Risk Data Aggregation. Riconciliazioni e controlli AUI - partitari. Reporting ICAAP. Migrazione di dati e gestione dei controlli di parallelo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Risk Data Aggregation. Riconciliazioni e controlli AUI - partitari. Reporting ICAAP. Migrazione di dati e gestione dei controlli di parallelo"

Transcript

1 Data quality Segnalazioni, IRBA, 263 Riconciliazioni Front-Middle-Back Office Validazione e caricamento data warehouse Risk Data Aggregation Quadratura contabile-gestionale Management Control Monitor controparti Monitoraggio Corporate Actions Controllo commissioni e billing EMIR Garante Privacy 2 Decreto Monti Riconciliazioni e controlli AUI - partitari Product Control Contabilità industriale e cost allocation Liquidity Reporting Consolidamento ed aggregazione dati Credit Reporting Cleansing e Standardizzazione Anagrafiche Reporting ICAAP Controlli AntiFrode & Antiriciclaggio Reporting clientela private Calcolo di indicatori di performance e rischio (KPI, KRI) Recon Bank Accounts Modernizzazione dei flussi di dati Governance & reporting Migrazione di dati e gestione dei controlli di parallelo Riconciliazioni Vigilanzapartitari-coge Marketing analysis and benchmark position dashboards Master Data Management

2 l ambito regolamentare e l utilizzo di IrionDQ agenda le principali funzionalità di IrionDQ applicazioni e un caso di successo

3 AMBITO REGOLAMENTARE qualità dei dati Garanzia del rispetto di elevati standard di qualità nei termini di: Completezza (informazioni rilevanti) Pertinenza Accuratezza Tempestività Deve essere definito uno standard aziendale di «data policy» completo di: Controlli Procedure per gestire le eccezioni (dati mancanti o non soddisfacenti) Gli obiettivi dello standard di qualità devono essere sempre più stringenti definizione di Key Quality Indicator degli esiti e analisi dei trend per il miglioramento 3

4 AMBITO REGOLAMENTARE qualità dei dati I dati inseriti o corretti manualmente (rettifiche, override, ecc.) devono essere documentati. Si devono registrare: I dati originali L utente che ha operato Il timestamp dell operazione Eventualmente le motivazioni delle rettifiche Gli interventi manuali devono essere costantemente verificati anche con appositi controlli e procedure autorizzative 4

5 AMBITO REGOLAMENTARE qualità dei dati Deve essere tenuta traccia di: Controlli effettuati Esiti Dati scartati o introdotti Informazioni Mancanti Non plausibili Outlier Con forti discontinuità periodali Posizioni escluse Risultati delle riconciliazioni con procedure contabili Risultati di verifiche con archivi esterni 5

6 IRIONDQ perché Consente, ad esempio: La realizzazione o l adeguamento di controlli sulle registrazioni contabili nonché di verifica dell'allineamento tra i dati utilizzati per la gestione dei rischi e per la rendicontazione finanziaria, accedendo a qualunque tipologia di fonte dato e permettendo la definizione di qualunque tipo di controllo La realizzazione di controlli di quadratura tra sottosistemi sezionali, segnalazioni di vigilanza, contabilità generale, AUI La realizzazione di sistemi di quadratura tra applicazioni di front-office e middle/backoffice La definizione di misure atte a garantire e a misurare la qualità dei dati La definizione delle procedure di gestione delle eccezioni rilevate, con tracciatura automatica La definizione delle procedure per assicurare che gli indicatori di qualità (esiti e KQI) siano riportati periodicamente agli utenti di business, alle funzioni di controllo e all organo con funzione di gestione La definizione di ruoli e responsabilità nell effettuazione dei controlli 6

7 IRIONDQ perché Può essere inserito nelle attività di identificazione, misurazione o valutazione, monitoraggio, prevenzione o attenuazione dei rischi connessi con la qualità dei dati nell'ambito del processo di gestione dei rischi, anche per quanto riguarda l acquisizione o incorporazione di soggetti esterni, grazie alla estrema flessibilità nell integrazioni di fonti dati Viene utilizzato in processi per la verifica della qualità e coerenza complessiva dei dati aziendali in relazione all'eventuale utilizzo di procedure settoriali (contabilità, segnalazioni es. Intesa SanPaolo, antiriciclaggio es: Banco Popolare, ecc.) Ha funzionalità per la definizione di procedure che assicurino l'integrazione e la verifica della qualità a livello consolidato delle informazioni provenienti da tutte le componenti del gruppo E di supporto per l adeguamento dei rapporti prodotti sui dati aziendali, con riguardo all'esigenza di esporre le principali assunzioni e gli eventuali criteri di stima adottati (ad es., nell ambito del monitoraggio dei rischi aziendali) E di supporto per l adeguamento del sistema di reporting con riguardo all'esigenza di produrre informazioni tempestive e di qualità elevata per l autorità di vigilanza e per il mercato 7

8 IRIONDQ accountability & verificabilità Grazie alle funzionalità di One Click Audit & Automatic Documentation IrionDQ consente, in modo automatico: La registrazione completa, corretta e tempestiva dei fatti aziendali, al fine di consentire la ricostruzione dell attività svolta, comprensiva di data, ora, autore, motivo, ambiente, dati precedenti l eventuale modifica La documentazione dettagliata delle procedure di estrazione dei dati, di trasformazione, controllo e caricamento negli archivi accentrati nonché delle funzioni di sfruttamento dei dati, ad esempio nel caso di alimentazioni ed estrazioni da datawarehouse La documentazione dettagliata delle procedure di gestione e aggregazione dei dati, con specifica previsione delle circostanze in cui è ammessa l immissione o la rettifica manuale sempre mediante IrionDQ di dati aziendali La documentazione e il presidio dei processi di acquisizione di dati da information provider esterni, nel caso si utilizzi IrionDQ come motore di integrazione 8

9 l ambito regolamentare e l utilizzo di IrionDQ agenda le principali funzionalità di IrionDQ applicazioni e un caso di successo

10 connessioni e adapter a fonti dati IrionDQ mette a disposizione un ricco set di adapter per accedere e validare dati virtualmente in qualsiasi formato: Connessione a tutti i DBMS (Data& Metadata); Capacità di leggere qualunque tipo di file e formati strutturati (csv, txt, VSAM, EBCDIC, Packed/Zoned Decimal, CopyBook, SWIFT, ); File normalizer per accedere a dati semistrutturati o non strutturati (es: report di applicativi mainframe, ) XML, FpML, ; Script Engine: integrazione con Microsoft PowerShell per chiamare code MQ, API per accesso a dati esterni (es: API SAP, Hadoop, ecc.) ; Qualunque Web Services come «consumer»; Open Bloomberg API Adapter/Bloomberg Data License; Sistemi di mailing, ; File, APPS & Add-ins (MatLab, Fincad, ) Excel, anche con file multisheet e parzialmente strutturati, con la possibilità di acquisire anche informazioni di corredo quali commenti, colori, ecc. Ampliare il set di funzionalità sviluppando classi.net ad hoc che non richiedono installazioni di nuove versioni di IrionDQ I dati possono essere arricchiti anche da fonti esterne (ad esempio Bankscope, Bloomberg, Cerved, Centrale Rischi, ecc.) 10

11 dati in forma testuale IrionDQ mette a disposizione la tecnologia File Normalizer con un ricchissimo set di funzioni per: Scomporre i campi testo sulla base di delimitatori qualsiasi Scomporre i campi testo utilizzando «regular expression» anche complesse con pattern matching, ad esempio rispetto a strutturazioni del testo, set di valori ammessi, ecc. (es: verifica congruenza del codice fiscale) Definire tabelle di termini da usare nei confronti Definire regole di «parsing» custom Effettuare conversioni di dati da qualunque formato (es: EBCDIC, packed/zone decimal, ) Accedere ai dati presenti in file pdf (con alcune limitazioni dipendenti dal file originario) 11

12 valutazione qualità dei dati e reporting Grazie ai package di regole IrionDQ è possibile implementare sistemi di analisi dei dati per ottenere valutazioni della qualità dei dati Profiling dei dati Analisi dei dati in colonna Analisi «custom» Analisi e verifica su base temporale Rappresentazioni grafiche dei dati e delle analisi Reporting Dashboarding Possibilità di esportare analisi ed esiti a sistemi terzi Esecuzione interattiva o batch (schedulata) 12

13 configurazione e gestione delle regole Con IrionDQ è possibile definire dei package di regole di validazione, controllo ed arricchimento con sintassi SQL standard Possono essere definite facilmente tipologie diverse di controlli: Puntuali Logici Andamentali Coerenza Adeguatezza Accuratezza Tempestività Integrità Quadratura Riconciliazione (es: segnalazioni con contabilità, partitari con AUI, ) Fino a controlli più complessi quali riconciliazioni contabili/gestionali 13

14 normalizzazione e pulizia dei dati IrionDQ consente inoltre la modifica, l integrazione, la derivazione e la pulizia dei dati: Trasformazioni semplici (tipo dato, splitting di stringhe, operatori di concatenazione) Trasformazioni complesse (ricerca e sostituzione, operazioni di parsing sofisticato delle stringhe, ecc.) Le funzioni possono essere standardizzate e messe a disposizione in librerie (es: interpretazione dei codici fiscali) Le funzioni possono essere arricchite con l utilizzo di API di terze parti (ad esempio per la normalizzazione di indirizzi) Tutte queste funzioni possono essere estese facilmente con un linguaggio di scripting fino allo sviluppo di classi.net ad-hoc 14

15 matching, riconciliazione e quadratura Con la realizzazione dei package di regole IrionDQ si possono implementare: Regole di matching deterministico Regole o algoritmi per il matching basato su modelli piuttosto che valori esatti Sistemi di matching linguistico (es. Soundex, Difference, funzioni di librerie di terze parti chiamabili via API) Sistemi di attribuzioni di «pesi», «scoring» e valori con soglie di tolleranza (ad esempio per verificare il grado di match di valori) Sistemi per deduplicare, collegare o fondere record correlati Regole per creare gruppi logici di dati basati su chiavi I set di dati da valutare o riconciliare possono essere preventivamente elaborati per ricondurli a grandezze confrontabili tra loro (es: necessità di riconciliare sistemi diversi in cui i dati di base sono per uno i movimenti e per l altro i saldi ) 15

16 monitoraggio I pacchetti di regole IrionDQ consentono: Lo sviluppo di regole di controllo che indirizzano specifiche problematiche di data quality La possibilità di definire livelli diversi di «gravità» del problema (errore, warning, ok), oltre a sistemi di scoring La possibilità di generare alert di vario tipo, quali messaggi , messaggi di errore, codici di ritorno, ecc. La realizzazioni di report e dashboard che rappresentano, ad esempio ma non solo, il monitoraggio dei dati (o dei processi) e il numero di regole violate nel tempo IrionDQ inoltre mette a disposizione una console centralizzata di monitoraggio e tracciatura dei processi, con il log completo di tutte le attività poste in essere 16

17 processo di gestione della qualità dei dati IrionDQ mette a disposizione un potente motore di workflow interno (invocabile anche dall esterno, ad esempio per esecuzioni schedulate in grado di effettuare «continous monitoring») Possono essere definite delle videate di user interface dove gli operatori possono integrare, correggere e commentare i dati Tutto in un ambiente profilato in termini di sicurezza utente (sia per le funzioni a disposizione sia per la segregazione dei dati), con la possibilità di definire ruoli diversi per gli utenti (es: analisti, data steward, data owner, ecc.). Con la possibilità di aprire e gestire «pratiche» di gestione delle problematiche emerse in fase di controllo, fino alla loro chiusura anche con l interfaccia verso sistemi esterni 17

18 gestione dei workflow della qualità Grazie al motore di workflow e alle funzionalità End User può essere gestito completamente il ciclo della qualità dei dati, compresi cleansing e remediation: Integrare i dati mancanti (sia in modo automatico, in base ad algoritmi di filling, che in modo manuale con l intervento dell operatore preposto) Procedere automaticamente al cleansing, sia definindo opportuni algoritmi, sia integrando funzioni di terze parti (ad esempio, funzionalità di Address Verification, Correction and Standardization Risolvere i conflitti nei casi di duplicazione Profilare i dati Definire passi di risoluzione delle problematiche emerse con gestione degli stati di avanzamento e di un set di metadati definibile Monitorare l andamento del processo di risoluzione ed evidenziarne eventualmente anche key performance indicators. 18

19 gestione dei metadati IrionDQ gestisce un archivio delle regole di controllo e di gestione del processo Tutti i componenti dei pacchetti di regole IrionDQ sono documentati automaticamente dal sistema, con la possibilità di arricchire la documentazione con opportuni commenti utente Tutte le dipendenze tra oggetti IrionDQ sono tracciabili e visualizzabili I pacchetti di regole possono essere versionati IrionDQ è in grado di utilizzare automaticamente i metadati dagli RDBMS esterni 19

20 l ambito regolamentare e l utilizzo di IrionDQ agenda le principali funzionalità di IrionDQ applicazioni e un caso di successo

21 SUCCESS CASE alcuni esempi di applicazione DQM per le segnalazioni di vigilanza DQM per i dati IRB Controlli per la corretta alimentazione dell AUI Controlli per antifrode DQM per l alimentazione ai datawarehouse DQM anagrafe Riconciliazioni e quadrature 21

22 architettura di esempio rule 2 rule 1 rule n validate check & investigate process exception manage approvals Match Mismatch Missing fields Wrong Fields Missing Trade Different Value Delta 22 Duplicate Key

23 SUCCESS CASE DQM per le segnalazioni di vigilanza Le Banche devono dotarsi di un sistema di Data Quality Management (DQM) volto a migliorare la qualità dei dati utilizzati per la produzione delle Segnalazioni di Vigilanza: «Le responsabilità per la correttezza delle segnalazioni consolidate e per l adeguatezza delle procedure di produzione e di controllo di tali segnalazioni fanno capo agli organi aziendali Particolare cura va posta nella predisposizione e nell utilizzo di appositi strumenti di controllo interno, che prevedano anche forme di visualizzazione delle informazioni per i responsabili aziendali, volti ad assicurare la necessaria coerenza dei dati segnalati con le risultanze della contabilità e dei sistemi informativi aziendali» Deve essere a supporto degli utenti della funzione vigilanza nel processo di controllo dei dati lungo tutta la filiera di produzione delle voci segnaletiche: dati in input estratti dai partitari dati archiviati voci delle diverse basi informative prodotte IrionDQ è lo strumento che esegue in automatico i controlli sui flussi di input all archivio delle segnalazioni e che rende disponibili e interrogabili gli esiti dei controlli e gli indicatori di sintesi della qualità. 23

24 SUCCESS CASE perché IrionDQ IrionDQ utilizza tecnologie proprietarie per gestire automaticamente tutta la componente operativa: L infrastruttura dei dati La gestione e l ottimizzazione delle esecuzioni La gestione di accessi concorrenti in un contesto multiutente La gestione della sicurezza (profili utenti, permessi, data segregation) I workflow La persistenza dei dati... Con IrionDQ è sempre possibile dimostrare che si seguono le politiche e le normative interne ed esterne e giustificare il perché è stata assunta una decisione. 24

25 SUCCESS CASE perché IrionDQ IrionDQ mette a disposizione funzionalità per: accedere in lettura ai file contenenti i dati oggetto di controllo; normalizzare i flussi in ingresso da formato nativo a formato relazionale; archiviare i flussi necessari in un apposito repository per garantire i controlli andamentali; permettere la navigazione dei dati di input; eseguire un set di controlli predefiniti volti a garantire la qualità di tali dati; gestire tabelle di supporto ai controlli; implementare controlli sulle chiavi mancanti ; produrre in output due flussi relativi ai risultati dei controlli (flusso esiti e flusso casi anomali); permettere il browsing e l analisi dei risultati dei controlli; produrre in output un flusso normalizzato relativo ai dati di II livello; produrre un flusso periodico di aggiornamento sull anagrafica dei controlli esistenti al fine di alimentare un repository centralizzato (se gestito al di fuori di IrionDQ); disporre di un monitor di controllo IT sull avanzamento del processo; gestire l automazione dell intero processo (lettura, normalizzazione, controllo, output) mediante opportuni strumenti (workflow). Il processo è interamente unattended ed eseguito in modalità batch. 25

26 SUCCESS CASE tipologie di controlli Tipologie di controlli mirati a verificare che i dati presenti nel flusso segnaletico siano in primis conformi a quanto presente nei partitari di origine e alle risultanze della contabilità: Contabile: controlli di quadratura fra dati del flusso di interfaccia e mastri contabili Puntuale: controlli di coerenza fra informazioni del flusso di interfaccia e il partitario di origine, per verificare che le fasi di estrazione dati dai partitari siano avvenute in modo corretto e completo; Andamentale: di controlli che pongono in relazione i dati di un flusso con gli stessi dati dello stesso flusso prodotto nel mese precedente o nello stesso mese dell anno precedente, al fine di sterilizzare eventuali effetti di stagionalità. Logico: controlli che agiscono su informazioni presenti sullo stesso flusso ponendole in relazione fra loro in funzione di caratteristiche delle operazioni a cui si riferiscono; Logico con tabelle: controlli di coerenza fra informazioni presenti nello stesso flusso di interfaccia con l ausilio di tabelle di appoggio (ad esempio la Tabella cambi) Logico/Andamentale: controlli di coerenza fra informazioni presenti in un flusso con le stesse informazioni di periodi precedenti 26

27 SUCCESS CASE quadratura con i partitari Per ogni flusso di alimentazione all archivio segnaletico viene attivato il controllo per verificare che le fasi di estrazione dati dai partitari siano avvenute in modo corretto e completo. In funzione del flusso da certificare è possibile definire controlli analitici controlli sintetici I flussi di contraddittorio utilizzati per i controlli puntuali possono essere: gli inventari di fine mese del partitario di provenienza; le informazioni fornite dai partitari stessi al sistema contabile; flussi costruiti ad hoc, nel caso in cui le informazioni già esistenti non siano sufficienti. 27

28 SUCCESS CASE quadratura con la contabilità Prevede la verifica dei campi importo dei flussi di alimentazione che trovano corrispondenza con i saldi contabili saranno oggetto di quadratura con i flussi di contraddittorio provenienti dal general ledger. Avviene principalmente per aggregati (saldi a livello di forma tecnica contro saldi a livello di mastrino o di aggregati); 28

29 SUCCESS CASE valutazione e misura della qualità Completezza: tali controlli devono verificare 2 aspetti: siano presenti i risultati per tutte le dimensioni di analisi (o entità di dettaglio) previste (e ragionevoli) siano riportati i dati per tutti i dettagli base del modello, ad es. siano presenti tutti i rapporti (in questo caso sono da testare anche le possibili valorizzazioni a zero o null poiché per tali dettagli è ammissibile che non si siano generati dati) Accuratezza: tale aspetto è riferito a tutti i controlli di quadratura Coerenza: i controlli che rapportano i dati in relazione al tipo per capire se sono tra loro coerenti: l esempio classico è il confronto tra gli interessi attivi / passivi di competenza un prodotto / rapporto finanziario ed i suoi numeri liquidi di competenza se il tasso nominale annuo è insensato si deve segnalare l anomalia; il tasso di confronto si può reperire dalle condizioni clienti o si impostano tabelle di range tassi ad hoc ). Tutti questi controlli hanno dati di confronto diversi a seconda della chiave (dettaglio) a cui sono associati 29

30 SUCCESS CASE valutazione e misura della qualità Tempestività: tali controlli sono relativi allo stato di avanzamento delle elaborazione (normalmente questi sono al 90% sulle alimentazioni) Pertinenza: sono i controlli andamentali; per essi occorre definire, in relazione al livello di aggregazione degli stessi, delle soglie di ammissibilità dei trend Univocità: occorre verificare che non vi siano chiavi o dati duplicati (è il controllo coniugato a quello di completezza) Integrità: è normalmente riferita ai controlli sui domini chiusi delle varie dimensioni di analisi (sono attributi di entità cardine del modello dati) e quindi molto spesso è demandato ai controlli tecnici di controllo del formalismo delle alimentazioni, ad esempio non vi possono essere codici classificatori non previsti dalle tabelle anagrafiche del sistema (SAE, Segmenti, codici tipi rapporti inesistenti nei domini); alcuni tipi di controllo possono essere gestiti in quelli di coerenza 30

31 SUCCESS CASE ambiti oggetto di controllo Amministrazione Partecipazioni Cespiti Contabilità Anagrafe Conti Correnti e Depositi Crediti Crediti Medio/Lungo Termine Crediti Large Corporate (anche in valuta) Fidi Garanzie Sofferenze Prestiti su pegno Crediti di firma concessi Estero Finanza e titoli Operatività finanza c/clientela Movimentazione titoli Certificati di deposito Depositaria titoli Polizze Collocamento Operatività finanza c/proprio Personale Portafoglio Tesoreria 31

32

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Il sistema informativo aziendale

Il sistema informativo aziendale Albez edutainment production Il sistema informativo aziendale III classe ITC 1 Alla fine di questo modulo sarai in grado di: conoscere funzioni, obiettivi e struttura del sistema informativo aziendale;

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing I servizi di Business Process Outsourcing rappresentano uno strumento sempre più diffuso per dotarsi di competenze specialistiche a supporto della

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI COMMISSIONE PARITETICA PER I PRINCIPI DI REVISIONE LA COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

La gestione del rischio. Vademecum a uso dei confidi

La gestione del rischio. Vademecum a uso dei confidi La gestione del rischio Vademecum a uso dei confidi 1 Il presente lavoro è stato curato dall ufficio studi e comunicazione del Consorzio camerale per il credito e la finanza, nell'ambito della collaborazione

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence aggregazione dati Business Intelligence analytic applications query d a t a w a r e h o u s e aggregazione budget sales inquiry data mining Decision Support Systems MIS ERP data management Data Modeling

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa

L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa Massimo Bozeglav Responsabile Direzione Internal Audit Banca Popolare di Vicenza Indice 1. I fattori di cambiamento 2. L architettura

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

un occhio al passato per il tuo business futuro

un occhio al passato per il tuo business futuro 2 3 5 7 11 13 17 19 23 29 31 37 41 43 47 53 59 61 un occhio al passato per il tuo business futuro BUSINESS DISCOVERY Processi ed analisi per aziende virtuose Che cos è La Business Discovery è un insieme

Dettagli

REGOLAMENTO N. 20 DEL 26 MARZO 2008 L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

REGOLAMENTO N. 20 DEL 26 MARZO 2008 L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 20 DEL 26 MARZO 2008 REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI CONTROLLI INTERNI, GESTIONE DEI RISCHI, COMPLIANCE ED ESTERNALIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ DELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE,

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Principali funzionalità di Tustena CRM

Principali funzionalità di Tustena CRM Principali funzionalità di Tustena CRM Importazione dati o Importazione da file dati di liste sequenziali per aziende, contatti, lead, attività e prodotti. o Deduplica automatica dei dati importati con

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Liquidity Coverage Ratio: requisiti di informativa pubblica Gennaio 2014 (versione aggiornata al 20 marzo 2014) La presente pubblicazione è consultabile sul

Dettagli

white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo

white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo White paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo Pagina 2 Sintesi

Dettagli

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione Indice dei contenuti Introduzione 3 SAP Business One: le caratteristiche 4 Vantaggi per le aziende 5 Panoramica

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

INTRODUZIONE... 3 TAVOLA 1 REQUISITO INFORMATIVO GENERALE... 6 TAVOLA 2 AMBITO DI APPLICAZIONE... 21

INTRODUZIONE... 3 TAVOLA 1 REQUISITO INFORMATIVO GENERALE... 6 TAVOLA 2 AMBITO DI APPLICAZIONE... 21 PILLAR 3 Informativa al pubblico al 31/ /12/2010 INTRODUZIONE... 3 TAVOLA 1 REQUISITO INFORMATIVO GENERALE... 6 TAVOLA 2 AMBITO DI APPLICAZIONE... 21 TAVOLA 3 COMPOSIZIONE DEL PATRIMONIO DI VIGILANZA...

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

Project Management Office per centrare tempi e costi

Project Management Office per centrare tempi e costi Project Management Office per centrare tempi e costi Il Project Management Office (PMO) rappresenta l insieme di attività e strumenti per mantenere efficacemente gli obiettivi di tempi, costi e qualità

Dettagli

Sage ERP X3. Naturalmente mid-market.

Sage ERP X3. Naturalmente mid-market. Sage ERP X3. Naturalmente mid-market. ENERGIA GESTIONALE Contenuti LA SOLUZIONE Sage ERP X3 La soluzione ERP per il mid-market 1 La soluzione che supporta la crescita della vostra azienda 3 Una presenza

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria. Roma, 18 marzo 2015

Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria. Roma, 18 marzo 2015 Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria Audizione del Direttore dell Agenzia del Demanio Roma, 18 marzo 2015 Indice Audizione presso la Commissione Parlamentare di Vigilanza sull

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

ADVANCED MES SOLUTIONS

ADVANCED MES SOLUTIONS ADVANCED MES SOLUTIONS PRODUZIONE MATERIALI QUALITA MANUTENZIONE HR IIIIIIIIIaaa Open Data S.r.l. all rights reserved About OPERA OPERA MES è il software proprietario di Open Data. È un prodotto completo,

Dettagli

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP Storia ed evoluzione dei sistemi ERP In questo breve estratto della tesi si parlerà dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) utilizzabili per la gestione delle commesse; questi sistemi utilizzano

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni

Sistemi di supporto alle decisioni Sistemi di supporto alle decisioni Introduzione I sistemi di supporto alle decisioni, DSS (decision support system), sono strumenti informatici che utilizzano dati e modelli matematici a supporto del decision

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Gli Standard hanno lo scopo di:

Gli Standard hanno lo scopo di: STANDARD INTERNAZIONALI PER LA PRATICA PROFESSIONALE DELL INTERNAL AUDITING (STANDARD) Introduzione agli Standard L attività di Internal audit è svolta in contesti giuridici e culturali diversi, all interno

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

Business Intelligence: dell impresa

Business Intelligence: dell impresa Architetture Business Intelligence: dell impresa Silvana Bortolin Come organizzare la complessità e porla al servizio dell impresa attraverso i sistemi di Business Intelligence, per creare processi organizzativi

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli