Funeral Magazine. AgoràIncontri e Confronti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Funeral Magazine. AgoràIncontri e Confronti"

Transcript

1 Funeral Magazine AgoràIncontri e Confronti NUMERO 1 - GIUGNO 2015

2 Sommario Agorà Funeral Magazine Direttore: Franco Capone CollaborANO: antonio Fiori Giovanni Caciolli Katia Catassi Graziano Pelizzaro Cristian Vergani Webmaster: Pietro Marruncheddu Direzione, Amministrazione, Pubblicità: Cavour, Torralba (SS) Web Copyright: Tutti i diritti sono riservati. È vietata la riproduzione, anche parziale, dell opera, in ogni forma e con ogni mezzo senza previa autorizzazione. Testi ed opinioni in essi contenuti sono sotto la responsabilità dei singoli autori. Spedito gratuitamente agli Operatori della Funeraria Italiana. Proprietà editoriale e copyright: C.I.D.I.F. di Fiori Antonio C. I. D. I. F. registrazione: tribunale di sassari n 597/15 V. G. designed by freepik.com 3 Il Punto Caronte 38 Dal mondo: 4 Eurocof 45 Lettera del Presidente 8 Giro cultural-funerario... Dott.ssa Katia Catassi 56 Pirovano Casa Funeraria 10 BL s.r.l. Redazionale 58 A chi tocca? 12 Emmelas Casa Funeraria 64 Cesarano Anniversario Feniof Redazionale 68 Green: 22 Usi e Costumi Dott. Antonio Fiori 70 Schettini 26 Ellena Redazionale 72 Ziello 28 Dall Italia: Le paure del Paese 74 Sport: 31 Disef 76 C.S.F. Toscana 34 Etern Redazionale Redazionale La Redazione Redazionale Redazionale Contanti per l aldilà Redazionale Informazione mensile di Federcofit Redazionale Dott. Graziano Pelizzaro A.N.U.S.C.A. Redazionale Trenino verde per EXPO La Redazione Redazionale Redazionale Hockey: Mondiali 2015 Dott. Antonio Fiori Redazionale Vieni a trovarci ONLINE DA SMARTPHONE O TABLET

3 Il Punto. Il 2015 nasce con una positiva novità per il settore funebre italiano: una rivista nuova inizia il suo cammino. Agorà incontri e confronti rappresenta una novità positiva perché, come ogni rivista che non sia asservita ad interessi particolari o non sia, come spesso si dice, partigiana per arrogarsi lo strano diritto di distribuire voti o valutazioni di merito non motivate ai vari soggetti in campo, parte sana o non sana della categoria si usa sbrigativamente affermare, rappresenta un luogo ed uno strumento di confronto e di discussione sui temi del settore e sulle prospettive dalla funeraria in genere. Mi auguro ed auguro al Direttore Dott. Antonio Fiori che questo obiettivo si realizzi coinvolgendo un numero crescente di soggetti interessati ai temi del comparto. A fronte dei mutamenti e delle tragedie cui siamo costretti ad assistere, ai venti di guerra che soffiano anche vicino a noi, in Libia, in Ucraina,. o agli attentati che sconvolgono città europee e paesi cui siamo molto vicini, verrebbe la tentazione di chiudere ogni discorso e cestinare anche questi appunti, tanto piccoli e secondari sono i nostri problemi se rapportati ai problemi del mondo. Ma così non è e non deve essere: con la consapevolezza che anche i nostri piccoli e modesti problemi casalinghi, se risolti, possono contribuire anche alla soluzione dei problemi del mondo. Il 2015 sarà caratterizzato da alcuni avvenimento importanti per la Funeraria Italiana che potranno, se ben condotti e gestiti, portare nuove prospettive. A Giugno sarà celebrato a Milano, la città dell EXPO 2015, il VI Congresso Nazionale di FEDERCOFIT. Sicuramente sarà un momento di primaria rilevanza per il settore come lo fu, nel 2012, il Congresso di Roma da cui, non lo si deve dimenticare, riprese, come tutti ricordano, l accelerazione di due importanti indicazioni: la necessità di rilanciare un processo di riunificazione del settore, di tutto il settore, per conquistare effettivo potere contrattuale e la necessità di riprendere il percorso della Riforma legislativa della Funeraria Italiana. A settembre si celebrerà il 50 anniversario di Feniof, appuntamento certamente importante per quell Organizzazione, ma, quel che più conta, si annuncia in quella concomitanza una convention con la presenza di esponenti europei di Fiat-Ifta e di EFFS per approfondire i temi della funeraria in Europa. Le aspettative sono molte perché dall Europa possono venire importanti contributi anche per i nostri problemi casalinghi e per superare quel provincialismo che sembra prevalere anche in recenti progetti di riforma. Le due organizzazioni promotrici di questi eventi ed appuntamenti hanno una grande responsabilità di fronte alle categorie della Funeraria; il compito, cioè, di riaprire il confronto tra tutte le componenti senza stupide esclusioni e limitazioni nella consapevolezza che non esistono scorciatoie o semplificazioni casalinghe, anche se fantasiose, alla soluzione dei problemi del settore. La materia è estremamente complessa non solo per i suoi contenuti, ma anche per i soggetti istituzionali coinvolti che non possono essere bypassati in alcun modo, come ad esempio le Regioni, i cui poteri costituzionali nella definizione dell organizzazione sanitaria non sono in alcun modo eludibili. Se questo percorso riprenderà senza recriminazioni, ripicche, anche se giustificate dopo le esaltate scelte di chiusura ed esclusione di Sefit 10 a Roma, e con il coraggio dell apertura al confronto, come ai tempi del Consiglio Nazionale della Funeraria, allora anche i Senatori o i Deputati che si spendono per processi di riforma, potranno avere, prestando attenzione ai desideri del settore, dei contributi positivi e non semplicemente, come troppo spesso succede, tante tirate della giacca per ottenere vantaggi particolari. CARONTE 3

4

5

6 Giro cultural - funerario nell Italia che non và!!! Un altro ospedale Toscano che oggi Dott.ssa Catassi Katia sa di non sapere C è un solo bene: il sapere. E un solo male: l ignoranza. (Socrate) In Toscana molte associazioni di volontariato, ex onlus, di salme e di cadaveri,- la quale vieta assolutamente nomico clientela, si individuerebbe una distinta modalità di hanno intrapreso anche l attività commerciale che i trasferimenti nell ambito della struttura sanitaria distorsione concorrenziale nel mercato delle onoran- di onoranze funebri, costituendo sì altra società, ma ove è avvenuto il decesso siano svolti da personale che Il mercato dei servizi funebri presenta, dal lato della ze funebri. mantenendo di fatto lo stesso nome e continuando altre a nessun titolo possa essere collegato ad un soggetto domanda, elementi di imperfezione che rendono il Mentre l attività di onoranze funebri ha natura tipi- sì a svolgere di pari passo anche i servizi sanitari esercente l attività funebre. prezzo e le altre variabili concorrenziali, strumenti di camente imprenditoriale, la gestione dei servizi ne- sul territorio, compreso il servizio di 118. E questa è Trascrivo di seguito uno stralcio della relazione presentata acquisizione della clientela meno efficaci che in altri croscopici all interno dell ospedale, (ovvero il servizio ormai storia vecchia! da Federcofit Toscana durante il dibattito tra mercati. La tempestività nel contattare il potenziale mortuario sanitario), rappresenta un servizio essen- le parti: cliente nel momento in cui sorge l esigenza dell acquisto ziale, diretto ad adempiere agli obblighi derivanti dal- Dopo la vicenda lucchese, di facile risoluzione grazie dei servizi funebri, costituisce un elemento in grale disposizioni di Polizia Mortuaria e consiste nella alla reciproca e serena collaborazione tra Feder.Co.F.It La commistione tra attività necroscopica e attività do di conferire un vantaggio concorrenziale. Dato ciò, traslazione della salma dal reparto in cui è avvenuto il Toscana, Direzione Sanitaria e la Cooperativa di Servizi funebre crea nel mercato delle onoranze funebri delle laddove la notorietà (le associazioni in modo specifico decesso fino alla camera mortuaria con custodia della che stava erroneamente appaltando i trasporti ne- esternalità negative che danneggiano i fruitori dei ser- viaggiano sul territorio con mezzi propri pubblicisti- stessa fino allo svolgimento del servizio funebre. croscopici alle imprese funebri, adesso scoppia il caso vizi potendo dar luogo a situazioni di monopolio e a ci svolgendo anche servizi diversi), e tempestività, (si pisano! fenomeni di concorrenza sleale e di opportunismo. trovano a contatto con i familiari del defunto perché La Federazione del Comparto Funerario si auspica L ESTAV Nord-Ovest Toscana ha bandito recentemente La stessa Autorità Garante della Concorrenza e del mer- sempre i primi ad intervenire con i mezzi di soccor- che come già accaduto a Lucca, anche il confronto una gara per i trasporti necroscopici dall Ospecato con la segnalazione AS147 del 1998 e la più recente so), derivino all operatore dalla circostanza di esse- con Pisa possa portare ad una soluzione positiva e le- dale Pisano e dalla Fondazione G. Monasterio verso AS392 del 2007 ha messo in risalto come la commistione re concessionario del trasporto funebre o gestore di gale nel più breve tempo possibile, consapevoli che le l obitorio, la gara è stata vinta da una nota associazione tra lo svolgimento di attività in concorrenza con at- servizio mortuario all interno dell ospedale, si creano conseguenze derivanti dall affidare i servizi di trasferire di volontariato che svolge sul territorio anche i servizi tività pubblicistiche è suscettibile di alterare il confronto esternalità negative in grado di alterare la dinamica mento salme/cadaveri, a qualsiasi impresa funebre funebri. concorrenziale tra gli operatori e di ostacolare la libertà concorrenziale del mercato. avrebbero ripercussioni legali. Ma facciamo chiarezza! di scelta dei consumatori e arrecare loro un rilevante Nel caso in cui un impresa funebre, (le associazione Dott.ssa Catassi Katia I trasporti necroscopici, sono in Toscana regolati dalla L.R. 4 aprile 2007 n. 18 Disciplina del trasporto cui gli stesi prestano scarsa attenzione all aspetto eco- colare privilegio, accedendo in modo privilegiato alla Feder.Co.F.It Regione Toscana pregiudizio proprio in quelle particolari circostanze in presenti sul territorio ce l hanno), godesse di parti- 8 9

