Introduzione alla Sicurezza Informatica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione alla Sicurezza Informatica"

Transcript

1 Introduzione alla Sicurezza Informatica Prof. Francesco Buccafurri Università Mediterranea di Reggio Calabria

2 Crescita di Internet

3 Problemi 2 Internet consente alle aziende di Effettuare commercio elettronico Fornire un migliore servizio ai clienti Ridurre i costi di comunicazione Accedere facilmente alle informazioni tuttavia espone i computer all azione di attacchi da parte di malintenzionati Il numero di incidenti aumenta di anno in anno Le perdite finanziarie hanno raggiunto livelli misurabili in miliardi di dollari

4 Hacker Steven Levy, Hackers: Heroes of the Computer Revolution tipo positivo, studente di MIT o Stanford ideale: rendere la tecnologia accessibile a tutti risolvere i problemi e creare soluzioni Più recentemente, nei media: tipo negativo sfrutta buchi di sicurezza 3

5 Hacker (tipo positivo) 4 Una persona che ama esplorare i dettagli dei sistemi informatici e i modi con cui estenderne le capacità, contrariamente alla maggiora degli utenti, che impara solo lo stretto necessario. Chi programma con entusiasmo o che preferisce programmare piuttosto che disquisire sulla programmazione. Guy L. Steele, et al., The Hacker's Dictionary

6 Hacker classificazione Cracker: programmatori specializzati nell infrangere sistemi di sicurezza per sottrarre o distruggere dati Script Kiddie: cracker che adoperano script scritti da altri, non essendo in grado di produrli da sè Phracher: rubano programmi che offrono servizi telefonici gratuiti o penetrano computer e database di società telefoniche Phreaker: utilizzano informazioni telefoniche (numeri telefoni, carte telefoniche, ) per accedere ad altri computer 5

7 Hacker classificazione 6 Black hat: hacker cattivo, che sfrutta la propria abilità per delinquere White hat: hacker che si ritiene moralmente e legalmente integerrimo Grey hat: una via di mezzo tra white e black hat Termini coniati nel 1996, in occasione della prima conferenza Black Hat Briefings, a Las Vegas

8 7 Vulnerabilità e Attacchi Vulnerabilità Debolezza di un sistema di sicurezza che può essere utilizzata per causare danni Attacco Sfruttamento di una vulnerabilità di un sistema

9 Tipi di attacchi Attacchi passivi: non alterano i dati in transito Intercettazione del traffico Analisi del traffico Attacchi attivi: modificano il flusso di dati o creano un falso flusso: Mascheramento Riproduzione Modifica dei messaggi Denial of service 8

10 Intrusioni 9 Vari tipi di intruder Adolescente curioso Studente universitario che ha sviluppato nuovo tool Spia a pagamento Dipendente licenziato o arrabbiato Vari tipi di motivazioni Divertimento Senso di potenza Sfida intellettuale Attenzione politica Guadagno economico

11 Intrusioni Il manager ragiona così: Nessuno attaccherà la mia azienda, non c è nulla di prezioso qui! Gli attacker invece ragionano così: Scelgo il target più facile, entro e poi guardo Al massimo userò il sistema come ponte per altri attacchi 10

12 Condivisione della conoscenza 11 Ci sono newsgroup, pubblicazioni, conferenze sulle ultime tecniche di intrusione Conoscenza condivisa su: sistemi mal configurati, usati per scambio di: software pirata numeri di carte di credito strumenti facili da utilizzare identità dei siti compromessi (inclusi account e password)

13 Tipi di incidenti Scanning Attacchi alle password Intercettazione di pacchetti (packet sniffing) Compromissione di account (privilegiati e non) Denial of Service Codice malizioso (Virus, Worm, Trojan horse) Attacchi all infrastruttura di rete (name server, access provider, grossi archivi di rete, ) Frodi Informatiche (Phishing e furto di credenziali) 12

14 13 Tools Package Mantenuti da programmatori competenti, includono anche versione e documentazione Possono contenere: Network Scanner Tool per password cracking e grandi dizionari Packet Sniffer Virus, Trojan horse, programmi e librerie Tool per la modifica selettiva dei file di log del sistema

15 14 Sicurezza Dati: obiettivi Confidenzialità Autenticazione Non-ripudio Controllo Accessi Integrità Anonimia Disponibilità Risorse

16 Confidenzialità 15 Privacy, Segretezza Informazioni trasmesse memorizzate sono accessibili in lettura solo da chi è autorizzato

17 Autenticazione messaggi entità tempo (Identificazione) (Timestamp) 16

18 17 Non-ripudio Chi invia Chi riceve non può negare la trasmissione o la paternità del messaggio/docum.

19 18 Controllo Accessi Accesso alle informazioni controllato da o per il sistema

20 Integrità Solo chi è autorizzato può modificare l attività di un sistema o le informazioni trasmesse modifica = scrittura, cambiamenti, cancellazione, creazione, ritardi, replay e riordino di messaggi, 19

21 20 Anonimia Protezione dell identità o del servizio utilizzato

22 21 Disponibilità Risorse Risorse disponibili a chi è autorizzato quando necessario Diverse attese: presenza di oggetti e servizi utilizzabili capacità di soddisfare le richieste di servizi progresso: tempo di attesa limitato adeguato tempo del servizio

23 LA CRITTOGRAFIA 22 Mittente Destinatario messaggio messaggio codifica decodifica hiave di odifica messaggio cifrato Chiave d decodifica

24 CRITTOGRAFIA A SINGOLA CHIAVE 23 CHIAVE DI CODIFICA = CHIAVE DI DECODIFICA...xcgfterihgu... BOB ALICE FIDANZATA DI BOB

25 24 UN ESEMPIO DI CRITTOGRAFIA CLASSICA: IL METODO DELLA TRASPOSIZIONE chiave = 5 dimensione dello spazio delle chiavi: 26 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z ROMA VSQE

26 25 SICUREZZA DEI CIFRARI Algoritmo: noto Chiave: segreta Dimensione dello spazio delle chiavi grande Sono condizioni necessarie e sufficienti?

27 CRITTOANALISI 26 ROMA VSQE (trasposizione con chiave 4) ATTACCO BASATO SULLA FORZA BRUTA: ricerca in tutto lo spazio delle chiavi Le condizioni sono quindi necessarie Crittoanalista stupido

28 CODIFICA CESAREA METODO DI SOSTITUZIONE 27 A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z X Q B J Z H T U L M E R O G K P F C V N I S A W D Y ROMA CKOX chiave Dimensione dello spazio delle chiavi: 26! = 4 x 10 26

29 CRITTOANALISI INTELLIGENTE 28 ROMA CKOX Analisi delle frequenze... crittoanalista arguto Lo spazio e grande! Le condizioni non sono sufficienti...

30 LE REGOLE PER LA ROBUSTEZZA 29 Lo spazio delle chiavi deve essere grande L algoritmo deve essere intelligente

31 CRITTOGRAFIA MODERNA 30 Agisce su bit ( ) piuttosto che su caratteri. La chiave e una sequenza di bit (es, 128 bit) Se la chiave e lunga K, lo spazio delle chiavi e 2 K Dispone di mezzi di calcolo potenti Nascono gli standard Esempi: DES (la sua prima versione a 56 bit fu forzato nel 98) IDEA

32 CRITTOGRAFIA A DOPPIA CHIAVE Algoritmo di codifica: C Algoritmo di decodifica: D Chiave di codifica: K c Chiave di decodifica: K d X = C (K c, M ) M = D (K d, X ) M C X X D M K c K d 31

33 CRITTOGRAFIA A DOPPIA CHIAVE 32 Le chiavi sono una coppia inscindibile. Quanto cifrato con una chiave può essere decifrato solo con l altra. La conoscenza del valore di una chiave non permette di risalire al valore dell altra.

34 ALGORITMI RSA (Rivest-Shamir-Adleman) Basato sulla difficoltà di decomporre in fattori primi numeri di valore elevato DSA (Digital Signature Algorithm) Basato sulla difficoltà di determinare il logaritmo intero di un intero di valore elevato 33

35 DOPPIA APPLICAZIONE 34 RISERVATEZZA Chiave pubblica per la codifica Chiave segreta per la decodifica AUTENTICAZIONE (Firma Digitale) Chiave segreta per la codifica Chiave pubblica per la decodifica

36 ALICE E BOB Riservatezza 35 Chiave pubblica di bob Chiave privata di bob C D

37 36 ALICE, BOB E LA SUA FIDANZATA Riservatezza C D D

38 ALICE E BOB Autenticazione 37 Chiave pubblica di Alice Chiave privata di Alice C D

39 APPLICAZIONI REALI 38 La codifica a doppia chiave si applica male a messaggi di grande dimensione Per la riservatezza si usa per trasferire la chiave di codifica di un algoritmo simmetrico (DES, IDEA) Nella firma, gli algoritmi non si applicano all intero messaggio.

40 L IMPRONTA E LA FIRMA 39 C D

41 L IMPRONTA Può riguardarsi come generata dalla compressione, con perdita di informazione, del testo. Il numero di bit dell impronta è fisso (160). E determinata attraverso una funzione detta hash A testi diversi corrispondono impronte diverse. Non è possibile generare un testo cui corrisponde un determinato valore dell impronta. Non è possibile generare due testi che abbiano uguale impronta. 40

42 CALCOLO DELL IMPRONTA 41 INSIEME DI TUTTI I POSSIBILI DOCUMENTI INSIEME DEGLI INTERI A N BIT

43 LE FUNZIONI DI HASH 42 Funzioni che generano impronte a 160 bit RIPEMD-160 SHA-1 Accettate dalla normativa (DPCM 13 Gennaio 2004) Funzioni robuste

44 LO SPAZIO DI TUTTE LE IMPRONTE > 1, = = 1400 ( 9 ) 5 10 =

45 QUALCOSA NON VA 44 Falsa chiave pubblica di Alice Chiave privata di Trudy C D

46 NECESSITA DELLA CERTIFICAZIONE 45 Non puo essere falsa! C D

47 ESEMPIO DI CERTIFICATO (X.509) 46 Identificatore del certificato Soggetto emittente Soggetto titolare Periodo di validità Chiave pubblica del titolare Algoritmo di firma Attributi addizionali

48 FIRMA DIGITALE 47 DOCUMENTO FUNZIONE DI HASH GENERAZIONE IMPRONTA DOCUMENTO ALGORITMO DI CODIFICA FIRMA DIGITALE CHIAVE PRIVATA VERIFICA DOCUMENTO FUNZIONE DI HASH IMPRONTA DOCUMENTO ALGORITMO DI DECODIFICA FIRMA DIGITALE CHIAVE PUBBLICA

49 UN ALTRO PUNTO DEBOLE 48 La chiave segreta deve rimanere tale L intrusione dall esterno e possibile Dispositivo esterno per la generazione della firma: la SMART CARD

50 LA PROTEZIONE DELLA CHIAVE SEGRETA 49 CHIAVE SEGRETA IMPRONTA FIRMA

Sicurezza su Reti. Per Favore. Informazioni sul Corso. Come contattarmi. Matricole dispari. Orario lezioni: Fine lezione (o nella pausa)

Sicurezza su Reti. Per Favore. Informazioni sul Corso. Come contattarmi. Matricole dispari. Orario lezioni: Fine lezione (o nella pausa) Sicurezza su Reti Per Favore Barbara Masucci Dipartimento di Informatica ed Applicazioni Università di Salerno masucci@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/masucci 1 Informazioni sul Corso Come

Dettagli

Introduzione alla Sicurezza Informatica

Introduzione alla Sicurezza Informatica Introduzione alla Sicurezza Informatica Prof. Francesco Buccafurri Università Mediterranea di Reggio Calabria Crescita di Internet 0.000 570.937.7 0.000 439.286.364 489.774.269 0.000 0.000 233.101.481

Dettagli

Sicurezza su Reti. Orari Corso. Organizzazione. Disponibilità materiale. Prerequisiti. Prerequisiti. Corso di Sicurezza su Reti 1.

Sicurezza su Reti. Orari Corso. Organizzazione. Disponibilità materiale. Prerequisiti. Prerequisiti. Corso di Sicurezza su Reti 1. Sicurezza su Reti Alfredo De Santis Università di Salerno http://www.dia.unisa.it/~ads Orari Corso artedi 15:00-18:00, aula C38 Giovedi 15:00-17:00, aula C38 Venerdi 10:00-12:00, aula D19 ads@unisa.it

Dettagli

La Sicurezza delle Reti. La Sicurezza delle Reti. Il software delle reti. Sistemi e tecnologie per la multimedialità e telematica.

La Sicurezza delle Reti. La Sicurezza delle Reti. Il software delle reti. Sistemi e tecnologie per la multimedialità e telematica. Sistemi e tecnologie per la multimedialità e telematica Fabio Burroni Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Siena burronif@unisi unisi.itit La Sicurezza delle Reti La presentazione

Dettagli

Privacy e Sicurezza Informatica

Privacy e Sicurezza Informatica Privacy e Sicurezza Informatica Prof. Francesco Buccafurri Università Mediterranea di Reggio Calabria Crescita di Internet 0.000 570.937.7 0.000 439.286.364 489.774.269 0.000 0.000 233.101.481 317.646.084

Dettagli

PRINCIPI DI COMPUTER SECURITY. Andrea Paoloni

PRINCIPI DI COMPUTER SECURITY. Andrea Paoloni PRINCIPI DI COMPUTER SECURITY Andrea Paoloni 2 Cade il segreto dei codici cifrati Corriere della Sera 26 febbraio 2008 3 Gli hacker sono utili? 4 Safety vs Security SAFETY (salvezza): protezione, sicurezza

Dettagli

Sicurezza nelle reti

Sicurezza nelle reti Sicurezza nelle reti A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Sicurezza delle informazioni: definizione Garantire la sicurezza di un sistema informativo significa impedire a potenziali soggetti attaccanti l accesso

Dettagli

Sicurezza. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it

Sicurezza. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Sicurezza IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it La sicurezza La Sicurezza informatica si occupa della salvaguardia dei sistemi informatici da potenziali rischi e/o violazioni dei dati

Dettagli

Sicurezza dei sistemi informatici Firma elettronica E-commerce

Sicurezza dei sistemi informatici Firma elettronica E-commerce Sicurezza dei sistemi informatici Firma elettronica E-commerce Il contesto applicativo Commercio elettronico Quanti bit ho guadagnato!! Marco Mezzalama Politecnico di Torino collegamenti e transazioni

Dettagli

M ODULO 7 - SYLLABUS 1.0. IT Security. Corso NUOVA ECDL 2015 prof. A. Costa

M ODULO 7 - SYLLABUS 1.0. IT Security. Corso NUOVA ECDL 2015 prof. A. Costa M ODULO 7 - SYLLABUS 1.0 IT Security Corso NUOVA ECDL 2015 prof. A. Costa Minacce ai dati 1 Concetti di sicurezza Differenze fra dati e informazioni Il termine crimine informatico: intercettazione, interferenza,

Dettagli

Introduzione alla. Sicurezza: difesa dai malintenzionati. Proprietà Attacchi Contromisure. Prof. Filippo Lanubile. Prof.

Introduzione alla. Sicurezza: difesa dai malintenzionati. Proprietà Attacchi Contromisure. Prof. Filippo Lanubile. Prof. Introduzione alla sicurezza di rete Proprietà Attacchi Contromisure Sicurezza: difesa dai malintenzionati Scenario tipico della sicurezza di rete: man in the middle Proprietà fondamentali della sicurezza

Dettagli

La sicurezza nelle reti di calcolatori

La sicurezza nelle reti di calcolatori La sicurezza nelle reti di calcolatori Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza Analisi di traffico

Dettagli

Crittografia e sicurezza delle reti. Alberto Marchetti Spaccamela

Crittografia e sicurezza delle reti. Alberto Marchetti Spaccamela Crittografia e sicurezza delle reti Alberto Marchetti Spaccamela Crittografia e sicurezza Sicurezza e crittografia sono due concetti diversi Crittografia tratta il problema della segretezza delle informazioni

Dettagli

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.7) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.7) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.7) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio La sicurezza dei sistemi informatici Tutti i dispositivi di un p.c.

Dettagli

Implicazioni sociali dell informatica

Implicazioni sociali dell informatica Fluency Implicazioni sociali dell informatica Capitolo 10 Privacy I nostri corpi I nostri luoghi Le informazioni Le comunicazioni personali La privacy Con i moderni dispositivi è possibile violare la privacy

Dettagli

Sommario. Introduzione alla Sicurezza Web

Sommario. Introduzione alla Sicurezza Web Sommario Introduzione alla Sicurezza Web Considerazioni generali IPSec Secure Socket Layer (SSL) e Transport Layer Security (TLS) Secure Electronic Transaction (SET) Introduzione alla crittografia Introduzione

Dettagli

IT Security 3 LA SICUREZZA IN RETE

IT Security 3 LA SICUREZZA IN RETE 1 IT Security 3 LA SICUREZZA IN RETE Una RETE INFORMATICA è costituita da un insieme di computer collegati tra di loro e in grado di condividere sia le risorse hardware (stampanti, Hard Disk,..), che le

Dettagli

La sicurezza nelle comunicazioni fra PC. Prof. Mauro Giacomini A.A. 2008-2009

La sicurezza nelle comunicazioni fra PC. Prof. Mauro Giacomini A.A. 2008-2009 La sicurezza nelle comunicazioni fra PC Prof. Mauro Giacomini A.A. 2008-2009 Sommario Cosa significa sicurezza? Crittografia Integrità dei messaggi e firma digitale Autenticazione Distribuzione delle chiavi

Dettagli

Capitolo 8 La sicurezza nelle reti

Capitolo 8 La sicurezza nelle reti Capitolo 8 La sicurezza nelle reti Reti di calcolatori e Internet: Un approccio top-down 4 a edizione Jim Kurose, Keith Ross Pearson Paravia Bruno Mondadori Spa 2008 Capitolo 8: La sicurezza nelle reti

Dettagli

Corso di ARCHITETTURA DEI SISTEMI INFORMATIVI - Prof. Crescenzio Gallo. 114 Sistemi informativi in rete e sicurezza 4.6

Corso di ARCHITETTURA DEI SISTEMI INFORMATIVI - Prof. Crescenzio Gallo. 114 Sistemi informativi in rete e sicurezza 4.6 Approcci al problema della sicurezza 114 Sistemi informativi in rete e sicurezza 4.6 Accessi non autorizzati Hacker: coloro che si avvalgono delle proprie conoscenze informatiche e di tecnologia delle

Dettagli

Sicurezza nelle applicazioni multimediali: lezione 4, crittografia asimmetrica. Crittografia asimmetrica (a chiave pubblica)

Sicurezza nelle applicazioni multimediali: lezione 4, crittografia asimmetrica. Crittografia asimmetrica (a chiave pubblica) Crittografia asimmetrica (a chiave pubblica) Problemi legati alla crittografia simmetrica Il principale problema della crittografia simmetrica sta nella necessità di disporre di un canale sicuro per la

Dettagli

Esigenza della sicurezza. La sicurezza nei sistemi informatici. Requisiti per la sicurezza. Sicurezza. Politiche di siscurezza

Esigenza della sicurezza. La sicurezza nei sistemi informatici. Requisiti per la sicurezza. Sicurezza. Politiche di siscurezza Esigenza della sicurezza La sicurezza nei sistemi informatici Nasce dalla evoluzione dei Sistemi Informatici e del contesto nel quale operano Maggiore importanza nei processi aziendali Dalla produzione

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI. Crittografia. La crittografia

RETI DI CALCOLATORI. Crittografia. La crittografia RETI DI CALCOLATORI Crittografia La crittografia La crittografia è la scienza che studia la scrittura e la lettura di messaggi in codice ed è il fondamento su cui si basano i meccanismi di autenticazione,

Dettagli

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo 7. Aspetti di sicurezza nell reti

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo 7. Aspetti di sicurezza nell reti Metodologie Informatiche Applicate al Turismo 7. Aspetti di sicurezza nell reti Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/~milazzo/ milazzo di.unipi.it Corso

Dettagli

Obiettivo: realizzazione di reti sicure TIPI DI ATTACCO. Politica di sicurezza: a) scelte tecnologiche b) strategie organizzative

Obiettivo: realizzazione di reti sicure TIPI DI ATTACCO. Politica di sicurezza: a) scelte tecnologiche b) strategie organizzative Obiettivo: realizzazione di reti sicure Politica di sicurezza: a) scelte tecnologiche b) strategie organizzative Per quanto riguarda le scelte tecnologiche vi sono due categorie di tecniche: a) modifica

Dettagli

Sicurezza dei sistemi e delle reti Introduzione

Sicurezza dei sistemi e delle reti Introduzione Sicurezza dei sistemi e delle reti Introduzione Damiano Carra Università degli Studi di Verona Dipartimento di Informatica Riferimenti! Cap. 8 di Reti di calcolatori e Internet. Un approccio topdown, J.

Dettagli

Robustezza crittografica della PEC

Robustezza crittografica della PEC Robustezza crittografica della PEC Prof. Massimiliano Sala Università degli Studi di Trento, Lab di Matematica Industriale e Crittografia Trento, 21 Novembre 2011 M. Sala (Università degli Studi di Trento)

Dettagli

Firma digitale INTRODUZIONE

Firma digitale INTRODUZIONE Firma digitale INTRODUZIONE La firma digitale costituisce uno dei dieci obiettivi del Piano per l e-government. Per quanto riguarda la PA, l obiettivo, abilitante allo sviluppo dei servizi on line, si

Dettagli

Crittografia. Crittografia Definizione. Sicurezza e qualità dei servizi su internet. 2009 Università degli Studi di Pavia, C.

Crittografia. Crittografia Definizione. Sicurezza e qualità dei servizi su internet. 2009 Università degli Studi di Pavia, C. Definizione La crittografia è la scienza che utilizza algoritmi matematici per cifrare e decifrare i dati. La criptoanalisi è la scienza che analizza e decifra i dati crittografati senza conoscerne a priori

Dettagli

La sicurezza nel commercio elettronico

La sicurezza nel commercio elettronico La sicurezza nel commercio elettronico Dr. Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Sicurezza digitale Budget per

Dettagli

Firma digitale aspetti tecnologici

Firma digitale aspetti tecnologici Firma digitale aspetti tecnologici Gianni Bianchini Firenze Linux User Group giannibi@firenze.linux.it Firenze, Palazzo Vecchio, 14 Giugno 2003 Copyright c 2003 Gianni Bianchini La copia letterale integrale

Dettagli

Modulo 7 - ECDL Reti informatiche

Modulo 7 - ECDL Reti informatiche 1 Modulo 7 - ECDL Reti informatiche Elaborazione in Power Point del Prof. Fortino Luigi 2 Internet Un insieme di molteplici reti di elaboratori collegate tra loro che, con l ausilio di particolari protocolli

Dettagli

Firma digitale e PEC: facili e sicure

Firma digitale e PEC: facili e sicure Firma digitale e PEC: facili e sicure Trento, 23 Novembre 2012 Ing. Andrea Gelpi Commissione Ingegneria dell'informazione Ordine degli Ingegneri della Provincia di Trento Firma Digitale La Firma digitale

Dettagli

Sicurezza nell'utilizzo di Internet

Sicurezza nell'utilizzo di Internet Sicurezza nell'utilizzo di Internet 1 Sicurezza Definizioni Pirati informatici (hacker, cracker): persone che entrano in un sistema informatico senza l autorizzazione per farlo Sicurezza: protezione applicata

Dettagli

Fabio Burroni. Università degli Studi di Siena burronif@unisi.it

Fabio Burroni. Università degli Studi di Siena burronif@unisi.it Fabio Burroni Università degli Studi di Siena burronif@unisi.it Sistemi e Tecnologie di Rete La Sicurezza delle Reti La presentazione è scaricabile da http://www.ltt.dii.unisi.it/benelli.htm La Sicurezza

Dettagli

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali CORSO EDA Informatica di base Sicurezza, protezione, aspetti legali Rischi informatici Le principali fonti di rischio di perdita/danneggiamento dati informatici sono: - rischi legati all ambiente: rappresentano

Dettagli

Sicurezza dei Sistemi Informativi. Alice Pavarani

Sicurezza dei Sistemi Informativi. Alice Pavarani Sicurezza dei Sistemi Informativi Alice Pavarani Le informazioni: la risorsa più importante La gestione delle informazioni svolge un ruolo determinante per la sopravvivenza delle organizzazioni Le informazioni

Dettagli

Guida ai certificati SSL User Guide

Guida ai certificati SSL User Guide Guida ai certificati SSL User Guide PROBLEMATICHE DEL WEB... 2 PRIVACY...3 AUTORIZZAZIONE/AUTENTICAZIONE...4 INTEGRITA DEI DATI...4 NON RIPUDIO...4 QUALI SONO I PRINCIPALI STRUMENTI UTILIZZATI PER GARANTIRE

Dettagli

Sicurezza digitale. requisiti: confidenzialità, integrità, autenticazione, autorizzazione, assicurazione, riservatezza. soddisfatti mediante

Sicurezza digitale. requisiti: confidenzialità, integrità, autenticazione, autorizzazione, assicurazione, riservatezza. soddisfatti mediante Sicurezza digitale requisiti: confidenzialità, integrità, autenticazione, autorizzazione, assicurazione, riservatezza soddisfatti mediante crittografia = codifica dei dati in forma illeggibile per assicurare

Dettagli

Lezione 7 Sicurezza delle informazioni

Lezione 7 Sicurezza delle informazioni Lezione 7 Sicurezza delle informazioni Sommario Concetti generali Meccanismi per la sicurezza IT: Crittografia Hash Firma digitale Autenticazione 1 Concetti generali Availability Confidentiality Integrity

Dettagli

Firme elettroniche. Obiettivo. Lezione n. 11. Aspetti tecnologici delle firme elettroniche Aspetti giuridici delle firme elettroniche

Firme elettroniche. Obiettivo. Lezione n. 11. Aspetti tecnologici delle firme elettroniche Aspetti giuridici delle firme elettroniche Firme elettroniche Lezione n. 11 Obiettivo Aspetti tecnologici delle firme elettroniche Aspetti giuridici delle firme elettroniche Firme elettroniche: due aspetti che convivono la definizione tecnologica:

Dettagli

Certificati di Attributi

Certificati di Attributi Certificati di Attributi Sicurezza dei dati in rete La rete è un mezzo non sicuro I messaggi in rete possono essere intercettati e/o modificati a cura di: R.Gaeta, F.Zottola Sicurezza dei dati in rete

Dettagli

Principi di crittografia Integrità dei messaggi Protocolli di autenticazione Sicurezza nella pila di protocolli di Internet: PGP, SSL, IPSec

Principi di crittografia Integrità dei messaggi Protocolli di autenticazione Sicurezza nella pila di protocolli di Internet: PGP, SSL, IPSec Crittografia Principi di crittografia Integrità dei messaggi Protocolli di autenticazione Sicurezza nella pila di protocolli di Internet: PGP, SSL, IPSec Elementi di crittografia Crittografia: procedimento

Dettagli

La sicurezza nelle reti di calcolatori

La sicurezza nelle reti di calcolatori La sicurezza nelle reti di calcolatori Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza Analisi di traffico

Dettagli

Agenda. L informatica e la legge [cap. 25] Il lavoro e l informatica [cap. 26] L informatica come fatto sociale [cap. 27]

Agenda. L informatica e la legge [cap. 25] Il lavoro e l informatica [cap. 26] L informatica come fatto sociale [cap. 27] Agenda L informatica e la legge [cap. 25] Il lavoro e l informatica [cap. 26] L informatica come fatto sociale [cap. 27] Informatica di base 5e Dennis P. Curtin, Kim Foley, Kunal Sen, Cathleen Morin. A

Dettagli

Connessioni sicure: ma quanto lo sono?

Connessioni sicure: ma quanto lo sono? Connessioni sicure: ma quanto lo sono? Vitaly Denisov Contenuti Cosa sono le connessioni sicure?...2 Diversi tipi di protezione contro i pericoli del network.....4 Il pericolo delle connessioni sicure

Dettagli

Programma. Anno Scolastico 2014/2015

Programma. Anno Scolastico 2014/2015 ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE F. Giordani Caserta Programma Anno Scolastico 2014/2015 Materia: Sistemi e Reti Classe: V Sez.: _D Indirizzo: Informatica orientamento Informatica Docenti: Rubino Paolo e Palermo

Dettagli

Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup

Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup La sicurezza informatica Il tema della sicurezza informatica riguarda tutte le componenti del sistema informatico: l hardware, il software, i dati,

Dettagli

La sicurezza: le minacce ai dati

La sicurezza: le minacce ai dati I.S.I.S.S. Sartor CASTELFRANCO V.TO Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione La sicurezza: le minacce ai dati Prof. Mattia Amadori Anno Scolastico 2015/2016 Le minacce ai dati (1) Una minaccia

Dettagli

Sicurezza informatica

Sicurezza informatica Sicurezza informatica Per sicurezza informatica si intende quella branca dell informatica dedicata alla salvaguardia dei sistemi informatici (reti, mainframe, postazioni di lavoro,...) da possibili violazioni

Dettagli

Autenticazione Università degli studi di Firenze Sede di Prato Facoltà di: Relazioni Industriali e Sviluppo delle Risorse Umane Matteo Agnolucci

Autenticazione Università degli studi di Firenze Sede di Prato Facoltà di: Relazioni Industriali e Sviluppo delle Risorse Umane Matteo Agnolucci Introduzione Autenticazione Università degli studi di Firenze Sede di Prato Facoltà di: Relazioni Industriali e Sviluppo delle Risorse Umane Matteo Agnolucci Col termine autenticazione si indica, generalmente,

Dettagli

La firma digitale CHE COSA E'?

La firma digitale CHE COSA E'? La firma digitale La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità di messaggi e documenti scambiati e archiviati con mezzi informatici, al pari

Dettagli

Sicurezza dei sistemi informatici Firma elettronica E-commerce

Sicurezza dei sistemi informatici Firma elettronica E-commerce Sicurezza dei sistemi informatici Firma elettronica E-commerce Il contesto applicativo Commercio elettronico Quanti bit ho guadagnato!! collegamenti e transazioni sicure Il contesto applicativo Commercio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO DOCUMENTO ELETTRONICO, FIRMA DIGITALE E SICUREZZA IN RETE.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO DOCUMENTO ELETTRONICO, FIRMA DIGITALE E SICUREZZA IN RETE. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO DOCUMENTO ELETTRONICO, FIRMA DIGITALE E SICUREZZA IN RETE. INTRODUZIONE ALL ARGOMENTO. A cura di: Eleonora Brioni, Direzione Informatica e Telecomunicazioni ATI NETWORK.

Dettagli

Sicurezza nei Sistemi Distribuiti

Sicurezza nei Sistemi Distribuiti Sicurezza nei Sistemi Distribuiti Aspetti di Sicurezza La sicurezza nei sistemi distribuiti deve riguardare tutti i componenti del sistema e coinvolge due aspetti principali: Le comunicazioni tra utenti

Dettagli

Sicurezza nei Sistemi Distribuiti

Sicurezza nei Sistemi Distribuiti Sicurezza nei Sistemi Distribuiti Aspetti di Sicurezza La sicurezza nei sistemi distribuiti deve riguardare tutti i componenti del sistema e coinvolge due aspetti principali: Le comunicazioni tra utenti

Dettagli

La disciplina normativa della firma digitale

La disciplina normativa della firma digitale ICT E DIRITTO Rubrica a cura di Antonio Piva, David D Agostini Scopo di questa rubrica è di illustrare al lettore, in brevi articoli, le tematiche giuridiche più significative del settore ICT: dalla tutela

Dettagli

2 Dipendenza da Internet 6 2.1 Tipi di dipendenza... 6 2.2 Fasi di approccio al Web... 6 2.3 Fine del corso... 7

2 Dipendenza da Internet 6 2.1 Tipi di dipendenza... 6 2.2 Fasi di approccio al Web... 6 2.3 Fine del corso... 7 Sommario Indice 1 Sicurezza informatica 1 1.1 Cause di perdite di dati....................... 1 1.2 Protezione dei dati.......................... 2 1.3 Tipi di sicurezza........................... 3 1.4

Dettagli

Crittografia. Ringraziamenti. Scopo della crittografia. Privatezza

Crittografia. Ringraziamenti. Scopo della crittografia. Privatezza Crittografia Ringraziamenti prof. Francesco Dalla Libera Corso di Commercio Elettronico, Dipartimento di Informatica, Università Ca' Foscari di Venezia. Moreno Marzolla Dipartimento di Informatica Università

Dettagli

Tecnologie abilitanti il processo civile telematico

Tecnologie abilitanti il processo civile telematico Tecnologie abilitanti il processo civile telematico Monica Palmirani Traccia Identificazione digitale Certificato su smart card di autenticazione Documento digitale Console per creare documenti in formato

Dettagli

Gestione e sicurezza nelle reti di calcolatori

Gestione e sicurezza nelle reti di calcolatori Reti di calcolatori Gestione e sicurezza nelle reti di calcolatori Samuel Rota Bulò DAIS Università Ca Foscari di Venezia Gestione e sicurezza R14.1 Gestione della rete Controllo e monitoring della rete,

Dettagli

ALGORITMI CRITTOGRAFICI E FIRMA DIGITALE

ALGORITMI CRITTOGRAFICI E FIRMA DIGITALE ALGORITMI CRITTOGRAFICI E FIRMA DIGITALE LA SICUREZZA INFORMATICA...2 Classificazione dei meccanismi di sicurezza...3 TECNICHE DI SICUREZZA DEI DATI...4 LA CRITTOGRAFIA...4 Che cos è la Crittografia? E

Dettagli

Sistemi di elaborazione dell informazione(sicurezza su reti) Anno 2003/04 Indice 1-INTRODUZIONE sicurezza delle reti, vulnerabilità, prevenzione 2-SCANNER DI VULNERABILITA A cura di: Paletta R. Schettino

Dettagli

SICUREZZA INFORMATICA RETI DI CALCOLATORI II. Introduzione

SICUREZZA INFORMATICA RETI DI CALCOLATORI II. Introduzione SICUREZZA INFORMATICA RETI DI CALCOLATORI II Introduzione Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1 Nota di Copyright Questo insieme di trasparenze (detto nel seguito

Dettagli

Firma digitale Definizione

Firma digitale Definizione FIRMA DIGITALE Firma digitale Definizione La definizione di firma digitale è contenuta nel Dlgs. Del 4/04/2006 n.159 che integra il Codice dell amministrazione digitale in vigore dal 1/01/2006. Firma digitale

Dettagli

! La crittoanalisi è invece la scienza che cerca di aggirare o superare le protezioni crittografiche, accedendo alle informazioni protette

! La crittoanalisi è invece la scienza che cerca di aggirare o superare le protezioni crittografiche, accedendo alle informazioni protette Crittografia Cenni Damiano Carra Università degli Studi di Verona Dipartimento di Informatica La crittografia! Scienza che si occupa di proteggere l informazione rendendola sicura, in modo che un utente

Dettagli

Navigazione controllata

Navigazione controllata Easyserver nasce come la più semplice soluzione dedicata alla sicurezza delle reti ed al controllo della navigazione sul web. Semplice e flessibile consente di controllare e monitorare il corretto uso

Dettagli

Lezione 2: Introduzione

Lezione 2: Introduzione UNIVERSITÀ - OSPEDALE di PADOVA MEDICINA NUCLEARE 1 Lezione 2: Introduzione I RISCHI DELLA CONNESSIONE INTERNET / INTRANET D. Cecchin, P. Mosca, F. Bui Sed quis custodiet ipsos custodes? Giovenale (circa

Dettagli

Crittografia. Appunti a cura del prof. Ing. Mario Catalano

Crittografia. Appunti a cura del prof. Ing. Mario Catalano Crittografia Appunti a cura del prof. Ing. Mario Catalano La crittografia La crittografia è la scienza che studia la scrittura e la lettura di messaggi in codice. Solitamente, i meccanismi crittografici

Dettagli

Argomenti Crittografia Firma digitale e certificati Certification Authority e PKI La normativa

Argomenti Crittografia Firma digitale e certificati Certification Authority e PKI La normativa Argomenti Crittografia Firma digitale e certificati Certification Authority e PKI La normativa Il crittanalista.... il secondo mestiere più vecchio del mondo! Crittografia Attenzione! Asterix ci ascolta!

Dettagli

Navigazione Consapevole. Conoscere il lato oscuro di Internet

Navigazione Consapevole. Conoscere il lato oscuro di Internet Navigazione Consapevole Conoscere il lato oscuro di Internet Intro Browsing e ricerche Privacy e sicurezza (password sicure / chiavi elettroniche) Usare la posta elettronica Difendersi dalle minacce online

Dettagli

Proteggi gli account personali

Proteggi gli account personali con la collaborazione di Proteggi gli account personali Pensi che il PHISHING sia solo un tipo di pesca? Pensi che i COOKIE siano solo biscotti? Pensi che un VIRUS sia solo un raffreddore? Proteggi gli

Dettagli

PEC un obbligo che semplifica

PEC un obbligo che semplifica PEC un obbligo che semplifica Obbligatorietà della PEC. Risvolti organizzativi e opportunità per lo studio professionale STEFANO STRINGA Ordine Dottori Commercialisti e Esperti Contabili di Mantova Da

Dettagli

SMART CARD-APPLICAZIONI

SMART CARD-APPLICAZIONI SMART CARD-APPLICAZIONI Le applicazioni pratiche delle Smart Card possono essere suddivise in 3 categorie principali: 1- Trasporto Dati: la Smart Card e usata come mezzo per memorizzare informazioni; 2-

Dettagli

Vendere online. Andrea Marin. Università Ca Foscari Venezia SVILUPPO INTERCULTURALE DEI SISTEMI TURISTICI SISTEMI INFORMATIVI PER IL TURISMO

Vendere online. Andrea Marin. Università Ca Foscari Venezia SVILUPPO INTERCULTURALE DEI SISTEMI TURISTICI SISTEMI INFORMATIVI PER IL TURISMO Andrea Marin Università Ca Foscari Venezia SVILUPPO INTERCULTURALE DEI SISTEMI TURISTICI SISTEMI INFORMATIVI PER IL TURISMO a.a. 2013/2014 Section 1 Introduzione Parliamo di acquisti online quando a seguito

Dettagli

CHE COS E LA FIRMA DIGITALE

CHE COS E LA FIRMA DIGITALE CHE COS E LA FIRMA DIGITALE La firma digitale può essere definita l'equivalente elettronico di una tradizionale firma apposta su carta, assumendone lo stesso valore legale. E' associata stabilmente al

Dettagli

Cifratura a chiave pubblica Sicurezza nelle reti di TLC - Prof. Marco Listanti - A.A. 2008/2009

Cifratura a chiave pubblica Sicurezza nelle reti di TLC - Prof. Marco Listanti - A.A. 2008/2009 Cifratura a chiave pubblica Crittografia a chiave privata Chiave singola Crittografia simmetrica La stessa chiave è utilizzata sia per la cifratura che per la decifratura dei messaggi La chiave rappresenta

Dettagli

Sicurezza delle informazioni Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16

Sicurezza delle informazioni Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16 Sicurezza delle informazioni Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16 Sommario l l l l l Concetti generali Controllo degli accessi Ø Password Crittografia Ø Ø Ø Ø Simmetrica Asimmetrica Hash crittografici Firma

Dettagli

Applicazioni per l autenticazione Sicurezza nelle reti di TLC - Prof. Marco Listanti - A.A. 2008/2009

Applicazioni per l autenticazione Sicurezza nelle reti di TLC - Prof. Marco Listanti - A.A. 2008/2009 Applicazioni per l autenticazione Kerberos Kerberos Servizio di autenticazione sviluppato dal MIT Fornisce un server di autenticazione centralizzato Basato su crittografia simmetrica (chiave privata) Permette

Dettagli

Recente aumento della diffusione di virus Malware

Recente aumento della diffusione di virus Malware Recente aumento della diffusione di virus Malware Recentemente è stato registrato un aumento della diffusione di particolari tipi di virus chiamati generalmente Malware che hanno come scopo principale

Dettagli

Introduzione alla crittografia con OpenPGP

Introduzione alla crittografia con OpenPGP Introduzione alla crittografia con OpenPGP D avide Cerri dav ide@ linux.it Crittografia Per proteggere le comunicazioni su Internet si utilizza la crittografia. La crittografia è la scienza che si occupa

Dettagli

Perché proteggere i dati

Perché proteggere i dati Perché proteggere i dati Alberto Ferrante OSLab & ALaRI, Facoltà d informatica, USI ferrante@alari.ch 4 febbraio 2010 A. Ferrante Perché proteggere i dati 1 / 24 Sommario A. Ferrante Perché proteggere

Dettagli

Perché abbiamo problemi di sicurezza? Sicurezza nel computer dell utente. Sicurezza. Sicurezza. Nota di Copyright

Perché abbiamo problemi di sicurezza? Sicurezza nel computer dell utente. Sicurezza. Sicurezza. Nota di Copyright SICUREZZA INFORMATICA RETI DI CALCOLATORI II Introduzione Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Nota di Copyright Questo insieme di trasparenze (detto nel seguito

Dettagli

Protezione delle informazioni in SMart esolutions

Protezione delle informazioni in SMart esolutions Protezione delle informazioni in SMart esolutions Argomenti Cos'è SMart esolutions? Cosa si intende per protezione delle informazioni? Definizioni Funzioni di protezione di SMart esolutions Domande frequenti

Dettagli

Indice. Prefazione. Presentazione XIII. Autori

Indice. Prefazione. Presentazione XIII. Autori INDICE V Indice Prefazione Presentazione Autori XI XIII XV Capitolo 1 Introduzione alla sicurezza delle informazioni 1 1.1 Concetti base 2 1.2 Gestione del rischio 3 1.2.1 Classificazione di beni, minacce,

Dettagli

Allegato 1. Le tecniche di frode on-line

Allegato 1. Le tecniche di frode on-line Allegato 1 Le tecniche di frode on-line Versione : 1.0 13 aprile 2011 Per una migliore comprensione delle tematiche affrontate nella circolare, riportiamo in questo allegato un compendio dei termini essenziali

Dettagli

Sicurezza nell utilizzo di Internet

Sicurezza nell utilizzo di Internet Sicurezza nell utilizzo di Internet 1 Sicurezza Definizioni Pirati informatici (hacker, cracker): persone che entrano in un sistema informatico senza l autorizzazione per farlo Sicurezza: protezione applicata

Dettagli

Sicurezza e Privacy. Progetto finanziato da. Reggio Emilia 29-03-2012

Sicurezza e Privacy. Progetto finanziato da. Reggio Emilia 29-03-2012 2012 Sicurezza e Privacy Progetto finanziato da Reggio Emilia 1 SICUREZZA E PRIVACY 2 Sommario Cos è la sicurezza nell ICT Aree della security ICT Crittografia Sviluppo del security plan Esempi Rischi

Dettagli

La sicurezza informatica. Luca Filippi Luca.Filippi@seclab.it

La sicurezza informatica. Luca Filippi Luca.Filippi@seclab.it La sicurezza informatica Luca Filippi Luca.Filippi@seclab.it Che cos è SecLab 04/04/2015 http://www.seclab.it 2 Che cos è la sicurezza informatica Le informazioni vanno protette contro chi vuole appropriarsene

Dettagli

Cenni di crittografia. Luca Anselma anselma@di.unito.it

Cenni di crittografia. Luca Anselma anselma@di.unito.it Cenni di crittografia Luca Anselma anselma@di.unito.it 1 Cos è la crittografia Dal greco κρυπτός e γράφειν, scrittura nascosta È la tecnica di nascondere informazioni Due tipi di cifratura: Simmetrica

Dettagli

Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 1 - Introduzione

Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 1 - Introduzione Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 1 - Introduzione Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it Inziamo a interagire Chi prova a rispondere alle seguenti domande: w Cosa si intende per sicurezza informatica?

Dettagli

Sicurezza delle email, del livello di trasporto e delle wireless LAN

Sicurezza delle email, del livello di trasporto e delle wireless LAN Sicurezza delle email, del livello di trasporto e delle wireless LAN Damiano Carra Università degli Studi di Verona Dipartimento di Informatica La sicurezza nello stack protocollare TCP/IP Livello di rete

Dettagli

Documenti cartacei e digitali. Autenticità. Cosa si vuole garantire? Riservatezza. Integrità 11/12/2012. PA digitale: documenti e firme (I.

Documenti cartacei e digitali. Autenticità. Cosa si vuole garantire? Riservatezza. Integrità 11/12/2012. PA digitale: documenti e firme (I. Università degli studi di Catania Pubblica Amministrazione digitale Elementi tecnici sulla firma digitale Ignazio Zangara Agatino Di Bella Area della Formazione Gestione dell archivio (novembre dicembre

Dettagli

Problematiche correlate alla sicurezza informatica nel commercio elettronico

Problematiche correlate alla sicurezza informatica nel commercio elettronico Problematiche correlate alla sicurezza informatica nel commercio elettronico http://www.infosec.it info@infosec.it Relatore: Stefano Venturoli, General Manager Infosec Italian Cyberspace Law Conference

Dettagli

Universita' di Ferrara Dipartimento di Matematica e Informatica. Algoritmi e Strutture Dati. Funzioni Hash e Network Security

Universita' di Ferrara Dipartimento di Matematica e Informatica. Algoritmi e Strutture Dati. Funzioni Hash e Network Security Universita' di Ferrara Dipartimento di Matematica e Informatica Algoritmi e Strutture Dati Funzioni Hash e Network Security Vedi: A.S. Tanenbaum, Computer Networks, 4th ed., Prentice Hall: sez. 8, pagg.

Dettagli

Soluzioni Tecnologiche per Garantire la Sicurezza

Soluzioni Tecnologiche per Garantire la Sicurezza La Gestione della Sicurezza Informatica nelle Aziende Firenze 29 Gennaio 2003 Soluzioni Tecnologiche per Garantire la Sicurezza Ing. I. Bruno,. I. Bruno, Prof Autori Prof.. P. Nesi, Ing.. D. Rogai 1 Sommario

Dettagli

01/04/2012 CORSO DI ABILITA INFORMATICHE. Introduzione alla sicurezza ICT. Introduzione alla sicurezza ICT. Basi di sicurezza ICT A.A.

01/04/2012 CORSO DI ABILITA INFORMATICHE. Introduzione alla sicurezza ICT. Introduzione alla sicurezza ICT. Basi di sicurezza ICT A.A. CORSO DI ABILITA INFORMATICHE Basi di sicurezza ICT A.A. 2011-12 1 Introduzione alla sicurezza ICT La sicurezza è una tematica complessa e articolata per introdurre la quale definiremo la metodologia di

Dettagli

La Firma Digitale La sperimentazione nel Comune di Cuneo. Pier Angelo Mariani Settore Elaborazione Dati Comune di Cuneo

La Firma Digitale La sperimentazione nel Comune di Cuneo. Pier Angelo Mariani Settore Elaborazione Dati Comune di Cuneo La Firma Digitale La sperimentazione nel Comune di Cuneo Pier Angelo Mariani Settore Elaborazione Dati Comune di Cuneo Perchè questa presentazione Il Comune di Cuneo, aderente alla RUPAR, ha ricevuto due

Dettagli

SSL: applicazioni telematiche SSL SSL SSL. E-commerce Trading on-line Internet banking... Secure Socket Layer

SSL: applicazioni telematiche SSL SSL SSL. E-commerce Trading on-line Internet banking... Secure Socket Layer : applicazioni telematiche Secure Socket Layer E-commerce Trading on-line Internet banking... Protocollo proposto dalla Netscape Communications Corporation Garantisce confidenzialità e affidabilità delle

Dettagli

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli Commissione Telecomunicazioni

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli Commissione Telecomunicazioni EDILMED 2010 Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli Commissione Telecomunicazioni SICUREZZA INFORMATICA DEGLI STUDI PROFESSIONALI G. Annunziata, G.Manco Napoli 28 Maggio 2010 EDILMED/ 2010 1

Dettagli