Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Roma - CONSIP Workshop con le Imprese - 22 marzo 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Roma - CONSIP Workshop con le Imprese - 22 marzo 2012"

Transcript

1 Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Roma - CONSIP Workshop con le Imprese - 22 marzo 2012

2 Agenda Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Linee evolutive della piattaforma Acquistinretepa (Luca Mastrogregori) Peppol: il progetto (Giancarlo De Stefano) L'infrastruttura Peppol e l'access Point (R. Migliorini) Il catalogo e l'ordine secondo Peppol (L.Bertini/F.Signorotti) L'implementazione in Acquistinrete: (F.Signorotti/L.Bertini) > l'implementazione realizzata da Consip/MEF > l'implementazione possibile per i fornitori > vantaggi per i fornitori Case studies: Telecom, Delta Ufficio 2

3 Agenda Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Linee evolutive della piattaforma Acquistinretepa (Luca Mastrogregori) Peppol: il progetto (Giancarlo De Stefano) L'infrastruttura Peppol e l'access Point (R. Migliorini) Il catalogo e l'ordine secondo Peppol (L.Bertini/F.Signorotti) L'implementazione in Acquistinrete: (F.Signorotti/L.Bertini) > l'implementazione realizzata da Consip/MEF > l'implementazione possibile per i fornitori > vantaggi per i fornitori Case studies: Telecom, Delta Ufficio 3

4 Agenda Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Linee evolutive della piattaforma Acquistinretepa (Luca Mastrogregori) Peppol: il progetto (Giancarlo De Stefano) L'infrastruttura Peppol e l'access Point (R. Migliorini) Il catalogo e l'ordine secondo Peppol (L.Bertini/F.Signorotti) L'implementazione in Acquistinrete: (F.Signorotti/L.Bertini) > l'implementazione realizzata da Consip/MEF > l'implementazione possibile per i fornitori > vantaggi per i fornitori Case studies: Telecom, Delta Ufficio 4

5 Contesto e Finalità Il Progetto Pan-European Public Procurement On-Line (PEPPOL) è nato nell ambito del Programma Europeo per l Innovazione e la Competitività (CIP) FINALITÀ DEL PROGETTO Sviluppare e testare in transazioni reali (c.d. piloti) soluzioni (c.d. building blocks) per l eprocurement che, integrando e capitalizzando sui sistemi esistenti, promuovano l interoperabilità a livello europeo (transnazionale) tra sistemi IT di PA e fornitori (specialmente PMI). 5

6 Contesto e Finalità La visione di lungo termine è che operatori economici e Pubbliche Amministrazioni di qualsiasi coppia di Stati Membri dell UE non incontrino ostacoli nello svolgimento delle diverse fasi dei processi d appalto elettronici, potendo scambiarsi in fase di gara attestati per la partecipazione e cataloghi di offerta, e a valle dell aggiudicazione cataloghi, ordini e fatture, il tutto in formato elettronico e firmato digitalmente. 6

7 Dati Chiave Durata: 48 mesi Inizio: 1 maggio 2008 Impegno: Contributo Italia: Contributo Consip: 30,2 mln Euro (50% finanziato dalla Commissione), mesi/persona circa 200 mesi/persona, circa 2Mln Euro 105 mesi/persona, budget 1,1 Mmln di Euro, (rimborsati per il 50% dalla Commissione) 7

8 Partecipanti Partcipano 12 paesi, 18 istituzioni Finora i partecipanti erano solo PA Italia (MEF, Consip, CSI Piemonte, Intercenter, Infocamere) (DigitPA uscita) Norvegia - Coordinatore (DIFI-Agenzia per Mgmt pubblico e Innovazione) Francia (ADETEF - Agenzia per Sviluppo di Scambi di Tencnologie Economiche e Finanziarie) Germania (Città di Brema, Università di Coblenza) Danimarca (Agenzia Nazionale per IT e Telecomunicazioni) Austria (PEPPOL.AT - Consorzio tra Finanze, Centro Fed. di calcolo, Centrale acquisti BBG) Finlandia (Ministero delle Finanze) Ungheria (Ufficio del Primo Min. - Direz. Generale Servizi Centrali) Grecia (Ministero Sviluppo Economico e Navigazione; Università del Pireo) Svezia - (Autorità Nazionale per la gestione finanziaria) Portogallo (ANCP - Agenzia Nazionale per gli Acquisti Pubblici) Scozia (eprocurement 8

9 Project Management (NOR) Awareness&Consensus (AUT) Implementation Support Unit (GRE) Pacchetti di Lavoro Le attività sono articolate in Work Packages ciascuno coordinato da un paese Alcuni WP rispecchiano le fasi del processo, altri esigenze specifiche di progetto (Pubbl.) Fase Pre-Aggiudicazione Fase Post-Aggiudicazione (Pagamento) Virtual Company Dossier (GER) ecatalogues (ITA) ecatalogue (post), eordering, einvoicing (DAN) esignature (GER) Architecture, Design and Validation (DAN) 9

10 Strategia Le soluzioni esistenti non dovranno essere sostituite, ma andranno collegate a un infrastruttura comune, e rese interoperabili attraverso building block, allineati con standard europei comuni Standard Comuni e Infrastruttura a livello europeo 10

11 Community B Architettura della Infrastruttura di Trasporto Community C Community A Access Point Access Point Infrastruttura di Trasporto Access Point Access Points Utenti isolati Community D 11

12 Architettura Generale delle Soluzioni Sender Application TRANSPORT Interface Application Interface Transformation Validation Internet Interface Infrastr. Access Point of the Sender Building Block di PEPPOL Central Service (e.g. Classification, Ontologies,...) Infrastructure Access Point of the Receiver TRANSPORT Interface Receiver Application Internet Interface Valid. Transform. Application Interface 12

13 Cosa produce PEPPOL 1. Una infrastruttura virtuale (protocolli e accordi per trust e livelli di servizio) per il trasporto dei documenti elettronici 2. Specifiche (su regole, flussi, formati, ecc.) a cui devono conformarsi i sistemi degli utenti finali per poter interoperare su processi e documenti 3. Componenti Software Open Source, integrabili nei sistemi esistenti, per facilitare l adattamento alle specifiche PEPPOL mira all espansione della Community di utenti che condividono le specifiche e l infrastruttura, e che sono quindi in grado di interoperare 13

14 Il lancio di PEPPOL MARCH 2011 JANUARY 2012 FEBRUARY 2012 NOVEMBER AUGUST 2011 NOVEMBERMAY APRIL DECEMBER MAY APRIL 2011 JANUARY 2012

15 L evoluzione del Progetto PEPPOL La 7a Conferenza PEPPOL, che si terrà a Roma il maggio 2012 conclude i lavori che hanno portato all ottimizzazione del Progetto in tutta Europa ma presenta in termini concreti quale sarà il futuro di PEPPOL. Open Peppol è la Community che darà al Progetto Peppol una naturale prosecuzione; si concretizzerà in un associazione internazionale senza scopo di lucro. I membri tipici della Community sono enti naturalmente interessati a gestire l evoluzione nel tempo dei risultati di PEPPOL: Rete, Specifiche, Componenti Software

16 Piano di Lavoro In tutti i WP il Piano delle attività è articolato in 3 macro-fasi, che si sviluppano in un arco di 48 mesi Maggio 08 Maggio 09 Maggio 10 Maggio 11 Set 11 Apr 12 Anno 1 Anno 2 Anno 3 Anno 4 Progettazione Sviluppo soluzioni Svolgimento Piloti 16

17 Agenda Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Linee evolutive della piattaforma Acquistinretepa (Luca Mastrogregori) Peppol: il progetto (Giancarlo De Stefano) L'infrastruttura Peppol e l'access Point (R. Migliorini) Il catalogo e l'ordine secondo Peppol (L.Bertini/F.Signorotti) L'implementazione in Acquistinrete: (F.Signorotti/L.Bertini) > l'implementazione realizzata da Consip/MEF > l'implementazione possibile per i fornitori > vantaggi per i fornitori Case studies: Telecom, Delta Ufficio 17

18 Interoperabilità 1/2 Interoperabilità è secondo l European Interoperability Framework (EIF) la capacità dei sistemi ICT e dei processi di business da essi supportati di scambiare dati e di permettere lo scambio di informazioni e conoscenza. 18

19 Interoperabilità 2/2 Interoperabilità Organizzativa: è relativa alla definizione degli obiettivi di business, della modellazione dei processi ed alla semplificazione della collaborazione tra amministrazione che vogliano scambiare informazioni ma abbiano diverse infrastrutture interne e diversi processi; Interoperabilità Semantica: è relativa ad assicurare che il significato delle informazioni scambiate sia compreso da ogni altra applicazione non inizialmente sviluppata a questo scopo.. L interoperabilità semantica è prerequisito per offrire servizi multilingua agli utenti; Interoperabilità tecnica: è relativa alla connessione di computer e servizi. Comprende i temi delle interfacce, dei servizi di interconnessione, dell integrazione, scambio e presentazione dei dati oltre che i temi dell accessibilità e della sicurezza. 19

20 L infrastruttura di trasporto PEPPOL 1/2 Gli Access Point PEPPOL (AP) formano un rete sicura BusDox (Business Document Exchange Network) BusDox (Business Document Exchange Network) è document agnostic potendo trasferire ogni tipo di documento XML. I documenti in formato XML sono trasportati in messaggi firmati digitalmente dagli AP per garantirne l integrità e la certezza del mittente. Le specifiche BusDox permettono lo scambio sicuro ed affidabile tra i PEPPOL Access Point BusDox fornisce un meccanismo di indirizzamento pan-europeo (SML ed SMP) per la ricerca degli attori (operatori economici e stazioni appaltanti) e per la pubblicazione delle profili di business. 20

21 L infrastruttura di trasporto PEPPOL 2/2 Community A Community C Community B Community D 4-corner Model : Il mittente ed il destinatario possono appartenere a differenti reti di e_procurement e qualsiasi documento può essere trasportato attraverso due diversi service provider. 21

22 L Access Point Peppol Gli Access Point PEPPOL (AP) possono essere considerati gateway tra la rete Peppol e le reti di e_procurement. Sono servizi software offerti da un PEPPOL AP Provider o inclusi direttamente nelle piattaforme di e_procurement che permettono il trasferimento di documenti (ordini, fatture etc.) tramite la rete di trasporto PEPPOL. Formalmente un PEPPOL AP è definito come un ACCESS POINT realizzato secondo le specifiche BUSDOX ed operato in base alle regole definite dalla PEPPOL Coordinating Authority e/o PEPPOL Regional Authority. 22

23 Due livelli di Governance Contracting Authority Economic Operator Operator AP AP Regional domain SMP SML SMP Regional domain Coordinating Authority Assicura governance a livello europeo per: Gli Standard Tecnici PEPPOL Le Specifiche di Servizio PEPPOL I Service Metadata Locator di PEPPOL Gli Accordi PEPPOL (Agreement) Regional Authority Assicura regionale governance per: Implementazione e uso della infrastruttura di trasporto Quadro legale per Accordi specifici di AP e SMP requisiti specifici applicabili in un determinato dominio

24 PEPPOL Transport Infrastructure Agreement Lo scopo dei PEPPOL Transport Infrastructure Agreement è di normare ruoli e responsabilità degli attori coinvolti nella governance e nelle operazioni dell infrastruttura di Trasporto PEPPOL. Tre accordi separati con una serie di allegati comuni. 1. Contact points 2. Definizioni 3. Servizi e Livelli di Servizio 4. Standard Tecnici 5. Dominio Regionale e servizi e livelli di servizio specifici 6. Procedure per Modifiche 7. Modello di Governance PEPPOL e modelli di accordi

25 Interoperabilità secondo PEPPOL 25

26 L infrastruttura per i Piloti - oggi Community A Community C Community B Fornitori AP: Gruppo TESI AP: Intercenter Community D Acquistinrete PA 26

27 L infrastruttura a regime Community A Fornitori Fornitori Community C Community B AP Operatore Y Fornitori AP Operatore X AP Amminitrazione X Fornitori AP Acquistinrete PA Acquistinrete PA 27

28 Agenda Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Linee evolutive della piattaforma Acquistinretepa (Luca Mastrogregori) Peppol: il progetto (Giancarlo De Stefano) L'infrastruttura Peppol e l'access Point (R. Migliorini) Il catalogo e l'ordine secondo Peppol (L.Bertini/F.Signorotti) L'implementazione in Acquistinrete: (F.Signorotti/L.Bertini) > l'implementazione realizzata da Consip/MEF > l'implementazione possibile per i fornitori > vantaggi per i fornitori Case studies: Telecom, Delta Ufficio 28

29 Scenario Cataloghi elettronici PRE-AWARD SCENARIO Stazione Appaltante (CA - Contracting Authority) (poss. supp. dei Componenti o tool di ecat di PEPPOL) a s ss a s (3) La CA pubblica il Template di Catalogo sul proprio portale acquisti (1) La CA chiama un webservice da un Dizionario OnLine per scaricare i contenuti standard del Catalogo (= classificazione prodotti, proprietà standardizzate) e (2) crea un Template di Catalogo (un documento con una specifica struttura e contenuti standard, cioè una classificazione e le proprietà dei beni/servizi). a s ss a s (7) e infine carica il catalogo (oppure in alcuni casi: invia) sul portale acquisti della CA (4) Ec. Operator scarica il template Economic Operator (poss. supp. dei Componenti o tool di ecat di PEPPOL) a s ss a s T as P G <catalogue_header> <supplier_party.supplier> <name> CompanyX <name> <supplier_address> <street_name> Via dell olmo <street_name> <street_number> 12 <street_number> Catalogue Content Server (6) poi crea un file XML, e lo valida) (5) Ec. Operator importa sul proprio ERP e compila il template con la propria offerta

30 Contracting Authority Scenario Cataloghi elettronici POST-AWARD SCENARIO (3-opzionale) La CA invia il catalogo via Infrastruttura PEPPOL al EcOp (poss. supp. dei Componenti o tool ecat di PEPPOL) a s ss a s Contracting Authority s AP (1 - opzionale) La CA chiama il webservice del CCS per scaricare le proprietà standard e (2 - opzionale) crea il Template del catalogo del post-award sulla base della documentazione di gara (7) La CA può accettare o rigettare l offerta e invia una ricevuta di ricezione con questo messaggio PEPPOL Transport Infrastructure Economic Operator AP (6) e lo invia attraverso l Infrastruttura (poss. supp. dei Compon. o tool ecat di PEPPOL) a s ss a s a s ss a s T as P G <catalogue_header> <supplier_party.supplier> <name> CompanyX <name> <supplier_address> <street_name> Via dell olmo <street_name> <street_number> 12 <street_number> Catalogue Content Server quindi(5) crea il file XML del Catalogo, lo valida, lo firma... Economic operator (4) Ec. Operator riempie il catalogo con la propria offerta

31 Scenario Ordine elettronico POST-AWARD SCENARIO Contracting Authority (poss. supp. dei Componenti o tool ecat di PEPPOL) a s ss a s Contracting Authority s AP (1 ) La CA effettua un acquisto, ad esempio su un su un catalogo elettronico. PEPPOL Transport Infrastructure e (2) automaticamente un ordine parte dal sistema verso il fornitore (3) attraverso l Infrastruttura <catalogue_header> <supplier_party.supplier> <name> CompanyX <name> <supplier_address> <street_name> Via dell olmo <street_name> <street_number> 12 <street_number> Economic Operator AP (poss. supp. dei Compon. o tool ecat di PEPPOL) a a s s ss a s s T as P G Economic operator (4) Ec. Operator riceve l ordine attraverso l AP direttamente dentro il proprio sistema (ERP, CRM, ecc.)

32 Obiettivi e risultati raggiunti Obiettivo: creazione di pacchetti di componenti (specifiche tecniche, linee guida, software, ecc.) che attraverso la definizione di standard permettano la piena interoperabilità negli appalti pubblici elettronici, tra i sistemi informativi di fornitori e PA, sia nella fase di selezione dei contraenti (pre-award), sia nella fase di aggiudicazione (post-award). Stato dell Arte: pacchetti completati e testati, pronti all uso nei Piloti e scaricabili on line. Attivazione interoperabilità tra alcune CA e Imprese Risultati principali : Modelli dati consolidati con il CEN/BII e rilasciati Pacchetti di componenti rilasciati, testati e scaricabili on line sotto licenza EUPL (integrati con Ordini e Fattura per il post award) Tool (Dimostratore) di Gestione dei Cataloghi completato e pronto all uso sia per le PA sia per i fornitori, sia per il pre che per il post award PEPPOL Property Server (in future Catalogue Content Server), data base on line con oltre descrizioni standard delle proprietà di prodotti e servizi Piloti realizzati: Business-e, Delta Ufficio, Telecom, Eni

33 Tool di gestione Catalogo Disegnare una nuova riga/prodotto

34 Tool di gestione cataloghi

35 Mappatura Piloti in corso livello UE Pre-Award Solution Post-Award Solution Pilots planned Austria - BBG Integrated Integrated Yes Norway - Difi Integrated Integrated Yes Portugal - ANCP Integrated No Denmark - NITA -SKI Integrated Yes Greece UPRC/DYPE Stand Alone/Integrated Stand Alone/Integrated Yes Finland - VM - Hansel Integrated Yes France - Adetef Integrated Integrated Yes EC - eprior Integrated Yes

36 Agenda Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Linee evolutive della piattaforma Acquistinretepa (Luca Mastrogregori) Peppol: il progetto (Giancarlo De Stefano) L'infrastruttura Peppol e l'access Point (R. Migliorini) Il catalogo e l'ordine secondo Peppol (L.Bertini/F.Signorotti) L'implementazione in Acquistinrete: (F.Signorotti/L.Bertini) > l'implementazione realizzata da Consip/MEF > l'implementazione possibile per i fornitori > vantaggi per i fornitori Case studies: Telecom, Delta Ufficio 36

37 Impatti su piattaforma Consip: Ordine (attuale) PI crea ordine Fornitore gestisce ordine su ERP Ordine da approvare PO Fornitore inserisce dati ordine ERP Riassegna al PI PO approva/modifica ordine Generato documento ordine PDF Rifiuta ordine Firma Invia ordine al Fornitore Fornitore scarica PDF firmato 37

38 Impatti su piattaforma Consip: Ordine + Peppol PI crea ordine Fornitore gestisce ordine su ERP Ordine da approvare PO Fornitore carica dati ordine ERP Riassegna al PI PO approva/modifica ordine Generato documento ordine PDF Fornitore riceve dati ordine XML AP Firma Rifiuta ordine Invia ordine al Fornitore in XML AP 38

39 Impatti su piattaforma Consip: Catalogo Offerta (att.) Definizione scheda tecnica Definizione attributi Presentazione offerta Definizione regole Sistema effettua la validazione Generazione form e regole di validazione Fornitore compila manualmente schede tecniche 39

40 Impatti su piattaforma Consip: Catalogo Offerta + Peppol Definizione scheda tecnica Definizione attributi Definizione regole Presentazione offerta ecat management tool genera il catalogo di offerta XML Generazione Template di offerta in XML Sistema effettua la validazione Fornitore carica nel sistema il catalogo di offerta XML Fornitore compila manualmente schede tecniche Fornitore carica nell ecat management tool XML Template di offerta 40

41 Impatti su piattaforma Consip: Catalogo di vendita Definizione scheda tecnica Definizione attributi Approvazione Consip Pubblicazione catalogo Definizione regole Sistema effettua la validazione Generazione scheda tecnica di metaprodotto Fornitore seleziona metaprodotto e compila manualmente modifiche/inserimenti 41

42 Impatti su piattaforma Consip: Catalogo di vendita + Peppol Definizione scheda tecnica Definizione attributi Approvazione Consip Pubblicazione catalogo ecat management tool genera il Catalogo XML aggiornato Definizione regole ecat management tool Invia catalogo Fornitore modifica manualmente Catalogo Sistema effettua la validazione AP Fornitore carica nell ecat management tool CatalogoXML Generazione Catalogo in XML Sistema riceve, elabora il catalogo e lo presenta nell interfaccia di gestione AP 42

43 I processi dei Pilota su ecatalogue e eorder Piloti su ecat Rispondi a RDO Piloti su ecat Aggiorna Piloti su eorder Ricevi Pre-award Post award CA on MEPA Foreign Affair Ministry EcOp on MEPA the CA send an eorder via 1 Consip platform ask for a RfQ negotiated procedure on EcOp Download the ecat XML Consip validate and send the 2 Consip portal eorder in XML to IntercentER EcOp receive the RfQ and EcOp receive the RfQ and EcOp import the XML on the IntercentER send the eorder to decide to answer with answer with the PEPPOL DEMO Client the AP 3 the PEPPOL ecat ecat EcOp Download the Call EcOp Download the Call EcOp modify the ecat, export it Telecom downolad the eorder for Tender XML for Tender XML in XML, send it to the AP from the AP directly into its 4 own CRM EcOp import the XML of the Call for Tender on the 5 DEMO Client EcOp prepare the New Tender Catalogue Proposal, and export it in XML, upload it on the 6 MEPA Consip send an 7 Application Response EcOp import the XML of the Call for Tender on the DEMO Client EcOp prepare the New Tender Catalogue Proposal, and export it in XML, upload it on Consip portal Consip send an Application Response the AP send the ecat to IntercentER AP Consip download the ecat, validate it, upload on the MEPA

44 Rispondi ad una RDO su MEPA, usando l XML CLICCA QUI e sarica la struttura XML dell ecatalogue. Il Catalogo conterrà idati che sono richiesti dall Amministrazione che ha invitato l Impresa a partecipare alla RDO. La maggior parte dei campi sono però vuoti, perché devono essere riempiti con l offerta dell Impresa. Il Team PEPPOL di Consip vi supporterà in tutti questi passaggi in modo diretto Per dubbi scrivi a

45 Nel caso di aggiornamento del catalogo, si usa il Demonstrator anche per inviare l XML a Consip, attraverso un Access Point Quando il catalogo è pronto per essere inviato, chiudi la schermata precedente e torna su questa, che è la schermata principale Troverai il catalogo nella cartella Pending Il pulsante Send diventerà cliccabile in colore verde Clicca su Send per inviare il Catalogo al tuo Access Point, che lo invierà a Consip

46 Nella schermata del MEPA i dati sono importati automaticamente

47 In evidenza: Piloti Consip: Ordini e Catalogo I Piloti relativi ad Ordini e Catalogo si focalizzano sulla standardizzazione dei formati in linguaggio XML La standardizzazione dell Ordine in XML dà la possibilità ai fornitori di acquisire automaticamente l ordine nei propri sistemi gestionali, mentre quella del Catalogo permette maggiore efficienza e risparmio di tempo nella gestione delle offerte La standardizzazione dei formati apre la strada al riuso delle offerte a livello interregionale e transfrontaliero e alla possibilità di gestire i cataloghi prodotti in modo più semplice e veloce

48 Interoperabilità a regime Le imprese, anziché utilizzare il Demonstrator Client, possono connettersi direttamente alla fonte Come è possibile? Adattando i propri sistemi (ERP, CRM, ecc.) alle specifiche PEPPOL, eventualmente integrando nei propri sistemi le componenti software che implementano le specifiche PEPPOL, rilasciate in open source. A che serve? Qualche esempio: Per chi ha cataloghi ad alta volatilità che devono essere aggiornati frequentemente e/o di grandi dimensioni, essere interoperabili significa trovarsi già tutti i dati inseriti nella schermata di gestione del catalogo di Acquistinretepa Per chi riceve flussi di ordini significativi potrebbe essere utile riceverli direttamente nei propri sistemi

49 Riepilogo: cosa fa PEPPOL e perché OBIETTIVI BENEFICI Creazione di una community che usi Standard aperti, condivisi e testati sul campo per l interoperabilità di Cataloghi, Ordini e domani anche Fatture Sviluppo Soluzioni (Building blocks) per facilitare in concreto l interoperabilità tra sistemi esistenti Infrastruttura e servizi web per lo scambio di documenti Piani di Lungo termine per sostenere l esperienza dopo il progetto Amministrazioni: Efficienza e riduzione costi Automazione dei processi Incremento concorrenza Fornitori: Ampliamento mercati ed efficienza Accesso a nuovi mercati Automazione dei processi Industria IT: Nuovi progetti e clienti nuove opporunità di sviluppo 49

50 Agenda Workshop "Il progetto PEPPOL e l'interoperabilità della piattaforma Acquistinrete" Linee evolutive della piattaforma Acquistinretepa (Luca Mastrogregori) Peppol: il progetto (Giancarlo De Stefano) L'infrastruttura Peppol e l'access Point (R. Migliorini) Il catalogo e l'ordine secondo Peppol (L.Bertini/F.Signorotti) L'implementazione in Acquistinrete: (F.Signorotti/L.Bertini) > l'implementazione realizzata da Consip/MEF > l'implementazione possibile per i fornitori > vantaggi per i fornitori Case studies: Telecom, Delta Ufficio 50

51 Casi studio Tra i Piloti realizzati e in corso di realizzazione si segnalano: Il primo Pilota in Europa sul Catalogo d offerta, utilizzato per rispondere ad una RDO della Provincia di Roma, lo ha realizzato Business-e che ha risposto con formato XML utilizzando il Demo Client La prima PMI italiana che sta effettuando un Pilota sul Catalogo per l aggiornamento automatizzato con l interoperabilità in XML è Delta Ufficio. Ha anche effettuato un Pilota con Catalogo d offerta, con il Circondario Empolese Valdelsa Telecom Italia è la prima grande azienda italiana ad effettuare l interoperabilità sugli Ordini tra Consip e il proprio CRM. Il Pilota è partito a dicembre

52 La Sostenibilità del progetto per Consip e in Italia I prossimi passi di Consip Catalogo: ottimizzare la gestione dei cataloghi d offerta e l aggiornamento massivo Ordine: diffondere l uso dello standard di ordine per le convenzioni, il DPS e il MEPA non solo in Consip Infrastruttrura: realizzare la componente per l accesso all infrastruttura 52

53 eprocurement without borders in Europe PEPPOL is an EU co-funded project CIP-ICT PSP-2007 No

www.peppol.eu Il progetto PEPPOL PEPPOL is an EU co-funded project CIP-ICT PSP-2007 No 224974

www.peppol.eu Il progetto PEPPOL PEPPOL is an EU co-funded project CIP-ICT PSP-2007 No 224974 www.peppol.eu pp Il progetto PEPPOL Contesto e Finalità Il Progetto Pan-European Public Procurement On-Line (PEPPOL) è nato nell ambito del Programma Europeo per l Innovazione e la Competitività ità (CIP)

Dettagli

La fattura elettronica transfrontaliera. (il progetto PEPPOL) PA e imprese si incontrano in Europa. Convegno organizzato da Associazione ICT Dott.

La fattura elettronica transfrontaliera. (il progetto PEPPOL) PA e imprese si incontrano in Europa. Convegno organizzato da Associazione ICT Dott. www.peppol.eu La fattura elettronica transfrontaliera (il progetto PEPPOL) PA e imprese si incontrano in Europa a cura di Federica Silvestrini Dipartimento Amministrazione Generale del Tesoro Politecnico

Dettagli

Il progetto PEPPOL PA e imprese si incontrano in Europa

Il progetto PEPPOL PA e imprese si incontrano in Europa www.peppol.eu Il progetto PEPPOL PA e imprese si incontrano in Europa Il Progetto Il Progetto Pan-European Public Procurement On-Line (PEPPOL) nasce nell ambito del Programma Europeo per l Innovazione

Dettagli

Progetti per l interoperabilità dei sistemi per l e Procurement. Relatore: dott. Giovanni Paolo Selitto

Progetti per l interoperabilità dei sistemi per l e Procurement. Relatore: dott. Giovanni Paolo Selitto l e Procurement Relatore: dott. Giovanni Paolo Selitto Agenda di Lisbona, 2000 Piano d azione del Consiglio Europeo per l economia dell Unione dal 2000 al 2010 Obiettivo: rendere l Europa "the most competitive

Dettagli

Il progetto e SENS e la strategia di interoperabilità europea

Il progetto e SENS e la strategia di interoperabilità europea e SENS Electronic Simple European Networked Services Il progetto e SENS e la strategia di interoperabilità europea Francesco Tortorelli Agenzia per l italia Digitale Agenzia per l Italia Digitale Presidenza

Dettagli

FIRME ELETTRONICHE ED EFFICACIA GIURIDICA FIRMA E FATTURAZIONE ELETTRONICA. Anna Fiorenza Direttore Agenzia Intercent-ER

FIRME ELETTRONICHE ED EFFICACIA GIURIDICA FIRMA E FATTURAZIONE ELETTRONICA. Anna Fiorenza Direttore Agenzia Intercent-ER FIRME ELETTRONICHE ED EFFICACIA GIURIDICA FIRMA E FATTURAZIONE ELETTRONICA Anna Fiorenza Direttore Agenzia Intercent-ER Bologna, 12 dicembre 2011 0 Normativa di riferimento La possibilità di utilizzare

Dettagli

MICHAEL (Multilingual Inventory of Cultural Heritage in Europe) www.michael-culture.org

MICHAEL (Multilingual Inventory of Cultural Heritage in Europe) www.michael-culture.org MICHAEL (Multilingual Inventory of Cultural Heritage in Europe) www.michael-culture.org Creare un portale europeo multilingue che dà accesso integrato al patrimonio culturale europeo attraverso le collezioni

Dettagli

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE Lucia Picardi Responsabile Marketing Servizi Digitali Chi siamo 2 Poste Italiane: da un insieme di asset/infrastrutture

Dettagli

La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source

La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source Dipartimento per l Innovazione e le Tecnologie Paola Tarquini Sommario Iniziative in atto Una possibile strategia per la diffusione del Software

Dettagli

LOGICAL Con i dati tra le nuvole Presentazione della piattaforma informatica di servizi logistici Business Workshop

LOGICAL Con i dati tra le nuvole Presentazione della piattaforma informatica di servizi logistici Business Workshop LOGICAL Con i dati tra le nuvole Presentazione della piattaforma informatica di servizi logistici Business Workshop Marino Cavallo Provincia di Bologna PROGETTO LOGICAL Transnational LOGistics' Improvement

Dettagli

Il Programma di Razionalizzazione degli acquisti della PA

Il Programma di Razionalizzazione degli acquisti della PA Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti nella Pubblica Amministrazione Il Programma di Razionalizzazione degli acquisti della PA Dott. Pierpaolo Agostini Promozione Amministrazioni Territoriali

Dettagli

Le soluzioni SAP al servizio del processo di acquisto

Le soluzioni SAP al servizio del processo di acquisto Le soluzioni SAP al servizio del processo di acquisto Antonio Costa SAP Italia Agenda 1. Introduzione 2. Panoramica sulla soluzione SAP 3. Perché SAP? SAP Italia 2010 / Pagina 2 Cosa significa questo per

Dettagli

Comune di Ferrara. Insert your logo here. Descrizione

Comune di Ferrara. Insert your logo here. Descrizione PROCEDURE E OPPORTUNITA' DEL COMPRARE VERDE SALA DEL CONSIGLIO PROVINCIALE - PIAZZA ITALIA 11, PERUGIA 24 FEBBRAIO 2009 Public Procurement boosts Energy Efficiency Gli Acquisti Verdi promuovono l Efficienza

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012 Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012 il mercato elettronico della p.a. cosa è Il Mercato Elettronico della P.A. è un mercato

Dettagli

Global Procurement and Strategic Sourcing Servizi e-business. Supply Chain Automation

Global Procurement and Strategic Sourcing Servizi e-business. Supply Chain Automation Codice documento: EBUSIN03 Tipologia documento: Descrizione della soluzione Numero Revisione: 04 Data di creazione: 11/01/2010 Sigla documento: TITOLO : SOTTOTITOLO: Descrizione scambio documentale in

Dettagli

Il modello di gestione delle identità digitali in SPCoop

Il modello di gestione delle identità digitali in SPCoop Il modello di gestione delle identità digitali in SPCoop Francesco Tortorelli Il quadro normativo e regolatorio di riferimento 2 Il codice dell amministrazione digitale (CAD) CAD Servizi Access di services

Dettagli

Quota di partecipazione

Quota di partecipazione La gestione degli acquisti in rete: le nuove modalità Quota di partecipazione Un public procurement innovativo ed efficiente è considerato uno strumento strategico per fornire beni e servizi che incontrano

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 26.6.2013 COM(2013) 453 final COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI Appalti

Dettagli

Manuale d uso del Sistema di e-procurement per le Imprese. Guida alla Gestione del Catalogo MePA per le Imprese

Manuale d uso del Sistema di e-procurement per le Imprese. Guida alla Gestione del Catalogo MePA per le Imprese Manuale d uso del Sistema di e-procurement per le Imprese Guida alla Gestione del Catalogo MePA per le Imprese Data ultimo aggiornamento: 10/03/2015 Pagina 1 di 45 Indice 1. GESTIONE CATALOGO... 3 1.1.

Dettagli

L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia

L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia A cura di: Andrea Martino, Direttore Generale ARCA Massimiliano Inzerillo,

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Manuale d uso del Sistema di e-procurement per le imprese. Guida all adesione al servizio di Fatturazione elettronica sul Portale AcquistinretePA

Manuale d uso del Sistema di e-procurement per le imprese. Guida all adesione al servizio di Fatturazione elettronica sul Portale AcquistinretePA Manuale d uso del Sistema di e-procurement per le imprese Guida all adesione al servizio di Fatturazione elettronica sul Portale AcquistinretePA Data ultimo aggiornamento: 23/01/2014 Pagina 1 di 9 Indice

Dettagli

Una definizione. Il trend dell e-procurement. I vantaggi. I fattori critici di successo. Le modalità di applicazione.

Una definizione. Il trend dell e-procurement. I vantaggi. I fattori critici di successo. Le modalità di applicazione. L e-procurement Principali tematiche Il trend dell e-procurement Cos è Attori 2/13 Tipologie l utilizzo di Applicazioni Web-Based in grado di svolgere in maniera semi-automatica i processi di approvvigionamento

Dettagli

InfoCert e Sia per una digitalizzazione di sistema delle transazioni commerciali

InfoCert e Sia per una digitalizzazione di sistema delle transazioni commerciali Forum Banche e PA 2015 FATTURAZIONE ELETTRONICA E E- PROCUREMENT InfoCert e Sia per una digitalizzazione di sistema delle transazioni commerciali Fabrizio Leoni Npd Manager, Infocert Spa 23 Novembre 2015,

Dettagli

Manuale d uso del Sistema di e-procurement per le Imprese

Manuale d uso del Sistema di e-procurement per le Imprese Manuale d uso del Sistema di e-procurement per le Imprese Guida alla Gestione del Catalogo MePA per le Imprese Data ultimo aggiornamento: 28/01/2013 Pagina 1 di 31 Indice 1. GESTIONE CATALOGO... 3 1.1.

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Classificazione Consip Public

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Classificazione Consip Public Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Classificazione Consip Public MEPA e fatturazione elettronica: misure di supporto alle PMI 2 Principali risultati del MePA Nell ambito del

Dettagli

Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Pierpaolo Agostini, Responsabile Gestione e Monitoraggio Servizi Milano, 21 novembre 2013 consip profilo aziendale e missione Consip è una

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

LE TECNOLOGIE PER IL CAMBIAMENTO 2

LE TECNOLOGIE PER IL CAMBIAMENTO 2 LE TECNOLOGIE PER IL CAMBIAMENTO 2 CITTADINANZA DIGITALE: GLI STRUMENTI La cooperazione applicativa - ICAR Andrea Nicolini PM ICAR - CISIS Roma, 1 ottobre 2010 Agenda E-gov in Italia negli ultimi 10 anni

Dettagli

Peppol e Fattura PA Soluzioni dematerializzate per una PA che cambia Il caso Intercent ER

Peppol e Fattura PA Soluzioni dematerializzate per una PA che cambia Il caso Intercent ER Peppol e Fattura PA Soluzioni dematerializzate per una PA che cambia Il caso Intercent ER «Voi continuate a fatturare come avete sempre fatto, voi spedite a noi, al resto pensa Digithera..» www.digithera.it

Dettagli

DoQui - la nascita del progetto. Franco Gola Responsabile Piattaforme CSI-Piemonte

DoQui - la nascita del progetto. Franco Gola Responsabile Piattaforme CSI-Piemonte DoQui - la nascita del progetto Franco Gola Responsabile Piattaforme CSI-Piemonte Agenda L iniziativa DoQui Il modello di governance in Piemonte La gestione dell archivio: DoQui Acta La piattaforma DoQui

Dettagli

Promuovere l accesso on line al patrimonio culturale europeo: i progetti MINERVA e MICHAEL

Promuovere l accesso on line al patrimonio culturale europeo: i progetti MINERVA e MICHAEL Promuovere l accesso on line al patrimonio culturale europeo: i progetti MINERVA e MICHAEL Rossella Caffo Ministero per i Beni e le Attività Culturali Le iniziative del MiBAC La rete MINERVA MICHAEL Il

Dettagli

La PEC e interoperabilità di protocollo

La PEC e interoperabilità di protocollo La PEC e interoperabilità di protocollo Contenuti (1) La Pec La PEC nella normativa Gli attori coinvolti Utenti Gestori La rete di comunicazione Il documento informatico Il punto di vista dell utente Il

Dettagli

Governo dei progetti IT in una grande organizzazione

Governo dei progetti IT in una grande organizzazione Governo dei progetti IT in una grande organizzazione Alessandra Sbezzi Direttore Finanza Pubblica Roma 20 gennaio 2011 Alessandra Sbezzi Consip S.p.A. Dal 1998 in Consip o Direttore dei Sistemi Informativi

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

Cos è Infinity Project

Cos è Infinity Project Infinity Project Cos è Infinity Project Infinity Project è un disegno strategico che, per mezzo di una potente tecnologia di sviluppo e avanzate piattaforme applicative, permette di creare soluzioni e

Dettagli

PloneGov.org Open source collaboration for the public sector

PloneGov.org Open source collaboration for the public sector PloneGov.org Open source collaboration for the public sector Assessora Fortunata Dini Navacchio, 04 Dicembre 2008 Quadro normativo Obiettivi strategici Conferenza di Lisbona del 2000 Il passaggio ad un

Dettagli

Mobility Tool. La gestione delle azioni di mobilità Leonardo da Vinci. Seminario Progetti Approvati Annualità di Selezione 2013

Mobility Tool. La gestione delle azioni di mobilità Leonardo da Vinci. Seminario Progetti Approvati Annualità di Selezione 2013 Mobility Tool La gestione delle azioni di mobilità Leonardo da Vinci Seminario Progetti Approvati Annualità di Selezione 2013 Roma, 23 settembre 2013 Best Western Hotel Universo Rome Marilise Varricchio

Dettagli

La digitalizzazione negli studi professionali e la fatturazione elettronica La soluzione Sistemi. Dott.sa Paola Callegari

La digitalizzazione negli studi professionali e la fatturazione elettronica La soluzione Sistemi. Dott.sa Paola Callegari La digitalizzazione negli studi professionali e la fatturazione elettronica La soluzione Sistemi Dott.sa Paola Callegari Fatturazione Elettronica Emissione/ Trasmissione Archiviazione Conservazione CHIAVI

Dettagli

Il TAL nel programma dell Agenzia per l Italia Digitale

Il TAL nel programma dell Agenzia per l Italia Digitale Il TAL nel programma dell Agenzia per l Italia Digitale ing. Mauro Draoli C O N F E R E N Z A TA L 2 0 1 4 Europa 2020 e Agenda Digitale Strategia Europa 2020 per superare l'impatto della crisi finanziaria

Dettagli

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale 1. Livello infrastrutturale Il Cloud, inteso come un ampio insieme di risorse e servizi fruibili da Internet che possono essere dinamicamente

Dettagli

COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE

COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE COME FARE PER. ARMONIZZARE IL SITO COL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DELL ENTE Flavia Marzano marzano@cibernet.it 10/05/2004 ARPA Club Forum PA 2004 Contenuti Cenni normativi Sistema di gestione documentale:

Dettagli

Semplificazione e riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP)

Semplificazione e riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) Provincia di Forlì-Cesena Comune di Forlì Comune di Cesena Semplificazione e riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) Normativa di riferimento D.P.R. 20 ottobre

Dettagli

Integrazione dei flussi documentali con i procedimenti amministrativi

Integrazione dei flussi documentali con i procedimenti amministrativi Integrazione dei flussi documentali con i procedimenti amministrativi Dott.ssa Maria Pia Giovannini Responsabile dell Ufficio Sistemi per l efficienza della gestione delle risorse umane e finanziarie e

Dettagli

ASSINTER ACADEMY. Programma di Formazione Edizione 2015

ASSINTER ACADEMY. Programma di Formazione Edizione 2015 ASSINTER ACADEMY Programma di Formazione Edizione 2015 Contesto In questa fase di profondi cambiamenti dei modelli di governance e degli assetti organizzativi delle IT in-house regionali e provinciali

Dettagli

I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento

I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento I nuovi modelli di delivery dell IT: un quadro di riferimento Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano stefano.mainetti@polimi.it Milano, 25 Ottobre 2010 Cloud Computing: il punto d arrivo Trend

Dettagli

Modulo 3. Pubblicazione del catalogo

Modulo 3. Pubblicazione del catalogo Modulo 3 Pubblicazione del Pagina 1 di 11 INDICE 1. PREMESSA... 3 2. DIAGRAMMA DI FLUSSO... 4 3. PROCEDURA - DESCRIZIONE DI DETTAGLIO... 5 4. RIEPILOGO DEI PUNTI DI ATTENZIONE... 11 Pagina 2 di 11 1. PREMESSA

Dettagli

Eclipse Day 2010 in Rome

Eclipse Day 2010 in Rome Le infrastrutture open source per la cooperazione applicativa nella pubblica amministrazione: l'esperienza in Regione del Veneto Dirigente del Servizio Progettazione e Sviluppo Direzione Sistema Informatico

Dettagli

Guida all Abilitazione delle Imprese. al Mercato Elettronico della P.A.

Guida all Abilitazione delle Imprese. al Mercato Elettronico della P.A. Guida all Abilitazione delle Imprese al Mercato Elettronico della P.A. Guida all Abilitazione delle Imprese al Mercato Elettronico della P.A. - Pagina 1 di 29 Indice 1. ABILITAZIONE AL MERCATO ELETTRONICO

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente

Dettagli

Addition, tutto in un unica soluzione

Addition, tutto in un unica soluzione Addition, tutto in un unica soluzione Addition è un applicativo Web progettato e costruito per adattarsi alle esigenze delle imprese. Non prevede un organizzazione in moduli, mette a disposizione delle

Dettagli

semplificare l integrazione

semplificare l integrazione La soluzione CADMATIC semplificare l integrazione LO STATO ATTUALE Mancanza standard di riferimento comporta Worflow personalizzati sviluppati (gestiti) internamente Condivisione point-to-point con grossi

Dettagli

Evoluzione dei Modelli Organizzativi e dei ruoli professionali e manageriali dell ICT per rispondere al business aziendale

Evoluzione dei Modelli Organizzativi e dei ruoli professionali e manageriali dell ICT per rispondere al business aziendale Programma Competenze professionali per l Innovazione Digitale Evoluzione dei Modelli Organizzativi e dei ruoli professionali e manageriali dell ICT per rispondere al business aziendale Marco Bozzetti GeaLab

Dettagli

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc con criterio di aggiudicazione al Prezzo più basso Edizione Progetto LIM 2011 Giugno 2011 Lavori preliminari Fuori MePA: Documentazione di gara 1. Accordo

Dettagli

Gestione dei Documenti del Ciclo Passivo. Intelligent Capture & Exchange

Gestione dei Documenti del Ciclo Passivo. Intelligent Capture & Exchange Gestione dei Documenti del Ciclo Passivo Intelligent Capture & Exchange Agenda Intelligent Capture & Exchange Le possibili soluzioni La gestione dei documenti del ciclo passivo Semplificazione Amministrativa

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI E POLITICHE DI OUTSOURCING

SISTEMI INFORMATIVI E POLITICHE DI OUTSOURCING SISTEMI INFORMATIVI E POLITICHE DI OUTSOURCING OUTSOURCING OUSOURCING: affidamento a terzi dell attività di sviluppo e/o esercizio e/o assistenza/manutenzione del sistema informativo o di sue parti Scelta

Dettagli

Verso la creazione di un prototipo di sportello unico marittimo (direttiva 65/2010/UE)

Verso la creazione di un prototipo di sportello unico marittimo (direttiva 65/2010/UE) Verso la creazione di un prototipo di sportello unico marittimo (direttiva 65/2010/UE) Mario Mega Dirigente Autorità Portuale di Bari ROMA, 9 Aprile 2014 project partners CONTESTO Con la DIRETTIVA 2010/65/UE

Dettagli

Progetto F.E.D.I. F.E.D.I.

Progetto F.E.D.I. F.E.D.I. APPLICAZIONE DEL SISTEMA F.E.D.I. OBIETTIVO Dematerializzazione dei processi amministrativi con la Fatturazione Elettronica. Motivazioni diverse, legate alla non consolidata interpretazione della normativa

Dettagli

LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP

LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP Milano, 16 dicembre 2005 Rosario Calandruccio www.acquistinretepa.it La Consip e il Programma Consip è una S.p.A. totalmente partecipata e controllata dal Ministero

Dettagli

Fatturazione Elettronica

Fatturazione Elettronica GRUPPO TELECOM ITALIA Giugno 2014 Fatturazione Elettronica Telecom Italia National Wholesale Services.WIC. PIS PM: Margherita Pennazzi Cosa è la Fattura Elettronica Nel codice dell amministrazione digitale

Dettagli

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili Var Group, attraverso la sua società di servizi, fornisce supporto alle Aziende con le sue risorse e competenze nelle aree: Consulenza, Sistemi informativi, Soluzioni applicative, Servizi per le Infrastrutture,

Dettagli

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT)

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) CONSIP S.p.A. Allegato 6 Capitolato tecnico Capitolato relativo all affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) Capitolato Tecnico

Dettagli

DATI E SERVIZI INTEROPERABILI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO

DATI E SERVIZI INTEROPERABILI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO DATI E SERVIZI INTEROPERABILI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO Alessandra Marchese (GISIG) La ricerca che crea innovazione per un futuro sostenibile Genova, 20 febbraio 2015 Con il patrocinio di Con il contributo

Dettagli

Prot. n.8930 A 22 a Torino, 4 novembre 2014 IL DIRETTORE GENERALE

Prot. n.8930 A 22 a Torino, 4 novembre 2014 IL DIRETTORE GENERALE Prot. n.8930 A 22 a Torino, 4 novembre 2014 IL DIRETTORE GENERALE VISTA VISTA la nota prot. n. 6246 del 1 dicembre 2011 della Direzione Generale per gli Studi, la Statistica e i Sistemi Informativi relativa

Dettagli

local content in a Europeana cloud

local content in a Europeana cloud local content in a Europeana cloud Fondazione Ranieri di Sorbello LoCloud is funded by the European Commission's ICT Policy Support Programme Cos è LoCloud LoCloud (Local content in a Europeana cloud)

Dettagli

Lombardia Informatica S.p.A. Bando di gara d appalto

Lombardia Informatica S.p.A. Bando di gara d appalto Lombardia Informatica S.p.A. Bando di gara d appalto I.1) Denominazione indirizzi e punti di contatto: Lombardia Informatica S.p.A., Funzione Acquisti e Affari Generali, Via Taramelli n. 26, 20124, Milano,

Dettagli

SPCOOP E I PROGETTI DI COOPERAZIONE INTERREGIONALE

SPCOOP E I PROGETTI DI COOPERAZIONE INTERREGIONALE SPCOOP E I PROGETTI DI COOPERAZIONE INTERREGIONALE EGIDIO PICERNO POTENZA 9 LUGLIO 2010 Interoperabiltà è la capacità di due o più sistemi informativi di scambiarsi informazioni e di attivare, a suddetto

Dettagli

CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità

CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it Milano, 7 Giugno 2012 Cloud Computing: una naturale evoluzione delle ICT Trend n. 1 - ICT Industrialization

Dettagli

Centrale Regionale Acquisti La piattaforma di Regione Lombardia per l e-procurement: Sintel

Centrale Regionale Acquisti La piattaforma di Regione Lombardia per l e-procurement: Sintel Centrale Regionale Acquisti La piattaforma di Regione Lombardia per l e-procurement: Sintel Busto Arsizio, 20 settembre 2011 a cura di Massimiliano Inzerillo Responsabile Area Servizi Innovativi per gli

Dettagli

BUSINESS FILE OGNI DOCUMENTO AL SUO POSTO

BUSINESS FILE OGNI DOCUMENTO AL SUO POSTO BUSINESS FILE OGNI DOCUMENTO AL SUO POSTO Un'azienda moderna necessita di strumenti informatici efficienti ed efficaci, in grado di fornire architetture informative sempre più complete che consentano da

Dettagli

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING I N F I N I T Y Z U C C H E T T I Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere MARKETING SALES SUPPORT CMS KNOWLEDGE BASE E COMMERCE B2B E COMMERCE B2C AD HOC INFINITY ACQUISIZIONE PROTOCOLLAZIONE

Dettagli

sistemapiemonte Una rete per il piccolo commercio locale sistemapiemonte.it

sistemapiemonte Una rete per il piccolo commercio locale sistemapiemonte.it sistemapiemonte Una rete per il piccolo commercio locale sistemapiemonte.it BACKGROUND La definizione di una metodologia di studio e l analisi di buone pratiche sull utilizzo delle ICT in ambito regionale

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo, Baveno 23 Luglio 2013

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo, Baveno 23 Luglio 2013 Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo, Baveno 23 Luglio 2013 il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel 2000 il Ministero

Dettagli

Collaborazione: gestione documentale, workflow e portali. I vantaggi della collaborazione per l ottimizzazione della produttività

Collaborazione: gestione documentale, workflow e portali. I vantaggi della collaborazione per l ottimizzazione della produttività Collaborazione: gestione documentale, workflow e portali I vantaggi della collaborazione per l ottimizzazione della produttività Collaborazione: gestione documentale, workflow e portali I vantaggi della

Dettagli

NoTI-ER: Nodo Telematico di Interscambio dell Emilia Romagna per la dematerializzazione del ciclo degli acquisti

NoTI-ER: Nodo Telematico di Interscambio dell Emilia Romagna per la dematerializzazione del ciclo degli acquisti Agenzia regionale per lo sviluppo dei mercati telematici NoTI-ER: Nodo Telematico di Interscambio dell Emilia Romagna per la dematerializzazione del ciclo degli acquisti Alessia Orsi Intercent-ER Cristiano

Dettagli

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE Prot. 13/2011 del 25/01/2011 Pag. 0 di 11 ADMINISTRA COMUNE DI NAPOLI Il progetto Administra nasce dall esigenza del Comune di Napoli di disporre di un unica infrastruttura tecnologica permanente di servizi

Dettagli

CLOUD COMPUTING REFERENCE ARCHITECTURE: LE INDICAZIONI DEL NATIONAL INSTITUTE OF STANDARDS AND TECHNOLOGY. Prima parte: Panoramica sugli attori

CLOUD COMPUTING REFERENCE ARCHITECTURE: LE INDICAZIONI DEL NATIONAL INSTITUTE OF STANDARDS AND TECHNOLOGY. Prima parte: Panoramica sugli attori ANALISI 11 marzo 2012 CLOUD COMPUTING REFERENCE ARCHITECTURE: LE INDICAZIONI DEL NATIONAL INSTITUTE OF STANDARDS AND TECHNOLOGY Nella newsletter N 4 abbiamo già parlato di Cloud Computing, introducendone

Dettagli

MUTA Modello Unico Trasmissione Atti

MUTA Modello Unico Trasmissione Atti MUTA Modello Unico Trasmissione Atti A cura di Elisabetta Sciacca Direzione SIRE / Responsabile Progetto Muta Milano, 15 settembre 2011 SINTESI DEI CONTENUTI 1. La piattaforma MUTA 2. I servizi 3. Scenari

Dettagli

BANDA ULTRA LARGA BUL Progetto Sirmione

BANDA ULTRA LARGA BUL Progetto Sirmione BANDA ULTRA LARGA BUL Progetto Sirmione Questionario Manifestazione d Intresse APRILE 2015 Sommario SEZIONE I. Descrizione dell iniziativa... 3 SEZIONE II. Dati Anagrafici Azienda... Errore. Il segnalibro

Dettagli

Axioma Business Consultant Program

Axioma Business Consultant Program Axioma Business Consultant Program L esclusivo programma Axioma riservato a Consulenti di Direzione, Organizzazione e Gestione Aziendale Le nostre soluzioni, il tuo valore Axioma da 25 anni è partner di

Dettagli

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale Gestione documentale Gestione documentale Dalla dematerializzazione dei documenti

Dettagli

Cataloghi per i dati aperti

Cataloghi per i dati aperti Progetto PerformancePA Ambito A - Linea 1 - Una rete per la riforma della PA Cataloghi per i dati aperti Autore: Vincenzo Patruno Creatore: Formez PA, Progetto Performance PA Diritti: Dipartimento della

Dettagli

LISTINO UFFICIALE PER. Vers. 8.0. Validità : 1 Gennaio 2015

LISTINO UFFICIALE PER. Vers. 8.0. Validità : 1 Gennaio 2015 Pagina 1 LISTINO UFFICIALE PER Vers. 8.0 Validità : 1 Gennaio 2015 Cosmic Blue Team S.p.A. Capitale sociale: 1.800.000 i.v. - C.C.I.A.A.: 448372 - Iscr.Trib.: 4127/79 - Codice fiscale: 03705590580 - Partita

Dettagli

Web. Hosting. Application

Web. Hosting. Application amministrazione siti CMS e CRM CONSULENZA WEB APPLICATION WEB DESIGN WEB MARKETING HOSTING GRAFICA Web. Hosting. Application EXPLICO Explico è la Web Agency, costituita nel 99 da professionisti specializzati

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 1019 DEL 18/12/2014 INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE EXCHANGE SERVER 2013 CENTRO DI RESPONSABILITA' SETTORE 01 SERVIZIO UFFICIO SISTEMA

Dettagli

Intesa Spa Ottobre 2015

Intesa Spa Ottobre 2015 Intesa Spa Ottobre 2015 INDICE DEI CONTENUTI 3 5 6 7 11 12 13 14 INDUSTRY TREND & DYNAMIC ESIGENZE DI BUSINESS NORMATIVA DI RIFERIMENTO OVERVIEW DELLA SOLUZIONE BENEFICI DELLA SOLUZIONE SERVIZI A VALORE

Dettagli

La fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione

La fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione La fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione GAETANO MESIANO DIRIGENTE SETTORE IMPOSTE INDIRETTE ASSONIME 1 Il nuovo obbligo dei soggetti IVA Dal 6 giugno scorso l emissione,

Dettagli

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014 Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino Roma, 27 marzo 2014 Informatica Trentina: società di sistema Società a capitale interamente pubblico per la diffusione di servizi ICT al comparto pubblico

Dettagli

Cloud Computing e Mobility:

Cloud Computing e Mobility: S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Cloud Computing e Mobility: Lo studio professionale agile e sicuro Davide Grassano Membro della Commissione Informatica 4 dicembre 2013 - Milano Agenda 1

Dettagli

Cataloghi per i dati aperti

Cataloghi per i dati aperti Cataloghi per i dati aperti Questo materiale didattico è stato realizzato da Formez PA nel Progetto PerformancePA, Ambito A Linea 1, in convenzione con il Dipartimento della Funzione Pubblica, organismo

Dettagli

Il sostegno delle istituzioni ai processi di innovazione e di sviluppo del territorio. Alberto Daprà Milano, 26 Maggio 2009

Il sostegno delle istituzioni ai processi di innovazione e di sviluppo del territorio. Alberto Daprà Milano, 26 Maggio 2009 Il sostegno delle istituzioni ai processi di innovazione e di sviluppo del territorio Alberto Daprà Milano, 26 Maggio 2009 Contenuti Lombardia: un territorio fertile per l innovazione Il sostegno delle

Dettagli

Cloud Computing in Italia Numeri e tendenze

Cloud Computing in Italia Numeri e tendenze Cloud Computing in Italia Numeri e tendenze Alessandro Piva Responsabile della Ricerca Oss. Cloud & ICT as a Service twitter: @PivaAlessandro linkedin: http://it.linkedin.com/in/alepiva L Osservatorio

Dettagli

Open Data: un modello organizzativo e tecnologico per potenziare gli strumenti a supporto del mercato del lavoro L esperienza Piemontese

Open Data: un modello organizzativo e tecnologico per potenziare gli strumenti a supporto del mercato del lavoro L esperienza Piemontese Open Data: un modello organizzativo e tecnologico per potenziare gli strumenti a supporto del mercato del lavoro L esperienza Piemontese Anna Cavallo Direzione Enti Locali La vision 2 Il nuovo paradigma

Dettagli

N.B. Il programma è in Riuso e OpenSource dalla Regione Lazio LAiT Lazio Innovazione Tecnologica in accordo con AgID Agenzia per l'italia Digital

N.B. Il programma è in Riuso e OpenSource dalla Regione Lazio LAiT Lazio Innovazione Tecnologica in accordo con AgID Agenzia per l'italia Digital PROGRAMMI GRATUITI PER LA GESTIONE DELL ESITO FATTURA ELETTRONICA CON CREAZIONE FILE XML ACCETTAZIONE O RIFIUTO E GENERAZIONE FATTURA ATTIVA (FATTURE IN USCITA VERSO ALTRE PA) Lo scrivente Servizio Associato

Dettagli

Premio Innovazione ICT

Premio Innovazione ICT Premio Innovazione ICT Sistemi gestionali, Business Intelligence e CRM Produzione di omogeneizzatori e di pompe ad alta pressione Dipendenti: 30 Fatturato: 8 milioni di Euro L integrazione tra sistema

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici

Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 51 Associazioni di Categoria (fra soci effettivi e soci aggregati) 62 Sezioni Territoriali (presso le Unioni Provinciali di Confindustria) Oltre 1 milione

Dettagli

IL MERCATO ELETTRONICO DELLA P.A. Semplificazione per Amministrazioni e Imprese

IL MERCATO ELETTRONICO DELLA P.A. Semplificazione per Amministrazioni e Imprese IL MERCATO ELETTRONICO DELLA P.A. Semplificazione per Amministrazioni e Imprese NORMATIVA Il Mercato Elettronico della P.A. nasce con il D.P.R. 101/2002 che disciplina lo svolgimento di procedure telematiche

Dettagli

Cloud Computing: Mercato in Italia, trend e opportunità

Cloud Computing: Mercato in Italia, trend e opportunità Cloud Computing: Mercato in Italia, trend e opportunità Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it Legnano, 24 maggio 2012 Risorse computazionali 2041 The Time, 2011 I nuovi dispositivi Videocamera Console

Dettagli