7 Specialisti del colore F O N DA L I P E R S O N A L I Z Z A B I L I ǡ ǡ Ǥ ǡ ǡ ǯ Ǥ fondamentali per la nostra esistenza, Ǯ ǯ ǯ ϐ ǡ ϔ Ǥ La potenza di un ricordo legato ad un immagine alla quale siamo affezionati è sempre dirompente. ϐ î ǡ ǡ ǡ ϐ Ǥ Vendita e assistenza sistemi Chiama ora! Ecco che un immagine subito ci stimola, ci riporta di nuovo nel mondo che appartiene a quella immagine, a quel ricordo, e di conseguenza ogni tipo di emozione legata all immagine viene fuori, travolgendoci come la prima volta! Nel momento più delicato e sensibile, durante l ultimo saluto in camera mortuaria, spesso non si riesce ad esprimere con le giuste parole ciò che questa persona ha rappresentato per noi, quanto ha ϐ la sua esistenza nel rapporto di affetto ed amicizia, e non riuscire a contraccambiare l importanza di tutto questo con le persone più vicine al defunto, è un occasione che non è possibile mancare. Per riuscire a meglio tutto questo, abbiamo la possibilità di sfruttare proprio immagini e parole attraverso l utilizzo dei FONDALI. Come se creassimo dei veri e propri allestimenti per la camera ardente, i FONDALI personalizzano la camera riproponendo in chiave moderna ciò che naque come antica usanza, quella proprio di allestire in modo originale ed ϐ ǡ do un impatto completamente diverso dall avere delle pareti spoglie e senza calore e sensibilità. ϐ te, potendo scegliere sia da un ampio catalogo di immagini standard e da scritte studiate apposta per l occasione, sia utilizzando immagini private selezionate dai clienti stessi, per ottenere un effetto î Ǥ I risultati che si ottengono sono di, eleganti, di stile, sono facilmente trasportabili e pieghevoli, ma la vera forza dei FONDALI è il taglio di assoluta novità verso la clientela, toccando in modo convincente la sensibilità dei clienti. Esistono due tipi di misure: Piccolo cm 198 x 165 Grande cm 198 x 255 Grazie all utilizzo dei FONDALI sarete in grado di offrire una nuova qualità di stile per la vostra attività, portando ad un livello di eccellenza l immagine dei vostri prodotti. Ringraziamo tutti i visitatori al TANEXPO di Bologna appena trascorso; siamo lieti di poter collaborare con persone che apprezzano il nostro lavoro! E non c'è soddisfazione più grande che riuscire a soddisfare le vostre esigenze puntando sempre verso la massima qualità. BL Srl

8

9 Si terranno a Bologna, dal 16 al 19 settembre 2015, le Celebrazioni Feniof 50 Anniversary e I LUOGHI E LE DATE 50 ANNIVERSARIO FENIOF l International Funeral Industry settembre 2015 Convention. L iniziativa, che intende festeggiare il cinquantesimo Royal Hotel Carlton Bologna Convention&Trade-show anniversario dalla fondazione della Montebello, Bologna Federazione Italiana di Onoranze Funebri, costituita proprio nella 18 settembre 2015 città emiliana nel 1965, è organizzata da Tanexpo in collaborazione EXPO MILANO Tour con Feniof, EFFS e Fiat-Ifta, la 19 settembre 2015 Motor Valley tour Federazione Internazionale degli Operatori Funerari che dopo Museo Ferrari & Ferrary factory Maranello Degustazioni in acetaia trent anni ritorna in Italia con una Visita stabilimenti VEZZANI international conference sui temi delle Soluzioni per la sepoltura ecologica e del Rimpatrio salme: la sfida medica e sanitaria a livello globale. Centinaia di buyer e di operatori professionali, provenienti dalle 80 nazioni in cui Fiat-Ifta è presente, si riuniranno nel capoluogo felsineo per uno scambio di idee e di esperienze su un settore in rapido cambiamento. Nella stessa sede EFFS, Federazione Europea dei Servizi Funerari, terrà il proprio direttivo e l assemblea generale L evento sarà articolato su quattro giornate in diverse location. Al Royal Hotel Carlton Bologna avranno luogo le prime due giornate di meeting, con incontri di formazione e di aggiornamento e con l area trade-show, spazio in cui una selezione di costruttori proporrà il meglio della produzione internazionale. In molti hanno già assicurato la propria partecipazione garantendo la presenza dell intera gamma merceologica, ad iniziare da cofani funebri e urne cinerarie con l estro artistico di Rotastyle, simbolo della più raffinata International Funeral Industry Convention UN GRANDE EVENTO INTERNAZIONALE Redazionale

10 nalità made in Italy, passando per gli accessori e le tecnologie proposte da Zorsol, il design di arredo di TG Italiarreda, le ultime esclusive novità in tema di autofunebri a firma Pilato (Gold Sponsor) e Ellena Autotrasformazioni, l arte cimiteriale e le forniture al servizio della professione funeraria messe in campo da Matthews International e, per i servizi di assistenza all impresa il ramo infortunistica di Taddia Group. Impreziosisce il panel delle aziende il Gruppo Vezzani, Main Sponsor della manifestazione, con un ventaglio ineguagliabile di proposte che spaziano dall arte cimiteriale alle attrezzature per le onoranze, fino agli impianti per la cremazione. Altri importanti nomi arricchiranno il parterre produttivo per la due-giorni di lavori con i professionisti italiani e con quelli in arrivo da tutto il mondo. I partecipanti avranno poi l occasione di spostarsi a Milano per una visita riservata all Expo 2015, che come è noto verte sul tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita, per una esperienza unica, il viaggio in un luogo in cui culture, tradizioni e sapori si incontrano in un contesto di eccezionale architettura. Infine, li attenderà una intera giornata nella motor valley alla scoperta del mondo Ferrari e degli stabilimenti di alcune eccellenze del settore funerario che proprio nella terra dei motori hanno sede. Non mancherà un momento enogastronomico che affiancherà la visita ad una acetaia, la tipica cantina in cui invecchia il prezioso Balsamico di Modena, alla degustazione di pregiati e golosi prodotti del territorio. In questo modo i partecipanti che decideranno di prendere parte all intero programma della Convention potranno conoscere da GLI INCONTRI Mercoledì 16 settembre > EFFS Board Meeting [ore 10.00] > La casa funeraria per la qualificazione di impresa: storie di successo [ore 10.00] > Sintesi della fiscalità nell attività funeraria in Italia [ore 14.30] > EFFS General Assembly [ore 13.30] Giovedì 17 settembre > FIAT-IFTA ICD Meeting [ore 9.00] > Servizi funerari per animali: grande opportunità per l impresa [ore 9.30] > Presentazione Master FUSEMBA [ore12.30] > Inquadramento del personale nell attività funebre. Alla luce dell emanazione del JobAct. [ore 14.30] > Soluzioni per la sepoltura ecologica [ore 14.30] > Rimpatrio salme: la sfida medica e sanitaria a livello globale [ore 15.15] Mercoledì 16 e Giovedì 17 settembre > Corso di formazione FENIOF legge 81/08 - Sicurezza sul lavoro [ ore 9.30 / 16.30] a cura di CSAI vicino, in una manciata di giorni, diverse eccellenze italiane e avranno inoltre occasione di scoprire la bellezza artistica di alcuni luoghi non sempre conosciuti del nostro Paese. Il tutto in un clima di convivialità e di familiarizzazione con i colleghi di tutto il mondo. Un evento davvero irripetibile! Il programma della Convention, la pianta dell area trade-show e delle sale ed ogni ulteriore informazione sono disponibili all indirizzo internet costantemente aggiornato con tutte le news e con quanto vi sarà utile a pianificare la vostra visita all appuntamento top 2015 per il comparto funerario, un appuntamento dove scambiare e condividere esperienze ed obiettivi e in cui conoscere novità ed opportunità fondamentali per meglio qualificare la vostra professione. TRADE-SHOW TANEXPO Selection Mercoledì 16 settembre ore 9.30 / Giovedì 17 settembre ore 9.30 / Nella prestigiosa cornice del Royal Hotel Carlton di Bologna, una selezione delle migliori aziende produttrici vi aspetta per incontrarvi di persona e presentarvi le ultime novità in tema di autofunebri, arredi, arte cimiteriale, cofani, urne, servizi e tutti i prodotti per l impresa. EVENTI e TOUR Mercoledì 16 settembre > Celebrazioni 50 Anniversario FENIOF [ore 17.00] a seguire COCKTAIL APERITIVO > GALA DINNER 50 FENIOF [ore 21.00] Giovedì 17 settembre > Visita serale al Cimitero Monumentale della Certosa Venerdì 18 Settembre 2015 > Visita al MILANO WORLD EXPO Sabato 19 Settembre 2015 > Tour nella MOTOR VALLEY e Visite Tecniche EXPO MILANO 2015 Dove: Milano Rho Pero Quando: dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 Che cos è: L esposizione Universale è un evento di portata mondiale che si caratterizza per la sua natura corale e fonda il suo successo sul coinvolgimento di tutte le diverse realtà che ne faranno parte. Il Tema: Il tema di Expo Milano2015 è Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita con lo scopo di creare consapevolezza e partecipazione in merito al diritto ad un alimentazione sana, sicura e sufficiente, alla sostenibilità ambientale, sociale ed economica della filiera agroalimentare, alla salvaguardia del gusto e della cultura del cibo. Expo Milano 2015 sarà la piattaforma di un confronto di idee e soluzioni condivise sul tema dell alimentazione, stimolerà la creatività dei Paesi e promuoverà le innovazioni per un futuro sostenibile. Paesi partecipanti: 145 oltre ad Organizzazioni ed Istituzioni a livello mondiale e ad aziende a partner privati. Area Espositiva: 1,1 milioni di metri quadri Visitatori attesi: Da vedere: Expo Milano 2015 è un giro del mondo emozionate e pieno di sorprese, un viaggio nella cultura, nei profumi, nei colori e nelle tradizioni dei popoli, con la possibilità di conoscere e assaggiare i migliori piatti del mondo e scoprire le eccellenze della tradizione agroalimentare e gastronomica di ogni Paese. I Padiglioni espositivi sono delle opere architettoniche uniche e sbalorditive che introducono il visitatore, già nelle sue forme esteriori, alla nazione di riferimento. All interno dei propri padiglioni i Paesi partecipanti mettono in mostra il meglio delle proprie tecnologie e propongono attrazioni, spettacoli, architettura, design, sapori, per un esperienza entusiasmante ed irripetibile. Per la durata della manifestazione, la città di Milano e il Sito Espositivo saranno animati da eventi artistici e musicali, convegni, spettacoli, laboratori creativi e mostre

11 57

12 Era il lontano 1936 quando Giuseppe Mogni (foto in alto a sinistra) decise di aprire la propria ditta di Onoranze Funebri, intraprendendo una strada non facile che avrebbe però portato alla nascita di una delle onoranze funebri tra le più antiche d Italia. Giuseppe Mogni allora vent enne iniziò piano piano nella sua falegnameria costruendo da se le casse che all occorrenza sarebbero servite per i propri clienti. Oggi è suo figlio Luigi (foto in basso a destra) che porta avanti l azienda di famiglia, è lui che fin da piccolo seguiva il padre nel proprio lavoro, ed ora è sempre lui che manda avanti l attività forte di un esperienza pluridecenneale in un settore in continuo e costante mutamento S. Ruffino, Sarezzano (AL)

13 Dott. Antonio Fiori HMONG Il popolo dei fiori Gli Hmong sono un gruppo etnico asiatico che abita le regioni montuose estese tra Cina, Vietnam, Laos e Thailandia. Si tratta di un sotto-gruppo dell etnia Miao, inizialmente stanziati nel sud della Cina, nel 18esimo secolo decisero di migrare verso sud a causa dei disordini politici nel paese, ma anche per trovare più terra coltivabile. Usi e Costumi La cultura Hmong si basa su credenze animistiche, dopo la morte l anima si potrà reincarnare in molte forme, come esseri umani, piante, rocce o restare uno spirito vagante. La morte è spesso considerata il momento più importante per la pratica dei rituali nella comunità Hmong, senza di essi l anima rischierebbe di restare in sospeso e vagare così per l eternità. I funerali Hmong durano almeno tre giorni, durante questo arco di tempo vengono sacrificati diversi capi di bestiame si fa in modo di garantire all anima una dipartita sicura verso l aldilà. Dopo la morte, il corpo viene lavato dai figli o dalle figlie del defunto, il resto del villaggio viene allertato in modo che possa raggiungere al più presto la casa del trapassato. Una volta lavata, la salma viene vestita con degli abiti appositi per la cerimonia di sepoltura, questi variano in base al sesso. L abbigliamento comprende anche delle scarpe di canapa fatte a manao che aiuteranno l anima durante il suo viaggio. Ai funerali prendono parte tutti i parenti maschi della famiglia del defunto, ogni giorno vengono suonate le canne ad ancia, questo suono accompagna un particolare canto che guiderà lo spirito nel cammino di ritorno al villaggio dei suoi antenati. Per poter intraprendere il suo viaggio in sicurezza, l anima dovrà recuperare la sua placenta sepolta sotto il pavimento della sua casa, le difficoltà e i pericoli che la attendono sono numerosi e sono raffigurati nella geografia poetica del canto funebre, il quale ripercorre parallelamente il lungo cammino storico dei Hmong migrati dalle regioni del nord. Il canto inoltre descrive la creazione della prima coppia, il diluvio e la prima siccità e rappresenta un viaggio storico verso l origine dell umanità, alla quale il defunto deve tornare prima di reincarnarsi e quindi poter rinascere un altra volta. Per la sepoltura, il luogo ideale viene scelto in base al miglior livello energetico secondo l arte geomantica, ovvero l arte di divinare usando la terra. Il terzo giorno dopo la sepoltura la tomba viene rinnovata e tredici gironi dopo la morte viene eseguito un rito propiziatorio per l anima ancestrale, che proteggerà la famiglia. Infine, un anno dopo la morte, viene praticato un servizio funebre conclusivo per liberare l anima che si reincarna. Qualche anno dopo, nel caso di malattie gravi o di disgrazie, si può celebrare un rito Al giorno d oggi gli Hmong sono stanziati principalmente in Cina, dove sono circa 2 milioni, circa in Laos, in Vietnam e in Thailandia. Altri sono nei campi profughi lungo il confine tra la Thailandia e il Laos. Più di sono stati reinsediati nei paesi occidentali. Gli Hmong sono famosi soprattutto per le raffinate melodie e balli tradizionali che vengono eseguiti con grande maestria, ma questo popolo è rinomato anche per la raffinatezza dei loro tessuti e delle loro vesti, caratterizzate da immagini che richiamano le forme e i colori dei fiori, per questo motivo gli Hmong sono anche conosciuti come popolo dei fiori. La loro lingua appartiene al ramo occidentale della lingua miao, legata ai dialetti yao, non è stato rintracciato alcun rapporto con altre lingue, anche se l influenza del cinese è forte. L origine dei Hmong va molto indietro nel tempo, negli annali cinesi risalenti al 2500 a.c., essi vengono registrati come un popolo ribelle e per questo bandito dalle pianure centrali. Le prime tracce della loro cultura sono conservate nelle storie che si tramandano oralmente e nei rituali funebri. Nella loro cultura gli Hmong possiamo ancora ritrovare alcune tracce delle prime forme conosciute di organizzazione sociale cinese, pertanto alcuni ricercatori li ritengono gli abitanti aborigeni della Cina, precedenti al gruppo etnico Han, attualmente il più numeroso della Cina. Altri studiosi, però, basandosi sulle leggende Hmong, hanno ipotizzato un origine dalle regioni polari. Nella loro tradizione orale troviamo infatti una leggenda che descrive il luogo d origine di questo popolo, secondo quest ultima i primi Hmong provennero da un luogo estremamente freddo, il buoi regnava per sei mesi e la luce per gli altri sei. A quel tempo i Hmong credevano che il loro territorio fosse tutto il mondo conosciuto di allora e oltre le steppe di confine non vi fosse nulla. Il coraggio di un cacciatore che decise di spingersi oltre i confini conosciuti permise agli Hmong di trovare una terra che permettesse loro di vivere più serenamente, secondo la leggenda infatti, l uomo e il suo cane, durante una battuta di caccia durata diversi giorni, riuscì a superare la Siberia spingendosi fino al cuore dell odierna Cina. Un ulteriore prova a sostegno della loro origine nordica arriva dalle credenze funebri, secondo le quali gli spiriti dei defunti tornerebbero al loro luogo d origine per ricongiungersi con i loro antenati, ed anche in questo caso si tratterebbe di un posto estremamente freddo. propiziatorio speciale per lo stesso spirito

14 62 63

15

16 LE PAURE DEL PAESE Lo studio commissionato da Unipolis ha evidenziato quali siano i veri timori degli europei Dott. Antonio Fiori Dall Italia Nonostante i venti di guerra soffino sempre più minacciosi sul vecchio continente, e i video delle decapitazioni ad opera dei terroristi invadano ogni giorno i nostri media, sono ben altre le preoccupazioni che attanagliano gli italiani, e del resto, come dargli torto? L indagine è stata svolta all inizio del 2015 ed ha coinvolto oltre all Italia altri cinque paesi europei: Francia, Germania, Gran Bretagna, Spagna e la Polonia. Si tratta dell ottavo rapporto dell Osservatorio europeo sulla sicurezza e l insicurezza sociale in Italia e in Europa, realizzato da Demos & Pi e Osservatorio di Pavia per Fondazione Unipolis intitolato Nella terra di mezzo fra terrore globale e paure quotidiane, presentato alla Camera lo scorso 24 febbraio da Antonio Nizzoli (direttore Osservatorio di Pavia), Ilvo Diamanti (direttore scientifico di Demos&Pi), monsignor Nunzio Galantino(segretario generale Cei) e Pierluigi Stefanini (presidente Unipol e Unipolis). Secondo lo studio per gli italiani preoccupazione più grande è la disoccupazione (44% degli intervistati), segue la lotta all inefficienza e alla corruzione politica (23,4%). Per molti la paura arriva dalla situazione economica, e anche dalle tasse, una persona su due mette in cima alla lista delle priorità da affrontare un tema 28 29

17 30 di natura economica, mentre il terrorismo è un pensiero solo per l 1,3% degli intervistati. Non c è per ora alcuna traccia di ripresa economica - spiega la ricerca - Il numero di famiglie toccate dalla crisi, dal punto di vista del lavoro, è grosso modo sugli stessi (elevati) livelli rilevati nel 2014: il 43 per cento degli interpellati ha, tra i propri familiari, almeno una persona che ha cercato lavoro senza trovarlo; il 24 per cento qualcuno che, nell ultimo anno, è stato messo in cassa integrazione, in mobilità, cui è stato ridotto l orario di lavoro; il 28 per cento ha, in famiglia, almeno una persona che ha perso il lavoro. Diversa la situazione negli altri Paesi presi in esame, ad esempio in Francia, dove il 18% dei francesi indica il terrorismo come primo problema. Nel sondaggio, svolto a pochi giorni dall attentato alla redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo - spiega la ricerca -, tale tema viene subito dopo quello della disoccupazione. Il 18 per cento dei francesi indica il terrorismo come primo problema, il 41 per cento lo colloca ai primi due posti. Sono i tedeschi i più preoccupati dal terrorismo, che viene messo in cima alla graduatoria delle preoccupazioni dal 23 per cento dei tedeschi (il 37 per cento lo inserisce tra le prime due posizioni). Tra crisi e disoccupazione, un dato unisce tutti gli Stati con la sola eccezione della Germania, ed è quello che riguarda il grado di fiducia dei cittadini degli Stati membri verso le istituzioni, su sei Paesi, solo i tedeschi superano il 50%, più precisamente il 53,4 è fiducioso verso le proprie istituzioni, in Francia, Spagna e Polonia circa quattro cittadini su dieci, ancora più sfiduciati in Gran Bretagna (28%) e in Italia (27,4%). Crisi, disoccupazione, sfiducia nelle Istituzioni, sono queste le preoccupazioni degli italiani, la paura per un presente ed un futuro incerto spaventano gli abitanti del Belpaese più dei tagliagole dell ISIS, e come biasimarli mi verrebbe da aggiungere. DISEF srl - della Pisana, ROMA (RM)

18 28 29

19 Numero Verde

20 Numero Verde

21 CONTANTI PER L ALDILÀ Originale quanto interessante credenza cinese La Redazione Dal Mondo Per i cinesi il mondo ultraterreno altro non sarebbe che una trasposizione spirituale del nostro mondo fisico, per questo motivo, come noi, anche le anime dei nostri cari trapassati necessiterebbero di denaro ed oggetti vari per rendere meno pesante la loro permanenza nell aldilà. Secondo le credenze cinesi l individuo sarebbe composto da diversi spiriti, cinque per la precisione, ognuno competente per i propri organi, questi sono: shèn per il cuore, zì reni, hùn nel fegato, yì milza e po per i polmoni. Tra questi i più importanti po, lo spirito materiale che ha sede nel fegato ed al momento della morte resta nel corpo fisico, e hun, l anima spirituale che ha sede nei polmoni e che una volta sopraggiunta la morte si stacca dal corpo e raggiunge il mondo ultraterreno. Dopo la morte le alternative possono essere diverse in base al comportamento tenuto in vita ed alle qualità dimostrate dal defunto, tra le mete più ambite vi è lo Jing-tu per i buddisti, la terra pura, oppure divenire uno xiandao, un immortale taoista. Ma nel caso in cui durante la propria esistenza le azioni per così dire peccaminose e malvagie rappresentino la maggioranza, l hun finirà tra gli egui, gli spiriti affamati, questi condannati ad una fame ed una sete infinita, altro non fanno che arrecare danni e problemi vari ai viventi. Ma i più a quanto pare sono quelli che stanno nel mezzo, non cattivi ma allo stesso tempo nemmeno troppo buoni da meritare la destinazione più ambita, questi sono destinati al rendao, ovvero la via dell uomo che consiste nel reincarnarsi fino a quando non saranno degli di passare allo stadio successivo, prima di reincarnarsi però, dovranno attraversare il diyu, quello che i cristiani individuano come purgatorio. Credenza vuole che il diyu rifletta specularmente il mondo fisico e con esso la sua burocrazia, qui gli spiriti devono affrontare dieci differenti stadi di giudizio, al termine dei quali, in base ai suoi peccati gli viene assegnata una pena, una volta che quest ultima scontata l anima ha il permesso di reincarnarsi e viene quindi rispedita sulla terra. Ma, come accade nel mondo fisico anche la burocrazia nel diyu non è perfetta e soprattutto non è infallibile, qui tra pratiche giudiziarie da sbrigare ed errori giudiziari esiste anche la corruzione, per questo motivo i cinesi hanno ideato un particolare rituale che permette loro di inviare dei contributi economici ai propri cari nell aldilà, in modo da poterli aiutare nel loro cammino. I qian zhi sono delle banconote di carta di riso di diverso taglio, sono emesse dalla Yantong Yinhang, la banca degli inferi, e riportano impresso il volto del sovrano dell aldilà; queste banconote si possono trovare in diversi negozi ed ovviamente il loro prezzo d acquisto è di gran lunga inferiore al suo valore nominale. Queste banconote vengono bruciate vicino alle tombe, in questo modo il fuoco permette il loro passaggio tra il mondo dei vivi e quello dei morti, l anima del defunto potrà disporre del denaro donatogli come meglio crede, corrompendo i propri carcerieri, acquistando beni o favori, guadagnarsi il rispetto o elevare il proprio status sociale. Se qualcuno pensava che nell aldilà il denaro non contasse dovrà ricredersi, diciamo che il mondo ultraterreno per le credenze cinesi ha un che di familiare con il nostro e, se il culto dei morti è praticamente presente in tutte le culture del mondo, i cinesi hanno sicuramente escogitato un metodo più diretto e a quanto pare più concreto per aiutare le anime dei propri cari

Istruzioni per la compilazione

Istruzioni per la compilazione ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL RICORSO - RISOLUZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE RICORSO ALL ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO Istruzioni per la compilazione ATTENZIONE:

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag.

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag. CODICE ETICO SOMMARIO Premessa Principi generali Art. I Responsabilità Art. II Lealtà aziendale Art. III Segretezza Art. IV Ambiente di Lavoro, sicurezza Art. V Rapporti commerciali Art. VI Rapporti con

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Guida ai Circoli professionali del Rotary

Guida ai Circoli professionali del Rotary Guida ai Circoli professionali del Rotary Rotary International Rotary Service Department One Rotary Center 1560 Sherman Avenue Evanston, IL 60201-3698 USA www.rotary.org/it 729-IT (412) Introduzione ai

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE».

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE». Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Cultura Musei e City Branding DIRETTORE QUAGLIA dott.ssa MAURIZIA Numero di registro Data dell'atto 849 10/06/2015 Oggetto : "Acquedotte" - Festival Musicale

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Imprese, Progettisti e Rivenditori. I servizi Isover

Imprese, Progettisti e Rivenditori. I servizi Isover Imprese, Progettisti e Rivenditori I servizi Isover 70 persone sul territorio per rispondere ad ogni esigenza specifica dei Clienti I servizi Isover per Imprese, Progettisti e Rivenditori Questa brochure

Dettagli

REGO OLAMENTO FUI Regolamento disciplinante

REGO OLAMENTO FUI Regolamento disciplinante REGOLAMENTO FUI anni termici 2014-2016 Regolamento disciplinante le procedur re concorsuali per l individuazione dei fornitori i di ultima istanza di gass naturale per il periodo 1 ottobre 2014-30 settembre

Dettagli

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org 48 Congresso Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors COMITATI Presidente del Congresso: Carlo Signorelli, Presidente Presidente Comitato organizzatore: Francesco Auxilia,

Dettagli

Imprese, Progettisti e Rivenditori. I servizi Isover

Imprese, Progettisti e Rivenditori. I servizi Isover Imprese, Progettisti e Rivenditori I servizi Isover 70 persone sul territorio per rispondere ad ogni esigenza specifica dei Clienti I servizi Isover per Imprese, Progettisti e Rivenditori Questa brochure

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

Senato della Repubblica. Costituzione

Senato della Repubblica. Costituzione Senato della Repubblica Incontro con la Costituzione giugno 2010 A cura dell'ufficio comunicazione istituzionale del Senato della Repubblica La presente pubblicazione è edita dal Senato della Repubblica.

Dettagli

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L.

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. Il presente codice etico (di seguito il Codice Etico ) è stato redatto al fine di assicurare che i principi etici in base ai quali opera Cedam Italia S.r.l. (di seguito

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli