La stima del valore di costo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La stima del valore di costo"

Transcript

1 La stima del valore di costo 14.XI.2005 I costi del progetto Due sono i casi con produzioni di beni per progetto: un primo caso riguarda la produzione di beni intesa come promozione immobiliare un secondo caso riguarda la produzione intesa come costruzione Il primo caso contiene il secondo in una promozione immobiliare il costo di costruzione rappresenta una voce del costo totale di produzione immobiliare

2 Il costo di produzione Costi e soggetti Nella produzione edilizia la struttura dei costi assume forme diverse in funzione dei soggetti Imprenditore Promotore Costo totale di produzione Ctot I soggetti Imprenditore Costruttore Costo di costruzione Cc Il costo di produzione è dato dalla somma delle seguenti voci di costo: C P = Ca + C C + St + (Ou + Ccc) + I + Sc + Up dove: Ca: costo dell area Cc: costo di costruzione St: spese tecniche (di progettazione e di collaudo) Oneri concessori suddivisi in: Ou: oneri di urbanizzazione primaria e secondaria Ccc: contributo sul costo di costruzione I: interessi sul capitale finanziario Sc: spese di commercializzazione Up: utile dell imprenditore promotore

3 Il costo di costruzione Il costo di costruzione è parte del costo complessivo del processo di trasformazione e riguarda la sola componente edilizia di tale processo Il costo di costruzione deve prevedere la remunerazione dei costi variabili sostenuti dall imprenditore costruttore dei costi fissi che quest ultimo sostiene per gestire la propria attività imprenditoriale dell utile di impresa che remunera la sintesi dei fattori di produzione Procedimento e progetto La stima del valore di costo può avvenire attraverso: procedimenti sintetici procedimenti analitici La scelta del procedimento è legata: alla qualità e quantità di informazioni di cui disponiamo circa il progetto Livello di definizione progettuale Procedimento Obiettivo Progetto preliminare attività di ideazione Progetto esecutivo Sintetico Analitico Preventivo sommario CME

4 Il procedimento sintetico Il procedimento sintetico di stima del più probabile valore di costo è sviluppato in modo analogo alla stima del più probabile valore di mercato Nel caso si disponga di un data base di una certa ampiezza, sarà eventualmente possibile procedere all analisi dei dati e all analisi della distribuzione di frequenza cfr. principio di ordinarietà/principi dell estimo Nel caso si disponga di un numero modesto di casi, si potrà procedere alla stima attraverso un procedimento analogo a quello della scala dei prezzi noti i casi riferiti a produzioni di beni analoghi possono essere desunti direttamente da imprese di costruzione oppure tramite la più selezionata letteratura di settore La fonte del prezziario del Collegio di Milano Per stime di carattere sintetico una fonte di grande interesse è rappresentata dai volumi curati dal Collegio degli Ingegneri e Architetti di Milano Pubblicato da 14 anni, i volumi del Collegio forniscono una documentazione informativa sui costi delle opere compiute relative ad una serie di interventi di diversa destinazione I valori riportati nei prezziari devono essere considerati indicativi e utilizzati tenendo presente che particolari situazioni di mercato possono influire sui costi di costruzione Tuttavia, essi consento di formulare stime sommarie del più probabile valore di costo con sufficiente attendibilità

5 Un caso di applicazione Dobbiamo stimare il più probabile valore di costo di un edificio destinato a residenza da realizzarsi nella periferia di una città di media dimensione Il tipo di intervento previsto si distingue per i seguenti aspetti: si tratta di un intervento di nuova costruzione (siamo in una ZTO C del Piano regolatore) la densità prevista dal PRG è elevata il progetto è destinato ad una domanda capace di un investimento contenuto La formulazione di una stima orientativa Una volta posto il quesito di stima, posso verificare la disponibilità di casi relativi a progetti analoghi nell ambito del Prezziario specifico Prezzi Tipologie Edilizie, 2004, DEI Tipografia del Genio Civile Rilevo nel prezziario tre valori di costo che posso considerare relativi a beni analoghi a quello oggetto di stima

6 Primo caso: edificio di civile abitazione L intervento della durata 19 mesi- riguarda la costruzione di un edificio di 10 piani fuori terra, in cui è prevista la realizzazione di 2 negozi al piano terra, 2 uffici e 25 abitazioni ai piani superiori e due piani seminterrati (destinati a box auto e cantine) Primo caso: edificio di civile abitazione Il terreno su cui sorge l opera è di circa mq e di questi sono destinati a superficie verde Le principali caratteristiche quantitative dell edificio in progetto sono le seguenti: La superficie lorda di pavimento: mq Il volume totale: mc Il costo espresso secondo due parametrici tecnici è il seguente: /mq: 951,00 /mc: 198,00

7 I costi del primo caso Cod. Descrizione Costo in Euro Incidenza 1 Scavi e movimenti di terra ,50% 2 Sondaggi e diaframmi ,07% 3 Fondazioni ,17% 4 Strutture c.a. più trattamento a vista ,27% 5 Murature e tramezzi ,98% 6 Vespai, sottofondi e pavimenti ,25% 7 Opere in pietra ,30% 8 Rivestimenti e zoccolini ,12% 9 Intonaci e tinteggiature ,58% 10 Canne e fognature ,85% 11 Coibentazione ,95% 12 Impermeabilizzazioni e copertura ,20% 13 Opere e serramenti e lattonerie ,55% 14 Serramenti in legno ,54% 15 Impianto di riscaldamento/condizionamento ,56% 16 Impianto idrosanitario e sollevamento acque ,59% 17 Impianto elettrico ,34% 18 Impianto ascensori ,17% Costo Totale Costo a mq Costo a mc ,00% Secondo caso: edificio di civile abitazione industrializzato L intervento riguarda la costruzione di un edificio costituito da 4 piani di abitazione e un piano seminterrato nel quale sono ubicati gli ingressi principali, le cantine e parte dei box per autovetture oltre i servizi generali L edificio verrà costruito in 16 mesi

8 Secondo caso: edificio di civile abitazione industrializzato L edificio è realizzato con il sistema di prefabbricazione industrializzata ad alta affidabilità tecnologica Le principali caratteristiche quantitative del progetto sono le seguenti: La superficie lorda di pavimento: mq Il volume: mc Il costo espresso secondo due parametrici tecnici è il seguente: /mq: 494,00 /mc: 169,00 I costi del secondo caso Cod. Descrizione Costo in Euro Incidenza 1 Scavi e rinterri ,38% 2 Struttura prefabbricata in elevazione ,44% 3 Tavolati ,60% 4 Isolamenti sottofondi e pavimenti ,04% 5 Intonaci interni ed esterni ,35% 6 Canne fumarie e fognature ,59% 7 Rivestimenti e zoccolini ,64% 8 Carpentiere e lattonerie ,23% 9 Opere in legno e ferro ,56% 10 Impianto di riscaldamento ,61% 11 Impianto idrosanitario, gas e antincendio ,33% 12 Impianto elettrico ,89% 13 Impianto ascensori ,35% Costo Totale Costo a mq Costo a mc ,00%

9 Terzo caso: edificio residenziale pluripiano L intervento che sarà realizzato in 19 mesi - riguarda la costruzione di un edificio di 6 piani abitabili e un piano seminterrato nel quale sono sistemate le cantine (36) e i box (36) con il relativo corsello di manovra Terzo caso: edificio residenziale pluripiano Il terreno su cui sorge l opera è di mq, di cui da destinare a verde Le principali caratteristiche quantitative sono le seguenti: La superficie lorda di pavimento: mq Il volume: mc Il costo espresso secondo due parametrici tecnici è il seguente: /mq: 506,00 /mc: 153,00

10 I costi del terzo caso Cod. Descrizione Costo in Euro Incidenza 1 Scavi e rinterri ,75% 2 Opere in c.a ,37% 3 Vespai, sottofondi e pavimenti ,17% 4 Isolamenti e impermeabilizzazioni ,14% 5 Murature e tramezzi ,11% 6 Intonaci e rasature e tinteggiature ,41% 7 Canne e fognature ,94% 8 Rivestimenti e zoccolini ,38% 9 Coperture e lattonerie ,03% 10 Opere in legno e ferro ,76% 11 Impianto di riscaldamento ,24% 12 Impianto idrosanitario, antincendio e gas ,69% 13 Impianto elettrico ,06% 14 Impianto ascensori ,61% 15 Finitura di facciata ,33% 16 Opere in pietra ,02% Costo Totale Costo a mq Costo a mc ,00% La stima I tre casi considerati, riferiti a progetti analoghi a quello oggetto di stima, riportano valori convergenti sia con riferimento ai valori per metro quadro di SLP che ai valori riferiti al metro cubo La stima sommaria del più probabile valore di costo potrà essere effettuata con riferimento alla collocazione più appropriata nella scala dei valori noti costo /mq costo /mc costo totale in Caso Caso Caso

11 I limiti di impiego delle fonti E necessario verificare che le condizioni operative della produzione dei casi considerati siano analoghe a quelle in cui opererà l impresa nel nostro progetto Ad esempio, i limiti di validità delle stime del Collegio sono riportati a sinistra Zona climatica: Lombardia Località con altitudine inferiore ai 300 metri slm Terreno pianeggiante Assenza di manufatti nel terreno di intervento Precipitazioni atmosferiche massime 90 mm/h Falda acquifera inferiore al piano di posa dei plinti Normale accessibilità ai cantieri Progetto esecutivo e CME Il progetto esecutivo prevede la descrizione completa del progetto sotto il profilo Della forma: il progetto deve essere descritto nei suoi esiti attraverso gli opportuni elaborati grafici Della tecnologia: Il processo della sua realizzazione deve essere descritto in tutte le sue fasi attraverso il capitolato speciale Del suo valore di costo: Il suo costo deve essere precisato attraverso il Computo metrico estimativo Cfr. lezione sulla realizzazione delle opere pubbliche

12 Le fasi di realizzazione del CME Il CME procede a: descrivere le fasi di realizzazione del progetto misurare le quantità delle lavorazioni necessarie Stimare il prezzo di tali lavorazioni Stimare il costo totale dell opera E utile sottolineare come il CME rifletta la definizione proposta del criterio del valore di costo (cfr. aspetti economici del bene) Una formalizzazione del CME La stima del più probabile valore di costo ottenuto per via analitica può essere rappresentata sotto il profilo formale dalla formula di sinistra Il costo totale consiste nella somma dei prodotti delle quantità (Q) per i rispettivi prezzi unitari (Pu) di ciascuna lavorazione (i) Ct = n ( Q i P i ) i= 1 dove: Q i Quantità di ciascuna lavorazione P i Prezzo unitario di ciascuna lavorazione

13 La descrizione del processo edilizio La prima fase necessaria alla realizzazione del CME consiste nella descrizione del processo edilizio necessario alla realizzazione del progetto Le lavorazioni o opere compiute sono elencate secondo il loro sviluppo cronologico di cantiere Si comincia dalle lavorazioni necessarie alla predisposizione del cantiere (Opere provvisionali, Scavi, demolizioni, rimozioni e trasporti) Si conclude con le lavorazioni legate alle finiture (Opere metalliche, opere in PVC) Elenco base delle classi di lavorazioni: un esempio Le opere compiute sono classificate per gruppi omogenei Opere provvisionali Scavi demolizioni rimozioni e trasporti Malte e calcestruzzi Tariffe trasporto merci in conto terzi Solai Opere murarie di sottofondo Intonaci Rilievo fotogrammetrico Opere di consolidamento statico Opere di protezione termica e acustica Risananti e impermeabilizzanti Tetti opere da lattoniere Pavimenti, Rivestimenti ed opere in pietra Controsoffitti Opere da pittore Canne fumarie Opere metalliche Opere in legno e PVC Opere in vetro

14 Le lavorazioni di una classe: due esempi Ogni classe di opere compiute contiene lavorazioni specifiche Opere da pittore Preparazione dei sottofondi Tinteggiatura a calce, lavabile, a tempera, pittura minerale, smalti Rivestimenti plastici Verniciatura su legno Tappezzerie Opere metalliche Riparazioni Carpenteria metallica Infissi in ferro Infissi in alluminio Serrande e cancelli Porte e portoni

I costi del progetto 02.XI.2009. Valutazione economica del progetto Clasarch - Prof. E. Micelli - Aa 2009.10

I costi del progetto 02.XI.2009. Valutazione economica del progetto Clasarch - Prof. E. Micelli - Aa 2009.10 I costi del progetto 02.XI.2009 I costi del progetto Due sono i casi con produzioni di beni per progetto: un primo caso riguarda la produzione di beni intesa come promozione immobiliare un secondo caso

Dettagli

La stima sintetica del valore di costo

La stima sintetica del valore di costo Laboratorio di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Corso di Estimo a.a. 2007-08 Docente Renato Da Re Collaboratore: Barbara Bolognesi La stima sintetica del valore di costo Alcuni concetti fondamentali:

Dettagli

Il Computo Metrico Estimativo

Il Computo Metrico Estimativo Il Computo Metrico Estimativo 03.XII.2013 Progetto esecutivo e CME Il progetto esecutivo prevede la descrizione completa del progetto sotto il profilo Della forma: il progetto deve essere descritto nei

Dettagli

Le fonti per la stima. del valore di costo

Le fonti per la stima. del valore di costo Le fonti per la stima del valore di mercato e del valore di costo 03.XI.2010 Le fonti del mercato immobiliare Le fonti per la stima del valore di mercato sono di due tipologie: indirette tali fonti forniscono

Dettagli

Approfondimento 3 Un caso di stima sintetica del valore di costo

Approfondimento 3 Un caso di stima sintetica del valore di costo Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Approfondimento 3 Un caso di stima sintetica del valore di costo Prof. Coll. Renato Da Re Barbara Bolognesi Alcuni concetti

Dettagli

I costi del progetto 12.XI Corso di Estimo ACC - Prof. E. Micelli - Aa

I costi del progetto 12.XI Corso di Estimo ACC - Prof. E. Micelli - Aa I costi del progetto 12.XI.2013 I costi del progetto Due sono i casi con produzioni di beni per progetto: un primo caso riguarda la produzione di beni intesa come promozione immobiliare un secondo caso

Dettagli

La stima del valore di trasformazione. Esercitazione in classe

La stima del valore di trasformazione. Esercitazione in classe La stima del valore di trasformazione. Esercitazione in classe Il quesito di stima Il vostro committente, proprietario dell area edificabile, vi chiede di verificare la bontà dell offerta che gli è stata

Dettagli

Elementi di estimo di base per la fattibilità dei progetti

Elementi di estimo di base per la fattibilità dei progetti Elementi di estimo di base per la fattibilità dei progetti 30.X.2013 La metodologia estimativa La metodologia estimativa rappresenta l insieme delle tecniche e degli strumenti attraverso cui si formula

Dettagli

Le fasi per l elaborazione di un modello finanziario

Le fasi per l elaborazione di un modello finanziario Le fasi per l elaborazione di un modello finanziario 13.XI.2013 Il valore attuale netto: dai principi alle fasi operative Il Valore attuale netto di un progetto si calcola per mezzo di un modello finanziario

Dettagli

Procedimento sintetico per la stima del costo di costruzione. Venezia, 8 maggio 2014

Procedimento sintetico per la stima del costo di costruzione. Venezia, 8 maggio 2014 Procedimento sintetico per la stima del costo di costruzione Venezia, 8 maggio 2014 La stima sintetica del valore di costo La stima sintetica fornisce una previsione del costo di costruzione di un opera

Dettagli

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO MEDIO ORARIO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO MEDIO ORARIO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 INDICE ANALITICO AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO MEDIO ORARIO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 1. SCAVI E DEMOLIZIONI 11 1.1. Scavi 11 1.2. Demolizioni 14 1.3. Adempimenti

Dettagli

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 INDICE ANALITICO AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 1. SCAVI E DEMOLIZIONI 11 1.1. Scavi 11 1.2. Demolizioni 14 1.3. Adempimenti in materia

Dettagli

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 INDICE ANALITICO AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 1. SCAVI E DEMOLIZIONI 11 1.1. Scavi 11 1.2. Demolizioni 14 1.3. Adempimenti in materia

Dettagli

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 INDICE ANALITICO AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 1. SCAVI E DEMOLIZIONI 11 1.1. Scavi 11 1.2. Demolizioni 14 1.3. Adempimenti in materia

Dettagli

Il computo metrico estimativo

Il computo metrico estimativo Il computo metrico estimativo 15.XI.2005 Progetto esecutivo e CME Il progetto esecutivo prevede la descrizione completa del progetto sotto il profilo: della forma: il progetto deve essere descritto nei

Dettagli

La stima del valore di costo

La stima del valore di costo La stima del valore di costo Prof. Arch. ALESSIO D AURIA, PhD DIPARTIMENTO DI CONSERVAZIONE DEI BENI ARCHITETTONICI E AMBIENTALI aldauria@unina.it www.docenti.unina.it La stima dei costi in edilizia 1.

Dettagli

Procedimento sintetico di costo

Procedimento sintetico di costo Procedimento sintetico di costo La stima sintetica del valore di costo La stima sintetica fornisce una previsione del più probabile costo di costruzione di un opera fondata sul confronto dell opera da

Dettagli

Stima di un vecchio fabbricato da ristrutturare, a uso residenziale, ubicato in zona storica nella città di Mantova

Stima di un vecchio fabbricato da ristrutturare, a uso residenziale, ubicato in zona storica nella città di Mantova Caso 0 Copyright 2004 The Companies srl Stima di un vecchio fabbricato da ristrutturare, a uso residenziale, ubicato in zona storica nella città di Mantova Indice Conferimento dell incarico e quesito di

Dettagli

Singoli capitoli CPN Edilizia

Singoli capitoli CPN Edilizia Titoli generali (solo in forma cartacea) 1001I/99 Istruzioni per l uso CPN gratuito 1003I/15 Elenco dei capitoli CPN con indice analitico 79.00 1004I/92 Informazioni per l utenza 49.00 1010I Schede tecniche

Dettagli

Valore di costo procedimen+ sinte+ci

Valore di costo procedimen+ sinte+ci Corso di valutazione es+ma+va del proge5o Clasa a.a. 2012/13 Valore di costo procedimen+ sinte+ci Docente Collaboratore prof. Stefano Stanghellini arch. Pietro Bonifaci Il mercato delle costruzioni LE

Dettagli

Costo di produzione e Costo di costruzione

Costo di produzione e Costo di costruzione Laboratorio di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo a.a. 2007-08 Docente: Renato Da Re Collaboratore: Barbara Bolognesi Costo di produzione e Costo di Il costo in edilizia Nella

Dettagli

CAPITOLO 01 - OPERE DA IMPRENDITORE EDILE Condizioni generali

CAPITOLO 01 - OPERE DA IMPRENDITORE EDILE Condizioni generali EDI CAPITOLO 01 - OPERE DA IMPRENDITORE EDILE EDI MAN MANODOPERA EDI MAN 10 10 Settore edile EDI NOL NOLI EDI NOL 10 10 Automezzi EDI NOL 20 10 Pompe EDI NOL 30 10 Macchine infissione pali EDI NOL 40 10

Dettagli

Esercitazione 2 traccia

Esercitazione 2 traccia Corso di estimo Clasa a.a. 2010/11 Esercitazione 2 traccia Docente Collaboratrice prof. Stefano Stanghellini arch. Valeria Ruaro Definizione L art. 1655 del Codice civile definisce appalto 'Il contratto

Dettagli

La stima sintetica del valore di costo

La stima sintetica del valore di costo Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo La stima sintetica del valore di costo La stima sintetica del valore di costo La stima sintetica fornisce una previsione del

Dettagli

CALCOLO COSTO DI COSTRUZIONE PER RISTRUTTURAZIONI DI EDIFICI CON DESTINAZIONE D USO RESIDENZIALE

CALCOLO COSTO DI COSTRUZIONE PER RISTRUTTURAZIONI DI EDIFICI CON DESTINAZIONE D USO RESIDENZIALE ALLEGATO CALCOLO COSTO DI COSTRUZIONE PER RISTRUTTURAZIONI DI EDIFICI CON DESTINAZIONE D USO RESIDENZIALE. Considerare come costo base di costruzione, di un edificio residenziale, definito dalla Determinazione

Dettagli

Il costo in edilizia

Il costo in edilizia Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Costo di produzione e costruzione Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Il costo in edilizia Nella produzione edilizia

Dettagli

MISURAZIONE E QUANTIFICAZIONE DELLE OPERE

MISURAZIONE E QUANTIFICAZIONE DELLE OPERE MISURAZIONE E QUANTIFICAZIONE DELLE OPERE Al termine della fase di classificazione (o suddivisione in capitoli), è possibile redigere l elenco delle voci (o articoli) che rappresentano la lavorazione da

Dettagli

AMPLIAMENTO EDIFICIO SCOLASTICO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

AMPLIAMENTO EDIFICIO SCOLASTICO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO COMUNE DI GRAVEDONA ED UNITI AMPLIAMENTO EDIFICIO SCOLASTICO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ART. DESCRIZIONE U.M. PREZZO IMPORTO 1 DEMOLIZIONE MURI DI CONTENIMENTO piazzale (6,00+40,00)*1,50*0,40 27,60

Dettagli

La stima analitica del valore di costo: il computo metrico estimativo

La stima analitica del valore di costo: il computo metrico estimativo Laboratorio Integrato di Tecnologia Unità Didattica di Estimo a.a. 2010-11 Docente: Renato Da Re Collaboratrice: Valentina Antoniucci La stima analitica del valore di costo: il computo metrico estimativo

Dettagli

PIANO ECONOMICO E FINANZIARIO

PIANO ECONOMICO E FINANZIARIO PIANO ECONOMICO E FINANZIARIO Premessa Il Comune di Castel Maggiore intende concedere gli spazi all interno della ex scuola elementare di Trebbo di Reno del secondo piano per finalità pubbliche o di socializzazione

Dettagli

COSTI PARAMETRICI INCIDENZA DELLA MANODOPERA NELLE VARIE CATEGORIE DI LAVORI

COSTI PARAMETRICI INCIDENZA DELLA MANODOPERA NELLE VARIE CATEGORIE DI LAVORI giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO D Dgr n. del pag. 1/24 L.R. 7 novembre 2003, n. 27 Disposizioni generali in materia di lavori pubblici di interesse regionale e per le costruzioni in zone classificate

Dettagli

1) RELAZIONE DI PROGETTO

1) RELAZIONE DI PROGETTO 1) RELAZIONE DI PROGETTO Il progetto prevede la realizzazione di una biblioteca di area delle arti, commissionata dall Università degli studi di Roma Tre, da realizzarsi nel quartiere Testaccio di Roma,

Dettagli

Sommano A CORPO. Sommano A CORPO 1,000 5.786,00 5.786,00. Sommano A CORPO 1,000 5.236,00 5.236,00. Sommano A CORPO 1,000 1.943,00 1.

Sommano A CORPO. Sommano A CORPO 1,000 5.786,00 5.786,00. Sommano A CORPO 1,000 5.236,00 5.236,00. Sommano A CORPO 1,000 1.943,00 1. ELET IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI 1 C 14.AELETTRICO.000 NOTE AL CAPITOLO IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI Sommano A CORPO 2 C 14.ALL.INCEDIO.1 impianto di allarme incendio manuale DM92 a norma UNI9795-2013

Dettagli

RISTRUTTURAZIONE FABBRICATO RESIDENZIALE Oneri per la sicurezza dorante tutta la durata del cantiere. ONERI SICUREZZA % 1,5 187.791,84 2.

RISTRUTTURAZIONE FABBRICATO RESIDENZIALE Oneri per la sicurezza dorante tutta la durata del cantiere. ONERI SICUREZZA % 1,5 187.791,84 2. RISTRUTTURAZIONE FABBRICATO RESIDENZIALE Oneri per la sicurezza dorante tutta la durata del cantiere. ONERI SICUREZZA % 1,5 187.791,84 2.816,88 MAT 270 MATERIALI DA COSTRUZIONE NOLEGGI E TRASPORTI 270.

Dettagli

IL CONCETTO DI COSTO IN EDILIZIA. corso di estimo D prof. Raffaella Lioce a.a. 2005/06 1

IL CONCETTO DI COSTO IN EDILIZIA. corso di estimo D prof. Raffaella Lioce a.a. 2005/06 1 IL CONCETTO DI COSTO IN EDILIZIA 2005/06 1 Obiettivo e struttura Obiettivo della lezione è introdurre il concetto di costo nel settore edile (ingegneria civile in genere) attraverso l analisi di Struttura

Dettagli

ALLEGATO B PROGRAMMA DEI LAVORI E DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE

ALLEGATO B PROGRAMMA DEI LAVORI E DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE ALLEGATO B PROGRAMMA DEI LAVORI E DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE PROGRAMMA LAVORI E DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE Lavorazione e disposizioni organizzative ALLESTIMENTO DEL CANTIERE Formazione recinzioni di delimitazione

Dettagli

1) Si rende necessario stabilire dei Costi base di costruzione, per varie ipotesi di

1) Si rende necessario stabilire dei Costi base di costruzione, per varie ipotesi di ALLEGATO 2 CALCOLO COSTO DI COSTRUZIONE PER EDIFICI DESTINATI AD ATTIVITA COMMERCIALI, DIREZIONALI E TURISTICHE (modificato in base agli adeguamenti del 204 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 204/2469) ) Si

Dettagli

Esercitazione parte 2 - i tempi

Esercitazione parte 2 - i tempi Corso di valutazione esmava del proge6o Clasa a.a. 2012/13 Esercitazione parte 2 - i tempi Docente Collaboratore prof. Stefano Stanghellini - stefano.stanghellini@iuav.it arch. Pietro Bonifaci - pbonifac@stud.iuav.it

Dettagli

LA CONTABILITA' LAVORI

LA CONTABILITA' LAVORI LA CONTABILITA' LAVORI Prof. Domenico Natale 1 Finalità Scopo della contabilità lavori è quello di definire: nel momento del progetto l importo preventivo dell opera fase progettuale preventiva a lavoro

Dettagli

Dalla stima dei valori di ricavo al tasso di rendimento interno

Dalla stima dei valori di ricavo al tasso di rendimento interno Dalla stima dei valori di ricavo al tasso di rendimento interno 10.XII.2009 Lo scopo e i temi della lezione Lo scopo della lezione consiste nella presentazione della metodologia operativa per passare dalla

Dettagli

QUESTIONARIO Per l Assicurazione DECENNALE POSTUMA di immobili di nuova realizzazione

QUESTIONARIO Per l Assicurazione DECENNALE POSTUMA di immobili di nuova realizzazione QUESTIONARIO Per l Assicurazione DECENNALE POSTUMA di immobili di nuova realizzazione La società si impegna a fare uso riservato di queste notizie ed informazioni. E importante rispondere a tutte le domande

Dettagli

Processo edilizio e computo metrico estimativo

Processo edilizio e computo metrico estimativo Processo edilizio e computo metrico estimativo Seminario 11.V.06 A cura di arch. Federica Mottinelli Il Computo metrico estimativo Il Cme è il procedimento analitico per la stima del costo di costruzione

Dettagli

PREZZARIO REGIONALE DEI LAVORI PUBBLICI Prezzi aggiornati a Settembre 2012

PREZZARIO REGIONALE DEI LAVORI PUBBLICI Prezzi aggiornati a Settembre 2012 ALLEGATO D Dgr n. del pag. 1/29 L.R. 7 novembre 2003, n. 27 Disposizioni generali in materia di lavori pubblici di interesse regionale e per le costruzioni in zone classificate sismiche art. 12 comma 2.

Dettagli

RELAZIONE TECNICO- ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICO- ILLUSTRATIVA STUDIO DI FATTIBILITA PER LA RISTRUTTURAZIONE E RIFUNZIONALIZZAZIONE DELLA SCUOLA MEDIA AZZARITA RELAZIONE TECNICO- ILLUSTRATIVA L immobile oggetto dello studio di fattibilità è ubicato in Via Barisano

Dettagli

Il Computo Metrico Estimativo

Il Computo Metrico Estimativo Laboratorio di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Corso di Estimo a.a. 2007-08 Docente Renato Da Re Collaboratore: Barbara Bolognesi La stima analitica del valore di costo: il Computo Metrico

Dettagli

TIPO DI AUTORIZZAZIONE NECESSARIA. Denuncia Inizio Attività. Se di modesta entità nessuna autorizzazione. Permesso a Costruire. Nessuna autorizzazione

TIPO DI AUTORIZZAZIONE NECESSARIA. Denuncia Inizio Attività. Se di modesta entità nessuna autorizzazione. Permesso a Costruire. Nessuna autorizzazione TIPO DI INTERVENTO MODALITÀ TIPO DI AUTORIZZAZIONE NECESSARIA PRESCRIZIONI Abbaini Costruzione di nuovi abbaini Denuncia Inizio Attività Accorpamenti di locali o di altre unità immobiliari Accorpamenti

Dettagli

VALUTAZIONE DI FATTIBILITA PER UN CENTRO YOGA NEL GORIZIANO

VALUTAZIONE DI FATTIBILITA PER UN CENTRO YOGA NEL GORIZIANO VALUTAZIONE DI FATTIBILITA PER UN CENTRO YOGA NEL GORIZIANO UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA FACOLTA DI ARCHITETTURA/CLASARCH CORSO DI VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PROGETTO PROF. EZIO MICELLI TERESA COS / A_A 2006/2007

Dettagli

STIMA DEI COSTI DI INTERVENTO

STIMA DEI COSTI DI INTERVENTO STIMA DEI COSTI DI INTERVENTO A) OPERE EDILI E STRUTTURALI DESCRIZIONE INTERVENTO COSTO PREVISTO ( ) A.1. Autorimessa interrata Demolizione basso fabbricato lato via Moretta e fabbricato d'angolo fra via

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO. Edificio municipale denominato Torre Civica, sede della Polizia Locale, Assessorato alla Cultura Biblioteca Comunale e Sala Civica

PROGETTO ESECUTIVO. Edificio municipale denominato Torre Civica, sede della Polizia Locale, Assessorato alla Cultura Biblioteca Comunale e Sala Civica Comune di Trecenta Provincia di Rovigo PROGETTO ESECUTIVO OGGETTO : Edificio municipale denominato Torre Civica, sede della Polizia Locale, Assessorato alla Cultura Biblioteca Comunale e Sala Civica Interventi

Dettagli

LAVORI DI RECUPERO ALLOGGI E.R.P. SITI IN CISTERNINO (BR) LOTTI 4-5, VIA LIGURIA. Fondi F.S.C. 2007/2013-300.000,00

LAVORI DI RECUPERO ALLOGGI E.R.P. SITI IN CISTERNINO (BR) LOTTI 4-5, VIA LIGURIA. Fondi F.S.C. 2007/2013-300.000,00 PROGRAMMA INTEGRATO DI RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE (P.I.R.P) LAVORI DI RECUPERO ALLOGGI E.R.P. SITI IN CISTERNINO (BR) LOTTI 4-5, VIA LIGURIA Fondi F.S.C. 2007/2013-300.000,00 0 GENERALITA DATI E

Dettagli

Processo edilizio e valore di costo

Processo edilizio e valore di costo Estimo d Processo edilizio e valore di costo corso di estimo D a.a. 2007-08 1 il concetto d appalto L art. 1321 del Codice Civile definisce l appalto come l accordo tra due o più parti per costituire,

Dettagli

Approfondimento # 2: Il costo globale casi studio

Approfondimento # 2: Il costo globale casi studio Approfondimento # 2: Il costo globale casi studio venerdì 22 aprile 2005 Lezione di approfondimento individuale # 11 I costi in edilizia Obiettivo dell approfondimento Lo scopo della comunicazione è di

Dettagli

Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena. Determinazione del contributo di costruzione

Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena. Determinazione del contributo di costruzione Allegato_5 Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale n. 31 del 25/11/2002) RICHIESTA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE O DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA

Dettagli

ELENCO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ARTICOLO 5, PUNTO 7 ( 1 )

ELENCO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ARTICOLO 5, PUNTO 7 ( 1 ) ELENCO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ARTICOLO 5, PUNTO 7 ( 1 ) NACE Rev. 1 ( 1 ) 45 Costruzioni Questa divisione comprende: nuove costruzioni, restauri e riparazioni comuni. 45000000 45.1 Preparazione del

Dettagli

S T I M A P E R I T A L E

S T I M A P E R I T A L E S T I M A P E R I T A L E OGGETTO: Fallimento Invest Bau s.r.l. - G.m.b.H. VALUTAZIONE P.M. 51 P.ED. 1320 P.T. 1841/II C.C. MERANO SCOPO DELLA STIMA La presente stima ha lo scopo di determinare il valore

Dettagli

2. Stima sintetico-comparativa del costo di costruzione con individuazione delle incidenze percentuali e

2. Stima sintetico-comparativa del costo di costruzione con individuazione delle incidenze percentuali e Università IUAV di Venezia - Corso di Valutazione estimativa del progetto Prof. Stefano Stanghellini Esercitazione Stima del costo di costruzione di un opera (secondo le modalità del Decreto legislativo

Dettagli

Progettazione Esecutiva dell Architettura 4 C.F.U. S.S.D. ICAR/12 prof. Andrea Ieropoli

Progettazione Esecutiva dell Architettura 4 C.F.U. S.S.D. ICAR/12 prof. Andrea Ieropoli Laboratorio di Progettazione esecutiva - CORSO B 3 anno del Corso di Laurea in Architettura Quinquennale LM-4 Corso di: Progettazione Esecutiva dell Architettura 4 C.F.U. S.S.D. ICAR/12 prof. Andrea Ieropoli

Dettagli

41,40 10,20 422,28. lavandini, tazze,termosifoni ecc. di tutti i piani n 30 30,00 32,10 963,00

41,40 10,20 422,28. lavandini, tazze,termosifoni ecc. di tutti i piani n 30 30,00 32,10 963,00 PROGETTO DEFINITIVO/ESECUTIVO PER LAVORI DI RECUPERO E RISANAMENTO CONSERVATIVO LOCALI PIANO SEMINTERRATO SCUOLA MEDIA "DANTE A." CAPO 1 DEMOLIZIONI E RIMOZIONI 1 01.A19.E60 Rimozione di apparecchi idrosanitari

Dettagli

ELENCO ELABORATI PER GARA D APPALTO

ELENCO ELABORATI PER GARA D APPALTO 01 Maggio 23 Ottobre 20 Pagina 1 di 21 S O M M A R I O 0. IDENTIFICAZIONE DEGLI ELABORATI PROGETTUALI... 2 1. ELENCO ELABORATI... 3 1.1. ELABORATI DESCRITTIVI GENERALI... 3 1.2. OPERE EDILI... 4 1.2.1.

Dettagli

Allegato I Elenco delle attività di cui all'articolo 3, comma 7

Allegato I Elenco delle attività di cui all'articolo 3, comma 7 Allegato I Elenco delle attività di cui all'articolo 3, comma 7 NACE [1] Sezione F Costruzione Codice CPV Divisio ne Gruppo Classe Descrizione Note 45 Costruzioni Questa divisione comprende: Nuove costruzioni,

Dettagli

TABELLE PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

TABELLE PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE File:tabellaONERI_ufficio COMUNE DI BORGOSATOLLO Provincia di Brescia AREA TECNICA URBANISTICA EDILIZIA PRIVATA TABELLE PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE DATI GENERALI PERMESSO DI COSTRUIRE

Dettagli

45 Costruzioni Questa divisione comprende: nuove costruzioni, restauri e riparazioni

45 Costruzioni Questa divisione comprende: nuove costruzioni, restauri e riparazioni 45 Costruzioni Questa divisione comprende: nuove costruzioni, restauri e riparazioni comuni 45000000 45.1 Preparazione del cantiere edile 45100000 45.11 Demolizione di edifici e sistemazione del terreno

Dettagli

Esempi degli interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef

Esempi degli interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef Accorpamenti di locali o di altre unità immobiliari Allargamento porte Allargamento porte e finestre esterne Allarme finestre esterne Ampliamento con formazione di volumi tecnici Apertura interna Ascensore

Dettagli

1.0.0. PREMESSA pag. 2. 2.0.0. TIPO DI INTERVENTO pag. 3. 3.0.0. CRONOPROGRAMMA pag. 4. 4.0.0. QUADRO ECONOMICO pag. 5. 5.0.0. ALLEGATI pag.

1.0.0. PREMESSA pag. 2. 2.0.0. TIPO DI INTERVENTO pag. 3. 3.0.0. CRONOPROGRAMMA pag. 4. 4.0.0. QUADRO ECONOMICO pag. 5. 5.0.0. ALLEGATI pag. 1.0.0. PREMESSA pag. 2 2.0.0. TIPO DI INTERVENTO pag. 3 3.0.0. CRONOPROGRAMMA pag. 4 4.0.0. QUADRO ECONOMICO pag. 5 5.0.0. ALLEGATI pag. 6 1 di 6 1.0.0. PREMESSA L'Azienda Ospedaliera San Paolo di Milano

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALE

RELAZIONE TECNICA GENERALE COMUNE DI GUAGNANO (LE) ADEGUAMENTO DI UN IMMOBILE DI VIA BIRAGO NELLA FRAZIONE DI VILLA BALDASSARRI PER LA REALIZZAZIONE DI UN CENTRO SOCIO- EDUCATIVO E RIABILITATIVO PER DIVERSAMENTE ABILI RELAZIONE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA E DESCRITTIVA RICHIESTA PERMESSO DI COSTRUIRE

RELAZIONE TECNICA E DESCRITTIVA RICHIESTA PERMESSO DI COSTRUIRE RELAZIONE TECNICA E DESCRITTIVA RICHIESTA PERMESSO DI COSTRUIRE Committente: AUTOSTORE S.R.L. Via Fonderia n. 47/A Treviso Compilatore: Ing. Bonaldo Simone Via Riva IV Novembre n. 38 Cittadella (PD) Data

Dettagli

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. ALLEGATO "A" Comune di Mentana Provincia di Roma DIAGRAMMA DI GANTT cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: Realizzazione

Dettagli

C.so Italia, 19 20122 Milano S.C. Gestione Patrimonio e Servizio Tecnico. Allegato 2

C.so Italia, 19 20122 Milano S.C. Gestione Patrimonio e Servizio Tecnico. Allegato 2 C.so Italia, 19 20122 Milano S.C. Gestione Patrimonio e Servizio Tecnico Allegato 2 PROGETTO PRELIMINARE PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLA SEDE DI P.LE ACCURSIO, 7 - PALAZZINA A OPERE DI STRAODINARIA MANUTENZIONE,

Dettagli

Provincia Regionale di Palermo

Provincia Regionale di Palermo Provincia Regionale di Palermo Direzione Manutenzione del Patrimonio ed Edilizia Scolastica I Ist. Tecn. Industriale "V. Emanuele III" di Palermo - Progetto di miglioramento dell isolamento termico dell

Dettagli

LAVORI EDILI CHIAVI IN MANO RISTRUTTURA I TUOI SPAZI CON SERENITÀ 30 ANNI DI ESPERIENZA SONO LA VOSTRA GARANZIA

LAVORI EDILI CHIAVI IN MANO RISTRUTTURA I TUOI SPAZI CON SERENITÀ 30 ANNI DI ESPERIENZA SONO LA VOSTRA GARANZIA LAVORI EDILI CHIAVI IN MANO RISTRUTTURA I TUOI SPAZI CON SERENITÀ 30 ANNI DI ESPERIENZA SONO LA VOSTRA GARANZIA NOVOSPAZIO è un azienda strutturata e organizzata per svolgere qualsiasi lavoro nel settore

Dettagli

Provincia Regionale di Palermo

Provincia Regionale di Palermo Provincia Regionale di Palermo Direzione Manutenzione del Patrimonio ed Edilizia Scolastica I Ist. Tecn. Industriale "V. Emanuele III" di Palermo - Progetto di miglioramento dell isolamento termico dell

Dettagli

CENTRALE TERMICA E RETE DISTRIBUZIONE. 25 g. Allestimento di cantiere temporaneo su strada

CENTRALE TERMICA E RETE DISTRIBUZIONE. 25 g. Allestimento di cantiere temporaneo su strada Nome attività CENTRALE TERMICA E RETE DISTRIBUZIONE Allestimento di cantiere temporaneo su strada Dicembre Durata 2013 Gennaio 2014 Febbraio 2014 Marzo 2014 3101020304050607080910111213141516171819202122232425262728293031010203040506070809101112131415161718192021222324252627280102030405060708091011121314151617181920

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31)

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forlì-Cesena Settore Tecnico Urbanistica Servizio Edilizia Privata DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) RICHIESTA DEL PERMESSO

Dettagli

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. ALLEGATO "A" Comune di Pompei Provincia di Na DIAGRAMMA DI GANTT cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. agosto 009, n. 106) OGGETTO: PON Sicurezza

Dettagli

Detraibile. Installazione di macchinari esterni

Detraibile. Installazione di macchinari esterni INTERVENTI SULLE SINGOLE UNITA' IMMOBILIARI INTERVENTI MODALITÀ CONDIZIONI DI DETRAIBILITÀ Accorpamenti di locali o di altre unità Spostamento di alcuni locali da una unità immobiliare ad altra o anche

Dettagli

REGIONE VENETO Comune di Valeggio sul Mincio (Provincia di Verona)

REGIONE VENETO Comune di Valeggio sul Mincio (Provincia di Verona) REGIONE VENETO Comune di Valeggio sul Mincio (Provincia di Verona) LAVORI DI RECUPERO DL SOTTOTETTO DELLA SCUOLA PRIMARIA C. COLLODI LOTTO 1 CODICE 08-2001/1 OPERE EDILI PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO

Dettagli

Ai Gentili Clienti Loro sedi

Ai Gentili Clienti Loro sedi Consulenza Tributaria, del lavoro e gestionale Centro elaborazione dati contabili Elaborazione cedolini paga Scheda n. 28 del 20 ottobre 2006 Ai Gentili Clienti Loro sedi L IVA AGEVOLATA IN EDILIZIA Il

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

3. Interventi da eseguire Il progetto prevede quanto di seguito meglio specificato:

3. Interventi da eseguire Il progetto prevede quanto di seguito meglio specificato: Lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria del Patrimonio immobiliare universitario. Polo Papardo Lotto III RELAZIONE TECNICA 1. Premessa Il presente progetto comprende una serie di interventi di

Dettagli

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. ALLEGATO "A" Comune di Tramonti Provincia di SA DIAGRAMMA DI GANTT cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: REALIZZAZIONE

Dettagli

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di CRISPANO Provincia di NAPOLI

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di CRISPANO Provincia di NAPOLI ALLEGATO A Comune di CRISPANO Provincia di NAPOLI DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) OGGETTO: PROGETTO DI COMPLETAMENTO DELL'EDIFICIO LOCULI

Dettagli

Il valore di costo: fasi del progetto e procedimenti di stima

Il valore di costo: fasi del progetto e procedimenti di stima Corso integrato di PROGETTAZIONE ESECUTIVA DELL ARCHITETTURA prof. U. Demichelis, prof. M. Gambaro prof. S. Lungo, prof. C. Marchegiani Il valore di costo: fasi del progetto e procedimenti di stima prof.

Dettagli

Circolare Studio Prot. N. 30/06 del 25/09/06

Circolare Studio Prot. N. 30/06 del 25/09/06 Circolare Studio Prot. N. 30/06 del 25/09/06 Monza, lì 25/09/06 A tutti i Clienti Loro Sedi Oggetto: Aliquote IVA nell edilizia Detrazione fiscale del 36% per manutenzione di immobili Riferimenti normativi:

Dettagli

IL COORDINATORE DELLA SICUREZZA (ARCHITETTO LIBERO PROFESSIONISTA ONTANI ALESSANDRA) (DIRIGENTE SETTORE A4 GNOLI GIOVANNI )

IL COORDINATORE DELLA SICUREZZA (ARCHITETTO LIBERO PROFESSIONISTA ONTANI ALESSANDRA) (DIRIGENTE SETTORE A4 GNOLI GIOVANNI ) ALLEGATO "A" Comune di CARPI Provincia di MO DIAGRAMMA DI GANTT cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: INTERVENTI

Dettagli

Interventi ammessi alla detrazione irpef del 36%

Interventi ammessi alla detrazione irpef del 36% CARTONGESSO CONTROSOFFITTI SISTEMI DI ISOLAMENTO TERMOACUSTICO TINTEGGIATURE Ufficio: Magazzino: Via Fistomba 8/II Cap. 35131 PADOVA Via Lisbona 8/A Cap. 35127 Z.I. PADOVA P. Iva : 02933440790 P. Iva.

Dettagli

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

DIAGRAMMA DI GANTT. cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. ALLEGATO "A" Comune di GIOIA DEL COLLE Provincia di BARI DIAGRAMMA DI GANTT cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI ASCOLI PICENO

COMUNE DI ASCOLI PICENO COMUNE DI ASCOLI PICENO SETTORE PIANIFICAZIONE E PROGETTAZIONE URBANISTICA PROVINCIA DI ASCOLI PICENO COMUNE DI ASCOLI PICENO ACCORDO DI PROGRAMMA PER L ATTUAZIONE DI UN INTERVENTO URBANISTICO DI RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

Muro di contenimento a mensola. Scale con travi a ginocchio Scale a soletta rampante

Muro di contenimento a mensola. Scale con travi a ginocchio Scale a soletta rampante Pali trivellati Fondazioni profonde Pali battuti Micropali Verifica strutture Platea Fondazioni superficiali Plinti Manutenzione fondazioni Travi rovesce Verifica statica Pilastri Travi STRUTTURE IN C.A.

Dettagli

COSA SI PUO' DETRARRE

COSA SI PUO' DETRARRE COSA SI PUO' DETRARRE Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità alle normative edilizie locali. INTERVENTI

Dettagli

TRIBUNALE DI BERGAMO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI RAPPORTO DI STIMA. N. Gen. Rep. 00053/2013. Promossa da: UNICREDIT S.p.a.

TRIBUNALE DI BERGAMO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI RAPPORTO DI STIMA. N. Gen. Rep. 00053/2013. Promossa da: UNICREDIT S.p.a. TRIBUNALE DI BERGAMO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI RAPPORTO DI STIMA N. Gen. Rep. 00053/2013 Giudice Dr. LAURA IRENE GIRALDI Promossa da: UNICREDIT S.p.a. Tecnico incaricato: Geom. GIORGIO MAJ iscritto

Dettagli

CITTA DI GORGONZOLA PROVINCIA DI MILANO

CITTA DI GORGONZOLA PROVINCIA DI MILANO CITTA DI GORGONZOLA PROVINCIA DI MILANO SETTORE GESTIONE E PIANIFICAZIONE URBANISTICA SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Piazza Giovanni XXIII, n. 6 DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE PREMESSA Ai

Dettagli

EDILIZIA RESIDENZIALE DI TIPO MEDIO E DI PREGIO

EDILIZIA RESIDENZIALE DI TIPO MEDIO E DI PREGIO EDILIZIA RESIDENZIALE DI TIPO MEDIO Villa singola di pregio 35 1.22,00 382,00 TABELLA RIASSUNTIVA DEI COSTI E PERCENTUALI D INCIDENZA COD. OPERA PREZZI IN URO % 01 Impianto di cantiere e scavi 02 Struttura

Dettagli

Comune di A C Q U A V I V A P I C E N A RELAZIONE

Comune di A C Q U A V I V A P I C E N A RELAZIONE Comune di A C Q U A V I V A P I C E N A Intervento edilizio di: i n t e r v e n t o d i a d e g u a m e n t o d e l c e n t r o d i i n f o r m a z i o n e t u r i s t i c a Ubicato in: piazza San Niccolo

Dettagli

La destinazione del fabbricato è parzialmente vincolata dal P.R.G. come si evince da quanto detto alla IV e V riga. Nel nostro caso sceglieremo di

La destinazione del fabbricato è parzialmente vincolata dal P.R.G. come si evince da quanto detto alla IV e V riga. Nel nostro caso sceglieremo di Stima delle aree edificabili secondo l aspetto economico del p.p.v. di trasformazione Esempio di calcolo plano-volumetrico su lotto edificabile 30 x 22 m. Sia da valutare un area edificabile ricadente

Dettagli

MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE CITTÀ DI FOLIGNO AREA GOVERNO DEL TERRITORIO E BENI CULTURALI Servizio Sportello Unico Edilizia Servizio Edilizia Via dei Molini, 20/a Corso Cavour, 89 MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

TABELLA ANALITICA GANTT

TABELLA ANALITICA GANTT TABELLA ANALITICA GANTT Tabella Analitica Gantt F A S I D I L A V O R O Z I gg L gg C data Iniziale data Finale Realizzazione della recinzione e degli accessi al cantiere 2 1 2 2 12/12/2013 13/12/2013

Dettagli

Rilevazioni consumi. L Agenda. SCHEDE DI RILEAVAZIONE Scheda Istituto Scheda aula Come articolare la scheda. Uno schema aperto SCUOLE

Rilevazioni consumi. L Agenda. SCHEDE DI RILEAVAZIONE Scheda Istituto Scheda aula Come articolare la scheda. Uno schema aperto SCUOLE L Agenda SCUOLE Rilevazioni SCHEDE DI RILEAVAZIONE Scheda Istituto Scheda aula Come articolare la scheda. Uno schema aperto Ing. Antonio Smaldore ACLI Anni Verdi Regionale schede rilevazioni P.I. Gino

Dettagli

- Disciplina dei rapporti tra lottizzanti-

- Disciplina dei rapporti tra lottizzanti- - Disciplina dei rapporti tra lottizzanti- Il P.A.r.17a come si evince dalla relativa scheda allegata è derivante dalla suddivisione del P.A.r.17 in due lottizzazioni separate approvate in variante al

Dettagli

STIMA DI COSTO DI UN PROGETTO

STIMA DI COSTO DI UN PROGETTO STIMA DI COSTO DI UN PROGETTO ESERCITAZIONE CORSO DI ESTIMO PROF.SSA FEDERICA DI PIAZZA ANNO ACCADEMICO 00/007 STUDENTE RENATO LONGO, MATR. 39389 1. RELAZIONE ILLUSTRATIVA 1.1 - Descrizione dell immobile

Dettagli

RILIEVO DI MASSIMA DEGLI IMMOBILI

RILIEVO DI MASSIMA DEGLI IMMOBILI COMUNE DI CISLIANO Provincia di Milano OGGETTO: Ampliamento scuola primaria di Cisliano - CUP J81E15001290004 PROGETTO PRELIMINARE PER APPALTO INTEGRATO COMPLESSO ai sensi dell art. 53 comma 2 lett. C)

Dettagli