Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1 GIOVANNI SIAS 1 La tua domanda è ben posta per me, tutt altro che impropria, perché mi dà modo di precisare alcune cose che non ho ancora detto o che si potevano leggere solo fra le righe. Innanzitutto, per quanto mi riguarda, la retorica non è che un mezzo e non il senso o la pratica della psicanalisi, una delle possibili vie che consentono un modo di leggere e d intendere le cose che riguardano l esperienza: in primo luogo il senso dei sintomi, poi l insensatezza e l imbecillità delle diagnosi, il senso della parola clinica, e così via. E qui, sempre per quanto mi riguarda, io parlo sì di psicanalisi, ma essa non è freudiana, così come non è né lacaniana né bioniana, per quanto io mi rifaccia anche ai maestri del pensiero e della pratica analitica. Ma come te, mi sembra di capire, li reputo prescientifici e troppo legati a quelle idealità di medici umanistici e romantici: di un tempo che non esiste più, cioè, e quindi non può esistere neppure l umanesimo che rappresentavano. Il ritorno a un nuovo umanesimo che rincorreva Lacan mi sembra proprio una cosa che poteva avere luogo solo nella sua fantasia, o nel suo desiderio di fermare il tempo, di non prendere in considerazione i cambiamenti strutturali. E comunque ritengo esiziale (per me che ne sono stato uno studioso) qualunque umanesimo. È molto più interessante l altro rinascimento di Verdiglione. Osservo infatti che la storia del pensiero e della cultura si è sviluppata in molti rinascimenti. La definizione di rinascimento che ho a- dottato, e che ho ricordato più volte nei miei scritti, è quella di Bruno Snell («Rinascimento noi chiamiamo questo grande ripensamento di una tradizione dimenticata e perduta. Questi rinascimenti dipendono dal fatto che l uomo prova, ancor più radicalmente di quanto avvenga nello sviluppo normale di motivi tradizionali, un senso d insoddisfazione verso la tradizione dominante e irrigidita, che la sua natura più intima non è più realizzata dalle forme in cui vive, e che egli quindi si rivolge nostalgicamente verso il punto a partire dal quale gli sembra che la vita abbia preso una direzione sbagliata ). Occore ancora sottolineare che il rinascimento si sviluppa in opposizione all umanesimo. Dove rintraccio l evento della retorica nella psicanalisi? Nel Freud delle origini (l ho precisato nei dettagli in un libro sull epistemologia che uscirà a gennaio): il caso di Emma von N., e di cui Freud probabilmente non se n è neppure reso conto, tutto preso com era nelle sue ipotesi psichiatriche, è l evidenza che Freud rincorre la cosa psicopatologica solo nelle sue fantasie curative mentre sta parlando in realtà di tutt altro. Perché non lo capisce? Ma è semplice. Perché come tutti i creatori non si rende affatto conto di che cosa sta combinando: resta legato ai concetti e al linguaggio della sua formazione e della sua storia, e con quel linguaggio inadeguato cerca di presentare il nuovo che ha trovato e che percepisce solo in parte sfuggendogli il senso più autentico. Per quello che riguarda l isteria non c è alcun dubbio: ha riesumato (proprio attraverso i suoi resoconti) una figura della retorica classica conosciuta con il nome di hysteron proteron. È di questa che parla, è questa che descrive, e non come Freud continua a credere una patologia (così come gli deriva dalle sue informazioni psichiatriche). Allora, per concludere questa prima parte. Io intendo la psicanalisi da un punto di vista pragmatico. E la mia conclusione è:

2 GIOVANNI SIAS 2 Che cos è la psicanalisi? È la pratica dell analizzante. Io non conosco e non considero nessun altra psicanalisi. Ancora: Che cos è la psicanalisi? È ciò che s incontra e si articola nell ascolto, e lo si testimonia nella scrittura. I libri dei maestri servono (a me analista) per tenermi sulla via e non per trovare definizioni al mio ascolto. In definitiva di Freud (Lacan, Bion, ecc.) me ne infischio. E ritengo questa una posizione di onestà intellettuale e anche la più alta posizione etica raggiungibile da un analista. Da questa definizione posso ora arrivare alla questione che tu poni considerando la poesia (e che è in effetti una questione di grande intelligenza). Procedo aggiungendo un corollario: Non è nuova la psicanalisi, ma Freud (Schintzler, Diari). Torniamo alla domanda: Che cos è la psicanalisi? Propongo due soluzioni (fra altre che possono esserci, naturalmente, ma queste sono quelle che ho elaborato io): 1) è il ritorno del rimosso dell Occidente 2) è, sul versante dell esperienza dell analizzante, la meditazione continua e ritmica (il ritmo è dato dalla scansione delle sedute) sulle parole con cui viene identificato e conosciuto il mondo e la propria relazione con gli oggetti del mondo. Bada, parlo di esperienza e non di cura, proprio per sottolineare che si tratta di un esercizio e non di una terapia. In questo senso, e solo in questo, possiamo ritenere che la psicanalisi, in quanto esercizio di meditazione nel senso esplicitato, è una pratica sapienziale. Che cosa comporta una tale meditazione? L elaborazione di un linguaggio che permette di conoscere. Ma anche qui bisogna aver chiaro il senso di questa parola, e cioè che si tratta di una conoscenza temporanea e impermanente, imperfetta e incompleta; un conoscere che dipende da quanto il linguaggio è stato elaborato e dalle nuove possibilità di elaborazione, dunque un conoscere che esiste solo nelle estensioni infinite delle possibilità elaborative del linguaggio. È, insomma, un conoscere aurorale che apre una via da percorrere, e che è sempre in questione, è sempre una domanda e mai una risposta. Qui per conoscenza intendo, come anche già accennato prima, conoscenza del mondo e di sé nel mondo. Il che esclude (come ho già scritto nel saggio sul Logos, pubblicato da «Kamen» nel 2009 che ti allego a questa mail) che la psicanalisi possa essere una pratica introspettiva (e dunque una qualunque psicologia), in quanto la psicanalisi rientra nelle pratiche di indagine del realtà fisica, ovvero della physis. In quanto questione della physis la realtà fisica si costituisce anche come psichica. Dov è l origine di questo pensiero. Nei presocratici e nei profeti ebraici, che si costituiscono come il modello della sapienza nella cultura dell Occidente. A cui possiamo aggiungere il teatro (Eschilo, Sofocle, Aristofane. Evito Epicuro per le sue implicazioni con i filosofi). La via per conoscere è l alfabeto e le sue derivazioni, il numero e la nota. Abbiamo cioè tre vie da percorrere, la letteratura (sia narrativa che saggistica e scientifica compresa la poesia) che elabora i nomi, la matematica e la musica. Questa forma di sapienza (impermanente) è ciò che le società hanno sempre rimosso perché non coincidono e contrastano con le necessità del potere e delle sue stabilità. Ovvero di un modo di vivere e di costruire

3 GIOVANNI SIAS 3 l esistenza non filosofico e non religioso. Ma la sapienza è anche ciò che ritorna come condizione della cultura e cioè della possibilità di esistenza dell uomo sul pianeta. È quanto indico con ritorno del rimosso dell Occidente. I presocratici in quanto indagatori della physis e i profeti in quanto indagatori dell azione del linguaggio sono stati gli inziatori. Nella lingua che era loro possibile secondo la sua elaborazione in quel tempo, naturalmente. Poi altri linguaggi si sono succeduti, per esempio i sapienti ebrei del medioevo e così via. Ogni epoca cioè ha dovuto elaborare quel linguaggio, e quella lingua, che rispondeva al ritorno del rimosso della sapienza. In questo modo occorre leggere tutte le variazioni che si sono succedute nelle pratiche. Bene in questi ritorni si è sempre prodotta una pratica sapienziale che ha rotto con le necessità del potere, e che dal potere è sempre stata avversata e contrastata. Il potere è in primo luogo quello religioso, ma intendo anche quello della polis, dell economia e della conoscenza (cioè l accademia). In questo si può leggere ciò che diceva Schintzler: la psicanalisi non è nuova. Ovvero ogni epoca ha dovuto ritrovare la via originaria della sapienza. Ogni epoca ha dovuto elaborare quelle strutture del linguaggio che impedivano alla religione (in qualunque forma si presentasse) di fondare il suo dominio e il suo potere sulla credenza, la superstizione, ecc.; strutture che consentivano il percorso di una conoscenza non accademica (cioè sempre nell accezione impermanente e provvisoria). Una conoscenza su cui non si fonda nessun potere. Così è l esperienza del conoscere come si è prodotta in alcune forme dell ebraismo (come per es. nel 700 il chassidismo), nella letteratura e nella scienza. Uno dei momenti più fertili in età moderna è il Rinascimento, quando incomincia ad articolarsi la scienza, dove la questione della physis è di nuovo presente. A partire dalla elaborazione della geografia della terra, alla fine del 400 (Colombo), fino a quella del cielo (Galilei) nel 600. Qui il fiorire della scienza con Leonardo, Machiavelli, Bruno, Pico della Mirandola, Vico, i matematici, ecc. Faccio questi riferimenti perché antitetici (infatti tutti l hanno pagata cara) al potere perché lo minavano nelle sue fondamenta (in particolare quello religioso) rappresentato all epoca dagli umanisti. Non cito Cartesio non perché non lo trovi interessante, ma perché non è proprio su questo piano e mi sembra avere alcune responsabilità nelle pieghe che poi ha assunto la scienza. Se vuoi poi ti espliciterò meglio i punti essenziali del mio disaccordo. Poi lo sviluppo della scienza dopo Galilei. La scienza è, secondo me, un altro ritorno dell antica sapienza, cioè del sapere non filosofico e non religioso, che si sviluppa secondo il linguaggio elaborato nel Rinascimento e cioè in quella che è chiamata l età moderna. È stato un tempo (il Rinascimento) in cui arte e scienza non erano affatto antitetiche. Infatti la divisione fra scienza e letteratura è una divisione falsa e fittizia che serve solo a garantire che l ordine religioso invada e si appropri della scienza. Ma scienza e letteratura, a partire da Leonardo e da tutti i rinascimentali non sono affatto antitetiche ma si sviluppano insieme nel processo di conoscenza. La scienza stessa, fin dal suo sorgere, è un evento letterario (ve-

4 GIOVANNI SIAS 4 di, per esempio, oggi i neuroni specchio il cui termine, e gli sviluppi che consente, sono una vera e propria invenzione letteraria). La tua divisione fra conoscenza e scienza è giusta e fondata. Certo, tenendo conto di quella conoscenza che è la costruzione religiosa e filosofica, tu hai perfettamente ragione. Ma in questo caso occorre anche dividere la conoscenza dall arte e dalla letteratuta (esattamente come ha fatto la filosofia a partire da Platone, Aristotele e così via). Perché conoscenza, a partire dall Occidente cristiano (cioè aristotelico), è solo quella filosoficoreligiosa, la sola in grado di instaurare un potere micidiale sulle coscienze e sulla società. Ma il conoscere è un affare completamente diverso se visto a partire da una condizione prefilosofica, cioè non epistemica. Sono la filosofia e la religione che fondano la conoscenza epistemica nel senso più proprio dell épisteme, e cioè la conoscenza di ciò che resta immutabile, che sta fermo e non diviene. Com è possibile altrimenti, si chiede Socrate nelle ultime battute del Cratilo, che ci sia conoscenza? Per questo tu hai ragione, e la scienza non è conoscenza. Ma se ammetti la definizione che ne ho dato io (recuperata dall esperienza conoscitiva dei presocratici) allora la scienza diventa una forma del conoscere e precisamente, per quel che riguarda il nostro discorso, la forma del conoscere nell età moderna dopo che la matematica ne ha permesso l elaborazione del linguaggio. Su questo piano la letteratura ha fatto esattamente lo stesso percorso. La letteratura nell età della scienza non è più la stessa delle epoche precedenti, così come non sono rimaste le stesse, per esempio, la chimica, l astronomia o la fisica. Poi anche la scienza si è corrotta e ha abbandonato il meccanicismo, cioè il linguaggio che la esprimeva, e con De La Mettrie, cioè con il corpo-macchina, tutto si è di nuovo capovolto, il potere ha ridefinito le sue prerogative e la religione è tornata vittoriosa. La scienza (cioè quella cosa che si fa chiamare scienza, ovvero lo scientismo ) è ritornata al suo principio aristotelico e metafisico, quello delle cause. L origine di tale condizione, infatti, non può che trovarsi in Aristotele. Nell Organon Aristotele dà una chiara definizione di ciò che s intende con epistéme: epistéme (cioè la conoscenza) è «quando crediamo di conoscere la causa per la quale la cosa è (dal momento che di ogni cosa vi è una causa) e non può capitare che essa sia in altro modo» [71 b 10]. Ed è nella Metafisica che la questione raggiunge il livello più alto di questa teoria, quel livello che ancora oggi, ritengo, impegna l atteggiamento della scienza. E la prima cosa che noto è che la conoscenza, per diventare scienza nel modo in cui la s intende attraverso il procedere epistemico, si deve fondare su un elemento primo presentato come un assioma indimostrabile perché si vuole sia intuitivamente fondato, universale e incontrovertibile alla ragione perché fondato dalla natura. Ma tale elemento primo non è che un pregiudizio. In Aristotele esso è: «Tutti gli uomini sono protesi per natura alla conoscenza». L essere, qui, è virtualmente già posto, tutto il resto della Metafisica non è che la sua dimostrazione. Naturalmente credo fermamente che esista ancora una scienza che non soggiace ai criteri della conoscenza epistemica, e questa non è sociale ma è il lavoro e il prodotto di singoli ricercatori avversati dagli scienziati stessi e dalle accademie. A questa appartiene anche la psicanalisi. Anche se io non credo che sia ancora stata fondata come scienza, e che comunque

5 GIOVANNI SIAS 5 non sarà scienza fino a quando l inconscio resta un concetto di dominio psicologico e non matematico. Ma la scienza di cui io parlo è fondata sulla physis, ovvero segue un filo rosso della cultura che lega tutte le ere e che trova il suo nascimento prima della filosofia e si situa fuori dalla religione. E questo, storicamente, ha il nome di sapienza. La poesia gli è appartenuta? No, o almeno non sempre e non in ogni condizione. Anche se la poesia ha consentito a qualunque pratica di trovare i nomi delle cose. Come scriveva il poeta «poeticamente abita l uomo su questa terra» (Hölderlin). La psicanalisi non si trova sullo stesso piano della poesia anche se senza la poesia non sarebbe potuta esistere, come per altro la scienza o qualunque altra pratica. E ha avuto bisogno della letteratura (in quanto pratica letteraria) per trovare la sua espressione. Infine la psicanalisi può arrivare solo nell età della scienza perché ne è una sua espressione di linguaggio. Ma vi giunge solo come ritorno del rimosso, e cioè come il ritorno della sapienza nell età della scienza. E rompe proprio con la conoscenza epistemica ed è contraria a quel che della scienza si è svincolato per ritornare verso la religione (come, per esempio, il principio di certezza o le asserzioni di verità incontrovertibili che lo scientismo pretende di dimostrare, esattamente come la religione le vuole fondare). Allora, per concludere (e scusami la lungaggine), non credo affatto che la psicanalisi sia una pratica estetica. C è anche dell estetica, ma non è un estetica. La stessa cosa vale anche, io credo, nella scienza e nella letteratura. Per quello che riguarda la letteratura Pontiggia diceva che l etica è il fondamento dell estetica e che quindi deve essere etica l azione dello scrivere, dell avere cioè a che fare con le parole. Gli scritti degli psicanalisti, per esempio e per la maggior parte, sono assolutamente privi di etica. Senza etica nessuna estetica ma solo «si resta soggiogati nella segreta di un Io imprigionato nel testo alla ricerca di un affermazione narcisistica; oppure chi scrive non trova la libertà della sua espressione ed è costretto a far continuo ricorso ad autori «riconosciuti» perché prestino il loro pensiero per un espressione che si crede così legittimata dall autorità di un nome d autore. Sono scritture che credono di parlare sempre d altro, che parlano sulle cose invece di cercare la conoscenza nelle cose stesse» (così scrivevo nel libro Fuga a cinque voci). Credo che questo sia il destino (molto comune ai nostri giorni) di scritture (siano letterarie che scientifiche) estetizzanti e senza nessuna attenzione etica. Giovanni

Programma di Filosofia della classe 4 A a.s. 2012/13

Programma di Filosofia della classe 4 A a.s. 2012/13 Liceo Scientifico di Stato G. BATTAGLINI 74100 TARANTO C.so Umberto I,106 Programma di Filosofia della classe 4 A a.s. 2012/13 Testo in adozione: Abbagnano Fornero La ricerca del pensiero, 2B, Paravia

Dettagli

La filosofia umanistica e rinascimentale. Da Telesio a Giordano Bruno. La Riforma protestante e il principio del libero esame delle Scritture

La filosofia umanistica e rinascimentale. Da Telesio a Giordano Bruno. La Riforma protestante e il principio del libero esame delle Scritture Programma di Filosofia Classe IV A A.S. 2012/2013 La filosofia umanistica e rinascimentale. Da Telesio a Giordano Bruno All alba della modernità Che cos è l Umanesimo? Che cos è il Rinascimento? La Riforma

Dettagli

Ponzio a Bologna Maggio 2009

Ponzio a Bologna Maggio 2009 Ponzio a Bologna Maggio 2009 Intervento di Gregorio Scalise Il filosofo Hans Blumenberg parla di esistenza di un inadeguatezza del linguaggio rispetto alla sensazione, topos che ricorre nella poesia, e

Dettagli

Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13

Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13 Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13 LE FONTI DELLA CATECHESI RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI Al capitolo VI il Documento di Base indica 4 fonti per la catechesi: 1. la SACRA

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

PUNTI CHIAVE IN ORDINE CRONOLOGICO- DELLA FILOSOFIA E DEI SUOI MAGGIORI ESPONENTI UNA SORTA DI RIASSUNTO DEL PROGRAMMA DELLA 4 LICEO

PUNTI CHIAVE IN ORDINE CRONOLOGICO- DELLA FILOSOFIA E DEI SUOI MAGGIORI ESPONENTI UNA SORTA DI RIASSUNTO DEL PROGRAMMA DELLA 4 LICEO www.aliceappunti.altervista.org PUNTI CHIAVE IN ORDINE CRONOLOGICO- DELLA FILOSOFIA E DEI SUOI MAGGIORI ESPONENTI UNA SORTA DI RIASSUNTO DEL PROGRAMMA DELLA 4 LICEO 1) CUSANO: (DA CUSANO A KANT) Conoscenza

Dettagli

L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE

L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE GUIDA PRATICA IN 5 PASSI Sabrina Quattrini www.seichicrei.it Attenzione! Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale.

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BIOETICA

INTRODUZIONE ALLA BIOETICA INTRODUZIONE ALLA BIOETICA Nel presentare il tema introduzione alla bioetica che ho tenuto il 18 maggio scorso presso la Comunità dei Padri Camilliani di Macchia-Monte Sant Angelo, ho iniziato parlando

Dettagli

Programma di Filosofia

Programma di Filosofia Programma di Filosofia Anno Scolastico 2013/2014 Sede Liceo scientifico Fabio Besta, Orte Docente Antonella Bassanelli Classe IV B Umanesimo e Rinascimento Capitolo 1: Coordinate storico sociali e concetti

Dettagli

6 Come si diventa psicanalista?

6 Come si diventa psicanalista? Prefazione Come si diventa psicanalista? è un romanzo epistolare e nel contempo un saggio che affronta i temi fondamentali della formazione psicanalitica. Gli autori dello scambio di lettere sono Giulia,

Dettagli

PROGRAMMA DI FILOSOFIA

PROGRAMMA DI FILOSOFIA PROGRAMMA DI FILOSOFIA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Docente: Marino Giannamaria Disciplina: Filosofia Classe: IVª Sez.: A Liceo Linguistico Libro di testo: Agorà, a cura di Fabio Cioffi, Giorgio Luppi, Amedeo

Dettagli

INTERVISTA A RENÉ MAJOR LA FORMAZIONE DELLO PSICANALISTA E LA RECENTE SENTENZA DELLA CASSAZIONE IN MATERIA DI PSICANALISI

INTERVISTA A RENÉ MAJOR LA FORMAZIONE DELLO PSICANALISTA E LA RECENTE SENTENZA DELLA CASSAZIONE IN MATERIA DI PSICANALISI INTERVISTA A RENÉ MAJOR LA FORMAZIONE DELLO PSICANALISTA E LA RECENTE SENTENZA DELLA CASSAZIONE IN MATERIA DI PSICANALISI Alessandra Guerra: Abbiamo aperto il sito del Manifesto per la difesa della psicanalisi

Dettagli

QUALE LEGGE PER LO PSICANALISTA?

QUALE LEGGE PER LO PSICANALISTA? 1 GIOVANNI SIAS QUALE LEGGE PER LO PSICANALISTA? Talvolta mi stupisco perché gli analisti sembrano veramente credere che sarà loro consentito di essere psicanalisti non so perché. Non sono certo che noi

Dettagli

Dispense di Filosofia del Linguaggio

Dispense di Filosofia del Linguaggio Dispense di Filosofia del Linguaggio Vittorio Morato II settimana Gottlob Frege (1848 1925), un matematico e filosofo tedesco, è unanimemente considerato come il padre della filosofia del linguaggio contemporanea.

Dettagli

Intervista a Robert Lévy. La formazione dello psicanalista. e le associazioni psicanalitiche

Intervista a Robert Lévy. La formazione dello psicanalista. e le associazioni psicanalitiche Intervista a Robert Lévy La formazione dello psicanalista e le associazioni psicanalitiche Alessandra Guerra: Il mondo psicanalitico è un po chiuso, secondo Lei? Robert Lévy: Sì, altrimenti si rimane nella

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

INTERVISTA À GÉRARD POMMIER LA FORMAZIONE DELLO PSICANALISTA

INTERVISTA À GÉRARD POMMIER LA FORMAZIONE DELLO PSICANALISTA INTERVISTA À GÉRARD POMMIER LA FORMAZIONE DELLO PSICANALISTA Alessandra Guerra: Vorrei porle delle domande sulla formazione dell'analista: quali sono i criteri fondamentali della formazione di uno psicanalista

Dettagli

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON C è un libro sui ragazzini agitati, dal titolo On agite un enfant: è un gioco di parole, perché c era una pubblicità di una bevanda gassata che se non ricordo

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO Obiettivi: Conoscere le peculiarità del counseling nelle professioni d aiuto Individuare le abilità del counseling necessarie per svolgere la relazione d aiuto Analizzare

Dettagli

I rapporti sociali di produzione e la coscienza

I rapporti sociali di produzione e la coscienza Lettura 6 Karl Marx - Friedrich Engels I rapporti sociali di produzione e la coscienza K. Marx, F. Engels, L ideologia tedesca, Roma, Editori Riuniti, 1972, pp. 12-14; 35-38 Tra la fine del 1845 e l autunno

Dettagli

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Corso Scegli Gesù SG01 Lezione 1 IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Troppo difficile? Antiquato? Solo per persone molto religiose? No! Ti dimostreremo che sono solo pregiudizi. LA NOSTRA GENERAZIONE È INSICURA

Dettagli

Seconda parte Trovami

Seconda parte Trovami Seconda parte Trovami Dal diario di Mose Astori, pagina 1 Dovrei iniziare questo diario inserendo la data in cui sto scrivendo, e poi fare lo stesso per ogni capitolo successivo, in modo da annotare il

Dettagli

ASSISTEST 2015 MODULO DI FILOSOFIA

ASSISTEST 2015 MODULO DI FILOSOFIA ASSISTEST 2015 ASSISTEST 2015 MODULO DI FILOSOFIA Di cosa ci occuperemo? 2 Saperi essenziali richiesti dal bando: - Elementi di storia del pensiero filosofico: Glossario - Scetticismo - Kant - Marxismo

Dettagli

IDEA DI UNA UNIVERSITÁ

IDEA DI UNA UNIVERSITÁ IDEA DI UNA UNIVERSITÁ «Wo Es war, soll Ich werden» «Es ist eine Kulturarbeit, wie die Trockenlegung der Zuydersee» S. Freud, 1932 Corsi e Seminari 1994-2007 Nell immagine: A. Dürer, Melencolia I, incisione

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ISTITUTO: LINGUISTICO CLASSE: V MATERIA: FILOSOFIA Modulo n 1 KANT E LA FILOFOFIA CRITICA Il significato del criticismo come filosofia del limite. La Critica

Dettagli

MANIFESTARE RISULTATI ESTRATTO

MANIFESTARE RISULTATI ESTRATTO MANIFESTARE RISULTATI ESTRATTO Abbiamo pensato di proporti un breve, pratico ed utile estratto del Corso Manifestare Risultati. È la prima volta che condividiamo parte del materiale con chi ancora non

Dettagli

Depressione e speranza cristiana. Convegno Dal buio alla luce Marconia 26 Maggio 2011

Depressione e speranza cristiana. Convegno Dal buio alla luce Marconia 26 Maggio 2011 Depressione e speranza cristiana Convegno Dal buio alla luce Marconia 26 Maggio 2011 Premessa Il mio punto di vista non sarà certo quello del medico, dello psicanalista, o del sociologo. (gli interventi)

Dettagli

Nuove prospettive in psicologia clinica e in psicoterapia La svolta paradigmatica Marco Inghilleri

Nuove prospettive in psicologia clinica e in psicoterapia La svolta paradigmatica Marco Inghilleri Nuove prospettive in psicologia clinica e in psicoterapia La svolta paradigmatica Marco Inghilleri L epistemologia applicata alla psicologia clinica La riflessione epistemologica in Psicologia clinica

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO Settore Giovanile. P sico lo g ia e

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO Settore Giovanile. P sico lo g ia e FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO Settore Giovanile Anna Fallco P sico lo g ia e B a sk et Presentazione La dottoressa Anna Falco è entrata a far parte dello staff della Squadra Nazionale A maschile nel

Dettagli

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1 Indice Presentazione... 1 Livelli di realtà... 5 1. Realtà fisica e realtà fenomenica... 5 2. Annullamento dell identità numerica tra oggetto fisico e oggetto fenomenico... 8 3. Individualità degli oggetti

Dettagli

Piccolo prontuario di avvicinamento alla spiritualità

Piccolo prontuario di avvicinamento alla spiritualità Piccolo prontuario di avvicinamento alla spiritualità Ivan Melandri PICCOLO PRONTUARIO DI AVVICINAMENTO ALLA SPIRITUALITÀ Diario www.booksprintedizioni.it Copyright 2015 Ivan Melandri Tutti i diritti

Dettagli

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3 PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... pazza! MODULO 3 Fino ad ora abbiamo lavorato sulla consapevolezza, identificando le 4 chiavi che ci servono per aver successo nel nostro

Dettagli

1.3 LA LIRA DI NARCISO

1.3 LA LIRA DI NARCISO 1.3 LA LIRA DI NARCISO 1.3.1 Generi e fini del Life Narrative Come abbiamo più volte sostenuto l avvento della scrittura rivoluzionò le prassi umane e soprattutto le forme di pensiero. La grammatizzazione

Dettagli

PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Come viene associato un insegnate alla scuola? Cos è il Codice scuola?

PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Come viene associato un insegnate alla scuola? Cos è il Codice scuola? PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Quando si compila il modulo di registrazione, selezionare l opzione scuola.una volta effettuata la registrazione, si può accedere a un ambiente molto

Dettagli

GIANPAOLO TONINI TRADURRE SENZA ITALIANIZZARE

GIANPAOLO TONINI TRADURRE SENZA ITALIANIZZARE GIANPAOLO TONINI TRADURRE SENZA ITALIANIZZARE Desidero esprimere la mia gratitudine ai membri della giuria che hanno ritenuto le mie traduzioni dei Poeti brasiliani contemporanei meritevoli di ricevere

Dettagli

STORIA (secondo biennio e quinto anno) Finalità disciplinari generali

STORIA (secondo biennio e quinto anno) Finalità disciplinari generali STORIA E FILOSOFIA I programmi delle nostre discipline si ispirano alla scansione individuata dalle indicazioni provinciali per la definizione dei curricoli della scuola secondaria di secondo grado in

Dettagli

Educazione di genere: impossibile non farla

Educazione di genere: impossibile non farla Educazione di genere: impossibile non farla Inizia prima della nascita Riguarda loro, ma innanzitutto noi Riguarda la soggettività individuale ma anche la struttura sociale E la struttura sociale a sua

Dettagli

Renè Descartes CARTESIO

Renè Descartes CARTESIO Renè Descartes CARTESIO Biografia a cura di Zoran Evtoski Anno Accademico 2007/2008 La Vita e le Opere Renè Descartes (latinizzato in Renatus Cartesius) nacque a La Haye nel 1596. Inviato al Collegio gesuitico

Dettagli

Cartesio: Meditazioni Metafisiche

Cartesio: Meditazioni Metafisiche Cartesio: Meditazioni Metafisiche Schema riassuntivo Prima Meditazione DELLE COSE CHE SI POSSONO REVOCARE IN DUBBIO 1. Necessità del dubbio metodico È necessario, almeno una volta nella vita, dubitare

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese via Ciriè 52 10071 BORGARO (TO) Tel. 0114702428-0114703011 Fax 0114510084 Cod. Fiscale 92045820013 TOIC89100P@istruzione.it http://www.icborgaro.it Marchio SAPERI certificato n. 14 CURRICOLO VERTICALE

Dettagli

PRIMO BIENNIO DELLE SCIENZE UMANE

PRIMO BIENNIO DELLE SCIENZE UMANE PRIMO BIENNIO DELLE SCIENZE UMANE Le competenze sono state definite dal Dipartimento di Scienze Umane tenendo presenti sia le Competenze chiave di cittadinanza sia le Competenze base (4 assi), sia le Competenze

Dettagli

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti.

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. Come sto andando in... analisi grammaticale Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. NON HO FATTO ERRORI IN... ARTICOLO

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

Sommario. Introduzione 13. Prefazione 15 Ringraziamenti 18. Parte Prima

Sommario. Introduzione 13. Prefazione 15 Ringraziamenti 18. Parte Prima Sommario Introduzione 13 Prefazione 15 Ringraziamenti 18 Parte Prima Proviamo a definire la felicità 1.1 Felicità: alcune definizioni 21 1.2 Cosa succede quando siamo felici? 21 1.3 Chi sono le persone

Dettagli

Consigli utili per migliorare la tua vita

Consigli utili per migliorare la tua vita Consigli utili per migliorare la tua vita Le cose non cambiano, siamo noi che cambiamo A volte si ha la sensazione che qualcosa nella nostra vita non stia che, diciamo la verità, qualche piccola difficoltà

Dettagli

Esperienze di morte e trasformazione di Carl Gustav Jung

Esperienze di morte e trasformazione di Carl Gustav Jung Esperienze di morte e trasformazione di Carl Gustav Jung Fabio Efficace Psicologo-Associazione Medica Italiana per lo Studio dell ipnosi INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria, n 38-39, settembre

Dettagli

V INCONTRO. L atto di FEDE

V INCONTRO. L atto di FEDE V INCONTRO L atto di FEDE Siamo al quinto incontro. Come per tutte le altre volte vogliamo fare un riassunto delle puntate precedenti. Per questo lavoro chiediamo l aiuto di un personaggio conosciuto a

Dettagli

Cos'è il Coaching? Il Coaching non è psicoterapia. Il Coaching è un metodo di sviluppo personale. In inglese, il verbo to coach significa allenare.

Cos'è il Coaching? Il Coaching non è psicoterapia. Il Coaching è un metodo di sviluppo personale. In inglese, il verbo to coach significa allenare. 1 Coaching Cos'è il Coaching? Il Coaching non è psicoterapia. Il Coaching è un metodo di sviluppo personale. In inglese, il verbo to coach significa allenare. Il coach è un allenatore mentale. La conversazione

Dettagli

LICEO STATALE S.PERTINI

LICEO STATALE S.PERTINI LICEO STATALE S.PERTINI LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO - SOCIALE PROGRAMMAZIONE DI FILOSOFIA PER IL SECONDO BIENNIO Ore settimanali di lezione: 2 (annuali 66) Sulla base delle Indicazioni

Dettagli

Ritengo che il vero motivo sia molto più grave: questi sono soggetti che si sono sempre aggirati

Ritengo che il vero motivo sia molto più grave: questi sono soggetti che si sono sempre aggirati 1 ANNO 3, NUMERO 11 MARZO 2014 Editoriale Ma tutto questo vir(t)uale non ci farà male alla salute? A cura di Silvia Bertolotti Se non sei su Facebook non esisti. Questa affermazione, che ho sentito qualche

Dettagli

Dott.ssa Caterina Fucili Psicologo Psicoterapeuta Fano e Pesaro LA MIA PSICOTERAPIA

Dott.ssa Caterina Fucili Psicologo Psicoterapeuta Fano e Pesaro LA MIA PSICOTERAPIA La psicoterapia può nascere da diversi indirizzi teorici: esiste la psicoterapia psicoanalitica, cognitivo-comportamentale, sistemico-relazionale, umanistica, della gestalt, ed altre ancora. Il mio metodo

Dettagli

Due tipi di narrazione

Due tipi di narrazione ESERCITAZIONE Due tipi di narrazione (ovvero come stimolare una narrazione più elaborata e pertinente) Gianni è un bambino che vive in una situazione di emarginazione sociale e culturale. In classe l insegnante

Dettagli

I 5 Tibetani Formazione con certificato e licenza

I 5 Tibetani Formazione con certificato e licenza I 5 Tibetani Formazione con certificato e licenza I 5 esercizi fisici (riti) tradizionali del Tibet sono molto di più che un programma di ginnastica o di fitness. Grazie alla combinazione di movimento,

Dettagli

La logica dei se e dei ma: linguaggio matematico e linguaggio naturale a confronto

La logica dei se e dei ma: linguaggio matematico e linguaggio naturale a confronto La logica dei se e dei ma: linguaggio matematico e linguaggio naturale a confronto Daniele Mundici Dipartimento di Matematica Università di Firenze Viale Morgagni 67/a 50134 Firenze mundici@math.unifi.it

Dettagli

Argomenti trattati e livelli della ricerca empirica

Argomenti trattati e livelli della ricerca empirica Lucido 153 Argomenti trattati e livelli della ricerca empirica Le unità Campione e casi Unità di rilevamento e di analisi Le proprietà La definizione operativa Il rapporto di indicazione Validità e attendibilità

Dettagli

FILOSOFIA SCIENZA E SOCIETÀ: UN DIALOGO APERTO

FILOSOFIA SCIENZA E SOCIETÀ: UN DIALOGO APERTO FILOSOFIA SCIENZA E SOCIETÀ: UN DIALOGO APERTO Numero Terzo Novembre 2007 Idee per una rilettura Hans Georg Gadamer La ragione nell'età della scienza (Il nuovo melagnolo, Genova 1999) di Scilla Bellucci

Dettagli

La destinazione dell uomo

La destinazione dell uomo Lettura 2 Johann Gottlieb Fichte La destinazione dell uomo Johann Gottlieb Fichte, Lezioni sulla missione del dotto, a cura di G.P. Marotta, Bergamo, Minerva Italica, 1969, pp. 47-53, 56-57, 59-60 Nel

Dettagli

Prefazione di Anselm Grün

Prefazione di Anselm Grün Prefazione di Anselm Grün Molti ritengono che la spiritualità e il lavoro siano due concetti in contraddizione l uno con l altro. Pensano che quelli che lavorano molto non possano essere spirituali e,

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

NOTE. ARTE E CONTEMPLAZIONE 1 di Santino Cavaciuti

NOTE. ARTE E CONTEMPLAZIONE 1 di Santino Cavaciuti ARTE E CONTEMPLAZIONE 1 di Santino Cavaciuti Uno dei caratteri fondamentali dell arte è quello di essere contemplativa, distinguendosi, in tal modo, da ciò che è attivo, nel senso, quest ultimo, di prendere

Dettagli

Indice. Introduzione... vii

Indice. Introduzione... vii Indice Introduzione... vii PARTE PRIMA L AMORE IN OCCIDENTE... 1 L amore nel pensiero occidentale... 3 L amore nell Occidente cristiano... 17 L amore fiorisce nell infanzia... 23 I legami che l amore crea...

Dettagli

Seminario del 14 novembre 2013

Seminario del 14 novembre 2013 Seminario del 14 novembre 2013 In un versetto della Bibbia è detto che quando un uomo conversa con una donna il nome di Dio si confonde. Sexus, il taglio, la sessualità nella parola. Leggiamo questo versetto

Dettagli

Nel 2009 è uscito, presso l Editore Screenpress di Trapani, il suo volume intitolato Un popolo per l Europa. Principi politici Della globalizzazione.

Nel 2009 è uscito, presso l Editore Screenpress di Trapani, il suo volume intitolato Un popolo per l Europa. Principi politici Della globalizzazione. CURRICULUM VITAE Si è laureato in Lettere presso l Università degli Studi di Padova nel 1974, con punti 110/110 e lode, con una tesi in estetica su Giordano Bruno (relatore Prof. Dino Formaggio) Si è formato

Dettagli

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica.

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica. PREMESSA I libri e i corsi di 123imparoastudiare nascono da un esperienza e un idea. L esperienza è quella di decenni di insegnamento, al liceo e all università, miei e dei miei collaboratori. Esperienza

Dettagli

Addio a Daniel Stern Teresa Borino, didatta Istituto di Gestalt HCC Italy, Palermo

Addio a Daniel Stern Teresa Borino, didatta Istituto di Gestalt HCC Italy, Palermo Addio a Daniel Stern Teresa Borino, didatta Istituto di Gestalt HCC Italy, Palermo E con profonda commozione e viva partecipazione che scriviamo della scomparsa di Daniel Stern, psicoanalista americano

Dettagli

Psicologia Generale Corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche

Psicologia Generale Corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche Psicologia Generale Corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche prof.ssa Antonietta Curci Che cos è la psicologia? Che cos è la psicologia? Scienza del comportamento Osservazione Scienza

Dettagli

Frege. I fondamenti dell aritmetica (1884) Senso e significato (1892) Funzione e concetto (1892) Il pensiero Una ricerca logica (1918)

Frege. I fondamenti dell aritmetica (1884) Senso e significato (1892) Funzione e concetto (1892) Il pensiero Una ricerca logica (1918) Frege I fondamenti dell aritmetica (1884) Senso e significato (1892) Funzione e concetto (1892) Il pensiero Una ricerca logica (1918) Frege 1892 (A) Aristotele è il maestro di Alessandro Magno (B) Aristotele

Dettagli

2. Il problema del metodo

2. Il problema del metodo 2. Il problema del metodo 2.1 Lo sviluppo del pensiero filosofico-scientifico tra Cinque e Seicento porta in primo piano il problema del metodo, vero e proprio filo continuo tra vari pensatori che pure

Dettagli

I.I.S.S. Francesco Ferrara. Liceo delle scienze umane OP. Economico-sociale

I.I.S.S. Francesco Ferrara. Liceo delle scienze umane OP. Economico-sociale I.I.S.S. Francesco Ferrara Liceo delle scienze umane OP. Economico-sociale Disciplina : Filosofia Docente: Daniela Averna Classe V sez. Q Modulo 1. Kant. Unità 1. La vita e il periodo Precritico. Unità

Dettagli

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Report tratto da: Fare Soldi Online con Blog e MiniSiti Puoi distribuire gratuitamente questo ebook a chiunque. Puoi inserire i tuoi link affiliato. I segreti dei Blog

Dettagli

Indice. Prima parte: La mente. Seconda parte: L arte. Prefazione. Introduzione. Capitolo 1: La creatività. Capitolo 2: Il cervello

Indice. Prima parte: La mente. Seconda parte: L arte. Prefazione. Introduzione. Capitolo 1: La creatività. Capitolo 2: Il cervello Indice Prefazione Introduzione Prima parte: La mente Capitolo 1: La creatività Capitolo 2: Il cervello Seconda parte: L arte Capitolo 3: L estetica La forma Capitolo 4: La percezione visiva Capitolo 5:

Dettagli

Test di Autovalutazione

Test di Autovalutazione Test di Autovalutazione Il test può essere fatto seguendo alcune semplici indicazioni: Nelle aree segnalate (risposta, domanda successiva, spazio con la freccia,) sono collocati già dei comandi Con un

Dettagli

Introduzione alla storia lezione 1. Prof. Marco Bartoli

Introduzione alla storia lezione 1. Prof. Marco Bartoli Introduzione alla storia lezione 1 Prof. Marco Bartoli Vi piace la storia? Anche a giudicare dai programmi di studio della scuola italiana, vi è un progressivo disinteresse per l insegnamento della storia.

Dettagli

Ecco un gruppo di cinque storielle inventate per far riflettere sull'aritmetica e i suoi fondamenti. CARLETTO E LA MATEMATICA

Ecco un gruppo di cinque storielle inventate per far riflettere sull'aritmetica e i suoi fondamenti. CARLETTO E LA MATEMATICA info@didatticaperprogetti.it PROGETTO 2.1.9 TITOLO Carletto e la matematica AREA Matematica (Aritmetica) SCUOLA Elementare: classi 3-4 - 5 Media: classe 1 OBIETTIVO Riflettere sui fondamenti della matematica

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto.

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto. 1. La Mafia ormai sta nelle maggiori città italiane dove ha fatto grossi investimenti edilizi, o commerciali e magari industriali. A me interessa conoscere questa accumulazione primitiva del capitale mafioso,

Dettagli

COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE

COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE 11 November 2014 COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE Articolo a cura di Nicola Doro - Responsabile Commerciale Ad Hoc Ti sei mai chiesto perché alcune persone falliscono in tutto quello che

Dettagli

Studiò a Roma e a Bonn (in Germania) dove si laureò; tornò in Italia nel 1892 e si. La casa dove nacque Pirandello

Studiò a Roma e a Bonn (in Germania) dove si laureò; tornò in Italia nel 1892 e si. La casa dove nacque Pirandello Luigi Pirandello è stato uno dei più importanti scrittori e drammaturghi italiani, conosciuto, famoso e apprezzato in tutto il mondo, e fu anche premiato con il Nobel per la letteratura nel 1934. Nacque

Dettagli

Ciò è confermato anche dalla frequenza del termine relativo al credere, rispetto agli altri scritti del NT:

Ciò è confermato anche dalla frequenza del termine relativo al credere, rispetto agli altri scritti del NT: IL CREDERE (Pisteuw) NEL IV VANGELO Introduzione Il credere è strettamente legato, secondo quanto già visto, alla crescita nella verità e alla testimonianza. Rispetto alla verità è il mezzo attraverso

Dettagli

Strumenti di relazione

Strumenti di relazione L apprendimento dell italiano L2 Strumenti di relazione Maurizio Sarcoli + Francesco Bianchi Approccio attivo Nell approccio attivo all apprendimento risiede parte dei progressi di chi si trova nella necessità

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI NELLA PRESENTAZIONE

ELEMENTI ESSENZIALI NELLA PRESENTAZIONE GUIDA ALL UTILIZZO ELEMENTI ESSENZIALI NELLA PRESENTAZIONE A. SVEGLIARE le NECESSITÀ B. RICONOSCERE il SUO PERCHÈ C. SODDISFARE il SUO PERCHÉ con il PROGETTO FM GROUP 1 ASCOLTARE: (INTERVISTA) SITUAZIONE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FRATELLI CASETTI CREVOLADOSSOLA (VB) WWW.iccasetti.gov.it PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE - competenze sociali

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

Collegamento con discipline scuola primaria. Cittadinanza e costituzione. Storia/ cittadinanza e costituzione. Cittadinanza e costituzione

Collegamento con discipline scuola primaria. Cittadinanza e costituzione. Storia/ cittadinanza e costituzione. Cittadinanza e costituzione IL SE e L ALTRO Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. Sviluppa il senso dell identità personale,

Dettagli

Introduzione alla Bibbia L uomo nuovo in Cristo Gesù

Introduzione alla Bibbia L uomo nuovo in Cristo Gesù Accademia Cristiana Jeshua Capaci Via Vittorio Emanuele 117-90040 Capaci Introduzione alla Bibbia L uomo nuovo in Cristo Gesù Responsabile Dott. Gabriele Materiale coperto da copyright personale della

Dettagli

Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326

Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326 Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326 Intervento di Stefano Tabò Condivido molto, quasi tutto di quello che è

Dettagli

La nascita della filosofia in Grecia

La nascita della filosofia in Grecia La nascita della filosofia in Grecia Zenone di Elea o di Cizio Socrate Platone Aristotele Anassimandro Parmenide Empedocle Pitagora Filosofi PRESOCRATICI??? Eraclito Filosofi PRESOFISTI?? Filosofi PREPLATONICI???

Dettagli

a cura di CLAUDIA CARMINA webinar - 8 aprile 2014

a cura di CLAUDIA CARMINA webinar - 8 aprile 2014 L uomo nuovo del Rinascimento a cura di CLAUDIA CARMINA 1 Obiettivi - Conoscenze!conoscere le coordinate storiche e culturali in cui nasce e si sviluppa la civiltà umanistico-rinascimentale!!conoscere

Dettagli

Area Antropologica LA STRUTTURA E IL PROCESSO EVOLUTIVO DELLA PERSONA. (Teresa Boi)

Area Antropologica LA STRUTTURA E IL PROCESSO EVOLUTIVO DELLA PERSONA. (Teresa Boi) Catechesi della nuova evangelizzazione Percorso formativo per animatori per la catechesi Area Antropologica LA STRUTTURA E IL PROCESSO EVOLUTIVO DELLA PERSONA (Teresa Boi) Approcci psicologici - Comportamentismo

Dettagli

Super Memoria Copyright Oreste Maria Petrillo e Fabio Santoro www.successo3x.com

Super Memoria Copyright Oreste Maria Petrillo e Fabio Santoro www.successo3x.com Note legali Le strategie riportate in questo documento sono il frutto di anni di studi, quindi non è garantito il raggiungimento dei medesimi risultati. L autore si riserva il diritto di aggiornare o modificarne

Dettagli

Programmazione annuale

Programmazione annuale Istituto Comprensivo Bassa Anaunia Denno AREA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale Anno scolastico 2012/13 Docenti: SP BORGHESI PATRIZIA GRANDI MARISA LEONARDI VIOLA ZUECH GIUDITTA

Dettagli

Ramón Lucas Lucas SPIEGAMI. la persona

Ramón Lucas Lucas SPIEGAMI. la persona Ramón Lucas Lucas SPIEGAMI la persona 2012 Edizioni ART Titolo originale dell opera Explícame la persona 2ª edizione 2012 Via dei Del Balzo, 10-00165 ROMA Tel. 06 66 52 77 84 Fax 06 66 52 79 07 E- mail:

Dettagli

IL DISTURBO DA DISATTENZIONE E IPERATTIVITÀ : LA DIAGNOSI Prima parte

IL DISTURBO DA DISATTENZIONE E IPERATTIVITÀ : LA DIAGNOSI Prima parte IL DISTURBO DA DISATTENZIONE E IPERATTIVITÀ : LA DIAGNOSI Prima parte Di REGINA BIONDETTI, medico e psicanalista, vicepresidente dell Associazione psicanalitica il tempo della parola. Prendendo a modello

Dettagli

Incontro con Giuseppe Ferraro

Incontro con Giuseppe Ferraro Incontro con Giuseppe Ferraro di Aldo Elefante Giuseppe Ferraro insegna Etica dell ambiente presso l'università Federico II di Napoli. Come suggerisce Remo Bodei, appartiene alla schiera di quei filosofi

Dettagli

PDF created with pdffactory trial version www.softwarelabs.com LA SORDITÀ

PDF created with pdffactory trial version www.softwarelabs.com LA SORDITÀ LA SORDITÀ COME CHIAMARLI? NO SORDOMUTI: Termine storicamente utilizzato (Enti; Associazioni; leggi); pregiudizio (esito causa); non esprime inferiorità ma altra realtà. NO NON UDENTI: Connota una mancanza;

Dettagli

Lezioni di spicce Fotografia

Lezioni di spicce Fotografia Lezioni spicce di fotografia Lezioni di spicce Fotografia 1 Introduzione L idea di queste pagine, un po spicce, vagamente sbrigative, nascono da una conversazione in chat, perché anche io chatto, con un

Dettagli

Che cos è la GRUPPO-ANALISI?

Che cos è la GRUPPO-ANALISI? Che cos è la GRUPPO-ANALISI? Terapia paradossale rispetto alla tradizione culturale e medica soprattutto nel campo psichiatrico. Medicina clinica: la terapia è opera di una persona su un altra. Canoni

Dettagli

Cos'è etico? I dilemmi dei professionisti dell'orientamento professionale

Cos'è etico? I dilemmi dei professionisti dell'orientamento professionale Cos'è etico? I dilemmi dei professionisti dell'orientamento professionale Pacchetto di lavoro N. 4 Prodotto N. 31 Data di consegna Luglio 2013 Versioni 1.0 Prima stesura Redatta da Ballymun Job Centre

Dettagli