Carta dei Servizi della Mobilità 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Carta dei Servizi della Mobilità 2010"

Transcript

1

2 INTRODUZIONE 5 1. La Carta dei Servizi della Mobilità 6 Principi fondamentali 7 2. LeNORD 9 L azienda 9 I nostri numeri 10 Il servizio di trasporto La soddisfazione dei clienti 15 Verso il miglioramento del servizio Servizi di trasporto 20 Ramo Milano 21 Servizio di trasporto per direttrice - Linee S 22 Servizio di trasporto per direttrice - Linee Regionali 23 Malpensa Express 26 Ramo Iseo Servizi di stazione 28 Ramo Milano 29 Malpensa Express 30 Ramo Iseo 31 Servizi di stazione in dettaglio Servizi di informazione 50 Ramo Milano 50 Malpensa Express 52 Ramo Iseo Relazioni con i clienti 54 Informazioni 54 Reclami e segnalazioni Informazioni utili 56 Oggetti smarriti 56 Viaggiatori con disabilità 56 Servizi in caso di sciopero 58 Speciale aziende (Mobility Management) 58 Trasporto animali 58 Trasporto biciclette 58 Itinerari turistici 59 Trasporto comitive 59 Servizi speciali Itinero e il sistema di bigliettazione magnetico elettronico 62 La tessera Itinero 62 Il sistema di bigliettazione magnetico elettronico Titoli di viaggio LeNORD e integrazioni con altri operatori 67 Abbonamenti integrati e integrazioni con altri operatori - Ramo Milano 67 Abbonamenti integrati e integrazioni con altri operatori - Ramo Iseo Il bonus per i viaggiatori 69 Chi ha diritto al bonus 69 Come viene riconosciuto 70 Biglietterie e punti vendita 71

3 Un nuovo modello per la mobilità lombarda chilometri di linee ferroviarie - 42 regionali e 10 suburbane - tra le più frequentate d Europa, oltre corse quotidiane, 500 mila viaggiatori al giorno. Sono i numeri, impressionanti eppure ancora inadeguati, del sistema ferroviario regionale lombardo, messo a dura prova da una domanda di mobilità in costante espansione, che vuole e deve trovare nel servizio pubblico e nel treno, in particolare, un efficace alternativa all auto privata (con i suoi costi non solo economici ma anche ambientali e di qualità della vita che si riversano su tutto il territorio). Nell ultimo decennio, nel nostro territorio, sono cresciuti parallelamente sia l uso del trasporto pubblico locale sia gli investimenti, soprattutto quelli pubblici di Regione Lombardia, ma le asimmetrie da colmare fra domanda e offerta sono ancora molte, sia sotto il profilo della quantità del servizio, sia della qualità. L impegno dei gestori delle reti e del trasporto ha affiancato in questi anni quello di Regione e oggi si traduce in un esperimento di razionalizzazione e ottimizzazione del servizio di Tpl assolutamente nuovo per il nostro Paese. Il 4 agosto 2009, infatti, FNM e Trenitalia hanno unito le proprie forze verso questo obiettivo comune, dando vita a una società paritetica Trenitalia - LeNORD per la gestione dell intero trasporto ferroviario regionale in Lombardia. La costituzione della società fa seguito al Protocollo d intesa tra Governo Italiano e Regione Lombardia per il potenziamento e il miglioramento del servizio ferroviario regionale. Si è aperta, quindi, una fase sperimentale - della durata di circa un anno - che ha visto l affitto a favore della nuova società dei rami d azienda attivi nel trasporto pubblico locale in Lombardia da parte di LeNORD e Trenitalia e che prevede una serie di verifiche riguardanti, in particolare, il rispetto degli standard di qualità richiesti dai Contratti di Servizio stipulati con Regione Lombardia. L anno in corso sarà dunque decisivo per valutare - attraverso i risultati conseguiti - l efficacia di questo nuovo modello di gestione. In quest ottica, anche la Carta dei servizi della Mobilità vede accresciuto il proprio ruolo di strumento di trasparenza verso i clienti e di confronto tra i risultati conseguiti e dichiarati dalle aziende. Se, come ci auguriamo, questa fase di sperimentazione avrà esito positivo in termini di miglioramento del servizio e di soddisfazione delle aspettative dei viaggiatori, l affitto si trasformerà in conferimento dei due rami d azienda alla nuova società e questa, che già oggi rappresenta il maggior operatore italiano specializzato in trasporto pubblico locale, potrà operare in modo pienamente autonomo per dare risposte sempre più efficaci alle vostre esigenze di viaggiatori. In questa fase ciascun ramo operativo della società paritetica Trenitalia - LeNORD continua a redigere la propria Carta dei Servizi della Mobilità in autonomia, essendo ancora gestiti separatamente i Contratti di Servizio stipulati con Regione Lombardia. 5

4 1. La Carta dei Servizi della Mobilità La Carta dei Servizi della Mobilità è il documento attraverso il quale LeNORD* presenta al pubblico i servizi offerti e dichiara gli standard del servizio e gli obiettivi di miglioramento che si è posta. L adozione della Carta dei Servizi della Mobilità non rappresenta soltanto un adempimento normativo e contrattuale, ma costituisce un momento importante per l azienda, sia nel rapporto con i clienti sia relativamente ai processi organizzativi interni, infatti: rappresenta un atto di trasparenza verso i clienti, requisito fondamentale per un dialogo diretto, continuativo e costruttivo con essi; attraverso di essa gli utilizzatori del servizio possono confrontare la loro esperienza con i risultati dichiarati; presuppone un esame critico sulla qualità delle proprie prestazioni e su quella percepita dai clienti, che consente, nel limite delle risorse disponibili, l individuazione di azioni di miglioramento che si traducono in obiettivi per tutta l organizzazione aziendale. Contesto normativo La Carta dei Servizi della Mobilità è la Carta dei Servizi del settore trasporti pubblici, cioè il documento che regola i rapporti tra le aziende che offrono servizi di pubblica utilità e i cittadini che li utilizzano, come indicato nella Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 gennaio 1994 Principi sull erogazione dei servizi pubblici. Attraverso la legge 281 del 30 luglio 1998, Disciplina dei diritti e dei doveri dei consumatori e degli utenti, e il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 30 dicembre 1998, Schema generale di riferimento per la predisposizione della Carta dei Servizi pubblici nel settore trasporti (Carta della Mobilità), è stato fornito alle aziende di trasporto uno schema con le informazioni necessarie per la predisposizione della Carta dei Servizi della Mobilità. Più recentemente, la legge 24 dicembre 2007 n. 244 (art. 2, comma 461) ha introdotto la dicitura Carta della qualità dei servizi per indicare il documento in questione, disciplinando in maniera più precisa il rapporto che l azienda è tenuta ad avere con le associazioni dei consumatori nella redazione della stessa. * Alla luce della partnership con Trenitalia, in questo documento con la denominazione LeNORD ci si riferisce al ramo operativo LeNORD della società paritetica Trenitalia - LeNORD costituitasi il 4 agosto Principi fondamentali Nell adozione della Carta dei Servizi della Mobilità LeNORD rispetta i principi fondamentali di seguito riportati. Eguaglianza e imparzialità LeNORD garantisce l accessibilità ai servizi e alle strutture a tutti i cittadini senza distinzione di sesso, nazionalità, etnia, lingua, religione, opinioni politiche e condizione sociale. L azienda s'impegna a rendere più agevole l accessibilità alle persone disabili, anziane o con difficoltà motorie. Trasparenza e partecipazione LeNORD assicura l informazione al pubblico e incoraggia la comunicazione da e verso la clientela nei modi e nelle forme riportati nel presente documento; valuta le segnalazioni, le proposte e i suggerimenti dei clienti al fine di orientare le attività di miglioramento del servizio; attiva contatti periodici con le associazioni dei consumatori (riconosciute ai sensi della legge 281/98), quali momenti importanti per acquisire indicazioni per indirizzare le proprie attività di miglioramento; aggiorna la Carta dei Servizi annualmente, dando atto dei risultati conseguiti relativamente agli impegni assunti nelle precedenti edizioni del documento. Continuità del servizio LeNORD s'impegna a garantire il servizio di trasporto in modo continuativo e regolare, nel rispetto dell orario diffuso al pubblico. Garantisce la preventiva e tempestiva informazione di ogni modifica programmata di orario, tramite avvisi al pubblico presso le stazioni. Nei casi di particolare urgenza, ovvero al verificarsi di eventi imprevedibili e situazioni improvvise che non consentano la predisposizione di avvisi scritti, l azienda ne dà comunicazione presso le stazioni attraverso annunci con interfono e a bordo dei mezzi attraverso il personale ferroviario. In caso di sciopero, LeNORD garantisce la tempestiva, capillare e diffusa comunicazione delle modalità di astensione dal lavoro e garantisce i servizi minimi, nel rispetto della vigente normativa in materia. Efficacia ed efficienza LeNORD si propone di erogare il servizio nel rispetto degli standard dichiarati nella Carta dei Servizi della Mobilità, nonché di raggiungere gli obiettivi di miglioramento riportati nel documento stesso. L azienda si impegna inoltre a raccogliere e analizzare dati di natura qualitativa, gestionale ed economica, per il continuo miglioramento dell efficacia e dell efficienza nell'erogazione del servizio. 6 7

5 Libertà di scelta LeNORD si pone come obbiettivo di agevolare il cittadino nella scelta della soluzione migliore di viaggio, anche attraverso l utilizzo di diverse modalità di trasporto e diversi vettori. A tal fine si impegna a migliorare il coordinamento dei suoi servizi con quelli di altre aziende di trasporto, attraverso un informazione completa e un efficace integrazione degli orari. Aggiornata ogni anno, la Carta dei Servizi della Mobilità LeNORD è disponibile sul sito 2. LeNORD L azienda LeNORD S.r.l. è un azienda del Gruppo FNM che opera nel settore del trasporto passeggeri all interno del sistema ferroviario regionale della Lombardia. Nel 2009 FNM, nell ambito della partnership con Trenitalia - finalizzata alla gestione unitaria e integrata del trasporto pubblico ferroviario locale della Regione Lombardia - ha concesso in affitto (con contratto stipulato il 30 ottobre, della durata di 11 mesi) il ramo d azienda LeNORD, dedicato al trasporto ferroviario passeggeri, alla società paritetica Trenitalia - LeNORD, costituitasi il 4 agosto. Il servizio di LeNORD si svolge in due aree del territorio lombardo: Ramo Milano: l area che collega Milano e l hinterland a nord della città con le province di Varese, Como (fino a Canzo Asso) e Novara; Ramo Iseo: l area che collega Brescia con Iseo ed Edolo. Dal 29 maggio 1999 viene gestito anche il servizio di collegamento ferroviario tra il centro di Milano e l aeroporto intercontinentale di Malpensa, denominato Malpensa Express. Il Gruppo FNM Attraverso le società in cui si articola, il Gruppo FNM è attivo - nel trasporto passeggeri su ferro e su gomma - nel trasporto merci - nel collegamento aeroportuale - nell ingegneria e nella progettazione (area trasporti e infrastrutture) - nell information & communication technology - nell energia - nei servizi per la mobilità sostenibile A LeNORD sono state conferite le attività di trasporto passeggeri e a FERROVIENORD la gestione dell infrastruttura ferroviaria e i servizi di stazione. Dal 1990 FNM S.p.A. è quotata alla Borsa di Milano. Area Ramo Milano Ramo Iseo tipologia di servizio - Trasporto pubblico locale (servizio suburbano e regionale) - Collegamento aeroportuale Milano-Malpensa - Trasporto pubblico locale (servizio regionale) 8 9

6 I nostri numeri 2009 TOTALE FERROVIENORD LeNORD Personale (n ) Lunghezza rete in concessione trasporto viaggiatori (km) * Stazioni (n ) Treni-km offerti** Treni offerti (n )** Viaggiatori trasportati * I dati comprendono anche 30 km di rete non operata da LeNord (Valmorea) ** I valori di produzione treni e treni-km non comprendono i servizi autobus sostitutivi. Il servizio di trasporto Ramo Milano Il servizio di trasporto pubblico sul Ramo Milano ha carattere suburbano e regionale. Servizio suburbano (linee S) Risponde alle esigenze di spostamento tra l hinterland milanese e il centro città e ha caratteristiche proprie e specifiche della mobilità urbana: l alta frequenza (365 giorni all anno, 7 giorni su 7, dalle 6.00 del mattino sino a mezzanotte), l elevata capacità di trasporto e l effettuazione di fermate in tutte le stazioni. Attualmente sono attive nove linee S, gestite da LeNORD e Trenitalia: S1 Saronno - Milano Rogoredo - Lodi (LeNORD) S2 Mariano Comense - Seveso - Milano Rogoredo (LeNORD) S3 Saronno - Milano Cadorna (LeNORD) S4 Camnago Lentate - Milano Cadorna (LeNORD) S5 Varese - Gallarate - Treviglio (ATI: Trenitalia-LeNORD-ATM) * S6 Novara - Magenta - Treviglio (Trenitalia) S8 Lecco - Carnate - Milano P.ta Garibaldi (Trenitalia) S9 Seregno - Milano San Cristoforo (Trenitalia) S10 Milano Bovisa - Milano Rogoredo (LeNORD) ** Il servizio delle linee S consente ai viaggiatori - grazie all utilizzo dell infrastruttura del Passante e alla riapertura della nuova cintura sud di Milano - di salire o scendere dal treno in diversi punti della città e usufruire di nuovi collegamenti diretti, senza necessità di cambiare treno. Chi si sposta unicamente in città, utilizzando il percorso sotterraneo del Passante o della tratta Porta Garibaldi - Greco Pirelli o quello in superficie tra Cadorna e Bovisa, ha a disposizione un vero e proprio servizio metropolitano con un treno ogni 6 minuti circa sulle tre diverse linee. Servizio regionale Il servizio regionale risponde alle esigenze di spostamento tra Milano e le principali località delle province limitrofe al capoluogo lombardo. Si svolge da Milano a Saronno e Seveso come collegamento diretto, per poi proseguire fino ai capoluoghi designati, fermandosi in tutte le località. Le linee regionali gestite sono le seguenti: Milano - Varese - Laveno Milano - Novara Milano - Como Milano - Canzo Asso * Dal 1 luglio 2008, in quanto vincitrice della gara bandita dalla Regione Lombardia. ** Da gennaio 2010 quattro corse giornaliere della linea S10 sono prolungate fino a Malpensa

7 Servizio aeroportuale dedicato Il servizio Malpensa Express, gestito da LeNORD, collega ogni giorno il centro di Milano (stazione Cadorna) con l aeroporto intercontinentale di Malpensa (Terminal 1, piano sotterraneo), con treni in partenza ogni trenta minuti per ciascuna direzione. Il servizio offre 21 corse point-to-point con un tempo di percorrenza di soli 29 minuti, senza fermate intermedie, e 55 corse con tempo di percorrenza di 36 minuti e fermate (con possibilità di interscambio) nelle stazioni di Milano Bovisa Politecnico, Saronno e Busto Arsizio. Da Milano (via Paleocapa) l ultima corsa (23.27) viene effettuata con servizio bus senza fermate intermedie, così come le ultime due da Malpensa (0.23 e 1.30). Il servizio Malpensa Express viene svolto esclusivamente con treni di tipo TAF (Treni ad Alta Frequentazione), di sola prima classe, dotati di aria condizionata, display luminosi, diffusori sonori per gli annunci, spazio dedicato ai bagagli e piattaforma di accesso ribassata. A Milano Cadorna (presso la biglietteria Malpensa Express) è inoltre disponibile un servizio di telecheck-in assistito per i viaggiatori in partenza da Malpensa e con solo bagaglio a mano, che permette di evitare il check-in in aeroporto. Attualmente disponibile per il voli Eurofly, Easy Jet e Lufthansa. Navetta Busto Arsizio - Ferno - Malpensa Dal 19 ottobre 2009 è stata inoltre attivata la stazione di Ferno - Lonate Pozzolo, sulla tratta Busto Arsizio (FERROVIENORD) - Malpensa, con interscambio nella stazione di Busto Arsizio (FS). Il servizio viaggiatori è svolto da un treno navetta (mediamente due corse ogni ora) tra Busto Arsizio e Malpensa Aeroporto, con fermate intermedie a Busto Arsizio Nord e Ferno - Lonate Pozzolo. Per maggiori informazioni: Numero Verde o (a 10 centesimi al minuto). Tutti i giorni dalle 7.00 alle Ramo Milano RAMO RAMO MILANO MILANO SERVIZIO FERROVIARIO SERVIZIO FERROVIARIO REGIONALE REGIONALE (linee LeNORD) (linee LeNORD) MILANO CADORNA MILANO - CADORNA NOVARA FNM - NOVARA FNM MILANO CADORNA MILANO - CADORNA LAVENO-MOMBELLO - LAVENO-MOMBELLO FNM FNM MILANO CADORNA MILANO - CADORNA VARESE FNM - VARESE FNM MILANO CADORNA MILANO - CADORNA COMO LAGO - COMO LAGO MILANO CADORNA MILANO - CADORNA CANZO-ASSO - CANZO-ASSO BUSTO ARSIZIO BUSTO FS ARSIZIO - MALPENSA FS - MALPENSA AEROPORTO AEROPORTO SERVIZIO AEROPORTUALE SERVIZIO AEROPORTUALE MILANO CADORNA MILANO - CADORNA MALPENSAAEROPORTO - MALPENSAAEROPORTO CITTIGLIO GEMONIO COCQUIO - TREVISAGO CITTIGLIO GAVIRATE VERBANO GEMONIO GAVIRATE COCQUIO - TREVISAGO BARASSO - COMERIO GAVIRATE VERBANO MOROSOLO - CASCIAGO GAVIRATE BARASSO VARESE -- CASBENO COMERIO MOROSOLO VARESE - CASCIAGO FNM VARESE - CASBENO MALNATE VARESE FNM VEDANO OLONA VENEGONO SUP. MALNATE - CASTIGLIONE VEDANO OLONA VENEGONO INFERIORE VENEGONO SUP. - TRADATE CASTIGLIONE VENEGONO INFERIORE BUSTO ABBIATE GUAZZONE ARSIZIO FNM LOCATE VARESINO TRADATE - CARBONATE BUSTO ABBIATE CASTELLANZA MOZZATE GUAZZONE ARSIZIO FNM LOCATE VARESINO - CISLAGO CARBONATE CASTELLANZA MOZZATE RESCALDINA CISLAGO RESCALDINA LAVENO LAVENO MOMBELLO MOMBELLO FNM FNM FERNO- LONATE POZZOLO MALPENSA MALPENSA AEROPORTO AEROPORTO SERVIZIO FERROVIARIO SERVIZIO FERROVIARIO SUBURBANO SUBURBANO (linee LeNORD) (linee LeNORD) S1 SARONNO S1 - SARONNO LODI - LODI S2 MARIANO S2C. MARIANO - SEVESO C. - MILANO - SEVESO ROGOREDO - MILANO ROGOREDO S3 SARONNO S3 - SARONNO MILANO CADORNA - MILANO CADORNA S4 CAMNAGO S4 - CAMNAGO SEVESO - MILANO - SEVESO CADORNA - MILANO CADORNA S10 MILANO S10 BOVISA MILANO POLITECNICO BOVISA POLITECNICO - MILANO ROGOREDO - MILANO ROGOREDO VANZAGHELLO VANZAGHELLO - - MAGNAGO MAGNAGO CASTANO PRIMO CASTANO PRIMO TURBIGO LIDO DI TURBIGO LIDO DI TURBIGO PONTE TICINO PONTE TICINO GALLIATE BUSTO BUSTO ARSIZIO FS ARSIZIO FS FERNO- LONATE POZZOLO TURBIGO GALLIATE NOVARA FNM NOVARA FNM La mappa è disponibile sul sito alla sezione Servizio/ La rete. GERENZANO TUR ATE SARONNO SUD SARONNO SUD CARONNO CARONNO PERTUSELLA PERTUSELLA CESATE CESATE GARBAGNATE GARBAGNATE MILANESE MILANESE GARBAGNATE GARBAGNATE GROANE GROANE BOLLATE NORD BOLLATE NORD BOLLATE CENTRO BOLLATE CENTRO NOVATE MILANESE NOVATE MILANESE MILANO QUARTO MILANO OGGIARO QUARTO OGGIARO PORTICHETTO PORTICHETTO - LUISAGO - LUISAGO AROSIO AROSIO FINO MORNASCO FINO MORNASCO CARUGO - GIUSSANO CARUGO - GIUSSANO CADORAGO CADORAGO MARIANO MARIANO CASLINO AL CASLINO PIANO AL PIANO CAMNAGO - CAMNAGO LENTATE - LENTATECOMENSE COMENSE LOMAZZO LOMAZZO ROVELLASCA ROVELLASCA - - MANERA MANERA ROVELLO ROVELLO CABIATE MEDA CABIATE MEDA PORRO PORRO GERENZANO TUR ATE MILANO BOVISA MILANO POLITECNICO BOVISA POLITECNICO MILANO DOMODOSSOLA MILANO DOMODOSSOLA FIERA FIERA COMO LAGOCOMO LAGO ERBA ERBA MERONE MERONE COMO BORGHI COMO BORGHI LAMBRUGO LAMBRUGO - LURAGO - LURAGO COMO CAMERLATA COMO CAMERLATA GRANDATE GRANDATE - BRECCIA - BRECCIA INVERIGO INVERIGO SARONNO SARONNO MILANO CADORNA MILANO CADORNA CESANO MADERNO CESANO MADERNO BOVISIO BOVISIO MASCIAGO - MASCIAGO MOMBELLO- MOMBELLO VAREDO VAREDO PALAZZOLO PALAZZOLO MILANESE MILANESE PADERNO DUGNANO PADERNO DUGNANO CUSANO MILANINO CUSANO MILANINO CORMANO - CORMANO BRUSUGLIO- BRUSUGLIO MILANO BRUZZANO MILANO BRUZZANO MILANO MILANO AFFORI AFFORI CANZO - ASSO CANZO - ASSO CANZO CANZO CASLINO D ERBA CASLINO D ERBA PONTELAMBRO PONTELAMBRO - - CASTELMARTE CASTELMARTE LEZZA - CARPESINO LEZZA - CARPESINO SEVESO SEVESO MI LANCETTI MI PORTA GARIBALDI MI REPUBBLICA MI LANCETTI MI PORTA MI VENEZIA PORTA GARIBALDI MI DATEOMI REPUBBLICA MI PORTA MI VITTORIA PORTA VENEZIA MI ROGOREDO MI DATEO MI PORTA VITTORIA MI ROGOREDO S. DONATO MILANESE BORGOLOMBARDO SAN GIULIANO S. DONATO MILANESE MILANESE MELEGNANO BORGOLOMBARDO SAN ZENONE SAN GIULIANO AL LAMBRO MILANESE TAVAZZANO MELEGNANO LODI SAN ZENONE AL LAMBRO TAVAZZANO LODI 12 13

8 Ramo Iseo Il servizio di trasporto pubblico sul Ramo Iseo ha carattere suburbano e attraversa tutto il territorio della Valle Camonica, costeggiando le località sulla riva orientale del lago d Iseo. Il servizio ha un unica direttrice: Brescia - Iseo - Edolo. LINEA BRESCIA-ISEO-EDOLO EDOLO SONICO MALONNO FORNO ALLIONE CEDEGOLO SELLERO CAPO DI PONTE CETO C. NIARDO L. BRENO CIVIDATE M. COGNO E. PIAN DI BORNO ERBANNO A. BOARIO TERME DARFO C. ARTOGNE G. PIANCAMUNO G. PISOGNE TOLINE VELLO MARONE Z. SALE M. SULZANO PIZZONE ISEO PROVAGLIO T. BORGONATO A. BORNATO C. PASSIRANO PADERNO CASTEGNANO MANDOLOSSA BORGO S. G. ROVATO BRESCIA 3. La soddisfazione dei clienti Verso il miglioramento del servizio LeNORD si pone l obiettivo di garantire un servizio adeguato alle esigenze e alle aspettative dei clienti, migliorando con continuità l efficacia e l efficienza aziendale. Il primo passo verso il miglioramento è costituito dalla conoscenza puntuale dell utilizzo che i nostri clienti fanno del servizio e del giudizio che ne danno. L azienda conduce rilevazioni periodiche sulla frequentazione dei treni e sulla soddisfazione dei clienti (indagini di Customer Satisfaction) e monitora le segnalazioni che provengono dai viaggiatori (reclami e suggerimenti). Questo importante patrimonio di informazioni consente di valutare gli effetti delle azioni intraprese nel tempo e di incentivare l azienda al continuo miglioramento. Una volta acquisito un quadro conoscitivo sull utilizzo e sul gradimento del servizio, l azienda definisce gli obiettivi di miglioramento in ogni settore. L attività di monitoraggio continuo consente di verificare nel tempo l efficacia delle azioni intraprese e di attivare eventuali azioni correttive, ove necessario. Il giudizio dei clienti Dal 1999 vengono condotte indagini periodiche di Customer Satisfaction volte a monitorare in modo continuativo la percezione del servizio offerto da parte dei viaggiatori. Le indagini sono svolte nel rispetto della norma UNI 11098:2003 Linee guida per la rilevazione della soddisfazione del cliente e per la misurazione degli indicatori del relativo processo. Vengono realizzate due volte all anno al fine di evidenziare e analizzare gli aspetti significativi del servizio a seconda della stagionalità. La metodologia di indagine utilizzata è l intervista a bordo dei treni e nelle stazioni, effettuata su un campione rappresentativo di viaggiatori e relativamente agli aspetti qualificanti il trasporto ferroviario. Nel caso del Malpensa Express vengono predisposti anche dei questionari in lingua per i viaggiatori stranieri. Nelle tabelle che seguono è riportato il livello di soddisfazione dei viaggiatori rispetto ai fattori di qualità considerati. La mappa è disponibile sul sito alla sezione Servizio/La rete

9 Ramo Milano Malpensa Express Fattori tecnici e di servizio Maggio 2009 Novembre 2009 Puntualità e regolarità dei treni 44% 44% Orario dei treni 74% 71% Comfort delle vetture (temperatura adeguata) 45% 65% Comfort delle vetture (funzionalità mezzi) 63% 69% Affollamento delle vetture 32% 38% Sicurezza del viaggio 96% 93% Sicurezza personale e patrimoniale sui treni 83% 85% Sicurezza personale e patrimoniale nelle stazioni 82% 85% Pulizia e condizioni igieniche delle vetture 30% 43% Pulizia delle stazioni 80% 85% Prezzo dei biglietti e degli abbonamenti in rapporto al servizio di trasporto fornito 71% 75% Livello di integrazione con altri mezzi 91% 90% Fattori di relazione Infomazioni fornite nelle stazioni 82% 87% Informazioni fornite a bordo 65% 67% Tempestività informazioni fornite nelle stazioni 74% 83% Tempestività informazioni fornite a bordo 62% 61% Cortesia del personale 91% 88% Professionalità/competenza del personale viaggiante 90% 90% Professionalità/competenza del personale di stazione e di biglietteria 93% 90% Fattori tecnici e di servizio Maggio 2009 Novembre 2009 Puntualità e regolarità dei treni 83% 97% Orario dei treni 61% 80% Comfort delle vetture (temperatura adeguata) 74% 81% Comfort delle vetture (funzionalità mezzi) 65% 71% Affollamento delle vetture 90% 75% Sicurezza del viaggio 99% 94% Sicurezza personale e patrimoniale sui treni 92% 85% Sicurezza personale e patrimoniale nelle stazioni 81% 78% Pulizia e condizioni igieniche delle vetture 60% 73% Pulizia delle stazioni 79% 82% Prezzo dei biglietti e degli abbonamenti in rapporto al servizio di trasporto fornito 56% 43% Tempo di percorrenza del viaggio 60% 85% Livello di integrazione con altri mezzi 88% 94% Fattori di relazione Infomazioni fornite nelle stazioni 77% 87% Informazioni fornite a bordo 82% 89% Tempestività informazioni fornite nelle stazioni 81% 79% Tempestività informazioni fornite a bordo 84% 72% Cortesia del personale 90% 94% Professionalità/competenza del personale viaggiante 90% 90% Professionalità/competenza del personale di stazione e di biglietteria 89% 84% 16 17

10 Ramo Iseo Fattori tecnici e di servizio Maggio 2009 Novembre 2009 Puntualità e regolarità dei treni 90% 89% Orario dei treni 83% 79% Comfort delle vetture (temperatura adeguata) 89% 82% Comfort delle vetture (funzionalità mezzi) 95% 89% Affollamento delle vetture 84% 70% Sicurezza del viaggio 99% 92% Sicurezza personale e patrimoniale sui treni 95% 91% Sicurezza personale e patrimoniale nelle stazioni 82% 82% Pulizia e condizioni igieniche delle vetture 83% 85% Pulizia delle stazioni 87% 78% Livello di integrazione con altri mezzi 96% 95% Fattori di relazione Infomazioni fornite nelle stazioni 94% 86% Informazioni fornite a bordo 90% 75% Tempestività informazioni fornite nelle stazioni 92% 84% Tempestività informazioni fornite a bordo 91% 77% Cortesia del personale 96% 94% Professionalità/competenza del personale viaggiante 97% 90% Professionalità/competenza del personale di stazione e di biglietteria 97% 84% L impegno di LeNORD per la Sicurezza, la Qualità e l Ambiente In accordo con quanto definito nella Politica integrata per la Sicurezza*, la Qualità e l Ambiente LeNORD e al percorso intrapreso con il Bilancio sociale**, l azienda - ogni livello di responsabilità - si impegna: al rispetto degli standard di sicurezza previsti dal quadro normativo in vigore applicabile in materia; al soddisfacimento dei requisiti dei clienti (viaggiatori e Regione Lombardia) e delle altre parti interessate (es. Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie, Ministero dei Trasporti, RFI, FERROVIENORD, azionisti, partner, associazioni di categoria, fornitori, cittadini); al rispetto delle prescrizioni di legge in materia ambientale; alla prevenzione dell inquinamento generato dal trasporto ferroviario e dalla manutenzione del materiale rotabile, anche mediante l utilizzo, economicamente sostenibile, delle migliori tecnologie disponibili. Dal il Gruppo FMN predispone inoltre un proprio bilancio di sostenibilità, a cadenza biennale, per rendicontare le scelte, le azioni e i risultati conseguiti in tema di sostenibilità ambientale. La pubblicazione dell edizione è di giugno * Si intende la sicurezza della circolazione dei treni e dell esercizio ferroviario per quanto di competenza di LeNORD. ** Nel rispetto delle norme in vigore i dati della presente Carta dei Servizi della Mobilità sono in linea con quelli pubblicati nel Bilancio sociale del Gruppo FNM

11 4. Servizi di trasporto LeNORD svolge il servizio di trasporto pubblico locale sulla base del Contratto di Servizio stipulato con la Regione Lombardia, che ha la competenza in materia di trasporto ferroviario regionale con funzione di programmazione, monitoraggio e controllo. Attraverso il Contratto di Servizio, la Regione Lombardia definisce le caratteristiche minime del servizio di trasporto - orari, fermate, livello di informazione e di pulizia, etc. - tenendo conto delle esigenze di mobilità dei cittadini delle aree interessate. Nel contratto sono definiti il livello e le caratteristiche del servizio, le prestazioni e i relativi standard che l azienda si impegna a offrire, le penali e i premi collegati, nonché le modalità del sistema di monitoraggio. LeNORD ha individuato dei fattori di qualità che qualificano il servizio offerto al pubblico e per ciascun fattore gli indicatori di qualità che ne esprimono il livello. Nelle tabelle che seguono sono riportati i risultati ottenuti per ciascun indicatore nell anno 2009, per ramo di esercizio (Milano e Iseo) e per il servizio Malpensa Express. Ramo Milano Fattore di qualità Indicatore Risultati 2009 Valore obiettivo ACCESSIBILITÀ DISABILI AFFIDABILITÀ PUNTUALITÀ COPERTURA DEL SERVIZIO Carrozze con accesso autonomo Carrozze con accesso assistito Treni effettuati su quelli programmati nella fascia di punta* nella media giornata** Treni in un giorno feriale tipo (inverno) Treni in un giorno feriale tipo (estivo) 24,07% 9,03% 98,53% 84,65% 89,70% Carrozze climatizzate 56,81% Mantenimento COMFORT PULIZIA TRENI Carrozze con diffusione sonora delle informazioni Carrozze con display luminosi Pulizia generale Pulizia interna sommaria Lavaggio dei rotabili 73,63% 56,81% 1 volta al mese 1,5 volte al giorno 1 volta alla settimana * Media fra i giorni della settimana da lunedì a venerdì nelle fasce orarie ; ** Media fra tutti i giorni della settimana

12 Servizio di trasporto per direttrice - LINEE S S 10 Milano Rogoredo - Milano Bovisa S1 Milano Rogoredo - Saronno S3 Milano Cadorna - Saronno Fattore di qualità Indicatore Risultati 2009 Valore obiettivo FREQUENZA PUNTUALITÀ S2 Milano Rogoredo - Mariano C. Frequenza giornaliera media nella fascia di punta Frequenza giornaliera media in altri orari nella fascia di punta nei giorni feriali nella media giornata S4 Milano Cadorna - Seveso - Camnago Lentate* Mantenimento 89,49% 80,72% 91,80% 90,97% Fattore di qualità Indicatore Risultati 2009 Valore obiettivo FREQUENZA PUNTUALITÀ Frequenza giornaliera media nella fascia di punta Frequenza giornaliera media in altri orari nella fascia di punta nei giorni feriali nella media giornata Servizio di trasporto per direttrice Linee Regionali Milano Cadorna - Varese - Laveno Mantenimento 97,35% 92,16% 97,47% 95,69% Fattore di qualità Indicatore Risultati 2009 Valore obiettivo Fattore di qualità Indicatore Risultati 2009 Valore obiettivo FREQUENZA PUNTUALITÀ Frequenza giornaliera media nella fascia di punta Frequenza giornaliera media in altri orari nella fascia di punta nei giorni feriali nella media giornata Mantenimento 77,84% 77,94% 87,53% 88,33% FREQUENZA PUNTUALITÀ Frequenza giornaliera media nella fascia di punta Frequenza giornaliera media in altri orari nella fascia di punta nei giorni feriali nella media giornata 30 Mantenimento 30 85,16% 77,94% 89,48% 88,33% * Ai fini del calcolo del bonus le linee S2 e S4 rientrano nella direttrice unificata Milano - Seveso - Asso

13 Milano Cadorna Como Milano - Canzo/Asso Fattore di qualità Indicatore Risultati 2009 Valore obiettivo FREQUENZA PUNTUALITÀ Frequenza giornaliera media nella fascia di punta Frequenza giornaliera media in altri orari nella fascia di punta nei giorni feriali nella media giornata Mantenimento 87,60% 82,95% 91,33% 89,72% Fattore di qualità Indicatore Risultati 2009 valore obiettivo FREQUENZA PUNTUALITÀ Frequenza giornaliera media nella fascia di punta Frequenza giornaliera media in altri orari nella fascia di punta nei giorni feriali nella media giornata Mantenimento 64,62% 77,94% 74,47% 88,33% Milano Cadorna Novara Fattore di qualità Indicatore Risultati 2009 Valore obiettivo FREQUENZA PUNTUALITÀ Frequenza giornaliera media nella fascia di punta Frequenza giornaliera media in altri orari nella fascia di punta nei giorni feriali nella media giornata 60 Mantenimento 60 84,83% 78,29% 88,15% 88,33% 24 25

14 Malpensa Express Ramo Iseo Fattore di qualità Indicatore Risultati 2009 Valore obiettivo Fattore di qualità Indicatore Risultati 2009 Valore obiettivo ACCESSIBILITÀ DISABILI AFFIDABILITÀ Accesso autonomo 100% Mantenimento Treni effettuati su quelli programmati 75,8% Mantenimento ACCESSIBILITÀ DISABILI AFFIDABILITÀ Carrozze con accesso autonomo Treni effettuati su quelli programmati 12,77% 94,9% Mantenimento PUNTUALITÀ FREQUENZA PULIZIA ROTABILI COMFORT nella fascia di punta nei giorni feriali nella media giornata Treni al giorno 74 Frequenza giornaliera media Pulizia generale Pulizia interna sommaria Lavaggio dei rotabili 85,88% 82,79% 90,07% 90,48% Un treno ogni 30 1 volta al mese 1 volte al giorno 1 volta alla settimana Carrozze climatizzate 100% Carrozze con diffusione sonora delle informazioni Carrozze con display luminosi 100% 100% Posti offerti al giorno Mantenimento PUNTUALITÀ FREQUENZA COMFORT PULIZIA ROTABILI nella fascia di punta nei giorni feriali nella media giornata Frequenza giornaliera media 96,12% 95,82% 96,49% 96,45% Un treno ogni 60 Carrozze climatizzate 44,68% Carrozze con diffusione sonora delle informazioni Carrozze con display luminosi Pulizia generale Pulizia interna sommaria Lavaggio dei rotabili 12,77% 12,77% 1 volta al mese 1 volte al giorno 1 volta alla settimana Mantenimento 26 27

15 5. Servizi di stazione La stazione è il primo punto di contatto tra l azienda e i suoi clienti ed è anche un luogo importante di sosta e di transito. Consapevole del ruolo delle stazioni, LeNORD insieme a FERROVIENORD, con cui le gestisce e coordina, ha avviato una politica di sviluppo dei servizi di stazione volta a migliorarne l accessibilità, il comfort, l informazione e a creare un ambiente funzionale e gradevole. Di seguito sono esposti i principali indicatori di qualità, relativi ai servizi di stazione e i risultati conseguiti nel 2009, per il Ramo Milano, il Ramo Iseo e il collegamento Malpensa Express. È NATA ISOLATUA Il punto fermo per chi si muove Oggi, sempre di più, le stazioni non sono soltanto luoghi di transito ma vere e proprie piazze urbane, luoghi d incontro e aggregazione, dove mangiare un boccone o fare shopping. Le più grandi vantano flussi di traffico di migliaia di persone ogni giorno e rappresentano per questo dei veri e propri laboratori dove sperimentare nuove forme di comunicazione. ISOLATUA è un sistema integrato che risponde alle esigenze di un mercato in evoluzione e ai nuovi stili di vita, attraverso: la riqualificazione delle stazioni ferroviarie, in funzione della sicurezza, della vivibilità e del comfort dei viaggiatori, e come canale di comunicazione strategico; lo sviluppo e gestione di nuovi canali d informazione e servizio, istituzionale e commerciale, come il Digital signage, un sistema di comunicazione che utilizza monitor - anche interattivi (touch-screen) - per informazioni di servizio e messaggi promozionali. Oggi sono già stati installati 185 display, ma l obiettivo è di entro luglio 2010; la valorizzazione delle funzioni commerciali compatibili e funzionali ai significativi flussi di traffico, con il rilancio e ristrutturazione degli spazi di vendita: nuovi lay out e formule innovative (franchising, barter point, temporary shop, outlet). Ramo Milano Fattore di qualità Indicatore Risultati 2009 ACCESSIBILITÀ DISABILI Accesso autonomo 13,9% Accesso assistito 54,4% Scale mobili 7,6% Ascensori 15,2% Servizi igienici a uso anche disabili 38,5% COMFORT Sale/aree d attesa 94,9% PULIZIA SICUREZZA INTEGRAZIONE MODALE VENDITA TITOLI DI VIAGGIO Dati aggiornati a luglio Periodicità degli interventi di pulizia in stazione Impianti di videosorveglianza (TV CC con videoregistrazione) Pulizia ordinaria* 1 volta al giorno Pulizia straordinaria 1 volta al mese 94,8% Parcheggio auto 88,6% Deposito cicli 64,6% Biglietteria 67,1% Emettitrici automatiche 74,7% 28 29

16 Malpensa Express Ramo Iseo Fattore di qualità Indicatore Risultati 2009 ACCESSIBILITÀ DISABILI Accesso autonomo 100% Scale mobili 83,3% Ascensori 100% Servizi igienici a uso anche disabili 100% COMFORT Sale/aree d attesa 100% PULIZIA SICUREZZA INTEGRAZIONE MODALE Periodicità degli interventi di pulizia in stazione Impianti** di videosorveglianza (TV CC con videoregistrazione) Pulizia ordinaria 1 volta al giorno Pulizia straordinaria 1 volta al mese 100% Parcheggio auto 83,3% Parcheggio bici 83,3% Fattore di qualità Indicatore Risultati 2009 ACCESSIBILITÀ DISABILI INTEGRAZIONE MODALE Accesso autonomo 72,2% Parcheggio auto 77,8% Parcheggio bici 83,3% COMFORT Sale/aree d attesa 75% PULIZIA VENDITA TITOLI DI VIAGGIO Periodicità degli interventi di pulizia in stazione 1 volta ogni 2 giorni Rivendite autorizzate 50% Biglietterie 22,2% VENDITA TITOLI DI VIAGGIO Biglietteria 100% Possibilità di acquisto dei titoli di viaggio tramite pagamento POS 100% Emettitrici automatiche 100% ** Impianto di videosorveglianza SEA 30 31

17 servizi di stazione In dettaglio Linea Milano Rogoredo - Milano Lancetti CARATTERISTICHE STAZIONI ACCESSIBILITÀ ALLA STAZIONE biglietteria POS/Carta di Credito Emettitrici automatiche** Sale/aree d attesa ACCESSO DISABILI*** servizi igienici STAZIONI MILANO ROGOREDO* - - n n AU n MILANO PORTA VITTORIA* - - n n AU n MILANO DATEO* - - n n AU n MILANO PORTA VENEZIA* - - n n AU n MILANO REPUBBLICA* - - n n AU n MILANO PORTA GARIBALDI* - - n n AU n MILANO LANCETTI* - - n n AU n STAZIONI MILANO ROGOREDO - Parcheggio auto INTERSCAMBIO CON ALTRI MEZZI DI TRASPORTO Altri servizi ferroviari S1; S2; S6; S10; Servizi Ferroviari Regionali Trenitalia MILANO PORTA VITTORIA - S1; S2; S5; S6; S10 MILANO DATEO - S1; S2; S5; S6; S10 MILANO PORTA VENEZIA - S1; S2; S5; S6; S10 MILANO REPUBBLICA - S1; S2; S5; S6; S10 MILANO PORTA GARIBALDI - S1; S2; S5; S6; S10; Servizi Ferroviari Regionali Trenitalia MILANO LANCETTI - S1; S2; S5; S6; S10 * Stazioni del Passante Ferroviario (RFI), nelle quali LeNORD effettua il servizio con le linee S1, S2, S2/, S10. ** Emettitrici di biglietti gestite da Trenitalia. *** AU (autonomo); AS (assistito); NP (non possibile)

18 Linea Milano - Saronno IMPIANTO CATEGORIA* CARATTERISTICHE STAZIONI BOLLATE NORD FI - - n n NP GARBAGANTE PARCO DELLE GROANE biglietteria POS/Carta di Credito Emettitrici automatiche** Sale/aree d attesa ACCESSO DISABILI*** FI - - n n NP ACCESSIBILITÀ ALLA STAZIONE servizi igienici SI (ma chiusa e inagibile al pubblico) SI (ma chiusa e inagibile al pubblico) CESATE FI - - n n NP n CARONNO PERTUSELLA FI - - n n NP SARONNO SUD FI - - n n NP SI (ma chiusa e inagibile al pubblico) SI (ma chiusa e inagibile al pubblico) SERVIZI IGIENICI ANCHE A USO DISABILI SI (a uso impresa pulizia) SI (a uso impresa pulizia) SI (a uso impresa pulizia) - SI (a uso impresa pulizia) INTERSCAMBIO CON ALTRI MEZZI DI TRASPORTO PARCHEGGIO AUTO Deposito cicli Altri servizi ferroviari NAVIGAZIONE LAGHI STAZIONI BOLLATE NORD n - S1; S3 - GARBAGANTE PARCO DELLE GROANE n n S1; S3 - CESATE n n S1; S3 - CARONNO PERTUSELLA n n S1; S3 - SARONNO SUD n n S1; S3 - * Si distingue tra: stazioni (S); fermate presenziate da personale di stazione o di biglietteria (F); fermate impresenziate (FI). ** Emettitrici di biglietti gestite da Trenitalia. *** Si distingue tra: AU (autonomo); AS (assistito); NP (non possibile)

19 Linea Milano - Seveso - Mariano CARATTERISTICHE STAZIONI ACCESSIBILITÀ ALLA STAZIONE IMPIANTO CATEGORIA* biglietteria POS/Carta di Credito Emettitrici automatiche Sale/aree d attesa ACCESSO DISABILI**** servizi igienici SERVIZI IGIENICI ANCHE A USO DISABILI MILANO NORD AFFORI S n n n AS n n MILANO NORD BRUZZANO F n n n n AS n - CORMANO BRUSUGLIO F n n n n AS n - CUSANO MILANINO F n n n n AS n - PADERNO DUGNANO F n n n n AS n - PALAZZOLO MILANESE S In ristrutturazione Al momento non disponibile Disabilitata per lavori di stazione n AU n n (A uso impresa di pulizia) VAREDO F n n n n AS n BOVISIO MASCAGO F n n n n AU n n CESANO MADERNO F n n n n AS n - SEVESO S n n n n AS n - MEDA S n n n n AS n - CABIATE FI - - n n NP Si (Chiusi) - MARIANO COMENSE S In ristrutturazione Al momento non disponibile n n AS n n (A uso impresa di pulizia) CAMNAGO** S - - n - AS n - Questa linea comprende anche le stazioni di Milano Cadorna, Milano Domodossola e Milano Bovisa, già inserite nella precedente tabella. PARCHEGGIO AUTO INTERSCAMBIO CON ALTRI MEZZI DI TRASPORTO STAZIONI MILANO NORD AFFORI n - S2; S2/; S4 - MILANO NORD BRUZZANO - - S2; S4 - CORMANO BRUSUGLIO n n S2; S4 - CUSANO MILANINO n n S2; S4 - PADERNO DUGNANO n - S2; S4 - PALAZZOLO MILANESE n n S2; S4 - VAREDO n n S2; S4 - BOVISIO MASCAGO n n S2; S4 - CESANO MADERNO n n S2; S4 - SEVESO n n S2; S4 - MEDA n n S2 - CABIATE n - S2 - MARIANO COMENSE n - S2 - CAMNAGO - - S4; Servizi Ferroviari Regionali Trenitalia - Deposito cicli Altri servizi ferroviari NAVIGAZIONE LAGHI *Si distingue fra stazioni (S), fermate presenziate da personale di stazione o di biglietteria (F) e fermate impresenziate (FI). ** Stazione di RFI in cui LeNORD effettua il servizio S4. *** Emettitrici di biglietti gestite da Trenitalia. **** AU (autonomo); AS (assistito); NP (non possibile). Laddove non sia consentito l'accesso autonomo disabili è possibile richiedere assistenza al personale FNM, telefonando al numero

20 Linea Milano - Canzo/Asso CARATTERISTICHE STAZIONI ACCESSIBILITÀ ALLA STAZIONE INTERSCAMBIO CON ALTRI MEZZI DI TRASPORTO IMPIANTO CATEGORIA* CARUGO G. FI - - n n NP LAMBRUGO L. FI - - n n NP PONTELAMBRO C. FI - - n n NP biglietteria POS/Carta di Credito Emettitrici automatiche Sale/aree d attesa ACCESSO DISABILI** servizi igienici SI (ma chiusa e inagibile al pubblico) SI (ma chiusa e inagibile al pubblico) SI (ma chiusa e inagibile al pubblico) CASLINO D'ERBA FI - - n n NP - - SERVIZI IGIENICI ANCHE A USO DISABILI PARCHEGGIO AUTO Deposito cicli Altri servizi ferroviari NAVIGAZIONE LAGHI STAZIONI CARUGO G. n n - - LAMBRUGO L. n n - - PONTELAMBRO C. n CASLINO D'ERBA n CANZO n CANZO FI - - n n NP n - Questa linea comprende anche le stazioni di Milano - Seveso - Milano C. *Si distingue fra: stazioni (S); fermate presenziate da personale di stazione o di biglietteria (F); fermate impresenziate (FI). ** AU (autonomo); AS (assistito); NP (non possibile). Laddove non sia consentito l'accesso autonomo disabili è possibile richiedere assistenza al personale FNM, telefonando al numero

AVVISO AGLI UTENTI. Autolinea z150 Cantù Milano (Comasina M3) Transito dalla stazione di Camnago - Lentate

AVVISO AGLI UTENTI. Autolinea z150 Cantù Milano (Comasina M3) Transito dalla stazione di Camnago - Lentate AP AU nr. 11/2015 AVVISO AGLI UTENTI Data emissione 21 Gennaio 2015 Autolinea z150 Cantù Milano (Comasina M3) Transito dalla stazione di Camnago - Lentate Si informa la Gentile Clientela che a partire

Dettagli

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi:

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: 8. RIMBORSI E INDENNITA 1. Rimborso 1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: Per mancata effettuazione del viaggio

Dettagli

Controllo e monitoraggio della qualità erogata dalle aziende di TPL

Controllo e monitoraggio della qualità erogata dalle aziende di TPL REGIONE LAZIO Assessorato alle Politiche della Mobilità e del Trasporto Pubblico Locale LAZIOSERVICE S.p.A. Progetto Trasporti Controllo e monitoraggio della qualità erogata dalle aziende di Obiettivi

Dettagli

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI EDIZIONE MARZO 015 ABBONARSI AI MEZZI ATM 1 ATM, per rispondere alle diverse esigenze di mobilità, offre ai giovani e agli studenti una serie di agevolazioni sull acquisto

Dettagli

ESTRATTO ORARIO. Validità sino al 15.06.2011. Rete urbana Mestre: nuova linea tranviaria e modifiche ai servizi bus

ESTRATTO ORARIO. Validità sino al 15.06.2011. Rete urbana Mestre: nuova linea tranviaria e modifiche ai servizi bus ESTRATTO ORARIO Validità sino al 15.06.2011 Rete urbana Mestre: nuova linea tranviaria e modifiche ai servizi bus E tu cosa stai aspettando? Con il nuovo tram avrai corse più frequenti e veloci e un maggior

Dettagli

Parte II Trasporto Nazionale

Parte II Trasporto Nazionale Parte II Trasporto Nazionale Aggiornata al 1 marzo 2015 1 Indice Capitolo 1 Parte generale Pagina 1. Ambito di applicazione 7 2. Il titolo di viaggio 7 2.1. Le classi 7 2.2. I livelli di servizio AV Frecciarossa

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Mobility Management Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Hera Imola-Faenza, sede di via Casalegno 1, Imola La normativa vigente: D.M. 27/03/1998, decreto Ronchi Mobilità sostenibile nelle aree urbane Le

Dettagli

Informazioni utili sui servizi Atac

Informazioni utili sui servizi Atac Atac SpA Via Prenestina, 45 00176 Roma Informazioni utili sui servizi Atac Per maggiori informazioni su tutti i servizi Atac: www.atac.roma.it Il presente documento vuole essere un agile manuale in risposta

Dettagli

- DIREZIONE SOCIALE. INDAGINE sulle STRUTTURE EDUCATIVE (Comunità, Istituti, Case Famiglia..) di accoglienza dei MINORI

- DIREZIONE SOCIALE. INDAGINE sulle STRUTTURE EDUCATIVE (Comunità, Istituti, Case Famiglia..) di accoglienza dei MINORI - DIREZIONE SOCIALE INDAGINE sulle STRUTTURE EDUCATIVE (Comunità, Istituti, Case Famiglia..) di accoglienza dei MINORI Scheda di rilevazione Ambito Distrettuale di.. Nr. data di nascita M/F disabilità

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO. Valido dal 1 Gennaio 2015

DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO. Valido dal 1 Gennaio 2015 DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO Valido dal 1 Gennaio 2015 SOMMARIO 1 Premessa... 3 2 Descrizione della Nuova Struttura Tariffaria...4 2.1 Classe Tariffaria URBANO NAPOLI... 6 2.2 Classe Tariffaria URBANO

Dettagli

20 novembre 2013. Milano Serravalle Milano Tangenziali S.p.A. Le nuove tratte autostradali in fase di realizzazione

20 novembre 2013. Milano Serravalle Milano Tangenziali S.p.A. Le nuove tratte autostradali in fase di realizzazione 20 novembre 2013 Milano Serravalle Milano Tangenziali S.p.A. Le nuove tratte autostradali in fase di realizzazione PRINCIPALI INTERVENTI SU GOMMA PREVISTI NELLA REGIONE URBANA MILANESE La rete in gestione:

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il regolamento ) entra in vigore il 1 marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei

Dettagli

INFORMAZIONI E CONDIZIONI GENERALI

INFORMAZIONI E CONDIZIONI GENERALI INFORMAZIONI E CONDIZIONI GENERALI Con l'accesso, la visualizzazione, la navigazione o l'utilizzo del materiale o dei servizi disponibili in questo sito o attraverso di esso, l'utente indica di aver letto

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DECRETO n. 429 del 15 dicembre 2011 Direttive e calendario per le limitazioni alla circolazione stradale fuori dai centri abitati per l anno 2012 IL MINISTRO

Dettagli

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 La sicurezza nelle stazioni. L impegno di RFI nel consolidamento della rete territoriale. Roma 27 giugno 2006 Disagio sociale 1. L altro ed il diverso 2. Aree di disagio sociale

Dettagli

Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici

Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici Dir.P.C.M. 27 gennaio 1994 Princìpi sull erogazione dei servizi pubblici IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Visto l art. 5, comma 2, lettere b), e) ed f), della legge 23 agosto 1988, n. 400; Ritenuta

Dettagli

Guida al Pass InterRail 2014

Guida al Pass InterRail 2014 Guida al Pass InterRail 2014 Scarica gratuitamente l app InterRail Rail Planner: diponibile anche in modalità offline! Caro Viaggiatore InterRail, Hai scelto il modo perfetto di viaggiare in Europa: in

Dettagli

I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA

I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA Intervista all Ing. Mercatali di RFI Metrogenova.com ha recentemente incontrato l ingegner Gianfranco Mercatali, Direttore Compartimentale Infrastruttura di

Dettagli

Codifica: RFI DMO TVM LG SVI 001 A I.1 SCOPO I.2 CAMPO DI APPLICAZIONE I.3 DOCUMENTI CORRELATI I.4 DEFINIZIONI E ABBREVIAZIONI

Codifica: RFI DMO TVM LG SVI 001 A I.1 SCOPO I.2 CAMPO DI APPLICAZIONE I.3 DOCUMENTI CORRELATI I.4 DEFINIZIONI E ABBREVIAZIONI 1 di 29 PROGETTAZIONE DI PICCOLE STAZIONI E PARTE I PARTE TITOLO I.1 SCOPO I.2 CAMPO DI APPLICAZIONE I.3 DOCUMENTI CORRELATI I.4 DEFINIZIONI E ABBREVIAZIONI PARTE II II.1 METODOLOGIA PER IL DIMENSIONAMENTO

Dettagli

Il pendolarismo e la valutazione del trasporto pubblico regionale su ferro e su gomma

Il pendolarismo e la valutazione del trasporto pubblico regionale su ferro e su gomma Regione Lazio Osservatorio per la Valutazione e la Qualità dei Servizi SISTAR-Lazio Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR Il pendolarismo e la valutazione del trasporto pubblico regionale

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo?

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo? IL BIGLIETTO INFLESSIBILE di Giorgio Mottola CLAUDIA DI PASQUALE Tutto si gioca sull Alta Velocità. Intanto i pendolari si devono arrangiare perché sembra che non interessino a nessuno. Ma i passeggeri

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO

LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO I BIGLIETTI SCUOLA I biglietti scuola, nella modalità biglietto singolo, hanno un costo di 10 per ogni studente e sono riservati ai gruppi scolastici

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Carta dei Servizi Passeggeri 2014. media e lunga percorrenza. Il nostro impegno con te

Carta dei Servizi Passeggeri 2014. media e lunga percorrenza. Il nostro impegno con te media e lunga percorrenza Il nostro impegno con te Indice 3 6 9 11 12 16 18 20 23 24 25 Presentazione e principi La Carta dei Servizi I valori guida e gli impegni di Trenitalia Obiettivi 2014 Viaggiare

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV)

TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV) Allegato A TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV) (Versione integrata con le modifiche apportate con le deliberazioni ARG/com

Dettagli

Informazioni per gli spettatori

Informazioni per gli spettatori Informazioni per gli spettatori Fondazione Arena di Verona si riserva il diritto di apportare alla programmazione annunciata variazioni di data, orario e/o programma che si rendano necessarie. L acquisto

Dettagli

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 documento redatto sulla base del questionario CIO Candidature Acceptance Procedure Games of the XXXI Olympiad 2016 PREMESSA ESTRATTO

Dettagli

PRIT: contesto e strategie

PRIT: contesto e strategie PRIT: contesto e strategie A cura di Paolo Ferrecchi Bologna, 23 novembre 2007 Cabina di regia per il coordinamento delle politiche di programmazione e per il PTR: incontro tematico su Mobilità e Infrastrutture

Dettagli

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA MODULO PER I GRUPPI Nel presente modulo sono indicati i possibili percorsi per la Visita Guidata agli Scavi di Ostia Antica e la relativa Scheda di Prenotazione

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS

Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS Progetto I-Bus Telecontrollo Bus Turistici e pagamento elettronico dei permessi Sintesi Roma Servizi per la mobilità ha messo a punto un sistema di controllo

Dettagli

SMART MOVE: un autobus per amico

SMART MOVE: un autobus per amico SMART MOVE: un autobus per amico "SMART MOVE" è la campagna internazionale promossa dall'iru (International Road Transport Union) in tutti i Paesi europei con l'obiettivo di richiamare l'attenzione di

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

CALENDARIO DEFINITIVO Campionato: Under 17 Maschile Fase : Italiana A/R Girone : Girone C Gara N Squadra A Squadra B Giorno Data Ora

CALENDARIO DEFINITIVO Campionato: Under 17 Maschile Fase : Italiana A/R Girone : Girone C Gara N Squadra A Squadra B Giorno Data Ora FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO CR LOMBARDIA COMUNICATO UFFICIALE N. --- DEL 17/10/2013 UFFICIO GARE N. --- 1 Giornata di andata 9118 OSAL NOVATE VERDE GS BK PADERNO Dom 20/10/2013 17:30 Palestra -

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

CARTA DELLA MOBILITÀ. 9 edizione anno 2014 VERSIONE INTEGRALE. ATAF&LI-NEA S. C. a R. L.

CARTA DELLA MOBILITÀ. 9 edizione anno 2014 VERSIONE INTEGRALE. ATAF&LI-NEA S. C. a R. L. CARTA DELLA MOBILITÀ ATAF&LI-NEA S. C. a R. L. 9 edizione anno 2014 VERSIONE INTEGRALE PARTE 1 a Pagina 1 di 37 INDICE PARTE 1 a. PRESENTAZIONE DELLA CARTA 2 1. RIFERIMENTI NORMATIVI 2 2. PRINCIPI FONDAMENTALI

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

magazine mobility press Audimob: alternative all'auto, osservatorio sui comportamenti della mobilità degli italiani

magazine mobility press Audimob: alternative all'auto, osservatorio sui comportamenti della mobilità degli italiani mobility press magazine Audimob: alternative all'auto, osservatorio sui comportamenti della mobilità degli italiani Art, le misure regolatorie per bandi di gara e convenzioni TPL Toscana: si pronuncia

Dettagli

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN **

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN ** Il Consiglio di Amministrazione di Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. approva il Bilancio Consolidato Intermedio al 31 marzo 2015: Traffico passeggeri in crescita del 4,5% nel primo trimestre

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Strutture a disposizione delle Parrocchie

Strutture a disposizione delle Parrocchie ARCIDIOCESI DI MILANO Ufficio Amministrativo Diocesano Strutture a disposizione delle Parrocchie MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEGLI IMMOBILI: FASCICOLO TECNICO DEL FABBRICATO E PIANO DI MANUTENZIONE 1 Don

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

Visti gli articoli 1, 4, comma 4, e 6 della legge 15 marzo 1997, n. 59, come modificati dall'articolo 7 della legge 15 maggio 1997, n.

Visti gli articoli 1, 4, comma 4, e 6 della legge 15 marzo 1997, n. 59, come modificati dall'articolo 7 della legge 15 maggio 1997, n. Decreto legislativo 19 novembre 1997, n.422 Conferimento alle regioni ed agli enti locali di funzioni e compiti in materia di trasporto pubblico locale, a norma dell'articolo 4, comma 4, della legge 15

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

Signor Presidente, signore Consigliere comunali, signori Consiglieri comunali,

Signor Presidente, signore Consigliere comunali, signori Consiglieri comunali, Messaggio municipale 7/2012 accompagnante la richiesta di un credito di fr. 700'000 per la progettazione definitiva della tappa prioritaria della rete tram Signor Presidente, signore Consigliere comunali,

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose;

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose; articolo 7: Regolamentazione della circolazione nei centri abitati 1. Nei centri abitati i comuni possono, con ordinanza del sindaco: a) adottare i provvedimenti indicati nell'art. 6, commi 1, 2 e 4; b)

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE Approvato con D.G.P. in data 19.4.2012

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf OGGETTO: Organizzazione Zona a Traffico Limitato Centro storico IL SINDACO Premesso che, per fronteggiare le

Dettagli

Guida al Pass Interrail 2015

Guida al Pass Interrail 2015 Guida al Pass Interrail 2015 Scarica gratuitamente l app Interrail Rail Planner: diponibile anche in modalità offline! Caro viaggiatore Interrail, hai scelto il modo perfetto di esplorare l Europa: in

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI In questa fermata Audimob, l analisi dei dati si sofferma sui comportamenti in mobilità dei romani e dei residenti nei comuni

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it DOVE L area interessata dalla raccolta di idee si trova in via Cardellino 15 (nota anche come ex Campo Colombo), quartiere Inganni-Lorenteggio. Ha una superficie complessiva di circa 20.000 mq. ed è identificata

Dettagli

Transport for London. Spostarsi con Oyster

Transport for London. Spostarsi con Oyster Transport for London Spostarsi con Oyster Oyster ti dà il benvenuto Oyster è il metodo più economico per pagare corse singole su autobus, metropolitana (Tube), tram, DLR, London Overground e la maggior

Dettagli

Sistemi d informazione innovativi per il trasporto pubblico

Sistemi d informazione innovativi per il trasporto pubblico O9 P o l i c y A d v i C E n ot e s innovativi per il trasporto L iniziativa CIVITAS è un azione europea che sostiene le città nell attuazione di una politica integrata dei trasporti sostenibile, pulita

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

Il Postino Telematico

Il Postino Telematico 1 Il Postino Telematico Incontro con le Organizzazioni Sincali 17 NOVEMBRE 29 Vincent Nicola Santacroce Servizi Postali Gestione del Fabbisogno Informatico Descrizione del progetto 2 Il progetto postino

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA

Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA Spazio Marca da bollo Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA Spazio Protocollo Oggetto: Richiesta concessione temporanea Impianto Sportivo

Dettagli

Italo, il treno più moderno d Europa

Italo, il treno più moderno d Europa Italo, il treno più moderno d Europa Italo è il nome di battesimo dei treni lanciati in servizio da Nuovo Trasporto Viaggiatori, il primo operatore privato italiano per il trasporto ferroviario di persone

Dettagli

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori)

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) Ordinanza 2 concernente la legge sul lavoro (OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) 822.112 del 10 maggio 2000 (Stato 1 aprile 2015) Il Consiglio federale svizzero,

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 History Integrated Mobility Trentino Transport system TRANSPORTATION AREAS Extraurban Services Urban Services Trento P.A. Rovereto Alto Garda Evoluzione

Dettagli