POASCO. San Donato Milanese Appartamenti locali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POASCO. San Donato Milanese. 02-873.94.135 www.domoservicelombardia.com. Appartamenti 2-3-4 locali"

Transcript

1 POASCO San Donato Milanese presso l Antica Pieve Appartamenti locali Poasco è una frazione di San Donato Milanese situata al confine con Milano, zona di via Ripamonti, all interno del Parco Agricolo Sud di Milano, conta circa abitanti. La Cooperativa Sant Ilario realizzerà in via Don Milani due palazzine di edilizia convenzionata e libera di quattro piani fuori terra, per complessivi 32 appartamenti di 2-3 e 4 locali con cantine e box, immerse nel verde privato e pubblico e circondate dal verde agricolo del Parco Sud. Gli edifici, che si integreranno con le costruzioni circostanti, saranno caratterizzati da una elevata qualità architettonica, e costruttiva determinata dai materiali di finitura, dalle scelte impiantistiche ed energetiche di alta qualità e caratteristiche antisismiche all avanguardia. edilizia convenzionata da 2.150,00 / mq. edilizia libera da 2.350,00 / mq. classe energetica A inizio lavori primavera 2013 Far casa insieme è il nostro mestiere info

2 vivere nel verde a due passi da milano IL PARCO AGRICOLO DEL SUD MILANO Il Parco Agricolo Sud Milano è un parco regionale della Lombardia che comprende un estesa area a semicerchio tra la città ed il confine sud della sua provicncia, interessando il territorio sdi sessantuno comuni. I parchi di cintura di Milano rientrano nel territorio del parco sud e ne condividono i vincoli agricoli. MILANO Noverasco Opera San Donato Milanese San Giuliano Milanese Poasco 2

3 alle porte di Milano Linee: 77 e 140 a pochi minuti dalla linea MM3 e dalla stazione ferroviaria di Rogoredo STAZIONE PORTA ROMANA Abbazia di Chiaravalle STAZIONE DI ROGOREDO Poasco STAZIONE DI SAN DONATO IL TRASPORTO PUBBLICO I SERVIZI sul TERRITORIO Linea urbana 77 Milano Corvetto MM3 Porta Romana MM3 Linea Interurbana 140 Milano Rogoredo MM3 e Stazione FF.SS. San Giuliano M.se San Donato M.se MM3 asilo nido medico di base scuola materna negozi di vicinato centro sportivo scuola primaria 3

4 Il nuovo Piano urbanistico Nuovo parco pubblico Via Don Milani Ciclovia 32 Rogoredo Chiaravalle-Mirasole abitare nel verde e nella tranquillità 4

5 Il progetto della Cooperativa Sant Ilario Alta efficienza energetica A due palazzine di edilizia convenzionata e libera di quattro piani fuori terra, una di dodici appartamenti e la seconda di venti appartamenti, di 2-3 e 4 locali con cantine e box, immerse nel verde privato e pubblico e circondate dal verde agricolo del Parco Sud. Gli edifici, che si integreranno con le costruzioni circostanti, saranno caratterizzati da una elevata qualità architettonica, e costruttiva determinata dai materiali di finitura, dalle scelte impiantistiche ed energetiche di alta qualità e caratteristiche antisismiche all avanguardia. accesso pedonale e carraio Via don Lorenzo Milani 5

6 Le Tipologie esempi di bilocali. trilocali. quadrilocali Tipo B BILOCALE con angolo cottura Mq. commerciali 61,95 Soggiorno/cottura, camera, bagno e terrazzo. Alloggio mq Terrazzo mq Cantina mq. 5,00 Tipo T TRILOCALE con angolo cottura Mq. commerciali 91,40 Soggiorno con zona cottura,2 camere, bagno e terrazzi. Alloggio mq Terrazzi mq. 15,60 Cantina mq. 5,00 Tipo Q QUADRILOCALE Mq. commerciali 134,14 Soggiorno, cucina, 3 camere, due bagni ripostiglio e terrazzi. Alloggio mq. 115,00 Terrazzi mq Cantina mq. 5,00 Planimetrie tipo che saranno precisate nel progetto ora in fase di elaborazione 6

7 Informativa Vendita diretta IVA agevolata 4% L Intervento, che verrà realizzato su area già di proprietà della Cooperativa, prevede due edifici residenziali immersi nel verde privato. La progettazione valorizza l integrazione della nuova edificazione con il contesto residenziale ed il verde esistenti. Le due palazzine, di quattro piani fuori terra, prevedono rispettivamente 12 e 20 appartamenti corredati da cantina e box. 1) ITER E TEMPI DI REALIZZAZIONE PREVENTIVATI L inizio dei lavori è previsto nella primavera 2013 La fine lavori è prevista entro giugno ) DEFINIZIONE DEI PREZZI ll prezzo medio per gli alloggi di edilizia convenzionata, al piano terra con giardino privato, al primo e secondo piano, è pari a 2.150,00 al mq. e di ,00 per i box standard di mq ll prezzo medio degli alloggi di edilizia libera, al piano terzo con possibilità di mansarda, è pari a 2.350,00 al mq. e di ,00 per i box standard di mq ) MODALITA' DI PAGAMENTO Le modalità di pagamento, stabilite dalla Cooperativa in accordo con il prenotatario, saranno definite tenendo presente le reali necessità per far fronte al pagamento dei costi preventivati e saranno dettagliate nel Piano Finanziario che verrà sottoscritto al momento della prenotazione con scelta dell alloggio effettuata sul progetto. E possibile da subito aderire all iniziativa compilando l apposita modulistica ed effettuando il versamento di un deposito cauzionale alla Cooperativa di importo differenziato rispetto alla tipologia di alloggio: B) Bilocale con ang.cottura 3.000,00 Bk) Bilocale con cucina 4.000,00 T) Trilocale con ang.cottura 5.000,00 Tk) Trilocale con cucina 6.000,00 Q) Quadrilocale 9.000,00 L adesione all iniziativa con versamento del deposito cauzionale darà diritto all attribuzione del Numero di graduatoria all aderente con priorità quindi di prenotazione e di scelta dell alloggio. Con la prenotazione il deposito cauzionale sarà considerato versamento in conto assegnazione. 4) MUTUO La Cooperativa farà richiesta di un mutuo fondiario ipotecario ad un istituto bancario convenzionato (Banca) con ConfCooperative Federabitazione, cui aderisce, che prevede condizioni agevolate. Il tasso applicato per il periodo di pre-ammortamento è definito nel contratto condizionato di mutuo alle condizioni vigenti al momento della stipula e revisionato periodicamente dalla Banca stessa. I soci si potranno avvalere di tale mutuo come finanziamento nel corso dell intervento con facoltà di tramutarlo in accollo di una quota mutuo in sede di frazionamento in lotti individuali dello stesso. Prima del frazionamento del mutuo ogni prenotatario potrà personalizzare la propria quota per durata (attualmente anni) e tipologia di tasso (fisso, variabile o misto) scegliendo tra i prodotti proposti della Banca ed i propri requisiti personali. A tal fine ogni assegnatario dovrà ottenere dalla Banca una delibera di assenso all accollo dell importo richiesto secondo le procedure della Banca stessa. Gli interessi di mutuo pagati e i costi relativamente alle pratiche possono essere detraibili in sede di dichiarazione dei redditi secondo le norme di legge vigenti. Il socio potrà anche avvalersi del mutuo di altro Istituto sostituendo quello della Banca secondo modalità che saranno in seguito specificate, ma comunque soltanto al momento del rogito. 7

8 detrazione del 50% del costo del box Possibilità di mutuo dell 80% Fino a 30 anni Finiture interne personalizzate 5) FINANZIAMENTI AGEVOLATI La Cooperativa informerà i prenotatari durante l iter di realizzazione dell intervento di eventuali finanziamenti agevolati statali o della Regione Lombardia relativi ad eventuali bandi di Buono Casa a fondo perso o contributi in conto interessi sul mutuo. 6) I.V.A. E ALTRE IMPOSTE L assegnazione è soggetta ad IVA e le aliquote attualmente vigenti sono: 4 % per appartamento e box se il prenotatario è, o sarà al momento del rogito, in possesso dei requisiti Prima Casa. 10 % negli altri casi e per eventuali altri box oltre il primo. Affinché la Cooperativa sia abilitata ad applicare l aliquota agevolata 4% per l appartamento ed il box il prenotatario deve sottoscrivere una specifica dichiarazione. La quota mutuo verrà fatturata alla stipula del rogito notarile di assegnazione definitiva. A carico dell eventuale secondo box che non venisse dichiarato di pertinenza dell appartamento la legislazione vigente prevede una ulteriore imposta ipocatastale pari al 4% del valore da pagarsi direttamente al notaio in sede di stipula dell atto di rogito. 7) DETRAZIONE IRPEF DEL COSTO DI COSTRUZIONE DI BOX PERTINENZIALI La Legge 449/97 (che norma le agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie) consente il recupero dall IRPEF di una quota del costo dei box pertinenziali. La detrazione, che viene effettuata in dichiarazione dei redditi in n.10 rate annuali (5 rate annuali per le persone con età superiore a 75 anni), è pari al 50% (sino al 30/06/2013 per effetto del Decreto Sviluppo del 15/6/2012. Dopo tale data, salvo modifiche, tornerà ad essere del 36%) delle spese di realizzazione (costi di costruzione, progettazione ecc.) così come risultanti da apposita Attestazione che sarà rilasciata dalla Cooperativa e purché i pagamenti vengano effettuati mediante apposito bonifico bancario. Il prenotatario che intendesse usufruire di tale detrazione si potrà avvalere della consulenza di Domoservice Lombardia S.r.l. che fornirà la documentazione adeguata e le istruzioni al costo di euro 100,00+IVA. 8) SERVIZIO DI PERSONALIZZAZIONE DEGLI ALLOGGI - SCELTA DELLE FINITURE I soci prenotatari, in tre fasi distinte, riguardanti: a] opere edili b] impianti c] opere di finitura procederanno alla personalizzazione del proprio alloggio come segue: Fase a] verranno fornite ai soci prenotatari, da parte della Cooperativa tramite la Direzione Lavori (D.L.), specifiche planimetrie esecutive per la definizione ed il posizionamento dei tavolati divisori, posizione e tipologia porte (es. porte a scomparsa) ecc. I soci prenotatari provvederanno a riconsegnarle firmate, rispettando le tempistiche che verranno comunicate, alla Cooperativa tramite la D.L. che le trasmetterà all impresa di costruzioni. Le planimetrie dovranno contenere tutte le indicazioni delle eventuali modifiche richieste. L impresa con la D.L. provvederà a verificare la fattibilità tecnica e normativa delle modifiche richieste e, in caso di non idoneità, il prenotatario sarà contattato dalla D.L. per la verifica di eventuali soluzioni alternative. Fase b] Si procederà come per la fase a] sulla base di specifiche planimetrie esecutive che riporteranno gli schemi degli impianti e la posizione dei punti elettrici e dei sanitari. Fase c] Per la scelta dei materiali di finitura l impresa inviterà i soci prenotatari negli spazi espositivi allestiti in cantiere o direttamente presso i propri fornitori delle diverse tipolgie di materiali (rivestimenti - pavimenti - sanitari - rubinetterie - porte interne ecc.) organizzando un calendario di appuntamenti. 8

9 Polizza assicurativa postuma decennale Gli appuntamenti potranno essere fissati anche direttamente dai singoli fornitori che verranno indicati ai soci dall impresa. I soci prenotatatari potranno così visionare i campionari ed i cataloghi dei diversi materiali e fare le proprie scelte. Le personalizzazioni, con scelte da effettuarsi all'interno del "capitolato" e con la possibilità a n c h e di scelte in variante con costi aggiuntivi, riguardano pertanto: a] opere murarie (spostamento tavolati, inserimento telai per porte a scomparsa, muretti, ribassamenti ecc.) b] verifica posizioni termosifoni con verifica del termotecnico b] verifica posizioni punti elettrici ed eventuali punti aggiuntivi b] verifica posizioni punti allaccio sanitari, lavatrice, lavello cucina, lavastioviglie ed eventuale richiesta di punti aggiuntivi c] tipologia delle porte interne c] tipologia sanitari e rubinetterie c] pavimenti, rivestimenti, zoccolini e parquet camere c] tipologia frutti elettrici c] predisposizioni ed impianti di condizionamento e antifurto c] impianti di irrigazione giardini privati, opere da giardiniere e fioriere. Sono ammesse varianti condominiali se richieste da un congruo numero di prenotatari, comunque non inferiori al 50% della superficie commmerciale degli alloggi, che potrebbero iguardare, a titolo esemplificativo: installazione serramenti particolari, sistemi antintrusione abbellimento ingressi, aree verdi, fioriere, ecc. attrezzature degli spazi, locali e corridoi comuni modifiche degli impianti elettrici delle parti comuni, compresi gli interrati (punti luce, prese, rete wi-fi, antenna tv, ecc.). I relativi costi saranno definiti dalla D.L. con l Impresa di costruzioni e le modalità di pagamento in apposite riunioni dei soci prenotatari indette dalla Cooperativa. 9) POLIZZA DI ASSICURAZIONE DECENNALE POSTUMA Si tratta di una polizza rilasciata da primaria compagnia assicurativa Assicurazione decennale postuma indennitaria, danni diretti all opera ai sensi art C. C., a copertura, a partire dalcollaudo finale favorevole delle unità abitative, dei danni alle opere realizzate inclusi i danni diretti e indiretti conseguenti a difetti di posa e/o fornitura dei materiali impermeabilizzanti, compresi i danni a terzi cui sia tenuto ai sensi dell art del codice civile, derivanti da rovina totale o parziale oppure da gravi difetti costruttivi delle opere, per vizio del suolo o per difetto della costruzione, e comunque manifestatasi successivamente alla stipula del contratto definitivo di compravendita e di assegnazione, predisposta in base all art. 4 del D.L. n. 122 del 20/06/ ) NOTE FINALI L'aderente ha facoltà di rinunciare la presente adesione. La comunicazione di rinuncia, da effettuarsi mediante raccomandata A/R, o raccomandata a mano controfirmata per ricevuta, dovrà anche contenere una dichiarazione di rinuncia a qualsivoglia pretesa nei confronti della Cooperativa, in particolare all inserimento in specifica graduatoria di assegnazione, ed alla richiesta di diventare socio presentata al momento dell adesione. La Cooperativa provvederà alla restituzione del deposito cauzionale versato, senza riconoscimento di interessi e al netto di una quota di rimborso spese di gestione pari a 200,00. 9

10 Descrizione Tecnica delle opere Struttura antisismica La zona oggetto dell intervento si trova in una zona a bassissima sismicità, nell ordinanza OPCM 3274 del 20/3/2003 è classificata in zona 4, ossia non sismica. Le norme tecniche delle costruzioni consentono, in tali zone, di adottare la metodologia di calcolo che si applica alle strutture non soggette ad azione sismica ma, di fatto, saranno adottati tutti quei particolari costruttivi e di dimensionamento che ne garantiscono comunque la resistenza in caso di sisma di bassa intensità (rif. Norme tecniche pe le costruzioni NTC D.M. 14/1/2008 ed Euro Codici Uni En ) in particolare: Realizzazione di giunti di dilatazione e movimento sotto l effetto del sisma, tra gli edifici fuori terra; Rispetto delle dimensioni minime degli elementi strutturali (setti, pilastri e solai) e dei quantitativi di armatura come da NTC 2008; Utilizzo di calcestruzzo e acciaio per barre di armatura, conforme alle prescrizioni delle NTC 2008; Solai a piastra in getto pieno di calcestruzzo ad armatura bidirezionale. Il tutto per garantire alla struttura la necessaria capacità di deformazione sotto gli effetti del sisma, senza accusare danni irreparabili alla struttura. Intonaci Tutte le pareti esterne degli edifici, dove previsto dal progetto, saranno finite con intonaco al civile applicato sul cappotto di isolamento termico. Le pareti interne ed i soffitti di tutti i locali degli alloggi e dei vani scala saranno rivestiti con intonaco finitura a gesso o tipo pronto o con intonaci a base di calce idraulica naturale. Anche nelle cucine e bagni, al di sopra dei rivestimenti, le pareti ed i soffitti saranno finiti con intonaco al civile fine. Pavimentazioni e rivestimenti La pavimentazione di tutto il piano interrato, compresi cantine e box sarà realizzata in getto di cls di spessore adeguato. La finitura superiore del cls sarà effettuata con spolvero di quarzo miscelato con cemento e lisciatura con mezzo meccanico. Le rampe di accesso ai boxes dovranno essere realizzate con superficie lavorata a spina di pesce. Tutti i locali tecnologici quali locali macchine ascensori, contatori elettrici, depositi immondizia, ecc. saranno pavimentati con piastrelle antigelive così come eventuali porticati, atri, passaggi aperti. Balconi, terrazzi e locali comuni saranno pavimentati con piastrelle monocottura antigeliva in tinta e tipologia a discrezione della D.L. Le pavimentazioni degli alloggi sono previste come segue: Soggiorno, camere, ingresso e disimpegni avranno pavimentazione in piastrelle monocottura di prima scelta da cm. 30 x 30. Cucina e bagni saranno pavimentati con piastrelle monocottura di prima scelta da cm. 20 X 20. Tutte le pareti attrezzate delle cucine dovranno essere rivestite con piastrelle monocottura di prima scelta fino ad un altezza pari a 1,80 m. Negli angoli cottura invece dovrà essere realizzato un risvolto con piastrelle monocottura di prima scelta con una profondità di 60 cm., le pareti dei bagni dovranno essere rivestite con piastrelle monocottura di prima scelta fino ad un altezza di 2,00 m. Le camere da letto potranno avere in alternativa pavimento in legno di essenze del tipo prefinito o lamato e verniciato, spessore e dimensioni a scelta della D.L. (listelli 6x30cm, spessore 1cm). Tutti i locali degli alloggi, ad esclusione dei bagni e delle pareti della cucina rivestite con piastrelle, saranno corredati sul perimetro da zoccolini in legno. Le soglie ed i davanzali sia interni che esterni degli alloggi e vani comuni saranno in pietra naturale o con materiale con prestazioni similari di spessori adeguati. I pavimenti degli atri e dei pianerottoli e le pedate delle scale, saranno rivestiti in pietra naturale di spessore cm.3, per gli zoccolini e le alzate delle scale lo spessore sarà di cm.2. Potranno essere scelti dalla D.L. materiali alternativi con prestazioni similari e spessori adeguati.. 10

11 Descrizione Tecnica delle opere Tinteggiature parti comuni Per la facciata è prevista rifinitura con intonaco colorato. Le rampe di scala e dei pianerottoli ed i soffitti degli atri d ingresso saranno tinteggiati con idropittura lavabile. Prescrizioni acustiche - Isolamento acustico delle facciate L indice medio di isolamento acustico standardizzato di facciata, dovrà rispettare quello stabilito dalle norme di legge. Isolamento acustico ai rumori di calpestio L indice medio del livello di rumore di calpestio di solai dovrà rispettare i minimi di legge.. Serramenti esterni I serramenti esterni saranno in legno o alluminio con tapparella oscurante in PVC. In fase di progettazione si studieranno anche altre soluzioni di oscuramento. Rendimento energetico e impianti Risparmio energetico ed uso di risorse rinnovabili L obiettivo dell edificio sarà quello di raggiungere un livello di rendimento energetico nelle costruzioni, nel rispetto della normativa vigente in materia a livello regionale, portando l edificio al livello di classe A Impianto idrico sanitario Tutti gli impianti idrici delle singole unità immobiliari saranno intercettabili a mezzo di rubinetto d arresto posto in luogo facilmente accessibile e saranno formati da tubazioni per la distribuzione di acqua calda agli apparecchi utilizzatori, degli attacchi carico e scarico per la lavastoviglie e lavabiancheria. Si dovranno prevedere colonne di ventilazione secondaria per i WC. Dotazione di apparecchi sanitari e rubinetterie dei singoli alloggi: bagno padronale: lavabo, bidet, tazza WC, vasca dimensioni 170 x 70 o similari (completi di tutti gli accessori) o, in alternativa, piatto doccia secondo le indicazioni della D.L. bagno di servizio (solo per i quadrilocali e oltre): lavabo, bidet, tazza WC, piatto doccia in 70/80 x 70/80 a scelta dalla D.L.(ad esclusione del box doccia e saliscendi); cucina attacco per lavello (questo escluso), presa per lavastoviglie. L attacco per lavatrice potrà essere installato nel bagno padronale oppure nel bagno di servizio a scelta del Socio. Contabilizzazione individuale e riduzione del consumo di acqua potabile Il progetto studierà gli eventuali accorgimenti mirati alla riduzione del consumo d'acqua migliorando la qualità del servizio agli utenti secondo le disposizioni regionali e comunali Impianto di riscaldamento Sarà conforme alla normativa regionale vigente. L impianto di riscaldamento centralizzato prevede un unica centrale termica per la produzione dell acqua calda da riscaldamento, e per gli usi igienico sanitari, fatto salvo lo studio di sistemi tecnologici migliorativi. Ogni singolo alloggio sarà dotato di contatore di calore volumetrico per il riscaldamento e di misuratore elettronico compatto per la ripartizione dell energia termica dell acqua calda sanitaria completo di display per la visualizzazione del consumo di acqua, di energia, della temperatura dell acqua, delle ore di funzionamento, ecc. E inoltre prevista l installazione di sistemi di regolazione locali (valvole termostatiche, termostati collegati a sistemi locali o centrali di attuazione, ecc.) che, agendo sui singoli elementi di diffusione del calore (calorifero in alluminio), garantiscano il mantenimento della temperatura dei singoli ambienti riscaldati o nelle singole zone aventi caratteristiche di uso e di esposizione uniformi. In alternativa potrà essere decisa, per richiesta della maggioranza dei soci o come scelta obbligata al fine del raggiungimento della qualità energetica, l installazione di impianto di riscaldamento a pannelli a pavimento. Gli eventuali costi aggiuntivi saranno ripartititi fra i soci. 11

12 Descrizione Tecnica delle opere Impianto elettrico - citofonico - telefonico - antenna TV satellitare Tali impianti dovranno essere conformi alle vigenti norme. La rete di distribuzione sarà: a vista, in tubazione rigida isolante e canalina metallica con coperchio, al piano interrato; incassata, in tubazione flessibile isolante, ai piani fuori terra; forniture monofase 220 V - 3 kw - per le singole unità immobiliari (abitazioni e relative cantine). impianti box autoalimentati da contatore comune, quindi non colletao con i singoli alloggi I contatori saranno posti al piano interrato nei vani chiusi sottoscala, previo accordo con l'ente erogatore. Le linee elettriche montanti di ogni unità abitativa, faranno capo ad un quadretto di distribuzione tipo da incasso a doppio isolamento con portello. Il centralino di distribuzione, per ogni alloggio, conterrà; n 1 Interruttore differenziale puro generale di manovra; n 1 Interruttore magnetotermico 10 A a protezione dei circuiti luce ed aspiratore bagno - conduttori sezione 2,5mm; n 1 Interruttore magnetotermico 16 A a protezione dei circuiti prese - conduttori sezione 4 mmq; n 1 Interruttore magnetotermico 16 A a protezione dei circuiti prese cucina - conduttori sezione 4 mmq; n 1 Trasformatore di sicurezza per impianto campanello, suoneria bagni e cronotermostato - conduttori sezione 1,5 mmq. n 1 Protezione contro le sovratensioni (SPD) per tolleranza rischio 1 In ogni singola abitazione, cantina e box saranno installati ESTERNO n 1 Pulsante con targa porta nome (tipo da incasso) INGRESSO/SOGGIORNO n 1 Centralino di distribuzione n 1 Cassetta doppia arrivo impianto telefonico n 1 Suoneria di segnalazione pulsante esterno n 1 Ronzatore di segnalazione pulsante tirante dei bagni n 2 Punto luce invertito da 2 punti n 6 Presa 10/16A + T n 1 Presa TV/Satellitare n 1 Presa Telefono n 1 Cronotermostato n 1 Citofono n 1 Dispositivo illuminazione di sicurezza ANGOLO COTTURA n 1 Punto luce interrotto n 2 Presa 10/16A + T con interuttore di protezione per forno e lavastoviglie n 1 Presa 10/16A + T ad altezza m 2,40 per alimentazione cappa n 1 Presa 10/16A + T CUCINA n 1 Punto luce interrotto n 2 Presa 10/16A + T con interuttore di protezione per forno e lavastoviglie n 1 Presa 10/16A + T ad altezza m 2,40 per alimentazione cappa n 2 Presa 10/16A + T n 1 Presa TV/sat n 1 Presa telefono 12

13 Descrizione Tecnica delle opere DISIMPEGNO ZONA NOTTE n 1 Punto luce invertito da due punti n 4 Presa 10/16A + T CAMERA MATRIMONIALE n 1 Punto luce invertito da tre punti n 3 Presa 10/16A + T n 2 Presa 10/16A + T insieme al comando punto luce comodini n 1 Presa telefono n 1 Presa Tv/sat ALTRE CAMERE DA LETTO n 1 Punto luce interrotto n 4 Presa 10/16A + T n 1 Presa TV/sat n 1 Presa Telefono BAGNI n 1 Punto luce interrotto n 1 Presa 10/16A + T n 1 Punto luce interrotto per specchio del lavabo n 1 Pulsante tirante per vasca / doccia (ove pevista) n 1 Presa 10/16+T con interruttore per lavatrice (in un bagno a scelta) RIPOSTIGLIO n 1 Punto luce interrotto n 1 Presa 10/16a + T PER OGNI BALCONE n 1 Punto luce interrotto comprensivo di semplice corpo illuminante a scelta D.L. n 1 Presa stagna10/16a + T N.B. Le dotazioni dell impianto elettrico dell alloggio sopra elencate, rispettano i requisiti minimi previsti nell Allegato A, livello 1, della Norma CEI 64-8V.3. In tal senso l impianto sarà dichiarato a regola d arte. CANTINE n 1 Punto luce interrotto per ogni locale BOX n 1 Presa 10/16A + T Punti luce temporizzati per Illuminazione del corridoio comune completi di plafoniera in numero adeguato n 1 Punto luce interrotto completo di plafoniera a bassa tensione Prese da 10/16A + T saranno posizionate nal corsello comune dei box Note Finali La presente Descrizione Tecnica potrà prevedere in alternativa diversi tipi e qualità di materiali e/o lavorazioni, diverse qualità di manufatti, diversi sistemi di impianti etc. e sarà facoltà del Progettista e della D.L., a suo insindacabile giudizio, decidere i tipi, le qualità, le lavorazioni ed i sistemi di impianto che riterrà più adatti in fase di programmazine e realizzazione. 13

14 Come aderire al Programma di Edilizia Residenziale in Poasco Poasco Per aderire al Programma di Edilizia Residenziale in occorre concordare un incontro presso gli uffici di Domoservice Lombardia Srl a Milano in via Francesco Arese,10 (di fronte al Credito Artigiano) - in prossimità della MM3 fermata Zara - ove ha sede sociale la Cooperativa tel Nell incontro i nostri collaboratori e consulenti forniranno tutte le informazioni dettagliate e complete relative al programma edilizio, anche in merito ai finanziamenti di mutuo, quindi, se si decide di aderire si dovrà: A) Compilare la scheda Adesione al Programma di Edilizia Residenziale in Poasco indicando le proprie preferenze: la tipologia di alloggio la palazzina: 1 o 2 Convenzionata o Libera Convenzionata piani terra con giardino privato, primo o secondo Libera al piano terzo con possibilità di manasarda collegata B) Effettuare il versamento del deposito cauzionale dell importo corrispondente alla tipologia di alloggio che si intende prenotare e precisament:e dei seguenti importi: B) Bilocale con ang.cottura 3.000,00 Bk) Bilocale con cucina 4.000,00 T) Trilocale con ang.cottura 5.000,00 Tk) Trilocale con cucina 6.000,00 Q) Quadrilocale 9.000,00 C) L adesione all iniziativa con versamento del deposito cauzionale darà diritto all attribuzione del Numero di graduatoria all aderente con priorità quindi di prenotazione e di scelta dell alloggio. Con la prenotazione il deposito cauzionale sarà considerato versamento in conto assegnazione 14

15 Dati necessari per aderire al Programma di Edilizia Residenziale in Poasco Sig. / Sig.ra Via CAP Comune Tel.Ab. Tel.Uff. Cell. Per poter procedere alla progettazione edilizia corrispondente alle richieste dei soci, si chiede di indicare le preferenze di tipologia di alloggio e di piano: - [ B ] 2 locali (mq ) soggiorno con angolo cottura, camera, bagno [ Bk ] 2 locali (mq ) soggiorno, cucina, camera, bagno [ T ] 3 locali (mq ) soggiorno con angolo cottura, 2 camere, bagno [ Tk ] 3 locali (mq ) soggiorno, cucina, 2 camere, bagno [ Q ] 4 locali (mq ) soggiorno, cucina, 3 camere, 2 bagni [ ] Altra tipologia mq.[.. ] - [ ] Edilizia Convenzionata piano: [terreno] con giardino privato [ 1 ] [ 2 ] [ ] Edilizia Libera piano [ 3 ] con possibilità di mansarda I dati da me forniti potranno essere utilizzati dalla Società Domoservice Lombardia o dalle Cooperative aderenti per gli scopi sociali, per iniziative promozionali che mi potranno essere sottoposte, per indagini di mercato, per finalita' statistiche. In qualsiasi momento potro' modificare o cancellare i miei dati, o semplicemente oppormi al loro utilizzo scrivendo a Società Domoservice Lombardia Via Arese, Milano. Alla luce dell'informativa da me visionata esprimo al consenso del trattamento dei dati di cui sopra, in conformita' alla legge n. 675 / 96 15

16 Costituita nel 1990, la Cooperativa Edilizia Sant Ilario è divenuta una realtà imprenditoriale e sociale. Nei 22 anni di attività ha avuto iscritti a libro soci circa 650 persone e attualmente i soci sono circa 100. Ha alle sue spalle una storia tipicamente lombarda, nella capacità di rispondere a bisogni sociali con un attività economica. Attiva in Lombardia ha concentrato principalmente la sua attività nelle provincie di Milano e di Varese promuovendo iniziative in edilizia residenziale, principalmente di tipo convenzionato ed anche di edilizia libera, imponendo da subito i suoi obiettivi: agire nell interesse dei propri Soci offrendo un prodotto di alta qualità ad un prezzo competitivo e conveniente con particolare attenzione ai costi energetici e a quelli di gestione condominiale. Esperienze importanti, intuizione e caparbia volontà, hanno permesso di accumulare competenze e capacità riuscendo a conferire credibilità e prestigio alla Cooperativa sia verso i propri soci che verso il sistema bancario e le pubbliche amministrazioni. E iscritta alla Camera di Commercio di Milano, iscritta all albo Nazionale delle Cooperative, associata a Conf Cooperative Federabitazione Nazionale e della Provincia di Milano, partecipa alle attività del mondo della cooperazione per lo sviluppo ed il costante aggiornamento della propria attività Per lo svolgimento della propria attività, la Cooperativa si avvale di Domoservice Lombardia società dotata di personale qualificato per la gestione tecnica, economica, finanziaria, contabile e per l assistenza dei soci. 20 interventi realizzati per un totale di 466 alloggi, 5 negozi e un parcheggio di box MARNATE (VA) via Italia, alloggi e 3 negozi Edilizia convenzionata 1994/1997 BUSTO ARSIZIO (VA) via Q.Sella 28 alloggi Edilizia Convenzionata 1995/1997 CISLAGO (VA) via S.Giuseppe, villette a schiera Edilizia Convenzionata 1997/1999 MARNATE (VA) via Brescia, villette a schiera Edilizia Convenzionata 1997/1999 CANTELLO (VA) via Mazzini, 29 7 alloggi Edilizia Libera 1997/1999 LONATE POZZOLO (VA) via M. Romero, 6 15 alloggi Edilizia Convenzionata 1998/2000 CANEGRATE (MI) via Terni, alloggi Edilizia Libera 1999/2001 APRICA (SO) via Clef, 6/B 14 alloggi Edilizia Libera 2002/2004 DRESANO (MI) via Brunelleschi, 2 29 alloggi Edilizia Convenzionata 2002/2004 LONATE CEPPINO (VA) via Caravaggio, 4 12 alloggi Edilizia Libera 2002/2004 BUSTO ARSIZIO (VA) via Locatelli, 9 5 villette a schiera Edilizia Libera 2002/2004 CARONNO PERTUSELLA (VA) via Cabella, alloggi - 6 villette a schiera Edilizia Convenzionata 2003/2005 CAVARIA CON PREMEZZO (VA) via Giuliani, alloggi/ 4 villette/ 2 negozi Edilizia Libera 2004/2006 CORTENO GOLGI (BS) via Baradello, 23/25 34 alloggi Edilizia Libera 2005/2007 PIOLTELLO (MI) via Trattati di Roma, 7 40 alloggi Edilizia Convenzionata 2005/2007 ARONA (NO) via Petrarca, 7/9 12 alloggi Edilizia Convenzionata 2006/2008 MILANO Rogoredo Montecity via del Futurismo, alloggi Edilizia Convenzionata 2006/2008 MILANO Rogoredo Montecity via Taliedo 4/6 31 alloggi Edilizia Libera 2006/2008 MILANO via Trani-Mecenate 96 box (124 posti auto) Convenzionati 2008/2009 MILANO via Adamello 6/8 87 alloggi Edilizia Convenzionata e libera 2009/ interventi in corso di realizzazione per 102 alloggi Storia della Cooperativa Edilizia Sant Ilario oltre vent anni di attività CESANO BOSCONE (MI) via Pasubio via Degli Ippocastani (MI) lotto B 11 alloggi di Edilizia Convenzionata 11 alloggi di Edilizia Libera lavori iniziati ad aprile 2011 fine lavori prevista: luglio 2013 CESANO BOSCONE(MI) via Pasubio via Degli Ippocastani (MI) lotto C 11 alloggi di Edilizia Convenzionata 11 alloggi di Edilizia Libera lavori iniziati a dicembre 2011 fine lavori prevista: febbraio 2014 PIOLTELLO (MI) Loc.Limito via De Andrè 58 alloggi Edilizia Convenzionata lavori iniziati a maggio 2012 fine lavori prevista: maggio 2014 Altre iniziative delle Cooperative promosse da Domoservice in programmazione MARNATE Nizzolina (VA) via Morelli 11 alloggi Edilizia Convenzionata lavori iniziati a giugno 2012 fine lavori prevista primavera 2014 MILANO (zona Ripamonti Vigentino) via Broni 51 alloggi Edilizia Convenzionata Inizio lavori previsto inverno fine lavori prevista inverno SAN DONATO M.SE Località Poasco (MI) via Don Milani 30 alloggi Edilizia Convenzionata Inizio lavori previsto primavera 2013 fine lavori prevista primavera 2015 MILANO (zona Parco delle Cave - Quinto Romano) via Scanini 20 alloggi Edilizia Convenzionata e Libera Inizio lavori previsto primavera 2013 fine lavori prevista primavera 2015 BOLLATE Loc.Cascina del Sole (MI) via Monte Cengio 35 alloggi Edilizia Convenzionata e libera Inizio lavori previsto: estate 2013 fine lavori prevista estate 2015 MILANO (zona Lambrate) via Dei Canzi / via San Faustino / via Crespi 60 alloggi Edilizia Convenzionata e libera Inizio lavori previsto estate 2013 fine lavori prevista estate 2015 MILANO (zona Bovisasca) via Litta Modignani 40 alloggi Edilizia Convenzionata e Libera Inizio lavori previsto estate 2013 fine lavori prevista estate 2015 GIUSSANO (MI) via della Tecnica 15 alloggi Edilizia Convenzionata Inizio lavori previsto estate 2013 fine lavori prevista estate 2015 MILANO Expo 2015 (Località Cascina Merlata) via Gallarate 45 alloggi Edilizia Convenzionata Inizio lavori previsto entro il 2013 fine lavori prevista entro il 2015 MILANO (zona Affori) via Cialdini-Pozzuoli 40 alloggi Edilizia Convenzionata e Libera Inizio lavori previsto inizio 2014 fine lavori prevista inizio 2016 al servizio delle cooperative, al tuo servizio 16

Indaco Immobiliare S.r.l. VIA SANT ANATALONE 5 - MILANO

Indaco Immobiliare S.r.l. VIA SANT ANATALONE 5 - MILANO VIA SANT ANATALONE 5 - MILANO CARATTERISTICHE DELL EDIFICIO - Certificazione energetica in classe B; - Muratura perimetrale esterna ad elevato isolamento termico ed acustico; - Box al piano terra con accesso

Dettagli

Tel. 02 873.94.135 w w w. d o m o s e r v i c e l o m b a r d i a. c o m

Tel. 02 873.94.135 w w w. d o m o s e r v i c e l o m b a r d i a. c o m M I L A N O - L A M B R AT E VIA DEI CANZI Studio rendering esterno EDILIZIA CONVENZIONATA AGEVOLATA 2.150,00 / mq. Vendita Diretta L intervento si inserisce nel processo già in atto di riqualificazione

Dettagli

23.03.2012) CARATTERISTICHE GENERALI DELL INTERVENTO

23.03.2012) CARATTERISTICHE GENERALI DELL INTERVENTO ALLEGATO B Imm.re EDILVIT srl Paderno Dugnano CAPITOLATO DEGLI ELEMENTI DI FINITURA edificio A (aggiornamento del 23.03.2012) CARATTERISTICHE GENERALI DELL INTERVENTO Edificio a basso consumo energetico

Dettagli

RESIDENZA Formentini. Via Rismondo - Seregno. In cemento armato, con solai e tetto in calcestruzzo e laterizio.

RESIDENZA Formentini. Via Rismondo - Seregno. In cemento armato, con solai e tetto in calcestruzzo e laterizio. RESIDENZA Formentini Via Rismondo - Seregno STRUTTURA PORTANTE In cemento armato, con solai e tetto in calcestruzzo e laterizio. COPERTURA TETTO Copertura in tegole di cemento colorato. Lattoneria e canali

Dettagli

DESCRIZIONE TECNICA DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICE COSTRUTTIVE E FINIZIONI DEL FABBRICATO IN RIVOLI TETTI NEIROTTI Via Rossano 11.

DESCRIZIONE TECNICA DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICE COSTRUTTIVE E FINIZIONI DEL FABBRICATO IN RIVOLI TETTI NEIROTTI Via Rossano 11. DESCRIZIONE TECNICA DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICE COSTRUTTIVE E FINIZIONI DEL FABBRICATO IN RIVOLI TETTI NEIROTTI Via Rossano 11. ALLEGATO B CAPITOLO I PREMESSA La presente descrizione ha per oggetto

Dettagli

DESCRIZIONE DEI LAVORI

DESCRIZIONE DEI LAVORI DESCRIZIONE DEI LAVORI COMPLESSO IMMOBILIARE SITO A MILANO IN VIA SAN ANATALONE 5 DESCRIZIONE DELLE OPERE E FINITURE PREMESSA La presente descrizione è da intendersi come indicativa per la tipologia di

Dettagli

Le Residenze di Limito

Le Residenze di Limito Le Residenze di Limito Il Piano Integrato di Intervento di Limito prevede la realizzazione di 4 lotti residenziali di cui questo realizzato dalla Coop. Ed. Sant Ilario, è denominato lotto 4 che è posizionato

Dettagli

Tripoli 7A S.r.l. COMPLESSO IMMOBILIARE IN MILANO P.ZZA TRIPOLI N. 7A DESCRIZIONE SINTETICA DELLE OPERE E FINITURE

Tripoli 7A S.r.l. COMPLESSO IMMOBILIARE IN MILANO P.ZZA TRIPOLI N. 7A DESCRIZIONE SINTETICA DELLE OPERE E FINITURE Tripoli 7A S.r.l. COMPLESSO IMMOBILIARE IN MILANO P.ZZA TRIPOLI N. 7A DESCRIZIONE SINTETICA DELLE OPERE E FINITURE PREMESSA La presente descrizione è da intendersi come indicativa per la tipologia di intervento

Dettagli

CAPITOLATO DELLE OPERE E DELLE FINITURE RELATIVO ALLA RISTRUTTURAZIONE DE COMPLESSO GIA ESISTENTE SITO IN VIA CIPRIANI 6 BOLOGNA

CAPITOLATO DELLE OPERE E DELLE FINITURE RELATIVO ALLA RISTRUTTURAZIONE DE COMPLESSO GIA ESISTENTE SITO IN VIA CIPRIANI 6 BOLOGNA CAPITOLATO DELLE OPERE E DELLE FINITURE RELATIVO ALLA RISTRUTTURAZIONE DE COMPLESSO GIA ESISTENTE SITO IN VIA CIPRIANI 6 BOLOGNA Listone in rovere tavola grande 180x15 in tutta la casa In alternativa piastrelle

Dettagli

CAPITOLATO DEGLI ELEMENTI DI FINITURA

CAPITOLATO DEGLI ELEMENTI DI FINITURA ALLEGATO N.2 RESIDENZA ORCHIDEA CAPITOLATO DEGLI ELEMENTI DI FINITURA 28 APRILE 2014 CARATTERISTICHE GENERALI DELL INTERVENTO L imm.re in questo intervento realizza edifici residenziali secondo standards

Dettagli

RESIDENZA SAN GIORGIO Via Roma - Locate di Triulzi - Milano

RESIDENZA SAN GIORGIO Via Roma - Locate di Triulzi - Milano RESIDENZA SAN GIORGIO Via Roma - Locate di Triulzi - Milano DESCRIZIONE DELLE OPERE LOTTO 2 EDIFICI CDEF ACCADEMIA S.G.R. S.p.A. FONDO LOMBARDO Via San Maurilio n. 13 20121 MILANO 1 DESCRIZIONE DELLE OPERE

Dettagli

DESCRIZIONE TECNICA DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICE COSTRUTTIVE E FINIZIONI DEL L EDIFICIO SITO IN RIVOLI VIA SANTA CROCE N 7 ALLEGATO B

DESCRIZIONE TECNICA DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICE COSTRUTTIVE E FINIZIONI DEL L EDIFICIO SITO IN RIVOLI VIA SANTA CROCE N 7 ALLEGATO B DESCRIZIONE TECNICA DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICE COSTRUTTIVE E FINIZIONI DEL L EDIFICIO SITO IN RIVOLI VIA SANTA CROCE N 7 ALLEGATO B CAPITOLO I PREMESSA La presente descrizione ha per oggetto le modalità

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE OPERE

DESCRIZIONE DELLE OPERE SOC. IMMOBILIARE VIALE CALLET S.R.L. INTERVENTO DI EDILIZIA RESIDENZIALE VIA OSOPPO N 41 TORINO DESCRIZIONE DELLE OPERE Soc.Immobiliare viale Callet s.r.l. C.so Stati Uniti n. 41 10129 Torino tel. 011-390389

Dettagli

DESCRIZIONE OPERE (Alloggi in Classe energetica B)

DESCRIZIONE OPERE (Alloggi in Classe energetica B) DESCRIZIONE OPERE (Alloggi in Classe energetica B) 1. Struttura La struttura è in cemento armato costituita da telai, formati da travi e pilastri, e solai in latero-cemento. Le fondazioni sono posate ad

Dettagli

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA ACQUIRENTI INTERVENTO IN TORINO - VIA BONZO 16

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA ACQUIRENTI INTERVENTO IN TORINO - VIA BONZO 16 RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA ACQUIRENTI INTERVENTO IN TORINO - VIA BONZO 16 SCAVI E REINTERRI ESECUZIONE DI SCAVO DI SBANCAMENTO ESEGUITO CON MEZZI MECCANICI, ESECUZIONE DI SCAVO A SEZIONE OBBLIGATA

Dettagli

COMPLESSO RESIDENZIALE IL SALICE. Capitolato Esecutivo

COMPLESSO RESIDENZIALE IL SALICE. Capitolato Esecutivo COMUNE DI CASTEL D AZZANO VERONA COMPLESSO RESIDENZIALE IL SALICE Capitolato Esecutivo Impresa Costruttrice: Proprietà: Progettazione e Direzione Lavori: GECO S.R.L. GECO S.R.L. ARCH. AMADORI MORENO -PREMESSO-

Dettagli

DESCRIZIONE SOMMARIA DELLE OPERE PALAZZINE C/D

DESCRIZIONE SOMMARIA DELLE OPERE PALAZZINE C/D Centro Residenziale Vicus Cecilianus Lotto Sud DESCRIZIONE SOMMARIA DELLE OPERE PALAZZINE C/D 1 PRESENTAZIONE Nell ambito di un impegnativo ed ambizioso piano di lottizzazione che si sta sviluppando nel

Dettagli

IMMOBILIARE MILANESE S.R.L. DESCRIZIONE DELLE OPERE PALAZZINA IN VIA DELLE VIOLE PARABIAGO - MILANO

IMMOBILIARE MILANESE S.R.L. DESCRIZIONE DELLE OPERE PALAZZINA IN VIA DELLE VIOLE PARABIAGO - MILANO IMMOBILIARE MILANESE S.R.L. DESCRIZIONE DELLE OPERE PALAZZINA IN VIA DELLE VIOLE PARABIAGO - MILANO 1 OPERE IN C.A. Tutte le opere strutturali dell edificio saranno in cemento armato con calcestruzzo gettato

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE OPERE

DESCRIZIONE DELLE OPERE COMUNE di GENOVA Provincia di Genova Residenza BELVEDERE Ristrutturazione di edificio ad uso residenziale P.zza Pittaluga, 2 Nervi (GE) DESCRIZIONE DELLE OPERE Il presente documento è indicativo e lo stesso

Dettagli

RESIDENZA VIGNE BASSE CAPITOLATO DESCRITTIVO

RESIDENZA VIGNE BASSE CAPITOLATO DESCRITTIVO RESIDENZA VIGNE BASSE CAPITOLATO DESCRITTIVO COMUNE DI VERBANIA S.U.E. SCHEDA N 47 DEL P.R.G.C. Via Vigne Basse 1.0 DESCRIZIONE GENERALE L intervento edilizio prevede la realizzazione, nel Comune di Verbania,

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE OPERE

DESCRIZIONE DELLE OPERE DESCRIZIONE DELLE OPERE 1. STRUTTURA fondazioni continue in c.a., a travi rovesce, plinti isolati, platea; muri di cantina in cls. sp. cm. 30; pilastri e travi in c.a.; solai in laterocemento armato, la

Dettagli

RESIDENZA ACERI VIA LUCOMAGNO, BELLINZONA

RESIDENZA ACERI VIA LUCOMAGNO, BELLINZONA RESIDENZA ACERI VIA LUCOMAGNO, BELLINZONA PREMESSA Le singole proprietà (PPP) vengono consegnate secondo la prassi vigente denominata chiavi in mano. Tutti i lavori sono eseguiti tenendo conto delle attuali

Dettagli

Immobiliare LE MURA. Immobiliare LE MURA di Frati Roberto & C. s.a.s. - Iscrizione Re. Agenti Immobiliari N 6402 P.IVA 03686340963

Immobiliare LE MURA. Immobiliare LE MURA di Frati Roberto & C. s.a.s. - Iscrizione Re. Agenti Immobiliari N 6402 P.IVA 03686340963 La prestigiosa Residenza VISCONTI consiste in un elegante complesso Residenziale/Commerciale immerso nel verde e nella tranquillità, a pochi passi dal centro cittadino di MILANO 3, ben servito dalle maggiori

Dettagli

gps@lamiapec.it DESCRIZIONE TECNICA del 17/11/2014 I solai in laterocemento con soletta collaborante in C. A. 1.2 TAMPONAMENTI,DIVISORIE E TRAMEZZE

gps@lamiapec.it DESCRIZIONE TECNICA del 17/11/2014 I solai in laterocemento con soletta collaborante in C. A. 1.2 TAMPONAMENTI,DIVISORIE E TRAMEZZE GP S.r.l. Sede Legale ed ufficio: Via Trento n 12 Trieste fax 0403481584 telefono 040634523 Iscrizione Registro Imprese di Trieste e C.F. 01205290222 - P.IVA 00958700320 Capitale.i.v. Euro 10.400.00 gps@lamiapec.it

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE FINITURE DEGLI APPARTAMENTI SITI NELL EDIFICIO DI VIA COLUMELLA ang. VIA PARMENIDE IN MILANO.

DESCRIZIONE DELLE FINITURE DEGLI APPARTAMENTI SITI NELL EDIFICIO DI VIA COLUMELLA ang. VIA PARMENIDE IN MILANO. DESCRIZIONE DELLE FINITURE DEGLI APPARTAMENTI SITI NELL EDIFICIO DI VIA COLUMELLA ang. VIA PARMENIDE IN MILANO. STRUTTURA Fondazioni, murature perimetrali contro terra, scale, pilastri e travi in cemento

Dettagli

CESANO BOSCONE - Via Monegherio APPARTAMENTO 4a LIVELLO DI FINITURA DEI LOCALI LIVELLO DI FINITURA

CESANO BOSCONE - Via Monegherio APPARTAMENTO 4a LIVELLO DI FINITURA DEI LOCALI LIVELLO DI FINITURA CESANO BOSCONE - Via Monegherio APPARTAMENTO 4a DEI LOCALI INTONACI Intonaco con finitura civile, idoneo a ricevere una tinteggiatura in idropittura lavabile, esclusa dalla fornitura, in grassello di calce

Dettagli

Comune di Lurano Provincia di Bergamo. Nuova RESIDENZA SANTA CHIARA srl CAPITOLATO - DESCRIZIONE DELLE OPERE

Comune di Lurano Provincia di Bergamo. Nuova RESIDENZA SANTA CHIARA srl CAPITOLATO - DESCRIZIONE DELLE OPERE Comune di Lurano Provincia di Bergamo Nuova RESIDENZA SANTA CHIARA srl CAPITOLATO - DESCRIZIONE DELLE OPERE 1 NOTA INTRODUTTIVA La descrizione ha lo scopo di evidenziare le caratteristiche principali dell

Dettagli

CARATTERISTICHE GENERALI DELL EDIFICIO

CARATTERISTICHE GENERALI DELL EDIFICIO CARATTERISTICHE GENERALI DELL EDIFICIO L intervento edilizio consiste nella costruzione di un edificio residenziale composto da: Un piano interrato adibito a cantinole di pertinenza degli appartamento

Dettagli

Residenziale Baroni" EDIFICIO B 16 APPARTAMENTI IN EDILIZIA LIBERA. Modena Via Nonantolana. Elaborato grafico

Residenziale Baroni EDIFICIO B 16 APPARTAMENTI IN EDILIZIA LIBERA. Modena Via Nonantolana. Elaborato grafico ABITCOOP - COOPERATIVA DI ABITAZIONE DELLA PROVINCIA DI MODENA - Società Cooperativa via Nonantolana, 520 41122 Modena tel. 059 381411 fax 059 331408 registro imprese di Mo, c.f. e p. iva 00671780369 albo

Dettagli

RESIDENCE ALAGUMNA DESCRIZIONE TECNICA

RESIDENCE ALAGUMNA DESCRIZIONE TECNICA RESIDENCE ALAGUMNA 2013 DESCRIZIONE TECNICA Via Strada Vecchia 56/A - 39022 Lagundo (BZ) Alte Landstr.56/A - 39022 Algund (BZ) Tel. 0473 23 14 70 Fax 0473 23 60 37 P.IVA e C.F. 00132110214 MwSt. u. St.

Dettagli

DESCRIZIONE SOMMARIA DELLE OPERE

DESCRIZIONE SOMMARIA DELLE OPERE Centro Residenziale Vicus Cecilianus DESCRIZIONE SOMMARIA DELLE OPERE APPARTAMENTI IN VILLA 1 OPERE ESTERNE Facciate esterne: Le facciate esterne dell edificio saranno rifinite con intonaco fine colorato,

Dettagli

TESSERETE RESIDENZA AL SOLE EDIFICIO D. Dati del terreno Descrizione del progetto Materiali da costruzione

TESSERETE RESIDENZA AL SOLE EDIFICIO D. Dati del terreno Descrizione del progetto Materiali da costruzione TESSERETE RESIDENZA AL SOLE EDIFICIO D Dati del terreno Descrizione del progetto Materiali da costruzione RELAZIONE TECNICA DATI DEL PROGETTO Mappale no. 214-216-429-430(vedi nuovo piano parcellare) Superficie

Dettagli

OIKIA UP s.r.l. Edifici in Nova Milanese, Via Vittorio Veneto angolo Via Cortelunga DESCRIZIONE LAVORI

OIKIA UP s.r.l. Edifici in Nova Milanese, Via Vittorio Veneto angolo Via Cortelunga DESCRIZIONE LAVORI OIKIA UP s.r.l. Edifici in Nova Milanese, Via Vittorio Veneto angolo Via Cortelunga DESCRIZIONE LAVORI La presente descrizione delle opere ha la finalità di indicare, nelle linee essenziali e generali,

Dettagli

Torre sud Edilizia Libera Sono aperte le prenotazioni

Torre sud Edilizia Libera Sono aperte le prenotazioni 17-03-15 25 Anni di Attività...apri la tua finestra sul verde Torre sud Edilizia Libera Sono aperte le prenotazioni Residenza Broni-Ripamonti (Milano) quartiere Fatima - Vigentino Via Francesco Arese,

Dettagli

sette delle più belle zone di espansione Comune di Parma, appartamenti belli e vivibili

sette delle più belle zone di espansione Comune di Parma, appartamenti belli e vivibili Gli appartamenti del progetto Parma Social House sono realizzati in sette delle più belle zone di espansione del Comune di Parma, disposte nella fascia sud della città, la più ricercata. Il filo conduttore

Dettagli

EDIFICIO C. Residenziale Baroni" 16 APPARTAMENTI IN EDILIZIA LIBERA. Modena Via Nonantolana/Via Mar Caspio. Elaborato grafico

EDIFICIO C. Residenziale Baroni 16 APPARTAMENTI IN EDILIZIA LIBERA. Modena Via Nonantolana/Via Mar Caspio. Elaborato grafico ABITCOOP - COOPERATIVA DI ABITAZIONE DELLA PROVINCIA DI MODENA - Società Cooperativa via Nonantolana, 520 41122 Modena tel. 059 381411 fax 059 331408 registro imprese di Mo, c.f. e p. iva 00671780369 albo

Dettagli

Palazzina residenziale di civile abitazione. Via QUASSOLI VERGHERA di SAMARATE / VARESE

Palazzina residenziale di civile abitazione. Via QUASSOLI VERGHERA di SAMARATE / VARESE Pagina 1 di 6 ANRECA CASE Sas. Realizzazioni immobiliari di prestigio propone Palazzina residenziale di civile abitazione Via QUASSOLI VERGHERA di SAMARATE / VARESE Residenza LA PERLA Pagina 2 di 6 Relazione

Dettagli

EDILIZIA A PREZZI CONVENZIONATI ERBA VIA COPERNICO. Capitolato delle opere

EDILIZIA A PREZZI CONVENZIONATI ERBA VIA COPERNICO. Capitolato delle opere EDILIZIA A PREZZI CONVENZIONATI ERBA VIA COPERNICO Capitolato delle opere Premessa Il complesso e costituito da tre edifici a destinazione residenziale, di 2 piani fuori terra e da un piano interrato adibito

Dettagli

CAPITOLATO DEI LAVORI INERENTE L EDIFICIO RESIDENZIALE DA ERIGERSI IN SARONNO, NELL AMBITO DEL PIANO INTEGRATO DI VIA TRENTO EDILIZIA LIBERA.

CAPITOLATO DEI LAVORI INERENTE L EDIFICIO RESIDENZIALE DA ERIGERSI IN SARONNO, NELL AMBITO DEL PIANO INTEGRATO DI VIA TRENTO EDILIZIA LIBERA. CAPITOLATO DEI LAVORI INERENTE L EDIFICIO RESIDENZIALE DA ERIGERSI IN SARONNO, NELL AMBITO DEL PIANO INTEGRATO DI VIA TRENTO EDILIZIA LIBERA. PREMESSA La presente descrizione delle opere ha la finalità

Dettagli

COMPLESSO RESIDENZIALE QUADRIFOGLIO. Capitolato Esecutivo

COMPLESSO RESIDENZIALE QUADRIFOGLIO. Capitolato Esecutivo COMUNE DI CASTEL D AZZANO VIA CAVOUR VERONA COMPLESSO RESIDENZIALE QUADRIFOGLIO Capitolato Esecutivo Impresa Costruttrice: Proprietà: Progettazione e Direzione Lavori: GECO S.R.L. GECO S.R.L. JTS ENGENEERING

Dettagli

VIA CERQUETTA "LE COLLINE DI VEIO" - VIA CASSIA ROMA. www.rigamontireagency.com

VIA CERQUETTA LE COLLINE DI VEIO - VIA CASSIA ROMA. www.rigamontireagency.com R E S I D E N Z I A L E / D I R E Z I O N A L E VIA CERQUETTA "LE COLLINE DI VEIO" - VIA CASSIA ROMA grupporigamonti.com www.rigamontireagency.com Le Colline di Veio Nello splendido contesto del Parco

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SULLE FINITURE. relativa alla sistemazione interna e risanamento conservativo

RELAZIONE TECNICA SULLE FINITURE. relativa alla sistemazione interna e risanamento conservativo EVARISTO s.r.l. RELAZIONE TECNICA SULLE FINITURE relativa alla sistemazione interna e risanamento conservativo di un Fabbricato Commerciale e Residenziale in Ravenna Borgo San Rocco Via Castel San Pietro

Dettagli

GENARDIS RESIDENCE LA SCALA

GENARDIS RESIDENCE LA SCALA GENARDIS RESIDENCE LA SCALA International Home Esclusivo!!! Ritiriamo la tua casa +39 0332 19.52.494 +41 91 606.37.06 infogenardis@gmail.com REV_002_11-04-2012 DESCRIZIONE TECNICA Allegato al contratto

Dettagli

Residenza Broni-Ripamonti (MI)

Residenza Broni-Ripamonti (MI) Oltre 20 Anni di Attività EDIFICIO 2 EDIFICIO 1 Da 2.250/mq Residenza Broni-Ripamonti (MI) quartiere Fatima - Vigentino 04-03-15 La presente presentazione dell iniziativa contiene informazioni che non

Dettagli

CAPITOLATO APPARTAMENTI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Località San Liborio EDIFICIO G1

CAPITOLATO APPARTAMENTI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Località San Liborio EDIFICIO G1 ALLEGATO A Rev. 01 CAPITOLATO APPARTAMENTI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Località San Liborio EDIFICIO G1 1. CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE 1.1 STRUTTURA PORTANTE L edificio -composto da un piano interrato e 5

Dettagli

ALLEGATO B. Capitolato delle Rifiniture allegato alla scrittura privata. -, nato a il. residente in Via. n., C.F.:

ALLEGATO B. Capitolato delle Rifiniture allegato alla scrittura privata. -, nato a il. residente in Via. n., C.F.: ALLEGATO B Capitolato delle Rifiniture allegato alla scrittura privata intercorsa in data tra le parti: - DI RENZO COSTRUZIONI S.r.l. con sede in Cepagatti, Fraz. Vallemare, Via Bonifica n.27, P.IVA: 01657200687;

Dettagli

GUIDA ALLE VARIANTI PREMESSA INTRODUTTIVA OPERE EDILI PORTATA DELLE PARETI

GUIDA ALLE VARIANTI PREMESSA INTRODUTTIVA OPERE EDILI PORTATA DELLE PARETI GUIDA ALLE VARIANTI PREMESSA INTRODUTTIVA Poiché la nostra figura professionale in questa situazione è solo quella di tecnico-esecutivista e non di consulente progettuale, durante gli incontri che si terranno,

Dettagli

Rebecca s.r.l. iniziative immobiliari VILLE A SCHIERA. (indipendenti) Marnate (VA) Via Oberdan/via Mazzini Rif. Ville 1-2-3-5

Rebecca s.r.l. iniziative immobiliari VILLE A SCHIERA. (indipendenti) Marnate (VA) Via Oberdan/via Mazzini Rif. Ville 1-2-3-5 Rebecca s.r.l. Iniziative immobiliari VILLE A SCHIERA (indipendenti) Marnate (VA) Via Oberdan/via Mazzini Rif. Ville 1-2-3-5 PREMESSE Si richiamano e saranno accettate e rispettate le seguenti norme e

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE OPERE CASE IN LINEA

DESCRIZIONE DELLE OPERE CASE IN LINEA DESCRIZIONE DELLE OPERE CASE IN LINEA STRUTTURE PORTANTI - Fondazioni continue in c.a., solai per il vuoto sanitario in muretti con blocchi cls, tavelloni e soprastante getto di caldana in c.a., solaio

Dettagli

RESIDENZA SAN GIORGIO Via Roma - Locate di Triulzi - Milano DESCRIZIONE DELLE OPERE

RESIDENZA SAN GIORGIO Via Roma - Locate di Triulzi - Milano DESCRIZIONE DELLE OPERE RESIDENZA SAN GIORGIO Via Roma - Locate di Triulzi - Milano DESCRIZIONE DELLE OPERE 1 ACCADEMIA S.G.R. S.p.A. FONDO LOMBARDO Via San Maurilio n. 13 20121 MILANO DESCRIZIONE DELLE OPERE LOCATE DI TRIULZI

Dettagli

Lega delle cooperative

Lega delle cooperative Lega delle cooperative La Lega Nazionale Cooperative e Mutue (Legacoop) è nata nel 1886 allo scopo di valorizzare e diffondere il modello cooperativo, basato sui valori di solidarietà e mutualità. Le cooperative

Dettagli

ELENCO OPERE EDILI PER FRAZIONAMENTO E RISTRUTTURAZIONE INTERNA DI APPARTAMENTI RESIDENZIALI

ELENCO OPERE EDILI PER FRAZIONAMENTO E RISTRUTTURAZIONE INTERNA DI APPARTAMENTI RESIDENZIALI ELENCO OPERE EDILI PER FRAZIONAMENTO E RISTRUTTURAZIONE INTERNA DI APPARTAMENTI RESIDENZIALI 1) BREVE ESTRATTO DELLE CONDIZIONI PRINCIPALI DELLA CONVENZIONE: a. L appaltatore dichiara di disporre di capitali,

Dettagli

SANTA MARIA MAGGIORE (VB)

SANTA MARIA MAGGIORE (VB) SANTA MARIA MAGGIORE (VB) Piano terra Piano primo Portone condominiale Accesso privato piano terra Piano attico Cantine Cantine Superficie Prezzo 1 2,35 10.000,00 2 3,23 10.000,00 3 3,35 10.000,00

Dettagli

Palazzina residenziale. Via ACQUEDOTTO 99 Fraz. Verghera SAMARATE / VARESE

Palazzina residenziale. Via ACQUEDOTTO 99 Fraz. Verghera SAMARATE / VARESE Pagina 1 di 6 ANRECA CASE Sas. R e a l i z z a z i o n i i m m o b i l i a r i d i p r e s t i g i o propone Palazzina residenziale Via ACQUEDOTTO 99 Fraz. Verghera SAMARATE / VARESE Residenza REGINA Versione

Dettagli

RELAZIONE DESCRITTIVA IMPIANTI. Nuovo complesso edilizio Via Selva Residence Quinzano Verona IMMOBILIARE EUREKA SRL

RELAZIONE DESCRITTIVA IMPIANTI. Nuovo complesso edilizio Via Selva Residence Quinzano Verona IMMOBILIARE EUREKA SRL RELAZIONE DESCRITTIVA IMPIANTI Nuovo complesso edilizio Via Selva Residence Quinzano Verona IMMOBILIARE EUREKA SRL Il tecnico: Ing. Riccardo Tisato Marzo 2012 Descrizione impianti - Quinzano Eureka Immobiliare

Dettagli

Descrizione delle opere intervento di FARA OLIVANA CON SOLA. di N 12 alloggi

Descrizione delle opere intervento di FARA OLIVANA CON SOLA. di N 12 alloggi Descrizione delle opere intervento di FARA OLIVANA CON SOLA di N 12 alloggi DESCRIZIONE DELLE OPERE MURATURE : Murature perimetrali di tamponamento dell edificio, saranno del tipo a cassa vuota composta

Dettagli

REALIZZAZIONE DI UN EDIFICIO AD USO RESIDENZIALE NEL COMUNE DI VITERBO VIA MONTE GRAPPA, 1

REALIZZAZIONE DI UN EDIFICIO AD USO RESIDENZIALE NEL COMUNE DI VITERBO VIA MONTE GRAPPA, 1 REALIZZAZIONE DI UN EDIFICIO AD USO RESIDENZIALE NEL COMUNE DI VITERBO VIA MONTE GRAPPA, 1 ESTRATTO DEL CAPITOLATO LAVORI DEMOLIZIONI Demolizione edificio esistente SCAVI E RINTERRI Scavo di sbancamento

Dettagli

L impianto elettrico per l appartamento medio (100 mq)

L impianto elettrico per l appartamento medio (100 mq) OBIETTIVO PROFESSIONE L impianto elettrico per l appartamento medio (100 mq) Presentiamo in queste pagine un esempio di impianto elettrico per un appartamento di taglia media avente una superficie di circa

Dettagli

un abitare di classe A

un abitare di classe A Residenza Domus Futura Via Mameli n. 8 Cernusco sul Naviglio un abitare di classe A capitolato RESIDENZA DOMUS FUTURA descrizione delle dotazioni di capitolato L'edificio della residenza Domus Futura si

Dettagli

Appartamenti Via Buonarroti

Appartamenti Via Buonarroti Appartamenti Via Buonarroti COMFORT Tutti gli appartamenti sono dotati di un isolamento termico ed acustico di assoluta efficienza, in linea con gli ultimi aggiornamenti in materia. Per tutte le unità

Dettagli

Porto S.r.l. RESIDENZA. Gli Oleandri. Capitolato delle opere. Porto d Adda - Via Mazzini 18

Porto S.r.l. RESIDENZA. Gli Oleandri. Capitolato delle opere. Porto d Adda - Via Mazzini 18 Porto S.r.l. RESIDENZA Gli Oleandri Capitolato delle opere Porto d Adda - Via Mazzini 18 PREMESSA La descrizione dei lavori, necessariamente sommaria e schematica, ha il solo scopo di individuare e fissare

Dettagli

DESCRIZIONE SOMMARIA DELLE PRINCIPALI. Casa di 9 unità immobiliari in classe energetica A e struttura antisismica come da norme vigenti

DESCRIZIONE SOMMARIA DELLE PRINCIPALI. Casa di 9 unità immobiliari in classe energetica A e struttura antisismica come da norme vigenti ALLEGATO B DESCRIZIONE SOMMARIA DELLE PRINCIPALI Casa di 9 unità immobiliari in classe energetica A e struttura antisismica come da norme vigenti Struttura portante della casa in cemento armato con tamponamenti

Dettagli

Costruzione edificio residenziale in Comune di Milano (MI) Via Voltri DESCRIZIONE DELLE OPERE

Costruzione edificio residenziale in Comune di Milano (MI) Via Voltri DESCRIZIONE DELLE OPERE Costruzione edificio residenziale in Comune di Milano (MI) Via Voltri DESCRIZIONE DELLE OPERE I Giardini di Via Voltri DESCRIZIONE TECNICA DELL IMMOBILE 1) CARATTERISTICHE GENERALI DELL EDIFICIO STRUTTURE

Dettagli

COMUNE DI TORINO. ( Provincia di Torino) CORSO UMBRIA N 41 DECORLUCY

COMUNE DI TORINO. ( Provincia di Torino) CORSO UMBRIA N 41 DECORLUCY COMUNE DI TORINO ( Provincia di Torino) CORSO UMBRIA N 41 DITTA ESECUTRICE DEI LAVORI: DECORLUCY In riferimento alla vostra gentile richiesta di preventivo per le opere di ristrutturazione da eseguire

Dettagli

EsseBi Immobiliare s.r.l. CAPITOLATO DESCRITTIVO BILOCALE. sito in via SECONDO PAOLETTI GUARENE PIANO PRIMO

EsseBi Immobiliare s.r.l. CAPITOLATO DESCRITTIVO BILOCALE. sito in via SECONDO PAOLETTI GUARENE PIANO PRIMO EsseBi Immobiliare s.r.l. CAPITOLATO DESCRITTIVO BILOCALE sito in via SECONDO PAOLETTI GUARENE PIANO PRIMO CAPITOLATO DESCRITTIVO DEI LAVORI PAVIMENTI CAMERE Per i pavimenti delle camere proponiamo palchetto

Dettagli

NUOVA COSTRUZIONE RECANATI VIA DEL DONATORE

NUOVA COSTRUZIONE RECANATI VIA DEL DONATORE NUOVA COSTRUZIONE RECANATI VIA DEL DONATORE A due passi dal centro storico, immobili in fase di realizzazione con finiture di pregio. Possibilità di scegliere materiali e disposizione interna. Pannelli

Dettagli

Le murature interne di divisione dei locali saranno realizzate con mattoni forati dello spessore di cm.8.

Le murature interne di divisione dei locali saranno realizzate con mattoni forati dello spessore di cm.8. Fondazione, muri di elevazione del piano interrato, travi, pilastri e scale interne saranno eseguite in calcestruzzo armato con barre di acciaio ad aderenza migliorata. Le murature del piano terra e del

Dettagli

CAPITOLATO VENDITE. Via Cà Bianca angolo Via Frosinone Busto Arsizio (VA) VILLA

CAPITOLATO VENDITE. Via Cà Bianca angolo Via Frosinone Busto Arsizio (VA) VILLA CAPITOLATO VENDITE Via Cà Bianca angolo Via Frosinone Busto Arsizio (VA) VILLA 21042 Caronno Pertusella (VA) v.le 5 Giornate, 2095 tel. 02.9615.215 - fax. 029658670 Capitale Sociale 100.000,00 int. versato

Dettagli

INDICE 1. DESCRIZIONE GENERALI DELLE COMPONENTI DELL IMPIANTO MECCANICO...

INDICE 1. DESCRIZIONE GENERALI DELLE COMPONENTI DELL IMPIANTO MECCANICO... INDICE 1. DESCRIZIONE GENERALI DELLE COMPONENTI DELL IMPIANTO MECCANICO... 2 1.1 IMPIANTO DI SCARICO... 2 1.1.1 Calcolo delle Unità di scarico... 3 1.2 IMPIANTO IDROSANITARIO... 5 1.2.1 Alimentazione...

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO DESCRITTIVO COMMERCIALE. Residenze in LAINATE via Rho. pag. 1

CAPITOLATO TECNICO DESCRITTIVO COMMERCIALE. Residenze in LAINATE via Rho. pag. 1 CAPITOLATO TECNICO DESCRITTIVO COMMERCIALE Residenze in LAINATE via Rho pag. 1 STRUTTURE - La struttura portante del fabbricato è costituita da un intelaiatura di travi e pilastri in cemento armato gettati

Dettagli

CAPITOLATO EDIFICIO RESIDENZIALE IN ROMA VIA DI GENEROSA

CAPITOLATO EDIFICIO RESIDENZIALE IN ROMA VIA DI GENEROSA CAPITOLATO EDIFICIO RESIDENZIALE IN ROMA VIA DI GENEROSA 1. FONDAZIONI E STRUTTURA Le fondazioni dirette sono state realizzate in cemento armato opportunamente armate e la struttura in elevazione sempre

Dettagli

DESCRIZIONE TECNICA DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICE COSTRUTTIVE E FINIZIONI DEL FABBRICATO SITO IN RIVOLI VIA SAN ROCCO E VIA FELISIO ALLEGATO B

DESCRIZIONE TECNICA DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICE COSTRUTTIVE E FINIZIONI DEL FABBRICATO SITO IN RIVOLI VIA SAN ROCCO E VIA FELISIO ALLEGATO B DESCRIZIONE TECNICA DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICE COSTRUTTIVE E FINIZIONI DEL FABBRICATO SITO IN RIVOLI VIA SAN ROCCO E VIA FELISIO ALLEGATO B CAPITOLO I PREMESSA La presente descrizione ha per oggetto

Dettagli

CAPITOLATO COMMERCIALE

CAPITOLATO COMMERCIALE CAPITOLATO COMMERCIALE Condominio via Menabrea 9 Torino (TO) MENABREA@BELLONIA.COM www.bellonia.com 1 Indice 1. GENERALITÀ... 3 1.1 PREMESSA... 3 2. DESCRIZIONE DELLE OPERE ARCHITETTONICHE IN PROGETTO...

Dettagli

CAPITOLATO Residenza dei Broli Edifici: D, E

CAPITOLATO Residenza dei Broli Edifici: D, E PREMESSA CAPITOLATO Residenza dei Broli Edifici: D, E La descrizione dei lavori, riportata nel presente capitolato, si intende di massima, al solo scopo di individuare e fissare gli elementi fondamentali.

Dettagli

BELGIO srl COMUNE DI TORINO. ( Provincia di Torino)

BELGIO srl COMUNE DI TORINO. ( Provincia di Torino) COMUNE DI TORINO ( Provincia di Torino) DITTA ESECUTRICE DEI LAVORI: BELGIO srl In riferimento alla vostra gentile richiesta di preventivo per le opere di ristrutturazione da eseguire presso il suddetto

Dettagli

DA OGGI È FACILE DAVVERO. RISTRUTTURA! PICCOLI INTERVENTI GRANDI RISULTATI

DA OGGI È FACILE DAVVERO. RISTRUTTURA! PICCOLI INTERVENTI GRANDI RISULTATI TUTTO COMPRESO 585mq iva inclusa E CON LE DETRAZIONI INVESTI LA METÀ! PICCOLI INTERVENTI GRANDI RISULTATI RESTYLING FACILE TI PERMETTE DI DARE UNA NUOVA IMMAGINE ALLA TUA CASA SENZA MODIFICARNE GLI SPAZI.

Dettagli

RESIDENZA LA VIGNA Via Legobbe CH - 6710 Biasca

RESIDENZA LA VIGNA Via Legobbe CH - 6710 Biasca RESIDENZA LA VIGNA Via Legobbe CH - 6710 Biasca 9 APPARTAMENTI ECOLOGICI MINERGIE SU MISURA PER TE CONSEGNA PREVISTA FINE 2016 Appartamenti da 2 1/2 & 4 1/2 locali Gennaio 2015 LA VIGNA Progettazione,

Dettagli

Guida pratica all impianto elettrico nell appartamento (seconda parte)

Guida pratica all impianto elettrico nell appartamento (seconda parte) Guida pratica all impianto elettrico nell appartamento (seconda parte) Pubblicato il: 17/05/2004 Aggiornato al: 25/05/2004 di Gianluigi Saveri 1. L impianto elettrico L appartamento che si prende come

Dettagli

GRUPPO INTEC IMMOBILIARE s. r. l. con sede legale in Ravenna ITALY, Via Mazzini 23 tel +390544218026, Fax+39054437304, e-mail: info@gruppointec.

GRUPPO INTEC IMMOBILIARE s. r. l. con sede legale in Ravenna ITALY, Via Mazzini 23 tel +390544218026, Fax+39054437304, e-mail: info@gruppointec. GRUPPO INTEC IMMOBILIARE s. r. l. con sede legale in Ravenna ITALY, Via Mazzini 23 tel +390544218026, Fax+39054437304, e-mail: info@gruppointec.it APPARTAMENTO CON VISTA PANORAMICA MILANO MARITTIMA (CERVIA)

Dettagli

Optional OPERE MURARIE OPERE IN CARTONGESSO IMPIANTO IDRAULICO IMPIANTO ELETTRICO PAVIMENTI RIVESTIMENTI INFISSI ESTERNI ED INTERNI TINTEGGIATURE

Optional OPERE MURARIE OPERE IN CARTONGESSO IMPIANTO IDRAULICO IMPIANTO ELETTRICO PAVIMENTI RIVESTIMENTI INFISSI ESTERNI ED INTERNI TINTEGGIATURE Optional OPERE MURARIE OPERE IN CARTONGESSO IMPIANTO IDRAULICO IMPIANTO ELETTRICO PAVIMENTI RIVESTIMENTI INFISSI ESTERNI ED INTERNI TINTEGGIATURE OPERE MURARIE 0 Esecuzione di tramezzi interni, realizzati

Dettagli

NUOVA COSTRUZIONE RECANATI VIA DEL DONATORE

NUOVA COSTRUZIONE RECANATI VIA DEL DONATORE NUOVA COSTRUZIONE RECANATI VIA DEL DONATORE A due passi dal centro storico, immobili in fase di realizzazione con finiture di pregio. Possibilità di scegliere materiali e disposizione interna. Pannelli

Dettagli

CAPITOLATO Residenza dei Broli Edificio B

CAPITOLATO Residenza dei Broli Edificio B PREMESSA CAPITOLATO Residenza dei Broli Edificio B La descrizione dei lavori, riportata nel presente capitolato, si intende di massima, al solo scopo di individuare e fissare gli elementi fondamentali.

Dettagli

Capitolato relativo alla costruzione di unità immobiliari di un edificio residenziale località Porta al Borgo a Pistoia,

Capitolato relativo alla costruzione di unità immobiliari di un edificio residenziale località Porta al Borgo a Pistoia, Allegato XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX Capitolato relativo alla costruzione di unità immobiliari di un edificio residenziale località Porta al Borgo a Pistoia, Fondazioni: Le strutture saranno realizzate in C.A.

Dettagli

VENDITA > APPARTAMENTI-CASE-ATTICI > Noventa di Piave (VE) Centro Appartamento, 2 camere, garage e cantina

VENDITA > APPARTAMENTI-CASE-ATTICI > Noventa di Piave (VE) Centro Appartamento, 2 camere, garage e cantina VENDITA > APPARTAMENTI-CASE-ATTICI > Noventa di Piave (VE) Centro Appartamento, 2 camere, garage e cantina DESCRIZIONE L immobile è ubicato nel centro del Comune di Noventa di Piave, in zona facilmente

Dettagli

R E S I D E N Z I A L E - A p p a r t a m e n t o R O M A. Portuense -Spallette, Via Senorbi.

R E S I D E N Z I A L E - A p p a r t a m e n t o R O M A. Portuense -Spallette, Via Senorbi. R E S I D E N Z I A L E - A p p a r t a m e n t o Via Senorbi R O M A Portuense -Spallette, Via Senorbi. In posizione commercialmente strategica, a pochi minuti dall aeroporto, dalla Nuova Fiera di Roma

Dettagli

REALIZZAZIONE DI UN EDIFICIO AD USO RESIDENZIALE NEL COMUNE DI VITERBO VIA MONTE GRAPPA, 1

REALIZZAZIONE DI UN EDIFICIO AD USO RESIDENZIALE NEL COMUNE DI VITERBO VIA MONTE GRAPPA, 1 REALIZZAZIONE DI UN EDIFICIO AD USO RESIDENZIALE NEL COMUNE DI VITERBO VIA MONTE GRAPPA, 1 ESTRATTO DEL CAPITOLATO LAVORI SCAVI E RINTERRI Scavo di sbancamento a sezione aperta per alloggio strutture di

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICO-COSTRUTTIVE

CARATTERISTICHE TECNICO-COSTRUTTIVE COMUNE DI TORINO ( Provincia di Torino) Via Beaulard, 65 DITTA ESECUTRICE DEI LAVORI: CONSORZIO XSERVICE C.so Torino 180 Pinerolo (TO) In riferimento alla vostra gentile richiesta di preventivo per le

Dettagli

Residenza città d ella 2 Bedano secondo stabile info su: WWW.BEDANO.PAGE.TL

Residenza città d ella 2 Bedano secondo stabile info su: WWW.BEDANO.PAGE.TL Residenza città d ella 2 Bedano secondo stabile info su: WWW.BEDANO.PAGE.TL Vendite: FaConsulenze Via G. Guisan 16 6900 Paradiso Tel : 091 980 39 55 e-mail: faci@ticino.com Alessandro Fumasoli cell: 079

Dettagli

RESIDENZA I GIARDINI DI VIA INGANNI

RESIDENZA I GIARDINI DI VIA INGANNI RESIDENZA I GIARDINI DI VIA INGANNI Milano, Via Murialdo 3 angolo Lorenteggio CARATTERISTICHE DELL IMMOBILE - Certificazione energetica classe A; - Certificazione acustica; - Murature esterne ad elevato

Dettagli

COS E UNA COOPERATIVA EDILIZIA?

COS E UNA COOPERATIVA EDILIZIA? COS E UNA COOPERATIVA EDILIZIA? Una cooperativa edilizia di abitazione è una società a responsabilità limitata, alla quale aderiscono dei soci allo scopo principale di realizzare un intervento costruttivo

Dettagli

LISTINO VENDITA. PER INFORMAZIONI: @ info@sogeimmsrl.it w sogeimmsrl.it/etruria.html t +39 06 65519 994 m +39 348 3339249

LISTINO VENDITA. PER INFORMAZIONI: @ info@sogeimmsrl.it w sogeimmsrl.it/etruria.html t +39 06 65519 994 m +39 348 3339249 LISTINO VENDITA BO AUTO, POSTI AUTO COPERTI E CANTINE in costruzione a GROSSETO all interno dell Immobile di Via Etruria angolo con Via Prile e Via dei Curiazi PER INFORMAZIONI: @ info@sogeimmsrl.it w

Dettagli

Regolamento sullo svolgimento delle assemblee separate di UniAbita Soc.

Regolamento sullo svolgimento delle assemblee separate di UniAbita Soc. REGOLAMENTO ATTUATIVO PER L APPLICAZIONE DEI CRITERI SPECIFICI DI ATTRIBUZIONE DELLE SPESE AI SENSI DEGLI ART. 16,17, 18 E 19 DEL REGOLAMENTO RELATIVO ALL ASSEGNAZIONE IN GODIMENTO DEGLI ALLOGGI, DEI BOX

Dettagli

4. Le tipologie di interventi ammessi alla detrazione (*) I - LE RISTRUTTURAZIONI NELLE ABITAZIONI

4. Le tipologie di interventi ammessi alla detrazione (*) I - LE RISTRUTTURAZIONI NELLE ABITAZIONI 4. Le tipologie di interventi ammessi alla detrazione (*) I - LE RISTRUTTURAZIONI NELLE ABITAZIONI INTERVENTI MODALITÀ CONDIZIONI DI DETRAIBILITÀ Accorpamenti di locali spostamento di alcuni locali da

Dettagli