25/10/2011. Modulo 1. Concetti base delle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (ICT)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "25/10/2011. Modulo 1. Concetti base delle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (ICT)"

Transcript

1 2 Modulo 1 Concetti base delle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (ICT)

2 3 Informatica Il termine informatica deriva dalla contrazione delle parole INFORmazione e automatica, e fa riferimento a tutti quei contesti in cui l informazione viene: Elaborata Memorizzata Trasmessa mediante apparecchiature elettroniche in modo automatico.

3 4 Hardware e Software Hardware è il termine utilizzato per indicare un qualunque componente fisico di un computer: i circuiti elettronici, la tastiera, il lettore CD-Rom, il monitor, ecc. Software si usa per fare riferimento ai programmi che permettono all hardware di funzionare N.B.: un programma è una sequenza di istruzioni scritte in un linguaggio di programmazione

4 5 Tipi di computer 1. Supercomputer elaboratore potentissimo, costoso e di grosse dimensioni, in grado di svolgere calcoli estremamente complessi in poco tempo. 2. Mainframe elaboratore centrale molto potente e veloce in grado di gestire centinaia o migliaia di utenti collegati tramite terminali. 3. Mini computer elaboratore meno potente di un mainframe, ma utilizzabile da decine di utenti contemporaneamente attraverso terminale. 4. Workstation computer utilizzati per specifiche applicazioni (es. calcoli scientifici, progettazione grafica CAD)

5 6 Tipi di computer 5. Personal computer (PC) è un computer utilizzabile da un utente per volta, da cui il termine personal. Esiste anche in versione portatile (Laptop o Notebook). Le versioni Notebook, a causa della riduzione di dimensioni, sono caratterizzate da un costo più elevato a parità di prestazioni. 6. Tablet PC computer di dimensioni ridotte ad una tavoletta con display sensibile al tocco (touchscreen) di misura variabile da 7 a 10 circa. Le caratteristiche e le prestazioni sono paragonabili a quelle di un PC. In alcuni casi con tutte le funzionalità di un telefono cellulare.

6 7 Tipi di computer 7. Palmare, PDA, SmartPhone computer di dimensioni tali da stare nel palmo della mano. Spesso con caratteristiche e prestazioni paragonabili a quelle di un PC, anch essi dotati di schermo touchscreen. Nel caso di uno smartphone con tutte le caratteristiche proprie di un telefono cellulare. 8. Server di rete computer configurato come gestore di una rete, che determina a quali risorse possono accedere gli altri computer collegati (documenti, immagini, audio, video, programmi). 9. Network computer È un computer non dotato di memoria di massa locale, ma capace di avviarsi e caricare il Sistema Operativo dalla rete. In pratica è una nuova forma di terminale.

7 8 Utilizzatori di computer 1. Operatore è l utente che conosce uno o più programmi ed utilizza il computer solo attraverso essi. 2. Programmatore è colui che conosce almeno un linguaggio di programmazione ed è in grado di tradurre l algoritmo nelle istruzioni del linguaggio conosciuto. 3. Analista o Software Engineer si occupa di studiare una problematica e sviluppare una soluzione o procedimento risolutivo del problema (algoritmo). Di solito il lavoro dell analista passa nelle mani del programmatore per la codifica del programma (traduzione dell algoritmo in un linguaggio di programmazione). N.B.: esempi di linguaggi di programmazione sono: C/C++, Java, Pascal, Basic, Cobol, Fortran.

8 9 Esempio di Problema Sviluppare un software in grado di far calcolare e visualizzare al computer la somma tra due numeri interi. N.B.: il problema viene commissionato ad un Analista o Software Engineer.

9 Esempio di Algoritmo Descritto in linguaggio naturale Inizio Passi dell algoritmo 2. Chiedi il primo numero N1 3. Chiedi il secondo numero N2 4. Calcola la somma di N1 e N2 e poni il risultato in S 5. Visualizza S 6. Fine N.B.: l algoritmo per il calcolo della somma di 2 numeri scritto in linguaggio naturale. 10

10 Esempio di Algoritmo Descritto in modo formale 11 In pratica l algoritmo si compone di una sequenza finita di passi elementari che permettono, partendo dai dati iniziali, di calcolare i risultati finali attesi. Inizio Leggi A Leggi B S A + B Visualizza S Passi dell algoritmo Fine N.B.: l algoritmo sopra mostrato è descritto con un formalismo chiamato Diagramma a blocchi.

11 Definizione di Algoritmo e sue proprietà fondamentali 12 Si definisce algoritmo una sequenza finita e ordinata di operazioni elementari che una volta eseguite ci consentono di ottenere i risultati finali partendo dai dati iniziali. Proprietà di un algoritmo: 1. avere un numero finito di passi 2. essere fatto di passi elementari (eseguibili materialmente dall esecutore) 3. avere passi che non siano ambigui 4. arrivare a termine (produrre dei risultati)

12 13 Esempio di Programma Program Somma; Var A,B,S: integer; Begin read(a); read(b); S : = A + B; write(s); End. Istruzioni del programma In pratica un programma si compone di una sequenza finita di istruzioni scritte in un determinato linguaggio di programmazione. N.B.: il programma sopra riportato è scritto in linguaggio Pascal.

13 14 Il PC può eseguire tale programma? Program Somma; Var A,B,S: integer; Begin read(a); read(b); S : = A + B; write(s); End. Il programma scritto in un linguaggio ad alto livello, quale ad esempio il Pascal, non è direttamente eseguibile dal Computer. E necessaria una operazione di traduzione dal linguaggio ad alto livello verso il linguaggio macchina, le cui istruzioni risulteranno finalmente comprensibili al Processore del PC. L operazione di traduzione è svolta da un particolare software detto compilatore, da cui il nome dell operazione compilazione. N.B.: il programma sopra riportato è scritto in linguaggio Pascal.

14 L Hardware del PC

15 16 Componenti base del Personal Computer Il Case: è il contenitore dei componenti del PC; disposto verticalmente (tower o miditower); orizzontalmente (desktop); case tower case miditower case desktop

16 17 Componenti base di un Personal Computer Il case contine: la Scheda madre o Motherboard su di essa sono stampati i circuiti e alloggiati i seguenti componenti hardware: CPU o Processore Memoria centrale (ROM e RAM) Clock (orologio di sistema) Bus di sistema Slot per Schede di espansione Porte di connessione delle periferiche.

17 La scheda madre (Motherboard o Mainboard) 18 18

18 19 Componenti base di un Personal Computer Il case contiene anche i Dispositivi di memorizzazione di massa, tipo: disk drive hard disk lettore CD/DVD masterizzatore CD/DVD lettore di schede di memoria (SD, CF, MMC)

19 20 Memorie di massa - Dispositivi Hard disk Disk drive Lettore CD/DVD Masterizzatore CD/DVD

20 21 Hard disk Memorie di massa - Supporti Floppy Disk DVD CD 21

21 22 Componenti di un Personal Computer esterni al case Dispositivi di Input / Output (ingresso/uscita) tastiera monitor stampante scanner modem ecc.

22 23 Macchina di Von Neumann Con il termine elaboratori elettronici si designano sistemi informatici basati su un medesimo modello teorico chiamato macchina di Von Neumann, ma dotati di caratteristiche ed utilizzi molto diversi. Il modello o macchina di Von Neumann nasce nel 1945 e sulla base di esso viene realizzato il primo calcolatore digitale a programma memorizzato, l EDVAC (Electronic Discrete Variable Automatic Computer).

23 24 Macchina di Von Neumann

24 CPU (Unità centrale di elaborazione) o Processore 25 CPU: Central Processing Unit Controlla il funzionamento delle componenti hardware Esegue le istruzioni dei programmi (milioni di istruzioni al secondo) La CPU contiene: l unità di controllo (CU: Control Unit) l unità aritmetico logica (ALU: Arithmetic Logic Unit) registri bus (dati, indirizzi, controllo) memoria cache (nei moderni processori L1, L2) La velocità di elaborazione della CPU si misura in MHz (milioni di cicli al secondo) ed attualmente anche in GHz (miliardi). Produttori di CPU: Intel (Pentium, Celeron, Centrino, Dual Core); AMD (Athlon, Sempron, Phenom)

25 26 Processore Schema logico-funzionale BUS INDIRIZZI Registri Memoria Cache A.L.U. BUS DATI INTERNO BUS CONTROLLO C.U.

26 Struttura interna del Processore 27 Memoria e periferiche Processore

27 28 Elaborazione (esecuzione dei programmi) L esecuzione di una singola istruzione in codice macchina da parte della CPU avviene secondo tre passi in sequenza. fetch (lettura) legge dalla memoria la prossima istruzione da eseguire. decode (decodifica) determina il tipo di istruzione che deve essere eseguito. execute (esecuzione) richiede lo svolgimento di tutte le azioni necessarie (micro-operazioni) per l esecuzione dell istruzione. Ciascuna azione viene richiesta al componente opportuno. 28

28 29 Il Clock (orologio del sistema) Il clock scandisce il tempo secondo cui la CPU e gli altri componenti del PC devono lavorare. Quando la CPU riceve un impulso (un battito) dal clock, allora svolge una operazione, ad esempio la somma tra due numeri. Quindi la velocità del clock, cioè il numero di impulsi al secondo, regola la velocità con la quale la CPU svolge le operazioni. Se il clock è pari a 1 kilohertz, allora questo invierà 1000 impulsi al secondo alla CPU ed essa eseguirà 1000 operazioni al secondo. Clock di 1MHz = CPU eseguirà 1 milione di operazioni al secondo Clock di 1GHz = CPU eseguirà 1 miliardo di operazioni al secondo Clock di 3GHz = CPU eseguirà 3 miliardi di operazioni al secondo

29 30 Prestazioni del Processore Le prestazioni del processore dipendono da molti fattori tra cui: Set di istruzioni: le istruzioni semplici (tipo addizione) vengono eseguite in breve tempo, quelle complesse (tipo moltiplicazione) richiedono tempi di esecuzione più lunghi CISC possiedono istruzioni che vengono eseguite in molti cicli di clock RISC svolgono solo semplici istruzioni di un ciclo di clock Grado di parallelismo dell ALU: più grandi (quantità di bit) sono i numeri sui quali la ALU può operare, cioè svolgere addizioni, sottrazioni, ecc. maggiore è la capacità di elaborazione del processore. Frequenza di clock: la frequenza di clock è direttamente proporzionale al numero di istruzioni svolte nell unità di tempo e quindi alla velocità di esecuzione dei programmi (esempio un processore ad 1Ghz esegue di istruzioni al secondo). 30

30 31 Generazioni di processori Marca Modello Clock Mhz Anno Transistor Bus dati Bus indir. Mos Technology circa bit 16 bit Intel bit 20 bit Intel bit 20 bit Intel bit 24 bit Intel bit 32 bit Intel ,2 milioni 32 bit 32 bit Intel Pentium I ,1 milioni 32 bit 32 bit Intel Pentium II ,5 milioni 32 bit 36 bit Intel Pentium III ,5 milioni 32 bit 36 bit Intel Pentium IV milioni 32 bit 36 bit AMD Athlon milioni 64 bit 40 bit 31

31 32 Esempi di Processore Processore Athlon64 della AMD Processore Pentium 4 della INTEL

32 33 Esempi di Processore Processore Core 2 Duo della INTEL Processore Core i7 della INTEL

33 34 Gerarchia di memorie del PC

34 Memoria centrale - ROM 35 ROM è acronimo di Read Only Memory La memoria ROM è costituita da circuiti elettronici a semiconduttore è collegata alla CPU tramite il bus dati esterno; La ROM come dice il nome è una memoria a sola lettura; La ROM è non volatile, cioè non perde il contenuto se il PC non è alimentato dalla corrente il tempo di accesso per leggere un dato è dell ordine dei nanosecondi (miliardesimi di secondo);

35 36 Memoria centrale - ROM La funzione della ROM è quella di contenere alcuni programmi fondamentali per permettere l avvio del PC alla sua accensione, cioè quando la memoria RAM è vuota, ovvero senza Sistema Operativo; I programmi contenuti nella ROM sono: il P.O.S.T. che ha il compito di controllare e verificare la funzionalità dei componenti del PC; il B.I.O.S. che contiene i programmi più elementari per gestire l Input/Output, tra cui il programma che si occupa di caricare il S.O. dalla memoria di massa nella RAM (Bootstrap);

36 37 Memoria centrale - RAM RAM è acronimo di Random Access Memory La memoria RAM è costituita da circuiti elettronici a semiconduttore; Essa è collegata alla CPU tramite un bus dati esterno; La RAM rappresenta la memoria di lavoro, in essa sono memorizzati i programmi e i dati sui quali lavora la CPU; La RAM è volatile, cioè perde il contenuto se il PC non è alimentato dalla corrente;

37 38 Memoria centrale - RAM Il tempo di accesso alla RAM (lettura e scrittura di un dato) è dell ordine delle decine di nanosecondi; L unità elementare di memorizzazione è il BIT ma l accesso in lettura/scrittura avviene per gruppi di 8 bit (Byte) o multipli del byte;

38 39 Unità di misura della memoria BIT: unità elementare di informazione, può valere 0 o 1 BYTE: gruppo di 8 bit, esempio: La capacità di immagazzinamento della memoria si misura in numero di byte e suoi multipli tipo: 1KiloByte = 1024 Byte = circa Byte 1MegaByte = 1024 KByte = circa Byte 1GigaByte = 1024 MByte = circa Byte 1TeraByte = 1024 GByte = circa Byte Nota: Ogni carattere viene memorizzato nella memoria attraverso il suo codice ASCII ad 8 bit, e quindi occupa un BYTE.

39 40 Il codice ASCII A ciascun carattere corrisponde una seuqenza di 8 bit (1 byte), che rappresenta la sua codifica ASCII. 40

40 41 Memoria centrale RAM Indirizzo 0 1 Contenuto Esempio di memoria RAM di capacità pari ad 1 Kilobyte, cioè 1024 byte Ad ogni locazione di memoria corrisponde un byte (8 bit), quindi in base al sistema di numerazione binario, in ogni cella possiamo memorizzare valori compresi tra 0 e

41 42 Esempio di memoria RAM Lato dei contatti da inserire nello slot della scheda madre. Le memorie RAM dei moderni PC si presentano sotto forma di schedine, che vanno inserite negli appositi alloggiamenti della scheda madre. Ogni modulo (schedina) può avere una capacità variabile da 1 GByte a 8 GByte. Un modulo di memoria RAM della capacità di 4 GByte con velocità di 1333 MHz costa circa 20,00. Il prezzo varia a seconda della velocità di accesso ai dati. Maggiore è la velocità, maggiore sarà il costo.

42 43 Il Bus di sistema Il bus è un circuito di collegamento, che si occupa di: fare in modo che ciascun componente possa collegarsi a tutti gli altri per trasferire dati di controllare che due componenti non cerchino di trasferire dati contemporaneamente. È un mezzo di trasmissione condiviso, e quindi: tutti i dispositivi vedono i dati trasmessi affinché venga garantita l integrità dei dati, una sola componente per volta può trasmettere sul bus 43

43 44 Il Bus di sistema (2) È composto da più conduttori disposti in parallelo sui quali viaggiano i segnali elettrici che trasportano i dati ed è logicamente diviso in: Bus dati, trasferisce i dati tra le componenti dell elaboratore Bus indirizzi indica la sorgente o la destinazione dei dati CPU RAM Esempio di bus dati a 8 bit (8 fili) 44

44 Altre componenti hardware Le Schede di espansione consentono ai vari dispositivi di comunicare con la CPU, ad esempio: scheda video (gestisce le comunicazioni tra CPU e MONITOR) scheda audio (gestisce le comunicazioni tra CPU e ALTOPARLANTI) 45 Una scheda con 3 porte USB e 2 porte Firewire. Una scheda video con uscita VGA e uscita TV.

45 46 Porte di connessione delle periferiche Le schede di espansione o di interfaccia hanno delle porte che servono a collegare i dispositivi esterni alla CPU: Parallela (sigla LPT): collegamento stampante e scanner Seriale (sigla COM): connessione modem Porte per il collegamento di mouse e tastiera USB (Universal Serial Bus): porta veloce per la connessione dei nuovi tipi di periferiche (stampante, scanner, webcam, fotocamere e videocamere digitali) a riconoscimento automatico (plug and play). VGA: serve per collegare il Monitor Audio In/Out: per collegare altoparlanti e microfono

46 47 La memoria di massa I dispositivi appartenenti alla categoria delle memorie di massa servono per l archiviazione permanente di dati e programmi, in quanto trattengono le informazioni memorizzate anche in assenza di alimentazione. Tra i principali dispositivi abbiamo: Hard disk drive Floppy disk drive CD-ROM, CD-R, CD-RW DVD Pen Drive Schede di memoria (SD, CF, MMC, ecc.) Tape Drive (nastro magnetico)

47 48 HARD DISK Hard disk (disco fisso): Tecnologia magnetica per la registrazione dei bit (ogni bit è impostato all equivalente magnetico di 0 o 1) inserito e fissato al case del personal computer Un certo numero di dischi è impilato in un perno centrale Ogni superficie ha una serie di cerchi concentrici detti tracce Ogni traccia è divisa in aree per la memorizzazione di dati dette settori grande capacità (fino a migliaia di GB) contiene il sistema operativo e i programmi installati sul PC identificato dalla lettera C: e successive se presente più di uno o risulta suddiviso in partizioni.

48 49 HARD DISK Traccia Settore Braccio con testine Piatti Gli attuali Hard Disk hanno una velocità di rotazione dei piatti pari a 7200 giri al minuto (rpm).

49 50 FLOPPY DISK Floppy disk (dischetto flessibile): dimensione di 3.5 pollici capacità (floppy high density): 1.44 Mbyte dotato di finestrella per la protezione da cancellazioni (aperta = protetto) Il lettore di floppy (driver) è identificato con la lettera A:

50 51 CD-ROM, CD-R, CD-RW CD ROM (Compact Disk Read Only Memory): capacità di circa 650 MB (attualmente 700 MB) tecnologia ottica per la registrazione dei bit Il lettore di CD è identificato di solito con la lettera D:, ovvero la prima lettera disponibile dopo quella assegnata all hard disk CD-R (CD Recordable): CD registrabili una sola volta tramite masterizzatore CD-RW (CD ReWriteble): CD riscrivibili più volte tramite masterizzatore

51 52 DVD DVD (Digital Versatile Disk) è nato per la memorizzazione di film in digitale. Ne esistono diversi tipi: Tipo base (single layer), lato e strato singolo con capacità di 4,7 GB Lato singolo e doppio strato (dual layer) con capacità di 8,5 GB Lato doppio e doppio strato (dual layer, double side) con una capacità di 17 GB

52 53 Blu Ray Disc (BD) Nato come evoluzione del DVD allo scopo di memorizzare in digitale film in alta definizione. Grazie all utilizzo di un laser blu è possibile memorizzare su un disco delle stesse dimensioni di un DVD una quantità di dati molto maggiore. Ne esistono diversi tipi: con una capacità di 25 GByte con una capacità di 50 GByte di prossima commercializzazione.

53 54 Pen Drive E costituita da un involucro tipo penna (più corta e un po più spessa) che contiene una memoria flash realizzata con tecnologia molto simile a quella della RAM del computer, ma con la caratteristica di conservare i dati in assenza di alimentazione. E disponibile in diverse capacità: 4 GByte 8 GByte 16 GByte 32 GByte e superiore. Possiamo dire che rappresenta il futuro della memoria di massa portatile e che ha praticamente sostituito quasi totalmente i vecchi floppy disk.

54 55 Dispositivi di Input / Output input output Periferiche di input: Tastiera, Mouse, Track ball, Scanner, Touch pad Periferiche di output: Monitor, Stampante, Altoparlanti, Plotter Periferiche di input/output: Touch screen, Modem, Scheda di rete

55 56 Dispositivi di Input Si intende un dispositivo hardware in grado di acquisire dati dal mondo esterno, trasformarli in digitale ed inviarli alla CPU che provvede a conservarli nella memoria centrale RAM. Alcuni esempi di periferiche di input sono: Tastiera Mouse Track ball Scanner Touch pad

56 57 Dispositivi di Input Lo Scanner Lo Scanner è un dispositivo in grado di leggere documenti e foto e di trasformarli in un formato digitale da trattare col computer. Lo scanner opera digitalizzando il documento e trasformandolo in una griglia di pixel (1 bit nel caso di scansione B/N, 24 o più bit per scansioni a colori) e salvandolo in un formato grafico per computer. Il file immagine creato prende il nome di BITMAP. Durante l acquisizione lo scanner non distingue tra documenti testuali e fotografie, per cui nel caso di acquisizione di testi, si rende necessario l utilizzo di un software di OCR (Optical Character Recognition) al fine di trasformare l immagine acquisita in un testo a caratteri.

57 58 Dispositivi di Output Si intende un dispositivo hardware che ricevendo i dati che la CPU preleva dalla memoria centrale RAM, li trasforma da digitali in segnali analogici comprensibili dal mondo esterno. Alcuni esempi di periferiche di output sono: Stampante Monitor Altoparlanti Plotter (traccia disegni su carta usando dei pennarelli)

58 59 Dispositivi di Output Il Monitor Principali caratteristiche del Monitor dimensione: lunghezza della diagonale in pollici, es: 15, 17, 19 (1 pollice = 2,54 cm) risoluzione: n. pixel orizzontali per n. pixel verticali per i formati 4:3, risoluzioni tipiche sono (800 x 600, 1024 x 768, 1280 x 1024) per i formati 16:10, risoluzioni tipiche sono (1440 x 900, 1680 x 1050, 1920 x 1080) i pixel sono i punti dello schermo che compongono l immagine risoluzione pari a 14 x 11 pixel

59 60 Dispositivi di Output La Stampante Principali caratteristiche delle Stampanti risoluzione: si misura in punti per pollice (DPI: dot per inch), risoluzioni tipiche sono 600 dpi, 1200 dpi velocità: pagine per minuto 16 PPM, 24 PPM differenti velocità per stampa monocromatica e colore tecnologia: laser (monocromatiche e colori) per stampe di alta qualità ink-jet o getto d inchiostro (colore) ad aghi (monocromatiche, modulo continuo) 60

60 61 Prestazioni di un personal computer Tra i componenti che influenzano maggiormente le prestazioni di un PC abbiamo: 1. La Velocità del processore espressa in Mhz o GHz 2. La quantità di Memoria RAM es: 512 MB, 1 GB, 2 GB, 4 GBytes altri componenti a seconda del computer e dell utilizzo: 1. Workstation Grafica: in questo caso è fondamentale utilizzare una scheda grafica con processore e memoria video dedicata. 2. Server di rete: in questo caso è fondamentale utilizzare uno o più hard disk molto veloci (SCSI a rpm o Serial ATA), eventualmente in configurazione RAID con mirroring.

61 62 Esempio di configurazione di un Personal computer Case Miditower Scheda madre ASUS con socket per Intel Dual-core Processore Intel Dual-Core a 3.0 Ghz RAM 4 GBytes DDR2 Hard Disk 500 GB Serial ATA 7200 rpm Scheda Grafica NVIDIA GeForce MB AGP 8x Lettore interno per schede di memoria (SD, CF e altri) Monitor LCD o LED da 20 pollici risoluzione full HD Masterizzatore DVD -R -RW Dual Layer 6 porte USB Sistema operativo: Windows 7 Home Premium 64 bit

62 Il Software

63 64 Software Il software, ossia l insieme di programmi che permettono all hardware di funzionare, è suddiviso in due categorie: software di base software applicativo Per comprendere meglio il legame che esiste tra hardware, software di base e software applicativo potrà tornare utile il seguente schema: Software applicativo Software di base Hardware

64 65 Software di base Il Software di sistema o software di base istruisce il processore su come governare l hardware consente l esecuzione dei programmi applicativi permette di archiviare e gestire i file (funzioni di file system) Esempi di software di base sono: Sistema operativo Microsoft WINDOWS Sistema operativo Linux Sistema operativo Mac OS X Quasi tutti i sistemi operativi attuali sono caratterizzati da: un interfaccia grafica con l utente (GUI: Graphical User Interface) capacità multitasking (permettono di eseguire più programmi contemporaneamente).

65 66 Sistema Operativo Il Sistema Operativo svolge molti compiti tra cui: Gestione delle periferiche Gestione memoria centrale (RAM, ROM) Gestione memoria di massa (Floppy disk, Hard disk, CD- Rom, ecc.) Gestione periferiche di Input/Output Esecuzione dei programmi Esecuzione programmi di sistema Esecuzione programmi utente Interfaccia amichevole con l utente Avvio e arresto del sistema

66 67 Sistema Operativo (2) Moduli software che compongono un S.O. Il nucleo detto Kernel che si occupa di gestire i processi (programmi in esecuzione) I driver delle periferiche (cioè, i programmi che gestiscono la comunicazione tra le periferiche ed il nucleo del S.O.) Il File System che si occupa di gestire la memorizzazione dei dati nelle memorie di massa (HD, CD, DVD, ecc.) L interfaccia grafica con l utente (G.U.I.) Editor, compilatori, debugger, utilità di sistema

67 68 Software applicativo Il Software applicativo Fanno parte di questa categoria, tutti i programmi che svolgono un lavoro specifico per l utente. Categorie di programmi applicativi: elaborazione di testi (word processor) foglio elettronico (spread shet) software per gestire basi di dati strumenti di presentazione browser, per navigare in Internet client di posta elettronica programmi di getione paghe e contributi gestione magazzino, gestione stipendi videogiochi

68 69 Il Copyright Il copyright è il diritto d autore che protegge gli autori di software originali frutto dell ingegno. Possiamo catalogare il software in quattro tipologie in funzione del copyright: Software con licenza d uso a pagamento Si acquistano una o più licenze che danno diritto all installazione su altrettanti PC. Software shareware in prova gratuita per un determinato periodo di tempo, scaduto il quale, l'utente deve versare il prezzo d acquisto della licenza all'autore.

69 70 Software con licenza d uso Diritti concessi specificati nella licenza d uso: si può fare copia da usare al posto dell'originale si può usare sulle macchine per le quali è stata concessa la licenza d'uso si possono sfruttare economicamente i prodotti ottenuti col software

70 71 Software con licenza d uso (2) Cosa non si deve fare col software con licenza d'uso: Non si devono fare copie per amici o per uso personale installandolo su PC al di fuori delle macchine autorizzate all'uso. Non si possono dare a terzi file del software se non espressamente previsto dal contratto di licenza. Il codice civile e la normativa esistente in merito ai diritti d'autore regolano i rapporti fra diritti e doveri nel contratto fra le parti.

71 72 Il Copyright (2) Software freeware per il quale nulla è dovuto all'autore, ma ciò non vuol dire che il software può essere sfruttato direttamente a scopo di lucro. Software opensource per il quale si concede il libero utilizzo personale e commerciale sia del sorgente che del programma eseguibile.

72 73 La sicurezza dei dati Per garantire la sicurezza dei dati esistono diverse procedure. 1. E buona norma effettuare con cadenza periodica delle copie di sicurezza dei dati memorizzati su computer (operazione di Backup) 2. E consigliabile che ogni utente che utilizza un computer, acceda ad esso tramite il proprio Account, ovvero la coppia: Nome_utente Password che gli sono stati attribuiti. Tramite l account è possibile identificare in modo univoco l utente del PC, consentirgli l accesso riservato al computer e ai propri dati.

73 74 La sicurezza dei dati (2) 1. Un altro grosso problema, è caratterizzato dai Virus informatici e più in generale dai Malware. Malware: è un termine che deriva dalla contrazione delle parole Malicious Software. In questa categoria rientrano diversi tipi di programmi tra cui: 1. Spyware: programmi che si inseriscono nel sistema e permettono ad altri utenti di spiare i nostri dati. 2. Trojan horse: programmi che entrano nel sistema al fine di consentire ad altri utenti di accedere al nostro PC come se fossero loro gli utilizzatori (quindi allo scopo di prenderne il controllo). 3. Virus: programmi che si inseriscono nel sistema allo scopo di danneggiare i dati ed i programmi dell utente.

74 75 La sicurezza dei dati (3) 1. Virus: si tratta di un programma che si inserisce all interno del computer all insaputa dell utente, si replica con tutti i mezzi a disposizione e crea disagi (cancellazione di dati, programmi e malfunzionamenti vari) all utilizzatore. Contro tali programmi, sono stati sviluppati altri programmi, i cosiddetti Anti-virus, che intercettano ed eliminano i Virus, quando è possibile. Per i programmi Anti-virus si rende necessario un aggiornamento quasi giornaliero, dato che ogni giorno vengono sviluppate decine di nuovi virus.

75 76 La Privacy o riservatezza dei dati Il diritto alla riservatezza (privacy) è tutelato dalla legge anche per ciò che riguarda l uso dei sistemi informatici e di Internet riguardo al trattamento di dati sensibili. La memorizzazione dei dati personali nel computer e la trasmissione di questi ad altri computer non garantisce l individuo sulla riservatezza del trattamento di queste informazioni.

76 77 La Privacy o riservatezza dei dati In tal senso ha fatto strada la legge 675/96, che garantisce il diritto alla riservatezza dei dati (privacy) e impedisce che i nostri dati personali possano essere utilizzati per fini diversi da quelli da noi concessi, dandoci anche la possibilità di richiederne la cancellazione. Sempre in questa direzione è arrivato ultimamente il Decreto Legislativo 196/2003, un testo unico sull argomento che ha semplificato notevolmente la legislazione in materia.

77 Le Reti di Calcolatori e Internet

78 79 Rete di computer Due o più computer in grado di comunicare e condividere risorse Hardware e Software. Esempi: stampare un documento su una stampante remota. accedere ad un file situato su un computer remoto.

79 80 Rete di computer (2) Architetture di rete: Client / Server Peer-to-peer Nelle reti Client / Server, esiste una assegnazione rigida dei compiti ai PC, che svolgono quindi una specifica funzione. Nelle reti Peer-to-peer, non esistono vincoli riguardo alla funzione svolta da un PC, che può essere Client o Server a seconda dell utilizzo momentaneo.

80 81 Rete di computer (3) Un ruolo fondamentale per il funzionamento della rete è svolto dal protocollo di comunicazione. Il protocollo di comunicazione è l insieme delle regole che ciascun PC deve rispettare al fine di poter effettuare una comunicazione con gli altri PC della rete. In pratica, la complessità delle funzioni da svolgere per effettuare la comunicazione tra PC in rete è tale da preferire una scomposizione in sotto-problemi che conducono allo sviluppo e all utilizzo di più protocolli.

81 Classificazione delle reti 82 Una possibile classificazione delle reti viene fatta in base all estensione: Rete Locale (LAN: Local Area Network) collega computer posti a breve distanza tra loro senza attraversare suolo pubblico Rete Metropolitana (MAN: Metropolitan Area Network) collega computer posti in un area di qualche decina di chilometri, tipicamente su area cittadina o metropolitana Rete Geografica (WAN: Wide Area Network) collega computer geograficamente remoti, cioè distanti centinaia o migliaia di chilometri

Il sistema di elaborazione Hardware e software

Il sistema di elaborazione Hardware e software Il sistema di elaborazione Hardware e software A. Lorenzi M. Govoni TECNOLOGIE INFORMATICHE. Release 2.0 Atlas Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche

Dettagli

Esercitazione per esame Ecdl - 1 modulo

Esercitazione per esame Ecdl - 1 modulo Esercitazione per esame Ecdl - 1 modulo Nome:... Cognome... Telefono... 1. Il millennium bug è: % Un problema hardware di tutti i computer al cambio del millennio % Un problema del software di tutti i

Dettagli

Componenti di base di un computer

Componenti di base di un computer Componenti di base di un computer Architettura Von Neumann, 1952 Unità di INPUT UNITA CENTRALE DI ELABORAZIONE (CPU) MEMORIA CENTRALE Unità di OUTPUT MEMORIE DI MASSA PERIFERICHE DI INPUT/OUTPUT (I/O)

Dettagli

Componenti del Sistema di Elaborazione

Componenti del Sistema di Elaborazione Componenti del Sistema di Elaborazione Il Sistema di Elaborazione Monitor Tastiera Processore Memoria Centrale (Programmi + Dati) Memorie di massa Altre periferiche Rete Rete a.a. 2002-03 L. Borrelli 2

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base delle tecnologie ICT

Modulo 1 Concetti di base delle tecnologie ICT Modulo 1 Concetti di base delle tecnologie ICT Tipi di Personal Computer Mainframe Network Computer (Server) Personal Desktop/Portatili digital Assistant (PDA) 2/45 Confronto fra PC Classe Mainframe Server

Dettagli

Il termine informatica deriva dall unione di due parole: informazione e automatica. Il P.C.

Il termine informatica deriva dall unione di due parole: informazione e automatica. Il P.C. Il termine informatica deriva dall unione di due parole: informazione e automatica. Il P.C. Hardware: parte fisica, cioè l insieme di tutte le componenti fisiche, meccaniche, elettriche e ottiche, necessarie

Dettagli

Il sistema di elaborazione

Il sistema di elaborazione Il sistema di elaborazione Hardware e software Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche parti software: componenti logiche i dati da trattare le correlazioni

Dettagli

Conoscere il computer ed il software di base. Concetti base dell ICT TIPI DI COMPUTER. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it.

Conoscere il computer ed il software di base. Concetti base dell ICT TIPI DI COMPUTER. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it. Concetti base dell ICT Conoscere il computer ed il software di base Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it Fase 1 Information technology Computer Tecnologia utilizzata per la realizzazione

Dettagli

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer MONIA MONTANARI Appunti di Trattamento Testi Capitolo 1 Il Computer 1. Introduzione La parola informatica indica la scienza che rileva ed elabora l informazione, infatti : Informatica Informazione Automatica

Dettagli

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di:

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: Il Computer Cos'è il computer? Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: INFORMATICA = INFORmazione automatica E' la scienza che si occupa del trattamento automatico delle informazioni.

Dettagli

Concetti fondamentali della Tecnologia Dell informazione Parte prima

Concetti fondamentali della Tecnologia Dell informazione Parte prima Concetti fondamentali della Tecnologia Dell informazione Parte prima 1 Concetti di base della tecnologia dell Informazione Nel corso degli ultimi anni la diffusione dell Information and Communication Technology

Dettagli

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte, mentre ci sono più risposte corrette per le domande con

Dettagli

Modello del Computer. Componenti del Computer. Architettura di Von Neumann. Prof.ssa E. Gentile. a.a. 2011-2012

Modello del Computer. Componenti del Computer. Architettura di Von Neumann. Prof.ssa E. Gentile. a.a. 2011-2012 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Informazione Editoriale, Pubblica e Sociale Modello del Computer Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Componenti del Computer Unità centrale di elaborazione Memoria

Dettagli

L hardware. del Personal computer. Il Personal computer. Il Personal computer. Il Personal computer. Il Personal computer.

L hardware. del Personal computer. Il Personal computer. Il Personal computer. Il Personal computer. Il Personal computer. Il Personal computer L hardware del Personal computer 2004 Roberto Bisceglia http://www.itchiavari.org/ict Il personal computer è una macchina, costituita principalmente da circuiti elettronici, in grado

Dettagli

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI Il CASE o CABINET è il contenitore in cui vengono montati la scheda scheda madre, uno o più dischi rigidi, la scheda video, la scheda audio e tutti gli altri dispositivi hardware necessari per il funzionamento.

Dettagli

Struttura del Corso. Corso Integrato di Informatica e Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Sistemi di Elaborazione delle Informazioni.

Struttura del Corso. Corso Integrato di Informatica e Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Corso Integrato di Informatica e Sistemi di Elaborazione delle Informazioni Marco Falda Dipartimento di Ingegneria dell Informazione tel. 049 827 7918 marco.falda@unipd.it Corso di 35 ore: Struttura del

Dettagli

Il Personal Computer. Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare. www.vincenzocalabro.it 1

Il Personal Computer. Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare. www.vincenzocalabro.it 1 Il Personal Computer Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare www.vincenzocalabro.it 1 Cos è Il Personal Computer è un elaboratore di informazioni utilizzato da un singolo utente. Le informazioni

Dettagli

CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012

CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012 CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012 COS È L INFORMATICA? Il termine informatica proviene dalla lingua francese, esattamente da INFORmation electronique ou automatique ; tale termine intende che

Dettagli

Elementi di Informatica. Hardware

Elementi di Informatica. Hardware Elementi di Informatica Hardware Scopo della lezione Introduzione alle tecnologie ICT L'hardware Il processore La memoria Tipologie di computer Personal computer Notebook/Laptop Palmare Console da gioco

Dettagli

8. Quali delle seguenti affermazioni sono corrette? Il computer è: Preciso Veloce Intelligente Creativo

8. Quali delle seguenti affermazioni sono corrette? Il computer è: Preciso Veloce Intelligente Creativo Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte, mentre ci sono più risposte corrette per le domande con il simbolo 1. Quale tra le seguenti non è una periferica

Dettagli

Università degli studi di Napoli Federico II

Università degli studi di Napoli Federico II Università degli studi di Napoli Federico II Facoltà di Sociologia Corso di Laurea in culture digitali e della comunicazione Corso di Elementi di informatica e web Test ingresso per il bilancio delle competenze

Dettagli

Corso di Informatica Generale Esempi di domande.

Corso di Informatica Generale Esempi di domande. Il materiale contenuto in questo documento è utilizzabile unicamente per la preparazione dell esame di Informatica. Non ne può essere fatto altro uso. Corso di Informatica Generale Esempi di domande. 1.

Dettagli

INFORMATICA DI BASE CLASSE PRIMA Prof. Eandi Danilo www.da80ea.altervista.org INFORMATICA DI BASE

INFORMATICA DI BASE CLASSE PRIMA Prof. Eandi Danilo www.da80ea.altervista.org INFORMATICA DI BASE INFORMATICA DI BASE CHE COSA È UN COMPUTER Un computer è un elaboratore elettronico, cioè una macchina elettronica programmabile in grado di eseguire automaticamente operazioni logico-aritmetiche sui dati

Dettagli

ARCHITETTURA DELL ELABORATORE

ARCHITETTURA DELL ELABORATORE 1 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ANGIOY ARCHITETTURA DELL ELABORATORE Prof. G. Ciaschetti 1. Tipi di computer Nella vita di tutti giorni, abbiamo a che fare con tanti tipi di computer, da piccoli o piccolissimi

Dettagli

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte 1. Quale delle seguenti affermazioni è corretta? Nella trasmissione a commutazione di pacchetto: Sulla stessa linea

Dettagli

Per definizione l hardware di un computer è l insieme dei pezzi materiali che lo compongono.

Per definizione l hardware di un computer è l insieme dei pezzi materiali che lo compongono. Lezione 3 Hardware Hardware Per definizione l hardware di un computer è l insieme dei pezzi materiali che lo compongono. Esistono vari tipi di computer: Notebook: sono i computer portatili. Mainframe:

Dettagli

I componenti di un PC

I componenti di un PC I componenti di un PC Queste componenti sono fondamentali per poter fare un utilizzo desktop di un Personal Computer scheda madre (2) processore (2) RAM (2) ROM (3) (scheda) video (3) (scheda) audio (3)

Dettagli

Programma del corso. Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori

Programma del corso. Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori Programma del corso Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori Architettura di Von Neumann Memorie secondarie Dette anche Memoria

Dettagli

La società dell informazione. La tecnologia dell informazione. Informatica

La società dell informazione. La tecnologia dell informazione. Informatica La società dell informazione Sapersi orientare nell eccesso di informazione Avere criteri, strumenti, modelli di interpretazione consapevole dei mass-media audiovisivi Adeguare la propria pratica comunicativa

Dettagli

MODULO 1. Testo 1.01. 1. Quale tra le seguenti non è una periferica di input? % Scanner % Digitalizzatore vocale % Sintetizzatore vocale % Mouse

MODULO 1. Testo 1.01. 1. Quale tra le seguenti non è una periferica di input? % Scanner % Digitalizzatore vocale % Sintetizzatore vocale % Mouse 1 MODULO 1 Testo 1.01 1. Quale tra le seguenti non è una periferica di input? % Scanner % Digitalizzatore vocale % Sintetizzatore vocale % Mouse 2. L unità di input è: % Un dispositivo hardware per immettere

Dettagli

Francia dalla contrazione delle parole INFORmazione e automatica. Elaborazione e trattamento automatico delle informazioni INFORMATICA

Francia dalla contrazione delle parole INFORmazione e automatica. Elaborazione e trattamento automatico delle informazioni INFORMATICA INFORMATICA La parola INFORMATICA indica l insieme delle discipline e delle tecniche che permettono la trattazione automatica delle informazioni che sono alla base delle nostre conoscenze e delle loro

Dettagli

Informatica. Nozioni di hardware. Componenti essenziali della struttura interna di un PC. docente: Ilaria Venturini. Disco rigido.

Informatica. Nozioni di hardware. Componenti essenziali della struttura interna di un PC. docente: Ilaria Venturini. Disco rigido. Informatica II Nozioni di hardware docente: Ilaria Venturini Componenti essenziali della struttura interna di un PC Porte Disco rigido CPU scheda video memorie scheda audio bus 1 Struttura hardware dell

Dettagli

IL COMPUTER APPUNTI PER LEZIONI NELLE 3 CLASSI LA MACCHINA DELLA 3 RIVOLUZIONE INDUSTRIALE. A CURA DEL Prof. Giuseppe Capuano

IL COMPUTER APPUNTI PER LEZIONI NELLE 3 CLASSI LA MACCHINA DELLA 3 RIVOLUZIONE INDUSTRIALE. A CURA DEL Prof. Giuseppe Capuano IL COMPUTER LA MACCHINA DELLA 3 RIVOLUZIONE INDUSTRIALE APPUNTI PER LEZIONI NELLE 3 CLASSI A CURA DEL Prof. Giuseppe Capuano LA TRASMISSIONE IN BINARIO I computer hanno un loro modo di rappresentare i

Dettagli

Foglio1 CAD. Case. Case. Dentro il case... Computer. Crittografia riguarda. Desktop publishing

Foglio1 CAD. Case. Case. Dentro il case... Computer. Crittografia riguarda. Desktop publishing CAD Case Case. Dentro il case... Computer Crittografia riguarda Desktop publishing Diritti d'autore sono dovuti Dispositivi di input Dispositivi di output DPI Le fasi dell'attività di Firmware Hardware

Dettagli

Il Computer (Sistema per l Elaborazione delle Informazioni o calcolatore elettronico) è un

Il Computer (Sistema per l Elaborazione delle Informazioni o calcolatore elettronico) è un Pagina 18 di 47 2. Analisi delle componenti hardware di un computer 2.1 L hardware 2.1.1 Componenti principali di un computer L Informatica (da Informazione + Automatica) è la disciplina che studia la

Dettagli

- Libro di Testo ECDL Open il manuale Syllabus 4.0 Ed. Apogeo. - Lucidi...riassuntivi! - Io ;) paolo.moschini@lugpiacenza.org

- Libro di Testo ECDL Open il manuale Syllabus 4.0 Ed. Apogeo. - Lucidi...riassuntivi! - Io ;) paolo.moschini@lugpiacenza.org ECDL Open Materiale e riferimenti - Libro di Testo ECDL Open il manuale Syllabus 4.0 Ed. Apogeo - Lucidi...riassuntivi! - Io ;) paolo.moschini@lugpiacenza.org ECDL-Modulo-1-Parte-1 Concetti di base della

Dettagli

Dispensa di Fondamenti di Informatica. Architettura di un calcolatore

Dispensa di Fondamenti di Informatica. Architettura di un calcolatore Dispensa di Fondamenti di Informatica Architettura di un calcolatore Hardware e software La prima decomposizione di un calcolatore è relativa ai seguenti macro-componenti hardware la struttura fisica del

Dettagli

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN MODULO 1 Testo 1.03 1. In una istruzione, un operando è: % Il dato su cui operare % L indirizzo di memoria di un dato su cui operare % Il tipo di operazione da eseguire % Il risultato di una istruzione

Dettagli

Fondamenti di Informatica T [A-K]

Fondamenti di Informatica T [A-K] Fondamenti di Informatica T [A-K] Prof. Jorge E. Fernandez A.A. 2013-2014 Programma del corso Introduzione alla programmazione e architettura del sistema di calcolo Utilizzo in modalità console del sistema

Dettagli

1. Convertire il seguente numero decimale nella sua rappresentazione binaria, scrivendo i passaggi: 299 10

1. Convertire il seguente numero decimale nella sua rappresentazione binaria, scrivendo i passaggi: 299 10 Corso di Informatica Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Lauree triennali Esempi di domande Ogni domanda a risposta multipla ha una e una sola risposta corretta. Tutti gli esercizi devono essere

Dettagli

In ingegneria elettronica e informatica con il termine hardware si indica la parte fisica di un computer, ovvero tutte quelle parti elettroniche,

In ingegneria elettronica e informatica con il termine hardware si indica la parte fisica di un computer, ovvero tutte quelle parti elettroniche, In ingegneria elettronica e informatica con il termine hardware si indica la parte fisica di un computer, ovvero tutte quelle parti elettroniche, elettriche, meccaniche, magnetiche, ottiche che ne consentono

Dettagli

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante CONOSCENZE DI INFORMATICA 1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante 2) Una memoria in sola lettura con la particolarità di essere cancellata in particolari condizioni è detta:

Dettagli

Architettura di un PC

Architettura di un PC Architettura di un PC Hardware Insieme di circuiti elettronici ed elettromeccanici che costituiscono un calcolatore Architettura Combinazione delle funzionalità operative delle singole unità hardware del

Dettagli

I dischi ottici. Fondamenti di Informatica -- Rossano Gaeta 43

I dischi ottici. Fondamenti di Informatica -- Rossano Gaeta 43 I dischi ottici Le tecnologie dei dischi ottici sono completamente differenti e sono basate sull'uso di raggi laser Il raggio laser è un particolare tipo di raggio luminoso estremamente focalizzato che

Dettagli

Il computer e i suoi sottosistemi

Il computer e i suoi sottosistemi pag.1 Il primo approccio al COMPUTER è 'a scatola nera'. Individuiamo quindi: SCOPO Elaborare informazioni. Eseguire istruzioni INGRESSI Dati da elaborare. Istruzioni USCITE Dati elaborati SCHEMA A BLOCCHI:

Dettagli

SOMMARIO. La CPU I dispositivi iti i di memorizzazione Le periferiche di Input/Output. a Montagn Maria

SOMMARIO. La CPU I dispositivi iti i di memorizzazione Le periferiche di Input/Output. a Montagn Maria Parte 4: HARDWARE SOMMARIO La CPU I dispositivi iti i di memorizzazione i Le periferiche di Input/Output na a Montagn Maria LA CPU CPU: Central Processing Unit. L unità centrale di processo si occupa dell

Dettagli

MODULO 1. Testo 1.02. 1. Quale tra le seguenti è una unità di output? % Touchpad % Track ball % Scanner % Sintetizzatore vocale

MODULO 1. Testo 1.02. 1. Quale tra le seguenti è una unità di output? % Touchpad % Track ball % Scanner % Sintetizzatore vocale MODULO 1 Testo 1.02 1. Quale tra le seguenti è una unità di output? % Touchpad % Track ball % Scanner % Sintetizzatore vocale 2. Come possono essere classificati in modo corretto i componenti fisici e

Dettagli

Elaboratore Elettronico. Elementi di Informatica. Tipologie Storiche di Elaboratori. Tipologie Attuali di Elaboratori. Componenti di un Elaboratore

Elaboratore Elettronico. Elementi di Informatica. Tipologie Storiche di Elaboratori. Tipologie Attuali di Elaboratori. Componenti di un Elaboratore Elaboratore Elettronico Università degli Studi di Udine Facoltà di Ingegneria CORSO DI LAUREA IN SCIENZE dell ARCHITETTURA Elementi di Informatica Architettura dell Elaboratore D. Gubiani Un elaboratore

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Marco Falda Dipartimento di Ingegneria dell Informazione tel. 049 827 7918 marco.falda@unipd.

Corso di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Marco Falda Dipartimento di Ingegneria dell Informazione tel. 049 827 7918 marco.falda@unipd. Corso di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni Marco Falda Dipartimento di Ingegneria dell Informazione tel. 049 827 7918 marco.falda@unipd.it Sistemi di Elaborazione delle Informazioni Rappresentazione

Dettagli

Anatomia e fisiologia del computer: l architettura del calcolatore

Anatomia e fisiologia del computer: l architettura del calcolatore Corso di Laurea Ingegneria Civile Fondamenti di Informatica Dispensa 01 Anatomia e fisiologia del computer: l architettura del calcolatore Marzo 2009 L architettura del calcolatore 1 Nota bene Alcune parti

Dettagli

Hardware. Il computer è una macchina programmabile, cioè può essere istruita ad eseguire compiti differenti.

Hardware. Il computer è una macchina programmabile, cioè può essere istruita ad eseguire compiti differenti. Hardware Che cos è un computer Hardware dei personal computer (pc) Perché il binario? La memoria del computer Il processore Gestione dell input/output Hardware Software Il computer è una macchina programmabile,

Dettagli

Programmazione. Dipartimento di Matematica. Ing. Cristiano Gregnanin. 25 febbraio 2015. Corso di laurea in Matematica

Programmazione. Dipartimento di Matematica. Ing. Cristiano Gregnanin. 25 febbraio 2015. Corso di laurea in Matematica Programmazione Dipartimento di Matematica Ing. Cristiano Gregnanin Corso di laurea in Matematica 25 febbraio 2015 1 / 42 INFORMATICA Varie definizioni: Scienza degli elaboratori elettronici (Computer Science)

Dettagli

SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI

SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI Prof. Andrea Borghesan venus.unive.it/borg borg@unive.it Ricevimento: martedì, 12.00-13.00. Dip. Di Matematica Modalità esame: scritto + tesina facoltativa 1

Dettagli

Lo schema funzionale di un PC corrisponde ancora oggi a quello della macchina di Von Neumann

Lo schema funzionale di un PC corrisponde ancora oggi a quello della macchina di Von Neumann Lo schema funzionale di un PC corrisponde ancora oggi a quello della macchina di Von Neumann MA lo sviluppo della tecnologia e del software ha permesso la realizzazione di computer sempre più veloci e

Dettagli

Termini che è necessario capire:

Termini che è necessario capire: Per iniziare 1........................................ Termini che è necessario capire: Hardware Software Information Technology (IT) Mainframe Laptop computer Unità centrale di elaborazione (CPU) Hard

Dettagli

Architettura di un computer

Architettura di un computer Architettura di un computer Modulo di Informatica Dott.sa Sara Zuppiroli A.A. 2012-2013 Modulo di Informatica () Architettura A.A. 2012-2013 1 / 36 La tecnologia Cerchiamo di capire alcuni concetti su

Dettagli

L ECDL a Scuola. 2010 Prof. Giuseppe Rizzo

L ECDL a Scuola. 2010 Prof. Giuseppe Rizzo L ECDL a Scuola 2010 Prof. Giuseppe Rizzo 1 Programma del corso Modulo 1 Teoria e Concetti dell I.C.T. Modulo 2 Gestione di Files e cartelle Modulo 3 Videoscrittura Con Word Modulo 6 Presentazioni con

Dettagli

+ TELEMATICA = TELEcomunicazioni + informatica Informatica applicata alle telecomunicazioni

+ TELEMATICA = TELEcomunicazioni + informatica Informatica applicata alle telecomunicazioni Cosa è l I.C.T I.T. (Information Technology) significa INFORMATICA = INFORMazione + automatica Scienza per la gestione delle informazioni in modo automatico, cioè attraverso il computer + TELEMATICA =

Dettagli

1 Il computer. Il computer è un elaboratore dati. Home

1 Il computer. Il computer è un elaboratore dati. Home 1 Il computer Il computer è un elaboratore dati 2 Il computer Il computer è un apparecchiatura elettronica che riceve dati e che, dopo averli elaborati, restituisce altri dati. I dati possono essere: numeri,

Dettagli

Corso di Informatica. ASP G. Mazzini 2004-05

Corso di Informatica. ASP G. Mazzini 2004-05 Corso di Informatica ASP G. Mazzini 2004-05 Hardware, software, information technology Qual è il significato del termine informatica? E' la scienza che si propone di raccogliere, organizzare, conservare

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2012-2013 QUADERNO DI INFORMATICA

ANNO SCOLASTICO 2012-2013 QUADERNO DI INFORMATICA ANNO SCOLASTICO 2012-2013 QUADERNO DI INFORMATICA L INFORMAZIONE L informazione è un concetto (legato, ma indipendente dal codice usato). Non riguarda solo interazioni umane. L informazione analizza il

Dettagli

Architettura di un calcolatore

Architettura di un calcolatore Architettura di un calcolatore Appunti di Antonio BERNARDO Corso di Informatica di base A. Bernardo, Informatica di base 1 1 Compiti del computer Elaborazione di dati Memorizzazione di dati Scambio di

Dettagli

I dispositivi di Input e Output

I dispositivi di Input e Output Input - Output I dispositivi di Input e Output La comunicazione tra il calcolatore e l ambiente in cui esso è immerso avviene attraverso dispositivi che traducono i dati digitali in segnali compatibili

Dettagli

Liceo Scientifico G. Galilei Trebisacce Anno Scolastico 2011-2012

Liceo Scientifico G. Galilei Trebisacce Anno Scolastico 2011-2012 Liceo Scientifico G. Galilei Trebisacce Anno Scolastico 2011-2012 INFORMATICA: Hardware e Software Alunno: Classe: 1 C 08 novembre 2011 prof. Mimmo Corrado Effettua i seguenti calcoli nel sistema binario:

Dettagli

Modulo 1 Test di verifica. Concetti teorici di base delle T.I.C.

Modulo 1 Test di verifica. Concetti teorici di base delle T.I.C. Modulo 1 Test di verifica Concetti teorici di base delle T.I.C. Test n. 1 Quali tra le seguenti non sono memorie di massa? CDROM Hard disk RAM Floppy disk Cache Test n. 1 Quali tra le seguenti non sono

Dettagli

Tecnologie Informatiche n 3 LE MEMORIE

Tecnologie Informatiche n 3 LE MEMORIE LE MEMORIE La memoria è la parte del computer destinata a conservare informazioni per un certo periodo di tempo. Le memorie si dividono in Memorie principali o centrali Sono anche dette memorie veloci

Dettagli

Componenti dell elaboratore

Componenti dell elaboratore L hardware del PC Componenti dell elaboratore Hardware Parte fisica del sistema Dispositivi fisici Software Parte logica del sistema Programmi e dati 2 Hardware dell elaboratore 3 L'architettura del calcolatore

Dettagli

I.T.I.S. L. da Vinci I.C. Miramare A. Di Duccio. Progetto La Cartella del Futuro

I.T.I.S. L. da Vinci I.C. Miramare A. Di Duccio. Progetto La Cartella del Futuro ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Leonardo da Vinci Via Ada Negri 34-47923 Rimini tel. 0541/384211-384159 e-mail: RNTF010004@istruzione.it I.T.I.S. L. da Vinci I.C. Miramare A. Di Duccio Progetto La

Dettagli

Abilità Informatiche. Architettura di un elaboratore. Lezione 1

Abilità Informatiche. Architettura di un elaboratore. Lezione 1 Abilità Informatiche Architettura di un elaboratore Lezione 1 Computer, un po di storia. Gli albori dell'era informatica (anni quaranta) una specie di macchina per fare i conti superveloce, la naturale

Dettagli

INFORMATICA. By CONVERTINI Francesco

INFORMATICA. By CONVERTINI Francesco INFORMATICA By CONVERTINI Francesco Informatica = informazione automatica È una scienza preesistente all elaboratore e consiste nella ricerca di METODI per elaborare automaticamente le informazioni ed

Dettagli

MODULO 01. Come è fatto un computer

MODULO 01. Come è fatto un computer MODULO 01 Come è fatto un computer MODULO 01 Unità didattica 03 Conosciamo i tipi di computer e le periferiche In questa lezione impareremo: a conoscere le periferiche di input e di output, cioè gli strumenti

Dettagli

Modulo 1 ECDL Concetti di base delle tecnologie ICT

Modulo 1 ECDL Concetti di base delle tecnologie ICT Modulo 1 ECDL Concetti di base delle tecnologie ICT Syllabus 1.1 Concetti generali 1.1.1 Hardware/software/tecnologia dell informazione 1.1.2 Tipi di computer 1.1.3 Componenti principali di un P.C. 1.1.4

Dettagli

Centro Iniziative Sociali Municipio III

Centro Iniziative Sociali Municipio III Centro Iniziative Sociali Municipio III C.I.S Municipio III Corso di informatca Roberto Borgheresi C ORSO BASE DI I NFORMATICA Centro Iniziative Sociali Municipio III Coordinatore: Roberto Borgheresi Insegnanti:

Dettagli

Le Memorie. Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16

Le Memorie. Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16 Le Memorie Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16 Memorie Memoria Principale (centrale) Si accede direttamente dalla CPU non permanente Memoria Secondaria (di massa) Si accede tramite il sottosistema di input/output

Dettagli

Il notebook HP 630 è basato sul microprocessore Intel Celeron Dual Core B800 con frequenza di clock a 1,50 GHz e 2 MB di cache L3.

Il notebook HP 630 è basato sul microprocessore Intel Celeron Dual Core B800 con frequenza di clock a 1,50 GHz e 2 MB di cache L3. Il notebook HP 630 è basato sul microprocessore Intel Celeron Dual Core B800 con frequenza di clock a 1,50 GHz e 2 MB di cache L3. Dispone di 2 GB di memoria SODIMM DDR3 a 1066 MHz espandibile fino ad

Dettagli

Concetti base di informatica

Concetti base di informatica Concetti base di informatica Processo e algoritmo Con tale termine si intende indicare l'attività di esecuzione di un compito o algoritmo. La ricetta di una pietanza rappresenta l'algoritmo da seguire

Dettagli

Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione (TIC) Modulo 3: Architettura e componenti di un calcolatore

Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione (TIC) Modulo 3: Architettura e componenti di un calcolatore Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione (TIC) Modulo 3: Architettura e componenti di un calcolatore Calcolatore: il calcolatore dal termine inglese computer è una macchina da calcolo in grado

Dettagli

Laboratorio di Informatica Corso di Laurea in Matematica A.A. 2007/2008

Laboratorio di Informatica Corso di Laurea in Matematica A.A. 2007/2008 Laboratorio di Informatica Corso di Laurea in Matematica A.A. 2007/2008 Dott. Davide Di Ruscio Dipartimento di Informatica Università degli Studi di L Aquila Lezione del 30/11/07 Sommario Concetti fondamentali

Dettagli

Concetti Teorici di Base sull informatica

Concetti Teorici di Base sull informatica Concetti Teorici di Base sull informatica INFORMATICA: È la scienza che studia l informazione e l elaborazione dei dati e il loro trattamento automatico mediante gli elaboratori elettronici. PROGRAMMA:

Dettagli

Software. Hardware. Hardware. Concetti di base della tecnologia dell Informazione

Software. Hardware. Hardware. Concetti di base della tecnologia dell Informazione 1 2 Hardware Concetti di base della tecnologia dell Informazione Le componenti materiali del computer prendono il nome di hardware. L'aggettivo inglese "hard" significa duro, rigido, e la parola "ware"

Dettagli

Fondamenti di Informatica

Fondamenti di Informatica Dip. di Scienze Umane e Sociali paolo.cazzaniga@unibg.it Outline 1 Introduzione 2 Corso di Testo di riferimento: M. Lazzari et al., umanistica, McGraw-Hill, 2014 (capitoli 1,2,3,4,5,7,8,9,11) www.ateneonline.it/lazzari2e

Dettagli

Ripasso dei concetti principali acquisiti negli anni scolastici precedenti.

