RIORGANIZZAZIONE ATTIVITA CREDITO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RIORGANIZZAZIONE ATTIVITA CREDITO"

Transcript

1 CUSTOMER OPERATIONS: RIORGANIZZAZIONE ATTIVITA CREDITO Incontro con le Organizzazioni Sindacali Roma, 4 aprile 2011

2 Il documento ha l obiettivo di illustrare il progetto di riassetto organizzativo finalizzato alla razionalizzazione territoriale delle attività di Credito, attraverso una rivisitazione della distribuzione territoriale dei nuclei operativi di Credit Management Consumer Fisso, Business e Top. DRIVER/BENEFICI ATTESI Semplificazione della distribuzione territoriale attraverso la concentrazione delle attività di credito e frodi su specifiche sedi; Riduzione del numero delle strutture operative agendo in via prioritaria sui nuclei a bassa numerosità ; Riduzione dei costi legati alla logistica e trasfertistica; Conferma della collocazione territoriale delle risorse coinvolte; Passaggio da una logica di omogenea distribuzione territoriale delle competenze, ad un concetto di distribuzione asimmetrica delle attività attraverso la creazione di specifici Competence Center. 2

3 Organici gennaio 2011 DISTRIBUZIONE AS IS ATTIVITA' CREDITO DMO.CO.B DMO.CO.F Credito CCA Credito CCA FRODI TERR DMO.CO.M DMO.TC.CO FISSO MOBILE NORD OVEST NORD EST CENTRO SUD GENOVA MILANO TORINO BOLOGNA BOLZANO PADOVA TRIESTE VENEZIA ANCONA ASCOLI PICENO CAGLIARI FIRENZE PERUGIA PESCARA ROMA AVELLINO BARI CATANIA CATANZARO FOGGIA NAPOLI PALERMO Credito Consumer Mobile Credito Business Credito Consumer Fixed Credito Top Clients Frodi Mobile Frodi Fisso 3

4 ATTIVITA CREDITO FIXED CONSUMER (CREDIT MANAGEMENT TERRITORIALE) 4

5 As Is Distribuzione territoriale Legenda NPT CA National Process Team Controllo dell Accesso NPT GRS National Process Team Gestione Record Sospesi 5

6 To Be Distribuzione territoriale Modulo Unico Telefonia Pubblica Genova 6

7 Attività formativa NPT-Gestione record sospesi - previste 4 settimane di formazione (1 settimana aula e 3 settimane training on the job) o o o o catena di traffico fatturazione -processi di delivery e commercializzazione controlli di: addebitabilità (verifica del contratto) - di fatturazione - di pricing concetto di "sospesi«- cosa è il GRS e modalità di lavorazione procedura operativa obiettivi NPT- Accesso previste tre settimane di formazione (aula e training on the job) o o o Il Processo di Business - Procedure Sistemi: CRM Ebill SACI - FMS Detection - Contatto Cliente (outbound, inbound) Ricerca e lavorazione Pratiche INCASSI E CREDITO - è previsto un piano formativo di tre settimane sulle attività ordinarie ed un approfondimento di ulteriori due settimane (su un numero limitato di risorse) per le attività complesse. o o o o I sistemi: del credito consumer (PACI RES GEBP MAC DWH ecc.) Processi e procedure : credito operativo - credito in sofferenza incassi Prodotti ed offerte commerciali consumer Nuovo processo di gestione del credito a maggior rischio di esigibilità 7

8 ATTIVITA CREDITO BUSINESS (CREDIT MANAGEMENT TERRITORIALE) 8

9 Attuale modello di Credit Management: overview Il modello attuale di CM prevede una significativa frammentazione delle attività sia a livello territoriale che processivo con modelli differenti tra fisso e mobile Controllo dell accesso Presospensione Postsospensione Billing Coda sospesi Sofferenza Personal Gestione centralizzata CMT (fisso) Gestione su 4 portafogli territoriali CMT Gestione su 4 portafogli territoriali CMT Gestione ordinaria 191 Gestione su 4 portafogli territoriali CMT (fisso) Gestione per portafoglio territoriale CC (mobile) Gestione centralizzata CMT (mobile) Privilege Gestione Gestione per Gestione Medium & Basic massiva CCA 4 portafogli territoriali CMT centralizzata CCA Fisso Fisso + Mobile Mobile 9

10 Nuovo modello CM: overview Il nuovo modello operativo prevede la gestione dei clienti Personal per micro-portafogli con gruppi multi-skill, quella dei clienti Privilege & Basic esclusivamente per competence center. Risk prevention Gestione nuovi clienti Pre-sosp. e caring Post-sosp. e retention Billing Coda sospesi Sofferenza Personal Gestione E2E clienti Personal Non Applicabile (prevista gestione 191) Competence center sofferenza Privilege Competence center risk prevention Gestione Massiva Medium & Basic Fisso Fisso + Mobile Mobile Legenda Gestione a portafoglio territoriale Competence center Gestione a portafoglio nazionale 10

11 Nuovo modello di funzionamento CM: modello e obiettivi Il nuovo modello abilita una forte differenziazione degli obiettivi per segmento di caring e per macro-processo GESTIONE CLIENTI PERSONAL (NO,NE,CE,SUD),, Modello operativo: gestione E2E del cliente su base territoriale e per micro-portafogli con risorse multi-skill con i seguenti OBIETTIVI: gestione personalizzata del cliente e conoscenza delle sue esigenze azioni di sollecito solo tramite contatto telefonico riduzione i delle azioni i strong (recall pre-sospensione) incremento della retention (riduzione cessazioni per morosità) GESTIONE CLIENTI MASSIVI (NO/Milano, CE/Roma, SUD/Palermo) Modello operativo: gestione dell attività su base nazionale su portafoglio nazionale con i seguenti OBIETTIVI: caring sui nuovi clienti (welcome bill) monitoraggio sul rischio credito (remind 1^ fattura) recupero di efficienza (ipotizzabile attività ità di retention sui clienti con maggiore fatturato) Competence Center RISK PREVENTION (SUD/Bari) Modello operativo: gestione dell attività su base nazionale con risorse specializzate con i seguenti OBIETTIVI: Minimizzazione rischio su nuovi Clienti Incremento efficacia del controllo preventivo Incremento incassi su Clienti Win-back Competence Center CREDITO IN SOFFERENZA (NE/Padova) Modello operativo: gestione dell attività su base nazionale centralizzata con risorse specializzate con i seguenti OBIETTIVI: Miglioramento delle performance di incasso ottimizzazione del processo di affido agli istituti esterni / legale Abbattimento dei tempi di attraversamento del processo Contenimento delle perdite su crediti 11

12 Ipotesi organizzativa nuovo modello Il nuovo modello prevede la riduzione da 15 a 13 sedi con una gestione diretta dei CCA da parte dei territori e una ripartizione delle attività maggiormente strutturata - Modello attuale - - Nuovo Modello - Sedi con presenza di personale allocato su diverse attività Poli territoriali gestione E2E Personal Poli nazionali gestione massiva Privilege e Basic Competence Center (Risk prevention - Bari,Sofferenza - Padova, Fatturazione Mestre/Palermo) 12

13 Piano formativo Il piano formativo prevede tre ambiti di intervento: 1 Razionalizzazione sedi e confluenze da strutture esterne (da maggio a giugno 2011) 2 Formazione on field per implementazione nuovo gestione massiva (da giugno a luglio 2011) 3 Formazione on field per introduzione Multiskill CCA (fase sperimentale da aprile a maggio 2011, fase a regime da luglio a settembre 2011) 13

14 COMMERCIAL CREDIT BUSINESS: il nuovo processo di gestione massiva del credito 14

15 Organizzazione e competenza territoriale AS IS ORGANICO COMPLESSIVO (Resp,Spv, addetti) 225 teste Commercial Credit Business Governance Dir. Gen. CCA ROMA (teste: 124) + 1 Resp. CCA MILANO (teste: 101) + 1 Resp. Commercial Credit Specialist gestione integrata Ptf FISSO- MOBILE sede: RM # mod: 2 Teste: 20 Commercial Gestione Coda CCA Moduli Credit Sospesi gestione Specialist FISSO- MOBILE Massiva gestione FISSO integrata Ptf FISSOsede sede: RM MOBILE Bacigalupo: # mod: 5 # mod: 2 sede: MI Teste: 63 Teste: 19 # mod: 2 Teste: 25 Sede Acilia: # mod: 2 Teste: 22 CCA Moduli gestione Massiva FISSO sede: MI # mod: 7 Teste: 76 15

16 Processo gestito AS IS I due centri di Milano e Roma gestiscono il CREDITO OPERATIVO PRE- SOSPENSIONE /SOSPENSIONE, dalla scadenza della fattura fino a 105 gg, con una organizzazione in gruppi separati: Commercial Credit Specialist con una gestione aptf Fisso Mobile CCA Moduli massivi sul Fisso * Da scad. Fatt. A 105 gg Oltre 105 gg Pre-sospensione sospensione Post-sospensionesospensione Attività CCA CC SPECIALIST Outbound F/M BO F/M Campagne di caring Attività principali p GESTIONE CODA SOSPESI CCA Mdl Massivi Inbound sospesi Outbound F/M* F/M Inbound F/M* Campagne BO F/M* caring Outbound F/M Varie amministrative * A partire dal mese di Aprile i Moduli massivi del CCA RM e MI inizieranno l attività sperimentale di phone collection anche sul mobile. 16

17 Processo gestito TO BE Con la ricomposizione dei due profili operatore CCA e operatore Coda Sospesi nella FIGURA UNICA, i due centri di Roma e Milano continueranno a gestire il CREDITO OPERATIVO PRE-SOSPENSIONE/POST SOSPENSIONE/POST-SOSPENSIONE, garantendo un presidio efficiente ed efficace del processo ed un equa ripartizione su tutti i moduli delle attività di front- end Fisso Mobile : outbound, back office e inbound (Numero Verde CCA +Gestione clienti Sospesi inbound fisso mobili. ARoma emilano si aggiungerà il nucleo di Palermo. Pre-sosp. Sosp. Post-sosp. Attività CCA Attività CCA CCA Moduli Massivi GESTIONE CODA SOSPESI F/M Attività nuovi moduli operativi PHONE COLLECTION su clienti FISSO MOBILI RE CALL PRE SOSPENSIONE CLIENTI GOLD/SILVER F/M INBOUND CLIENTI SOSPESI F/M ATTIVITA DI BACK OFFICE F/M NV CCA Figura Unica 17

18 Organizzazione e competenza territoriale TO BE Area Territoriale/Credit Management Business Gestione Massiva ROMA Gestione Massiva MILANO Gestione Massiva PALERMO Figura Unica Figura Unica Figura Unica 18

19 Matrici turni AS IS MATRICE AS IS TURNO NOME INIZIO FINE LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM turno 1 8,15 16, turno 2 8,3 16, turno 3 11,3 19, MODULI MODULI PRESENTI LL/RI TOTALE MODULI TURNO NOME INIZIO FINE LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM turno 1 1MA07 7,5 15, turno 2 1MA , turno 3 1PO12 12,3 20, CODA MODULI PRESENTI SOSPESI LL/RI TOTALE MODULI TURNO NOME INIZIO FINE LUN MAR MER GIO VEN SAB DOM turno 1 8,3 16, MODULI PRESENTI CREDIT SPECIALIST LL/RI TOTALE MODULI

20 NUCLEI OPERATIVI CREDITO E FRODI AS IS vs TO BE Nuclei Credito Frodi operativi Top Business Fisso Co Mobile Co Fisso Mobile AS IS TO BE Delta Bari Firenze Catanzaro Torino Bari (CMT) Palermo Torino Bologna Padova Roma Palermo Milano Bologna Padova Napoli Palermo IN FASE DI REALIZZAZIONE 20

21 FRODI MOBILE SEDE RISORSE ORGANICO PROVENIENTE DALLO TOT. RISORSE INTERESSATE DA ORGANICO PROVENIENTE DA ALTRO AMBITO NOTE TO BE STESSO AMBITO MOBILITA' PROFESSIONALE Torino confluenza da Frodi Mobile TO 12 da ex Credito Mobile TO 15 da Credito Business TO Altre funzioni del credito presenti: Top, Business 10 da Credito Fisso TO Roma confluenza da Frodi Mobile RM 23 da ex Credito Mobile RM 23 Altre funzioni del credito presenti: Top, Business, Fisso, (+ Frodi Fisso) CREDITO MOBILE 37 SEDE RISORSE TO BE ORGANICO PROVENIENTE DALLO STESSO AMBITO ORGANICO PROVENIENTE DA ALTRO AMBITO NOTE Milano già presenti in Credito Mobile MI 17 da ex Frodi Mobile MI 14 da Credito Business MI 31 Altre funzioni del credito presenti: Top, Business, Fisso Napoli già presenti in Credito Mobile NA 14 da ex Frodi Mobile NA 17 da Credito Business NA 31 Altre funzioni del credito presenti: Top; Business e Fisso ALTRE SEDI CON INTERVENTI DI MOBILITA' PROFESSIONALE SEDE RISORSE TO BE ORGANICO PROVENIENTE DALLO STESSO AMBITO ORGANICO PROVENIENTE DA ALTRO AMBITO NOTE Palermo (CO/B) già presenti in Credito Business PA 13 da Credito Fisso PA 9 da Credito Mobile 9 da Frodi Mobile Credito Business cede 15 risorse a Fisso su FI 31 Altre funzioni del credito presenti: Top Bari (CO/B) già presenti in Credito Business BA 8 da Credito Fisso BA 4 da Credito TOP C 12 Altre funzioni del credito presenti: Fisso Padova (CO/B) già presenti in Credito Business 14 da Credito Mobile 10 da Frodi Mobile 24 Firenze (CO/F) già presenti in Credito Fisso FI 15 da Credito Business FI 15 Altre funzioni del credito presenti: Top Catanzaro (CO/F) già presenti in Credito Fisso CZ 9 da Credito Business CZ Credito Fisso cede 8 risorse a BA alla Business 9 Milano (CO/B) risorse a Credito Mobile Altre funzioni del credito presenti: Top, Fisso, Mobile Napoli (CO/B) risorse a Credito Mobile Altre funzioni del credito presenti: Top, Fisso, Mobile Bologna (CO/F) già presenti in Credito Fisso 5 da Credito Mobile 11 da Frodi Mobile Altre funzioni del credito presenti: Top, Business Frodi Mobile Credito Consumer Mobile Credito Business Credito Consumer Fisso Credito Top Clients Le 11 risorse di Frodi Mobile sono la compensazione delle risorse rilasciate a Torino dal Credito Fisso a Frodi Mobile 16 TOT

22 DISTRIBUZIONE TO BE ATTIVITA' CREDITO DMO.CO.B DMO.CO.F Credito CCA Credito CCA FRODI TERR DMO.CO.M DMO.TC.CO FISSO MOBILE NORD OVEST NORD EST CENTRO SUD GENOVA MILANO TORINO BOLOGNA BOLZANO PADOVA TRIESTE VENEZIA ANCONA ASCOLI PICENO CAGLIARI FIRENZE PERUGIA PESCARA ROMA AVELLINO BARI CATANIA CATANZARO FOGGIA NAPOLI PALERMO + Credito Consumer Mobile Credito Business Credito Consumer Fixed Credito Top Clients Frodi Mobile Frodi Fisso Sede in superamento 22

DISTRIBUZIONE ATTIVITA CREDITO BUSINESS

DISTRIBUZIONE ATTIVITA CREDITO BUSINESS CUSTOMER OPERATIONS: DISTRIBUZIONE ATTIVITA CREDITO BUSINESS Incontro con le Organizzazioni Sindacali Roma, 28 novembre 2011 ATTIVITA CREDITO BUSINESS (CREDIT MANAGEMENT TERRITORIALE) (Presentazione del

Dettagli

Commercial Credit Consumer

Commercial Credit Consumer GRUPPO TELECOM ITALIA Commercial Credit Consumer Progetto riorganizzativo dei Contact Center Amministrativi 2011 Presentazione alle Segreterie Nazionali SLC-FISTEL-UILCOM Roma, 17 febbraio 2011 PJ 2011

Dettagli

Divisione Caring Services Nuova turnistica Credito Consumer

Divisione Caring Services Nuova turnistica Credito Consumer GRUPPO TELECOM ITALIA CARING SERVICES Divisione Caring Services Nuova turnistica Credito Consumer Incontro con le OO.SS. e Coordinamento Nazionale RSU Roma, 12-13 marzo 2014 Prima parte: organizzazione

Dettagli

Divisione Caring Services Nuova turnistica Credito Consumer

Divisione Caring Services Nuova turnistica Credito Consumer GRUPPO TELECOM ITALIA CARING SERVICES Divisione Caring Services Nuova turnistica Credito Consumer Incontro con le OO.SS. e Coordinamento Nazionale RSU Roma, 12-13 marzo 2014 Prima parte: organizzazione

Dettagli

Il Modello di Caring Business 2011. Presentazione alle Segreterie Nazionali SLC-FISTEL-UILCOM Roma, 17 febbraio 2011

Il Modello di Caring Business 2011. Presentazione alle Segreterie Nazionali SLC-FISTEL-UILCOM Roma, 17 febbraio 2011 Il Modello di Caring Business 2011 Presentazione alle Segreterie Nazionali SLC-FISTEL-UILCOM Roma, 17 febbraio 2011 Gli obiettivi DMO e le linee guida del modello di presidio della clientela 2011 Obiettivi

Dettagli

Customer Operations Consumer Mobile. Customer Operations Consumer Mobile

Customer Operations Consumer Mobile. Customer Operations Consumer Mobile Customer Operations Consumer Mobile Customer Operations Consumer Mobile 0 Customer Operations Consumer Mobile Il modello del Customer Operations Consumer Mobile Processi Canali HUMAN IN OUT NOT HUMAN IVR

Dettagli

Ulteriori interventi di riconversione professionale per i fabbisogni on field e manovra di riorganizzazione ASA, in ambito Open Access

Ulteriori interventi di riconversione professionale per i fabbisogni on field e manovra di riorganizzazione ASA, in ambito Open Access RUPPO TELECOM ITALIA Ulteriori interventi di riconversione professionale per i fabbisogni on field e manovra di riorganizzazione ASA, in ambito Open Access 1. Manovra dei fabbisogni da bando (ottobre 2012)

Dettagli

COMUNICATO. Contratto di conduzione, manutenzione ed adeguamento degli impianti tecnologici e delle infrastrutture

COMUNICATO. Contratto di conduzione, manutenzione ed adeguamento degli impianti tecnologici e delle infrastrutture SLC - CGIL Sindacato Lavoratori Comunicazione FISTel - CISL Federazione Informazione Spettacolo e Telecomunicazioni UILCOM - UIL Unione Italiana Lavoratori della Comunicazione Roma, 12 aprile 2011 COMUNICATO

Dettagli

Divisione Caring Services illustrazione nuova organizzazione e nuovo presidio orario Caring Operations Consumer Fisso (187)

Divisione Caring Services illustrazione nuova organizzazione e nuovo presidio orario Caring Operations Consumer Fisso (187) GRUPPO TELECOM ITALIA Divisione Services illustrazione nuova organizzazione e nuovo presidio orario Operations Consumer Fisso (187) Incontro con le OO.SS e il Coordinamento Nazionale delle RSU 16-17 giugno

Dettagli

MP - Servizi al Cliente. Evoluzione Back Office

MP - Servizi al Cliente. Evoluzione Back Office Allegato 1 MP - Servizi al Cliente Evoluzione Back Office 22 febbraio 2011 Evoluzione del Back Office Integrato Il percorso evolutivo del modello di assistenza al Cliente e agli UP intrapreso all interno

Dettagli

Evoluzione depositi territoriali

Evoluzione depositi territoriali Evoluzione depositi territoriali Roma Luglio 2013 Versione: 1 Depositi Territoriali AS IS 2 I Depositi Territoriali dislocati su 15 siti sul territorio nazionale, provvedono all approvvigionamento degli

Dettagli

MP - Servizi al Cliente. Evoluzione Back Office

MP - Servizi al Cliente. Evoluzione Back Office MP - Servizi al Cliente Evoluzione Back Office 15 Dicembre 2010 Evoluzione del Back Office Integrato Il percorso evolutivo del modello di assistenza al Cliente e agli UP intrapreso all interno di MP, finalizzato

Dettagli

Incontro con le Organizzazioni Sindacali. Modello di caring e nuova turnistica in ambito Customer Operations Business.

Incontro con le Organizzazioni Sindacali. Modello di caring e nuova turnistica in ambito Customer Operations Business. GRUPPO TELECOM ITALIA DMO CO Business Incontro con le Organizzazioni Sindacali Modello di caring e nuova turnistica in ambito Customer Operations Business Roma, 13 novembre 2009 Il modello di caring AS

Dettagli

Servizi al Cliente. Linee evolutive. Roma, Giugno 2015 19/06/2015

Servizi al Cliente. Linee evolutive. Roma, Giugno 2015 19/06/2015 1 Servizi al Cliente Linee evolutive Roma, Giugno 2015 Agenda 2 Scenario di riferimento Linee Evolutive dell assistenza clienti in Poste Italiane Le azioni da intraprendere verso l evoluzione TSC e Post

Dettagli

Incontro Organizzazioni Sindacali

Incontro Organizzazioni Sindacali GRUPPO TELECOM ITALIA Incontro Organizzazioni Sindacali Consumer Fisso Progetto New Sales Management 28 novembre 2011 VERSIONE DEL 28 novembre USO CONFIDENZIALE AMBITO DEL PROGETTO Struttura organizzativa

Dettagli

SCISSIONE PARZIALE DEL RAMO CREDITO AL CONSUMO DA NEOS FINANCE S.P.A. A INTESA SANPAOLO PERSONAL FINANCE S.P.A. Milano, 21 febbraio 2013

SCISSIONE PARZIALE DEL RAMO CREDITO AL CONSUMO DA NEOS FINANCE S.P.A. A INTESA SANPAOLO PERSONAL FINANCE S.P.A. Milano, 21 febbraio 2013 SCISSIONE PARZIALE DEL RAMO CREDITO AL CONSUMO DA NEOS FINANCE S.P.A. A INTESA SANPAOLO PERSONAL FINANCE S.P.A. Milano, 21 febbraio 2013 1 CONTESTO DI MERCATO E POSIZIONAMENTO DI NEOS FINANCE E ISPF Il

Dettagli

CEVA Logistics Italia Conferenza Assologistica normativa per i trasporti nazionali e internazionali: modelli di gestione, responsabilità e sanzioni

CEVA Logistics Italia Conferenza Assologistica normativa per i trasporti nazionali e internazionali: modelli di gestione, responsabilità e sanzioni CEVA Logistics Italia Conferenza Assologistica normativa per i trasporti nazionali e internazionali: modelli di gestione, responsabilità e sanzioni Marco Henry, Transport Director di CEVA Italia 12 Novembre

Dettagli

Piani di sviluppo CSA 2013-2015. HRO/RI Relazioni Industriali Caring Services

Piani di sviluppo CSA 2013-2015. HRO/RI Relazioni Industriali Caring Services Piani di sviluppo CSA 2013-2015 HRO/RI Relazioni Industriali Caring Services Il CSA di oggi Commercial Support Activities 445 Area Operativa Consulting Services 93 Area Operativa Commercial Services Assicurano

Dettagli

GRUPPO TELECOM ITALIA. Roma, aprile 2012. Riconfigurazione dei processi di. Clientela OLO

GRUPPO TELECOM ITALIA. Roma, aprile 2012. Riconfigurazione dei processi di. Clientela OLO GRUPPO TELECOM ITALIA Roma, aprile 2012 Riconfigurazione dei processi di Delivery ed Assistenza Tecnica Clientela OLO Logiche dell intervento organizzativo Al fine di completare il processo di miglioramento

Dettagli

Network Maintenance del domani

Network Maintenance del domani GRUPPO TELECOM ITALIA Network Maintenance del domani NGM Trasformazione della Maintenance Vista di Sintesi Il Progetto Network &Service Front End si inserisce nel contesto di trasformazione organizzativa

Dettagli

ENGINEERING PER IL MERCATO IDRICO

ENGINEERING PER IL MERCATO IDRICO ENGINEERING PER IL MERCATO IDRICO ENGINEERING INGEGNERIA INFORMATICA Engineering è il leader italiano nel settore dei servizi e del software, con oltre 6.500 specialisti distribuiti tra Italia, Belgio,

Dettagli

GRUPPO TELECOM ITALIA. Roma, febbraio 2013 CARING SERVICES

GRUPPO TELECOM ITALIA. Roma, febbraio 2013 CARING SERVICES Roma, febbraio 2013 CARING SERVICES Le Customer Operations Human gestiscono volumi Inbound complessivamente in diminuzione. Si riduce l incidenza degli operatori CUSTOMER SERVICE (attività consumer +business)

Dettagli

RISOLUZIONE N. 6/E. Roma, 12 gennaio 2012

RISOLUZIONE N. 6/E. Roma, 12 gennaio 2012 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Settore Gestione Tributi Ufficio Gestione Dichiarazioni RISOLUZIONE N. 6/E Roma, 12 gennaio 2012 Al Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento delle

Dettagli

Progetto Negozi Retail

Progetto Negozi Retail GRUPPO TELECOM ITALIA Progetto Negozi Retail GENNAIO 2014 ASSETTO COMMERCIALE RETAIL AS IS La rete commerciale diretta di Telecom Italia si articola in: 29 Negozi Sociali, ossia punti vendita gestiti direttamente

Dettagli

Relativamente al supporto tecnico operativo relativo alla certificazione ISO 9001:2008, si precisa quanto segue: Il perimetro del SGQ da supportare a

Relativamente al supporto tecnico operativo relativo alla certificazione ISO 9001:2008, si precisa quanto segue: Il perimetro del SGQ da supportare a CAPITOLATO TECNICO SUPPORTO TECNICO-OPERATIVO ALL IMPLEMENTAZIONE, ALLA CERTIFICAZIONE E AL MANTENIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE DI PROCESSI AZIENDALI NELL AMBITO DEL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ ISO

Dettagli

Articolazione cinque giorni. Allegato T Riorganizzazione Reti di Trasporto

Articolazione cinque giorni. Allegato T Riorganizzazione Reti di Trasporto Articolazione cinque giorni Allegato T Riorganizzazione Reti di Trasporto AS IS TO BE (Assetto Network Nazionale) 1 Venerdì Sabato Domenica AS IS AS IS AS IS RETE J1 RETE SAN VBS RETE SAN FCO RETE J1 Gomma

Dettagli

Mercato Privati - Servizi al Cliente

Mercato Privati - Servizi al Cliente Mercato Privati - Servizi al Cliente 25 febbraio 2010 Mercato Privati L attuale organizzazione operativa Distribuzione territoriale FTE FTE: 57 Torino Milano Venezia FTE: 118 Servizi di contact center

Dettagli

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco http://www.agimeg.it/?p=2768 AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco Giochi 2012, Milano la provincia dove si è giocato di più. In sole 4 province finisce il 25% delle giocate Sul podio anche

Dettagli

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Cod. ISTAT INT 00066 Settore di interesse: Industria, costruzioni e servizi: statistiche settoriali Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Titolare: Dipartimento

Dettagli

Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. UFFICIO DI TORINO ASSEGNAZIONI 2014 spese per il funzionamento delle attività operative

Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. UFFICIO DI TORINO ASSEGNAZIONI 2014 spese per il funzionamento delle attività operative Dipartimento dell' Ispettorato centrale tutela della qualità e della repressione delle frodi dei prodotti agroalimentari UFFICIO DI TORINO 500,00 8.850,00 quantal'altro riconducibile all'attività operativa)

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Prospetto Informativo on line Ricevuta del prospetto Tipo comunicazione Codice comunicazione 01 - Prospetto informativo 1001514C00394126 Data invio 13/02/2014

Dettagli

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 62/AD del 08 settembre 2011. Direzione Generale

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 62/AD del 08 settembre 2011. Direzione Generale l Amministratore Delegato DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 62/AD del 08 settembre 2011 Direzione Generale La presente Disposizione Organizzativa istituisce, con decorrenza 01 ottobre p.v., una struttura centrale

Dettagli

GENIAL OFFICE. srl. ... a supporto delle aziende per migliorare le performance... servizi di business process outsourcing www.genialoffice.

GENIAL OFFICE. srl. ... a supporto delle aziende per migliorare le performance... servizi di business process outsourcing www.genialoffice. ... a supporto delle aziende per migliorare le performance... servizi di business process outsourcing www.genialoffice.eu la società Genial Office ha come mission l erogazione di servizi a supporto dei

Dettagli

Convegno DISABILITÀ E TRASPORTI

Convegno DISABILITÀ E TRASPORTI Convegno DISABILITÀ E TRASPORTI Regolamento (CE) n. 1371/2007, relativo ai diritti e agli obblighi dei passeggeri nel trasporto ferroviario Servizio di assistenza in stazione ai passeggeri con disabilità

Dettagli

di servizi complessi Roma, 10 Maggio 2012

di servizi complessi Roma, 10 Maggio 2012 La gestione in outsourcing di servizi complessi Roma, 10 Maggio 2012 Divisione Mercato complessità in numeri Contact Center 50 milioni Chiamate ricevute Punti fisici Oltre 1.300 diretti e indiretti Web

Dettagli

Lorenzo Bertuccio. Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Aldo Di Berardino Federica Parmagnani

Lorenzo Bertuccio. Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Aldo Di Berardino Federica Parmagnani 28 dicembre 2010 LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: indagine sulle principali 50 città Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Aldo Di Berardino Federica

Dettagli

Fusione per incorporazione di Centro Factoring in Mediofactoring

Fusione per incorporazione di Centro Factoring in Mediofactoring Fusione per incorporazione di Centro Factoring in Mediofactoring Situazione ante fusione Mediofactoring S.p.A. e Centro Factoring S.p.A. sono Società del gruppo Agenda Contesto di riferimento Organici

Dettagli

L organizzazione dei servizi di supporto alla ricerca delle Università Italiane. 10 dicembre 2015 Assemblea Generale Codau, Politecnico di Milano

L organizzazione dei servizi di supporto alla ricerca delle Università Italiane. 10 dicembre 2015 Assemblea Generale Codau, Politecnico di Milano L organizzazione dei servizi di supporto alla delle Università Italiane 10 dicembre 2015 Assemblea Generale Codau, Politecnico di Milano Cambiamenti nel mondo della IN QUALE CONTESTO SI TROVANO AD OPERARE

Dettagli

Piano di Sviluppo Moneta Incontro con OO. SS.

Piano di Sviluppo Moneta Incontro con OO. SS. Piano di Sviluppo Moneta Incontro con OO. SS. Milano, 10 febbraio 2011 Il modello del polo captive del credito al consumo Sintesi La situazione iniziale Il modello di business target Il credito al consumo

Dettagli

Multimedia Platforms Luglio 2013

Multimedia Platforms Luglio 2013 Multimedia Platforms Multimedia Platforms Contesto di riferimento Nell ambito dei perimetri di attività inerenti la funzione Multimedia Platforms (Network Maintenance Wireline Services) sono stati avviati

Dettagli

DINAMICHE DI PIANO 2012. Incontro con Organizzazioni sindacali

DINAMICHE DI PIANO 2012. Incontro con Organizzazioni sindacali DINAMICHE DI PIANO 2012 Incontro con Organizzazioni sindacali Aprile 2012 Bando Open Access 2012 Passaggi ad Open Access Emissione Bando verso Open Access per 614 posti : per il ruolo di Tecnico On-field

Dettagli

Un servizio di Money Back Collection a 360 gradi

Un servizio di Money Back Collection a 360 gradi Un servizio di Money Back Collection a 360 gradi Profilo aziendale Profilo Aziendale CALL&CTION, una nuova e dinamica realtà specializzata nella phone collection, intende porsi tra le best pratice nel

Dettagli

Internal Auditing. Aree Territoriali Audit Area Manager. 09 ottobre 2007. HRO Sviluppo Organizzativo

Internal Auditing. Aree Territoriali Audit Area Manager. 09 ottobre 2007. HRO Sviluppo Organizzativo Internal Auditing Aree Territoriali Audit Area Manager 09 ottobre 2007 HRO Sviluppo Organizzativo Agenda 2 Assetto preesistente Assetto preesistente: dettaglio territoriale Il modello organizzativo di

Dettagli

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 n. elaborato: 7 CRITICITA' NEI SERVIZI AL CONSUMATORE file: data: agg.: marzo 2014 Acea Ato 2 S.p.A. PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 7 Criticità nei servizi al consumatore

Dettagli

PORTFOLIO. Organizzazione e miglioramento dei processi. Cliente Ente Technical Service della Direzione Macchine Luigi LAVAZZA S.p.A.

PORTFOLIO. Organizzazione e miglioramento dei processi. Cliente Ente Technical Service della Direzione Macchine Luigi LAVAZZA S.p.A. Organizzazione e miglioramento dei processi Ente Technical Service della Direzione Macchine Luigi LAVAZZA S.p.A. 2008-2009 OBIETTIVI Definizione requisiti e specifiche per la qualificazione delle reti

Dettagli

Risultati prima campagna di misura 1 semestre 2013. 1di57

Risultati prima campagna di misura 1 semestre 2013. 1di57 Risultati prima campagna di misura 1 semestre 2013 1di57 2di57 3di57 4di57 5di57 6di57 Città N_Pixel previsti Pixel H3G N_test H3G Pixel TIM N_test TIM Pixel Vodafone N_test Vodafone Ancona 19 19 1 918

Dettagli

GRUPPO TELECOM ITALIA. Open Access DRAFT FOR DISCUSSION FOR INTERNAL USE ONLY. 3 dicembre 2013

GRUPPO TELECOM ITALIA. Open Access DRAFT FOR DISCUSSION FOR INTERNAL USE ONLY. 3 dicembre 2013 GRUPPO TELECOM ITALIA Open Access Interventi ti di riassetto organizzativo 3 dicembre 2013 DRAFT FOR DISCUSSION FOR INTERNAL USE ONLY GRUPPO TELECOM ITALIA Agenda Access Area: rivisitazione del modello

Dettagli

GRUPPO TELECOM ITALIA. Technology - Network Maintenance Maintenance Area

GRUPPO TELECOM ITALIA. Technology - Network Maintenance Maintenance Area GRUPPO TELECOM ITALIA Technology - Network gy Area L area di intervento: Area AS IS TECHNOLOGY Assicura la gestione di tutte le piattaforme di rete fissa, mobile e di servizio nonché il presidio della

Dettagli

CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile. Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007

CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile. Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007 CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007 Agenda Abstract CRIF: numeri Alcuni aspetti strategici ed operativi sullo Small Business Le opportunità da esplorare

Dettagli

PAGINE GIALLE. Roma, marzo 2006

PAGINE GIALLE. Roma, marzo 2006 PAGINE GIALLE Roma, marzo 2006 0 Per il 2006 è in corso il rinnovo dell accordo con SEAT. A tal riguardo Poste Italiane provvederà ad assicurare l intera distribuzione e raccolta dei set. Tale processo

Dettagli

per gestire la FATTURAZIONE e il CRM nelle SOCIETÀ ENERGETICHE

per gestire la FATTURAZIONE e il CRM nelle SOCIETÀ ENERGETICHE 3 edizione L UNICA Mostra Convegno in Italia sui Esperienze concrete, Modelli e Soluzioni per gestire la FATTURAZIONE e il CRM nelle SOCIETÀ ENERGETICHE Milano, 23 ottobre 2013 Fatturazione Forecasting

Dettagli

I CORSI DI LAUREA Tecnico di Radiologia medica per Immagini e Radioterapia

I CORSI DI LAUREA Tecnico di Radiologia medica per Immagini e Radioterapia Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie Meeting di Primavera I CORSI DI LAUREA Tecnico di Radiologia medica per Immagini e Radioterapia Alghero Aprile Obiettivi Indagine

Dettagli

La strada per viaggiare nel mondo della comunicazione

La strada per viaggiare nel mondo della comunicazione La strada per viaggiare nel mondo della comunicazione La missione Diventare il provider italiano di infrastrutture e di servizi di rete per i broadcaster e per gli operatori di telecomunicazioni Lavoriamo

Dettagli

Outsourcing di Servizi in ICT dal 1973

Outsourcing di Servizi in ICT dal 1973 S.D.C. Company Profile Outsourcing di Servizi in ICT dal 1973 MISSION: Offrire SOLUZIONI DI ELEVATO LIVELLO PROFESSIONALE e QUALITATIVO nel campo dei Servizi e dei Sistemi di Information Technology, nell'ottica

Dettagli

Risultati seconda campagna di misura 2 semestre 2013

Risultati seconda campagna di misura 2 semestre 2013 Risultati seconda campagna di misura 2 semestre 2013 1 di 67 2 di 67 3 di 67 4 di 67 5 di 67 6 di 67 7 di 67 Città Ancona Aosta Bari Bologna Cagliari Campobasso Firenze Genova Milano Napoli Palermo Perugia

Dettagli

Contact Center Integrato Multicanale dell Area territoriale fiorentina

Contact Center Integrato Multicanale dell Area territoriale fiorentina COMUNE DI FIRENZE Area Comunicazione Contact Center Integrato Multicanale dell Area territoriale fiorentina Forum P.A. - Roma, 08 maggio 2006 I PERCORSI DI CAMBIAMENTO E INNOVAZIONE NEL COMUNE DI FIRENZE

Dettagli

Customer Services. Versione: 0.1 CNS Customer Services

Customer Services. Versione: 0.1 CNS Customer Services Customer Services Agenda 2 Il contesto competitivo La strategia del Customer Services Call Center Protezione Civile Il telelavoro Il servizio 186 Il contesto competitivo Il mercato dei Contact Center ha

Dettagli

A cura di: Giovanni Azzone, Politecnico di Milano Tommaso Palermo, Politecnico di Milano. Focus: area casa. Aprile 2010

A cura di: Giovanni Azzone, Politecnico di Milano Tommaso Palermo, Politecnico di Milano. Focus: area casa. Aprile 2010 A cura di: Giovanni Azzone, Politecnico di Milano Tommaso Palermo, Politecnico di Milano Focus: area casa Aprile 2010 Indice Introduzione pag. 3 Gli indicatori pag. 7 Policy pag. 7 Offerta pag. 14 Utilizzo

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione.

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione. Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 28/06/2013 Circolare n. 103 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle

Dettagli

ALLEGATO A RIEPILOGO RIORGANIZZAZIONE EX GRUPPO BANCA ITALEASE

ALLEGATO A RIEPILOGO RIORGANIZZAZIONE EX GRUPPO BANCA ITALEASE ALLEGATO A RIEPILOGO RIORGANIZZA EX GRUPPO BANCA ITALEASE - 3 Dicembre 2009 - RIEPILOGO RIORGANIZZA: TO BE - AS IS RIEPILOGO RIORGANIZZA GRUPPO: TO BE - AS IS TO BE AS IS AMMINISTRATIVA AS IS AMMINISTRATIVA

Dettagli

Credex LA PIATTAFORMA PER LA GESTIONE DELLA CATENA ESTESA DEL VALORE DEL RECUPERO CREDITI. ABI Consumer Credit 2003. Roma, 27 marzo 2003

Credex LA PIATTAFORMA PER LA GESTIONE DELLA CATENA ESTESA DEL VALORE DEL RECUPERO CREDITI. ABI Consumer Credit 2003. Roma, 27 marzo 2003 LA PIATTAFORMA PER LA GESTIONE DELLA CATENA ESTESA DEL VALORE DEL RECUPERO CREDITI ABI Consumer Credit 2003 Roma, 27 marzo 2003 Questo documento è servito da supporto ad una presentazione orale ed i relativi

Dettagli

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria.

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria. Risorse Umane ed Organizzazione Relazioni Industriali Alle Segreterie Nazionali delle OO.SS. SLC-CGIL SLP-CISL UIL-POST FAILP-CISAL CONFSAL. COM.NI UGL-COM.NI Roma, 2 dicembre 2009 OGGETTO: Verbale di

Dettagli

I.C.S. Iniziativa Car Sharing

I.C.S. Iniziativa Car Sharing I.C.S. Iniziativa Car Sharing Il car sharing in Italia, l esperienza di ICS Genova, 27 ottobre 2010 Cosa è il Car Sharing Servizio di mobilità alternativa che produce benefici economici per l automobilista

Dettagli

PREVISIONI IN CHIAVE NUMERICA. Ruote. Terzine per ambo VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013. sabato 16/11/2013

PREVISIONI IN CHIAVE NUMERICA. Ruote. Terzine per ambo VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013. sabato 16/11/2013 VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013 Bari 25 38 25 16 7 38 29 20 Cagliari 23 36 23 14 5 36 27 18 Firenze 06 19 06 87 78 19 10 1 Genova 77 90 77 68 59 90 81 72 Milano 51 64 51 42 33 64 55 46 Napoli 69

Dettagli

PRIMO ESEMPIO: TASI ALIQUOTA AL 2,5 PER MILLE SULLA PRIMA CASA E 0,8 PER MILLE SULLE SECONDE CASE (ALIQUOTA 11,4 PER MILLE)

PRIMO ESEMPIO: TASI ALIQUOTA AL 2,5 PER MILLE SULLA PRIMA CASA E 0,8 PER MILLE SULLE SECONDE CASE (ALIQUOTA 11,4 PER MILLE) PRIMO ESEMPIO: TASI ALIQUOTA AL 2,5 PER MILLE SULLA E 0,8 PER MILLE SULLE SECONDE CASE (ALIQUOTA 11,4 PER MILLE) ALIQUOTA AL TASI 2,5 PER MILLE SENZA CON Bari 254 331 106 225-29 Bologna 321 411 131 280-41

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I contratti di rete Il monitoraggio sui Contratti di rete di Unioncamere, su dati Infocamere, mette in

Dettagli

«Tra centro e periferia: il ruolo dell'università per la rinascita delle aree interne e la coesione sociale» Gianmaria Palmieri

«Tra centro e periferia: il ruolo dell'università per la rinascita delle aree interne e la coesione sociale» Gianmaria Palmieri «Tra centro e periferia: il ruolo dell'università per la rinascita delle aree interne e la coesione sociale» Gianmaria Palmieri Aree interne del Paese Assegnazione FFO Università Aree interne Ateneo 2015

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Ricerche pedagogiche

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Ricerche pedagogiche BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Ricerche pedagogiche AQ004 Biblioteca Facoltà di Lettere e Filosofia L'Aquila, tel: 0862/432101 432103 (ILL-DD), fax: 0862/432104 1995; Lacune: 1971;1974-1975;1985;

Dettagli

3) Contributi integrativi volontari di cui all art.4 del D.P.R. N.1432/1971. a) Operai agricoli a tempo determinato;

3) Contributi integrativi volontari di cui all art.4 del D.P.R. N.1432/1971. a) Operai agricoli a tempo determinato; Versamenti volontari del settore agricolo - Anno 2005 (Inps, Circolare 29 luglio 2005 n. 98) Si illustrano di seguito le modalità di calcolo, per l anno in corso, dei contributi volontari relative alle

Dettagli

Direzione Produzione di RFI

Direzione Produzione di RFI Incontro con le OO.SS. Nazionali Direzione Produzione di RFI Prosecuzione del percorso relazionale in atto Roma, 4 aprile 2013 Sviluppo del percorso relazionale in atto (1/3) 23.04.2012: richiesta di incontro

Dettagli

Lorenzo Bertuccio LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: INDAGINE SULLE PRINCIPALI 50 CITTA. Edizione 2012. Con il patrocinio di. Con il contributo di

Lorenzo Bertuccio LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: INDAGINE SULLE PRINCIPALI 50 CITTA. Edizione 2012. Con il patrocinio di. Con il contributo di LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: indagine sulle principali 50 città Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Aldo Di Berardino Marianna Rossetti L indagine

Dettagli

I valori distintivi della nostra offerta di BPO:

I valori distintivi della nostra offerta di BPO: Business Process Outsourcing Partner 3M Software è il partner di nuova generazione, per la progettazione e la gestione di attività di Business Process Outsourcing, che offre un servizio completo e professionale.

Dettagli

GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA SERVIZIO DI PULIZIA DELLE SEDI ENAV

GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA SERVIZIO DI PULIZIA DELLE SEDI ENAV GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA SERVIZIO DI PULIZIA DELLE SEDI ENAV S.p.A. ELENCO DEL PERSONALE IN SERVIZIO ALL. G) ENAV S.p.A. Società con Socio unico Via Salaria, 716 00138 Roma Tel. +39 06 81661 Cap.

Dettagli

Piano straordinario. Executive summary. Roma, 26 luglio 2011.

Piano straordinario. Executive summary. Roma, 26 luglio 2011. 1 Piano straordinario per la digitalizzazione della giustizia Terzo report sullo stato t di attuazione Executive summary Roma, 26 luglio 2011. 2 Il Piano straordinario si articola in tre linee di intervento:

Dettagli

Modello distributivo BPN S.p.A. Modello organizzativo

Modello distributivo BPN S.p.A. Modello organizzativo Modello distributivo BPN S.p.A. Modello organizzativo Novara, 15 Novembre 2002 Indice Linee guida per l adozione di un Modello distributivo di B.P.N. S.p.a. Articolazione territoriale Mobilità professionale

Dettagli

COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002

COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 SCHEDA N. 1 - MONOPOLI DI STATO Amministrazione Comune Provincia n. dipendenti al 31.12.2002 n. deleghe al 31.12.2002 schede da compilare

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Dati statistici relativi all adozione Anno 2014 A cura del Servizio Statistico Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento Servizio Statistico Via Damiano

Dettagli

dossier franchising 2012

dossier franchising 2012 dossier franchising 2012 pag 2 Semplifichiamo il tuo futuro Invoice è l innovativo franchising italiano di call center chiavi in mano. Ogni struttura è dotata di 30 posti operatore per erogare servizi

Dettagli

Risultati della ricerca Trovati 85 corsi di laurea in 52 Università:

Risultati della ricerca Trovati 85 corsi di laurea in 52 Università: Risultati della ricerca Trovati 85 corsi di laurea in 52 Università: Lista Università Università Politecnica delle MARCHE http://www.univpm.it Ingegneria Informatica e dell'automazione, ANCONA Università

Dettagli

Programma di tirocinio Agenzia del Demanio - Università Italiane. I Bando 2012 (26 marzo 13 aprile 2012)

Programma di tirocinio Agenzia del Demanio - Università Italiane. I Bando 2012 (26 marzo 13 aprile 2012) Programma di tirocinio Agenzia del Demanio - Università Italiane I Bando 0 (6 marzo 3 aprile 0) Avvio stage: 04/06/0; termine stage: 03//0 35 offerte di tirocinio presso l Agenzia del Demanio I Programmi

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Contratto e impresa

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Contratto e impresa BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Contratto e impresa AQ009 Biblioteca della Facoltà di Economia. Università de L'Aquila Roio Poggio, tel: 0862-434821/434822 (DD), fax: 0862/434831 Il servizio

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) Il monitoraggio di Unioncamere sui Contratti di rete, su dati Infocamere, mette in luce che al 31 dicembre

Dettagli

Lo stato dell arte del Mobility Management in Italia e gli sviluppi della rete europea EPOMM

Lo stato dell arte del Mobility Management in Italia e gli sviluppi della rete europea EPOMM Mobilità Elettrica a Firenze Oggi e Domani Lo stato dell arte del Mobility Management in Italia e gli sviluppi della rete europea EPOMM Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Managing mobility

Dettagli

04/06/2014. Consegnato OO.SS. 05 giugno 2014

04/06/2014. Consegnato OO.SS. 05 giugno 2014 Consegnato OO.SS. 05 giugno 2014 Trasferimenti Volontari Individuali - DOMANDE 2013 5.930 Domande presentate 5.810 Domande inserite in graduatoria (120 RISORSE ESCLUSE PER MANCANZA REQUISITI PREVISTI DALL

Dettagli

Nota Mastrillo. Alcuni dati sono stati elaborati da Angelo Mastrillo (mastrillo@aitn.it)

Nota Mastrillo. Alcuni dati sono stati elaborati da Angelo Mastrillo (mastrillo@aitn.it) Introduzione L'edizione 2011 dell'ammissione a Medicina e Odontoiatria ha visto alcune novità che hanno ripercussione su queste statistiche e sui raffronti storici. Le principali sono le seguenti: 1. Unica

Dettagli

Elenco dei numeri dei conti correnti "Poste italiane Proventi di Filiale..." da utilizzare per l'acquisto di Stampati con recapito a domicilio

Elenco dei numeri dei conti correnti Poste italiane Proventi di Filiale... da utilizzare per l'acquisto di Stampati con recapito a domicilio AGRIGENTO 306928 POSTE ITALIANE SPA FILIALE AGRIGENTO - PROVENTI DI FILIALE IT75P0760116600000000306928 ALBA 15674286 POSTE ITALIANE SPA FILIALE ALBA PROVENTI FILIALE IT89P0760110200000015674286 ALESSANDRIA

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane;

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane; Prot. n. 29228 IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle

Dettagli

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013 Numero certificati di malattia per settore - Anni 2012 e 2013 2012 2013 Var. % 2012/2013 Settore privato 11.738.081 11.869.521 +1,1 Settore pubblico 5.476.865 5.983.404 +9,2 Totale 17.214.946 17.807.925

Dettagli

superare ogni sfida per raggiungere sempre nuovi e più alti traguardi. è il nostro compito quotidiano.

superare ogni sfida per raggiungere sempre nuovi e più alti traguardi. è il nostro compito quotidiano. keep it in balance. superare ogni sfida per raggiungere sempre nuovi e più alti traguardi. è il nostro compito quotidiano. fire è la società italiana leader nel settore della gestione e recupero crediti

Dettagli

AGRIGENTO Ass. Amministrativo 584 561 23 2 ALESSANDRIA Ass. Amministrativo 332 307 25 2 ANCONA Ass. Amministrativo 451 380 71 5 AREZZO Ass. Amministrativo 337 270 67 5 ASCOLI PICENO Ass. Amministrativo

Dettagli

POWER REPLY E ORACLE UTILITIES - UNA PARTNERSHIP DI GRANDE SUCCESSO

POWER REPLY E ORACLE UTILITIES - UNA PARTNERSHIP DI GRANDE SUCCESSO POWER REPLY E ORACLE UTILITIES - UNA PARTNERSHIP DI GRANDE SUCCESSO La collaborazione tra Power Reply e Oracle è iniziata nel 2006 tramite la Lodestar Corporation, un azienda statunitense specializzata

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Rivista dei dottori commercialisti

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Rivista dei dottori commercialisti BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Rivista dei dottori commercialisti AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà di Economia - Università di Ancona Ancona, tel: (071)2207037,

Dettagli

La logistica di CEVA per il settore Machinery Integratore di competenze e visibilità lungo la catena logistica

La logistica di CEVA per il settore Machinery Integratore di competenze e visibilità lungo la catena logistica La logistica di CEVA per il settore Machinery Integratore di competenze e visibilità lungo la catena logistica Davide Albanesi, Auto & Industry Sales Director, CEVA Italy Bologna, 19 Marzo 2015 Agenda

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

IL CONSORZIO BRIDG conomies

IL CONSORZIO BRIDG conomies IL CONSORZIO BRIDG conomies (Business Relays for Innovation and Development of Growing conomies) Antonella Marras Mondimpresa Bari, 16 settembre 2008 UE= 27 Paesi candidati = ex Repubblica jugoslava di

Dettagli

Numero di Banche in Italia

Numero di Banche in Italia TIDONA COMUNICAZIONE Analisi statistica Anni di riferimento: 2000-2012 Tidona Comunicazione Srl - Via Cesare Battisti, 1-20122 Milano Tel.: 02.7628.0502 - Fax: 02.700.525.125 - Tidonacomunicazione.com

Dettagli

Foglio1. Totale Alberghiere 384570 Agrigento

Foglio1. Totale Alberghiere 384570 Agrigento Totale Alberghiere 384570 Agrigento Totale Complementari 51828 Agrigento/Caltanissetta Totale Alberghiere 286547 Agrigento/Caltanissetta/Enna Totale Complementari 13157 Totale Alberghiere 339585 Alessandria

Dettagli

Bozza. DIREZIONE CENTRALE TUTELA AZIENDALE -Telesorveglianza- Ipotesi di riassetto. Ottobre 2003

Bozza. DIREZIONE CENTRALE TUTELA AZIENDALE -Telesorveglianza- Ipotesi di riassetto. Ottobre 2003 Posteitaliane DCRUO Sviluppo Organizzativo 1 Bozza DIREZIONE CENTRALE TUTELA AZIENDALE -Telesorveglianza- Ipotesi di riassetto Ottobre 2003 SCOPO E STRUTTURA DELLA FUNZIONE -OdS n. 15 del 09.07.03- Posteitaliane

Dettagli

Banking Summit 2014. Intervento di Emanuele Egidio Responsabile Market Unit Banche Comdata

Banking Summit 2014. Intervento di Emanuele Egidio Responsabile Market Unit Banche Comdata Banking Summit 2014 Intervento di Emanuele Egidio Responsabile Market Unit Banche Comdata Dall outsourcing di servizi alla Business Delivery Partnership Comdata Confidenziale - 1 Mission e core competences

Dettagli

Conferenza Stampa Lunedì 21 dicembre 2009

Conferenza Stampa Lunedì 21 dicembre 2009 Conferenza Stampa Lunedì 21 dicembre 2009 LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: indagine sulle principali 50 città Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli

Dettagli