Il laser a diodi nella pratica quotidiana

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il laser a diodi nella pratica quotidiana"

Transcript

1 Bruno Marcelli Prof. a.c. Università Politecnica delle Marche Il laser a diodi nella pratica quotidiana Oggi, lo specialista in odontoiatria propone ai suoi pazienti, non solo le cure di routine, ma anche procedure cosmetiche e estetiche. Questi trattamenti richiedono attenzione nei dettagli, specialmente quando si arriva ad assicurare ai pazienti comfort e procedure minimamente invasive per abbellire il sorriso. A questo fine, il laser a diodi può essere di grande aiuto e oggi possiamo considerarlo parte integrante dello strumentario di tutti i giorni. Il laser a diodi per i tessuti molli rende possibile l esecuzione di procedure poco traumatiche e più precise, rendendo il lavoro ancora più professionale. In particolare è ottimo per la gengivectomia, aumentare l estetica del sorriso con minima invasività, aumentare la qualità della presa delle impronte, rimuovere piccole neoformazioni, desensibilizzare i colletti, vetrificare la dentina, al posto del sottofondo, aiutare nella sterilizzazione dei canali dopo terapia endodontica, decontaminare le tasche parodontali, nel trattamento di lesioni erpetiche, afte ecc ecc. Indicazioni Applicazioni quotidiane Gengivectomia Gengivoplastica Allungamento di corona clinica Solco per impronta Profilo di emergenza per ogiva dei pontic Rifinitura dei tessuti interprossimali Trattamento afte e lesioni erpetiche Biopsie e rimozione di fibromi Frenulectomie Trattamenti endocanalari I benefici Il laser a diodi per i tessuti molli usa energia precisa e l effetto fototermico per rimuovere e sigillare i tessuti molli tramite vaporizzazione. Per i pazienti aumenta il comfort post operatorio e ci sono, di solito, sui tessuti molli, scarsi o

2 nulli effetti collaterali, per cui il danno è ridotto al minimo. Taglia e coagula nello stesso tempo, promuovendo l emostasi immediata con poca carbonizzazione dei tessuti. Inoltre, aiuta a ridurre l incidenza di infezioni secondarie da virus e batteri. Oggi, il laser a diodi è facile da usare, portatile ed economico. La Lambda Scientific produce vari tipi di laser odontoiatrici, sia a diodo che a Erbio: tra i diodo, i più utilizzati dai dentisti, il modello più semplice è il Wiser 7 W, molto versatile, senza fili, con un intuitivo monitor touchscreen, da cui si possono selezionare e attivare facilmente i programmi, un manipolo ergonomico per un uso comodo e duraturo, puntali monouso, per eliminare il bisogno di sterilizzare o tagliare. Il 15 e 30 W, carrellabili, molto performanti e con usi che vanno dal semplice taglio ai trattamenti dermatologici. Conoscere il laser per i tessuti molli Laser sta per Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation e significa che è un dispositivo che produce e amplifica la luce. La lunghezza d onda della luce prodotta dal laser determina il tipo di tessuto che può modificare e, quindi, le sue indicazioni. Per esempio, se un laser genera un onda di luce entro il visibile e vicino alla lunghezza dell infrarosso, nello spettro elettromagnetico, la sua energia sarà assorbita dai pigmenti quali melanina sulla pelle, e il tipo di pigmento contenuto nell emoglobina nel sangue. I laser che emettono luce con lunghezza d onda alla metà del range dell infrarosso sono capaci di modificare l acqua e i cristalli di idrossiapatite trovati nell osso e nei denti. Questi laser possono essere usati principalmente con i tessuti duri. I laser che producono luce vicino al livello più basso dello spettro dell infrarosso (i.e., 810±20 nm), sono adatti per una varietà di applicazioni sui tessuti molli.

3 La luce che fuoriesce dal laser è monocromatica, collimata e coerente. Queste caratteristiche conferiscono alla luce Laser di trasportare una elevata quantità di energia che interagisce con i tessuti bersaglio, determinando effetti biologici. Viene veicolata attraverso vari mezzi di conduzione. La più agevole è la fibra ottica e viene utilizzata nei laser a diodo e veicolata da manipoli con estremità dritte o curve. L energia viene trasferita in due modi: a distanza (fibra non a contatto) e per contatto. I laser a uso odontoiatrico appartengono allo spettro del non visibile o del poco visibile e gli effetti biologici dipendono sia dalla potenza utilizzata che dall affinità al laser del tessuto bersaglio. Il laser a diodo, poco o per nulla visibile, ha affinità per melanina e emoglobina determinando vari fenomeni: - Assorbimento, responsabile degli effetti terapeutici - Diffusione, parte dell energia viene diffusa nel tessuto decontaminando, biostimolando e riducendo il dolore - Riflessione, è l energia riflessa (circa il 5 %) - Trasmissione, parte dell energia viene trasmessa in profondità senza determinare alcun effetto. Questo determina effetti biologici di tre tipi: - Fotochimici, alla base della biostimolazione - Fototermici, il principale effetto. A seconda della temperatura raggiunta si passa dal riscaldamento con ipertermia ed edema, alla coagulazione, all emostasi, alla necrosi, alla vaporizzazione con effetto ablativo e di taglio fino alla carbonizzazione. - Fotomeccanici, determinano l ablazione tissutale con vaporizzazione e formazione di plasma. Il laser in odontoiatria va assumendo un importanza sempre maggiore in quanto in alcuni casi sostituisce le tecniche convenzionali, in altri, comunque, le affianca divenendone complementare applicando il concetto di mininvasività delle procedure. Questo grazie alla selettività di azione che deriva dalla possibilità di agire solo sul tessuto bersaglio, senza arrecare danni ai tessuti limitrofi. Gengivectomia per facilitare la rimozione di carie La rimozione dell eccesso di tessuto gengivale attorno al dente può essere eseguita usando il laser per i tessuti molli, così il dente può essere correttamente preparato, la carie completamente rimossa e il dente ricostruito. Il laser è alla Potenza di 1W; se il tessuto è fibroso, si può aumentare la potenza a 1.2W o 1.3W. Il laser può essere usato in modo conservativo, facendo due o tre passaggi, tagliando il tessuto a bassa potenza, piuttosto che un passaggio aggressivo ad alta potenza. Quando il tessuto gengivale deve essere rimosso intorno alla circonferenza di un dente, il processo è simile a quello della preparazione del solco per l impronta. Il beneficio di usare il laser per rimuovere i tessuti gengivali attorno al dente è che mentre il tessuto è eliminato è anche vaporizzato, così non c è il minimo sanguinamento. Alla fine della procedura si può notare solo una piccola

4 carbonizzazione del tessuto, che comunque si risolve entro pochi giorni con restitutio ad integrum. Rimodellamento gengivale Il laser a diodi è anche utile nel rimodellamento gengivale, per ristabilire un normale rapporto tra i tessuti molli e la corona del dente. Le procedure di rimodellamento sono senza danni tissutali collaterali. Bisogna porre speciale attenzione nel determinare la quota di margine gengivale che deve essere rialzata, rispettando l ampiezza biologica. Quando il laser a diodi viene usato per questo tipo di procedure la punta della fibra va a contatto con i tessuti per fare un incisione in modalità Continua, iniziando a 0.8W. Solco gengivale per la presa di impronta L uso del laser a diodi per il solco attorno alla preparazione subgengivale elimina il bisogno del filo retrattore. La procedura è semplice e ferma il sanguinamento. Si può così avere una impronta accurata, senza gli effetti negativi del sangue, così che la protesi è più precisa. Il solco gengivale può essere iniziato in modalità Continua, con contatto della punta della fibra ottica inizialmente a 0.8W. La fibra è angolata contro il dente, con una leggera pressione durante la procedura. Se necessario la potenza viene aumentata fino a 1-1,5W. Endodonzia Nelle terapie endodontiche i problemi più frequenti riguardano l anatomia dei canali, la presenza di canali laterali e la presenza di flora batterica, abbondante nei canali non vitali. I comuni disinfettanti, non riescono a detergere in profondità i tubuli dentinali, dove si annidano parte dei batteri. Inoltre la produzione di detriti che si producono durante la preparazione del canale (smear layer), organici o inorganici, possono inficiare il risultato della terapia. In endodonzia il laser è l ideale per il trattamento sia dei canali necrotici in un unica seduta che nella finalizzazione dei canali vitali. Si riduce la presenza di batteri nel canale radicolare arrivando a 1 mm dall apice con la fibra da 200 micron di diametro. La potenza erogata (1,5 W) fa si che nel delta apicale e nei tubuli dentinali, fino a 500 micron di profondità, risultino pressoché privi di batteri. Il potere battericida è nettamente superiore ai comuni irriganti chimici, favorendo la guarigione di lesioni periapicali in tempi assai più brevi rispetto ai trattamenti convenzionali. Conservativa Il laser a diodi vaporizza le carie incipienti, distrugge la flora batterica, e desensibilizza le superfici esposte con un efficace eliminazione dei batteri. possiede anche azione biostimolante, inducendo gli odontoblasti a produrre dentina di reazione. La ricerca dimostra che lo smalto sigillato con il laser è più resistente alle carie grazie ad un aumento della microdurezza.

5 Sbiancamento è possibile anche il trattamento cosmetico di sbiancamento dei denti vitali e non vitali, attraverso l ausilio di prodotti sbiancanti a base di perossidi, studiati appositamente per essere combinati con le sorgenti laser. il trattamento professionale deve essere combinato ad un trattamento domiciliare ed ha come vantaggio una minore sensibilità dentinale post-trattamento rispetto alle normali lampade ad arco di plasma con un minor riscaldamento della polpa dentaria. Parodontologia Vari sono gli studi che hanno confermato l efficacia del laser a diodi nel trattamento delle tasche parodontali. L efficacia del currettage gengivale manuale non è in discussione, ma vi sono altri elementi che possono far propendere per l uso di strumenti tecnologici nei casi che consentono la scelta. È questo il parere di un gruppo di ricercatori cinesi che, dopo avere paragonato il currettage manuale con il trattamento con laser a diodi, ha concluso che entrambe le tecniche sono ugualmente efficaci ma che il laser comporta due indubbi vantaggi: per il paziente, quello di causare meno fastidio e dolore e, per l odontoiatra, quello di richiedere meno tempo e capacità manuale per il completamento della procedura. Per confrontare i due metodi abbiamo trattato 18 pazienti di età compresa tra 25 e 65 anni affetti da una forma di malattia parodontale di grado moderato: tutti hanno preliminarmente ricevuto un trattamento di scaling con un ablatore a ultrasuoni e sono poi stati sottoposti a currettage gengivale manuale o a trattamento con laser a diodi le cui caratteristiche erano una lunghezza d onda di 810 nm e una potenza di 2 Watt; infine il trattamento è stato completato con l utilizzo di clorexidina gluconato in concentrazione dell 1% per disinfettare il cavo orale afferma Jiang Lin, ricercatore presso il dipartimento di stomatologia della Harbin Medical University nella provincia di Heilongjiang, in Cina. Dal punto di vista dell efficacia clinica, i due metodi si sono dimostrati ugualmente validi: alla visita effettuata dopo quattro settimane dal trattamento, infatti, l infiammazione gengivale, il sanguinamento e la profondità delle tasche parodontali erano significativamente ridotti, mentre il livello di attacco clinico era migliorato. In particolare, per avere un idea delle dimensioni del cambiamento, possiamo evidenziare che nel gruppo trattato con laser a diodi la profondità media delle tasche era passata da 4,42 mm a 2,88 mm e i valori del livello medio di attacco clinico erano passati da 1,108 mm a 0,457 mm. Lo studio è stato finora pubblicato nella versione online e comparirà presto sulla rivista Lasers in Medical Science. A parità di efficacia, però, il laser a diodi è stato apprezzato dai pazienti, che lo hanno trovato meno doloroso e fastidioso del metodo manuale spiega ancora il ricercatore; al di là del parere dei pazienti, poi, a sostegno dell utilizzo del laser vi sono gli studi scientifici che ne dimostrano la capacità di accelerare la coagulazione e la guarigione delle ferite e quella di mantenere bassa la carica batterica nei tessuti, oltre al fatto di richiedere meno tempo all odontoiatra per portare a termine la procedura e una minore abilità manuale. Sulla base dei dati disponibili, dunque, è possibile concludere che il trattamento con laser a diodi seguito da clorexidina gluconato all 1% è un efficace alternativa al trattamento manuale non chirurgico,

6 consigliabile in particolare per i pazienti che hanno una sensibilità al dolore particolarmente pronunciata, difficoltà di coagulazione del sangue o una forma di resistenza agli anestetici locali. Gingival curettage study comparing a laser treatment to hand instruments Lasers Med Sci 2009 Sep 30. Implantologia Il laser a diodi può risultare utile per la decontaminazione e biostimolazione dei siti implantari post-estrattivi. Un altro uso è, a integrazione avvenuta, nella scopertura dell impianto per il posizionamento della vite di guarigione e per il rimodellamento dei tessuti molli. Chirurgia orale Rappresenta la scelta di elezione in quanto: - Ha elevata capacità emostatica - Il taglio è preciso e non sanguina - Necessita di poca o nulla anestesia - Edema post-operatorio ridotto - Possiede azione antiflogistica ed antinfiammatoria Nell asportazione di neoformazioni mucose è utile in quanto queste possono essere vaporizzate o rimosse per exeresi, con la possibilità di prelievi per esame istologico. Elementi che incentivano l uso della laserterapia Prestazioni cliniche meno invasive Aumento della richiesta da parte dei pazienti Tecnologie più semplici da utilizzare Costi di manutenzione ridotti o assenti Facile ammortamento Ingombro ridotto Trasportabilità Effetto delle radiazioni LASER sul corpo umano Quando il raggio laser colpisce il tessuto in base alla quantità di energia rilasciata provoca effetti differenti, elenchiamo i principali effetti delle radiazioni laser sul corpo umano: Vasodilatazione capillare e precapillare. Aumento del drenaggio del liquido interstiziale. Innalzamento della soglia di percezione del dolore, a causa di una trasformazione dell energia ceduta in energia chimica, con produzione di ATP e con conseguente modifica dei potenziali energetici e polarizzazione delle membrane cellulari. Stimolazione dei processi di rigenerazione tissutale (cicatrizzazione) Azione antiflogistica, antiedematosa. Vantaggi legati alle applicazioni effettuate con il laser: Sterilità dei tessuti trattati Assenza di sanguinamento Dolore post-operatorio ridotto o assente Riduzione contaminazioni crociate

7 Stimolazione dei processi metabolici Decorso infiammatorio ridotto o assente. Possibilità di operare i pazienti portatori di pace-maker, diabetici, piastrinopenici, donne in gravidanza. Precisione assoluta del taglio Biostimolazione Attivazione dei leucociti e relativa loro fagocitosi. Il sistema immunitario viene stimolato, gli anticorpi aumentano, subentra un azione antibatterica. Ridotta quota di complicanze post-operatorie precoci (sanguinamento delle ferite, infezioni, deiscenze) e tardive (cicatrici ipertrofiche deturpanti). Ridotta necessità di cure post-operatorie (analgesici, medicazioni e rimozione di sutura). In conclusione, il laser sta rapidamente diffondendosi all interno degli studi odontoiatrici di tutto il mondo e l aumento dell interesse verso questa disciplina è confermato dalla mole di pubblicazioni scientifiche rivolte all argomento. Anche in Italia la diffusione esponenziale e annoveriamo la nascita di una rivista specialistica (Doctor Laser) e di tre associazioni (Aiola, Silo, Hiadt), tese alla diffusione della filosofia della terapia laser assistita. Inoltre è interessante sottolineare come anche in ambito universitario l interesse sia crescente, con la creazione di corsi di perfezionamento. In tutti i casi è importante la corretta formazione di tutti i professionisti che intendono avvicinarsi a questa metodica.

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi STUDIO MEDICO DENTISTICO ROTA - Ripa - 20800 - BASIGLIO (MI) Tel: 02 90753222 Fax: 02 90753222 E-mail:maurorota2002@libero.it P.IVA

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

La semplicità è la vera innovazione

La semplicità è la vera innovazione La semplicità è la vera innovazione Vi siete mai sentiti frustrati dalla complessità di certe cose? Un unico strumento NiTi per il trattamento canalare utilizzabile nella maggior parte dei casi Efficacia

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo

Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 2 n 4, 1998 Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo JOHN J. STROPKO, DDS IL TRIDENTE EDIZIONI

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE

LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE ProTaper Universal è la nuova versione di strumenti endodontici NiTi più famosi nel mondo + Più facile una sola sequenza operativa per ogni tipo di canale

Dettagli

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI SISTEMA ROBOTICO DA VINCI Dalla Laparoscopia urologica alla Chirurgia robotica. S I S T E M A R O B O T I C O D A V I N C I CHE COSA BISOGNA SAPERE SUL SISTEMA ROBOTICO DA VINCI: 1 IL VANTAGGIO PRINCIPALE

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING)

LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING) LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING) Cosa bisogna sapere prima di decidere di fare lo sbiancamento dei denti? In inglese viene definito:dental bleaching 1. L'igiene orale correttamente eseguita

Dettagli

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A.

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A. Alessandro Acocella comunque ci sono solo studi con un follow-up follow up non ancora elevato e comunque i casi vanno accuratamente selezionati evitando parafunzioni e ricordando che gli impianti corti

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

Le professioni nello studio medico dentistico

Le professioni nello studio medico dentistico Le professioni nello studio medico dentistico L assistente dentale AFC L assistente di profilassi La segretaria odontoiatrica L igienista dentale SSS L assistente dentale AFC Requisiti Buona formazione

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

Maggiore libertà, maggior controllo

Maggiore libertà, maggior controllo Maggiore libertà, maggior controllo Semplicità in implantologia con stabilità, resistenza e velocità Il nostro desiderio in Neoss è sempre stato di offrire ai professionisti del settore dentale una soluzione

Dettagli

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE La bocca o cavità orale (Fig. 1) è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide

Dettagli

LASER Holmium CALCULASE II 20 W:

LASER Holmium CALCULASE II 20 W: URO 32 10.0 05/2015-IT LASER Holmium CALCULASE II 20 W: Campi di applicazione ampliati LASER Holmium CALCULASE II 20 W CALCULASE II rappresenta la concreta possibilità di effettuare, rapidamente e con

Dettagli

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto.

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto. Il port. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione) lo IEO pubblica

Dettagli

SISTEMA DI CHIODI PER ARTRODESI DELLA CAVIGLIA VALOR 141906-2. Le seguenti lingue sono incluse in questa confezione:

SISTEMA DI CHIODI PER ARTRODESI DELLA CAVIGLIA VALOR 141906-2. Le seguenti lingue sono incluse in questa confezione: IT SISTEMA DI CHIODI PER ARTRODESI DELLA CAVIGLIA VALOR 141906-2 Le seguenti lingue sono incluse in questa confezione: English (en) Deutsch (de) Nederlands (nl) Français (fr) Español (es) Italiano (it)

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro Prof.ssa Grazia Maria La Torre è il seguente: Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro SORGENTE SISTEMA DISPERSIVO CELLA PORTACAMPIONI RIVELATORE REGISTRATORE LA SORGENTE delle radiazioni elettromagnetiche

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA CERTIFICATO DEFINITIVO PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA CERTIFICATO DEFINITIVO PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE Allegato 5 FONDO ASSISTENZA SANITARIA DIRIGENTI AZIENDE FASDAC COMMERCIALI Via Eleonora Duse, 14/16-00197 Roma PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA Spazio per l etichetta con il codice a barre (a cura

Dettagli

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE CORREZIONE DELL ALLUCE VALGO 5 METATARSO VARO CON OSTEOTOMIA PERCUTANEA DISTALE Intervento Si ottiene eseguendo una osteotomia (taglio) del primo metatarso o del 5 metatarso

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Trattamento chirurgico delle emorroidi

Trattamento chirurgico delle emorroidi Decision making Trattamento chirurgico delle emorroidi Riccardo Annibali Proctologo, Milano Legare, tagliare, dilatare, magari congelare : questo il titolo di un articolo apparso su Lancet alcuni anni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA PROGRAMMAZIONE Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA Classe: 4^ LTS/A - SALUTE Insegnante: Claudio Furioso Ore preventivo: 132 SCANSIONE MODULI N TITOLO MODULO set ott nov dic gen feb

Dettagli

EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO

EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d

Dettagli

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE Acromioplastica a cielo aperto Lesione della cuffia dei rotatori Sutura della cuffia dei rotatori

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

Altre Informazioni / Other information

Altre Informazioni / Other information Altre Informazioni / Other information Oltre che in tutte le applicazioni chirurgiche dove il laser a diodo eccelle per la sua rapidità di esecuzione, nonchè emostasi, è possibile utilizzare il laser per

Dettagli

25/01/2014. Perché filtrare la luce? Filtri e lenti per patologie oculari. Cosa conoscere? Spettro elettromagnetico. Radiazione elettromagnetica

25/01/2014. Perché filtrare la luce? Filtri e lenti per patologie oculari. Cosa conoscere? Spettro elettromagnetico. Radiazione elettromagnetica Filtri e lenti per patologie oculari FIRENZE 19 GENNAIO 2014 Silvano Abati silvanoabati@tiscali.it Dr. Scuola Internazionale di Ottica Optometria Firenze Stazione di Santa Maria Novella Binario 1 A Perché

Dettagli

TENS; CORRENTE DI KOTZ CORRENTE NEOFARADICA

TENS; CORRENTE DI KOTZ CORRENTE NEOFARADICA I - PARAMETRI DELLA CORRENTE ELETTRICA I parametri che caratterizzano la corrente elettrica sono: 1 Intensità E così definita la quantità di cariche elettriche che passano attraverso un conduttore nell'unità

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

INFIAMMAZIONE. L infiammazione è strettamente connessa con i processi riparativi! l agente di malattia e pone le basi per la

INFIAMMAZIONE. L infiammazione è strettamente connessa con i processi riparativi! l agente di malattia e pone le basi per la INFIAMMAZIONE Risposta protettiva che ha lo scopo di eliminare sia la causa iniziale del danno cellulare (es. microbi, tossine etc), sia i detriti cellulari e le cellule necrotiche che compaiono a seguito

Dettagli

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015 Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA 26 marzo - 16 aprile - 7 maggio 18 giugno - 9 luglio - 24 settembre 8 ottobre - 19 novembre Relatori Dr. Alessandro Ceccherini,

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

Color Coding System* TipT B ipbook ook Italiano

Color Coding System* TipT B ipbook ook Italiano Color Coding System * Tip TipBook Book Italiano 2 acteongroup.com Introduzione Satelec produce generatori di ultrasuoni da più di 40 anni ed ha sviluppato il primo generatore piezoelettrico per il mercato

Dettagli

Tecnica chirurgica. Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli.

Tecnica chirurgica. Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli. Tecnica chirurgica Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli. Sommario Indicazioni e controindicazioni 3 Impianti 4 Strumenti 4 Piano

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti

La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti La radiochirurgia tramite Gamma Knife è un metodo ampiamente diffuso per il trattamento di un area selezionata del cervello, detta bersaglio.

Dettagli

RUSCH: FILI GUIDA IN NITINOL. Tre strati, triplice vantaggio

RUSCH: FILI GUIDA IN NITINOL. Tre strati, triplice vantaggio RUSCH: FILI GUIDA IN NITINOL Tre strati, triplice vantaggio SICUREZZA SUPERIORE Tutti i nostri fili guida in nitinol, con corpo standard o stiff, sono dotati di una punta flessibile di sicurezza che protegge

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica:

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: la Nucleoplastica. Presso l U.O. di Radiologia Interventistica di Casa Sollievo della Sofferenza è stata avviata la Nucleoplastica

Dettagli

La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento

La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 8 n 4, 2005 La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento STEVEN J. COHEN, DDS GARY D. GLASSMANN, DDS RICHARD E.

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

GETINGE DA VINCI SOLUTION

GETINGE DA VINCI SOLUTION GETINGE DA VINCI SOLUTION 2 GETINGE DA VINCI SOLUTION SOLUZIONE ALL AVANGUARDIA, VALIDATA E PREDISPOSTA PER LA CHIRURGIA ROBOTICA Da oltre un secolo, Getinge fornisce costantemente prodotti a elevate prestazioni

Dettagli

tanhαl + i tan(ωl/v) 1 + i tanh αl tan(ωl/v). (10.1)

tanhαl + i tan(ωl/v) 1 + i tanh αl tan(ωl/v). (10.1) 10 - La voce umana Lo strumento a fiato senz altro più importante è la voce, ma è anche il più difficile da trattare in modo esauriente in queste brevi note, a causa della sua complessità. Vediamo innanzitutto

Dettagli

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE

DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE Antisepsi - Asepsi ANTISEPSI: : mira a rallentare lo sviluppo dei germi (freddo) ASEPSI: consiste nell applicazione di una serie di norme atte a impedire che su un determinato

Dettagli

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione Disinfezione Il ricorso a disinfettanti e disinfestanti, se unito ad altre misure tese a minimizzare

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

14. Controlli non distruttivi

14. Controlli non distruttivi 14.1. Generalità 14. Controlli non distruttivi La moderna progettazione meccanica, basata sempre più sull uso di accurati codici di calcolo e su una accurata conoscenza delle caratteristiche del materiale

Dettagli

GESTIONE PORT VENOSO

GESTIONE PORT VENOSO GESTIONE PORT VENOSO Il port è un catetere venoso centrale appartenente alla famiglia dei dispositivi totalmente impiantabili composto da una capsula impiantata sottocute e da un catetere introdotto in

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Il sistema brevettato di puntali monouso per siringa aria-acqua

Il sistema brevettato di puntali monouso per siringa aria-acqua Il sistema brevettato di puntali monouso per siringa aria-acqua La vostra arma contro le contaminazioni crociate! Protezione assoluta dei pazienti garantita dal pratico sistema monouso Praticità d utilizzo

Dettagli

PER LA GESTIONE INFORMATIVO

PER LA GESTIONE INFORMATIVO Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare e di Area Critica Direttore Dott. L. Zucchi UNITA DI TERAPIA SEMINTENSIVA RESPIRATORIA (UTSIR) OPUSCOLO INFORMATIVO PER LA GESTIONE A DOMICILIO DELLA TRACHEOSTOMIA

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

PET. Radionuclidi più utilizzati nella PET. Elemento prodotto T 1/2 in minuti primi B5 20 C6 10 N7 2 F 9 O8 110

PET. Radionuclidi più utilizzati nella PET. Elemento prodotto T 1/2 in minuti primi B5 20 C6 10 N7 2 F 9 O8 110 PET L acronimo PET sta per Positron Emission Tomography. Come per la SPECT, anche in questo caso si ha a che fare con una tecnica tomografica d indagine di tipo emissivo in quanto la sorgente di radiazione

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Sistema per Acuti. Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato

Sistema per Acuti. Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato Sistema per Acuti Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato La terapia Ci-Ca Citrato Dialisato Ci-Ca Calcio Modulo Ci-Ca Il sistema Ci-Ca con gestione integrata del citrato e calcio: La

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca Trascrizione del testo e redazione delle soluzioni di Paolo Cavallo. La prova Il candidato svolga una relazione

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

Placca a maglia LCP ad angolo variabile 2.4/2.7. Parte del sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/ mesopiede 2.4/2.7.

Placca a maglia LCP ad angolo variabile 2.4/2.7. Parte del sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/ mesopiede 2.4/2.7. Placca a maglia LCP ad angolo variabile 2.4/2.7. Parte del sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/ mesopiede 2.4/2.7. Tecnica chirurgica La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose.

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. 2.1 Spettro di emissione Lo spettro di emissione di

Dettagli

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante.

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante. Ozono (O 3 ) Che cos è Danni causati Evoluzione Metodo di misura Che cos è L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 1 Nome commerciale IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA ECO-TRAP Utilizzazione della sostanza

Dettagli

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Ruolo biologico: Messaggero del segnale cellulare Molecola regolatoria nel sistema cardiovascolare Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Componente

Dettagli

LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche

LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche Dott. PAOLO CRISTOFORONI Medico Chirurgo Nato a Genova il 06/02/1965. Laurea con lode in Medicina e Chirurgia presso l

Dettagli

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Per pazienti con determinate condizioni cardiache, l impiego di una pompa

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

Sommario IL PORT SOTTOCUTANEO. Che cos è? Come viene impiantato? DOVE VIENE POSIZIONATO IL PORT? L intervento L uso del Port

Sommario IL PORT SOTTOCUTANEO. Che cos è? Come viene impiantato? DOVE VIENE POSIZIONATO IL PORT? L intervento L uso del Port Che cos è il Port? Le informazioni fornite in questo opuscolo vi aiuteranno a capire meglio che cosa sono i port e a trovare risposta ad alcuni quesiti riguardanti i port sottocutanei Bard Access. Sommario

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae Benessere olistico del viso 100% natura sulla pelle 100% trattamento olistico 100% benessere del viso La natura restituisce......cio che il tempo sottrae BiO-REVITAL il Benessere Olistico del Viso La Natura

Dettagli

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona Istologia: diagnosi e gradi della CIN biopsia cervicale o escissione maturazione cell stratificazione cell anormalità

Dettagli

VET 30 6.1 03/2015-IT. Minilaparoscopia. per animali di peso inferiore ai 10 kg

VET 30 6.1 03/2015-IT. Minilaparoscopia. per animali di peso inferiore ai 10 kg VET 30 6.1 03/2015-IT Minilaparoscopia per animali di peso inferiore ai 10 kg Ristabilimento e guarigione più rapidi Un set di strumenti fondamentali per ogni veterinario operante in zoo, in laboratori

Dettagli

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica Correnti e circuiti a corrente continua La corrente elettrica Corrente elettrica: carica che fluisce attraverso la sezione di un conduttore in una unità di tempo Q t Q lim t 0 t ntensità di corrente media

Dettagli

Illuminotecnica. Introduzione al calcolo illuminotecnico

Illuminotecnica. Introduzione al calcolo illuminotecnico Illuminotecnica Introduzione al calcolo illuminotecnico 1 Illuminotecnica La radiazione luminosa Con il termine luce si intende l insieme delle onde elettromagnetiche percepibili dall occhio umano. Le

Dettagli

dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30 e i 60 anni, con una leggera prevalenza nelle donne, dove è spesso localizzato agli arti inferiori,

dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30 e i 60 anni, con una leggera prevalenza nelle donne, dove è spesso localizzato agli arti inferiori, melanoma Il melanoma è il tumore che nasce dai melanociti, cellule responsabili della colorazione della pelle e che si trovano nello strato più profondo 2 dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30

Dettagli

CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE

CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE ASO S. Croce e Carle di Cuneo C.I.O. COMITATO INFEZIONI OSPEDALIERE DOCUMENTO DESCRITTIVO TITOLO CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE Data di emissione: 20 aprile 2004 revisione n

Dettagli

Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico

Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DELL AQUILA Scuola di Specializzazione per la Formazione degli Insegnanti nella Scuola Secondaria Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico Prof. Umberto Buontempo

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata

Università di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Industriale Corso di: TERMOTECNICA 1 IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE Ing. G. Bovesecchi gianluigi.bovesecchi@gmail.com 06-7259-7127

Dettagli

LEZIONE 5 Interazione Particelle Cariche-Materia

LEZIONE 5 Interazione Particelle Cariche-Materia LEZIONE 5 Interazione Particelle Cariche-Materia Particelle alfa Le particelle alfa interagiscono intensamente con la materia attraverso collisioni/interazioni che producono lungo la traccia una elevata

Dettagli

Definizione di Dispositivo Medico

Definizione di Dispositivo Medico Definizione di Dispositivo Medico Vs Cosmetico Vs prodotto farmaceutico Vs Biocida Vs DPI Definizione di dispositivo medico Qualsiasi strumento,apparecchio, impianto, sostanza od altro prodotto, utilizzato

Dettagli

Pinza da coagulazione e da taglio Duo CLICKLINE sec. SHAWKI GYN 50-3 07/2014/EW-IT

Pinza da coagulazione e da taglio Duo CLICKLINE sec. SHAWKI GYN 50-3 07/2014/EW-IT Pinza da coagulazione e da taglio Duo CLICKLINE sec. SHAWKI GYN 50-3 07/2014/EW-IT Introduzione Per eseguire un attenta dissezione nella maggior parte delle fasi operative in laparoscopia, si utilizza

Dettagli