Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Roma - CONSIP Workshop con le Imprese - 22 marzo 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Roma - CONSIP Workshop con le Imprese - 22 marzo 2012"

Transcript

1 Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Roma - CONSIP Workshop con le Imprese - 22 marzo 2012

2 Agenda Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Linee evolutive della piattaforma Acquistinretepa (Luca Mastrogregori) Peppol: il progetto (Giancarlo De Stefano) L'infrastruttura Peppol e l'access Point (R. Migliorini) Il catalogo e l'ordine secondo Peppol (L.Bertini/F.Signorotti) L'implementazione in Acquistinrete: (F.Signorotti/L.Bertini) > l'implementazione realizzata da Consip/MEF > l'implementazione possibile per i fornitori > vantaggi per i fornitori Case studies: Telecom, Delta Ufficio 2

3 Agenda Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Linee evolutive della piattaforma Acquistinretepa (Luca Mastrogregori) Peppol: il progetto (Giancarlo De Stefano) L'infrastruttura Peppol e l'access Point (R. Migliorini) Il catalogo e l'ordine secondo Peppol (L.Bertini/F.Signorotti) L'implementazione in Acquistinrete: (F.Signorotti/L.Bertini) > l'implementazione realizzata da Consip/MEF > l'implementazione possibile per i fornitori > vantaggi per i fornitori Case studies: Telecom, Delta Ufficio 3

4 Agenda Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Linee evolutive della piattaforma Acquistinretepa (Luca Mastrogregori) Peppol: il progetto (Giancarlo De Stefano) L'infrastruttura Peppol e l'access Point (R. Migliorini) Il catalogo e l'ordine secondo Peppol (L.Bertini/F.Signorotti) L'implementazione in Acquistinrete: (F.Signorotti/L.Bertini) > l'implementazione realizzata da Consip/MEF > l'implementazione possibile per i fornitori > vantaggi per i fornitori Case studies: Telecom, Delta Ufficio 4

5 Contesto e Finalità Il Progetto Pan-European Public Procurement On-Line (PEPPOL) è nato nell ambito del Programma Europeo per l Innovazione e la Competitività (CIP) FINALITÀ DEL PROGETTO Sviluppare e testare in transazioni reali (c.d. piloti) soluzioni (c.d. building blocks) per l eprocurement che, integrando e capitalizzando sui sistemi esistenti, promuovano l interoperabilità a livello europeo (transnazionale) tra sistemi IT di PA e fornitori (specialmente PMI). 5

6 Contesto e Finalità La visione di lungo termine è che operatori economici e Pubbliche Amministrazioni di qualsiasi coppia di Stati Membri dell UE non incontrino ostacoli nello svolgimento delle diverse fasi dei processi d appalto elettronici, potendo scambiarsi in fase di gara attestati per la partecipazione e cataloghi di offerta, e a valle dell aggiudicazione cataloghi, ordini e fatture, il tutto in formato elettronico e firmato digitalmente. 6

7 Dati Chiave Durata: 48 mesi Inizio: 1 maggio 2008 Impegno: Contributo Italia: Contributo Consip: 30,2 mln Euro (50% finanziato dalla Commissione), mesi/persona circa 200 mesi/persona, circa 2Mln Euro 105 mesi/persona, budget 1,1 Mmln di Euro, (rimborsati per il 50% dalla Commissione) 7

8 Partecipanti Partcipano 12 paesi, 18 istituzioni Finora i partecipanti erano solo PA Italia (MEF, Consip, CSI Piemonte, Intercenter, Infocamere) (DigitPA uscita) Norvegia - Coordinatore (DIFI-Agenzia per Mgmt pubblico e Innovazione) Francia (ADETEF - Agenzia per Sviluppo di Scambi di Tencnologie Economiche e Finanziarie) Germania (Città di Brema, Università di Coblenza) Danimarca (Agenzia Nazionale per IT e Telecomunicazioni) Austria (PEPPOL.AT - Consorzio tra Finanze, Centro Fed. di calcolo, Centrale acquisti BBG) Finlandia (Ministero delle Finanze) Ungheria (Ufficio del Primo Min. - Direz. Generale Servizi Centrali) Grecia (Ministero Sviluppo Economico e Navigazione; Università del Pireo) Svezia - (Autorità Nazionale per la gestione finanziaria) Portogallo (ANCP - Agenzia Nazionale per gli Acquisti Pubblici) Scozia (eprocurement 8

9 Project Management (NOR) Awareness&Consensus (AUT) Implementation Support Unit (GRE) Pacchetti di Lavoro Le attività sono articolate in Work Packages ciascuno coordinato da un paese Alcuni WP rispecchiano le fasi del processo, altri esigenze specifiche di progetto (Pubbl.) Fase Pre-Aggiudicazione Fase Post-Aggiudicazione (Pagamento) Virtual Company Dossier (GER) ecatalogues (ITA) ecatalogue (post), eordering, einvoicing (DAN) esignature (GER) Architecture, Design and Validation (DAN) 9

10 Strategia Le soluzioni esistenti non dovranno essere sostituite, ma andranno collegate a un infrastruttura comune, e rese interoperabili attraverso building block, allineati con standard europei comuni Standard Comuni e Infrastruttura a livello europeo 10

11 Community B Architettura della Infrastruttura di Trasporto Community C Community A Access Point Access Point Infrastruttura di Trasporto Access Point Access Points Utenti isolati Community D 11

12 Architettura Generale delle Soluzioni Sender Application TRANSPORT Interface Application Interface Transformation Validation Internet Interface Infrastr. Access Point of the Sender Building Block di PEPPOL Central Service (e.g. Classification, Ontologies,...) Infrastructure Access Point of the Receiver TRANSPORT Interface Receiver Application Internet Interface Valid. Transform. Application Interface 12

13 Cosa produce PEPPOL 1. Una infrastruttura virtuale (protocolli e accordi per trust e livelli di servizio) per il trasporto dei documenti elettronici 2. Specifiche (su regole, flussi, formati, ecc.) a cui devono conformarsi i sistemi degli utenti finali per poter interoperare su processi e documenti 3. Componenti Software Open Source, integrabili nei sistemi esistenti, per facilitare l adattamento alle specifiche PEPPOL mira all espansione della Community di utenti che condividono le specifiche e l infrastruttura, e che sono quindi in grado di interoperare 13

14 Il lancio di PEPPOL MARCH 2011 JANUARY 2012 FEBRUARY 2012 NOVEMBER AUGUST 2011 NOVEMBERMAY APRIL DECEMBER MAY APRIL 2011 JANUARY 2012

15 L evoluzione del Progetto PEPPOL La 7a Conferenza PEPPOL, che si terrà a Roma il maggio 2012 conclude i lavori che hanno portato all ottimizzazione del Progetto in tutta Europa ma presenta in termini concreti quale sarà il futuro di PEPPOL. Open Peppol è la Community che darà al Progetto Peppol una naturale prosecuzione; si concretizzerà in un associazione internazionale senza scopo di lucro. I membri tipici della Community sono enti naturalmente interessati a gestire l evoluzione nel tempo dei risultati di PEPPOL: Rete, Specifiche, Componenti Software

16 Piano di Lavoro In tutti i WP il Piano delle attività è articolato in 3 macro-fasi, che si sviluppano in un arco di 48 mesi Maggio 08 Maggio 09 Maggio 10 Maggio 11 Set 11 Apr 12 Anno 1 Anno 2 Anno 3 Anno 4 Progettazione Sviluppo soluzioni Svolgimento Piloti 16

17 Agenda Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Linee evolutive della piattaforma Acquistinretepa (Luca Mastrogregori) Peppol: il progetto (Giancarlo De Stefano) L'infrastruttura Peppol e l'access Point (R. Migliorini) Il catalogo e l'ordine secondo Peppol (L.Bertini/F.Signorotti) L'implementazione in Acquistinrete: (F.Signorotti/L.Bertini) > l'implementazione realizzata da Consip/MEF > l'implementazione possibile per i fornitori > vantaggi per i fornitori Case studies: Telecom, Delta Ufficio 17

18 Interoperabilità 1/2 Interoperabilità è secondo l European Interoperability Framework (EIF) la capacità dei sistemi ICT e dei processi di business da essi supportati di scambiare dati e di permettere lo scambio di informazioni e conoscenza. 18

19 Interoperabilità 2/2 Interoperabilità Organizzativa: è relativa alla definizione degli obiettivi di business, della modellazione dei processi ed alla semplificazione della collaborazione tra amministrazione che vogliano scambiare informazioni ma abbiano diverse infrastrutture interne e diversi processi; Interoperabilità Semantica: è relativa ad assicurare che il significato delle informazioni scambiate sia compreso da ogni altra applicazione non inizialmente sviluppata a questo scopo.. L interoperabilità semantica è prerequisito per offrire servizi multilingua agli utenti; Interoperabilità tecnica: è relativa alla connessione di computer e servizi. Comprende i temi delle interfacce, dei servizi di interconnessione, dell integrazione, scambio e presentazione dei dati oltre che i temi dell accessibilità e della sicurezza. 19

20 L infrastruttura di trasporto PEPPOL 1/2 Gli Access Point PEPPOL (AP) formano un rete sicura BusDox (Business Document Exchange Network) BusDox (Business Document Exchange Network) è document agnostic potendo trasferire ogni tipo di documento XML. I documenti in formato XML sono trasportati in messaggi firmati digitalmente dagli AP per garantirne l integrità e la certezza del mittente. Le specifiche BusDox permettono lo scambio sicuro ed affidabile tra i PEPPOL Access Point BusDox fornisce un meccanismo di indirizzamento pan-europeo (SML ed SMP) per la ricerca degli attori (operatori economici e stazioni appaltanti) e per la pubblicazione delle profili di business. 20

21 L infrastruttura di trasporto PEPPOL 2/2 Community A Community C Community B Community D 4-corner Model : Il mittente ed il destinatario possono appartenere a differenti reti di e_procurement e qualsiasi documento può essere trasportato attraverso due diversi service provider. 21

22 L Access Point Peppol Gli Access Point PEPPOL (AP) possono essere considerati gateway tra la rete Peppol e le reti di e_procurement. Sono servizi software offerti da un PEPPOL AP Provider o inclusi direttamente nelle piattaforme di e_procurement che permettono il trasferimento di documenti (ordini, fatture etc.) tramite la rete di trasporto PEPPOL. Formalmente un PEPPOL AP è definito come un ACCESS POINT realizzato secondo le specifiche BUSDOX ed operato in base alle regole definite dalla PEPPOL Coordinating Authority e/o PEPPOL Regional Authority. 22

23 Due livelli di Governance Contracting Authority Economic Operator Operator AP AP Regional domain SMP SML SMP Regional domain Coordinating Authority Assicura governance a livello europeo per: Gli Standard Tecnici PEPPOL Le Specifiche di Servizio PEPPOL I Service Metadata Locator di PEPPOL Gli Accordi PEPPOL (Agreement) Regional Authority Assicura regionale governance per: Implementazione e uso della infrastruttura di trasporto Quadro legale per Accordi specifici di AP e SMP requisiti specifici applicabili in un determinato dominio

24 PEPPOL Transport Infrastructure Agreement Lo scopo dei PEPPOL Transport Infrastructure Agreement è di normare ruoli e responsabilità degli attori coinvolti nella governance e nelle operazioni dell infrastruttura di Trasporto PEPPOL. Tre accordi separati con una serie di allegati comuni. 1. Contact points 2. Definizioni 3. Servizi e Livelli di Servizio 4. Standard Tecnici 5. Dominio Regionale e servizi e livelli di servizio specifici 6. Procedure per Modifiche 7. Modello di Governance PEPPOL e modelli di accordi

25 Interoperabilità secondo PEPPOL 25

26 L infrastruttura per i Piloti - oggi Community A Community C Community B Fornitori AP: Gruppo TESI AP: Intercenter Community D Acquistinrete PA 26

27 L infrastruttura a regime Community A Fornitori Fornitori Community C Community B AP Operatore Y Fornitori AP Operatore X AP Amminitrazione X Fornitori AP Acquistinrete PA Acquistinrete PA 27

28 Agenda Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Linee evolutive della piattaforma Acquistinretepa (Luca Mastrogregori) Peppol: il progetto (Giancarlo De Stefano) L'infrastruttura Peppol e l'access Point (R. Migliorini) Il catalogo e l'ordine secondo Peppol (L.Bertini/F.Signorotti) L'implementazione in Acquistinrete: (F.Signorotti/L.Bertini) > l'implementazione realizzata da Consip/MEF > l'implementazione possibile per i fornitori > vantaggi per i fornitori Case studies: Telecom, Delta Ufficio 28

29 Scenario Cataloghi elettronici PRE-AWARD SCENARIO Stazione Appaltante (CA - Contracting Authority) (poss. supp. dei Componenti o tool di ecat di PEPPOL) a s ss a s (3) La CA pubblica il Template di Catalogo sul proprio portale acquisti (1) La CA chiama un webservice da un Dizionario OnLine per scaricare i contenuti standard del Catalogo (= classificazione prodotti, proprietà standardizzate) e (2) crea un Template di Catalogo (un documento con una specifica struttura e contenuti standard, cioè una classificazione e le proprietà dei beni/servizi). a s ss a s (7) e infine carica il catalogo (oppure in alcuni casi: invia) sul portale acquisti della CA (4) Ec. Operator scarica il template Economic Operator (poss. supp. dei Componenti o tool di ecat di PEPPOL) a s ss a s T as P G <catalogue_header> <supplier_party.supplier> <name> CompanyX <name> <supplier_address> <street_name> Via dell olmo <street_name> <street_number> 12 <street_number> Catalogue Content Server (6) poi crea un file XML, e lo valida) (5) Ec. Operator importa sul proprio ERP e compila il template con la propria offerta

30 Contracting Authority Scenario Cataloghi elettronici POST-AWARD SCENARIO (3-opzionale) La CA invia il catalogo via Infrastruttura PEPPOL al EcOp (poss. supp. dei Componenti o tool ecat di PEPPOL) a s ss a s Contracting Authority s AP (1 - opzionale) La CA chiama il webservice del CCS per scaricare le proprietà standard e (2 - opzionale) crea il Template del catalogo del post-award sulla base della documentazione di gara (7) La CA può accettare o rigettare l offerta e invia una ricevuta di ricezione con questo messaggio PEPPOL Transport Infrastructure Economic Operator AP (6) e lo invia attraverso l Infrastruttura (poss. supp. dei Compon. o tool ecat di PEPPOL) a s ss a s a s ss a s T as P G <catalogue_header> <supplier_party.supplier> <name> CompanyX <name> <supplier_address> <street_name> Via dell olmo <street_name> <street_number> 12 <street_number> Catalogue Content Server quindi(5) crea il file XML del Catalogo, lo valida, lo firma... Economic operator (4) Ec. Operator riempie il catalogo con la propria offerta

31 Scenario Ordine elettronico POST-AWARD SCENARIO Contracting Authority (poss. supp. dei Componenti o tool ecat di PEPPOL) a s ss a s Contracting Authority s AP (1 ) La CA effettua un acquisto, ad esempio su un su un catalogo elettronico. PEPPOL Transport Infrastructure e (2) automaticamente un ordine parte dal sistema verso il fornitore (3) attraverso l Infrastruttura <catalogue_header> <supplier_party.supplier> <name> CompanyX <name> <supplier_address> <street_name> Via dell olmo <street_name> <street_number> 12 <street_number> Economic Operator AP (poss. supp. dei Compon. o tool ecat di PEPPOL) a a s s ss a s s T as P G Economic operator (4) Ec. Operator riceve l ordine attraverso l AP direttamente dentro il proprio sistema (ERP, CRM, ecc.)

32 Obiettivi e risultati raggiunti Obiettivo: creazione di pacchetti di componenti (specifiche tecniche, linee guida, software, ecc.) che attraverso la definizione di standard permettano la piena interoperabilità negli appalti pubblici elettronici, tra i sistemi informativi di fornitori e PA, sia nella fase di selezione dei contraenti (pre-award), sia nella fase di aggiudicazione (post-award). Stato dell Arte: pacchetti completati e testati, pronti all uso nei Piloti e scaricabili on line. Attivazione interoperabilità tra alcune CA e Imprese Risultati principali : Modelli dati consolidati con il CEN/BII e rilasciati Pacchetti di componenti rilasciati, testati e scaricabili on line sotto licenza EUPL (integrati con Ordini e Fattura per il post award) Tool (Dimostratore) di Gestione dei Cataloghi completato e pronto all uso sia per le PA sia per i fornitori, sia per il pre che per il post award PEPPOL Property Server (in future Catalogue Content Server), data base on line con oltre descrizioni standard delle proprietà di prodotti e servizi Piloti realizzati: Business-e, Delta Ufficio, Telecom, Eni

33 Tool di gestione Catalogo Disegnare una nuova riga/prodotto

34 Tool di gestione cataloghi

35 Mappatura Piloti in corso livello UE Pre-Award Solution Post-Award Solution Pilots planned Austria - BBG Integrated Integrated Yes Norway - Difi Integrated Integrated Yes Portugal - ANCP Integrated No Denmark - NITA -SKI Integrated Yes Greece UPRC/DYPE Stand Alone/Integrated Stand Alone/Integrated Yes Finland - VM - Hansel Integrated Yes France - Adetef Integrated Integrated Yes EC - eprior Integrated Yes

36 Agenda Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Linee evolutive della piattaforma Acquistinretepa (Luca Mastrogregori) Peppol: il progetto (Giancarlo De Stefano) L'infrastruttura Peppol e l'access Point (R. Migliorini) Il catalogo e l'ordine secondo Peppol (L.Bertini/F.Signorotti) L'implementazione in Acquistinrete: (F.Signorotti/L.Bertini) > l'implementazione realizzata da Consip/MEF > l'implementazione possibile per i fornitori > vantaggi per i fornitori Case studies: Telecom, Delta Ufficio 36

37 Impatti su piattaforma Consip: Ordine (attuale) PI crea ordine Fornitore gestisce ordine su ERP Ordine da approvare PO Fornitore inserisce dati ordine ERP Riassegna al PI PO approva/modifica ordine Generato documento ordine PDF Rifiuta ordine Firma Invia ordine al Fornitore Fornitore scarica PDF firmato 37

38 Impatti su piattaforma Consip: Ordine + Peppol PI crea ordine Fornitore gestisce ordine su ERP Ordine da approvare PO Fornitore carica dati ordine ERP Riassegna al PI PO approva/modifica ordine Generato documento ordine PDF Fornitore riceve dati ordine XML AP Firma Rifiuta ordine Invia ordine al Fornitore in XML AP 38

39 Impatti su piattaforma Consip: Catalogo Offerta (att.) Definizione scheda tecnica Definizione attributi Presentazione offerta Definizione regole Sistema effettua la validazione Generazione form e regole di validazione Fornitore compila manualmente schede tecniche 39

40 Impatti su piattaforma Consip: Catalogo Offerta + Peppol Definizione scheda tecnica Definizione attributi Definizione regole Presentazione offerta ecat management tool genera il catalogo di offerta XML Generazione Template di offerta in XML Sistema effettua la validazione Fornitore carica nel sistema il catalogo di offerta XML Fornitore compila manualmente schede tecniche Fornitore carica nell ecat management tool XML Template di offerta 40

41 Impatti su piattaforma Consip: Catalogo di vendita Definizione scheda tecnica Definizione attributi Approvazione Consip Pubblicazione catalogo Definizione regole Sistema effettua la validazione Generazione scheda tecnica di metaprodotto Fornitore seleziona metaprodotto e compila manualmente modifiche/inserimenti 41

42 Impatti su piattaforma Consip: Catalogo di vendita + Peppol Definizione scheda tecnica Definizione attributi Approvazione Consip Pubblicazione catalogo ecat management tool genera il Catalogo XML aggiornato Definizione regole ecat management tool Invia catalogo Fornitore modifica manualmente Catalogo Sistema effettua la validazione AP Fornitore carica nell ecat management tool CatalogoXML Generazione Catalogo in XML Sistema riceve, elabora il catalogo e lo presenta nell interfaccia di gestione AP 42

43 I processi dei Pilota su ecatalogue e eorder Piloti su ecat Rispondi a RDO Piloti su ecat Aggiorna Piloti su eorder Ricevi Pre-award Post award CA on MEPA Foreign Affair Ministry EcOp on MEPA the CA send an eorder via 1 Consip platform ask for a RfQ negotiated procedure on EcOp Download the ecat XML Consip validate and send the 2 Consip portal eorder in XML to IntercentER EcOp receive the RfQ and EcOp receive the RfQ and EcOp import the XML on the IntercentER send the eorder to decide to answer with answer with the PEPPOL DEMO Client the AP 3 the PEPPOL ecat ecat EcOp Download the Call EcOp Download the Call EcOp modify the ecat, export it Telecom downolad the eorder for Tender XML for Tender XML in XML, send it to the AP from the AP directly into its 4 own CRM EcOp import the XML of the Call for Tender on the 5 DEMO Client EcOp prepare the New Tender Catalogue Proposal, and export it in XML, upload it on the 6 MEPA Consip send an 7 Application Response EcOp import the XML of the Call for Tender on the DEMO Client EcOp prepare the New Tender Catalogue Proposal, and export it in XML, upload it on Consip portal Consip send an Application Response the AP send the ecat to IntercentER AP Consip download the ecat, validate it, upload on the MEPA

44 Rispondi ad una RDO su MEPA, usando l XML CLICCA QUI e sarica la struttura XML dell ecatalogue. Il Catalogo conterrà idati che sono richiesti dall Amministrazione che ha invitato l Impresa a partecipare alla RDO. La maggior parte dei campi sono però vuoti, perché devono essere riempiti con l offerta dell Impresa. Il Team PEPPOL di Consip vi supporterà in tutti questi passaggi in modo diretto Per dubbi scrivi a

45 Nel caso di aggiornamento del catalogo, si usa il Demonstrator anche per inviare l XML a Consip, attraverso un Access Point Quando il catalogo è pronto per essere inviato, chiudi la schermata precedente e torna su questa, che è la schermata principale Troverai il catalogo nella cartella Pending Il pulsante Send diventerà cliccabile in colore verde Clicca su Send per inviare il Catalogo al tuo Access Point, che lo invierà a Consip

46 Nella schermata del MEPA i dati sono importati automaticamente

47 In evidenza: Piloti Consip: Ordini e Catalogo I Piloti relativi ad Ordini e Catalogo si focalizzano sulla standardizzazione dei formati in linguaggio XML La standardizzazione dell Ordine in XML dà la possibilità ai fornitori di acquisire automaticamente l ordine nei propri sistemi gestionali, mentre quella del Catalogo permette maggiore efficienza e risparmio di tempo nella gestione delle offerte La standardizzazione dei formati apre la strada al riuso delle offerte a livello interregionale e transfrontaliero e alla possibilità di gestire i cataloghi prodotti in modo più semplice e veloce

48 Interoperabilità a regime Le imprese, anziché utilizzare il Demonstrator Client, possono connettersi direttamente alla fonte Come è possibile? Adattando i propri sistemi (ERP, CRM, ecc.) alle specifiche PEPPOL, eventualmente integrando nei propri sistemi le componenti software che implementano le specifiche PEPPOL, rilasciate in open source. A che serve? Qualche esempio: Per chi ha cataloghi ad alta volatilità che devono essere aggiornati frequentemente e/o di grandi dimensioni, essere interoperabili significa trovarsi già tutti i dati inseriti nella schermata di gestione del catalogo di Acquistinretepa Per chi riceve flussi di ordini significativi potrebbe essere utile riceverli direttamente nei propri sistemi

49 Riepilogo: cosa fa PEPPOL e perché OBIETTIVI BENEFICI Creazione di una community che usi Standard aperti, condivisi e testati sul campo per l interoperabilità di Cataloghi, Ordini e domani anche Fatture Sviluppo Soluzioni (Building blocks) per facilitare in concreto l interoperabilità tra sistemi esistenti Infrastruttura e servizi web per lo scambio di documenti Piani di Lungo termine per sostenere l esperienza dopo il progetto Amministrazioni: Efficienza e riduzione costi Automazione dei processi Incremento concorrenza Fornitori: Ampliamento mercati ed efficienza Accesso a nuovi mercati Automazione dei processi Industria IT: Nuovi progetti e clienti nuove opporunità di sviluppo 49

50 Agenda Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Linee evolutive della piattaforma Acquistinretepa (Luca Mastrogregori) Peppol: il progetto (Giancarlo De Stefano) L'infrastruttura Peppol e l'access Point (R. Migliorini) Il catalogo e l'ordine secondo Peppol (L.Bertini/F.Signorotti) L'implementazione in Acquistinrete: (F.Signorotti/L.Bertini) > l'implementazione realizzata da Consip/MEF > l'implementazione possibile per i fornitori > vantaggi per i fornitori Case studies: Telecom, Delta Ufficio 50

51 Casi studio Tra i Piloti realizzati e in corso di realizzazione si segnalano: Il primo Pilota in Europa sul Catalogo d offerta, utilizzato per rispondere ad una RDO della Provincia di Roma, lo ha realizzato Business-e che ha risposto con formato XML utilizzando il Demo Client La prima PMI italiana che sta effettuando un Pilota sul Catalogo per l aggiornamento automatizzato con l interoperabilità in XML è Delta Ufficio. Ha anche effettuato un Pilota con Catalogo d offerta, con il Circondario Empolese Valdelsa Telecom Italia è la prima grande azienda italiana ad effettuare l interoperabilità sugli Ordini tra Consip e il proprio CRM. Il Pilota è partito a dicembre

52 La Sostenibilità del progetto per Consip e in Italia I prossimi passi di Consip Catalogo: ottimizzare la gestione dei cataloghi d offerta e l aggiornamento massivo Ordine: diffondere l uso dello standard di ordine per le convenzioni, il DPS e il MEPA non solo in Consip Infrastruttrura: realizzare la componente per l accesso all infrastruttura 52

53 eprocurement without borders in Europe PEPPOL is an EU co-funded project CIP-ICT PSP-2007 No

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità

Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità 6 settembre 2012 Bruno Koch Situazione iniziale tipica in una città campione Numero di abitanti: 100 000 Volume di fatture: ricevute

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

UN ARCHITETTURA UNITARIA. - Il nuovo modello di cooperazione SPC - PER L AGENDA DIGITALE

UN ARCHITETTURA UNITARIA. - Il nuovo modello di cooperazione SPC - PER L AGENDA DIGITALE UN ARCHITETTURA UNITARIA PER L AGENDA DIGITALE - Il nuovo modello di cooperazione SPC - documento.: INDICE ACRONIMI... 3 GLOSSARIO... 5 1. SCOPO E STRUTTURA DEL DOCUMENTO... 6 2. INTRODUZIONE... 7 2.1.

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Scheda descrittiva del programma Open-DAI ceduto in riuso CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Agenzia per l Italia Digitale - Via Liszt 21-00144 Roma Pagina 1 di 19 1 SEZIONE 1 CONTESTO

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture?

Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture? 01 Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture? Gestisci ogni giorno un elevato numero di fatture e documenti? Se hai un elevato numero di fatture da registrare, note di credito e documenti

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Metadati e Modellazione. standard P_META

Metadati e Modellazione. standard P_META Metadati e Modellazione Lo standard Parte I ing. Laurent Boch, ing. Roberto Del Pero Rai Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica Torino 1. Introduzione 1.1 Scopo dell articolo Questo articolo prosegue

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Architettura SPC e porta di dominio per le PA

Architettura SPC e porta di dominio per le PA Libro bianco sulla SOA v.1.0 Allegato 2_1 Architettura SPC e porta di dominio per le PA vs 02 marzo 2008 Gruppo di Lavoro SOA del ClubTI di Milano Premessa L architettura SPC e la relativa porta di dominio

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA

PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA DA BOLLO DIGITALE Allineato alla versione 1.7 delle Specifiche Attuative del Nodo dei Pagamenti-SPC Versione 1.0 - febbraio 2015 STATO DEL DOCUMENTO revisione data note

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library

Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library A. Bardelli (Univ. Milano Bicocca), L. Bernardis (Univ.

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Milano, 8 Maggio 2014 Sala Pirelli Palazzo Pirelli Esperienze di telemedicina in Regione Lombardia e sanità elettronica

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS Introduzione La nostra soluzione sms2biz.it, Vi mette a disposizione un ambiente web per una gestione professionale dell invio di

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali.

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. Gabriele Ottaviani product manager - mobile solutions - Capgemini BS Spa premesse...dovute soluzione off-line...ma

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO REGIONE BASILICATA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA INTEGRATO SERB ECM DELLA REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06)

Dettagli

SalusNet - un iniziativa di Federsanità

SalusNet - un iniziativa di Federsanità ASL Formazione Continua e qualità delle prestazioni sanitarie L esigenza di razionalizzare la Spesa Sanitaria, per contenerne i costi, oggi deve e può coniugarsi con una continua tensione al miglioramento

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli