Criterio di aggiudicazione: offerta al prezzo più basso ai sensi dell art. 82 del Dlgs.vo 163/06 e smi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Criterio di aggiudicazione: offerta al prezzo più basso ai sensi dell art. 82 del Dlgs.vo 163/06 e smi"

Transcript

1 CAPITOLATO SPECIALE GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI PER RADIOLOGIA INTERVENTISTICA DEL SERVIZIO DI RADIOLOGIA DEL POR DI ANCONA PER UN PERIODO DI TRE ANNI. GARA N PROCEDURA APERTA ,00 IVA ESCLUSA Criterio di aggiudicazione: offerta al prezzo più basso ai sensi dell art. 82 del Dlgs.vo 163/06 e smi RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO Sig.ra Lara Giannini TEL ADDETTI ALL ISTRUTTORIA: Sig.ra Cristina Sirolla TEL

2 SOMMARIO ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO E DURATA... 3 ART. 2 CARATTERISTICHE TECNICHE, E PREZZI DEI PRODOTTI RICHIESTI... 3 ART. 3 ONERI ED OBBLIGHI A CARICO DELLA DITTA... 3 ART. 4 VINCOLI NORMATIVI E REQUISITI GENERALI, REQUISITI TECNICI, CONFEZIONAMENTO ED ETICHETTATURA... 3 ART. 5 DOCUMENTAZIONE TECNICA... 4 ART. 6 CAMPIONATURA... 5 ART. 7 OFFERTA ECONOMICA... 5 ART. 8 CONDIZIONI ECONOMICHE DELLA FORNITURA/REVISIONE PREZZI... 6 ART. 9 AGGIUDICAZIONE... 6 ART. 10 TEMPI DI CONSEGNA, FORNITURA, CONTROLLI SULLE FORNITURE... 6 ART. 11 PENALITA E RISOLUZIONE DEL CONTRATTO... 7 ART. 12 DIRETTORE DELL ESECUZIONE DEL CONTRATTO... 8 ART. 13 AVVIO DELL ESECUZIONE DEL CONTRATTO... 8 ART. 14 DIVIETO SOSPENSIONE E DI MODIFICHE... 8 ART. 15 VARIANTI INTRODOTTE DALLA STAZIONE APPALTANTE... 8 ART. 16 VARIAZIONI ENTRO IL 20%... 8 ART. 17 TRACCIABILITA DEI FLUSSI FINANZIARI... 9 ART. 18 CESSIONE DEL CONTRATTO... 9 ART. 19 ASSICURAZIONI... 9 ART. 20 ESONERO DA RESPONSABILITÀ E MALLEVA... 9 ART. 21 ATTESTAZIONE DI REGOLARE ESECUZIONE... 9 ART. 22 NORME DI RINVIO SCHEDA FABBISOGNO MODULO OFFERTA ECONOMICA

3 ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO E DURATA Oggetto del presente Capitolato Speciale è l affidamento in appalto, per un periodo di 36 mesi, della fornitura di dispositivi medici per Radiologia Interventistica del Servizio di Radiologia del POR di Ancona elencata nella Scheda fabbisogno allegata al presente capitolato speciale. ART. 2 CARATTERISTICHE TECNICHE, E PREZZI DEI PRODOTTI RICHIESTI I prodotti, le caratteristiche e le quantità dei prodotti sono indicate nelle SCHEDA FABBISOGNO che formano parte integrante e sostanziale del presente Capitolato, nelle quali sono specificati per singolo lotti, i rispettivi importi annui in euro al netto dell IVA, validi come base d asta e pertanto potranno essere oggetto esclusivamente di ribasso. Le quantità annue indicate per ciascun dispositivo sono da considerarsi presunte e non vincolanti per la Stazione Appaltante, la quale si riserva la facoltà di ordinare sulla base dell effettivo fabbisogno in relazione alle esigenze cliniche ed assistenziali senza che la ditta aggiudicataria possa vantare il diritto di ulteriori compensi o indennità di sorta. L Istituto si riserva la facoltà di sospendere o annullare la fornitura dei prodotti aggiudicati, senza alcuna possibilità di rivalsa da parte del fornitore, in relazione alle eventuali modifiche delle procedure medico-chirurgiche sulla base delle quali sono stati previsti i relativi fabbisogni, nonché in ragione di sopravvenienze tecnologiche che rendono obsolete il prodotto aggiudicato. ART. 3 ONERI ED OBBLIGHI A CARICO DELLA DITTA Nel formulare il prezzo complessivo d offerta la ditta dovrà tener conto che sono a suo carico: tutti gli oneri di natura fiscale, esclusa l IVA; tutte le spese di trasporto, consegna ed ogni onere accessorio; l eventuale formazione del personale addetto all utilizzo dei dispositivi; la sostituzione di tutte le parti difettose per fabbricazione. In caso di emanazione di nuove direttive statali e/o comunitarie, nel corso della validità dell appalto, afferenti l assoggettamento a determinate caratteristiche dei prodotti oggetto del presente appalto, l aggiudicataria è tenuta a conformare la qualità dei prodotti alla sopravvenuta normativa, senza alcun aumento di prezzo ed a sostituire le eventuali rimanenze relative alle forniture effettuate, giacenti nel magazzino della sede di Ancona, qualora ne fosse vietato l uso. La ditta dovrà inoltre dichiarare la disponibilità di un servizio post-vendita di informazione, aggiornamento scientifico e tecnico specificando la/e persona/e referente/i con i relativi recapiti telefonici, come riportato nell Art.5 del presente Capitolato Speciale. L Amministrazione dell Ente non intende, sotto nessun titolo, sostenere alcuna altra spesa oltre quelle stabilite nel presente Capitolato. ART. 4 VINCOLI NORMATIVI E REQUISITI GENERALI, REQUISITI TECNICI, CONFEZIONAMENTO ED ETICHETTATURA La Ditta dovrà dichiarare, pena esclusione dalla gara, (vedi fac simile dichiarazione ai sensi del DPR 445/00 allegato ai documenti di gara) che quanto offerto è conforme alle normative nazionali e comunitarie in materia di sicurezza (precisare norme CEI corrispondenti o altre), di fabbricazione e distribuzione attualmente vigenti, conformi ai saggi tecnologici, chimici, fisici, biologici previsti dalla F.U. vigente e che possiede la certificazione di conformità del prodotto al marchio CE. I dispositivi medici oggetto della fornitura devono soddisfare le esigenze di manualità,di tecniche in uso, di indirizzi terapeutici degli operatori del Servizio di Radiologia della sede di Ancona. I prodotti sterili devono: 3

4 riportare la data di scadenza essere confezionati in modo che il materiale contenuto non aderisca internamente alla confezione, per facilitare il prelievo senza inquinamento Tutti i prodotti devono, inoltre, essere: confezionati in modo da garantire la buona conservazione ed il facile stoccaggio riportare in modo ben leggibile e in lingua italiana, la descrizione quali-quantitativa del prodotto contenuto, il nome del produttore ed ogni altra indicazione utile al loro riconoscimento. La mancanza anche di una sola delle soprindicate caratteristiche, comporterà l esclusione del prodotto/lotto offerto, dal seguito della gara. Il fornitore dovrà garantire, sotto personale ed incondizionata responsabilità, la perfetta corrispondenza dei prodotti forniti a quelli offerti in sede di gara. Essi devono, altresì, corrispondere sempre ai requisiti previsti da leggi o disposizioni anche se sopravvenute, che ne regolamentino o ne disciplinano la produzione, il confezionamento, il trasporto e la vendita. Ogni e qualsiasi responsabilità per quanto riguarda le caratteristiche di prodotti offerti e forniti e gli eventuali inconvenienti e danni provocati dal loro possibile impiego, resta a totale e completo carico della ditta fornitrice, la quale, rendendosene garante nei confronti dell Istituto, sarà tenuta all osservanza, oltre che di tutte le leggi e regolamenti vigenti in materia al momento dell affidamento, anche di quelle che potrebbero essere emanate durante tutto il periodo contrattuale da parte delle competenti Autorità. Le confezioni, gli imballaggi e l etichettatura dovranno essere conformi alla normativa vigente. Il materiale di confezionamento deve essere resistente e tale da garantire il grado di pulizia previsto fino al momento dell uso e l eventuale sterilità. I prodotti devono essere confezionati ed imballati in modo tale che le caratteristiche e le prestazioni non vengano alterate durante le fasi di trasporto e immagazzinamento per il periodo di validità degli stessi. ART. 5 DOCUMENTAZIONE TECNICA La documentazione tecnica, da presentarsi in buste separate e sigillate per ogni lotto dovrà essere composta dalla seguente documentazione: dichiarazione del produttore attestante il possesso della marcatura CE (allegare copia della certificazione); scheda tecnica originale del produttore redatta in lingua italiana (o con traduzione allegata), nella quale deve essere riportato: o la destinazione d uso o composizione e caratteristiche dei materiali o misure del prodotto o processo di sterilizzazione adottato o eventuali avvertenze per l uso, la limitazione d uso e lo stoccaggio; Dichiarazione attestante la corrispondenza del prodotto alle caratteristiche tecniche richieste e conformi ai requisiti previsti nel Capitolato Speciale, nonché ai requisiti previsti dalla normativa vigente relativamente alla loro produzione e immissione in commercio; Dichiarazione attestante che il prodotto offerto e che sarà oggetto di consegna in caso di aggiudicazione, non è stato segnalato per difetti o danni gravi ai sensi dell art.9 del D.Lgs.von.46 del e s.m.i.; Dichiarazione indicante il servizio di assistenza tecnico-logistica e post vendita di informazione, aggiornamento scientifico e tecnico sulle caratteristiche dei prodotti con specificazione de la/e persona/e referente/i con i relativi recapiti telefonici. 4

5 Si precisa che le dichiarazioni di cui sopra dovranno essere redatte ai sensi del DPR 445/2000 a firma del legale rappresentante e corredate da fotocopia del documento di riconoscimento del legale rappresentante stesso. Per i lotti che contengono i riferimenti (Rif), la predetta documentazione tecnica dovrà essere prodotta anche per essi ed introdotta all interno della busta del lotto di riferimento. Dovrà essere allegato inoltre l indice completo di quanto contenuto nella busta B Documentazione Tecnica. Allo scopo di rendere immediatamente riconoscibile il prodotto offerto, sulla documentazione tecnica di cui sopra, dovranno essere ben evidenziati, il nome della ditta ed il numero di Lotto e/o riferimento cui si riferisce, come indicato nella scheda fabbisogno allegata al presente capitolato. Non verranno ammesse alla fase di valutazione economica le documentazioni tecniche giudicate non idonee in quanto prive del possesso delle caratteristiche tecniche e dei requisiti previsti nel presente capitolato speciale. NON SONO AMMESSE OFFERTE IN ALTERNATIVA, pena l esclusione dalla gara. ART. 6 CAMPIONATURA Le Ditte concorrenti dovranno far pervenire la campionatura entro i termini di scadenza fissati per la presentazione delle offerte, presso il Magazzino Centrale dell Istituto sito in Via della Montagnola Ancona. La campionatura non potrà essere inferiore, per ciascun lotto e/o riferimento (Rif), a quella richiesta nella SCHEDA FABBISOGNO; dovrà riportare il numero di lotto di riferimento; dovrà essere identica ai prodotti che saranno forniti in caso di aggiudicazione. La bolla di consegna, relativa ai campioni presentati, dovrà riportare: le quantità e il numero di lotto e/o riferimento ove previsto la dicitura CAMPIONI GRATUITI PROCEDURA APERTA DISPOSITIVI MEDICI PER RADIOLOGIA INTERVENTISTICA E VASCOLARE. Il mancato invio dei campioni richiesti esclude automaticamente la ditta dalla gara in quanto elementi essenziali per la verifica della conformità dell oggetto offerto alle caratteristiche e specifiche tecniche indicate nel presente Capitolato Speciale. ART. 7 OFFERTA ECONOMICA L offerta economica, articolata sulla falsariga dell allegato modulo offerta economica, dovrà: essere compilata su carta legale o resa tale, in lingua italiana indicare: esatta denominazione o ragione sociale della Società; domicilio, codice fiscale e partita IVA; timbro e firma del titolare o legale rappresentante della stessa. essere presentata in buste separate e sigillate per ogni lotto. Le Ditte che intendono partecipare a più lotti possono seguire le indicazioni previste all art.9) DOCUMENTAZIONE DI GARA E MODALITA DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA del Disciplinare di Gara. Dovrà: - allegare per ogni dispositivo proposto, estratto del listino cartaceo dei prodotti analoghi (e non alternativi) relativi ai lotti offerti; al fine di individuare la relazione del prodotto di listino rispetto ai 5

6 prodotti presenti nel lotto aggiudicato, si richiede alla ditta partecipante di indicare, nei listini presentati, il corrispondente numero di lotto; - indicare la percentuale di ribasso praticata sul prezzo di listino di ciascun prodotto offerto (tale percentuale verrà applicata ai prezzi di listino per la determinazione dei prezzi in caso di varianti). I prezzi devono essere indicati in modo inequivocabile e, in ogni caso, in cifre ed in lettere; in caso di difformità saranno considerate valide le indicazioni più favorevoli all Istituto. Il prezzo finale dovrà essere calcolato arrotondando il valore alla terza cifra decimale. In caso di raggruppamenti temporanei e consorzi ordinari di concorrenti ai sensi dell art. 37 del D.L.vo 163/06 è richiesta a pena di esclusione: la sottoscrizione della stessa su ogni pagina da parte dei legali rappresentanti di tutte le imprese raggruppate che, in caso di aggiudicazione, si conformeranno a quanto previsto relativamente agli obblighi della ditta affidataria; la specificazione delle parti della fornitura che saranno eseguite dalle singole imprese con l impegno, che, in caso di aggiudicazione della gara, le stesse imprese conferiranno mandato collettivo con rappresentanza ad una di esse indicata quale capogruppo, la quale stipulerà il contratto in nome e per conto delle proprie mandanti; In caso di subappalto, la ditta offerente dovrà indicare in sede di offerta economica la quota della fornitura che intende subappaltare che, come previsto dall art. 118 del D. Lgs 163/2006, non potrà essere superiore al 30% dell importo complessivo del contratto. ART. 8 CONDIZIONI ECONOMICHE DELLA FORNITURA/REVISIONE PREZZI Le condizioni economiche sono quelle derivanti dai prezzi offerti dalla ditta aggiudicataria relativa ai prodotti previsti nella Scheda Fabbisogno. L Istituto si riserva, qualora Consip attivasse una sua convenzione in merito ai prodotti oggetto della presente gara, di effettuare una verifica comparata tra i prezzi della citata convenzione e quelli proposti dalla ditta aggiudicataria. Qualora dalla predetta verifica si riscontrasse che i prezzi della convenzione Consip fossero inferiori, l Istituto si riserva la facoltà di chiedere alla ditta aggiudicataria della gara di adeguare i propri prezzi a quelli derivanti dalla convenzione Consip. In caso di diniego, l Istituto si riserva la facoltà di approvvigionarsi (per i beni interessati) presso la ditta convenzionata Consip S.p.A. senza che la ditta aggiudicataria abbia nulla a pretendere o di che rivalersi. ART. 9 AGGIUDICAZIONE La fornitura è aggiudicata per singolo Lotto con le modalità di cui all art. 82, comma 1 lett. a) del D. Lgs n. 163/06 e dunque secondo il criterio del prezzo più basso per importo annuo lotto. Si precisa che si procederà all apertura solo delle offerte economiche delle ditte le cui proposte tecniche siano state valutate idonee a quanto richiesto nelle schede tecniche allegate al presente capitolato. ART. 10 TEMPI DI CONSEGNA, FORNITURA, CONTROLLI SULLE FORNITURE La ditta aggiudicataria di ogni singolo lotto sarà invitata a costituire un conto deposito gratuito pari al 25% del totale della fornitura con arrotondamento all unità superiore. Ad utilizzo avvenuto, l Istituto provvederà ad emettere il relativo ordine onde consentire la fatturazione. Le modalità di esecuzione del conto deposito verranno disciplinate da apposito contratto estimatorio. Le consegne dei prodotti in conto deposito su richiesta dei medici utilizzatori dovranno avvenire entro 48 ore dall ordine anche telefonico. Il controllo della scadenza dei prodotti in conto deposito dovrà essere fatta dalla ditta aggiudicataria e pertanto i prodotti dovranno essere sostituiti prima della scadenza. 6

7 I prodotti non in conto deposito, dovranno essere consegnati nelle quantità richieste negli ordini d acquisto emessi dal POR di Ancona. La consegna dovrà avvenire franco magazzino, libera da ogni onere, salvo IVA, presso il Magazzino Centrale dell Istituto sito in Via della Montagnola Ancona nel rispetto del seguente orario: dalle ore 8,00 alle ore 12,00 Fatta eccezione per le richieste che rivestono eccezionalmente carattere di estrema urgenza, da evadere entro 3 (tre) gg. dalla loro ricezione, le consegne dovranno essere effettuate, ove non diversamente indicato negli ordini di acquisto, entro 10 (dieci) gg. dalla ricezione dell ordine stesso. Non sono validi ordini telefonici; sono ammessi quelli inviati a mezzo fax e a mezzo , purchè regolarmente numerati e sottoscritti dal Responsabile del Servizio. In caso di consegna parziale della merce ordinata, alla ditta aggiudicataria verranno concessi ulteriori 7 (sette) gg. per consentire il saldo dell ordine. L Istituto e per esso il Responsabile del Servizio, ha piena facoltà di rifiutare la fornitura di prodotti che, a suo insindacabile giudizio, non corrispondano ai requisiti contrattuali o la cui scadenza non superi il 75% del loro periodo di validità. L accettazione della merce, che avviene con la firma della bolla di accompagnamento, indica soltanto un riscontro del numero dei colli inviati. La quantità è esclusivamente quella accertata presso il magazzino Centrale della sede di Ancona e deve essere riconosciuta ad ogni effetto dal fornitore, che deve integrarla in caso di non rispondenza. L accettazione della merce non solleva, quindi, il fornitore dalla responsabilità delle proprie obbligazioni in ordine ai vizi apparenti ed occulti della merce consegnata non rilevabili all atto della consegna, né dal rispondere ad eventuali contestazioni che potessero insorgere all atto dell utilizzazione del prodotto. I prodotti rifiutati o contestati rimarranno a disposizione dell aggiudicataria che dovrà, a suo rischio e spese, provvedere al ritiro; di conseguenza la stessa non potrà pretendere alcun compenso o risarcimento per i deterioramento che gli stessi dovessero subire durante il deposito. L aggiudicataria dovrà riportare tassativamente sulla bolla di accompagnamento della merce e sulle fatture, gli estremi degli ordinativi ai quali si riferisce la consegna: numero, data e sede che li ha emessi. In sede di liquidazione delle fatture, verrà tenuto conto esclusivamente dei quantitativi riscontrati all atto della ricezione della merce da parte del personale del magazzino Centrale del POR di Ancona. ART. 11 PENALITA E RISOLUZIONE DEL CONTRATTO Per le penalità si applica l art.26 del Capitolato Generale, così come per la risoluzione si applica l art.136 del Codice degli appalti. In ogni caso, se entro i termini stabiliti negli specifici articoli, le non conformità non vengano risolte, l Istituto avrà la facoltà di applicare, per ogni difformità, le penalità di seguito indicate. Nel caso di inosservanza delle prescrizioni del Capitolato speciale e/o generale, l Amministrazione addebiterà inoltre una penale da un minimo di 500,00 ad un massimo di 5.000,00 per ogni deficienza, secondo la gravità della stessa. Come previsto all art.10 del presente capitolato in caso di consegna parziale della merce ordinata, alla ditta aggiudicataria verranno concessi ulteriori 7 (sette) giorni per consentire il saldo dell ordine. Per ogni giorno di ritardo rispetto ai tempi sopra indicati verrà applicata una penale del 1% (unopercento) sull importo della fornitura. Resta inoltre impregiudicata ogni azione dell Amministrazione verso l Aggiudicatario per danni subiti. Inoltre l Ente potrà avvalersi della facoltà di procedere alla risoluzione del contratto, in danno alla ditta inadempiente, anche al ricorrere delle seguenti fattispecie: 7

8 gravi danni prodotti ad impianti, attrezzature o beni di proprietà dell Ente; nel caso in cui il materiale consegnato dalla ditta aggiudicataria non sia conforme a quanto richiesto e offerto in sede di gara e la ditta non sia in grado di sostituirlo con altro di caratteristiche pari o superiori. ART. 12 DIRETTORE DELL ESECUZIONE DEL CONTRATTO L Amministrazione prima dell esecuzione del contratto provvederà a nominare un direttore dell esecuzione, con il compito di monitorare il regolare andamento dell esecuzione del contratto. Il nominativo del direttore dell esecuzione del contratto verrà comunicato tempestivamente all impresa aggiudicataria. ART. 13 AVVIO DELL ESECUZIONE DEL CONTRATTO L esecutore è tenuto a seguire le istruzioni e le direttive fornite dalla stazione appaltante per l avvio dell esecuzione del contratto. Qualora l esecutore non adempia, la stazione appaltante ha facoltà di procedere alla risoluzione del contratto. ART. 14 DIVIETO SOSPENSIONE E DI MODIFICHE E fatto divieto assoluto di sospendere o interrompere la fornitura anche nei casi di mancato o ritardato pagamento da parte dell Istituto, fatta salva ogni altra forma di tutela prevista per legge. Nessuna variazione o modifica al contratto può essere introdotta dall esecutore, se non è disposta dal direttore dell esecuzione del contratto e preventivamente approvata dalla stazione appaltante. Le modifiche non previamente autorizzate non danno titolo a pagamenti o rimborsi di sorta e, ove il direttore dell esecuzione lo giudichi opportuno, comportano la rimessa in pristino, a carico dell esecutore, della situazione originaria preesistente, secondo le disposizioni del direttore dell esecuzione. ART. 15 VARIANTI INTRODOTTE DALLA STAZIONE APPALTANTE La stazione appaltante può introdurre variazioni al contratto nei seguenti casi: a) per esigenze derivanti da sopravvenute disposizioni legislative e regolamentari; b) per cause impreviste e imprevedibili, accertate dal responsabile del procedimento o per l intervenuta possibilità di utilizzare materiali, componenti e tecnologie non esistenti al momento in cui ha avuto inizio la procedura di selezione del contraente, che possono determinare, senza aumento di costo, significativi miglioramenti nella qualità delle prestazioni eseguite; c) per la presenza di eventi inerenti alla natura e alla specificità dei beni o dei luoghi sui quali si interviene, verificatisi nel corso di esecuzione del contratto. d) nell esclusivo interesse della stazione appaltante, le varianti, in aumento o in diminuzione, finalizzate al miglioramento o alla migliore funzionalità delle prestazioni oggetto del contratto, entro i limiti e condizioni stabilite dall art. 311 del D.P.R. 207/2010. Inoltre, l esecutore ha l obbligo di eseguire tutte quelle variazioni di carattere non sostanziale, non comportanti maggiori oneri per l esecutore e che siano ritenute opportune dalla stazione appaltante. ART. 16 VARIAZIONI ENTRO IL 20% La quantità dei beni o servizi da fornire, indicata negli avvisi di gara e nelle richieste di offerta, ha per l Istituto valore indicativo. Il fornitore nei casi elencati alla a), b), c) del precedente articolo è, pertanto, tenuto a consegnare i beni o ad effettuare i servizi sia per le maggiori come per le minori quantità rispetto a quelle indicate nell avviso di gara, nei limiti di 1/5 di quest ultima o del valore del contratto, 8

9 senza aver diritto a reclamare, per tale motivo, indennità o compensi di sorta fatta eccezione, in caso di incremento della fornitura, del corrispettivo per la maggiore quantità di beni o servizi richiesti. In questo caso il corrispettivo verrà attribuito alle medesime condizioni contrattuali pattuite per l intera fornitura. Nel caso in cui la variazione superi tale limite la stazione appaltante procede alla stipula di un atto aggiuntivo al contratto principale dopo aver acquisito il consenso dell esecutore. ART. 17 TRACCIABILITA DEI FLUSSI FINANZIARI La ditta aggiudicataria è tenuta ad assolvere a tutti gli obblighi previsti dall art. 3 della legge n. 136/2010 al fine di assicurare la tracciabilità dei movimenti finanziari relativi all appalto. In caso di subappalto l Impresa si impegna ad inserire nei contratti sottoscritti con subappaltatori e/o con i subcontraenti un apposita clausola con la quale ciascuno di essi assume gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari come previsto dall art. 3 della Legge n. 136/2010. Una copia dei suddetti contratti verrà inviata all Istituto al fine di verificare l apposizione della suddetta clausola. Qualora la Ditta aggiudicataria non assolva agli obblighi previsti dall art. 3 della Legge 13 agosto 2010, n. 136 per la tracciabilità dei flussi finanziari relativi all appalto, l Istituto risolverà il contratto di diritto, ai sensi del comma 8 del medesimo art. 3 della L.136/2010 e dell art cod. civ., dandone comunicazione alla Ditta Aggiudicataria con raccomandata a.r.. ART. 18 CESSIONE DEL CONTRATTO Sono vietati ai terzi contraenti la cessione anche parziale del contratto ed il subentro di soggetti estranei nei rapporti obbligatori sorti con l Istituto. Non è considerata cessione del contratto la trasformazione della veste giuridica del soggetto contraente compresa la cessione d azienda o del ramo d azienda che comporti il trasferimento dell intera organizzazione aziendale o di una porzione della stessa. ART. 19 ASSICURAZIONI La ditta aggiudicataria si impegna a mantenere indenne l Istituto, anche mediante idonea copertura assicurativa da produrre prima della conclusione del contratto, dagli eventuali danni derivanti ai pazienti, al personale sanitario, all Istituto contraente, da imperfezioni nei materiali utilizzati e a coprire, per intero, le spese relative al rintraccio, al richiamo, ai controlli e ad ogni altro intervento diagnostico e/o terapeutico che si dovesse rendere necessario in futuro nel caso di difetti dei materiali. ART. 20 ESONERO DA RESPONSABILITÀ E MALLEVA L Istituto è esonerato da ogni responsabilità per danni, infortuni od altro che dovessero accadere al personale della Ditta aggiudicataria nell esecuzione del contratto, convenendosi a tale riguardo che qualsiasi rischio è a carico della ditta Aggiudicataria. La ditta aggiudicataria risponde inoltre pienamente per danni a persone e/o cose che potessero derivare dall espletamento delle prestazioni contrattuali ed imputabili ad essa od ai suoi dipendenti e dei quali danni fosse chiamata a rispondere l I.N.R.C.A. che dovrà rimanere indenne da ogni pretesa o richiesta. Nel merito, le parti danno atto che l esecuzione del contratto si intende subordinata anche all osservanza delle disposizioni di cui al D.Lgs n. 81/08 che intendono, a tutti gli effetti, parte integrante del contratto medesimo. ART. 21 ATTESTAZIONE DI REGOLARE ESECUZIONE Il direttore dell esecuzione provvede all attestazione della regolare esecuzione del contratto. 9

10 L attestazione di regolare esecuzione è emessa non oltre 45 giorni dalla ultimazione dell esecuzione e contiene i seguenti elementi: 1) gli estremi del contratto e degli eventuali atti aggiuntivi; 2) l indicazione dell esecutore; 3) il nominativo del direttore dell esecuzione; 4) il tempo prescritto per l esecuzione delle prestazioni e le date delle attività di effettiva esecuzione delle prestazioni; 5) l importo totale ovvero l importo a saldo da pagare all esecutore; 6) la certificazione di regolare esecuzione. ART. 22 NORME DI RINVIO Per quanto non espressamente previsto si rimanda alle disposizioni del Disciplinare di gara, del D.Lgs. n.163/06 e smi, del Codice civile nonché di ogni altra legge e regolamento vigente in materia, in quanto applicabile. 10

11 SCHEDA FABBISOGNO 1 Kit Per Esame Angiografico Con Accesso Percutaneo Femorale Composto dai seguenti pezzi: Telo T.N.T.: larghezza max 200 min 180, lunghezza non < cm 280, a due fori, monostrato, con rinforzo centrale in materiale ad elevata assorbenza con doppia banda laterale trasparente conformata a sacca di raccolta. Siringhe in materiale plastico a tre pezzi ml 10 L/L n 1 Siringhe in materiale plastico a tre pezzi ml 10 luer n 1 Siringhe in materiale plastico a tre pezzi ml 20 luer n 1 Bisturi n 11 n 1 Spugnetta assorbente con manico per la disinfezione cutanea n 1 Garze in cotone titolo 12/8,32740, piegata 8 strati, cm 10x10 n 20 Ciotola diametro 15 cm (1000ml) ± 20% n 1 Ciotola diametro 10 cm (400ml) ± 20% n 1 Ciotola diametro 7cm (100ml) ± 20% n 1 Ago 22G n 1 Pinza fermateli n 1 Il tutto deve essere assemblato in vassoio contenitore con dispositivo che impedisca la fuoriuscita di guide angiografiche idrofili che. Il tutto ricoperto da un telo di T.N.T. di m2 x 2.5 in confezione sterile , Ago per accesso percutaneo ad uso angiografico Sterile, apirogeno, monouso, 18G, che accetti una guida , Prolunga /Connettore Per Catetere Angiografico Ad alta pressione, sterile, apirogeno, monouso, ORX, trasparente, in poliuretano armato, flessibile, in grado di sopportare una pressione non < di 700 psi. Con connessione luer/lock maschio femmina. La parte maschio in metallo o materiale plastico, deve essere rotante, per permettere la connessione senza torsione della prolunga. Lunghezza non < 150 cm. 11

12 , Rubinetto A 3 Vie Sterile, monouso, connessioni 2F/1M, per pressioni non < a 1000 psi (70 kg/cm2) , Rubinetti A 2 Vie Sterile, monouso, connessioni 1F/1M, per pressioni non < a 1000 psi (70 kg/cm2) , Dilatatori Vasali Per facilitare l introduzione percutanea di cateteri angiografici sterili, apirogeni, monouso, con connettore luer-lock, punta aperta rastremata, da usare con guida di diametro 0.038, da 4 a 11 F, lungh. cm 20 ± 20%, con caratteristiche di elasticità, flessibilità, basso coefficiente di attrito e controllo di torsione adeguate alle necessità della procedura, , Introduttori Vascolari non armato Sterile, apirogeno, monouso, da 4 a 11 F, con valvola esacuspide ad alta tenuta, lunghezza da 5 a 23 cm che accettino guide 0,035, con repere radiopaco distale e rivestimento della cannula e dilatatore in silicone ,

13 8 Introduttori Vascolari Lunghi Sterile, apirogeno, monouso, da 5 a 10 F, non armati, di lunghezza non inferiore a cm 35 e non superiore a cm 90 che accettino guide con marker radiopaco distale , Introduttori Vascolari Lunghi di piccolo calibro Sterile, apirogeno, monouso, da 4F, armato di lunghezza non inferiore a cm 45 e non superiore a cm 100 che accettino guide di conformazione dritta e precurvata , Introduttore Vascolare idrofilo armato Introduttore vascolare con struttura in nylon e rivestimento interno in PTFE F, nelle diverse configurazioni, rivestito distalmente da polimero idrofilo. Armatura interna con spirali in acciaio inox. Marker radiopaco in punta. Valvola emostatica quadricuspide monoparete in silicone. Lunghezze da: - Rif cm F nelle diverse configurazioni. - Rif cm 6-7-8F punta dritta - Rif cm F nelle diverse configurazioni ,00 Rif ,00 1 Rif ,00 1 Rif , Introduttori armati Introduttori armati flessibili a parete interna ricoperta da 8 a 12F, nelle lunghezze da 24 a 90 cm. Punta radiopaca. Valvola ad alta tenuta. 13

14 , Guida Amplatz Super Stiff Sterile, apirogena, monouso, diametro , di varie lunghezze, con caratteristiche adeguate di coefficiente di attrito, rigidità, solidità del rivestimento. Sono richieste lunghezze variabili della guida e della parte morbida sia a punta J che dritte, anima interna in acciaio a sezione rettangolare senza punti di saldatura e rastremata , Guide angiografiche teflonate Guide teflonate ad alta scorrevolezza con anima fissa nei diametri da a con punta diritta e a J di vario raggio (da 1,5mm a 15mm) estremità flessibile da 3 a 20 cm. Lunghezze da 80cm a 260cm con punta flessibile. Disponibili nella versione standard ed alto supporto (Stiff, Amplatz) , Guida Di Lunderquist Sterile, apirogena, monouso, per introduzione di cateteri per drenaggio biliare, con punta terminale morbida, lunga cm 90, diametro , Guide Idrofile Guida angiografica rivestita da polimero idrofilo, struttura monopezzo, anima in Nichel Titanio (Nitinol), elastica ed indeformabile rivestita da poliuretano. Corpo della guida disponibile con flessibilità di tipo standard, stiff, half stiff, super stiff e da superselettiva. Punta atraumatica di varie lunghezze disponibile nelle versioni dritta, angolata, a doppia curva, preformabile e a J con più raggi di curvatura. Calibri Lunghezze cm. 14

15 - Rif 15.1 Standard lunghezza cm compresi - Rif 15.2 Standard lunghezza 260cm - Rif 15.3 Stiff lunghezza cm compresi - Rif 15.4 Stiff lunghezza 260 cm - Rif 15.5 Half stiff lunghezza 180cm - Rif 15.6 Half stiff lunghezza 300cm - Rif 15.7 Super stiff lunghezza 180cm, rivestimento idrofilo distale - Rif 15.8 Super stiff lunghezza cm, rivestimento idrofilo distale - Rif 15.9Standard lunghezza 180cm, ,018, marker radiopaco in punta - Rif Standard lunghezza 200cm, , spirale radiopaca in punta ,00 Rif ,00 1 Rif ,00 1 Rif ,00 1 Rif ,00 1 Rif ,00 1 Rif ,00 1 Rif ,00 1 Rif ,00 1 Rif ,00 1 Rif , Guida stiff per procedure di rivascolarizzazione periferica Guida angiografica, diritta con punta preformabile in platino (2 cm) e lunghezza della punta floppy da 8-12 cm ed angolata, con parte distale con rivestimento idrofilico, di diametro da 0.018, di lunghezza compresa tra i 150 e i 300 cm , Guida stiff per procedure di rivascolarizzazione periferica TIPO A Filo guida angiografico con punta distale dritta e preformabile ed estremità prossimale collegabile all estensione del filo guida. Presenza di marker prossimali. Estremità distale a spirale con copertura polimerica fino a 5 mm dalla punta. Disponibilità con diverse grammature della punta (da 4.8 a 13.3 grammi). Rivestimento idrofilico e rivestimento in poliuretano. Tratto prossimale del filo guida rivestito di PTFE con un secondo rivestimento idrofobico. Spirale distale radiopaca lunga 3 cm. 15

16 , Guida stiff per procedure di rivascolarizzazione periferica TIPO B Filo guida angiografico con anima interna in DURASTEEL. Punta polimerica idorfilica radiopaca con disegno a J o dritta. Disegno della guida core to tip. Rivestimento idrofilico in HYDROCOAT. Marker radiopaco di 2 mm sulla punta. Diametro 0.014" lunghezza cm. Diverse rastremature della punta disponibili , Guida stiff per procedure di rivascolarizzazione periferica TIPO C Guida angiografica 0.014, lunghezza da 182 e 300 cm con punta dritta e a J, estensibili, extrasupport. Punta polimerica o a spirale con rivestimento idrofilico. Radiopacità della punta 35 cm nella guida con punta polimerica e 2,8 cm nella guida con la punta a spirale , Guida stiff per procedure di rivascolarizzazione periferica TIPO D Guida per PTA non idrofilica, con anima ad un pezzo unico in acciaio con tre gradi di rastrematura. Anima distale di forma piatta integrata alla rastrematura per una ottima flessibilita. Parte prossimale in acciaio teflonato con punta avvolta da una spirale in lega di platino e tungsteno. Ricopertura di teflon ad esclusione degli ultimi 30 cm. Lunghezze da 195 e 300 cm. Diametro con radiopacita ultimi 3 cm distali. Presenza di 4 marker radiopachi con inizio a 45 mm dalla punta aventi larghezza di 1mm e distanza l uno dall altro di 10 mm , Catetere Angiografico Femorale-Cardiaco Tipo Pigtail Sterile, apirogeno, monouso, punta aperta radiopaca, fori laterali da 6 a 12, con caratteristiche di elasticità, flessibilità, basso coefficiente di attrito e controllo di torsione adeguate alle necessità della procedura. 16

17 Rif F, lungh. cm 60-70, guida , flusso non < a ml/sec. Rif F, lungh. cm , guida , flusso non < a 16 ml/sec Rif F, lungh. cm 60-70, guida 0.038, flusso non < a 20 ml/sec. Rif F, lungh. cm , guida 0.038, flusso non < a 20 ml/sec ,00 Rif ,00 1 Rif ,00 1 Rif ,00 1 Rif , Catetere Angiografico Femorale-Cardiaco Tipo Pigtail Centimetrato Sterile, apirogeno, monouso, punta aperta radiopaca, fori laterali da 6 a 12, con caratteristiche di elasticità, flessibilità, basso coefficiente di attrito e controllo di torsione adeguate alle necessità della procedura; presenza di almeno 20 markers radiopachi, distali, a distanza di un cm , Catetere angiografico in nylon armato da 4 e 5 F e di lunghezza fino a 125 cm nelle varie configurazioni (Retto, Simmons, JB, Headhunter, Judkins, MP,Cobra ect). Punta in poliuretano altamente radiopaca. Cateteri compatibili con guide 0.038, ad alta pressione (1200 psi). Disponibilità di versione con rivestimento idrofilico , Catetere Angiografico idrofilico nelle varie configurazioni Catetere angiografico in mescola di poliuretano o poliuretano-poliammide con rivestimento distale in polimero idrofilo, con armatura in acciaio, radiopacizzati con sali di Tungsteno da 4 a 5F (compatibile con guide fino a ) di lunghezza variabile con disponibilità per alcune conformazioni sino a 150 cm, per cateterismi viscerali nelle diverse configurazioni (Retto, Simmons, Headhunter, Vertebral, MP,Cobra, J, ect.). La punta e i fori devono essere arrotondati e presentare una superficie levigata. 17

18 , Kit Coassiale Per Cateterismi Iperselettivi Microcatetere con guida coassiale, rivestito distalmente da polimero idrofilo, massimo diametro esterno 3F, varie lunghezze da 110 a 150cm. Armatura elicoidale interna su tutto il corpo del catetere. Punta del catetere preformabile e rastremata. Guida rivestita da polimero idrofilo con anima in Nichel Titanio e marker radiopaco in punta - Rif 25.1 Punta rastremata a 2,7F, guida calibro con sistema monoblocco guidacatetere, pressione massima consentita almeno 750psi - Rif 25.2 Punta rastremata a 2,8F e marker radiopaco, guida calibro con sistema monoblocco guida-catetere, pressione massima consentita almeno 900psi - Rif 25.3 Punta rastremata a 2,4F e marker radiopaco, guida calibro 0.016, pressione massima consentita almeno 750psi ,00 Rif ,00 1 Rif ,00 1 Rif , Catetere Guida Catetere guida valvolato in nylon armato da 7/8/9 F completo di dilatatore flessibile, di lunghezza variabile a seconda della configurazione. Corpo armato nelle configurazioni diritto e a diverse curvature per renali e carotidi , Catetere Da Occlusione Con Palloncino, A Due Vie Sterile, apirogeno, monouso, palloncino diametro minimo 8,5 mm e massimo 40 mm, lunghezza del catetere minimo 65 cm, massimo 100 cm, calibro massimo 8 F. 18

19 , Catetere Angiografico Da Recupero Sterile, apirogeno, monouso, con parte distale conformata a laccio , Catetere Portante Sterile, apirogeno, monouso, con grande lume interno, lunghezza da 65 a 100 cm, con diverse configurazioni della punta, misure 6, 7, 8F , Catetere PTA a Complianza Controllata Sterile, apirogeno, monouso, rivestito in silicone nel tratto distale, con caratteristiche di flessibilità, elasticità, basso coefficiente di attrito, valore nominale 6 Atm, pressione di gonfiaggio non inferiore alle 12 Atm. Il catetere deve accettare guide da 0.035, essere compatibile con introduttori da 5-9F, deve possedere caratteristiche di controllo di torsione adeguate alle necessità della procedura. Si rende necessaria la disponibilità di varie lunghezze del catetere ( mm) del palloncino da 1 cm a 10cm con diametri da 3 a 25mm. Si richiede inoltre la disponibilità di analoghi cateteri da PTA (lunghezza da 80 a 135 cm), ad uso femorale, con palloncini di diametro mm e lunghezza da 12 a 22 cm e di versione ad alta pressione (non inferiore alle 20 Atm.) PER OGNI DIAMETRO OFFERTO , Catetere a palloncino per PTA ad alte pressioni Sterile, apirogeno, monouso, rivestito in silicone nel tratto distale, con caratteristiche di flessibilità, elasticità, basso coefficiente di attrito, pressione di gonfiaggio non inferiore alle 24 atm. Palloncino in materiale composito multistrato non compliante. Corpo del catetere con struttura ibrida: coassiale nella parte prossimale e a triplo lume nella parte distale. Compatibilità con guida 0.035, diametri del palloncino da 3 a 10 mm e lunghezze del palloncino da 2 a 20 cm. Lunghezza corpo del catetere 40, 80, 120 e 135 cm. 19

20 PER OGNI DIAMETRO OFFERTO , Catetere PTA Per Piccoli Vasi su guida tipo 1 Sterile, apirogeno, monouso, rivestito in silicone nel tratto distale, con caratteristiche di flessibilità, elasticità, basso coefficiente di attrito. Il catetere con rastrematura distale, in corrispondenza del palloncino sgonfio, non superiore a 3F distale e 3,5F prossimale deve accettare guide 0.018, essere compatibile con introduttori 4F, deve possedere caratteristiche di controllo di torsione adeguate alle necessità della procedura. Si rende necessaria la disponibilità di varie lunghezze del catetere ( mm) e del palloncino da 2 cm a 10 cm con diametri da 2 a 6mm. Valore nominale 8 atm. PER OGNI DIAMETRO OFFERTO , Catetere PTA Per Piccoli Vasi su guida tipo 2 Sterile, apirogeno, monouso, con caratteristiche di flessibilità, elasticità, basso coefficiente di attrito, RBP non inferiore a 10 Atm. Il catetere deve accettare guide da o 0,018, essere compatibile con introduttori da F a seconda delle misure del pallone, possedere caratteristiche di controllo di torsione adeguate alle necessità della procedura. Si rende necessaria la disponibilità di varie lunghezze del catetere sino a 135 cm e del palloncino. PER OGNI DIAMETRO OFFERTO , Catetere PTA con palloncini lunghi Per Piccoli Vasi su guida Sterile, apirogeno, monouso, rivestito in silicone nel tratto distale, con caratteristiche di flessibilità, elasticità, basso coefficiente di attrito. Il catetere con rastrematura distale non superiore a 3.6F e punta non superiore a 3 F deve accettare guide 0.018, essere compatibile con introduttori 4-5F (4F sino a palloncini da 5mm), deve possedere caratteristiche di controllo di torsione adeguate alle necessità della procedura. Si rende necessaria la disponibilità di varie lunghezze del catetere ( mm) e del palloncino da 12 cm a 22 cm con diametri da 2 a 6mm e RBP di almeno15 Atm. PER OGNI DIAMETRO OFFERTO 20

21 , Catetere PTA, monorail Per Piccoli Vasi su guida Sterile, apirogeno, monouso, con caratteristiche di flessibilità, elasticità, basso coefficiente di attrito, RBP non inferiore a 12 Atm. Il catetere deve accettare guide 0,018, essere compatibile con introduttori da F a seconda delle misure del pallone, possedere caratteristiche di controllo di torsione adeguate alle necessità della procedura, deve essere provvisto di rivestimento distale (almeno 45 cm) idrofilico. Shaft lungo 150 cm rinforzato nella parte prossimale da un anima in acciaio inox. Ingresso guida a 30 cm dalla punta. PER OGNI DIAMETRO OFFERTO , Catetere PTA Per Piccoli Vasi su guida Tipo 1 Sterile, apirogeno, monouso, con caratteristiche di flessibilità, elasticità, basso coefficiente di attrito, RBP non inferiore a 14 Atm. Il catetere (max 3.4F nella porzione prossimale) deve accettare guide non > 0.014, essere compatibile con introduttori max 4F, deve presentare profilo distale non superiore ai 2.7F possedere caratteristiche di controllo di torsione adeguate alle necessità della procedura. Si rende necessaria la disponibilità di varie lunghezze del catetere da 90 a 150 cm in base al diametro del palloncino e di palloncino con diametri sino a 4mm e lunghezza fino a 220 mm in base al diametro del palloncino stesso. Disponibilità OTW e monorail. PER OGNI DIAMETRO OFFERTO , Catetere PTA Per Piccoli Vasi su guida Tipo 2 Sterile, apirogeno, monouso, con caratteristiche di flessibilità, elasticità, basso coefficiente di attrito, provvisti da markers radiopachi. RBP non inferiore a 14 Atm. OTW. Il catetere deve accettare guide non > 0.014, essere compatibile con introduttori max 4F, deve presentare rastrematura distale, in corrispondenza del palloncino sgonfio non superiore a 2.9F. Deve possedere caratteristiche di controllo di torsione adeguate alle necessità della procedura. Si rende necessaria la disponibilità di varie lunghezze del catetere da 90 a 150 cm e del palloncino con diametri da 1.5 a 4mm e lunghezze da 20 a 200 mm. PER OGNI DIAMETRO OFFERTO ,

22 38 Catetere PTA Per Piccoli Vasi su guida Tipo 3 Sterile, apirogeno, monouso, con caratteristiche di flessibilità, elasticità, basso coefficiente di attrito, Caterere idrofilico nel segmento distale che deve accettare guide non > 0.014, essere compatibile con introduttori max 4F. Diametro del corpo catetere differenziato (nella porzione prossimale 3,3 F per cateteri lunghi 120 cm e 3,9 F per quelli lunghi 150 cm e nella porzione prossimale 2,8 F). Deve possedere caratteristiche di controllo di torsione adeguate alle necessità della procedura. Si rende necessaria la disponibilità di lunghezze del catetere da 120cm a 150 cm e del palloncino con diametri da 1.5 a 4mm e lunghezze da 20 a 120 mm. PER OGNI DIAMETRO OFFERTO , Catetere PTA con palloncini lunghi Per Piccoli Vasi su guida Sterile, apirogeno, monouso, con caratteristiche di flessibilità, elasticità, basso coefficiente di attrito, RBP non inferiore a 15 Atm. Il catetere deve accettare guide non > 0.014, essere compatibile con introduttori max 4F, deve presentare profilo distale non superiore ai 2.7F possedere caratteristiche di controllo di torsione adeguate alle necessità della procedura. Si rende necessaria la disponibilità di varie lunghezze del catetere sino a 150 cm e del palloncino con diametri sino a da 1,25 mm a 5mm e lunghezza fino a 220 mm. Disponibilità di versione monorail. PER OGNI DIAMETRO OFFERTO , Catetere PTA tipo cutting balloon Catetre PTA con palloncino fornito di lame di varia misura , Catetere a palloncino per PTA ad alte pressioni su guida Catetere non compliante per PTA monorail dedicato per l uso dell espansione di placche calcifiche. Idrofilico nel tratto distale (incluso pallone), con lo shaft da 2.7F tratto distale a 1.9F nel tratto prossimale.valore nominale 14 ATM e RPB 20 Atm (pressione sopra a 26 Atm). Palloncino con alta forza longitudinale (con dog-boning) ed a doppia angolazione delle spalle (16 e 25 ). Compatibili con cateteri guida da 6 F, nelle procedure con tecnica di kissing.diametri da 2 a 4.00 mm (compresi i quarti di misura) e lunghezze da 6/10/12/15/20/25/30 mm. 22

23 PER OGNI DIAMETRO OFFERTO , Catetere per PTA a rilascio di farmaco Catetere ad eluizione di farmaco Paclitaxel con rivestimento del palloncino non cristallino a basso spessore e profilo. Diametri da 2mm a 10mm e lunghezze da 15mm a 150mm. Disponibilita nelle versioni su guida e Configurazione OTW e monorail , Siringa Da PTA Con Manometro Da 20cc Monouso Sterile, monouso, con pressione raggiungibile non inferiore a 25 Atm , Endoprotesi Vascolari Premontate Su Catetere Vettore PTA Sterile, apirogeno, monouso, non ricoperta (stent), lunghezza da 1,2 a 8 cm, diametro da 4 a 10 mm (compatibilità con introduttore non superiore a 7 F) premontata su cateteri vettori di lunghezza variabile da cm 60 a non < 135, guida non < 0.035, con disegno a celle chiuse con maglie tra loro raccordate da segmenti flessibili, in acciaio, con accorciamento non superiore al 5%. Si richiede la disponibilità di diametri da 12 a 25 mm per trattamenti aortici , Endoprotesi Vascolari Premontate Su Catetere Vettore Per PTA renali Sterile, apirogeno, monouso, non ricoperta (stent), lunghezza da 12 a 24 mm, diametro da 4 a 7 mm premontata su cateteri vettori di lunghezza variabile da cm 80 a 140 ± 20%, guida , con disegno a celle chiuse, in cromocobalto, con accorciamento non superiore al 5%. Disponibilità di delivery otw e monorail. 23

24 , Endoprotesi vascolari auto espandibili Stent autoespandibile in nitinol a struttura segmentata costituita da una serie di V sequenziali collegate da almeno 6 ponti, con micromarker, con celle di piccole dimensioni, alta forza radiale, stabilita longitudinale, adattabilita, con diametri da 6 a 14 mm e lunghezze da 20 a 150 mm. Compatibilita con introduttori da 6F (7F per i diametri sopra i 10mm) e lunghezza dello shaft fino a 120cm. Sistema di rilascio controllato con manopola a doppia funzione (pull back) , Endoprotesi Vascolari Ricoperte PTFE Premontate Su Catetere Vettore PTA Sterile, apirogeno, monouso, in acciaio per trattamento endovascolare, lunghezza (fino a 60 mm) e diametri vari (da 5 mm a 16 mm) , Endoprotesi Vascolari Ricoperte Autoespandibili Sterile, apirogeno, monouso, ricoperta, con sistema di rilascio con filo di trazione. Si rende necessaria la disponibilità di varie lunghezze dello stent con diametri da 5 a 12mm , Endoprotesi Vascolari Autoespandibili utilizzabili con introduttore di piccolo calibro Tipo 1 24

25 Sterile, apirogeno, monouso, non ricoperta (stent), radiopaca, guida non < e catetere che accetti introduttori da 4F. Si rende necessaria la disponibilità di varie lunghezze dello stent sino a 80mm con diametri da 4 a 7mm e lunghezza massima del catetere non inferiore ai 120cm , Endoprotesi Vascolari Autoespandibili utilizzabili con introduttore di piccolo calibro Tipo 2 Sterile, apirogeno, monouso, non ricoperta (stent), radiopaca, guida non < e catetere che accetti introduttori da 4F. Si rende necessaria la disponibilità di varie lunghezze dello stent sino a 200mm con diametri da 4 a 7mm e lunghezza massima del catetere non inferiore ai 135cm , Stent vascolare autoespandibile in nitinol monorail Stent vascolare autoespandibile in nitinol a celle multiple con marker alle estremità, premontato su sistema di rilascio rapid exchange (monorail) compatibile con guida Il sistema deve avere un elevata flessibilità, capacità di attraversamento, penetrazione e conformabilità anche in presenza di vasi tortuosi e lesioni particolarmente complesse. Impugnatura del sistema di rilascio ad elevata ergonomia e sicurezza. Lunghezza dello stent: mm. Diametro dello stent: 6-10mm , Kit carotideo Kit per stenting carotideo completo di: dispositivo antiembolizzante caratterizzato da sistema di protezione monorail a configurazione a cestello, in nitinol e membrana in poliuretano con porosità non superiore ai 110 micron, diametri 4/5/6/7/8 mm; palloncino per angioplastica, a complicanza controllata, idrofilico monorail da 3,3F (distale), compatibile con guida 0.014, di diametri da 2 a 6 mm e lunghezza da 10 a 20 mm; stent autoespandibile in nitinol a segmenti indipendenti microinterconnessi, con accorciamento non superiore al 5%, monorail, compatibile con guida e catetere guida da 8F (corpo 3F, distale armato 5F); lunghezza da 20 a 40 mm con diametro da 5 a 10 mm; catetere guida valvolato 8F a varie conformazione. 25

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di dispositivi medici occorrenti al servizio di radiologia interventistica e vascolare

Dettagli

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO U.O.C. G.U.M. - ECONOMATO tel. 0825/292157 - fax. 0825/292022

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO U.O.C. G.U.M. - ECONOMATO tel. 0825/292157 - fax. 0825/292022 ALLEGATO C) REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO U.O.C. G.U.M. - ECONOMATO tel. 0825/292157 - fax. 0825/292022 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI CONSUMABILI PER MACCHINE D

Dettagli

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia Istituto di Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna Sede legale Via Fura, 96 C.F. 98092990179-25125 Brescia Tel. 030.3533151 030.3534893 Fax 030.3546123 e-mail: iabrescia@provincia.brescia.it sito

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di presidi chirurgici e protesi per il Servizio di Radiologia Interventistica cardiologica

Dettagli

Criterio di aggiudicazione: offerta al prezzo più basso ai sensi dell art. 82 del Dlgs.vo 163/06 e smi

Criterio di aggiudicazione: offerta al prezzo più basso ai sensi dell art. 82 del Dlgs.vo 163/06 e smi CAPITOLATO SPECIALE GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA IN UN LOTTO UNICO DI ENDOPROTESI VASCOLARI OCCORRENTI ALL U.O.C. DI CHIRURGIA VASCOLARE DEL POR DI ANCONA PER UN PERIODO DI 36 MESI. GARA N.

Dettagli

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA allegato B) CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA DI SACCHETTI IN MATER-BI PER LE RACCOLTE DIFFERENZIATE C.I.G. 3581325ADF Art. 1 PREMESSA 1. Il presente Capitolato d Oneri ha per oggetto l affidamento della

Dettagli

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato Allegato A) COMUNE DI CREMONA Settore Economato Capitolato speciale d oneri relativo a: FORNITURA CON CONSEGNE RIPARTITE DI CARTA NATURALE E RICICLATA PER LE FOTOCOPIATRICI DEGLI UFFICI COMUNALI ANNO 2014

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 LOTTO 1 CIG. 634030378C Responsabilità civile terzi Responsabilità civile verso prestatori d opera

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata con aggiudicazione mediante il ricorso al criterio del prezzo più basso per la fornitura di lavoratori in somministrazione 1. Finalità e oggetto. Il presente atto

Dettagli

!"#$%&!"!"'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE

!#$%&!!'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE DELLE CONDOTTE E DELLE OPERE IDRAULICHE Avellino, IL PRESIDENTE f.to dott. Michele

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Contratto d appalto per l affidamento del servizio di gestione dell albo fornitori telematico e delle gare on-line da parte

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

Consorzio per la Gestione Integrata di Raccolta e Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani

Consorzio per la Gestione Integrata di Raccolta e Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani Consorzio per la Gestione Integrata di Raccolta e Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani - BACINO SA/1. Progetto: REVIME Carribbean Local Authorities: Sustainable Waste Management for a better life. CAPITOLATO

Dettagli

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS NATURALE NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 Premessa: Brescia Trasporti S.p.A. intende istituire un proprio sistema di qualificazione al fine di selezionare operatori

Dettagli

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 BANDO DI GARA NOLEGGIO FOTOCOPIATRICI Alle ditte RCO - l.bassotti@rcoonline.it Vema Copy info@vemacopy.it BASCO BAZAR info@basco-bazar2.it FASTREND

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più PROVINCIA DI PISTOIA Piazza S. Leone n. 1, Pistoia Tel. 0573/374249, Fax 0573/374543: DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER PROVVISTA DI FONDI TRIENNIO 2006/2008 PER IL FINANZIAMENTO DI OPERE PUBBLICHE

Dettagli

COMUNE DI GIOIA DEL COLLE

COMUNE DI GIOIA DEL COLLE COMUNE DI GIOIA DEL COLLE Provincia di Bari Piazza Margherita di Savoia, 10 www.comune.gioiadelcolle.ba.it P.Iva: 02411370725 C.F.: 82000010726 CAPITOLATO D ONERI Fornitura di manifesti di comunicazione

Dettagli

ALLEGATO 5 Schema di Contratto

ALLEGATO 5 Schema di Contratto ALLEGATO 5 Schema di Contratto Allegato 5: Schema di contratto Pag. 1 SCHEMA DI CONTRATTO GARA A PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. N. 163/06, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE

Dettagli

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA AVVISO ESPLORATIVO Oggetto: Fornitura di energia elettrica e servizi connessi per sessantacinque utenze intestate all EFS. - Importo complessivo annuo stimato 37.000,00 oltre iva di legge. - Procedura

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

BANDO DI GARA - Capitolato d'appalto - n. gara 4849383

BANDO DI GARA - Capitolato d'appalto - n. gara 4849383 CONVITTO NAZIONALE MARCO FOSCARINI con annesse Scuole Primaria Secondaria di I gr. Liceo Ginnasio Ordinamentale ed Europeo Cannaregio 4941/4942 VENEZIA 30131 Tel. 041/5221970 Fax 041/5239698 Prot. n.1264/c14

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA TRA

CONTRATTO DI FORNITURA TRA REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Contratto d appalto per l affidamento del servizio di manutenzione ed assistenza del sistema informatico contabile dell Istituto

Dettagli

Premessa Di seguito si rappresentano gli elementi caratterizzanti l Istituto evidenziati in seguito nell allegato 2 (SCHEMA CAPITOLATO TECNICO):

Premessa Di seguito si rappresentano gli elementi caratterizzanti l Istituto evidenziati in seguito nell allegato 2 (SCHEMA CAPITOLATO TECNICO): Codice G.I.G. ZAF1679E33 LETTERA INVITO PER PROCEDURA NEGOZIATA ( COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART.125 D.LGS N.163/2006 e s.m.i.) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA DURATA DI 48 MESI Periodo

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura biennale di gas speciali e azoto liquido

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif.

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. GUUE: 2012-155687 L Azienda Servizi Gaggiano s.r.l. (di seguito Asga) con sede

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n.

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Fornitura di prodotti per il Servizio di Medicina Nucleare del POR di Ancona. CIG CONTRATTO DI FORNITURA TRA l INRCA, Istituto

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

A.O.U. Sassari. Pagina 1 di 6 CONTO DEPOSITO

A.O.U. Sassari. Pagina 1 di 6 CONTO DEPOSITO CONTO DEPOSITO 1 - Oggetto Consegna, in Conto Deposito, dei beni di cui alla procedura di gara PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA ANNUALE, IN LOTTI DISTINTI DI ENDOPROTESI TORACICHE DA DESTINARE ALL UNITA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 INDICE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CONDIZIONI DI ESECUZIONE ART.

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA Procedura Aperta PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 12 APRILE 2006 N. 163 E DI-

Dettagli

SEZIONE E CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO

SEZIONE E CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO SEZIONE E CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO Procedura aperta per la Fornitura di materiali per Osteosintesi - Distretto Collo/Femore occorrenti alle AA.SS.LL., EE.OO. e I.R.CC.S. della Regione Liguria N. gara

Dettagli

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. BANDO DI GARA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE,

Dettagli

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa CAPITOLATO D ONERI FORNITURA MATERIALI A PIE D OPERA, TRASPORTI e NOLI OGGETTO : Cantiere di lavoro n. 1001467/SR-18 (Circolare

Dettagli

DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno

DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno Via dei Lavoratori, 21 57016 Rosignano Marittimo (LI) tel. 0039 0586/724434 fax 0586/724274 Capitolato Speciale d Appalto per la fornitura di gas GPL per le

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 COMUNE DI CREMONA Settore Economato CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 INDICE 1 ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA ALLEGATO ALLA DETERMINAZIONE R.F N. 91 DEL 30.11.2015_ BANDO/DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO DALL 01/01/2016

Dettagli

Capitolato speciale d oneri Procedura aperta per la fornitura di n. 8 autoveicoli con prodotti assicurativi e finanziari connessi

Capitolato speciale d oneri Procedura aperta per la fornitura di n. 8 autoveicoli con prodotti assicurativi e finanziari connessi Capitolato speciale d oneri Procedura aperta per la fornitura di n. 8 autoveicoli con prodotti assicurativi e finanziari connessi Pagina 1 di 8 INDICE ART. 1 OGGETTO ART. 2 QUALITÀ E CARATTERISTICHE ART.

Dettagli

ALLEGATO 1 Capitolato Speciale di gara

ALLEGATO 1 Capitolato Speciale di gara ALLEGATO 1 Capitolato Speciale di gara DESCRIZIONE DELLA FORNITURA PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI PER ELETTROFISIOLOGIA ED ELETTROSTIMOLAZIONE, PER ABLAZIONE TRANSCATETERE A RADIOFREQUENZA

Dettagli

Procedura Negoziata ai sensi dell art. 57 comma 2 lettera b) del Dlgs n. 163/06 e smi. Importo complessivo presunto 64.754,01+ IVA

Procedura Negoziata ai sensi dell art. 57 comma 2 lettera b) del Dlgs n. 163/06 e smi. Importo complessivo presunto 64.754,01+ IVA . CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI FARMACI NON COMPRESI NELLA GARA REGIONALE DI RIFERIMENTO PER I POR INRCA DI ANCONA, ROMA, CASATENOVO E COSENZA PER UN PERIODO DI 12 MESI. Procedura Negoziata ai

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Disposizioni generali Le presenti Condizioni, oggetto di discussione e negoziazione tra le Parti riguardo ciascuna clausola, ove non derogate da condizioni particolari

Dettagli

COMUNE DI FARA IN SABINA. Provincia di Rieti. Repubblica Italiana CONTRATTO DI APPALTO DI SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE DELLO

COMUNE DI FARA IN SABINA. Provincia di Rieti. Repubblica Italiana CONTRATTO DI APPALTO DI SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE DELLO repertorio n Agenzia delle Entrate Registrato a Rieti il n serie versati COMUNE DI FARA IN SABINA Provincia di Rieti Repubblica Italiana CONTRATTO DI APPALTO DI SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE DELLO SPORTELLO

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI SACCHE PER RACCOLTA SANGUE DA CORDONE

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI SACCHE PER RACCOLTA SANGUE DA CORDONE REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI SACCHE PER RACCOLTA SANGUE DA CORDONE OMBELICALE E SACCHE PER CONGELAMENTO E STOCCAGGIO DI CELLULE STAMINALI PERIFERICHE * * * * * * PROCEDURA

Dettagli

ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO GARA PER LA FORNITURA DI ENDOPROTESI CORONARICHE

ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO GARA PER LA FORNITURA DI ENDOPROTESI CORONARICHE ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO GARA PER LA FORNITURA DI ENDOPROTESI CORONARICHE PREMESSA...4 1. CARATTERISTICHE GENERALI DEI PRODOTTI...5 2. CARATTERISTICHE SPECIFICHE DEI PRODOTTI...7 2.1 LOTTO 1: Endoprotesi

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER IL CONFERIMENTO IN GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA Ente appaltante: Comune di Donori, Piazza Italia n. 11, 09040 DONORI Responsabile

Dettagli

Rio Marina AVVISO PUBBLICO

Rio Marina AVVISO PUBBLICO Rio Marina Comune elbano AVVISO PUBBLICO OGGETTO : Avviso di gara di licitazione privata per l affidamento del servizio di assistenza domiciliare agli anziani non autosufficienti. Si rende noto che con

Dettagli

Servizio Sanitario Nazionale - Regione Liguria Azienda Sanitaria Locale n. 4 Chiavarese CHIAVARI

Servizio Sanitario Nazionale - Regione Liguria Azienda Sanitaria Locale n. 4 Chiavarese CHIAVARI Servizio Sanitario Nazionale - Regione Liguria Azienda Sanitaria Locale n. 4 Chiavarese CHIAVARI Oggetto: accordo quadro per fornitura di materiale elettrico, per la manutenzione ordinaria da parte degli

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura di n. 10 contatori automatizzati

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA Atti 1517/2006 all.10 $%&' I N D I C E Art. 1 Oggetto del capitolato Art. 2 Durata

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 000961/2015 Tolentino, li 11/03/2015 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA a) Stazione appaltante: COSMARI Srl - Località Piane di Chienti - 62029 Tolentino (MC) - tel. 0733/203504 - fax 0733/204014

Dettagli

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali alberto.vanelli@regione.piemonte.it LETTERA D INVITO: PROCEDURA PER IL SERVIZIO DI FORNITURA E POSA DI NUOVA CALDAIA COMPLETA DI BRUCIATORE,

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore LICEO "Francesco Crispi" TECNICO "Giovanni XXIII" PROFESSIONALE "A. Miraglia" Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "Francesco Crispi" Via Presti, 2-92016 Ribera (Ag) Tel. 0925 61523 - Fax 0925 62079

Dettagli

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COD. CIG 0511238EED BANDO DI GARA OGGETTO: gara per l affidamento delle polizze di assicurazione RCA/ARD LIBRO MATRICOLA e INFORTUNI per n 3 anni Periodo 2010/2013.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA

CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA Palermo, Gennaio 2015 ART. 1 - OGGETTO DELLA GARA La gara ha per oggetto la fornitura di contatori a Turbina dei seguenti diametri:

Dettagli

COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Via Sassari n. 12 P. IVA C.F. 01423040920 SERVIZI FINANZIARI

COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Via Sassari n. 12 P. IVA C.F. 01423040920 SERVIZI FINANZIARI COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Via Sassari n. 12 P. IVA C.F. 01423040920 SERVIZI FINANZIARI Prot. n. 10901 San Sperate, 20 Settembre 2010 Spett.le ditta... OGGETTO: Invito per la partecipazione

Dettagli

INRCA ISTITUTO NAZIONALE DI RIPOSO E CURA PER ANZIANI V.E.II ANCONA CAPITOLATO SPECIALE

INRCA ISTITUTO NAZIONALE DI RIPOSO E CURA PER ANZIANI V.E.II ANCONA CAPITOLATO SPECIALE CAPITOLATO SPECIALE GARA A PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO FINANZIARIO RELATIVO ALLA CONTRAZIONE DI UN MUTUO DECENNALE DI 500.000,00 Procedura negoziata ai sensi dell art. 57, comma

Dettagli

Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico - Vittorio Emanuele Catania

Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico - Vittorio Emanuele Catania Settore Provveditorato ed Economato Tel. 095/7435606 N di Prot.... Allegati n. Oggetto: Gara mediante procedura negoziata per l acquisto di presidi dedicati per iniettori automatici COVIDIEN. Spett.le

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 CONTRATTO RELATIVO ALL AFFIDAMENTO ANNUALE (PROROGABILE DI UN ULTERIORE ANNO)

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE

SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE Fornitura mediante Procedura Aperta di ENDOPROTESI VASCOLARI ADDOMINALI occorrenti alle AA.SS.LL., AA.OO. e IRCCS della Regione Liguria N. gara 4863881 periodo di 24 mesi

Dettagli

BANDO DI GARA SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO A TASSO VARIABILE CIG: Z3E1A38D7E IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO

BANDO DI GARA SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO A TASSO VARIABILE CIG: Z3E1A38D7E IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO BANDO DI GARA SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO A TASSO VARIABILE CIG: Z3E1A38D7E IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO In esecuzione della determinazione n. 243 RG del 08.06.2016

Dettagli

Prot. n. 381 /C14e Roma, li 20.01.2016 SITO WEB: WWW.SCUOLAREGINAMARGHERITA.GOV.IT. IL Dirigente Scolastico

Prot. n. 381 /C14e Roma, li 20.01.2016 SITO WEB: WWW.SCUOLAREGINAMARGHERITA.GOV.IT. IL Dirigente Scolastico MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO COMPRENSIVO Regina Margherita Via Madonna dell Orto,2 00153 ROMA 065809250 Fax: 065812015 Distretto

Dettagli

COMUNE DI CANARO. Provincia di Rovigo Ufficio Tecnico Comunale IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI CANARO. Provincia di Rovigo Ufficio Tecnico Comunale IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO Oggetto: indagine di mercato per la ricerca, individuazione e selezione di operatori economici da invitare alla procedura negoziata senza previa pubblicazione

Dettagli

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI DISCIPLINARE DI GARA 1 PREMESSE Il presente Capitolato Speciale d Appalto descrive e disciplina le condizioni, le modalità ed i termini di esecuzione della fornitura di opere librarie e documentarie per

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2014)

CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2014) CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2014) 1. PREMESSA Il presente capitolato disciplina: - la fornitura

Dettagli

AVVISO D ASTA PER LA ALIENAZIONE DI N. 300 SEDIE DA CONVEGNO

AVVISO D ASTA PER LA ALIENAZIONE DI N. 300 SEDIE DA CONVEGNO AVVISO D ASTA PER LA ALIENAZIONE DI N. 300 SEDIE DA CONVEGNO Vista la determinazione dirigenziale n. 10 del 16/03/2016 con la quale è stata approvata la presente procedura d asta; SI RENDE NOTO che è indetta

Dettagli

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Oggetto: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato Art. 1 Procedura semplificata ai

Dettagli

C o m u n e d i B a r i

C o m u n e d i B a r i C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA Servizi assicurativi polizze rischi: incendio, furto, rca/ard/infortuni, responsabilità civile patrimoniale dell ente, tutela legale, dal 1 gennaio 2012 al

Dettagli

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO AL V.M.

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO AL V.M. Alla Ditta RACCOMANDATA A.R. OGGETTO: procedura negoziata per il servizio di archiviazione cartacea e gestione Documentale. Cod. Ditta è invitata a partecipare alla gara ufficiosa, ai sensi del Codice

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi. CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.it 1. E indetta asta pubblica secondo il criterio dell offerta economicamente

Dettagli

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente CONVENZIONE Attività di ballo e ginnastica presso i Centri Anziani del Municipio 18 CIG n. 5110477308 Il giorno. del mese di. dell anno 2013 presso la sede del Servizio Sociale del Municipio 18 Roma Aurelio,

Dettagli

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P. COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.IVA 00340670657 AREA FINANZIARIA BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE

Dettagli

U.O. Protocollo dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie Viale dell Università n. 10 35020 Legnaro (PD).

U.O. Protocollo dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie Viale dell Università n. 10 35020 Legnaro (PD). Spett.le Ditta Oggetto: invito a gara a evidenza pubblica a mezzo procedura ristretta, per l affidamento del servizio di noleggio e di lavaggio, dei capi di vestiario da lavoro del personale che opera

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI DI FONDAZIONE COGEME ONLUS

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI DI FONDAZIONE COGEME ONLUS REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI DI FONDAZIONE COGEME ONLUS INDICE 1) OGGETTO DEL REGOLAMENTO 2) NORMATIVA DI RIFERIMENTO PARTE I PRINCIPI GENERALI PARTE II CONTRATTI SOPRA SOGLIA 3) ACQUISTO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO

DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO Pagina 1 di 7 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto il servizio assicurativo della responsabilità civile

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI 1 SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI Codice CIG L anno duemila, il giorno del mese di nella sede della Casa per Anziani Umberto I - Piazza della Motta

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI ACQUISTO IN ECONOMIA, AI SENSI DELL ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/2006 E SS.MM.II. DELL AGENZIA REGIONALE PER LA TECNOLOGIA E L INNOVAZIONE Art. 1 Oggetto

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO:

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: REALIZZAZIONE COLLEGAMENTI INTERNET FRA LE SEDI COMUNALI, FRA LE SEDI COMUNALI E SITI ESTERNI OVVERO FRA SITI ESTERNI

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE ELIO VITTORINI

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE ELIO VITTORINI BANDO DI GARA PER L ACQUISTO DI 100 TABLET PC CIG: Z8B0AD6FC1 VISTO Il DPR 275 dell 8/3/1999 Regolamento recante norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche, ai sensi dell art 21 della

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE G.Garibaldi CESENA e-mail certificata: fois00300n@pec.istruzione.it

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE G.Garibaldi CESENA e-mail certificata: fois00300n@pec.istruzione.it Prot. 7646/C14 Cesena, lì 16 novembre 2012 Codice G.I.G. 4708872C17 BANDO DI GARA PER STIPULA DI CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA DURATA DI 36 MESI Bando n. 6/2012 Questa Istituzione

Dettagli

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione =

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione = Spettabile (Ragione Sociale Impresa) (Indirizzo completo) (cap) (Città) (Sigla Provincia) Richiesta di offerta trasmessa a mezzo (PEC/fax) OGGETTO: APPALTO SPECIFICO NELL AMBITO DELL ACCORDO QUADRO STIPULATO,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l.

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. 1. OGGETTO Le presenti condizioni generali di vendita regolano e disciplinano in via esclusiva i rapporti commerciali di compravendita tra SATI S.r.l. e i propri

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE G. MARCONI

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE G. MARCONI BANDO DI GARA PER STIPULA DELLA CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA DURATA DI 36 MESI Codice C.I.G. n Z3F155B8AD Prot.n.3339 Siderno, 13 luglio 2015 AGLI ISTITUTI DI CREDITO: BANCA

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Campo di applicazione Qualsiasi contratto stipulato tra Nossa Elettronica s.a.s (d ora in poi Nossa) per la fornitura dei propri Prodotti/Servizi (d ora in poi Prodotto)

Dettagli

COMUNE DI SASSARI Sistemi informativi, Statistica e Protezione Civile

COMUNE DI SASSARI Sistemi informativi, Statistica e Protezione Civile COMUNE DI SASSARI Sistemi informativi, Statistica e Protezione Civile A V V I S O P U B B L I C O Affidamento incarico di Responsabile esterno del Servizio di Prevenzione e Protezione di cui al D.Lgs.vo.

Dettagli

COMUNE DI TEGLIO Provincia di Sondrio

COMUNE DI TEGLIO Provincia di Sondrio COMUNE DI TEGLIO Provincia di Sondrio Piazza S.Eufemia, 7-23036 Teglio (S0) - Tel. 0342/789.011 - Telefax 0342/781336- C/c postale 11837234 P.IVA 00114190143 - Cod.fisc. 83000770145 SETTORE AFFARI GENERALI

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art.

Dettagli

PREMESSO CHE. Tutto ciò premesso, le parti, come sopra costituite, convengono e stipulano quanto segue:

PREMESSO CHE. Tutto ciò premesso, le parti, come sopra costituite, convengono e stipulano quanto segue: BOZZA CONTRATTO DI APPALTO Fornitura stazioni mobili di campionamento per il monitoraggio radiologico dell aria nei depositi rifiuti dell area disattivazione Caorso Rif. C0818F14 Lotto 1 Codice CIG: 60327395B5

Dettagli