PROVINCIA DE CASTEDDU

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROVINCIA DE CASTEDDU"

Transcript

1 PROVINCIA DI CAGLIARI PROVINCIA DE CASTEDDU RASSEGNA STAMPA 22 MARZO Prime pagine Pag. 2 Taccuino avvenimenti Pag. 5 Provincia di Cagliari Pag. 8 Cronaca e politica regionale Pag. 16 Scuola Pag. 29 La rassegna stampa è stata ultimata alle ore 7.50

2

3

4

5 TACCUINO AVVENIMENTI DI OGGI - Presidio dei lavoratori dell'eurallumina organizzato dai sindacati in concomitanza con la conferenza dei capigruppo del Consiglio regionale che si riunisce alla presenza del presidente Cappellacci (Cagliari - davanti al Consiglio regionale - via Roma - ore 9.30) - Si riunisce la conferenza dei capigruppo del Consiglio regionale alla presenza del presidente Cappellacci per discutere della vertenza Eurallumina (Cagliari - Consiglio regionale - via Roma, 25 - ore 9.30) - Si concludono i lavori del convegno "Ecografia clinica in emergenza-urgenza corso base" organizzato dalla U.O. Formazione area ospedaliera della Asl di Nuoro (Nuoro - sala conferenze - ospedale San Francesco - via Mannironi - ore 9.30) - La commissione Sanita' del Consiglio regionale esamina il testo unificato sulla riforma del Servizio sanitario regionale (Cagliari - aula VII commissione - Consiglio regionale - via Roma, 25 - ore 10) - "Meno costi della politica=meno tasse" e' il tema del convegno organizzato dalla Uil sarda. Partecipano i vertici regionali e di categoria del sindacato e il segretario nazionale organizzativo della Uil Carmelo Barbagallo. Nell'occasione sara' illustrata un'indagine sulle spese di funzionamento della macchina regionale (Quartu - Setar Hotel - viale Leonardo da Vinci - strada provinciale per Villasimius - ore 10) - La commissione Industria del Consiglio regionale esprime il parere sulla proposta di legge "Provvidenze per lo sviluppo sul del turismo golfistico" ed esamina la proposta di legge "interventi a sostegno della valorizzazione delle attivita' professionali intellettuali" (Cagliari - aula sesta commissione - Consiglio regionale - via Roma, 25 - ore e ore 16) - La commissione Cultura del Consiglio regionale esamina i pareri sul contributo all'associazione nazionale perseguitati politici e all'unione autonoma partigiani sardi, sull'istituzione della giornata del popolo sardo e programmazione de Sa Die de Sa Sardigna; sul Piano di dimensionamento scolastico. Su quest'ultimo argomento e' prevista l'audizione del sindaco di Lanusei e del presidente dell'unione dei Comuni dell'ogliastra (Cagliari - aula ottava commissione - Consiglio regionale - via Roma, 25 - ore 11.30) - L'assessore regionale al Turismo Luigi Crisponi e l'arcivescovo di Cagliari Giuseppe Mani presentano alla stampa il calendario dei Riti della settimana Santa che chiudono il ciclo di eventi della campagna istituzionale "Un'isola che danza" (Cagliari - assessorato regionale al Turismo - sala conferenze - sesto piano - viale Trieste ore 11) - Conferenza stampa degli assessori al Bilancio e all'ambiente del Comune di Nuoro al termine dell'incontro con i rappresentanti di Ascom, Adiconsum, Confartigianato, Apan, Adoc, Associazione Industriali e gli operatori di Pratosardo sul costo della Tarsu (Nuoro - Sala di rappresentanza del Comune - ore 12) - Gli assessori alle politiche giovanili e all'istruzione della provincia di Carbonia Iglesias presentano alla stampa il progetto "School of rock 2011" (Carbonia - sala conferenze Provincia - via Mazzini 39 - ore 12.30) - Si riunisce la commissione d'inchiesta sulla mancata applicazione delle leggi regionali per proseguire l'istruttoria dei procedimenti di nomina dei vertici amministrativi e per l'audizione del direttore generale dell'agenzia Laore (Cagliari - aula commissione - Consiglio regionale - ore 12.30) - Inaugurazione della nuova sede della societa' di credito ProFamily del gruppo Banca Popolare di Milano (Cagliari - Viale Trieste 54 - ore 12) - Si riunisce la coalizione di centrosinistra che sostiene la candidatura a sindaco di Cagliari di Massimo Zedda in vista delle prossime elezioni amministrative (Cagliari - sede elettorale - viale Trieste 56 - ore 15) - Si riunisce il Consiglio comunale di Nuoro (Nuoro - sala consiliare Comune - ore 16) - "Scuola oggi, scuola domani" e' il tema dell'incontro- dibattito organizzato dalle associazioni Genitori per la scuola di Monserrato e Karalis in collaborazione con la Provincia di Cagliari, il Comune di Monserrato e l'ufficio scolastico regionale (Monserrato - Casa Foddis - via

6 Zuddas - ore 17) - Conferenza stampa di presentazione della Scuola di specializzazione in beni archeologici attivata a Oristano dalla facolta' di Lettere e filosofia dell'universita' di Sassari (Oristano - sede Consorzio Uno - Chiostro del Carmine - ore 17.30) - Si riunisce il Consiglio comunale di Oristano (Oristano - sala consiliare - Palazzo degli Scolopi - ore 18) - Assemblea di Social Forum, collettivoanticapitalistasardo e associazione V Novembre per la costituzione di un osservatorio contro le repressioni (Cagliari - locali Social Forum - via Lanusei 19 - ore 18) - Presentazione del progetto "Carbonia citta' del Novecento. Riqualificazione socio-economica, culturale e ambientale" candidato alla seconda edizione del Premio Paesaggio del Consiglio d'europea (Carbonia - Grande Miniera di Serbariu - ore 18.30) - "E tu che mondo vuoi?" e' il tema dell'incontro con Cecilia Strada organizzato in occasione della presentazione del nuovo mensile di Emergency (Cagliari - Auditorium Conservatorio - Piazza Porrino 1 - ore 21) (AGI) Sol/Cog TACCUINO AVVENIMENTI DI CULTURA E SPETTACOLO - La compagnia teatrale Il Crogiuolo mette in scena lo spettacolo "Telefiaba" (Carbonia - scuola elementare - via Roma - ore 10 e ore 11) - Proiezione e discussione del film "Parenti serpenti" di Mario Monicelli nell'ambito della rassegna "Family Life" organizzata dal consorzio Kaisetn e dal circolo del cinema Laboratorio 28 (Cagliari - centro polivalente Area 3 - via Carpaccio 14/16 - ore 18) - "Impressioni di settembre" e' il titolo dell'incontro con Stefano Ferrio che apre la rassegna "La forza delle parole" organizzata dall'associazione Materia Grigia, dalla compagnia La Botte e il Cilindro, dalla libreria Koine', dall'associazione Le Ragazze terribili, da I Bertas, dall'associazione La Camera Chiara (Sassari - teatro Ferroviario - ore 18.30) - Prosegue la rassegna "Jean Luc Godard e altri sguardi. Incontri con il cinema francese. In programma la proiezione dei film "Lotte in Italia" e "Crepa padrone, tutto va bene" (Cagliari - salone Cineteca Sarda - viale Trieste ore 19 e ore 20.30) - Proiezione dell'opera "Il flauto magico" di Mozart in diretta dal teatro la Scala di Milano per la rassegna "Operalcinema" (Sassari - Cinema Moderno - ore 20) - Concerto del duo Francesco Cafiso (sax contralto)-dino Rubino (pianoforte) per la XIV edizione della rassegna "Forma e poesia nel jazz" organizzata dall'associazione culturale Shannara (Cagliari - Minimax - Ridotto del Teatro Massimo - via De Magistris - ore 21) - Prosegue con lo spettacolo "Don Chisciotte" di e con Franco Branciaroli la Stagione di Prosa del Teatro Centrale di Carbonia organizzata dal Cedac (Carbonia - teatro Centrale - ore 21) (AGI) Sol/Cog

7 TACCUINO AVVENIMENTI OGGI CAGLIARI - Consiglio regionale Conferenza capigruppo del Consiglio regionale, alla presenza del presidente della Regione, Ugo Cappellacci, su vertenza Eurallumina CAGLIARI - Consiglio regionale Riunione Settima commissione (Sanità) del Consiglio regionale su Riforma sistema sanitario regionale QUARTU S.E. - Hotel Setar Convegno Uil sui costi della politica "Meno costi della politica = meno tasse. Prevista la partecipazione dei vertici regionali Uil del segretario nazionale organizzativo Carmelo Barbagallo OLBIA - Sede EXpò Inaugurazione 1/a edizione del progetto di sensibilizzazione ambientale "CinemAmbiente" dedicato ai bambini con proiezione cartone animato e diversi corti CAGLIARI - Consiglio regionale Riunione Sesta commissione (Industria) del Consiglio regionale su turismo golfistico e interventi a sostegno valorizzazione attività professionali intellettuali CAGLIARI - Consiglio regionale Riunione Ottava commissione (Cultura) del Consiglio regionale su contributo all'associazione perseguitati politici; istituzione Sa die de sa Sardinia; dimensionamento scolastico. Alle audizione del sindaco di Lanusei e del presidente dell'unione dei Comuni dell'ogliastra CAGLIARI - Sede Ass. reg. Turismo, viale Trieste 105 Conferenza stampa presentazione riti Settimana Santa in programma dal 17 al 24 aprile prossimi OLBIA - Aeroporto, aula Lodovici Conferenza stampa presentazione nuovi collegamenti aerei Air Italy da/per Olbia CAGLIARI - Sede ProFamily, viale Trieste 54 Inaugurazione nuova sede ProFamily (Gruppo Banca Popolare Milano) e presentazione studio "Il credito al consumo in Sardegna" CARBONIA - Sede Provincia, via Mazzini 39 Conferenza di presentazione del progetto "School of rock 2011" CAGLIARI - Consiglio regionale Riunione Commissione d'inchiesta su mancata applicazione delle leggi regionali su nomina vertici amministrativi e per audizione direttore Agenzia Laore MONSERRATO - Casa Foddis, via Giuseppe Zuddas Incontro-dibattito sul tema "Scuola oggi, scuola domani" ORISTANO - Sede Consorzio Uno, Chiostro del Carmine Conferenza stampa Scuola di specializzazione in Beni archeologici "Nisiotika - Insvlae maris nostri et externi" su nuova offerta di studi SASSARI - Teatro Il Ferroviario Inaugurazione 2/a edizione della rassegna "La Forza delle parole" con l'incontro "Impressioni di settembre" CARBONIA - Grande Miniera Serbariu Presentazione candidatura italiana 2/a edizione del Premio paesaggio del Consiglio d'europa "Carbonia città del Novecento. Riqualificazione socio-economica, culturale e ambientale" CAGLIARI - Cineteca sarda, viale Trieste 126 Proseguono appuntamenti rassegna cinematografica "Jean Luc Godard e altri sguardi" con la proiezione dei film "Lotte in Italia" e alle "Crepa padrone, tutto va bene" CAGLIARI - Ghetto degli Ebrei, via Santa Croce Conclusione rassegna musicale "Inaudita 2011" con concerti alle 19.30, e alle CAGLIARI - Conservatorio, piazza Porrino 1 Incontro con presidente Emergency, Cecilia Strada su diritti umani, pace e presentazione della nuova rivista mensile "E" CAGLIARI - Minimax, ridotto Teatro Massimo,v.le Trento Secondo appuntamento della rassegna musicale "Forma e poesia nel jazz" con l'esibizione del duo Francesco Cafiso e Dino Rubino CARBONIA - Teatro Centrale, piazza Roma In scena lo spettacolo teatrale "Don Chisciotte". Regia di Franco Branciaroli CAGLIARI - Locale Gretàs Castello, via dei Genovesi Concerto di musica lira per voce e pianoforte con Simona Loddo (soprano) e Gabriella Siddi (pianoforte). (ANSA).

8 PROVINCE: CAGLIARI; NO A TRASFERIMENTO AGENZIA TERRITORIO TELEGRAMMA A PREFETTO PER CHIEDERE SOSPENSIONE TRASLOCO CAGLIARI (ANSA) - CAGLIARI, 21 MAR - Corsa contro il tempo per fermare il trasferimento degli uffici dell'agenzia del territorio da via Pintus a via Jenner: la Provincia di Cagliari invierà un telegramma al prefetto di Cagliari, Giovanni Balsamo, per chiedere la sospensione del trasloco. La decisione dell'ente intermedio è arrivata a fine mattinata al termine di una Conferenza di servizi con i rappresentanti di diversi ordini professionali, i sindacati, associazioni di consumatori e il Comune di Cagliari. Presente anche la parlamentare del Pd Amalia Schirru. Tutti d'accordo per il no: il trasferimento significa, secondo quanto emerso dalla maggior parte degli interventi, snaturare il senso della realizzazione della Cittadella finanziaria nata nel Ma l'agenzia sembra irremovibile: le motivazioni del cambio di sede sarebbero, secondo quanto riferito in una relazione, di tipo economico. "Da quanto ci ha confermato la riunione di oggi - ha spiegato concludendo la Conferenza il presidente del Consiglio provinciale, Roberto Pili - emergono diversi tipi di problemi, dai costi dell'operazione alle conseguenze sul traffico e sulla sicurezza in una zona dove operano tre ospedali, che non sono stati mai concertati con i rappresentanti del territorio. Ecco, affinché queste situazioni possano venire alla luce, chiediamo l'intervento immediato del Prefetto". Ma il trasloco sarebbe già in corso, hanno spiegato rappresentanti sindacali presenti alla riunione. Ora la Provincia attende una risposta. "Economia - ha detto l'assessore del Bilancio, Lorenzo Cozzolino - significa efficacia soprattutto nei confronti degli utenti: siamo nettamente contrari al trasferimento". Il vicepresidente del Consiglio provinciale, Alessandro Sorgia, ha lanciato una proposta: "No al trasferimento, sì invece alla realizzazione di altri uffici per potenziare la Cittadella". (ANSA).

9 TRASLOCO AGENZIA TERRITORIO:CONFERENZA SENZA PREFETTO E DIRIGENTI (AGI) - Cagliari, 21 mar. - Non si sono presentati il prefetto di Cagliari, Giovanni Balsamo, ne' i rappresentanti della direzione regionale dell'agenzia del territorio alla conferenza di servizi convocata stamane dalla Provincia di Cagliari sul trasferimento dell'agenzia dalla Cittadella finanziaria di via Cesare Pintus a via Jenner. E' l'ennesimo incontro promosso dall'amministrazione provinciale per riunire attorno allo stesso tavolo tutti i soggetti interessati dal contestato trasferimento del catasto, motivato dall'agenzia del territorio dall'alto canone di locazione per i locali. I rappresentanti delle associazioni dei consumatori, che dall'agosto scorso hanno sollevato il problema con una raccolta di firme, anche stamane hanno contestato la decisione e le motivazioni, affermando che il trasloco avra' costi superiori e rimarcando i disagi per i lavoratori, gli utenti e i professionisti che ogni giorno frequentano gli uffici del catasto. Per il comune di Cagliari, l'assessore Anselmo Piras ha sottolineato che non c'e' stata concertazione con i sindacati, le associazioni dei consumatori e gli ordini professionali, ma neanche con le istituzioni. "Siamo assolutamente contrari al trasferimento", ha detto l'assessore, "e non dimentichiamo che la Regione e il comune hanno fatto investimenti pubblici, per esempio per viabilita', mirati a favorire i collegamenti con la Cittadella". Il trasferimento degli uffici e' gia' partito e dalla scorsa settimana il servizio e' chiuso al pubblico. TRASLOCO AGENZIA TERRITORIO:CONFERENZA SENZA PREFETTO E DIRIGENTI (2) (AGI) - Cagliari, 21 mar. - Il presidente del Consiglio provinciale, Roberto Pili, ha annunciato che la Provincia chiedera' un incontro al prefetto per ottenere la sospensione del trasferimento degli uffici. "Chiederemo oggi stesso con un telegramma un incontro con il prefetto", ha detto Pili al termine della conferenza di servizi che si e' tenuta stamane a Cagliari, "e un suo intervento perche' vengano sospese le operazioni. Nel frattempo, proseguira' l'interlocuzione anche in parlamento e, d'intesa con il comune di Cagliari, verificheremo tutti gli aspetti autorizzativi legati al trasferimenti. Se gli enti locali fossero stati coinvolti prima, tutti questi dubbi sarebbero gia' emersi". (AGI) Red- Cog

10 Sardegna del Nord CAGLIARI, 21 MARZO CONFERENZA SERVIZI SU TRASFERIMENTO UFFICI AGENZIA TERRITORIO Notizie dalla Sardegna - Provincia di Cagliari "Chiederemo un incontro con il Prefetto e un suo intervento immediato per ottenere la sospensione del trasferimento degli uffici dell'agenzia del territorio da via Pintus a via Jenner. L'ha affermato il presidente del consiglio provinciale, Roberto Pili, alla fine della conferenza di servizi che si è svolta questa mattina a Cagliari, alla presenza di sindacati, esponenti degli ordini professionali interessati, architetti, commercialisti, notai e geometri, rappresentanti sindacali territoriali e aziendali, il Comune di Cagliari, r.su. dell'agenzia del territorio e associazioni di consumatori, nella quale è stata ribadita da tutte le parti netta contrarietà al trasferimento dell'agenzia. A partire dalla mancata concertazione degli enti locali e dal momento che permangono una serie di dubbi sui costi del trasferimento, e su una serie di questioni - ha spiegato Pili riferendosi all'esito del dibattito - anche di natura formale, legate allo Statuto dell'agenzia del territorio, chiederemo oggi stesso con un telegramma un incontro con il Prefetto e un suo intervento perché vengano sospese le operazioni di trasferimento degli uffici. Nel frattempo, proseguirà l'interlocuzione anche in Parlamento e, d'intesa con il Comune di Cagliari, verificheremo tutti gli aspetti autorizzativi legati al trasferimento. Se gli enti locali fossero stati coinvolti prima, tutti questi dubbi sarebbero già emersi. L'atteggiamento arrogante dell'agenzia del territorio assente nei due consigli provinciali straordinari e anche in occasione della conferenza di servizi è stato rilevato dall'assessore provinciale alla Programmazione, Lorenzo Cozzolino, promotore con Pili della conferenza di servizi. Stanno portando avanti ha detto - il trasferimento degli uffici a testa bassa, senza alcun confronto e non ragionando assolutamente in termini di efficienza ed efficacia. Sono intervenuti tra l'altro, l'assessore alle Politiche sociali del Comune di Cagliari, Anselmo Piras, che ha parlato di trasferimento deleterio, Alessandro Sorgia, consigliere provinciale Pdl, il quale ha ricordato ancora una volta che nella strada statale 554 l'agenzia delle entrate paga un esoso affitto per 17 mila metri quadri laddove ne utilizza solo e ha proposto di ampliare l'offerta dei servizi nella sede attuale dell'agenzia e Rita Corda, consigliera provinciale del Partito Democratico. Questo trasferimento ha affermato la Corda può essere impugnato dagli enti locali che non sono stati consultati per cui siamo in presenza di una violazione di legge.presente anche il deputato Pd, Amalia Schirru, che ha richiamato la necessità di un'azione forte e sinergica delle istituzioni locali.

11 Pag. 17 AGENZIA DEL TERRITORIO. La Provincia invia un telegramma a Giovanni Balsamo «Il prefetto fermi subito il trasloco» Sit-in dei sindacati mercoledì mattina a Piazza Palazzo Un telegramma al prefetto Giovanni Balsamo per «ottenere la sospensione del trasferimento degli uffici dell'agenzia del territorio da via Pintus a via Jenner». È questo il risultato a cui è giunta ieri la conferenza di servizi, la seconda dopo quella del 4 marzo, organizzata dalla Provincia di Cagliari per scongiurare lo smembramento della Cittadella finanziaria. Alla riunione hanno partecipato sindacati, ordini professionali, associazioni dei consumatori, l'assessore comunale alle Politiche sociali Anselmo Piras e il deputato del Partito democratico Amalia Schirru. Grandi assenti, per l'ennesima volta, la dirigenza dell'agenzia e il prefetto. Proprio la mancanza del rappresentante territoriale del Governo ha suscitato malumore tra tutti i presenti. Da qui l'invio del telegramma a Piazza Palazzo, dove mercoledì i sindacati hanno organizzato un sit-in per «invitare» Giovanni Balsamo a bloccare il trasloco. L'APERTURA I lavori della conferenza si sono aperti con un documento ufficiale dell'agenzia distribuito da Tore Garau, esponente Cgil della Rappresentanza sindacale unitaria. Si tratta delle Linee guida per la valutazione delle offerte di immobili da adibire a sedi degli Uffici provinciali. L'aspetto interessante è che il documento contraddice scelte poi adottate dal direttore regionale dell'agenzia, Piero Ronchetti. Tra le caratteristiche cercate per la nuova sede c'era la «la vicinanza a stazioni ferroviarie, metropolitane e simili» e la «disponibilità e accessibilità di parcheggi pubblici per l'utenza e dipendenti», oltre alla «vicinanza a servizi di utilità generale, quali sportelli bancari o postali». Tutte qualità che possiedono gli stabili della Cittadella finanziaria e che invece sono totalmente assenti in quella di via Jenner. LA CONFERENZA «L'Agenzia asserisce che la nuova sede costa meno e che ci sarebbe un risparmio», afferma l'assessore provinciale alla Programmazione Lorenzo Cozzolino, «ma economia significa efficacia ed efficienza nei confronti degli utenti». Il consigliere provinciale Rita Corda (Pd), ricorda che «l'articolo 3 dello statuto dell'agenzia parla di dovere di reciproca informazione con le istituzioni locali, aspetto che è mancato e per il quale il trasferimento può essere impugnato». Mentre il sindacalista Tore Garau sprona i parlamentari sardi a «lavorare in maniera congiunta per fermare il trasloco». Rilancia l'attuale sede il consigliere regionale Alessandro Sorgia (Pdl), «in cui si potrebbero trasferire altri uffici finanziari». Un luogo, la Cittadella finanziaria, dove «Comune di Cagliari e Regione hanno investito molti denari per creare la metropolitana leggera e una rete viaria adeguata», ricorda Anselmo Piras. CONCLUSIONE Dopo due ore di interventi è il presidente del Consiglio provinciale Roberto Pili a tirare le somme della riunione: «Stanno portando avanti il trasferimento a testa bassa, senza alcun confronto con nessuno». L'unico che può intervenire prontamente per bloccare ogni azione, quindi, è il prefetto. A cui ieri pomeriggio è stato inviato un telegramma «per chiedere il suo intervento e fermare un atto sciagurato». SIT-IN I sindacati però non si limitano alla comunicazione scritta. «Mercoledì andremo a manifestare sotto Piazza Palazzo», ricorda Silvana Cadeddu della Cisl, «Giovanni Balsamo si deve rendere conto dell'arroganza dell'agenzia e di quanto costerà ai cittadini recarsi in via Jenner». MARIO GOTTARDI

12 metronews Cittadella, via al trasferimento e il vertice verità finisce deserto IL CASO Ancora una volta son mancati gli interlocutori, gli unici soggetti in grado di bloccare il trasferimento dell'agenzia del territorio da via Pintus a via Jenner. Ieri, all'ennesimo tentativo della Provincia di Cagliari di mettere tutti i soggetti intorno a un tavolo, non si sono presentati il prefetto di Cagliari né i rappresentanti della Direzione regionale dell'agenzia. E chi c'era ha ribadito quanto detto da agosto ad oggi: non è vero che i costi del trasferimento saranno inferiori, ci sono e ci saranno disagi per utenti e lavoratori, si congestionerà ulteriormente una zona, quella degli ospedali di Cagliari, già al limite per traffico e parcheggi. Intanto via al trasferimento. FRA. ZO.

13 Pag. 20 Il «Bus Amico» ti porta in città Da domani funziona «Ajò» servizio sperimentale a chiamata per le persone disabili: si comincia con Senorbì, Isili e Muravera CAGLIARI. La Provincia di Cagliari, in collaborazione con il Ctm (diretto da Ezio Castagna nella foto), darà avvio il 23 marzo prossimo al progetto Ajo in città che prevede la sperimentazione del servizio di chiamata e fermate assistite porta a porta che arriva sotto casa della persona richiedente. L intervento è destinato alle persone diversamente abili che risiedono nei comuni periferici della provincia sprovvisti di un adeguata rete di trasporto pubblico e contribuirà ad ampliare le pari opportunità tra le persone. La fase sperimentale, condotta con il supporto logistico di AmicoBus, investe i territori periferici del Sarcidano - Barbagia di Seulo, Sarrabus - Gerrei, e Trexenta e si svolgerà nei mesi di marzo e aprile. Senorbì, Isili e Muravera sono i comuni scelti in questa prima fase della sperimentazione del nuovo sistema. I cittadini che intendono recarsi nell area urbana di Cagliari per usufruire dei servizi sociali o sanitari possono prenotarsi tramite il numero verde o anche consultare il sito e semplicemente cliccare il link «Servizio a chiamata». Il Centro d Ascolto della Provincia di Cagliari (telefono ) illustrerà il calendario del servizio porta a porta e i requisiti per usufruirne. Il progetto è stato elaborato su ispirazione della programmazione comunitaria destinata proprio a questo tipo di problematiche. Si chiama «No Far Access-Sviluppo dell accessibilità delle aree disagiate dalla condizione insulare e periferica», nell ambito del Programma Operativo Marittimo Italia - Francia Hanno collaborato alla realizzazione gli assessorati della programmazione, dei Servizi sociali e dei trasporti della Provincia di Cagliari che hanno agito anche sulla scorta delle segnalazioni giunte dalla cittadinanza della zona. Lo sviluppo delle azioni sono concertate con la Consulta delle associazioni delle persone con disabilità: ecco perciò che è stato individuato un servizio di alta necessità che finora è fortemente mancato.

14 Sardegna del Nord Cagliari, 21 Marzo 2011 domani a Monserrato incontro-dibattito "Scuola oggi, scuola domani" Notizie dalla Sardegna - Provincia di Cagliari Capire quali modifiche sono state apportate al mondo dell'istruzione dopo le novità della riforma Gelmini e le implicazioni del progetto regionale Scuola digitale, che presto sarà operativo in tutte le scuole dell'isola. E' il duplice obiettivo dell'incontro dibattito Scuola oggi, scuola domani, in programma domani, martedì 22 marzo, alle ore 17, a Monserrato (casa Foddis via Giuseppe Zuddas). L'iniziativa è promossa dalle associazioni Genitori per la scuola di Monserrato e associazione genitori Karalis, con la collaborazione della Provincia di Cagliari, del Comune di Monserrato e dell'ufficio scolastico regionale. Interverranno il sindaco di Monserrato, Marco Sini, il direttore dell'ufficio scolastico regionale, Enrico Tocco, l'assessore provinciale alla Pubblica istruzione, Franco Mele, il direttore scientifico del progetto Scuola digitale, Silvano Tagliagambe, il capogruppo in consiglio provinciale di Federazione della sinistra, Ignazio Zuddas, e le presidenti delle due associazioni che hanno promosso l'incontro, Lisa Cao e Luisella Sestu.

15 pag. 33 Soffia forte il vento della libertà Nella sala conferenze del molo Ichnusa dibattito con Milia, Patrizia Manduchi e Raimondo Schiavone «A poche centinaia di chilometri dal Golfo di Cagliari si consuma il dramma della popolazione libica, un processo di ribellione al sopruso e al dispotismo innescatosi con una rapidità inaudita. Prima della Libia, l Egitto, la Tunisia e il Bahrein; il Medio Oriente è attraversato da un vento di rinnovamento che superando le censure della stampa di regime si è diffuso attraverso i social network e la rete, rivelando come la forza del pensiero sia in grado superare le barriere e i limiti dell oppressione. Il vento della libertà e della democrazia sembra spirare in modo inarrestabile». Così si legge nel documento con il quale la sezione sarda di Assadakah presenta la tavola rotonda «Processi di democratizzazione in Oriente» in programma dopodomani alle 16,30 nella sala consiliare di Palazzo Regio a Cagliari. Partecipano il presidente della Provincia di Cagliari Graziano Milia, la docente di Storia dei paesi islamici della Facoltà di Scienze politiche dell Università di Cagliari Patrizia Manduchi, il presidente di Assadakah Sardegna Raimondo Schiavone e il giornalista Talal Khrais. Modera Vito Biolchini. Seguirà la presentazione del libro, edito da Arkadia Editore, «La verità nascosta», saggio inchiesta del giornalista Fausto Biefeni Olevano; alla presentazione interverranno Riccardo Mostallino, editore di Arkadia, e Michela Angioni di Assadakah Sardegna. Modera e presenta Manuela Irace, autrice della prefazione al libro. Il volume traccia il percorso giudiziario seguito alla scomparsa dell imam sciita Moussa al Sadr, scomparso misteriosamente durante un operazione di pace che doveva condurlo al cospetto di Muammar Gheddafi per chiedere l interruzione delle forniture di armi che alimentavano la guerra tra le fazioni in lotta. Le indagini sulle morte dell imam rivelano un intreccio di interessi politici ed economici, intrighi e cospirazioni che hanno quale protagonista assoluto il colonnello Gheddafi. Un inedito spaccato, ricco di dettagli ed indiscrezioni, sull arroganza del potere, sulla sete di ricchezza ed il disprezzo delle libertà civili a tutela dei privilegi di casta e dei vantaggi economici. Assadakah è un associazione italo-araba senza fini di lucro (con sedi a Roma, Cagliari e Lecce) che opera nella realtà italiana per la promozione di scambi culturali, politici ed economici tra l Italia ed i paesi arabi e del Mediterraneo. Fanno parte di Assadakah giornalisti arabi e mediterranei, accademici ed intellettuali italiani, parlamentari ed esponenti politici di tutto l arco costituzionale italiano, giovani e cittadini italiani e degli altri paesi. Il Centro pubblica la rivista mensile «Assadakah, una finestra sul Mediterraneo» ed ha un sito web multilingue.

16 Pag. 8 Comuni e nucleare, sì all'election day Si vota il 15 e 16 maggio, alle urne 400 mila sardi in 98 Comuni La Giunta ha deciso, si vota il 15 e 16 maggio per i Comuni e il nucleare. Stessa data, quindi, per le consultazioni legate all'elezione diretta dei sindaci e il rinnovo dei consigli comunali e per il referendum regionale sull'eventuale realizzazione in Sardegna di centrali nucleari. Per le amministrative, gli eventuali turni di ballottaggio nei 98 Comuni sardi si potranno svolgere il 29 e il 30 maggio. Il presidente della Regione ha firmato i decreti per le elezioni e per il referendum, per il quale i cittadini avranno a disposizione due giorni, non uno solo, per esprimere il voto. «La concentrazione delle date per le due consultazioni - ha dichiarato ieri il governatore Cappellacci - risponde a una duplice esigenza: consentire il risparmio di denaro pubblico e favorire la partecipazione a una consultazione referendaria di fondamentale importanza». I COMUNI La novità, rispetto all'inizio di questo mese quando si era trovato l'accordo sulla data, è l'aggiunta del Comune numero 98 al turno elettorale di primavera. Si voterà anche a Tertenia, dove il sindaco Guido Pisu - eletto con i socialisti, poi passato al centrosinistra - governava con una giunta targata Pdl. In sintesi, la sfiducia degli assessori e il mancato appoggio del Pd hanno sancito la caduta del consiglio. Sono circa 400 mila gli elettori che avranno diritto a scegliere i loro amministratori locali. Le liste dei candidati dovranno essere presentate dalle 8 alle 20 di venerdì 15 aprile e dalle 8 alle 12 del giorno dopo, sabato 16. Resta quindi meno di un mese al centrodestra e all'opposizione per definire scelte e programmi. A quella di Tertenia, si sono aggiunte di recente le amministrazioni di peso come Olbia e Villacidro. Nel centro gallurese è stata l'uscita di scena di Gianni Giovannelli (che si ricandida contro il Pdl) a riportare gli olbiesi al voto, nel capoluogo del Medio Campidano si voterà a causa della morte del sindaco Ignazio Fanni, avvenuta negli ultimi giorni del IL CONFRONTO «La Regione è totalmente incapace di produrre uno straccio di politica alternativa per le problematiche del lavoro e risolvere i problemi provocati dalla crisi economica», questo l'attacco di ieri dai vertici della coalizione di centrosinistra, «la crisi industriale è a un livello disastroso, il sistema agricolo privo di guida e inoltre non si vedono proposte per le nuove generazioni: il governatore Cappellacci non è in grado di contrastare le politiche di smantellamento che partono dal Governo centrale e riguardano la scuola, le infrastrutture, la sanità e i trasporti». La replica del centrodestra è affidata al capogruppo del Pdl, Mario Diana: «Per ricordarci che è in corso una campagna elettorale, il centrosinistra timbra il quotidiano cartellino con il consueto comunicato stampa fatto di accuse generiche e strumentali contro il centrodestra, reo di ogni nefandezza possibile e immaginabile. Restano invece un mistero le proposte politiche della coalizione di minoranza per risollevare le sorti della Sardegna», dichiara il capogruppo del Popolo Della Libertà, «sono certo che i tentativi del centrosinistra di gettare fumo negli occhi ai sardi per far dimenticare il fallimento della propria esperienza di governo e cancellare i risultati prodotti in due soli anni dal centrodestra sono destinati a non avere successo». IL NUCLEARE Il quesito referendario sul quale i sardi saranno chiamati a esprimersi è Sei contrario all'installazione in Sardegna di centrali nucleari e di siti per lo stoccaggio di scorie radioattive da esse residuate o preesistenti?». Il referendum regionale, proposto dal fronte del sì, sorretto da diverse associazioni e dal centrosinistra, è esclusivamente consultivo. ENRICO PILIA

17 pag. 11 «No al nucleare» Il Centrosinistra accoglie la proposta dell Idv sull energia CAGLIARI. «Siamo estremamente soddisfatti perché il Centrosinistra sardo ha risposto immediatamente all appello dell Italia dei Valori per una grande mobilitazione contro il nucleare e ha garantito massimo sostegno anche ai referendum contro la privatizzazione dell acqua e il legittimo impedimento». Lo sostiene il vice coordinatore regionale dell Italia dei Valori, Salvatore Lai, al termine della riunione della coalizione di centrosinistra che ieri, a Cagliari, ha accolto unanimemente la proposta, lanciata sabato dal leader dell Idv sarda Federico Palomba, di una grande manifestazione del popolo sardo in un luogo simbolo dell isola per dire no alla realizzazione delle centrali nucleari in Sardegna. La data e il luogo della manifestazione (che si terrà probabilmente Barumini) saranno decise giovedì nella prossima riunione dei rappresentanti della coalizione. La segreteria regionale dell Italia dei Valori ha espresso soddisfazione anche per la decisione della Giunta regionale di accorpare il referendum consultivo regionale e le elezioni amministrative. «Auspichiamo però - spiega ancora Lai - che la Regione faccia pressione sul governo affinchè vengano accorpati alle amministrative anche i tre referendum nazionali proposti dall Idv. D altronde il Consiglio regionale si è già pronunciato in questo senso, accogliendo l ordine del giorno proposto dal capogruppo dell Idv, Adriano Salis: sarebbe opportuno che le nostre istituzioni facciano fronte comune per il bene dei sardi».

18 pag. 11 Veltroni e Soru: «Vince un Pd più unito» L ex presidente smentisce «giri di valzer». Ma gli ex Margherita chiedono il congresso FILIPPO PERETTI CAGLIARI. E stata la giornata di Walter Veltroni e, soprattutto, di Renato Soru. I due sconfitti delle Regionali 2009 (il leader nazionale lasciò la segreteria) hanno rilanciato ieri la sfida al centrodestra («torneremo a vincere») durante il convegno del Pd organizzato dall area MoDem. Il convegno ha assunto due importanti valenze politiche. La prima è legata al fatto che si è svolto a due giorni dall assemblea regionale di Arborea, quella in cui il segretario Silvio Lai ha ottenuto l immediato appoggio di una parte della sua maggioranza (quella di Antonello Cabras) e della minoranza capeggiata proprio da Renato Soru. Intervenendo al convegno, Silvio Lai ha fatto solo un brevissimo accenno alla situazione interna: «Il partito deve restare plurale ma deve uscire dal correntismo esasperato, tutti devono essere responsabili». Più esplicito, anche perché ha avuto molto più tempo a disposizione, è stato Soru: «Abbiamo bisogno di tutto il Pd, dopo Arborea vogliamo ripartire unitariamente, non c è un giro di valzer, ci sono modi diversi di stare nel partito, ma discutendo nel merito e non contro qualcuno». Di opinione diversa è l area ex Margherita che fa capo a Paolo Fadda e Salvatore Ladu e che alle primarie aveva sostenuto Silvio Lai. Ieri il consigliere regionale Giuseppe Cuccu ha chiesto «la convocazione di un congresso straordinario» perché «i temi posti dal segretario sono da congresso, c è da verificare la linea politica». Cuccu ha parlato di «ribaltone interno». Lo stesso aveva denunciato sabato il consigliere regionale Giampaolo Diana, l altro candidato bersaniano alle primarie. La seconda valenza politica del convegno è stata la partecipazione del candidato del centrosinistra a Cagliari, Massimo Zedda (Sel), il giovane che ha battuto Antonello Cabras alle primarie. Veltroni, Soru e l entusiasmo della platea gli hanno garantito il «pieno appoggio» del Pd. Zedda è sato proagonista di un intervento più che brillante e convincente. In un affollatissima sala convegni del Mediterraneo l attenzione era tutta rivolta a Veltroni e Soru (molto applauditi entrambi gli interventi). E lo stesso ex governatore ha affermato che era da tempo che non partecipava a simili appuntamenti, quasi a sottolineare un suo ritorno a tempo pieno nell attività politica. Come aveva già lasciato intendere sabato ad Arborea. Dopo l articolata relazione introduttiva della padrona di casa, la deputata Caterina Pes, e gli interventi di diversi ospiti, tra i quali lo stesso Lai, Soru ha surriscaldato l ambiente. Partendo un po timidamente nel ricordo della sconfitta del 2009, ha spiegato l obiettivo: «Tornare a vincere». E dopo una breve pausa, ha aggiunto tre volte: «Ed è quello che faremo». Durissimi i suoi attacchi al centrodestra. L ex governatore non ha però nominato Cappellacci neanche una volta. Veltroni ha chiuso parlando della Libia, della fine del berlusconismo e rilanciando il suo progetto del Lingotto: «Basta parlare di alleanze - ha detto criticando Bersani - dobbiamo restituire speranza e dare una visione». IL DIBATTITO Il sindaco: «Il partito si allea con il Pdl contro di me» Così si riapre il caso Orosei CAGLIARI. Prima di Walter Veltroni, il convegno organizzato dall area MoDem ha dato la parola ad amministratori locali ed esponenti della società civile per un confronto in diretta sulla realtà sarda. Ed è esploso un caso politico, quello di Orosei. Il sindaco Gino Derosas (non iscritto) ha illustrato cinque anni di battaglia contro la speculazione immobiliare (ci sono stati anche attentati) e ha denunciato che per le elezioni del 15 maggio «il Pd vuole sostenere il candidato del Pdl contro di me». Quando è stato il suo turno, Walter Veltroni è tornato sull argomento: «Inviterei il segretario regionale a guardare a quello che succede a Orosei, non può esserci un alleanza con la destra contro un sindaco coraggioso». Di grande interesse anche le testimonianze dei sindaci di Palau Piero Cuccu, di Mores Pasquino Porcu e di Bortigiadas Emiliano Deiana. Di specialità hanno parlato Giommaria Demuro e Ilenia Ruggiu. di diritto Giuseppe Sechi (sanità), Lilli Pruna (lavoro), Marina Spinetti (scuola), Andrea Coinu (università) e Chiara Cortese (precariato).

19 pag. 8 L'ex leader democratico a Cagliari: «Berlusconi tramonta se c'è un'alternativa vera». Agli operai Eurallumina: «Parlerò con Letta e Romani» Veltroni: credo ancora in un Pd migliore Conclude dicendo che «un grande Pd è possibile», il che è un po' come dire che un altro Pd è possibile, diverso da quello che c'è. Walter Veltroni ammette, così, che la creatura da lui immaginata non ha soddisfatto le attese. L'atto di fiducia in un grande Partito democratico sigilla la giornata cagliaritana di colui che, dei democratici, fu il primo leader: trionfante nelle primarie del 2007, travolto dalla sconfitta di Renato Soru nel E fin dall'inizio la visita di Veltroni rievoca la campagna elettorale di due anni fa: la prima tappa, appena atterrato a Cagliari, è in via Roma, davanti al Consiglio regionale, con gli attendati dell'eurallumina che gridano e invocano, come allora, «lavoro, sviluppo, occupazione». CON GLI OPERAI Non ce ne sarebbe bisogno, ma loro gli ricordano di averlo già incontrato in quell'occasione: «Non è cambiato nulla», protesta Francesco Garau, sindacalista Cgil, «il Governo non rispetta gli impegni. È stato fissato un incontro il 31 marzo: ma non molliamo il presidio qui, anzi forse lo estenderemo a Roma. E a te - dice a Veltroni - chiediamo un impegno». «Parlerò sia con Gianni Letta che col ministro dello Sviluppo economico, Romani, che non è disattento come i suoi colleghi», promette di rimando l'ex segretario democratico. Per poi ricordare le promesse piovute in quella campagna elettorale vinta da Ugo Cappellacci: «Sono seguiti due anni di governo molto deludenti», prosegue Veltroni, riannodando il filo della nostalgia per la giunta di centrosinistra. L'ASSEMBLEA Un sentimento che domina l'incontro pubblico all'hotel Mediterraneo, aperto (e curato nell'organizzazione) dalla parlamentare Caterina Pes: «Soru aveva ottenuto un successo sulla vertenza entrate, che oggi invece la Regione difende ambiguamente». Anche il segretario regionale Silvio Lai fa riferimento a «quel progetto per la Sardegna interrotto anche per responsabilità di tutti noi: io per primo mi assumo le mie». Per rilanciarlo serve un Pd che «esca dal correntismo esasperato senza perdere in pluralismo». Concetti simili a quelli espressi da Renato Soru, che prende la parola prima di Veltroni e dopo una serie, forse troppo lunga, di testimonianze di sindaci, studiosi, giovani (applauditissimo Emanuele Deiana, sindaco di Bortigiadas, astro nascente del Pd sardo). Anche l'ex governatore riparte dalla propria sconfitta, «ma il difficile - avverte - è rialzarsi e tornare a vincere: noi lo faremo, ma c'è bisogno di tutto il Pd, unito. Nessuno vuol fare giri di valzer per sostituire gambe di un tavolo traballante», dice alludendo alle voci di nuove maggioranze interne: «Bisogna mettere al centro le cose di merito, il progetto». C'è da reagire a «una giunta così inesistente che nessuno va più a protestare davanti alla sua sede: vanno in Consiglio», ironizza Soru. «E per fare questo vale la pena continuare a impegnarsi e stare assieme». IL LEADER È un assist per le conclusioni veltroniane, che rilanciano la sfida del Pd: «E la sfida passa anche dalla possibilità di far vincere Massimo Zedda a Cagliari» (poco prima il candidato sindaco era intervenuto per ribadire di voler portare «discontinuità rispetto alla conservazione, al dominio delle vecchie camarille: associazioni familistiche ferme alle solite 3 M, mattone, medicina e massoneria»). «Questa è una bella serata», riprende Veltroni, «in cui sembra di vedere il Pd che sognavo, non violentato da appartenenze correntizie». Parla di Libia («la comunità internazionale ci ha messo anche troppo a capire che doveva assumersi la responsabilità di fermare i massacri di civili»), di nucleare («il Governo lo ha messo su un binario morto, non si farà alcuna centrale»). Ma soprattutto, appunto, di Pd. «Sì, il berlusconismo è alla fine: ma si dice dal '95», sorride. «Finirà davvero quando crescerà un'alternativa credibile, che appassioni gli italiani». Crearla è il compito dei democratici: «Scopo del nostro partito non sono le alleanze e neppure governare, ma cambiare questo Paese. Se sapremo diventare la grande forza riformista di cui l'italia ha bisogno, anche questo sarà possibile». GIUSEPPE MELONI

20 pag. 15 COMUNALI. Nel centrodestra ancora tensioni sulle alleanze, si apre uno spiraglio per la lista civica di Sanjust Artizzu pronto alla corsa solitaria Fini lancia il terzo polo di Fli. Oppi e Fantola trattano Le due spine nel fianco di Massimo Fantola, è noto da tempo, si chiamano Ignazio Artizzu e Carlo Sanjust. Ed entrambe spuntano da rovi che sono cresciuti attorno alla pianta del Pdl cagliaritano, che non è ancora riuscito a risolvere i dilemmi legati alle alleanze e alle liste civiche. E che sembra ancora scontare le divisioni che hanno portato alla sconfitta nelle elezioni provinciali di giugno Anche se ieri la riunione del coordinamento cittadino è stata definita «costruttiva» dal sindaco Floris: «La lista è ancora aperta ad apporti della società civile - ha assicurato - chiediamo che nel programma di Fantola ci siano alcuni punti in continuità con il programma di opere pubbliche dell'attuale amministrazione». FLI VA DA SOLO Ieri dal consigliere regionale di Futuro e libertà Ignazio Artizzu è arrivato un annuncio che sembra mettere una pietra tombale sulla possibilità di un centrodestra unito alle elezioni comunali di metà maggio: «Domenica ho incontrato il presidente Fini - ha fatto sapere il responsabile regionale di Fli - e da lui ho ricevuto un incitamento ad andare avanti sulla strada del riconoscimento del nostro movimento. Il Pdl ha detto di non voler avere a che fare con noi? Si renderanno conto che la destra sarà in grado di mettere in campo un progetto alternativo». IL PROBLEMA Dichiarazioni che sembrano chiudere definitivamente le porte a un'alleanza con Massimo Fantola, che pure da Artizzu era stato indicato come candidato ideale in tempi non sospetti. Ma occorre non fermarsi alle frasi ufficiali e alle prese di posizione ultimative. Con la regia dell'assessore regionale all'ambiente Giorgio Oppi (e dello stesso Fantola), le trattative per far riavvicinare finiani e berlusconiani non si sono mai fermate. E dunque se il segretario dell'udc accoglie come legittime le richieste di Artizzu (che ha ricordato come a Orbetello e Grosseto, in Toscana, centrodestra e Fli si stiano presentando uniti), Fantola non perde occasione per ribadire che l'unità è un valore che va salvaguardato: «Ne parleremo molto presto in un vertice di coalizione, è necessario che le parti in causa si parlino tra loro e ritrovino le motivazioni per stare uniti, nell'interesse della città». LA SOLUZIONE Secondo i "pontieri" del centrodestra è a portata di mano: il marchio "Partito della nazione", brevettato a livello parlamentare nell'alleanza Udc-Fli-Api, potrebbe fare il suo esordio proprio nelle comunali cagliaritane. Con una pattuglia di futuristi che andrebbero a unire le loro sorti a quelle della collaudata macchina da voti che Oppi sta oliando da mesi. IL CASO SANJUST Dopo un fine settimana ad alta tensione, ieri è stato anche il giorno del disgelo tra il consigliere regionale Carlo Sanjust e il suo partito (il Popolo della libertà), che nella riunione del coordinamento regionale di venerdì aveva posto il veto sulla presentazione della lista Centro giovani. Anche in questo caso la mediazione di Oppi e Fantola (oltre che il paziente e silenzioso lavorìo del sindaco Emilio Floris) nei confronti dei coordinatori Delogu e Nizzi sembra aver aperto un piccolo spiraglio. Tanto che tutti i candidati (in prevalenza giovani, alcuni provenienti anche da esperienze di centrosinistra) sono stati già allertati. I bene informati (anche se gli interessati smentiscono) assicurano anche che Fantola avrebbe, in accordo con Sanjust, trovato anche una exit strategy in caso di mancato accordo col Pdl: i nomi indicati dal consigliere regionale verrebbero ospitati nella lista civica collegata al candidato a sindaco, capeggiata da Antonello Gregorini e Franco Fozzi. LISTA SANTANCHÈ Intanto prendono forma altre liste non tradizionali, che dovrebbero essere comunque collegate a Fantola: è il caso del Movimento per l'italia (che a Roma fa capo al sottosegretario Daniela Santanché) e che a Cagliari è guidato dall'avvocato Carlo Arba: «Il 90 per cento dei nostri candidati proverranno dalla società civile e si dichiarano prestati alla politica per la loro forte passione e l'impegno a favore della nostra città», dice il coordinatore regionale, lasciando aperte le porte a nuovi futuri ingressi, «la nostra proposta sarà caratterizzata dalla

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA (ANSA) ROMA, 3 SET "Il documento ultimatum che gli Assessori alla Salute hanno inviato al

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra:

Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un esame del DdL n. 1385 e connessi non può esimersi dal considerare il contesto in cui tale disegno è nato e i vincoli che esso incontra: Un primo vincolo è rappresentato dalla sentenza della Corte Costituzionale

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Statuto del Partito Democratico

Statuto del Partito Democratico Statuto del Partito Democratico Approvato dalla Assemblea Costituente Nazionale il 16 febbraio 2008 CAPO I Principi e soggetti della democrazia interna Articolo 1. (Principi della democrazia interna) 1.

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO PER LO SVILUPPO DELLA RIFORMA ISTITUZIONALE ELEZIONE DEGLI ORGANI DEL COMUN GENERAL DE FASCIA COMUNI DI CAMPITELLO DI FASSA/CIAMPEDEL-CANAZEI/CIANACEI- MAZZIN/MAZIN-MOENA/MOENA-

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI Prot. Nr 11636 Vicenza, 25 settembre 2013 Cat.E8 Ai Sigg. Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori di II grado Statali e Paritari della Provincia di Vicenza e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012

Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012 Città di Caserta Assessorato alla Cultura Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012 Caserta, Sala Giunta del Comune 04 ottobre 2011 ore 16,00 Riunione con le associazioni

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE E L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA Roma 3 luglio 2014 PREMESSA La legge 7 aprile 2014, n. 56, Disposizioni

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la Buona Scuola di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti Genesi Principi Finalità Metodologia e didattica Apertura

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE C 183/12 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 14.6.2014 Risoluzione del Consiglio e dei rappresentanti dei governi degli Stati membri, riuniti in sede di Consiglio, del 21 maggio 2014, sul piano di

Dettagli

CI INTERESSA visione, strategia, politiche

CI INTERESSA visione, strategia, politiche CI INTERESSA visione, strategia, politiche 45 Convegno Santa Margherita Ligure Grand Hotel Miramare 5 6 giugno 2015 La politica e le politiche sono cose molto diverse. La prima troppo spesso sembra attenta

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile,

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, e della cioccolata, in una cornice resa particolarmente suggestiva dal sole che illuminava la bella valle circostante,

Dettagli

1 di 2 04/10/2012 10:12

1 di 2 04/10/2012 10:12 http://fe-mn-andi.mag-news.it/nl/n.jsp?6o.vp.a.a.a.a 1 di 2 04/10/2012 10:12 Numero 4 - Novembre 2010 Il potere degli eletti : come lo interpretano alcuni e cosa ne penso io. Uno dei temi che sicuramente

Dettagli

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO Allegato A alla deliberazione n. 11 dell 08/06/2012 MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO 1. COMPITI E FINALITA

Dettagli

ART. 19 Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali

ART. 19 Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali 121 TITOLO III - DELL ATTIVITÀ SINDACALE ART. Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali Rappresentanze sindacali aziendali possono essere costituite ad iniziativa dei lavoratori in ogni unità

Dettagli

inform@ata news n.02.15

inform@ata news n.02.15 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it inform@ata news n.02.15 la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

di Claudio Facchini, dirigente del settore sviluppo economico del Comune di Faenza ARTICOLO PUBBLICATO NELLA RIVISTA AZIENDITALIA N.

di Claudio Facchini, dirigente del settore sviluppo economico del Comune di Faenza ARTICOLO PUBBLICATO NELLA RIVISTA AZIENDITALIA N. SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA E SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE A CONFRONTO Nell articolo vengono messe in luce le differenze radicali tra il procedimento disciplinato dal DPR 447/1998, per

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi.

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. 6 maggio 2013 Perché l embrione umano è già uno di noi Comitato italiano UNO DI NOI Lungotevere dei Vallati 10, 00186

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

CONDIVIDE E PARTECIPA

CONDIVIDE E PARTECIPA il 13 OTTOBRE 2007 - inform@ su: Delibera della Direzione Nazionale il S.I.A.P. privilegia il confronto interno Dal Governo Consiglio dei Ministri nr. 69 Decreto di razionalizzazione dell assetto organizzativo

Dettagli