GUIDA OPEN SOURCE: Guida pratica per strategie e servizi Open Source di e-government nella P. A. locale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GUIDA OPEN SOURCE: Guida pratica per strategie e servizi Open Source di e-government nella P. A. locale"

Transcript

1 GUIDA OPEN SOURCE: Guida pratica per strategie e servizi Open Source di e-government nella P. A. locale

2 Guida originale in lingua inglese: Thematic guide Open Source Software in Public Administrations Progetto europeo PRELUDE coordinato da CEMR (2004) con il supporto di ELANET finanziato dal progr. IST-FP5 della Commissione Europea Autori: General advice and development guide Alasdair Mangham Arturo Dell Lee Denison Enquiries to the authors of this section should be addressed to Floss licensing guide (terza sezione e appendice 1) Maureen O Sullivan BA, BCL, LLM, Lecturer in Law, UWE, Bristol, Co-ordinator of Free Software Consortium Legal Governing Body, Senior Legal Counsel to ELANET. Enquiries on this section should be addressed to D.ssa Flavia Marzano (appendice 2) Dr. Francesco Carbone (appendice 2 e 3) Coordinamento tecnico: Francesca Romana Strinati Progetto Grafico: Francesco Botteri Testo tradotto ed adattato da Ancitel (Javier Ossandon). Le Guide ADL di Ancitel sono soggette alle condizioni stabilite dalla licenza Creative Commons Attribuzione - non commerciale - non opere derivate 2.5 (http://www.creativecommons.org/licenses/by-ncnd/2.5/deed.it). Copyright Ancitel SpA 2006

3 INDICE Presentazione... 7 Introduzione PRIMA SEZIONE Decidere di utilizzare l Open Source Applicazioni e-governament ed applicazioni Open Source Organizza il tuo business-case Come fare il calcolo del TCO (costo totale di possesso del software) L Open Source offre una nuova modalità di gestione del costo totale di possesso(tco) Acquistare o Sviluppare - Come decidere se sviluppare interamente un applicazione oppure lavorare su un applicazione OS che già esiste L Open Source può avere dei limiti Adattare il progetto o adattare il software - Il software OS è flessibile, ma come si può sapere se risulta sempre una buona idea La ricerca del software OS Attenzione al Mozilla mutants Cercare progetti su Source Forge Altri siti che raccolgono progetti OS Quando un progetto OS è realizzabile Criteri di fattibilità La dimensione della comunità di sviluppo La qualità della documentazione Il controllo del nucleo del codice sorgente Open Standards Associare la necissità Obiettivi concreti Più alternative La torre di babele binaria Comprare software Le guide di Ancitel 3

4 4.1 Come comprare ciò che è già free. Come creare un livello di concorrenza tra software OSS e software propietario quando si apre una gara d appalto SECONDA SEZIONE Implementazione di applicazioni Open Source Sviluppo Introduzione La Design Authority (DA): l organo d indirizzo tecnico della Direzione del progetto Ruolo Membri Funzione e potere Linguaggio Attività Prodotti Il piano generale di Compatibilità: la guida tecnica del progetto Comitato di Controllo della Qualità Ruolo Membri Partner per la Quality Assurance Partner QA Verifica Funzione e potere Linguaggio Attività Prodotti Raccomandazioni generali Rilascio anticipato Code freeze Strumenti di collaborazione on-line Modelli di sostenimento Gruppi di utenza Creazione di sottogruppi: (tecnico, training, standards, di accessibilità)... 40

5 6.2 Capacità In-house Sviluppo I test sulla documentazione a carico del gruppo di sviluppo interno Modelli di supporto JBoss MySQL Red Hat Linux TERZA SEZIONE Attribuire licenze al software Open Source Introduzione Considerazioni preliminari Dove trovare le licenze FLOSS Perche assegnare le licenze? Le licenze BSD Vantaggi Svantaggi La licenza GNU General Public License (GNU GPL) Vantaggi Svantaggi Il contributo Creative Commons Problemi comuni delle licenze FLOSS Raccomandazioni per gli enti locali e regionali coinvolti nello sviluppo del FLOSS Licenze BSD Utilizzo delle licenze GNU GPL Utilizzo della doppia licenza Perchè avere una legge separata (direttiva) per le FLOSS in ambito Unione Europea Temi suggeriti per una direttiva FLOSS...54 APPENDICE 1: Esempio di free software act (propedeutico ad una direttiva europea) Le guide di Ancitel 5

6 APPENDICE 2: Le licenze nel dettaglio APPENDICE 3: Normativa di riferimento per OSS Le guide di Ancitel

7 PRESENTAZIONE Quando ANCITEL ha deciso di pubblicare queste linee guida per la pubblica amministrazione locale e regionale sull open source, abbiamo pensato non soltanto di sfruttare al meglio una delle migliore iniziative sviluppate in Europa dalla nostra rete europea ELANET (CEMR), ma anche di produrre uno strumento che serva non soltanto agli sviluppatori di software interni all Amministrazione o alla sempre più estesa rete di supporto ed assistenza tecnica che le gira attorno, ma anche agli amministratori e a tutti quelli che negli enti locali hanno a che fare con questo nuovo fenomeno dei servizi pubblici sotto licenza open source. Inoltre, sono state fatte due considerazioni fondamentali: Non c è ancora abbastanza conoscenza in Italia sul valore reale dell Open Source e quindi, si fatica a presentarlo come una valida alternativa al software proprietario; L attuazione di strategie di progetto che mettono al centro il software Open Source, non può essere soltanto una prerogativa delle grandi amministrazioni che hanno tutte le risorse necessarie, ma deve diventare una possibilità per i piccoli Comuni, soprattutto con la nascita dei Centri di Servizi Territoriali. Si richiede un approccio corretto ai problemi, valutando i benefici e i rischi che comporta una tale scelta e soprattutto mettere in moto una vera e propria governance del processo. Occorre essere consapevoli, che un software può essere di buona, o cattiva qualità indipendentemente dal fatto che sia prodotto in un ambiente Open Source o in un ambiente proprietario. Inoltre, il costo totale di possesso del software Open Source (sviluppo/acquisizione + utilizzo + formazione + supporto tecnico e manutenzione, altre) non è inferiore a quello del software proprietario. Tuttavia, l investimento iniziale è sensibilmente più basso e non ci sono costose licenze commerciali da pagare. Il software di partenza, da modificare in base alle proprie necessità viene scaricato liberamente. Ma quali sono dunque i benefici per la pubblica amministrazione locale? Ne 2003, il progetto Three Roses finanziato dalla Commissione Europea cominciò ad analizzare questo tema ed a costruire una roadmap per l implementazione di FLOSS (free-libre open source software) nel settore pubblico (rif: Il progetto è stato coordinato dal Consiglio dei Comuni e Regioni d Europa (CEMR) con il supporto della rete europea ELANET, coordinata da ANCITEL, ed ha coinvolto altre 2 network europee per l egovernment e la Società dell Informazione: e TeleCities. Sono stati organizzati diversi workshop con un numero importante di membri della comunità Open Source, di centri di ricerca e dell industria ICT, della piccola e media impresa, nonché rappresentanti di amministrazioni locali e regionali che già utilizzano l OS. La licenza Open Source più nota ed utilizzata è la GNU-GPL, che autorizza il libero accesso ai software disponibili sul mercato, sia software di base come il siste- Le guide di Ancitel 7

8 ma operativo LINUX che le singole applicazioni/servizi, l unico vincolo è quello di mettere a disposizione della comunità di utenti che fa uso di soluzioni open source le modifiche effettuate sul software originale. Negli ultimi anni, sono diventate sempre più popolari le licenze scritte all interno dell iniziativa Creative Commons. Non esiste una visione unica sulle licenze e quindi i vincoli che vengono proposti possono essere più o meno restrittivi. Tuttavia tutti tendono a preservare il principio fondamentale, il libero accesso al software ed al codice nel quale è stato scritto. Le ultime pagine della guida affrontano il problema di proteggere le licenze FLOSS (free-libre open source software) da eventuali conflitti legali in tribunale, in modo che la legalità ed i vincoli delle licenze vengano rispettati. A questo riguardo viene richiamata l attenzione delle autorità europea per la promulgazione di una direttiva europea a tutela dell open source. L Open Source diventa sempre più importante per la condivisione e/o il riuso delle migliori pratiche tra le Pubbliche Amministrazioni. Infatti, l Open Source crea un valore aggiunto per qualsiasi Amministrazione che mette a disposizione di altre amministrazioni il codice software di una applicazione/servizio. La licenza garantisce a questa amministrazione la possibilità di sfruttare qualsiasi miglioramento che venga fatto al software. In sintesi, i vantaggi che vengono attribuiti all utilizzo di soluzioni open source sono i seguenti: L investimento iniziale è più basso; Il rischio di rapido invecchiamento della tecnologia diminuisce grazie ai costanti miglioramenti, nonché alla minore dipendenza da strategie di produzione del software commerciale; Permette di adattare il codice sorgente senza prendersi la responsabilità di sviluppo del software per intero (importante specialmente per piccole/medie organizzazioni); Favorisce, sotto certe condizioni, la crescita delle PMI hi-tech nel settore ICT, che svolgeranno una funzione di assistenza tecnica e supporto alle pubbliche amministrazioni locali che utilizzano una soluzione open source; Tralasciando ogni discussione sui costi del software Open Source in relazione al software proprietario, resta il fatto che sia il guadagno economico (legato all adattamento e miglioramento del software) che le nuova conoscenze acquisite rimangono in casa, cioè nel territorio, dove il software viene utilizzato, migliorato e aggiornato. La strada per attuare una strategia di open source richiede una politica attenta e consapevole. Per venire incontro a quest esigenza di rigorosità, la prima e seconda parte della Guida sono state scritte da un gruppo di lavoro che ha implementato con successo una tale strategia nel piccolo Comune inglese di Camden (area metropolitana di Londra). La terza parte relativa alle licenze è stata preparata dalla 8 Le guide di Ancitel

9 D.ssa Maureen Sullivan, giurista e Presidente del Open Source Consortium ed integrata, soprattutto nella parte relativa ai creative commons da esperti Ancitel. La guida è stata precedentemente pubblicata in lingua inglese all interno del progetto europeo Prelude, coordinato da ELANET (CEMR) e finanziato dalla Commissione Europea come misura d accompagnamento nel programma IST, il quale ha avuto come finalità la promozione della ricerca e l innovazione in ambito locale e regionale. La presente guida presenta delle modifiche in funzione della realtà italiana. Javier Ossandon Direttore Area Innovazione di ANCITEL Presidente della rete europea ELANET (CCRE) Le guide di Ancitel 9

10 INTRODUZIONE Se non si conosce bene l Open Source, la prima volta si può avere l impressione di essere in un ambiente con non poche contraddizioni. L Open Source è sia un movimento sociale che tecnologico che è stato sottoposto ad un processo di politicizzazione come poche altre tecnologie software. Infatti, risulta spesso difficile avere un consiglio imparziale sui meriti di un determinato tipo di tecnologia Open Source rispetto ad un altra, oppure su una soluzione Open Source che si presenta come alternativa ad un altra fornita da una software house sotto licenza proprietaria. Lo scopo di questa guida non è dimostrare che il software Open Source sia meglio di altri, nè quello di fare una valutazione del software OS rispetto al software proprietario. L obiettivo è invece quello di fornire alle persone che si occupano di e- Government negli Enti Locali, orientamenti e metodologie finalizzate alla gestione di un processo di informatizzazione basato su soluzioni OS, allo scopo di proporre delle alternative valide ai loro amministratori. Fatta questa premessa il lavoro è stato suddiviso in tre parti. La prima parte Decidere di utilizzare la soluzione Open Source, riguarda le regole generali su quando e come utilizzare OS per sviluppare applicazioni e-government. A causa della diversità delle regole locali sull acquisizione di beni in Europa questa guida ha un carattere generale; La seconda parte Implementazione di applicazioni Open Source, contiene alcuni suggerimenti molto tecnici su come procedere per gestire il proprio progetto una volta stabilito di intraprendere la strada dell Open Source; la terza parte Attribuire licenze all Open Source, contiene uno studio su alcune delle licenze OS più popolari. Il documento descrive la ricerca e i risultati del progetto Three Roses (www.prelude-portal.org/3roses), nonché l esperienza raccolta dagli autori nel lavorare su numerosi progetti OS. Il documento è rivolto a persone che prendono in considerazione l implementazione, o lo sviluppo di applicazioni Open Source per scopi di e- Government, ma non descrive la migrazione di servers, o desktop applications ad un ambiente Open Source, in quanto questo argomento è già stato trattato nel rapporto IDA Open Source Migration guidelines (il relativo manuale di 148 pagine può essere scaricato in lingua inglese dal sito Europa al seguente indirizzo Lo sviluppo di applicazioni e-government utilizzando tecnologie Open Source può portare diversi benefici all Amministrazione, ma come ogni progetto di sviluppo non è esente da rischi, ed è importante valutare le modalità per gestirli. Questo documento fornisce un piano guida generale (framework) per gestire questi progetti in modo da assicurare un alto livello di successo. 10 Le guide di Ancitel

11 PRIMA SEZIONE Decidere di utilizzare l Open Source 1 Applicazioni e-government ed applicazioni Open Source Lo studio realizzato dal progetto Three Roses ha messo in evidenza tre motivazioni principali per la pubblica amministrazione locale al fine di decidere di adottare l Open Source: a. Politica in alcuni casi la decisione di scegliere le tecnologie Open Source è stata una decisione esclusivamente politica mentre in altri casi è stato un modo per stimolare la crescita dell economia locale, aprendo un mercato alle società di software locali. b. Costi il costo per l aggiornamento delle applicazioni in loco, oppure per l acquisto di nuove applicazioni dalle società di software proprietario hanno costretto le amministrazioni a considerare l Open Source come una possibile alternativa per abbattere i costi. c. Assenza di una alternativa già pronta sul mercato l e-government ha portato le amministrazioni locali a considerare nuovi tipi di servizi ai cittadini. In molti casi, la fornitura di questi servizi per via digitale è così complessa che non si trova sul mercato una soluzione già pronta ideata dal software proprietario. Nell implementare una soluzione Open Source, ciascuno dei punti di partenza enunciati ha un certo livello di rischio, in ciascuno di essi si devono comunque compiere i seguenti passi fondamentali: a. Organizzare il proprio business case; b. Lavoro di ricerca; c. Procurare quanto risulta necessario; d. Dare una configurazione al proprio team interno; e. Cominciare a lavorare nella strategia di sostenibilità del progetto. Per capire meglio i diversi tipi di rischio a cui si viene incontro conviene suddividere le applicazioni di egovernment in due principali categorie: a. Applicazioni che pongono l accento sul miglioramento dell efficienza del governo locale, normalmente utilizzando la tecnologia come parte di un processo di reingegnerizzazione della macchina comunale; b. Applicazioni che pongono l accento sull efficacia del governo locale, utilizzando la tecnologia per fornire servizi innovativi verso i cittadini. Le guide di Ancitel 11

12 Nel primo caso, le tecnologie da utilizzare saranno essenzialmente quelle finalizzate alla gestione di processi. Questi tipi di tecnologie forniscono applicazioni del tipo: a. Gestione dei flussi documentali nei processi di lavoro (workflow); b. Pubblicazione di documenti ed immagini; c. Archivio elettronico dei dati; d. Gestione del rapporto con i cittadini (CRM); e. Gestione delle risorse umane e della contabilità; f. Sistemi di pagamento dei tributi; g. Sistemi di gestione della clientela che affitta delle proprietà comunali; h. Sviluppo di middleware. Queste applicazioni raggruppate dal punto di vista dell efficienza, sono valide soltanto le prime due motivazioni indicate all inizio, in quanto si tratta di applicazioni Open Source già abbastanza mature e conosciute nel mercato. Nel secondo caso, cioè dell efficacia, le tecnologie implicate sono le tecnologie web con applicazioni del tipo: a. Sistemi web di gestione dei contenuti; b. eparticipation (partecipazione via web alle decisioni locali); c. Voto elettronico; d. Piattaforme web di formazione a distanza; e. Web services applications (applicazioni di servizio web). Trattandosi di applicazioni raggruppate dal punto di vista dell efficacia nell azione di governo, è probabile che si presenti la terza motivazione per decidersi per l open source, cioè la mancanza di una soluzione già pronta sul mercato. Essendo la componente di rischio nello sviluppo di una soluzione innovativa sempre alto, è più probabile che nel vostro business case la soluzione sviluppata in ambiente Open Source sia quella che offre un livello di rischio minore. 1.1 Organizza il tuo business-case Le motivazioni essenziali di base per decidere di utilizzare OS sembrano adesso più chiare. Ma forse avete pensato anche la possibilità di utilizzare soluzioni OS insieme a delle soluzioni proprietarie. Questo approccio ha dei rischi notevoli, soprattutto se non si hanno le capacità interne per capire quali sono le differenze tra le diverse licenze e tra le diverse strategie utilizzate dalle società software per vendere i loro prodotti ed offrire il pacchetto di supporto/assistenza tecnica. 1.2 Come fare il calcolo del TCO (costo totale di possesso del software) Da una prospettiva di marketing, una parte sostanziale della discussione sull Open Source si è concentrata sul costo totale di possesso (TCO Total Cost 12 Le guide di Ancitel

13 Ownership) in confronto a quello del software proprietario. Questo approccio non serve a molto in quanto risponde a degli scenari di carattere generale che sono propri dell America e che hanno una vaga somiglianza con i problemi reali affrontati da chi si occupa di qualcosa di molto specifico, come l egovernment. Il costo maggiore nello sviluppo in ambiente Open Source sono le persone. Se l attività di sviluppo viene curata direttamente da voi, avete bisogno di contattare sia programmatori sia manager di progetto che abbiano accumulato sufficiente esperienza nella gestione di progetti di sviluppo. Altrimenti è necessario avviare un iniziativa per formare internamente delle persone che corrispondano a questi due profili. Se si decide di utilizzare una società che ha la capacità di sviluppare software in ambiente OS, allora bisogna risolvere dall inizio la questione su come verrà mantenuto in futuro il codice software di base, cioè dopo che è stato completamente sviluppato dalla società. Diversi tipi di applicazioni hanno bisogno di livelli di supporto anche diversi. Si deve tener presente che sono poche le società OS che hanno la possibilità di offrire un supporto per via telefonica e che la maggior parte di esse fornisce invece un supporto per posta elettronica. Per questo è importante portare avanti il proprio progetto contattando oppure preparando adeguatamente una propria risorsa che si occupi del futuro mantenimento dell applicazione anche quando il supporto è esterno. Nel calcolo del vostro TCO, è necessario considerare tutti gli elementi che si presentano, compresa la longevità dell hardware nonché il livello d intervento che il sistema richiederà per funzionare nel tempo. Come regola generale, si può affermare che molte delle applicazioni proprietarie relative alla categoria del governo efficiente, hanno probabilmente un TCO più basso del costo che ha lo sviluppo di una propria alternativa Open Source. Questa regola è soprattutto valida quando sono presenti i seguenti fattori: 1. L applicazione è già ampiamente utilizzata nel settore pubblico o nel settore di business; 2. L implementazione dell applicazione non richiede modifiche o adattamenti di nessun genere; 3. Si rendono necessari solo interventi minori da parte di chi avrà la responsabilità di amministrare il sistema, poiché si tratta di un software abbastanza maturo e privo di bachi; 4. Esiste un contratto tipo su base commerciale per la manutenzione del software; 5. Sono presenti più fornitori per quel tipo di applicazione e non uno soltanto, quindi, c è una situazione di concorrenza sul mercato per acquistare a prezzi competitivi con un adeguato ritorno sul piano qualitativo; 6. Non è il caso di una grossa società OS (con ciò s intende una società presente sul mercato azionario) che fa il suo business proprio con questo prodotto o applicazione. Le guide di Ancitel 13

14 Malgrado quanto detto, conviene sottolineare che il costo di sviluppo di una alternativa in proprio può ridursi notevolmente, anche in forma drastica, se la strada intrapresa è quella di condividere i costi di sviluppo e di manutenzione dell applicazione con altre amministrazioni locali. In questo caso, si innesca un modello di gestione economica che non ha di solito paragoni rispetto ad una soluzione basata invece sul software proprietario. Ad esempio, un gruppo di 10 Comuni dove ciascuno di essi ha un singolo sviluppatore di software, potrebbe concordare che ogni sviluppatore dedichi un giorno a settimana al progetto comune. Ciò permetterebbe di avere 2 settimane-uomo di lavoro per il progetto in ciascuna settimana. In sintesi, se l approccio finalizzato alla condivisione è quello adottato, allora il TCO della soluzione Open Source diventa inferiore a quello del software proprietario. Per la maggior parte dei Comuni tutto questo rappresenta un nuovo modo di lavorare nel settore delle nuove tecnologie. Infatti, si richiede a monte una decisione in comune sia sulla necessità condivisa di avere un determinato applicativo, sia sul come dovranno essere suddivisi i costi di sviluppo e di manutenzione dell applicazione. Per contro i benefici che si riuscirà a tirare fuori possono diventare assai importanti. Si veda il caso della applicazione LGOLnet (www.lgolnet.org) che è parte del progetto UK Local Authority Websites (portali web della P.A. locale - L applicazione LGOLnet è un middleware che contiene una soluzione per la messaggistica costruita sugli stessi principi di prodotto come l IBM Q messaging system o Microsoft Biztalk. Attraverso la sua rete, LGOLnet gestisce messaggi e richieste provenienti dai diversi Sistemi collegati (back-end), permettendo così a questi (prima del tutto incompatibili) di parlarsi tra loro. Ci sono ancora altri potenziali benefici, come ad esempio, la posta elettronica sicura. Questo prodotto è disponibile sotto licenza Open Source e come in tutti i sistemi di messaggistica, il vero costo riguardarebbe lo sviluppo dei collegamenti alla rete del back-office dei diversi Sistemi in periferia. Invece, quello che fa di LGOLnet una soluzione valida è la sua capacità di offrire uno schema per collegare insieme i diversi Sistemi di back office senza nessun costo. La soluzione software è stata implementata sia da gruppi di Comuni che hanno pagato insieme lo sviluppo del collegamento ai loro back-office e messo quanto sviluppato in condivisione, sia da società private che hanno fornito i collegamenti ai loro sistemi. Ad esempio, Anite (www.anite.com), un fornitore molto conosciuto di sistemi di contabilità per la gestione delle locazioni sulle case di proprietà comunale ha fornito a LGOLnet i loro connettori in forma gratuita, valutando non solo il servizio fornito all utente da LGOLnet, ma anche il fatto di voler fornire i propri prodotti con un ulteriore valore aggiunto. Nel caso di applicazioni che riguardino l efficacia dell azione di governo, la regola è che il TCO della soluzione sviluppata in ambiente l Open Source è di norma inferiore a quello del software proprietario. Questa alternativa si basa nei seguenti presupposti: a. Non esiste un sistema utilizzato dai privati o dal settore pubblico che corrisponda ai requisiti da voi cercati; 14 Le guide di Ancitel

15 b. C e la capacità interna a livello dell Ente Locale oppure presso un fornitore presente sul territorio per sviluppare la soluzione in ambiente Open Source. 1.3 L Open source offre una nuova modalità di gestione del costo totale di possesso (TCO) Acquistare o Sviluppare Come decidere se sviluppare interamente un applicazione oppure lavorare su un applicazione OS che già esiste Nell approccio ad un progetto Open Source, gran parte dell attenzione è di solito rivolta alla decisione di realizzare la migliore versione esistente di un determinato sistema. Ciò si deve in parte al community movement sul quale poggia in forma intrinseca tutto il progetto di sviluppo Open Source. Infatti, per alcuni sviluppatori in ambiente Open Source, nulla è più soddisfacente che vivere il processo che va dal prendere in mano un progetto, scegliere il linguaggio di sviluppo, fornire un idea alla comunità di sviluppo a seguire la loro visione del progetto e osservare la graduale espansione della comunità di sviluppatori interessati fino alla pubblicazione dell applicazione su Sourceforge. Indubbiamente Sourceforge è il migliore risultato per il proprio progetto di e-government. Se si dà una rapida occhiata alla realtà dei fatti su Sourceforge (www.sourceforge.org), da una veloce lettura è facile accorgersi che ci sono già migliaia di altri progetti che hanno cominciato in questo modo. Per risparmiare tempo e risorse occorre prima cercare di vedere se c è già un progetto OS nella lista di Sourceforge che sta affrontando la maggior parte oppure tutti i requisiti del proprio business case. Se non si riesce a trovare un applicazione con i requisiti desiderati conviene allora scomporre questi requisiti in componenti di un sistema e cercare di trovare dei toolkits open source che soddisfino ciascun componente in parte o per intero. Un toolkit è un pacchetto di componenti sviluppati, i quali possono essere incorporati in una nuova applicazione (o che possono essere utilizzati per costruire sopra un applicazione). Questo è un modo sicuramente più veloce di sviluppare la soluzione software, rispetto a quello di creare interamente la propria applicazione partendo dal nulla. Tale strada può anche dare una certa protezione contro il rischio di trovarsi con un applicazione Open Source di cui solo la società sviluppatrice è in grado di occuparsene, sia per quanto riguarda il supporto tecnico che la manutenzione L Open Source può avere dei limiti Lo sviluppo di modelli di business legati all Open Source è ancora all inizio. L opinione comune è che l unico modo per far soldi con il software Open Source consiste nel fornire servizi ed espertise nell attività di installazione del software. Ciò può riguardare l integrazione del software open source con altri software o anche la possibilità di farlo diventare parte di un sistema hardware che acquisisce così un ulteriore valore aggiunto. Uno dei rischi nascosti di cui occorre tener conto è la Le guide di Ancitel 15

16 possibilità che il software venga utilizzato come un modo per vincolare l utenza, attraverso un contratto di fornitura di servizi esclusivi. Uno scenario tipico è quello della società che fornisce un software con licenza Open Source, costruito in modo tale da impedire a chiunque (al di fuori della società stessa) di poter dare un supporto tecnico all applicazione, costringendo l utente ad accettare un contratto di supporto tecnico a lungo termine, il quale potrebbe costare tanto quanto l acquisto di una licenza di software proprietario. La licenza stessa non contempla di per se l obbligo a carico del fornitore di dare alcuna documentazione relativa al codice. Anche per questo, l attività di gestione del progetto dovrebbe continuamente insistere sull aggiornamento e la revisione della documentazione che viene prodotta e soprattutto accertarsi che le diverse consegne concordate nell arco di vita del progetto siano supportate da un adeguata documentazione. Accade spesso che la produzione della documentazione venga lasciata per l ultimo momento quando non ci sono più i tempi tecnici per le scadenze imminenti di fine progetto. Il risultato è nefasto: la documentazione di supporto finisce per essere tralasciata compromettendo in modo non indifferente la piena riuscita dell iniziativa. La licenza OS offre una protezione nel caso in cui il fornitore del software originale fallisce o viene acquistato da un terzo. Tuttavia, la licenza non diventa in verità molto utile se non si ha avuto la cura di gestire il progetto in modo tale da rendere fattibile che altri sviluppatori possano prelevare il codice software per continuare e/o completare lo sviluppo Adattare il progetto o adattare il software Il software OS è flessibile, ma come si può sapere se risulta sempre una buona idea Il problema della maggior parte dei software proprietari sviluppati per il settore privato è che non sono di facile adattamento per il settore pubblico. Questo per due motivi principali: a. le aziende del settore privato scelgono i loro clienti e conoscono i loro bisogni mentre il settore pubblico ha l obbligo di fornire servizi a tutti i cittadini; b. il settore privato è molto attento ai processi di reingegnerizzazione di un business, mentre il settore pubblico non lo è affatto. Il risultato di tutto questo è che quando le organizzazioni del settore pubblico utilizzano un applicazione sviluppata per il settore privato, finiscono per spendere molto tempo e denaro per modificare ed adattare il software alle forme di gestione delle procedure alle quali sono abituate. L adattamento di una applicazione non fa parte dell attività principale dell azienda della società di software che ha vinto l appalto. Ciò determina che il software applicativo avrà bisogno di nuovi adattamenti ogni qualvolta la società dovrà aggiornare il codice (p.es. l aggiornamento o il cambio di un sistema operativo di base utilizzato dall applicativo) per evitare il rischio di diventare obsoleta. Questo genera costi, di solito elevati, per l utente e/o società che ha comprato e/o modificato l applicazione originale. 16 Le guide di Ancitel

17 Di solito si presume che le tecnologie Open Source risolvono questo problema, ma chi pensa così sbaglia. Sebbene l Open Source offre la possibilità di cambiare alcuni modelli di costo riguardanti le modifiche del software, il problema fondamentale resta lo stesso: cioè, è altrettanto vero che qualsiasi modifica dell applicazione produce delle complicazioni per aggiornare il software originale che sta alla base. In qualsiasi caso, la sostenibilità è un aspetto centrale del progetto ed è quindi, molto importante che ci sia un attento studio sul merito all inizio del progetto per non trovarsi dopo in una situazione dove si è scelto un progetto OS dietro il quale ci sono pochi esperti capaci di affrontare ulteriori sviluppi o di fare dei cambiamenti futuri al sistema. Se si affronta l appalto di un progetto di software Open Source con lo stesso rigore con cui si prepara una gara di appalto di software proprietario, è molto probabile che il costo totale di possesso che uscirà fuori sia quanto meno allo stesso livello di quello del software proprietario. Le differenze essenziali tra software Open Source e software proprietario sono quindi di natura diversa, in sintesi: a. il diritto di modificare o cambiare il codice sorgente; b. il diritto di distribuire a terzi il codice sorgente. Quando si prende in considerazione la possibilità di utilizzare un software Open Source, i due punti appena indicati dovrebbero essere al centro del vostro piano di business (sfruttamento del software). Essi sono quelli che fanno la differenza nel calcolo del costo totale di possesso (TCO - Total Cost of Ownership). Il TCO dell Open Source può essere considerato come inversamente proporzionale alla estensione che ha la comunità di sviluppatori che ha fatto dell applicazione una parte del suo proprio bagaglio applicativo. Più si diffonde un applicazione open Source più basso tende ad essere il TCO. Il consiglio forte è quello di avere un approccio verso i progetti Open Source che privilegia la sua realizzazione come parte di una partnership dove collaborano varie amministrazioni locali. Come si vedrà nella parte più tecnica di questo documento, la capacità per condividere delle conoscenze e dei rischi sono i due aspetti che permettono di ottenere un vero guadagno quando si decide di implementare una soluzione basata su software OS. 1.4 La ricerca del software OS Una volta chiariti i rischi ed i benefici della soluzione Open Source è arrivato il momento di entrare nel dettaglio. Non è consigliabile passare direttamente dalla fase di business case alla fase di ricerca/acquisizione del software senza prima fare delle considerazioni sullo sfruttamento (business plan). Presa la decisione di sviluppare e/o implementare un applicazione Open Source conviene effettuare una ricerca più accurata e anche diversa da quella che viene Le guide di Ancitel 17

18 effettuata quando si tratta di acquistare software proprietario. Questo perché non è possibile affidarsi del tutto alla dimostrazione di prodotti che i potenziali fornitori presentano, ansiosi che si prenda in considerazione la loro applicazione. Pochi produttori/distributori di applicativi Open Source producono una documentazione accattivante sul proprio prodotto e sono ancora meno quelli in grado di organizzare un team preposto alla distribuzione in grado di persuadere i potenziali utenti/sviluppatori sulla buona qualità del loro prodotto rispetto a quello della concorrenza. Anche se le società di sviluppo OS si trovano in un momento nel quale stanno ricavando un buon profitto, predomina sempre l aspetto tecnico su quelli più prettamente commerciali (management e distribuzione), non essendo nelle loro abitudini la realizzazione dei progetti nei quali viene esaminato in modo appropriato lo sfruttamento sul mercato del prodotto creato. Se non si ha alcuna conoscenza riguardo al software Open Source, ci sono dei buoni siti per cominciare a raccogliere informazioni, come e Anche la Commissione Europea ha un osservatorio sulle soluzioni egovernment sviluppate con software Open Source (http://ec.europa.eu/idabc/en/chapter/452). Il termine stesso Open Source nasconde una varietà di licenze che definiscono diversi livelli di responsabilità sulla distribuzione del codice sorgente all utente finale. Prima di intraprendere qualsiasi progetto Open Source è buona pratica acquisire un effettiva conoscenza su cosa comporta a lungo termine la scelta di una licenza o d un altra per lo sviluppo e il supporto del progetto stesso. A tal proposito, una visita al sito ed altri siti che vengono indicati più avanti, come quello di creative commons vi aiuteranno a conoscere i diversi tipi di licenze Open Source disponibili. L elemento che le licenze hanno in comune è il diritto che ha l utente di accedere al codice sorgente del software. I punti nei quali differiscono le varie licenze riguardano le condizioni sotto le quali è autorizzata la distribuzione del software, o la richiesta di un pagamento a tale fine, così come l effetto che ha la modalità di implementazione di quel codice sorgente su altre applicazioni collegate. Quando si apre una gara per un progetto Open Source o se ne costruisce uno proprio è importante capire quale sono le restrizioni che le licenze in esame vi possono imporre in futuro. La terza sezione di questo documento approfondirà nel dettaglio questo aspetto. Uno dei fattori cruciali della GPL (la licenza GNU-GPL è la più popolare e permette di acquisire liberamente e cambiare a volontà il codice sorgente con l unica condizione di mettere a disposizione degli altri nella stessa forma le modifiche realizzate) è il problema della contaminazione. Quando si collega una parte di software Open Source con un codice software proprietario, la parte collegata diventa per forza open sourced. L atto stesso di rendere aperto un codice software di cui è proprietario un terzo non è consigliabile, perché potrebbe aprire una questione legale piuttosto intricata. Ciò affonda le sue radici in una clausola GPL che dice: 18 Le guide di Ancitel

19 [...] il lavoro basato sul programma (codice) include sia il programma che qualsiasi lavoro derivato sotto diritti di copyright, cioè qualsiasi lavoro contenente un programma o una porzione di esso, sia che si tratti di una copia che di una modifica a un programma e/o di un programma tradotto da un altro linguaggio. Se l efficienza è il motivo fondamentale che giustifica l applicazione che si vuole installare o sviluppare, allora l utilizzo della licenza GPL diventa un problema. A meno che si voglia cambiare completamente tutta la architettura software del proprio sistema, prima o poi si andrà a finire in una situazione dove ci sarà bisogno di collegarsi ad un sistema proprietario. Ci sono due strade per superare questo ostacolo: a. Scegliere un altro tipo di licenza Open Source, come la GNU Lesser Public License oppure la licenza LGPL che gestiscono in maniera più efficiente il problema dell inserimento. b. Collegare insieme i sistemi utilizzando webservices, cioè utilizzare standards emergenti per collegare sistemi diversi sul web attraverso protocolli del tipo SOAP (simple object application protocol). Poiché SOAP è uno standard Open, diventa possibile creare un collegamento tra un application programming interface (API) che agisce su un sistema proprietario e anche su un sistema OS con licenza GPL senza che ci sia alcun problema di contaminazione. 1.5 Attenzione ai Mozilla mutants Per le società di sviluppo software non è qualcosa di sconosciuto il rilascio di licenze publiche. Alcune di queste sono disponibili nel sito L elenco contiene tutte quelle approvate dalla Open Source Iniziative (OSI). Alcune società software potrebbero presentarsi alla gara proponendo una licenza pubblica e dicendo che si tratta di una versione della Mozilla Public License. In questo caso è importante rivolgere qualche domanda a loro e ai propri rappresentanti legali: a. Chiedere loro se abbiano o meno sottoposto la loro licenza pubblica all approvazione dell OSI; b. Chiedere loro perché non utilizzino una delle licenze standard OS (es.: LGPL, GPL, BSD, MIT, o Mozilla); c. Chiedere al proprio rappresentante legale di verificare se c e qualcosa nella licenza che permetterebbe alla società di interrompere le condizioni open source in una futura versione del codice sorgente che deve essere sviluppato, allo scopo di chiedere il pagamento della licenza; d. Chiedere al proprio rappresentante legale di controllare quali differenze vi siano tra la licenza standard Mozilla e quella che viene proposta, per evidenziare le problematiche che potrebbero presentarsi a lungo termine a causa di queste differenze. Converrebbe anche guardare il paragrafo sugli Open standards nel caso Le guide di Ancitel 19

20 si verificasse questo tipo di situazione. Certamente approfondire il punto guardando la parte terza di questa guida. 1.6 Cercare progetti su Source Forge Source Forge (www.sourceforge.net) è il sito più importante per lo sviluppo di progetti Open Source che c e sulla rete. Contiene attualmente circa progetti ed ha più di utenti registrati. Non è necessario registrarsi come utente del sito per navigare tra i progetti disponibili. Per fortuna l interfaccia utente è ben progettata e la ricerca fra progetti risulta meno scoraggiante di quanto possa sembrare. La sezione software map (http://sourceforge.net/softwaremap/trove_list.php) permette all utente di cercare un progetto attraverso la categoria a cui essi appartiene. Una delle categorie di ricerca riguarda proprio l identificazione dell utente che sarà il destinatario (end user) del progetto. Alla data di pubblicazione di questa guida, se si consulta questa sezione non si troverà Government come una delle categorie. Si dovrà allora cercare nell elenco in modo più specifico, facendo diretto riferimento all applicazione che si vuole implementare. Nell elenco di progetti di Source Forge, la graduatoria si basa sul grado di attività che ha il progetto nel sito e questa attività è giudicata misurando la frequenza con cui si accede al repository (archivio dinamico) del progetto nel sito. Quindi, questo ranking funziona solo quando i progetti mantengono il loro archivio nel repository principale di Source Forge. E paradossale che le due più popolari banca dati Open Source, cioè MySQL (www.mysql.org) e PostgreSQL (www.postgresql.org), non compaiano su Source Forge tra i primi venti progetti più attivi. Infatti, si tratta di progetti troppo grandi che hanno le risorse per avere un proprio repository e sito sul web, sfuggendo così al Source Forge Altri siti che raccolgono progetti OS Sfortunatamente Source Forge è praticamente la sola lista globale di progetti OS, ma come si può vedere dall esempio precedente non è priva di difetti. Per questo, conviene fare degli incroci con altre fonti (anche quelle indicate della Commissione Europea) utilizzando un motore di ricerca come Google per trovare l applicazione che si sta cercando. In questo caso, ad esempio, Databases Open Source e MySQL vengono evidenziate in cima alla lista con i risultati della ricerca, insieme con PostgreSQL che appare al quarto posto nella lista. Tuttavia, nessuna delle top twenty applications di Source Forge apparirà nella prima pagina della vostra ricerca Google. Il sito più grande per le news sullo sviluppo Open Source è l Open Source Development Network, che può essere visitato all indirizzo Questo sito, tuttavia, può confondere una persona inesperta in quanto non ha dei contenuti specifici. Infatti, consiste in un meta sito che ha come funzione principale di puntare ad altri siti specializzati, molti dei quali vengono indicati al meta sito 20 Le guide di Ancitel

L o. Giulio Concas. Romolo Camplani Nicola Serra. Evento del TOSSAD Project. http://www.tossad.org. http://agile.diee.unica.it.

L o. Giulio Concas. Romolo Camplani Nicola Serra. Evento del TOSSAD Project. http://www.tossad.org. http://agile.diee.unica.it. FLOSS Opportunità per PPAA e PMI L o Evento del TOSSAD Project http://www.tossad.org Romolo Camplani Nicola Serra http://agile.diee.unica.it 1 Cosa è il FLOSS (o F/OSS) Free/Libre Open Source Software

Dettagli

2 La tempesta perfetta

2 La tempesta perfetta La tempesta perfetta : perché ora è il momento dell Open Source 2 INtroduzione 2 La tempesta perfetta 3 La promessa di valore dell open source 5 open source = riduzione dei costi per le aziende 6 Quali

Dettagli

Software proprietario

Software proprietario Open Source Software proprietario NO Fino a tutti glianni sessanta, anche se in misura decrescente, la componente principale e costosa di un computer era l hardware. Da ciò la scelta dei produttori di

Dettagli

OPEN SOURCE. Concetti chiave e implicazioni per le scelte aziendali (fornitori e utenti)

OPEN SOURCE. Concetti chiave e implicazioni per le scelte aziendali (fornitori e utenti) OPEN SOURCE Concetti chiave e implicazioni per le scelte aziendali (fornitori e utenti) OBIETTIVI Cosa sono i sw open source? Cosa li distingue dai sofware non open? Quali implicazioni per: I professionisti

Dettagli

SETH GRIMES OPEN SOURCE FOR THE ENTERPRISE ROMA 7-8 MAGGIO 2007 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

SETH GRIMES OPEN SOURCE FOR THE ENTERPRISE ROMA 7-8 MAGGIO 2007 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SETH GRIMES OPEN SOURCE FOR THE ENTERPRISE ROMA 7-8 MAGGIO 2007 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it OPEN SOURCE

Dettagli

Il software Open Source e la Pubblica Amministrazione: un alternativa reale. Vittorio Pagani Responsabile dell Osservatorio Open Source CNIPA

Il software Open Source e la Pubblica Amministrazione: un alternativa reale. Vittorio Pagani Responsabile dell Osservatorio Open Source CNIPA Il software Open Source e la Pubblica Amministrazione: un alternativa reale Vittorio Pagani Responsabile dell Osservatorio Open Source CNIPA CNIPA 28 giugno 2005 (1) Seminario: Il software Open Source

Dettagli

proposta di legge n. 316

proposta di legge n. 316 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA proposta di legge n. 316 a iniziativa dei Consiglieri ALTOMENI, BRANDONI, AMAGLIANI, BINCI, PETRINI, COMI, MOLLAROLI, ORTENZI, D ISIDORO, CAPPONI presentata in data

Dettagli

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI 1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI Per implementare una piattaforma di e-learning occorre considerare diversi aspetti organizzativi, gestionali e tecnici legati essenzialmente

Dettagli

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare CIG: Z7A142CF56 Specifiche tecniche Sommario 1. Oggetto del servizio... 2 1.1 Documenti di riferimento...2

Dettagli

COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE

COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE Flavia Marzano marzano@cibernet.it 10/05/2004 ARPA Club Forum PA 2004 Contenuti Cenni normativi Sistema di gestione documentale:

Dettagli

ERP OPEN SOURCE STATO DELL ARTE PRESENTAZIONE EVENTI 2010

ERP OPEN SOURCE STATO DELL ARTE PRESENTAZIONE EVENTI 2010 ERP OPEN SOURCE STATO DELL ARTE PRESENTAZIONE EVENTI 2010 INTRODUZIONE Open Source, una semplice definizione: Un software si definisce Open Source quando il codice sorgente e le istruzioni interne al programma

Dettagli

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti Premessa Il rapporto tra open source e innovazione è un

Dettagli

Benvenuti nella guida completa a PHP5 e MySQL!

Benvenuti nella guida completa a PHP5 e MySQL! Introduzione Benvenuti nella guida completa a PHP5 e MySQL! Gli autori di questo libro, sebbene ammettano di essere di parte, ritengono che il linguaggio di scripting Web PHP possa essere considerato il

Dettagli

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud CLOUD COMPUTING Che cos è il Cloud Durante la rivoluzione industriale, le imprese che si affacciavano per la prima volta alla produzione dovevano costruirsi in casa l energia che, generata da grandi macchine

Dettagli

Gestione documentale open-source. La centralità dell informazione nella realtà aziendale

Gestione documentale open-source. La centralità dell informazione nella realtà aziendale Gestione documentale open-source La centralità dell informazione nella realtà aziendale 1/13 SOMMARIO 1.1 Dematerializzare i documenti... 3 1.2 Principali software per la gestione documentale... 5 1.3

Dettagli

CMS (Content Management System) della categoria Open Source

CMS (Content Management System) della categoria Open Source Una panoramica sui CMS (Content Management System) CMS (Content Management System) della categoria Open Source Per la piattaforma PHP/MYSQL e considerata l esigenza sempre più ricorrente di realizzare

Dettagli

Analisi del Primo Rapporto ASSINFORM sull ICT nella Pubblica Amministrazione Locale in Italia:

Analisi del Primo Rapporto ASSINFORM sull ICT nella Pubblica Amministrazione Locale in Italia: Analisi del Primo Rapporto ASSINFORM sull ICT nella Pubblica Amministrazione Locale in Italia: Le Province all avanguardia nell innovazione tecnologica! Premesse Lunedì 15 Novembre è stato presentato a

Dettagli

Problemi di una piattaforma di gioco virtuale

Problemi di una piattaforma di gioco virtuale Problemi di una piattaforma di gioco virtuale Nel breve documento troverete riferimenti tecnici e monetari riguardo i problemi di una piccola piattaforma di gioco online. A chi è rivolto? A chiunque stia

Dettagli

Il mercato italiano Open Source: domanda e offerta 1

Il mercato italiano Open Source: domanda e offerta 1 Il mercato italiano Open Source: domanda e offerta 1 Oltre il 12% delle aziende italiane usa soluzioni Open Source.(Istat 2007). Sarebbero molte di più se ci fosse una sufficiente diffusione della conoscenza

Dettagli

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6 Pag. 1 di 6 L Informedica è una giovane società fondata nel 2004 che opera nel settore dell'information Technology per il settore medicale. Negli ultimi anni attraverso il continuo monitoraggio delle tecnologie

Dettagli

Software libero per le PP.AA. utopia o opportunità?

Software libero per le PP.AA. utopia o opportunità? Software libero per le PP.AA. utopia o opportunità? DIEE Università di Cagliari michele@diee.unica.it Autore Presentazione prodotta con OpenOffice 2.1 La situazione del software Il comparto del software

Dettagli

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni)

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Progettazione di Sistemi Interattivi Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Docente: Daniela Fogli Gli strati e la rete Stratificazione da un altro punto di vista: i calcolatori

Dettagli

COMPA Bologna 7/8/9 novembre 2006. ITIL / CMDBuild: un esempio di progetto di BPR e riuso in ambito ICT

COMPA Bologna 7/8/9 novembre 2006. ITIL / CMDBuild: un esempio di progetto di BPR e riuso in ambito ICT COMPA Bologna 7/8/9 novembre 2006 ITIL / CMDBuild: un esempio di progetto di BPR e riuso in ambito ICT 1 Motivazioni del progetto (1) Il Servizio Sistemi Informativi e Telematici del Comune di Udine è

Dettagli

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows *

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Guida GESTIONE SISTEMI www.novell.com Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft Windows Indice: 2..... Benvenuti

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

OPEN SOURCE CLOSED SOURCE

OPEN SOURCE CLOSED SOURCE OPEN SOURCE CLOSED SOURCE VS Con questi due termini si intendono due strategie di distribuzione software. Questi due modelli si differenziano per le modalità di: REALIZZAZIONE DISTRIBUZIONE MANUTENZIONE

Dettagli

I Server. Andrea Sommaruga: I server e le OSC (12:15-13:00) I Sistemi Operativi alternativi: Distribuzioni Linux,

I Server. Andrea Sommaruga: I server e le OSC (12:15-13:00) I Sistemi Operativi alternativi: Distribuzioni Linux, I Server Andrea Sommaruga: I server e le OSC (12:15-13:00) I Sistemi Operativi alternativi: Distribuzioni Linux, FreeBSD, ecc. Apache / Tomcat / Jakarta / Samba e l'accesso a Windows Antivirus, firewall,

Dettagli

La problematica della migrazione. Enrico Gulfi Servizio Organizzazione e Informatica Città di Lugano

La problematica della migrazione. Enrico Gulfi Servizio Organizzazione e Informatica Città di Lugano La problematica della migrazione Enrico Gulfi Servizio Organizzazione e Informatica Trattande Informatica presso l amministrazione cittadina La problematica della migrazione Perché ci interessiamo all

Dettagli

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili Var Group, attraverso la sua società di servizi, fornisce supporto alle Aziende con le sue risorse e competenze nelle aree: Consulenza, Sistemi informativi, Soluzioni applicative, Servizi per le Infrastrutture,

Dettagli

Fare software nel 2008: l Open Source e il ruolo delle imprese

Fare software nel 2008: l Open Source e il ruolo delle imprese Dipartimento di Elettronica e Informazione Fare software nel 2008: l Open Source e il ruolo delle imprese Eugenio Capra eugenio.capra@polimi.it IBM Softwareland, Monza, 18 settembre 2008 Cos è l Open Source?

Dettagli

ALLEGATO TECNICO SUL MODELLO DI SICUREZZA IN INTERNET IL PRODOTTO VORTAL

ALLEGATO TECNICO SUL MODELLO DI SICUREZZA IN INTERNET IL PRODOTTO VORTAL ALLEGATO TECNICO SUL MODELLO DI SICUREZZA IN INTERNET IL PRODOTTO VORTAL 1 Introduzione Il mondo del Web ha assunto negli ultimi anni una forza dirompente su tutti i fronti della comunicazione e della

Dettagli

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Luca Zanetta Uniontrasporti I venti dell'innovazione - Imprese a banda larga Varese, 9 luglio 2014 1 / 22 Sommario Cos è il cloud computing

Dettagli

Nuovi strumenti Microsoft EASI per la Cooperazione Applicativa ed il Sistema Pubblico di Connettività

Nuovi strumenti Microsoft EASI per la Cooperazione Applicativa ed il Sistema Pubblico di Connettività Nuovi strumenti Microsoft EASI per la Cooperazione Applicativa ed il Sistema Pubblico di Connettività Forum P.A. Roma, 9 Maggio 2005 Antonello Maraglino Business Development Manager Public Sector Microsoft

Dettagli

CMS (Content Management System) della categoria Open Source

CMS (Content Management System) della categoria Open Source Una panoramica sui CMS (Content Management System) CMS (Content Management System) della categoria Open Source Per la piattaforma PHP/MYSQL e considerata l esigenza sempre più ricorrente di realizzare

Dettagli

Titolo Perché scegliere Alfresco. Titolo1 ECM Alfresco

Titolo Perché scegliere Alfresco. Titolo1 ECM Alfresco Titolo Perché scegliere Alfresco Titolo1 ECM Alfresco 1 «1» Agenda Presentazione ECM Alfresco; Gli Strumenti di Alfresco; Le funzionalità messe a disposizione; Le caratteristiche Tecniche. 2 «2» ECM Alfresco

Dettagli

Sicurezza e virtualizzazione per il cloud

Sicurezza e virtualizzazione per il cloud Sicurezza e virtualizzazione per il cloud Con il cloud gli utenti arrivano ovunque, ma la protezione dei dati no. GARL sviluppa prodotti di sicurezza informatica e servizi di virtualizzazione focalizzati

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.7 Cloud

Dettagli

Allegato 2: Prospetto informativo generale

Allegato 2: Prospetto informativo generale Gara a procedura ristretta accelerata per l affidamento, mediante l utilizzo dell Accordo Quadro di cui all art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006, di Servizi di Supporto in ambito ICT a InnovaPuglia S.p.A. Allegato

Dettagli

Migrazione delle soluzioni SAP. a Linux? I tre passaggi per una strategia di successo. Indice dei contenuti

Migrazione delle soluzioni SAP. a Linux? I tre passaggi per una strategia di successo. Indice dei contenuti Migrazione delle soluzioni SAP a Linux? I tre passaggi per una strategia di successo Indice dei contenuti 1. Comprendere a fondo le opzioni Linux a disposizione.................... 2 2. Creare un business

Dettagli

CIG 6223997CCB COD. ALICE G00292

CIG 6223997CCB COD. ALICE G00292 APPENDICE 2 Descrizione dei profili professionali richiesti Sommario APPENDICE 2 Descrizione dei profili professionali richiesti... 1 1. PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI... 2 1.1 Capo progetto... 2 1.2

Dettagli

Il porting da piattaforme Sun SPARC a RHEL su x86. Michelangelo Uberti Babel - Sales Engineer

Il porting da piattaforme Sun SPARC a RHEL su x86. Michelangelo Uberti Babel - Sales Engineer Il porting da piattaforme Sun SPARC a RHEL su x86 Michelangelo Uberti Babel - Sales Engineer AGENDA La nostra storia Le conseguenze dell acquisizione di Sun L opportunità offerta dai sistemi Intel x86

Dettagli

porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com

porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com Cos è Moodle Moodle è un software per la gestione di corsi a distanza utilizzato a livello mondiale nelle Università, nelle

Dettagli

ché chi WEB DOCUMENT & PROCESS MANAGEMENT BUSINESS MANAGEMENT CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA REVISIONI SPOOL RECOGNITION PEC WORKFLOW PRATICHE

ché chi WEB DOCUMENT & PROCESS MANAGEMENT BUSINESS MANAGEMENT CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA REVISIONI SPOOL RECOGNITION PEC WORKFLOW PRATICHE DOCUMENT R & PROCESS MANAGEMENT ché chi BUSINESS PROCESS MANAGEMENT WEB CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA WORKFLOW FASCICOLI REVISIONI DOCUMENT MANAGEMENT PRATICHE SPOOL RECOGNITION INTEGRAZIONE MAIL e FAX PEC

Dettagli

LE VENDITE COMPLESSE

LE VENDITE COMPLESSE LE VENDITE COMPLESSE 1 LE VENDITE COMPLESSE - PRINCIPI GENERALI Le vendite complesse differiscono da quelle semplici per molti importanti aspetti. Per avere successo è essenziale comprendere la psicologia

Dettagli

Corso di Web Programming

Corso di Web Programming Corso di Web Programming 1. Introduzione a Internet e al WWW Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Informatica

Dettagli

Chi è Adiuto. Cultura e tecnologia nella gestione documentale

Chi è Adiuto. Cultura e tecnologia nella gestione documentale Cultura e tecnologia nella gestione documentale Chi è Adiuto Attiva dal 2001, Adiuto affronta e risolve le problematiche di gestione elettronica documentale. Grazie alla sua innovativa suite documentale

Dettagli

Oggetto: Offerta per Introduzione Suite Sicr@Web e l attivazione delle aree Affari Generali e Contabilità.

Oggetto: Offerta per Introduzione Suite Sicr@Web e l attivazione delle aree Affari Generali e Contabilità. Oggetto: Offerta per Introduzione Suite Sicr@Web e l attivazione delle aree Affari Generali e Contabilità. Di seguito la nostra migliore offerta economica per la fornitura del software in oggetto. Siamo

Dettagli

Connessioni sicure: ma quanto lo sono?

Connessioni sicure: ma quanto lo sono? Connessioni sicure: ma quanto lo sono? Vitaly Denisov Contenuti Cosa sono le connessioni sicure?...2 Diversi tipi di protezione contro i pericoli del network.....4 Il pericolo delle connessioni sicure

Dettagli

L ADL Uno strumento per l egovernment e lo Sviluppo Locale

L ADL Uno strumento per l egovernment e lo Sviluppo Locale Documento di lavoro L ADL Uno strumento per l egovernment e lo Sviluppo Locale L iniziativa L Agen Digitale Locale (ADL) è stata discussa per la prima volta in Europa durante la conferenza EISCO (Giugno

Dettagli

Pianificazione di progetto esecutiva: tempi, fasi, risultati. Piero Luisi Project Manager del progetto e-demps - Comune di Pesaro

Pianificazione di progetto esecutiva: tempi, fasi, risultati. Piero Luisi Project Manager del progetto e-demps - Comune di Pesaro Pianificazione di progetto esecutiva: tempi, fasi, risultati Piero Luisi Project Manager del progetto e-demps - Comune di Pesaro Le macro fasi e prodotti del progetto - 1 Fase 1: Analisi e definizione

Dettagli

Analisi di esperienze Open Source in ambito PA

Analisi di esperienze Open Source in ambito PA Analisi di esperienze Open Source in ambito PA Andrea Montemaggio Concreta-Mente a.montemaggio@gmail.com www.concreta-mente.it OSPA 2009 in sintesi Il concetto Open Source (Studies) nella Pubblica Amministrazione

Dettagli

Pubblicare Estensioni per LibreOffice

Pubblicare Estensioni per LibreOffice Copyright Il presente documento è rilasciato sotto Copyright 2011 dei collaboratori di seguito elencati. È possibile distribuire e/o modificare il documento rispettando i termini della GNU General Public

Dettagli

Customer Relationship Management. Open Source::

Customer Relationship Management. Open Source:: Customer Relationship Management Open Source:: Caratteristiche principali Open Source Condivisione, controllo e sicurezza dei dati Accessibile con interfaccia Web Si integra con le autorizzazioni aziendali

Dettagli

Capitolo 1 Introduzione a Gambas

Capitolo 1 Introduzione a Gambas Capitolo 1 Introduzione a Gambas Gambas è stato creato inizialmente da Benoit Minisini, un residente della periferia di Parigi. Secondo Benoit, Gambas è un linguaggio Basic con estensioni per la programmazione

Dettagli

Silk Learning Content Management. Collaboration, content, people, innovation.

Silk Learning Content Management. Collaboration, content, people, innovation. Collaboration, content, people, innovation. The Need for a Learning Content Management System In un mercato in continua evoluzione, dominato da un crescente bisogno di efficienza, il capitale intellettuale

Dettagli

PASS_Compagnia. Danni & Vita OBIETTIVO EFFICIENZA. Case study BancAssurance Popolari

PASS_Compagnia. Danni & Vita OBIETTIVO EFFICIENZA. Case study BancAssurance Popolari PASS_Compagnia Danni & Vita OBIETTIVO EFFICIENZA Case study BancAssurance Popolari Indice 1. PASS_COMPAGNIA DANNI & VITA... 3 1.1Sommario... 3 1.2Lo scenario e gli obiettivi... 4 1.3Le fasi e l approccio

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

OPEN NON E FREE Metodi di ricerca per il progetto Docente Stefano Maffei Politecnico di Milano Facoltà del design

OPEN NON E FREE Metodi di ricerca per il progetto Docente Stefano Maffei Politecnico di Milano Facoltà del design Presentazione di Cristina Zocca 736584 Nicole Galeone 735934 OPEN NON E FREE Metodi di ricerca per il progetto Docente Stefano Maffei Politecnico di Milano Facoltà del design di Ippolita AUTORE IPPOLITA

Dettagli

Linux?!? A cura di: Carmine Stolfi Roberto Lacava

Linux?!? A cura di: Carmine Stolfi Roberto Lacava Linux?!? A cura di: Carmine Stolfi Roberto Lacava Panoramica su Linux Cosè Linux Perchè Linux è libero Cosè Linux? Linux è un Sistema Operativo Agisce da interfaccia tra l' uomo e la macchina fornendo

Dettagli

LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER

LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER Lezione 1 1 Web Design Lafiguracentralenelprogettodiunsitowebèilwebdesigner:eglisioccupadell'aspetto visivo e del coinvolgimento emotivo di siti Web business to business

Dettagli

Project Portfolio Management e Program Management in ambito ICT: la verifica di fattibilità del Piano.

Project Portfolio Management e Program Management in ambito ICT: la verifica di fattibilità del Piano. Project Portfolio Management e Program Management in ambito ICT: la verifica di fattibilità del Piano. di: Enrico MASTROFINI Ottobre 2004 Nella formulazione iniziale del Piano Ict sono di solito inseriti

Dettagli

Vitaminic: : Il software libero e la new economy. Vittorio Bertola VP, Technology

Vitaminic: : Il software libero e la new economy. Vittorio Bertola VP, Technology Vitaminic: : Il software libero e la new economy Vittorio Bertola VP, Technology Pluto Meeting Terni, 9 Dicembre 2001 La prima domanda Perché una presentazione in Powerpoint su Windows 98 e con un template

Dettagli

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved WEB TECHNOLOGY Il web connette LE persone Indice «Il Web non si limita a collegare macchine, ma connette delle persone» Il Www, Client e Web Server pagina 3-4 - 5 CMS e template pagina 6-7-8 Tim Berners-Lee

Dettagli

DOCUMENT MANAGEMENT SYSTEM E VISTE UTILIZZO DEL DMS E DELLE VISTE IN AZIENDA

DOCUMENT MANAGEMENT SYSTEM E VISTE UTILIZZO DEL DMS E DELLE VISTE IN AZIENDA DOCUMENT MANAGEMENT SYSTEM E VISTE UTILIZZO DEL DMS E DELLE VISTE IN AZIENDA DMS Il Document system management (DMS), letteralmente"sistema di gestione dei documenti" è una categoria di sistemi software

Dettagli

.EVERYWHERE LOGIN. entra nel futuro. partnership signed

.EVERYWHERE LOGIN. entra nel futuro. partnership signed .EVERYWHERE LOGIN entra nel futuro. partnership signed Sinergia per l innovazione. Studio Ferroli e Acknow Per essere competitivi e vincenti in un mercato sempre più dinamico e globalizzato, che richiede

Dettagli

SCHEDA TECNICA. Caratteristiche generali di prodotto. Denominazione S.A.T.T.- Sant Arpino Tributi e Territorio. Amministrazione Comune di Sant Arpino

SCHEDA TECNICA. Caratteristiche generali di prodotto. Denominazione S.A.T.T.- Sant Arpino Tributi e Territorio. Amministrazione Comune di Sant Arpino SCHEDA TECNICA Denominazione S.A.T.T.- Sant Arpino Tributi e Territorio Amministrazione Comune di Sant Arpino Note e considerazioni sul riuso Il Sistema proposto viene reso disponibile in open source per

Dettagli

ACG Vision4 Service Bus V 1.3.0

ACG Vision4 Service Bus V 1.3.0 ACG Offering Team 16 settembre 2010 ACG Vision4 Service Bus V 1.3.0 ACGV4SVB 06 L evoluzione ACG: linee guida Punti fondamentali Strategia di evoluzione del prodotto ACG con particolare attenzione alla

Dettagli

Presentazione di Cedac Software

Presentazione di Cedac Software Agenda Presentazione di Cedac Software SOA ed ESB Analisi di un caso studio Esempi Q&A Presentazione di Cedac Software 1 2 Presentazione di Cedac Software S.r.l. Divisione Software Azienda nata nel 1994

Dettagli

Architetture Applicative

Architetture Applicative Alessandro Martinelli alessandro.martinelli@unipv.it 6 Marzo 2012 Architetture Architetture Applicative Introduzione Alcuni esempi di Architetture Applicative Architetture con più Applicazioni Architetture

Dettagli

IN CHIAVE E-GOVERNMENT

IN CHIAVE E-GOVERNMENT UNA NUOVA SUITE IN CHIAVE E-GOVERNMENT La Pubblica Amministrazione cambia. Si fa strada concretamente l idea di uno stile di governo innovativo che, grazie alla potenzialità di interconnessione, renda

Dettagli

Sviluppare, gestire e manutenere soluzioni su stack open source

Sviluppare, gestire e manutenere soluzioni su stack open source Focus Group sull Open source nella PA Sviluppare, gestire e manutenere soluzioni su stack open source ISFOL 22/11/2011 Integrazione e manutenzione delle soluzioni open source in un ente pubblico Boris

Dettagli

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School Area Web Autore: Davide Revisione: 1.2 Data: 23/5/2013 Titolo: Innopedia File: Documentazione_tecnica Sito: http://inno-school.netsons.org/ Indice: 1. Presentazione

Dettagli

Seminario di Sistemi Distribuiti: RPC su SOAP

Seminario di Sistemi Distribuiti: RPC su SOAP Corso di Sistemi Distribuiti Prof. S. Balsamo Seminario di Sistemi Distribuiti: RPC su SOAP [ 777775] 1 INTRODUZIONE 3 2 RPC 3 3 SOAP (SIMPLE OBJECT ACCESS PROTOCOL) 3 4 UTILIZZO DI SOAP COME PROTOCOLLO

Dettagli

Su Internet, oggi, se il vostro sito Web non è dotato di funzionalità ricche o contenuti. I sistemi CMS e un introduzione a Joomla! In questo capitolo

Su Internet, oggi, se il vostro sito Web non è dotato di funzionalità ricche o contenuti. I sistemi CMS e un introduzione a Joomla! In questo capitolo 1 I sistemi CMS e un introduzione a Joomla! In questo capitolo Su Internet, oggi, se il vostro sito Web non è dotato di funzionalità ricche o contenuti aggiornati, è svantaggiato. L idea di potenziare

Dettagli

Università di Padova - Corso di Laurea in Governo delle Amministrazioni - Informatica per ufficio

Università di Padova - Corso di Laurea in Governo delle Amministrazioni - Informatica per ufficio Il lavoro d ufficio La posta elettronica Intranet e Internet Browser OpenSource Mail server Utente 1 Utente 2 Apparato Rete Mail Server Server di posta POP3: (Post Office Protocol) protocollo per gestire

Dettagli

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403

MANUALE www.logisticity.it. Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 MANUALE www.logisticity.it Copryright 2015 - All rights reserved Email: info@logisticity.it - P.IVA 04183950403 INDICE Presentazione... pag. 02 Applicativo... pag. 03 Amministrazione...pag. 06 Licenza...pag.

Dettagli

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia Il 2006 ha registrato alcuni segnali positivi di ripresa, sia dell'economia italiana che dell Information

Dettagli

L Open Source nella Pubblica

L Open Source nella Pubblica L Open Source nella Pubblica Amministrazione Vittorio Pagani Responsabile Osservatorio Open Source - CNIPA 1 Riflessioni su alcune caratteristiche del software OS disponibilità del codice sorgente: possibilità

Dettagli

Comune di Cattolica provincia di Rimini Settore 4 Direzione del Sistema Informativo Comunale

Comune di Cattolica provincia di Rimini Settore 4 Direzione del Sistema Informativo Comunale Comune di Cattolica provincia di Rimini Settore 4 Direzione del Sistema Informativo Comunale Passaggio del software applicativo Tributi dalla piattaforma client/server SICRA alla piattaforma WEB SICR@WEB.

Dettagli

INTRODUZIONE AL SOFTWARE LIBERO STEFANO IANNUCCI 02/13/12 1

INTRODUZIONE AL SOFTWARE LIBERO STEFANO IANNUCCI 02/13/12 1 INTRODUZIONE AL SOFTWARE LIBERO STEFANO IANNUCCI 02/13/12 1 Agenda Introduzione: limiti del software proprietario Definizione di software libero Vantaggi del software libero Per end-user (persone, aziende)

Dettagli

Soluzioni open source integrate. per le aziende: case study. Fabio Bottega (f.bottega@tecnoteca.it) 29 novembre 2003

Soluzioni open source integrate. per le aziende: case study. Fabio Bottega (f.bottega@tecnoteca.it) 29 novembre 2003 Soluzioni open source integrate 29 novembre 2003 per le aziende: case study Fabio Bottega (f.bottega@tecnoteca.it) 1. Sintesi dell intervento Presentazione Case Study odierno: Intranet Moroso S.P.A. Ingredienti

Dettagli

La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source

La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source Dipartimento per l Innovazione e le Tecnologie Paola Tarquini Sommario Iniziative in atto Una possibile strategia per la diffusione del Software

Dettagli

COMUNE DI ARGENTA. La scelta dell open source come strumento dell e government locale.

COMUNE DI ARGENTA. La scelta dell open source come strumento dell e government locale. COMUNE DI ARGENTA Ferrara 29 Novembre 2003 La scelta dell open source come strumento dell e government locale. Un percorso applicativo di responsabilizzazione e sviluppo delle risorse umane Comune in Provincia

Dettagli

Sommario. Introduzione Architettura Client-Server. Server Web Browser Web. Architettura a Due Livelli Architettura a Tre Livelli

Sommario. Introduzione Architettura Client-Server. Server Web Browser Web. Architettura a Due Livelli Architettura a Tre Livelli Sommario Introduzione Architettura Client-Server Architettura a Due Livelli Architettura a Tre Livelli Server Web Browser Web Introduzione La storia inizia nel 1989 Tim Berners-Lee al CERN, progetto WWW

Dettagli

Open Source nei sistemi IT aziendali: evoluzioni tecnologiche e opportunità per le imprese

Open Source nei sistemi IT aziendali: evoluzioni tecnologiche e opportunità per le imprese Open Source nei sistemi IT aziendali: evoluzioni tecnologiche e opportunità per le imprese 26 gennaio 2010 glauco.bigini@cefriel.it Alcune definizioni FREE/LIBRE OPEN SOURCE SOFTWARE (FLOSS) SOFTWARE software

Dettagli

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE Prot. 13/2011 del 25/01/2011 Pag. 0 di 11 ADMINISTRA COMUNE DI NAPOLI Il progetto Administra nasce dall esigenza del Comune di Napoli di disporre di un unica infrastruttura tecnologica permanente di servizi

Dettagli

Guida per gli acquirenti

Guida per gli acquirenti Guida per gli acquirenti Abbiamo creato una breve guida per i privati al fine di fornire le informazioni più importanti per l acquisto di un azienda. Desiderate avere una vostra azienda? L acquisto di

Dettagli

soluzioni di e-business knowledge management

soluzioni di e-business knowledge management soluzioni di e-business knowledge management > DIMS 2.0: il knowledge management per le piccole e medie imprese DIMS 2.0 è una soluzione di knowledge management potente e flessibile, completamente web

Dettagli

Associazione Italiana PostgreSQL Users Group www.itpug.org. ConfSL 2009 Bologna, 13 Giugno 2009. Gabriele Bartolini gabriele.bartolini@2ndquadrant.

Associazione Italiana PostgreSQL Users Group www.itpug.org. ConfSL 2009 Bologna, 13 Giugno 2009. Gabriele Bartolini gabriele.bartolini@2ndquadrant. Studenti e Open-Source: il caso di PostgreSQL Gabriele Bartolini gabriele.bartolini@2ndquadrant.it Associazione Italiana PostgreSQL Users Group www.itpug.org ConfSL 2009 Bologna, 13 Giugno 2009 1 Licenza

Dettagli

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto)

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto) PROGETTO DI UNA SEMPLICE RETE Testo In una scuola media si vuole realizzare un laboratorio informatico con 12 stazioni di lavoro. Per tale scopo si decide di creare un unica rete locale che colleghi fra

Dettagli

Software Libero. Nicola Asuni

Software Libero. Nicola Asuni Software Libero Nicola Asuni Software "programmi e procedure utilizzati per far eseguire determinati compiti agli elaboratori elettronici (computer) o qualsiasi altro apparato con capacità di elaborazione

Dettagli

A che punto siamo in Calabria? A cura di Luigi Labonia luigi.lab@libero.it

A che punto siamo in Calabria? A cura di Luigi Labonia luigi.lab@libero.it A che punto siamo in Calabria? A cura di Luigi Labonia luigi.lab@libero.it Direttiva 19 dicembre 2003 Sviluppo ed utilizzazione dei programmi informatici da parte delle pubbliche amministrazioni. Pubblicata

Dettagli

La realizzazione di WebGis con strumenti "Open Source".

La realizzazione di WebGis con strumenti Open Source. La realizzazione di WebGis con strumenti "Open Source". Esempi di impiego di strumenti a sorgente aperto per la realizzazione di un Gis con interfaccia Web Cos'è un Web Gis? Da wikipedia: Sono detti WebGIS

Dettagli

PHP ), con l'introduzione di un middleware quale Zend Framework a

PHP ), con l'introduzione di un middleware quale Zend Framework a Quella che segue è la rappresentazione ad alto livello dell'architettura proposta per il sistema in corso di realizzazione. In questa fase non vengono ancora affrontate le tematiche di sicurezza, load

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli

Open source: una strategia per la PA Luca Gioppo 0113168713 Luca.Gioppo@csi.it

Open source: una strategia per la PA Luca Gioppo 0113168713 Luca.Gioppo@csi.it Open source: una strategia per la PA Luca Gioppo 0113168713 Luca.Gioppo@csi.it Franco Gola 0113168535 Franco.Gola@csi.it Csi Piemonte corso unione sovietica 216 10134, Torino Sommario Il CSI-Piemonte,

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI PER L USO DEL SITO focustv.it

TERMINI E CONDIZIONI PER L USO DEL SITO focustv.it TERMINI E CONDIZIONI PER L USO DEL SITO focustv.it Benvenuti nel sito www.focustv.it (il Sito ) offertovi da Discovery Italia S.r.l ( Discovery ), società parte del Gruppo Discovey Communications Inc e

Dettagli