GUIDA OPEN SOURCE: Guida pratica per strategie e servizi Open Source di e-government nella P. A. locale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GUIDA OPEN SOURCE: Guida pratica per strategie e servizi Open Source di e-government nella P. A. locale"

Transcript

1 GUIDA OPEN SOURCE: Guida pratica per strategie e servizi Open Source di e-government nella P. A. locale

2 Guida originale in lingua inglese: Thematic guide Open Source Software in Public Administrations Progetto europeo PRELUDE coordinato da CEMR (2004) con il supporto di ELANET finanziato dal progr. IST-FP5 della Commissione Europea Autori: General advice and development guide Alasdair Mangham Arturo Dell Lee Denison Enquiries to the authors of this section should be addressed to Floss licensing guide (terza sezione e appendice 1) Maureen O Sullivan BA, BCL, LLM, Lecturer in Law, UWE, Bristol, Co-ordinator of Free Software Consortium Legal Governing Body, Senior Legal Counsel to ELANET. Enquiries on this section should be addressed to D.ssa Flavia Marzano (appendice 2) Dr. Francesco Carbone (appendice 2 e 3) Coordinamento tecnico: Francesca Romana Strinati Progetto Grafico: Francesco Botteri Testo tradotto ed adattato da Ancitel (Javier Ossandon). Le Guide ADL di Ancitel sono soggette alle condizioni stabilite dalla licenza Creative Commons Attribuzione - non commerciale - non opere derivate 2.5 (http://www.creativecommons.org/licenses/by-ncnd/2.5/deed.it). Copyright Ancitel SpA 2006

3 INDICE Presentazione... 7 Introduzione PRIMA SEZIONE Decidere di utilizzare l Open Source Applicazioni e-governament ed applicazioni Open Source Organizza il tuo business-case Come fare il calcolo del TCO (costo totale di possesso del software) L Open Source offre una nuova modalità di gestione del costo totale di possesso(tco) Acquistare o Sviluppare - Come decidere se sviluppare interamente un applicazione oppure lavorare su un applicazione OS che già esiste L Open Source può avere dei limiti Adattare il progetto o adattare il software - Il software OS è flessibile, ma come si può sapere se risulta sempre una buona idea La ricerca del software OS Attenzione al Mozilla mutants Cercare progetti su Source Forge Altri siti che raccolgono progetti OS Quando un progetto OS è realizzabile Criteri di fattibilità La dimensione della comunità di sviluppo La qualità della documentazione Il controllo del nucleo del codice sorgente Open Standards Associare la necissità Obiettivi concreti Più alternative La torre di babele binaria Comprare software Le guide di Ancitel 3

4 4.1 Come comprare ciò che è già free. Come creare un livello di concorrenza tra software OSS e software propietario quando si apre una gara d appalto SECONDA SEZIONE Implementazione di applicazioni Open Source Sviluppo Introduzione La Design Authority (DA): l organo d indirizzo tecnico della Direzione del progetto Ruolo Membri Funzione e potere Linguaggio Attività Prodotti Il piano generale di Compatibilità: la guida tecnica del progetto Comitato di Controllo della Qualità Ruolo Membri Partner per la Quality Assurance Partner QA Verifica Funzione e potere Linguaggio Attività Prodotti Raccomandazioni generali Rilascio anticipato Code freeze Strumenti di collaborazione on-line Modelli di sostenimento Gruppi di utenza Creazione di sottogruppi: (tecnico, training, standards, di accessibilità)... 40

5 6.2 Capacità In-house Sviluppo I test sulla documentazione a carico del gruppo di sviluppo interno Modelli di supporto JBoss MySQL Red Hat Linux TERZA SEZIONE Attribuire licenze al software Open Source Introduzione Considerazioni preliminari Dove trovare le licenze FLOSS Perche assegnare le licenze? Le licenze BSD Vantaggi Svantaggi La licenza GNU General Public License (GNU GPL) Vantaggi Svantaggi Il contributo Creative Commons Problemi comuni delle licenze FLOSS Raccomandazioni per gli enti locali e regionali coinvolti nello sviluppo del FLOSS Licenze BSD Utilizzo delle licenze GNU GPL Utilizzo della doppia licenza Perchè avere una legge separata (direttiva) per le FLOSS in ambito Unione Europea Temi suggeriti per una direttiva FLOSS...54 APPENDICE 1: Esempio di free software act (propedeutico ad una direttiva europea) Le guide di Ancitel 5

6 APPENDICE 2: Le licenze nel dettaglio APPENDICE 3: Normativa di riferimento per OSS Le guide di Ancitel

7 PRESENTAZIONE Quando ANCITEL ha deciso di pubblicare queste linee guida per la pubblica amministrazione locale e regionale sull open source, abbiamo pensato non soltanto di sfruttare al meglio una delle migliore iniziative sviluppate in Europa dalla nostra rete europea ELANET (CEMR), ma anche di produrre uno strumento che serva non soltanto agli sviluppatori di software interni all Amministrazione o alla sempre più estesa rete di supporto ed assistenza tecnica che le gira attorno, ma anche agli amministratori e a tutti quelli che negli enti locali hanno a che fare con questo nuovo fenomeno dei servizi pubblici sotto licenza open source. Inoltre, sono state fatte due considerazioni fondamentali: Non c è ancora abbastanza conoscenza in Italia sul valore reale dell Open Source e quindi, si fatica a presentarlo come una valida alternativa al software proprietario; L attuazione di strategie di progetto che mettono al centro il software Open Source, non può essere soltanto una prerogativa delle grandi amministrazioni che hanno tutte le risorse necessarie, ma deve diventare una possibilità per i piccoli Comuni, soprattutto con la nascita dei Centri di Servizi Territoriali. Si richiede un approccio corretto ai problemi, valutando i benefici e i rischi che comporta una tale scelta e soprattutto mettere in moto una vera e propria governance del processo. Occorre essere consapevoli, che un software può essere di buona, o cattiva qualità indipendentemente dal fatto che sia prodotto in un ambiente Open Source o in un ambiente proprietario. Inoltre, il costo totale di possesso del software Open Source (sviluppo/acquisizione + utilizzo + formazione + supporto tecnico e manutenzione, altre) non è inferiore a quello del software proprietario. Tuttavia, l investimento iniziale è sensibilmente più basso e non ci sono costose licenze commerciali da pagare. Il software di partenza, da modificare in base alle proprie necessità viene scaricato liberamente. Ma quali sono dunque i benefici per la pubblica amministrazione locale? Ne 2003, il progetto Three Roses finanziato dalla Commissione Europea cominciò ad analizzare questo tema ed a costruire una roadmap per l implementazione di FLOSS (free-libre open source software) nel settore pubblico (rif: Il progetto è stato coordinato dal Consiglio dei Comuni e Regioni d Europa (CEMR) con il supporto della rete europea ELANET, coordinata da ANCITEL, ed ha coinvolto altre 2 network europee per l egovernment e la Società dell Informazione: e TeleCities. Sono stati organizzati diversi workshop con un numero importante di membri della comunità Open Source, di centri di ricerca e dell industria ICT, della piccola e media impresa, nonché rappresentanti di amministrazioni locali e regionali che già utilizzano l OS. La licenza Open Source più nota ed utilizzata è la GNU-GPL, che autorizza il libero accesso ai software disponibili sul mercato, sia software di base come il siste- Le guide di Ancitel 7

8 ma operativo LINUX che le singole applicazioni/servizi, l unico vincolo è quello di mettere a disposizione della comunità di utenti che fa uso di soluzioni open source le modifiche effettuate sul software originale. Negli ultimi anni, sono diventate sempre più popolari le licenze scritte all interno dell iniziativa Creative Commons. Non esiste una visione unica sulle licenze e quindi i vincoli che vengono proposti possono essere più o meno restrittivi. Tuttavia tutti tendono a preservare il principio fondamentale, il libero accesso al software ed al codice nel quale è stato scritto. Le ultime pagine della guida affrontano il problema di proteggere le licenze FLOSS (free-libre open source software) da eventuali conflitti legali in tribunale, in modo che la legalità ed i vincoli delle licenze vengano rispettati. A questo riguardo viene richiamata l attenzione delle autorità europea per la promulgazione di una direttiva europea a tutela dell open source. L Open Source diventa sempre più importante per la condivisione e/o il riuso delle migliori pratiche tra le Pubbliche Amministrazioni. Infatti, l Open Source crea un valore aggiunto per qualsiasi Amministrazione che mette a disposizione di altre amministrazioni il codice software di una applicazione/servizio. La licenza garantisce a questa amministrazione la possibilità di sfruttare qualsiasi miglioramento che venga fatto al software. In sintesi, i vantaggi che vengono attribuiti all utilizzo di soluzioni open source sono i seguenti: L investimento iniziale è più basso; Il rischio di rapido invecchiamento della tecnologia diminuisce grazie ai costanti miglioramenti, nonché alla minore dipendenza da strategie di produzione del software commerciale; Permette di adattare il codice sorgente senza prendersi la responsabilità di sviluppo del software per intero (importante specialmente per piccole/medie organizzazioni); Favorisce, sotto certe condizioni, la crescita delle PMI hi-tech nel settore ICT, che svolgeranno una funzione di assistenza tecnica e supporto alle pubbliche amministrazioni locali che utilizzano una soluzione open source; Tralasciando ogni discussione sui costi del software Open Source in relazione al software proprietario, resta il fatto che sia il guadagno economico (legato all adattamento e miglioramento del software) che le nuova conoscenze acquisite rimangono in casa, cioè nel territorio, dove il software viene utilizzato, migliorato e aggiornato. La strada per attuare una strategia di open source richiede una politica attenta e consapevole. Per venire incontro a quest esigenza di rigorosità, la prima e seconda parte della Guida sono state scritte da un gruppo di lavoro che ha implementato con successo una tale strategia nel piccolo Comune inglese di Camden (area metropolitana di Londra). La terza parte relativa alle licenze è stata preparata dalla 8 Le guide di Ancitel

9 D.ssa Maureen Sullivan, giurista e Presidente del Open Source Consortium ed integrata, soprattutto nella parte relativa ai creative commons da esperti Ancitel. La guida è stata precedentemente pubblicata in lingua inglese all interno del progetto europeo Prelude, coordinato da ELANET (CEMR) e finanziato dalla Commissione Europea come misura d accompagnamento nel programma IST, il quale ha avuto come finalità la promozione della ricerca e l innovazione in ambito locale e regionale. La presente guida presenta delle modifiche in funzione della realtà italiana. Javier Ossandon Direttore Area Innovazione di ANCITEL Presidente della rete europea ELANET (CCRE) Le guide di Ancitel 9

10 INTRODUZIONE Se non si conosce bene l Open Source, la prima volta si può avere l impressione di essere in un ambiente con non poche contraddizioni. L Open Source è sia un movimento sociale che tecnologico che è stato sottoposto ad un processo di politicizzazione come poche altre tecnologie software. Infatti, risulta spesso difficile avere un consiglio imparziale sui meriti di un determinato tipo di tecnologia Open Source rispetto ad un altra, oppure su una soluzione Open Source che si presenta come alternativa ad un altra fornita da una software house sotto licenza proprietaria. Lo scopo di questa guida non è dimostrare che il software Open Source sia meglio di altri, nè quello di fare una valutazione del software OS rispetto al software proprietario. L obiettivo è invece quello di fornire alle persone che si occupano di e- Government negli Enti Locali, orientamenti e metodologie finalizzate alla gestione di un processo di informatizzazione basato su soluzioni OS, allo scopo di proporre delle alternative valide ai loro amministratori. Fatta questa premessa il lavoro è stato suddiviso in tre parti. La prima parte Decidere di utilizzare la soluzione Open Source, riguarda le regole generali su quando e come utilizzare OS per sviluppare applicazioni e-government. A causa della diversità delle regole locali sull acquisizione di beni in Europa questa guida ha un carattere generale; La seconda parte Implementazione di applicazioni Open Source, contiene alcuni suggerimenti molto tecnici su come procedere per gestire il proprio progetto una volta stabilito di intraprendere la strada dell Open Source; la terza parte Attribuire licenze all Open Source, contiene uno studio su alcune delle licenze OS più popolari. Il documento descrive la ricerca e i risultati del progetto Three Roses (www.prelude-portal.org/3roses), nonché l esperienza raccolta dagli autori nel lavorare su numerosi progetti OS. Il documento è rivolto a persone che prendono in considerazione l implementazione, o lo sviluppo di applicazioni Open Source per scopi di e- Government, ma non descrive la migrazione di servers, o desktop applications ad un ambiente Open Source, in quanto questo argomento è già stato trattato nel rapporto IDA Open Source Migration guidelines (il relativo manuale di 148 pagine può essere scaricato in lingua inglese dal sito Europa al seguente indirizzo Lo sviluppo di applicazioni e-government utilizzando tecnologie Open Source può portare diversi benefici all Amministrazione, ma come ogni progetto di sviluppo non è esente da rischi, ed è importante valutare le modalità per gestirli. Questo documento fornisce un piano guida generale (framework) per gestire questi progetti in modo da assicurare un alto livello di successo. 10 Le guide di Ancitel

11 PRIMA SEZIONE Decidere di utilizzare l Open Source 1 Applicazioni e-government ed applicazioni Open Source Lo studio realizzato dal progetto Three Roses ha messo in evidenza tre motivazioni principali per la pubblica amministrazione locale al fine di decidere di adottare l Open Source: a. Politica in alcuni casi la decisione di scegliere le tecnologie Open Source è stata una decisione esclusivamente politica mentre in altri casi è stato un modo per stimolare la crescita dell economia locale, aprendo un mercato alle società di software locali. b. Costi il costo per l aggiornamento delle applicazioni in loco, oppure per l acquisto di nuove applicazioni dalle società di software proprietario hanno costretto le amministrazioni a considerare l Open Source come una possibile alternativa per abbattere i costi. c. Assenza di una alternativa già pronta sul mercato l e-government ha portato le amministrazioni locali a considerare nuovi tipi di servizi ai cittadini. In molti casi, la fornitura di questi servizi per via digitale è così complessa che non si trova sul mercato una soluzione già pronta ideata dal software proprietario. Nell implementare una soluzione Open Source, ciascuno dei punti di partenza enunciati ha un certo livello di rischio, in ciascuno di essi si devono comunque compiere i seguenti passi fondamentali: a. Organizzare il proprio business case; b. Lavoro di ricerca; c. Procurare quanto risulta necessario; d. Dare una configurazione al proprio team interno; e. Cominciare a lavorare nella strategia di sostenibilità del progetto. Per capire meglio i diversi tipi di rischio a cui si viene incontro conviene suddividere le applicazioni di egovernment in due principali categorie: a. Applicazioni che pongono l accento sul miglioramento dell efficienza del governo locale, normalmente utilizzando la tecnologia come parte di un processo di reingegnerizzazione della macchina comunale; b. Applicazioni che pongono l accento sull efficacia del governo locale, utilizzando la tecnologia per fornire servizi innovativi verso i cittadini. Le guide di Ancitel 11

12 Nel primo caso, le tecnologie da utilizzare saranno essenzialmente quelle finalizzate alla gestione di processi. Questi tipi di tecnologie forniscono applicazioni del tipo: a. Gestione dei flussi documentali nei processi di lavoro (workflow); b. Pubblicazione di documenti ed immagini; c. Archivio elettronico dei dati; d. Gestione del rapporto con i cittadini (CRM); e. Gestione delle risorse umane e della contabilità; f. Sistemi di pagamento dei tributi; g. Sistemi di gestione della clientela che affitta delle proprietà comunali; h. Sviluppo di middleware. Queste applicazioni raggruppate dal punto di vista dell efficienza, sono valide soltanto le prime due motivazioni indicate all inizio, in quanto si tratta di applicazioni Open Source già abbastanza mature e conosciute nel mercato. Nel secondo caso, cioè dell efficacia, le tecnologie implicate sono le tecnologie web con applicazioni del tipo: a. Sistemi web di gestione dei contenuti; b. eparticipation (partecipazione via web alle decisioni locali); c. Voto elettronico; d. Piattaforme web di formazione a distanza; e. Web services applications (applicazioni di servizio web). Trattandosi di applicazioni raggruppate dal punto di vista dell efficacia nell azione di governo, è probabile che si presenti la terza motivazione per decidersi per l open source, cioè la mancanza di una soluzione già pronta sul mercato. Essendo la componente di rischio nello sviluppo di una soluzione innovativa sempre alto, è più probabile che nel vostro business case la soluzione sviluppata in ambiente Open Source sia quella che offre un livello di rischio minore. 1.1 Organizza il tuo business-case Le motivazioni essenziali di base per decidere di utilizzare OS sembrano adesso più chiare. Ma forse avete pensato anche la possibilità di utilizzare soluzioni OS insieme a delle soluzioni proprietarie. Questo approccio ha dei rischi notevoli, soprattutto se non si hanno le capacità interne per capire quali sono le differenze tra le diverse licenze e tra le diverse strategie utilizzate dalle società software per vendere i loro prodotti ed offrire il pacchetto di supporto/assistenza tecnica. 1.2 Come fare il calcolo del TCO (costo totale di possesso del software) Da una prospettiva di marketing, una parte sostanziale della discussione sull Open Source si è concentrata sul costo totale di possesso (TCO Total Cost 12 Le guide di Ancitel

13 Ownership) in confronto a quello del software proprietario. Questo approccio non serve a molto in quanto risponde a degli scenari di carattere generale che sono propri dell America e che hanno una vaga somiglianza con i problemi reali affrontati da chi si occupa di qualcosa di molto specifico, come l egovernment. Il costo maggiore nello sviluppo in ambiente Open Source sono le persone. Se l attività di sviluppo viene curata direttamente da voi, avete bisogno di contattare sia programmatori sia manager di progetto che abbiano accumulato sufficiente esperienza nella gestione di progetti di sviluppo. Altrimenti è necessario avviare un iniziativa per formare internamente delle persone che corrispondano a questi due profili. Se si decide di utilizzare una società che ha la capacità di sviluppare software in ambiente OS, allora bisogna risolvere dall inizio la questione su come verrà mantenuto in futuro il codice software di base, cioè dopo che è stato completamente sviluppato dalla società. Diversi tipi di applicazioni hanno bisogno di livelli di supporto anche diversi. Si deve tener presente che sono poche le società OS che hanno la possibilità di offrire un supporto per via telefonica e che la maggior parte di esse fornisce invece un supporto per posta elettronica. Per questo è importante portare avanti il proprio progetto contattando oppure preparando adeguatamente una propria risorsa che si occupi del futuro mantenimento dell applicazione anche quando il supporto è esterno. Nel calcolo del vostro TCO, è necessario considerare tutti gli elementi che si presentano, compresa la longevità dell hardware nonché il livello d intervento che il sistema richiederà per funzionare nel tempo. Come regola generale, si può affermare che molte delle applicazioni proprietarie relative alla categoria del governo efficiente, hanno probabilmente un TCO più basso del costo che ha lo sviluppo di una propria alternativa Open Source. Questa regola è soprattutto valida quando sono presenti i seguenti fattori: 1. L applicazione è già ampiamente utilizzata nel settore pubblico o nel settore di business; 2. L implementazione dell applicazione non richiede modifiche o adattamenti di nessun genere; 3. Si rendono necessari solo interventi minori da parte di chi avrà la responsabilità di amministrare il sistema, poiché si tratta di un software abbastanza maturo e privo di bachi; 4. Esiste un contratto tipo su base commerciale per la manutenzione del software; 5. Sono presenti più fornitori per quel tipo di applicazione e non uno soltanto, quindi, c è una situazione di concorrenza sul mercato per acquistare a prezzi competitivi con un adeguato ritorno sul piano qualitativo; 6. Non è il caso di una grossa società OS (con ciò s intende una società presente sul mercato azionario) che fa il suo business proprio con questo prodotto o applicazione. Le guide di Ancitel 13

14 Malgrado quanto detto, conviene sottolineare che il costo di sviluppo di una alternativa in proprio può ridursi notevolmente, anche in forma drastica, se la strada intrapresa è quella di condividere i costi di sviluppo e di manutenzione dell applicazione con altre amministrazioni locali. In questo caso, si innesca un modello di gestione economica che non ha di solito paragoni rispetto ad una soluzione basata invece sul software proprietario. Ad esempio, un gruppo di 10 Comuni dove ciascuno di essi ha un singolo sviluppatore di software, potrebbe concordare che ogni sviluppatore dedichi un giorno a settimana al progetto comune. Ciò permetterebbe di avere 2 settimane-uomo di lavoro per il progetto in ciascuna settimana. In sintesi, se l approccio finalizzato alla condivisione è quello adottato, allora il TCO della soluzione Open Source diventa inferiore a quello del software proprietario. Per la maggior parte dei Comuni tutto questo rappresenta un nuovo modo di lavorare nel settore delle nuove tecnologie. Infatti, si richiede a monte una decisione in comune sia sulla necessità condivisa di avere un determinato applicativo, sia sul come dovranno essere suddivisi i costi di sviluppo e di manutenzione dell applicazione. Per contro i benefici che si riuscirà a tirare fuori possono diventare assai importanti. Si veda il caso della applicazione LGOLnet (www.lgolnet.org) che è parte del progetto UK Local Authority Websites (portali web della P.A. locale - L applicazione LGOLnet è un middleware che contiene una soluzione per la messaggistica costruita sugli stessi principi di prodotto come l IBM Q messaging system o Microsoft Biztalk. Attraverso la sua rete, LGOLnet gestisce messaggi e richieste provenienti dai diversi Sistemi collegati (back-end), permettendo così a questi (prima del tutto incompatibili) di parlarsi tra loro. Ci sono ancora altri potenziali benefici, come ad esempio, la posta elettronica sicura. Questo prodotto è disponibile sotto licenza Open Source e come in tutti i sistemi di messaggistica, il vero costo riguardarebbe lo sviluppo dei collegamenti alla rete del back-office dei diversi Sistemi in periferia. Invece, quello che fa di LGOLnet una soluzione valida è la sua capacità di offrire uno schema per collegare insieme i diversi Sistemi di back office senza nessun costo. La soluzione software è stata implementata sia da gruppi di Comuni che hanno pagato insieme lo sviluppo del collegamento ai loro back-office e messo quanto sviluppato in condivisione, sia da società private che hanno fornito i collegamenti ai loro sistemi. Ad esempio, Anite (www.anite.com), un fornitore molto conosciuto di sistemi di contabilità per la gestione delle locazioni sulle case di proprietà comunale ha fornito a LGOLnet i loro connettori in forma gratuita, valutando non solo il servizio fornito all utente da LGOLnet, ma anche il fatto di voler fornire i propri prodotti con un ulteriore valore aggiunto. Nel caso di applicazioni che riguardino l efficacia dell azione di governo, la regola è che il TCO della soluzione sviluppata in ambiente l Open Source è di norma inferiore a quello del software proprietario. Questa alternativa si basa nei seguenti presupposti: a. Non esiste un sistema utilizzato dai privati o dal settore pubblico che corrisponda ai requisiti da voi cercati; 14 Le guide di Ancitel

15 b. C e la capacità interna a livello dell Ente Locale oppure presso un fornitore presente sul territorio per sviluppare la soluzione in ambiente Open Source. 1.3 L Open source offre una nuova modalità di gestione del costo totale di possesso (TCO) Acquistare o Sviluppare Come decidere se sviluppare interamente un applicazione oppure lavorare su un applicazione OS che già esiste Nell approccio ad un progetto Open Source, gran parte dell attenzione è di solito rivolta alla decisione di realizzare la migliore versione esistente di un determinato sistema. Ciò si deve in parte al community movement sul quale poggia in forma intrinseca tutto il progetto di sviluppo Open Source. Infatti, per alcuni sviluppatori in ambiente Open Source, nulla è più soddisfacente che vivere il processo che va dal prendere in mano un progetto, scegliere il linguaggio di sviluppo, fornire un idea alla comunità di sviluppo a seguire la loro visione del progetto e osservare la graduale espansione della comunità di sviluppatori interessati fino alla pubblicazione dell applicazione su Sourceforge. Indubbiamente Sourceforge è il migliore risultato per il proprio progetto di e-government. Se si dà una rapida occhiata alla realtà dei fatti su Sourceforge (www.sourceforge.org), da una veloce lettura è facile accorgersi che ci sono già migliaia di altri progetti che hanno cominciato in questo modo. Per risparmiare tempo e risorse occorre prima cercare di vedere se c è già un progetto OS nella lista di Sourceforge che sta affrontando la maggior parte oppure tutti i requisiti del proprio business case. Se non si riesce a trovare un applicazione con i requisiti desiderati conviene allora scomporre questi requisiti in componenti di un sistema e cercare di trovare dei toolkits open source che soddisfino ciascun componente in parte o per intero. Un toolkit è un pacchetto di componenti sviluppati, i quali possono essere incorporati in una nuova applicazione (o che possono essere utilizzati per costruire sopra un applicazione). Questo è un modo sicuramente più veloce di sviluppare la soluzione software, rispetto a quello di creare interamente la propria applicazione partendo dal nulla. Tale strada può anche dare una certa protezione contro il rischio di trovarsi con un applicazione Open Source di cui solo la società sviluppatrice è in grado di occuparsene, sia per quanto riguarda il supporto tecnico che la manutenzione L Open Source può avere dei limiti Lo sviluppo di modelli di business legati all Open Source è ancora all inizio. L opinione comune è che l unico modo per far soldi con il software Open Source consiste nel fornire servizi ed espertise nell attività di installazione del software. Ciò può riguardare l integrazione del software open source con altri software o anche la possibilità di farlo diventare parte di un sistema hardware che acquisisce così un ulteriore valore aggiunto. Uno dei rischi nascosti di cui occorre tener conto è la Le guide di Ancitel 15

16 possibilità che il software venga utilizzato come un modo per vincolare l utenza, attraverso un contratto di fornitura di servizi esclusivi. Uno scenario tipico è quello della società che fornisce un software con licenza Open Source, costruito in modo tale da impedire a chiunque (al di fuori della società stessa) di poter dare un supporto tecnico all applicazione, costringendo l utente ad accettare un contratto di supporto tecnico a lungo termine, il quale potrebbe costare tanto quanto l acquisto di una licenza di software proprietario. La licenza stessa non contempla di per se l obbligo a carico del fornitore di dare alcuna documentazione relativa al codice. Anche per questo, l attività di gestione del progetto dovrebbe continuamente insistere sull aggiornamento e la revisione della documentazione che viene prodotta e soprattutto accertarsi che le diverse consegne concordate nell arco di vita del progetto siano supportate da un adeguata documentazione. Accade spesso che la produzione della documentazione venga lasciata per l ultimo momento quando non ci sono più i tempi tecnici per le scadenze imminenti di fine progetto. Il risultato è nefasto: la documentazione di supporto finisce per essere tralasciata compromettendo in modo non indifferente la piena riuscita dell iniziativa. La licenza OS offre una protezione nel caso in cui il fornitore del software originale fallisce o viene acquistato da un terzo. Tuttavia, la licenza non diventa in verità molto utile se non si ha avuto la cura di gestire il progetto in modo tale da rendere fattibile che altri sviluppatori possano prelevare il codice software per continuare e/o completare lo sviluppo Adattare il progetto o adattare il software Il software OS è flessibile, ma come si può sapere se risulta sempre una buona idea Il problema della maggior parte dei software proprietari sviluppati per il settore privato è che non sono di facile adattamento per il settore pubblico. Questo per due motivi principali: a. le aziende del settore privato scelgono i loro clienti e conoscono i loro bisogni mentre il settore pubblico ha l obbligo di fornire servizi a tutti i cittadini; b. il settore privato è molto attento ai processi di reingegnerizzazione di un business, mentre il settore pubblico non lo è affatto. Il risultato di tutto questo è che quando le organizzazioni del settore pubblico utilizzano un applicazione sviluppata per il settore privato, finiscono per spendere molto tempo e denaro per modificare ed adattare il software alle forme di gestione delle procedure alle quali sono abituate. L adattamento di una applicazione non fa parte dell attività principale dell azienda della società di software che ha vinto l appalto. Ciò determina che il software applicativo avrà bisogno di nuovi adattamenti ogni qualvolta la società dovrà aggiornare il codice (p.es. l aggiornamento o il cambio di un sistema operativo di base utilizzato dall applicativo) per evitare il rischio di diventare obsoleta. Questo genera costi, di solito elevati, per l utente e/o società che ha comprato e/o modificato l applicazione originale. 16 Le guide di Ancitel

17 Di solito si presume che le tecnologie Open Source risolvono questo problema, ma chi pensa così sbaglia. Sebbene l Open Source offre la possibilità di cambiare alcuni modelli di costo riguardanti le modifiche del software, il problema fondamentale resta lo stesso: cioè, è altrettanto vero che qualsiasi modifica dell applicazione produce delle complicazioni per aggiornare il software originale che sta alla base. In qualsiasi caso, la sostenibilità è un aspetto centrale del progetto ed è quindi, molto importante che ci sia un attento studio sul merito all inizio del progetto per non trovarsi dopo in una situazione dove si è scelto un progetto OS dietro il quale ci sono pochi esperti capaci di affrontare ulteriori sviluppi o di fare dei cambiamenti futuri al sistema. Se si affronta l appalto di un progetto di software Open Source con lo stesso rigore con cui si prepara una gara di appalto di software proprietario, è molto probabile che il costo totale di possesso che uscirà fuori sia quanto meno allo stesso livello di quello del software proprietario. Le differenze essenziali tra software Open Source e software proprietario sono quindi di natura diversa, in sintesi: a. il diritto di modificare o cambiare il codice sorgente; b. il diritto di distribuire a terzi il codice sorgente. Quando si prende in considerazione la possibilità di utilizzare un software Open Source, i due punti appena indicati dovrebbero essere al centro del vostro piano di business (sfruttamento del software). Essi sono quelli che fanno la differenza nel calcolo del costo totale di possesso (TCO - Total Cost of Ownership). Il TCO dell Open Source può essere considerato come inversamente proporzionale alla estensione che ha la comunità di sviluppatori che ha fatto dell applicazione una parte del suo proprio bagaglio applicativo. Più si diffonde un applicazione open Source più basso tende ad essere il TCO. Il consiglio forte è quello di avere un approccio verso i progetti Open Source che privilegia la sua realizzazione come parte di una partnership dove collaborano varie amministrazioni locali. Come si vedrà nella parte più tecnica di questo documento, la capacità per condividere delle conoscenze e dei rischi sono i due aspetti che permettono di ottenere un vero guadagno quando si decide di implementare una soluzione basata su software OS. 1.4 La ricerca del software OS Una volta chiariti i rischi ed i benefici della soluzione Open Source è arrivato il momento di entrare nel dettaglio. Non è consigliabile passare direttamente dalla fase di business case alla fase di ricerca/acquisizione del software senza prima fare delle considerazioni sullo sfruttamento (business plan). Presa la decisione di sviluppare e/o implementare un applicazione Open Source conviene effettuare una ricerca più accurata e anche diversa da quella che viene Le guide di Ancitel 17

18 effettuata quando si tratta di acquistare software proprietario. Questo perché non è possibile affidarsi del tutto alla dimostrazione di prodotti che i potenziali fornitori presentano, ansiosi che si prenda in considerazione la loro applicazione. Pochi produttori/distributori di applicativi Open Source producono una documentazione accattivante sul proprio prodotto e sono ancora meno quelli in grado di organizzare un team preposto alla distribuzione in grado di persuadere i potenziali utenti/sviluppatori sulla buona qualità del loro prodotto rispetto a quello della concorrenza. Anche se le società di sviluppo OS si trovano in un momento nel quale stanno ricavando un buon profitto, predomina sempre l aspetto tecnico su quelli più prettamente commerciali (management e distribuzione), non essendo nelle loro abitudini la realizzazione dei progetti nei quali viene esaminato in modo appropriato lo sfruttamento sul mercato del prodotto creato. Se non si ha alcuna conoscenza riguardo al software Open Source, ci sono dei buoni siti per cominciare a raccogliere informazioni, come e Anche la Commissione Europea ha un osservatorio sulle soluzioni egovernment sviluppate con software Open Source (http://ec.europa.eu/idabc/en/chapter/452). Il termine stesso Open Source nasconde una varietà di licenze che definiscono diversi livelli di responsabilità sulla distribuzione del codice sorgente all utente finale. Prima di intraprendere qualsiasi progetto Open Source è buona pratica acquisire un effettiva conoscenza su cosa comporta a lungo termine la scelta di una licenza o d un altra per lo sviluppo e il supporto del progetto stesso. A tal proposito, una visita al sito ed altri siti che vengono indicati più avanti, come quello di creative commons vi aiuteranno a conoscere i diversi tipi di licenze Open Source disponibili. L elemento che le licenze hanno in comune è il diritto che ha l utente di accedere al codice sorgente del software. I punti nei quali differiscono le varie licenze riguardano le condizioni sotto le quali è autorizzata la distribuzione del software, o la richiesta di un pagamento a tale fine, così come l effetto che ha la modalità di implementazione di quel codice sorgente su altre applicazioni collegate. Quando si apre una gara per un progetto Open Source o se ne costruisce uno proprio è importante capire quale sono le restrizioni che le licenze in esame vi possono imporre in futuro. La terza sezione di questo documento approfondirà nel dettaglio questo aspetto. Uno dei fattori cruciali della GPL (la licenza GNU-GPL è la più popolare e permette di acquisire liberamente e cambiare a volontà il codice sorgente con l unica condizione di mettere a disposizione degli altri nella stessa forma le modifiche realizzate) è il problema della contaminazione. Quando si collega una parte di software Open Source con un codice software proprietario, la parte collegata diventa per forza open sourced. L atto stesso di rendere aperto un codice software di cui è proprietario un terzo non è consigliabile, perché potrebbe aprire una questione legale piuttosto intricata. Ciò affonda le sue radici in una clausola GPL che dice: 18 Le guide di Ancitel

19 [...] il lavoro basato sul programma (codice) include sia il programma che qualsiasi lavoro derivato sotto diritti di copyright, cioè qualsiasi lavoro contenente un programma o una porzione di esso, sia che si tratti di una copia che di una modifica a un programma e/o di un programma tradotto da un altro linguaggio. Se l efficienza è il motivo fondamentale che giustifica l applicazione che si vuole installare o sviluppare, allora l utilizzo della licenza GPL diventa un problema. A meno che si voglia cambiare completamente tutta la architettura software del proprio sistema, prima o poi si andrà a finire in una situazione dove ci sarà bisogno di collegarsi ad un sistema proprietario. Ci sono due strade per superare questo ostacolo: a. Scegliere un altro tipo di licenza Open Source, come la GNU Lesser Public License oppure la licenza LGPL che gestiscono in maniera più efficiente il problema dell inserimento. b. Collegare insieme i sistemi utilizzando webservices, cioè utilizzare standards emergenti per collegare sistemi diversi sul web attraverso protocolli del tipo SOAP (simple object application protocol). Poiché SOAP è uno standard Open, diventa possibile creare un collegamento tra un application programming interface (API) che agisce su un sistema proprietario e anche su un sistema OS con licenza GPL senza che ci sia alcun problema di contaminazione. 1.5 Attenzione ai Mozilla mutants Per le società di sviluppo software non è qualcosa di sconosciuto il rilascio di licenze publiche. Alcune di queste sono disponibili nel sito L elenco contiene tutte quelle approvate dalla Open Source Iniziative (OSI). Alcune società software potrebbero presentarsi alla gara proponendo una licenza pubblica e dicendo che si tratta di una versione della Mozilla Public License. In questo caso è importante rivolgere qualche domanda a loro e ai propri rappresentanti legali: a. Chiedere loro se abbiano o meno sottoposto la loro licenza pubblica all approvazione dell OSI; b. Chiedere loro perché non utilizzino una delle licenze standard OS (es.: LGPL, GPL, BSD, MIT, o Mozilla); c. Chiedere al proprio rappresentante legale di verificare se c e qualcosa nella licenza che permetterebbe alla società di interrompere le condizioni open source in una futura versione del codice sorgente che deve essere sviluppato, allo scopo di chiedere il pagamento della licenza; d. Chiedere al proprio rappresentante legale di controllare quali differenze vi siano tra la licenza standard Mozilla e quella che viene proposta, per evidenziare le problematiche che potrebbero presentarsi a lungo termine a causa di queste differenze. Converrebbe anche guardare il paragrafo sugli Open standards nel caso Le guide di Ancitel 19

20 si verificasse questo tipo di situazione. Certamente approfondire il punto guardando la parte terza di questa guida. 1.6 Cercare progetti su Source Forge Source Forge (www.sourceforge.net) è il sito più importante per lo sviluppo di progetti Open Source che c e sulla rete. Contiene attualmente circa progetti ed ha più di utenti registrati. Non è necessario registrarsi come utente del sito per navigare tra i progetti disponibili. Per fortuna l interfaccia utente è ben progettata e la ricerca fra progetti risulta meno scoraggiante di quanto possa sembrare. La sezione software map (http://sourceforge.net/softwaremap/trove_list.php) permette all utente di cercare un progetto attraverso la categoria a cui essi appartiene. Una delle categorie di ricerca riguarda proprio l identificazione dell utente che sarà il destinatario (end user) del progetto. Alla data di pubblicazione di questa guida, se si consulta questa sezione non si troverà Government come una delle categorie. Si dovrà allora cercare nell elenco in modo più specifico, facendo diretto riferimento all applicazione che si vuole implementare. Nell elenco di progetti di Source Forge, la graduatoria si basa sul grado di attività che ha il progetto nel sito e questa attività è giudicata misurando la frequenza con cui si accede al repository (archivio dinamico) del progetto nel sito. Quindi, questo ranking funziona solo quando i progetti mantengono il loro archivio nel repository principale di Source Forge. E paradossale che le due più popolari banca dati Open Source, cioè MySQL (www.mysql.org) e PostgreSQL (www.postgresql.org), non compaiano su Source Forge tra i primi venti progetti più attivi. Infatti, si tratta di progetti troppo grandi che hanno le risorse per avere un proprio repository e sito sul web, sfuggendo così al Source Forge Altri siti che raccolgono progetti OS Sfortunatamente Source Forge è praticamente la sola lista globale di progetti OS, ma come si può vedere dall esempio precedente non è priva di difetti. Per questo, conviene fare degli incroci con altre fonti (anche quelle indicate della Commissione Europea) utilizzando un motore di ricerca come Google per trovare l applicazione che si sta cercando. In questo caso, ad esempio, Databases Open Source e MySQL vengono evidenziate in cima alla lista con i risultati della ricerca, insieme con PostgreSQL che appare al quarto posto nella lista. Tuttavia, nessuna delle top twenty applications di Source Forge apparirà nella prima pagina della vostra ricerca Google. Il sito più grande per le news sullo sviluppo Open Source è l Open Source Development Network, che può essere visitato all indirizzo Questo sito, tuttavia, può confondere una persona inesperta in quanto non ha dei contenuti specifici. Infatti, consiste in un meta sito che ha come funzione principale di puntare ad altri siti specializzati, molti dei quali vengono indicati al meta sito 20 Le guide di Ancitel

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Cosa significa Open Source? Cos'è il software libero? Applicazioni ai GIS

Cosa significa Open Source? Cos'è il software libero? Applicazioni ai GIS MondoGIS_59 29-03-2007 10:31 Pagina 62 Cosa significa Open Source? Cos'è il software libero? Applicazioni ai GIS OPEN SOURCE È UN TERMINE ORMAI DI MODA, ANCHE IN AMBITO GEOGRAFICO. I VANTAGGI DEL SOFTWARE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma Indirizzo: Via dell'automobilismo, 109 00142 Roma (RM) Sito Web : http://www.andreasacca.com Telefono: 3776855061 Email : sacca.andrea@gmail.com PEC : andrea.sacca@pec.ording.roma.it Ing. Andrea Saccà

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

CONDIVISIONE DI SOFTWARE A CODICE SORGENTE APERTO

CONDIVISIONE DI SOFTWARE A CODICE SORGENTE APERTO CONDIVISIONE DI SOFTWARE A CODICE SORGENTE APERTO Studio di fattibilità IDA (Interchange of Data between Administrations - Scambio di dati fra amministrazioni) Commissione europea, DG Imprese Autori: Patrice-Emmanuel

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

GOOGLE, WIKIPEDIA E VALUTAZIONE SITI WEB. A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche

GOOGLE, WIKIPEDIA E VALUTAZIONE SITI WEB. A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche GOOGLE, WIKIPEDIA E VALUTAZIONE SITI WEB A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche ISTRUZIONI PER Usare in modo consapevole i motori di ricerca Valutare un sito web ed utilizzare: Siti istituzionali

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. Condizioni di utilizzo aggiuntive di Acrobat.com Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. SERVIZI ONLINE ADOBE RESI DISPONIBILI SU

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Castelli Flavio Email flavio.castelli@gmail.com Sito web personale http://www.flavio.castelli.name Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140 LINEE GUIDA PER L INSERIMENTO ED IL RIUSO DI PROGRAMMI INFORMATICI O PARTI DI ESSI PUBBLICATI NELLA BANCA DATI DEI PROGRAMMI INFORMATICI RIUTILIZZABILI DI DIGITPA DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

Termini di servizio di Comunicherete

Termini di servizio di Comunicherete Termini di servizio di Comunicherete I Servizi sono forniti da 10Q Srls con sede in Roma, Viale Marx n. 198 ed Ancitel Spa, con sede in Roma, Via Arco di Travertino n. 11. L utilizzo o l accesso ai Servizi

Dettagli

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE LINEE GUIDA PER UNA EFFICACE PRESENTAZIONE DI UN BUSINESS PLAN INTRODUZIONE ALLA GUIDA Questa breve guida vuole indicare in maniera chiara ed efficiente gli elementi salienti

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Scheda descrittiva del programma Open-DAI ceduto in riuso CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Agenzia per l Italia Digitale - Via Liszt 21-00144 Roma Pagina 1 di 19 1 SEZIONE 1 CONTESTO

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Che cos è il Marketing 3.0?

Che cos è il Marketing 3.0? Che cos è il Marketing 3.0? di Fabrizio Pieroni Philip Kotler, studioso di Marketing attento ai cambiamenti della società e pronto a modificare di conseguenza le sue posizioni, ha recentemente presentato

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

Email: cose da fare e cose da non fare

Email: cose da fare e cose da non fare OUCH! Marzo 2012 IN QUESTO NUMERO Auto-completamento Cc: / CCn: Liste di distribuzione Emozioni e privacy Email: cose da fare e cose da non fare L AUTORE DI QUESTO NUMERO Fred Kerby ha collaborato a questo

Dettagli

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito di valutare /

Dettagli

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale Il Cammino verso una Regolamentazione Europea: L Approccio Modulare Employee Stock Ownership Plans (ESOP): Un veicolo per garantire la successione

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi GIS più diffusi GIS più diffusi Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 19 GIS più diffusi Outline 1 Free Software/Open

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo SIASFI: IL SISTEMA ED IL SUO SVILUPPO 187 SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo Antonio Ronca Il progetto SIASFi nasce dall esperienza maturata da parte dell Archivio di Stato di Firenze nella gestione

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO

L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO DISPENSA 1 Economia ed Organizzazione Aziendale L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO - Parte I - Indice Impresa: definizioni e tipologie Proprietà e controllo Impresa: natura giuridica Sistema economico: consumatori,

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli