Il software Open Source per l e-learning

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il software Open Source per l e-learning"

Transcript

1 Il software Open Source per l e-learning Dott. Open T Università di Roma La Sapienza E-Learning:DIMENSIONI

2 Evoluzione dell E-learning Evoluzione

3 E-learning come prodotto e come processo Caratteristiche Obiettivo Approccio Soluzione Piattaforma sw Punto di partenza Impatto organizzativo Roi E-learning come prodotto flessibilità di fruizione e sostituzione dell aula tattico outsourcing - parziale contenitore da riempire contenuti formativi minimo, l innovazione è sul modello di apprendimento semplice da calcolare E-learning come processo riorganizzazione della formazione strategico insourcing - di sistema strumento di gestione Bisogni aziendali elevato, l innovazione è a livello organizzativo complesso da calcolare Evoluzione dell E-learning

4 Segmentazione del fatturato Formazione interna 23,3% Formazione interna 24,2% 430,9 + 17,9% Mercato e-learning 365,6 Progetti finanziati 21,3% 2005 Progetti finanziati 21,6% Formazione esterna 76,7% +53,4 mln Formazione esterna 75,8% Progetti non finanz. 78,7% Progetti non finanz. 78,4% 40,3% Contenuti 22,2% Servizi 18,2% Tecnologia 19,3% Consulenza 40,4% Contenuti 22,5% Servizi 18,3% Tecnologia 18,8% Consulenza Valori in mln/euro Fonte: Osservatorio Anee/Assinform Evoluzione delle componenti dell offerta Valori in mln 254,0 365,6 430,9 100% 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% Tecnologia Servizi Contenuti Consulenza 20,8% 19,3% 18,8% 40,0% 40,3% 40,4% 21,2% 22,2% 22,5% 18,0% 18,2% 18,3% (stima) Fonte: Osservatorio ANEE/ASSINFORM 2005

5 Evoluzione dei sistemi di offerta dei vendor (in % sul totale campione dei vendor) 80,00% 70,00% 60,00% 50,00% (stima) 73,2% 75,3% 70,0% 68,4% 73,5% 65,6% 62,0% 64,2% 60,7% 58,5% 53,0% 52,0% 54,0% 49,7% 50,6% 44,8% 40,00% 30,00% 20,00% 10,00% 0,00% Servizi Contenuti Tecnologia Consulenza Fonte: Osservatorio ANEE/ASSINFORM 2005 Modalità di erogazione dell e-learning utilizzate 100% 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% 59,2% 35,4% 32,4% 31,7% 91,5% 89,3% 92,3% 82,1% 78,3% 45,1% 35,3% 30,2% 16,3% 21,8% 18,2% 17,3% 13,4% Libri/manuali Aula CBT Audio/video conferenza 81,4% 8,2% 10,3% E-learning 72,3% 56,4% 43,2% 35,9% Altre soluzioni Utilizzate nel 2003 Ritenute più efficienti Utilizzate nel 2004 In previsione di utilizzo Fonte: Osservatorio ANEE/ASSINFORM 2005

6 I vantaggi percepiti dell e-learning Fonte: Osservatorio ANEE/ASSINFORM 2005 Ostacoli all adozione dell e-learning nel 2005 Fonte: Osservatorio ANEE/ASSINFORM 2005

7 Motivi di insoddisfazione legati all esperienza di progetti in e-learning Fonte: Osservatorio ANEE/ASSINFORM 2005 Open Source Negli ultimi 20 OS leader nella produzione software a livello infrastrutturale (protocolli, server, ecc) Negli ultimi anni OS modello per la produzione di software applicativo Rivelando: Le problematiche legate al total cost of ownership La mancanza di innovazione Promuovendo: Tecnologie collaborative Modularità nello sviluppo di componenti software Ottica del servizio Diversa sensibilità culturale

8 I sistemi proprietari Negli ultimi decenni i sistemi software proprietari per l Elearning da progetti di ricerca finanziati sono diventati E- learning software enterprise Parallelamente si sono affermati standard aperti che hanno reso possibile l interoperabilità tra sistemi proprietari e applicazioni differenti I sistemi proprietari hanno raggiunto livelli di performance, scalabilità ed estendibilità notevoli grazie a continui ed ingenti investimenti economici Le soluzioni Open Source Le soluzioni e le comunità OS hanno introdotto molti elementi innovativi nel mercato ma nessun soggetto è diventato un player di rilievo del settore Nonostante ciò l apporto del mondo OS continua a crescere da un punto di vista qualitativo e quantitativo Queste soluzioni sono già da tempo sia valide alternative che elementi complementari ai sistemi proprietari Le comunità Open Source offrono la possibilità di distribuire estensioni e funzionalità integrabili nei sistemi proprietari Visti gli ingenti investimenti necessari a costruire sistemi di tipo Enterprise le comunità OS hanno diretto gli sforzi nello sviluppare soluzione low-level focalizzandosi sugli aspetti legati all apprendimento

9 Aspetti dell Open Source (IDABC) Freedom and equality Digital endurance Digital heritage Stimulation of innovation Cost reduction Market health Education Team Work IDABC: Interoperable Delivery of European egovernment Services to public Administrations, Businesses and Citizens Aspetti dell Open Source (IDABC) Quality of the products: stability and reliability Transparence Support Security Licensing Liability IDABC: Interoperable Delivery of European egovernment Services to public Administrations, Businesses and Citizens

10 Confronto diretto Licenza Controllo Innovazione Sicurezza Costi di acquisizione Implemenntazione e costi di supporto Scalabilità dei costi Supporto per la piattaforma Open Source Riuso, modifica, distribuzione Bilanciato Rapida e diversificata Limitata agli investimenti del vendor Il peer review garantisce un livello di sicurezza maggiore Bassi o inesistenti Dipendono dal tipo di Pacchetto Limitati grazie alla comunità di supporto Inesistenti Dipende dalla tipologia di progetto Software proprietario Restrizione, protezione Vendor Determinati dal Vendor Crescenti in base al numero degli utenti Dipendente dall offerta del Vendor Influenza dell Open Source nei sistemi di e-learning elearning come "sistema" permette sostenibilità facilita sistema di competenze tecniche avanzate sistemi di knowledge management maggiore creano utilizzabili anche per per il consolidamento delle comunità di pratica costi minori possibilità di maggiori risorse per sviluppo contenuti funzioni aggiuntive consentono Tecnologie OSS rendono LMS più conforme alla metodologia possibilità di facilitano utilizzabili anche per integrazione con sistemi paralleli per la gestione di ambienti di lavoro collaborativo piattaforme lavoro collaborativo effettuare modifiche all'lms in corso d'opera aggiungere o modificare funzioni a piacimento aggiungere funzionalità proposte da docenti, allievi,..

11 Strategia di acquisto Gestione del rischio Personalizzazione Competenze interne Apertura alla innovazione Strategia di acquisto Controllo dei costi Semplicità di gestione Garanzia delle performance Flessibilità della soluzione Partnership con Fornitore Numerosità dei Fornitori Insourcing Co-sourcing Outsourcing selettivo Outsourcing ASP Grado di esternalizzazione

12 La tecnologia Un modello del sistema dei servizi integrati Internet User Learning company, prospect client/user, tutor, docent, learner, ASP client, marketing operator Intranet User Tutor, docent, expert, course secretary, marketing operator, internal client B2B B2B2C Insourcing Portal Management Security Services Knowledge Management Learning Management System Live Collaboration and Communication Content Management Business Intelligence One-to-One Audio-video management Tutorship & CRM CRM Phone or IP Client, learner prospect client/user E R P Data Store & Infrastructure

13 Architettura di un sistema di e-learning Mappa delle figure professionali

14 Principali requisiti di una piattaforma di e-learning GESTIONE UTENTE: GESTIONE CONTENUTO: GESTIONE PROCESSO: 1. Registrare e riconoscere l utente 2. Permettere la personalizzazione dei contenuti 3. Consentire il controllo dei test effettuati ed emissione di report con i risultati raggiunti. 4. Amministrare l archiviazione dei contributi e la strutturazione dei corsi 5. Organizzare tutti i contenuti non strettamente didattici (newsletter, dossier, casi di studio) 6. Utilizzare diversi strumenti di collaborazione: aula virtuale, forum, chat in audio e testuale 7. Gestire il catalogo dei corsi; 8. Tracciare le attività dell utente all interno del sistema considerando le seguenti variabili: tempo di fruizione, unità consultate, risultati conseguiti 9. Supportare i test di pre-assessment, attraverso cui individuare le esigenze formative; 10. Integrare i sistemi di gestione del personale (Enterprise Resource Planning o Human Resources), per gestire i percorsi formativi individualizzati Funzioni LMS

15 Learning Management System Gestione logistica ed organizzativa dei corsi in aula LMS Gestione competenze Gestione catalogo WBT Autoistruzione Online Learning Classi virtuali; Chat; Forum Learning Collaborativo Monitoraggi e valutazione attività formative CBT Offline Learning Gestione processo commerciale-amministrativo Il mondo Open Source

16 Il mondo Open Source Le caratteristiche principali del software Open Source sono: Il software e' liberamente ridistribuibile Il codice sorgente e' disponibile, adattabile, modificabile a piacimento per qualsiasi necessità Non ci sono limitazioni sull'uso, sul numero di utenti o altro L Open Source e' anche un modo di sviluppare software distribuito. Viste le caratteristiche delle licenze open source, conviene sia agli utenti che agli sviluppatori diffondere modifiche, commenti, codice ecc.

17 Modalità di distribuzione Esistono diverse licenze Open Source; in particolare, quella piu' usata e' la GPL (General Public License) La licenza: Consente la commercializzazione del software Obbliga alla distribuzione dei sorgenti (o delle modifiche) solo se il software viene redistribuito e solo se oggetto delle modifiche e' il codice stesso (sotto GPL) Modalità di distribuzione Quindi: L'uso interno non richiede redistribuzione L'uso di software GPL non obbliga a ridistribuire nulla, ne' influenza in qualsiasi modo altro software In molti casi, anche se non esiste l'obbligo, conviene comunque ridistribuire le modifiche fatte, per usufruire del supporto della comunita' degli utenti e sviluppatori Il software puo' essere liberamente modificato, copiato e adattato

18 Modalità di distribuzione NellaEU: l'usodisoftware open source variadapaesea paese: 17.7% in Svezia, 31.5% in Inghilterra, 43.7% Germania (fonte: FLOSS EU study) Tra gli adopters, la maggioranza delle risposte citano tra i vantaggi: - la sicurezza, - la maggiore efficienza a parita' di hardware, - la flessibilita' -ilcosto Nel 2006, 80% delle organizzazioni che usano Java adottera' componenti Open Source (fonte: Meta Group) Modalità di distribuzione Esistono molti campi applicativi per l'open source; in particolare: hard embedded systems, real time systems (telecontrollo, gestione industriale, System-on-Chip) light embedded (palmari, routers, bancomat, registratori di cassa, appliances) Diskless terminal Customized desktop Desktop Workstation Small/traditional server Departmental server (fino a 4/8 cpu) Clusters (oltre 1000 cpu)

19 Modalità di distribuzione La disponibilita' del sorgente e il diritto di usare versioni modificate consente di adattare il software alle proprie necessita' Togliendo quello che non serve Adattando perfettamente il software all'hardware Consentendo il tuning su un carico specifico, verificabile e consistente con quello reale richiesto dal cliente Le piattaforme Open Source Nascono in ambito Universitario, spesso in seguito a progetti di ricerca Diventano in breve uno strumento importante nell erogazione dei corsi all interno delle singole facoltà Diffusione: apertura verso la comunità Open Source Processo di sviluppo dall interno all esterno Caratteristiche comuni dei primi prototipi: Corsi composti da file in formati standard e generici (HTML, PDF o PPT); semplici funzionalità di gestione; ambiente collaborativo (chat, forum, interna) Assenti funzionalità di creazione dei contenuti, tracciamento utente

20 Le piattaforme Open Source: evoluzione Forte evoluzione dei LMS OS, in particolare negli ultimi 12 mesi Stimoli dalla comunità open source Funzionalità maggiormente potenziate Supporto agli standard Sviluppo dei tool per la comunicazione Creazione di strumenti per la valutazione dell azione formativa Le piattaforme Open Source: vantaggi contenimento dei prezzi trasparenza (e quindi sicurezza) non dipendenza da un singolo fornitore elevata riusabilità accessibilità per le piccole realtà di sviluppo (economie locali)

21 Qualche esempio: Moodle, Atutor, Ilias, Docebo, Dokeos,.LRN Convergenza Convergenza dei sistemi dei sistemi tecnologici tecnologici verso per il modello l apprendimento Scorm

22 Learning Object CORSO LEZIONE Learning Object audio, video testo e grafica esercizi pratici test valutativi UNITÀ Learning Object n semplicità e flessibilità nella definizione di nuovi corsi (mix and match da corsi presenti a catalogo) n percorsi formativi adattabili in base alle specifiche esigenze previa verifica del livello di conoscenza iniziale n personalizzazione dei corsi con l inserimento di moduli ad hoc della specifica realtà aziendale

23 Riusabilità VS Contestualizzazione Aggregazione dei contenuti

24 Elementi di valutazione di un progetto Open Source 1 Caratteristiche e funzionalità Costi Mantenimento del sistema Usabilità e documentazione disponibile Rapporto Utente/Community Livello di Apertura e modularità del codice Standards Compliancy Capacità di Integrazione Integrazione LOM Scalabilità Proprietà Intellettuale e Diritto d Autore Configurazioni Hardware e Software Supporto Multilingua Elementi di valutazione di un progetto Open Source 2 Sicurezza Accessibilità Progettazione, Sviluppo e Integrazione del Courseware Monitoraggio del Courseware Progettare la Valutazione Collaborazione e Comunicazione Online Tool per supportare una migliore produttività delle risorse didattiche

25 Moodle(CMS) Moodle(CMS) Moodle è sviluppato da una community Open Source, anche se è presente una larga offerta di servizi a pagamento Moodle è un pacchetto software per produrre corsi basati su Internet e siti web. È un progetto in continuo sviluppo volto a create un ambiente educativo basato sul Costruttivismo sociale. La parola Moodle era in origine un acronimo di Modular Object-Oriented Dynamic Learning Environment (Ambiente di Apprendimento Dinamico Modulare Orientato agli Oggetti), particolarmente utile per programmatori e teorici dell'educazione, ma è anche un verbo che descrive il processo di vagare pigramente attraverso qualcosa, che spesso porta a momenti di creatività.

26 Moodle: Scheda Tecnologia usata: PHP, MySQL Sistemi Operativi supportati: Tutti i S.O. nei quali è possibile installare e far girare PHP, Apache e MySQL (cioè Windows, Linux, Unix, etc) Tipo di licenza: GPL Standard di E-Learning supportati: no Lingue disponibili: oltre 43 Installazioni in Italia Università di Roma La Sapienza Università del Piemonte Orientale Università di Bari Università di Modena e Reggio Università di Padova Università di Perugia Università di Torino Moodle: aspetti positivi L ambiente può essere usato a vari livelli di complessità, con una curva di apprendimento molto dolce Promuove una pedagogia costruzionista sociale (collaborazione, attività, riflessione critica, ecc.) Flessibile al 100% per varie modalità di erogazione di didattica on line come anche per l integrazione dell'apprendimento faccia a faccia Interfaccia browser a tecnologia non avanzata, semplice, leggera, efficiente, compatibile È possibile categorizzare e ricercare i corsi - un sito Moodle è in grado di supportare migliaia di corsi Rilevanti le misure di sicurezza: tutti i moduli sono controllati, i dati convalidati, i cookie criptati, ecc.

27 ATutor(LCMS) ATutor(LCMS) ATutor è un progetto nato nel 2002 con la collaborazione del Centro di Ricerche per le Tecnologie Adattabili (Adaptive Technology Resource Centre - ATRC) dell'università di Toronto. Questo centro è internazionalmente riconosciuto come leader nello sviluppo di tecnologie e di standard che assicurano alle persone con disabilità la possibilità di avere accesso alle opportunità fornite dall'elearning e, questa missione, ha profondamente influenzato lo sviluppo della piattaforma.

28 ATutor: Scheda Tecnologia usata: PHP, Apache, MySQL Sistemi Operativi supportati: Tutti i S.O. nei quali è possibile installare e far girare PHP, Apache e MySQL (cioè Windows, Linux, Unix, etc) Tipo di licenza: GPL Standard di E-Learning supportati: SCORM 1.2, IMS packaging e specifiche di accessibilità W3C WCAG 1.0 al livello AA+. Lingue disponibili: Più di sedici (danese, olandese, francese, tedesco, greco, italiano, portoghese, russo, spagnolo e molti altri) ATutor: aspetti positivi Tutor è il primo LMS aderente alle specifiche di accessibilità di W3C WCAG 1,0 al livello di AA+ Permette la creazione di learning objects interoperabili grazie all adozione delle specifiche di Content Packaging IMS/SCORM Possibilità di definire chiavi che facilitano il meccanismo di ricerca Ricerca disponibile su tutto il catalogo dei corsi Strumenti per l'importazione e l'esportazione degli utenti Pienamente conforme alla Legge n. 4 del 9 gennaio 2004 ( Legge Stanca).

29 Ilias Ilias Il team di sviluppo è localizzato principalmente nella Facoltà di Economia, Business Administration e Scienze Sociali dell'università di Colonia, Ilias rappresenta una piattaforma che offre molte funzionalità per tutti gli attori coinvolti nei processi didattici Con Ilias è possibile creare scenari anche molto diversi tra loro ed ambienti complessi che possono soddisfare anche gli utilizzatori ed gli amministratori più esigenti

30 Ilias(Scheda) Tecnologia usata: PHP, Apache, MySQL Sistemi Operativi supportati: Tutti i S.O. nei quali è possibile installare e far girare PHP, Apache e MySQL (cioè Windows, Linux, Unix, etc) Richieste Database/Software: Apache, PHP o versioni successive e MySQL, alcune librerie aggiuntive: libgd, libz, libpng, libjpeg,pear,ecc. Tipo di licenza: GPL Standard di E-Learning supportati: SCORM 1.2 Conformance ADL LMS-RTE3 Lingue disponibili: Sono disponibili 18 lingue (Cinese, Ceco, Danese, Olandese, Inglese, Francese, Tedesco, Greco, Indonesiano, Italiano, Lituano, Norvegese, Polacco, Portoghese, Russo, Spagnolo, Svedese e Ucraino) Installazioni in Italia ITIS Galilei Crema Ilias:Aspetti positivi Il primo LMS free software a raggiungere il massimo livello di conformance ADL SCORM 1.2 LMS-RTE3 Ambiente integrato di authoring per la creazione dei corsi e Course management system Supporto dei metadata per tutti gli oggetti didattici disponibili Funzionalità basate sul controllo del ruolo nell'accesso Strumenti per i test e la valutazione

31 DoceboLMS DoceboLMS DoceboLMS nasce da una costola di SpaghettiLearning ma in realtà ha previsto una quasi totale riscrittura del codice Il progetto Docebo è una suite open source che rispetta i canoni di accessibilità e che comprende: Piattaforma di e-learning (LMS) Content Management System (CMS) Knowledge management system (KM o KMS) Il sistema di e-learning docebo LMS è stato scaricato, nelle sua versione precedente, più di volte, conta una community di più di utenti registrati ed è utilizzato in contesti di diverso tipo quali: Aziende Sanità / ECM Enti Pubblici Università Scuole

32 DoceboLMS(Scheda) Tecnologia usata: PHP, Apache, MySQL Sistemi Operativi supportati: Tutti i S.O. nei quali è possibile installare e far girare PHP, Apache e MySQL (cioè Windows, Linux, Unix, etc) Richieste Database/Software: Apache, PHP o versioni successive e MySQL Tipo di licenza: GPL Standard di E-Learning supportati: SCORM 1.2 Attualmente sono disponibili quattro lingue (inglese, italiano, portoghese, spagnolo) DoceboLMS :Aspetti positivi Recepimento delle direttive del decreto Stanca sull'accessibilità Supporto scorm 1.2 Supporto a PHP5 Modulo di test temporizzato multipagina con 7 tipi di domande supportati Sistema di videoconferenza Teleskill Possibilità di inviare SMS Gestione di campi di catalogazione personalizzabili Organizzazione di utenti ad albero

33 Dokeos Dokeos Il progetto parte da una vecchia versione di Claroline (un fork) ed ha anche dimensione commerciale. Diventa in breve tempo un progetto a se stante con l'obiettivo di supportare l utilizzo di percorsi di apprendimento Raggiunge in poco tempo una buona diffusione ed è accolto con entusiasmo tra gli utilizzatori.

34 Dokeos(Scheda) Tecnologia usata: PHP, Apache, MySQL Sistemi Operativi supportati: Tutti i S.O. nei quali è possibile installare e far girare PHP, Apache e MySQL (cioè Windows, Linux, Unix, etc) Richieste Database/Software: Apache, PHP 4.x o versioni successive (con supporto mysql, zlib, preg and xml abilitato) e MySQL o versioni successive. Tipo di licenza: GPL Standard di E-Learning supportati: SCORM 1.2 Attualmente sono disponibili più di venti lingue (tra cui Arabo, Croato, Olandese, Inglese, Finnico, Francese, Tedesco, Italiano, Giapponese, Portoghese, Russo, Spagnolo, e molte altre ancora). Dokeos :Aspetti positivi Elevata usabilità e grande affidabilità Supporto dei percorsi di apprendimento Chat, forum, conferenze video/audio e molti altri strumenti Supporto dei moduli SCORM 1.2 Diponibilià di molte localizzazioni Elevata modularità con l'utilizzo dei plugin

35 .LRN.LRN Il sistema.lrn è stato sviluppato originariamente presso il MIT come parte del progetto Intellectual Commons. E' un ambiente di sviluppo open source nato per supportare l'innovazione in comunità cooperative di apprendimento e ricerca. Le peculiarità di.lrn, i motivi di interesse, risiedono nella qualità della comunità di supporto e sviluppo

36 .LRN(Scheda).LRN è sviluppato utilizzando OpenACS (Open Architecture Community System), un framework per la costruzione di applicazioni web scalabile e communityoriented web applications. OpenACS è stato inizialmente sviluppato al MIT grazie al lavoro di Philiip Greenspun.LRN: Aspetti positivi.lrn è soprattutto una comunità globale di progettisti, educatori e sviluppatori software Esistono molti strumenti per la gestione delle comunità online Permette la gestione dei corsi modellati secondo gli standard SCORM e LOM. Gode dei valori scientifici e tecnologici delle istituzioni che sponsorizzano il progetto: il MIT, l università di Heidelberg, il Wirtschaftsuniversität di Vienna, l'università di Bergen in Norvegia, la Freie Universität di Berlino,ecc.

37 SCENARI FUTURI Presente Futuro Piattaforma (LMS o LCMS) Blended Approcci costruttivisti Sistemi integrati Collaborative Learning Comunità di pratiche Problem Solving Emotional Learning Narrative Learning Simulazioni m-learning

E-Learning:DIMENSIONI

E-Learning:DIMENSIONI La scelta delle infrastrutture tecnologiche Prof. Università di Roma La Sapienza E-Learning:DIMENSIONI Evoluzione dell E-learning Evoluzione dell E-learning Attività didattiche e strumenti utilizzabili

Dettagli

learning: analisi delle principali piattaforme OS (conformi allo standard SCORM) Andrea Massara Open T Università di Roma La Sapienza

learning: analisi delle principali piattaforme OS (conformi allo standard SCORM) Andrea Massara Open T Università di Roma La Sapienza L Open Source per l e-learningl learning: analisi delle principali piattaforme OS (conformi allo standard SCORM) Dott. Open T Università di Roma La Sapienza e-learning: DIMENSIONI Evoluzione e-learning

Dettagli

Veronica Mobilio - CNIPA. Scegliere una piattaforma

Veronica Mobilio - CNIPA. Scegliere una piattaforma L Open Source per l elearningl ATutor vs Moodle Veronica Mobilio - CNIPA Scegliere una piattaforma Le PA che decidono di erogare progetti formativi in modalità elearning si trovano di fronte alla necessità

Dettagli

Progetto LearnIT PL/08/LLP-LdV/TOI/140001

Progetto LearnIT PL/08/LLP-LdV/TOI/140001 Progetto LearnIT PL/08/LLP-LdV/TOI/140001 Caro Lettore, Siamo lieti di presentare il secondo numero della newsletter LearnIT. In questo numero vorremmo spiegare di più su Learning Management Systems (LMS)

Dettagli

La Piattaforma Moodle

La Piattaforma Moodle 5 Luglio 2006 Moodle: Modular Object-Oriented Dinamic Learning Environment LCMS (Learning Content Management System): prodotto software per produrre e gestire corsi distribuiti via Internet Gestire l utente:

Dettagli

LEARNING MANAGEMENT SYSTEMS OPEN SOURCE A CONFRONTO

LEARNING MANAGEMENT SYSTEMS OPEN SOURCE A CONFRONTO LEARNING MANAGEMENT SYSTEMS OPEN SOURCE A CONFRONTO Michela Acquaviva Dipartimento di Informatica e Comunicazione Via Mazzini 5, Varese (michela.acquaviva@gmail.com) ABSTRACT La ricchezza e la varietà

Dettagli

E-learning con Docebo

E-learning con Docebo E-learning con Docebo Introduzione La suite Doceboè un progetto open source completamentegratuito che mette a disposizione: LMS (Learning Management System) CMS(Content Management System) Mydocebo( la

Dettagli

Gianluca Cicognani. La piattaforma FAD Chronos: demo e metodologia formativa

Gianluca Cicognani. La piattaforma FAD Chronos: demo e metodologia formativa Gianluca Cicognani La piattaforma FAD Chronos: demo e metodologia formativa Il progetto Osservatorio RRHH Spin-Off Formazione a distanza Evoluzione FAD Prima generazione: materiale cartaceo inviato per

Dettagli

Romecamp 2008 Roma 21 e 22/11/2008

Romecamp 2008 Roma 21 e 22/11/2008 Romecamp 2008 Roma 21 e 22/11/2008 L'Open Source entra nell'e Learning Paolo Gatti http://www.paologatti.it E learning: introduzione Per e learning si intende la possibilità di imparare sfruttando la rete

Dettagli

AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI. Paolo Rigo

AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI. Paolo Rigo AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI Paolo Rigo LA SCUOLA DIGITALE Il progetto di alfabetizzazione digitale della popolazione è ambizioso e la sua realizzazione non può che partire dalla scuola. Occorre potenziare

Dettagli

Un esperienza di e-learning con le piattaforme in uso alla Scuola IaD

Un esperienza di e-learning con le piattaforme in uso alla Scuola IaD Un esperienza di e-learning con le piattaforme in uso alla Scuola IaD di Marco Orazi e Mauro Ranchicchio La Scuola IaD inizia nel 1997 la sua attività di erogazione di corsi in modalità teledidattica mettendo

Dettagli

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI 1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI Per implementare una piattaforma di e-learning occorre considerare diversi aspetti organizzativi, gestionali e tecnici legati essenzialmente

Dettagli

Moodle per la formazione a distanza dei professionisti dei beni culturali: l esperienza del Progetto Europeo Linked Heritage

Moodle per la formazione a distanza dei professionisti dei beni culturali: l esperienza del Progetto Europeo Linked Heritage Moodle per la formazione a distanza dei professionisti dei beni culturali: l esperienza del Progetto Europeo Linked Heritage Antonella Zane Centro di Ateneo per le Biblioteche (CAB) Università degli studi

Dettagli

porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com

porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com Cos è Moodle Moodle è un software per la gestione di corsi a distanza utilizzato a livello mondiale nelle Università, nelle

Dettagli

La piattaforma Moodle dell' ISFOL

La piattaforma Moodle dell' ISFOL La piattaforma Moodle dell' ISFOL Un CMS per la condivisione della conoscenza nei Gruppi di Lavoro e di Ricerca dell'istituto Franco Cesari - ISFOL Gruppi di Lavoro e di Ricerca come Comunità di Pratica

Dettagli

LA PIATTAFORMA COMOL L E-LEARNING CENTER PER LE AZIENDE

LA PIATTAFORMA COMOL L E-LEARNING CENTER PER LE AZIENDE LA PIATTAFORMA COMOL L E-LEARNING CENTER PER LE AZIENDE Edutech Vi Offre Un Ambiente Dedicato Per La Formazione A Distanza Cosa vi offre EduTech EduTech, grazie alla collaborazione con il Dipartimento

Dettagli

TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY

TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY Giugno 2010 Teleskill Learning Community Teleskill Learning Community è un portale on-line che consente al cliente di gestire

Dettagli

MODULO I TRODUTTIVO. Premessa

MODULO I TRODUTTIVO. Premessa MODULO I TRODUTTIVO Indice Premessa Obiettivo del modulo Didattica blended Ragioni dell adozione del blended e-learning - Ragioni didattiche - Ragioni del lifelong learning Finalità e obiettivi Risultati

Dettagli

3. I Virtual Learning Environment ovvero: le piattaforme

3. I Virtual Learning Environment ovvero: le piattaforme 3.1 3. I Virtual Learning Environment ovvero: le piattaforme 3.2 VLE: un Un ambiente VLE è un integrato ambiente integrato L idea di ambiente include la nozione di integrazione di funzioni e contenuti

Dettagli

Strumenti E learning. Presentazione tecnica

Strumenti E learning. Presentazione tecnica Strumenti E learning Presentazione tecnica Luglio 2008 Grazie all esperienza del proprio management e alla propria struttura tecnologica, InterAteneo è riuscito a creare un sistema di integrazione, tra

Dettagli

Introduzione alla fad. Data della lezione: 09/02/2006 Docente: dott. Italo Losero Responsabile di segreteria: Arba Alessia

Introduzione alla fad. Data della lezione: 09/02/2006 Docente: dott. Italo Losero Responsabile di segreteria: Arba Alessia Introduzione alla fad Data della lezione: 09/02/2006 Docente: dott. Italo Losero Responsabile di segreteria: Arba Alessia Introduzione In questa lezione andremo a vedere: un confronto tra diverse piattaforme

Dettagli

Moodle al Formez, Imma Citarelli

Moodle al Formez, Imma Citarelli Moodle al Formez Dott.ssa Imma Citarelli Formez - Centro di Formazione e Studi Centro di competenza e-learning e Knowledge management Apprendimento autonomo Libri, riviste, convegni Risorse on line Il

Dettagli

Silk Learning Content Management. Collaboration, content, people, innovation.

Silk Learning Content Management. Collaboration, content, people, innovation. Collaboration, content, people, innovation. The Need for a Learning Content Management System In un mercato in continua evoluzione, dominato da un crescente bisogno di efficienza, il capitale intellettuale

Dettagli

elearnit propone una modalità di e-learning efficace, integrabile nei processi aziendali e semplice da usare.

elearnit propone una modalità di e-learning efficace, integrabile nei processi aziendali e semplice da usare. Gestire la conoscenza nell'era del web elearnit: un network di consulenti per la crescita della tua azienda Piattaforma di formazione via web senza costi di licenza Oggi molte aziende utilizzano la formazione

Dettagli

Strumenti per il supporto alla formazione a distanza e la didattica

Strumenti per il supporto alla formazione a distanza e la didattica Sommario Strumenti per il supporto alla formazione a distanza e la didattica Introduzione al portale SSIS infofactory - Laboratorio di Intelligenza Artificiale - Univ. degli Studi di Udine 3-4 Dicembre

Dettagli

GAP Formativo e FAD con piattaforma e-learning

GAP Formativo e FAD con piattaforma e-learning GAP Formativo e FAD con piattaforma e-learning nelle Strutture Ospedaliere Caso Studio Le esigenze delle Strutture Ospedaliere Disporre di una soluzione tecnologica avanzata per gestire efficientemente

Dettagli

RiusaLO, la libreria di Learning Object della PA

RiusaLO, la libreria di Learning Object della PA RiusaLO, la libreria di Learning Object della PA 26 giugno 2013 Di cosa parleremo - Il Progetto ETICA pubblica nel sud e il Social learning - RiusaLO: obiettivi, contenuti e funzionalità della libreria

Dettagli

PON 2009-2011 Innovazione e Crescita a Supporto dell Efficienza dei Servizi per il Lavoro

PON 2009-2011 Innovazione e Crescita a Supporto dell Efficienza dei Servizi per il Lavoro PON 2009-2011 Innovazione e Crescita a Supporto dell Efficienza dei Servizi per il Lavoro Requisiti tecnici per la produzione di moduli formativi destinati all offerta didattica del progetto INCREASE Allegato

Dettagli

Il progetto di ricerca Ellade

Il progetto di ricerca Ellade Il progetto di ricerca Ellade Ellade ELectronic Live ADaptive Learning Gruppo di lavoro Università degli Studi della Calabria, Dipartimento di Matematica Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria,

Dettagli

LMS ERUDIO. E-learning Formazione a distanza. www.sgslweb.it SISTEMI. 20 febbraio 2014 Autore: L.albanese. powered by

LMS ERUDIO. E-learning Formazione a distanza. www.sgslweb.it SISTEMI. 20 febbraio 2014 Autore: L.albanese. powered by LMS ERUDIO E-learning Formazione a distanza powered by SISTEMI 0 febbraio 01 Autore: L.albanese www.sgslweb.it Che cos è l E- Learning? L' e-learning sfrutta le potenzialità rese disponibili da Internet

Dettagli

Sistema di erogazione didattica Organizzata attraverso Piattaforme L.C.M.S. (Learning Content Management System)

Sistema di erogazione didattica Organizzata attraverso Piattaforme L.C.M.S. (Learning Content Management System) Learning and Management System Sistema di erogazione didattica Organizzata attraverso Piattaforme L.C.M.S. (Learning Content Management System) Linee guida: 1. StartUp sistema videoconferenza in piattaforma

Dettagli

Piattaforme, standard, ambienti virtuali di apprendimento. Antonio Fini

Piattaforme, standard, ambienti virtuali di apprendimento. Antonio Fini Le tecnologie per l e-learningl learning Piattaforme, standard, ambienti virtuali di apprendimento Antonio Fini LTE Laboratorio di Tecnologie dell Educazione Facoltà di Scienze della Formazione Università

Dettagli

Il software Open Source e la Pubblica Amministrazione: un alternativa reale. Vittorio Pagani Responsabile dell Osservatorio Open Source CNIPA

Il software Open Source e la Pubblica Amministrazione: un alternativa reale. Vittorio Pagani Responsabile dell Osservatorio Open Source CNIPA Il software Open Source e la Pubblica Amministrazione: un alternativa reale Vittorio Pagani Responsabile dell Osservatorio Open Source CNIPA CNIPA 28 giugno 2005 (1) Seminario: Il software Open Source

Dettagli

UD1 E learning: Introduzione e Standard Filippo Sciarrone

UD1 E learning: Introduzione e Standard Filippo Sciarrone UD1 E learning: Introduzione e Standard Filippo Sciarrone 23/09/2009 Guida all uso di piattaforme e-learning 1 Schema Obiettivi della UD1 E learning Piattaforme LMS Esercitazione Standard di riferimento

Dettagli

icteamt Funzionalità di valutazione Funzionalità di collaborazione Capacità di integrazione

icteamt Funzionalità di valutazione Funzionalità di collaborazione Capacità di integrazione Funzionalità di valutazione La soluzione WeLearn è stata studiata per consentire interoperabilità con software di assessment di terze parti per analizzare le competenze richieste, verificare gli skills

Dettagli

La piattaforma Open Source per la condivisione di conoscenze nella community ARPA club. 10 Maggio 2004. Paolo Subioli Atenea

La piattaforma Open Source per la condivisione di conoscenze nella community ARPA club. 10 Maggio 2004. Paolo Subioli Atenea La piattaforma Open Source per la condivisione di conoscenze nella community ARPA club 10 Maggio 2004 Atenea Che cos è OPPLA OPPLA (Open Platform for Personalization of Learning Activities) è un progetto

Dettagli

formazione professionale continua a distanza

formazione professionale continua a distanza formazione professionale continua a distanza Piattaforma formativainnovaforma.com Moodle 2.7 Moodle (acronimo di Modular Object-Oriented Dynamic Learning Environment, ambiente per l apprendimento modulare,

Dettagli

e-learning connessione in rete

e-learning connessione in rete Per e-learning si intende un attività formativa (rivolta a utenti adulti, studenti universitari, studenti delle superiori, insegnanti, ecc.) che prevede: l utilizzo della connessione in rete per la fruizione

Dettagli

E-learning. Introduzione

E-learning. Introduzione E-learning Introduzione Definizione L'e-learning sfrutta le potenzialità rese disponibili da Internet per fornire formazione sincrona e/o asincrona agli utenti, che possono accedere ai contenuti dei corsi

Dettagli

TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO

TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO CARATTERISTICHE FUNZIONALI DELLA SOLUZIONE TECNOLOGICA DEDICATA ALLA FORMAZIONE E ALL'AGGIORNAMENTO A DISTANZA

Dettagli

Blue Bay Tech Srl. www.bluebaytech.it info@bluebaytech.it COMPANY OVERVIEW

Blue Bay Tech Srl. www.bluebaytech.it info@bluebaytech.it COMPANY OVERVIEW Blue Bay Tech Srl www.bluebaytech.it info@bluebaytech.it COMPANY OVERVIEW La società L'azienda BLUE BAY TECH Srl nasce nel 2011 dall incontro di professionisti da anni impegnati nel mondo ICT dei servizi

Dettagli

ERUDIO Sistema Web Integrato per Erogazione e Gestione delle Attività Formative

ERUDIO Sistema Web Integrato per Erogazione e Gestione delle Attività Formative ERUDIO Sistema Web Integrato per Erogazione e Gestione delle Attività Formative Sommario INDICE Lo strumento ideale per erogazione e gestione dei C.F.P. (Crediti formativi permanenti) Punti di Forza Sistema

Dettagli

E-learning: esperienza nel Progetto STEEL

E-learning: esperienza nel Progetto STEEL Innovazione nella formazione universitaria Firenze, 21 marzo 2012 E-learning: esperienza nel Progetto STEEL Prof. Enrico Del Re Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Il progetto STEEL Progetto

Dettagli

proposta di legge n. 316

proposta di legge n. 316 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA proposta di legge n. 316 a iniziativa dei Consiglieri ALTOMENI, BRANDONI, AMAGLIANI, BINCI, PETRINI, COMI, MOLLAROLI, ORTENZI, D ISIDORO, CAPPONI presentata in data

Dettagli

ICT Solution. E-Learning. E-Learning. E-Learning

ICT Solution. E-Learning. E-Learning. E-Learning ICT Solution ICT Solution WeTech Srl è un'azienda italiana operante nel campo dell'information & Communication Technology che, grazie alla sua offerta di prodotti e servizi ad alto valore aggiunto, è in

Dettagli

How to START E-LEARNING

How to START E-LEARNING How to START E-LEARNING come INIZIARE Set-up di progetto e-learning AZIENDALE Premessa Per ogni azienda è oggi fondamentale riuscire a tradurre i cambiamenti in innovazione nel più breve tempo possibile.

Dettagli

PROGETTO OSSERVATORIO DI SERVIZI,

PROGETTO OSSERVATORIO DI SERVIZI, PROGETTO OSSERVATORIO DI SERVIZI, SISTEMI E MATERIALI DI E-LEARNING QUESTIONARIO DI RILEVAZIONE * * * * * QUESTIONARIO RIVOLTO AD ENTI CHE OPERANO NEL SETTORE E-LEARNING Data Intervista: Intervistato:

Dettagli

Come governare i processi formativi La formazione a distanza nell esperienza di Isvor Fiat

Come governare i processi formativi La formazione a distanza nell esperienza di Isvor Fiat Come governare i processi formativi La formazione a distanza nell esperienza di Isvor Fiat Federica Garbolino - Area New Media La formazione per l innovazione- FORUM P.A. - Roma, 9 maggio 2002 14/05/02

Dettagli

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I.

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. Profilo La Società Hermes nasce nel 2010 per portare sul mercato le esperienze maturate da un team di specialisti e ricercatori informatici che hanno operato per anni come

Dettagli

COMPANY PROFILE. Mediamind srl Rovigo (Italy) www.mediamind.it. Dicembre 2009

COMPANY PROFILE. Mediamind srl Rovigo (Italy) www.mediamind.it. Dicembre 2009 COMPANY PROFILE Dicembre 2009 PRESENTAZIONE è una società di sviluppo software e consulenza informatica, opera a livello nazionale dal 2001 ed è specializzata nel fornire servizi a valore aggiunto basati

Dettagli

Lo strumento: dalla filosofia di Moodle, ai suoi aspetti tecnico/pratici Bologna, 27 marzo 2014

Lo strumento: dalla filosofia di Moodle, ai suoi aspetti tecnico/pratici Bologna, 27 marzo 2014 Lo strumento: dalla filosofia di Moodle, ai suoi aspetti tecnico/pratici Bologna, 27 marzo 2014 Le piattaforme Il concetto di ambiente di apprendimento riconduce storicamente a termini quali formazione

Dettagli

METHODY: l unica one stop shop solution per i vostri progetti di e- learning

METHODY: l unica one stop shop solution per i vostri progetti di e- learning METHODY: l unica one stop shop solution per i vostri progetti di e- learning 1 METHODY: the one stop shop solution for your e-learning projects La FAD (Formazione a Distanza) dopo anni di sperimentazione

Dettagli

Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo

Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo 1. Elementi generali Le attività didattiche del Master

Dettagli

Qualche considerazione sull offerta di LMS open source

Qualche considerazione sull offerta di LMS open source Qualche considerazione sull offerta di LMS open source Giovanni Toffoli, Link srl, Roma, toffoli@uni.net Stefano Lariccia, LIDS - Università di Roma 1 La Sapienza, lariccia@uniroma1.it Abstract Questo

Dettagli

Tecnologie informatiche e multimediali A.A. 2012/2013 - Elenco Obiettivi Prova scritta (STEP 1)

Tecnologie informatiche e multimediali A.A. 2012/2013 - Elenco Obiettivi Prova scritta (STEP 1) Tecnologie informatiche e multimediali A.A. 0/03 - Elenco Obiettivi Prova scritta (STEP ) Obiettivo didattico Descrivere gli elementi caratteristici delle tecnologie informatiche Numero item definire i

Dettagli

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni)

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Progettazione di Sistemi Interattivi Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Docente: Daniela Fogli Gli strati e la rete Stratificazione da un altro punto di vista: i calcolatori

Dettagli

Teleskill Live per: Scuola digitale - Cl@ssi 2.0 L integrazione della tecnologia nella didattica.

Teleskill Live per: Scuola digitale - Cl@ssi 2.0 L integrazione della tecnologia nella didattica. Teleskill Live per: Scuola digitale - Cl@ssi 2.0 L integrazione della tecnologia nella didattica. PROFILO AZIENDA Teleskill Italia è una società d ingegneria informatica che si occupa di sviluppo tecnologico

Dettagli

Indice. 01. Presentazione generale. 02. Team. 03. Presenza in rete 1. Siti Web dinamici 2. Web writing e SEO copywriting 3. Business Community

Indice. 01. Presentazione generale. 02. Team. 03. Presenza in rete 1. Siti Web dinamici 2. Web writing e SEO copywriting 3. Business Community Indice 01. Presentazione generale 02. Team 03. Presenza in rete 1. Siti Web dinamici 2. Web writing e SEO copywriting 3. Business Community 04. E-learning 1. Learning Object 2. Piattaforme LMS 3. Business

Dettagli

SIMULWARE. SimulwareProfessional

SIMULWARE. SimulwareProfessional SIMULWARE SimulwareProfessional Che cosʼè SimulwareProfessional SimulwareProfessional è una piattaforma elearning SCORM-AICC compliant con un elevato livello di scalabilità e personalizzazione. Si presenta

Dettagli

Modello per la progettazione di un percorso formativo. A cura di Novella Caterina

Modello per la progettazione di un percorso formativo. A cura di Novella Caterina A cura di Novella Caterina 1 RACCOLTA DELLE INFORMAZIONI 1.1 Premessa di scenario 1.2 Finalità 1.3 Destinatari del corso 1.4 Obiettivi 1.5 Target di riferimento 1.6 Referenti di progetto manager (Pm) si

Dettagli

ATTENZIONE il corso è evidenziabile sul catalogo interregionale ricercando l'id 11834

ATTENZIONE il corso è evidenziabile sul catalogo interregionale ricercando l'id 11834 corso GRATUITO: CHIEDI IL VOUCHER DI FORMAZIONE REGIONALE! Corso di specializzazione della durata di 450 ore: si svolgerà con una frequenza di 3/4 volte a settimana, in orario pomeridiano/serale (presumibilmente

Dettagli

L E-LEARNING ENTRA NELLA PA : IL CASO ARPA PUGLIA

L E-LEARNING ENTRA NELLA PA : IL CASO ARPA PUGLIA Luigi Barberini Studiodelta S.r.l. Bari /Italia l.barberini@studiodelta.it FULL PAPER Obiettivo principale del progetto è stato la formazione informatica di base per un numero di circa 0 dipendenti dell

Dettagli

L o. Giulio Concas. Romolo Camplani Nicola Serra. Evento del TOSSAD Project. http://www.tossad.org. http://agile.diee.unica.it.

L o. Giulio Concas. Romolo Camplani Nicola Serra. Evento del TOSSAD Project. http://www.tossad.org. http://agile.diee.unica.it. FLOSS Opportunità per PPAA e PMI L o Evento del TOSSAD Project http://www.tossad.org Romolo Camplani Nicola Serra http://agile.diee.unica.it 1 Cosa è il FLOSS (o F/OSS) Free/Libre Open Source Software

Dettagli

Pragmema srl. Pragmema srl

Pragmema srl. Pragmema srl nota di presentazione 2014 1. Le linee di attività Pragmema è una società che eroga servizi ad alto contenuto di interattività nel campo della comunicazione, della formazione e dell organizzazione, via

Dettagli

Tecnologia utilizzata per l'erogazione di corsi di formazione in modalità classe virtuale

Tecnologia utilizzata per l'erogazione di corsi di formazione in modalità classe virtuale Premessa Il presente documento riporta una descrizione tecnico funzionale del servizio Teleskill Live utilizzato per l'erogazione in modalità classe virtuale di corsi di formazione on line dedicati ai

Dettagli

ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP

ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP L OUTSOURCING È uno degli strumenti manageriali, di carattere tattico e strategico, che hanno conosciuto maggiore espansione nel corso dell ultimo decennio e che continuerà

Dettagli

AMBIENTI DI APPRENDIMENTO: SPERIMENTAZIONE DI WebCeM COME STRUMENTO DI SUPPORTO ALLO STUDIO E ALLA CREAZIONE DI MATERIALE DIDATTICO

AMBIENTI DI APPRENDIMENTO: SPERIMENTAZIONE DI WebCeM COME STRUMENTO DI SUPPORTO ALLO STUDIO E ALLA CREAZIONE DI MATERIALE DIDATTICO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO TESI DI LAUREA TRIENNALE IN COMUNICAZIONE DIGITALE AMBIENTI DI APPRENDIMENTO: SPERIMENTAZIONE DI WebCeM COME STRUMENTO DI SUPPORTO ALLO STUDIO E ALLA CREAZIONE DI MATERIALE

Dettagli

Ministerial NEtwoRk for Valorising Activities in digitisation. Museo & Web CMS Una piattaforma open source per la gestione di siti web accessibili

Ministerial NEtwoRk for Valorising Activities in digitisation. Museo & Web CMS Una piattaforma open source per la gestione di siti web accessibili Ministerial NEtwoRk for Valorising Activities in digitisation Museo & Web CMS Una piattaforma open source per la gestione di siti web accessibili Il passo successivo: Museo & Web CMS Piattaforma opensource

Dettagli

Preciso che le seguenti considerazioni sono basate esclusivamente sulla mia breve esperienza di utente della piattaforma Blackboard del DOL.

Preciso che le seguenti considerazioni sono basate esclusivamente sulla mia breve esperienza di utente della piattaforma Blackboard del DOL. Didattica assistita da Tecnologie I settimana La sezione del modulo dedicata ai Learning Management System elenca diverse funzioni di gestione, comunicazione e valutazione che possono essere utilizzate

Dettagli

CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005

CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005 CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005 Fabio Bottega (f.bottega@tecnoteca.it) I punti focali: CMS = comunicazione Gli attori coinvolti Scelta di un CMS Open Source CMS di riferimento

Dettagli

Moodle: corso base BENVENUTI!

Moodle: corso base BENVENUTI! BENVENUTI! Conoscere Moodle: cos'è, organizzazione, utilizzo Risorse disponibili in rete Saper gestire un semplice corso (strutture di corso, iscrizioni, strumenti) Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia

Dettagli

Laurea Specialistica in Informatica Struttura e Configurazione di Sistemi Liberi. [Presentazione del Corso]

Laurea Specialistica in Informatica Struttura e Configurazione di Sistemi Liberi. [Presentazione del Corso] Presentazione del Corso 1 Premessa Il software libero/open source si è diffuso oltre le comunità di sviluppo, coinvolgendo altri attori che hanno individuato modelli di sviluppo sostenibili che lo rendono

Dettagli

documento di progettazione Pagina 1

documento di progettazione Pagina 1 documento di progettazione Pagina 1 MASTER UNIVERSITARIO IN E-LEARNING Sommario 1. Introduzione e contesto - Finalità generali del corso - Titolo - Tema 2. Obiettivi - Macroobiettivo 3. Contenuti - Destinatari

Dettagli

e-learning per l internazionalizzazione delle PMI italiane

e-learning per l internazionalizzazione delle PMI italiane e-learning per l internazionalizzazione delle PMI italiane Il progetto e-learning ICE nasce da un indagine dei fabbisogni formativi delle piccole e medie imprese italiane, interessate a progetti di internazionalizzazione,

Dettagli

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING I N F I N I T Y Z U C C H E T T I Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere MARKETING SALES SUPPORT CMS KNOWLEDGE BASE E COMMERCE B2B E COMMERCE B2C AD HOC INFINITY ACQUISIZIONE PROTOCOLLAZIONE

Dettagli

Maria Aliberti, Sophia Danesino, Aurora Martina, Clotilde Moro, Mario Scovazzi e altri presentano la loro esperienza di DOCENTI COLLABORATIVI

Maria Aliberti, Sophia Danesino, Aurora Martina, Clotilde Moro, Mario Scovazzi e altri presentano la loro esperienza di DOCENTI COLLABORATIVI Maria Aliberti, Sophia Danesino, Aurora Martina, Clotilde Moro, Mario Scovazzi e altri presentano la loro esperienza di DOCENTI COLLABORATIVI Chi siamo? Un gruppo di docenti, tecnici, ricercatori. Cosa

Dettagli

SOMMARIO. www.trustonline.org. 1. Introduzione 3. 2. Caratteristiche generali della piattaforma 3. 2.1. Amministrazione degli utenti 5

SOMMARIO. www.trustonline.org. 1. Introduzione 3. 2. Caratteristiche generali della piattaforma 3. 2.1. Amministrazione degli utenti 5 www.trustonline.org SOMMARIO 1. Introduzione 3 2. Caratteristiche generali della piattaforma 3 2.1. Amministrazione degli utenti 5 2.2. Caricamento dei corsi 5 2.3. Publishing 6 2.4. Navigazione del corso

Dettagli

LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DEI CENTRI PER L IMPIEGO Soluzioni avanzate di e-learning a supporto dei processi di riforma del mercato del lavoro

LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DEI CENTRI PER L IMPIEGO Soluzioni avanzate di e-learning a supporto dei processi di riforma del mercato del lavoro RISORSE COMUNI Milano, 22 gennaio 2003 LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DEI CENTRI PER L IMPIEGO Soluzioni avanzate di e-learning a supporto dei processi di riforma del mercato del lavoro Rosanna Lisco Euform.it

Dettagli

Si appoggia a Internet come canale per veicolare le informazioni. Un LMS permette di:

Si appoggia a Internet come canale per veicolare le informazioni. Un LMS permette di: Compito I settimana del II modulo Fagnani Lorena classe E13 1. La sezione del modulo dedicata ai Learning Management System elenca diverse funzioni di gestione, comunicazione e valutazione che possono

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

ERP OPEN SOURCE STATO DELL ARTE PRESENTAZIONE EVENTI 2010

ERP OPEN SOURCE STATO DELL ARTE PRESENTAZIONE EVENTI 2010 ERP OPEN SOURCE STATO DELL ARTE PRESENTAZIONE EVENTI 2010 INTRODUZIONE Open Source, una semplice definizione: Un software si definisce Open Source quando il codice sorgente e le istruzioni interne al programma

Dettagli

Corporate profile Via A. Carrante 1/F - 70124 BARI tel. 080.21 49 681 - fax 080.21 40 682 www.mastergroupict.com info@mastergroupict.

Corporate profile Via A. Carrante 1/F - 70124 BARI tel. 080.21 49 681 - fax 080.21 40 682 www.mastergroupict.com info@mastergroupict. Corporate profile Chi siamo MasterGroup ICT è un Azienda globale di Formazione e Consulenza ICT che supporta l evoluzione delle competenze individuali e l innovazione delle organizzazioni. Si propone al

Dettagli

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax @jobiz.com - www.jobiz.com uno strumento dinamico per fare e-business che cos'è e.cube ECMS le quattro aree configurazione

Dettagli

E-learning & Opensource

E-learning & Opensource Linux Day 2004, 27 Novembre 2004 E-learning & Opensource Relatore : ing. Samuele E. Locatelli presentazione creata con openoffice.org 1.1.3 Key-point Learning - apprendimento Processo evoluzione: inizia

Dettagli

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta: opportunità e sfide in un momento di crisi Mariano Corso School of Management Politecnico di Milano Milano, 23 ottobre 2009 Ricerca ALCUNI

Dettagli

LEARNING OBJECTS Progettare e realizzare oggetti di apprendimento

LEARNING OBJECTS Progettare e realizzare oggetti di apprendimento Un progetto di innovazione didattica dell Istituto Comprensivo Statale "Galileo Galilei" - Pieve a Nievole Lezione 3 LEARNING OBJECTS Progettare e realizzare oggetti di apprendimento a cura di Carlo Mariani

Dettagli

Tecnopolis CSATA s.c.r.l. APQ in Materia di Ricerca Scientifica nella Regione Puglia

Tecnopolis CSATA s.c.r.l. APQ in Materia di Ricerca Scientifica nella Regione Puglia BANDO ACQUISIZIONI Prodotti Software ALLEGATO 6.2 Capitolato Tecnico Piattaforma di e-learning Allegato 6.2: capitolato tecnico Pag. 1 1 La piattaforma di e-learning Per far fronte alla forte evoluzione

Dettagli

Osservatorio Open Source del CNIPA: attività e prospettive Vittorio Pagani (resp. Osservatorio Open Source)

Osservatorio Open Source del CNIPA: attività e prospettive Vittorio Pagani (resp. Osservatorio Open Source) Osservatorio Open Source del CNIPA: attività e prospettive Vittorio Pagani ( Source (resp. Osservatorio Open Sommario Finanziaria 2007 e Commissione OS Uso dell Open Source per la PA L Osservatorio Open

Dettagli

Riusabilità dei contenuti

Riusabilità dei contenuti Istituto Nazionale Previdenza Sociale Gestione Dipendenti Pubblici Riusabilità dei contenuti E-Learning per la Pubblica Amministrazione - Sommario 1. Problema e soluzione 2. I Learning Object 3. Metadati

Dettagli

Portale Didattico Social Learning Environment

Portale Didattico Social Learning Environment Portale Didattico Social Learning Environment Presentazione 11 dicembre 2015 Guastini Andrea Referente Tecnico Piattaforma Uibi Cosè UiBi Social Learning Environment Quindi Ambiente Sociale di Apprendimento

Dettagli

CMS Museo & Web Maria Teresa Natale (OTEBAC) Venezia, 14-12-2007

CMS Museo & Web Maria Teresa Natale (OTEBAC) Venezia, 14-12-2007 CMS Museo & Web Le origini Gli strumenti MINERVA per la qualità dei siti Web culturali: Manuale per la qualità dei siti Web pubblici culturali (en, it) i 10 principi per la qualità di un sito Web culturale

Dettagli

Content Management Systems

Content Management Systems Content Management Systems Gabriele D Angelo http://www.cs.unibo.it/~gdangelo Università degli Studi di Bologna Dipartimento di Scienze dell Informazione Aprile, 2005 Scaletta della lezione

Dettagli

Glossario. Adaptive Learning System (Sistemi di apprendimento adattivi)

Glossario. Adaptive Learning System (Sistemi di apprendimento adattivi) Glossario Adaptive Learning System (Sistemi di apprendimento adattivi) Con adaptive learning ( apprendimento adattivo ) si intende un metodo che utilizza il computer come strumento interattivo per adattare

Dettagli

EIPASS Scuola Digitale

EIPASS Scuola Digitale european informatics passport EIPASS Scuola Digitale Programma analitico d esame a cura di Programma analitico d esame EIPASS Scuola Digitale Pagina 2 di 22 Premessa Le nuove tecnologie hanno cambiato

Dettagli

La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source

La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source Dipartimento per l Innovazione e le Tecnologie Paola Tarquini Sommario Iniziative in atto Una possibile strategia per la diffusione del Software

Dettagli

Minerva. Un ambiente integrato per la Didattica e la Divulgazione. dr. Augusto Pifferi. dr. Guido Righini. http://minerva.mlib.cnr.

Minerva. Un ambiente integrato per la Didattica e la Divulgazione. dr. Augusto Pifferi. dr. Guido Righini. http://minerva.mlib.cnr. Minerva Un ambiente integrato per la Didattica e la Divulgazione dr. Augusto Pifferi Istituto di Cristallografia C.N.R. dr. Guido Righini Istituto di Struttura della Materia C.N.R. http://minerva.mlib.cnr.it

Dettagli

Software libero per le PP.AA. utopia o opportunità?

Software libero per le PP.AA. utopia o opportunità? Software libero per le PP.AA. utopia o opportunità? DIEE Università di Cagliari michele@diee.unica.it Autore Presentazione prodotta con OpenOffice 2.1 La situazione del software Il comparto del software

Dettagli

IL GRUPPO INNOVAWAY PERCHÉ SCEGLIERE INNOVAWAY

IL GRUPPO INNOVAWAY PERCHÉ SCEGLIERE INNOVAWAY IL GRUPPO INNOVAWAY Il Gruppo Innovaway nasce nel 2014 per iniziativa della Cesaweb S.p.A., azienda che opera da oltre 13 anni nell ambito dei servizi in outsourcing per le imprese (BPO), grazie all acquisizione

Dettagli

Vademecum per la realizzazione di progetti formativi in modalità e-learning nelle P.A.

Vademecum per la realizzazione di progetti formativi in modalità e-learning nelle P.A. Vademecum per la realizzazione di progetti formativi in modalità e-learning nelle P.A. Seconda edizione Prof.ssa Mirella Schaerf - Dott.ssa Veronica Mobilio Gli argomenti Lo scenario L impatto organizzativo

Dettagli

Il Learning Management System o LMS è appunto la una piattaforma applicativa che permette l'erogazione dei corsi in modalità e-learning.

Il Learning Management System o LMS è appunto la una piattaforma applicativa che permette l'erogazione dei corsi in modalità e-learning. La sezione del modulo dedicata ai Learning Management System elenca diverse funzioni di gestione, comunicazione e valutazione che possono essere utilizzate per l erogazione di formazione online. Sulla

Dettagli