIENDALE (classe 5 IT Idirizzo AFM; Articolazioe SIA; Articolazioe RIM; 5 IP Servizi

Dettagli

n n Biologi, Chimici e Psicologi n-- E fotocopia del documento di identità in corso di validità (Prov_) CAP _ RIETI e PROVINCIA

n n Biologi, Chimici e Psicologi n-- E fotocopia del documento di identità in corso di validità (Prov_) CAP _ RIETI e PROVINCIA ALLEGATOB PARTE PRIMA DOMANDA DI INCLUSIONE NELI"A GRADUATORIA art. 21 dell'accordo Collettivo Nazioale per la disciplia dei rapporti co i Medici specialisti ambulatoriaìi, Medici Veteriari ed altre professioalità

Dettagli

Guida alla consultazione

Guida alla consultazione VIAGGI PROTETTI 1 Guida alla cosultazioe INFORMAZIONI PRINCIPALI 3 I NOSTRI CONTATTI 4 INFORMATIVA PRECONTRATTUALE INFORMAZIONI SULL IMPRESA DI ASCURAZIONE INFORMAZIONI SUL CONTRATTO INFORMAZIONI SULLE

Dettagli

Guida pratica per la convalida, il controllo qualità e lo studio delle incertezze di un metodo di analisi enologico

Guida pratica per la convalida, il controllo qualità e lo studio delle incertezze di un metodo di analisi enologico ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DELLA VIGNA E DEL VINO Guida pratica per la covalida, il cotrollo qualità e lo studio delle icertezze di u metodo di aalisi eologico Risoluzioe OIV-OENO 418-013, adottata

Dettagli

Puntare sul futuro. Lo standard EnOcean per edifici sostenibili. Efficienza energetica. Interoperabilità. Pratica consolidata.

Puntare sul futuro. Lo standard EnOcean per edifici sostenibili. Efficienza energetica. Interoperabilità. Pratica consolidata. Putare sul futuro. Lo stadard EOcea per edifici sosteibili. Efficieza eergetica. Iteroperabilità. Pratica cosolidata. Tecologia radio seza batterie EOcea. Già oggi all avaguardia. ENOCEAN È LA CHIAVE PER

Dettagli

IS LEGAL. Contratti e Sistema privacy dall Outsourcing al Cloud Computing. 2-3 Luglio 2013. www.sdabocconi.it/si

IS LEGAL. Contratti e Sistema privacy dall Outsourcing al Cloud Computing. 2-3 Luglio 2013. www.sdabocconi.it/si Milao Italy Cotratti e Sistema privacy dall Outsourcig al Cloud Computig 2-3 Luglio 2013 www.sdaboccoi.it/si Empower your visio sigifica allargare i propri orizzoti e acquisire solide prospettive per sviluppare

Dettagli

Deutsche Bank. MiFID

Deutsche Bank. MiFID Deutsche Bak MiFID Traspareza, fiducia, protezioe dell ivestitore. Soo i pricipi a cui Deutsche Bak si è sempre ispirata. Pricipi saciti dalla direttiva europea MiFID (Market i Fiacial Istrumets Directive).

Dettagli

I.I.S. BODONI-PARAVIA ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE GRAFICA COMUNICAZIONE PRODUZIONE AUDIO-VIDEO MULTIMEDIALE. Grafica e Comunicazione

I.I.S. BODONI-PARAVIA ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE GRAFICA COMUNICAZIONE PRODUZIONE AUDIO-VIDEO MULTIMEDIALE. Grafica e Comunicazione dalla foto-ciematografia... all impagiazioe grafica @ dalla stampa... al WEB I.I.S. BODONI-PARAVIA ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE GRAFICA COMUNICAZIONE PRODUZIONE AUDIO-VIDEO MULTIMEDIALE Grafica e Comuicazioe

Dettagli

Metodi statistici per l analisi dei dati

Metodi statistici per l analisi dei dati Metodi statistici per l aalisi dei dati due ttameti Motivazioi ttameti Obbiettivo: Cofrotare due diverse codizioi (ache defiiti ttameti) per cui soo stati codotti gli esperimeti. due ttameti Esempio itroduttivo

Dettagli

Metodi statistici per l'analisi dei dati

Metodi statistici per l'analisi dei dati Metodi statistici per l aalisi dei dati due Motivazioi Obbiettivo: Cofrotare due diverse codizioi (ache defiiti ) per cui soo stati codotti gli esperimeti. Metodi tatistici per l Aalisi dei Dati due Esempio

Dettagli

Dipartimento di Economia

Dipartimento di Economia REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING MANAGEMENT (LM-77) Articolo 1 Deomiazioe PARTE PRIMA Il Corso di laurea Magistrale i Marketig Maagemet, attivato presso il Dipartimeto

Dettagli

8. Quale pesa di più?

8. Quale pesa di più? 8. Quale pesa di più? Negli ultimi ai hao suscitato particolare iteresse alcui problemi sulla pesatura di moete o di pallie. Il primo problema di questo tipo sembra proposto da Tartaglia el 1556. Da allora

Dettagli

Dipartimento di Economia

Dipartimento di Economia REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA AZIENDALE (LM-77) Articolo 1 Deomiazioe PARTE PRIMA Il Corso di laurea Magistrale i Ecoomia aziedale, attivato presso il Dipartimeto di

Dettagli

VIII EDIZIONE. Golf Club Varese

VIII EDIZIONE. Golf Club Varese VIII EDIZIONE Presetazioe apputameto co il CEO INVITATIONAL, che si terrà presso il Golf Club di Varese, L ottavo rappreseta per i partecipati l esclusiva occasioe auale di abbiare la passioe golfistica

Dettagli

MiFID. A Passion to Perform.

MiFID. A Passion to Perform. MiFID Traspareza, fiducia, protezioe dell ivestitore. Soo i pricipi a cui Deutsche Bak si è sempre ispirata. Pricipi saciti dalla direttiva europea MiFID (Market i Fiacial Istrumets Directive). Deutsche

Dettagli

La stima per capitalizzazione dei redditi

La stima per capitalizzazione dei redditi La stima per capitalizzazioe dei redditi 24.X.2005 La stima per capitalizzazioe La capitalizzazioe dei redditi è l operazioe matematico-fiaziaria che determia l ammotare del capitale - il valore di mercato

Dettagli

Informazioni e monitoring. Informazioni commerciali e di solvibilità su imprese e privati.

Informazioni e monitoring. Informazioni commerciali e di solvibilità su imprese e privati. Iformazioi e moitorig. Iformazioi commerciali e di solvibilità su imprese e privati. INSIEME CONTRO LE PERDITE. Iformazioi Creditreform. Per ua migliore traspareza. Chi coclude trasazioi commerciali va

Dettagli

contributo di maternità (quota fissa non frazionabile)

contributo di maternità (quota fissa non frazionabile) EPPI 03/2011 Comuicazioe obbligatoria ai sesi del Decreto Legislativo 103/96 da trasmettere all'ete etro e o oltre il 31.07.2012 Piazza della Croce Rossa 3-00161 ROMA Codice Iscritto COGNOME NOME CODICE

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO 2015

BILANCIO PREVENTIVO 2015 BILANCIO PREVENTIVO 2015 ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO CAMERALE N. 12 DEL 18 DICEMBRE 2014 CCIAA FROSINONE PreCosutivo 2014 ALL. A - PREVENTIVO 2015 (previsto dall' articolo 6 - comma 1) PREVENTIVO

Dettagli

È possibile visualizzare tutta la cartografia Navionics del mondo gratuitamente su navionics.com (WebApp)

È possibile visualizzare tutta la cartografia Navionics del mondo gratuitamente su navionics.com (WebApp) Dealer Kit È possibile visualizzare tutta la cartografia Navioics del modo gratuitamete su (WebApp) FRESHEST DATA Aggiorameti gratuiti illimitati per u ao 1.000 aggiorameti al gioro ogi gioro! Ogi gioro

Dettagli

C o r t e d e i C o n t i

C o r t e d e i C o n t i Deliberazioe.16/SEZAUT/2012/INPR C o r t e d e i C o t i Sezioe delle autoomie Aduaza del 13 dicembre 2012 Presieduta dal Presidete della Corte Presidete della Sezioe delle autoomie Composta dai magistrati:

Dettagli

Il confronto tra DUE campioni indipendenti

Il confronto tra DUE campioni indipendenti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Cofroto tra due medie I questi casi siamo iteressati a cofrotare il valore medio di due camioi i cui i le osservazioi i u camioe soo

Dettagli

Principi base di Ingegneria della Sicurezza

Principi base di Ingegneria della Sicurezza Pricipi base di Igegeria della Sicurezza L aalisi delle codizioi di Affidabilità del sistema si articola i: (i) idetificazioe degli sceari icidetali di riferimeto (Eveti critici Iiziatori - EI) per il

Dettagli

COMMISSIONI DI VALUTAZIONE DI AREA VASTA SUI DISPOSITIVI MEDICI (CTDM) INDAGINE CONOSCITIVA - aprile 2011

COMMISSIONI DI VALUTAZIONE DI AREA VASTA SUI DISPOSITIVI MEDICI (CTDM) INDAGINE CONOSCITIVA - aprile 2011 COMMISSIONI DI VALUTAZIONE DI AREA VASTA SUI DISPOSITIVI MEDICI (CTDM) INDAGINE CONOSCITIVA - aprile Dr.ssa Chiara Filippi, Dr.ssa Aa Redomi UVEF Veroa Sala Cofereze Palazzo Gradi Stazioi Veezia - 3 Marzo

Dettagli

Orientamento, Formazione, Lavoro IL NOSTRO PUNTO DI FORZA

Orientamento, Formazione, Lavoro IL NOSTRO PUNTO DI FORZA Orietameto, Formazioe, Lavoro IL NOSTRO valore aggiuto IL TUO PUNTO DI FORZA 2 3 Combiazioe di Valore Aggiuto L Associazioe LUISS Valore asce co lo scopo di forire u cotributo agli studeti dei corsi di

Dettagli

Il project financing e la discrezionalità

Il project financing e la discrezionalità Project fiacig Il project fiacig e la discrezioalità Cosiglio di Stato, sez. V, 10 ovembre 2005,. 6287 - Pres. Elefate - Est. Millemaggi Cogliai Il modulo procedimetale delieato dagli artt. 37-bis e ss.

Dettagli

EDICOM si impegna con i propri Clienti a rispettare tre variabili fondamentali per garantire la qualità del servizio:

EDICOM si impegna con i propri Clienti a rispettare tre variabili fondamentali per garantire la qualità del servizio: EDICOM, Service Level Agreemet Termii e Codizioi www.edicomgroup.com EDICOM si impega co i propri Clieti a rispettare tre variabili fodametali per garatire la qualità del servizio: DISPONIBILITÀ della

Dettagli

DMA DOCUMENT & CONTENT MANAGEMENT ACADEMY

DMA DOCUMENT & CONTENT MANAGEMENT ACADEMY Milao Italy DMA DOCUMENT & CONTENT MANAGEMENT ACADEMY Competeze maageriali per la gestioe dei coteuti e dei processi ad alta itesità iformativa el busiess: dai documeti al social web VI Edizioe www.sdaboccoi.it/dma

Dettagli

D Conversione in MJ 4. 87.5 sostenibile 3 : Parte bio

D Conversione in MJ 4. 87.5 sostenibile 3 : Parte bio Formato per la trasmissioe delle iformazioi ai sesi dell articolo 7bis comma 2 del decreto legislativo 21 marzo 2005,.66, come itrodotto dal comma 6 dell articolo 1 del decreto legislativo 31 marzo 2011.55

Dettagli

19 31 43 55 67 79 91 103 870,5 882,5 894,5 906,5 918,5 930,5 942,5 954,5

19 31 43 55 67 79 91 103 870,5 882,5 894,5 906,5 918,5 930,5 942,5 954,5 Il 16 dicembre 015 ero a Napoli. Ad u agolo di Piazza Date mi soo imbattuto el "matematico di strada", come egli si defiisce, Giuseppe Poloe immerso el suo armametario di tabelle di umeri. Il geiale persoaggio

Dettagli

Sport Management & Tecniche di valutazione degli eventi

Sport Management & Tecniche di valutazione degli eventi UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di Laurea Specialistica i Bei Culturali per la Progettazioe e la Gestioe dei Sistemi Turistici Sport Maagemet & Teciche di

Dettagli

Soluzione del tema di Informatica Progetto Mercurio Esame di Stato AS 2010-2011 1 Prof. Mauro De Berardis Itis Teramo Mercurio 2011 Prova scritta di

Soluzione del tema di Informatica Progetto Mercurio Esame di Stato AS 2010-2011 1 Prof. Mauro De Berardis Itis Teramo Mercurio 2011 Prova scritta di Soluzioe del tema di Iformatica Progetto Mercurio Esame di Stato AS 2010-2011 1 Sessioe ordiaria Esame di Stato 2011 Tema di Iformatica - Progetto: Mercurio Soluzioe proposta da: Co il termie Web 2.0 si

Dettagli

CATALOGO FORMAZIONE 2015

CATALOGO FORMAZIONE 2015 SVILUPPO MAAGERIALE FAD FORMAZIOE A DISTAZA FOOD SISTEMI DI GESTIOE E STRUMETI CATALOGO FORMAZIOE 2015 SISTEMI DI GESTIOE E STRUMETI QUALITÀ La norma ISO 9001 tra presente e futuro Auditor interno del

Dettagli

evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO Un obiettivo comune a milioni di famiglie: risparmiare energia senza rinunciare al comfort.

evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO Un obiettivo comune a milioni di famiglie: risparmiare energia senza rinunciare al comfort. evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO U obiettivo comue a milioi di famiglie: risparmiare eergia seza riuciare al comfort. evohome Risparmiare eergia o è mai stato così Esistoo molte soluzioi per otteere

Dettagli

CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE. Di seguito verranno utilizzati i seguenti simboli:

CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE. Di seguito verranno utilizzati i seguenti simboli: PROPOSTA DI UN PROTOCOLLO DI PROVE PER IL CONTROLLO DELLE CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE FINALITÀ Nel campo edile l utilizzo di rivestimeti esteri da riportare sulle

Dettagli

Selezione avversa e razionamento del credito

Selezione avversa e razionamento del credito Selezioe avversa e razioameto del credito Massimo A. De Fracesco Dipartimeto di Ecoomia politica e statistica, Uiversità di Siea May 3, 013 1 Itroduzioe I questa lezioe presetiamo u semplice modello del

Dettagli

TESEO 7 Enterprise Resource Planning

TESEO 7 Enterprise Resource Planning TESEO 7 Eterprise Resource Plaig Zucchetti Cetro Sistemi SpA Cosa è TESEO è la risposta di Zucchetti Cetro Sistemi alla richiesta di u ERP i liea co le uove esigeze che ogi azieda oggi si trova ad avere:

Dettagli

efectis Efectis France raggruppa tutte le competenze e le esperienze in materia di sicurezza antincendio per dare una risposta a tutte france

efectis Efectis France raggruppa tutte le competenze e le esperienze in materia di sicurezza antincendio per dare una risposta a tutte france efectis frace Efectis Frace raggruppa tutte le competeze e le esperieze i materia di sicurezza aticedio per dare ua risposta a tutte le problematiche legate al fuoco. CERTIFICAZIONE - ORGANISMO ACCREDITATO

Dettagli

Efficienza a 360. Servizi MAN per una maggiore mobilità.

Efficienza a 360. Servizi MAN per una maggiore mobilità. Efficieza a 360. Servizi MAN per ua maggiore mobilità. Egieerig the Future sice 1758. MAN Truck & Bus Servizi MAN per ua maggiore mobilità. Ache per i veicoli idustriali vale il motto il dopo vedita è

Dettagli

Modifica del regolamento della Cassa pensione Novartis

Modifica del regolamento della Cassa pensione Novartis Modifica del regolameto della Cassa pesioe Novartis Agli assicurati della Cassa pesioe Novartis Il Cosiglio di fodazioe della Cassa pesioe Novartis ha emaato importati modifiche del cocetto e delle prestazioi

Dettagli

Peregrine. AssetCenter. Product Documentation. Soluzione Expense Control. Part No. DAC-441-IT37. Build 40

Peregrine. AssetCenter. Product Documentation. Soluzione Expense Control. Part No. DAC-441-IT37. Build 40 Peregrie AssetCeter Product Documetatio Soluzioe Expese Cotrol Part No. DAC-441-IT37 Build 40 AssetCeter Copyright 2005 Peregrie Systems, Ic. Tutti i diritti riservati. Le iformazioi coteute el presete

Dettagli

Scritto da Per. Ind. Bruno Orsini Venerdì 21 Giugno 2013 17:41 - Ultimo aggiornamento Domenica 23 Giugno 2013 08:55

Scritto da Per. Ind. Bruno Orsini Venerdì 21 Giugno 2013 17:41 - Ultimo aggiornamento Domenica 23 Giugno 2013 08:55 La Norma CEI 0-21, la uova regola tecica di coessioe BT Per quato riguarda gli impiati elettrici, oltre alle prescrizioi della Norma CEI 64-8 e successive variati, occorre teere i cosiderazioe u ulteriore

Dettagli

Comune di Milazzo via Francesco Crispi n.1 98057 Milazzo Messina

Comune di Milazzo via Francesco Crispi n.1 98057 Milazzo Messina Committete : Comue di Milazzo via Fracesco Crispi.1 98057 Milazzo Messia Titolo : Eleco degli elabti di progetto Descrizioe : Sistema di videosorvegliaza e moitggio el Comue di Milazzo - PON SICUREZZA

Dettagli