D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E"

Transcript

1 D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E Del 16/07/2015 n. 311 IV SETTORE FORMAZIONE RENDICONTAZIONE LAVORO Area Formazione professionale, Borse Lavoro, Sostegno Impresa OGGETTO: FORMAZIONE PROFESSIONALE ANNO FORMATIVO INIZIATIVE FORMATIVE LIBERE CON AUTORIZZAZIONE - ART.10 L.R. N.16/90 - APPROVAZIONE PROGETTI PRESENTATI IN ATTUAZIONE DEL DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA N. 94 DELL 1/04/2015: SCADENZA 30/04/ TRANCHE. Destinatari Dipartimento II - Settore III Ancona, Il Dirigente (Dott. Fabrizio Basso) Pagina 1 di 6

2 IL DIRIGENTE DEL SETTORE PREMESSO che la Regione Marche con legge n. 16 del 26/03/1990 e n. 2 del 18/01/1996 ha delegato alle Amministrazioni Provinciali le funzioni amministrative in materia di formazione professionale; VISTO l art. 10 della L.R. n. 16/90, commi 2 e 3 che conferisce alle Amministrazioni Provinciali la facoltà di autorizzare sul loro territorio attività corsuali senza richiesta di finanziamenti pubblici, per il rilascio di attestati di qualifica, specializzazione, idoneità e di abilitazione previste da leggi nazionali; VISTA la legge regionale n. 31/98 che modifica ed integra le leggi regionali sopra citate; VISTO il Decreto del Presidente della Provincia n. 94 dell 1/04/2015, con il quale da ultimo si è approvato l Avviso Pubblico per la presentazione e gestione di Iniziative Formative Libere da autorizzare ai sensi dell art. 10 della legge regionale n. 16/1990 anno 2015; TENUTO CONTO della scadenza stabilita dal succitato provvedimento che fissa al 30 aprile 2015 il termine per la presentazione delle iniziative formative libere da autorizzare per il conseguimento di attestati di idoneità, qualifica, specializzazione e frequenza; DATO ATTO che al sono pervenuti per mezzo raccomandata A/R n. 194 plichi contenenti altrettanti progetti formativi, in base all art. 10 comma 2 e 3 della L.R. n. 16/90, per il conseguimento di attestati di idoneità, qualifica, specializzazione e frequenza; RICHIAMATI l art. 3 Soggetti ammessi alla presentazione delle domande dell Avviso Pubblico in oggetto che stabilisce che possono presentare domanda di autorizzazione di iniziative formative libere i soggetti accreditati presso la Regione Marche ai sensi delle Deliberazioni della Giunta Regionale n. 62 del 17/01/2001 e n del 18/09/2004 e s.m.i. e i soggetti non accreditati alla sola condizione che alla data di presentazione della domanda di autorizzazione abbiano presentato la richiesta di accreditamento ai sensi della Deliberazione della Giunta Regionale n. 868 del 24/07/2006; non è consentita la presentazione di progetti da parte di strutture formative per le quali la Regione Marche ha sospeso l accreditamento secondo quanto previsto dalla D.G.R. 1449/2003; l art. 5 Termini e modalità di presentazione delle domande dell Avviso Pubblico in oggetto che fissa le scadenze per la presentazione delle domande di autorizzazione di iniziative formative libere e definisce le modalità di presentazione delle stesse; l art. 7 Criteri di valutazione dei progetti dell Avviso Pubblico in oggetto che stabilisce che i progetti ammessi a valutazione saranno valutati in base ai seguenti criteri: disponibilità di strutture, capacità organizzativa e attrezzature idonee; utilizzazione di docenti in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente; ordinamenti didattici conformi a quelli previsti dalla vigente disciplina per le attività finalizzate al rilascio di attestati di qualifica, di specializzazione, di abilitazione e di aggiornamento; svolgimento delle prove di esame in conformità alla normativa vigente; adeguatezza del costo del corso per ogni utente relativamente alla durata e alle caratteristiche tecniche; presenza di Pagina 2 di 6

3 un analisi del contesto socio-economico-occupazionale in cui i progetti formativi si inseriscono e le presumibili ricadute nel mercato del lavoro e nella competitività del sistema economico locale; TENUTO CONTO che n. 194 progetti sono stati sottoposti a istruttoria ai sensi dell art. 6 dell Avviso Pubblico approvato con D.C.S. n. 124/2014 ed è stato verificato che gli stessi sono ammessi a valutazione essendo stati presentati secondo le modalità e i termini previsti dall art. 5 dell Avviso Pubblico e da soggetti in possesso dei requisiti di cui all art. 3 del suddetto Avviso; DATO ATTO che con Determinazione Dirigenziale n. 300 del 10/07/2015 venivano autorizzati 8 corsi Operatore Socio-Sanitario degli Istituti di Istruzione Superiore F. Podesti-Calzecchi Onesti di Ancona (A/ , A/ , A/ , A/ , A/ , A/ , A/ ) e Bettino Padovano di Senigallia (A/ ); CONSIDERATO che gli Enti di Formazione che non hanno ancora ottenuto l accreditamento dalla Regione Marche pur avendo, alla scadenza del 30/04/2015, inoltrato richiesta, dovranno possederlo al momento dell avvio dell attività formativa; TENUTO CONTO che i suddetti progetti sono stati sottoposti a valutazione in relazione ai criteri di cui all art. 7 dell Avviso Pubblico approvato con Decreto del Presidente della Provincia n. 94 dell 1/04/2015; DATO ATTO che i seguenti progetti necessitano di integrazioni e/o di chiarimenti, rilevati in fase di valutazione: CODICE SIFORM ENTE DI FORMAZIONE DENOMINAZIONE A/ ECO ENERGY SOLUTION SRL CONDUTTORE GENERATORI A VAPORE A/ ECO ENERGY SOLUTION SRL TECNICO ACUSTICA AMBIENTALE RITENUTO pertanto di rimandare l autorizzazione di tali progetti a successiva Determinazione Dirigenziale, in seguito all esito delle integrazioni e/o chiarimenti che l Amministrazione Provinciale provvederà a richiedere tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all Ente gestore succitato; DATO ATTO che, tra l altro, sono pervenuti n. 12 progetti relativi a corsi di Estetista (corso base e specializzazione 900 ore); VISTA la nota della Regione Marche prot del 29/04/2015, che rettificava la precedente circolare n. 1/2015, avente ad oggetto Attività formative riguardanti la qualifica di estetista (corso base e specializzazione), nota trasmessa a questa Amministrazione in data 29/04/2015, quindi in prossimità della scadenza dell Avviso Pubblico (30/04/2015); Pagina 3 di 6

4 CONSIDERATA la necessità di adeguare i suddetti n. 12 progetti formativi in conformità a quanto stabilito dalla nota della Regione Marche prot del 29/04/2015; DATO ATTO che con nota prot del 20/05/2015 si invitavano gli enti di formazione Charme, IAL Marche, Scolastica srl e 9000uno ad adeguare i progetti formativi già trasmessi ed a riconsegnarli entro il 10/06/2015; DATO ATTO che i n. 12 progetti formativi relativi ai corsi per estetista (base e specializzazione 900 ore), regolarmente pervenuti, sono conformi alle direttive di cui alla nota della Regione Marche prot del 29/04/2015; RITENUTO - pertanto dover approvare, per l Anno Formativo 2015 scadenza 30/04/2015, n. 184 progetti redatti secondo le modalità stabilite dal Decreto del Presidente della Provincia n. 94 dell 1/04/2015 (come risulta dall Allegato 1 parte integrante della presente determinazione) per l attivazione di corsi di formazione con autorizzazione ai sensi dell art. 10 commi 2 e 3 della L.R. 16/90; - dover disporre, per la gestione dei corsi di formazione con autorizzazione ai sensi dell art. 10 commi 2 e 3 della L.R. 16/90, l utilizzo del Sistema informativo della formazione professionale (SIFORM), al fine di monitorare le iniziative formative libere autorizzate ai sensi dell art. 10 della L.R. 16/90; CONSIDERATO che i suddetti progetti dovranno comunque concludersi entro 12 mesi dalla data della presente determinazione, come previsto dall art. 9.2 del Decreto del Presidente della Provincia n. 94 dell 1/04/2015, compresi gli esami finali se previsti, fatto salvo i corsi biennali per i quali il termine massimo previsto è di 24 mesi; CONSIDERATO che l attivazione dei corsi autorizzati è subordinata alla trasmissione degli attestati relativi ai corsi di formazione precedentemente autorizzati e conclusi; ATTESO che il presente provvedimento non comporta oneri finanziari a carico della Provincia di Ancona, in quanto le spese relative alla gestione dei corsi, comprese le eventuali spese relative allo svolgimento delle prove di esame, sono a totale carico degli Enti di Formazione proponenti; VISTI - l art. 107 del D.lgs. 267/00, disciplinante le funzioni e le responsabilità della dirigenza; - l art. 32 del Regolamento per la disciplina dei procedimenti relativi alla emanazione di atti e all esercizio di funzioni di competenze dell Amministrazione Provinciale; DETERMINA I. di approvare, per l anno formativo 2015 scadenza 30/04/2015, l elenco dei corsi di formazione (di cui all Allegato 1 che è parte integrante del presente provvedimento) che prevedono il rilascio di attestati di idoneità, di qualifica, di specializzazione e frequenza Pagina 4 di 6

5 concedendo l autorizzazione, ai sensi dell art. 10, commi 2 e 3, della legge regionale n. 16/90; II. di rimandare, a successiva Determinazione Dirigenziale, l autorizzazione dei progetti elencati in premessa che necessitano di integrazioni e/o chiarimenti; III. di stabilire che gli Enti gestori dovranno utilizzare, per la gestione di corsi di formazione con autorizzazione ai sensi dell art. 10 commi 2 e 3 della L.R. 16/90, il Sistema informativo della formazione professionale (SIFORM); IV. di subordinare l attivazione dei corsi di cui al punto I) alla trasmissione della documentazione di inizio attività, la cui modulistica è disponibile presso l Ufficio stesso e inserita nel sito della Provincia previa comunicazione delle disposizioni di avvio e gestione dei corsi da parte dell U.O. Corsi Autorizzati del IV Settore - Formazione Rendicontazione Lavoro V. di stabilire altresì che gli Enti gestori dovranno attenersi per tutta la durata del corso alle suddette disposizioni; VI. di subordinare l attivazione dei corsi di cui al punto I) alla trasmissione degli attestati relativi ai corsi di formazione precedentemente autorizzati e conclusi; VII. di stabilire che gli Enti di Formazione che non hanno ancora ottenuto l accreditamento dalla Regione Marche pur avendo, alla scadenza del 30/04/2015, inoltrato richiesta, dovranno possederlo al momento dell avvio dell attività formativa; VIII. di stabilire che gli esami finali, qualora previsti, si svolgano conformemente a quanto stabilito dal Manuale per la Gestione e la Rendicontazione dei progetti inerenti la formazione e le politiche attive del lavoro di cui alla D.G.R. n. 802/2012; IX. di stabilire che gli oneri relativi alla gestione dei corsi nonché le eventuali spese relative alle commissioni di esame sono totalmente a carico degli Enti Gestori; X. di stabilire che i corsi di formazione dovranno concludersi entro 12 mesi dalla data della presente determinazione, come previsto dall art. 9.2 del Decreto del Presidente della Provincia n. 94 dell 1/04/2015, compresi gli esami finali se previsti, fatto salvo i corsi biennali per i quali il termine massimo previsto è di 24 mesi; XI. di stabilire che eventuali proroghe relative al termine finale di conclusione dei corsi potranno essere concesse in casi eccezionali di motivate richieste e solo previa autorizzazione da parte del Dirigente del IV Settore Formazione Rendicontazione Lavoro; Pagina 5 di 6

6 XII. di stabilire che nel caso in cui si riscontrassero irregolarità tali da configurare il venir meno delle condizioni di rilascio dell autorizzazione, l Amministrazione Provinciale provvederà a sospendere o revocare l autorizzazione medesima; XIII. di pubblicare la presente Determinazione nel sito della Provincia di Ancona XIV. di dare esecuzione al procedimento designando, a norma dell art. 5 della legge n. 241/90, quale responsabile del procedimento la dott.ssa Novella Caprari; XV. di dare atto, altresì, che avverso il presente provvedimento è possibile promuovere ricorso al Tar Marche entro 60 giorni, o in alternativa, ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni, a decorrere dalla notifica o dall avvenuta conoscenza. Ancona, Il Responsabile del procedimento (Dott.ssa Novella Caprari) Il Responsabile d Area (Dott. Massimo Rocchi) Il Dirigente (Dott. Fabrizio Basso) Pagina 6 di 6

D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E

D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E Del 17/04/2014 n. 247 II DIPARTIMENTO GOVERNANCE, PROGETTI E FINANZA III SETTORE ISTRUZIONE FORMAZIONE RENDICONTAZIONE LAVORO Area Istruzione, Formazione

Dettagli

D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E

D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E Del 10/07/2015 n. 300 IV SETTORE FORMAZIONE RENDICONTAZIONE LAVORO Area Formazione professionale, Borse Lavoro, Sostegno Impresa OGGETTO: FORMAZIONE

Dettagli

D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E

D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E Del 23/06/2014 n. 114 IV SETTORE ISTRUZIONE FORMAZIONE RENDICONTAZIONE LAVORO Area Istruzione, Formazione professionale, Borse Lavoro, Sostegno Impresa

Dettagli

ATTO DI GIUNTA PROVINCIALE N. 194 DEL 30/04/2010 DIPARTIMENTO II - GOVERNANCE PROGETTI E FINANZA SETTORE III ISTRUZIONE FORMAZIONE LAVORO

ATTO DI GIUNTA PROVINCIALE N. 194 DEL 30/04/2010 DIPARTIMENTO II - GOVERNANCE PROGETTI E FINANZA SETTORE III ISTRUZIONE FORMAZIONE LAVORO ATTO DI GIUNTA PROVINCIALE N. 194 DEL 30/04/2010 DIPARTIMENTO II - GOVERNANCE PROGETTI E FINANZA SETTORE III ISTRUZIONE FORMAZIONE LAVORO Alla Giunta OGGETTO: F.P. Avviso Pubblico per la presentazione

Dettagli

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLIT. PER IL LAV. E SIST.PER L'ORIENT. E LA FORM. ATTUAZIONE INTERVENTI FSE E CAPITALE UMANO

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLIT. PER IL LAV. E SIST.PER L'ORIENT. E LA FORM. ATTUAZIONE INTERVENTI FSE E CAPITALE UMANO REGIONE LAZIO Dipartimento: Direzione Regionale: Area: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLIT. PER IL LAV. E SIST.PER L'ORIENT. E LA FORM. ATTUAZIONE INTERVENTI FSE E CAPITALE UMANO DETERMINAZIONE

Dettagli

1) CARATTERISTICHE DEI CORSI

1) CARATTERISTICHE DEI CORSI Allegato B) della Determina Provinciale n 3444 del 06/09/2005 ALLEGATO B) DEFINIZIONE PER L ANNO 2005 DELLE MODALITA STANDARD INERENTI L AUTORIZZAZIONE ED IL FINANZIAMENTO DELLA FORMAZIONE DEGLI OPERATORI

Dettagli

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLIT. PER IL LAV. E SIST.PER L'ORIENT. E LA FORM. ATTUAZIONE INTERVENTI FSE E CAPITALE UMANO

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLIT. PER IL LAV. E SIST.PER L'ORIENT. E LA FORM. ATTUAZIONE INTERVENTI FSE E CAPITALE UMANO REGIONE LAZIO Dipartimento: Direzione Regionale: Area: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLIT. PER IL LAV. E SIST.PER L'ORIENT. E LA FORM. ATTUAZIONE INTERVENTI FSE E CAPITALE UMANO DETERMINAZIONE

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO EUROPA Prot. n. DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 95 DI DATA 22 Luglio 2013 O G G E T T O: Concessione dell'accreditamento specifico per la sicurezza ai sensi dell'allegato

Dettagli

Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P. A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi. CIRCOLARE n. 4. Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis

Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P. A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi. CIRCOLARE n. 4. Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi CIRCOLARE n. 4 Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis Premessa Le circolari e le norme A seguito dei diversi

Dettagli

Modifiche all Allegato A della DGR 1179/2011, già modificato dall Allegato A della DGR 467/2012

Modifiche all Allegato A della DGR 1179/2011, già modificato dall Allegato A della DGR 467/2012 Allegato 1 Modifiche all Allegato A della DGR 1179/2011, già modificato dall Allegato A della DGR 467/2012 Par. A.1 Candidature e tipologie di attività Sottoparagrafo b - La ripartizione delle attività

Dettagli

D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E

D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E del 21/10/2010 n. 665 D I P A R T I M E N T O I I I G o v e r n o d e l T e r r i t o r i o SETTORE I - TUTELA E VALORIZZA ZIONE DELL AMBIENTE A r e

Dettagli

O GG E TTO : Approvazione linee guida per riconoscimento attività private finalizzate alla prima formazione degli operatori socio-sanitari.

O GG E TTO : Approvazione linee guida per riconoscimento attività private finalizzate alla prima formazione degli operatori socio-sanitari. O GG E TTO : Approvazione linee guida per riconoscimento attività private finalizzate alla prima formazione degli operatori socio-sanitari. N. IN 15/02/2013 LA GIUNTA REGIONALE del REGISTRO ATTI DELLA

Dettagli

- di pubblicare il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione

- di pubblicare il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione 2405 - di trasmettere, a cura del Servizio Programmazione e Politiche dei Fondi Strutturali, il presente provvedimento alle Aree vaste interessate e al Responsabile della Linea di intervento 2.5; - di

Dettagli

DECRETO n. 375 del 11/07/2014

DECRETO n. 375 del 11/07/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

ALLEGATO 1 REGIONE ABRUZZO

ALLEGATO 1 REGIONE ABRUZZO ALLEGATO 1 REGIONE ABRUZZO BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI PER LA DIFFUSIONE DELLE RACCOLTE DIFFERENZIATE DOMICILIARI ED IL RICICLAGGIO DEI RIFIUTI URBANI L.R.52/00 e s.m.i. 1. FINALITA In esecuzione

Dettagli

Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale

Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE N. 5 DEL 02/01/2015 OGGETTO Nomina Coordinatore Sociosanitario Dott. Paolo Bordon nominato con D.G.R. 2544 del

Dettagli

DETERMINAZIONE. Estensore DE ANGELIS LORENZO. Responsabile del procedimento LUIGI CONTE. Responsabile dell' Area R. FIORELLI

DETERMINAZIONE. Estensore DE ANGELIS LORENZO. Responsabile del procedimento LUIGI CONTE. Responsabile dell' Area R. FIORELLI REGIONE LAZIO Dipartimento: Direzione Regionale: Area: DIPARTIMENTO ISTITUZIONALE E TERRITORIO TRASPORTI PORTI E TRASPORTO MARITTIMO DETERMINAZIONE N. A10161 del 09/10/2012 Proposta n. 19582 del 24/09/2012

Dettagli

DIREZIONE GENERALE OCCUPAZIONE E POLITICHE DEL LAVORO

DIREZIONE GENERALE OCCUPAZIONE E POLITICHE DEL LAVORO 1861 07/03/2012 Identificativo Atto n. 137 DIREZIONE GENERALE OCCUPAZIONE E POLITICHE DEL LAVORO REGOLAMENTAZIONE DEI PERCORSI ABILITANTI ALL ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONDUTTORE IMPIANTI TERMICI AI SENSI

Dettagli

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell'occupazione Sicurezza e Qualità del Lavoro - Ufficio

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell'occupazione Sicurezza e Qualità del Lavoro - Ufficio REGIONE LIGURIA Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell Occupazione Ufficio Sicurezza e Qualità del lavoro Prime disposizioni in materia di formazione delle figure professionali di Responsabile

Dettagli

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimen t o Ist ru zi on e, Formazi on e e La vo r o Sistema Scolastico - Educativo regionale - Settore

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimen t o Ist ru zi on e, Formazi on e e La vo r o Sistema Scolastico - Educativo regionale - Settore O GG E TTO : Parametri di spesa per percorsi di IeFP (II e III annualità) triennio IeFP 2013/2016 (dgr 190/12), modalità e termini per la presentazione dei progetti di dettaglio I annualità 2014/15 (triennio

Dettagli

Direzione Formazione Professionale Lavoro

Direzione Formazione Professionale Lavoro Direzione Formazione Professionale Lavoro Provincia di Novara DISPOSIZIONI DI DETTAGLIO PER LA GESTIONE ED IL CONTROLLO AMMINISTRATIVO INERENTE IL BANDO PROVINCIALE RELATIVO ALLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI

Dettagli

IL DIRETTORE DELLA DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA, DIRITTO ALLO STUDIO

IL DIRETTORE DELLA DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA, DIRITTO ALLO STUDIO REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE N. G02335 del 09/03/2015 Proposta n. 3038 del 04/03/2015

Dettagli

PROCEDIMENTO DI ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PRIVATE DISPOSIZIONI GENERALI

PROCEDIMENTO DI ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PRIVATE DISPOSIZIONI GENERALI Allegato B PROCEDIMENTO DI ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PRIVATE DISPOSIZIONI GENERALI 1. FINALITA Il presente documento definisce, ai sensi degli articoli 8 bis e 8 quater, del decreto legislativo

Dettagli

REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA. Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali

REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA. Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali Allegato 1 L.R. 24/2007 e D.G.R. n. 26-12334 del 12/10/2009 Contributo

Dettagli

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE N. G03185 del 23/03/2015 Proposta n. 4071 del 18/03/2015

Dettagli

SERVIZIO LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE E RISORSE UMANE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

SERVIZIO LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE E RISORSE UMANE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE SERVIZIO LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE E RISORSE UMANE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 1190 DEL 16/12/2011 OGGETTO QUARTA AUTORIZZAZIONE RELATIVA ALL'AVVISO PUBBLICO N. 119 DEL 19/04/2011 PER L'AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Deliberazione del Commissario straordinario nell esercizio dei poteri spettanti alla Giunta provinciale n. 298 del 29/09/2014.

Deliberazione del Commissario straordinario nell esercizio dei poteri spettanti alla Giunta provinciale n. 298 del 29/09/2014. Deliberazione del Commissario straordinario nell esercizio dei poteri spettanti alla Giunta provinciale n. 298 del 29/09/2014. SETTORE IV ISTRUZIONE FORMAZIONE RENDICONTAZIONE LAVORO AL COMMISSARIO STRAORDINARIO

Dettagli

PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE AVVISO N.4/2014: AZIONI DI SISTEMA PER LO SVILUPPO DI IMPRESA SOCIALE E NUOVI RAMI DI IMPRESA

PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE AVVISO N.4/2014: AZIONI DI SISTEMA PER LO SVILUPPO DI IMPRESA SOCIALE E NUOVI RAMI DI IMPRESA PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE AVVISO N.4/2014: AZIONI DI SISTEMA PER LO SVILUPPO DI IMPRESA SOCIALE E NUOVI RAMI DI IMPRESA Riferimenti normativi e direttive - D.lgs. n. 469/97 che ha

Dettagli

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE. Estensore IZZO GENOVEFFA

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE. Estensore IZZO GENOVEFFA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE N. G17002 del 26/11/2014 Proposta n. 19935 del 18/11/2014

Dettagli

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO PROGRAMMAZIONE ECONOMICA E SOCIALE

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO PROGRAMMAZIONE ECONOMICA E SOCIALE OGGETTO: Aggiudicazione definitiva della gara di appalto per l affidamento, mediante procedura aperta, sopra soglia comunitaria, del servizio di assicurazione rischio infortuni per gli alunni delle scuole

Dettagli

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE N. G02744 del 17/03/2015 Proposta n. 3723 del 13/03/2015

Dettagli

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE. Estensore IZZO GENOVEFFA

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE. Estensore IZZO GENOVEFFA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE N. G03186 del 23/03/2015 Proposta n. 4093 del 18/03/2015

Dettagli

AVVISO. REGIONE CAMPANIA ART. 6 LEGGE REGIONALE n. 12/2007 INCENTIVI PER IL CONSOLIDAMENTO DELLE PASSIVITA A BREVE

AVVISO. REGIONE CAMPANIA ART. 6 LEGGE REGIONALE n. 12/2007 INCENTIVI PER IL CONSOLIDAMENTO DELLE PASSIVITA A BREVE Decreto Dirigenziale n. 181 del 14 aprile 2008 Area Generale di Coordinamento: Sviluppo Economico n. 12 - L.R. n. 12 del 28.11.2007 - Art. 6 - Incentivi per il Consolidamento delle Passivita' a Breve -

Dettagli

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma AVVISO PUBBLICO RISERVATO AI CENTRI ANZIANI DI ROMA E PROVINCIA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER PICCOLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori

bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori budget complessivo del bando 500.000 euro termine per la presentazione dei progetti 15 luglio 2014 contenuti: A. NORMATIVA DEL BANDO

Dettagli

Avviso a sportello- Allegato B. Modalità gestionali e di rendicontazione del Piano Formativo a valere sull Avviso a sportello anno 2013

Avviso a sportello- Allegato B. Modalità gestionali e di rendicontazione del Piano Formativo a valere sull Avviso a sportello anno 2013 Modalità gestionali e di rendicontazione del Piano Formativo a valere sull Avviso a sportello anno 2013 1 1.Criteri generali... 3 2.Comunicazioni tra Fondo e Soggetto Gestore... 4 2.1. Autocertificazioni...

Dettagli

AREA 1 - POLITICHE DEL LAVORO, SOCIALI, CULTURALI, PUBBLICA ISTRUZIONE E TURISMO

AREA 1 - POLITICHE DEL LAVORO, SOCIALI, CULTURALI, PUBBLICA ISTRUZIONE E TURISMO AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE PER LA FUNZIONE DI DOCENZA - COORDINAMENTO ASSISTENTI PRATICI - ASSISTENTI STAGE - ESPERTO IN PROCEDURE DI MONITORAGGIO,

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 788 del 10 ottobre 2014 PROT. N. 22066

DETERMINAZIONE N. 788 del 10 ottobre 2014 PROT. N. 22066 Oggetto: Determinazione approvazione delle risultanze della valutazione Progetti di Servizio civile nazionale per il P.O.N. Garanzia Giovani, per gli anni 2014-2015. IL DIRETTORE DEL SERVIZIO lo Statuto

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA POSIZIONE DI FUNZIONE IPAB, INFANZIA, FAMIGLIA E GESTIONE DI ALBI E REGISTRI SOCIALI N. 80/IVS DEL 03/08/2012

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA POSIZIONE DI FUNZIONE IPAB, INFANZIA, FAMIGLIA E GESTIONE DI ALBI E REGISTRI SOCIALI N. 80/IVS DEL 03/08/2012 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA POSIZIONE DI FUNZIONE IPAB, INFANZIA, FAMIGLIA E GESTIONE DI ALBI E REGISTRI SOCIALI N. 80/IVS DEL 03/08/2012 Oggetto: LR 9/03 DGR 862/2007 Criteri e modalità per la concessione

Dettagli

Determinazione n. 1661 del 27/08/2013

Determinazione n. 1661 del 27/08/2013 COPIA dell ORIGINALE Prot. N. 64756/ 2013 Determinazione n. 1661 del 27/08/2013 OGGETTO: AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI N. 8 INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana Legge Regionale 26 luglio 2002, n. 32 e ss.mm. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 320/15 del 15/10/2015 Oggetto: LIQUIDAZIONE DEI CONTRIBUTI

Dettagli

TESTO COORDINATO. Indice

TESTO COORDINATO. Indice TESTO COORDINATO DIRETTIVE TECNICHE PER L ACCREDITAMENTO DEI SOGGETTI FORMATORI CHE GESTISCONO I CORSI DI FORMAZIONE PER LO SVOLGIMENTO DIRETTO DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO DEI COMPITI DI PREVENZIONE

Dettagli

1. SEDE E NOMINA DELLE COMMISSIONI ESAMINATRICI

1. SEDE E NOMINA DELLE COMMISSIONI ESAMINATRICI Allegato 1 CIRCOLARE SULLE PROVE DI ACCERTAMENTO FINALE DEI CORSI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DI COMPETENZA PROVINCIALE E DEI CORSI DI CUI ALL ART. 27 DELLA L.R. 95/80 Le prove di accertamento finale dei

Dettagli

O GG E TTO : DELIBERA QUADRO - SISTEMA SOCIOEDUCATIVO DI PROMOZIONE, PREVENZIONE E TUTELA PER BAMBINI E ADOLESCENTI LA GIUNTA REGIONALE

O GG E TTO : DELIBERA QUADRO - SISTEMA SOCIOEDUCATIVO DI PROMOZIONE, PREVENZIONE E TUTELA PER BAMBINI E ADOLESCENTI LA GIUNTA REGIONALE O GG E TTO : DELIBERA QUADRO - SISTEMA SOCIOEDUCATIVO DI PROMOZIONE, PREVENZIONE E TUTELA PER BAMBINI E ADOLESCENTI N. 535 IN 27/03/2015 RICHIAMATI: LA GIUNTA REGIONALE del REGISTRO ATTI DELLA GIUNTA -

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Prot. n.3662 del 15.04.2016 AVVISO PUBBLICO U.N.R.R.A 2016 Avviso pubblico per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Lire U.N.R.R.A. per l anno 2016. Direttiva del Ministro del

Dettagli

58 27.3.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 13

58 27.3.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 13 58 27.3.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 13 - interventi agevolativi di cui all art. 5 comma 1 lettera c) per 1.220.000,00; Preso atto che, ad oggi, nessuna domanda è stata presentata

Dettagli

INDIRIZZI PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE RICONOSCIUTE

INDIRIZZI PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE RICONOSCIUTE REGIONE TOSCANA Giunta Regionale Allegato A Direzione Generale Competitività del Sistema Regionale e Sviluppo delle Competenze Settore Formazione e Orientamento INDIRIZZI PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ

Dettagli

DETERMINAZIONE N.41339/5397/F.P. del 05.11.2014

DETERMINAZIONE N.41339/5397/F.P. del 05.11.2014 DETERMINAZIONE N.41339/5397/F.P. Oggetto: AVVISO BENI BENIUS - Avviso pubblico di chiamata per la realizzazione di progetti formativi destinati agli immigrati in Sardegna - Asse II Occupabilità - Obiettivo

Dettagli

vista la legge regionale 13 ottobre 2004, n. 23 avente ad oggetto: Interventi per lo sviluppo e la promozione della cooperazione ;

vista la legge regionale 13 ottobre 2004, n. 23 avente ad oggetto: Interventi per lo sviluppo e la promozione della cooperazione ; REGIONE PIEMONTE BU28 11/07/2013 Deliberazione della Giunta Regionale 20 giugno 2013, n. 6-5984 Contratto di Prestito - Regione Piemonte Loan for SMEs tra Finpiemonte e Banca Europea degli investimenti.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI Il presente Regolamento definisce i criteri, le modalità e le procedure cui i soggetti abilitati ad operare con MCC S.p.A. (di seguito MCC) devono attenersi per la concessione delle agevolazioni previste

Dettagli

- del D.Lgs. 163/2006 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE;

- del D.Lgs. 163/2006 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE; [ AVVISO PROVINCIALE PER LA ISTITUZIONE DI UN ALBO DI ORGANISMI FORMATIVI DA CUI ATTINGERE AI FINI DELLA COSTITUZIONE DELLE COMMISSIONI D ESAME PER IL RILASCIO DI QUALIFICHE PROFESSIONALI E/O ABILITAZIONI

Dettagli

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE. Estensore IZZO GENOVEFFA

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE. Estensore IZZO GENOVEFFA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE N. G03970 del 08/04/2015 Proposta n. 5188 del 07/04/2015

Dettagli

ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA

ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA In esecuzione della deliberazione n. 265 del 09.09.2015 è indetto ai sensi dell art. 30 comma 2-bis del D.Lgs n. 165/2001 e s.m.i. avviso

Dettagli

Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana.

Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana. SERVIZIO SOCIALE E SANITA Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana.it SELEZIONE PUBBLICA PER FORMAZIONE GRADUATORIA

Dettagli

PROVINCIA DI TERAMO Settore B8 - Lavoro e Formazione -

PROVINCIA DI TERAMO Settore B8 - Lavoro e Formazione - PROVINCIA DI TERAMO Settore B8 - Lavoro e Formazione - AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI ALLIEVI PER IL CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER ESTETISTA INDICE Articolo 1 Riferimenti normativi pag. 2

Dettagli

Manuale di Gestione. Progetto Percorso formativo integrativo lavoratori ex Jabil.

Manuale di Gestione. Progetto Percorso formativo integrativo lavoratori ex Jabil. Manuale di Gestione Progetto Percorso formativo integrativo lavoratori ex Jabil. Provincia di Milano Area Sistema produttivo, Lavoro e Welfare Settore Sviluppo Economico Via Soderini, 24 20146 Milano Sommario

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale

Regione Autonoma della Sardegna Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale Servizio Programmazione, Gestione, Monitoraggio e Controllo della Formazione BANDO PUBBLICO PER IL FINANZIAMENTO DI CORSI

Dettagli

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento ALLEGATO B Modalità per la concessione di contributi e indicazioni per la presentazione dei Progetti Sociali- artt. 7 e 8 l.r. 26/93 Interventi a favore della popolazione zingara 1) Obiettivi La Giunta

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO POLI TICHE GIOVANILI E CITTADINANZA SOCIALE 13 ottobre 2014, n. 127. sociale;

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO POLI TICHE GIOVANILI E CITTADINANZA SOCIALE 13 ottobre 2014, n. 127. sociale; 41185 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO POLI TICHE GIOVANILI E CITTADINANZA SOCIALE 13 ottobre 2014, n. 127 Servizio Civile Nazionale Valutazione progetti S.C.N. per il programma Garanzia Giovani presentati

Dettagli

Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale. Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l Innovazione. Servizio Competitività

Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale. Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l Innovazione. Servizio Competitività R E G I O N E P U G L I A Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l Innovazione Servizio Competitività CODICE CIFRA: CMP/DEL/2014/ OGGETTO: PO FESR

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA

AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA COMUNE DI SENIGALLIA AVVISO PUBBLICO DOMANDA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO PER L ASSISTENZA DOMICILIARE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSEGNO DI CURA Deliberazione della Giunta Regionale n. 6 del 09/01/2012

Dettagli

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE. Estensore IZZO GENOVEFFA

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE. Estensore IZZO GENOVEFFA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE N. G08560 del 09/07/2015 Proposta n. 10693 del 07/07/2015

Dettagli

PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE RIAPERTURA BANDO N

PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE RIAPERTURA BANDO N PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE RIAPERTURA BANDO N.4/2012: AZIONI DI SISTEMA PER LO SVILUPPO DI IMPRESA SOCIALE E NUOVI RAMI DI IMPRESA Riferimenti normativi e direttive - D.lgs. n. 469/97;

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio 9458 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio 2015, n. 229 PO FESR 2007 2013. Asse I Linea di Intervento: 6.1 Azione 6.1.1 Avviso D.D. n. 590 del 26.11.2008, pubblicato sul BURP n. 191 del 10.12.2008.

Dettagli

RISOLUZIONE N. 308/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 308/E QUESITO RISOLUZIONE N. 308/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 05 novembre 2007 OGGETTO: Art. 10, n. 20) del DPR n. 633 del 1972 IVA. Esenzione Corsi di formazione per l accesso alla professione

Dettagli

POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT DETERMINAZIONE. Estensore PARIS SIMONA. Responsabile del procedimento EMANUELA SICCARDI

POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT DETERMINAZIONE. Estensore PARIS SIMONA. Responsabile del procedimento EMANUELA SICCARDI REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT IMPRESA SOCIALE E SERVIZIO CIVILE DETERMINAZIONE N. G03878 del 28/03/2014 Proposta n. 4760 del 21/03/2014 Oggetto:

Dettagli

per il conferimento di incarico esterno di: Docente per la Formazione Continua e Permanente Professionalizzante e Docente di Educazione per Adulti.

per il conferimento di incarico esterno di: Docente per la Formazione Continua e Permanente Professionalizzante e Docente di Educazione per Adulti. A VVISO E DI INTERESSE AVVISO PUBBLICO per il conferimento di incarico esterno di: Docente per la Formazione Continua e Permanente Professionalizzante e Docente di Educazione per Adulti. TRAMITE PROCEDURA

Dettagli

n. 580 del 31.12.2015 (Tit. di class. 01.04.03)

n. 580 del 31.12.2015 (Tit. di class. 01.04.03) AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI VARESE CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione é stata pubblicata nei modi di legge dal 28.01.2016 Varese, 28.01.2016 IL FUNZIONARIO DELEGATO

Dettagli

R E G I O N E C A L A B R I A

R E G I O N E C A L A B R I A REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE Dipartimento N. 10 Politiche del Lavoro, Politiche della Famiglia, Formazione Professionale, Cooperazione e Volontariato DECRETO DIRIGENTE DEL SETTORE (Assunto il 09/9/2014

Dettagli

OGGETTO: NOTE PER LA TRASPARENZA:

OGGETTO: NOTE PER LA TRASPARENZA: OGGETTO: Approvazione piano di riparto dei finanziamenti relativamente al progetto Scuola sport e territorio: Più sport @ scuola per l incentivazione dell avviamento all'attività motoria e alla pratica

Dettagli

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO DETERMINAZIONE. Estensore GUIDONI MAURO. Responsabile del procedimento G.D.

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO DETERMINAZIONE. Estensore GUIDONI MAURO. Responsabile del procedimento G.D. REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO ORGANIZZ. E ATTUAZ. INTERV. CAPITALE UMANO DETERMINAZIONE N. G01762 del 07/11/2013 Proposta n. 17220 del 31/10/2013

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 103 del 28/03/2014

Decreto Dirigenziale n. 103 del 28/03/2014 Decreto Dirigenziale n. 103 del 28/03/2014 Dipartimento 54 - Dipartimento Istr., Ric., Lav., Politiche Cult. e Soc. Direzione Generale 11 - Direzione Generale Istruzione, Formazione,Lavoro e Politiche

Dettagli

REGIONE SICILIANA. Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro

REGIONE SICILIANA. Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro REGIONE SICILIANA Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro Agenzia Regionale per l Impiego, l Orientamento, i Servizi e le Attività Formative Servizio VI AVVISO PUBBLICO

Dettagli

Regione Lombardia AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI COMO. Via Pessina, 6-22100 Como

Regione Lombardia AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI COMO. Via Pessina, 6-22100 Como Regione Lombardia AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI COMO Via Pessina, 6-22100 Como In attuazione della deliberazione del Direttore Generale n. del è indetto CONCORSO PUBBLICO, per titoli ed esami,

Dettagli

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE N. G01530 del 18/02/2015 Proposta n. 2013 del 16/02/2015

Dettagli

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE Dipartimento N. 7 Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE Dipartimento N. 7 Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE Dipartimento N. 7 Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali DECRETO DIRIGENTE DEL SETTORE N. Assunto il 17.12.2015 n 2622 Registro dei decreti dei Dirigenti

Dettagli

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 7 Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali SETTORE N. 3

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 7 Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali SETTORE N. 3 REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 7 Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali SETTORE N. 3 DECRETO DEL DIRIGENTE GENERALE (Assunto il 11/05/2016 prot. n.1361) Registro

Dettagli

D4 -DOTE LAVORO SOSTEGNO ALL OCCUPAZIONE DI DISABILI PSICHICI IN COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B AVVISO PUBBLICO

D4 -DOTE LAVORO SOSTEGNO ALL OCCUPAZIONE DI DISABILI PSICHICI IN COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B AVVISO PUBBLICO Settore Lavoro, Istruzione, Politiche Sociali PIANO PROVINCIALE PER IL SOSTEGNO E L INSERIMENTO LAVORATIVO DELLE PERSONE DISABILI 2014-2016 ANNUALITA 2014 Periodo transitorio D4 -DOTE LAVORO SOSTEGNO ALL

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi ASSEMBLEA LEGISLATIVA Atto del Dirigente: DETERMINAZIONE n 732 del 28/11/2013 Proposta: DAL/2013/783 del 26/11/2013 Struttura proponente: Oggetto: Autorità emanante:

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi ASSEMBLEA LEGISLATIVA Atto del Dirigente a firma unica: DETERMINAZIONE n 124 del 25/02/2015 Proposta: DAL/2015/128 del 24/02/2015 Struttura proponente: Oggetto:

Dettagli

il Tar. Piemonte sez. II con sentenza n. 201/2012 del 9.2.2012 ha respinto il predetto ricorso dichiarandolo inammissibile;

il Tar. Piemonte sez. II con sentenza n. 201/2012 del 9.2.2012 ha respinto il predetto ricorso dichiarandolo inammissibile; REGIONE PIEMONTE BU30 26/07/2012 Codice DB1901 D.D. 13 luglio 2012, n. 144 D.G.R. n. 21-807 del 15.10.2010 e s.m.i. "Protocollo per il miglioramento del percorso assistenziale per la donna che richiede

Dettagli

DIREZIONE GENERALE ATTIVITA' PRODUTTIVE, RICERCA E INNOVAZIONE

DIREZIONE GENERALE ATTIVITA' PRODUTTIVE, RICERCA E INNOVAZIONE Identificativo Atto n. 942 DIREZIONE GENERALE ATTIVITA' PRODUTTIVE, RICERCA E INNOVAZIONE "BANDO PER L'ACCESSO AGLI INTERVENTI PREVISTI DAL FONDO DI ROTAZIONE PER IL FINANZIAMENTO DI NUOVE IMPRESE INNOVATIVE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. Inglese per l Europa 1 Livello; Inglese per l Europa 2 Livello; 1/8

AVVISO PUBBLICO. Inglese per l Europa 1 Livello; Inglese per l Europa 2 Livello; 1/8 AVVISO PUBBLICO Selezione di associazioni culturali e di volontariato per l attivazione di un partenariato operativo nella realizzazione delle attività formative (operazioni): Inglese per l Europa 1 Livello;

Dettagli

4128 17/05/2013 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO. Identificativo Atto n. 305

4128 17/05/2013 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO. Identificativo Atto n. 305 4128 17/05/2013 Identificativo Atto n. 305 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE D ESAME DEL PERCORSO FORMATIVO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE

Dettagli

ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Azienda Ospedaliera

ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Azienda Ospedaliera ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Azienda Ospedaliera Vista la determinazione dirigenziale n. 381 del 14/10/2014; visto l art.7 comma 6 del D.Lgs.165/01; visto il regolamento aziendale per il conferimento

Dettagli

U.O. PATRIMONIO GARE E CONTRATTI

U.O. PATRIMONIO GARE E CONTRATTI U.O. PATRIMONIO GARE E CONTRATTI Determinazione nr. 1061 Trieste 07/04/2014 Proposta nr. 762 Del 03/04/2014 Oggetto: Regolamento Regionale n.116/pres. dd. 28/05/2010 - Fondo Sociale Europeo Obiettivo 2

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE AREA RISORSE IDRICHE E QUALITÀ DELL ARIA

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE AREA RISORSE IDRICHE E QUALITÀ DELL ARIA DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE AREA RISORSE IDRICHE E QUALITÀ DELL ARIA N. 53-14382/2010 OGGETTO: Autorizzazione Integrata Ambientale ex D.Lgs. 18 febbraio 2005, n. 59. Aggiornamento per modifica non sostanziale.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2015/3592 del 21/10/2015 Firmatari: De Vivo Arturo

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2015/3592 del 21/10/2015 Firmatari: De Vivo Arturo DR/2015/3592 del 21/10/2015 Firmatari: De Vivo Arturo U.S.R. IL RETTORE VISTO l'art. 9 del D.P.R. 3/8/1990, n. 319; VISTO il D.Lgs. 30/3/2001 n. 165; VISTO il vigente CCNL relativo al personale del Comparto

Dettagli

ALLEGATO A Atto di indirizzo

ALLEGATO A Atto di indirizzo ALLEGATO A Atto di indirizzo Programma di finanziamento degli interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo degli immobili destinati ad asilo nido e/o micro-nido comunali

Dettagli

D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E

D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R I G E N T E del 20/09/2012 n. 570 D I P A R T I M E N T O I I I G o v e r n o d e l T e r r i t o r i o SETTORE I - TUTELA E VALORIZZA ZIONE DELL AMBIENTE A r e

Dettagli

di R E G I O N E P U G L I A AREA POLITICHE PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE

di R E G I O N E P U G L I A AREA POLITICHE PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE Prot. n. AOO_ 146/06/02/2013/00554 Bari, 6 febbraio 2013 Al Presidente di ANCI Puglia Ai Sindaci dei Comuni capofila degli Ambiti territoriali pugliesi Ai Sindaci dei Comuni Pugliesi Ai Responsabili degli

Dettagli

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE. Dipartimento n.7 Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE. Dipartimento n.7 Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE Dipartimento n.7 Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali Decreto del Dirigente dell U.O.T.-Funzioni Territoriali (Assunto il 17 / 12 / 2015 Prot. N.

Dettagli

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale LA GIUNTA REGIONALE

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale LA GIUNTA REGIONALE O GG E TTO : Rimodulazione del Fondo di solidarietà per la gravi disabilità rinominato "CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA' PER LA RESIDENZIALITA' E SEMIRESIDENZIALITA (DISABILI, PAZIENTI PSICHIATRICI E PERSONE

Dettagli

Circolare Ministeriale 18 settembre 2007, n. 75

Circolare Ministeriale 18 settembre 2007, n. 75 Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente Ufficio 7 Circolare Ministeriale 18 settembre 2007, n. 75 Prot. n. 4378/P7 Oggetto: Anagrafe nazionale delle scuole paritarie In attuazione

Dettagli

DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO

DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO 10043 06/10/2009 Identificativo Atto n. 1155 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO ATTIVAZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO ABILITANTE PER L ESERCIZIO DELL ARTE AUSILIARIA DI MASSAGGIATORE E DI

Dettagli

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE. Estensore IZZO GENOVEFFA

FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE. Estensore IZZO GENOVEFFA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO PROGRAMM. DELL'OFF. FORMAT. E DI ORIENTAMENTO DETERMINAZIONE N. G04877 del 23/04/2015 Proposta n. 6322 del 22/04/2015

Dettagli

ALLEGATO B PREMESSO CHE

ALLEGATO B PREMESSO CHE 1 ALLEGATO B SCHEMA DI CONVENZIONE PER REGOLARE I RAPPORTI TRA I CONFIDI/ALTRI FONDI DI GARANZIA E IL GESTORE DEL FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007-2013 PREMESSO CHE La Legge Regionale

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio IV Politiche giovanili. Formazione e aggiornamento del personale della scuola Prot. AOODRCA.R.U. 1617/U del 22 Feb 2013 Egr. Dirigenti delle Istituzioni Scolastiche di ogni ordine e grado della

Dettagli

DISPOSITIVO PROVINCIALE OBBLIGO FORMATIVO

DISPOSITIVO PROVINCIALE OBBLIGO FORMATIVO INDICAZIONI PER LA PRESENTAZIONE ALLA PROVINCIA DI VARESE DI PROGETTI DA FINANZIARE CON LE RISORSE PROVENIENTI DALLA REGIONE LOMBARDIA - ANNO 2002/2003. DISPOSITIVO PROVINCIALE OBBLIGO FORMATIVO Sviluppo

Dettagli

PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE RIAPERTURA BANDO N.3/2012: AZIONE DI SISTEMA INTRODUZIONE DI TECNOLOGIE ASSISTIVE

PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE RIAPERTURA BANDO N.3/2012: AZIONE DI SISTEMA INTRODUZIONE DI TECNOLOGIE ASSISTIVE PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE RIAPERTURA BANDO N.3/2012: AZIONE DI SISTEMA INTRODUZIONE DI TECNOLOGIE ASSISTIVE Riferimenti normativi e direttive - D.lgs. n. 469/97; - L. n. 68 /1999

Dettagli