Palermo, 21 luglio 2004

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Palermo, 21 luglio 2004"

Transcript

1 Palermo, 21 luglio 2004

2 %! " $ %$ $ &!' ( )* +,( ' -+. 2

3 Le condizioni di contesto: Reti TEN-T / " ("( (!' 1 " 0! " 3

4 Reti TEN-T Autostrade del Mare % " ' " 0 * + *"2(3 + 4 ' " %!" 4

5 Corridoi Paneuropei 25 $ 6 ' (. % ( ( 2! 7 &* 8! 9& + :!9&; <! =&% >!*&;?! A!*B= $%&'( C! 7 &- 25!D D * Con il prossimo allargamento ad Est dell Unione tratti di corridoi divengono reti transeuropee. Questo accade, per quanto interessa il nostro Paese, per il corridoio 5 e per il corridoio 8. 5

6 6

7 $-+&%,--. -/0,--1..0,--1-10,--4-40,--4 )& ) "8525, *( + ), * 23!*+ +*!""" 3 D / " % )- +, % )- +,. )E D, 5 )- +, % )- +,/ " F 7

8 + 6 " " 1 1 3)$ ) G G 6G! " G )7!,' G ( " "( "G 5 (. ( 1 5 ' 1 )0 % +. 8

9 0 0)-+,( $ +%"(/ C. *80 D %.!""' """.--9! +* :;9! ;9 * 9

10 " DDD& 2H<! BD'DD' " % 10

11 " DDD& 8H<! BD'DD' " % 11

12 Presentazione RAM agli Stati Membri del Mediterraneo Il contesto Comunitario % %(B D + A 8552 =' (" %(B D 2>" 8558 =' $ 0I :2H ( (D(0 + =" %(B(D (0 ( ( (<> 855: 12

13 Presentazione RAM agli Stati Membri del Mediterraneo Stati Membri invitati: D B % + D 0 $ 13

14 Presentazione RAM agli Stati Membri del Mediterraneo Conclusioni ! $ " "855< 8.D 1 + :.* % <.= H >.D 1"B 14

15 Presentazione RAM agli Stati Membri del Mediterraneo Azioni > 855< D " " D <& +& + + 2C 855<& D&+ + D 855<& + D " B + 15

16 Malta Meeting del sottogruppo Mediterraneo Occidentale Conclusioni 1. Definizioni The trans-european network of motorways of the sea is intended to concentrate flows of freight on sea-based logistical routes in such a ways as to improve existing maritime links or to establish new viable, regular and frequent maritime links for the transport of the goods between Member States so as to reduce road congestion and/or improve access to peripheral and island regions and States. Motorways of the sea should not exclude the combined transport of persons and goods, provided that freight is predominant Decisione n. 884/2004/EC del Parlamento Europeo e del Consiglio del 29 Aprile 2004: Articolo 12a Autostrade del Mare La definizione è stata accolta con l inserimento di intermodal dopo le parole sea-based logistical 16

17 Malta Meeting del sottogruppo Mediterraneo Occidentale 2. Fasi per il progressivo trasferimento delle merci da tutto strada a strada+mare i. Camion su strada ii. Camion su Autostrade del Mare (accompagnato) iii. Semi-rimorchi su Autostrade del Mare (non accompagnato) iv. Container su navi feeder (+ strada) Inizialmente le fasi ii), iii), sono considerate prioritarie. La fase iv) verrà considerata in un secondo tempo. 17

18 Malta Meeting del sottogruppo Mediterraneo Occidentale 3.Metodologia a. Punti di partenza per il Progetto 21 (Autostrade del Mare): - TEN-T (Transeuropean Transport Networks) - PEC (Pan-European Corridors) - SIAD (Specific Industrial/Agricultural Districts) b. Le Autostrade del Mare verranno considerate come la prosecuzione a mare di TEN-T, PEC e SIAD. c. Per facilitare l identificazione dei porti viene introdotto il concetto di port cluster : un gruppo di porti facilmente raggiungibile da TEN-T, PEC e SIAD. Vengono, inoltre, raccolti dati statistici sulla domanda di traffico al fine di giustificare un collegamento. 18

19 Malta Meeting del sottogruppo Mediterraneo Occidentale 4. Azioni a. Le linee guida per il piano del Mediterraneo occidentale discendono dai punti precedenti b. Vengono stabiliti opportuni contatti con operatori pubblici e privati, anche attraverso gli SSS Promotion Centers c. Vengono presi in considerazione i colli di bottiglia: procedure amministrative, servizi portuali e nautici, procedure di ispezione, collegamenti con l entroterra, etc, con il supporto dei National Focal Points d. Con riferimento alla Dichiarazione di Amsterdam, quality label, safety and security, compatibilità ambientale, procedure doganali vengono accettate compatibilmente con l efficienza e la fluidità della catena del trasporto e. Sistemi informativi: one-stop-shops, possibilmente coordinati a livello infra-comunitario, con un sistema di call center integrato; Galileo, presentazione di una proposta comune dei Paesi Membri per il tracking and tracing dei camion e delle navi nel Mediterraneo. f. Necessità che la EC approvi l introduzione da parte dei Paesi membri di incentivi orientati sia agli operatori del trasporto e della logistica (Dichiarazione di Napoli), sia agli autotrasportatori al fine di accrescere il grado di occupazione delle linee esistenti e di creare nuove linee. 19

20 + 2. % 1" '". 8. ="! ( F ". :. ="" ( " " '! ' ( (. <. =" " " " 1". >. =" " " 1.?. =" ")', )", ". A

21 + $$ " ( -+ 1 F " H Autorità Portuali Anas RFI Trenitalia Cargo Autostrade per l Italia Province / Regioni -+ 1 ( " ". D $( -+ 1 ' ". 21

22 $ "!5 &" "! ) ",." "7 +"0 7"* + =!""",--4,--;! ),--/,--<,-.- 22

23 $ B1 B H 78< '1. &%" H = 1 - D"( (1 F " '". 23

Strategia UE per la Regione Adriatico-Ionica (EUSAIR): il ruolo delle Autostrade del Mare Dr.ssa Arianna Norcini Pala

Strategia UE per la Regione Adriatico-Ionica (EUSAIR): il ruolo delle Autostrade del Mare Dr.ssa Arianna Norcini Pala Strategia UE per la Regione Adriatico-Ionica (EUSAIR): il ruolo delle Autostrade del Mare Dr.ssa Arianna Norcini Pala Ancona, 02 Luglio 2015 1 RAM Rete Autostrade Mediterranee Rete Autostrade Mediterranee

Dettagli

Regione Siciliana. Assessorato Turismo, Comunicazioni e Trasporti Dipartimento Trasporti e Comunicazioni Ufficio della Direzione

Regione Siciliana. Assessorato Turismo, Comunicazioni e Trasporti Dipartimento Trasporti e Comunicazioni Ufficio della Direzione REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Turismo, Comunicazioni e Trasporti Dipartimento Trasporti e Comunicazioni Ufficio della Direzione Via Emanuele Notarbartolo 9, 90141 Palermo Tel 0039 091

Dettagli

UOVI ASPETTI DELLA MOBILITÀ I TEGRATA E TRASFORMAZIO I DEL TERRITORIO: IL PROGETTO AUTOSTRADE DEL MARE.

UOVI ASPETTI DELLA MOBILITÀ I TEGRATA E TRASFORMAZIO I DEL TERRITORIO: IL PROGETTO AUTOSTRADE DEL MARE. XXVIII CONFERENZA ITALIANA DI SCIENZE REGIONALI UOVI ASPETTI DELLA MOBILITÀ I TEGRATA E TRASFORMAZIO I DEL TERRITORIO: IL PROGETTO AUTOSTRADE DEL MARE. Rosa Anna LA ROCCA Università degli Studi Federico

Dettagli

RETE AUTOSTRADE MEDITERRANEE: INTERMODALITA E AMBIENTE

RETE AUTOSTRADE MEDITERRANEE: INTERMODALITA E AMBIENTE RETE AUTOSTRADE MEDITERRANEE: INTERMODALITA E AMBIENTE LOGISTICA SOSTENIBILE: NECESSITA OD OPPORTUNITA? Imprese e Pubbliche Amministrazioni a confronto Torino 28 novembre 2005 FABIO CAPOCACCIA Il Programma

Dettagli

SVILUPPO DELL INTERMODALITA

SVILUPPO DELL INTERMODALITA SVILUPPO DELL INTERMODALITA Autostrade del mare 2.0 e combinato marittimo ANDREA APPETECCHIA Roma, 21 luglio 20151 I PUNTI DEL RAGIONAMENTO Commercio estero nazionale: orientamenti e modalità di trasporto

Dettagli

TIGER PROJECT GENOA FAST CORRIDOR. Port & Shipping Tech. Genova, 29 Novembre. Luca Abatello Genoa Fast Corridor Technical Coordinator CEO, Circle Srl

TIGER PROJECT GENOA FAST CORRIDOR. Port & Shipping Tech. Genova, 29 Novembre. Luca Abatello Genoa Fast Corridor Technical Coordinator CEO, Circle Srl TIGER PROJECT GENOA FAST CORRIDOR Port & Shipping Tech Genova, 29 Novembre Luca Abatello Genoa Fast Corridor Technical Coordinator CEO, Circle Srl Agenda Dove siamo arrivati Prossimi passi Full scale demonstrator

Dettagli

RELAZIONE ALLA 9 th EURO-MED CONVENTION FROM LAND TO SEA MALTA, 21 OTTOBRE 2005

RELAZIONE ALLA 9 th EURO-MED CONVENTION FROM LAND TO SEA MALTA, 21 OTTOBRE 2005 trasporti - diritto, economia, politica volume 2006 - n. 98 SILVIO DI VIRGILIO * Capo del Dipartimento per la Navigazione e il Trasporto Marittimo e Aereo Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Dettagli

Documento preliminare Master Plan Regionale delle Autostrade del Mare

Documento preliminare Master Plan Regionale delle Autostrade del Mare Gruppo di lavoro Autostrade del Mare Regione Liguria Documento preliminare Master Plan Regionale delle Autostrade del Mare questo documento in versione preliminare viene presentato alle Istituzioni e alle

Dettagli

EUROPEAN SEA PORTS ORGANISATION ASBL/VZW ORGANISATION DES PORTS MARITIMES EUROPEENS ASBL/VZW

EUROPEAN SEA PORTS ORGANISATION ASBL/VZW ORGANISATION DES PORTS MARITIMES EUROPEENS ASBL/VZW Traduzione informale a cura di ASSOPORTI EUROPEAN SEA PORTS ORGANISATION ASBL/VZW ORGANISATION DES PORTS MARITIMES EUROPEENS ASBL/VZW CE 2010 Consultazione sulla futura politica delle Reti Transeuropee

Dettagli

La riforma della L.84/94, il nuovo ruolo delle Autorità Portuali i finanziamenti nazionali nelle recenti misure del governo

La riforma della L.84/94, il nuovo ruolo delle Autorità Portuali i finanziamenti nazionali nelle recenti misure del governo La riforma della L.84/94, il nuovo ruolo delle Autorità Portuali i finanziamenti nazionali nelle recenti misure del governo Bologna 28 Gennaio 2013 Oliviero Baccelli Vicedirettore CERTeT Centro di Economia

Dettagli

Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo

Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo di Sergio Rossato D.G. Interporto di Padova S.p.A. A.D. di NET Nord Est Terminal S.p.A. Il traffico intermodale COMPLESSIVO dell Interporto di Padova

Dettagli

L OPZIONE MEDITERRANEA

L OPZIONE MEDITERRANEA L OPZIONE MEDITERRANEA UNA NUOVA ROTTA DI COLLEGAMENTO TRA L ESTREMO ORIENTE, L EUROPA E IL NORD AMERICA VIA CORRIDOI TERRESTRI TIRRENICO E ADRIATICO Rapporto finale di ricerca relativo ai Moduli 1 e 2

Dettagli

Autostrade del Mare: il Master Plan nazionale Infrastrutture

Autostrade del Mare: il Master Plan nazionale Infrastrutture Autostrade del Mare: il Master Plan nazionale Infrastrutture Indice Introduzione 3 1. Scenario 5 2. Autostrade del Mare: una realtà in continua evoluzione 11 2.1 La definizione di Autostrade del Mare 11

Dettagli

WORKSHOP. Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie. «Parte II» Antonino Vitetta

WORKSHOP. Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie. «Parte II» Antonino Vitetta WORKSHOP ROMA TRENTUNOMARZODUEMILAQUINDICI ANNO ACCADEMICO DUEMILAQUATTORIDCII/DUEMILAQUINDICI Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie «Parte II» Antonino Vitetta Obiettivi

Dettagli

Un framework gestionale per un trasporto intermodale intelligente

Un framework gestionale per un trasporto intermodale intelligente 101001000-071022-5-nhe, TuTech Innovation GmbH Un framework gestionale per un trasporto intermodale intelligente BMT Group Limited Coordinatore del progetto: Jenny Gyngell Goodrich House 1 Waldegrave Road

Dettagli

Posizionamento. Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network;

Posizionamento. Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network; Porto di Ancona Posizionamento Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network; Corridoio scandinavo-mediterraneo (38% traffico tir del porto proviene da Paesi lungo questo asse, Italia esclusa);

Dettagli

LOGISTIC MANAGER. STRUTTURA DEL PERCORSO: 700 ore di formazione d aula, 300 ore di stage e 3 mesi di Work Experience.

LOGISTIC MANAGER. STRUTTURA DEL PERCORSO: 700 ore di formazione d aula, 300 ore di stage e 3 mesi di Work Experience. LOGISTIC MANAGER. CONTESTO: La figura professionale Logistic Manager trova la sua collocazione in aziende operanti nell ambito del trasporto/logistica, di media/piccola o grande dimensione, in cui v è

Dettagli

Automazione e tracciabilità nella catena logistica intermodale: sistemi e procedure

Automazione e tracciabilità nella catena logistica intermodale: sistemi e procedure Automazione e tracciabilità nella catena logistica intermodale: sistemi e procedure 2009 CAP SpA Port & Shipping Tech Genova, 22 Novembre 2010 Agenda Nella prima edizione di P&ST abbiamo condiviso alcune

Dettagli

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei Il nuovo Piano nazionale della logistica 2011-2020: effetti sul territorio veneto Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei Gian Angelo Bellati

Dettagli

L integrazione logistica fra porti e sistema ferroviario nel Mediterraneo Nord Occidentale: le politiche e il mercato

L integrazione logistica fra porti e sistema ferroviario nel Mediterraneo Nord Occidentale: le politiche e il mercato SIET 2015 L integrazione logistica fra porti e sistema ferroviario nel Mediterraneo Nord Occidentale: le politiche e il mercato Oliviero Baccelli Direttore CERTET- Centro di Economia Regionale, Trasporti

Dettagli

LE POLITICHE REGIONALI DI INVESTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE ED I TRASPORTI

LE POLITICHE REGIONALI DI INVESTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE ED I TRASPORTI LE POLITICHE REGIONALI DI INVESTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE ED I TRASPORTI IERI OGGI - DOMANI 15 ottobre 2014 Michele MARINO Regione Piemonte Direzione Trasporti Infrastrutture Mobilità Logistica Settore

Dettagli

La Piattaforma Logistica delle Marche

La Piattaforma Logistica delle Marche La Piattaforma Logistica delle Marche Logistica e sistema interportuale italiano Confindustria Ancona, 28 Maggio 2013 I principali nodi logistici delle Marche 3 nodi per 4 modi di trasporto Significativa

Dettagli

Auto TEU's Gen. Cargo

Auto TEU's Gen. Cargo Esigenze dell Armamento Dr.Ing. Giancarlo Coletta Direttore acquisti Direttore R&D Grimaldi Group AGENDA Il Gruppo Grimaldi Napoli Le esigenze per sviluppo & competitività Il ruolo degli utenti e dei fornitori

Dettagli

Roma, 5 maggio 2015. Alle Direzioni Regionali ed Interregionali delle Dogane e Interprovinciale delle Dogane

Roma, 5 maggio 2015. Alle Direzioni Regionali ed Interregionali delle Dogane e Interprovinciale delle Dogane Roma, 5 maggio 2015 Protocollo: 53313/RU Alle Direzioni Regionali ed Interregionali delle Dogane e Interprovinciale delle Dogane Rif.: Allegati:1 Al Servizio Processi Automatizzati - dei Distretti - presso

Dettagli

La politica europea dei trasporti e le Dogane

La politica europea dei trasporti e le Dogane Interventi Aprile 2010 Marco De Andreis La politica europea dei trasporti e le Dogane Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 La politica europea dei trasporti e le Dogane di Marco

Dettagli

alta velocità per il Ticino?

alta velocità per il Ticino? AlpTransit 2019: un futuro ad alta velocità per il Ticino? 24 marzo 2011 SUPSI, Lugano-Trevano Alptransit e le infrastrutture italiane del Nordovest: stato di avanzamento, problemi e prospettive Vittorio

Dettagli

Il Piano Regionale dei Trasporti e della Mobilità La politica della mobilità delle merci in Sicilia

Il Piano Regionale dei Trasporti e della Mobilità La politica della mobilità delle merci in Sicilia Il Piano Regionale dei Trasporti e della Mobilità La politica della mobilità delle merci in Sicilia La necessità che anche la Sicilia si dovesse dotare di uno strumento di pianificazione del settore dei

Dettagli

Reti transeuropee di trasporto: le nuove proposte dell Unione Europea Sono state presentate ufficialmente nel vertice dei Ministri dei Trasporti dell

Reti transeuropee di trasporto: le nuove proposte dell Unione Europea Sono state presentate ufficialmente nel vertice dei Ministri dei Trasporti dell Reti transeuropee di trasporto: le nuove proposte dell Unione Europea Sono state presentate ufficialmente nel vertice dei Ministri dei Trasporti dell Unione Europea, tenutosi a Napoli il 4 e 5 luglio u.s.,

Dettagli

6.7.2001 IT Gazzetta ufficiale delle Comunità europee. (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità)

6.7.2001 IT Gazzetta ufficiale delle Comunità europee. (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità) 6.7.2001 IT Gazzetta ufficiale delle Comunità europee L 185/1 I (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità) DECISIONE N. 1346/2001/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del

Dettagli

Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea

Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea Antonio Revedin Direttore Pianificazione Strategica e Sviluppo

Dettagli

L Italia nel contesto del processo di revisione delle Reti

L Italia nel contesto del processo di revisione delle Reti L Italia nel contesto del processo di revisione delle Reti ` Ç áàxüé wxääx\çyütáàüâàâàüx x wx gütáñéüà Direzione Generale per lo sviluppo del territorio, la programmazione ed i progetti internazionali

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo JACOPO SIGNORILE Via Pietro Raimondi 6, 00198 Roma Telefono +39 06 68210553 +39 335 31 84 77 E-mail j.signorile@lse.ac.uk Nazionalità Italiana Data

Dettagli

Tavolo regionale per la mobilità delle merci

Tavolo regionale per la mobilità delle merci Tavolo regionale per la mobilità delle merci Scenari e prospettive di contesto Milano 04 Marzo 2011 Oliviero Baccelli CERTeT Università Bocconi Indice dei temi trattati Gli scenari socio-economici di riferimento

Dettagli

P r o v i d i n g S o l u t i o n s

P r o v i d i n g S o l u t i o n s P r o v i d i n g S o l u t i o n s Un approccio per la gestione delle informazioni a supporto dei nodi logistici e dei sistemi logistici integrati Gianni Vottero Program Manager Divisione Transportation

Dettagli

Il mito della TAV, grande opera dai nomi

Il mito della TAV, grande opera dai nomi Il mito della TAV, grande opera dai molti nomi ovvero: a che serve il Corridoio 5 Andrea Wehrenfennig Initiative Transport Europe - European Transport Initiative Iniziativa Europea dei Trasporti - Europäische

Dettagli

BATCo Baltic-Adriatic Transport Cooperation

BATCo Baltic-Adriatic Transport Cooperation BATCo Baltic-Adriatic Transport Cooperation Al momento il sistema del Trasporto Europeo (TEN-T) è regolamentato dall Unione Europea. E il momento giusto per introdurre le tendenze transnazionali, innovative,

Dettagli

TRASPORTO INTERMODALE MERCI

TRASPORTO INTERMODALE MERCI TRASPORTO INTERMODALE MERCI Cos èl intermodalità È un SERVIZIO reso attraverso l integrazione fra diverse modalità che induce a considerare il trasporto medesimo non più come somma di attività distinte

Dettagli

Rapporto Finale Dicembre 2009. Distretti produttivi e nodi logistici lungo il percorso italiano del Corridoio 1 Berlino Palermo

Rapporto Finale Dicembre 2009. Distretti produttivi e nodi logistici lungo il percorso italiano del Corridoio 1 Berlino Palermo Distretti produttivi e nodi logistici lungo il percorso italiano del Corridoio 1 Berlino - Palermo Rapporto Finale Dicembre 2009 Dicembre 2009 pagina 1 Uniontrasporti è una società promossa da Unioncamere

Dettagli

Verso il recepimento. prospettive nazionali. Rossella Panero Presidente TTS Italia Torino, 18 novembre 2011

Verso il recepimento. prospettive nazionali. Rossella Panero Presidente TTS Italia Torino, 18 novembre 2011 Verso il recepimento della Direttiva ITS in Italia: opportunità e prospettive nazionali Rossella Panero Presidente TTS Italia Torino, 18 novembre 2011 L Associazione TTS Italia TTS Italia è l Associazione

Dettagli

LA DISCIPLINA DEI TRASPORTI NELL'UNIONE EUROPEA

LA DISCIPLINA DEI TRASPORTI NELL'UNIONE EUROPEA LA DISCIPLINA DEI TRASPORTI NELL'UNIONE EUROPEA Perchè la UE si occupa di trasporti ed in che modo? Quella dei trasporti è una delle prime politiche comuni dell'unione europea. Fin dall'entrata in vigore

Dettagli

La strategia europea al 2050 Metodologia TEN-T: la proposta di rete TEN-T italiana

La strategia europea al 2050 Metodologia TEN-T: la proposta di rete TEN-T italiana TEN-T Italian Transport Programme La strategia europea al 2050 Metodologia TEN-T: la proposta di rete TEN-T italiana CORRIDOI VERDI NELLA RETE TEN 6-7 Settembre 2011 TRENTO Ministero delleinfrastrututre

Dettagli

Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo. Porto di Napoli: quali scenari per il futuro

Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo. Porto di Napoli: quali scenari per il futuro Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo Porto di Napoli: quali scenari per il futuro Napoli, 2 Marzo 2016 Arianna Buonfanti Researcher Maritime Economy Observatory SRM Il Mediterraneo

Dettagli

Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci

Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci Marzo 2015 Il contesto europeo: i Core Corridors che interessano l Italia Corridoio

Dettagli

Infrastrutture portuali. Infrastrutture di collegamento e trasporti del porto con il retroterra. Le infrastrutture a condotta.

Infrastrutture portuali. Infrastrutture di collegamento e trasporti del porto con il retroterra. Le infrastrutture a condotta. Il porto è il futuro di Trieste Il ritorno della cultura marinara per i traffici di Nordest ed Europa centrale. Intervento introduttivo di Mario Goliani Innanzitutto rivolgo un ringraziamento agli Ordini

Dettagli

Sorrento, 21 novembre 2015

Sorrento, 21 novembre 2015 Sorrento, 21 novembre 2015 «Mezzogiorni d Europa d e Mediterraneo» e mobilità delle merci Linee guida per lo sviluppo dei trasporti e della logistica nel Mezzogiorno Sergio Curi, Fabrizio Dallari, Marco

Dettagli

Il processo di integrazione europea presume la multimodalità dei trasporti.

Il processo di integrazione europea presume la multimodalità dei trasporti. barbara.revelli@eurocite.eu Il processo di integrazione europea presume la multimodalità dei trasporti. Barbara Revelli e Adriano Turso Fondatori EuroMed EuroCité Le Autostrade del Mare Tra i capisaldi

Dettagli

Alessandro Ricci Presidente UNIONE INTERPORTI RIUNITI

Alessandro Ricci Presidente UNIONE INTERPORTI RIUNITI Alessandro Ricci Presidente UNIONE INTERPORTI RIUNITI The Trans European Networks and the strategic role of mulitmodal logistics platforms Associazione Nazionale degli Interporti Che riunisce la quasi

Dettagli

in Toscana Infrastrutture e Territorio

in Toscana Infrastrutture e Territorio Infrastrutture e Territorio in Toscana Arch. Riccardo Baracco Ing.Enrico Becattini Area Coordinamento Pianificazione Territoriale e Politiche Abitative D.G. Politiche Territoriali e Ambientali Regione

Dettagli

2014 Profilo aziendale

2014 Profilo aziendale Profilo aziendale 2014 Il gruppo Interporto gestisce oggi una delle infrastrutture logistiche e intermodali più grandi in Europa, 1971 2014 piattaforma sostenibile di una logistica innovativa e globale

Dettagli

IL SISTEMA INFRASTRUTTURALE E LOGISTICO VENETO. Criticità e potenzialità per una maggiore competitività delle imprese e del territorio

IL SISTEMA INFRASTRUTTURALE E LOGISTICO VENETO. Criticità e potenzialità per una maggiore competitività delle imprese e del territorio IL SISTEMA INFRASTRUTTURALE E LOGISTICO VENETO Criticità e potenzialità per una maggiore competitività delle imprese e del territorio Verona, 28 Febbraio 2011 Sommario La dotazione infrastrutturale attuale:

Dettagli

BACK TO MED La sfida delle città portuali nel Mediterraneo

BACK TO MED La sfida delle città portuali nel Mediterraneo BACK TO MED La sfida delle città portuali nel Mediterraneo Napoli 27 Giugno 2014 Alessandro Panaro Head of Infrastructure, Public Finance and Utilities Office SRM Agenda Obiettivi e struttura dell Osservatorio

Dettagli

Profilo aziendale 2014

Profilo aziendale 2014 Profilo aziendale 2014 Il consorzio Interporto Bologna Spa Dipartimento Nuovi progetti e sviluppo Il Consorzio nasce nel 2012 come spin-off della società Interporto Bologna Spa, da cui eredita oltre 10

Dettagli

ANALISI delle BUONE PRATICHE

ANALISI delle BUONE PRATICHE ANALISI delle BUONE PRATICHE POR FESR FVG 2007-2013 Scheda di valutazione Asse 3, Attività 3.1.b INVESTIAMO NEL NOSTRO FUTURO www.regione.fvg.it Progetto Safe and Efficient Cargo [ la scheda fa riferimento

Dettagli

PROGRAMMA INDUSTRIA 2015

PROGRAMMA INDUSTRIA 2015 Piattaforma Tecnologica Nazionale Marittima PROGRAMMA INDUSTRIA 2015 PROPOSTA DI Azioni Connesse sulle Tecnologie Marine {1} 4/09 L Italia e il Mare L Italia ha oltre 8.000 chilometri di coste ed una innata

Dettagli

I FLUSSI STRADALI SUI VALICHI ALPINI

I FLUSSI STRADALI SUI VALICHI ALPINI I FLUSSI STRADALI SUI VALICHI ALPINI SISTEMI OPERATIVI S.R.L. SAN POLO, 2466/A 30125 VENEZIA TEL. 041 718519 FAX 041 5241758 e-mail: info@sistemioperativi.com http://www.sistemioperativi.com Venezia, luglio

Dettagli

Roma, 13 aprile 2015. Alle Direzioni Regionali ed Interregionali delle Dogane e Interprovinciale delle Dogane

Roma, 13 aprile 2015. Alle Direzioni Regionali ed Interregionali delle Dogane e Interprovinciale delle Dogane Roma, 13 aprile 2015 Protocollo: Rif.: Allegati:3 44053 /RU Alle Direzioni Regionali ed Interregionali delle Dogane e Interprovinciale delle Dogane Al Servizio Processi Automatizzati - Dei Distretti -

Dettagli

Ampliamento della rete transeuropea di trasporto: la Commissione propone nuovi progetti e finanziamenti per dinamizzare l'europa

Ampliamento della rete transeuropea di trasporto: la Commissione propone nuovi progetti e finanziamenti per dinamizzare l'europa IP/03/1322 Bruxelles, 1 ottobre 2003 Ampliamento della rete transeuropea di trasporto: la Commissione propone nuovi progetti e finanziamenti per dinamizzare l'europa Un numero limitato di nuovi progetti

Dettagli

Il Nord Ovest d'italia e l'integrazione con i corridoi europei

Il Nord Ovest d'italia e l'integrazione con i corridoi europei Genova 22 Novembre 2010 Dallo sviluppo del sistema degli interporti al rilancio del trasporto ferroviario cargo Il Nord Ovest d'italia e l'integrazione con i corridoi europei Oliviero Baccelli, vice-direttore

Dettagli

Autostrade del Mare: non è solo una questione di acqua

Autostrade del Mare: non è solo una questione di acqua Trimestrale del Laboratorio Territorio Mobilità e Ambiente - TeMALab http://www.tema.unina.it ISSN 1970-9870 Vol 2 - No 3 - settembre 2009 pagg. 27-36 Dipartimento di Pianificazione e Scienza del Territorio

Dettagli

Convegno Smart Port & Logistics. UIRNet e il Corridoio Controllato Doganale Intervento Prof. Ing. De Dominicis

Convegno Smart Port & Logistics. UIRNet e il Corridoio Controllato Doganale Intervento Prof. Ing. De Dominicis Convegno Smart Port & Logistics UIRNet e il Corridoio Controllato Doganale Intervento Prof. Ing. De Dominicis 17 Settembre 2015 0 INTERAZIONE DI SISTEMA PCS UIRNet e la Piattaforma Logistica Nazionale

Dettagli

Il programma Euromed GNSS è suddiviso in due fasi, la prima rappresentata dal progetto Euromed GNSS I/METIS e la seconda da Euromed GNSS II/MEDUSA.

Il programma Euromed GNSS è suddiviso in due fasi, la prima rappresentata dal progetto Euromed GNSS I/METIS e la seconda da Euromed GNSS II/MEDUSA. Il progetto MEDUSA e GEMCO MEDUSA è un progetto finanziato dalla Commissione Europea nell ambito del programma Euromed GNSS, con l obiettivo di diffondere l uso dei servizi di navigazione satellitare Europea

Dettagli

SOLUZIONI INTERMODALI PER IL TRAFFICO MERCI TRANSALPINO

SOLUZIONI INTERMODALI PER IL TRAFFICO MERCI TRANSALPINO SOLUZIONI INTERMODALI PER IL TRAFFICO MERCI TRANSALPINO European Academy Bolzano (Mathias Wagner) RVDI Regional Association Donau-Iller Obiettivi del progetto TRANSITECTS Soluzioni comuni per i nodi del

Dettagli

Sintesi. 1. Introduzione. 2. Problemi principali delle consegne delle merci. 3. Politiche e strutture. i. Metodi di consegna

Sintesi. 1. Introduzione. 2. Problemi principali delle consegne delle merci. 3. Politiche e strutture. i. Metodi di consegna Overview on facilities, policies and strategies for better freight delivery in urban areas Elvezia M. Cepolina Alessandro Farina Marino Lupi Università di Pisa Cenni sulla logistica urbana 1. Introduzione

Dettagli

Chi, cosa, dove: la mappatura dell'offerta ferroviaria in Italia

Chi, cosa, dove: la mappatura dell'offerta ferroviaria in Italia Chi, cosa, dove: la mappatura dell'offerta ferroviaria in Italia Valeria Franchella Junior Project Manager ECR GS1 Italy Indicod-Ecr Intermodability 15 aprile 2014 1 GS1 Italy Indicod-Ecr Lo spazio del

Dettagli

PIANO REGIONALE DEI TRASPORTI

PIANO REGIONALE DEI TRASPORTI REGIONE CALABRIA ASSESSORATO AI TRASPORTI PIANO REGIONALE DEI TRASPORTI LINEE GUIDA ALLEGATO A1 RIFERIMENTI DI PIANO Luglio 2013 SOMMARIO A1. RIFERIMENTI DI PIANO 3 A1.1. AMBITO INTERNAZIONALE 3 A1.2.

Dettagli

tntswisspost.com +41 800 55 55 55 2016-01-25 TNT SWISS POST AG SERVIZI Su misura per le vostre esigenze THE PEOPLE NETWORK 1/12

tntswisspost.com +41 800 55 55 55 2016-01-25 TNT SWISS POST AG SERVIZI Su misura per le vostre esigenze THE PEOPLE NETWORK 1/12 tntswisspost.com +41 800 55 55 55 2016-01-25 TNT SWISS POST AG Su misura per le vostre esigenze THE PEOPLE NETWORK 1/12 TNT SWISS POST AG AFFIDABILITÀ DEI Tra il 2014 e il 2017, in quanto a puntualità,

Dettagli

La supply chain e il ruolo degli Hub nella gestione delle catene multimodali. Angelo Aulicino Interporto Bologna spa

La supply chain e il ruolo degli Hub nella gestione delle catene multimodali. Angelo Aulicino Interporto Bologna spa La supply chain e il ruolo degli Hub nella gestione delle catene multimodali Angelo Aulicino Interporto Bologna spa LA SUPPLY-CHAIN Complessità e bisogno di innovazione La complessità nella SC La complessità

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA IX LEGISLATURA ASSEMBLEA LEGISLATIVA OGGETTO: 2949 I COMMISSIONE PERMANENTE "BILANCIO AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI"

REGIONE EMILIA-ROMAGNA IX LEGISLATURA ASSEMBLEA LEGISLATIVA OGGETTO: 2949 I COMMISSIONE PERMANENTE BILANCIO AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI Atti assembleari IX LEGISLATURA Commissioni DOCUMENTI - PROGETTI DI LEGGE E DI REGOLAMENTO PROVVEDIMENTI E RELAZIONI DI COMPETENZA DELL ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONE EMILIA-ROMAGNA IX LEGISLATURA ASSEMBLEA

Dettagli

Seminario Scientifico Innovazione tecnologica per la mobilità ferroviaria Giovedì 6 giugno 2013 ore 9.00

Seminario Scientifico Innovazione tecnologica per la mobilità ferroviaria Giovedì 6 giugno 2013 ore 9.00 Seminario Scientifico Innovazione tecnologica per la mobilità ferroviaria Giovedì 6 giugno 2013 ore 9.00 Gabriele MALAVASI DIPARTIMENTO INGEGNERIA CIVILE EDILE E AMBIENTALE Indice Ore 9.15 Coordina Gabriele

Dettagli

MAIN CONFERENCE GENOA SHIPPING WEEK

MAIN CONFERENCE GENOA SHIPPING WEEK P r o v i d i n g S o l u t i o n s Forum Internazionale sull innovazione e la cooperazione per lo sviluppo del cluster marittimo del Mediterraneo MAIN CONFERENCE GENOA SHIPPING WEEK 2015 Mercoledì 16,

Dettagli

provincia di mantova

provincia di mantova provincia di mantova CIFI ''Il trasporto ferroviario delle merci e lo sviluppo delle infrastrutture logistiche' Verona Quadrante Europa 22-11-2019 INDICE: -PORTO DI MANTOVA, RELAZIONI FERROVIARIE SPECIALISTICHE

Dettagli

La posizione di Federchimica sul Trasporto Ferroviario a carri singoli e il contributo di Trenitalia per rilanciare il nuovo diffuso

La posizione di Federchimica sul Trasporto Ferroviario a carri singoli e il contributo di Trenitalia per rilanciare il nuovo diffuso La posizione di Federchimica sul Trasporto Ferroviario a carri singoli e il contributo di Trenitalia per rilanciare il nuovo diffuso Michele Paruzzi Furio Bombardi Solvay Chimica Italia S.p.A. Trenitalia

Dettagli

tntswisspost.com +41 800 55 55 55 2015-03-31 TNT SWISS POST AG SERVIZI Su misura per le vostre esigenze THE PEOPLE NETWORK 1/8

tntswisspost.com +41 800 55 55 55 2015-03-31 TNT SWISS POST AG SERVIZI Su misura per le vostre esigenze THE PEOPLE NETWORK 1/8 tntswisspost.com +41 800 55 55 55 2015-03-31 TNT SWISS POST AG Su misura per le vostre esigenze THE PEOPLE NETWORK 1/8 TNT SWISS POST AG TUTTI I IN SINTESI TNT SWISS POST AG PROPONE UN AMPIA SCELTA DI

Dettagli

Logistica ed Intermodalità. Ing. Leonardo Fogu Direttore Fleet Management Gallarate, 13.01.2010

Logistica ed Intermodalità. Ing. Leonardo Fogu Direttore Fleet Management Gallarate, 13.01.2010 Logistica ed Intermodalità Ing. Leonardo Fogu Direttore Fleet Management Gallarate, 13.01.2010 Profilo del Gruppo Hupac Facts & figures Anno di fondazione 1967 Capitale azionario CHF 20 mio. Azionisti

Dettagli

LOSAMEDCHEM How could the logistics and the safety of chemicals be improved in the Mediterranean area

LOSAMEDCHEM How could the logistics and the safety of chemicals be improved in the Mediterranean area LOSAMEDCHEM How could the logistics and the safety of chemicals be improved in the Mediterranean area Il progetto riguarda il trasporto di merci chimiche e la relativa logistica nell area del Mediterraneo.

Dettagli

Relazione sullo Stato dell Ambiente della Regione Emilia-Romagna

Relazione sullo Stato dell Ambiente della Regione Emilia-Romagna Trasporti Infrastrutture e logistica La mobilità rappresenta un settore particolarmente rilevante per lo sviluppo sostenibile. Lo sviluppo sostenibile richiede sempre di più la partecipazione e la corresponsabilizzazione

Dettagli

GLI SCENARI: DOVE STANNO ANDANDO LE SCELTE DELL EUROPA

GLI SCENARI: DOVE STANNO ANDANDO LE SCELTE DELL EUROPA GLI SCENARI: DOVE STANNO ANDANDO LE SCELTE DELL EUROPA Riccardo Roscelli INFRASTRUTTURE E CRESCITA SOSTENIBILE Il Corridoio dei due mari ed il Mediterraneo 30/10/2013 Gli scenari: dove stanno andando le

Dettagli

UN VIAGGIO VERSO L ACCESSIBILITÀ

UN VIAGGIO VERSO L ACCESSIBILITÀ UN VIAGGIO VERSO L ACCESSIBILITÀ di Andrea Campagna Coordinatore tecnico-scientifico di progetto Project n 2S-MED11-29 Project co-funded by the European Regional Development Fund (ERDF) Dopo un anno dal

Dettagli

Il nuovo posizionamento di Trenitalia Cargo nel mercato dell industria chimica Francesco Lugli Direttore Vendite Cargo Trenitalia

Il nuovo posizionamento di Trenitalia Cargo nel mercato dell industria chimica Francesco Lugli Direttore Vendite Cargo Trenitalia Il nuovo posizionamento di Trenitalia Cargo nel mercato dell industria chimica Francesco Lugli Direttore Vendite Cargo Trenitalia Milano, 24 giugno 2014 Trenitalia Trenitalia, società del Gruppo Ferrovie

Dettagli

La Piattaforma Logistica Nazionale I servizi e lo stato della realizzazione

La Piattaforma Logistica Nazionale I servizi e lo stato della realizzazione La Piattaforma Logistica Nazionale I servizi e lo stato della realizzazione Livorno, 2 marzo 2012 0 UIRNet, come soggetto attuatore del MIT, sta realizzando l ITS nazionale di riferimento per la logistica

Dettagli

IL TRASPORTO INTERMODALE OPZIONE STRATEGICA PER GLI INTERSCAMBI NELLA MACROREGIONE METR

IL TRASPORTO INTERMODALE OPZIONE STRATEGICA PER GLI INTERSCAMBI NELLA MACROREGIONE METR IL TRASPORTO INTERMODALE OPZIONE STRATEGICA PER GLI INTERSCAMBI NELLA MACROREGIONE METR A. Premessa I paesi costituenti la macro regione METR rappresentano una realtà di grande importanza a livello mondiale

Dettagli

Il Sud si muove. Si muove l Europa.

Il Sud si muove. Si muove l Europa. Il Sud si muove. Si muove l Europa. PON TRASPORTI 2000-2006 Programma di sviluppo infrastrutturale della rete trasporti nel Sud Italia Il Programma Nell ambito delle politiche cofinanziate dai Fondi strutturali

Dettagli

Rizzaggio e prevenzione danni del carico trasportato via terra, mare, ferrovia e aria

Rizzaggio e prevenzione danni del carico trasportato via terra, mare, ferrovia e aria Rizzaggio e prevenzione danni del carico trasportato via terra, mare, ferrovia e aria La messa in sicurezza del carico nel trasporto aereo Introduzione Il sistema dei trasporti utilizza il trasporto aereo

Dettagli

I Quaderni del Copit 9. Le autostrade del mare

I Quaderni del Copit 9. Le autostrade del mare I Quaderni del Copit 9 Le autostrade del mare Nella stessa collana QC1 QC2 QC3 QC4 QC5 QC6 QC7 QC8 Mediterraneo e sviluppo sostenibile Il monitoraggio dei mutamenti climatici La riforma del sistema ricerca

Dettagli

Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci

Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci Alptransit sarà all altezza delle esigenze di mercato? Nel 2008, circa 900.000 spedizioni stradali hanno attraversato le Alpi svizzere

Dettagli

LA CONSEGNA A DOMICILIO NELLE MANI DEL DESTINATARIO, AVENDOLO PREVENTIVAMENTE INFORMATO SUL GIORNO E L ORARIO DI CONSEGNA, PUO DIVENTARE IL VALORE

LA CONSEGNA A DOMICILIO NELLE MANI DEL DESTINATARIO, AVENDOLO PREVENTIVAMENTE INFORMATO SUL GIORNO E L ORARIO DI CONSEGNA, PUO DIVENTARE IL VALORE LA CONSEGNA A DOMICILIO NELLE MANI DEL DESTINATARIO, AVENDOLO PREVENTIVAMENTE INFORMATO SUL GIORNO E L ORARIO DI CONSEGNA, PUO DIVENTARE IL VALORE AGGIUNTO PER UN SERVIZIO E-COMMERCE DI QUALITA? Forum

Dettagli

Roma, 13 aprile 2015. Alle Direzioni Regionali ed Interregionali delle Dogane e Interprovinciale delle Dogane

Roma, 13 aprile 2015. Alle Direzioni Regionali ed Interregionali delle Dogane e Interprovinciale delle Dogane Roma, 13 aprile 2015 Protocollo: Rif.: Allegati:3 44053 /RU Alle Direzioni Regionali ed Interregionali delle Dogane e Interprovinciale delle Dogane Al Servizio Processi Automatizzati - Dei Distretti -

Dettagli

ATTO COMUNITARIO COM (2011) 658 IN MATERIA INFRASTRUTTURE

ATTO COMUNITARIO COM (2011) 658 IN MATERIA INFRASTRUTTURE ATTO COMUNITARIO COM (2011) 658 IN MATERIA INFRASTRUTTURE ENERGETICHE TRANSEUROPEE Audizione presso la 10ª Commissione Industria del Senato Claudio Moscardini Managing Director Gas & Power Roma, 21 Marzo

Dettagli

LESCO Reinforcing the links between education and working life and improving students career orientation

LESCO Reinforcing the links between education and working life and improving students career orientation Reinforcing the links between education and working life and improving students career orientation Dott.ssa Maria Teresa Miletta Project Manager Ufficio Relazioni Internazionali Università degli Studi

Dettagli

1 Forum Nazionale sulla Portualità e la Logistica Lo stato di attuazione del Piano Nazionale Strategico

1 Forum Nazionale sulla Portualità e la Logistica Lo stato di attuazione del Piano Nazionale Strategico 1 Forum Nazionale sulla Portualità e la Logistica Lo stato di attuazione del Piano Nazionale Strategico Terminal Crociere Porto di Bari 27 aprile 2016 Sommario 1. Introduzione 2. Il contesto europeo: Reti

Dettagli

Progetto cofinanziato da

Progetto cofinanziato da Il sistema dei valichi alpini Monitoraggio dei flussi e valutazione degli effetti sulle economie locali Progetto cofinanziato da Marzo 2009 Uniontrasporti è una società promossa da Unioncamere e dalle

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO MARINA DI MARSALA FUTURO PIANO REGOLATORE PORTUALE

PROGETTO DEFINITIVO MARINA DI MARSALA FUTURO PIANO REGOLATORE PORTUALE REGIONE SICILIANA COMUNE DI MARSALA Provincia di Trapani ***** PROGETTO DEFINITIVO MARINA DI MARSALA FUTURO PIANO REGOLATORE PORTUALE ***** Committente: M.Y.R. Marsala Yachting Resort S.r.l ***** QUADRO

Dettagli

PROGETTO ERICA Easy Railway Infrastructure and Customs Access

PROGETTO ERICA Easy Railway Infrastructure and Customs Access Dott. Francescalberto De Bari Direzione Sviluppo e Innovazione 14 Aprile 2015 Direzione Sviluppo e Innovazione PROGETTO ERICA Easy Railway Infrastructure and Customs Access Il Progetto Globale Livorno

Dettagli

Corridoio Scandinavia - Mediterraneo Itinerario AV/AC Napoli Bari

Corridoio Scandinavia - Mediterraneo Itinerario AV/AC Napoli Bari Corridoio Scandinavia - Mediterraneo Itinerario AV/AC Napoli Bari Legge 11 novembre 2014, n. 164, di conversione del Decreto Legge n.133/2014 «Sblocca Italia» Grottaminarda, 15 dicembre 2014 1 Il Gruppo

Dettagli

Le Autostrade del mare in Italia Analisi delle criticità e prospettive per il futuro

Le Autostrade del mare in Italia Analisi delle criticità e prospettive per il futuro Le Autostrade del mare in Italia Analisi delle criticità e prospettive per il futuro di Claudio Ferrari, Massimo Albanese, Alessio Tei Cieli (Centro Italiano d Eccellenza sulla Logistica Integrata) Università

Dettagli

Prospettive ed opportunità comunitarie nei sistemi di gestione portuale

Prospettive ed opportunità comunitarie nei sistemi di gestione portuale Prospettive ed opportunità comunitarie nei sistemi di gestione portuale Gian Angelo Bellati Segretario Generale di Unioncamere del Veneto 1/12 Considerazioni preliminari 1 in Europa è in atto un grande

Dettagli

INDICE. Quadro normativo e Piattaforme Logistiche Territoriali

INDICE. Quadro normativo e Piattaforme Logistiche Territoriali INDICE Quadro normativo e Piattaforme Logistiche Territoriali Quadro normativo e corridoi europei Appunti per un approccio sistemico: globalizzazione, internazionalizzazione di impresa, reti di trasporto,

Dettagli

Verona: una porta d accesso dell Europa Nuove prospettive di sviluppo di Area Vasta

Verona: una porta d accesso dell Europa Nuove prospettive di sviluppo di Area Vasta Verona: una porta d accesso dell Europa Nuove prospettive di sviluppo di Area Vasta Zeno D Agostino Responsabile strategie e sviluppo Consorzio ZAI CONVEGNO Il Corridoio Adriatico Baltico ed il Polesine

Dettagli

Logistica Digitale Lorenzo Greco Direttore Commerciale Enterprise Services Italia. Milano, 2 Febbraio 2017

Logistica Digitale Lorenzo Greco Direttore Commerciale Enterprise Services Italia. Milano, 2 Febbraio 2017 Logistica Digitale Lorenzo Greco Direttore Commerciale Enterprise Services Italia Milano, 2 Febbraio 2017 Il Gap di Competitività Cosa Cambia Servizi Obiettivi Benefici 2 Il gap di competitività della

Dettagli

INTERPORTO DI BOLOGNA Moves the global logistics

INTERPORTO DI BOLOGNA Moves the global logistics INTERPORTO DI BOLOGNA Moves the global logistics La società Interporto Bologna Spa gestisce dal 1971 l Interporto di Bologna, una delle piattaforme logistiche ed intermodali più grandi in Europa. L Interporto

Dettagli