TRIBUNALE DI PALMI - RITO COLLEGIALE SEZIONE PENALE STRALCIO DEL VERBALE DI DEPOSIZIONE DI GIUSEPPINA PESCE UDIENZA 25/05/2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TRIBUNALE DI PALMI - RITO COLLEGIALE SEZIONE PENALE STRALCIO DEL VERBALE DI DEPOSIZIONE DI GIUSEPPINA PESCE UDIENZA 25/05/2012"

Transcript

1 TRIBUNALE DI PALMI - RITO COLLEGIALE SEZIONE PENALE STRALCIO DEL VERBALE DI DEPOSIZIONE DI GIUSEPPINA PESCE UDIENZA 25/05/2012 AULA BUNKER TRIBUNALE DI ROMA P.n.R.G.TRIB.819/11 R.G.N.R.4302/06 PROCEDIMENTO A CARICO DI ARMELI SIGNORINO + 62 Presidente CONCETTINA EPIFANIO P.M. ALESSANDRA CERRETI P.M. GIULIA PANTANO Pubblico Ministero Dott.ssa Cumpone P.M. CUMPONE - Buongiorno signora Pesce. IMP. PESCE - Buongiorno. P.M. CUMPONE - Allora riprendiamo esattamente da dove c eravamo lasciati, allora la famiglia Ferraro Signora per quanto le consta è una famiglia mafiosa? IMP. PESCE - Non ho capito scusi. P.M. CUMPONE - La famiglia Ferraro per quanto le risulta è una famiglia mafiosa? IMP. PESCE - Sì. P.M. CUMPONE - Mi descrive i rapporti tra la famiglia Pesce e la famiglia Ferraro vale a dire i componenti della famiglia Ferraro prendono direttive dalla famiglia Pesce? IMP. PESCE - Sì. P.M. CUMPONE - Lei come fa a dirlo questo? IMP. PESCE - E intanto perché va beh sono legati anche da un legame di parentela quindi sono... da più di un legame perché ci sono più matrimoni che sono tra la famiglia Pesce ed i coniugi Ferraro, appartenenti alla famiglia Ferraro. P.M. CUMPONE - Ma al di là del legame tra Ferraro Giuseppe e 1

2 Ferraro Angela, sua madre, quali sono gli altri componenti della famiglia Ferraro che hanno legami di parentela con la famiglia Pesce? IMP. PESCE - Mio cugino Pesce Francesco classe 79 è sposato con la figlia di una Ferraro. P.M. CUMPONE - Quale, si ricorda il nome? IMP. PESCE - La moglie? P.M. CUMPONE - Sì. IMP. PESCE - Tutino Maria Carmela, la figlia di Ferraro Mariarosa. P.M. CUMPONE - Quindi c è questo duplice, Ferraro Giuseppe tramite Ferraro Angela... SITO PALMI - Presidente? P.M. CUMPONE - Mi devo fermare Presidente? PRESIDENTE - Non ho sentito, da Palmi avete interloquito? SITO PALMI - Sì Presidente non sentiamo bene l imputata, credo per il tono della voce. PRESIDENTE - Sì allora forse dobbiamo avvicinare un poco il microfono e dobbiamo pregare la signora di parlare più forte. Sì allora qual era La domanda? P.M. CUMPONE - Quali componenti della famiglia Ferraro lei sa che sono appartenenti alla cosca mafiosa Pesce? IMP. PESCE - Intanto mio zio Ferraro Giuseppe, mio zio Ferraro Mario e diciamo che loro sono più quelli che hanno insomma più un ruolo e poi altri diciamo che sono... c è l amicizia, c è il rispetto, c è insomma la disponibilità però le persone principali della famiglia Ferraro sono loro due. 2

3 P.M. CUMPONE - E chi sarebbero questi soggetti che sono a disposizione, che sono disponibili? IMP. PESCE - Diciamo i cugini tipo Ferraro Giuseppe quello più piccolo di mio zio. P.M. CUMPONE - Figlio di? IMP. PESCE - Di Ferraro Francesco. P.M. CUMPONE - Ferraro Francesco che legame ha con le altre persone, Ferraro Mario e Ferraro Giuseppe? IMP. PESCE - È il fratello. P.M. CUMPONE - E Ferraro Giuseppe e Ferraro Mario? Suo zio è Ferraro Giuseppe. IMP. PESCE - Sì. P.M. CUMPONE - Con Ferraro Mario che legame di parentela hanno? IMP. PESCE - Sono zio e nipote. PRESIDENTE - Mi pare che l avesse detto già. P.M. CUMPONE - Oltre questo Ferraro Francesco quali altre persone sono a disposizione della famiglia mafiosa Pesce? PRESIDENTE- Se ce ne sono altre, quindi ci sono altre persone? IMP. PESCE - Sono questi. P.M. CUMPONE - Rapporto Ferraro Giuseppe e Ferraro Mario, chi ha maggiore potere mafioso? Se lo sa. IMP. PESCE - Diciamo che sono più o meno allo stesso livello. P.M. CUMPONE - Con quali soggetti della famiglia Pesce Ferraro Mario e Ferraro Giuseppe si relazionano, da chi prendono direttive? IMP. PESCE - Diciamo che non c è stata occasione, di quello che so io non è che c è stata un occasione dove loro 3 hanno preso direttive,in generale sono a disposizione

4 della famiglia Pesce e nel momento in cui c è qualcosa loro sono a disposizione però un occasione particolare dove so che hanno preso direttive da qualcuno non è nella mia conoscenza. P.M. CUMPONE - Okay. Senta Ferraro Giuseppe ha dei soprannomi? IMP. PESCE - Sì. P.M. CUMPONE - Qual è? IMP. PESCE - Mussuni. P.M. CUMPONE - Che significato ha questo termine? Se lo sa. IMP. PESCE - Ma forse per via del labbro, della forma delle labbra insomma. P.M. CUMPONE - Senta Ferraro Giuseppe ha mai svolto attività di lavoro, lavoro lecito? IMP. PESCE - No. P.M. CUMPONE - Lei sa da quanto tempo è detenuto suo zio? IMP. PESCE - Un otto anni. P.M. CUMPONE - Lei è mai andata a fare colloqui carcerari con Ferraro Giuseppe? IMP. PESCE - Alcune volte. P.M. CUMPONE - Senta quali sono le... AVV. CARDONE - Presidente chiedo scusa, Avvocato Cardone, gentilmente non abbiamo capito le risposte precedenti della signora Pesce, non sentiamo proprio nulla, abbiamo difficoltà proprio a sentirla, grazie Presidente. PRESIDENTE - Bisogna cercare di non fare accavallare le voci nella registrazione e poi deve parlare un tantino più forte perché se no da Palmi non si sente, va bene? IMP. PESCE - Okay. PRESIDENTE - Allora la domanda era? 4

5 P.M. CUMPONE - Era se lei si fosse mai recata a fare colloqui carcerari con suo zio Ferraro Giuseppe. PRESIDENTE - Può rispondere. IMP. PESCE - Sì qualche volta sono andata. P.M. CUMPONE - Quando è andata dove era detenuto Ferraro Giuseppe? IMP. PESCE - Un paio di volte a Voghera e qualche volta quando veniva a Reggio per i processi. P.M. CUMPONE - Lei ha mai avuto corrispondenza epistolare con suo zio Ferraro Giuseppe? IMP. PESCE - Sì. P.M. CUMPONE - Ha mai ricevuto delle disposizioni da Ferraro Giuseppe? IMP. PESCE - Sì. P.M. CUMPONE - Può riferire al collegio che tipo di disposizioni ha ricevuto e in quale ambito lei ha operato? AVV. MONACO - Presidente da Palmi c è opposizione, ha già riferito sul dato per recupero soldi di un orologio, l ha riferito l altro giorno. PRESIDENTE - Sì, sì, allora l Avvocato Monaco è intervenuto, vi ricordo e vi invito gentilmente a presentarvi prima di interloquire, questo vale per chi è lontano ma vale anche per chi è vicino perché il tecnico non riesce a vedere le voci, cioè da dove provengono le voci. Sì la domanda in effetti è già stata fatta e ha risposto sul punto. P.M. CUMPONE - Signora oltre all episodio che lei ha riferito, ha già riferito nelle udienze precedenti, ha mai effettuato altri recuperi crediti per conto di suo 5

6 zio Ferraro Giuseppe? IMP. PESCE - Sì, ricordo che una volta mi fece andare da una persona per dirgli che... se poteva recuperargli i soldi che lui conosceva la persona che gli doveva dare e mi scrisse una lettera chiedendomi di recarmi in una gioielleria di Rosarno dove c era questa persona, adesso non ricordo bene il cognome, la moglie era una Pisano, insomma di dirgli se poteva impegnarsi lui a recuperare di questi soldi. P.M. CUMPONE - Quindi la persona dalla quale le era stato chiesto di andare avrebbe dovuto svolgere un ulteriore attività di mediazione? IMP. PESCE - Sì. P.M. CUMPONE - Quindi non era il soggetto debitore di questa somma di denaro? IMP. PESCE - No, no. P.M. CUMPONE - Lei sa che provenienza avesse la somma di denaro per cui suo zio le chiedeva il recupero. IMP. PESCE - No, so che lui aveva tanti soldi in giro che aveva lasciato quando era libero e quindi li doveva recuperare. P.M. CUMPONE - E al di là della somma di cui stiamo parlando, lei sa a quanto ammontava, gliel aveva riferito suo zio? IMP. PESCE - So che erano cifre molto alte tipo chi gli doveva dare euro, chi 90, chi 60. P.M. CUMPONE - E lei appunto mi ha detto che suo zio non ha mai svolto attività di lavoro, era sposato? IMP. PESCE - Conviveva. P.M. CUMPONE - La moglie lavorava? 6

7 IMP. PESCE - No. P.M. CUMPONE - La moglie cioè la convivente lavorava? IMP. PESCE - No, no. P.M. CUMPONE - Senta e invece Marco Russo le dice qualcosa, lo conosce? IMP. PESCE - Sì, una volta mi scrisse una lettera dicendomi di ricordarmi questo nome e di dirglielo a quella persona che gli doveva recuperare i soldi che era questo Marco Russo che gli doveva dare i soldi. P.M. CUMPONE - Anche qui le chiedo sa a che titolo Marco Russo dovesse del denaro a suo zio Ferraro Giuseppe? IMP. PESCE - No, con precisione non me l ha mai detto. P.M. CUMPONE - Lei sa se la persona a cui lei ha fatto prima riferimento, ha detto questa persona che aveva la moglie se non sbaglio che si chiamava Pisano mi ha detto, era uno dei Pisano, abbia poi effettivamente recuperato il credito per suo zio? IMP. PESCE - Non lo sono. P.M. CUMPONE - La lettera che lei riceveva recava l indicazione del mittente? PRESIDENTE - Ma una o più lettere? P.M. CUMPONE - Ha detto che aveva corrispondenza. IMP. PESCE - Sì diciamo che mi scriveva sempre. PRESIDENTE - Le scriveva sempre, perfetto, e quindi si aveva il nome? P.M. CUMPONE - L indicazione del mittente. PRESIDENTE - Di chi mandava la lettera quindi del mittente. IMP. PESCE - Sì, se me la mandava lui? Sì, certo. PRESIDENTE - E risultava? 7

8 IMP. PESCE - Sì, sì. P.M. CUMPONE - Il contenuto diciamo delle disposizioni era esplicito, si comprendeva lei cosa dovesse fare, da chi doveva andare, quanto doveva recuperare? IMP. PESCE - No a me mi scriveva vai da..., sì, diciamo che in qualche modo sì era esplicito, sì, cioè non diceva vai che mi deve dare i soldi della droga però mi diceva vai, digli che mi deve dare questi soldi che lui sa insomma. P.M. CUMPONE - Ma quindi signora Pesce adesso lei sta parlando di droga, vorrei capire ma quindi c era un riferimento al titolo? In relazione a quale titolo Ferraro Giuseppe dovesse ricevere questi soldi. IMP. PESCE - No nella lettera no. PRESIDENTE - E Lei perché dice, lei ha detto non c era nessun riferimento esplicito alla droga però insomma si capiva che era un creditore, perché ha tirato fuori questo vocabolo, perché ha parlato di droga? IMP. PESCE - Perché questi soldi che lui aveva in giro erano di quando lui era libero che faceva il traffico della droga e doveva recuperarli. P.M. CUMPONE - E a lei questa cosa, questa circostanza chi l ha riferita? IMP. PESCE - Anche lui quando si arrabbiava e ma diceva che lui è in carcere per questo e che i soldi li doveva recuperare perché li aveva guadagnati. P.M. CUMPONE - E i soggetti da cui doveva recuperare, visto che lei dice sono io che ho ricevuto delle lettere, da 8

9 quello che le risulta erano tutti soggetti di Rosarno? IMP. PESCE - No, no, non erano di Rosarno. P.M. CUMPONE - Non erano di Rosarno. IMP. PESCE - No. P.M. CUMPONE - E lei sa di quale provenienza fossero questi debitori? Parlo di provenienza geografica. IMP. PESCE - Di preciso no. P.M. CUMPONE - C è qualche altro componente della sua famiglia che ha ricevuto disposizioni simili a quelle di cui sta parlando oggi lei? Come quelle che ha ricevuto lei. IMP. PESCE - Sì, scriveva anche a mio marito, a mio marito, io ricordo a mio marito, a me insomma, a mio fratello no. P.M. CUMPONE - A suo fratello no. IMP. PESCE - No. P.M. CUMPONE - Senta e suo marito... PRESIDENTE - Forse non si è sentita l ultima cosa. IMP. PESCE - A mio fratello no. P.M. CUMPONE - Erano lettere diciamo differenti quelle che riceveva lei rispetto a quelle che riceveva suo marito o era un unica lettera in cui c erano diciamo due missive? IMP. PESCE - No erano differenti. P.M. CUMPONE - Erano differenti. Lei sa se poi suo marito abbia eseguito, innanzitutto il contenuto delle lettere diciamo che pervenivano a suo marito Lei lo conosce? IMP. PESCE - No, no. P.M. CUMPONE - E allora perché prima mi ha detto anche mio marito ha effettuato il recupero? IMP. PESCE - Dopo che arrivavano le lettere che lui le 9 strappava, il mittente suo era diverso dal mio e a volte

10 anche lui stesso si lamentava e diceva mi fa arrestare, mi fa arrestare, parla chiaramente nelle lettere insomma. P.M. CUMPONE - Quindi mi faccia capire quelle che riceveva lei recavano l indicazione corretta del mittente, cioè la corrispondenza a Ferraro Giuseppe. IMP. PESCE - Sì. P.M. CUMPONE - Quelle che riceveva invece suo marito? IMP. PESCE - No, il mittente a volte era tipo diverso. P.M. CUMPONE - Era diverso. Ascolti e per quale motivo le strappava suo marito queste lettere? IMP. PESCE - Perché se veniva qualche perquisizione e trovavano quelle lettere erano compromettenti per lui. P.M. CUMPONE - Quindi lei ha mai letto il contenuto di una lettera indirizzata a suo marito? IMP. PESCE - Sì, qualche volta qualcuna l ho letta. P.M. CUMPONE - Avevano tenore differente rispetto a quelle che lei riceveva? IMP. PESCE - Sì, parlava di cifre, di soldi, di nomi precisi, di dove si doveva recare. P.M. CUMPONE - Di dove si doveva recare, di nomi precisi e di cifre. Ecco ha qualche ricordo diciamo maggiore in merito? IMP. PESCE - No. P.M. CUMPONE - Cioè intendo dire qualche nominativo, l entità di qualche cifra, qualche luogo dove si doveva recare suo marito? IMP. PESCE - Allora le cifre erano alte però i nomi no, non 10 erano persone nelle mie conoscenze.

11 P.M. CUMPONE - E che lei sappia erano tra le conoscenze di suo marito queste persone? IMP. PESCE - Lui doveva sempre trovare qualche aggancio per arrivare a queste persone perché neanche lui le conosceva quindi c era sempre il riferimento a qualcuno che doveva farlo arrivare a questa persona. P.M. CUMPONE - Ascolti lei nel suo caso, voglio dire per quanto riguarda le disposizioni che lei stessa ha ricevuto, si è attivata, si è effettivamente attivata? IMP. PESCE - Solo in quel caso là sì, sono andata da quella persona. P.M. CUMPONE - E per quanto invece riguarda suo marito che lei sappia suo marito effettivamente si è attivato? IMP. PESCE - Sì, sì, si attivava però ricordo anche che mio zio si lamentava sempre perché diceva che non gliene sbrigava una. P.M. CUMPONE - Ascolti ma questa incombenza diciamo che ricevevate e che, da quello che ho capito, eseguivate comportava per voi un vantaggio da un punto di vista economico? IMP. PESCE - Sì, se questi soldi venivano recuperati anche noi insomma potevamo farne uso. P.M. CUMPONE - Sa se esisteva una percentuale sulla somma recuperata? IMP. PESCE - No, no. P.M. CUMPONE - Per voi intendo. IMP. PESCE - No, no, era, diciamo che era al bisogno insomma, se servivano, non c era una percentuale. P.M. CUMPONE 11 - Ascolti lasciamo stare il suo nucleo familiare

12 stretto quindi lei, suo marito e suo fratello, lei sa se altri componenti della famiglia Pesce, quindi persone di cui lei ha già parlato che ci ha detto che sono appartenenti alla cosca mafiosa abbiano ricevuto delle direttive di recupero crediti da parte di Ferraro Giuseppe? Se lo sa. IMP. PESCE - Non lo sono, una volta è capitato che mi ha dato qualche lettera sempre nella lettera mia per mio zio, per mio zio Vincenzo però non so cosa c era scritto perché le lettere erano chiuse quindi non so se parlava di questo o di altro. P.M. CUMPONE - Cioè nel senso lei come mai non ha visto il contenuto della lettera diretta... PRESIDENTE - L ha detto Pubblico Ministero perché era chiusa, era chiusa, l ha spiegato, e quindi non sa se parlava di questo o altro. P.M. CUMPONE - Senta il recupero da parte di suo marito di somme di denaro effettivamente poi vi è stato in qualche circostanza? AVV. PARISI - Presidente chiedo scusa da Palmi l Avvocato Parisi, ha già detto che lo zio si lamentava che comunque non riusciva a combinare niente suo marito. PRESIDENTE - Sì l aveva detto. ( ) P.M. CUMPONE - Signora me la spiega meglio questa frase anche se lui si lamentava, io non ho capito si lamentava perché faceva meno di quello che avrebbe potuto fare o si lamentava perché non ha mai recuperato nulla? PRESIDENTE - Ha detto prima anche se lui si lamentava perché 12

13 non gliene combinava mai una questo ha detto, parole che poi troverete trascritte insomma. P.M. CUMPONE - Senta ieri abbiamo parlato dei camion, dei venditori ambulanti, lei sa se da quell attività che ha descritto ieri, con riferimento alla posizione di suo fratello, Ferraro Giuseppe avesse una rendita e se sì con che cadenza, avesse un profitto e se sì con che cadenza? IMP. PESCE - Settimanale se non sbaglio perché praticamente dovevano passare ogni fine settimana a recuperare questi soldi. P.M. CUMPONE - In relazione a questa attività, attività di recupero è stata mai svolta, se le risulta, da suo marito Palaia Rocco? IMP. PESCE - Su Milano dice? P.M. CUMPONE - Sì. IMP. PESCE - No. P.M. CUMPONE - Lei sa se queste rendite che lei ha detto con cadenza settimanale effettivamente venivano consegnate a Ferraro Giuseppe? IMP. PESCE - Sì, fino a quando mio fratello non era andato su Claudio mandava questi soldi a mio zio tramite la moglie e curava gli avvocati. P.M. CUMPONE - E senta lei questa circostanza come fa a riferirla con certezza, cioè che Claudio recuperasse effettivamente queste somme ed effettivamente le consegnasse anche indirettamente, cioè tramite la moglie, a Ferraro Giuseppe, come fa a dirlo? IMP. PESCE - Intanto perché si lamentava mio zio una volta per 13 dire che se non c era Claudio i suoi figli potevano

14 andare in mezzo ad una strada. P.M. CUMPONE - Si è lamentato con lei suo zio su questo? IMP. PESCE - No in uno dei discorsi che ho sentito insomma quando andai a trovarlo e poi anche perché insomma ho sentito anche la moglie che a volte lo diceva Claudio, deve venire Claudio, deve portare i soldi per i vestiti, dobbiamo andare a comprare le cose ai bambini, insomma così. P.M. CUMPONE - Ho capito. Quindi Claudio come soggetto che lavora per suo zio. IMP. PESCE - Sì. P.M. CUMPONE - Ci sono altri soggetti che svolgono questo stesso tipo di attività per suo zio Ferraro Giuseppe e se sì come lo sa? IMP. PESCE - Sì, sempre appreso dalla sua convivente, Yuri. P.M. CUMPONE - Sa il cognome di Yuri? IMP. PESCE - No io solo il nome conosco. P.M. CUMPONE - Lo conosce di nome o lo conosce anche visivamente, l ha mai visto Yuri? IMP. PESCE - Sì, l ho visto una o due volte. P.M. CUMPONE - Chi è Yuri? C è un rapporto di parentela con Ferraro Giuseppe? ( ) IMP. PESCE - No, parente no, è un amico e anche lui curava più insomma la famiglia di mio zio, i bambini, insomma il lato insomma familiare. P.M. CUMPONE - No me lo deve spiegare un po meglio, voglio capire, faceva il badante ai bimbi di Ferraro Giuseppe? IMP. PESCE - Aiutava la moglie con i bambini e in più la 14

15 accompagnava quando si doveva recare a trovarlo perché lei non guidava e quindi insomma si aveva bisogno era sempre lì. P.M. CUMPONE - Lei l ha mai visto appunto Yuri, cioè sarebbe in grado di riconoscerlo? IMP. PESCE - L ho visto due volte. P.M. CUMPONE - E dove l ha visto, in che circostanze? IMP. PESCE - Una volta a Milano quando sono andata a trovare Elvira e una volta giù, quando venne lui in Calabria e fu ospitato a casa di mio zio. P.M. CUMPONE - Ma era di Milano Yuri? IMP. PESCE - Sì. P.M. CUMPONE - A casa di suo zio dove, a Rosarno? IMP. PESCE - Sì, a casa della nonna Macrì. P.M. CUMPONE - Senta visto che lei ha detto che l ho visto in due circostanze e ha detto che sarebbe in grado di riconoscerlo mi dà una descrizione di questo Yuri? Descrizione fisica. PRESIDENTE - Ha detto che sarebbe in grado di riconoscerlo, sì? IMP. PESCE - Se lo vedo sì, probabilmente sì. Mi ricordo che era un ragazzo sui trent anni forse, io beh parlo di quando l ho visto l ultima volta. PRESIDENTE - A quando risale l ultima volta che l ha visto più o meno? IMP. PESCE - Un cinque o sei anni fa. Normale, di fisico normale, non molto alto, magro, non molto ma magro, un ragazzo normale insomma. P.M. CUMPONE - I capelli, il colore dei capelli? 15

16 IMP. PESCE - Castani. P.M. CUMPONE - Ricorda anche il colore degli occhi? IMP. PESCE - No. P.M. CUMPONE - Senta lei sa in che rapporti fosse, se ci fossero dei rapporti tra il Claudio, che lei ha citato prima, e questo Yuri? IMP. PESCE - Insieme non li ho mai visti però si conoscevano. P.M. CUMPONE - Si conoscevano ma Yuri è inserito in quell attività dei camion di cui lei ha abbondantemente parlato ieri? IMP. PESCE - No, in quel contesto non l ho mai sentito il suo nome. P.M. CUMPONE - Lei ci ha detto durante la sua audizione che da Ferraro Giuseppe sono pervenute delle carte di credito se non sbaglio, che lei ha detto avevano il credito illimitato. Lei sa se Ferraro Giuseppe oltre ad avervele procurate di qualche carta di credito abbia mai fatto uso? IMP. PESCE - Se Ferraro Giuseppe ha usato quelle carte? P.M. CUMPONE - Sì, se lei lo sa. IMP. PESCE - Di preciso non lo so ma penso di sì, cioè non so se le avrebbe usate. P.M. CUMPONE - Quindi è una sua deduzione non è a conoscenza di questo dato. IMP. PESCE - No, se le ha usate no, non lo so. P.M. CUMPONE - Lei sa se Yuri, quella persona che lei chiama Yuri, che ha indicato col nome di Yuri abbia mai utilizzato queste carte di credito che abbiamo appreso 16 essere state clonate?

17 IMP. PESCE - Non lo sono. P.M. CUMPONE - Sa se il Claudio di cui lei ha parlato avesse mai utilizzato carte di credito? IMP. PESCE - Non lo so. PRESIDENTE - Signora un attimo solo lei ha detto che non ha mai visto Yuri e Claudio insieme però ha affermato che i due si conoscevano, diciamo su che cosa poggia questa sua affermazione? IMP. PESCE - Che quando sono andata a casa di mia zia avevo sentito anche Yuri che parlava di Claudio però non che parlava con Claudio però Claudio deve venire, queste cose qua insomma. P.M. CUMPONE - E aveva capito che tipo di rapporti fossero sottesi tra i due, cioè che tipo di rapporti ci fossero tra i due? IMP. PESCE - No, che tipo di rapporti no però prendeva come... cioè mia zia diceva a Yuri chiama Claudio, ma Claudio è venuto?, insomma queste cose qua. P.M. CUMPONE - Ma quindi anche Yuri era legato a Ferraro Giuseppe? IMP. PESCE - Sì. PRESIDENTE - L ha detto. P.M. CUMPONE - Senta e poi ha detto che in una circostanza ha visto Yuri in Calabria. IMP. PESCE - Sì. P.M. CUMPONE - Ha detto una volta l ho visto io quando sono andata a trovare mio zio Ferraro Giuseppe a Milano e un altra volta l ho visto in Calabria, in Calabria in 17 che contesto l ha visto, per quale motivo era venuto, chi

18 era venuto a trovare? IMP. PESCE - È avvenuto quando mio zio era fuori e niente era venuto così, prestare un paio di giorni giù. PRESIDENTE - Era fuori significa che non era in carcere. IMP. PESCE - Libero. PRESIDENTE - Ed era a Rosarno in quel periodo? IMP. PESCE - Sì, sì, era... veniva tutto il periodo delle feste, stava un paio di giorni là e poi... PRESIDENTE - A casa della nonna Marina Macrì? IMP. PESCE - Sì, sì. In quel periodo vennero questi amici suoi insomma a trovarlo e tra cui c era anche Yuri. P.M. CUMPONE - E chi erano gli altri amici che erano venuti a trovarlo? IMP. PESCE - Ci stava questo Claudio che venne con la moglie, Yuri e poi anche altre persone che venivano durante il giorno però quelle non le conosco. P.M. CUMPONE - Ma era nell ambito dello stesso contesto quando lei dice è venuto Yuri ed è venuto Claudio? IMP. PESCE - Sì, sì, vennero nello stesso periodo. PRESIDENTE - Signora però ecco la domanda è vennero insieme queste persone? IMP. PESCE - Questo non lo ricordo, ricordo che Yuri e rimase di più e che quell altra persona io l ho visto solo un giorno questo Claudio che venne con la moglie, Yuri si è fermato di più, è stato tipo una settimana mentre questo Claudio io lo vidi solo così un attimo quel giorno però ricordo che aveva cenato là, che avevano una bambina piccola e ricordo insomma il legame che mia zia 18 raccontava della moglie...

19 PRESIDENTE - Ma era nello stesso periodo in cui c era Yuri c era anche Claudio con la moglie e la bambina? IMP. PESCE - Sì, sì. P.M. CUMPONE - Volevo fare una domanda per capire meglio il contesto, lei dice non so se sono venuti insieme ma sono rimasti... lei dice...chi è rimasto soltanto un giorno? IMP. PESCE - Claudio. P.M. CUMPONE - Ma innanzitutto hanno alloggiato nello stesso posto? IMP. PESCE - No, Yuri mi sembra che dormiva proprio là, nella casa, giù nel garage, nella casa di mia nonna. P.M. CUMPONE - Ma nel famoso garage di cui ha parlato nelle udienze passate? IMP. PESCE - Sì, c era un divano diciamo, c era una zona con un caminetto ed un divano, e questo Claudio per un giorno aveva dormito nella casa di mia madre, nella casa in via Donizetti. P.M. CUMPONE - Senta vediamo se riusciamo ad avere qualche elemento in più per l identificazione di queste persone, di Yuri ci ha dato una descrizione fisica, di Claudio, lei Claudio l ha visto, no? IMP. PESCE - Ma un attimo è stato. P.M. CUMPONE - Ma sarebbe in grado di dare delle indicazioni per quanto riguarda, non lo so, la corporatura, i capelli, gli occhi, insomma sarebbe in grado di riconoscerlo se lo vedesse? IMP. PESCE - No, no, di riconoscerlo no. P.M. CUMPONE 19 - Senta vediamo se riesce a darci altri elementi

20 perché noi possiamo capire chi sono queste persone, anche il Claudio che era venuto giù in Calabria aveva la stessa provenienza geografica di Yuri? IMP. PESCE - Sì, lui sì, la moglie era straniera. P.M. CUMPONE - Appunto adesso allora vediamo chi era la moglie, a chi si sta riferendo la moglie di chi? IMP. PESCE - Di Claudio. P.M. CUMPONE - Era straniera, si ricorda qualche particolare, non lo so, il nome? IMP. PESCE - Sì mi ricordo che mia zia mi disse, quel giorno parlavamo di questa ragazza e mi diceva che e una sua amica che si chiama Camilla, Camilla, che è una bella ragazza, insomma mi raccontava delle cose sulla moglie. P.M. CUMPONE - Ma lei ha avuto modo di vederla la moglie di Claudio? IMP. PESCE - Sì mi sembra che anche lei sempre di sfuggita, così, un giorno. P.M. CUMPONE - Ricorda la nazionalità? IMP. PESCE - Se non sbaglio era rossa come mia zia. P.M. CUMPONE - Come la convivente di Ferraro Giuseppe? IMP. PESCE - Sì. P.M. CUMPONE - Ricorda se all epoca questa donna svolgesse attività di lavoro? IMP. PESCE - Se non sbaglio lei mi raccontava che era stata una fotomodella, che aveva fatto delle foto per dei solari, qualcosa così. P.M. CUMPONE - Senta e quando ha parlato dei figli chi è che era venuto giù con i figli? PRESIDENTE - Ha detto che era venuto Claudio con la bambina. 20

21 P.M. CUMPONE - Una bambina o un bambino signora? IMP. PESCE - No, non lo ricordo. AVV. SALDARINI - Ieri aveva detto una bambina, mi ricordo io. P.M. CUMPONE - Senta invece Yuri, se lo sa, era fidanzato, sposato? IMP. PESCE - No, no, era single. P.M. CUMPONE - Senta quindi dando una collocazione, dovendo dare una collocazione diciamo temporale quando sarebbero avvenute queste visite? Se si ricorda se era estate o se era inverno e l anno. AAV. SALDARINI - Scusi Presidente sono l Avvocato Saldarini e intervengo perché non mi pare una domanda posta nella maniera corretta perché più che di visite mi sembra che la signora Pesce fino ad oggi abbia parlato di visita. P.M. CUMPONE - Beh visite perché sto parlando di Yuri e di Claudio. PRESIDENTE - Riferite al fatto che fossero più soggetti. AVV. SALDARINI - Ma la visita è una, ecco. P.M. CUMPONE - Ci ha praticamente fatto capire che non sono avvenute nello stesso contesto. PRESIDENTE - Sì, sì, era riferito a questi diversi soggetti che andavano a trovare suo zio, sì. Allora signora se si ricorda più o meno in quale anno e se era estate, se era inverno, se riusciamo a contestualizzare meglio dal punto di vista temporale. IMP. PESCE - Era il periodo di Natale e l anno era più o meno il 2002 poteva essere. P.M. CUMPONE IMP. PESCE ,

22 P.M. CUMPONE - Senta lei quando ha parlato di Claudio ha detto che Claudio pagava gli avvocati a Ferraro Giuseppe. IMP. PESCE - Sì. AVV. SALDARINI - C è opposizione Presidente, sempre l Avvocato Saldarini per la verbalizzazione, perché io questa affermazione da parte della signora Pesce non l ho sentita, forse ero distratta. PRESIDENTE - L ha detto Avvocato, l ha detto. P.M. CUMPONE - Lei sa se Yuri pagasse gli avvocati a Ferraro Giuseppe? IMP. PESCE - Io qualche volta ho sentito menzionare Claudio non Yuri. P.M. CUMPONE - Lei ha capito se questa trasferta di Yuri e Claudio, che poi abbiamo collocato in tempi differenti, fosse una trasferta dovuta ad amicizia o motivi lavorativi, di interessi comuni con suo zio Ferraro Giuseppe e se sì quali? IMP. PESCE - No, non lo so. PRESIDENTE - Pubblico Ministero la domanda esattamente qual era? P.M. CUMPONE - Se conoscesse la ragione di questa trasferta praticamente di Yuri e Claudio. Senta la persona che lei ha indicato con il nome di Yuri faceva uso di sostanze stupefacenti? IMP. PESCE - Non lo so. P.M. CUMPONE - La persona che lei ha indicato con il nome di Claudio faceva uso di sostanze stupefacenti? IMP. PESCE - Non lo so. 22

23 P.M. CUMPONE - Lei sa se queste persone che abbiamo fino adesso citato avessero dei rapporti con Ferraro Mario? IMP. PESCE - No, non lo so. P.M. CUMPONE - Lei sa se queste persone avessero dei rapporti con Pesce Salvatore? IMP. PESCE - Sì, con mio padre sì. P.M. CUMPONE - Che tipo di rapporti c erano e come fa a saperlo? IMP. PESCE - Amichevoli, insomma si conoscevano, venivano lì anche in quel periodo insomma, quando venivano, alloggiavano a casa nostra, era una conoscenza per via di mio zio insomma. P.M. CUMPONE - Ma lei sa se ci fossero degli affari tra suo padre, Yuri e Claudio? IMP. PESCE - No, non lo so. P.M. CUMPONE - Senta invece i rapporti tra, se c erano, c erano rapporti tra Yuri e suo fratello? IMP. PESCE - Non è in particolare, sempre rapporti di conoscenza però che io sappia cioè niente di... P.M. CUMPONE - Cioè non sa se avessero degli affari in corso? IMP. PESCE - No, non lo sono. P.M. CUMPONE - Invece con Claudio, c erano dei rapporti tra suo fratello e Claudio? IMP. PESCE - Sì più volte lo nominava Claudio, Claudio, so che quando si recò a Milano insomma andava a trovarlo, che una volta aveva raccontato che insomma andavano a ballare insieme però tutto qua. P.M. CUMPONE - Ma senta quando lei ieri parlando di suo 23 fratello ha detto poi è andato a Milano dopo il

24 matrimonio con La Torre Ilaria stava male, poi vedeva che non c erapossibilità di inserirsi a Rosarno e se n è andato a Milano, ma all epoca suo fratello quanto rimaste a Milano, quanto tempo? Se se lo ricorda. IMP. PESCE - Di preciso no ma poco perché poi fu arrestato quindi non ricordo se un tre mesi, una cosa così. P.M. CUMPONE - E questi rapporti a cui lei ha fatto riferimento prima erano antecedenti questi rapporti tra suo fratello e Claudio rispetto a quella data in cui lui diciamo va a Milano? Per effettuare quel lavoro di cui ha parlato ieri. IMP. PESCE - Sì, sì, si conoscevano da prima, sì, sì, insomma si conoscevano da prima. P.M. CUMPONE - Ma sa se avessero diciamo degli interessi comuni per la droga? IMP. PESCE - Non lo so. P.M. CUMPONE - E sa se nel periodo milanese di suo fratello ci siano stati degli affari di droga tra i due? IMP. PESCE - No, non lo so. Pubblico Ministero Dott.ssa Cerreti P.M. CERRETI - Signora solo una domanda prima di chiudere la posizione di suo zio Ferraro Giuseppe, lei non ricordo se ieri ho avanti ieri ha citato la famiglia Mancuso definendola una famiglia mafiosa, le chiedo sa di rapporti fra suo zio Ferraro Giuseppe e i Mancuso? IMP. PESCE - Sì, sì, mio zio era... P.M. CERRETI - In particolare per l attività di traffico di sostanze stupefacenti. 24

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Una libera pensatrice.

Una libera pensatrice. Passato prossimo/imperfetto 1 Leggi il testo e scegli il verbo corretto. Una libera pensatrice. In primavera, quando l aria si riscaldava/si è riscaldata e è diventata/diventava piacevole, noi bambini

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO?

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? La maggior parte di noi non si pone neppure la domanda. In Italia, quella di fare testamento è una pratica poco utilizzata. Spesso ci rifiutiamo per paura, per incertezza

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO

QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO Illustrazione di Matteo Pericoli 2002 Lui. Onroignoub! Lei. Come dice, scusi? Lui. Ouroignoub. Ah, mi perdoni. Buongiorno. Credevo che si fosse tutti d accordo a parlare

Dettagli

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac 2 Titolo: Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Autrice: Marie Sexton, www.mariesexton.net Traduzione: Amneris

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

BIANCOENERO EDIZIONI

BIANCOENERO EDIZIONI RACCONTAMI BIANCOENERO EDIZIONI Titolo originale: The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde, 1886 Ringraziamo Giulio Scarpati che ha prestato la sua voce per questo progetto. Consulenza scientifica al

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi L'equilibrio tra libertà e regole nella formazione dei bambini Incontro Mario Lodi nella cascina ristrutturata a Drizzona, nella campagna tra Cremona

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna. Giugno 2015

La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna. Giugno 2015 La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna Giugno 2015 La presente nota è stata realizzata da un gruppo di lavoro dell Area Programmazione, Controlli e Statistica coordinato dal

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

UNITÁ 4. q q q q LA FAMIGLIA DI BADU

UNITÁ 4. q q q q LA FAMIGLIA DI BADU LA FAMIGLIA DI BADU Badu è ghanese. È di Ada, una città vicino ad Accrà, nel Ghana. Ha ventiquattro anni ed è in Italia da tre mesi. Badu è in Italia da solo, la sua famiglia è rimasta in Ghana. La famiglia

Dettagli

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi Capitolo primo 1. Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie. Lo so che questo una volta ti piaceva e adesso, all improvviso, ti dà fastidio. Lo so che fai finta che non

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo Domenica, 15 novembre 2009 Dov'è il tuo zelo Apocalisse 3:14-22- All'angelo della chiesa di Laodicea scrivi: queste cose dice l'amen, il testimone fedele e veritiero, il principio della creazione di Dio:

Dettagli

La Sua Salute e il Suo Benessere

La Sua Salute e il Suo Benessere La Sua Salute e il Suo Benessere ISTRUZIONI: Questo questionario intende valutare cosa Lei pensa della Sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere sempre aggiornati su come si sente e

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Nuovo Progetto italiano VIDEO 1 Sottotitoli episodi. 1 Un nuovo lavoro

Nuovo Progetto italiano VIDEO 1 Sottotitoli episodi. 1 Un nuovo lavoro 1 Un nuovo lavoro Buongiorno. Buongiorno! Sei Gianna, no? La nuova collega. Sì, Gianna Terzani. Ciao, io sono Michela. Piacere. Il direttore ancora non c è, arriva verso le 10. Va bene, non c è problema.

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Arrivederci! 1 Test di progresso

Arrivederci! 1 Test di progresso TEST DI PROGRESSO (Unità 1 e 2) 1) Completa il mini dialogo con le forme verbali corrette. Ciao, io sono Tiziano. Ciao, io mi chiamo Patrick. (1)... italiano? No, ma (2)... italiano molto bene. (1) a)

Dettagli

CHE LAVORO FAI? UNITÁ 2. Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Pablo: Pablo:

CHE LAVORO FAI? UNITÁ 2. Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Pablo: Pablo: CHE LAVORO FAI? Rachid: Rachid: Rachid: Rachid: Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Che lavoro fai? Io lavoro in fabbrica. E tu? Io faccio il muratore. Anche lui è muratore. Si chiama Rachid. Lui

Dettagli

Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all

Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all Indagine Fort Knox Roma, 08 aprile 2014 Indagine Fort Knox Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all

Dettagli

Arrivederci! 3 Test di progresso

Arrivederci! 3 Test di progresso TEST DI PROGRESSO (Unità 1 e 2) 1) Completa il mini dialogo con le forme verbali corrette. Oggi pomeriggio voglio andare a comprare un pigiamino per la bambina di Paola, mi vuoi accompagnare? La bambina

Dettagli

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 Il Tribunale di Imperia, la Procura della Repubblica sede, l Ufficio Esecuzione Penale Esterna Sede di Imperia, l Ordine degli avvocati

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

ITALIA / ITALIE e tra. a cura di Gabriele Dadati

ITALIA / ITALIE e tra. a cura di Gabriele Dadati ITALIA / ITALIE e tra a cura di Gabriele Dadati direzione editoriale: Calogero Garlisi redazione: Eugenio Nastri comunicazione: Gabriele Dadati commerciale: Marco Bianchi realizzazione editoriale: Veronica

Dettagli

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

La lettera di presentazione

La lettera di presentazione La lettera di presentazione Aggiornato a novembre 2008 La lettera di presentazione è necessaria nel caso di autocandidatura e facoltativa (quando non richiesta esplicitamente dall'azienda) negli altri

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

SOTTO LO STESSO TETTO: La classe 4A presenta:

SOTTO LO STESSO TETTO: La classe 4A presenta: SOTTO LO STESSO TETTO: Gender MainstreaMinG e valorizzazione delle differenze a scuola La classe 4A presenta: Tutti diversi... ma uguali ;-) Nell'anno scolastico 2014/15 la classe 4A dell'i.c. Via d'avarna,

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Leonardo Orlando Barcellona La famiglia mafiosa dei Barcellonesi, fin dai primi anni

Leonardo Orlando Barcellona La famiglia mafiosa dei Barcellonesi, fin dai primi anni Domenica 4 Gennaio 2015 BARCELLONA, IERI DEPOSITATI I VERBALI CON LE CLAMOROSE DICHIARAZIONI DEL PENTITO CARMELO D AMICO: C ERA UN PATTO TRA MAFIA E MASSONERIA. GLI INTRECCI E I NOMI SVELATI DAL COLLABORATORE

Dettagli

E ALTRE STORIE. Un percorso di consultazione ACCOGLIENZA TUTELA E PARTECIPAZIONE DEI MINORI STRANIERI DAL PUNTO DI VISTA DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE

E ALTRE STORIE. Un percorso di consultazione ACCOGLIENZA TUTELA E PARTECIPAZIONE DEI MINORI STRANIERI DAL PUNTO DI VISTA DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE E ALTRE STORIE Un percorso di consultazione ACCOGLIENZA TUTELA E PARTECIPAZIONE DEI MINORI STRANIERI DAL PUNTO DI VISTA DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE Il rapporto è stato scritto da: Laura Lagi Save the Children

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP). In questa lezione abbiamo ricevuto Gabriella Stellutti che ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano che studia l italiano in Brasile. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV...

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV... TEST D INGRESSO DI ITALIANO Cognome...Nome...Classe IV... PUNTEGGIO FINALE.../50 VOTO ORTOGRAFIA Scegli l'alternativa corretta tra quelle proposte, barrando la lettera corrispondente. (1 punto in meno

Dettagli

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente...

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente... ISTRUZIONI: Il questionario intende valutare cosa lei pensa della sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere aggiornati su come si sente e su come riesce a svolgere le sue attività' consuete.

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli