CITTA DI MONREALE Provincia di Palermo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CITTA DI MONREALE Provincia di Palermo"

Transcript

1 CITTA DI MONREALE Provincia di Palermo CAPITOLATO SPECIALE AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL MODELLO PROGETTUALE HOME CARE PREMIUM 2012 ART. 1 - Oggetto dell appalto - Il presente Capitolato ha per oggetto l affidamento della Gestione del Modello gestionale del progetto Home Care Premium 2012 per l intervento in favore di soggetti non autosufficienti utenti INPS Gestione ex INPDAP, residenti nel territorio del D.S.S.42, nonché azioni di prevenzione della non autosufficienza e del decadimento cognitivo. ART. 2 - Modalità Affidamento del Servizio - La fornitura del servizio di cui al precedente articolo deve essere eseguita con l osservanza di quanto previsto: a. Dal presente capitolato d oneri; b. Dalla legge regionale n. 7 /02e s. m. e i.; c. Dal Codice dei Contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture di cui al Decreto Legislativo 12 Aprile 2006 n. 163 e s. m. e i., così come recepito dalla l.r. n. 12 del d. Dal D.P.C.M. 30 marzo 2001 e dalla Circolare dell Assessorato Regione EE.LL n. 8 del 26/06/96. e. Dal codice civile e da altre disposizioni normative emanate in materia, per quanto non regolato dalle norme sopra richiamate, nonché dal Regolamento di contabilità generale approvato con R.D. 827/1924 e successive modifiche ed integrazioni. ART. 3 - Finalità e obiettivi del servizio Il Progetto Home Care Premium 2012 si pone l obiettivo di sostenere finanziariamente ed attuare percorsi funzionalmente sostenibili a supporto della NON autosufficienza attraverso la rete dei servizi territoriali per supportare la comunità degli utenti nell affrontare e gestire le difficoltà legate allo status della non autosufficienza propria o dei propri familiare. ART.4 - Durata del servizio La durata della gestione è di 18 mesi a partire dalla data di stipula del contratto. In caso di proroga la Ditta aggiudicatrice continuerà a gestire il servizio fino a conclusione delle attività progettuali. La suddetta proroga riguarderà i servizi relativi al presente affidamento. 1

2 ART. 5 - Attivita - e Prestazioni Le prestazioni dovranno essere erogate con le modalità del Regolamento home care premium 2012 allegato al presente atto per farne parte integrale e sostanziale Per le finalità di cui all art. 3 la Ditta dovrà gestire: 1) La divulgazione e promozione del progetto Home Care Premium e delle iniziative ad esso connesso presso i partner pubblici e privati dell ambito territoriale, La Ditta dovrà organizzare almeno un incontro divulgativo per ogni Comune del Distretto. 2)due sportelli territoriali di consulenza familiare per la prevenzione della non autosufficienza: uno presso il Comune di Monreale per 70 ore mensili e l altro afferente presso il Comuni di Villabate per 50 ore mensili Gli sportelli hanno il compito di : - Informare sull iniziativa, sui benefici, e opportunità a sostegno della non autosufficienza; -Organizzare incontri di counseling orientamento, formazione, assistenza psicologica alle famiglie ai volontari, agli assistenti familiari e loro associazioni di riferimento; - Prendere in carico il nucleo familiare dell assistito per gli aspetti amministrativi e burocratici prima e dopo la concessione delle prestazioni; - Attivare il Case/manager per le visite a domicilio a seguito di accoglimento di istanza da parte dell Inps; - Raccordarsi con le famiglie durante l intera fase del progetto per le eventuali prenotazioni di servizi e prestazioni integrative; 3) Gestire e coordinare i registri di assistenti familiari distrettuale; 4) Gestire e coordinare il registro delle Associazioni di volontariato 5) Coordinare i volontari nell attivazione degli interventi; 6) Gestire e coordinare la rete progettuale coinvolgendo Enti e associazioni Pubblici e privati operanti nel territorio distrettuale; 7)Creare una biblioteca sulla non autosufficienza che resterà in dotazione all ufficio di Servizio sociale 8)Evento conclusivo pubblico del progetto; ART.6 - Personale - Sono previste per le attività di cui all art.5 il seguente personale: a) n. 1 Assistente sociale per un monte ore complessivo di ore di cui una per le attività degli sportelli di cui all art. 5 e una di raccordo con i comuni del distretto, b) n.2 Psicologi per un monte ore complessivo di 1440 ore di cui uno per le attività degli sportelli di cui all art. 5 e uno per la formazione degli assistenti familiare e dei care- givers; c) n1 mediatore culturale per un monte ore complessivo di 720 ore d) n.1 esperto informatico per un monte ore complessivo di 250 ore e) n.1 amministrativo per un monte ore complessivo di 700 ore Assistente Sociale - Collabora con l Assistente Sociale/Case Manager per la predisposizione e la verifica del piano di lavoro; - Coadiuva nella realizzazione di corsi di formazione per badanti; - Collabora con lo psicologo nelle azioni di accompagnamento delle famiglie in difficoltà; - Coordina gli incontri con gli utenti - Svolge l attività di accoglienza e segretariato per le assistente familiare 2

3 Psicologo - Definisce il profilo psico-attitudinale di Assistenti e volontari; - Realizza e gestisce i corsi di formazione per assistenti familiari e d educatori - Predispone i rapporti tra il terzo settore, il comune e l Inpdap; Mediatore Culturale - Predispone gli atti di convenzione con la rete di progetto - Attiva il monitoraggio della prestazione domiciliare erogata - Verifica la regolare assunzione e remunerazione degli assistenti familiari, educatori Esperto Informatico - Gestisce la programmazione dei servizi in rete, attraverso programmi di informatizzazione. Il personale dovrà svolgere la propria attività di concerto con Case/ Manager dell Area Promozione Sociale e Territoriale. Amministrativo -caricamento dei dati relativi agli operatori - gestione delle schede di monitoraggio - organizzazioni degli orari nei registri di presenza La Ditta aggiudicatrice dovrà mettere a disposizione del servizio un autovettura di nuova immatricolazione (non inferiore al 2010)di proprietà della Ditta Il suddetto personale dovrà possedere i seguenti requisiti; Assistente sociale: Laurea in Scienze di Servizio Sociale iscritta all albo professionale Psicologo: Laurea in psicologia iscritto all albo professionale, Mediatore Culturale: diploma di Perito tecnico commerciale, che abbia comprovata esperienza biennale come consulente del lavoro. Esperto informatico: diploma di Perito Informatico in possesso della qualifica rilasciata con certificazione europea che abbia comprovata esperienza biennale come consulente del lavoro e biennale esperienza di programmatore. ART.7 - Somme previste Per l espletamento del servizio è preventivato l importo di ,00 così distinto: ,40 oneri incomprimibili del personale 9.000,00 oneri di gestione organizzazione e rischio a base d asta 4.050,00 IVA al 4% 7.000,00 compreso IVA spese di carburante e utilizzo del mezzo ,59 compreso IVA spese informatizzazione e materiale di cancelleria, arredo per gli sportelli, e quant altro può essere utile per il funzionamento degli sportelli di informazione ,00 compreso IVA rimborso spese di viaggio per gli operatori ,00 compreso IVA costi di pubblicizzazione e divulgazione dei temi relativi alla non autosufficienza ( sanitari, alimentari, tecnologici e riabilitativi). ART.8 - Criteri di Aggiudicazione - L aggiudicazione sarà effettuata a favore del concorrente che avrà presentato l offerta economicamente più vantaggiosa. Il servizio sarà aggiudicato alla ditta che avrà raggiunto il maggior punteggio risultante dalla sommatoria dei punti attribuiti sia all offerta economica sia al merito tecnico ai quali corrispondono le seguenti attribuzioni di punteggio: 3

4 - all offerta economica max punti 20 - al merito tecnico max punti 80 TOTALE Il punteggio relativo all offerta economica sarà attribuito come segue: al ribasso maggiore sarà attribuito un punteggio di 20 punti. Ai ribassi minori il punteggio sarà attribuito applicando la seguente formula: Px = K ( costante predeterminata (20) x B ( valore offerta cui attribuire il punteggio) C (Valore offerta più vantaggiosa) ESEMPIO: La ditta Rossi offre un ribasso del 31%, la Ditta Bianchi offre un ribasso del 13.25% e la ditta Verdi offre un ribasso del 25,38% - Alla Ditta Rossi verrà attribuito un punteggio di 20 punti per la ditta Bianchi si avrà Px = 20x 13,25 = 31 per la ditta Verdi si avrà Px = 20 x 25,38 = 31 8,55 punti 16,37 punti 2) - Il punteggio relativo al merito tecnico dell offerta è così suddiviso: a) PROPOSTA PROGETTUALE DI MIGLIORAMENTO DEL SERVIZIO (max 56 punti) Sarà attribuito: a1) max 8 (otto) punti per proposte migliorative dell organizzazione e gestione del servizio facendo riferimento su come si intendono attuare le finalità e gli obiettivi di cui all art.3. Saranno prese in considerazioni solo proposte migliorative funzionali al servizio oggetto della gara. a2) max 12 ( dodici) punti per l organizzazione e gestione dello sportello sociale; a3) max 9 (nove)punti per la formazione permanente degli assistenti familiari a4) max 9 (nove)punti per la proposta di divulgazione e promozione dell iniziativa progettuale Home Care Premium 2012; a5) max 9 ( nove) punti per la gestione e organizzazione della rete di progetto; a6) max 9 ( nove) punti per personale aggiuntivo a carico della ditta e senza alcun onere a carico dell amministrazione comunale Ogni singola proposta dovrà essere descritta con precisione, (indicando il numero di operatori qualificati nell attività che si intende svolgere e che l ente aggiudicatario utilizzerà in più rispetto a quelli previsti dal progetto senza alcun onere aggiuntivo da parte della amministrazione comunale. Verranno valutate solo ed esclusivamente le proposte, nelle quali siano dettagliati i tempi, le ore e le modalità di utilizzo del personale aggiuntivo Saranno valutate solo le proposte che siano funzionali e congrue allo svolgimento del servizio nonché concretamente fattibili. 4

5 b) PROPOSTE DI STRUMENTI MIGLIORATIVI DEL SERVIZIO Sarà attribuito un massimo di punti 9 (nove) per eventuali proposte di risorse, mezzi ed attrezzature messe a disposizioni dalla ditta, senza ulteriore spesa per il Comune, e finalizzati a migliorare il servizio e le proposte non dovranno superare il numero di 3. Non verranno valutati strumenti, attrezzature e risorse aggiuntive ( anche professionali) necessarie per lo svolgimento di attività di cui al precedente punto a) già valutate positivamente con attribuzione di punteggio. In sede di gara, ad ogni singola proposta verranno attribuiti da 1 a 3 punti. Ogni singolo oggetto di proposta dovrà essere descritta con precisione., Non verranno valutati strumenti e attrezzature necessari per lo svolgimento di attività di cui al precedente punto a), già valutati positivamente con attribuzione di punteggio c) DOCUMENTAZIONE TECNICA (max 15 punti) c1) Un massimo di 6 (sei) punti relativamente all esperienza maturata dalla ditta per la gestione di servizi a rete a livello distrettuale prestati a favore della non autosufficienza negli ultimi tre anni. La suddetta esperienza, elencata nella tabella sotto riportata, deve essere documentata da certificato di regolare esecuzione rilasciato dall ente pubblico presso il quale è stato svolto o è in essere il servizio. Il suddetto punteggio viene attribuito come segue: per ogni anno di servizio o frazione pari o superiore a mesi 8 = pt. 2 Le frazioni inferiori a 8 mesi non saranno prese in considerazione e, conseguentemente, non saranno cumulabili. c2) Un massimo di 3 (tre) punti relativamente all esperienza maturata dalla Ditta per la gestione di servizi identici a quello oggetto della gara( assistenza domiciliare rivolta a pensionati e /o dipendenti pubblici gestione ex Inpdap). La suddetta esperienza, elencata nella tabella sotto riportata, deve essere documentata da certificato di regolare esecuzione rilasciato dall ente pubblico presso il quale è stato svolto o è in essere il servizio. Ente pubblico committente Giorno, mese ed anno di inizio e cessazione del servizio n. mesi di servizio sintetica descrizione della attività svolta Eventuali contestazioni, rilievi, loro esito,eventual i revoche di contratti c3) Saranno attribuiti un max di punti 4 (quattro) per l impiego di operatori con le qualifiche richieste che abbiano prestato almeno un anno di servizio, con la stessa mansione, per il servizio H.C.P Gli anni di servizio devono essere documentati mediante dichiarazione di responsabilità rilasciata dal datore di lavoro attestane l iscrizione dell operatore interessato nei propri libri paga e matricola nonché il periodo di servizio. Per ogni operatore = pt. 2 5

6 Il personale indicato che ha consentito l attribuzione di punteggio dovrà essere mantenuto per tutta la durata del servizio in convenzione. c 4) punti 2 (due) per le Ditte che sono accreditate come Ente di formazione professionale ART. 9 Il corrispettivo sarà comunque erogato sulla base del raggiungimento del numero di adesioni previsto dall accordo di programma siglato con l Inps gestione ex l Inpdap riconoscendo alla ditta aggiudicatrice un contributo alle spese, rapportato al numero di soggetti assistiti. Nel caso in cui non si raggiunga il numero prestabilito l ente proponente riconoscerà alla ditta aggiudicatrice soltanto le spese sostenute previa rendicontazione. ART. 10 -Prescrizioni- Tutti gli operatori impiegati nell espletamento del servizio dovranno essere in possesso del titolo di studio e della qualifica professionale di cui all art.6 che dovranno essere presentati prima della sottoscrizione del contratto. La Ditta dovrà garantire l applicazione delle condizioni normative retributive, assicurative e previdenziale secondo il C.C.N.L per le Cooperative Sociali a favore degli operatori utilizzati nel servizio, esonerando il Comune da ogni responsabilità. La Ditta dovrà effettuare il pagamento dei comprensivi mensili dovuti al personale impiegato mediante assegno non trasferibile o bonifico bancario. La Ditta garantirà la sostituzione del personale assente con personale di pari qualifica senza alcun onere aggiuntivo a carico dell Ente. In caso di assenza di un unità lavorativa non sostituita, per ogni giornata lavorativa, verrà applicata una penale di. 50,00 giornaliera pro capite. Tutto il personale utilizzato dovrà essere munito di tesserino di riconoscimento rilasciato dalla responsabile della Cooperativa e vidimato dal Responsabile dell Ufficio competente. ART Obblighi Sarà onere della Ditta a far pervenire bimestralmente prospetto riepilogativo riportante il costo del lavoro per ogni singolo lavoratore sostenuto nel bimestre (nominativi dei lavoratori, ore lavorative, paga retributiva, oneri sociali sostenuti). In calce a detto prospetto, a firma del legale rappresentante, dovrà essere riportata la seguente dichiarazione: Gli importi riportati nel presente prospetto costituiscono costi reali sostenuti o da sostenere per la realizzazione del progetto di HOME CARE PREMIUM 2012 e regolarmente iscritto nella contabilità tenuta ai sensi delle vigenti leggi. Al suddetto prospetto debbono essere allegati: - Fotocopia Mod. D.M. 10 INPS attestante il versamento di contributi assistenziali e previdenziali con la dichiarazione sostitutiva attestante che la fotocopia è conforme all originale e che i contributi versati con il Mod 10 allegato si riferiscano al personale utilizzato nel servizio. - busta paga quietanzata dai lavoratori utilizzati nel servizio per il periodo cui corrisponde l avvenuto pagamento da parte dell amministrazione comunale. - Libro paga e matricola 6

7 ART.12 - Responsabilita - L Amministrazione Comunale viene sollevata da qualsiasi tipo di responsabilità penale e civile per eventuali danni arrecati a persone e/o cose durante lo svolgimento del suddetto servizio da parte degli operatori. Sono pertanto ad esclusivo carico dell ente o di eventuali società di assicurazioni i danni provocati durante le prestazioni. Più specificatamente, in nessun caso l Amministrazione Comunale potrà essere chiamata a rispondere direttamente per compensi ad operatori, per danni subiti da quest ultimi o dalla Ditta, per danni reclamati da terzi e per qualsiasi altra ragione connessa con l organizzazione e la gestione del servizio in questione. ART Recesso del Contratto - L Amministrazione Comunale si riserva di accertare a mezzo dei propri uffici gli adempimenti di cui agli articoli precedenti. Eventuali inadempienze, di qualsiasi natura, formeranno oggetto di regolare contestazione e potranno ove ripetute, dar luogo a risoluzioni del rapporto con segnalazione ai componenti organi di vigilanza. Nel caso di accertate gravi inadempienze l A.C. contesterà per iscritto le inadempienze alla controparte. Trascorsi 10 giorni dalla contestazione senza che la Ditta provveda a sanare o rimuovere le inosservanze, l Amministrazione Comunale ha diritto di sospendere la liquidazione dei compensi pattuiti sino a definizione della controversia senza per ciò nulla corrispondere all Ente, a titolo di penale, oltre agli importi descritti nelle fatture. ART 14 - Controllo e verifica dei risultati - Sul servizio svolto della Ditta sono riconosciute all Amministrazione Comunale ampie facoltà di controllo in merito: - al rispetto delle norme contrattuali e contributive nei confronti del personale Nel caso di inottemperanza l Amministrazione Comunale, oltre a farne segnalazione all Ispettorato del Lavoro, ha la facoltà di sospendere il pagamento sino al 50% dell importo delle fatture non ancora liquidate con riserva di procedere alla relativa liquidazione dopo aver accertato la regolarizzazione delle posizioni assicurative. La Ditta non potrà sollevare eccezione alcuna per il ritardato pagamento a seguito della disposta sospensione né avrà titolo nel richiedere alcun risarcimento. - all adempimento puntuale e preciso di quanto previsto dagli articoli precedenti. ART Fattura e pagamento - Per il suddetto servizio l Amministrazione Comunale si impegna a corrispondere alla Ditta l importo quantificato sulla base degli oneri connessi all applicazione del contratto collettivo di lavoro e della normativa vigente in materia di oneri sociali per gli operatori così come determinati per numero e qualifica al precedente art. 5 e per le ore lavorate (fatte salve le eventuali agevolazioni sugli oneri contributivi che verranno portati in detrazione dalla predetta somma) come risulta dalla scheda allegata. Il suddetto importo sarà maggiorato degli oneri di gestione, organizzazione, rischio ed oneri generali al netto del ribasso offerto in sede di gara, nonchè oltre I.V.A. al 4%. 7

8 Il corrispettivo settimanale sarà quindi calcolato moltiplicando il prezzo unitario riferito ad un ora di lavoro dei diversi operatori, per il numero delle ore giornaliere e per il numero delle giornate effettuate in una settimana da ciascun operatore, maggiorato della percentuale definita in sede di gara relativa agli oneri di un cinquantesimo degli oneri di gestione, organizzazione e rischio,oltre I.V.A. al 4%. Ogni 4 settimane di servizio reso potrà essere rimessa fattura. La liquidazione avverrà entro 30 giorni dalla presentazione di regolare fattura del legale rappresentante dell ente corredata da dichiarazione attestante il rispetto degli obblighi contrattuali previdenziali e con allegati i fogli di presenza degli operatori vistati dal responsabile dell ente, previa acquisizione di attestazione da parte del referente tecnico del Comune dell effettivo svolgimento del servizio nel rispetto del presente capitolato. ART Penalita - Oltre a quanto previsto dall art. 10 si stabilisce che: a) per il mancato utilizzo di personale nella qualifica richiesta dal progetto; b) per la mancata realizzazione delle prestazioni aggiuntive presentate dalla Ditta in sede di gara per cui hanno avuto attribuito un punteggio, verrà applicata una penale pari a. 150,00 per ogni inadempienza contestata in ordine a quanto precede. ART Cauzione - A garanzia delle obbligazioni che saranno assunte mediante la stipula del contratto l aggiudicatario costituirà un deposito cauzionale pari al 10% dell importo contrattuale al netto di I.V.A. da costituire nelle forme e con le modalità di cui all art. 113 del D.Lgs.vo 12/04/06 n. 163 ART Rinvio - Per quanto non previsto dal presente capitolato si fa riferimento alle norme vigenti in materia. ART Spese Contrattuali - Sono a carico della Ditta aggiudicatrice tutte le imposte e tasse e le spese relative e conseguenti alla stipula del contratto, nessuna esclusa o eccettuata, comprese quelle relative alla sua registrazione. ART. 20 -Controversie - Qualsiasi controversia che dovesse insorgere in ordine al contratto tra l Amministrazione appaltante e la Ditta sarà di competenza della Autorità Giudiziaria Ordinaria del Foro di Palermo. Il Dirigente Dott. Li Vecchi 8

9 CITTA DI MONREALE AREA PROMOZIONE SOCIALE E TERRITORIALE Modello Gestionale progetto Home Care Premium 2012 FOGLIO DI CALCOLO DI SPESA RAPPORTO DI LAVORO CONTRATTI COLLETTIVI TRATTAMENTO ECONOMICO NORMATIVO PER I DIPENDENTI DALLE COOPERATIVE SOCIALI Aggiornato al 2012 UNITA QUALIFICA COSTO ORARIO MONTE ORE COSTO DEL PERSONALE 2 Assistenti sociali 20, ,40 1 Psicologo 21, ,00 1 Mediatore Culturale 18, ,00 1 Esperto Informatico 18, ,00 1 Amministrativo 16, ,00 Totale personale ,40 ONERI di gestione e di organizzazione 9.000,00 I.V.A. 4% 4.050,00 TOTALE ,41 A carico del progetto da rendicontare con fatture o scontrini fiscali per acquisto di: strumenti informatici, materiale di cancelleria arredo per gli sportelli e quant altro può essere utile per gli sportelli di informazione - compreso IVA ,59 Carburante e utilizzo autovettura 7.000,00 Spese di viaggio per gli operatori 2.500,00 Costi di pubblicizzazione e divulgazione del progetto e dei temi relativi alla non autosufficienza ( sanitari, alimentari, tecnologici e riabilitativi) ,00 COSTO COMPLESSIVO DEL PROGETTO ,00 9

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

C I T T A D I T A O R M I N A

C I T T A D I T A O R M I N A C I T T A D I T A O R M I N A PROVINCIA DI MESSINA Servizio di Solidarieta Sociale Oggetto: CONTRATTO PER I SERVIZI DI AIUTO DOMESTICO DISABILI GRAVI ASSISTENZA IGIENICO PERSONALE L anno duemila il giorno

Dettagli

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente CONVENZIONE Attività di ballo e ginnastica presso i Centri Anziani del Municipio 18 CIG n. 5110477308 Il giorno. del mese di. dell anno 2013 presso la sede del Servizio Sociale del Municipio 18 Roma Aurelio,

Dettagli

DISTRETTO SOCIO SANITARIO D32 Comune capo-fila TAORMINA

DISTRETTO SOCIO SANITARIO D32 Comune capo-fila TAORMINA DISTRETTO SOCIO SANITARIO D32 Comune capo-fila TAORMINA CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PIANI INDIVIDUALIZZATI DISABILI GRAVI Art.1 Oggetto del Capitolato La disgregazione e frammentazione territoriale,

Dettagli

BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE. Tra

BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE. Tra BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Tra La (P.A..)...in persona del...pro tempore, Sig... nato a...e residente in...qui di seguito denominato Ente affidante. e l impresa...in

Dettagli

Rio Marina AVVISO PUBBLICO

Rio Marina AVVISO PUBBLICO Rio Marina Comune elbano AVVISO PUBBLICO OGGETTO : Avviso di gara di licitazione privata per l affidamento del servizio di assistenza domiciliare agli anziani non autosufficienti. Si rende noto che con

Dettagli

DISTRETTO SOCIO SANITARIO 13 COMUNE CAPOFILA: CALTAGIRONE

DISTRETTO SOCIO SANITARIO 13 COMUNE CAPOFILA: CALTAGIRONE DISTRETTO SOCIO SANITARIO 13 COMUNE CAPOFILA: CALTAGIRONE Comuni del Distretto Caltagirone, Grammichele, Licodia Eubea, Mazzarrone, Mineo, Mirabella Imbaccari, San Cono, San Michele di Ganzaria, Vizzini;

Dettagli

Regolamento Comunale per inserimento lavorativo soggetti svantaggiati (Approvato con Delibera Consiglio Comunale n 3 del 15/01/08)

Regolamento Comunale per inserimento lavorativo soggetti svantaggiati (Approvato con Delibera Consiglio Comunale n 3 del 15/01/08) Regolamento Comunale per inserimento lavorativo soggetti svantaggiati (Approvato con Delibera Consiglio Comunale n 3 del 15/01/08) Art. 1 Strumenti per la realizzazione degli inserimenti lavorativi. Nell

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Servizio di Consulenza ed Assistenza Assicurativa (brokeraggio)

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Servizio di Consulenza ed Assistenza Assicurativa (brokeraggio) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Servizio di Consulenza ed Assistenza Assicurativa (brokeraggio) Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio di consulenza ed assistenza

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 INDICE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CONDIZIONI DI ESECUZIONE ART.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 COMUNE DI CREMONA Settore Economato CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 INDICE 1 ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

cooperativa sociale... per la fornitura dei servizi culturali (distribuzione, prestito e assistenza al pubblico) per le sedi del Servizio;

cooperativa sociale... per la fornitura dei servizi culturali (distribuzione, prestito e assistenza al pubblico) per le sedi del Servizio; ALLEGATO A SCHEMA DI CONVENZIONE OGGETTO: Convenzione tra Il Comune di Trieste Servizio Biblioteche Civiche e la cooperativa sociale.... per la fornitura dei servizi culturali (distribuzione, prestito

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO DIURNO SOCIO-FORMATIVO E RICREATIVO PER SOGGETTI DISABILI ADULTI

CAPITOLATO SPECIALE AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO DIURNO SOCIO-FORMATIVO E RICREATIVO PER SOGGETTI DISABILI ADULTI CAPITOLATO SPECIALE AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO DIURNO SOCIO-FORMATIVO E RICREATIVO PER SOGGETTI DISABILI ADULTI ART. 1 - Oggetto dell appalto Il presente Capitolato ha per oggetto l affidamento in

Dettagli

C I T T A D I T A O R M I N A PROVINCIA DI MESSINA Servizio di Solidarieta Sociale

C I T T A D I T A O R M I N A PROVINCIA DI MESSINA Servizio di Solidarieta Sociale C I T T A D I T A O R M I N A PROVINCIA DI MESSINA Servizio di Solidarieta Sociale CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI AIUTO DOMESTICO DISABILI GRAVI ASSISTENZA IGIENICO PERSONALE DISABILI GRAVI Art.1

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

COMUNE DI LANCIANO ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA Servizi Socio-Assistenziali AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI LANCIANO ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA Servizi Socio-Assistenziali AVVISO PUBBLICO Home Care Premium 2012 Comune di Lanciano COMUNE DI LANCIANO ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA Servizi Socio-Assistenziali AVVISO PUBBLICO PER L ISTITUZIONE DI

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO

SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO Città di Morcone (BN) SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO Tel. 0824 955440 - Fax 0824 957145 - E mail: responsabileeconomico@comune.morcone.bn.it CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RECUPERO

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS PROVINCIA DI CAGLIARI P.zza Cellarium, 1 - c.a.p. 09047 - tel. 070/8592349 fax 070/8592308

COMUNE DI SELARGIUS PROVINCIA DI CAGLIARI P.zza Cellarium, 1 - c.a.p. 09047 - tel. 070/8592349 fax 070/8592308 COMUNE DI SELARGIUS PROVINCIA DI CAGLIARI P.zza Cellarium, 1 - c.a.p. 09047 - tel. 070/8592349 fax 070/8592308 Area A2 - Socio Assistenziale CAPITOLATO SPECIALE Art. 1 OGGETTO Costituisce oggetto del presente

Dettagli

(VEDI ART. 29 DEL REGOLAMENTO SULL ATTIVITA CONTRATTUALE CC. N. 20/2011)

(VEDI ART. 29 DEL REGOLAMENTO SULL ATTIVITA CONTRATTUALE CC. N. 20/2011) REGOLAMENTO SULLA COOPERAZIONE SOCIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE C.C. N. 123 DEL 8 OTTOBRE 2001 (VEDI ART. 29 DEL REGOLAMENTO SULL ATTIVITA CONTRATTUALE CC. N. 20/2011) ART. 1 - OGGETTO Il presente regolamento

Dettagli

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n.

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n. C O N V E N Z I O N E PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA NON SANITARIA AGLI OSPITI DELLA STRUTTURA RESIDENZIALE A BASSA INTENSITA ASSISTENZIALE PER PAZIENTI PSICHIATRICI DEL 2 DISTRETTO DELLA

Dettagli

DETERMINAZIONE COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA SOCIO-CULTURALE C O P I A

DETERMINAZIONE COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA SOCIO-CULTURALE C O P I A COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA SOCIO-CULTURALE SERVIZIO: DETERMINAZIONE C O P I A N. 647 13 luglio 2015 OGGETTO: PLUS 21 Progetto Home Care Premium 2014. Prestazioni integrative

Dettagli

FAC SIMILE da non allegare alla domanda di adesione. La Convenzione verrà successivamente trasmessa in duplice copia per la sottoscrizione

FAC SIMILE da non allegare alla domanda di adesione. La Convenzione verrà successivamente trasmessa in duplice copia per la sottoscrizione CONVENZIONE PER L ATTIVITÀ DI COMPILAZIONE, GESTIONE DELLE DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE UNICHE E TRASMISSIONE DELLE ATTESTAZIONI ISEE/ISEEU (AI SENSI DEL D.LGS. 109/98 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI ED INTEGRAZIONI)

Dettagli

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale BANDO DI GARA APERTA PER L AFFIDAMENTO FORNITURA E POSA IN OPERA DI SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE - CIG 39689354C5 - ENTE APPALTANTE Comune di Nettuno, Viale Giacomo Matteotti n 37 00048 Nettuno

Dettagli

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1(

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( )2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( ART.1 OGGETTO Il presente appalto ha ad oggetto il servizio di somministrazione di lavoratori a termine,

Dettagli

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato Allegato A) COMUNE DI CREMONA Settore Economato Capitolato speciale d oneri relativo a: FORNITURA CON CONSEGNE RIPARTITE DI CARTA NATURALE E RICICLATA PER LE FOTOCOPIATRICI DEGLI UFFICI COMUNALI ANNO 2014

Dettagli

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Art. 1 oggetto Il presente regolamento disciplina la concessione dei rimborsi e dei contributi alle associazioni di volontariato di protezione civile. Art. 2 riferimenti normativi Legge Regionale 12 giugno

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

Ministero Istruzione Università e Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale

Ministero Istruzione Università e Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale Prot. n. 4346/A77 Bologna, 12/05/2015 BANDO PER CONFERIMENTO DI INCARICO QUALE RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) AI SENSI DEL TESTO UNICO SULLA SICUREZZA - D.LGS. n. 81 del 09.04.2008

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE N. 6 (COMUNI DI MOLA DI BARI RUTIGLIANO NOICATTARO) UFFICIO DI PIANO

AMBITO TERRITORIALE N. 6 (COMUNI DI MOLA DI BARI RUTIGLIANO NOICATTARO) UFFICIO DI PIANO COMUNE DI NOICÀTTARO (Provincia di Bari) C.A.P. 70016 Tel. 080.4781313 Fax 080.4781298 C.F./P.Iva 05165930727 AMBITO TERRITORIALE N. 6 (COMUNI DI MOLA DI BARI RUTIGLIANO NOICATTARO) UFFICIO DI PIANO AVVISO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE.

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE. CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'AFFIDAMENTO AREA DIVERSABILI TRASPORTO SOCIALE AI CENTRI DI RIABILITAZIONE. Art. l - PRINCIPI GENERALI Il presente capitolato ha per oggetto la gestione del servizio

Dettagli

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 BANDO DI GARA NOLEGGIO FOTOCOPIATRICI Alle ditte RCO - l.bassotti@rcoonline.it Vema Copy info@vemacopy.it BASCO BAZAR info@basco-bazar2.it FASTREND

Dettagli

TRA LE PARTI PREMESSO

TRA LE PARTI PREMESSO CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA COOPERATIVA SOCIALE CASA BIANCA DELLA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI INSERIMENTO-REINSERIMENTO LAVORATIVO, DI AFFIANCAMENTO E SUPPORTO EDUCATIVO A FAVORE DI UTENTI SEGUITI

Dettagli

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n.

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n. C O N V E N Z I O N E PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA NON SANITARIA AGLI OSPITI DELLE STRUTTURE RESIDENZIALI A BASSA INTENSITA ASSISTENZIALE PER PAZIENTI PSICHIATRICI DEL 1 DISTRETTO DELLA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PREMESSA

AVVISO PUBBLICO PREMESSA AVVISO PUBBLICO Per la selezione di fornitori di prestazioni integrative a valere sul Progetto Home Care Premium 2014 per NON AUTOSUFFICIENTI INPS Ex Gestione INPDAP. PREMESSA Il Comune di Narni, con D.G.C.

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

ALLEGATO 1 FAC - SIMILE DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ISCRIZIONE ALLA CAMERA DI COMMERCIO

ALLEGATO 1 FAC - SIMILE DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ISCRIZIONE ALLA CAMERA DI COMMERCIO ALLEGATO 1 FAC - SIMILE DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ISCRIZIONE ALLA CAMERA DI COMMERCIO e OTTEMPERANZA ADEMPIMENTI REG.CE 852/2004. OGGETTO: Spett.le Comune di Piaggine Piazza Umberto I 84065 Piaggine

Dettagli

IL PRESENTE REGOLAMENTO È STATO DELIBERATO DAL CONSIGLIO COMUNALE NELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 30/11/2010 N. 67

IL PRESENTE REGOLAMENTO È STATO DELIBERATO DAL CONSIGLIO COMUNALE NELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 30/11/2010 N. 67 REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO A COOPERATIVE SOCIALI DI SERVIZI CHE PREVEDONO L INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE SVANTAGGIATE DI IMPORTO INFERIORE ALLE SOMME STABILITE DALLE DIRETTIVE COMUNITARIE IL PRESENTE

Dettagli

DISTRETTO SOCIO SANITARIO D32

DISTRETTO SOCIO SANITARIO D32 DISTRETTO SOCIO SANITARIO D32 CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO DEL PROGETTO MOBILITA SOCIALE Art.1 Oggetto del Capitolato Il progetto di mobilità sociale è uno strumento necessario per poter superare l estrema

Dettagli

Home Care Premium. perché non c è posto migliore della tua casa HOME CARE PREMIUM 2012:PROGETTO SPERIMENTALE E INNOVATIVO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

Home Care Premium. perché non c è posto migliore della tua casa HOME CARE PREMIUM 2012:PROGETTO SPERIMENTALE E INNOVATIVO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Home Care Premium perché non c è posto migliore della tua casa Assistenza Domiciliare Inps Gestione Dipendenti Pubblici HOME CARE PREMIUM 2012:PROGETTO SPERIMENTALE E INNOVATIVO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

Dettagli

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo LOTTO N. 12 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO ALUNNI PER VISITE FUORI COMUNE. IMPORTO DISPONIBILE 27.272,72 oltre IVA (10%) ART. 1) OGGETTO DEL SERVIZIO, DESCRIZIONE

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 00231/019 Servizio Vigilanza, Sicurezza, SFEP e Servizi Sociali

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 00231/019 Servizio Vigilanza, Sicurezza, SFEP e Servizi Sociali Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 00231/019 Servizio Vigilanza, Sicurezza, SFEP e Servizi Sociali CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 8 approvata

Dettagli

Avviso Pubblico dell Inps- Gestione ex Inpdap Progetto Home Care Premium 2012 AVVISO PUBBLICO

Avviso Pubblico dell Inps- Gestione ex Inpdap Progetto Home Care Premium 2012 AVVISO PUBBLICO PLUS Distretto Socio-Sanitario di Iglesias ( Comuni di Buggerru, Domusnovas, Fluminimaggiore, Gonnesa, Iglesias, Musei, Villamassargia). Avviso Pubblico dell Inps- Gestione ex Inpdap Progetto Home Care

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI DEL COROS

UNIONE DEI COMUNI DEL COROS UNIONE DEI COMUNI DEL COROS Unione di Comuni costituita ai sensi dell art.32 del D.Lgs n 267/2000 e dell art.3 e 4 della L.R.n 12/2008 tra i Comuni di Cargeghe, Codrongianos, Florinas, Ittiri, Muros, Olmedo,

Dettagli

Presidenza della Regione Siciliana Rep. n. REPUBBLICA ITALIANA. Contratto di appalto. L anno il giorno del mese di nella sede del Dipartimento

Presidenza della Regione Siciliana Rep. n. REPUBBLICA ITALIANA. Contratto di appalto. L anno il giorno del mese di nella sede del Dipartimento Presidenza della Regione Siciliana Rep. n. REPUBBLICA ITALIANA Contratto di appalto L anno il giorno del mese di nella sede del Dipartimento Regionale della Programmazione della Presidenza della Regione

Dettagli

IL PRESIDENTE. l assenza di personale interno in possesso dei requisiti richiesti o disponibile all incarico; RENDE NOTO

IL PRESIDENTE. l assenza di personale interno in possesso dei requisiti richiesti o disponibile all incarico; RENDE NOTO Prot. n. 4789/C17 Trieste, 24 novembre 2014 CIG: ZF011DE020 BANDO PER CONFERIMENTO DI INCARICO QUALE RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) AI SENSI DEL TESTO UNICO SULLA SICUREZZA

Dettagli

CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (Art. 10 L.R. n. 23/2006) tra

CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (Art. 10 L.R. n. 23/2006) tra CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (Art. 10 L.R. n. 23/2006) L anno 2011, il giorno., del mese di tra l Amministrazione Comunale di Cavarzere, con sede legale in Cavarzere

Dettagli

VISTI. gli articoli 1, 2, 4, 5, 8, 9 della Legge 381/91 e l articolo 11 della Legge Regionale 21/2003 PREMESSO

VISTI. gli articoli 1, 2, 4, 5, 8, 9 della Legge 381/91 e l articolo 11 della Legge Regionale 21/2003 PREMESSO SCHEMA DI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CREMONA E LA SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE L ARCA AI SENSI DELL ART. 5, COMMA 1, DELLA LEGGE 8 NOVEMBRE 1991, N. 381 (ESENTE DA BOLLO AI SENSI D.L. 4.12.1997 N. 460

Dettagli

Con l acquisto si avrà diritto a ricevere gratuitamente la newsletter Aggiornamenti ed Adempimenti

Con l acquisto si avrà diritto a ricevere gratuitamente la newsletter Aggiornamenti ed Adempimenti Spett.le OGGETTO: Offerta per elaborazione buste paga ed adempimenti mensili Come da Vs. gentile richiesta, siamo lieti di presentare l offerta per l espletamento delle attività in oggetto. Al fine di

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PER IL PERSONALE DIPENDENTE DELLA PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa CAPITOLATO D ONERI FORNITURA MATERIALI A PIE D OPERA, TRASPORTI e NOLI OGGETTO : Cantiere di lavoro n. 1001467/SR-18 (Circolare

Dettagli

ARSAGO SEPRIO - BESNATE - CARDANO AL CAMPO CASORATE SEMPIONE - FERNO GOLASECCA LONATE POZZOLO - SOMMA LOMBARDO - VIZZOLA TICINO

ARSAGO SEPRIO - BESNATE - CARDANO AL CAMPO CASORATE SEMPIONE - FERNO GOLASECCA LONATE POZZOLO - SOMMA LOMBARDO - VIZZOLA TICINO INTERVENTI PREVISTI DALLA DGR 740 DEL 27/09/2013 APPROVAZIONE DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE IN MATERIA DI GRAVI E GRAVISSIME DISABILITA DI CUI AL FONDO NAZIONALE PER LE NON AUTOSUFFICIENZE ANNO 2013

Dettagli

2. Le procedure di reclutamento, di cui al presente articolo, dovranno garantire oltre all adeguata pubblicità della selezione, l imparzialità nello

2. Le procedure di reclutamento, di cui al presente articolo, dovranno garantire oltre all adeguata pubblicità della selezione, l imparzialità nello REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE DI PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO A TEMPO DETERMINATO PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ CONNESSE A PROGRAMMI DI RICERCA E PER L ATTIVAZIONE DI INFRASTRUTTURE TECNICHE COMPLESSE

Dettagli

Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto

Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto SCHEMA di Contratto d'appalto tipo CONTRATTO D APPALTO TRA Il sig. nato a il e residente a C.F. in seguito denominato

Dettagli

COMUNE DI PISTOIA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE ATTIVITA INFORMATIVE E FORMATIVE DEL CENTRO INTERCULTURALE

COMUNE DI PISTOIA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE ATTIVITA INFORMATIVE E FORMATIVE DEL CENTRO INTERCULTURALE COMUNE DI PISTOIA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE ATTIVITA INFORMATIVE E FORMATIVE DEL CENTRO INTERCULTURALE ART. 1 - ATTIVITA DEL CENTRO INTERCULTURALE ED OGGETTO

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI COMUNE DI MUGNANO DEL CARDINALE (Provincia di Avellino) AMBITO TERRITORIALE A6 ISTITUZIONE SOCIALE BAIANESE VALLO di LAURO Organismo di gestione del Piano di zona sociale L.n. 328/00 Prot. n. 2576 del

Dettagli

CHIEDE. di partecipare alla gara informale per l affidamento dei servizi di cui all oggetto e a tal fine DICHIARA

CHIEDE. di partecipare alla gara informale per l affidamento dei servizi di cui all oggetto e a tal fine DICHIARA Modello A DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE Il/La sottoscritto/a (cognome)... (nome)... nato/a il... a... in qualità di...... della Ditta... con sede legale in... prov... CAP... Via... n.... P.

Dettagli

DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 49

DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 49 (All. A) DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 49 Carlentini Lentini Francofonte A.S.P. Siracusa Capofila ****************** AVVISO PUBBLICO SELEZIONE TRAMITE PROCEDURA COMPARATIVA PER TITOLI E COLLOQUIO PER IL CONFERIMENTO

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

TRA LE PARTI. E Affidatario: Cooperativa sociale... nella persona... nato a.. il... e residente in.. via n. Codice Fiscale...

TRA LE PARTI. E Affidatario: Cooperativa sociale... nella persona... nato a.. il... e residente in.. via n. Codice Fiscale... COMUNE DI DOLO Provincia di Venezia Settore Servizi Sociali 30031, Via Cairoli n.39 041.5121911 Fax 041.410665 www.provincia.venezia.it/comune.dolo e-mail comune.dolo@provincia.venezia.it P.IVA 00655760270

Dettagli

P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788

P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788 di COMUNE DI TORTORA P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788 tel. 0985-7660240-7660216 (ufficio tecnico) fax 0985-7660400

Dettagli

COMUNE DI MONTEROTONDO. Provincia di Roma CONTRATTO PER LA PRESTAZIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA

COMUNE DI MONTEROTONDO. Provincia di Roma CONTRATTO PER LA PRESTAZIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA COMUNE DI MONTEROTONDO Provincia di Roma CONTRATTO PER LA PRESTAZIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DISABILI GRAVI (L. n. 162/98) - CIG: ZAC09D725E Nell anno 2013 il giorno xx (xxxxx) del mese

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D OERI

CAPITOLATO SPECIALE D OERI CAPITOLATO SPECIALE D OERI AFFIDAMETO DEI SERVIZI DI ASSISTEZA IGIEICO-PERSOALE E ASSISTEZA PER L AUTOOMIA E LA COMUICAZIOE AGLI ALUI PP. HH. AO SCOLASTICO 2013/2014, ART. 1 - Oggetto dell appalto L appalto

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

REGISTRO DISTRETTUALE DEL VOLONTARIATO SOCIALE per la realizzazione nel Distretto Socio Sanitario D1 di Agrigento

REGISTRO DISTRETTUALE DEL VOLONTARIATO SOCIALE per la realizzazione nel Distretto Socio Sanitario D1 di Agrigento DISTRETTO SOCIO SANITARIO D1 Comune capofila AGRIGENTO Aragona Comitini Favara Joppolo Giancaxio - Porto Empedocle Raffadali Realmonte - Santa Elisabetta Sant Angelo Muxaro Siculiana Gestione ex Inpdap

Dettagli

CONVENZIONE PER L'INSERIMENTO TEMPORANEO DI LAVORATORI DISABILI (ART. 12 ) - N

CONVENZIONE PER L'INSERIMENTO TEMPORANEO DI LAVORATORI DISABILI (ART. 12 ) - N Servizio per il collocamento mirato - L.68/99 Repertorio N Fascicolo N Legge 12 marzo 1999 - N. 68 "Norme per il diritto al lavoro dei disabili" CONVENZIONE PER L'INSERIMENTO TEMPORANEO DI LAVORATORI DISABILI

Dettagli

Con l acquisto di uno qualsiasi dei raggruppamenti si avrà diritto a ricevere gratuitamente la newsletter Aggiornamenti ed Adempimenti

Con l acquisto di uno qualsiasi dei raggruppamenti si avrà diritto a ricevere gratuitamente la newsletter Aggiornamenti ed Adempimenti Spett.le OGGETTO: Offerta per elaborazione buste paga ed adempimenti mensili Come da Vs. gentile richiesta, siamo lieti di presentare l offerta per l espletamento delle attività in oggetto. Al fine di

Dettagli

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS NATURALE NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 Premessa: Brescia Trasporti S.p.A. intende istituire un proprio sistema di qualificazione al fine di selezionare operatori

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

AZIENDA SERVIZI MUNICIPALI RIETI SPA. Sede legale : Via Tancia, 23 02100 Rieti (Italia) Cod. fisc. - P. IVA R. Imprese 00852040575

AZIENDA SERVIZI MUNICIPALI RIETI SPA. Sede legale : Via Tancia, 23 02100 Rieti (Italia) Cod. fisc. - P. IVA R. Imprese 00852040575 AZIENDA SERVIZI MUNICIPALI RIETI SPA Sede legale : Via Tancia, 23 02100 Rieti (Italia) Cod. fisc. - P. IVA R. Imprese 00852040575 SCHEMA di CONTRATTO PER LA FORNITURA DI N..AUTOBUS LOTTO..N..AUTOBUS LOTTO.

Dettagli

COMUNE DI PALESTRINA

COMUNE DI PALESTRINA COMUNE DI PALESTRINA CAPITOLATO SPECIALE DI ONERI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA AI PORTATORI DI HANDICAP PRESSO LE SCUOLE DELL OBBLIGO NONCHE ASSISTENZA DOMICILIARE HANDICAPPATI E ANZIANI PRE SCUOLA E

Dettagli

COMUNE DI MARRADI PROVINCIA DI FIRENZE

COMUNE DI MARRADI PROVINCIA DI FIRENZE COMUNE DI MARRADI PROVINCIA DI FIRENZE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO PER IL SERVIZIO DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE DEL COMUNE DI MARRADI. VISTE le seguenti

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE per l affidamento del Progetto Attività Motoria in acqua, Ginnastica Dolce e Posturale per Anziani

SCHEMA DI CONVENZIONE per l affidamento del Progetto Attività Motoria in acqua, Ginnastica Dolce e Posturale per Anziani Municipio Roma XIV Monte Mario U.O. Servizi Sociali ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONVENZIONE per l affidamento del Progetto Attività Motoria in acqua, Ginnastica Dolce e Posturale per Anziani Art. 1 Oggetto dell

Dettagli

Partecipazione alla selezione La domanda dovrà essere corredata da curriculum vitae redatto sottoforma di autocertificazione

Partecipazione alla selezione La domanda dovrà essere corredata da curriculum vitae redatto sottoforma di autocertificazione AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PSICOLOGO PER IL SERVIZIO SOCIALE DI BASE ED IL SERVIZIO TUTELA MINORI E FAMIGLIA (MINORI SOGGETTI A

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI 1 SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI Codice CIG L anno duemila, il giorno del mese di nella sede della Casa per Anziani Umberto I - Piazza della Motta

Dettagli

IPAB ISTITUTI FEMMINILI RIUNITI PROVVIDENZA E S. MARIA DEL LUME DISCIPLINARE D INCARICO PROFESSIONALE PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA DI

IPAB ISTITUTI FEMMINILI RIUNITI PROVVIDENZA E S. MARIA DEL LUME DISCIPLINARE D INCARICO PROFESSIONALE PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA DI IPAB ISTITUTI FEMMINILI RIUNITI PROVVIDENZA E S. MARIA DEL LUME DISCIPLINARE D INCARICO PROFESSIONALE PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA DI Infermiere Professionale. NELLA FORMA LIBERO-PROFESSIONALE CON

Dettagli

Liceo Scientifico e Linguistico Orazio Tedone Via Alessandro Volta, 13

Liceo Scientifico e Linguistico Orazio Tedone Via Alessandro Volta, 13 Liceo Scientifico e Linguistico Orazio Tedone Via Alessandro Volta, 13 70037 RUVO DI PUGLIA (BA) C.F. 80017660723 Codice M.I.U.R. BAPS09000R Tel./Fax: 080/3601414-080/3601415 e.mail: baps09000r@istruzione.it

Dettagli

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA AVVISO ESPLORATIVO Oggetto: Fornitura di energia elettrica e servizi connessi per sessantacinque utenze intestate all EFS. - Importo complessivo annuo stimato 37.000,00 oltre iva di legge. - Procedura

Dettagli

Home Care Premium. perché non c è posto migliore della tua casa HOME CARE PREMIUM 2012:PROGETTO SPERIMENTALE E INNOVATIVO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

Home Care Premium. perché non c è posto migliore della tua casa HOME CARE PREMIUM 2012:PROGETTO SPERIMENTALE E INNOVATIVO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Home Care Premium perché non c è posto migliore della tua casa Assistenza Domiciliare Inps Gestione Dipendenti Pubblici HOME CARE PREMIUM 2012:PROGETTO SPERIMENTALE E INNOVATIVO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE

SCHEMA DI CONVENZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE NUMERO GARA 2367978 CIG 229069989B CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI RIMINI E.. PER L AFFIDAMENTO IN ECONOMIA DEL SERVIZIO DI STAMPA DI MATERIALE A FAVORE DEI SERVIZI ED ISTITUZIONI FACENTI

Dettagli

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA Presidio Ospedaliero Nord S.MARIA GORETTI DI LATINA SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA RM 1,5 T, L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO AL V.M.

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO AL V.M. Alla Ditta RACCOMANDATA A.R. OGGETTO: procedura negoziata per il servizio di archiviazione cartacea e gestione Documentale. Cod. Ditta è invitata a partecipare alla gara ufficiosa, ai sensi del Codice

Dettagli

COMUNE DI CANEGRATE. (Provincia di Milano) CONVENZIONE TRA COMUNE DI CANEGRATE SOCIALE DI TIPO B AI SENSI DELL ART.5 DELLA LEGGE 8

COMUNE DI CANEGRATE. (Provincia di Milano) CONVENZIONE TRA COMUNE DI CANEGRATE SOCIALE DI TIPO B AI SENSI DELL ART.5 DELLA LEGGE 8 Rep. N. COMUNE DI CANEGRATE (Provincia di Milano) CONVENZIONE TRA COMUNE DI CANEGRATE E COOPERATIVA SOCIALE DI TIPO B AI SENSI DELL ART.5 DELLA LEGGE 8 NOVEMBRE 1991 N 381 E S.M.I., PER IL SERVIZIO DI

Dettagli

ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- ---

ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- --- ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- --- Avviso di selezione per l affidamento a Cooperative Sociali di tipo B ex L.R. n 85/94 del Servizio di pulizia e sanificazione degli ambienti.

Dettagli

BANDO DI GARA SERVIZIO DI PULIZIE PROCEDURA APERTA CRITERIO OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA

BANDO DI GARA SERVIZIO DI PULIZIE PROCEDURA APERTA CRITERIO OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA BANDO DI GARA SERVIZIO DI PULIZIE PROCEDURA APERTA CRITERIO OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale V Serie Speciale il 05.03.2012 numero 27 Contratti Pubblici con codice

Dettagli

BANDO A SPORTELLO (DAL 16.03.2015 AL 30.10.2015 O FINO AD ESAURIMENTO FONDI)

BANDO A SPORTELLO (DAL 16.03.2015 AL 30.10.2015 O FINO AD ESAURIMENTO FONDI) INTERVENTI PREVISTI DALLA DGR 2883 DEL 12/12/2014 PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE IN MATERIA DI GRAVI DISABILITA E NON AUTOSUFFICIENZA DI CUI AL FONDO NAZIONALE PER LE NON AUTOSUFFICIENZE ANNO 2014. ULTERIORI

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi. CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.it 1. E indetta asta pubblica secondo il criterio dell offerta economicamente

Dettagli

COMUNE DI PALERMO AREA DELLA SCUOLA UFFICIO ASSISTENZA SCOLASTICA U.O. Affari Generali

COMUNE DI PALERMO AREA DELLA SCUOLA UFFICIO ASSISTENZA SCOLASTICA U.O. Affari Generali COMUNE DI PALERMO AREA DELLA SCUOLA UFFICIO ASSISTENZA SCOLASTICA U.O. Affari Generali CAPITOLATO D ONERI Il presente documento disciplina le modalità per la predisposizione dell offerta. Art. 1 Oggetto

Dettagli

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA PER

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA PER AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA Azienda Unità Sanitaria Locale Latina con sede legale in V.le P.L. Nervi Centro Direzionale Latinafiori/torre G2 04100 Latina codice fiscale

Dettagli

ALLEGATO 5 Schema di Contratto

ALLEGATO 5 Schema di Contratto ALLEGATO 5 Schema di Contratto Allegato 5: Schema di contratto Pag. 1 SCHEMA DI CONTRATTO GARA A PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. N. 163/06, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO

COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO Via Cagliari, 18-09020 Las Plassas tel. 070/9364006 fax 070/9364606 Email: utc.lasplassas@gmail.com Prot. 1515 Las Plassas, 16 Maggio

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO Oggetto: Affidamento del servizio di ritiro e recapito diretto della corrispondenza comunale nell ambito del Comune. FOGLIO PATTI E CONDIZIONI Art. 1 OGGETTO DELL'APPALTO L'appalto ha per oggetto: -il

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Città di Marigliano Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE SETTORE III RESPONSABILE DEL SETTORE III: ing. A. Ciccarelli Registro Generale n. 1689 del 29.12.2014 Registro Settore n. 25

Dettagli

CITTA DI PALAGONIA Provincia di Catania

CITTA DI PALAGONIA Provincia di Catania CITTA DI PALAGONIA Provincia di Catania DISTRETTO SOCIO SANITARIO D20 (PALAGONIA, SCORDIA, MILITELLO V.C., RADDUSA, RAMACCA, CASTEL DI IUDICA) Prot. n. 21087 del 20.12.2013 P.A.C - PIANO DI AZIONE COESIONE

Dettagli

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto SETTORE AFFARI GENERALI UFFICIO CONTRATTI ED APPALTI PROT. N. 15139 Racc. A MANO Spett.le Ditta Oggetto: Gara per l affidamento dell appalto per i lavaggi media e piccola cilindrata,parco veicoli a motore

Dettagli

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI AGRIGENTO Settore III - Servizi Socio-assistenziali la nostra civiltà contro il pizzo e l usura CAPITOLATO D ONERI Relativo all affidamento del servizio di assistenza igienico-personale ai soggetti

Dettagli

COMUNE DI SANLURI PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO. Via Carlo Felice n.201 - telefono 070/93831 - telefax 070/9383226 SERVIZIO SOCIO CULTURALE

COMUNE DI SANLURI PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO. Via Carlo Felice n.201 - telefono 070/93831 - telefax 070/9383226 SERVIZIO SOCIO CULTURALE COMUNE DI SANLURI PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO Via Carlo Felice n.201 - telefono 070/93831 - telefax 070/9383226 SERVIZIO SOCIO CULTURALE UFFICIO SERVIZI SOCIALI Registro Generale Determinazioni n. 1669

Dettagli