Ripasso dei concetti principali acquisiti negli anni scolastici precedenti. Ripasso dei concetti principali acquisiti negli anni scolastici precedenti. Sono prerequisiti per capire il Sistema Operativo. In particolare: struttura interna/componenti base computer CPU, memoria centrale

Dettagli

Concetti generali CENNI STORICI

Concetti generali CENNI STORICI Concetti generali CENNI STORICI Anni 40: computer grandi quanto stanze, riscaldamento eccessivo, poco affidabili. Anni 50: transistor su silicio, computer più piccoli, meno consumi, meno costosi. Anni

Dettagli

Corso di Informatica I Prof. Giovanni Giuffrida

Corso di Informatica I Prof. Giovanni Giuffrida Corso di Informatica I Prof. Giovanni Giuffrida MODULO 2 ARCHITETTURA DEI CALCOLATORI COMPONENTI HARDWARE E LORO SCHEMA FUNZIONALE ARCHITETTURA DEI COMPUTER In un computer possiamo distinguere tre unità

Dettagli

PROGRAMMA di INFORMATICA E LABORATORIO Classi prime Servizi Commerciali (Grafica)

PROGRAMMA di INFORMATICA E LABORATORIO Classi prime Servizi Commerciali (Grafica) Istituto Kandinsky Anno Scolastico 2011-2012 PROGRAMMA di INFORMATICA E LABORATORIO Classi prime Servizi Commerciali (Grafica) INFORMAZIONE, DATI E LORO CODIFICA o Definizione di Informatica o Differenza

Dettagli

Esempio di Motherboard (Scheda Madre)

Esempio di Motherboard (Scheda Madre) 1:ISA slot 2:PCI slot 3:AGP slot 4:ATX power connector 5:Chipset 6:CPU socket 7:RAM slot 8:IDE connector 9:Floppy disk connector 10:Batteria 11:BIOS chip Esempio di Motherboard (Scheda Madre) La memoria

Dettagli

Test di informatica. 1504 QUALE TRA I DISPOSITIVI DI MEMORIA ELENCATI HA LA CAPACITÀ PIÙ ELEVATA? a) Floppy disk b) Cd-Rom c) DVD Risposta corretta:

Test di informatica. 1504 QUALE TRA I DISPOSITIVI DI MEMORIA ELENCATI HA LA CAPACITÀ PIÙ ELEVATA? a) Floppy disk b) Cd-Rom c) DVD Risposta corretta: Test di informatica 1501 QUAL È L'UNITÀ DI MISURA PER MISURARE LA CAPIENZA DELL'HARD DISK? a) Bit b) Kbyte c) Gigabyte 1502 CHE COS'È UN BYTE? a) Un insieme di 256 bit b) Un gruppo di 8 bit c) Un carattere

Dettagli

I dati all interno dei Computer

I dati all interno dei Computer I dati all interno dei Computer Nei sistemi elettronici digitali e nei computer in particolare, le informazioni vengono rappresentate in codice binario la cui lunghezza massima (misurata in bit ) dipende

Dettagli

Linguaggio e Architettura

Linguaggio e Architettura Parte 1 Linguaggio e Architettura IL LINGUAGGIO DELL INFORMATICA 1.1 1 Importante imparare il linguaggio dell informatica L uso Lusodella terminologia giusta è basilare per imparare una nuova disciplina

Dettagli

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14 Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14 Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro DISPENSA I.C.T. T POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14 Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro Dispensa INFORMATION TECHNOLOGY INDICE DEFINIZIONE... 3 TIPOLOGIE DI COMPUTER...

Dettagli

Fondamenti di Informatica

Fondamenti di Informatica Università degli Studi di Messina Ingegneria delle Tecnologie Industriali Docente: Ing. Mirko Guarnera 1 Approccio al corso Approccio IN OUT Visione Globale solo insieme alla programmazione 2 1 Contenuti

Dettagli

Termini che è necessario capire:

Termini che è necessario capire: 1........................................ Termini che è necessario capire: Hardware Software Information Technology (IT) Mainframe Laptop computer Unità centrale di elaborazione (CPU) Hard disk Supporti

Dettagli

SISTEMI DI ELABORAZIONE E RETI DI COMUNICAZIONE 11 2/001.0

SISTEMI DI ELABORAZIONE E RETI DI COMUNICAZIONE 11 2/001.0 SISTEMI DI ELABORAZIONE E RETI DI COMUNICAZIONE 11 2/001.0 HARDWARE TUTTI I COMPONENTI TANGIBILI DI UN ELABORATORE UNITÀ CENTRALE MEMORIE DI MASSA PERIFERICHE DI INPUT PERIFERICHE DI OUTPUT (Processore

Dettagli

INFORMATICA. Concetti generali e terminologia essenziale. di Roberta Molinari

INFORMATICA. Concetti generali e terminologia essenziale. di Roberta Molinari INFORMATICA Concetti generali e terminologia essenziale di Roberta Molinari 1 Cosa è l INFORMATICA? Il termine INFORMATICA deriva dalla fusione di INFORMAZIONE+AUTOMATICA Possiamo considerarla come la

Dettagli

Facoltà di Scienze Politiche Corso di Laurea in Scienze dell'amministrazione curriculum di base (Cl. 19)

Facoltà di Scienze Politiche Corso di Laurea in Scienze dell'amministrazione curriculum di base (Cl. 19) Facoltà di Scienze Politiche Corso di Laurea in Scienze dell'amministrazione curriculum di base (Cl. 19) Programma di Informatica Codice 37902 Prof. Camillo Bella camillo@camillobella.it camillobella@gmail.com

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI Informatica con esercitazioni Prof. Onofrio Greco Modulo 1 Concetti di base dell ICT Modulo 2 Uso del Computer e Gestione dei File Modulo

Dettagli

Il calcolatore. Struttura fondamentale dell elaboratore ed elementi di programmazione. L informazione digitale. Hardware e Software

Il calcolatore. Struttura fondamentale dell elaboratore ed elementi di programmazione. L informazione digitale. Hardware e Software Struttura fondamentale dell elaboratore ed elementi di programmazione Corso: Laboratorio Matematico-Informatico I Titolare del Corso: Nicoletta Del Buono Il calcolatore I calcolatori elettronici sono stati

Dettagli

ITG.-IPC. M.P. VITRUVIO

ITG.-IPC. M.P. VITRUVIO allegato A laboratorio multimediale E Programma Operativo Regionale 2007 IT161PO009 FESR Campania ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE ITG.-IPC. M.P. VITRUVIO Sede. Via D Annunzio n. 25 80053 Castellammare

Dettagli

ACER TABLET A500 32GB

ACER TABLET A500 32GB HARDWARE A PREZZI CONTENUTI ACER TABLET A500 32GB La mobilità e l innovazione hanno sempre fatto parte del DNA di Acer. Oggi trovano una nuova forma di espressione in Acer ICONIA TAB A500 concepito per

Dettagli

ECDL core - Modulo 1 Concetti di base dell ICT. Sez. 1.0 : Fondamenti Sez. 1.1 : Hardware

ECDL core - Modulo 1 Concetti di base dell ICT. Sez. 1.0 : Fondamenti Sez. 1.1 : Hardware ECDL core - Modulo 1 Concetti di base dell ICT Aggiornato al Syllabus 5.0 Sez. 1.0 : Fondamenti Sez. 1.1 : Hardware ECDL Core - Modulo 1 2010-2012 Francesco Sigona (si veda la nota a pag. 2) 1 NOTA DI

Dettagli