Formazione modulare per l accesso all esame di Diploma di Esperto/a in Sviluppo di Carriera

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Formazione modulare per l accesso all esame di Diploma di Esperto/a in Sviluppo di Carriera"

Transcript

1 Formazione modulare per l accesso all esame di Diploma di Esperto/a in Sviluppo di Carriera (opzione Transizione Professionale e/o opzione Sostegno al Team Leading) Presentazione

2 1 Introduzione Ammissione alla formazione Metodi di insegnamento Pratica riflessiva L'orientamento alla pratica Forte attenzione alla didattica Destinatari, obiettivi e contenuti della formazione Destinatari Finalità Obiettivi M1 (Modulo base) Basi professionali e tecnica di coaching M2TP Accompagnamento all applicazione delle tecniche di ricerca impiego M3TP Accompagnamento al bilancio e allo sviluppo di progetto professionale personale M2SC Tecniche di conduzione e gestione del cambiamento M3SC Sostegno al Team leading MP Pratica MS Supervisione Concetto formativo Controlli dell apprendimento Certificati e valutazione dell apprendimento Certificazione di singoli moduli su dossier Accesso all esame finale ASESC Costi Pagamenti Calendario della formazione Riconoscimento della formazione EspertoSviluppoCarrieraV02 2 di 14

3 1 Introduzione Labor Transfer, in qualità di membro della Associazione Svizzera Esperti in Sviluppo di Carriera (ASESC) 1, si riconosce nei principi che la contraddistinguono e che sono esplicitati nei suoi statuti, e contribuisce attivamente alle sue iniziative. Le trasformazioni che caratterizzano il mondo del lavoro fin dagli anni 90 impongono ai servizi per la transizione professionale e per lo sviluppo di carriera un approccio sempre più orientato a un accompagnamento a misura dei bisogni e delle caratteristiche individuali dei clienti/utenti. Le figure professionali che intendono impegnarsi in questi servizi, o che lo sono già, hanno spesso bisogno di sistematizzare o acquisire strumenti e competenze adeguati a rispondere a queste trasformazioni. In particolare, si tratta di competenze che riguardano la gestione dell accompagnamento individuale e di gruppo. Tali competenze vengono poi messe in azione nell affiancamento di persone impegnate nell applicazione delle tecniche ricerca di impiego e di bilancio professionale e personale. Parallelamente si è assistito a un crescente bisogno di figure in grado di affiancare coloro che hanno responsabilità di conduzione, per offrire un accompagnamento professionale all utilizzo delle loro competenze di leadership, di gestione del cambiamento e di gestione delle risorse umane dei loro team. L elemento che accomuna i due profili è la capacità di padroneggiare e adattare a contesti diversi un approccio di accompagnamento basato sulle tecniche di coaching. Fin dal 1994 Labor Transferè presente sia sul piano istituzionale, come progettatrice ed erogatrice di corsi di formazione, sia su quello della consulenza, con l offerta di consulenze mirate per individui e per aziende. La sua attività si è sviluppata nel pieno delle trasformazioni del mercato del lavoro e dell organizzazione aziendale, permettendole di sviluppare un solido know-how nell accompagnamento, sia di persone in transizione di carriera, sia dei team leader. È questo il valore che ora Labor propone con la formazione modulare per l accesso all esame di diploma di Esperto/a in sviluppo di carriera (ESC), nelle due opzioni Transizione di carriera o Sostegno al Team Leading. Il Diploma certificherà il raggiungimento del livello operativo per le competenze mirate e indicate nella Carta delle Attività di ASESC. 2 Ammissione alla formazione La formazione modulare offerta da Labor per l accesso all esame di diploma di Esperto in Sviluppo di Carriera (ESC), per ambedue le opzioni, prevede quale unica modalità di 1 EspertoSviluppoCarrieraV02 3 di 14

4 ammissione una buona competenza nella lingua italiana (livello C1 del Portfolio Linguistico Europeo). La componente di studio e di esercitazione autogestita costituisce un fattore critico di successo: la formazione complessiva, per ciascuna opzione, prevede 120 ore d aula e circa 240 ore di apprendimento autogestito. In specifico: M1 Basi professionali e tecnica di coaching: 72 ore-lezione / 140 ore autogestite M2TP Accompagnamento all applicazione delle tecniche di ricerca impiego: M3TP Accompagnamento al bilancio e allo sviluppo di progetto professionale personale M2SC: Tecniche di conduzione e gestione del cambiamento: M3SC: Sostegno al Team Leading: 24 ore-lezione / 48 ore autogestite 24 ore-lezione / 48 ore autogestite 24 ore-lezione / 48 ore autogestite 24 ore-lezione / 48 ore autogestite 3 Metodi di insegnamento 3.1 Pratica riflessiva Il percorso offerto chiede ai partecipanti una riflessione specifica sulle proprie rappresentazioni soggettive della professione di Esperto in Sviluppo di Carriera e sulle situazioni offerte dalla pratica professionale. A questo proposito, un elemento di fondamentale importanza è costituito dalla supervisione ai formandi Esperti ed Esperte, proprio per creare l abitudine e la consapevolezza alla riflessione sul proprio agire professionale. Questo approccio risulta in linea con i principi dell associazione ASESC, che sottolinea e promuove la formazione continua, la supervisione e il confronto professionale tra i propri membri. 3.2 L'orientamento alla pratica La formazione erogata assume una valenza riflessiva nel momento in cui sono stati praticati e vissuti i momenti d'insegnamento sui quali si intende operare un approfondimento: tappa 1: pratica personale tappa 2: resoconto sulla pratica e confronto fra pari EspertoSviluppoCarrieraV02 4 di 14

5 tappa 3: confronto col formatore e arricchimento dell'osservazione tappa 4: approfondimento concettuale e ricerca di strategie diversificate L obiettivo formativo è la valorizzazione dell'esperienza concreta, sia narrata (resoconto scritto, diario di bordo), sia vissuta (anche con situazioni allestite ad hoc durante il corso), e della riflessione sulla propria pratica (modellizzazione, visione d'insieme). 3.3 Forte attenzione alla didattica Il partecipante è aiutato a essere attore principale nella comprensione e nella pratica della gestione della formazione. La scoperta e la pratica dei modelli teorici e delle metodologie sono accompagnate da casi di studio e applicazioni pratiche affinché nella sperimentazione personale egli possa acquisire strumenti e strategie adeguate alla gestione dell accompagnamento di individui in fase di transizione professionale o impegnati nella conduzione di un team di lavoro. 4 Destinatari, obiettivi e contenuti della formazione 4.1 Destinatari La formazione offre due opzioni, Transizione di carriera o Sostegno al team leading, orientate a due tipi di pubblico. Nel primo caso, si pensa a persone operanti presso istituzioni pubbliche e private, intenzionate a professionalizzare le loro modalità di accompagnamento di processi di transizione professionale, per singoli individui o per gruppi. Nel secondo, si pensa a persone che accompagnano i team leader nell attività di conduzione, fornendo loro spazio e strumenti di riflessione e sviluppo. 4.2 Finalità Alla fine della formazione modulare, e a patto che siano soddisfatti tutti i requisiti indicati nel regolamento di esame ASESC, i partecipanti possono accedere all esame per l ottenimento del Diploma di Esperto/a in Sviluppo di Carriera. 4.3 Obiettivi Gli obiettivi dei moduli sono definiti in base alle direttive emanate da ASESC. I contenuti dei moduli sono stati sviluppati in dettaglio da Labor Transfer, considerando sia i requisiti di EspertoSviluppoCarrieraV02 5 di 14

6 accesso specificati per ogni modulo, sia i suoi obiettivi specifici. L obiettivo principale della formazione offerta consiste nel preparare i candidati e le candidate in modo da poter affrontare l esame finale con un grado di preparazione adeguato al suo superamento. Al tempo stesso, Labor Transfer mira a fornire ai partecipanti una serie di strumenti e di saperi che siano trasferibili nella propria pratica professionale, sostenendo lo sviluppo di un senso di autoefficacia. Per i requisiti di accesso si rimanda alla documentazione ASESC (http://www.asesc.ch). Per i contenuti di dettaglio dei moduli, si rimanda alla pianificazione allegata dei moduli Labor Transfer M1 (Modulo base) Basi professionali e tecnica di coaching I/Le titolari del certificato di modulo Conoscono gli elementi principali della legislazione del lavoro e delle assicurazioni sociali e previdenziali e sono in grado di seguirne gli aggiornamenti. Comprendono e sanno applicare i principi etici del codice deontologico Sono in grado di compilare un contratto di mandato di servizio Sanno organizzarsi un sistema di reporting delle attività e di raccolta di dati statistici sulla qualità del proprio servizio Sanno pianificare e gestire un accompagnamento utilizzando le tecniche di coaching M2TP Accompagnamento all applicazione delle tecniche di ricerca impiego I/Le titolari del certificato di modulo Conoscono le tecniche di ricerca impiego e di promozione personale sul mercato del lavoro Sono in grado di applicare le tecniche di coaching nell accompagnamento di persone impegnate nella propria campagna di ricerca impiego o transizione professionale Facilitano la comprensione del ruolo delle reti sociali e insegnano al cliente a svolgere attività di networking per la ricerca informativa e per l applicazione delle tecniche di ricerca del lavoro M3TP Accompagnamento al bilancio e allo sviluppo di progetto professionale personale I/Le titolari del certificato di modulo Conoscono le metodologie pratiche ed operative esistenti, le loro differenze e la possibilità di utilizzo di strumenti in comune: bilancio di prossimità, bilancio delle competenze, validation des acquis, assessment e self-assessment, valutazione del potenziale, selezione Sanno utilizzare alcuni strumenti di bilancio personale e professionale Sanno strutturare insieme al cliente il lavoro di valutazione e autovalutazione di tutte le risorse personali e professionali coinvolte nel processo di transizione secondo un piano EspertoSviluppoCarrieraV02 6 di 14

7 gerarchico e sistemico che porti alla costruzione di obiettivi da sviluppare attraverso la fase successiva di ricerca informativa Sanno assistere il cliente nella sintesi delle risorse personali emerse durante la fase di assessment per la preparazione della prima bozza di progetti-obiettivo professionali da contestualizzare nella fase successiva di Ricerca Informativa Sanno abilitare il cliente all'utilizzo autonomo e alla ricomposizione creativa delle risorse personali per disegnare e formare obiettivi professionali alternativi M2SC Tecniche di conduzione e gestione del cambiamento I/Le titolari del certificato di modulo: conoscono i principali modelli di design organizzativo aziendale e sono in grado di rappresentarli con schemi e diagrammi; conoscono il modello di gestione LS sono in grado di mettere in relazione visione, missione e valori di un azienda con le sue strategie e con i suoi strumenti organizzativi e gestionali Sono in grado di pianificare le attività di un gruppo di lavoro (team), in termini di mansionari, obiettivi e carichi di lavoro in relazione anche ai budget disponibili Conoscono i principi di selezione delle risorse per il team e di valutazione delle performance Sono in grado di pianificare la comunicazione intra ed extra team e la gestione efficace delle riunioni Comprendono i principali modelli di analisi dello stile di conduzione e leadership Comprendono i principi base di gestione del cambiamento: strategie di approccio al cambiamento, analisi, bilancio e predisposizione del cambiamento, preparazione, gestione M3SC Sostegno al Team leading I/Le titolari del certificato di modulo Sono in grado di accompagnare e affiancare un team leader nel processo di analisi del proprio stile di lavoro e di identificazione dei propri punti di forza e di miglioramento nella conduzione Sanno abilitare il team leader a processi decisionali in contesti aziendali o di mercato caratterizzati da alta variabilità Sono in grado di affiancare il team leader nei processi di motivazione, valutazione e gestione dei conflitti del proprio team Sono in grado di analizzare e riflettere su casi di studio per identificare strategie di soluzione e buone pratiche MP Pratica I/Le titolari del certificato di modulo EspertoSviluppoCarrieraV02 7 di 14

8 Sono in grado di trasferire nella propria pratica professionale gli strumenti e i concetti sviluppati durante la formazione. Sono in grado di tenere traccia scritta delle proprie attività in qualità di esperto/a in sviluppo di carriera (nell opzione prescelta) MS Supervisione I/Le titolari del certificato di modulo Sono in grado di gestire costruttivamente il feedback da parte di esperti. Sono in grado di riflettere sulla propria pratica e di individuare obiettivi personali di miglioramento, da raggiungere attraverso fasi coordinate con il proprio supervisore. EspertoSviluppoCarrieraV02 8 di 14

9 5 Concetto formativo La Figura 1 illustra il concetto formativo adottato nel corso LABOR TRANSFER. Figura 1: il concetto formativo La sequenza dei moduli prevede un modulo M1 comune, seguito da una differenziazione tra due percorsi, uno per l opzione Transizione professionale (TP), e l altro per l opzione Sostegno al Team Leading (STL). A partire dal termine del modulo base, il partecipante, qualunque sia l opzione prescelta, è tenuto a completare la parte di Pratica, in cui raccoglierà esperienza professionale da utilizzare anche nella preparazione del lavoro di Progetto per l esame finale, e la parte di Supervisione", in cui si confronterà con un tutor assegnatogli da ASESC e il cui parere farà parte della valutazione dell esame finale. L attività del tutor ASESC è indipendente da quella svolta da Labor Transfer; i suoi costi sono comunque compresi nella quota di iscrizione alla formazione. I dettagli del tutoring ASESC sono indicati sul sito dell associazione stessa. Nel concetto formativo è inserita anche un attività di simulazione di esame, per dare un riscontro al partecipante sul proprio livello di preparazione e un opportunità di attivarsi per eventuali recuperi di competenze. La simulazione è aperta anche a coloro che intendono presentarsi all esame con una candidatura interamente o in parte basata su dossier, secondo le procedure di validazione di competenze previste da ASESC. EspertoSviluppoCarrieraV02 9 di 14

10 6 Controlli dell apprendimento Al termine di ciascun modulo i partecipanti sono tenuti a dare evidenza della capacità di applicazione individuale dei concetti e degli strumenti sviluppati durante la formazione e implementati nelle esercitazioni pratiche. In particolare verrà data enfasi alla costruzione di un senso di autoefficacia da parte dei discenti, rispetto ai vari ambiti di competenza del ruolo di Esperto in Sviluppo di Carriera e al loro intreccio. Le attività di Pratica e di Supervisione consentono un confronto puntuale con quanto sviluppato nella formazione. 7 Certificati e valutazione dell apprendimento Per conseguire la certificazione per ciascun modulo della formazione, sono richieste: 1) la collaborazione attiva durante il modulo verificata dal responsabile della formazione con i docenti formatori; 2) almeno l'80% di presenze verificata dal responsabile della formazione attraverso un foglio presenze che il partecipante è tenuto a firmare a ogni lezione; 3) la valutazione dell apprendimento personale, sulla base di un lavoro scritto (dalle 4 alle 6 cartelle da battute al massimo) contenente una riflessione critica sulle proprie modalità di transfer nella pratica professionale, con riferimento ai temi sviluppati nel modulo. La documentazione scritta deve essere consegnata alla segreteria del corso entro un mese dal termine del modulo, unitamente a una dichiarazione di autenticità che attesti una redazione indipendente del lavoro con la relativa citazione di tutte le fonti. Il responsabile del corso può richiedere una rielaborazione o un completamento della documentazione prima di procedere a una valutazione definitiva del lavoro. Nel caso in cui la relazione scritta non fosse consegnata alla segreteria della formazione entro il termine indicato, il discente non potrà accedere al colloquio di verifica dell apprendimento e non conseguirà la certificazione del modulo. Qualora sussistano gravi motivi di impedimento, il partecipante potrà inoltrare alla Commissione della formazione Labor Transfer, almeno 5 giorni prima del termine indicato, una richiesta scritta di proroga. La Commissione della Formazione considererà le motivazioni e potrà accettare o meno la richiesta, entro 5 giorni dal ricevimento della richiesta stessa. In caso di accettazione la Commissione e il discente stabiliranno un accordo che permetta l analisi della relazione scritta e il colloquio di verifica entro al massimo tre mesi dal termine del modulo. In caso di non accettazione della richiesta di proroga, il discente è tenuto a consegnare la relazione entro al massimo 10 giorni oltre il termine stabilito. Se anche queste procedure non mantenessero i termini stabiliti, non sarà emesso il certificato di conseguimento del modulo e il discente non avrà diritto alla refusione dei costi sostenuti per la frequenza al modulo e la verifica dell apprendimento. 4) un colloquio di verifica dell apprendimento, basato sul lavoro scritto presentato, svolto da un esperto e della durata di un ora. Mezz ora sarà dedicata all approfondimento del lavoro scritto, e mezz ora alla discussione di un semplice caso di studio. Il caso di studio verrà sottoposto al candidato due ore prima del colloquio per la necessaria preparazione. EspertoSviluppoCarrieraV02 10 di 14

11 La valutazione finale della commissione della formazione viene espressa con la menzione acquisito o non acquisito. Contro la valutazione finale non acquisito il candidato può inoltrare reclamo, entro 30 giorni dall intimazione della decisione, per iscritto, indicando la motivazione, a Labor Transfer Corso Esperto/a in Sviluppo di Carriera (EASC) Via Monda 2b 6528 Camorino. La commissione può decidere di: Contro l eventuale e ulteriore decisione negativa della Commissione della Formazione può essere presentato ricorso, per iscritto ed entro un termine di 30 giorni dall intimazione, alla ASESC - Commissione Gestione della Qualità Indirizzo sede associazione 6900 Lugano. Tale Commissione esamina se il procedimento è stato formalmente corretto. La procedura di ricorso è gratuita. Una volta superata la valutazione, Labor rilascerà all utente un certificato attestante il conseguimento del modulo. Nel caso in cui l esperto dovesse ritenere che il candidato non abbia saputo mettere in pratica in modo sufficiente o adeguato quanto appreso, fisserà una data per una nuova valutazione, indicando al partecipante i suoi margini di miglioramento. La nuova valutazione avrà un costo di 400 CHF, da versare entro 5 giorni prima della data fissata per la nuova valutazione. Nel caso in cui anche tale prova d appello non dovesse essere superata, la Commissione della Formazione si riunirà per definire le modalità di recupero delle competenze (nuova frequentazione del modulo, studio individuale, e relativi costi e modalità di pagamento) da sottoporre al discente. 7.1 Certificazione di singoli moduli su dossier È prevista la possibilità di far certificare presso l associazione ASESC le proprie competenze relative a uno o più moduli, in modo da ottenere i relativi certificati. In questo caso il partecipante seguirà presso Labor solo gli altri singoli moduli, fino al completamento del percorso mirato. La certificazione avviene su dossier, secondo le modalità stabilite dall associazione ASESC. 7.2 Accesso all esame finale ASESC L accesso all esame finale è regolato dalle disposizioni ASESC, disponibili presso il sito dell associazione: EspertoSviluppoCarrieraV02 11 di 14

12 8 Costi Il costo previsto per l intera formazione modulare è di CHF CHF per ciascun partecipante: L esame finale ASESC ha un costo di 800 CHF. Nel caso in cui una persona desiderasse seguire solo singoli moduli, il costo per la partecipazione, comprendente i costi amministrativi aggiuntivi, è di: CHF per il singolo modulo M1 Basi professionali e tecnica di coaching CHF per i singoli moduli M2TP Accompagnamento all applicazione delle tecniche di ricerca impiego; M3TP Accompagnamento al bilancio e/o allo stage professionale; M2SC Tecniche di conduzione e gestione del cambiamento; M3SC Accompagnamento alla conduzione. 500 CHF per la simulazione di esame L iscrizione alla formazione verrà confermata definitivamente unicamente al momento del pagamento della relativa tassa di iscrizione. Un eventuale e motivato ritiro comunicato alla direzione della formazione è possibile fino a 10 giorni prima della data di inizio e Labor si riserva di trattenere il 20% della tassa a copertura degli oneri organizzativi e amministrativi. Dopo questo termine la tassa è comunque dovuta per intero. Analogamente accade nel caso della iscrizione a singoli moduli: in questo caso fa fede la data di inizio delle lezioni relative al singolo modulo. 8.1 Pagamenti Il pagamento è rateale. All iscrizione è previsto il versamento della metà del costo, pari a 2'600 CHF. La seconda metà è da versare prima dell inizio dei due moduli seguenti (M2TP e M3TP per l opzione Transizione Professionale; M2SC e M3SC per l opzione Supporto alla Conduzione). La tassa di esame sarà da versarsi secondo le direttive ASESC. 9 Calendario della formazione Il corso viene offerto in edizione parallela, con un modulo base a Camorino (per il Sopraceneri) e l altro a Lugano (per il Sottoceneri), seguiti dall opzione Transizione professionale a Camorino e opzione Sostegno al team Leading a Lugano. I corsi vengono attivati con un numero minimo di partecipanti pari a 16. Il primo corso pilota si terrà a Lugano, presso la sede IPT di Via Besso 5. EspertoSviluppoCarrieraV02 12 di 14

13 Calendario modulo M1 base: tecniche di coaching Lugano novembre 8-9 dicembre gennaio febbraio 9-10 marzo aprile Sede da definire tra Lugano e Camorino. Modulo M2TP Accompagnamento all applicazione delle tecniche di ricerca impiego 4-5 maggio 1-2 giugno 31 ago-1 sett Modulo M3TP Accompagnamento al bilancio e allo sviluppo di progetto professionale personale 5-6 ottobre 9-10 novembre 7-8 dicembre Modulo M2SC Tecniche di conduzione e gestione del cambiamento maggio 8-9 giugno 7-8 sett Modulo M3SC Accompagnamento alla conduzione ottobre novembre dicembre Simulazione d esame per ambedue i corsi: gennaio 2013 concordata con i partecipanti Sessione finale degli esami per i primi due percorsi (transizione di carriera e sostegno al team leading) Gennaio-febbraio 2013 secondo calendario ASESC Non appena raggiunto un nuovo numero di partecipanti pari a 16, verrà iniziato un modulo base in parallelo presso la sede Labor a Camorino. Le date di inizio dei moduli M2TP, M3TP, M2SC, M3SC e della simulazione di esame sono per ora indicative. 10 Riconoscimento della formazione ASESC ha presentato alla Divisione della Formazione Professionale del Cantone Ticino il profilo di competenze dell Esperto/a in Sviluppo di Carriera, nelle due opzioni, per chiederne il riconoscimento come Diploma Cantonale. EspertoSviluppoCarrieraV02 13 di 14

14 Secondo la prassi usuale, la Divisione utilizzerà la prima edizione del corso come valutazione, su cui esprimerà il proprio parere per il riconoscimento, entro il Labor Transfer garantisce che, una volta che la Divisione della Formazione Professionale avrà riconosciuto il profilo di competenze, i diplomi assumeranno valore di Diploma Cantonale con effetto retroattivo. EspertoSviluppoCarrieraV02 14 di 14

LA FORMAZIONE DEI FORMATORI DI ADULTI. LABOR TRANSFER SA Laboratorio per la formazione, l orientamento e lo sviluppo della persona

LA FORMAZIONE DEI FORMATORI DI ADULTI. LABOR TRANSFER SA Laboratorio per la formazione, l orientamento e lo sviluppo della persona L A B O R T R A N S F E R LA FORMAZIONE DEI FORMATORI DI ADULTI LABOR TRANSFER SA Laboratorio per la formazione, l orientamento e lo sviluppo della persona DOCUMENTAZIONE DI PRESENTAZIONE DEL CORSO ANIMARE

Dettagli

La formazione dei formatori di adulti Documentazione di presentazione del corso

La formazione dei formatori di adulti Documentazione di presentazione del corso ANIMARE CORSI PER ADULTI (Livello 1 FSEA/SVEB) Sommario 1. Introduzione 2 2. Metodi d insegnamento 2 3. Destinatari, obiettivi e contenuti della formazione 3 Destinatari: 3 Finalità: 3 Obiettivi: 3 Contenuti:

Dettagli

La formazione dei formatori di adulti Documentazione di presentazione del corso

La formazione dei formatori di adulti Documentazione di presentazione del corso FORMAZIONE MODULARE PER L ACCESSO ALL ESAME PROFESSIONALE SUPERIORE PER L OTTENIMENTO DEL DIPLOMA FEDERALE DI RESPONSABILE DELLA FORMAZIONE (Livello 3 FSEA/SVEB) Sommario 1. Introduzione... 2 2. Ammissione

Dettagli

MANIFESTO. Formare Insegnanti che sappiano Insegnare A.N.F.I.S. ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI FORMATORI, INSEGNANTI, SUPERVISORI INIZIALE FORMAZIONE

MANIFESTO. Formare Insegnanti che sappiano Insegnare A.N.F.I.S. ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI FORMATORI, INSEGNANTI, SUPERVISORI INIZIALE FORMAZIONE ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI FORMATORI, INSEGNANTI, SUPERVISORI per la FORMAZIONE INIZIALE Formare Insegnanti che sappiano Insegnare COORDINAMENTO NAZIONALE DEI SUPERVISORI DEL TIROCINIO 2 2 3 PRESENTAZIONE

Dettagli

Modulo di domanda d ammissione come membro collettivo della SGfB con certificazione di formazioni in materia di consulenza

Modulo di domanda d ammissione come membro collettivo della SGfB con certificazione di formazioni in materia di consulenza Modulo di domanda d ammissione come membro collettivo della SGfB con certificazione di formazioni in materia di consulenza Osservazioni preliminari La varietà delle formazioni certificate dalla SGfB dimostra

Dettagli

Cartificate of Advanced Studies (CAS) Docente di pratica professionale SI/SE

Cartificate of Advanced Studies (CAS) Docente di pratica professionale SI/SE Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento formazione e apprendimento Cartificate of Advanced Studies (CAS) Docente di pratica professionale SI/SE Piano degli studi 2015/2016

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2009/2010 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR DI S.G.Q. NEL SETTORE COSTRUZIONI E IMPIANTI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR DI S.G.Q. NEL SETTORE COSTRUZIONI E IMPIANTI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it sigla: SH84 Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

Professional Competence

Professional Competence Settembre 2011 Presentazione Il coaching è per noi l arte di accompagnare qualcuno alla meta. Il corso offre le basi e i principali strumenti per chi intende far proprio il coaching come modello di riferimento

Dettagli

Laureati o laureandi di primo o secondo livello, diplomati di laurea del vecchio ordinamento, interessati a sviluppare competenze specifiche nell

Laureati o laureandi di primo o secondo livello, diplomati di laurea del vecchio ordinamento, interessati a sviluppare competenze specifiche nell Chi? Laureati o laureandi di primo o secondo livello, diplomati di laurea del vecchio ordinamento, interessati a sviluppare competenze specifiche nell area delle Risorse Umane. Giovani professionisti che

Dettagli

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 0 12.07.2007 1ª Emissione Presidente Comitato di Certificazione Presidente

Dettagli

Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE ALIMENTARE per IMPRENDITORI AGRICOLI OPERATORI FATTORIA DIDATTICA PREMESSA

Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE ALIMENTARE per IMPRENDITORI AGRICOLI OPERATORI FATTORIA DIDATTICA PREMESSA Via Montesanto, 15/6 34170 Gorizia Centralino 0481-3861 E-mail ersa@ersa.fvg.it Codice fiscale e partita IVA 00485650311 Servizio divulgazione, assistenza Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE

Dettagli

Ciclo di studio con diploma per docenti di scuola specializzata superiore a titolo principale (DSS)

Ciclo di studio con diploma per docenti di scuola specializzata superiore a titolo principale (DSS) Ciclo di studio con diploma per docenti di scuola specializzata superiore a titolo principale (DSS) Descrizione dei moduli Moduli Modulo 1 Progettare, realizzare e valutare un unità di formazione Modulo

Dettagli

HR SPECIALIST: Selezione e gestione del personale

HR SPECIALIST: Selezione e gestione del personale HR SPECIALIST: Selezione e gestione del personale Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA.TEMP Artioli & Sala s.a.s Via Taglio 105 41121 Modena

Dettagli

progetto LiDi Lingue e Didattica CENTRO PER LA FORMAZIONE CONTINUA E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE INSEGNANTE

progetto LiDi Lingue e Didattica CENTRO PER LA FORMAZIONE CONTINUA E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE INSEGNANTE progetto LiDi Lingue e Didattica CENTRO PER LA FORMAZIONE CONTINUA E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE INSEGNANTE Il Centro per la formazione continua e l aggiornamento del personale insegnante cura iniziative

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI BUONE PRASSI IGIENICHE E PROCEDURE BASATE SU HACCP

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI BUONE PRASSI IGIENICHE E PROCEDURE BASATE SU HACCP Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH55 Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER IL II MODULO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA

SCHEDA REQUISITI PER IL II MODULO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373- Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER IL II MODULO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER AUDITOR /

Dettagli

Il RUOLO DELLA SECONDARIA II

Il RUOLO DELLA SECONDARIA II Orientamento per il successo scolastico e formativo Il RUOLO DELLA SECONDARIA II seconda parte 2011/2012 ruolo orientativo della secondaria II una scuola che ha un RUOLO DI REGIA Sostiene i propri studenti

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILE GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE FORESTALE

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILE GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE FORESTALE Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it sigla: SH131 Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

Avviso pubblico provinciale Attività formative per apprendisti 2012-2014 Scheda progettuale

Avviso pubblico provinciale Attività formative per apprendisti 2012-2014 Scheda progettuale Descrizione degli strumenti e delle metodologie didattiche Lo sviluppo dell attività di formazione degli apprendisti in termini di competenze di base e trasversali sviluppa il suo percorso attraverso incontri

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI STAGE

REGOLAMENTO PER GLI STAGE REGOLAMENTO PER GLI STAGE emanato con D.R. n. 5146 del 2000, successivamente modificato con D.R. n. 9 del 16 gennaio 2007 e D.R. n. 198 del 29 novembre 2011 1/5 ART. 1 Ambito di applicazione 1.1 Il presente

Dettagli

Politica per la Qualità della Formazione

Politica per la Qualità della Formazione Politica per la Qualità della Formazione Valutazione e accreditamento lasciano un segno se intercettano la didattica nel suo farsi, se inducono il docente a rendere il suo rapporto con i discenti aperto,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO

REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Sezione Formativa di Ravenna Forlì Cotignola REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO Premessa L'attività formativa

Dettagli

Corso di formazione gratuito. ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO. Milano 2015

Corso di formazione gratuito. ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO. Milano 2015 Corso di formazione gratuito ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO. Milano 2015 Il corso di formazione Associazioni Migranti per il Co-sviluppo, promosso dall Organizzazione Internazionale

Dettagli

EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI PER IL CO-SVILUPPO

EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI PER IL CO-SVILUPPO EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI PER IL CO-SVILUPPO Il corso di formazione, promosso dall Organizzazione Internazionale per

Dettagli

MASTER ESPERTO IN GESTIONE INTEGRATI: QUALITA, AMBIENTE E SICUREZZA - VI EDIZIONE 27 NOVEMBRE 2015

MASTER ESPERTO IN GESTIONE INTEGRATI: QUALITA, AMBIENTE E SICUREZZA - VI EDIZIONE 27 NOVEMBRE 2015 MASTER ESPERTO IN GESTIONE INTEGRATI: QUALITA, AMBIENTE E SICUREZZA - VI EDIZIONE 27 NOVEMBRE 2015 CORSO QUALIFICATO TIME VISION Nata nel 2001, TIME VISION è: AGENZIA FORMATIVA accreditata in Regione Campania

Dettagli

La scelta del profilo da raggiungere presuppone da parte del partecipante:

La scelta del profilo da raggiungere presuppone da parte del partecipante: Attività per il sistema di formazione della PC Il sistema lombardo della Protezione Civile potrà professionalizzarsi e rendersi sempre più efficace ed efficiente quanto più la formazione degli operatori

Dettagli

L alternanza scuola lavoro Dott.ssa Eleonora Grossi

L alternanza scuola lavoro Dott.ssa Eleonora Grossi L alternanza scuola lavoro Dott.ssa Eleonora Grossi Neuroscienze e Riabilitazione neuropsicologica Psicologia dello sviluppo e dell educazione Potenziamento cognitivo Metodo Feuerstein L alternanza scuola

Dettagli

Area Servizi al lavoro Carta dei Servizi Padova, Aprile 2015

Area Servizi al lavoro Carta dei Servizi Padova, Aprile 2015 Area Servizi al lavoro Carta dei Servizi Padova, Aprile 2015 PRESENTAZIONE Gruppo R è una cooperativa sociale di tipo A, costituita ai sensi della legge 381/91. Come tale è quindi un soggetto in continua

Dettagli

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 0 23.09.2010 1ª Emissione Presidente Comitato di Certificazione Presidente

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

REV. 6 PAG. 1/6 MANUALE INFORMATIVO

REV. 6 PAG. 1/6 MANUALE INFORMATIVO REV. 6 PAG. 1/6 MANUALE INFORMATIVO MANUALE INFORMATIVO REV. 6 PAG. 2/6 1 PRESENTAZIONE DEL CONSORZIO Il Consorzio Multisettoriale Piemontese, nuova denominazione del Consorzio Aziende Metalmeccaniche

Dettagli

Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo

Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo 2003, n.53 Criteri e procedure per la certificazione

Dettagli

Gestione, Sviluppo e Amministrazione delle Risorse Umane

Gestione, Sviluppo e Amministrazione delle Risorse Umane Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo Gestione, Sviluppo e Amministrazione delle Risorse

Dettagli

VADEMECUM PER IL TIROCINIO CURRICULARE CORSO DI STUDI TRIENNALE IN SCIENZE PSICOLOGICHE Approvato nella riunione di Dipartimento del 20 febbraio 2015

VADEMECUM PER IL TIROCINIO CURRICULARE CORSO DI STUDI TRIENNALE IN SCIENZE PSICOLOGICHE Approvato nella riunione di Dipartimento del 20 febbraio 2015 VADEMECUM PER IL TIROCINIO CURRICULARE CORSO DI STUDI TRIENNALE IN SCIENZE PSICOLOGICHE Approvato nella riunione di Dipartimento del 20 febbraio 2015 Presentazione dei tirocini Nel Corso di Studi in Scienze

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE E SOCIALI

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE E SOCIALI UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE E SOCIALI Corso di Laurea Triennale in Scienze del Servizio Sociale Regolamento attività di Stage 1. Lo Stage L attività di Stage del terzo

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

PERCORSO DI FORMAZIONE PER LEAD AUDITOR SISTEMI DI GESTIONE PER LA SICUREZZA E SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO

PERCORSO DI FORMAZIONE PER LEAD AUDITOR SISTEMI DI GESTIONE PER LA SICUREZZA E SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO PERCORSO DI FORMAZIONE PER LEAD AUDITOR SISTEMI DI GESTIONE PER LA SICUREZZA E SALUTE SUL LUOGO DI LAVORO La realizzazione del percorso formativo per Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza e

Dettagli

Date e orari delle lezioni 01-10-14 dicembre 2015. Sede del corso. Segreteria organizzativa Direzione didattica. Obiettivi e Finalità del corso

Date e orari delle lezioni 01-10-14 dicembre 2015. Sede del corso. Segreteria organizzativa Direzione didattica. Obiettivi e Finalità del corso FORMAZIONE FORMATORI Elementi di didattica per la qualificazione Art. 6, comma 8, lettera m-bis, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i Decreto interministeriale 6 marzo 2013 Corso di specializzazione con ESAME FINALE

Dettagli

Security Manager. Professionista della Security Aziendale

Security Manager. Professionista della Security Aziendale OBIETTIVI e finalità Il programma del corso è progettato per soddisfare le attuali esigenze del mercato e le più recenti normative che richiedono nuove generazioni di manager e professionisti della Security

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR INTERNI DI S.G.Q.

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR INTERNI DI S.G.Q. Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH09 Pag. 1 di 4 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI COACHING LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI I N D I C E 1 [CHE COSA E IL COACHING] 2 [UN OPPORTUNITA DI CRESCITA PER L AZIENDA] 3 [ COME SI SVOLGE UN INTERVENTO DI COACHING ]

Dettagli

Piano di studio. Certificato di studi avanzati (CAS) SUPSI Competenze gestionali e relazionali del docente di classe

Piano di studio. Certificato di studi avanzati (CAS) SUPSI Competenze gestionali e relazionali del docente di classe Piano di studio Certificato di studi avanzati (CAS) SUPSI Competenze gestionali e relazionali del docente di classe Stato del documento: Approvato dalla Direzione DFA il 15 giugno 2011 Introduzione Il

Dettagli

d e c r e t a : I. Disposizioni generali

d e c r e t a : I. Disposizioni generali 5.1.8.4.4 Regolamento concernente il riconoscimento dei diplomi delle scuole universitarie per i docenti e le docenti del livello prescolastico e del livello elementare (del 10 giugno 1999) La Conferenza

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

PADOVA Via V.Bellini, 12

PADOVA Via V.Bellini, 12 CORSO TRIENNALE IN COUNSELING RELAZIONALE ORGANIZZATIVO PADOVA Via V.Bellini, 12 Inizio del corso: SABATO 18 APRILE 2015 ore 10 SPERIMENTA NUOVI ED EFFICACI MODI DI RELAZIONARTI FORMATI PER IL TUO FUTURO

Dettagli

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale.

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale. Università degli Studi di Bergamo Centro Servizi del Volontariato Anno Accademico 2005/2006 3 Corso di perfezionamento Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale Presentazione Giunto

Dettagli

Scuola di Formazione in Psicoterapia Transpersonale

Scuola di Formazione in Psicoterapia Transpersonale Scuola di Formazione in Psicoterapia Transpersonale Condizioni generali del contratto (allegato 2) Art. 1 - Domanda Possono iscriversi alla Scuola di Formazione in Psicoterapia Transpersonale (di seguito

Dettagli

Scuola Romana di Psicologia del Lavoro e dell Organizzazione

Scuola Romana di Psicologia del Lavoro e dell Organizzazione Scuola Romana di Psicologia del Lavoro e dell Organizzazione www.psicologia-del-lavoro.it CORSO DI SPECIALIZZAZIONE ESPERTO DI SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE Laboratori di: Comportamento Organizzativo -

Dettagli

CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A ALLE VENDITE

CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A ALLE VENDITE U Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A ALLE VENDITE Il Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente è un

Dettagli

Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive

Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive Comitato SGQ Comitato Ambiente Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive Mercoledì, 23 febbraio 2005 - Palazzo FAST (Aula Morandi) Piazzale Morandi, 2 - Milano E' una

Dettagli

Corso di formazione gratuito ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO.

Corso di formazione gratuito ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO. Corso di formazione gratuito ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO. Il corso di formazione Associazioni Migranti per il Co-sviluppo, promosso dall Organizzazione Internazionale per le Migrazioni

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Qualità. (ISO 19011:2012 - ISO 9001:2008) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Qualità. (ISO 19011:2012 - ISO 9001:2008) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazione/Specialist Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Qualità (ISO 19011:2012 - ISO 9001:2008) (40 ore) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 ore Filippo Brunelleschi

Dettagli

Progetto in attesa di conferma dall'ust. Format Progettazione Alternanza Scuola Lavoro

Progetto in attesa di conferma dall'ust. Format Progettazione Alternanza Scuola Lavoro 1 di 5 Progetto in attesa di conferma dall'ust Format Progettazione Alternanza Scuola Lavoro Denominazione Istituto Codice Meccanografico Indirizzo Scolastico LICEO LINGUISTICO PARITARIO "PIAMARTA" BSPL095008

Dettagli

SCHEDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

SCHEDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO SCHEDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO 1 Titolo del Progetto (che si svolgerà nel corso dell a.s. 2011-2012) 1. Percorsi di scuola lavoro classe 3B operatore meccanici 2.

Dettagli

MENTORING MENTORING MENTORING FOR SALES & MARKETING B2B

MENTORING MENTORING MENTORING FOR SALES & MARKETING B2B I programmi di Mentoring sono un approccio multidisciplinare allo sviluppo del Leader al fine di aumentare la performance manageriale, acquisire e ampliare competenze di ruolo. MENTORING MENTORING FOR

Dettagli

Scuola Romana di Psicologia del Lavoro e dell Organizzazione www.psicologia-del-lavoro.it

Scuola Romana di Psicologia del Lavoro e dell Organizzazione www.psicologia-del-lavoro.it Scuola Romana di Psicologia del Lavoro e dell Organizzazione www.psicologia-del-lavoro.it CORSO DI SPECIALIZZAZIONE ESPERtO DI SvILuPPO DELLE RISORSE umane Laboratori di: Comportamento Organizzativo -

Dettagli

Bando per l ammissione al Corso di formazione

Bando per l ammissione al Corso di formazione UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE, SOCIALI E DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN POLITICHE SOCIALI Bando

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER ASSISTENTI PROFESSIONALI DI VENDITA

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER ASSISTENTI PROFESSIONALI DI VENDITA Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 1 07.06.2002 Rev. Generale 0 14.12.1999 1ª Emissione Comitato di Certificazione

Dettagli

Programmazione didattica 2009. Project Management. Catalogo dei corsi

Programmazione didattica 2009. Project Management. Catalogo dei corsi Programmazione didattica 2009 Project Management Catalogo dei corsi Alta Formazione in Project Management Project Management: principi e criteri organizzativi Metodi e tecniche di avvio ed impostazione

Dettagli

ESPERTO ISTRUTTORE DEI FORMATORI PER LA SICUREZZA SUL LAVORO EXPERT INSTRUCTOR OF TRAINERS FOR WORKPLACE SAFETY

ESPERTO ISTRUTTORE DEI FORMATORI PER LA SICUREZZA SUL LAVORO EXPERT INSTRUCTOR OF TRAINERS FOR WORKPLACE SAFETY ESPERTO ISTRUTTORE DEI FORMATORI PER LA SICUREZZA SUL LAVORO EXPERT INSTRUCTOR OF TRAINERS FOR WORKPLACE SAFETY IL PRESENTE SCHEMA È STATO REDATTO IN CONFORMITÀ ALLE NORME: UNI CEI EN ISO/IEC 17024:2012

Dettagli

MASTER ESPERTO IN GESTIONE INTEGRATI: QUALITA, AMBIENTE E SICUREZZA - VI EDIZIONE 27 NOVEMBRE 2015

MASTER ESPERTO IN GESTIONE INTEGRATI: QUALITA, AMBIENTE E SICUREZZA - VI EDIZIONE 27 NOVEMBRE 2015 MASTER ESPERTO IN GESTIONE INTEGRATI: QUALITA, AMBIENTE E SICUREZZA - VI EDIZIONE 27 NOVEMBRE 2015 CORSO QUALIFICATO www.timevision.it - info@timevision.it TIME VISION Nata nel 2001, TIME VISION è: AGENZIA

Dettagli

GUIDA AL TIROCINIO INTRODUZIONE

GUIDA AL TIROCINIO INTRODUZIONE Corso di Studio in Servizio sociale e Sociologia Laurea in Servizio Sociale L39 GUIDA AL TIROCINIO INTRODUZIONE Profilo professionale di riferimento L assistente sociale è un professionista chiamato ad

Dettagli

GESTIONE DELLA FORMAZIONE E

GESTIONE DELLA FORMAZIONE E 08/02/2011 Pag. 1 di 7 GESTIONE DELLA FORMAZIONE E DELL ADDESTRAMENTO DEL PERSONALE 1. SCOPO... 2 2. APPLICABILITÀ... 2 3. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 3.1. Norme... 2 3.2. Moduli / Istruzioni... 2 4.

Dettagli

LA REDAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO

LA REDAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO Istituto superiore per la Ricerca e la Protezione Ambientale Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali In collaborazione con: Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero

Dettagli

SCUOLA DI ORGANIZZAZIONE Modello metodologico e metodologie per la formazione Approccio metodologico Il modello formativo messo a punto e utilizzato dalla Scuola di Studi Socio-economici e Organizzativi

Dettagli

RISORSE UMANE & BUSINESS

RISORSE UMANE & BUSINESS STUDIO SELFOHR Master Human Resources 2012/2013 Milano - IV Edizione - RISORSE UMANE & BUSINESS Studio Selfohr S.r.l. Via Belfiore 21, 10125 Torino tel. 011/541412 fax 011/5625836 Skype ID: selfohr e-mail

Dettagli

FORMAZIONE COME VENDERE E COMUNICARE UN SERVIZIO TECNOLOGICAMENTE INNOVATIVO TORINO IVREA. Corso di alta formazione CORSO GRATUITO

FORMAZIONE COME VENDERE E COMUNICARE UN SERVIZIO TECNOLOGICAMENTE INNOVATIVO TORINO IVREA. Corso di alta formazione CORSO GRATUITO COME VENDERE E COMUNICARE UN SERVIZIO TECNOLOGICAMENTE INNOVATIVO Corso di alta formazione FORMULA INTENSIVA 7 venerdì non consecutivi di lezione in aula DOPPIA EDIZIONE: TORINO 1 EDIZIONE DAL 31 GENNAIO

Dettagli

Regolamento. concernente. gli esami per l ottenimento del diploma cantonale di giornalista

Regolamento. concernente. gli esami per l ottenimento del diploma cantonale di giornalista Regolamento concernente gli esami per l ottenimento del diploma cantonale di giornalista In base agli articoli: 30 e 31 della Legge federale sulla formazione professionale del 13 dicembre 2002, 8, 13,

Dettagli

LA STRUTTURA DEL CORSO

LA STRUTTURA DEL CORSO CORSO PER VALUTATORI DEI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITÀ RIVOLTO AL PERSONALE DEGLI UFFICI METRICI E L ACCREDITAMENTO DEI LABORATORI MAGGIO - SETTEMBRE 2011 1 PREMESSA Il sistema Qualità Italia è l

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO per GLI ESAMI DI STATO

LINEE DI INDIRIZZO per GLI ESAMI DI STATO LINEE DI INDIRIZZO per GLI ESAMI DI STATO Definizione e significato degli esami di stato L Esame di Stato per l abilitazione alla professione di assistente sociale e di assistente sociale specialista consiste

Dettagli

Il tutoring peer to peer

Il tutoring peer to peer Il tutoring peer to peer Peer to peer 9 ore in presenza, alle quali deve essere aggiunta 1 ora dedicata alla rielaborazione dell'esperienza anche su piattaforma on-line interamente a carico delle scuole

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER I DIRIGENTI DELLE AZIENDE SANITARIE

CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER I DIRIGENTI DELLE AZIENDE SANITARIE UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER I DIRIGENTI DELLE AZIENDE SANITARIE La certificazione manageriale 29/07/2014 PREMESSA In diverse realtà sono stati attivati corsi di

Dettagli

STRATEGIA DELLE LINGUE PER IL SETTORE DEL SECONDARIO II

STRATEGIA DELLE LINGUE PER IL SETTORE DEL SECONDARIO II STRATEGIA DELLE LINGUE PER IL SETTORE DEL SECONDARIO II Strategia della CDPE del 24 ottobre 2013 per il coordinamento a livello nazionale dell insegnamento delle lingue seconde nel settore del secondario

Dettagli

Corso di preparazione all esame di Avvocato 2015

Corso di preparazione all esame di Avvocato 2015 Corso di preparazione all esame di Avvocato 2015 Sede: Cosenza (in aula ed in videoconferenza) Destinatari Praticanti avvocati che devono sostenere le prove scritte dell esame di avvocato a dicembre 2015

Dettagli

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 CONSIGLIO DI FACOLTÀ 1. Il Consiglio di Facoltà ha il compito di programmare, coordinare e gestire tutte le attività didattiche che fanno capo alla Facoltà.

Dettagli

Corso di Qualificazione per. Auditor Interni. dei. Sistemi di Gestione per la Qualità UNI EN ISO 9001:2008 PROGRAMMA DEL CORSO 24 ORE

Corso di Qualificazione per. Auditor Interni. dei. Sistemi di Gestione per la Qualità UNI EN ISO 9001:2008 PROGRAMMA DEL CORSO 24 ORE Corso di Qualificazione per Auditor Interni dei Sistemi di Gestione per la Qualità UNI EN ISO 9001:2008 PROGRAMMA DEL CORSO 24 ORE Responsabile del progetto formativo: Dott. Ing. Antonio Razionale Tutor:

Dettagli

COMUNE DI NOVARA Area Servizi Sociali Servizi Educativi

COMUNE DI NOVARA Area Servizi Sociali Servizi Educativi Progetto La ComuneArte Premesse L del Comune di Novara, con il decisivo contributo della Provincia di Novara, attraverso il Progetto La ComuneArte ha intenzione di proporre un percorso di formazione triennale

Dettagli

PIANO FORMATIVO 2014/2015

PIANO FORMATIVO 2014/2015 PIANO FORMATIVO 2014/2015 Il CFP Francesco d Assisi La Cooperativa "Francesco d'assisi" gestisce da più di otto anni un Centro di Formazione Professionale accreditato presso la Regione Veneto, rivolto

Dettagli

LICEO ECONOMICO SOCIALE CLASSE 5 a ES 1 PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO LAVORO a. s. 2015/2016

LICEO ECONOMICO SOCIALE CLASSE 5 a ES 1 PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO LAVORO a. s. 2015/2016 LICEO ECONOMICO SOCIALE CLASSE 5 a ES 1 PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO LAVORO a. s. 2015/2016 LA DIMENSIONE DEL BISOGNO: COMUNICAZIONE E DIVERSITÀ Motivazione dell idea progettuale Il nostro Istituto

Dettagli

Funzione Strumentale n. 1: P.O.F. / Diffusione della cultura della qualità

Funzione Strumentale n. 1: P.O.F. / Diffusione della cultura della qualità Circolare n. 31 del 24/09/2014 Inoltro telematico a fiis00300c@istruzione.it in data 24/09/2014 Pubblicazione sul sito web (sezione Circolari / Comunicazioni DS) in data 24/09/2014 OGGETTO: Presentazione

Dettagli

PERIODO DI PROVA DOCENTI: GUIDA AL D.M. 850/2015

PERIODO DI PROVA DOCENTI: GUIDA AL D.M. 850/2015 NOVEMBRE 2015 PERIODO DI PROVA DOCENTI: GUIDA AL D.M. 850/2015 A CURA DI SALVATORE PAPPALARDO Come anticipato nella legge 107 al comma 118 il 27 ottobre 2015 è stato pubblicato il decreto ministeriale

Dettagli

L ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE E. FERMI

L ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE E. FERMI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE E. FERMI FRANCAVILLA FONTANA (BR) MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA COMMISSIONE EUROPEA Autorità di Gestione del Programma Operativo Nazionale La Scuola

Dettagli

RICERCA, GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE

RICERCA, GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo RICERCA, GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE

Dettagli

Presentazione dei Corsi di Formazione GPS rev. 2 del 24/02/2014 PRESENTAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE GIACOMINI PROFESSIONAL SERVICE

Presentazione dei Corsi di Formazione GPS rev. 2 del 24/02/2014 PRESENTAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE GIACOMINI PROFESSIONAL SERVICE PRESENTAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE GIACOMINI PROFESSIONAL SERVICE INDICE 1. OBIETTIVI... 3 3. CARATTERISTICHE CORSI GPS... 3 4. REQUISITI DI ACCESSO... 3 4.1 REQUISITI DELLA SOCIETA DI SERVIZI/ DITTA

Dettagli

PREMESSA UNI CEI EN ISO/IEC 17020 e UNI CEI EN ISO/IEC 17025, l Istituto Guglielmo Tagliacarne Roma marzo e aprile 2014 UNI EN ISO 9001:2008

PREMESSA UNI CEI EN ISO/IEC 17020 e UNI CEI EN ISO/IEC 17025,  l Istituto Guglielmo Tagliacarne Roma marzo e aprile 2014 UNI EN ISO 9001:2008 CORSO PER VALUTATORI DEI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITÀ RIVOLTO AL PERSONALE DEGLI UFFICI METRICI E L ACCREDITAMENTO DEI LABORATORI ROMA, MARZO APRILE 2014 1 PREMESSA I recenti decreti ministeriali

Dettagli

s c u o l a d i i m p r e s a s o c i a l e percorsi di alta formazione ============== Corso Coordinatori/trici di servizi e progetti ==============

s c u o l a d i i m p r e s a s o c i a l e percorsi di alta formazione ============== Corso Coordinatori/trici di servizi e progetti ============== 2 0 1 5 s c u o l a d i i m p r e s a s o c i a l e percorsi di alta formazione ============== Corso Coordinatori/trici di servizi e progetti ============== s c u o l a d i i m p r e s a s o c i a l e

Dettagli

Istituto Pugliese di Ricerche Economiche e Sociali

Istituto Pugliese di Ricerche Economiche e Sociali REGIONE PUGLIA Istituto Pugliese di Ricerche Economiche e Sociali SERVIZIO CIVILE NAZIONALE SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO in Puglia Azione di informazione e formazione per gli Enti di Servizio Civile Nazionale

Dettagli

ENTE TITOLARE: ISTITUTO VENETO PER IL LAVORO

ENTE TITOLARE: ISTITUTO VENETO PER IL LAVORO ENTE TITOLARE: ISTITUTO VENETO PER IL LAVORO PROGETTO 2/1/1/1758/2009 Riconoscimento e certificazione delle competenze acquisite in ambiente di lavoro dagli occupati in contratto di apprendistato AzioneMacro

Dettagli

Il sistema di gestione di SINTESI SpA è certificato UNI EN ISO 9001:2008 (settori EA 35 e EA 37).

Il sistema di gestione di SINTESI SpA è certificato UNI EN ISO 9001:2008 (settori EA 35 e EA 37). Carta di qualità dell offerta formativa La Carta della Qualità ha la finalità di esplicitare e comunicare al sistema committente/beneficiari gli impegni che SINTESI SpA assume nei suoi confronti a garanzia

Dettagli

DIPARTIMENTO di MATEMATICA. REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO corso di laurea in MATEMATICA

DIPARTIMENTO di MATEMATICA. REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO corso di laurea in MATEMATICA DIPARTIMENTO di MATEMATICA REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO corso di laurea in MATEMATICA Emanato con D.R. n. 413 del 2 luglio 2015 INDICE Art. 1 Definizioni... 3 Art. 2 Obiettivi della

Dettagli

REGOLAMENTO PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO ANNO ACCADEMICO 2015 2016

REGOLAMENTO PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO ANNO ACCADEMICO 2015 2016 REGOLAMENTO PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO ANNO ACCADEMICO 2015 2016 CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO ART. 1 PRINCIPI GENERALI DI RIFERIMENTO 1. Il titolo

Dettagli

FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI

FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI L Ebit Ter Lazio offre a tutte le aziende della Regione Lazio la possibilità di formare i propri tutor aziendali, adempiendo così all obbligo di legge e conseguendo la certificazione

Dettagli

- Programmi per la scuola elementare. Divisione della scuola, Ufficio delle scuole comunali. Approvati il 22 maggio 1984 dal Consiglio di Stato

- Programmi per la scuola elementare. Divisione della scuola, Ufficio delle scuole comunali. Approvati il 22 maggio 1984 dal Consiglio di Stato 1. Elementi di contesto La revisione dei piani di studio svizzeri avviene all interno di un contesto ben definito che è quello legato all Accordo intercantonale sull armonizzazione della scuola obbligatoria

Dettagli

RISORSE UMANE e BUSINESS

RISORSE UMANE e BUSINESS STUDIO SELFOHR Master Human Resources 2014-2015 Milano - 5 Edizione - RISORSE UMANE e BUSINESS Studio Selfohr S.r.l. Via Belfiore 21, 10125 Torino tel. 011/541412 fax 011/5625836 Skype ID: selfohr e-mail

Dettagli

Bachelor of Science in Economia aziendale

Bachelor of Science in Economia aziendale Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale Bachelor of Science in Economia aziendale www.supsi.ch/deass Obiettivi e competenze Il Bachelor

Dettagli

Numero dei posti di formazione Tassa scolastica Serate informative Iscrizioni Inizio dei corsi Termine d iscrizione

Numero dei posti di formazione Tassa scolastica Serate informative Iscrizioni Inizio dei corsi Termine d iscrizione 1 Foglio ufficiale 10/2015 Venerdì 6 febbraio 1038 sica) organizzato dalla Scuola specializzata superiore medico-tecnica di Lugano, ottenendo la relativa certificazione. L iscrizione a tale corso deve

Dettagli

Master in selezione del personale

Master in selezione del personale Master in selezione del personale Il Centro Formativo Provinciale Zanardelli,, in collaborazione con Seleform e Centro Scuole Athena, organizza un corso di formazione specialistica nell ambito della ricerca

Dettagli