ALIMENTARE I SISTEMI DI RIVELAZIONE INCENDI: CRITERI, DIMENSIONAMENTI, OPPORTUNITÀ TECNOLOGICHE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALIMENTARE I SISTEMI DI RIVELAZIONE INCENDI: CRITERI, DIMENSIONAMENTI, OPPORTUNITÀ TECNOLOGICHE"

Transcript

1 ALIMENTARE I SISTEMI DI INCENDI: CRITERI, DIMENSIONAMENTI, OPPORTUNITÀ TECNOLOGICHE Ing. Fabio Massimo Turani Forum Prevenzione Incendi 2015 Milano, 30 settembre

2 SOMMARIO I requisiti normativi di sistema I requisiti normativi di prodotto Le soluzioni tecnologiche

3 Power supply function EN 54-1:2011

4 Funzione L EN 54-4 Dispositivi di rivelazione (serie EN 54) Centrali sistemi rivelazione-allarme EN 54-2 Centrali sistemi allarme vocale EN Avvisatori acustici e luminosi EN 54-3/23

5 UNI 9795:2013 Due sorgenti di alimentazione Sorgente primaria da rete pubblica con linea riservata Alimentazione di riserva da accumulatori o rete di sicurezza indipendente Commutazione tra sorgenti entro 15 s Autonomia della sorgente di riserva Prescrizioni per gli accumulatori

6 Calcolo autonomia alimentazione di riserva T totale = T segnalazione + T intervento + T ripristino T totale 24 ore Trasmissione degli allarmi a stazione ricevitrice Contratto assistenza e manutenzione + misure organizzative Ulteriori 30 minuti dopo T totale, dal primo allarme

7 Calcolo autonomia alimentazione di riserva Capacità accumulatori (C) C = [(Istand-by * Ttotale) + (Iallarme * 30 min/60)] * 1,2 I limiti del costruttore non giustificano il mancato rispetto dei vincoli normativi!

8 ISO (sistemi allarme vocale per emergenza) Alimentazione sufficiente per min. 2 volte Tevacuazione Autonomia = 24 ore + 30 min in voice alarm Ulteriori requisiti di prestazione

9 ISO (sistemi allarme vocale per emergenza) Capacità accumulatori (C)

10 EN 54-4: VINCOLI DI PRODOTTO Requisiti generali 1. PSE integrato e non integrato

11 EN 54-4: VINCOLI DI PRODOTTO PSE non integrato

12 EN 54-4: VINCOLI DI PRODOTTO PSE integrato senza uscite indipendenti

13 EN 54-4: VINCOLI DI PRODOTTO PSE integrato con uscite indipendenti

14 EN 54-4: VINCOLI DI PRODOTTO Requisiti generali 2. PSE deve includere un caricabatterie Gli alimentatori antincendio non sono general purpose! L alimentazione di riserva è costituita da accumulatori!

15 ALIMENTARE UN SISTEMA DI EN 54-4: VINCOLI DI PRODOTTO Ricarica batteria e controllo Alimentazione

16 EN 54-4: VINCOLI DI PRODOTTO Requisiti funzionali 3. Funzionamento indipendente delle sorgenti 4. Erogazione della corrente Imax,a con le batterie in ricarica 5. Interrompere/limitare la ricarica, qualora la corrente al carico superi Imax,a 6. Ricarica delle batterie a 80% entro 24 h e 100% entro le succ. 48 ore

17 EN 54-4: VINCOLI DI PRODOTTO Requisiti funzionali Controllo dei guasti Tipo guasto Perdita sorgente principale Perdita sorgente riserva Alta resistenza interna batteria Perdita del caricabatterie Intervallo Entro 30 min Entro 15 min Entro 4 h Entro 30 min

18 ALIMENTARE UN SISTEMA DI EXFIRE360 & EXPSU20: opportunità tecnologiche

19 ALIMENTARE UN SISTEMA DI PSE integrato e non integrato

20 ALIMENTARE UN SISTEMA DI EXPSU20: PSE NON INTEGRATO

21 Alimentazione primaria Accumulatori 12 V 80 Ah Doppia uscita CanBus Unità alimentazione Unità di controllo e caricabatterie Sonda di T EXPSU20 8 uscite di tipo open collector 8 uscite relè (2 fisse, 6 programmabili) 4 uscite 24 V 5 A Imax,a = 15 A Imax,b = 20 A

22 Unità alimentazione Unità di controllo e caricabatterie Vantaggi tecnologici 1. Ridondanza delle unità di alimentazione 2. Interfaccia operatore mediante 8 Led o display touch-screen 3. Supervisione continua delle batterie 4. Monitoraggio avanzato di uscite di alimentazione e caricabatterie 5. Disponibilità di due ingressi digitali e due ingressi monitorati 6. Supervisione tramite protocollo CanBus

23 Unità alimentazione Unità di controllo e caricabatterie PSE integrato/ non integrato Centrale controllo e segnalazione Network PSE integrato/ non integrato Centrale controllo e segnalazione Unità alimentazione Unità di controllo e caricabatterie

24 EXPSU20 Centrale controllo e segnalazione Centrale controllo e segnalazione Network EXPSU20 EXPSU20 Centrale controllo e segnalazione Centrale di controllo sistemi di allarme vocale

25 GRAZIE per maggiori informazioni:

Micromoduli. Tipologia di Micromoduli. Tipologia di Espansioni SCHEDA 3.0.0

Micromoduli. Tipologia di Micromoduli. Tipologia di Espansioni SCHEDA 3.0.0 Micromoduli Un notevole punto di forza delle centrali ESSER è dettato dall estrema modularità di queste centrali. L architettura prevede l utilizzo di micromoduli, schede elettroniche inseribili all interno

Dettagli

ESTRATTO NORMA UNI CEI 11222

ESTRATTO NORMA UNI CEI 11222 ESTRATTO NORMA UNI CEI 11222 Art. 4 VERIFICHE PERIODICHE 4.1 Generalità Per l esecuzione delle verifiche periodiche deve essere resa disponibile la documentazione tecnica relativa all impianto, compresa

Dettagli

TFPS-5 Gruppo di alimentazione indirizzato. TFPS-5 Alimentatore indirizzato. Gruppo di alimentazione TFPS-5

TFPS-5 Gruppo di alimentazione indirizzato. TFPS-5 Alimentatore indirizzato. Gruppo di alimentazione TFPS-5 Gruppo di alimentazione indirizzato Gruppo di alimentazione Gruppo di alimentazione supplementare indirizzato per sistemi di rivelazione e di segnalazione d incendio per edifici. Tensione nominale di alimentazione

Dettagli

ACP. Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO

ACP. Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO ACP Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO Centrali antincendio analogiche indirizzabili Semplicità e versatilità sono le parole chiave del nuovo sistema analogico indirizzato

Dettagli

Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop)

Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop) Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop) In questi impianti la linea bifilare che parte dalla centrale di controllo non termina con la resistenza di fine linea, ma si richiude sulla

Dettagli

Un tecnico in locale macchina. SEMPRE

Un tecnico in locale macchina. SEMPRE Un tecnico in locale macchina. SEMPRE INTERNET & WELIFT WEB SERVER Desktop, Notebook, Tablet, Smartphone dotati Browser Web compatibile MONITORAGGIO DA REMOTO Accesso stato impianto H24 Esecuzione di telecomandi

Dettagli

HOME AUTOMATION Antintrusione in radiofrequenza

HOME AUTOMATION Antintrusione in radiofrequenza 1 2 3 4 HOME AUTOMATION 01737 - Rivelatore ad infrarossi installato all interno dei locali da sorvegliare, è in grado di gene rare un messaggio di allarme quando rileva, nelle proprie aree di copertura,

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO IN PREVENZIONE INCENDI

CORSO DI AGGIORNAMENTO IN PREVENZIONE INCENDI CORSO DI AGGIORNAMENTO IN PREVENZIONE INCENDI SISTEMI PER LA RIVELAZIONE INCENDIO ed EVAC SISTEMI EVAC : Luca Galli Pordenone 25 Marzo 2014 Premessa : I sistemi audio di emergenza hanno un ruolo importante

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO La presente guida mette in risalto solo alcuni punti salienti estrapolati dalla specifica norma UNI 9795 con l

Dettagli

GRUPPI DI PRESSURIZZAZIONE E ANTINCENDIO UNI EN 12845

GRUPPI DI PRESSURIZZAZIONE E ANTINCENDIO UNI EN 12845 GRUPPI DI PRESSURIZZAZIONE E ANTINCENDIO UNI EN 12845 ANTIALLAGAMENTO FOGNATURA POMPAGGIO CIRCOLATORI CON BATTERIE DRENAGGIO ACQUA FREDDA ACQUA CALDA IDRANORD 049/9900296 1 GRUPPI DI CONTINUITÀ ANTIALLAGAMENTO

Dettagli

EXPSU20 ALIMENTATORE CARICA BATTERIA 24Vdc 20A

EXPSU20 ALIMENTATORE CARICA BATTERIA 24Vdc 20A EXPSU20 ITALY EXPSU20 ALIMENTATORE CARICA BATTERIA 24Vdc 20A EXPSU20 è un sistema di controllo e carica-batterie in grado di rispondere ai requisiti della normativa EN54-4, utilizzabile sia in applicazioni

Dettagli

>SISTEMA WIRELESS STAND ALONE

>SISTEMA WIRELESS STAND ALONE >SISTEMA WIRELESS STAND ALONE 126 SISTEMI DI SPEGNIMENTO AI TRU SIONE FI CEN DIO >128 UNITÀ CENTRALE >129 >130 RILEVATORI >132 ATTUATORI CENTRI ASSISTENZA TECNICA ORGANIZZAZIONE COMMERCIALE COMUNICATORI

Dettagli

7 Centrali 1 Concetto

7 Centrali 1 Concetto La risposta efficace ed efficiente alle più avanzate richieste del mercato Omologazione EN 50131 grado 3 Finalmente un vero sistema polivalente Reale interazione tra diversi sistemi Furto filare Furto

Dettagli

Telesoccorso e antintrusione

Telesoccorso e antintrusione Telesoccorso e antintrusione TeleSalvalavita Sistema Beghelli Sistema integrato di telesoccorso e antintrusione con messaggio a sintesi vocale e vivavoce Sistema di telesoccorso per inviare richieste di

Dettagli

Impianti d illuminazione di sicurezza. Procedure per la verifica e la manutenzione periodica.

Impianti d illuminazione di sicurezza. Procedure per la verifica e la manutenzione periodica. Impianti d illuminazione di sicurezza Procedure per la verifica e la manutenzione periodica. Leggi e Norme di riferimento Leggi e Norme di riferimento Rispetto della legge e della norma tecnica I parametri

Dettagli

PROGETTO DI IMPIANTO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E DI SEGNALAZIONE ALLARME INCENDIO

PROGETTO DI IMPIANTO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E DI SEGNALAZIONE ALLARME INCENDIO Ing. Pietro Marco SIMONI Via Roncari, 39/A 21023 BESOZZO (VA) Tel/fax 0332-970793 PROGETTO DI IMPIANTO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E DI SEGNALAZIONE ALLARME INCENDIO RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA (ai sensi

Dettagli

INVERTER AD ONDA SINUSOIDALE PURA. SISTEMA DI ACCUMULO ENERGIA CON QUADRO INTERFACCIA E GESTIONE.

INVERTER AD ONDA SINUSOIDALE PURA. SISTEMA DI ACCUMULO ENERGIA CON QUADRO INTERFACCIA E GESTIONE. INVERTER AD ONDA SINUSOIDALE PURA. SISTEMA DI ACCUMULO ENERGIA CON QUADRO INTERFACCIA E GESTIONE. Inverter DC-AC ad onda sinusoidale pura Da una sorgente in tensione continua (batteria) 12Vdc, 24Vdc o

Dettagli

01 - CENTRALI ANTINCENDIO

01 - CENTRALI ANTINCENDIO 01 - CENTRALI ANTINCENDIO CENTRALE ANTINCENDIO CONVENZIONALE 2 LOOP Centrale antincendio a microprocessore 2 zone non espandibile. Uscite programmabili: 2 uscite supervisionate per sirene, 2 uscite relè

Dettagli

linea telefonica Rete WAN - LAN linea seriale RS 485 INTEGRAZIONE DI SISTEMI II ^IMQ 32+2 Ingressi base Armadio a muro

linea telefonica Rete WAN - LAN linea seriale RS 485 INTEGRAZIONE DI SISTEMI II ^IMQ 32+2 Ingressi base Armadio a muro SIRIUS linea telefonica Prodotti certificati IMQ 2 e 3 livello II^ I certificazioni ferroviarie EN 54121-4-5 EN 50081-2 Protocollo ABI/CEI 79/5, 79/6 2 livello di protezione (CRIPTO) CLIENT MDM01 MDM02

Dettagli

Linea antincendio wireless Dispositivi via radio per la rivelazione incendio

Linea antincendio wireless Dispositivi via radio per la rivelazione incendio Linea antincendio wireless Dispositivi via radio per la rivelazione incendio elmospa.com Global security solutions Rivelazione incendio via radio C on la nuova linea di dispositivi wireless, EL.MO. offre

Dettagli

da 3 a 200 kva un'alimentazione centralizzata per i vostri sistemi di emergenza CPSS: principali vantaggi

da 3 a 200 kva un'alimentazione centralizzata per i vostri sistemi di emergenza CPSS: principali vantaggi * un'alimentazione centralizzata per i vostri sistemi di emergenza La soluzione per Sistemi di alimentazione centralizzata > Terziario > Industria > Piccole imprese > Musei, ospedali GREEN 025 A GREEN

Dettagli

Sistemi di comunicazione al pubblico e sistemi audio di emergenza Bosch Praesideo

Sistemi di comunicazione al pubblico e sistemi audio di emergenza Bosch Praesideo Sistemi di comunicazione al pubblico e sistemi audio di emergenza Bosch Praesideo 2 Sistemi di comunicazione al pubblico e sistemi audio di emergenza Bosch Praesideo Con Bosch Praesideo la diffusione del

Dettagli

Sistemi di rivelazione: certificazione SIL, impianti ridondati. Il mondo dell energia chiede sempre maggiore sicurezza

Sistemi di rivelazione: certificazione SIL, impianti ridondati. Il mondo dell energia chiede sempre maggiore sicurezza Sistemi di rivelazione: certificazione SIL, impianti ridondati. Il mondo dell energia chiede sempre maggiore sicurezza FORUM di PREVENZIONE FORUM di PREVENZIONE Certificazione SIL (Safety Integrity Level)

Dettagli

QUADRO ELETTRICO AUTOMATICO DI COMANDO E CONTROLLO PER GRUPPI ELETTROGENI

QUADRO ELETTRICO AUTOMATICO DI COMANDO E CONTROLLO PER GRUPPI ELETTROGENI QUADRO ELETTRICO AUTOMATICO DI COMANDO E CONTROLLO PER GRUPPI ELETTROGENI GENERALITA': Il quadro elettrico oggetto della presente specifica è destinato al comando e al controllo di gruppo elettrogeni automatici

Dettagli

LISTINO UNITEK ITALIA

LISTINO UNITEK ITALIA LISTINO UNITEK ITALIA Ed. 01/2011 CODICE ANTIFURTO CONTATTI MAGNETICI DA INCASSO UTKCI01 Contatto magnetico da incasso plastico - IMQ 1 Livello 10 3,90 UTKCI01C1 Contatto magnetico da incasso plastico

Dettagli

Impieghi. Prestazioni:

Impieghi. Prestazioni: La gamma di centrali convenzionali d allarme incendio serie HFC-800 consiste essenzialmente in due famiglie, con scheda base a 4 e scheda base a 8 zone. Partendo da queste schede, con l aggiunta di moduli

Dettagli

PERCHE SCEGLIERE QUESTO PRODOTTO

PERCHE SCEGLIERE QUESTO PRODOTTO PERCHE SCEGLIERE QUESTO PRODOTTO CENTRALE ANTINCENDIO CONVENZIONALE CRS8 Pannello sinottico La centrale antincendio mod. CRS8, controllata a microprocessore, è stata progettata per alimentare e gestire

Dettagli

KIT DI PRESSURIZZAZIONE PER FILTRI A PROVA DI FUMO

KIT DI PRESSURIZZAZIONE PER FILTRI A PROVA DI FUMO KIT DI PRESSURIZZAZIONE PER FILTRI A PROVA DI FUMO Unità di alimentazione e controllo KX300 Sistema Certificato n. 2050-2009 Il kit di pressurizzazione a flusso variabile KX300 è il risultato di un progetto

Dettagli

Sistemi professionali di allarme senza fili.

Sistemi professionali di allarme senza fili. Sistemi professionali di allarme senza fili. PROFESSIONAL ALARM SYSTEMS OGNI PERSONA DESIDERA PROTEZIONE E SICUREZZA, CONDIZIONI INDISPENSABILI PER POTER VIVERE TRANQUILLI. GT CASA ALARM. I SENZA FILI,

Dettagli

WINECAP system dal campo al tuo desktop ovunque tu sia

WINECAP system dal campo al tuo desktop ovunque tu sia WINECAP system dal campo al tuo desktop ovunque tu sia 1 Il sistema GPRS GSM Analog out USB RS232 2 Le sonde Batteria Radio WSN Sensore Display Storage Sensore Sensore Sensore Alimentazione a batteria

Dettagli

Sch. 1043/422 Sch. 1043/424

Sch. 1043/422 Sch. 1043/424 Mod. 1043 DS1043-160 LBT8539 CENTRALI DI RIVELAZIONE INCENDIO CONVENZIONALI A 2 E 4 ZONE Sch. 1043/422 Sch. 1043/424 MANUALE UTENTE INDICE 1 DESCRIZIONE GENERALE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 2 NORMATIVE...

Dettagli

Linee di interconnessione secondo le evoluzioni normative UNI - CEI

Linee di interconnessione secondo le evoluzioni normative UNI - CEI secondo le evoluzioni normative UNI - CEI Panorama normativo nei sistemi di rilevazione fumi ed EVAC Sistemi di rilevazione fumi rif. UNI 9795 : 2010* Sistemi EVAC rif. UNI ISO 7240-19* 1 UNI TC 72 Ing.Andrea

Dettagli

Caratteristiche V2-S4 V2-S8 V2-S10 V2-S14. Ingressi. Sezione di ciascun cavo DC [mm² ] Da 4 a 10 Da 4 a 10 Da 4 a 10 Da 4 a 10

Caratteristiche V2-S4 V2-S8 V2-S10 V2-S14. Ingressi. Sezione di ciascun cavo DC [mm² ] Da 4 a 10 Da 4 a 10 Da 4 a 10 Da 4 a 10 Descrizione tecnica Caratteristiche V2-S4 V2-S8 V2-S10 V2-S14 Ingressi Max. tensione di ingresso 1000 1000 1000 1000 Canali di misura 4 8 10 14 Max corrente Idc per ciascun canale [A] 20 (*) 20 (*) 20

Dettagli

Sorveglianza assoluta dell impianto Voltmetri e amperometri con relè di allarme

Sorveglianza assoluta dell impianto Voltmetri e amperometri con relè di allarme Sorveglianza assoluta dell impianto Voltmetri e amperometri con relè di allarme L evoluzione della specie I nuovi strumenti digitali ABB per controllo e precisione ABB amplia la gamma di voltmetri ed amperometri

Dettagli

SEMINARIO ANTINCENDIO La progettazione di un impianto di rivelazione incendi in base alle norme EN 54 e UNI 9795-2010

SEMINARIO ANTINCENDIO La progettazione di un impianto di rivelazione incendi in base alle norme EN 54 e UNI 9795-2010 ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SEMINARIO ANTINCENDIO La progettazione di un impianto di rivelazione incendi in base alle norme EN 54 e UNI 9795-2010 Aggiornamenti sulla normativa e casi pratici

Dettagli

KIT DI PRESSURIZZAZIONE PER FILTRI A PROVA DI FUMO

KIT DI PRESSURIZZAZIONE PER FILTRI A PROVA DI FUMO KIT DI PRESSURIZZAZIONE PER FILTRI A PROVA DI FUMO KX300 Certificato DM 30-11-83 Unità di alimentazione e controllo Il kit di pressurizzazione a flusso variabile KX300 è il risultato di un progetto sviluppato

Dettagli

Sistema audio digitale per la comunicazione al pubblico e per l'emergenza Praesideo Diffusione di qualsiasi tipo di annuncio

Sistema audio digitale per la comunicazione al pubblico e per l'emergenza Praesideo Diffusione di qualsiasi tipo di annuncio Sistema audio digitale per la comunicazione al pubblico e per l'emergenza Praesideo Diffusione di qualsiasi tipo di annuncio 2 Sistemi per la comunicazione al pubblico e per l'emergenza Praesideo di Bosch

Dettagli

DaiGate R I C E V I T O R E I N T E R F A C C I A R A D I O P E R S I S T E M I F I L A R I

DaiGate R I C E V I T O R E I N T E R F A C C I A R A D I O P E R S I S T E M I F I L A R I R I C E V I T O R E I N T E R F A C C I A R A D I O P E R S I S T E M I F I L A R I Versione 1 - In vigore da APRILE 2010 RICEVITORE INTERFACCIA RADIO PER SISTEMI FILARI comandare comandare Tastiere di

Dettagli

Centrale di rivelazione incendio serie 1200 di Bosch Proteggiamo ciò che è più importante

Centrale di rivelazione incendio serie 1200 di Bosch Proteggiamo ciò che è più importante Centrale di rivelazione incendio serie 1200 di Bosch Proteggiamo ciò che è più importante 2 Centrale di rivelazione incendio serie 1200 Un'installazione che protegge la vostra tranquillità Protezione completa

Dettagli

Title of your presentation as on agenda. La norma UNI ISO 7240-19:2010 per la progettazione dei sistemi elettroacustici alla rivelazione incendi

Title of your presentation as on agenda. La norma UNI ISO 7240-19:2010 per la progettazione dei sistemi elettroacustici alla rivelazione incendi Title of your presentation as on agenda La norma UNI ISO 7240-19:2010 per la progettazione dei sistemi elettroacustici alla rivelazione incendi Con cenni sulle EN54-16, EN54-24 ed EN60849 ST/PRM Luca Galli

Dettagli

Elettronica 3B. Antincendio. Listino 2102 PRODOTTI AZIENDE TRATTATE CENTRALI ANTINCENDIO SENSORI ANTINCENDIO SEGNALATORI INCENDIO

Elettronica 3B. Antincendio. Listino 2102 PRODOTTI AZIENDE TRATTATE CENTRALI ANTINCENDIO SENSORI ANTINCENDIO SEGNALATORI INCENDIO Elettronica 3B Antincendio AZIENDE TRATTATE INTERNATIONAL ARGUS VENITEM ITC BELDEN PRODOTTI CENTRALI ANTINCENDIO SENSORI ANTINCENDIO SEGNALATORI INCENDIO Listino 2102 CENTRALI ANTINCENDIO CENTRALE ANTINCENDIO

Dettagli

SISPA Sicurezza Incendio S. r. l.

SISPA Sicurezza Incendio S. r. l. CARATTERISTICHE DI ESERCIZIO 1.1 Normale Esercizio di Analisi Fumi. Il pannello di centrale si presenta con la spia power accesa in colore verde, simbolo della corretta alimentazione di centrale. La scritta

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA COMUNE DI SESTRI LEVANTE PROGETTO DEFINITIVO DI RISTRUTTURAZIONE DEL PALAZZO FASCIE ROSSI POLO CULTURALE E MUSEALE PER LA CITTA E PER IL TIGULLIO ORIENTALE IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

Dettagli

Controlli e verifiche periodiche della illuminazione di emergenza

Controlli e verifiche periodiche della illuminazione di emergenza Controlli e verifiche periodiche della illuminazione di emergenza Ing. Roberto Vinchi Associazione Imprese di Impianti tecnologici Unione Industriale di Torino D.Legs. 81/08 e s.m.i. CAPO III - Gestione

Dettagli

DS38SL Centrale Radio con display

DS38SL Centrale Radio con display DS38SL Centrale Radio con display INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno

Dettagli

Aprile 2008. EW40 Sistema di Rivelazione Gas - 1

Aprile 2008. EW40 Sistema di Rivelazione Gas - 1 Sensigas EsiWelma Sistema di rivelazione gas per applicazioni industriali EW40 Sistema di Rivelazione Gas - 1 Soluzione EW40: applicazioni Rivelazione di: Applicazioni per: Gas metano Centrali termiche

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER

RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER ARGOMENTO: La presente relazione tecnica ha come scopo la descrizione dettagliata del sistema Solar Defender di MARSS, relativamente alla protezione di un impianto

Dettagli

CONVENZIONALE >ANTINCENDIO SISTEMA C400 ANTINCENDIO

CONVENZIONALE >ANTINCENDIO SISTEMA C400 ANTINCENDIO ANTINCENDIO >ANTINCENDIO CONVENZIONALE SISTEMA C400 ANTINCENDIO EFFICACE E MODULARE L antincendio Elkron protegge la tua azienda e cresce insieme a lei La gamma antincendio convenzionale Elkron è flessibile

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Ricevitore radio supervisionato - RX16 - Manuale utente 1.0

Ricevitore radio supervisionato - RX16 - Manuale utente 1.0 Ricevitore radio supervisionato - RX16 - Manuale utente 1.0 ª2002 Tutti i diritti riservati Prodotto distribuito da: Securforce Srl Internet: www.securforce.com e-mail: supporto.tecnico@securforce.com

Dettagli

DATI DI COPERTINA E PREMESSA DEL PROGETTO

DATI DI COPERTINA E PREMESSA DEL PROGETTO DATI DI COPERTINA E PREMESSA DEL PROGETTO U70001730 Impianti di estinzione incendi Reti di idranti a secco Progettazione, installazione ed esercizio Fire fighting equipment Dry pipe Fire Hydrant systems

Dettagli

Città di Rho - Provincia di Milano - Area 3 Servizi a Rete COMUNE DI RHO

Città di Rho - Provincia di Milano - Area 3 Servizi a Rete COMUNE DI RHO COMUNE DI RHO PROVINCIA DI MILANO Area 3 Pianificazione, Gestione, Tutela del Territorio e Lavori Pubblici Servizio Ecologia e Tutela ambientale verde e arredo urbano Strade, Cimiteri Servizi a rete PROGETTO

Dettagli

QUADRO ELETTRICO AUTOMATICO DI COMANDO E CONTROLLO PER GRUPPI ELETTROGENI

QUADRO ELETTRICO AUTOMATICO DI COMANDO E CONTROLLO PER GRUPPI ELETTROGENI QUADRO ELETTRICO AUTOMATICO DI COMANDO E CONTROLLO PER GRUPPI ELETTROGENI GENERALITA': il quadro elettrico, oggetto della presente specifica, è destinato al comando e controllo di gruppi elettrogeni automatici

Dettagli

SICUREZZA DEGLI EDIFICI E DOMOTICA Linee guida e compiti in fase di progettazione Riferimenti normativi

SICUREZZA DEGLI EDIFICI E DOMOTICA Linee guida e compiti in fase di progettazione Riferimenti normativi La NORMA CEI 79-3 per gli impianti di allarme e antintrusione I sistemi di sicurezza permettono la rilevazione e la segnalazione di situazioni anomale che potrebbero mettere a rischio la sicurezza di cose

Dettagli

UNI EN 54 11 Sistemi di rivelazione e di segnalazione d incendio Parte 11: Punti di

UNI EN 54 11 Sistemi di rivelazione e di segnalazione d incendio Parte 11: Punti di CONVEGNO ZENITAL FORUM ANTINCENDIO 2011 Milano, 26 ottobre 2011 Ing. Maurizio D Addato Si riportano le principali: Norme EN54 PUBBLICATE ED ARMONIZZATE UNI EN 54 1 Sistemi di rivelazione e di segnalazione

Dettagli

ABB i-bus KNX Centralina di allarme pericoli KNX GM/A 8.1, 2CDG110150R0011

ABB i-bus KNX Centralina di allarme pericoli KNX GM/A 8.1, 2CDG110150R0011 Dati tecnici 2CDC513071D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto La centralina di allarme pericoli KNX viene utilizzata per gestire fino a 5 aree logiche con un massimo di 344 gruppi di rivelatori,

Dettagli

DATI IDENTIFICATIVI CEI COLLEGAMENTI/RELAZIONI TRA DOCUMENTI INFORMAZIONI EDITORIALI 3680 C:1998-02

DATI IDENTIFICATIVI CEI COLLEGAMENTI/RELAZIONI TRA DOCUMENTI INFORMAZIONI EDITORIALI 3680 C:1998-02 N O R M A I T A L I A N A C E I Norma Italiana Data Pubblicazione CEI 79-3 2012-05 Titolo Sistemi di allarme Prescrizioni particolari per gli impianti di allarme intrusione Title Alarm systems Particular

Dettagli

Oltre la norma: applicazioni di rivelazione incendi che si avvalgono di tecnologie complementari

Oltre la norma: applicazioni di rivelazione incendi che si avvalgono di tecnologie complementari Oltre la norma: applicazioni di rivelazione incendi che si avvalgono di tecnologie complementari FORUM di PREVENZIONE INCENDI - Milano, 19 ottobre 2010 - Andrea Natale 0 Il contesto normativo internazionale

Dettagli

Foto Articolo DESCRIZIONE P/U

Foto Articolo DESCRIZIONE P/U Foto Articolo DESCRIZIONE P/U SIRENE DA ESTERNO Sirena autoalimentata con flash Linea estetica innovativa Contenitore in policarbonato resistente alle più avverse condizioni atmosferiche Protezione supplementare

Dettagli

Comportamento degli ascensori in caso di incendio. Ing. Paolo Tattoli

Comportamento degli ascensori in caso di incendio. Ing. Paolo Tattoli EN 81-73 Comportamento degli ascensori in caso di incendio Ing. Paolo Tattoli Premessa Questa norma si applica a tutti gli ascensori Deve esserci una chiara separazione tra il sistema di controllo dell

Dettagli

Manutenzione Edifici: scheda mensile delle operazioni programmate da contratto per impianti elevatori fissi

Manutenzione Edifici: scheda mensile delle operazioni programmate da contratto per impianti elevatori fissi Manutenzione Edifici: scheda mensile delle operazioni programmate da contratto per impianti elevatori fissi Edificio 03 Scuola elementare Barbusi Quadro sinottico delle attività Mese di Giugno Anno 2015

Dettagli

> SISTEMA ANTINCEDIO FAP500 > CENTRALI FAP500 Linea digitale antincendio: FAP500 Il sistema differisce dai precedenti per l innovativo protocollo di comunicazione, che ne ottimizza la trasmissione dei

Dettagli

Strutture alberghiere (Prescrizioni Particolari e Verifiche)

Strutture alberghiere (Prescrizioni Particolari e Verifiche) Prescrizioni particolari Segnaletica di sicurezza o La segnaletica di sicurezza deve rispondere a quanto previsto dalla Norma UNI EN 1838 (cioè dal Dlgs 493/96) sia per quanto concerne le dimensioni sia

Dettagli

ALTRI DISPOSITIVI DEL SISTEMA. Rivelatore volumetrico ad IR passivo

ALTRI DISPOSITIVI DEL SISTEMA. Rivelatore volumetrico ad IR passivo Rivelatore volumetrico ad IR passivo MODIFICHE PER IMPIANTO A 4 ZONE La centrale Sch.1057/008 è preimpostata per raggruppare i rivelatori in 3 zone (ad esempio Zona giorno, Zona notte e Garage). Anche

Dettagli

Sistema di rivelazione fughe gas. contatti del modulo relè opzionale LZY20-R. Descrizione. Centralina di comando. Sonda per gas metano IP44

Sistema di rivelazione fughe gas. contatti del modulo relè opzionale LZY20-R. Descrizione. Centralina di comando. Sonda per gas metano IP44 s 7 682.1 INTELLIGAS Sistema di rivelazione fughe gas per centrali termiche QA..13/A QA..13/A Sistema elettronico per la rivelazione di fughe gas per una o più sonde per il comando di una elettrovalvola

Dettagli

Sistemi Rilevazione Incendio

Sistemi Rilevazione Incendio stemi Rilevazione Incendio stemi antincendio convenzionali - pag. 32 stemi antincendio analogici indirizzati - pag. 36 Organi di segnalazione - pag. 41 Rilevatore termico lineare - pag. 43 stemi ad aspirazione

Dettagli

ALLEGATO A7 SCHEDA TECNICA CONTATERMIE

ALLEGATO A7 SCHEDA TECNICA CONTATERMIE ALLEGATO A7 SCHEDA TECNICA CONTATERMIE CALCOLATORE F4 Campi applicativi F4 é utilizzabile per misura e monitoraggio di impianti di riscaldamento dove sono richieste le piú avanzate funzioni del calcolatore.

Dettagli

Guida rapida alla selezione Periferiche LSN per sistemi di rivelazione incendio

Guida rapida alla selezione Periferiche LSN per sistemi di rivelazione incendio Local SecurityNetwork Cablaggio semplice di autoconfigurazione (modalità di apprendimento automatico) Programmazione di tutte le configurazioni del dispositivo dalla centrale Struttura di rete flessibile

Dettagli

LE NORME CEI CENELEC IEC

LE NORME CEI CENELEC IEC LA SITUAZIONE NORMATIVA INTERNAZIONALE ED I RIFLESSI SULLA NORMATIVA EUROPEA DOTT. ING. CARLO R. LOI Presidente Comitato Tecnico Europeo TC 79 del CENELEC e Presidente del CT79 del CEI Membro e Past President

Dettagli

SicurTron s.r.l. www.satel-italia.it CARATTERISTICHE DELLE CENTRALI VERSA GESTIONE E COMANDO DEI SISTEMI VERSA

SicurTron s.r.l. www.satel-italia.it CARATTERISTICHE DELLE CENTRALI VERSA GESTIONE E COMANDO DEI SISTEMI VERSA CARATTERISTICHE DELLE CENTRALI VERSA conformità alla norma EN50131 Grado 2, cert. Techom cl. C da 5 a 30 zone: selezione tra le configurazioni: NO, NC, EOL, 2EOL/NO, 2EOL/NC posbilità di gestione dei contatti

Dettagli

NORME EN81.20 e EN81.50. www.giovenzana.com

NORME EN81.20 e EN81.50. www.giovenzana.com NORME EN81.20 e EN81.50 www.giovenzana.com La nuova EN 81-20 sostituisce EN 81-2 & EN 81-1. Contiene i requisiti per completare l installazione di ascensori per passeggeri e montacarichi indipendenti

Dettagli

ARGUS Security. Dispositivi di Rivelazione Incendio Rev. 2.0 (12/2011) www.sicurtime.com

ARGUS Security. Dispositivi di Rivelazione Incendio Rev. 2.0 (12/2011) www.sicurtime.com ARGUS Security Dispositivi di Rivelazione Incendio Rev. 2.0 (12/2011) www.sicurtime.com Famiglia Argus Security Gamma di dispositivi di rivelazione incendi tra le più ampie e consolidate del mercato, con

Dettagli

SPECIFICA N : 01_21042011 TITOLO: SPECIFICA TECNICA GRUPPO STATICO DI CONTINUITA 100-120kVA (3/3) 00 Emessa per richiesta di offerta G.C.

SPECIFICA N : 01_21042011 TITOLO: SPECIFICA TECNICA GRUPPO STATICO DI CONTINUITA 100-120kVA (3/3) 00 Emessa per richiesta di offerta G.C. Dipartimento Patrimonio e Innovazione Tecnologica Milano, 21-04-2011 Struttura Complessa: Edile ed Impianti Piazza Ospedale Maggiore, 3, 20162 Direttore: Dr. Giuseppe Lorenzon Segreteria tel: 02 6444.

Dettagli

IMPIANTO DI DIFFUSIONE SONORA EDIFICIO DI Servizio Prevenzione e Protezione Maggio 2010 Principali caratteristiche tecniche L impianto di diffusione sonora è finalizzato alla diffusione di messaggi che

Dettagli

SCHEDA TECNICA CONTATERMIE

SCHEDA TECNICA CONTATERMIE ALLEGATO A15 SCHEDA TECNICA CONTATERMIE CALCOLATORE SVMF3 Campi applicativi SVMF3 é utilizzabile per misura e monitoraggio di impianti di riscaldamento dove sono richieste le piú avanzate funzioni del

Dettagli

Oltre la norma: applicazioni di rivelazione incendi che si avvalgono di tecnologie complementari

Oltre la norma: applicazioni di rivelazione incendi che si avvalgono di tecnologie complementari Oltre la norma: applicazioni di rivelazione incendi che si avvalgono di tecnologie complementari Andrea Natale Roma, 16 giugno 2010 0 Il contesto normativo internazionale CEI (Italia) UNI (Italia) CENELEC

Dettagli

ALIMENTATORE serie ALS/1 DCS per LAMPADA SCIALITICA

ALIMENTATORE serie ALS/1 DCS per LAMPADA SCIALITICA Lampade scialitiche Impianti luce di sicurezza Apparecchiature elettromedicali Impianti elettrici riparazione manutenzione installazione ALIMENTATORE serie ALS/1 DCS per LAMPADA SCIALITICA ALS/1 D DESCRIZIONE

Dettagli

Sistemi di comunicazione al pubblico e di allarme vocale Plena La via più veloce verso la sicurezza

Sistemi di comunicazione al pubblico e di allarme vocale Plena La via più veloce verso la sicurezza Sistemi di comunicazione al pubblico e di allarme vocale Plena La via più veloce verso la sicurezza 2 Sistemi di comunicazione al pubblico e di allarme vocale Plena La via più veloce verso la sicurezza

Dettagli

CENTRALI DI RIVELAZIONE INCENDIO CONVENZIONALI (EN 54)

CENTRALI DI RIVELAZIONE INCENDIO CONVENZIONALI (EN 54) CENTRALI DI RIVELAZIONE INCENDIO CONVENZIONALI (EN 54) BEN J408-2 Centrale segnalazione incendio a 2 linee bilanciate ed escludibili. Possibilità di collegare fino a 21 dispositivi ad ogni zona: rivelatori

Dettagli

SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067

SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067 SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067 Centrali Il nuovo sistema antintrusione è idoneo per ogni tipo di applicazione ed è destinato in particolare ad impianti di medie dimensioni: il suo campo di applicazione spazia

Dettagli

i NOSTRI NUMERI VERDE Indirizzi e-mail: accademia@beghelli.it progetti@beghelli.it renato.frongillo@beghelli.it cell. 348 7130449

i NOSTRI NUMERI VERDE Indirizzi e-mail: accademia@beghelli.it progetti@beghelli.it renato.frongillo@beghelli.it cell. 348 7130449 i NOSTRI NUMERI VERDE Indirizzi e-mail: accademia@beghelli.it progetti@beghelli.it renato.frongillo@beghelli.it cell. 348 7130449 Catalogo STELLA POLARE LED Illuminazione/Emergenza ILLUMINAZIONE DI EMERGENZA

Dettagli

IL SISTEMA DI TELEALLARME PER ASCENSORI ASC 8M (SICO LIFT) E A NORMATIVA UNI EN 81-28, UNI EN 81-70, UNI EN 81-1/2

IL SISTEMA DI TELEALLARME PER ASCENSORI ASC 8M (SICO LIFT) E A NORMATIVA UNI EN 81-28, UNI EN 81-70, UNI EN 81-1/2 IL SISTEMA DI TELEALLARME PER ASCENSORI ASC 8M (SICO LIFT) E A NORMATIVA UNI EN 81-28, UNI EN 81-70, UNI EN 81-1/2 FUNZIONAMENTO DEL TELEALLARME SICO LIFT Il teleallarme SICO LIFT è in grado di memorizzare

Dettagli

CENTRALE MONOZONA EN54

CENTRALE MONOZONA EN54 Via Somalia, 15-17 - 41122 Modena Italia Tel. +39 059 451708 - Fax. +39 059 451697 - +39 059 4906735 info@opera-access.it - www.opera-italy.com CENTRALE MONOZONA EN54 52002 ADVANCED FIRE CONTROL SYSTEM

Dettagli

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T.

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. BOX A3 TEST 3 20-07-2012 REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. INDICE 1 - PREMESSA...Pag. 3 2 - BOX A3 TEST PER ASCENSORI IDRAULICI...Pag. 3 2.1 FUNZIONAMENTO GENERALE...Pag. 3 2.2 MODALITA DI ESECUZIONE

Dettagli

LOCALI ADIBITI AD USO MEDICO: ESAMI A VISTA, PROVE, VERIFICHE DA ESEGUIRE PRIMA DELLA MESSA IN FUNZIONE E VERIFICHE PERIODICHE

LOCALI ADIBITI AD USO MEDICO: ESAMI A VISTA, PROVE, VERIFICHE DA ESEGUIRE PRIMA DELLA MESSA IN FUNZIONE E VERIFICHE PERIODICHE LOCALI ADIBITI AD USO MEDICO: ESAMI A VISTA, PROVE, VERIFICHE DA ESEGUIRE PRIMA DELLA MESSA IN FUNZIONE E VERIFICHE PERIODICHE La norma CEI 64 8 per impianti elettrici utilizzatori prevede che prima di

Dettagli

EASY 1 LOOP. Centrale Rivelazione Incendio Analogica Centrale di Estinzione. Manuale Utente

EASY 1 LOOP. Centrale Rivelazione Incendio Analogica Centrale di Estinzione. Manuale Utente EASY 1 LOOP Centrale Rivelazione Incendio Analogica Centrale di Estinzione Manuale Utente EASY 1 LOOP Manuale Utente Capitolo 1 Descrizione della centrale 1.1 Dati di identificazione del dispositivo Denominazione:

Dettagli

Le Regole Tecniche per. e la nuova edizione della Guida CEI 82-25

Le Regole Tecniche per. e la nuova edizione della Guida CEI 82-25 Le Regole Tecniche per la Connessione alle reti e la nuova edizione della Guida CEI 82-25 Ing. Francesco Iannello Responsabile Tecnico ANIE/Energia Vicenza, 16 Dicembre 2010 Indice Connessione alle reti

Dettagli

LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL

LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL Documento tecnico Autore: Giuseppe Storniolo Sommario LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL 3 GENERALITÀ 3 CARATTERISTICHE TECNICHE RIASSUNTIVE DEL SISTEMA 4 LE TELECAMERE 5 IL

Dettagli

Sistemi di allarme anti-intrusione ADE Gen4 PER APPLICAZIONI RESIDENZIALI. Semplicemente Sicuro

Sistemi di allarme anti-intrusione ADE Gen4 PER APPLICAZIONI RESIDENZIALI. Semplicemente Sicuro Sistemi di allarme anti-intrusione ADE Gen4 PER APPLICAZIONI RESIDENZIALI Semplicemente Sicuro Panoramica e funzionalità Ciascuna zona è identificata da un LED luminoso e consente la protezione a garanzia

Dettagli

Gruppo di alimentazione ALSCB138V24 Manuale d installazione

Gruppo di alimentazione ALSCB138V24 Manuale d installazione Gruppo di alimentazione ALSCB138V24 Manuale d installazione 1 CARATTERISTICHE GENERALI Il gruppo di alimentazione ALSCB138V24 è stato progettato per risultare idoneo all impiego con tutti i tipi di apparecchiature,

Dettagli

Catalogo Prodotti per la Refrigerazione

Catalogo Prodotti per la Refrigerazione AZIENDA CERTIFICATA UNI EN ISO 9001: 2008 IDEA, SVILUPPO, PRODUZIONE Soluzioni innovative per l elettronica Catalogo Prodotti per la Refrigerazione Presentiamo una serie di sistemi elettronici di controllo

Dettagli

SCHEDA TECNICA PA8506-V

SCHEDA TECNICA PA8506-V Sezione Evacuazione vocale Categoria Sistema Codice Certificato EN 54-16: 2008 n. 0068-CPD-081/2011 Descrizione Sistema d evacuazione compatto Il è un sistema d evacuazione vocale compatto che consente

Dettagli

Gruppo di pressurizzazione senza motopompa Rif. Normativi UNI10779 - UNI 12845

Gruppo di pressurizzazione senza motopompa Rif. Normativi UNI10779 - UNI 12845 Allegato A05 - Impianti idrici-antincendio Scheda n. 1 Gruppo di pressurizzazione senza motopompa Rif. Normativi UNI10779 - UNI 12845 02.01 Lettura manometri acqua, condotte principali. Ispezione visiva

Dettagli

12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA

12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA 12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA 12.1 CENTRALE A MICROPROCESSORE CON DISPLAY E TASTIERA DI COMANDO ABS bianco 2 pile al litio (in dotazione) Autonomia delle pile in condizioni normali di impiego

Dettagli

Data Logger Marconi Spy

Data Logger Marconi Spy Marconi Spy DataLogger Tutti i data logger Marconi Spy sono dotati di display LCD multifunzione (tranne Spy T), led Verde (funzionamento), led Rosso (allarme) e pulsante per la partenza del logger e marcatura

Dettagli

Dalla diffusione musicale... all evacuazione vocale

Dalla diffusione musicale... all evacuazione vocale Roberto Megazzini Situazione ed evoluzione normativa Dalla diffusione musicale... all evacuazione vocale Per lungo tempo i sistemi di diffusione sonora sono stati usati per trasmettere musica e comunicazioni

Dettagli

Sistemi di Sicurezza Wireless. Verona, 22 giugno 2012

Sistemi di Sicurezza Wireless. Verona, 22 giugno 2012 Sistemi di Sicurezza Wireless Verona, 22 giugno 2012 Luca Boschetti Direttore Vendite DAITEM ODG Presentazione azienda I fondamentali dei sistemi radio Cenni sulle normative di riferimento Trend & Mercato

Dettagli

COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA. VII Reparto - Ufficio Telematica Servizio Telecomunicazioni CAPITOLATO TECNICO

COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA. VII Reparto - Ufficio Telematica Servizio Telecomunicazioni CAPITOLATO TECNICO COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA VII Reparto - Ufficio Telematica Servizio Telecomunicazioni CAPITOLATO TECNICO PER L AMMODERNAMENTO DEL SISTEMA DI COMUNICAZIONE del: - COMANDO GENERALE DELLA

Dettagli

SV SISTEMI DI SICUREZZA. Sede Legale e Uffici: Via Cortesi24020 Villa di Serio (Bergamo) Tel.+39.035.65.70.55 Fax.+39.035.66.19.641 ITALIA EXFIRE360

SV SISTEMI DI SICUREZZA. Sede Legale e Uffici: Via Cortesi24020 Villa di Serio (Bergamo) Tel.+39.035.65.70.55 Fax.+39.035.66.19.641 ITALIA EXFIRE360 SV SISTEMI DI SICUREZZA Sede Legale e Uffici: Via Cortesi24020 Villa di Serio (Bergamo) Tel.+39.035.65.70.55 Fax.+39.035.66.19.641 ITALIA EXFIRE360 PRESENTAZIONE COMMERCIALE EXFIRE360 Riproduzione vietata

Dettagli

CENTRALINA DI CONTROLLO CBJ Care 2 nd generazione con Service Monitor

CENTRALINA DI CONTROLLO CBJ Care 2 nd generazione con Service Monitor SCHEDA TECNICA PRODOTTO CENTRALINA DI CONTROLLO CBJ Care 2 nd generazione con Service Monitor Caratteristiche & Opzioni: Tensione d uscita: 24 V DC Soft stop su canali 1, 2 e 3 Soft start su canali 1,

Dettagli