ANNO VI - BRESCIA aprile-maggio numero 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ANNO VI - BRESCIA aprile-maggio 2007 - numero 1"

Transcript

1 Autorizzazione tribunale di Brescia n. 12/ Sped. in abb. post. 45% - art. 2 comma 20/b Legge 662/96 - Filiale di Brescia ANNO VI - BRESCIA aprile-maggio numero 1

2

3 SOMMARIO NOTIZIARIO INFORMATIVO UPA SERVIZI srl Direttore responsabile Luciano Consolati Direttore editoriale Eugenio Massetti Comitato di redazione Michele Torreggiani, Franco Guarino, Carlo Piccinato, Giuseppe Saia, Giulio La Duca, Adriano Bosio, Michele Turrini e Mirco Stofler Progetto e realizzazione Immago - Chiari (Bs) Stampa Color Art - (Bs) Autorizzazione Tribunale di Brescia n. 12/2002 Sped. abb. post. 45% art. 2 comma 20/b L. 662/96 Autorizzazione filiale di Brescia N. 1 Anno VI - aprile-maggio Editoriale 5 Udienza dal PAPA 7 Omaggio al Cardinale bresciano Giovan Battista Re 8 Ferro & Fuoco 9 Stop all invasione dei colossi dell energia 10 Sono bresciani i migliori calzolai del mondo 11 Essere Orafo a Brescia: tra arte e opportunità di lavoro 12 I Sarti bresciani e la scuola dell alta moda maschile a Brescia 14 Borsa della Subfornitura e Borsa del Lavoro 15 Nasce il servizio navetta per Aeroporti Easyairport 16 Donne imprenditrici 17 Lattonieri nasce una nuova categoria 18 I bresciani preferiscono le velature alle pareti 19 Diventare ascensoristi: nuove opportunità di lavoro 20 Grazie a Confartigianato modificato il regolamento per le attività funebri 21 Renergia: corso per impianti fotovoltaici 22 Progetto Saturno: sostegno all avvio d impresa 23 Fondartigianato. Il Fondo Artigianato Formazione 25 Convenzione per l acquisto di veicoli del gruppo Fiat 26 Finanziaria Artigiani aperti per ferie 29 Cooperativa Artigiana di Garanzia, un 2006 in crescita

4 Editoriale Il 2006 all insegna del lavoro comune Nel corso del 2006 la nostra Organizzazione è cresciuta ulteriormente, avviando una nuova stagione di rapporti con la politica, le istituzioni e gli altri attori politico-sociali spingendoli a superare divisioni, pigrizie e miopie, al fine di accompagnare, GiovanMaria Rizzi indirizzare e nel caso correggere le dinamiche di sviluppo economico, che caratterizzeranno anche la nostra realtà provinciale nel prossimo futuro. In questo senso riteniamo sia stato utile riprendere il filo del discorso dalle priorità del sistema bresciano, peraltro note e spesso dibattute: la viabilità, l aeroporto, la fiera, il Centro Servizi Multisettoriale Tecnologico. Su queste quattro grandi priorità, Confartigianato si è impegnata molto e dobbiamo dire quindi che il sistema, nonostante ritardi e inerzie eppur si muove, restano sul tappeto alcuni grandi temi, che tuttavia siamo fiduciosi andranno a risolversi anche in virtù di una vigile e costante azione di pressione che noi, assieme alle altre organizzazioni di categoria eserciteremo. Passando dalle priorità del sistema bresciano a quelle del sistema associativo, dicevamo lo scorso anno che era necessario ridisegnare i confini della rappresentanza, per coniugare le giuste richieste e rivendicazioni delle nostre imprese, in un processo più generale di crescita e sviluppo dell ambiente competitivo in cui esse operano. Un obiettivo importante, che non significa rinunciare alle proprie specificità o ipotizzare accelerazioni contro natura, bensì lavorare per costruire giorno dopo giorno un abitudine a lavorare insieme, basata sulla fiducia e sul rispetto reciproco. Un esempio positivo in questa direzione l abbiamo avuto in occasione appunto della finanziaria, quando abbiamo costituito il Comitato Unitario dell Artigianato Bresciano, che ha realizzato alcune iniziative comuni, culminate con la grande Assemblea Pubblica presso il nostro auditorium, a cui hanno partecipato tutti i rappresentanti politici ed economici provinciali. Un altro esempio in questo senso, tra l altro allargato anche alle due organizzazioni di rappresentanza dei commercianti, è quello relativo alle iniziative in favore del Centro Storico che sta producendo i suoi risultati, ma che come primo valore e risultato conseguito ha proprio quello dell unitarietà dell azione intrapresa. Tutti voi sapete delle problematiche derivate alle nostre imprese dall avvio delle ZTL nel centro storico di Brescia, non voglio qui entrare nel merito del confronto avviato con l Amministrazione Comunale tuttora in corso e contraddistinto, peraltro, da una buona apertura al dialogo sia da parte nostra che da parte degli stessi amministratori, ma solo per segnalare che azioni comuni che riducono la debolezza della frammentazione sono possibili. Abbiamo bisogno di più coraggio, cominciando a rilanciare il ruolo del Comitato Unitario dell Artigianato Bresciano, e partendo da lì, allargare i rapporti al mondo della rappresentanza della piccola impresa, favorendo un maggior interscambio e confronto sui temi cruciali per le aziende che rappresentiamo, temi nazionali e provinciali, che non sono contrassegnati da alcuna sigla, ma che riguardano la quotidiana lotta per competere che queste imprese svolgono. Abbiamo davanti a noi, come sempre molte cose da fare, ma ci sorregge la fiducia e la convinzione che le possiamo affrontare con grande spirito di servizio, se ci mettiamo la stessa volontà e passione che tutti i giorni mettiamo nelle nostre aziende. Giovanmaria Rizzi 4

5 Benedetto XVI Udienza dal PAPA Il Papa agli imprenditori artigiani di Confartigianato Continuate a custodire e a valorizzare la cultura produttiva artigiana Il discorso del Santo Padre agli artigiani: Siete la cifra stilistica dell Italia. Il vero obiettivo del lavoro è il bene comune. La persona viene prima della tecnica e della proprietà privata. Cari amici, mi è particolarmente gradita la vostra visita e a ciascuno di voi rivolgo il mio cordiale saluto. In particolare saluto il vostro Presidente, Giorgio Natalino Guerrini, e lo ringrazio per le cortesi e profonde parole che mi ha indirizzato a nome di tutti. Estendo il mio deferente pensiero agli altri dirigenti e soci della vostra Confederazione, che conta oltre sessant anni di vita, anni ricchi di intensa attività. Fondata infatti nel 1946 sul principio della libera adesione e aperta a ogni componente geografica, settoriale Circa persone giunte da tutta Italia hanno partecipato all Udienza svoltasi sabato 31 marzo nell Aula Paolo VI in Vaticano e culturale dell imprenditoria artigiana e delle piccole imprese, la Confartigianato ha dato un indubbio contributo alla costruzione della moderna Nazione italiana. Ne ha caratterizzato per alcuni importanti aspetti l evoluzione sociale ed economica, artistica e culturale e ha impresso al progresso dell Italia una sua propria cifra stilistica. In effetti, se fino a qualche decennio fa, artigiano evocava qualcosa di vecchio e pittoresco, qualcosa da associare all immagine della bottega del fabbro o del ciabattino, oggi vuol dire piuttosto autonomia, creatività, personalizzazione nella produzione di beni e di servizi. Cari amici, la vostra presenza mi offre l opportunità di rifl ettere su un aspetto importante dell esperienza umana. Mi riferisco alla realtà del lavoro, che, nell attuale momento storico, si trova al centro di vasti cambiamenti economici e sociali, mutamenti che sono sempre più rapidi e complessi. Nella Bibbia, in più pagine, viene posto in luce l autentico senso del lavoro umano, ad iniziare dalla Genesi dove leggiamo come il Creatore plasmò l uomo a sua immagine e somiglianza e lo invitò a lavorare la terra (cfr Gn 2,5-6). Il lavoro pertanto appartiene alla condizione originaria dell uomo. Fu purtroppo a causa del peccato dei progenitori che diventò fatica e pena (cfr Gn 3,6-8), ma, nono- 5

6 Benedetto XVI stante ciò, nel progetto divino esso mantiene inalterato il suo valore. E la Chiesa, fedele alla Parola di Dio, non cessa di richiamare il principio secondo cui il lavoro è per l uomo e non l uomo per il lavoro (Laborem exercens, 6). Proclama così senza sosta il primato dell uomo sull opera delle sue mani, e ricorda che tutto deve essere finalizzato al vero progresso della persona umana e al bene comune: il capitale, la scienza, la tecnica, le risorse pubbliche e la stessa proprietà privata. Ciò ha trovato felice realizzazione proprio nelle imprese artigiane che voi rappresentate, ispirate agli insegnamenti del Vangelo e ai principi della Dottrina Sociale della Chiesa. Mi piace qui richiamare quanto, in proposito, afferma il Compendio della Dottrina Sociale della Chiesa, che cioè il lavoro nelle piccole e medie imprese, il lavoro artigianale e il lavoro dipendente, possono costituire un occasione per rendere più umano il vissuto lavorativo, sia per la possibilità di stabilire positive relazioni interpersonali in comunità di piccole dimensioni, sia per le opportunità offerte da una maggiore iniziativa e imprenditorialità (n. 315). Cari artigiani, in occasione del Grande Giubileo dell Anno Duemila il mio Predecessore Giovanni Paolo II ebbe a rivolgervi alcune significative parole, che mantengono inalterata la loro attualità ed urgenza. Quest oggi vorrei simbolicamente riconsegnarle all intera Confartigianato: Voi potete ridare forza e concretezza vi disse l amato Pontefice - a quei valori che da sempre caratterizzano la vostra attività: il profilo qualitativo, lo spirito di iniziativa, la promozione delle capacità artistiche, la libertà e la cooperazione, il rapporto corretto tra la tecnologia e l ambiente, l attaccamento alla famiglia, i rapporti di buon vicinato. La civiltà artigiana egli aggiunse - ha saputo costruire, in passato, grandi occasioni di incontro tra i popoli ed ha consegnato alle epoche successive sintesi mirabili di cultura e di fede (Insegnamenti di Giovanni Paolo II, 2000, vol. I, p. 372). Cari amici, continuate con tenacia e perseveranza a custodire e a valorizzare la cultura produttiva artigiana, capace di dar vita a grandi occasioni di equilibrato progresso economico e di incontro tra uomini e popoli. Come cristiani, poi, sia vostro impegno vivere e testimoniare il Vangelo del lavoro, consapevoli che il Signore chiama tutti i battezzati alla santità attraverso le loro quotidiane occupazioni. Nota in proposito san Josemaría Escrivá, un Santo di questi nostri tempi, che il lavoro, essendo stato assunto da Cristo - che ha lavorato da artigiano - diventa attività redenta e redentrice: non solo è l ambito nel quale l uomo vive, ma mezzo e strada di santità, realtà santificabile e santificatrice (È Gesù che passa, Omelie, n. 47). Vi aiutino in questo compito, che diventa prezioso servizio all evangelizzazione, la Vergine Maria, che visse in un nascondimento operoso, e San Giuseppe, Patrono della Chiesa e vostro speciale Protettore. Alla scuola della Famiglia di Nazaret potete più facilmente apprendere come coniugare una coerente vita di fede con la fatica e le difficoltà del lavoro, il profitto personale e l impegno di solidarietà verso i bisognosi. Mentre vi rinnovo l espressione della mia gratitudine per questa vostra visita, assicuro un particolare ricordo nella preghiera per ciascuno di voi e per le vostre varie attività, e di cuore vi benedico insieme ai vostri cari. Il dono di Confartigianato a Benedetto XVI. Al Papa è stata consegnata un edizione unica, realizzata a mano, della Divina Commedia Un regalo speciale per Papa Benedetto XVI dalla Confartigianato. Il Presidente Guerrini ha donato al Pontefice una edizione unica, appositamente realizzata per lui, dei tre volumi della Divina Commedia, realizzata a mano su carta con ph neutro e con inchiostri speciali e caratteri particolari. L opera, della casa editrice Unaluna, è stata composta da Olivieri e Pasanisi. I cento capoversi ha spiegato Cesare Fumagalli, segretario generale di Confartigianato - sono stati miniati uno ad uno. I tre volumi sono raccolti in una teca. Nelle fotografie del servizio, Benedetto XVI con il presidente nazionale Guerrini e il presidente G.M. Rizzi 6

7 Roma 2007 Omaggio al Cardinale bresciano Giovan Battista Re con tenacia e perseveranza a custodire e a valorizzare la cultura produttiva artigiana, capace di dar vita a grandi occasioni Continuate di equilibrato progresso economico e di incontro tra uomini e popoli. È questa l esortazione che Papa Benedetto XVI ha rivolto agli oltre 300 artigiani della Confartigianato Imprese Unione di Brescia, che hanno affiancato altri imprenditori dell organizzazione nazionale, ricevute in udienza, nell Aula Paolo VI. La delegazione, guidata dal Presidente Giovanmaria Rizzi, dal Vicepresidente Giuseppe Vezzoli e dal Segretario Generale Luciano Consolati, si è inserita nelle celebrazioni per il festeggiamento dei 60 anni della Confarti- gianato. L uomo - ha detto il pontefice - è al centro del fare impresa, ogni giorno l imprenditore lavora gomito a gomito con i propri collaboratori ne condivide problemi e successi. Un evento unico, emozionante e carico di felicità. La folta presenza bresciana dimostra come l artigianato aderisca ancora ai valori cristiani del lavoro e della solidarietà, ha spiegato il presidente GiovanMaria Rizzi. In 60 anni Confartigianato ha accompagnato lo sviluppo di quella grande maggioranza dell economia costituita da migliaia di piccole imprese. Nei momenti di crisi, così come nelle fasi di espansione, le piccole imprese sono state un valido ammortizzatore, un fattore di stabilità. In effetti - ha aggiunto Benedetto XVI - se fino a qualche decennio l artigiano evocava qualcosa di vecchio e pittoresco, qualcosa da associare alla bottega del fabbro o del ciabattino, oggi vuol dire piuttosto autonomia, creatività, personalizzazione nella produzione di beni e servizi. Successivamente all udienza gli imprenditori, hanno incontrato il Cardinale bresciano GiovanBattista Re. Un momento di confronto e di conforto sull andamento del contesto artigiano e sulle possibilità di crescita, puntando sui valori famigliari. Nell occasione, gli artigiani bresciani hanno donato al Cardinale una statua della Madonna Nera Virgo Lauretana, realizzata dallo scultore lumezzanese, Oreste Pezzola. 7

8 Manifestazioni ferro& fuoco nel mandamento di Orzinuovi Il Convegno di Ferro e Fuoco con al tavolo dei relatori, da sinistra: Eugenio Massetti, Ermes Notari, il sen. Sandro Fontana e Gian Maria Rizzi Un successo a Ferro& Fuoco, questo il risultato della 5a Biennale Nazionale del Ferro Battuto, che è tenuta nel centro storico di Orzinuovi il 12 e 13 Maggio La manifestazione, un occasione unica nel suo genere, ha consentito agli spettatori di ammirare fabbri all opera nella forgiatura e realizzazione di vere opere d arte. Una due giorni dove a farla da padrone sono stati incudini, martelli, carbone e fucine a cielo aperto. La manifestazione, infatti, si è snodata fra le vie del centro storico della cittadina orceana. La Biennale è stata promossa dal Comune di Orzinuovi, Confartigianato Imprese Unione di Brescia, Maestri del Ferro di Orzinuovi, e patrocinata da Provincia di Brescia e Camera di Commercio. In un momento di forte difficoltà economica, gli antichi mestieri sembrano soffrire meno della crisi. Ciò dimostra il crescente interesse delle persone nel recupero delle tradizioni e degli oggetti realizzati ad arte, sottolinea GianMaria Rizzi, presidente di Confartigianato Imprese Unione di Brescia. Manifestazioni come queste sono l occasione per riproporre lavorazioni che si pensavano perdute nel tempo, ma con i dovuti accorgimenti sono sempre più attuali. Quello del fabbro, è un mestiere duro, ma affascinante e coinvolgente, che può offrire un occasione di lavoro alle giovani generazioni, continua Eugenio Massetti, presidente del Mandamento di Orzinuovi della Confartigianato. Un tuffo nel passato, ma con uno sguardo verso il futuro. Un ottima occasione per riscoprire mestieri, professionalità e curiosità, in contesto armonioso ed affascinante, come il nostro centro storico, spiega Ermes Notari, Assessore alla Cultura di Orzinuovi. Ferro&Fuoco non si è limitata solo a rappresentare, attraverso la migliore produzione artigianale, una tradizione antichissima. Il ferro battuto: roba da museo?, assolutamente no, questo è il risultato dell incontro dal titolo provocatorio, che si è tenuto presso la Rocca san Giorgio di Orzinuovi con la presenza del sen. Sandro Fontana, presidente della Fondazione Micheletti (Museo del ferro). La manifestazione è stata, infatti, un punto di riferimento per le nuove tendenze del design, la ricerca formale e tecnologica, oltre che per le proposte più innovative di inserimento degli oggetti in ferro negli spazi abitativi di oggi. 8

9 Mercato STOP all invasione dei colossi dell ENERGIA Dal Senato stop all invasione dei colossi dell energia nel mercato post contatore raggiunto un importante risultato che premia la battaglia di Confartigianato in Abbiamo difesa della libera concorrenza per imprese artigiane del settore installazione di impianti elettrici e termoidraulici. Cosi il Presidente di Confartigianato Giorgio Guerrini commenta l approvazione, avvenuta oggi da parte dell Aula del Senato, dell emendamento che limita le attività delle aziende distributrici di gas e di energia elettrica nei Confartigianato: Importante risultato della nostra battaglia per la libera concorrenza nella manutenzione di impianti domestici cosiddetti servizi post contatore, vale a dire i servizi di installazione e manutenzione degli impianti domestici. L emendamento era già stato approvato ieri dalle Commissioni Affari Costituzionali e Finanze del Senato con il consenso dei parlamentari di tutte le forze politiche e con il parere favorevole del Governo. In pratica, alle imprese che operano nella vendita, nel trasporto e nella distribuzione di elettricità e gas viene impedito di abusare della posizione dominante o di monopolio di cui godono sul mercato. Infatti, in base all emendamento, potranno svolgere attività post contatore avvalendosi di società separate, partecipate o controllate, e non potranno praticare condizioni né concordare pratiche economiche e pubblicitarie di favore come, ad esempio, reclamizzare nelle bollette i servizi delle imprese loro collegate né fornire a queste ultime gli indirizzi dei clienti di cui dispongono. Grazie al fattivo impegno di numerosi parlamentari di maggioranza e di opposizione, che hanno sostenuto la posizione espressa da Confartigianato sottolinea Guerrini - è stato evitato il rischio di un invasione senza freni da parte dei colossi dell energia nel mercato dell installazione e manutenzione di impianti domestici che vale circa 5,2 miliardi di euro e riguarda 22 milioni di abitazioni. Ora attendiamo la rapida approvazione definitiva del provvedimento da parte della Camera. 9

10 Categorie Sono bresciani i migliori calzolai del mondo Oro e Bronzo ai campionati Mondiali in Germania Sono bresciani i migliori calzolai del Mondo. Un oro ed un bronzo, questo il medagliere vinto dai nostri artigiani al Concorso Internazionale dei Calzolai, a Wiesbaden in Gemania. Una soddisfazione enorme, che qualifi ca il lavoro artigiano ed il nostro impegno in ambito universale, spiega Alberto Guastalla, presidente nazionale e bresciano dei Calzolai di Confartigianato. La competizione, che si tiene ogni tre anni, è la più importante gara di settore a livello mondiale. I partecipanti devono aver superato le varie qualificazioni nei propri Paesi d origine. La gara è divisa in sei categorie: Scarpa nuova uomo classica e moda, scarpa da donna classica e moda, riparazione e ortopedia. Al girone finale della competizione, erano presentati 65 calzolai da sette nazioni diverse, di cui otto italiani. La medaglia d oro nella categoria scarpa da uomo ed anche il trofeo speciale dei Maestri calzolai Tedeschi, è stato assegnato a Damiano Iacopetta di Rezzato, per aver presentato due paia di scarpe da uomo con lavorazioni particolari. Medaglia di bronzo nella categoria riparazioni, invece, per Bortolo Cornetti di Leno, con due suolature, diremmo meglio restauri, di due paia di scarpe diverse. Per Iacopetta è l ennesima soddisfazione, la terza vittoria consecutiva, dopo quelle del 2001 e Ho sempre presentato scarpe nuove da uomo ed ogni volta mi hanno assegnato la medaglia d oro, spiega con soddisfazione. Iacopetta è conosciuto tra i calzolai del nord Italia, non solo per la sua eccellenza nel lavoro, le sue scarpe sono opere d arte da calzare, ma anche per la sua disponibilità nel consigliare i colleghi che si rivolgono a lui. Contentezza anche per Bortolo Cornetti, dopo anni di impegno e lavoro quotidiano è sempre piacevole, partecipare ed essere premiati ad eventi cosi importanti. È la prova che i calzolai italiani sanno lavorare bene, ma soprattutto che sono vini ed attivi, spiegano i due vincitori. Brescia eccelle in molti settori e queste medaglie dimostrano come nell elenco si annoverano anche i calzolai. Un mestiere che, spiegano alla Confartigianato, può permettere ai ragazzi di vivere degnamente del proprio lavoro. L occasione per vedere tutti i lavori Premiati dei calzolai italiani in gara sarà invece il 29 aprile a Venezia dove si terrà Calzolai in Piazza organizzato da Confartigianato. Vicini al ponte di Rialto i calzolai di Veneto Lombardia Friuli Emilia Romagna e Alto Adige daranno dimostrazione dal vivo di confezione e riparazione di Calzature da uomo e donna. Ora, invece, la preoccupazione dei calzolai bresciani è il nuovo studio di settore. Ci stiano impegnando attivamente per apportare modifiche agli studi stessi, al fine di continuare a far vivere un mestiere vecchio come l uomo, conclude Alberto Guastalla. Damiano Iacopetta, classe 1949, sposato con tre figlie, opera a Rezzato, dopo aver aperto una prima bottega a Brescia. Impara il mestiere di calzolaio sin da piccolo. Inizia la propria attività lavorativa, operando in alcune industrie bresciane, coltivando la propria passione nelle ore libere. Nei primi anni 80 decide di mettersi in proprio ed aprire un attività di riparazione in città, sperando sempre di potersi dedicare alla realizzazione di scarpe finite. Desiderio che si realizza nel giro di qualche anno. Oggi Iacopetta è uno dei più quotati calzolai per scarpe su misura del mondo. Bortolomeo Cornetti, classe 1958, ha avviato la propria attività di calzolaio in Leno nel Sposato con tre figli, Cornetti, coltiva la passione per questo mestiere, con la maturità. Mentre si guadagna la vita come operaio in una fabbrica, dedica il proprio tempo libero presso un parente calzolaio in trentino. Nel giro di qualche anno, è in grado di gestirsi e decide di mettersi in proprio. Le specializzazioni e la professionalità da Campione, arrivano in seguito, grazie a corsi di aggiornamento e di approfondimento con i più importanti calzolaio del mondo, in collaborazione con Confartigianato Brescia. 10

11 Categorie Essere Orafoa Brescia: tra arte e opportunità di lavoro Un mestiere che entusiasma i giovani ed attrae i consumatori Gioielli personalizzati e alla moda, magari rifondendo vecchi anelli o spille e riutilizzando il metallo e le pietre. È questa la tendenza che sta interessando il settore della gioielleria bresciana. Come in altri casi, l evoluzione del mercato ha dato nuovo vigore ad un mestiere antico e nobile, quello dell orafo, sottolinea GiovanMaria Rizzi, presidente di Confartigianato Imprese Unione di Brescia. Oggi le esigenze della clientela sono diverse rispetto al passato. Abitualmente si ha in mente il tipo di gioiello che si desidera, il taglio, il disegno, spesso fuori dai canoni tradizionali, dei preziosi in commercio. Spesso è lo stesso cliente che si presenta con le pubblicità di importanti marchi internazionali, cui fare alcune modifiche personalizzate. Negli ultimi anni poi, sta emergendo il fenomeno della rifusione di vecchi oggetti che montano anche pietre importanti, ma non più alla moda, per creare oggetti più belli e di design. La scelta dell orafo non è legata solo a queste motivazioni, ma anche e soprattutto a questioni di carattere economico. Spesso un gioiello realizzato sulle specifiche esigenze del cliente da un orafo artigiano, ha un costo inferiore, rispetto ad un oggetto di produzione industriale. Quello dell orafo è un mestiere che avrà sempre più mercato nei prossimi anni, ed in grado di offrire ottime opportunità di lavoro ai giovani. Per questo motivo, Confartigianato sta organizzando una serie di corsi specifici sia per il primo approccio sia per l aggiornamento degli artigiani. È compito dell orafo capire le esigenze del cliente, fare uno schizzo del gioiello e realizzarne una prova in cera. Solo in questo modo al cliente viene presentato un abbozzo, dalle dimensioni reali sul quale è possibile fare correzioni o cambiamenti. I clienti oggi vogliono oggetti personalizzati e questa è un opportunità per avere gioielli di classe, senza dover spendere cifre astronomiche, richieste dalle grandi griffe, spiega Carlo Buccio, maestro orafo e presidente della categoria per Confartigianato. A Brescia abbiamo ottimi artigiani, ma ciò che manca loro è lo sviluppo della creazione di gioielli partendo dal disegno. In altre parole, creare la forma esterna di un oggetto orafo da un blocco di cera per poi procedere alla fusione», continua il maestro Giorgio Gatti. 11

12 Categorie I Sarti bresciani e la SCUOLA dell alta moda maschile a Brescia dei prezzi dei completi da uomo, ha fatto tornare di moda l abito da sartoria, il cui L aumento costo si discosta poco da un buon vestito confezionato. In questo contesto il sarto al maschile è un mestiere che può rappresentare un ottima opportunità di lavoro anche per il futuro. Ne è convinta la Confartigianato Imprese Unione di Brescia che ha intenzione di avviare un corso di formazione per coloro che vogliono imparare questo mestiere o decidono di mettersi in proprio ed aprire un atelier. Il sarto è un artista, i suoi lavori sono pezzi unici che danno un valore aggiunto al prodotto finito. Nel corso degli ultimi anni, questa attività è stata superata dalla produzione in serie delle fabbriche. Oggi però i tempi sono cambiati ed anche se quello della sartoria maschile è rimasto un mercato di nicchia, le richieste non mancano. È per questo che la nostra Organizzazione ha deciso di impegnarsi per valorizzare e far crescere sempre più questo mestiere. sottolinea GiovanMaria Rizzi, presidente di Confartigianato Imprese Unione di Brescia. Se molti considerano il sarto da uomo un lavoro sulla via del tramonto, si sbagliano di grosso, spiega Franco Dreon, uno dei pochi artigiani nella storia della sartoria bresciana ad essere stato insignito, nel 1990 delle Forbici d Oro, il massimo riconoscimento rilasciato dall Accademia Nazionale dei Sartori, fondata a Roma nel 1575, da Papa Gregorio XIII. Questo mestiere può rappresentare ancora una via di sbocco per molti giovani che desiderano mettersi in proprio ed avere una buona rendita economica. Importante è capire che l uomo elegante non si copre, si veste, continua Dreon. Il gusto del fatto a mano, la cura del particolare, l accuratezza delle finiture, unito alla perfezione di appiombo ed alla grande vestibilità, fanno l arma vincente di un abito sartoriale. Lo stile e il fascino del su misura, continua ad essere un segno di distinzione per il cliente raffinato. Bravura, maestria, ma il tessuto, spiega Dreon, è l elemento di primaria importanza nella confezione di un abito. Può essere pesante o leggero, morbido o scattante, deve comunque avere una buona mano, che per il sarto è sinonimo di ottima qualità (da un tessuto scadente non sarà mai possibile ricavare un buon abito). Gli interni della giacca, anche se non si vedono, ne sono le sue fondamenta, così come una casa senza basamenti alla minima scossa crolla, la giacca con interni inadeguati è destinata ad afflosciarsi in poco tempo. I sarti regolarmente iscritti alla Camera di Commercio di Brescia che realizzano abiti su misura sono poco più di 100. Un numero estremamente limitato se si considera che sono quattro le specializzazioni, per chi opera in questo settore: uomo, donna, sposa e teatrale. Difficile fare una divisione precisa tra queste qualificazioni, perché spesso i sarti da donna si occupano anche delle spose, o di costumi teatrali. Il giro d affari stimato nella nostra Provincia è di circa 6 milioni di euro, proporzionato al numero di operatori. Il costo degli abiti confezionati è costantemente 12

13 aumentato negli ultimi anni, tanto che per un buon vestito da uomo oggi si superano i 1000 euro. Questo cambiamento di costi, ha di fatto riaperto tutta una serie di mercati, tra cui quello dell abito su misura. Questo settore, a differenza di quanto avviene per l abbigliamento in generale, non risente della crisi, il problema è dato dalla mancanza di giovani che vogliano imparare e lavorare in questo campo, spiega Francesco Peri, presidente del gruppo sarti di Confartigianato. In un momento difficile per il mercato del lavoro, abbiamo intenzione di organizzare una scuola, presso la sede di Confartigianato Brescia, per insegnare ai giovani, a coloro che vogliono mettersi in proprio o a quelle persone che hanno perso il lavoro e vogliono avere un altra possibilità. Gli insegnanti non mancano, spiega con soddisfazione Peri. Sulla cattedra insegneranno un buon gruppo di sarti bresciani, compresi alcuni artigiani recentemente in pensione, che si sono detti disponibili a tramandare il proprio sapere ai giovani. Ma quanto si può guadagnare? La risposta generale è sempre quella, dipende dall abilità. Si può mantenere in agiatezza la famiglia, o trovarsi un giorno a far sfilare la propria collezione su una passerella a Milano. GiovanMaria Rizzi con Franco Dreon 13

14 @ Attive sul sito Borsa della Subfornitura Borsa del Lavoro Per ulteriori informazioni contattare Paolo Corbucci - Tel Vi informiamo che sul sito sono attive la Borsa della Subfornitura e la Borsa del Lavoro. La Borsa della Subfornitura è uno strumento on-line finalizzato a mettere in contatto le aziende che offrono collaborazione lavorativa con le aziende che la richiedono. La Borsa del Lavoro, invece, è finalizzata a mettere in contatto chi cerca e chi offre lavoro, un sistema aperto e trasparente dove le imprese e le persone possono liberamente incontrarsi e comunicare tra loro. La registrazione delle aziende sul sito costituisce il primo passo per accedere alla Borsa della Subfornitura e alla Borsa del Lavoro, per presentare i propri annunci di ricerca e selezionare le candidature più interessanti. L affidabilità dei dati immessi è una condizione essenziale, da rispettare ai fini del corretto svolgimento dell incontro tra le domande e le offerte. La Registrazione nella banca dati e la sua Consultazione è libera e gratuita. Come effettuare la registrazione: Andando sul sito internet nell area Borsa Subfornitura o nell area Borsa Lavoro ed entrando in Registra la tua azienda si possono inserire i riferimenti e l annuncio della vostra ditta. Ricerca delle aziende registrate: Per vedere gli annunci presenti si deve entrare in Cerca aziende. Andando in Cerca aziende si potranno visualizzare le imprese che si sono registrate. Tutti coloro che sono interessati a presentare i propri annunci o a selezionare le proposte più interessanti possono accedere al sito e consultare Borsa del Lavoro o Borsa della Subfornitura.

15 Servizi Collegati da Brescia gli scali di Bergamo, Linate e Malpensa Nasce il servizio navetta per Aeroporti Easyairport è un consorzio fortemente voluto e gestito dagli Autonoleggiatori bresciani. Creato con il patrocinio di Confartigianato Imprese Unione di Brescia, la nuova struttura è costituita da 35 aziende bresciane operanti nel settore del noleggio di autovetture e autobus con conducente. Scopo della società è quello di permettere ai partecipanti di migliorare la propria competitività anche nei confronti di grandi clienti, spiega il presidente di Confartigianato GiovanMaria Rizzi. I principi di lavoro sono professionalità e qualità nello svolgere tutti i servizi di trasporto con VETTURE MINIBUS AUTOBUS, spiega Remo Pola, presidente di Uni Auto & Bus. Dal mese di Aprile 2007 il Consorzio si sta cimentando in un progetto di trasporto da e per gli aeroporti di Orio al Serio, Linate e Malpensa per fornire un servizio cittadino presente solo marginalmente. Il servizio si effettua in quattro trasferte quotidiane, sette giorni su sette. I presupposti per sostenere questa iniziativa si ritrovano nella serietà e professionalità con cui questi transfer vengono organizzati, senza trascurare le solide basi su cui il consorzio sorge: Più di 300 mezzi tra Pullman Gran Turismo, Minibus, Monovolume e AutoBlu in modo tale da poter soddisfare qualsiasi esigenza di trasporto, modellandosi e conformandosi ai bisogni della clientela. Il servizio navetta, battezzato Easyairport, nasce dall attenzione e sensibilità del Consorzio verso le sempre più crescenti problematiche relative al traffico e gli onerosi costi di trasporto. Dopo uno studio di mercato, nell anno 2006 e sulla base di 12 aziende di noleggio autovettura con conducente sono stati eseguiti circa 20,000 trasferimenti aeroportuali e una media di passeggeri trasportati. Il risultato del sondaggio rappresenta con buona approssimazione il 50% della realtà, pertanto siamo convinti che il progetto del Trasporto Collettivo porterebbe ad una diminuzione del numero di vetture circolanti a riduzione dell inquinamento e salvaguardia dell ambiente oltre ad essere meno oneroso per l utente, sottolinea Remo Pola, presidente del Consorzio. TARIFFARIO BRESCIA-ORIO AL SERIO e 25,00 BRESCIA-MILANO LINATE e 35,00 BRESCIA-MILANO MALPENSA e 45,00 Corse da Lunedì a Domenica (escluse le festività principali) PARTENZE DALLA STAZIONE DI BRESCIA PER MILANO MALPENSA Partenza da Brescia h h h h Bergamo Orio al Serio h h h h Milano Linate h h h h Milano Malpensa h h h h PARTENZE DA MILANO MALPENSA PER LA STAZIONE DI BRESCIA Partenza da Mi-Malpensa h h h h Milano Linate h h h h Bergamo Orio al Serio h h h h Brescia stazione h h h h Le aree di prelievo per le varie destinazioni sono le seguenti: - la partenza verrà effettuata da Via Solferino dalla Stazione SAIA box 23 - per Orio al Serio, la pensilina autostradale (zona uscita arrivi) - per Linate, la Farmacia (uscita n 8) - per Malpensa il terminale 7 L accessibilità al servizio è agevolata dal fatto che il trasporto è effettuabile solo su prenotazione dal Lunedì al Venerdi dalle 8.30 alle e l acquisto del biglietto è effettuabile direttamente in vettura. Il servizio si effettua in ogni condizione di trasporto, sia a pieno carico ma anche con una sola prenotazione individuale, non esiste quindi il rischio di non poter effettuare la trasferta. Per Prenotazioni: Tel Cell

16 Categorie Donne imprenditrici Servizi Unione Settore energia e gas Il 26,3% degli imprenditori è donna ed il 14% è artigiana. L azienda al femminile è sempre più una realtà, e l artigianato diviene per le donne una forma alternativa di lavoro in quelle aree dove trovare un occupazione è molto più difficile. Questo è quanto risulta dalle recenti indagini delleo organizzazioni artigiane. Per quanto riguarda i settori economici, le donne sono concentrate nel manifatturiero (45,1%), in particolare nel tessile, abbigliamento e concia (12,5%) e nell industria alimentare (11,1%). Buona è anche la presenza nei servizi alla persona (31,3%). I comparti che vedono incrementare il numero complessivo di imprenditrici sono quelli del terziario (+0,9% per servizi alle persone e +0,3% per i servizi alle imprese), mentre nel manifatturiero l unico trend positivo è riservato all alimentare (4,3%) e ai mezzi di trasporto (2%). I mercati in cui operano le aziende rimangono circoscritti al territorio in cui sono situate (52,3%), mentre risulta inferiore la quota di imprese che hanno come riferimento mercati regionali (21%) e nazionali (16,8%). La maggior parte delle donne risulta appartenere ad una classe di età medio-alta, ovvero oltre i 45 anni. Se si considera singolarmente la classe di età più numerosa, si vede come sia quella tra i 36 e i 45 anni (34,8%), che non viene però sostenuta dalle imprenditrici junior: la quota delle under 35 è appena l 8,9%. Mediamente le donne hanno un livello culturale medio-alto, in quanto oltre il 40 è in possesso del diploma di scuola superiore e il 13,9% della laurea, senza dimenticare coloro che hanno frequentato scuole La tradizione familiare è per la maggior parte delle imprenditrici l elemento su cui si fonda la propria attività lavorativa, sebbene la modalità di inserimento differisca tra chi l azienda l ha ereditata (39,6%), o chi semplicemente ha sostituito altri soggetti appartenenti alla stessa famiglia (34,5%). Tra coloro che possono contare su una continuità aziendale vi sono alcune imprenditrici che hanno affiancato propri familiari nella gestione dell attività, divenendo socie attive dell impresa (25,9%). Sedi Unione Brescia Tel Via Orzinuovi, 28 Fax Breno Tel Via Aldo Moro, 6 Fax Chiari Tel Via SS. Trinità, 19/7 Fax Darfo Boario Tel Via De Gasperi, 24 Fax Desenzano del Garda Tel Via Marconi, 133 Fax Edolo Tel Via Marconi, 56 Fax Gavardo Tel Via Stazione, 61 Fax Gussago Tel Via Acquafredda, 20 Fax Iseo Tel Via Roma, 12/J Fax Leno Tel P.zza Cesare Battisiti, 37/C Fax Lumezzane Tel Via Monsuello, 45/C Fax Montichiari Tel Via Papa Paolo VI, 21 Fax Odolo Tel Via Mazzini, 5 Fax Orzinuovi Tel Via Obici, 36 Fax Palazzolo sull Oglio Tel Via Matteotti, 10 Fax Verolanuova Tel Via Sandri, 5 Fax Vestone Tel Fraz. Nozza - Via Matteotti, 19 Fax Villa Carcina Tel Via Glisenti, 68/F Fax

17 Categorie LATTONIERI nasce una nuova CATEGORIA Nuova categoria dei lattonieri in grado di rappresentare a livello operativo e sindacale, il proprio gruppo di lavoro e creare una serie di corsi di formazione per lattonieri, in al fine di avviare i giovani a questo importante mestiere e fornire informazione ed Guido Ghidini aggiornamento a chi già lo pratica. Questa la nuova iniziativa di Confartigianato Imprese Unione di Brescia. Nella nostra provincia le aziende dedite a queste lavorazioni sono circa duecento. Una realtà importante che và tutelata e coinvolta, per avviare sinergie, collaborazioni e nuovi progetti, spiega il Presidente dell Organizzazione di via Orzinuovi, GiovanMaria Rizzi. Per agevolare l avvio della prima categoria dei lattonieri nella nostra provincia e dei corsi di specializzazione è stato creato un gruppo di lavoro, presieduti da Guido Ghidini di Brescia. Delle oltre duecento ditte attive nel bresciano, alle quali fanno capo qualche centinaio di persone tra titolari e dipendenti, oltre cinquanta sono coinvolte nel nuovo progetto, focalizzato oltre che sulla formazione anche su sicurezza e qualità del settore. Abbiamo raggiunto un buon risultato. Il piano è appena stato avviato e già sono state coinvolte oltre un quarto delle aziende bresciane del settore. Questo è solo l inizio, perché è nostra intenzione arrivare alla maggioranza, spiega Alessandro Brivio, responsabile delle categorie di Confartigianato. Il nostro è un mestiere antico ma che deve stare al passo con i tempi, spiega il neopresidente Guido Ghidini. Nuove tecnologie, bioedilizia, sistemi di risparmio energetico e materiali innovativi, richiedono una formazione ed un aggiornamento continuo. I ragazzi che vogliono lavorare da noi hanno bisogno di formazione e preparazione, che talvolta è difficile offrire in azienda. Aggiornamento e applicazione dei nuovi sistemi devono essere affrontati anche dai professionisti. A breve, quindi, saranno avviati in Confartigianato una serie di corsi di formazione divisi in tre livelli: primo approccio, perfezionamento e specializzazione. La lattoneria sta andando bene, spiega Guido Ghidini. Brescia si caratterizza da sempre per il culto della casa e le commesse sono indirizzate soprattutto verso prodotti di buona qualità, in modo particolare il rame. Le nostre difficoltà non sono legate tanto alle richiese del mercato, quanto al continuo aumento dei prezzi della materia prima, che influisce sul costo del prodotto finale. Il mercato è ancora orientato sulla tradizione, in particolare su articoli in lamiera e rame. Recentemente sta prendendo piede anche l alluminio. Tra le ultime novità che si stanno facendo spazio sul mercato, l acciaio inossidabile. La scelta di un materiale rispetto all altro non è casuale. Mentre il rame cambia costantemente colore nell arco del tempo ed è quindi un metallo caldo, l acciaio ha una tinta grigio specchio e cosi rimane sempre, dando un senso più freddo, che ben si adatta alle strutture di architettura molto moderna. 17

18 Categorie Decorazioni d interni I bresciani preferiscono le velature alle pareti È nata la nuova categoria decoratori, per salvaguardare un antico mestiere I bresciani sono sempre più attenti alle decorazioni d interni, soprattutto delle pareti e prediligono le velature. Questa nuova tendenza è stata rilevata dalla nuova categoria imbianchini e decoratori appena costituita da Confartigianato Imprese Unione di Brescia. La nostra organizzazione si sta impegnando per valorizzare e rivalutare sempre più i mestieri artigiani, sia per supportare gli operatori del settore, sia per indicare ai ragazzi che si vogliono affacciare al mondo del lavoro, opportunità interessanti. L iniziativa della nuova categoria ha l obiettivo di riqualificare il settore che è in difficoltà non per il problema di mancanza di lavoro ma perché spesso i tinteggiatori subiscono la concorrenza sleale di chi lavora in nero. Nella maggioranza dei casi chi lavora in nero abbassa i prezzi ma non è dotato di quella professionalità che possa garantire ai cittadini una sufficiente qualità dei lavori e una sicurezza sui materiali e vernici utilizzati, spiega GiovanMaria Rizzi, presidente di Confartigianato Imprese Unione di Brescia. Il gusto dei bresciani in tema di decorazioni parietali è maturato nel corso degli anni, e vanno sempre più alla ricerca di qualcosa di raffinato e delicato, che faccia esso stesso arredo. Le pareti e il soffitto colorati solo di bianchi, sono un ricordo del passato, sottolinea Massimo Bresciani, presidente della neo categoria dei decoratori di Confartigianato. Tra le tecniche pittoriche preferite dai nostri concittadini, al primo posto vanno le velature. Cioè una decorazione artistica, realizzata sovrapponendo una o due mani di velatura, su un fondo bianco o opaco, si possono ottenere svariati effetti, donando al muro un fascino in più, creando delle patinature ed ombreggiature tali che solo il tempo riesce a conferire alle pareti. Seguono il marmorino, che evoca l aspetto del marmo sia nelle particolari striature che nella spiccata brillantezza e lo spatolato in calce, che riprende lo stile rinascimentale. Interessante anche la spugnatura, realizzata usando una spugna marina naturale e semplici colori e idropitture tono su tono. Il mercato oggi è cambiato rispetto al passato e l abilità dell artigiano e le caratteristiche della superficie da trattare sono discriminanti importanti per la realizzazione di questo tipo di decorazione muraria. La competenza artistica dell imbianchino e l utilizzo di prodotti di alta qualità, come colori di cui la brillantezza e la lucidità rimangono inalterate nel tempo, rendono gli ambienti caldi ed eleganti, donando grande pregio alle abitazioni, continua Bresciani. 18

19 Categorie Diventare ASCENSORISTI: nuove opportunità Le realtà artigiane di settore rispetto alle grandi industrie di LAVORO Il comparto ascensori a Brescia è tutt altro che secondario ed è un opportunità interessante per chi sta cercando lavoro. Per questo motivo Confartigianato Imprese Unione di Brescia ha avviato una serie di corsi preparatori all esame per il rilascio dell abilitazione alla manutenzione degli impianti di sollevamento. Gli incontri forniranno le necessarie informazioni su tre argomenti specifici: leggi e adempimenti per l immissione sul mercato e la gestione e l esercizio degli impianti, tipologia degli impianti e dei componenti e norme tecniche generali. Una parte del corso è destinata alle problematiche tecniche, con prove di laboratorio. A Brescia il numero degli ascensori è in continuo aumento. Una nostra elaborazione calcolata sulle stime degli organi di controllo, valuta che ad oggi, nella provincia, sono attivi circa 12mila impianti, concentrati in buona parte in città e nei fabbricati destinati ad uffici. L edificio medio bresciano, infatti, risulta di pochi piani e pochi interni, isolato, ben conservato, in muratura. Secondo il Censimento 2001, il 37% degli edifici non ha scale; il 75% ha meno di due piani e solo il 4,7% più di quattro. I fabbricati ad uso abitativo per Luigi Ungaro presenza di ascensore in provincia sono 4172, pari al 2% del totale delle costruzioni. È necessario notare, che alcuni di essi hanno più di un ascensore. La necessità di questo corso è data anche dai recenti provvedimenti dell Unione Europea, che ha coinvolto i principali gruppi europei per l installazione e la manutenzione degli ascensori, che avevano costituito un cartello, grazie al quale aumentavano i prezzi soprattutto in palazzi pubblici e ospedali. La Commissione europea ha inflitto una multa record di circa 990 milioni di euro ad alcuni gruppi nel settore degli ascensori accusati di aver fatto cartello negli anni tra il 95 e il Tra l altro le società coinvolte (Otis, Kone, Schindler e Thyssen Krupp), annoverano tra le vittime del loro operato la stessa Commissione Ue. I principali mercati nei quali queste società hanno svolto la loro attività illegale sono Germania, Belgio, Olanda e Lussemburgo, ma le indagini si stanno allargando per cercare di capire se ci sono altri Paesi coinvolti. Edifici ad uso abitativo per presenza di ascensore Valori assoluti e percentuali in provincia di Brescia Censimento 2001 Pressenza di ascensore N. Edifici % Edifici SI % NO % Totale % 19

20 Categorie Grazie a Confartigianato modificato il regolamento per le attività funebri per l esercizio delle attività funebri, rilasciata dai Comuni non è più subordinata al disponibilità di 4 operatori. Una novità importante per il L autorizzazione settore, realizzata grazie all impegno della Confartigianato. Far modificare la legislazione vigente non è stato facile ma possiamo considerarci soddisfatti, commenta GiovanMaria Rizzi, presidente della Confartigianato Imprese Unione di Brescia. Le modifiche sono state attuate dal Consiglio Regionale della Lombardia. La novità sta nel fatto che l autorizzazione per l esercizio all attività di onoranze funebri rilasciata dai Comuni non è più condizionata al possesso di 4 operatori o necrofori assunti con contratto di lavoro subordinato. Ora occorre una dichiarazione da parte del richiedente della disponibilità di almeno 4 operatori funebri con regolare contratto di lavoro stipulato direttamente con il richiedente l autorizzazione o con altro soggetto di cui questo si avvale in forza di un formale contratto nel rispetto della normativa in materia di impresa e mercato del lavoro. È poi stato assunto l impegno a chiarire nella circolare applicativa, che fra i 4 operatori possa essere ricompresso anche il direttore tecnico dell impresa. L 85% delle aziende del settore è di piccole dimensioni e non era nelle condizioni di adeguarsi alla precedente prescrizione. Questo avrebbe comportato aggiunge Rizzi - o la trasformazione delle ditte a semplice sportello sul territorio di qualche altro operatore o di chiudere. Si sarebbe perso un patrimonio di professionalità, di attenzione alle persone, di gestione non burocratica di un servizio così delicato come è quello delle onoranze funebri. Il nuovo regolamento approvato andrà in vigore il giorno 13 maggio, grazie ad una proroga di 90 giorni, per permettere agli operatori di adeguarsi alle nuove prescrizioni. Impianti Elettrici Civili Industriali Automatismi Antifurti Automazione Industriale Montaggio Antenne e Manutenzione Progettazione e Consulenza Tecnica Sistemi di cablaggio solutions for Networks e certificazione rame e fibra Sistema di Gestione Qualità Certificato Certificata SOA cat. OS30 (III) E.M.T di Marchina & Tosini s.n.c. Uffici: Via Mandolossa, 102/a Gussago (BS) Tel Fax

SPECIALE/UDIENZA CON IL PAPA

SPECIALE/UDIENZA CON IL PAPA Lunedì 2 Aprile 2007 Anno IV - Numero 9 On line SPECIALE/UDIENZA CON IL PAPA Il Papa agli imprenditori artigiani di Confartigianato Continuate a custodire e a valorizzare la cultura produttiva artigiana

Dettagli

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 Cari, amici, cari abitanti della Tasmania. 1. La mia

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

CONSORZI DI IMPRESE: UNA PROSPETTIVA IN EVOLUZIONE

CONSORZI DI IMPRESE: UNA PROSPETTIVA IN EVOLUZIONE CONSORZI DI IMPRESE: UNA PROSPETTIVA IN EVOLUZIONE Il consorzio è un opportunità di crescita per la micro e piccola impresa. Le imprese che si trovano a misurarsi in un mercato dove i competitor sono rappresentati

Dettagli

100 tirocini PEr 100 giovani maestri D ArtE EDIZIONE 2013/14: UNA ScUOlA, UN lavoro. PErcOrSI DI EccEllENZA

100 tirocini PEr 100 giovani maestri D ArtE EDIZIONE 2013/14: UNA ScUOlA, UN lavoro. PErcOrSI DI EccEllENZA 100 tirocini per 100 giovani maestri d arte EDIZIONE 2013/14: UNA Scuola, UN Lavoro. Percorsi di Eccellenza I tirocini formativi I mestieri d arte rappresentano un vantaggio competitivo di grande rilievo

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

100 TIROCINI PER 100 GIOVANI MAESTRI D ARTE

100 TIROCINI PER 100 GIOVANI MAESTRI D ARTE 100 TIROCINI PER 100 GIOVANI MAESTRI D ARTE UNA SCUOLA, UN LAVORO. PERCORSI DI ECCELLENZA I tirocini extra-curriculari I MESTIERI D ARTE RAPPRESENTANO UN VANTAGGIO COMPETITIVO DI GRANDE RILIEVO PER L ECCELLENZA

Dettagli

100 TIROCINI PER 100 GIOVANI MAESTRI D ARTE

100 TIROCINI PER 100 GIOVANI MAESTRI D ARTE 100 TIROCINI PER 100 GIOVANI MAESTRI D ARTE UNA SCUOLA, UN LAVORO. PERCORSI DI ECCELLENZA I tirocini extra-curriculari I MESTIERI D ARTE RAPPRESENTANO UN VANTAGGIO COMPETITIVO DI GRANDE RILIEVO PER L ECCELLENZA

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE Grazie a voi ragazzi, ai vostri Professori, ai vostri Presidi che vi hanno dato il permesso di partecipare al nostro incontro. Il nostro incontro formativo di oggi ha un titolo particolare: Facebook: Dalla

Dettagli

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani 8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani Introduzione: Oggi, nella festa di Santa Giuseppina Bakhita, ci uniamo in solidarietà con tutte

Dettagli

Monza Ascensione del Signore Santissima Trinità d Amore

Monza Ascensione del Signore Santissima Trinità d Amore Lettera ai Sacerdoti, ai Membri dei Consigli pastorali parrocchiali, ai Membri dei Consigli per gli Affari economici, ai Membri del Consiglio pastorale decanale del Decanato di Monza Carissimi, è ancora

Dettagli

THE AUTOMOBILE SECTOR

THE AUTOMOBILE SECTOR Crisis in a Global Economy. Re-planning the Journey Pontifical Academy of Social Sciences, Acta 16, 2011 www.pass.va/content/dam/scienzesociali/pdf/acta16/acta16-montezemolo.pdf THE AUTOMOBILE SECTOR LUCA

Dettagli

Scuola. Acconciatori. UPA SERVIZI srl 2013-2014. area.categorie@confartigianato.bs.it. www.confartigianato.bs.it l

Scuola. Acconciatori. UPA SERVIZI srl 2013-2014. area.categorie@confartigianato.bs.it. www.confartigianato.bs.it l Scuola 2013-2014 Acconciatori UPA SERVIZI srl Società di servizi di: Confartigianato Imprese Unione di Brescia www.confartigianato.bs.it l area.categorie@confartigianato.bs.it Eugenio Massetti Presidente

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

STILE DI COPPIA E FAMIGLIA D ORIGINE TRA CONTINUITA E CAMBIAMENTO

STILE DI COPPIA E FAMIGLIA D ORIGINE TRA CONTINUITA E CAMBIAMENTO STILE DI COPPIA E FAMIGLIA D ORIGINE TRA CONTINUITA E CAMBIAMENTO Nell ultimo incontro ci siamo lasciati con l esortazione dei genitori di Anna rivolta a Tobi: Davanti al Signore ti affido mia figlia in

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia La Voce della Parrocchia Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10 Tariffa Associazioni Senza Fini di Lucro: Poste Italiane s.p.a. Sped. in Abb. Postale

Dettagli

Progetto Incontriamoci in azienda IIS Luzzatti Mestre VE

Progetto Incontriamoci in azienda IIS Luzzatti Mestre VE Progetto Incontriamoci in azienda IIS Luzzatti Mestre VE La classe 4AL dell IIS Luzzatti di Mestre, indirizzo di studio servizi commerciali ad ottobre ha iniziato il progetto Incontriamoci In Azienda,

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

CELEBRARE O ESSERE SACRAMENTO DELLE NOZZE? Incontro diocesano dei percorsi di preparazione al matrimonio cristiano. (Marco e Cristina Bazzani)

CELEBRARE O ESSERE SACRAMENTO DELLE NOZZE? Incontro diocesano dei percorsi di preparazione al matrimonio cristiano. (Marco e Cristina Bazzani) CELEBRARE O ESSERE SACRAMENTO DELLE NOZZE? Incontro diocesano dei percorsi di preparazione al matrimonio cristiano. (Marco e Cristina Bazzani) IL SACRAMENTO DELL AMORE EUCARESTIA Nell Eucarestia il segno

Dettagli

INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI

INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI Giornata di preghiera per il Bicentenario della Diocesi 1816-2016 Giubileo della Misericordia Domenica 25 ottobre 2015 PREMESSA In vista dell apertura del Bicentenario della

Dettagli

Inoltre esposizione di pezzi unici realizzati per il Concorso premio Jacopo da Trezzo 2015 dal titolo La magia delle pietre, doni della Terra

Inoltre esposizione di pezzi unici realizzati per il Concorso premio Jacopo da Trezzo 2015 dal titolo La magia delle pietre, doni della Terra Con il Patrocinio di Con il Patrocinio di Un evento Evento promosso da Organizzazione e comunicazione con Con il Patrocinio di I Maestri del Gioiello presentano nel centro di Milano le nuove collezioni

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 48/54 DEL 1.12.2011

DELIBERAZIONE N. 48/54 DEL 1.12.2011 Oggetto: Progetto integrato per la tutela attiva dei locali storici del commercio: censimento dei negozi storici in Sardegna. L Assessore del Turismo, Artigianato e Commercio evidenzia che l'attuale crisi

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

Sei stato sospeso, ti trovi in mobilità, hai perso il lavoro? Fai la mossa giusta.

Sei stato sospeso, ti trovi in mobilità, hai perso il lavoro? Fai la mossa giusta. UNIONE EUROPEA MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI Direzione Generale per le Politiche per l Orientamento e la Formazione PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Investiamo nel vostro futuro

Dettagli

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Cammino 3-6 anni 13 gennaio 2015 Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Premessa Prima di condividere con voi le idee che come equipe abbiamo pensato di

Dettagli

Traghettare le competenze artigianali dal passato alle nuove generazioni: il mestiere del calzolaio

Traghettare le competenze artigianali dal passato alle nuove generazioni: il mestiere del calzolaio COMUNICATO STAMPA Traghettare le competenze artigianali dal passato alle nuove generazioni: il mestiere del calzolaio Prima esperienza di orientamento e accompagnamento al lavoro, formazione e tirocinio

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Statistiche al femminile impresa, previdenza, caratteristiche demografiche e conciliazione dei tempi

Statistiche al femminile impresa, previdenza, caratteristiche demografiche e conciliazione dei tempi Statistiche al femminile impresa, previdenza, caratteristiche demografiche e conciliazione dei tempi di Nicola Serio Udine 30 settembre 2014 Donne Impresa FVG Caratteristiche demografiche delle imprenditrici

Dettagli

PERCORSI FEMMINILI DI SUCCESSO IN IMPRESE DI ECCELLENZA

PERCORSI FEMMINILI DI SUCCESSO IN IMPRESE DI ECCELLENZA PERCORSI FEMMINILI DI SUCCESSO IN IMPRESE DI ECCELLENZA pro FRANCESCA BERTAGNA Parmamoda D E L L E M I L I A R O M A G N A 2 L AZIENDA Un laboratorio di idee, abilità e tecniche: dalla formazione alle

Dettagli

Copyright 2009 lalineabiancastudio Copenhagen Berlino Roma Siracusa

Copyright 2009 lalineabiancastudio Copenhagen Berlino Roma Siracusa 1 CORSI E MASTER in DESIGN DEL GIOIELLO DESCRIZIONE GENERALE lalineabiancastudio e Orlando Orlandini presentano i Corsi Professionali ed il Master in DESIGN del GIOIELLO Unici ed innovativi, i Corsi ed

Dettagli

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Io sono dono di Dio Progetto educativo Di Religione Cattolica Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Anno scolastico 2014 2015 PREMESSA L insegnamento della Religione Cattolica nella

Dettagli

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Giuseppe Iosa Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Domenica, 19 aprile 2015 Premessa Il Partito Democratico di Peschiera Borromeo,

Dettagli

PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani

PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani PREGHIERE PER LA CORONA DEL DISCEPOLO A 33 GRANI Editrice Shalom 31.05.2015 Santissima Trinità Libreria Editrice Vaticana (testi Sommi Pontefici), per gentile

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ARTE «M. Fabiani»

ISTITUTO STATALE D ARTE «M. Fabiani» ISTITUTO STATALE D ARTE «M. Fabiani» 1 ISCRIVERSI Chi può iscriversi agli indirizzi del Max Fabiani All Istituto Statale d Arte Max Fabiani possono iscriversi alunni maschi e femmine in possesso della

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità IN PREGHIERA PER TUTTE LE FAMIGLIE NELLA FESTA DELLA SANTA

Dettagli

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato Signor Presidente del Consiglio, Autorità civili, militari e

Dettagli

IMPRESA E COMUNICAZIONE

IMPRESA E COMUNICAZIONE IMPRESA E COMUNICAZIONE Da tutto quanto detto risulta molto chiaro che farci conoscere dal pubblico e comunicare un immagine positiva della nostra azienda è fondamentale! Il successo della nostra impresa

Dettagli

Giuseppe Furlanis Presidente CNAM, Consiglio Nazionale per l Alta Formazione Artistica Ministero dell Università e della Ricerca.

Giuseppe Furlanis Presidente CNAM, Consiglio Nazionale per l Alta Formazione Artistica Ministero dell Università e della Ricerca. Presentazione quadro di riferimento del mondo dell istruzione secondaria e terziaria e possibili interazioni con il mondo delle imprese. Giuseppe Furlanis Presidente CNAM, Consiglio Nazionale per l Alta

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese RIFERIMENTI LEGISLATIVI DAGLI ORIENTAMENTI PER IL CONTRIBUTO AI PIANI PERSONALIZZATI DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DI INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 6 DICEMBRE 2005 CRIF DECISION SOLUTIONS - NOMISMA OVERVIEW CAPITOLO 1 FATTI E TENDENZE INDICE 1.1 L economia internazionale

Dettagli

In collaborazione con le Botteghe storiche di Castello Tesino

In collaborazione con le Botteghe storiche di Castello Tesino COMUNE DI CASTELLO TESINO Castello Tesino Le Botteghe Storiche com era di Castello Tesino In collaborazione con le Botteghe storiche di Castello Tesino - ALIMENTARI MORANDUZZO - BAR AL PONTE - BAR TRATTORIA

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

INTERVENTO PROF. GIORGIO BARBA NAVARETTI

INTERVENTO PROF. GIORGIO BARBA NAVARETTI INTERVENTO PROF. GIORGIO BARBA NAVARETTI Grazie mille Gianni e grazie mille alla fondazione Italcementi Pesenti per questo invito. Credo che oggi il punto fondamentale sia cercare di ragionare su quella

Dettagli

Castions di Strada, 10 gennaio 2011. Presentazione

Castions di Strada, 10 gennaio 2011. Presentazione Il progetto Asili nidi familiari di Confartigianato presentazione di Michela Sclausero Castions di Strada, 10 gennaio 2011 Presentazione Questo progetto ha il fine di promuovere la creazione di servizi

Dettagli

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana G.Gatti - Evangelizzare il Battesimo - 199 ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana UNO SGUARDO ALL AVVENIRE L amore vero guarda lontano Chi ama, guarda sempre lontano, al futuro. L amore, infatti,

Dettagli

Il caso Fusina (tratto dalla Tesi Innovazione e artigianalità nel made in Italy della D.ssa Manuela Marini Università degli Studi di Padova)

Il caso Fusina (tratto dalla Tesi Innovazione e artigianalità nel made in Italy della D.ssa Manuela Marini Università degli Studi di Padova) Il caso Fusina (tratto dalla Tesi Innovazione e artigianalità nel made in Italy della D.ssa Manuela Marini Università degli Studi di Padova) La storia Fusina è una piattaforma creativa di servizi di design

Dettagli

L IMPRENDITORIA GIOVANILE NEL 2013

L IMPRENDITORIA GIOVANILE NEL 2013 L IMPRENDITORIA GIOVANILE NEL Confronto con il 2012 ed il 2008 e focus su amministratori e titolari d azienda febbraio 2014 P.tta Gasparotto, 8-35131 Padova Tel. 049 8046411 Fax 049 8046444 www.datagiovani.it

Dettagli

100 TIROCINI PER 100 GIOVANI MAESTRI D ARTE

100 TIROCINI PER 100 GIOVANI MAESTRI D ARTE 100 TIROCINI PER 100 GIOVANI MAESTRI D ARTE UNA SCUOLA, UN LAVORO. PERCORSI DI ECCELLENZA I tirocini extra-curricolari I MESTIERI D ARTE RAPPRESENTANO UN VANTAGGIO COMPETITIVO DI GRANDE RILIEVO PER L ECCELLENZA

Dettagli

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE ALDO SMOLIZZA* Qualche anno fa svolgevo un attività internazionale e a seguito di quell attività conoscevo molto bene le indicazioni del Fondo Monetario Internazionale.

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Cosa devono fare le banche per favorire i processi di aggregazione?

Cosa devono fare le banche per favorire i processi di aggregazione? Cosa devono fare le banche per favorire i processi di aggregazione? Prima di provare a rispondere a questa domanda mi pare indispensabile una premessa che contestualizzi l attuale situazione. Perché a

Dettagli

Sguardi sull invisibile

Sguardi sull invisibile CATERINA PICCINI DA PONTE Sguardi sull invisibile Icone e incisioni presentazione del Patriarca Emerito card. Marco Cè meditazioni sulle icone di Giorgio Maschio fotografie di Francesco Barasciutti Marcianum

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti DOMENICA 27 SETTEMBRE Parrocchia SS. Nazario e Celso MM. - Urgnano Oratorio S. Giovanni Bosco FESTA DI INIZIO ANNO PASTORALE Ore 10.30 S. MESSA di apertura del nuovo ANNO PASTORALE In questa occasione

Dettagli

FORNIRE INSUPERABILE FORMAZIONE TECNICA È LA NOSTRA MISSIONE

FORNIRE INSUPERABILE FORMAZIONE TECNICA È LA NOSTRA MISSIONE FORNIRE INSUPERABILE FORMAZIONE TECNICA È LA NOSTRA MISSIONE Negli ultimi 15 anni, il settore della ricostruzione unghie, del manicure e del pedicure, in Italia è andato ad assumere un ruolo sempre più

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

Prot.n.142/12-na Circ.n.35/12

Prot.n.142/12-na Circ.n.35/12 Prot.n.142/12-na Circ.n.35/12 Roma, 12 settembre 2012 Ai Presidenti provinciali Ai Presidenti regionali Ai Consiglieri nazionali Ai Referenti regionali per il settore pedagogico Alle Segreterie provinciali

Dettagli

Cari saluti a tutti. Carlo Salsa

Cari saluti a tutti. Carlo Salsa Ormai nel lontano 2004, l allora parroco di Trissino Don Giuseppe Nicolin mi chiese di entrare nel CDA del nuovo Ente, Fondazione Casa della Gioventù. Successivamente, i componenti dello stesso organo

Dettagli

1.2 Scopo del concorso e sviluppi successivi: una mostra itinerante

1.2 Scopo del concorso e sviluppi successivi: una mostra itinerante 1. Il concorso LUI 1.1 Contesto del concorso: il progetto LUI Il Concorso LUI è promosso e realizzato nell ambito del progetto LUI - Promozione del tempo parziale presso uomini della Svizzera italiana

Dettagli

LA SCuOLA. Ferrari Fashion School propone una formazione ad indirizzo professionale nel settore moda, garantendo serietà e professionalità.

LA SCuOLA. Ferrari Fashion School propone una formazione ad indirizzo professionale nel settore moda, garantendo serietà e professionalità. La Moda Italiana è famosa in tutto il mondo. Noi esportiamo stile, creatività, abilità e qualità. Questo patrimonio, che tutto il mondo ci invidia e riconosce, deve essere trasmesso alle nuove generazioni

Dettagli

overview Fondata nel 1973 Extracolor s.r.l. è una società di produzione

overview Fondata nel 1973 Extracolor s.r.l. è una società di produzione company profile le nostre origini overview > Fondata nel 1973 Extracolor s.r.l. è una società di produzione e distribuzione di prodotti stampati di qualità destinati al mondo della fotografia. Con sede

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

KONE design COLLECTiON. Temi di design per il vostro ascensore

KONE design COLLECTiON. Temi di design per il vostro ascensore KONE design COLLECTiON Temi di design per il vostro ascensore 2 3 Una collezione creata per affascinare Motivi che catturano lo sguardo. Finiture che arricchiscono l estetica di un ediicio. soluzioni d

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Oltre il sesto giorno. I Incontro, 24 Novembre 2012

Oltre il sesto giorno. I Incontro, 24 Novembre 2012 GRUPPO FAMIGLIA L essere umano è stato creato ad immagine e somiglianza di Dio per amare e si realizza pienamente in se stesso solo quando fa dono sincero di sé agli altri. La famiglia è l ambito privilegiato

Dettagli

LA DIREZIONE DELLE RISORSE UMANE

LA DIREZIONE DELLE RISORSE UMANE E-book HRP 1_2013 LA DIREZIONE DELLE RISORSE UMANE Questo e-book è stato realizzato per esaudire la richiesta di molti partecipanti all evento V.I.P. Very Important Person. Ridiamo valore alle Persone

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO-

INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO- DIPARTIMENTO IMPRESA ED INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO- ECONOMIC GROWTH:

Dettagli

INTRODUZIONE. Unipol Gruppo Finanziario ha invece scelto di ascoltare tutti, offrendo a tutti l opportunità di partecipare.

INTRODUZIONE. Unipol Gruppo Finanziario ha invece scelto di ascoltare tutti, offrendo a tutti l opportunità di partecipare. CARTADEIVALORI INTRODUZIONE Questa Carta dei Valori rappresenta in se stessa un Valore perché è il frutto di un grande impegno collettivo. Alla sua stesura hanno concorso migliaia di persone: i dipendenti

Dettagli

CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE

CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE Livorno, 3 dicembre 2011 Signor Ministro della Difesa, Ammiraglio Giampaolo

Dettagli

Itinerario Libero non Guidato. ( durata tour a piedi 3 ore circa 4 tappe km 2 e 500 mt circa )

Itinerario Libero non Guidato. ( durata tour a piedi 3 ore circa 4 tappe km 2 e 500 mt circa ) A spasso per le botteghe storiche del centro. Rintocchi di martello, forbici che tagliano, mani che lavorano: alla scoperta del vero artigianato fiorentino. Itinerario Libero non Guidato ( durata tour

Dettagli

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Alcuni quesiti per chiarire dubbi interpretativi sulla formazione dei lavoratori prevista dal Testo Unico: cosa significa collaborare con gli

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

Come fare una scelta?

Come fare una scelta? Come fare una scelta? Don Alberto Abreu www.pietrscartata.com COME FARE UNA SCELTA? Osare scegliere Dio ha creato l uomo libero capace di decidere. In molti occasioni, senza renderci conto, effettuiamo

Dettagli

QUESTIONARIO SU ARTIGIANATO ARTISTICO DEL MARMO E DELLA PIETRA IN PROVINCIA DI MASSA-CARRARA

QUESTIONARIO SU ARTIGIANATO ARTISTICO DEL MARMO E DELLA PIETRA IN PROVINCIA DI MASSA-CARRARA QUESTIONARIO SU ARTIGIANATO ARTISTICO DEL MARMO E DELLA PIETRA IN PROVINCIA DI MASSA-CARRARA Denominazione impresa Comune di residenza E-mail ANAGRAFICA A2. Sesso dell imprenditore 1. Maschio 2. Femmina

Dettagli

Costruiamo insieme. un Business plan. CD Rom. Guarda nel. C l a s s e 5 ª

Costruiamo insieme. un Business plan. CD Rom. Guarda nel. C l a s s e 5 ª C l a s s e 5 ª Costruiamo insieme un Business plan di Stefano Fontana Seconda e ultima tappa del nostro viaggio alla scoperta di come è fatto un Business plan. Dopo aver illustrato le competenze necessarie

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

3. Rito della benedizione senza la Messa

3. Rito della benedizione senza la Messa 3. Rito della benedizione senza la Messa INIZIO 500. Quando la comunità è già riunita, si può cantare il Salmo 33 (34) o eseguire un altro canto adatto. Terminato il canto, tutti si fanno il segno della

Dettagli

Sintesi dei risultati

Sintesi dei risultati 1 Sintesi dei risultati Il presente documento sintetizza i principali risultati ottenuti dall attività di ricerca e di intervista sviluppata dallo Studio GMB per conto dell Associazione Territorio e Cultura

Dettagli

LE SETTE PAROLE DELL AMORE

LE SETTE PAROLE DELL AMORE LE SETTE PAROLE DELL AMORE Le sette parole di Gesù in croce sono le parole ultime, quelle che restano, che ci dicono chi è Lui e quindi chi siamo noi. Le parole dell Amore ultimo ci trovano lì dove siamo

Dettagli

L etica come investimento:

L etica come investimento: L etica come investimento: il coinvolgimento in cause sociali ragione sociale: Monti Ascensori S.p.a. provincia: Bologna addetti: 140 settore: installazione, manutenzione e riparazione di ascensori sito

Dettagli

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII CARTA di FONDAZIONE Testo approvato dal Pontificio Consiglio per i Laici il 25 marzo 2004 1) Il carisma della Comunità

Dettagli

1. una scelta responsabile

1. una scelta responsabile 1.a tappa : preparazione al Battesimo Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 1. una scelta responsabile Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Coloro che li sentivano raccontare

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro.

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro. Ci ritroviamo in Cattedrale per celebrare la santa Messa di ringraziamento per il dono di Papa Benedetto XVI ed anche per pregare per la Chiesa chiamata, per la responsabilità dei cardinali, ad eleggere

Dettagli

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue Rassegna Stampa del 3 aprile 2015 Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue E' QUANTO EMERGE DALL ANALISI CONDOTTA A LIVELLO MONDIALE DALLA SOCIETÀ GLOBALE DI CONSULENZA

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

4. 23 dicembre 2013: La sinodalità

4. 23 dicembre 2013: La sinodalità 1 4. 23 dicembre 2013: La sinodalità Una volta precisata la natura della parrocchia come comunità ecclesiale, e del sacerdote parroco come pastore del popolo, passo a vedere come si debba affrontare al

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO La gioia del dono ono emozioni di grande intensità e gioia quelle rimaste nel cuore dei Trentini all indomani della sciata memorabile di Papa Giovanni Paolo

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli