FMC Powered by Concentric Finance. In collaboration with Aifirm

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FMC 2015. Powered by Concentric Finance. In collaboration with Aifirm"

Transcript

1 FMC 2015 Powered by Concentric Finance In collaboration with Aifirm

2 Concentric is an international team of finance, corporate governance, strategy and professional development experts providing training and advisory solutions to banks, insurance companies and medium-large organizations. To enable the idea, Concentric has firmly fixed sector-specific strategic partnerships with world renowned thought and action leaders who, together with a close-knit client delivery team of local business analysts, project managers and experts, distinguish the company and its values. Dates Workshop Speakers 25, 26 e 27 Marzo 2015 Il Comprehensive Assessment della BCE: linee guida e implicazioni operative Martin Marchesi Giacomo Petrini 23 e 24 Aprile 2015 ICT Risk & Data Quality, Risk Data in action nel nuovo contesto di Vigilanza Michele Bonollo 8, 9 e 10 giugno 2015 Stress Testing, Scenario Generation e RAF: strumenti e framework gestionale Alexander Denev Marin Gueorguiev Cristina Gualerzi 21 e 22 Settembre 2015 Metodologie quantitative per la Validazione di III livello Elisa Alghisi Giacomo Petrini 22 and 23 October 2015 Counterparty Credit Risk, Collateral and Funding valuation under Bilateral CSA and CCPs Damiano Brigo Andrea Pallavicini 19 and 20 November 2015 Securities Lending, Repos and Collateral management in the new financial context Dino Fabbro 17 e 18 Decembre 2015 Modern ALM: risks measurement and balance sheet management under B3 Cristiano Bonisoli Umberto Crespi Marco Palumbo Sconto convezione soci Aifirm 10%

3 Il Comprehensive Assessment della BCE: linee guida e implicazioni operative 25, 26 e 27 Marzo 2015 Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 61 Milano Il workshop fornisce una panoramica complessiva su come organizzare efficacemente un framework per gestire impatti regolamentari, operativi e metodologici connnessi all esercizio di AQR e Stress Testing per il comprehensive assessment EBA-BCE. Giorno 1 (Petrini) Il Comprehensive Assessment della BCE e il contesto normativo. Le "EBA Recommendations on asset quality reviews" e l'"its EBA on Supervisory reporting on forbearance and NPEs" del 21 ottobre 2013; il disegno dell'assessment. La nuova segmentazione regolamentare; fasi dell'assessment: Supervisory Risk Assessment (SRA), Asset Quality Review (AQR), Join-up e Stress Test. Il Supervisory Risk Assessment (SRA). Overview delle aree di indagine: processo contabile, gestione del credito e accantonamenti, garanzie, esposizioni in derivati creditizi, clienti connessi, costi legali. Classificazione attivi di bilancio (Amortised Cost, Designated at Fair Value, HFT, AFS); la gerarchia di fair value prevista dall'ifrs 13 e la classificazione delle esposizioni. La definizione di NPE (Non Performing Exposure); le policy di ristrutturazione e riscadenzamento del credito, individuazione delle esposizioni forborne e la gestione dei relativi accantonamenti. Il processo di gestione degli accantonamenti (triggers, impairment, calcolo degli accantonamenti); la valutazione del valore e dell'efficacia legale delle garanzie; la valutazione creditizia dell'aggiustamento per i derivati. Clienti connessi: identificazione e gestione; il deconsolidamento contabile; il processo di gestione degli accantonamenti per il rischio legale. Giorno 2 (Petrini) L'AQR; la creazione dei Loan Tape; la validazione di Data Integrity; il campionamento e la Credit File Review. La valutazione delle garanzie reali ed immobiliari; proiezione dei risultati a livello di portafoglio; l'analisi degli accantonamenti collettivi ed il Challenger Model BCE; il calcolo dell'aqr-adjusted CET1% e la definizione delle azioni di mitigazione. Giorno 3 (Marchesi) Lo stress test: principali caratteristiche; scenari ipotizzati e i profili di rischio interessati. La metodologia: portafoglio crediti, margine di interesse, altre componenti di conto economico, titoli di stato, cartolarizzazioni e altri ambiti interessati; stima dell'evoluzione del CET1. Il sistema di data quality BCE. Il join-up; Macro approccio del join-up; integrazione dei risultati dell'aqr e dello stress test (compreso il tool). Stima dell'evoluzione del CET1. Giacomo Petrini è responsabile Ufficio Audit Misurazione Rischi Di Credito e Operativi del gruppo BancoPopolare. Martin Marchesi e responsabile operativo direzione Risk Management gruppo Banca Popolare di Vicenza. Conditions Sconto soci Aifirm 10% Cost: Euro 2.700,00+ VAT Data for Bank Transfer Concentric srl Bank Account Number 6951 CIN X ABI CAB Bank: Credito Artigiano Spa Milano IBAN: IT87B Ai sensi dell art 13 Dec. Leg. 30/06/2006 i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati e usati unicamente per l invio di ulteriori simili iniziative. I dati non verranno diffusi a terzi ne ceduti ad altre società e rimarranno a disposizione del cliente per eventuali modifiche e/o cancellazioni Concentric SRL piazza 4 novembre 6, Milan (Italy) Tel

4 ICT Risk & Data Quality, Risk Data in action nel nuovo contesto di Vigilanza 23 and 24 Aprile 2015 Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 61 Milano Il recente esercizio del comphrensive assessment ha evidenziato il ruolo critico che la qualità dei dati gioca nell intero processo di risk management. Il presente workshop, attraverso casi, concreti mostra come sviluppare un framework robusto per data quality e ICT risk control. Giorno 1 (Bonollo) ICT Risk & data Quality. Normative e loro relazioni. Le origini. Sistemi Informativi e Validazione dei Modelli interni. Circolare 263, 15^ Aggiornamento, Capitolo 8; definizione Rischio ICT; intersezione con Rischio Operativo. Ownership del Rischio ICT. Competenze di metodo vs. Competenze di Dominio; policy di governo del rischio. Esempi pratici. Paper basilea 239, sistemi di Risk Mgt e di Accounting; il doppio binario. Dati Risk Mgt vs. Dati di Bilancio. Sistemi transazionali (legacy) vs. sistemi direzionali e di controllo. Enterprise datawarehouse. Mito o realtà? Dabatase relazionali vs. Big Data file systems. Il nuovo Archivio delle Perdite LGD di Banca d Italia. Scopi e utilizzi. ICT Risk: Le Componenti Sicurezza Accessi, Profili, provisioning e deprovisioning; software development; change management Principi, roll back, processi e strumenti. Auditability: Esempi pratici. Trackability. Esempio: provvedimento del garante Privacy. Data Quality. Definizione, le dimensioni del Data Quality. Metriche di ICT RISK Metriche di Rischio vs. SLA e KPI Esempi pratici. Giorno 2 (Bonollo + ICT Specialist) Data Quality & Risk Management Dimensioni formali del Data Quality: correttezza, consistenza, accuratezza, Catalogo dei controlli & KQI Key Quality Indicators. Un approccio concreto: il business value del data quality. Caso 1. Qualità Market parameters e impatti su calcolo del VaR-ES. Caso 2. Qualità dati anagrafici e impatti su calcolo RWA del credito in modelli standard e modelli interni. AQR, Stress test e Data Quality: alcune problematiche delle banche italiane. Data Integrity, Credit File Review; campionamento; AQR del Trading Book e Data Quality; Data Quality BCE. Trade repositories EMIR e loro utilizzo; TRs vs statistiche BIS ISDA. TRs. Aggregazioni e utilità per le banche. Esempio pratico: tool GTRA. Michele Bonollo è senior consultant IT risk della società Iason. Conditions Cost: Euro 2.000,00+ VAT Sconto soci Aifirm 10%

5 Stress Testing, Scenario Generation e RAF: strumenti e framework gestionale 8, 9 and 10 June 2015 Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 61 Milano This course will review Stress Testing techniques for Credit, Market and Liquidity Risk. The course will also offer a new technique of how to design forward-looking scenarios to satisfy both the regulatory requirements and the internal need for a better capital planning. Day 1 Preparing the ground (Denev) Risk parameters at transaction and counterparty level. Portfolio risk measures and correlations. The Basel II/III master formula. Value-at-Risk, Economic Capital and Concentration Risk. Market practices in Stress Testing. Taxonomy of Stress Testing: Sensitivity Analysis, Scenario Analysis; Reverse Stress Testing. Credit risk: defining credit cycle indices and transition matrices; architecture of models and link to macroeconomic variables; stressing credit risk. Market risk: what are the specificities of a market risk stress test; examples; IRRBB. Liquidity risk: Funding and asset side; Deposit flight, wholesale funding freeze, rating downgrades and higher margining requirements stresses; interaction with Credit and Market risks. Pro&Cons of current widespread modelling techniques. Reasons for the problems with the market practice models; Structural breaks, nonlinearities and outliers. Validating a model for Stress Testing: main steps and challenges. Case study: The CDO market. Managing a stress scenario: setting the right governance and controls. How it works; the need for an integrated view; what can be done and what is missing; putting the right governance in place. Managing a stress scenario: Capital Planning, setting limits and pricing; hedging. Balance sheet data, interconnectedness, risk factors; network effects and systemic indicators; bottom-up and top-down approaches; Stress Scenarios: which ones to select and how often, impact, aggregation of the results and reporting, actions. Discussion of regulatory stress testing exercises: CCAR and EBA. Day 2 - A new way of thinking (Denev) A new way to approach S.T. : what historical data cannot teach us; too much data & everywhere! Introduction to Bayesian Nets: properties and simplifications; Calibration, subjective and market implied information; Examples of building simple stress testing models; integration with normal times distributions; revolution in Scenario Analysis? How it is going to impact the governance process; consolidating the results ; Creating management reports. Case study: Building a complete scenario for a major event and its consequences. Day 3 designing the comprehensive framework (Gueorguiev Gualerzi) Risk Culture; Link between risk management and strategic planning: RAF; Circolare 263 Banca d Italia; international market practice; R.A.P.M. metrics; how risk analysis is intergrated in the planning process; B3 and the new capital definition; the «quasi-equity» instruments; Recovery and Resolution Plan: why, when and how to build. Alexander Denev is Senior Advisor at Risk Dynamics and Founder of AD Consulting Marin Gueorguiev is Managing Director at Protiviti Italia Cristina Gualerzi is Senior Manager Protiviti Italia Sconto soci Aifirm 10%

6 Metodologie quantitative per la Validazione di III livello 21 e 22 Settembre 2015 Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 61 Milano Il workshop illustra approcci e metodologie per la validazione di III livello dei modelli e dei processi nell ambito dei sistemi di rating AIRB. L incontro prevede anche sessioni operative di supporto mediante librerie in Excel. Giorno 1 (Petrini Alghisi) Il processo di validazione dei modelli interni AIRB Le funzioni aziendali coinvolte e le fasi del processo. I contenuti del processo: requisiti normativi ed indicazioni del Comitato di Basilea. I contenuti del processo di validazione (drill down) La validazione dei modelli. La validazione dei sistemi IT a supporto. La validazione dei processi aziendali (use test). La validazione dei modelli di PD Introduzione teorica - approccio di validazione di III livello: verifica autonoma di quanto realizzato dalla Funzione Sviluppo ; valutazione degli interventi e verifiche della Funzione Convalida. Excursus teorico delle metodologie di stima dei modelli di PD, LGD e EAD (come si stimano, approcci maggiormente utilizzati, ). Approfondimento degli aspetti normativi della CRR/CRD e della Circolare 285 per la verifica dei requisiti minimi quantitativi richiesti. Definizione di una check-list metodologica ; definizione dei livelli di aderenza (trigger). Giorno 2 (Petrini Alghisi) Esercitazioni pratiche Calcolo autonomo di indicatori di performance dei modelli di PD (mediante Excel). Accuracy ratio; AUROC; matrici di confusione ; Pietra Index e indice di entropia. Calcolo autonomo di indici di concentrazione e stabilità (mediante Excel): Herfindhal e population stability index. Calcolo delle matrici di transizione (mediante Excel). La validazione dei modelli di LGD L approccio di validazione di III livello ai modelli di LGD; Dati e processi di recupero: completezza, correttezza, tempestività e conformità. La validazione dei sistemi informatici e dei processi aziendali ( use test) L approccio di validazione di III livello per KPI. Matrice dei processi e trigger. La validazione IT: i principi di Audit ICT; la formalizzazione delle risultanze di Internal Audit. Elisa Alghisi è Senior Credit risk consultant area sviluppo modelli, Concentric. Giacomo Petrini è responsabile Ufficio Audit Misurazione Rischi Di Credito e Operativi del gruppo BancoPopolare. Conditions Cost: Euro 2.000,00+ VAT Sconto soci Aifirm 10%

7 CCR, Collateral & Funding valuation under Bilateral CSA and CCPs 22 and 23 October 2015 Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 61 Milano Credit, Collateral and Funding Costs and Benefits are currently impacting valuation of financial products. In this course we explain where the different type of adjustments (mostly Credit (CVA), Debit (DVA), Liquidity (LVA) and Funding (FVA)) impacts. Day 1 (Brigo) Credit Risk, Collateral and Funding Costs: introduction. Credit Risk Products and Models: CDS and Bonds; market implied and Rating implied default probabilities; recovery rates; intensity models; Firm Value Models; Lehman Brothers case study; Rating implied vs market implied default probability; credit spread volatility. CVA and DVA: Unilateral CVA and unilateral DVA; Bilateral Adjustment; Problems with DVA: Wrong incentives and hedging. First to default analysis; ISDA Closeout choices; Payout Risk; Examples of CVA and DVA with Wrong Way Risk; Rates, Commodities, Credit, Equity, Longevity. Credit, Collateral and Funding together. Collateral and Gap Risk; Collateral and residual Credit risk: CVA/DVA; Margining costs for collateral: LVA; Funding costs & benefits of replication: FCA & FBA; Default risk for the funding operations: DVAF and CVAF; Full theory: Recursive Nonlinear pricing problem. Arguments for and against funding costs; Is Modigliani Miller relevant here? Non-separability; Price or value? The Black Scholes case study. Theoretical implications for the bank structure. Funding Costs Analysis and implications. Possible numerical techniques and linearization; Nonlinearity Valuation Adjustment: NVA; Simplified benchmark industry solution; FCA, FBA, CVA, DVA, CVAF, DVAF, LVA; Double counting? Hints on adding initial margin and specializing to SCSA and CCPs; Hints at multiple curves with funding costs; CVA/FVA Desk: What are banks doing? Day 2 (Pallavicini) The money market. Central bank and inter-bank rates; the basis of interest-rate modelling. Interest-rate derivative contracts and the hjm framework. Post-crisis pricing. Counterparty credit risk and collateralization; the credit crunch and the rising of the basis. Trading contracts under bilateral csa or ccp clearing; margining procedures and collateralization costs; pricing in collateralized markets. The multiple-curve framework. Bootstrapping discount and forwarding curves. Modelling constraints for multiple curves; a multiple-curve extension of the hjm framework. Model calibration and numerical examples. Damiano Brigo is the Chair in Mathematical Finance at Imperial College, London Andrea Pallavicini is Head of Equity, FX and Commodity Models at Banca IMI Conditions Cost: Euro 2.000,00+ VAT Sconto soci Aifirm 10%

8 Securities Lending, Repos & Collateral MNG in the new financial context 22 and 23 October 2015 Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 61 Milano This workshop focuses on the international securities borrowing and lending and repurchase agreements (repo) markets. It will provide you with an insight on market practices as well as the collateral management processes required. Day 1 (Fabbro) Securities financing transactions Repo; Security lending and Collateralisation of derivatives. Repo: understanding Repo. Mechanics (Legally, Economically). Definition; market conventions; principal uses; terminology. Key characteristics legal/economic - Repo 105/108. Credit risk; Operational risk; Legal risk; Liquidity risk. Collateral management: Valuation of collateral; Initial margin and hair cut; Margin maintenance; Right of substitution. GMRA 2000 overview; Default procedures; Fails; Custody; GC vs Special. Repo vs Sell and buy Back; Repo Variants. Day 2 (Fabbro) Securities Lending and Borrowing Basic structure. Terminology. Calculations. Core use; Return, Recall. Substitution; Fees. Cash Collateral reinvestment. Collateral selection. Initial Margin. Margin Maintenance. Manufactured payments on securities; Non-cash income; Fails. Default procedures; Indemnification. Corporate actions; Voting rights. Custody. Security lending market structure. Security lending vs repo. Dino Fabbro is Deputy Head Division Liquidity Mng Treasury Department - European Investment Bank Conditions Cost: Euro 2.000,00+ VAT Sconto soci Aifirm 10%

9 Modern ALM: risks measurement and balance sheet management under B3 17 e 18 Dicembre 2015 Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 61 Milano ALM has been strongly impacted by systemic risk and B3. In this workshop we will present a new approach to ALM and liquidity risk that seeks to overcome traditional techniques in order to analyze and manage higher volatility and complexity within Banking Book. Day 1 (Bonisoli) Financial Context and new regulations Risks from Financial Institutions perspective, Balance Sheet Re-Classification for Banking and Trading book Risk. Banking Book regulation: evolution and perspective. IAS principles, accounting rules and Banking Book management. ALM environment IRR management, FX risk management, LR management, CR management; Boundaries between Banking and Trading Book. ALM definition, goals, evolution, organization, governance, policies, processes and controls. ALM & Treasury, ALM as a BU. ALM & planning. ALM and risk mng, RAF. The role of ALM in the deployment, mng and conservation of capital. ALM and ICAAP process. ALM and credit risk. ALM management Creation and categorization of assets and liabilities in the Banking Book: measuring interest rate, liquidity and currency gaps. Identifying interest-rate sensitive assets and liabilities that impact NII. Basis, yield curve twist, and re-investment/re-funding risks. Measuring cost-to-close exposures for BB: analysis of impacts on cash flow, accounting performance and economic value. Complications from financial, contractual, and real options in assets and liabilities. Estimating impacts of volatility and correlations. Transfer Price FTP basics, metrics, evolution, components; FTP & interest rate risk transfer; FTP & pricing. Day 2 (Crespi Palumbo) Advanced tools to measure and manage interest rate risks in the Banking Book NII vs NEV; EaR: concepts and variations; advantages and disadvantages. Duration and Duration of Equity (DoE): concepts; using key rate; understanding convexity; pro and cons; EvE: concepts and variations; advantages and disadvantages. IRR stress testing: scenario design (e.g. dynamic vs static) and reporting. Hedging: risk minimization vs risk positioning; optimizing EaR and EvE; differences between IRR management tactics and strategies; managing interest rate risk with and without derivatives. ALM Modelling Techniques Effective risk modeling: data, aggregation, back testing, model risk, regulatory requirements. Non-maturing deposits (NMD): review; modelling assumptions; NMD interest rate replicating strategies. Assets with prepayment: the importance of prepayment in ALM; prepayment risk for different type of assets; different prepayments models; implementation of prepayment models in earnings simulation and EVE/valuation models. Pipelines transactions: definition; modelling and pre-hedging. Equity capital: definition of non-interest bearing capital resources, corporate planning assumptions for its investment. Show how the ALM model are used in the management of liquidity risk and setting FTP rates. ALM Involvement with Credit Exposures Credit metrics for expected and unexpected losses; Credit RM through sec. & strategic structured finance. Problems with past due and impaired loan exp. Cristiano Bonisoli è responsabile dell unità ALM del Gruppo BancoPopolare Umberto Crespi è responsabile modelli/strategie rischio tasso banking book unità ALM UniCredit Marco Palumbo è senior quantitative analyst modelli/strategie rischio tasso banking book unità ALM Unicredit Conditions Sconto soci Aifirm 10% Cost: Euro 2.000,00+ VAT

10 . Concentric FINANCE Concentric FINANCE is the Concentric business unit specialized in advisory, research and training solutions for decision makers and technical experts in risk, finance, strategic planning, auditing and IT of banks and insurance companies. Organizations on the look out for marked improvements in their company performances request support from Concentric FINANCE, aware of the fact that results stem from a balanced mix of the following factors: 1.Commitment Extended and continual involvement of company decision makers before, during and after every project. 2.Expertise The possibility to involve leading technical / management professionals able to provide a careful mix of experience, content and methods. 3.Projects Experience with primary international and national players enables a global vision in the definition of client needs through a pragmatic use of technical-methodological, organizational and governance best practice. 4.Management Rigour during roll-out, respect for deadlines and realization of satisfaction targets represent elements of commitment with clients that guarantee high levels of quality. 5.Culture Particular attention to the definition of holistic processes for the diffusion of a risk culture throughout client structures has always represented a distinctive quality of Concentric FINANCE solutions. Concentric SRL piazza 4 novembre 6, Milan (Italy) Tel

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation

Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation 20 Dicembre 2002 1 L ABI ha esaminato con uno specifico

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence Lo Stard UCIP e le competenze per la Business Intelligence Competenze per l innovazione digitale Roberto Ferreri r.ferreri@aicanet.it Genova, 20 maggio 2008 0 AICA per lo sviluppo delle competenze digitali

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

The Supervisory Review Process

The Supervisory Review Process Studi e Note di Economia Anno XII, n. 2-2007, pagg. 283-303 The Supervisory Review Process EPIFANIO TOMMASO ZARBO* The new rules on Supervisory Review Process (SRP) are included into the title III of the

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds 4 to 7 funds 8 to 15 funds 16 to 25 funds 26 to 40 funds 41 to 70 funds 53 Chi siamo Epsilon SGR è una società di gestione del risparmio del gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di portafoglio

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Credito Valtellinese Società Cooperativa Sede in Sondrio Piazza Quadrivio, 8Codice fiscale e Registro Imprese di Sondrio n. 00043260140 Albo delle Banche n. 489 Capogruppo del Gruppo bancario Credito Valtellinese

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

Il VaR: Metodi quantitativi basilari. Aldo Nassigh Financial Risk Management A.A. 2011/12 Lezione 2

Il VaR: Metodi quantitativi basilari. Aldo Nassigh Financial Risk Management A.A. 2011/12 Lezione 2 Il VaR: Metodi quantitativi basilari Aldo Nassigh Financial Risk Management A.A. 2011/12 Lezione 2 Distribuzione futura del rendimento di un asset/portafoglio Il calcolo del VaR richiede la conoscenza

Dettagli

Insieme verso il Futuro

Insieme verso il Futuro Advisory SERVICES Insieme verso il Futuro Le nostre Competenze per la vostra Crescita kpmg.com/it The KPMG Difference: è il nostro modo di essere che fa la differenza Servizi di Consulenza e Modernizzazione

Dettagli

I regolamenti europei EMIR e REMIT

I regolamenti europei EMIR e REMIT I regolamenti europei EMIR e REMIT Implementazione pratica per un azienda NFC- Sommario I. L EMIR ed i suoi obblighi II. REMIT e i suoi obblighi III. EMIR: l implementazione pratica in azienda Che cos

Dettagli

Risk Management Basilea 3: aspetti operativi per i diversi profili professionali VII Edizione

Risk Management Basilea 3: aspetti operativi per i diversi profili professionali VII Edizione Risk Management Basilea 3: aspetti operativi per i diversi profili professionali VII Edizione Presentazione Negli ultimi anni il settore finanziario ha compreso come la gestione del rischio costituisca

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. PROPOSTA DI DIVIDENDI CASH PER 1,2

Dettagli

Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012

Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012 COMUNICATO STAMPA Granducato del Lussemburgo, 15 marzo 2013. Il consiglio di amministrazione di IVS Group S.A. approva i risultati al 31 dicembre 2012 Il Consiglio di Amministrazione di IVS Group S.A.

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Cartella stampa 2014. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk.

Cartella stampa 2014. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk.com Mangustarisk Italia s.r.l. Via Giulia, 4 00186, Roma (Italia) Tel. +39 06 45439400 Fax.

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Il tuo partner ideale per le soluzioni applicative e l informativa finanziaria

Il tuo partner ideale per le soluzioni applicative e l informativa finanziaria Il tuo partner ideale per le soluzioni applicative e l informativa finanziaria Il nostro gruppo in sintesi vwd group è da oltre 60 anni uno dei più importanti provider in Europa per la fornitura di soluzioni

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

INTRODUZIONE... 3 TAVOLA 1 REQUISITO INFORMATIVO GENERALE... 6 TAVOLA 2 AMBITO DI APPLICAZIONE... 21

INTRODUZIONE... 3 TAVOLA 1 REQUISITO INFORMATIVO GENERALE... 6 TAVOLA 2 AMBITO DI APPLICAZIONE... 21 PILLAR 3 Informativa al pubblico al 31/ /12/2010 INTRODUZIONE... 3 TAVOLA 1 REQUISITO INFORMATIVO GENERALE... 6 TAVOLA 2 AMBITO DI APPLICAZIONE... 21 TAVOLA 3 COMPOSIZIONE DEL PATRIMONIO DI VIGILANZA...

Dettagli

IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI

IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI Testo di riferimento: Analisi finanziaria (a cura di E. Pavarani) McGraw-Hill 2001 cap. 11 (dottor Alberto Lanzavecchia) Indice

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa 2 a EDIZIONE MILANO NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 In collaborazione con Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 orso

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

CATALOGO FORMAZIONE 2015

CATALOGO FORMAZIONE 2015 CATALOGO FORMAZIONE 2015 www.cogitek.it Sommario Introduzione... 4 Area Tematica: Information & Communication Technology... 5 ITIL (ITIL is a registered trade mark of AXELOS Limited)... 6 Percorso Formativo

Dettagli

Regolamento EMIR e strumenti di mitigazione. Elementi tecnici di base

Regolamento EMIR e strumenti di mitigazione. Elementi tecnici di base Alessandra Carleo, Carlo Mottura Università degli Studi Roma Tre - Dipartimento di Studi Aziendali Regolamento EMIR e strumenti di mitigazione del rischio di credito di derivati OTC. Elementi tecnici di

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Corporate Governance e sistema di controllo interno. Enrico Parretta

Corporate Governance e sistema di controllo interno. Enrico Parretta Corporate Governance e sistema di controllo interno Enrico Parretta Corporate Governance La Corporate Governance è il sistema delle regole secondo le quali le imprese sono gestite e controllate, coniugando:

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS

I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS IAS-IFRS E NON PERFORMING LOANS Verona, 9 giugno 2006 I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS Andrea Lionzo Università degli Studi di Verona andrea.lionzo@univr.it 1 Indice 1. I fondamenti

Dettagli

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing La best practice ITILv3 nell IT Sourcing Novembre 2009 Indice 1. Introduzione... 4 1.1. Il contesto dell outsourcing... 4 1.2. Le fasi di processo e le strutture di sourcing... 7 1.3. L esigenza di governance...

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 La cronistoria Pre 2009 Modello a benchmark basato su: Pesi delle asset class Benchmark costituito da indici

Dettagli

Best practice per il Service Mgmt

Best practice per il Service Mgmt Best practice per il Service Mgmt IBM e il nuovo ITIL v3 Claudio Valant IT Strategy & Architecture Consultant IBM Global Technology Services IBM Governance and Risk Agenda Introduzione ad ITIL V3 Il ruolo

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance SALARY SURVEY 2015 Banking & Insurance Banking & Insurance Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it Banking & Insurance Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE Unione di Banche Italiane S.c.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8 Sedi operative: Brescia e Bergamo Codice Fiscale, Partita IVA ed Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012.

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. 3 Michael Page Salary Survey 2012 - Banking 4 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. Michael Page, quale leader nella ricerca e selezione

Dettagli

Progetto BPR: Business Process Reengineering

Progetto BPR: Business Process Reengineering Progetto BPR: Business Process Reengineering Riflessioni frutto di esperienze concrete PER LA CORRETTA INTERPRETAZIONE DELLE PAGINE SEGUENTI SI DEVE TENERE CONTO DI QUANTO ILLUSTRATO ORALMENTE Obiettivo

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT Executive Master in Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT OBIETTIVI Il Master ha l obiettivo di formare executive e professional nella governance dei progetti e dei servizi IT, integrando quelle

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Agata Landi Convegno ANIMP 11 Aprile 2014 IL GRUPPO ALSTOM Project management in IS&T L esperienza Alstom 11/4/2014 P 2 Il gruppo Alstom Alstom Thermal

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli