I sistemi ERP Testo riferimento: Bracchi, Francalanci, Motta Sistemi informativi di impresa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I sistemi ERP Testo riferimento: Bracchi, Francalanci, Motta Sistemi informativi di impresa"

Transcript

1 I sistemi ERP Testo riferimento: Bracchi, Francalanci, Motta Sistemi informativi di impresa OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO INTRODUZIONE IL PARADIGMA ERP LA PIATTAFORMA SOFTWARE L OFFERTA ERP TRASFORMAZIONE DELLA IMPRESA DOMANDE DI VERIFICA

2 SOMMARIO 1. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 2. INTRODUZIONE 3. IL PARADIGMA ERP 4. LA PIATTAFORMA SOFTWARE 5. L OFFERTA ERP 6. TRASFORMAZIONE DELLA IMPRESA 7. DOMANDE DI VERIFICA 8. APPENDICE 2

3 1. Obiettivi di apprendimento Avere un quadro di insieme della offerta ERP Definire le caratteristiche del paradigma grazie al quale lo ERP è divenuto il nucleo della informatizzazione delle imprese Definire architettura e caratteristiche delle piattaforme ERP Comprendere la Fit-Gap analysis Comprendere l impatto dei sistemi ERP sulle imprese 3

4 SOMMARIO 1. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 2. INTRODUZIONE 3. IL PARADIGMA ERP 4. LA PIATTAFORMA SOFTWARE 5. L OFFERTA ERP 6. TRASFORMAZIONE DELLA IMPRESA 7. DOMANDE DI VERIFICA 4

5 Elementi caratteristici delle suite ERP Supporto alla intera catena del valore dell impresa attività primarie di produzione e vendita dei beni e servizi, attività di supporto (gestione amministrativa, risorse umane ecc.) Supporto integrato: una stessa base dati condivisa da tutti i moduli ERP Piattaforma unica e integrata = governo integrato dell impresa. 5

6 Livello 1 Suite La suite ERP : livelli visione informale E una collezione di applicazioni sw Supporta un insieme di processi gestionali Può essere +/- estesa E costituita da moduli che condividono basi dati Livello 2 Modulo Un modulo è una applicazione software Supporta un processo gestionale (p.e. gestione materiali). Contiene funzioni software. LIvello 3 Funzione Supporta una attività elementare del processo gestionale(p.e. ricevimento di materiali ) Corrisponde ad uno o più casi d uso E attivata da utenti che operano su tastiera e/o da dispositivi 6

7 La suite ERP : livelli - schema Suite (S) SM Applicazione / modulo (M) Le associazioni fra le entità del catalogo sono molti a molti: Suite - Modulo : la stessa applicazione può entrare in più suite ed ogni suite può contenere più applicazioni MF Modulo - Funzione: la stessa funzione può entrare in più applicazioni ed ogni applicazipne può contenere più funzioni Funzione (F) FP Schermate / passi (P) Funzione - Passi : lo stesso passo può entrare in più funzioni ed ogni funzione può contenere più passi 7

8 La suite ERP: moduli settoriali ed intersettoriali PLM - Product Life Cycle Management CRM - Customer Relationship Management Administration support Operations support Management support SCM - Supply Chain Mngt Sales Customer Care Finance HR mngt Procureme nt planning Production planning Distribution planning Strategic plng Budgeting Miscellaneous Miscell. Supply orders Plant orders Shipment orders Activity Based Costing Balanced Score Card ERP cross industry modules ERP industry modules Materials inspection and warehouse Production scheduling & control Shipment scheduling & control Mngt cockpits ERP extended modules 8

9 La suite ERP: schema di una funzione SAP R/3 9

10 Evoluzione degli ERP: stadi di integrazione operativa Stadio Obiettivo Inventory Control Systems Material Requirement Planning (MRP) Manufacturing Resource Planning (MRP/II) Enterprise Resource Planning (ERP) Extended Enterprise Resource Planning Gestione scorte basata sul punto di riordino Gestione distinta base di produzione (Bill of Materials -BOM) Gestione scorte a fabbisogno (requirements): le scorte sono bilanciate in ragione dei fabbisogni di produzione Integrazione ciclo approvvigionamento - produzione - distribuzione Integrazione principali processi interni, ai livelli di pianificazione, controllo, esecuzione Integrazione della Supply Chain 10

11 Evoluzione degli ERP: stadi di integrazione analitica Stadio Profilo Blue book Statistiche batch Information center Business Intelligence Strategic Enterprise Management / Corporate Performance Management Rapporti periodici settimanali / mensili su carta: ogni rapporto un programma: alto costo della informazione informazioni in ritardo fonti molteplici temporalmente sfasate e spesso contradditorie Piattaforme per estrarre informazioni dalle basi dati con linguaggi ad alto livello (4GL) Kimball definisce il paradigma Data Warehouse (1991) Business Objects introduce la prima suite di reporting (1995) Oracle ed altri introducono piattaforme di Warehousing ( ) Supporto delle attività manageriali di pianificazione e di controllo attraverso la integrazione della informazione operativa e la tecnologia Warehouse 11

12 Evoluzione degli ER: stadi di integrazione analitica: il SEM di SAP (2000 ca) Business Information Collection Business Planning and Simulation Business Consolidation Corporate Performance Monitoring (BSC) Stakeholder Relationship Management Business Warehouse Strumenti di Reporting Legacy Systems & OSS ERP 12

13 INTRODUZIONE: SOMMARIO Livello 1 Suite Livello 2 Modulo Gli ERP sono suite costituite da moduli verticali ed orizzontali LIvello 3 Funzione Ogni modulo è formato da N funzioni Ogni funzione è formato da N passi 13

14 SOMMARIO 1. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 2. INTRODUZIONE 3. IL PARADIGMA ERP 4. LA PIATTAFORMA SOFTWARE 5. L OFFERTA ERP 6. TRASFORMAZIONE DELLA IMPRESA 7. DOMANDE DI VERIFICA 8. APPENDICE 14

15 Unicità informazione Il paradigma ERP Modularità Prescrittività Cli ente Venditore Direttore Inserimento Ordine MANAGEMENT SUPPORT APPLICATIONS Verifica Ordine MANAGEMENT DATA WAREHOUSE [ <= 5000 Euro ] [ > 5000 Euro ] Convalida Ordine INFORMATION TRANSFORMATION Controlla Solvibilità Invio Acconto [ Non Solvibile ] Annulla Ordine OPERATIONAL DATA BASE [ Solvibile ] Ordina Spedizione OPERATIONAL SUPPORT APPLICATIONS La suite ERP rispecchia una precisa concezione del sistema informativo aziendale Caratteristiche distintive: Unicità dell informazione, Estensione e modularità funzionale Prescrittività. Queste caratteristiche formano un paradigma funzionale, che indichiamo come paradigma ERP. 15

16 Il paradigma ERP : unicità della informazione Unicità della informazione Uno e un solo valore di una informazione. Base dati unica (fisicamente o virtualmente) La base dati unica ha importanti vantaggi Sincronizzazione dati (non ridondanza) Tracciabilità aggiornamenti Integrazione e tracciabilità informazione direzionale Senza base dati unica Le informazioni non possono essere una risorsa aziendale Diventa quasi impossibile governare aziende multi-localizzate. 16

17 Unicita della informazione: sincronizzazione dati Spesso la elaborazione overnight non basta a sincronizzare le isole Dati eguali in sistemi diversi Sincronizzazione con interfacce dedicate (integrazione punto a punto) Sfasamenti e costi elevati su grandi dimensioni Utente deve essere system integrator 17

18 Unicita della informazione: tracciabilità-principi Tracciare = registrare i dati di ogni aggiornamento La tracciabilità implica la registrazione dei documenti cartacei e/o digitali associati agli eventi che aggiornano la base dati, p.e. Ogni prelievo a magazzino è certificato da due documenti, che rispecchiano rispettivamente richiesta di prelievo l avvenuto prelievo; Ogni registrazione contabile è certificata da documento di input, che testimonia la transazione da registrare (p.e. fattura fornitore) eventuale documento di output che certifica il corrispondente aggiornamento dei libri contabili. 18

19 Unicita della informazione: tracciabilità- schema dati Materiale (M) ME Evento (E) Ogni registrazione E del magazzino E datata Registra i riferimenti ai documenti relativi (p.e. la registrazione prelievo memorizza il numero della richiesta di prelievo) Riporta il valore della giacenza prima dell aggiornamento (before image) e dopo l aggiornamento (after image) Grazie alla completezza delle registrazioni degli eventi (E) sono possibili operazioni rollback Lo schema dati implicato dalla tracciabilità associa ad ogni oggetto (master) una serie di eventi (evento) e/o documenti Nel caso di un magazzino, alle informazioni master (M) sul materiale sono associate informazioni sugli eventi (E) p.e. Richiesta di prelievo Conferma di prelievo Rettifica di prelievo Versamento Rettifica inventariale 19

20 Unicita della informazione: unicità dati direzionali Con un unica informazione operativa, la unicità e la integrazione dei dati direzionali è più facilmente ottenibile. Una grande assicurazione, con una base dati unificata sui clienti, monitora i clienti e i contratti e definisce le offerte ai clienti in ragione del loro profilo, pianificando e monitorando la politica commerciale; Dalla base dati del sistema vendite di una multinazionale della gomma, con unico schema in tutto il mondo, i dati di vendita giornalieri sono totalizzati per paese e per prodotto, memorizzati e resi disponibili da web e telefono mobile a tutto il management 20

21 Unicità della informazione: unicità dati direzionali MANAGEMENT SUPPORT APPLICATIONS MANAGEMENT DATA WAREHOUSE INFORMATION TRANSFORMATION OPERATIONAL DATA BASE OPERATIONAL SUPPORT APPLICATIONS 21

22 FI CO AM SAP R/3 example PS WF IS Il paradigma ERP : modularità 22 SD MM PP ERP database QM PM HR

23 Modularità SD MM PP QM PM HR ERP database FI CO AM PS WF IS SAP R/3 example Modularità Suite ottenuta combinando moduli che usano kernel comune Implementazione simile a LEGO L azienda attiva i moduli di interesse Multi-nazionalità Descrizioni in varie lingue Diverse notazioni Specifiche aggiunte locali Multi-aziendalità Lo stesso software per più aziende 23

24 Modularità : esempio SAP R/3 for Manufacturing SD Sales And Distribution MM Materials Management PP Production Planning QM Quality Management PM Plant Management HR Human Resource FI Finance CO Controlling AM Asset Management PS Project WF Work Flow IS Information System (Summary Data) 24

25 Prescrittività Un software ERP riflette un modello funzionale di Flusso dei processi Sequenza delle attività gestionali Operazioni / passi delle attività Casi d uso Regole applicate nelle attività Informazioni Schema delle informazioni Dipendenza funzionale delle relazioni Tracciabilità degli aggiornamenti Tale modello funzionale ammette un modo di operare (I) ed esclude un modo di operare (M) Definiamo prescrittività tale normazione dei processi gestionali, che deriva dal modello funzionale incorporato nel software. 25

26 Prescrittività : esempio Cliente Venditore Direttore Inserimento Ordine Invio Acconto [ <= 5000 Euro ] Verifica Ordine Controlla Solvibilità [ Solvibile ] [ Non Solvibile ] [ > 5000 Euro ] Convalida Ordine Annulla Ordine La registrazione del ricevimento dei materiali presuppone un ordine al fornitore: un materiale entra in azienda se e solo è stato ordinato un materiale può essere ordinato se e solo è stato richiesto da un ente aziendale autorizzato. Tale prescrizione è incorporata nello schema della base dati (vedi pagina successiva) Ordina Spedizione 26

27 Prescrittività : esempio semplificato Supplier (S) Supply Order (O) MS SR RO OD Material (M) Supply Request (R) Delivery (D) Lo schema semplificato a fianco riflette le seguenti regole S è creato se e solo se esiste almeno un M valido (M e S sono m:n) R è creato se e solo se esiste almeno un S valido O è creato se e solo se esiste almeno un R valido D è creato se e solo se esiste almeno un O valido Conseguentemente, la attività gestionale di ricevimento (che genera D) può operare se e solo se è stata preceduta da un attività di ordinazione (che genera O). 27

28 Prescrittività : implicazioni sul progetto User Requirements Gap Analysis Custom Implementation Parametrazione Personalizzazione La realizzazione ERP differisce radicalmente dal custom software Custom software: si realizza su misura in ragione delle esigenze utente Package ERP: si confrontano le funzionalità del package con le esigenze utente e si verifica come colmare la differenza (gap) scegliendo se Modificare il software Modificare le prassi della azienda NB La gap analysis si applica a qualunque package applicativo 28

29 Prescrittività: gap analysis - esempio Attività Modello funzionale corrente Funzionalità ERP Azioni sul processo Azioni sul software Riceviment o materiali Solo registrazione; nessun controllo su ordine fornitore Controllo sull ordine al fornitore i materiali che entrano in azienda devono essere stati ordinati Adeguamento processo Controllo qualità Guidato da regole predefinite Solo registrazione dell esito del controllo (le regole non sono incorporate nel sistema) Adeguamento software (aggiunta) Carico a magazzino Il sw guida la scelta della ubicazione di magazzino in cui stivare Solo registrazione dell evento di avvenuto carico a magazzino Adeguamento software (aggiunta) Prelievo a magazzino Il sw guida la scelta della ubicazione di magazzino da cui prelevare Solo registrazione dell evento di avvenuto prelievo da magazzino Adeguamento software (aggiunta) Rettifica inventariale Modifica dei valori nella base dati (sovra-scrittura) I valori delle scorte sono corretti mediante apposite transazioni di rettifica Adeguamento processo

30 SOMMARIO 1. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 2. INTRODUZIONE 3. IL PARADIGMA ERP 4. LA PIATTAFORMA SOFTWARE 5. L OFFERTA ERP 6. TRASFORMAZIONE DELLA IMPRESA 7. DOMANDE DI VERIFICA 8. APPENDICE 30

31 Architettura software Software Package composti da tre strati Database : servizi di memorizzazione delle informazioni Kernel : operazioni di basso livello accesso al database, logica di esecuzione di transazioni elementari, comunicazione con altre suite software, monitoraggio e amministrazione del sistema, gestione degli utenti e dei permessi. Package : raggruppa insiemi di funzionalità coerenti (p.e. contabilità) altamente configurabili e basate su best practice. NB 1 I package sfruttano le funzionalità Kernel; NB 2 I produttori offrono package configurati per settori di attività (p.e. aziende meccaniche) detti industry solution. 31

32 Architettura software I programmi e i dati sono memorizzati su oltre 60k tabelle Tabelle di configurazione (programmi & parametri come nazioni, valute, tipi materiale, tassazione ecc.) Tabelle dati (p.e. dati fornitori, dati ordini ecc.) SRM = Supplier Relationship Management; BI = Business Intelligence; ABAP = Advanced Business Application Programming GUI = Graphical User Interface 32

33 Architettura di esecuzione (estratto da Wiki) Presentation Server (SAP GUI) E installato sulla stazione utente. Lo AS invia i risultati della elaborazione alla SAPGUI, che quindi formatta l output per visualizzarlo all utente. Application Server (AS) E una collezione di eseguibili che interpretano programmi ABAP/4 (Advanced Business Application Programming / 4th Generation) e ne gestisocono input ed output Lo strato Application comprende uno o più AS e un Message Server. Ogni AS eroga un insieme di servizi per eseguire le richieste di elaborazione. Normalmente una installazione SAP comprende più AS che possono essere opportunamente differenziati (alcuni AS forniscono solo alcuni servizi) Database Server (DS) IL DS gestisce le richieste di accesso alla base dati. Normalmente il DS è unico. 33

34 Esecuzione di una funzione Nella sua versione classica SAP R/3 opera con architettura fat client Una funzione (p.e. creare un documento di vendita) è eseguita in diversi passi: 1. L utente sceglie la transazione da un menu od inserendo il codice transazione nella riga di comando 2. Il server compila il programma 3. Il server carica il programma compilato sul client 4. Il client visualizza le schermate ed inserisce i dati 5. Il server elabora la schermata successiva 6. Il server comunica la nuova schermata al client che segue il flusso sino alla fine Dall esempio emergono alcune note caratteristiche operative di SAP Lenta esecuzione delle attività per le numerose schermate Alta affidabilità grazie alla architettura fat client Server Client ,5 DB 34

35 Parametrazione Le funzionalità predefinite sono parametrate attraverso Selezione delle funzionalità identifica le funzionalità di interesse. non richiede programmazione (i package, attraverso switch setting selezionano le caratteristiche). Definizione parametri delle funzionalità selezionate p.e. localizzazione (valuta, imposte, ecc...), condizioni di vendita applicate, logica di gestione delle scorte. 35

36 Gap analysis e personalizzazione La personalizzazione modifica e/o aggiunge funzioni di un package ed è successiva alla parametrazione. La personalizzazione è preceduta da una Gap Analysis, in cui l analista confronta le caratteristiche funzionali del package con le esigenze della azienda utente (requirement) e individua appunto le personalizzazioni La personalizzazione SAP include: 1. Definizione delle nuove tabelle, mediante opportuni strumenti per la gestione delle tabelle. 2. Scrittura delle funzioni (in linguaggio ABAP) che specificano flusso delle attività controlli trigger. La personalizzazioni di altri package é analoga p.e. con una logica ad oggetti: l analista crea un nuovo oggetto modificando un oggetto esistente 36

37 Personalizzazione: un caso reale La azienda edile BELLACASA ha diverse filiali. Ogni filiale gestisce il trasporto in cantiere dei materiali acquistati. Il trasporto é eseguito da un fornitore, che riceve una Distinta di Spedizione (DdS) su cui sono elencati i materiali da trasportare e gli estremi del trasporto. BELLACASA vuole estendere la gestione DdS allo scopo di inserire, modificare e visualizzare le DdS stesse ed aggiungere alcune funzioni accessorie (p.e. stampa). La DdS è composta da una testata e da un n posizioni Le personalizzazione definisce le tabelle relazionali della DdS Le corrispondenti funzioni di creazione, modifica/cancellazione e di interrogazione (queste ultime se necessarie) 37

38 Personalizzazione : descrizione di una tabella nuova # Campo Tipo Lung. Descrizione Note 1 MAND MANDT 3 Mandante Prefisso che individua la azienda 2 FILNR CHAR 5 Codice filiale Chiave esterna dalla tabella Anagrafe Filiali 3 DDSNO NUMC 10 Numero DdS Il numero DdS è ricavato incrementando 1 l ultimo numero utilizzato 4 DDSPOS NUMC 5 Posizione DdS Una registrazione per ogni articolo 5 MATNR CHAR 18 Codice Materiale 6 TXZ01 CHAR 40 Descrizione 7 MENGE QUAN 13 Quantità Se è presente il codice del materiale, la descrizione corrisponde a quella anagrafica, altrimenti va inserito 8 MEINS UNIT 3 Unità misura quantità 9 BRGEW QUAN 13 Peso Lordo 1 GEWEI 0 UNIT 2 Unità misura peso Se è presente il codice materiale, il peso corrisponde a quello in anagrafe; altrimenti va inserito 1 VOLUM 1 QUAN 13 Volume 1 VOLEH2 2 UNIT 3 Unità misura volume Se è presente il codice materiale, il volume corrisponde a quello in anagrafe; altrimenti va inserito 38

39 Personalizzazione : descrizione di una funzione nuova Funzione Creazione Distinta di Spedizione Attività e controlli principali Il codice filiale è obbligatorio e deve essere controllato nella tabella Anagrafica Filiali; deve essere disponibile il match code per la selezione del codice Alla conferma di inserimento il sistema deve: overificare l autorizzazione a creare la Distinta Spedizione sulla filiale ocalcolare lo ID della nuova Distinta Spedizione ola tabella Filiali deve essere aggiornata immediatamente e deve essere eliminato il lock per renderla subito disponibile ad altri utenti oimpostare la descrizione della filiale come contenuta nella tabella Filiali, la data Distinta Spedizione di default pari alla data di sistema 39

40 Personalizzazione: sintesi (SAP ERP) Gap Analysis Elenco personalizzazioni Tabelle Funzioni Schermate 40

41 SOMMARIO 1. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 2. INTRODUZIONE 3. IL PARADIGMA ERP 4. LA PIATTAFORMA SOFTWARE 5. L OFFERTA ERP 6. TRASFORMAZIONE DELLA IMPRESA 7. DOMANDE DI VERIFICA 41

42 L offerta ERP L offerta ERP si divide in: 1. Software commerciale di Livello 1 per la grande impresa e le multinazionali 2. Software commerciale di Livello 2 per la media e piccola impresa 3. Software Open Source Oggi (2011) nel mondo gli ERP di livello 1 le installazioni totali possono essere stimate oltre le 300K i clienti SAP -massimo produttore ERP- sono oltre 100K Il picco degli ERP è in UE, USA, Giappone è fra il 1992 e il 2000; a fine anni Novanta si spendevano annualmente oltre 23 miliardi di dollari oltre il 50% delle aziende europee usava uno o più moduli ERP oltre il 35% li usava in tre o più aree funzionali Oggi la stessa curva di diffusione si ripiroduce nei paesi in rapido sviluppo Cina India Malesia Sudamerica (Brasile, Cile ecc.) 42

43 La offerta ERP (fonte AMR 2007) Produttore SAP Oracle Microsoft Altri Totale Vendite (Milioni $) Quota mercato 41% 21% 3% 35% 100% I dati si riferiscono al 2006; da allora lo ERP è considerato commodity ed è rilevato con altri pacchi applicativi software I produttori sono centinaia Tuttavia solo un ristretto numero di vendor copre la maggior parte dei settori industriali SAP Oracle (che ha assorbito Peoplesoft e JDEdwards). MS Sono infatti necessari enormi investimenti per sviluppare e mantenere una gamma completa di moduli, intersettoriali e settoriali 43

44 Il caso SAP / 1 Anni Settanta: Nascita 1972: cinque ex dipendenti IBM - Dietmar Hopp, Hans-Werner Hector, Hasso Plattner, Klaus Tschira, e Claus Wellenreuther fondano la SAP (Systems Analysis and Program Development) a Mannheim (Germania). 1973: è completato il primo package per la contabilità, la base su cui si innesteranno componenti software della suite R/1 (dove R é per realtime ). Fine anni Settanta, nasce R/2. Anni Ottanta: Crescita e internazionalizzazione 50 delle prime 100 aziende tedesche sono clienti SAP. Metà anni Ottanta: SAP apre in Austria la prima filiale estera. I ricavi raggiungono i 50 Milioni di US$. Fine anni Ottanta: SAP si quota in borsa ed apre filiali in Danimarca, Svezia, Italia e USA. SAP progetta SAP R / 2 per gestire diverse lingue e valute. 44

45 Il caso SAP / 2 Anni Novanta: SAP R/3 1992: è presentato SAP R / 3, con un architettura client-server su tre strati (Presentazione, Applicazione, Dati) capace di operare con una ampia gamma di software di gestione dei dati e di sistemi operativi. SAP collabora con i maggiori Systems Integrator e Software House, che sono opportunamente certificati. L architettura a package di SAP cambia l approccio alla realizzazione dei progetti di sistema informativo. Il realizzatore non è più un tecnico del software, ma un analista dei processi gestionali che conosce le procedure di parametrazione e personalizzazione del package. Il successo è esplosivo. Nel 1996, l'azienda ha oltre clienti. A fine anno, SAP R / 3 è ha oltre sistemi in tutto il mondo. Anni Duemila: Portali, Nuove Architetture, Versioni per le medie imprese La diffusione di Internet spinge SAP a sviluppare nuove modalità di accesso come mysap Workplace. Il package è riscritto in Java ed è sviluppata una architettura SOA (Service Oriented Architecture). Sono offerte soluzioni per le Medie Imprese (soluzioni All-in-One e SAP Business One). 45

46 Il caso Oracle Oracle, nata nel 1977, entra nel mercato ERP a metà anni Novanta. L offerta ERP Oracle si sviluppa per crescita e per acquisizioni Gennaio 2005: acquisizione Peoplesoft PS fondata nel 1987 offre sistemi di gestione risorse umane e, da metà anni Novanta, tutta la filiera ERP Nel 2003 PS assorbe JD Edwards, fondata nel 1977, orientata alla media impresa Settembre 2005: acquisizione Siebel Fondata nel 1993 da Tom Siebel Leader nei sistemi CRM (Customer Relationship Management) 2007: acquisizione Hyperion Solutions Nata nel 1997 Specializzata nei sistemi di supporto al management 46

47 ERP di livello 2 per la piccola e media impresa Package elementari: moduli generici preconfezionati e pronti all uso (paghe, contabilità e simili) Package superverticali specifici per settore. per moda e tessile (gestione taglie e colori), mobilifici e lavorazione del legno (gestione del magazzino legno da stagionare) ecc.; Versioni semplificate dei package standard: SAP All-in-One Microsoft Business Solutions Modalità ASP (Application Service Provider) e SAS (SW as A Service): l azienda usa software preconfezionato e verticalizzato, che risiede sui server di un centro servizi;. 47

48 SAP-all-in-one: pagina personale dell utente (http://www.sap.com/sme/seeitinaction/seealldemos.epx?sol=sap%20business%20all-in-one# ) 48

49 ERP Open Source Sul portale Source Forge (www.sourceforge.net) sono presenti oltre 400 progetti ERP Open Source (Febbraio 2009) Tuttavia l evoluzione appare lenta e non paragonabile alle suite commerciali in termini di : Fit Funzionale: copertura funzionale dei processi aziendali Flessibilità: capacità di colmare il divario tra funzionalità out-of-the-box e quelle richieste. Supporto: trasferimento di conoscenze necessarie all'attuazione e al funzionamento 49

50 SOMMARIO 1. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 2. INTRODUZIONE 3. IL PARADIGMA ERP 4. LA PIATTAFORMA SOFTWARE 5. L OFFERTA ERP 6. TRASFORMAZIONE DELLA IMPRESA 7. DOMANDE DI VERIFICA 8. APPENDICE 50

51 ERP e trasformazione della impresa 51

52 ERP e trasformazione della impresa Il modello processivo di funzionamento VARIABILE Flusso attività Organizzazione operativa Personale Sistema di incentivazione e di controllo EVOLUZIONE Minor numero di passi Minore durata del processo Arricchimento delle mansioni Deparcellizzazione flusso lavoro Versatilità operativa Obiettivi di servizio al cliente Obiettivi performance su processi gestionali 52

53 Vantaggi e benefici : la griglia di Chang e Shaw BENEFICIO Efficienza operativa Efficacia operativa IT Valore informazione Altre ERP core Minori costi di staff (BPR) Minori scorte Minori costi logistici Minori costi di approvvigionamento Maggiore produttività e flessibilità Maggiore tasso d evasione ordini Migliorata capacità di risposta al cliente (client responsiveness) Standardizzazione delle piattaforme IT Condivisione globale della informazione ERP extended - SCM Minori costi di staff (BPR) Minori scorte Minori costi logistici Minori costi approvvigionamento Previsioni della domanda più affidabile Maggiore tasso d evasione ordini Migliorata capacità di risposta ai partner della catena di fornitura Minore time-to-market Creazione di nuove opportunità di mercato 53

54 Vantaggi e benefici : esempio - parte 1 Attività processo Risparmi (variazioni risorse processo) Metriche e logiche Voci costo Ricevimento materiali Si risparmiano le attività burocratiche di registrazione Risparmio = valore risparmio unitario * numero ricezioni Personale indiretto Controllo qualità Riduzione scarti a valle e costi di non qualità Stima variazione costi scarto, rilavorazioni e sostituzioni Scorte Carico a magazzino Il SI guida la scelta della ubicazione di magazzino in cui stivare; si passa anche al just in time Riduzione degli spazi di magazzino e minore tempo speso per movimentazione Impianti (spazio) Personale diretto (movimentazione) Prelievo a magazzino Il SI guida la scelta della ubicazione di magazzino da cui prelevare Riduzione delle rottamazioni movimentazione + efficiente Scorte Personale diretto (movimentazione) Rettifica inventariale I valori delle scorte sono corretti mediante apposite transazioni di rettifica Nessuna variazione Nessuna variazione 54

55 Vantaggi e benefici : esempio - parte 2 VOCE VALORE ANTE VALORE POST DIFFE- RENZA Personale indiretto Personale indiretto Impianti tecnici Scorte Costo sistema (SI) Costi totali Valore prodotto e servizio Non valutato Non valutato Non valutata 55

56 Domande di verifica 1. Quale e' lo scopo dei sistemi ERP? 2. Che cosa sono i moduli orizzontali ed i moduli verticali? 3. Quali sono state le principali tappe di evoluzione dei sistemi ERP (MRP, ERP, ERP II)? 4. Illustrare ed esemplificare le caratteristiche distintive del paradigma ERP: unicità della informazione, estensione e modularità, prescrittività. 5. Quali sono le caratteristiche architetturali delle piattaforme software ERP? 6. Illustrare i passi fondamentali della adozione di un software ERP: Parametrazione Gap Analysis Personalizzazione. 7. Quale é la struttura della offerta ERP nel mondo? 8. Quali sono le caratteristiche dell'approccio ERP per le Piccole e Medie Imprese? 9. Descrivere l'impatto dei sistemi ERP nelle imprese 56

57 SOMMARIO 1. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 2. INTRODUZIONE 3. IL PARADIGMA ERP 4. LA PIATTAFORMA SOFTWARE 5. L OFFERTA ERP 6. TRASFORMAZIONE DELLA IMPRESA 7. DOMANDE DI VERIFICA 8. APPENDICE 57

58 APENDICE 1 Note su SAP ERP

59 Evoluzione degli ERP Integrazione della produzione: Mfg Resource Planning (MRP) Distribution Res Plng (DRP) Computer Integrated Manufacturing (CIM) Enterprise Resource Planning (ERP) : Sistemi amministrativi std MRP + DRP (+CIM) Customer Relationship Management (CRM) CRM - ERP Integration Supply Chain Management Strategic Enterprise Management (SEM) MAINFRAME ARCHITECTURE CLIENT-SERVER ARCHITECTURE WEB/INTERNET ARCHITECTURE Database relazionali condivisi Protocolli proprietari Terminali stupidi e interfaccia a carattere Database relazionali condivisi + OOS Internet & TCP/IP PCs & Graphical User Interface (Windows 95) Database multimediali + OO architecture + Java Internet & TCP/IP Collaboration technology 59

60 Struttura SAP ERP: componenti principali ABAP: Linguaggio di programmazione di SAP (derivato dal COBOL + Visual basic in tempi recenti) 60

61 Struttura delle tabelle SAP ERP La piattaforma predefinisce ha già gli archivi del sistema informativo: I tracciati record sono già pronti e non modificabili da parte del programmatore; Si possono eventualmente aggiungere nuove tabelle Le tabelle SAP sono circa La tabelle SAP includono: Tabelle configurazione (il nome inizia con T) p.e. : tabella nazioni tabella tipi materiale tabella valute Tabelle dati di gestione (il nome non inizia con T). p.e.: tabella clienti tabella materiali tabella fornitori tabella ordini clienti 61

62 Esecuzione di un task / transazione Stati finali della transazione In un sistema SAP un task (o transazione ) consiste di uno o più schermi su cui inserire i dati. Esempi: Creazione del master record di un cliente Inserimento di una fattura Creazione di un documento di vendita Per eseguire un task occorre 1. Scegliere il task su cui si vuole lavorare la scelta può essere effettuata in due modi SAP Easy Access menu Attraverso l inserimento del transaction code nella riga di comando 2. Inserire i dati nello schermi iniziale 3. Seguire il flusso degli schermi fino alla fine della transazione Alla fine della transazione il sistema salva I dati da tutti gli schermi che sono stati completati 62

63 Esecuzione di un task: modello di interazione SAP usa il linguaggio ABAP Server side Client side SAP System 2,5 DB I programmi sono memorizzati nel nelle tabelle di configurazione Quando un utente chiede l esecuzione di una transazione il sistema Preleva il programma Compila il programma Invia il programma compilato alla SAP GUI. Questo si traduce nella visualizzazione degli schermi (report o maschere di inserimento) 63

64 Connettersi ad un sistema SAP: SAP Logon Il SAP Logon è il programma utizzato per connettersi ad un sistema SAP. È il mediatore fra sistema SAP ed interfaccia utente SAP GUI Il SAP Logon mostra un elenco di sistemi SAP disponibili 64

65 L interfaccia di login 65

66 L interfaccia di login Al momento del collegamento con SAP è richiesta la digitazione di alcuni campi: MANDANTE: primo campo della chiave, il codice Mandante distingue gli ambienti applicativi p.e. per due aziende gestite dallo stesso sistema SAP. UTENTE: codice dell utente abilitato al collegamento al mandante di. L amministratore del sistema definisce i vari utenti e il relativo livello di abilitazione. PAROLA CHIAVE: A ciascun utente è assegnata una parola chiave (password) da digitare per il primo collegamento (successivamente l utente può modificarla). Sono permessi più collegamenti contemporanei di uno stesso utente. 66

67 SAP GUI: Struttura della interfaccia La SAP GUI è l interfaccia utente principale ai sistemi SAP Gli elementi principali di una tipica finestra SAP sono: Menu bar System function bar Title bar Application bar Dynpro area Status bar 67

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP Storia ed evoluzione dei sistemi ERP In questo breve estratto della tesi si parlerà dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) utilizzabili per la gestione delle commesse; questi sistemi utilizzano

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Sistemi ERP e i sistemi di BI

Sistemi ERP e i sistemi di BI Sistemi ERP e i sistemi di BI 1 Concetti Preliminari Cos è un ERP: In prima approssimazione: la strumento, rappresentato da uno o più applicazioni SW in grado di raccogliere e organizzare le informazioni

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Integrazione tra sistemi MES e ERP

Integrazione tra sistemi MES e ERP ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SEDE DI CESENA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche Integrazione tra sistemi MES e ERP Relazione

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione Indice dei contenuti Introduzione 3 SAP Business One: le caratteristiche 4 Vantaggi per le aziende 5 Panoramica

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Sage ERP X3. Naturalmente mid-market.

Sage ERP X3. Naturalmente mid-market. Sage ERP X3. Naturalmente mid-market. ENERGIA GESTIONALE Contenuti LA SOLUZIONE Sage ERP X3 La soluzione ERP per il mid-market 1 La soluzione che supporta la crescita della vostra azienda 3 Una presenza

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET Internet una finestra sul mondo... Un azienda moderna non puo negarsi ad Internet, ma.. Per attivare un reale business con transazioni commerciali via Internet

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop.

Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop. Sistemi di Asset Management per la gestione delle Facilities: il caso Ariete Soc. Coop. Sottotitolo : Soluzioni di Asset Management al servizio delle attività di Facility Management Avanzato Ing. Sandro

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA Prova Finale GESTIONE DELLA TRANSIZIONE SECONDO LO STANDARD ITIL ITIL SERVICE TRANSITION

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

DIVENTA UN PERFETTO DECISION-MAKER

DIVENTA UN PERFETTO DECISION-MAKER 2012 NUMERO 16 SOLUZIONI PER IL TUO BUSINESS IN PRIMO PIANO PRENDI LA DECISIONE GIUSTA Assumi il controllo dei tuoi dati UN NUOVO SGUARDO AI DATI ANALITICI Trasforma le informazioni sul tuo business MAGGIORE

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology SALARY SURVEY 2015 Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2015. Michael

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana

Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana SOMMARIO INTRODUZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI PANORAMICA FUNZIONI DI ACUT erp AREA ACQUISTI QUALITA DELLA FORNITURA

Dettagli