Denti in salute Informazioni e consigli per la prevenzione della carie dentale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Denti in salute Informazioni e consigli per la prevenzione della carie dentale"

Transcript

1 AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA Ufficio Educazione Sanitaria Via dei Toscani, MANTOVA fax Denti in salute Informazioni e consigli per la prevenzione della carie dentale Mantova, agosto 2005

2 Indice Introduzione Impariamo come sono fatti i denti Cos è la carie Come prevenire la carie Impariamo a lavarci i denti... 7 Abitudini alimentari sane... 8 Il fluoro Il controllo periodico dei denti Per saperne di più Il presente fascicolo è stato curato da Maria Cristina Baratta* Lorenzo Tartarotti* Fiorella Talassi** * Ufficio Educazione Sanitaria ** Servizio Medicina Preventiva nelle Comunità 2

3 Introduzione La carie dentale non è forse tra le malattie più gravi tra quelle che colpiscono l uomo, ma è di certo la malattia più diffusa nel mondo. La sua frequenza varia da paese a paese, in rapporto a diversi fattori di natura etnici, ambientali, alimentari, ecc..: si può tuttavia affermare che nessuna popolazione ne è al riparo. Essa rappresenta l infezione cronica più comune in età pediatrica negli Stati Uniti, con una prevalenza di oltre il 40% all età di 6 anni e di oltre l 85% all età di 17 anni. Per quanto riguarda l Italia, il Ministero della Sanità nel 1986 ha divulgato i risultati di una indagine campionaria da cui emergeva come nel nostro paese fossero colpiti dalla carie il 71,8% dei bambini all età di sette anni, l 85,2% dei quattordicenni ed oltre il 97% della popolazione adulta. In passato, dunque, quando la dieta dei nostri avi era molto più povera, la carie era assai meno diffusa rispetto ad oggi. Ciò ovviamente non significa che essa fosse del tutto assente: segni di carie sono stati rilevati persino nelle mummie egizie ed addirittura sui denti (ormai fossili) dell uomo di Neanderthal, un antico progenitore dell uomo attuale definitivamente scomparso da circa trentacinquemila anni. Nei codici fatti incidere su pietra dal re babilonese Hammurabi (2.250 a.c.) già si trovano consigli per lenire il dolore provocato dalla carie. Gli Etruschi, rinomati in tutto il mondo allora conosciuto per la loro abilità nel lavorare qualsiasi metallo (ma specialmente l'oro ed il rame), ci hanno lasciato reperti di protesi dentarie di fattura talmente sofisticata da stupire anche i moderni odontotecnici e dentisti. Ed anche i modi di prevenire la carie e di garantire l igiene orale rappresentano un argomento dibattuto ormai da secoli un po in tutte le civiltà. Documenti cinesi del XVI secolo, ad esempio, testimoniano già di uno spazzolino fatto con setole vere, disposte ad angolo retto rispetto al manico. Il filosofo greco Aristotele consigliava ad Alessandro Magno, suo illustre discepolo: «non appena alzato, devi lavarti le mani, la bocca, il naso e gli occhi. Dopo di ciò lavati i denti con una pezzuola di lino un po ruvida». Anche i Romani, inoltre, si pulivano e poi lucidavano i denti con una pezza di stoffa, che pare fosse più morbida. Un testo Indù del I secolo d. C. documenta poi un terzo metodo di igiene dentaria, consigliando a tal fine la masticazione di alcuni legni e quindi l ingestione di foglie della pianta del pepe per eliminare l alito cattivo. Più o meno lo stesso sistema era usato dai Turchi, che masticavano speciali radici, mentre altri popoli preferivano ad esse alcune scorze aromatiche (l uso della salvia, ad esempio, era molto diffuso). 3

4 Impariamo come sono fatti i denti La bocca è una parte molto importante del nostro corpo. Ci serve per mangiare, per comunicare con gli altri ed ha un valore anche dal punto di vista estetico, perchè la bocca è spesso la prima cosa che notiamo in una persona. Ma soprattutto attraverso la bocca, ed in particolare per mezzo dei denti, possiamo tagliare, sminuzzare e triturare il cibo e mescolarlo alla saliva, ricca di sostanze utili alla digestione (enzimi), facendo così in modo che esso giunga nel nostro stomaco nelle condizioni ideali per poter essere più facilmente digerito. Poter mangiare cibi di varia consistenza vuol dire nutrirsi in modo equilibrato. I denti presenti nella nostra bocca sono diversi l uno dall altro ed ogni dente ha una propria precisa funzione: gli incisivi i canini i premolari i molari afferrano e strappano il lacerano il cibo cibo tagliano il cibo in piccoli pezzi frantumano il cibo e lo macinano I denti servono anche per poter parlare correttamente: senza denti non riusciremmo ad articolare correttamente circa la metà dei suoni del nostro alfabeto (come ad esempio le consonanti D F L N), rendendo quasi incomprensibile il discorso. Nel corso della vita ogni persona sviluppa due dentizioni: la prima è detta dentizione da latte (o decidua) mentre la seconda viene definita dentizione permanente. I denti da latte sono chiamati così per il loro colore bianco lattescente e perché compaiono in un età in cui il bambino si nutre ancora del latte materno. In realtà la formazione dei denti inizia sin dalla gravidanza, ed alla nascita tutti i dentini sono già formati all interno della mandibola e della mascella, anche se inizieranno a spuntare solo alcuni mesi più tardi. I denti da latte non servono solo per la masticazione. In prospettiva, servono anche a mantenere gli spazi per la successiva dentatura permanente. Sono chiamati anche «denti decidui» proprio perché destinati in seguito a cadere e ad essere sostituiti dai denti permanenti. I denti da latte iniziano a spuntare dalle gengive intorno al sesto mese di vita: questa è, tuttavia, una indicazione di massima, poiché in alcuni bambini questo momento può essere anticipato o posticipato di qualche mese. Di solito all età di due anni e mezzo la dentatura decidua è completa. Essa è formata complessivamente da 20 denti (otto incisivi, quattro canini ed otto molari). 4

5 I denti permanenti cominciano a spuntare intorno all età di sei anni. Nel periodo compreso tra i sei ed i dodici anni di età, ventotto denti permanenti (8 incisivi, 4 canini, 8 premolari e 8 molari) rimpiazzeranno gradualmente la precedente dentatura decidua. A questo punto mancano solo quattro denti (i terzi molari, detti anche «denti del giudizio») per completare la dentatura di un adulto con 32 denti. Essi in genere compaiono nel secondo decennio di vita o all inizio del terzo, anche se in qualche caso può accadere che i denti del giudizio non spuntino affatto per tutta la vita. Quando un dente permanente è pronto ad erompere, le radici del dente deciduo si riducono permettendogli di cadere spontaneamente. A questo punto il dente permanente ha spazio per muoversi verso il posto che deve occupare. I denti sono elementi duri, che hanno grandezza e forme diverse. Nell uomo i denti sono formati da una porzione visibile dall esterno (detta corona) e da una parte nascosta dalla gengiva (detta radice) che scende in profondità fino ad impiantarsi nell osso della mascella e della mandibola. I denti sono formati principalmente da una sostanza fortemente mineralizzata di colore giallastro detta dentina, costituita per circa il 70-80% da sali di fosfato e fluoruro di calcio. A livello della corona, cioè nella parte esterna visibile del dente, la dentina è rivestita dallo smalto, uno strato estremamente compatto di colore bianco, formato per oltre il 90% da sali minerali. La radice del dente, formata anch essa di dentina, è infissa in un apposito alloggiamento, detto alveolo osseo, presente nell osso della mandibola (per la dentatura inferiore) e della mascella (per la dentatura superiore). Al di sotto della dentina, nella parte più interna del dente, è racchiusa una cavità riempita da tessuto connettivo detto polpa. La polpa è attraversata da vasi sanguigni e da nervi che penetrano nella radice attraverso il canale radicolare. Cos è la carie Anche i denti si possono ammalare e le malattie della bocca sono numerose e dovute a cause diverse. La più diffusa e conosciuta è senza dubbio la carie dentaria. Essa consiste in una progressiva corrosione della superficie del dente, con la formazione di una cavità che piano piano penetra in profondità fino a raggiungere le zone più interne del dente (polpa). La carie è la patologia oggi più diffusa in assoluto fra la popolazione umana di tutto il nostro pianeta, anche se con andamenti diversi a seconda del grado di sviluppo delle nazioni prese in 5

6 esame. Essa, infatti, tende a colpire le diverse popolazioni in misura proporzionale al loro livello di ricchezza ed industrializzazione, poiché da ciò dipende anche la quantità di zuccheri presenti nel regime alimentare. Va tuttavia considerato che la sua diffusione torna ad attenuarsi proprio nelle nazioni più ricche in assoluto. Non esiste pieno consenso sulle cause di questo decremento della carie nei paesi industrializzati. Numerosi esperti ritengono che esso possa attribuirsi alla maggiore diffusione tra la popolazione dei paesi più ricchi di corrette abitudini di igiene orale e di appositi programmi di prevenzione (compresa la fluorazione delle acque negli acquedotti). La prevalenza della carie, di contro, va aumentando rapidamente nei Paesi in via di sviluppo, dove vive l 80% dei bambini del mondo. A determinare questo incremento, concorre probabilmente, l associazione tra lo stato di malnutrizione e la recente diffusione di cibi e bevande zuccherate (queste ultime di produzione industriale), insieme ad una inadeguata igiene orale. La carie dentaria non ha un unica causa. Perché essa si formi è necessaria l interazione tra diversi fattori. Anzitutto è necessario che, fra le diverse centinaia di specie di microbi che normalmente ospitiamo nella nostra bocca, siano presenti alcuni particolari tipi di batteri, i quali possono proliferare in misura maggiore o minore a seconda del tipo di cibi con cui ci nutriamo. In particolare la presenza di zucchero negli alimenti favorisce l aumento dell acidità all interno della bocca e con esso lo sviluppo dei batteri cariogeni. Questi ultimi sono in grado di sciogliere le sostanze minerali di cui è composta la superficie esterna del dente, iniziando così la sua lenta corrosione. La gravità dei sintomi della carie dipende, ovviamente, dallo stato di avanzamento di questo processo di corrosione del dente. Se il processo è nella fase iniziale il danno sarà solo superficiale e risulterà distrutta solamente la parte esterna del dente. In questo stadio la carie non dà alcun fastidio; tutt al più in alcuni casi si potrà avvertire una maggiore sensibilità del dente mangiando cibi molto caldi o molto freddi. A mano a mano che la carie penetra più in profondità all interno del dente, esso diventa sempre più sensibile e dolente. Quando la carie raggiunge la polpa dentaria, ricca di terminazioni nervose e vasi sanguigni, il dolore può divenire fortissimo: rimanendo scoperta, la polpa infatti viene a diretto contatto con germi, residui di cibo, sbalzi di temperatura ecc..., finendo con l infiammarsi ed infettarsi. 6

7 Come prevenire la carie E possibile contrastare l insorgenza della carie agendo su alcuni dei numerosi fattori che la favoriscono: in particolare attraverso quattro strumenti: la pulizia regolare dei denti, l acquisizione di corrette abitudini alimentari, l utilizzo del fluoro, il controllo periodico dei denti. Impariamo a lavarci i denti Una corretta igiene orale è di fondamentale importanza per evitare la formazione di carie e per la rimozione della placca batterica dalla superficie dei denti. In considerazione di ciò, la pulizia dei denti deve essere esercitata fin dalla prima infanzia e deve essere praticata per tutta la vita. L azione meccanica di pulizia esercitata dallo spazzolino e dal filo interdentale, usati regolarmente ed in modo appropriato, consente di conservare in modo sano denti e tessuti di sostegno. La cosa migliore è lavarsi i denti dopo ogni pasto per almeno due minuti. La pulizia va fatta con particolare cura la sera, in quanto durante la notte eventuali residui alimentari possono essere trasformati in acido dai batteri presenti nella placca. I denti vanno lavati tenendo la bocca semiaperta e pulendoli a gruppi di 2-3 per volta, sia sulla faccia anteriore del dente che su quella posteriore, in modo da togliere dappertutto gli eventuali residui alimentari. Il movimento dello spazzolino deve essere in senso verticale, andando dalla gengiva verso i denti. Bisogna pulire bene i solchi gengivali tra dente e dente, introducendovi le setole dello spazzolino e compiendo delle leggere vibrazioni. L azione dello spazzolino viene aiutata dal dentifricio che è composto da polvere abrasiva, acqua o glicerina, detergenti schiumogeni ed essenze profumate. Il fluoro è contenuto nella maggior parte dei dentifrici. Lo spazzolino da denti deve avere il manico diritto, una testina abbastanza piccola in modo da raggiungere facilmente ogni parte della bocca, e setole sintetiche. Le setole devono essere corte e rade, disposte a ciuffi, integre, di pari lunghezza e perfettamente dritte. Non appena perdono queste caratteristiche, quando cioè le setole appaiono piegate e deformate (in genere dopo due mesi circa di uso regolare), occorre sostituire lo spazzolino con uno nuovo. L uso del filo interdentale è un valido aiuto per la pulizia degli spazi esistenti tra un dente e l altro, inaccessibili allo spazzolino. Il filo interdentale si inserisce tra due denti, lo si spinge fino a toccare la gengiva, poi si tira verso l esterno facendolo aderire bene alla parete di uno dei denti. L azione di strofinamento esercitata stacca la placca batterica dal dente e un successivo risciacquo la eliminerà dalla bocca. La manovra va ripetuta due volte per ogni interstizio. 7

8 Ovviamente, ogni volta che cambiamo spazio interdentale, la parte di filo utilizzata deve essere sostituita con una pulita. Intorno ai anni il bambino, adeguatamente istruito dall odontoiatra, può incominciare ad usare il filo interdentale per pulire gli spazi tra dente e dente. Abitudini alimentari sane Come abbiamo già detto, lo sviluppo della carie dipende anche dalla quantità di zuccheri presenti nel nostro regime alimentare. Gli zuccheri (detti anche glucidi) forniscono il carburante al nostro organismo, che li utilizza in particolare per: - rifornire rapidamente di energia i muscoli quando si compie uno sforzo intenso, quando si corre, ecc..; - far lavorare il cuore, il cervello, il fegato, e altri organi; - riscaldare il corpo per mantenerlo ad una temperatura costante. Gli zuccheri che introduciamo nel nostro organismo attraverso il cibo si dividono in due sottofamiglie: gli zuccheri semplici e gli zuccheri complessi, quelli cioè formati dall unione di più zuccheri semplici. Zuccheri semplici sono: - il glucosio, il fruttosio e il galattosio, che si trovano nella frutta e nel miele; - il saccarosio, che è il comune zucchero da tavola; - il maltosio, che è lo zucchero dell orzo; - il lattosio, che deve il suo nome al fatto che si trova nel latte. Zuccheri complessi sono: - l amido, che si trova nei semi vegetali e nei tuberi. Di amido sono ricchi i legumi, le castagne, le patate, i cereali e i loro derivati, cioè il pane, la polenta, ecc - le cellulose, che compongono la fibra vegetale: si trovano nelle foglie, nei fusti delle piante, nei semi, nella frutta. - il glicogeno, che è l unico zucchero di origine animale, e viene prodotto anche dal nostro fegato. Sono gli zuccheri semplici quelli che rivestono un ruolo fondamentale nella formazione della carie. Essi infatti fermentano, cioè vengono trasformati in acidi da alcuni tipi di batteri normalmente presenti nel cavo orale, producendo così un innalzamento del livello di acidità della bocca, generalmente neutro. La superficie dello smalto dei denti, che è composta principalmente di sali minerali, in ambiente acido comincia lentamente a sciogliersi. Va ricordato che il rapporto esistente fra quantità di zucchero ingerito e potenzialità cariogena non è proporzionalmente diretto: ciò che conta è la frequenza con cui si fa consumo di zuccheri. Ogni volta che ci nutriamo di alimenti che contengono zuccheri si determina un repentino innalzamento del livello di acidità presente nella bocca, acidità che permane per circa mezz ora. 8

9 Molto importante è anche la consistenza degli alimenti zuccherini ingeriti. Infatti, risultano maggiormente dannosi gli alimenti molto viscosi (appicicaticci), come marmellata, miele, caramelle o cioccolato, i cui residui aderiscono ai denti, aumentando così il tempo della loro permanenza nel cavo orale. Vi sono alcuni alimenti, invece, che contribuiscono a contrastare la formazione della carie: ad esempio i cibi integrali (cereali e derivati) e quelli ricchi di fibra (frutta, verdura, germogli, legumi e semi): oltre a non attaccarsi ai denti, esercitano anche un azione abrasiva che libera la superficie del dente dai residui dei cibi più molli e dalla placca eventualmente accumulata. Questi alimenti, oltre ad essere più ricchi di minerali, in genere richiedono anche una masticazione più prolungata e quindi favoriscono una salivazione maggiore. La saliva, infatti, svolge un azione positiva neutralizzando gli acidi, fornendo i minerali per la remineralizzazione e contribuendo a pulire più velocemente la bocca dal cibo. Il fluoro Il fluoro è una sostanza in grado di aumentare la resistenza dei denti all attacco della carie. Esso infatti si incorpora nello smalto rinforzandone la struttura, inibisce la trasformazione degli zuccheri in acidi, riduce la solubilità dello smalto e ne facilita la remineralizzazione. Il fluoro è un minerale largamente diffuso in natura. Può essere assunto attraverso l acqua potabile, ma si trova anche nel the e nel pesce azzurro, nel latte, nelle uova, negli spinaci e nelle mele. Il fabbisogno di un adulto è di circa un milligrammo di fluoro al giorno. Ma in realtà la quantità di fluoro che riusciamo a ricavare dagli alimenti è molto più bassa: una normale alimentazione ci fornisce appena 0,01-0,05 milligrammi di fluoro al giorno. Per ottenere dal solo cibo tutto il fluoro di cui il nostro organismo ha bisogno dovremmo mangiare ogni giorno all incirca sei etti di formaggio, oppure un chilo di riso, oppure cinque litri di latte. Poche aree geografiche in Italia hanno sufficiente fluoro naturale nelle loro acque potabili, ad esempio le zone intorno al Vesuvio e all Etna. In Lombardia, invece, il livello di fluoro naturalmente presente nell acqua del rubinetto (meno di 0,3 milligrammi/litro) è insufficiente per prevenire le carie. La fluoroprofilassi consiste nella prevenzione della carie dentaria attraverso la somministrazione di apposite compresse di fluoro. Prima di assumere il fluoro in compresse, tuttavia, si dovrebbe controllare la quantità di fluoro già presente nell acqua utilizzata per l alimentazione, così da evitare eventuali eccessi di fluoro (anch essi dannosi). Il dosaggio deve perciò essere suggerito dal pediatra o dall odontoiatra. Se realizzata durante il periodo di mineralizzazione dei denti, che termina a 12 anni, la fluoroprofilassi contribuisce alla formazione di uno smalto maggiormente resistente agli acidi prodotti dai batteri. Trascorsa tale età, questo tipo di trattamento non è più in grado di fare in modo che il fluoro raggiunga lo smalto. L uso locale del fluoro (ad esempio mediante dentifrici fluorati o colluttori al fluoro) risulta invece efficace a qualsiasi età. 9

10 I dentifrici per gli adulti contengono una concentrazione massima di fluoro di circa 1500 ppm (parti per milione), mentre in quelli per i bambini la concentrazione è da tre a sei volte inferiore. Ciò in considerazione della necessità di evitare eventuali intossicazioni da fluoro, legate alla facilità con cui i bambini deglutiscono il dentifricio durante la pulizia dei denti. Il controllo periodico dei denti La pulizia dei denti, se effettuata con cura e regolarità, riduce sensibilmente il rischio che i nostri denti vengano colpiti dalla carie, ma non elimina del tutto questa eventualità. E buona norma, quindi, iniziare sin da piccoli a recarsi, almeno una o due volte all anno dal dentista per effettuare un controllo precauzionale. L esame della superficie esterna dei denti eseguita dal dentista non impedisce la formazione della carie, ma consente di individuare precocemente le eventuali piccole lesioni già nei primi stadi, quando l intervento dell odontoiatra è facile e non doloroso. Attraverso una terapia precoce, quindi, è possibile evitare lesioni di maggiore gravità, che porterebbero alla progressiva distruzione del dente. Quando spuntano i primi molari permanenti (intorno ai sei anni di età) può essere consigliabile far eseguire anche la sigillatura dei solchi dentari. Si tratta di una procedura indolore e veloce, eseguita nello studio dentistico. Essa consiste nell applicare della resina (una pellicola protettiva) sui solchi profondi dei denti permanenti, in particolare dei primi molari. Sono essi infatti i denti a più elevato rischio di sviluppare la carie, in quanto le superfici dei molari hanno solchi profondi, più difficilmente raggiungibili dallo spazzolino, al cui interno la placca batterica può insediarsi ed agire indisturbata. L integrità delle sigillature va controllata periodicamente, anche se in genere esse durano alcuni anni. La sigillatura dei molari aiuta a prevenire la carie ma non sostituisce la pulizia dei denti, la quale deve continuare ad essere praticata con regolarità. 10

11 Per saperne di più Per coloro che intendessero approfondire ulteriormente l'argomento dell igiene orale nei suoi aspetti preventivi ed educativi vengono offerte qui di seguito le indicazioni relative ad alcuni riferimenti bibliografici, oltre a sussidi audiovisivi e altri strumenti didattici. Tutti i materiali elencati sono disponibili per eventuali consultazioni e prestiti presso il Centro di Documentazione in Educazione Sanitaria dell' (Via dei Toscani, Mantova Libri AUTORI VARI, La prevenzione e l'assistenza odontoiatrica nei distretti dell'azienda provinciale per i servizi sanitari, Azienda Sanitaria Provinciale per i Servizi Sanitari, Trento, AUTORI VARI, Educazione alimentare ed igiene orale. Una esperienza nella scuola tra realtà, fantasia e gioco, ASL 6 Friuli Occidentale, Pordenone, AUTORI VARI, Prevenzione e promozione della salute orale. Linee guida, Società Italiana di Odontoiatria Infantile, Milano, MINISTERO DELLA SANITÀ, La prevenzione della carie dentale. Relazione per il Consiglio Sanitario Nazionale, Ministero della Sanità, Roma, ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITÀ, Methodes et programmes de prevention des affections bucco-dentaires, Organizzazione Mondiale della Sanità, Ginevra, ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITÀ, Prototype action-oriented school health curriculum. Teacher's resource book: units 1-5, Organizzazione Mondiale della Sanità, Ginevra, STROHMENGER L., Prevenzione in odontoiatria pediatrica, Masson, Milano, TATTA A., Progetto regionale di educazione alla prevenzione dentale, Cres Molise, Campobasso, ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITÀ, Surveillance et evaluation de la santé buccodentaire. Organizzazione Mondiale della Sanità, Ginevra, Video VHS Come difendere i denti. Cipielle, Vicenza, (20 min.). La prevenzione dentale in video, Mentadent-Andi, Milano, 1994 (10 min.). Esplorando il corpo umano: la pelle, la bocca e i denti. De Agostini junior, Novara, 1988 (60 min.). 11 Previeni la carie. Ridi bene mangi meglio. Regione Lazio, Roma, 1990 (20 min.). E' meglio prevenire che trapanare. Mip, Parma, 0, (18 min).

12 Kit didattici e giochi educativi Prevenzione della carie, Centro Sperimentale per l'educazione Sanitaria Regione Umbria, Perugia, 1985 [diapositive per scuola media inferiore] Il gioco del dentino, Centro Regionale per l educazione sanitaria Molise, Campobasso, 1988 [gioco didattico per il secondo ciclo scuola elementare] I denti, un bene prezioso. Regione Lombardia, Milano, 2005 [kit didattico per le scuole dell infanzia] Viaggio nel paese del sorriso. Gioco didattico per la profilassi anticarie, Zyma, Saronno,

13 13

Prevenzione della carie dentaria

Prevenzione della carie dentaria Studio Medico Dentistico Prestigiacomo s.n.c. Via B. Mattarella, 30 90011 Bagheria (Pa) Tel. 091.903448 Cell. 320.7104860 E-mail: studioprestigiacomo@yahoo.it Campagna di: Prevenzione della carie dentaria

Dettagli

A tutti i bambini Grazie per i vostri dentini!

A tutti i bambini Grazie per i vostri dentini! A tutti i bambini Grazie per i vostri dentini! I denti sono un bene prezioso! Ci aiutano a: 1. MASTICARE 2. PRONUNCIARE BENE LE PAROLE 3. AVERE UN BEL SORRISO Sai chi è l igienista dentale? L igienista

Dettagli

Perche l, igiene orale si impara da piccoli!

Perche l, igiene orale si impara da piccoli! Prevenzione avanzata della carie Perche l igiene orale si impara da piccoli! I tuoi denti.. un mondo pieno di sorprese Lo sapevi che......i tuoi primi dentini si sono formati ancor prima di nascere? Nella

Dettagli

BASTA POCO PER PRENDERSI CURA DELLA NOSTRA BOCCA. Ecco LE MOSSE VINCENTI

BASTA POCO PER PRENDERSI CURA DELLA NOSTRA BOCCA. Ecco LE MOSSE VINCENTI BASTA POCO PER PRENDERSI CURA DELLA NOSTRA BOCCA Ecco LE MOSSE VINCENTI LA BOCCA I punti nevralgici della masticazione La bocca è, in tutti gli animali, il luogo in cui avviene la prima parte della digestione,

Dettagli

Igiene e cura dei denti

Igiene e cura dei denti Igiene e cura dei denti Capitolo 3 La salute della bocca La nostra bocca (cavo orale) è un sito anatomico riccamente abitato da microrganismi, che insieme formano un complesso e delicato ecosistema in

Dettagli

Guida interattiva. all educazione orale nella prima infanzia. A cura della Dott.ssa Miriam Madau M. Madau, A. Dovana

Guida interattiva. all educazione orale nella prima infanzia. A cura della Dott.ssa Miriam Madau M. Madau, A. Dovana Guida interattiva all educazione orale nella prima infanzia A cura della Dott.ssa Miriam Madau M. Madau, A. Dovana DALLA MAMMA AL BAMBINO Come mantenere sana la bocca dei nostri figli Educare i bambini

Dettagli

Igiene orale Conoscenza e cura dell'apparato dentale

Igiene orale Conoscenza e cura dell'apparato dentale Scuola Primaria Paritaria «San Giuseppe» Foggia Igiene orale Conoscenza e cura dell'apparato dentale 17 e 24 aprile 2012 Dott. Felice Lipari odontoiatra IL SORRISO Ciao, amici, sapete che il nostro sorriso

Dettagli

PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE anno scolastico 2008 2009

PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE anno scolastico 2008 2009 PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE anno scolastico 2008 2009 Educare i bambini ad acquisire e mantenere sane abitudini alimentari rappresenta un importante intervento di promozione alla salute Il progetto

Dettagli

Dott.ssa Gloria Funiciello

Dott.ssa Gloria Funiciello MANUALE PRATICO DI PREVENZIONE DENTALE PER TUTTA LA FAMIGLIA A Cura della Dott.ssa Gloria Funiciello Odontoiatra e Specialista in Ortodonzia e Gnatologia Quando un bel SORRISO vuol dire BUONA SALUTE! La

Dettagli

DR. MARIO BUCCIARELLI MEDICO DENTISTA DANILO AVOLIO MEDICO DENTISTA

DR. MARIO BUCCIARELLI MEDICO DENTISTA DANILO AVOLIO MEDICO DENTISTA 1 DR. MARIO BUCCIARELLI MEDICO DENTISTA Denti e dentizioni DANILO AVOLIO MEDICO DENTISTA 2 A seconda della loro morfologia distinguiamo quattro tipi di denti: - Gli incisivi - I canini - I premolari -

Dettagli

EDUCAZIONE ALIMENTARE

EDUCAZIONE ALIMENTARE EDUCAZIONE ALIMENTARE E uno dei pilastri fondamentali per la prevenzione della carie, insieme alla: sigillatura dei solchi Fluoroprofilassi Igiene orale Controlli periodici CARIE E ALIMENTAZIONE PLACCA

Dettagli

Opuscolo informativo per i pazienti. I quattro pilastri della prevenzione

Opuscolo informativo per i pazienti. I quattro pilastri della prevenzione Opuscolo informativo per i pazienti I quattro pilastri della prevenzione La carie, le parodontiti e le erosioni La carie insorge quando la placca batterica, che aderisce sulla superficie dei denti, non

Dettagli

Una bocca sana. ad ogni età

Una bocca sana. ad ogni età Una bocca sana ad ogni età La bocca e i denti Attraverso la bocca possiamo nutrirci e assaporare il cibo, parlare e comunicare, sorridere. Prendersi cura della bocca è importante, per tutta la durata della

Dettagli

In una ricca insalata di verdure sono contenute sostanze nutritive importanti per una sana e corretta alimentazione.

In una ricca insalata di verdure sono contenute sostanze nutritive importanti per una sana e corretta alimentazione. In una ricca insalata di verdure sono contenute sostanze nutritive importanti per una sana e corretta alimentazione. L ALIMENTAZIONE E L APPARATO DIGERENTE Una dieta equilibrata è fatta di tutti gli alimenti

Dettagli

Un sorriso da salvare

Un sorriso da salvare R O T A R Y I N T E R N A T I O N A L Service Above Self He Profits Most Who Serves Best DISTRETTO 2110 SICILIA E MALTA - ROTARY CLUB COSTA GAIA Un sorriso da salvare Progetto prevenzione della carie dentale

Dettagli

Guida all Igiene Dentale

Guida all Igiene Dentale Guida all Igiene Dentale Education Scuola & Lavoro srl Torino Tutti i diritti riservati I DENTI La bocca o cavità orale è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide con

Dettagli

terapia della carie con ozono.

terapia della carie con ozono. Il vostro dentista consiglia: terapia della carie con ozono. "Per tutti quelli che danno importanza ad un trattamento delicato e approfondito!" 99,9% senza carie indolore 100% "Salve, io sono il Dott.

Dettagli

EZIOPATOGENESI DELLA CARIE

EZIOPATOGENESI DELLA CARIE STORIA DELLA CARIE Numerose sono le teorie formulate a proposito della etiologia e patogenesi della carie dentaria. Le teorie ESOGENE considerano l agente eziologico responsabile della patologia cariogena

Dettagli

Il Rondoflex Plus agisce con tutta la sua forza per aprire con precisione le cavità, nel rispetto della sostanza sana del dente.

Il Rondoflex Plus agisce con tutta la sua forza per aprire con precisione le cavità, nel rispetto della sostanza sana del dente. PREVENZIONE INFANTILE L'infanzia è sicuramente il terreno più fertile per una corretta educazione sanitaria odontoiatrica. In queste fasce di età la prevenzione primaria è di particolare interesse. Essa

Dettagli

«I DENTI E L IGIENE ORALE» Lunedì 14 Dicembre 2015 Scuola media statale Padre Pio Torremaggiore Dott. Antonio Recchia

«I DENTI E L IGIENE ORALE» Lunedì 14 Dicembre 2015 Scuola media statale Padre Pio Torremaggiore Dott. Antonio Recchia «I DENTI E L IGIENE ORALE» Lunedì 14 Dicembre 2015 Scuola media statale Padre Pio Torremaggiore Dott. Antonio Recchia IL DENTE CORONA RADICE SMALTO DENTINA CEMENTO RADICOLARE POLPA OSSO ALVEOLARE GENGIVA

Dettagli

Attività ospedaliera con pazienti autistici

Attività ospedaliera con pazienti autistici Attività ospedaliera con pazienti autistici DIRIGENTE DR ARRIGONI CARLO RESPONSABILE DR TEALDI RODOLFO COLLABORATORI DR FIORELLINO MARIO MEDICO FREQUENTATORE INFERMIERE BONGIOVANNI ISABELLA GIRAUDI CARMEN

Dettagli

Combatti la minaccia della carie!

Combatti la minaccia della carie! Segui il tuo istinto! Gioco 1 Sai riconoscere il tuo vero maestro? Trova le 7 differenze tra le due immagini di Yoda nel minor tempo possibile: la potenza di un cavaliere Jedi si riconosce anche dalla

Dettagli

- All inizio, la carie può essere solo visibile, senza dare sintomi particolari. Man mano che la lesione cariosa progredisce fino a giungere alla

- All inizio, la carie può essere solo visibile, senza dare sintomi particolari. Man mano che la lesione cariosa progredisce fino a giungere alla LA CARIE La carie è una malattia degenerativa dei tessuti duri del dente (smalto dentina) e che origina dalla superficie e procede in profondità fino alla polpa dentale. CAUSE: Le cause della carie sono

Dettagli

Crescita e sviluppo: una guida per i genitori

Crescita e sviluppo: una guida per i genitori Crescita e sviluppo: una guida per i genitori Cari genitori, Promes Sanità lancia l iniziativa Giovani Sorrisi destinata ai pazienti più piccoli con l obiettivo di assicurare la salute della bocca dei

Dettagli

U.O.S. Pediatria di Comunità

U.O.S. Pediatria di Comunità U.O.S. Pediatria di Comunità U.O. C. Materno Infantile come avere denti da campione prevenzione primaria della carie anno scolastico 2012-2013 classi seconde della scuola primaria aggiornato al 25.07.2012

Dettagli

LINEE GUIDA DI SALUTE ORALE NEL BAMBINO

LINEE GUIDA DI SALUTE ORALE NEL BAMBINO LINEE GUIDA DI SALUTE ORALE NEL BAMBINO La salute orale del bambino è un obiettivo per i genitori che sanno quanto sia importante per la qualità di vita del bambino. La bocca è infatti sede di funzioni

Dettagli

LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE

LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE CARIE DENTALE MIOPIA SCOLIOSI OBESITA CARIE DENTALE La carie dentale nasce come processo erosivo e si evolve come processo destruente del dente che perde così

Dettagli

Guida per il paziente. Consigli utili per un sorriso sano

Guida per il paziente. Consigli utili per un sorriso sano Guida per il paziente Consigli utili per un sorriso sano 2 Denti sani per tutta la vita Hai parecchio da guadagnare dedicando ai tuoi denti qualche minuto di attenzione ogni giorno. Lo sapevi che una bocca

Dettagli

Numero Libretto sanitario Pediatrico. codice sanitario. cognome. nome. nato/a a. data di nascita. indirizzo. telefono. variazioni di indirizzo

Numero Libretto sanitario Pediatrico. codice sanitario. cognome. nome. nato/a a. data di nascita. indirizzo. telefono. variazioni di indirizzo Numero Libretto sanitario Pediatrico codice sanitario cognome nome nato/a a data di nascita indirizzo telefono variazioni di indirizzo Indicazioni generali sulle problematiche odontoiatriche dell età evolutiva

Dettagli

Gengivite e parodontite. Scovolini TePe. guida per il paziente. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale

Gengivite e parodontite. Scovolini TePe. guida per il paziente. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale Scovolini TePe Originali 0.4 mm 930410826 0.45 mm 930410840 0.5 mm 930410853 0.6 mm 930410865 0.7 mm 930410877 0.8 mm 930410889 1.1 mm 930410891 1.3 mm 935421305 1.5 mm Angle 0.4 mm 931080461 0.45 mm 931080473

Dettagli

Scovolini TePe. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale. Extra soft. Spazzolini Speciali TePe

Scovolini TePe. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale. Extra soft. Spazzolini Speciali TePe Scovolini TePe Originali 0.4 mm 930410826 0.45 mm 930410840 0.5 mm 930410853 0.6 mm 930410865 0.7 mm 930410877 0.8 mm 930410889 1.1 mm 930410891 1.3 mm 935421305 1.5 mm Angle 0.4 mm 931080461 0.45 mm 931080473

Dettagli

SPORCHICINI NASCOSTI TRA I DENTINI

SPORCHICINI NASCOSTI TRA I DENTINI Daniela Batisti SPORCHICINI NASCOSTI TRA I DENTINI Guida per mamme e papà alla prevenzione della carie Daniela Batisti, Sporchicini nascosti tra i dentini Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale

Dettagli

Guida per il paziente. Gengivite e parodontite

Guida per il paziente. Gengivite e parodontite Guida per il paziente Gengivite e parodontite La parodontite è più comune di quanto tu possa immaginare. Circa il 40% degli adulti soffre di questa patologia - spesso senza esserne a conoscenza. Le condizioni

Dettagli

Dai 0 ai 3 anni. Con l obiettivo di ridurre i rischi della contaminazione mammabimbo è consigliabile che la mamma:

Dai 0 ai 3 anni. Con l obiettivo di ridurre i rischi della contaminazione mammabimbo è consigliabile che la mamma: Studio Dentistico LE REGOLE D'ORO DELLA PREVENZIONE Prevenzione odontoiatrica a 360 - Corriere della salute - Articolo tratto da Corriere Salute, inserto del Corriere della Sera del 3 febbraio 2002-1-

Dettagli

Opuscolo informativo per i pazienti. I fluoruri per prevenire la carie

Opuscolo informativo per i pazienti. I fluoruri per prevenire la carie Opuscolo informativo per i pazienti I fluoruri per prevenire la carie Tutto quello che dovete sapere sui fluoruri Negli ultimi decenni, in Svizzera e in molti paesi industrializzati, si è assistito a una

Dettagli

Denti di latte sani. Schweizerische Zahnärzte-Gesellschaft Société Suisse d Odonto-stomatologie Società Svizzera di Odontologia e Stomatologia

Denti di latte sani. Schweizerische Zahnärzte-Gesellschaft Société Suisse d Odonto-stomatologie Società Svizzera di Odontologia e Stomatologia Denti di latte sani Schweizerische Zahnärzte-Gesellschaft Société Suisse d Odonto-stomatologie Società Svizzera di Odontologia e Stomatologia I denti di latte sono importanti per lo sviluppo del bambino

Dettagli

PAS Percorsi Abilitanti Speciali DM 58/2013

PAS Percorsi Abilitanti Speciali DM 58/2013 PAS Percorsi Abilitanti Speciali DM 58/2013 Il docente di Laboratorio "Esercitazione in Odontotecnica concorre a far conseguire allo studente, al termine del periodo quinquennale di istruzione professionale

Dettagli

A P P R O F O N D I M E N T I U T I L I

A P P R O F O N D I M E N T I U T I L I A P P R O F O N D I M E N T I U T I L I Com'è composta la dentizione decidua e a che età avviene l'eruzione dei dentini da latte? I denti da latte sono in tutto 20, cinque per ogni emiarcata. Spuntano

Dettagli

Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione!

Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione! Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione! Prenderti cura della tua salute non dà solo benefici riguardanti il tuo benessere ma ti aiuta anche ad acquisire fiducia in te stesso,

Dettagli

I DENTI nell Epidermolisi bollosa simplex di Dowling-Meara

I DENTI nell Epidermolisi bollosa simplex di Dowling-Meara I DENTI nell Epidermolisi bollosa simplex di Dowling-Meara 1. Introduzione Nel caso di numerose forme di EB, i disturbi dentali possono comparire con una diversa frequenza e con vari livelli di gravità.

Dettagli

Come pulire i denti. su concessione dell Ambulatorio Odontoiatrico San Matteo - Fe

Come pulire i denti. su concessione dell Ambulatorio Odontoiatrico San Matteo - Fe Come pulire i denti su concessione dell Ambulatorio Odontoiatrico San Matteo - Fe HI-LUX LABORATORIO ODONTOTECNICO di Martello Francesco Via Modena, 191/A 44122 Ferrara Italy Tel 0532771296 Cell 3483919876

Dettagli

Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti inorganici organici

Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti inorganici organici Prof. Carlo Carrisi Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti: servono a nutrire l organismo, derivano dalla digestione, vengono

Dettagli

IL VERO MANUALE A CASA SULL IGIENE ORALE

IL VERO MANUALE A CASA SULL IGIENE ORALE IL VERO MANUALE SULL IGIENE ORALE A CASA Prenderti cura della tua salute non dà solo benefici riguardanti il tuo benessere ma ti aiuta anche ad acquisire fiducia in te stesso, facilitando i rapporti con

Dettagli

Esercizio 1 ILLUSTRA CON UN DISEGNO A PIACERE LA FIABA LO SCIENZIATO E IL TESORO

Esercizio 1 ILLUSTRA CON UN DISEGNO A PIACERE LA FIABA LO SCIENZIATO E IL TESORO Esercizio 1 ILLUSTRA CON UN DISEGNO A PIACERE LA FIABA LO SCIENZIATO E IL TESORO Esercizio 2 SCRIVI SOTTO LA FACCIA SORRIDENTE I COMPORTAMENTI CHE FANNO BENE ALLA SALUTE E SOTTO LA FACCIA TRISTE I COMPORTAMENTI

Dettagli

I denti, un bene prezioso.

I denti, un bene prezioso. I denti, un bene prezioso. Direzione Generale Sanità Struttura Piani e Programmi www.sanita.regione.lombardia.it Call Center 840.000.006 Televideo di RAI 3 pp. 530-535 La salute della bocca: consigli per

Dettagli

Quando un dente si ammala dovremmo curarlo non solo con la stessa attenzione ma anche con la stessa sollecitudine delle altre parti del corpo.

Quando un dente si ammala dovremmo curarlo non solo con la stessa attenzione ma anche con la stessa sollecitudine delle altre parti del corpo. Igiene orale Tecniche e gli strumenti per una corretta igiene orale quotidiana. Il metodo e la tecnica di esecuzione sono semplici e poco costosi e sono alla portata di tutti e richiedono poco tempo. Osservandoci

Dettagli

Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco

Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco Studio Ortodontico Dott. Giovanni Bavaresco Specialista in Odontostomatologia ed Ortodonzia OPUSCOLO IGIEE Documento informativo per il paziente Pratica esclusiva in Ortodonzia In accordo UNI EN ISO 9001:2008

Dettagli

Libretto Sanitario Odontoiatrico

Libretto Sanitario Odontoiatrico Libretto Sanitario Odontoiatrico PRESENTAZIONE Il Servizio sanitario nazionale ha tradizionalmente dedicato un impegno limitato alla salute del cavo orale e all assistenza odontoiatrica, nonostante siano

Dettagli

SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE

SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE ARTICOLO CASTELLETTO TICINO SCONFIGGERE LA CARIE DENTALE OGGI SI PUO! COME FARE CE LO SVELA L IGIENISTA DENTALE Esiste un miglior biglietto da visita di un bel sorriso? La nostra epoca è sicuramente dominata

Dettagli

I NOSTRI DENTI IMPARIAMO A CONOSCERLI E AD AVERNE CURA

I NOSTRI DENTI IMPARIAMO A CONOSCERLI E AD AVERNE CURA I NOSTRI DENTI IMPARIAMO A CONOSCERLI E AD AVERNE CURA PREFAZIONE Questo opuscolo ha lo scopo di riassumere brevemente quelle semplici norme che ciascuno di noi deve conoscere e mettere in pratica per

Dettagli

U.O.C. MATERNO INFANTILE U.O. PEDIATRIA DI COMUNITA

U.O.C. MATERNO INFANTILE U.O. PEDIATRIA DI COMUNITA Regione del Veneto Azienda Unità Locale Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO U.O.C. MATERNO INFANTILE U.O. PEDIATRIA DI COMUNITA educazione alla salute come avere denti da campione prevenzione

Dettagli

Il Fluoro nelle acque della provincia di Viterbo

Il Fluoro nelle acque della provincia di Viterbo AZIENDA UNIT ANITA IA SANITARIA LOCALE A E VITERBO Calabe Barbetta Carmela Mariano Il Fluoro nelle acque della provincia di Viterbo DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE SERVIZIO IGIENE PUBBLICA RESPONSABILE: DOMENICO

Dettagli

Un sano sorriso... per il tuo bambino

Un sano sorriso... per il tuo bambino Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Provincia Autonoma di Trento Direzione per la promozione e l educazione alla salute Dipartimento di Odontostomatologia Un sano sorriso... per il tuo bambino Progetto

Dettagli

Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica

Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica Per una protezione quotidiana dalla carie accurata dei colletti dentali scoperti efficace ma delicata del margine gengivale Balsamo per le gengive Nuovo

Dettagli

Igiene orale Informazioni utili per una corretta igiene orale

Igiene orale Informazioni utili per una corretta igiene orale Igiene orale Informazioni utili per una corretta igiene orale Ciss Consorzio intercomunale per i servizi socio sanitari Il Ciss, Consorzio Intercomunale per i Servizi Socio Sanitari, ha un ruolo strategico

Dettagli

Mini Dossier Prevenzione N. 10-11/09

Mini Dossier Prevenzione N. 10-11/09 Le malattie della bocca ed i loro sintomi L IGIENE DELLA BOCCA La bocca è una parte molto importante del nostro corpo: il viso deve molto al sorriso e una bocca con denti cariati, macchiati, rotti o addirittura

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

Fili interdentali: istruzioni per l uso

Fili interdentali: istruzioni per l uso 4_Leaflet_Fili:Layout 1 21-12-2007 12:29 Pagina 1 Fili interdentali: istruzioni per l uso UN COSTANTE IMPEGNO IN DIFESA DELLA SALUTE Migliorare il benessere e la salute delle persone anche attraverso una

Dettagli

E LA SALUTE DEI DENTI

E LA SALUTE DEI DENTI IO & OTTAVIO Due amici per denti più felici E LA SALUTE DEI DENTI Yep! La salute della comunità degli emofilici passa anche attraverso la salute della bocca. La FedEmo promuove l alleanza tra il S.S.N.,

Dettagli

Il sorriso è l espressione della salute

Il sorriso è l espressione della salute Il sorriso è l espressione della salute...esprimi la tua salute iniziando da un sorriso sano. PROGRAMMA DI PROMOZIONE ALLA SALUTE ORALE e IGIENE ALIMENTARE Introduzione L educazione alla salute rappresenta

Dettagli

Dottor Fabio Lupi igienista dentale LA NOSTRA BOCCA

Dottor Fabio Lupi igienista dentale LA NOSTRA BOCCA Dottor Fabio Lupi igienista dentale LA NOSTRA BOCCA La bocca Ä una parte molto importante del corpo e non solo per l aspetto estetico. Attraverso la bocca parliamo, comunichiamo con gli altri ma soprattutto

Dettagli

Aver cura dei tuoi impianti

Aver cura dei tuoi impianti Guida per il paziente Scovolini TePe Originali 0,4 mm 930410826 0,45 mm 930410840 0,5 mm 930410853 0,6 mm 930410865 0,7 mm 930410877 0,8 mm 930410889 1,1 mm 930410891 1,3 mm 935421305 1,5 mm 930513332

Dettagli

SERVIZI COINVOLTI DAL PROGETTO

SERVIZI COINVOLTI DAL PROGETTO PROGRAMMA SALUTE PROMOZIONE alla prevenzione NOME COGNOME CLASSE SCUOLA alla prevenzione Cari genitori, dal 1995 l Azienda Sanitaria USL di Modena condivide con le Scuole Elementari della provincia Sorridi

Dettagli

Come seguire la dentizione

Come seguire la dentizione Come seguire la dentizione Prevenzione odontoiatrica a 360 - Corriere salute - 3 febbraio 2002 articolo tratto da Corriere Salute, inserto del Corriere della Sera - 3 febbraio 2002 Quando escono i primi

Dettagli

Ad ottobre l appuntamento con la Prevenzione

Ad ottobre l appuntamento con la Prevenzione 35 Mese della Prevenzione Dentale A ottobre torna la 35esima edizione del Mese della Prevenzione Dentale, appuntamento fisso delle famiglie italiane con il dentista, promosso da ANDI Associazione Nazionale

Dettagli

come avere denti da campione prevenzione primaria della carie

come avere denti da campione prevenzione primaria della carie Regione del Veneto Azienda Unità Locale Azienda Unità Locale Socio Sanitaria VICENTINO OVEST U..O.C.. MATTEERNO IINFFANTTIILLEE U..O.. PEDIATRIA DII COMUNITA educazione alla salute come avere denti da

Dettagli

Lezione per tutti i livelli (6-15 anni) I fluoruri. Obiettivi didattici

Lezione per tutti i livelli (6-15 anni) I fluoruri. Obiettivi didattici Lezione per tutti i livelli (6-15 anni) I fluoruri Obiettivi didattici La lezione può prevedere i seguenti obiettivi, che verranno opportunamente adattati al livello base, medio e superiore: Gli alunni

Dettagli

Guida per il paziente. Aver cura dei tuoi impianti

Guida per il paziente. Aver cura dei tuoi impianti Guida per il paziente Aver cura dei tuoi impianti Prenditi cura dei tuoi impianti esattamente come se ti prendessi cura dei tuoi denti naturali. Un approfondita igiene orale è necessaria per prevenire

Dettagli

La mucosite orale. (stomatite) i disturbi del cavo orale (bocca, gola) che si possono manifestare durante. Guida pratica per limitare

La mucosite orale. (stomatite) i disturbi del cavo orale (bocca, gola) che si possono manifestare durante. Guida pratica per limitare Guida pratica per limitare i disturbi del cavo orale (bocca, gola) che si possono manifestare durante la terapia oncologica La mucosite orale (stomatite) La mucosite orale (stomatite) Guida pratica per

Dettagli

Dott. Lilia Bortolotti Medico Chirurgo Specialista Odontostomatologia Specialista Otorinolaringoiatria Bologna - via Pasubio, 24 - tel.

Dott. Lilia Bortolotti Medico Chirurgo Specialista Odontostomatologia Specialista Otorinolaringoiatria Bologna - via Pasubio, 24 - tel. Dott. Lilia Bortolotti Medico Chirurgo Specialista Odontostomatologia Specialista Otorinolaringoiatria Bologna - via Pasubio, 24 - tel. 051/433862 ISTRUZIONI PER PAZIENTI PORTATORI DI PROTESI TOTALE PREMESSA

Dettagli

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE La bocca o cavità orale (Fig. 1) è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide

Dettagli

EZIOPATOGENESI DELLA CARIE

EZIOPATOGENESI DELLA CARIE EZIOPATOGENESI DELLA CARIE saliva Flusso Potere tampone Lisozima, lattoferrina perossidasi Mucine, glicoproteine, lipidi Iga, IgG smalto Ipoplasia Permeabilità Composizione chimica Contenuto di fluoro

Dettagli

Prevenzione della carie dentaria Pasquale Amodio

Prevenzione della carie dentaria Pasquale Amodio Prevenzione della carie dentaria Pasquale Amodio Cos'è la carie La carie è un processo distruttivo che colpisce i tessuti duri del dente, la sua formazione è dovuta all'azione degli acidi prodotti dalla

Dettagli

LA GUIDA DEI GENITORI

LA GUIDA DEI GENITORI LA GUIDA DEI GENITORI La cura dei denti dei bambini. Dai bambini più piccoli agli adolescenti, un sorriso per volta. L igiene orale in America PROBLEMA Nel maggio del 2001, lo studio del Surgeon General,

Dettagli

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Regole per 10 una S a n a Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Ti ricordi quando hai imparato ad andare in bicicletta? La parte più importante è stata cercare il giusto equilibrio. Una volta che l

Dettagli

Igiene orale e profilassi

Igiene orale e profilassi Igiene orale e profilassi Per igiene orale si intende la pulizia della cavità orale nella sua interezza, sia nei suoi tessuti duri come i denti sia nei suoi tessuti molli come le mucose. Tali argomenti

Dettagli

infosalute Alimentazione e stato nutrizionale in Trentino Provincia Autonoma di Trento Assessorato alla Salute e Politiche

infosalute Alimentazione e stato nutrizionale in Trentino Provincia Autonoma di Trento Assessorato alla Salute e Politiche infosalute Provincia Autonoma di Trento Assessorato alla Salute e Politiche Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Alimentazione e stato nutrizionale in Trentino Alimentazione e stato nutrizionale

Dettagli

I G L U C I D I ASPETTI GENERALI

I G L U C I D I ASPETTI GENERALI I G L U C I D I ASPETTI GENERALI I glucidi sono i costituenti più importanti dei vegetali e le sostanze organiche più diffuse nella biosfera. Rappresentano solo l 1% del corpo umano ma hanno una notevole

Dettagli

L'angolo del sorriso

L'angolo del sorriso L'angolo del sorriso A cura di: Dott. Maria Cristina Ceccarelli, Laurata in Odontoiatria e Protesi Dentale, Specialista in Ortognatodonzia Daniela Martelli Diplomata in Igiene Dentale Questo è un breve

Dettagli

La digestione degli alimenti

La digestione degli alimenti La digestione degli alimenti Le sostanze alimentari complesse (lipidi, glucidi, protidi) che vengono introdotte nell organismo, devono subire delle profonde modificazioni che le trasformano in sostanze

Dettagli

Mangiamo perché abbiamo bisogno di energia, di materiali con cui costruire il nostro corpo, di materiali per riparare parti del nostro corpo, di

Mangiamo perché abbiamo bisogno di energia, di materiali con cui costruire il nostro corpo, di materiali per riparare parti del nostro corpo, di Mangiamo perché abbiamo bisogno di energia, di materiali con cui costruire il nostro corpo, di materiali per riparare parti del nostro corpo, di materiali per fare funzionare il nostro corpo È il carboidrato

Dettagli

PER GENGIVE PIÙ SANE MANUALE DI IGIENE ORALE DOMICILIARE SOLUZIONI COMPLETE PER L IGIENE ORALE

PER GENGIVE PIÙ SANE MANUALE DI IGIENE ORALE DOMICILIARE SOLUZIONI COMPLETE PER L IGIENE ORALE PER GENGIVE PIÙ SANE MANUALE DI IGIENE ORALE DOMICILIARE SOLUZIONI COMPLETE PER L IGIENE ORALE D A L L A P R E V E N Z I O N E A L L A C U R A LA CORRETTA IGIENE ORALE TUTELA LA SALUTE DI TUTTO L ORGANISMO

Dettagli

a cura di Giovanni Sammarco Francesca Manfrini Quaderno di aggiornamento odontoiatrico Analisi del paziente cariorecettivo e metodiche mini-invasive

a cura di Giovanni Sammarco Francesca Manfrini Quaderno di aggiornamento odontoiatrico Analisi del paziente cariorecettivo e metodiche mini-invasive a cura di Giovanni Sammarco Francesca Manfrini Quaderno di aggiornamento odontoiatrico Analisi del paziente cariorecettivo e metodiche mini-invasive INDICE INTRODUZIONE...9 1 - LA CARIE:...11 DEFINIZIONE

Dettagli

L' USO DELLO SPAZZOLINO DA DENTI: un nuovo gioco da insegnare ai bambini

L' USO DELLO SPAZZOLINO DA DENTI: un nuovo gioco da insegnare ai bambini S TUDIO DI O DONTOIATRIA R ICOSTRUTTIVA DR. LUCA LANDI VIA DELLA BALDUINA 114 DR. PAOLO MANICONE 00136 ROMA DR. STEFANO PICCINELLI DR. ROBERTO RAIA L' USO DELLO SPAZZOLINO DA DENTI: un nuovo gioco da insegnare

Dettagli

Manuale Igiene.qxd 24-07-2012 17:10 Pagina 2

Manuale Igiene.qxd 24-07-2012 17:10 Pagina 2 Manuale Igiene.qxd 24-07-2012 17:10 Pagina 2 Sunstar Italiana s.r.l. Corso Italia 13 21047 Saronno (Va) Italia Tel. 02.96319003 - Fax 02.96319008 www.sunstargum.it - info.italy@it.sunstar.com SEGUICI SU

Dettagli

IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA

IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA Linee guida per l igiene orale in caso di apparecchi ortodontici. Durante il periodo di trattamento con l apparecchiatura ortodontica il paziente deve mantenere

Dettagli

IL FLUORO NELLE ACQUE POTABILI

IL FLUORO NELLE ACQUE POTABILI IL FLUORO NELLE ACQUE POTABILI CONTENUTO IN FLUORO IN ALCUNI ALIMENTI Quantità in Fluoro per 100 grammi * Pesce da 0,02 a 0,3 mg Frutti di mare da 0,03 a 0,15 mg Tè 0,05 mg Uova 0,03 mg * dati LARN revisione

Dettagli

L APPARATO DIGERENTE. un laboratorio chimico naturale

L APPARATO DIGERENTE. un laboratorio chimico naturale L APPARATO DIGERENTE un laboratorio chimico naturale Come fa il nostro organismo a sfruttare i principi nutritivi nascosti nel cibo? Il nostro apparato digerente, attraverso la digestione, demolisce le

Dettagli

guida pratica per la salute orale del paziente disabile

guida pratica per la salute orale del paziente disabile Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari U.O. di Odontostomatologia Direttore: Prof.ssa Pietrina Franca Lugliè guida pratica per la salute orale del paziente disabile A cura dell Igienista dentale

Dettagli

IL FLUORO NELLE ACQUE POTABILI DEL TERRITORIO DELL AZIENDA USL RM F INFORMATIVA PER GLI UTENTI

IL FLUORO NELLE ACQUE POTABILI DEL TERRITORIO DELL AZIENDA USL RM F INFORMATIVA PER GLI UTENTI Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Azienda USL RM/F REGIONE LAZIO IL FLUORO NELLE ACQUE POTABILI DEL TERRITORIO DELL AZIENDA USL RM F INFORMATIVA PER GLI UTENTI CHE COS E IL FLUORO Il

Dettagli

Una forte struttura ossea per denti splendidi. Informazioni per il paziente Ricostruzione ossea con Geistlich Bio-Oss e Geistlich Bio-Gide

Una forte struttura ossea per denti splendidi. Informazioni per il paziente Ricostruzione ossea con Geistlich Bio-Oss e Geistlich Bio-Gide Una forte struttura ossea per denti splendidi Informazioni per il paziente Ricostruzione ossea con Geistlich Bio-Oss e Geistlich Bio-Gide Indice Il sorriso è il più bel modo di mostrare i tuoi denti 3

Dettagli

PREVALENZA PATOLOGIA CARIOSA

PREVALENZA PATOLOGIA CARIOSA PREVENZIONE il complesso delle disposizioni o misure necessarie anche secondo la particolarità del lavoro, l'esperienza e la tecnica, per evitare o diminuire i rischi professionali nel rispetto della salute

Dettagli

ISTRUZIONI PER UNA CORRETTA IGIENE ORALE

ISTRUZIONI PER UNA CORRETTA IGIENE ORALE ISTRUZIONI PER UNA CORRETTA IGIENE ORALE Una corretta igiene orale è fondamentale per mantenere nel tempo i propri denti e le proprie gengive sane. I nemici principali della salute orale sono i batteri,

Dettagli

che cos è la cariologia?

che cos è la cariologia? che cos è la cariologia? La cariologia promuove la salute dell individuo attraverso la prevenzione, la diagnosi e la terapia delle patologie che colpiscono i tessuti duri dei denti (smalto, dentina), la

Dettagli

Anestesia Locale Indolore

Anestesia Locale Indolore Anestesia Locale Indolore Particolare cura a non far avvertire disagi durante l'effettuazione della Anestesia Locale MicroDose Test iniziale, per valutare eventuali reazioni con dosi farmacologiche minime.

Dettagli

I DENTI nella Sindrome di Kindler

I DENTI nella Sindrome di Kindler I DENTI nella Sindrome di Kindler 1. Introduzione Nel caso di numerose forme di EB, i disturbi dentali possono comparire con una diversa frequenza e con vari livelli di gravità. In alcune (poche!) forme

Dettagli

Studio Odontoiatrico. Dott. Pietro Bettanini

Studio Odontoiatrico. Dott. Pietro Bettanini Studio Odontoiatrico Dott. Pietro Bettanini Via Cavour, 105 39012 Merano Tel. 0473/212421 Fax 0473/258539 Un'alimentazione equilibrata è fondamentale per lo sviluppo e la salute dell'organismo e dei denti.

Dettagli

Informazioni sugli elementi nutritivi

Informazioni sugli elementi nutritivi Informazioni sugli elementi nutritivi Nella terra e nello spazio Gli zuccheri Gli zuccheri (detti anche glucidi o carboidrati)) sono i composti organici più comuni sulla Terra. Le piante li producono con

Dettagli