Paolo Zampetti. Storia dell Odontoiatria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Paolo Zampetti. Storia dell Odontoiatria"

Transcript

1 Paolo Zampetti Storia dell Odontoiatria

2 Copyright MMIX ARACNE editrice S.r.l. via Raffaele Garofalo, 133 A/B Roma (06) ISBN I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica, di riproduzione e di adattamento anche parziale, con qualsiasi mezzo, sono riservati per tutti i Paesi. Non sono assolutamente consentite le fotocopie senza il permesso scritto dell Editore. I edizione: marzo 2009

3 INDICE PRESENTAZIONE... 7 PREFAZIONE... 9 INTRODUZIONE CAPITOLO I - LE CIVILTÀ ANTICHE Assiro-Babilonesi Egizi Ebrei Indiani Cinesi Popolazioni precolombiane dell America del Sud Eetruschi CAPITOLO II - L ODONTOIATRIA NELLA ANTICA GRECIA La Scuola Alessandrina CAPITOLO III - L ODONTOIATRIA NELLA ROMA ANTICA CAPITOLO IV - IL MEDIOEVO La Scuola Bizantina La Scuola Salernitana La Scuola Araba L Odontoiatria secondo altri Autori Medioevali CAPITOLO V - IL RINASCIMENTO L Odontoiatria secondo i Grandi Anatomici Rinascimentali L Odontoiatria secondo altri Autori Rinascimentali CAPITOLO VI - IL SEICENTO CAPITOLO VII - IL SETTECENTO L Odontoiatria in Francia L Odontoiatria in Germania L Odontoiatria in Inghilterra L Odontoiatria negli Stati Uniti d America 5

4 6 Indice CAPITOLO VIII - L OTTOCENTO L Odontoiatria in Francia L Odontoiatria in Germania e nell Impero Austro-Ungarico L Odontoiatria in Inghilterra L Odontoiatria in Italia L Odontoiatria statunitense CAPITOLO IX - IL NOVECENTO Primi sviluppi clinico-scientifici della disciplina La concezione odontoiatrica nella globalità dell organismo: fisiologia, patologia e terapia La profilassi e la prevenzione Ulteriori sviluppi dell Odontoiatria Italiana Le società scientifiche Cenni storici sull evoluzione dell Odontoiatria nella seconda metà del secolo XX L evoluzione storica dell Implantologia nel Novecento L evoluzione storica dell Ortognatodonzia e della Gnatologia nel Novecento La Fluoroprofilassi nel Novecento APPENDICE La Scuola Odontoiatrica Pavese La direzione Palazzi La nuova sede Gli anni Quaranta Gli anni Cinquanta La direzione Branchini La direzione De Rysky BIBLIOGRAFIA

5 PRESENTAZIONE Con grande piacere e un certo orgoglio personale presento l opera di Paolo Zampetti sulla Storia dell Odontoiatria, frutto di una passione profonda e duratura per la materia alla quale l Autore ha già dedicato oltre 100 pubblicazioni a stampa e la cui dedizione all argomento è stata confermata dall elezione alla presidenza della Società Italiana di Storia dell Odontoiatria. Conosco il Prof. Zampetti da diversi anni e la sua passione per la storia, non solo per quella della medicina, ha rappresentato lo stimolo che mi ha spinto già nel 2000 ad istituire il primo insegnamento in Italia di Storia dell Odontoiatria prima come corso complementare ed oggi come corso elettivo, segnato da un successo continuo presso gli studenti che, contagiati da questa passione, si iscrivono costantemente ai suoi corsi. In quest opera, vasta ed esaustiva, lo studioso ripercorre tutte le epoche e tutti gli autori più illustri, dai più lontani Assiri ed Egizi, ai grandi padri della Medicina come Ippocrate, Galeno e Celso, passando attraverso le esperienze della scuola araba del celebre Abulcasis fino agli anatomici rinascimentali che sfidarono il potere della Chiesa per amore della conoscenza, via via fino ad arrivare ai giorni nostri ed ad una storia che ci tocca da vicino: quella della scuola Pavese. Ma non si tratta in questo testo solo dell evoluzione delle conoscenze, si affronta una storia più complessa, quelle delle norme che mano a mano hanno regolato la nostra professione e gli studi che ad essa preparano. Si tratta di un opera profonda e appassionata che non mancherà di interessare tutti i colleghi e di coinvolgere i più giovani nel lungo cammino che l uomo ha percorso per domare il dolore di denti e risanare il sorriso. A quest opera auguro ogni successo. Cesare Brusotti Professore Ordinario di Chirurgia Speciale Odontostomatologica e già presidente del CLOPD - Università degli Studi di Pavia 7

6

7 PREFAZIONE «Quest ultimo praticò un incisione nella cornea dell animale da esperimento, un oca, dopodichè, ultimato il deflusso dalla breccia chirurgica di ogni umore residuo, il Borri provvide ad iniettare nel bulbo oculare afflosciato un acqua medicinale a suo dire portentosa. Indi l oca fu lasciata in una stanza con porta sigillata; allorché questa fu dissigillata e riaperta il bipide apparve arzillo e con vista reintegrata, tale da scansare ogni ostacolo che davanti ad esso fosse posto. La notizia del felice esperimento venne subito portata dal Bertholin al re Federico» (Cosmacini, Il medico ciarlatano, editori Laterza 2001) La storia della medicina è indissolubilmente legata agli eventi storici, politici e di costume del momento di cui si tratta poiché la sofferenza e la malattia sono da sempre compagni di viaggio degli uomini, anonimi o potenti che siano. L appassionante lotta alla malattia si evolve nell ambito storico del momento con i mezzi tipici delle diverse epoche e si lega ai progressi di ogni altra disciplina scientifica dalla chimica alla fisica, dall anatomia alla fisiologia, dalla matematica alla biologia. La diffusione delle malattie è determinata dai flussi migratori, dalle usanze delle popolazioni, dai livelli igienici concessi dalle usanze del tempo. Le patologie dei denti e del cavo orale in generale hanno sempre conosciuto vasta diffusione e le cure più disparate, dalle pozioni empiriche dei ciarlatani alle soluzioni incredibilmente avanzate presenti anche nelle medicine più antiche. La storia dell odontoiatria, quindi, non rappresenta il mero elenco delle malattie e delle diverse soluzioni adottate nel tempo, ma ci presenta uno spaccato di epoche lontane quando le popolazioni non vivevano abbastanza a lungo da sviluppare le patologie specifiche del giorno d oggi, quando la povertà imponeva diete prive di zuccheri e quindi in grado di prevenire le carie, quando il consumo di farine commiste a residui di pietra delle mole determinava una abrasione costante delle superfici dentali più efficace di qualunque molaggio selettivo. In tutte le epoche, in tutte le latitudini, uomini di scienza e comuni empirici si sono prodigati per lenire le sofferenze legate al mal di denti e Santa Apollonia ha vegliato su pazienti e curanti nel corso dei secoli. La storia ci racconta il percorso compiuto da tali uomini e la conoscenza del passato è imprescindibile premessa allo sviluppo del futuro. Silvana Rizzo Professore Ordinario di Chirurgia Speciale Odontostomatologica CLSOPD - Università degli Studi di Pavia 9

8

9 INTRODUZIONE Percorrere scientificamente opere ed eventi accaduti nel corso della storia dell umanità è in generale molto complesso, specie se si prescinde da una rigorosa metodologia d indagine. Eppure tutto ciò è molto affascinante, anche perchè, «nel nostro passato è scritto il nostro futuro». Nell ambito delle discipline mediche lo studio e la ricerca storica possono essere di notevole difficoltà, data l estrema eterogeneità di Scuole, di correnti filosofiche, di concezioni dell Arte prima e della Scienza poi, dimodoché è possibile fornire più interpretazioni davanti a fatti inoppugnabili. Ancora più complicato risulta essere lo studio della Storia dell Odontoiatria, perchè questa disciplina, sino a metà del secolo XIX completo appannaggio di cavadenti e ciarlatani di piazza in pressoché tutti i paesi d Europa, ha acquisito una sua dignità scientifica solamente da tempo (storicamente parlando) molto breve; se consideriamo il caso italiano potremmo addirittura dire nella seconda decade del secolo appena finito. Appare quindi evidente come lo studio delle fonti, l analisi delle metodiche, le ergobiografie degli antichi Autori necessitino una applicazione capillare e organica per permettere di definire campi d indagine fino ad oggi poco studiati. Questo testo si propone l ambizioso compito di fornire un primo strumento per iniziare un metodo atto ad approfondire varie tematiche. Può infatti rappresentare un modo di approccio non eccessivamente pesante a coloro che si accostano per la prima volta a questa materia, sia per studio sia per curiosità: e ci riferiamo soprattutto agli studenti del Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria e a quelli del Corso di Laurea in Igiene Dentale, ai quali è principalmente rivolta questa opera, e con i quali ogni anno mi confronto con molta soddisfazione. Nel corso delle lezioni relative all insegnamento di Storia dell Odontoiatria, essi mi hanno chiesto più volte di consigliare loro un testo su cui compiere la propria preparazione. Mi sono pertanto deciso, raccogliendo l invito loro e di molti altri Colleghi interessati alla materia, compresi gli amici della SISOS (Società Italiana di Storia dell Odontostomatologia), che ho l onore di presiedere, a scrivere un manuale che potesse in qualche modo soddisfare differenti esigenze; può essere un modo semplice per entrare in un mondo complesso; può essere, senza pretese, una pia- 11

10 12 Introduzione cevole lettura per capire a come si è arrivati alle conquiste odierne; può essere il mezzo per considerare le varie scuole di pensiero che nei secoli si sono succedute. L opera si presenta leggermente differente da altre del genere. Viene qui data la prevalenza alla descrizione della vita e delle opere dei grandi Autori del passato, sia Medici che Odontoiatri, tralasciando le curiosità spicciole che derivano dalle leggende popolari o dalla considerazione che aveva la massa dell arte dentaria esercitata da cavadenti o da praticoni. Anche da un punto di vista iconografico si è cercato di evidenziare più gli uomini che hanno fatto la Storia che non le scontate stampe d epoca dove si vede il classico ciarlatano da strada che pratica un avulsione ad un povero malcapitato, fra il tripudio generale della gente che quasi pagava un biglietto per assistere ad un turpe spettacolo. È ben più importante che il pubblico conosca il volto di Fauchard, di Miller o di Vesalio (e, beninteso, i loro scritti) piuttosto che vedere l odontoiatria da piazza nel Settecento! Il libro si conclude con un appendice, dove viene tracciata una breve storia della Scuola Odontoiatrica Pavese, alla quale mi onoro di appartenere, e che fu in un certo senso, in Italia, l antesignana di una odontoiatria scientifica e razionalmente impostata. Ai miei Maestri Prof. Cesare Brusotti e Prof.ssa Silvana Rizzo, un affettuoso e cordiale ringraziamento. A tutti buona lettura. Particolarmente è rivolto poi l augurio, a coloro che esercitano o eserciteranno la professione, di amare questa materia; restino sempre infatti ben impresse le parole di Auguste Compte: «Se vuoi imparare una Scienza ne devi conoscere il passato». l Autore

11 CAPITOLO I LE CIVILTÀ ANTICHE

12

13 Assiro-Babilonesi Uno dei primi accenni alle malattie dentarie risale a circa 4000 anni fa in una tavoletta, incisa a caratteri cuneiformi, rinvenuta in Mesopotamia: essa espone la più antica teoria per spiegare l origine della carie, cioè quella di un verme che, stanco di vivere nel fango, supplicava gli dei di farlo vivere nel dente dell uomo. Dopo che il Dio Amu creò il cielo il cielo creò la terra, la terra creò i fiumi i fiumi crearono i fossi i fossi crearono il fango e il fango creò il verme. Ma il verme non aveva nulla da mangiare. «Cosa mi darai da mangiare? Cosa mi darai da bere?» disse il verme al Dio Amu. «Ti darò fichi e albicocche mature» «Non mi servono» gridò il verme «Mettimi invece tra i denti dell uomo, dammi un posto fra le sue mascelle perché possa bere il sangue dei sui denti, scavarvi cunicoli e nutrirmi delle radici delle sue mascelle» Questa credenza del verme roditore di denti ebbe molta fortuna nelle antiche civiltà, tanto che possiamo ritrovarla un po ovunque, dalla Cina all Egitto, e persino all America precolombiana 1. La pratica della medicina era affidata a maghi-sacerdoti, detti Ashipu, che basavano il loro intervento sulla forza di incantesimi e rituali, capaci di scacciare i demoni presenti nel malato. La terapia prevedeva anche l uso di veri e propri farmaci, di cui ci restano alcune ricette, preparati con piante medicinali, sostanze minerali e parti animali. Tra esse ci sono radici, foglie, fiori, bacche, oli (cedro, ginepro, cipresso, mirto, lauro), resine (ambra e mirra), succhi e bucce di frutti (agrumi, mele, melograni), narcotici (oppio, canapa, mandragora), minerali e metalli (allume, ferro, rame), vino, miele. Gli Ashipu avevano una vasta letteratura a loro disposizione: molti di questi testi sono giunti sino a noi, rinvenuti nella bi- 1 Come è noto tale concezione fu molto radicata anche nel mondo occidentale, dove venne continuamente riproposta, pur con diverse varianti, da molti Autori sino a circa il 1700, quando venne demolita da Pierre Fauchard. 15

14 16 Capitolo I blioteca reale a Ninive ed anche ad Assur, Babilonia, Nippur ed Uruk. In essi si evince che le malattie, ovviamente anche quelle dentarie, sono causate dalla mano degli dei e vanno curate, come già detto, con rituali che prevedono incantesimi da recitare e l uso di farmaci e droghe. La figura del medico laico, che si occupava ovviamente anche di malattie dentarie, è accennata nel famoso Codice di Hammurabi, uno dei primi esempi di leggi scritte, redatto attorno al 1900 a.c.: da esso emerge che i Mesopotamici per primi stabilirono la responsabilità civile e penale del medico di fronte al paziente; da ciò si evince che una regolamentazione fosse altamente necessaria, data la grande diffusione della pratica medica. Nel codice non sono mai nominati gli Ashipu né tantomeno i loro medicamenti, ma solo le operazioni chirurgiche, chiaro esempio della netta distinzione tra medicina non chirurgica, esclusivo appannaggio dei religiosi, e medicina chirurgica, in mano ai laici. Nel periodo paleo-babilonese, e quindi più antico, infatti, nasce parallelamente alla categoria degli Ashipu, la figura dell Asu, medico laico, chirurgo e praticone. I rapporti tra Ashipu e Asu non erano paritari, infatti, i primi godevano di un alto status sociale poiché sacerdoti, mentre i secondi non godevano nè di prestigio nè di ricchezza: Raffigurazione di un Asu e di alcuni strumenti. non esisteva neppure un dio protettore della categoria, se non Ea, protettore di tutte le arti. Gli Asu per questo perderanno rapidamente importanza fino a scomparire nel periodo medio-babilonese. Parlando di odontoiatria in Mesopotamia, va rilevata la grande importanza delle tavolette assire della Collezione Kuyunjik, databili tra l 800 e il 700 a.c. Tra esse vi è il consiglio di un medico al proprio re circa l estrazione di denti che potrà curare affezioni in altre parti del corpo: «L infiammazione per la quale la testa, le mani ed i piedi sono infiammati è dovuta ai suoi denti. I suoi denti devono essere estratti: è a causa di essi che egli è infiammato; si ridurrà (l infiammazione) attraverso i suoi canali interni. Estratti, egli guarirà». Si nota subito l abilità di chi, in una età di superstizioni e dogmatismi religiosi, arrivò a stabilire una relazione causale tra il dente guasto e la situazione generale del paziente: siamo agli albori della teoria dell infezione focale sviluppata, quasi tre millenni più tardi, da William Hunter.

15 Le Civiltà Antiche 17 Testo medico sumerico (ca a.c.) - Nippur. (University Museum, University of Pennsylvania, Philadelphia) Stele di Hammurabi e particolare del codice. (Museo del Louvre, Parigi)

16 18 Capitolo I Egizi Le conoscenze dei medici egizi erano note e stimate in tutto il bacino del Mediterraneo. Lo storico greco Erodoto (V secolo a.c.) scrive nel secondo libro delle Storie: «La medicina è suddivisa in questo modo, che ognuno è medico per una sola malattia, non per molte; dappertutto è pieno di medici: alcuni sono medici per gli occhi, altri per il capo, per i denti, per il ventre, altri per le malattie invisibili». Il livello di sviluppo è quindi tale da portare alla figura del medico specialista, ma anche, come testimonia il papiro di Smith, all uso di una sorta di cartella clinica, contenente la descrizione del caso, la diagnosi, la prognosi e la cura. Questo papiro risale al XXX secolo a.c. e viene ricordato tra i più antichi testi di medicina al mondo: comprende l esame di 48 casi diversi ordinati secondo successione logica, dalla testa ai piedi, e completi appunto di diagnosi, prognosi e cura. Altra importante e nota fonte storica, è il papiro di Ebers, scritto nel 1550 a.c., ma concordemente ritenuto una raccolta di prescrizioni mediche di età precedenti, risalenti addirittura al XXXVII secolo a.c. Tra queste prescrizioni alcune riguardano le affezioni dei denti: non tutte sono tradotte con sicurezza, ma sono identificabili ascessi gengivali dovuti a carie penetranti, ascessi autodrenanti e pulpiti. La terapia prevede ricette composte prevalentemente di sostanze vegetali, oli, argilla, miele, silice e verderame, per creare paste e composti da applicare o frizionare direttamente sul dente malato, oppure da masticare. Una delle ricette combatte la corrosione del sangue nel dente: forse gli egizi non ignoravano la presenza all interno del dente di tessuto vivo, ma con maggior probabilità si riferivano alla fuoriuscita di sangue dalla polpa esposta ed infiammata. Le ricerche condotte sulle numerose mummie rinvenute negli scavi, hanno permesso di scoprire che generalmente gli Egizi soffrivano delle stesse malattie dentarie di cui soffriamo noi oggi, ma con una diversa incidenza. La carie esisteva, ma non era particolarmente diffusa, eccetto che fra le classi più agiate, in prevalenza grazie alla forte masticazione dei cibi che autodetergeva i denti. Mancano anomalie di posizione poiché i denti decidui conservano il posto fino alla caduta fisiologica, lasciando il giusto spazio al dente permanente. La patologia che invece affliggeva più diffusamente la popolazione era l usura dentaria, indicando con questo termine il risultato del naturale logorio subito dai denti durante la masticazione.

17 Le Civiltà Antiche 19 La sua incidenza era altissima e causava la quasi totalità delle patologie rinvenute sui reperti, tra cui cadute, rotture e cisti apicali: sul teschio di un trentenne, ad esempio, si è riscontrato un livello di usura paragonabile a quello di un sessantenne contemporaneo. Una teoria per spiegare tutto ciò ha ipotizzato la contaminazione del cibo da parte dei granelli di sabbia portati dal vento, ma è comunque illogico che gli Egizi mangiassero quei cibi senza prima averli lavati, come farebbe chiunque. Un importante fonte di inquinamento da parte di sostanze solide è rappresentata dal fatto che molte piante alimentari, tra cui il papiro, possono assorbire la silice dal terreno, accumulandola nella membrana e nelle cellule sotto forma di particelle dure chiamate fitoliti. Ci è noto dal Papiro di Ebers e da Teofrasto che gli Egizi usavano masticare il papiro, da cui estraevano il succo e sputavano la fibra: il papiro in questione non era quello che veniva utilizzato per la preparazione della carta, ma una pianta della stessa famiglia, con un alto contenuto di fitoliti che, grazie alla forte pressione masticativa dovuta alla sua durezza, avevano un sicuro effetto abrasivo. Altra causa che contribuirebbe all alta diffusione dell usura dei denti, sembra essere la presenza, nelle farine, di microcristalli quarzosi staccatisi dalle macine a mano, molto comuni tra quella popolazione. L abrasione da parte di sostanze solide non è sicuramente la causa principale dell usura, ma va legata alla durata della masticazione ed alla durezza dei cibi: dalle gravi e costanti alterazioni della mandibola, anche in soggetti giovani, riscontrate in molti reperti, si deduce, infatti, che la masticazione è frequente e di lunga durata, ovviamente di cibi duri. Si è inoltre osservato che l usura dentaria diminuisce col progredire della civiltà egizia, facendo risalire questo fenomeno alla migliore preparazione e cottura dei cibi. Una conferma viene dal fatto che le classi più agiate erano generalmente meno soggette all usura poiché il grado di preparazione del loro cibo era più alto, esponendoli però maggiormente, come precedentemente detto, all attacco della carie. Le patologie dentarie che emergono dall osservazione delle mummie, sono sempre senza traccia di alcun intervento chirurgico, nemmeno di una semplice estrazione: persino sulle mummie dei faraoni non vi è la presenza del lavoro del dentista. Probabilmente ciò è dovuto alla necessità di masticare forte ed a lungo, che portava al preferire un pezzo di radice alla nuda gengiva. Sulle mummie, infine, sono state rinvenute delle vere e proprie protesi, composte legando i denti con un sottile filo d oro all altezza del margine gengivale, ma anche singoli denti artificiali, d oro o di legno. Gli studi su questi reperti hanno però stabilito trattarsi di applicazioni post mortem, probabilmente per abbellire il cadavere.

18 20 Capitolo I Molari legati con filo d oro (ca a.c.) rinvenuti a Giza. (Roemer Pelizaeus Museum - Hildeshein, Germania) Denti egizi

19 Le Civiltà Antiche 21 Papiro di Smith Papiro di Ebers Hesi Re: capo dei medici e dei dentisti (ca a.c.) (Egyptian Museum, Cairo)

20 22 Capitolo I Ebrei Nel testo sacro della religione ebraica, la Bibbia, non vi sono notizie riguardanti la medicina, e di conseguenza neanche l odontoiatria, ma solo riferimenti di carattere estetico e simbolico. Il candore dei denti era infatti tenuto in grande considerazione quale fattore di bellezza, mente la loro rottura era vista come fonte di debolezza ed impotenza. Ne sono una testimonianza le parole di Davide nel III Salmo: «Levati, Signore, salvami o Dio mio; perciocché tu hai percosso la mascella di tutti i miei nemici; tu hai rotto i denti degli empi» (cioè, appunto, li ha resi impotenti). Nella letteratura di epoca successiva, come il Talmud, i riferimenti alla dentatura sono più frequenti: la pulizia era molto ricercata, anche per scopi rituali, ed ottenuta tramite l uso di stuzzicadenti, preferibilmente di paglia. Per il generico mal di denti, emorragie gengivali ed altre affezioni orali, molti sono i rimedi, basati esclusivamente sull assunzione di vegetali, crudi o cotti, aceto, miele, olio o sale, nonché di molta superstizione. L estrazione dei denti era una pratica abituale, ma veniva sconsigliata dai rabbini come mezzo terapeutico. Sembra probabile che si conoscessero anche tecniche di trapanazione come si evince dalla lettura di una norma del Talmud Babilonese (B.Q. 15b) nella quale si parla di un medico che deve mettere in libertà il suo schiavo se, tentando di curargli un dente con la trapanazione, glielo ha fatto cadere. Dalla Mishnà, l opera giuridica fondamentale, si apprende che è proibito portare oggetti estranei in un luogo pubblico durante il sabato: questo vale non solo per gli ornamenti sui vestiti, ma anche per i denti artificiali e d oro. Le protesi non erano quindi fisse, ma solo appoggiate e quindi facilmente amovibili, come lo erano i denti d oro, mere coperture di denti malati o di non bell'aspetto. Talmud di Gerusalemme, Venezia (Collection, National Library of Canada)

21 Le Civiltà Antiche 23 Indiani Il primo documento che possediamo dell odontoiatria indiana è un bassorilievo del II sec. a.c. nel quale è raffigurata, in modo caricaturale, l estrazione di un dente al Budda a mezzo di un forcipe dalle braccia allungate e lievemente incurvate, tirato da un elefante. In epoca successiva, il medico Sushruta, vissuto nel IV-V secolo d.c., classifica nel suo libro Sushrutha Samhitha, per consentirne meglio l identificazione, 67 diverse malattie della bocca, differenziandole in affezioni delle labbra, delle radici dei denti, d'origine cariosa, della lingua, del palato, della gola e dell intera cavità orale. Le malattie delle gengive sono presentate in modo molto Sushruta minuzioso e preciso, seguendo eziopatogenesi, decorso e terapia. La carie è curata con la cauterizzazione, ottenuta attraverso una sottile sonda incandescente, in quanto si credeva di bruciare il verme del dente, responsabile della malattia: l operazione si concludeva con il sigillamento della cavità con la cera. Appare qui la prima notizia conosciuta sullo smalto che, con la sua usura, permette al verme di entrare nel dente. Nel libro sono anche descritti 101 strumenti ottusi e 20 taglienti, molto probabilmente da utilizzarsi nelle estrazioni dentarie. A Sushruta si deve la prima descrizione dell anatomia delle arcate dentarie, indagine condotta attraverso la pratica delle dissezioni dei cadaveri, prima che le leggi buddiste lo proibirono. L igiene, di gran lunga più diffusa che nel bacino del mediterraneo, era una componente molto importante della medicina indiana: per ottenerla sui denti era consigliabile l uso di stuzzicadenti e frequenti sciacqui d acqua fresca, ma anche paste a base d olio, sale, zenzero, cannella e pepe del Bengala. Bassorilievo del II sec. a.c. proveniente dal tempio di Bharhut. (Indian Museum, Calcutta)

22 24 Capitolo I Cinesi Il testo classico della medicina cinese è il Nei-Ching, scritto dall imperatore Huang Ti nel XXVII secolo a.c. sulla base della tradizione medica e delle nuove scoperte. Due suoi capitoli sono interamente dedicati alle malattie della bocca, e- lencate secondo una lunga serie di denominazioni cui corrisponde un diverso quadro morboso: oggi però queste numerose distinzioni sono riconducibili a poche manifestazioni patologiche, in quanto i diversi medici della tradizione fornirono quadri clinici interpretati soggettivamente, descrivendo quindi con diverse parole la stessa malattia. Nella classificazione dei mali troviamo, oltre alla carie, dolori causati dal caldo o dal Huang Ti freddo, gengiviti sanguinanti associate a piorrea, ulcere e ascessi date da un corpo estraneo (probabilmente ci si riferiva al tartaro) introdotto nelle gengive. La mobilità del dente veniva ricondotta, oltre che ad una a- nomala condizione locale, alla cattiva salute del paziente, per la quale era consigliata una terapia infiammatoria generale. La terapia risulta ricca di trattamenti, per lo più basati sull impiego di piante come gingseng, melograno, rabarbaro ed aglio, da utilizzare pure, in pillole o impacchi, ma anche di droghe come oppio e arsenico, quest ultimo inserito nella camera pulpare per devitalizzare il dente. La carie veniva trattata in diversi modi tra cui il già citato arsenico, per uccidere il verme del dente: si dimostra quindi come questa fortunata teoria del verme si sia diffusa fino alla Cina antica. I libri testimoniano delle prime otturazioni con amalgama ottenuta con un composto di stagno, mercurio e argento. Le estrazioni, sulla cui opportunità la medicina cinese è molto ricca di studi, erano condotte a mani nude, senza l utilizzo di ferri: il dentista, prima di passare alla pratica clinica, doveva praticare un tirocinio allenandosi ad estrarre tappi di sughero pressati in tavole di legno. Gli ascessi venivano sempre perforati con aghi d argento. Con le parole di Confucio che «tutte le malattie entrano dalla bocca», viene conferita all igiene orale importanza non solo estetica, ma anche religiosa: diverse saranno quindi le preparazioni per ottenerla, tra cui decotti e polveri, ma anche, dal VII sec a.c., spazzolini e collutori salini. Sembra che in Cina le protesi in oro o avorio si fossero diffuse precocemente, come testimonia Marco Polo ne Il Milione, ma non ne è pervenuto a noi alcun reperto.

23 Le Civiltà Antiche 25 Popolazioni precolombiane dell America del Sud Uno studio sulle patologie dentali dei popoli precolombiani dell America dal Sud, può essere svolto, ovviamente, sull osservazione dei resti ossei rinvenuti negli scavi e sulle poche fonti letterarie, in massima parte riferibili ai cronisti spagnoli, ma anche, caso pressoché unico, osservando quegli amerindi che hanno mantenuto a tutt oggi usi e costumi dei loro antenati. Da tutto ciò emerge che queste popolazioni soffrirono fondamentalmente delle stesse malattie cui soffriamo noi oggi. Si è però notata la bassa, o in alcuni casi l inesistente, incidenza della carie, probabilmente dovuta alla continua masticazione di alcuna piante, come ad esempio il tabacco. Causa principale delle più diffuse patologie dentarie è invece l usura, vero flagello, probabilmente causata dalla durezza dei cibi e dai micro frammenti di pietra lasciati nelle farine dalle macine a mano. Circa le terapie contro le malattie dentarie, quel poco che sappiamo ci viene dai cronisti spagnoli, che descrissero molte formule rituali e largo impiego di erbe e radici, tra cui le foglie di coca. Secondo uno di questi cronisti l igiene orale era diffusa e praticata con l uso di stuzzicadenti e la masticazione di una gomma a base di bitume e pomata gialla. Bisogna inoltre segnalare l usanza di molte di queste popolazioni di limarsi i denti e di incrostarli con pietre e gemme, secondo un fine estetico e rituale: queste operazioni venivano eseguite con lame di ossidiana o di silice, ma anche con rudimentali trapani ad arco, dei quali si esclude con certezza l uso terapeutico. Tuttavia, a prescindere da questi importanti rilievi, ciò che distingue le popolazioni precolombiane è il grande merito di aver praticato la prima terapia implantologica. Nel 1931 l archeologo Wilson Popenoe trovò nel corso di alcuni scavi archeologici compiuti nella Playa de los Muertos, in Honduras, un frammento mandibolare con tre impianti confezionati con valve di conchiglia che sostituivano tre incisivi mancanti, databile all incirca all VIII secolo d.c.. Nello studiare questo inedito reperto, i membri della spedizione formularono in prima istanza l ipotesi che gli elementi inseriti potessero essere un trattamento estetico post mortem, forse espressione di qualche complicato rituale funebre o pratica religiosa; tuttavia, nel 1970 l odontostomatologo brasiliano di origine italiana Amedeo Bobbio, analizzandolo in modo accurato, fece delle importantissime scoperte. Innanzitutto osservò che i denti naturali non presentavano carie e che il guscio di conchiglia sostituente l incisivo centrale sinistro era ruotato su sé stesso fino ad

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE La bocca o cavità orale (Fig. 1) è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi STUDIO MEDICO DENTISTICO ROTA - Ripa - 20800 - BASIGLIO (MI) Tel: 02 90753222 Fax: 02 90753222 E-mail:maurorota2002@libero.it P.IVA

Dettagli

LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING)

LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING) LO SBIANCAMENTO DEI DENTI (DENTAL BLEACHING) Cosa bisogna sapere prima di decidere di fare lo sbiancamento dei denti? In inglese viene definito:dental bleaching 1. L'igiene orale correttamente eseguita

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Le professioni nello studio medico dentistico

Le professioni nello studio medico dentistico Le professioni nello studio medico dentistico L assistente dentale AFC L assistente di profilassi La segretaria odontoiatrica L igienista dentale SSS L assistente dentale AFC Requisiti Buona formazione

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

L invenzione della scrittura

L invenzione della scrittura 42 2 L invenzione della scrittura Preistoria Dal passato ci giungono solo documenti materiali. 3300 a.c. Storia Dal passato ci giungono sia documenti materiali, sia documenti scritti. 2 La scrittura nasce

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

Earthlearningidea - http://www.earthlearningidea.com/ E o non è un fossile? Discussione a proposito di che cosa è un fossile e che cosa non lo è

Earthlearningidea - http://www.earthlearningidea.com/ E o non è un fossile? Discussione a proposito di che cosa è un fossile e che cosa non lo è Earthlearningidea - http://www.earthlearningidea.com/ E o non è un fossile? Discussione a proposito di che cosa è un fossile e che cosa non lo è Questa attività pratica può essere realizzata con immagini

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO IL SUGHERO CHE COS È Il sughero è un prodotto naturale che si ricava dall estrazione della corteccia della Quercus suber L, la quercia da sughero. Questa pianta è una sempreverde, longeva, che cresce nelle

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME 1 PREMESSA Questa unità didattica è stata realizzata per bambini stranieri di livello linguistico A2 che frequentano la classe IV della Scuola Primaria.

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015 Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA 26 marzo - 16 aprile - 7 maggio 18 giugno - 9 luglio - 24 settembre 8 ottobre - 19 novembre Relatori Dr. Alessandro Ceccherini,

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso tabella A 1/A Aerotecnica e costruzioni aeronautiche 2/A Anatomia, fisiopatologia oculare e laboratorio di misure oftalmiche 3/A Arte del

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA Regoli di Nepero Moltiplicazioni In tabella Moltiplicazione a gelosia Moltiplicazioni Con i numeri arabi Regoli di Genaille Moltiplicazione

Dettagli

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati Protesi removibile ancorata su barra con utilizzo di attacchi calcinabili micro Introduzione Carlo Borromeo Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati che sempre più spesso arrivano con richieste

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso A09 Enrico Fontana L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi Prefazione di Massimiliano Manzetti Presentazione di Nicola Rosso Copyright MMXV ARACNE editrice int.le S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

unità B3. Le teorie sull evoluzione

unità B3. Le teorie sull evoluzione documentazione fossile è provata da embriologia comparata anatomia comparata biologia molecolare L evoluzione avviene per selezione naturale microevoluzione può essere macroevoluzione speciazione allopatrica

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A.

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A. Alessandro Acocella comunque ci sono solo studi con un follow-up follow up non ancora elevato e comunque i casi vanno accuratamente selezionati evitando parafunzioni e ricordando che gli impianti corti

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum);

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum); Farro Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il farro, nome comune usato per tre differenti specie del genere Triticum, rappresenta il più antico tipo di frumento coltivato, utilizzata dall'uomo come nutrimento

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA CERTIFICATO DEFINITIVO PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA CERTIFICATO DEFINITIVO PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE Allegato 5 FONDO ASSISTENZA SANITARIA DIRIGENTI AZIENDE FASDAC COMMERCIALI Via Eleonora Duse, 14/16-00197 Roma PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE FORMA DIRETTA Spazio per l etichetta con il codice a barre (a cura

Dettagli

Maggiore libertà, maggior controllo

Maggiore libertà, maggior controllo Maggiore libertà, maggior controllo Semplicità in implantologia con stabilità, resistenza e velocità Il nostro desiderio in Neoss è sempre stato di offrire ai professionisti del settore dentale una soluzione

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

L infinito nell aritmetica. Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton

L infinito nell aritmetica. Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton L infinito nell aritmetica Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton Poi lo condusse fuori e gli disse: . E soggiunse:

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Qualche cenno storico e una finestra sulle medie. 1,41421356 23730950 48801688 72420969 80785696 718753 76 2=1,414213562

Qualche cenno storico e una finestra sulle medie. 1,41421356 23730950 48801688 72420969 80785696 718753 76 2=1,414213562 mathematica [mentis] rubrica di cultura matematica a cura del CIRPU resp. scient. Prof. Italo Di Feo La radice 2 di Qualche cenno storico e una finestra sulle medie. 1,41421356 23730950 48801688 72420969

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

Costruire una pila in classe

Costruire una pila in classe Costruire una pila in classe Angela Turricchia, Grazia Zini e Leopoldo Benacchio Considerazioni iniziali Attualmente, numerosi giocattoli utilizzano delle pile. I bambini hanno l abitudine di acquistarle,

Dettagli

CRISTALLIZAZIONE SENSIBILE

CRISTALLIZAZIONE SENSIBILE L analisi chimica delle sostanze presenti all interno di un composto organico fornisce informazioni sulla loro natura e sulla loro quantità, ma non è in grado di definirne la vitalità. Se infatti consideriamo

Dettagli

L ESAME RADIOLOGICO DEL BACINO E DELLE ANCHE

L ESAME RADIOLOGICO DEL BACINO E DELLE ANCHE L ESAME RADIOLOGICO DEL BACINO E DELLE ANCHE PROIEZIONE STANDARD ANTERO- POSTERIORE Indicazioni: traumatologia, neoplasie, alterazioni flogistiche e degenerative delle articolazioni. Posizione del paziente:

Dettagli

La ricerca empirica: una definizione

La ricerca empirica: una definizione Lucido 35/51 La ricerca empirica: una definizione La ricerca empirica si distingue da altri tipi di ricerca per tre aspetti (Ricolfi, 23): 1. produce asserti o stabilisce nessi tra asserti ipotesi teorie,

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina UN ESPERIENZA Dott.ssa Stefania Bracci Datré S.r.l via di Vorno 9A/4 Guamo (Lucca) s.bracci@datre.it Sommario In questo contributo presentiamo

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

Compiti di prestazione e prove di competenza

Compiti di prestazione e prove di competenza SPF www.successoformativo.it Compiti di prestazione e prove di competenza Maurizio Gentile www.successoformativo.it www.iprase.tn.it www.erickson.it Definizione 2 I compiti di prestazione possono essere

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli