TE Sviluppi tecnologici nelle telecomunicazioni: presente e futuro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TE-071-01. Sviluppi tecnologici nelle telecomunicazioni: presente e futuro"

Transcript

1 TE Sviluppi tecnologici nelle telecomunicazioni: presente e futuro Alessandro Puiatti Docente e ricercatore SUPSI DTI 1

2 Contenuti Telefonia mobile: dalla storia ai giorni nostri Trasmissione dati: eliminiamo il cavo VoIP: le telefonate via internet TV digitale Cosa ci riserva il futuro? 2

3 Telefonia mobile: dalla storia ai giorni nostri 3

4 Storia Già nel 1924, Bell Labs testavano i radio telefoni mobili (from 4

5 Storia La storia della telefonia mobile pubblica incomincia negli anni '40 Il 28 luglio 1945 fu progettato su carta il primo sistema cellulare Il 17 giugno 1946 in Saint Louis la AT&T e la western Bell resero operativo MTS (Mobile Telephone Service) Motorola sviluppò la parte radio Bell System si occupò dell'installazione 150MHz, 6 canali, 60kHz di banda ciascuno 5

6 Storia Fuori degli USA lo sviluppo della telefonia mobile procedeva lentamente Nel 1949 il primo sistema nazionale di telefonia radio pubblica (in Olanda) Nel 1951 Automatic Mobile Telephone system (MTA) in Stockholm e Göteborg (totalmente operativo nel 1956) Nel 1952 il Giappone riguadagna l'indipendenza e la NTT (Nippon Telephone and Telegraph) incomincia la ricerca sulla telefonia mobile 6

7 Storia Tra gli anni 50 e 70: nascono in diversi paesi europei dei servizi di telefonia mobile nascono Ericsson e Nokia negli USA vengono ampliati o migliorati i sistemi esistenti le compagnie telefoniche ed i produttori hanno ormai ben chiara l'idea della telefonia cellulare arrivano i transistor a dare man forte allo sviluppo dei dispositivi mobili 7

8 Storia Tra gli anni 70 ed 80 in USA, nord Europa e Giappone si incrementa la ricerca Agli inizi degli anni '80 negli USA il sistema Advance Mobile Phone Service (AMPS) diventa operativo -> prima generazione di sitemi cellulari banda di frequenze nel range degli 850 MHz due range: 20 MHz in Uplink e 20MHz in Downlink un totale di 1'332 canali ( ) di 30 khz prodotto da Motorola, E.F. Johnson e Oki 8

9 Storia AMPS il primo sistema cellulare 9

10 Storia AMPS il primo sistema cellulare 10

11 Storia Sistema TDMA IS-136 (IS-54) Per incrementare il numero di utenti nel'93 viene aggiunto il sistema TDMA (Time division Multiple Access) 6 time slots, ognuno di 6,67 ms Un canale full-rate fatto da due slot equidistanti (1 e 4, 2 e 5, 3 e 6) 3 utenti per canale o 6 nel caso di low-bit-rate della codifica audio 11

12 Sistema TDMA (IS-54 a IS-136) 12

13 Storia - GSM Nel 1982, 26 compagnie telefoniche europee iniziano la definizione del GSM ( Group Special Mobile adesso Global System for Mobile Communications) Sistema completamente digitale, non retro compatibile, nella banda dei 900 MHz Il primo sistema GSM viene sviluppato nel '91 in 18 paesi europei Nel '93 altri 9 paesi europei più Australia, Hong Kong, gran parte dell'asia, Sud America ed ora anche USA 13

14 Sistema GSM 14

15 Storia

16 Storia - CDMA Un nuovo sistema di codifica dei canali CDMA (Code Division Multiple Access) Viene adottato da due nuovi sistemi nel Nord America: cdmaone e PCS (Personal Communication System) Consente di avere più utenti su uno stesso canale Utilizza un codice pseudo random che viene associato ad ogni connessione 16

17 CDMA - Codifica CDMA = Code Division Multiple Access 17

18 CDMA - Decodifica 18

19 CDMA 19

20 GSM Network Overview Access Network: Base Station Subsystem Core Network: GSM CS network HLR BSC BTS Mobile VLR EIR AuC SS7 Station MSC PSTN BTS Um Abis A 20

21 GSM Base Station Subsystem BTS: Base Transceiver Station BSC: Base Station Controller 21

22 GSM - Mobile Switching Center Ogni MSC copre diverse celle BTS BTS BTS BTS BTS BTS BTS BSC BSC MSC 22

23 GSM Altri elemnti della rete HLR: Home Location Register VLR: Visitor Location Register EIR: Equipment Identity Register AuC: Authentication Center 23

24 GSM Public Land Mobile Network BTS BTS BTS BTS BTS BTS BTS BTS BTS BSC BTS BTS BSC BTS BTS BSC MSC BTS BSC MSC PSTN 24

25 GPRS General Packet Radio Services Bit rate da 9,6 a 76,8 kbps Necessità di interconnessione con reti: GSM PSTN (Public Switched Telephone Network) ISDN (Integrated Service Digital Network) PDN (Packet Data Network - Internet) 25

26 GPRS Network Overview Gateway GPRS Support Node (GGSN): interfaccia tra rete GPRS ed qualsiasi altra rete 26

27 GPRS Network Overview Serving GPRS Support Node (SGSN): fornisce i servizi GPRS ad una MS nella rete a cui è associata 27

28 Cellular Networks Must Change Expand to accommodate rapid market subscriber growth Evolve to satisfy the increasing demand for information anytime, anywhere North America Europe Japan Pacific Rim Rest of World Mobile Subscribers Source: Ovum; Analysis; Merrill Lynch; ADL 1995 December Source: IDC and Dataquest 2005

29 Changing Traffic Mix Data Growth 300% Relative Traffic Transition & Convergence 150 Voice Growth 5% Data over Circuits Time Source: Vint Cerf, MCI Lucent Technologies Proprietary December 2000 Voice over Packets

30 What Does this Mean? Operators want to add more services to gain more revenue more services means data! Operators want to cause stickiness to their network Users want high rates = at least 56 Kbps today, >300 Kbps tomorrow Adding bandwidth to the circuit-switched network is expensive ($$$$$), much more than for packet-switched networks ($) Today s frequencies and modulation do not support these rates well December 2000

31 What Does this Mean? GPRS will solve these problems, right? WRONG! December 2000

32 Telefonia mobile 3G (Third Generation) Deve supportare i seguenti bit-rate: 144 kbps per utilizzo a velocità sostenuta (auto) almeno 384 kbps per utilizzo in movimento (a piedi) circa 2048 Mbps in utilizzo stazionario Deve supportare: voce, audio ad alta qualità, video telefonia, filmati, video streaming, giochi interattivi accesso ad Internet veloce trasferimento di file di dimensioni sostenute 32

33 UMTS Universal Mobile Communication System MPE: RNC: RNS: 33 Multimedia Processing System Radio Network Controller Radio Network Subsystem

34 UMTS - Specifiche UTRA: Universal Terrestrial Radio Access 34

35 Dual, Tri, Quad Band? 850 MHz (USA) 900 MHz (Europa e gran parte del mondo) ( MHz Tx; MHz Rx) 1800 MHz (Europa e gran parte del mondo) ( MHz Tx; MHz Rx) ( MHz Tx; MHz Rx) 1900 MHz (USA e Canada) ( MHz Tx; MHz Rx) 35

36 Telefono Satellitare Copertura estesa all'intero pianeta Necessità di una visibilità diretta del satellite Costi elevati 36

37 Trasmissione dati: eliminiamo il cavo 37

38 Un po' di sigle WAN: Wide Area Network MAN: Metropolitan Area Network LAN: PAN: Personal Area Network BAN: Body Area Network Local Area Network Mettendoci una W davanti diventa Wireless (WLAN = Wireless Local Area Network) 38

39 Bluetooth Nasce dalla Ericsson PAN 39

40 Bluetooth Livello fisico FHSS: Frequency Hop Spread Spectrum Banda 2.4 GHz 79 canali max 760 kbps Freq. F4 4 2 F3 3 F2 F1 1 T1 T2 T3 40 T4 Tempo

41 Bluetooth Tipologia di rete Master, Slave, Parked Più nodi in rete costituiscono una Piconet Un rete è costituita da: S 1 Master M da 1 a massimo 7 Slave fino a 255 Parked P S S P 41

42 Bluetooth - Scatternet Più Piconet fanno una Scatternet Un nodo può essere Master solo in una rete S M S S M P S S S P S S P P M S S S 42

43 WLAN Wireless Local Area Network Le sigle più note: IEEE ; Banda 2.4 GHz max 2 Mbps IEEE b; Banda 2.4 GHz max 11 Mbps IEEE g; Banda 2.4 GHz max 54 Mbps IEEE a; Banda 5 GHz max 54 Mbps WiFi 43

44 WLAN Gli elementi della rete Access Point (AP) punto di accesso e di gestione della rete Station nodo della rete I nodi comunicano tra loro attraverso l'ap La velocità di trasmissione diminuisce con l'aumentare della distanza D B 50m 100m AP A C 44

45 WLAN Livello fisico Direct Sequence Spread Spectrum (DSSS) US X X X X X X X X X X X Canada X X X X X X X X X X X Europe (except FR & SP) X X X X X X X X X X X France X X Spain X X X X 14 Japan X Channels allowed in the World 45

46 WLAN - DSSS Correlation Spread Noise Correlation Spread Noise 46

47 WLAN - Configurazione ESSID (Extended Service Set Identifier) Canale IP (se non presente il DHCP) Sicurezza (WEP, WPA, WPA2...) 47

48 WLAN - Configurazione Ogni rete deve avere un nome (ESSID) diverso Se le reti sono sovrapposte o vicine conviene avere canali distanti (es ) N M 50m AP 100m AP3 L 50m AP 100m AP1 48 Q I D P B 50m AP 100m AP2 A C O F G H E

49 WLAN Canali vicini Due canali vicini interferiscono tra loro 22 MHz Power 0 dbr - 30 dbr Frequency Ch1 Ch10 Ch GHz 5 MHz 49 Ch GHz

50 WLAN Canali distanti Meglio se i canali sono sufficientemente distanti tra loro 30 MHz Power 0 dbr - 30 dbr Frequency Ch1 Ch GHz Ch GHz 50

51 WLAN Connessione di casa Internet ADSL Access Point BSS STA LAN STA3 51

52 WLAN Connessione in ufficio 802.x LAN Internet Distribution System Access Point BSS STA LAN STA3 52

53 WLAN Connessione di più reti WLAN1 802.x LAN STA1 BSS1 STA1 BSS1 Portal Access Point Access Point Distribution System Access Point ESS Router Access Point BSS2 BSS2 STA2 STA2 WLAN STA LAN STA3 53

54 IEEE Ad-Hoc Network IBSSID (Independent Basic Service Set ID) Canale Indirizzi IP ad hoc network STA1 Sicurezza (WEP, WPA...) STA3 IBSS1 STA2 IBSS2 STA5 STA4 ad hoc network 54

55 Connessione di una rete Ad-Hoc a internet 802.x LAN Internet IBSS STA2 ad hoc network STA3 55

56 Più reti Ad-Hoc connesse tra loro e ad Internet STA3 IBSS1 STA1 routing IBSS2 STA2 LAN Internet STA2 ad hoc network 56 STA3

57 VoIP: le telefonate via internet 57

58 VoIP Internet esiste da circa venti anni La rete telefonica fissa e mobile consentono la trasmissione dati e la connessione con internet La digitalizzazione e la compressione dell'audio ormai non è più una novità I costi di connessione internet sono flat Ma allora perché non telefonare tramite internet? Voice over IP (Internet Protocol) 58

59 VoIP I protocolli usati sono: proprietari, ad esempio Skype standard, tra cui ((( SIP (Session Initiation Protocol) H.323 Internet Rete GSM/GPRS/UMTS Fissa VoIP Provider 59

60 VoIP VoIP Provider Commerciali AT&T CallVantage Broadvoice Clearwire Cox Communications Engin (Australia) FaktorTel (Australia) italkbb Jajah Lingo Mediacom Net2Phone Primus Canada Qwest 60 Sipgate (Germany, Austria, UK) SIPphone Skype SunRocket Telio (Norway) Tesco (UK) Time Warner Verizon VoiceWing VoicePulse Voip.com VoipBuster Vonage Voxbone Wengo Yahoo! Messenger

61 TV Digitale 61

62 TV Digitale Digital Video Broadcasting (DVB) Standard definito dal progetto DVB Iniziato nel 1993 Definisce due categorie di specifiche: Specifiche di livello logico Specifiche di livello fisico 62

63 DVB Specifiche di livello logico Definiscono le specifiche per la costruzione del flusso digitale televisivo (Transport Stream TS) Le caratteristiche del TS non dipendono dal mezzo fisico utilizzato per la trasmissione 63

64 DVB Specifiche di livello logico Formati di compressione A/V Aggregazione di servizi Formati dei dati Segnalazione dei servizi Incapsulamento di dati generici non A/V e di protocolli non DVB Realizzazione e distribuzione di applicazioni interattive 64

65 DVB Creazione di un canale TV Componente principale di un flusso TV digitale è quella audiovisiva Formato di compressione MPEG-2 (Moving People Expert Group) Compressione da 216Mbps (PAL Phase Alternate Line) a 4/6Mbps con MPEG-2 Compressione audio di tipo MPEG-1 layer II o MP2 65

66 DVB Creazione di un canale TV Encoder MPEG-2 ES PES PCR- Elementary Stream Packetized Elementary Stream Program Clock Reference 66 Figura presa da DTTlab -

67 DVB Creazione di un canale TV Sequenza di pacchettizzazione Figura presa da DTTlab - ES PES - Elementary Stream Packetized Elementary Stream 67

68 DVB Creazione di un canale TV I pacchetti sono di 188 byte: 4 byte di Header 184 byte di Payload Figura presa da DTTlab - Header - Adaptation Field Payload - Descrive il contenuto del pacchetto e contiene il PID (Packet Identifier) Si adatta al fine di avere sempre 188 bytes Contenuto audio o video del pacchetto 68

69 DVB Creazione di un canale TV Il PID definisce il tipo di flusso elementare: video (la maggior parte del flusso) audio (intervallati nel flusso video) dati (intervallati anch'essi, più rari, descrivono la struttura dello stream) A volte Adaptation Field contiene PCR (si evita un PID dedicato) 69

70 DVB Creazione di un flusso multiprogramma Su un singolo canale UHF un flusso di 25Mbps -> max 6 canali TV a 4Mbps 2 2 n n Figura presa da DTTlab - SPTS Single Program Transport Stream MPTS - Multi Program Transport Stream 70

71 DVB - Flussi di dati Le sezioni; mappano stream di dati all'interno dei TS ( appl. interattive, dati IP...) Figura presa da DTTlab - 71

72 DVB Segnalazione dei servizi Al TS multicanale, (multiservizio) si aggiunge l informazione che descrive la struttura Il ricevitore identifica e ricostruisce gli stream elementari che compongono il TS. Vengono iniettate nel TS un set di tabelle informative con cadenza ciclica Ogni tabella viene trasmessa all interno di uno stream dati con un determinato PID. 72

73 DVB Segnalazione dei servizi Le tabelle principali sono trasmesse su PID riservati -> il ricevitore sa sempre dove poterle recuperare. Le tabelle fondamentali che compongono la DVB-SI sono: PAT: Program Association Table PMT: Program Map Table NIT: Network Information Table SDT: Service Description Table EIT: Event Information Table 73

74 DVB Segnalazione dei servizi (PAT) La PAT elenca il numero di canali TV o servizi presenti nel Transport Stream Sempre trasmessa con PID 0 Program Association Table Program number PID

75 DVB Segnalazione dei servizi (PMT) La PMT elenca gli stream elementari che compongono un dato canale o servizio specificando per ogni flusso il PID Viene trasmessa con PID arbitrario definito in PAT Program Map Table (prog. 13) PID per Program Clock Reference = 726 PID per video = 726 PID per audio (italiano) = 57 PID per audio (inglese) = 60 PID per sottotitoli =

76 DVB Segnalazione dei servizi (NIT) La NIT da informazioni sul Network che sta trasmettendo: nome, parametri di modulazione etc... Trasmessa su PID 16 Network Information Table Network Name: TSI1 Freq: 834 MHz, FEC 2/3, FFM 8K TS id Network id Original Network id 76

77 DVB Segnalazione dei servizi (SDT) La SDT contiene informazioni descrittive per ogni servizio: canale TV, fornitore del servizio. Trasmessa su PID 17 Service Description Table Service id (coincide con il Program number nella PAT Service Name = TSI1 Flag che indicano la presenza di EIT per il servizio Service id Service Name = TSI2 Flag che indicano la presenza di EIT per il servizio 77

78 DVB Segnalazione dei servizi (EIT) La EIT descrive la programmazione di un canale (evento corrente / prossimo evento) Event Information Table Event id (identifica univocamente l'evento nel TS) Start Time Durata Descrizione evento Event id (identifica univocamente l'evento nel TS) Start Time Durata Descrizione evento 78

79 DVB Sintonizzazione di un canale Figura presa da DTTlab - MHP Multimedia Home Platform 79

80 DVB Specifiche di livello fisico DVB ha definito uno standard specifico per ogni canale fisico di trasmissione sul quale è possibile irradiare un Transport Stream di servizi TV Definisce: forme di modulazione del segnale i meccanismi di protezione e correzione d'errore 80

81 DVB Specifiche di livello fisico DVB-S DVB-T DVB-C DVB-H variante DVB-T ottimizzato per dispositivi portatili in mobilità 81

82 DVB-S DVB-S: il primo a diventare operativo Figura presa da DTTlab - 82

83 DVB-S Ricezione con antenna parabolica a puntamento fisso cammino ottico sempre garantito Figura presa da DTTlab - 83

84 DVB-S Esempio di copertura dei satelliti che trasmetto canali TV in lingua italiana Figura presa da DTTlab - 84

85 DVB-T Rilasciato nel 1997 Trasmette il TS sulle stesse frequenze riservate alle trasmissioni TV analogiche (VHF/UHF) Su un canale TV analogico trasmette 5/6 canali TV digitali 85

86 DVB-T Ricezione con normali antenne TV anche in assenza di cammino ottico Figura presa da DTTlab - 86

87 DVB-T vs TV Analogica 87

88 DVB-T vs TV Analogica 88

89 DVB-S vs DVB-T 89

90 DVB-S vs DVB-T 90

91 Cosa ci riserva il futuro? 91

92 Cosa ci riserva il futuro? On the Road using your PDA you present and electronic tickets; airport waiting lounge equipped with Bluetooth technology Internet ports. In the Office your PDA automatically synchronizes with your desktop PC to transfer files, s and schedule information In the Car as your enter a national park, a map of the park appear on your display and your personal electronic tour guide is downloaded to your vehicle In the Home upon arriving to your home the door unlocks, the entry light turns on and the the heat is adjusted to your pre-set preferences 92 *from

93 Cosa sta succedendo oggi? Le Telecom Company forniscono servizi: telefonici, internet, multimediali (IPTV) Le compagnie che forniscono TV via cavo forniscono anche: internet, telefonia digitale Le compagnie di distribuzione dell'energia (AIL) vogliono fornire servizi integrati: energia, connessione a internet, connessione mobile UMTS 93

94 Cosa ci riserva il futuro? Una maggiore diffusione della DVB-T 94

95 Cosa ci riserva il futuro? La diffusione della DVB-H Un incremento nell'utilizzo del VoIP Telefonia mobile di quarta generazione La casa interattiva? La IPTV? 95

96 Cosa ci riserva il futuro? WiMax 96

97 Cosa ci riserva il futuro? Ubiquitous computing: la possibilità di essere connessi ad internet in ogni momento in ogni luogo alcune soluzioni proprietarie (Swisscom, Orange...) soluzioni a livello network (Mobile IP, Mobile TCP) soluzioni a livello applicativo (WiOptimo) 97

98 Cosa ci riserva il futuro? - molto futuro Il Progetto HAGGLE e l'opportunistic Networking la connettività non è garantita non è detto che il mio messaggio arrivi a destinazione posso usare nodi intermedi per raggiungere la destinazione quando trovo la connessione spedisco 98

99 Riferimenti bibliografici ellular/cell_hist.html M.R. Karim and M. Sarraf, W-CDMA and cdma2000 for 3G Mobile Networks ; McGraw-Hill Samuel C. Yang, 3G CDMA2000 Wireless System Engineering, Artech House, Inc. Bluetooth SIG, Specification of the Bluetooth System - Version 1.1B, Specification Volume 1 & 2, February DTT lab, Tutorial: La TV digitale Maury Wright, WiMAX Wireless Broadband 99

GSM: Global System for Mobile communications

GSM: Global System for Mobile communications GSM: Global System for Mobile communications Sommario Introduzione Architettura di rete Tecnologia radio Canali GSM Procedure Introduzione Introduzione GSM è il primo standard di comunicazione cellulare

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Introduzione alle reti radiomobili. Meglio wireless o wired???

Introduzione alle reti radiomobili. Meglio wireless o wired??? GSM - GPRS Introduzione alle reti radiomobili Wireless Vs Wired L unica differenza sembra consistere nel mezzo trasmissivo radio, eppure: Le particolari caratteristiche del mezzo trasmissivo hanno un grosso

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Dati GSM e GPRS: sistema e servizi

Dati GSM e GPRS: sistema e servizi Torino, novembre 2003 Reti e sistemi telematici - 2 Dati GSM e GPRS: sistema e servizi Gruppo Reti TLC giancarlo.pirani@telecomitalia.it http://www.telematica.polito.it/ GIANCARLO PIRANI TELECOM ITALIA

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Trapa L., IBN Editore, a cui si può fare riferimento per maggiori approfondimenti. Altri argomenti correlati

Dettagli

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi:

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Routing (instradamento) in Internet Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Stub AS: istituzione piccola Multihomed AS: grande istituzione (nessun ( transito Transit AS: provider

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

J+... J+3 J+2 J+1 K+1 K+2 K+3 K+...

J+... J+3 J+2 J+1 K+1 K+2 K+3 K+... Setup delle ConnessioniTCP Una connessione TCP viene instaurata con le seguenti fasi, che formano il Three-Way Handshake (perchè formato da almeno 3 pacchetti trasmessi): 1) il server si predispone ad

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

SOHO IP-PBX - ETERNITY GE IP-PBX per mobilità senza confini e connettività universale

SOHO IP-PBX - ETERNITY GE IP-PBX per mobilità senza confini e connettività universale SOHO IP-PBX - ETERNITY GE 1 ETERNITY GE è un sistema di comunicazione avanzato e flessibile, che offre servizi e funzionalità utili alle grandi imprese, in linea con le loro richieste. La sua affidabile

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA Fondamenti Segnali e Trasmissione Trasmissione dati su rete telefonica rete telefonica analogica ISP (Internet Service Provider) connesso alla WWW (World Wide Web)

Dettagli

Analisi qualitativa di reti wifi attraverso l individuazione di parametri significativi e la rilevazione dello spostamento degli utenti

Analisi qualitativa di reti wifi attraverso l individuazione di parametri significativi e la rilevazione dello spostamento degli utenti UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PISA FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea Specialistica in Tecnologie Informatiche Analisi qualitativa di reti wifi attraverso l individuazione di

Dettagli

SOHO IP-PBX - ETERNITY NE La nuova generazione di IP-PBX per le piccole imprese

SOHO IP-PBX - ETERNITY NE La nuova generazione di IP-PBX per le piccole imprese SOHO IP-PBX - NE 1 NE Oggi, per competere, anche le piccole imprese devono dotarsi di sistemi di telecomunicazione evoluti, che riducano i costi telefonici, accrescano produttività e qualità del servizio.

Dettagli

STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI

STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI STRUMENTAZIONE INNOVATIVA E NUOVE METODOLOGIE PER LA VALUTAZIONE DELL ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI Gaetano Licitra, Fabio Francia Italia - Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete:

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete: Di Simone Zanardi Cablaggio di rete: offre la casa La tecnologia Powerline consente di sfruttare l impianto elettrico domestico per collegamenti Ethernet; un alternativa alla posa dei cavi Utp e alle soluzioni

Dettagli

v in v out x c1 (t) Molt. di N.L. H(f) n

v in v out x c1 (t) Molt. di N.L. H(f) n Comunicazioni elettriche A - Prof. Giulio Colavolpe Compito n. 3 3.1 Lo schema di Fig. 1 è un modulatore FM (a banda larga). L oscillatore che genera la portante per il modulatore FM e per la conversione

Dettagli

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

Principali caratteristiche piattaforma web smsmobile.it

Principali caratteristiche piattaforma web smsmobile.it SmsMobile.it Principali caratteristiche piattaforma web smsmobile.it Istruzioni Backoffice Post get http VERSION 2.1 Smsmobile by Cinevision srl Via Paisiello 15/ a 70015 Noci ( Bari ) tel.080 497 30 66

Dettagli

Imola Prontuario di configurazioni di base

Imola Prontuario di configurazioni di base Imola Prontuario di configurazioni di base vers. 1.3 1.0 24/01/2011 MDG: Primo rilascio 1.1. 31/01/2011 VLL: Fix su peso rotte 1.2 07/02/2011 VLL: snmp, radius, banner 1.3 20/04/2011 VLL: Autenticazione

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE Sommario DECODER CUBOVISION 1 TELECOMANDO 3 COLLEGAMENTO ALLA TV 4 COLLEGAMENTO A INTERNET 6 COLLEGAMENTO ANTENNA 8 COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA 9 COLLEGAMENTO AUDIO

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE. Facoltà di Ingegneria

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE. Facoltà di Ingegneria UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria delle Tecnologie Industriali ad indirizzo Economico e Organizzativo Dipartimento di Ingegneria Elettrica Gestionale e

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente www.ondacommunication.com CHIAVETTA INTERNET MT503HSA 7.2 MEGA UMTS/EDGE - HSDPA Manuale Utente Rev 1.0 33080, Roveredo in Piano (PN) Pagina 1 di 31 INDICE

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility.

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility. V11 Release 1 New Devices. New Features. Highlights dell innovaphone PBX Versione 11 Release 1 (11r1) Con il software Versione 11 dell innovaphone PBX la soluzione di telefonia IP e Unified Communications

Dettagli

SKY on DEMAND. Guida all attivazione e navigazione

SKY on DEMAND. Guida all attivazione e navigazione SKY on DEMAND Guida all attivazione e navigazione . Il Nuovo Sky On Demand: dettagli 1/2 Che cosa è il nuovo Sky On Demand Il nuovo Sky On Demand è il Servizio che consente di accedere ad un intera videoteca

Dettagli

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione SEGNALAZIONE Segnalazione e sistemi di segnalazione Segnalazione Messaggi tra elementi di una rete a commutazione di circuito (apparecchi di utente e centrali o fra le varie centrali) che permettono la

Dettagli

Capitolo 1. Voce su IP: i concetti fondamentali

Capitolo 1. Voce su IP: i concetti fondamentali Pag Capitolo 1. Voce su IP: i concetti fondamentali 1.1. Introduzione L'argomento Voce su IP è, sicuramente, uno dei più gettonati dell'intero mondo del networking. Tecnicamente, con questa tecnologia

Dettagli

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless AP Router Portatile Wireless HNW150APBR www.hamletcom.com Indice del contenuto 1 Introduzione 8 Caratteristiche... 8 Requisiti dell apparato... 8 Utilizzo del presente documento... 9 Convenzioni di notazione...

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

ONDA H600 PC Card UMTS/GPRS - HSDPA. Manuale Utente

ONDA H600 PC Card UMTS/GPRS - HSDPA. Manuale Utente ONDA H600 PC Card UMTS/GPRS - HSDPA Manuale Utente 1 INDICE 1. Introduzione PC Card...3 1.1 Introduzione...3 1.2 Avvertenze e note...3 1.3 Utilizzo...4 1.4 Requisiti di sistema...4 1.5 Funzioni...4 1.6

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE

OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE 1) Ovviamente anche su quelle GPRS, inoltre il tuo modello supporta anche l'edge. Si tratta di un "aggiornamento" del GPRS, quindi è leggermente più veloce ma in

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

MANUALE D USO. Modem ADSL/FIBRA

MANUALE D USO. Modem ADSL/FIBRA MANUALE D USO Modem ADSL/FIBRA Copyright 2014 Telecom Italia S.p.A.. Tutti i diritti sono riservati. Questo documento contiene informazioni confidenziali e di proprietà Telecom Italia S.p.A.. Nessuna parte

Dettagli

ALLEGATO 1. Prodotti/ Servizi presenti in Convenzione

ALLEGATO 1. Prodotti/ Servizi presenti in Convenzione ALLEGATO 1 Prodotti/ Servizi presenti in Convenzione SOMMARIO 1 PRODOTTI E SERVIZI PRESENTI IN CONVENZIONE...3 1.1 SERVIZI TEMPORANEI DI RETE E COPERTURE AD HOC...3 1.1.1 Servizi di copertura temporanei...

Dettagli

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice Pagina 1 di 14 Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice servizi del livello trasporto multiplexing/demultiplexing trasporto senza connesione: UDP principi del trasferimento dati affidabile trasporto

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY Interfaccia Full Ascii Con questa interfaccia è possibile inviare i dati al Server utilizzando solo caratteri Ascii rappresentabili e solo i valori che cambiano tra un sms e l altro, mantenendo la connessione

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Cisco SPA 122 ATA con router

Cisco SPA 122 ATA con router Data Sheet Cisco SPA 122 ATA con router Servizio VoIP (Voice over IP) conveniente e ricco di funzionalità Caratteristiche Qualità vocale e funzionalità telefoniche e fax associate al servizio VoIP (Voice

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Bergamo più europea con il nuovo Bergamo WiFi

Bergamo più europea con il nuovo Bergamo WiFi 19 maggio 2015 Bergamo più europea con il nuovo Bergamo WiFi 62 punti d accesso in tutta la città, una copertura di quasi 1,3 milioni di metri quadrati, con una tecnologia all avanguardia e una potenza

Dettagli

Linee guida per l azione Scuol@ 2.0

Linee guida per l azione Scuol@ 2.0 Linee guida per l azione Scuol@ 2.0 1. Introduzione al Piano Nazionale Scuola Digitale Il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) comprende una pluralità di azioni coordinate, finalizzate a creare ambienti

Dettagli

Francesco Fumelli. iphone. Cos è, come funziona. Simonelli electronic Book

Francesco Fumelli. iphone. Cos è, come funziona. Simonelli electronic Book Francesco Fumelli iphone The Line by Simonelli Editore Cos è, come funziona Simonelli electronic Book Simonelli electronic Book «iphone: Cos è, come funziona» di Francesco Fumelli ISBN 978-88-7647-327-2

Dettagli

Collabor@ Organizza riunioni on-line da qualunque PC Recupera il tuo tempo Taglia i costi dei tuoi spostamenti Rispetta l ambiente DISCO DI VENDITA

Collabor@ Organizza riunioni on-line da qualunque PC Recupera il tuo tempo Taglia i costi dei tuoi spostamenti Rispetta l ambiente DISCO DI VENDITA GRUPPO TELECOM ITALIA Collabor@ Organizza riunioni on-line da qualunque PC Recupera il tuo tempo Taglia i costi dei tuoi spostamenti Rispetta l ambiente DISCO DI VENDITA Indice Guida Veloce Contatti Quando

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

EPICENTRO. Software Manual

EPICENTRO. Software Manual EPICENTRO Software Manual Copyright 2013 ADB Broadband S.p.A. Tutti i diritti riservati. Questo documento contiene informazioni confidenziali e di proprietà di ADB. Nessuna parte di questo documento può

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Il Wi-Fi e il suo uso per reti pubbliche

Il Wi-Fi e il suo uso per reti pubbliche Il Wi-Fi e il suo uso per reti pubbliche Francesco Vatalaro Dipartimento di Ingegneria dell Impresa Mario Lucertini Università di Roma Tor Vergata Padova, Orto Botanico - Aula Emiciclo, 27 Marzo 2015 Contenuti

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE AI SENSI DELL ART. 26 LEGGE N. 488/1999 E DELL ART. 58 LEGGE N.

ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE AI SENSI DELL ART. 26 LEGGE N. 488/1999 E DELL ART. 58 LEGGE N. ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE AI SENSI DELL ART. 26 LEGGE N. 488/1999 E DELL ART. 58 LEGGE N. 388/2000 LOTTO 1 Allegato 6 Capitolato Tecnico Lotto 1 pag. 1 di 100 INDICE 1 PREMESSA...

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico?

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico? FAQ 1. Quali sono le differenze con un accesso telefonico? 2. Quali sono le differenze con un collegamento DSL? 3. Funziona come un collegamento Satellitare? 4. Fastalp utilizza la tecnologia wifi (802.11)?

Dettagli

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO La seguente guida mostra come trasferire un SiteManager presente nel Server Gateanager al Server Proprietario; assumiamo a titolo di esempio,

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Telecom Italia Dicembre 2013

Telecom Italia Dicembre 2013 RICARICABILE BUSINESS TIM : PROPOSIZIONE ESCLUSIVA PER MEPA Telecom Italia Dicembre 2013 Ricaricabile Business TIM La piattaforma ricaricabile business di Telecom Italia prevede un basket per singola linea.

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 2011 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, archiviata

Dettagli

A.P.R.S.* Automatic Position Reporting System

A.P.R.S.* Automatic Position Reporting System A.R.I. Sezione di Reggio Emilia presenta: Introduzione al sistema A.P.R.S.* Automatic Position Reporting System *APRS è un marchio depositato da Bob Bruninga, WB4APR Copyright 2002-03 Alessandro Bondavalli

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS Page 1 of 6 GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS 1) Impossibile inviare il messaggio. Uno dei destinatari non è stato accettato dal server. L'indirizzo di posta elettronica non accettato è "user@dominio altro

Dettagli