Gli alfabeti della tecnologia, la consapevolezza tecnologica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gli alfabeti della tecnologia, la consapevolezza tecnologica"

Transcript

1 Gli alfabeti della tecnologia, la consapevolezza tecnologica Com ebbe a dire Nicholas Negroponte stiamo diventando digitali, ancor meglio, come previde già negli anni cinquanta Marshall Mc Luhan, la nostra società e ormai definitivamente elettrica. Non si tratta di visualizzare scenari apocalittici o immaginarsi apparati fantascientifici sullo stile di quelli cui ci ha abituato il cinema. Si tratta soprattutto di riflettere sulla questione di come la tecnologia ci abbia cambiato e di come continuerà a farlo. Viviamo immersi nella tecnologia ma ne siamo realmente consapevoli? La tecnologia cambia le persone, comincia ovviamente da subito, fa di sicuro meno fatica ad avere effetti negativi sui più deboli e meriterebbe forse di essere elevata a materia di studio vera e propria, con lezioni ed argomenti che potrebbero anche divertire e che, paradossalmente, sarebbero utili soprattutto ai più giovani. Essi sono infatti entusiasti, pressoché funambolici nell utilizzo di tutto ciò che è moderno, ma spesso ben distanti dal considerare le conseguenze di quel che fanno con tali oggetti/prodotti/sistemi. Dall utilizzare un telefonino per ore ed ore, a sfrecciare con lo scooter a centoventi chilometri l ora, dall avere i calli da SMS a quelli prodotti dal joypad della Playstation. La tecnologia ha molte forme, in vari modi tutte destinate alla sintesi e/o alla velocizzazione, qualità entrambe fondamentali ma che vanno capite e gestire con precauzione. La velocità soprattutto e non solo quella degli scooters. La tecnologia permette effettivamente a tutti i mezzi di trasporto, anche a quelli un tempo relegati al fianco delle biciclette, di raggiungere velocità elevatissime. Per fortuna migliorano di continuo anche i freni, spesso però essi non aggiungono sufficiente sicurezza, in particolare al comportamento dei più giovani. Eppure non è questo l unico problema, anche le auto vanno sempre più forte ma pochissimi lo evidenziano come un possibile rischio, i computer sono sempre più potenti e promettono prestazioni incredibili anche se non è chiaro a cosa dovremmo destinare tali stratosferiche potenze di calcolo, persino le scarpe da basket hanno delle vere e proprie molle per saltare più in alto, eppure il basket non è certo lo sport nazionale. Ma anche tutto ciò è ormai normale e non ci stupisce più di tanto, sappiamo che il destino di donne e uomini è andare avanti A questo punto emerge un altro importante problema, a mio avviso il più delicato. Questa velocità è ormai letteralmente tracimata su moltissimi aspetti della nostra vita e soprattutto per i più giovani, i telefonini sono già da tempo visti come una forma nuova ed efficace di comunicazione. Gli SMS sono un vero dono della provvidenza mentre la new economy rappresenta un eldorado dove con un computer e un po di pazienza (ma nell immaginario di molti giovani neppure troppa, di sicuro senza del vero e proprio studio ) si possono fare un sacco di soldi e soprattutto farli in fretta. Questa considerazione semplicistica del lavoro a computer proviene forse dalla storia stessa del DTP, il cosiddetto DeskTop Publishing, null altro che l impaginazione e la preparazione di contenuti editoriali tadizionali attraverso il 1

2 computer. Parte infatti, anche se in modo sostanzialmente positivo, con i cosiddetti grafici, personaggi che hanno arricchito e ammodernato il panorama editoriale globale dalla fine degli anni ottanta. Artigiani del computer, i buoni grafici hanno spesso studiato La Grafica tradizionale e sono dei colti ed efficienti esperti d impaginazione, illustrazione, ecc. Quelli che guadagnano molto, lavorano molto e da lungo tempo, purtroppo non ci sono giovani di talento diventati ricchi con Photoshop (il programma di fotocorrezione più usato al mondo, per capirci quello utilizzato per trasformare i personaggi della pubblicità in esseri perfetti) e neppure con Freehand (l altro programma best-seller che serve ad impaginare i testi e le foto opportunamente rese adatte alla pubblicazione come si diceva poc anzi) anche se entrambi i programmi sono venduti da più di dieci anni. Nel prossimo secolo qualche illustrazione digitale verrà sicuramente elevata a livello di capolavoro ma per ora di grafici informatici milionari non ne se ha ancora notizia. Oggi, invece, dieci anni dopo l inizio della moda di fare il grafico le città sono tappezzate di poster enormi che giurano che i giovani vogliono assolutamente fare i web content manager (cito testualmente e, concedetemelo, sorrido al solo pensiero sin dal primo momento in cui l ho letto), non più gli avvocati o gli ingegneri. Dalla cronaca arrivano ormai da un lustro, notizie che riportano come giovani di umili origini, immigrati per studiare ingegneria o informatica negli States, siano riusciti a vendere le loro idee a cifre da capogiro. Ovviamente abbandonando nella maggior parte dei casi gli studi, proprio come il celeberrimo Bill Gates. Internet e la new economy, però, stanno finalmente smettendo di generare storie da centinaia di milioni di dollari, favole che hanno sicuramente avuto un impatto sull immaginario collettivo globale. A mio avviso soprattutto su quello dei giovani che devono ancora cominciare a lavorare o sono prossimi a farlo. Verrebbe da pensare che un po di disinformazione sarebbe stata meglio, che censurando un buon ottanta per cento di quello che è stato detto sulla rete negli ultimi anni, avremmo oggi uno scenario sicuramente più realistico. Anche questo nessuno lo dice, soprattutto nessuno lo ricorderà ai più giovani al momento opportuno, quando magari cercheranno d imporre la loro scelta di fare siti o programmare videogiochi. Pochissimi saprebbero spiegarne il perché eppure tutti sanno che Bill Gates è l uomo più ricco del mondo. Tutti usano Windows e programmi correlati con più o meno soddisfazione, pochissimi, invece, riflettono seriamente sul modello economico che hanno partecipato a diffondere e su cosa questo significhi realmente. Insomma, promesse virtuali e cambiamenti reali ma spesso invisibili, la tecnologia è anche questo, non soltanto telefonini sempre più piccoli e frigoriferi connessi via internet al supermercato. Una delle famose frasi di Enry Ford recita che la tecnologia diventa utile solo se messa a disposizione di tutti. Certamente un bello slogan, da sfruttare anche cent anni dopo, magari per promuovere la vendita di auto economiche con airbag di serie; ovvero tecnologia al servizio della sicurezza di tutti, persino quelli che guidano un utilitaria. Questo a mio avviso dovrebbe essere un obbligo morale dei produttori imposto dagli organi preposti alla gestione della viabilità e relativi codici e norme. Non a caso, anche se con l ovvio ritardo, l uso di abs ed airbag diverrà a breve obbligatorio. 2

3 Tornando a Ford, ed alla sua retorica tecnologica, verrebbe da dire che lo slogan, in realtà, voleva soprattutto dire: sbrigatevi ad asfaltare le strade, altrimenti come diavolo faccio a vendere le mie macchine. Macchine lente, pericolose, terribilmente inquinanti e, soprattutto inutili. Perlomeno sino alla loro diffusione massiccia, insieme a quella di benzinai, gommisti, imprese di costruzione strade Quindi, tornando allo scenario socio culturale e volendo fare una prima sintesi, potremmo affermare che una delle conseguenze della tecnologia, conseguenze di cui siamo in gran parte all oscuro e su cui troppo raramente discutiamo, è quella di cambiare progressivamente l immaginario giovanile, ad esempio, rispetto al lavoro. Esistono moltissimi ragazzi che sperano neanche troppo segretamente di arricchirsi giocando ai videogames e, calato l oblio sulle strilla per gli attacchi di epilessia (meno male ), noi non ci preoccupiamo di far loro osservare come programmare videogiochi sia effettivamente un modo potenzialmente divertente e molto creativo di lavorare, mentre fare i videogiocatori di professione, oltre ad essere rarissimo e destinato ad una manciata di individui in tutto il mondo, è di una tristezza infinita e trasforma le persone in esseri più simili ai piccioni skinneriani che ad altro. Molti dei lavori che i giovani immaginano di fare in un prossimo futuro, provocazioni sui videogiochi a parte, o non esistono o vengono enormemente sovrastimati per portata e reale numerosità. Gestire un sito non è male, basta che vogliate farlo gratis. Sviluppare siti web non è più, e già da un bel po, una questione destinata a giovani smanettoni ma una seria realtà del mondo editoriale che prevede professionalità identiche a quelle della old economy (quindi basate sullo studio, impegno, qualifica e ri-qualifica, non certo sulla velocità nel virare i colori di un immagine dal rosso al violetto). Servono ancora moltissimi elettricisti, idraulici, cuochi, meccanici e inoltre, udite udite, gli artigiani (in tutte le forme e proliferazioni che conosciamo e in molte che ancora devono apparire) continueranno a guadagnare di più di quasi tutti i possibili operatori informatici che il futuro ci farà scoprire. Persino le stime sui numeri della forza lavoro da informatizzare che mancherebbe nel mondo sono soltanto delle mezze verità, la metà delle mansioni considerate da tali ricerche richiedono soltanto una breve formazione sul campo e sono realmente alla portata di chiunque. Il buon vecchio concetto d apprendistato è più che sufficiente per instradare chiunque all utilizzo di Word ma, con un po più di pazienza, anche a quello del famigerato Autocad. Del resto tutta la potenza dei pc dovrebbe servire soprattutto a farli diventare più facili, sempre più facili da utilizzare. Allora forse ci sfugge qualcosa, i Pc spariscono, li avremo d appertutto, però avranno bisogno di un esercito di personale specializzato per gestirli. Come a dire che dovremmo avere un tecnico al fianco di ogni nuovo elettrodomestico. Non fisicamente, certo, solo virtualmente, basterà però schiacciare il bottone della connessione e la lavatrice si riparerà da sola, o quasi. In realtà, in caso di rottura della lavatrice, continuerà ad arrivare un uomo esperto di tubi e questioni elettriche ed idrauliche, che sicuramente utilizzerà una strana macchinetta per la diagnosi delle parti elettroniche, ma che per il resto continuerà a fare esattamente lo stesso lavoro che oltre a lui hanno fatto anche tutti i suoi colleghi nell arco degli ultimi trent anni. 3

4 Una notizia davvero importante è che in futuro la forbice tra i guadagni prodotti da lavori esecutivi e quelli generati da mansioni più artigianali andrà sempre più allargandosi, perlomeno sino a quando non capiremo bene che la tecnologia, pervadendo le nostre vite cambia molto più noi e le cose che nel mondo facciamo, che non il mondo stesso. Un altra notizia molto importante è che, a tutt oggi, molti scienziati sostengono la teoria per cui il mezzo di trasporto termodinamicamente più efficiente sul pianeta sia ancora, verrebbe da dire fortunatamente ed inossidabilmente, la bicicletta. Alla faccia dell innovazione. Facendoci caso, infatti, non è difficile accorgersi ad esempio che, a dispetto di tutte le innovazioni che si susseguono nel mondo dei trasporti, la rete viaria nazionale è pressoché identica a com era trent anni fa. Questo non sarebbe certo un problema, se non per il fatto che automobili e autotreni di oggi non hanno nulla a che vedere con quelli del passato, se non per il fatto di marciare su ruote. Le nostre auto sono molto più sofisticate di un tempo e la cosa del resto ci sembra scontata, anche se non pensiamo che le utilizziamo praticamente sulle stesse superfici stradali di sempre. In quante autostrade, per citare un fatto indicativo, è stato sostituito l asfalto con il più moderno cosiddetto drenante, ovvero quello in grado assorbire l acqua piovana sulla sua superficie evitando il formarsi di pericolosissime pozze? Abs ed airbag stanno, come si diceva poc anzi, per divenire obbligatori e tra breve saranno installati anche su scooters e ciclomotori. Peccato, ripeto, che le strade utilizzate da questi mezzi supersicuri siano immutate da decenni. Cosa c entra tutto questo col computer, in particolare con formazione, educazione, didattica? A mio parere moltissimo, anzi, reputo alcuni di questi concetti tra i più importanti in asssoluto per la formazione d individui che sappiano esserci in modo attivo, critico, consapevole. La tecnologia ci cambia e lo fa senza lasciare tracce visibili, restiamo le donne e gli uomini di sempre, continueremo ad esser fatti di cellule e umori diversi, ma saremo sempre più veloci, sintetici, digitali.veloci come le nostre auto, scooters, computer. Sintetici come i messaggi SMS che spediamo dal telefono cellulare. Digitali (discreti, accesi o spenti, felici o infelici, belli o brutti, giovani o vecchi, basta con le sfumature!) come sempre più divengono le nostre opinioni. Alcuni pensano del computer che sia difficile, altri che sia un male necessario, altri ancora non nascondono di odiarlo od amarlo. Quasi avessimo attributo a tutto ciò che ci circonda un identità, un accezione valoriale, in grado di lasciarci comportare come meglio sanno fare i mediterranei. Da tifosi. Telefoni cellulari, automobili, internet, per tutto quello che di nuovo s aggiunge alle nostre esistenze abbiamo un opinione. Semplice, ovviamente sintetica da esporre, troppo spesso basata su cognizioni minime e sull accumulo di nozioni casuali piuttosto che sulla costruzione di un percorso interpretativo personale. In fondo non è poi troppo importante capire perché Bill Gates è così ricco, sarebbe invece meglio chiedersi quali potrebbero essere le conseguenze dell utilizzo incontrollato dei telefoni cellulari sulla nostra salute. Potremmo persino arrivare a chiedere agli operatori telefonici ed ai produttori di telefoni, che ci aggiornino periodicamente sulle valutazion scientifiche dell impatto su ambiente e salute. In realtà ci preoccupa di più quanto spendiamo di bolletta e quanto è carino il nostro cellulare, siamo distratti e oltretutto guardiamo nella direzione sbagliata. 4

5 A questo punto è importante aggiungere a quanto affermato una base teorica che permetta di sostenere le motivazioni addotte sin ora, qualcosa che possa sistematizzare questa sensazione di elettrificazione dell umanità che pervade gli studi sociologici contemporanei. Un possibile punto di partenza è offerto prima di tutto dall opera di un personaggio già citato, Marshall Mc Luhan. Il famosissimo studioso, giudicato il primo ad occuparsi dei media in chiave moderna, affermò ormai cinquant anni fa, che l umanità si stava elettrificando e che i mezzi di comunicazione stessi erano diventati i soggetti della comunicazione molto più del contenuto stesso che veicolavano. La celeberrima affermazione che quasi tutti ricordano secondo cui il medium è il messaggio è tutt oggi valida ed estrememente attuale. Spesso le parole non vengono valutate con sufficiente attenzione, siamo infatti soliti dire che guardiamo la tv, molto più spesso che il contenuto su cui invece ci si aspetta dovremmo concentrarci. Ovviamente guardiamo film, spettacoli e telegiornali ma, e nella frase lo evidenziamo anche se non al punto da divenirne realmente coscienti, più spesso guardiamo proprio la tv stessa, saltellando da un canale all altro con la scusa della pubblicità o per abitudine. Crediamo di guardare la tv, in realtà secondo Luhan e ancor di più secondo il suo discepolo Derrick de Kerckhove, è lei che guarda noi, condizionandoci e cambiandoci lentamente ma inesorabilmente. Questa condizione di osservatori-osservati è quasi del tutto sconosciuta ai più, eppure tutti possiedono la televisione, spesso ben più di una. Gli studi sui media hanno mezzo secolo eppure non riescono a coinvolgere la società civile, se non all inizio o in occasione di scoperte importanti, diffuse e poi dimenticate. Come per molte altre cose e come abbiamo già avuto modo di dire, quasi tutti ricordano la frase di Mc Luhan, quasi nessuno ci ha mai riflettuto davvero. Mia nonna direbbe: sempre la solita solfa. Educatori, formatori, genitori e adulti in generale, dovrebbero invece stare molto più attenti alle sfumature del linguaggio mediatico, alle conseguenze ed agli effetti collaterali di tecnologia, velocità ed informatica. Non esistono sistemi codificati per aiutare i comuni mortali ad interpretare i media ma esiste uno spirito indagatore, innato nel genere umano, spirtio che forse abbiamo dimenticato e che dovremmo ricominciare ad agire, assieme a buon senso, curiosità e ad un pizzico di sano scetticismo. A questo proposito, per cristallizzare quanto scritto, detto, ascoltato, vi suggerisco di consultare un importante volume (peraltro agile e di lettura rapidissima), scritto da uno degli autori citati. Il volume è il seguente: Brainframes, mente, tecnologia mercato. - Come le tecnologie della comunicazione trasformano la mente umana. Derrick de Kerckhove Edizioni Baskerville Gradirò moltissimo ricevere commenti sul mio scritto, sulle lezioni, sul volume consigliato e le vostre riflessioni sull argomento. Il mio indirizzo e: grazie e a presto. Alessandro Efrem Colombi 5

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un a me del cellulare piace a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un incidente è molto utile a me il cellulare piace ma me lo prendono solo a 12 anni. La cosa più bella è

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE Grazie a voi ragazzi, ai vostri Professori, ai vostri Presidi che vi hanno dato il permesso di partecipare al nostro incontro. Il nostro incontro formativo di oggi ha un titolo particolare: Facebook: Dalla

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE

COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE 11 November 2014 COME AGGIORNARE IL PROPRIO SISTEMA DI CREDENZE Articolo a cura di Nicola Doro - Responsabile Commerciale Ad Hoc Ti sei mai chiesto perché alcune persone falliscono in tutto quello che

Dettagli

Le marche su Internet: una conversazione che ha già luogo

Le marche su Internet: una conversazione che ha già luogo CAPITOLO 1 Le marche su Internet: una conversazione che ha già luogo Le origini della conversazione Internet ha dato alle persone una possibilità tanto semplice quanto potente. Quella di farsi ascoltare.

Dettagli

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3 PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... pazza! MODULO 3 Fino ad ora abbiamo lavorato sulla consapevolezza, identificando le 4 chiavi che ci servono per aver successo nel nostro

Dettagli

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità Il percorso in quinta elementare La proposta di lavoro è finalizzata a sostenere gli alunni nella fase di passaggio alla scuola media. È necessario infatti un azione orientativa che aiuti gli alunni a

Dettagli

Chiara, Giada, Maria, Matteo, Matteo

Chiara, Giada, Maria, Matteo, Matteo Eccoci pronti a partire per Aprica, dove ci aspetta un tranquillo weekend in montagna. Ci andiamo spesso e conosciamo perfettamente tutto il tragitto. Appena ci spostiamo in direzione nord le case iniziano

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

a cura dott.ssa Maria Cristina Theis

a cura dott.ssa Maria Cristina Theis Essere genitori «nell era digitale: implicazioni delle nuove tecnologie (internet, cellulari, televisione, videogiochi) nella crescita dei bambini e modalità di approccio al loro utilizzo. a cura dott.ssa

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

L e-book a scuola. 1 Al tema sono peraltro dedicati alcuni lavori specifici, fra i quali in italiano si segnala per

L e-book a scuola. 1 Al tema sono peraltro dedicati alcuni lavori specifici, fra i quali in italiano si segnala per L e-book a scuola Arriviamo così a un ultimo tema su cui vorrei spendere qualche parola. Un tema che richiederebbe peraltro, per essere trattato con l attenzione e il rigore che sarebbero necessari, ben

Dettagli

CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO

CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO Sommario Questo capitolo tratta di gioco d azzardo e di gioco d azzardo problematico. Le esercitazioni di questo capitolo le consentiranno

Dettagli

Questa non è una lezione

Questa non è una lezione Questa non è una lezione Sono appunti, idee su Internet tra rischi e opportunità. Che vuol dire non dobbiamo stare a guardare? È il Web 2.0... i cui attori siete voi Chi vi ha insegnato ad attraversare

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE 7 PREMESSE 13

INDICE INTRODUZIONE 7 PREMESSE 13 INDICE INTRODUZIONE 7 PREMESSE 13 PRIMA PARTE - La comunicazione tra uomini e donne Capitolo 1 - Pensiero lineare e pensiero intrecciato 19 Capitolo 2 - Messaggi diretti e segnali sottintesi 23 Capitolo

Dettagli

GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti

GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti (riflessione di un giovane) Considerazioni in merito agli incontri con giovani di una Scuola Media della Lombardia PRIMA DELL INCONTRO Secondo

Dettagli

МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК TELEFONINI CHE PASSIONE

МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК TELEFONINI CHE PASSIONE МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК ОБЛАСТЕН КРЪГ 01.02.2014 VIII клас I. PROVA DI COMPRENSIONE DI TESTI ORALI Per studiare la scheda avete 3 minuti. Sentirete il testo

Dettagli

GUIDA ALLA RETE DOMESTICA: NETWORKING!

GUIDA ALLA RETE DOMESTICA: NETWORKING! GUIDA ALLA RETE DOMESTICA: NETWORKING Premessa: Questa guida è volutamente semplificata al fine di rendere più comprensibili e pratici molti concetti di networking. Molti particolari sono stati omessi,

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

educazione finanziaria atelier condividere con voi la mia esperienza di insegnamento

educazione finanziaria atelier condividere con voi la mia esperienza di insegnamento Ringrazio gli organizzatori e i colleghi che hanno deciso di dedicare il loro tempo a questa iniziativa. Mi presento. Io insegno EIF e FA nei corsi di Laurea di Economia: quindi insegno a ragazzi grandi

Dettagli

PARLANDO DI TELEFONIA MOBILE VOGLIONO METTERE UN ANTENNA SUL MIO TETTO!

PARLANDO DI TELEFONIA MOBILE VOGLIONO METTERE UN ANTENNA SUL MIO TETTO! PARLANDO DI TELEFONIA MOBILE VOGLIONO METTERE UN ANTENNA SUL MIO TETTO! Al telefono si sente la voce contrariata di un giovane. Pronto, pronto, buongiorno signorina, parlo con Supertel?. Si, buongiorno,

Dettagli

8 Il futuro dei futures

8 Il futuro dei futures Introduzione Come accade spesso negli ultimi tempi, il titolo di questo libro è volutamente ambiguo, ma in questo caso non si tratta solo di un espediente retorico: come spero si colga nel corso della

Dettagli

Vuoi andartene presto? No, voglio avere il tempo di innamorarmi di tutto... E piango perché tutto è così bello e così breve.

Vuoi andartene presto? No, voglio avere il tempo di innamorarmi di tutto... E piango perché tutto è così bello e così breve. Il contrario della solitudine «Vivrò per l amore, il resto dovrà cavarsela da solo» furono le parole di Marina il giorno della sua laurea, l ultima volta in cui la vedemmo. Il contrario della solitudine

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai.

Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai. Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai. Prima di tutto voglio farti i complimenti per l apertura mentale che ti ha portato a voler scaricare questo mini ebook. Infatti, non è da

Dettagli

Intervista. Romano Baratta

Intervista. Romano Baratta Intervista Romano Baratta di LINO CAIRO pubblicato: gennaio 2008 Cairo: Stavo dipingendo un giardino, di notte, nello studio, e a un certo punto ho sentito un venticello provenire dal dipinto che ha fatto

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding)

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) 2010 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text [Ring, ring] SIGNORA ROSSI: Pronto casa Rossi. CARLO: Buonasera signora

Dettagli

5 Campus a San Marino 2 Campus per Adolescenti 54 corsi per allievi con DSA 4 Forma Campus 32 corsi per genitori, insegnanti, tecnici

5 Campus a San Marino 2 Campus per Adolescenti 54 corsi per allievi con DSA 4 Forma Campus 32 corsi per genitori, insegnanti, tecnici Luca Grandi Il ruolo dell'informatica nella didattica nei DSA: Strumenti compensativi Progetto Informatica per l autonomia (2001/2008) 5 Campus a San Marino 2 Campus per Adolescenti 54 corsi per allievi

Dettagli

Social Network : Tra Rischi e Opportunità

Social Network : Tra Rischi e Opportunità Social Network : Tra Rischi e Opportunità Analisi Cosa non fare Cosa fare Franco Battistello Imprenditore IT battistello.franco@ibs.vi.it WEB : evoluzione velocissima Quiz : valore di un cellulare Quiz

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

sa donare ciò che ha ricevuto e il suo talento non diviene proprietà, ma regalo per gli altri.

sa donare ciò che ha ricevuto e il suo talento non diviene proprietà, ma regalo per gli altri. Presentazione Questa estate ci siamo regalati un corso di Esercizi spirituali al Mericianum di Desenzano tenuti dall Autore che ha l età di uno dei nostri figli. Ora ci arriva un suo libro. È un libro

Dettagli

IL DISTURBO AUTISTICO

IL DISTURBO AUTISTICO LEZIONE: DISTURBI PERVASIVI DELLO SVILUPPO (PRIMA PARTE) PROF. RENZO VIANELLO Indice 1 INTRODUZIONE --------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Cristiano Carli. BUON LAVORO. Se non puoi evitarlo, rendilo facile. Cristiano Carli about me cristiano.carli.copy@gmail.com. I ed.

Cristiano Carli. BUON LAVORO. Se non puoi evitarlo, rendilo facile. Cristiano Carli about me cristiano.carli.copy@gmail.com. I ed. Cristiano Carli BUON LAVORO. Se non puoi evitarlo, rendilo facile Cristiano Carli about me cristiano.carli.copy@gmail.com I ed. marzo 2014 Copertina: Giulia Tessari about me giulia.tessari@gmail.com DISCLAIMER

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

- 1 reference coded [1,06% Coverage]

<Documents\bo_min_1_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [1,06% Coverage] - 1 reference coded [1,06% Coverage] Reference 1-1,06% Coverage Ti lega il computer? Sì. Io l ho sempre detto. Io ho una visione personale. Anche quelli che vanno a cercare

Dettagli

Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza,

Giornale degli Alunni della Scuola Media Virgilio Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza, Noi in poche pagine Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA XVI EDIZIONE ~ ANNO 2014-2015 9 ottobre 2014 SOMMARIO SPECIALE CLASSE 3^B Ø RIFLESSIONI DEI PRIMI GIORNI DI

Dettagli

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la Il vero Amore L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la maggior parte delle nostre azioni, inoltre credo che esso sia la cosa più bella che Dio ci ha donato,

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Lettera alle Mamme_Layout 1 11/09/2015 17:10 Pagina 1 Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Priority mom Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Cosa posso fare per interrompere subito la violenza? rivolgiti alle Forze dell Ordine o al Servizio Sociale più vicino chiedi aiuto al Centro

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia per conoscere l intervento della giustizia minorile Indice:

Dettagli

I 5 errori più frequenti

I 5 errori più frequenti I 5 errori più frequenti degli ottici su di Mauro Gamberini In questo report scoprirai: i 5 errori più frequenti commessi dagli Ottici su FB Qual è l errore principale e perché non commetterlo i 5 motivi

Dettagli

Internet istruzioni per l uso. Marcallo, 29 Aprile 2015

Internet istruzioni per l uso. Marcallo, 29 Aprile 2015 Internet istruzioni per l uso Marcallo, 29 Aprile 2015 Conoscere per gestire il rischio La Rete, prima ancora di essere qualcosa da giudicare, è una realtà: un fatto con il quale bisogna confrontarsi Internet

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

La Rete siamo noi. L uso del cellulare, i rischi del bullismo elettronico

La Rete siamo noi. L uso del cellulare, i rischi del bullismo elettronico Difensore Civico Regione Emilia-Romagna CORECOM Regione Emilia-Romagna La Rete siamo noi L uso del cellulare, i rischi del bullismo elettronico Elena Buccoliero, sociologa Ufficio del Difensore civico

Dettagli

L evoluzione del gioco del calcio in Italia

L evoluzione del gioco del calcio in Italia S E T T O R E T E C N I C O F. I. G. C. C o r s o M a s t e r per allenatori professionisti di 1 categoria UEFA - PRO Licence TESI L evoluzione del gioco del calcio in Italia Studio sui modelli sociali

Dettagli

Nuove tecnologie tra scuola e famiglia

Nuove tecnologie tra scuola e famiglia Nuove tecnologie tra scuola e famiglia Dalla connessione alla relazione e ritorno Per cominciare Hikikomori È un termine giapponese usato per riferirsi a chi sceglie di ritirarsi dalla vita sociale, spesso

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma. La nostra città mi piace molto, ma negli ultimi

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

L OSSERVATORIO. 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET

L OSSERVATORIO. 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET L OSSERVATORIO 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET POPOLO DI NAVIGATORI MA NON SU INTERNET 30 Dicembre 2013 Nella fascia di popolazione tra i 54 e i 59 anni, la

Dettagli

Il cyberspace: nuovi luoghi per formare, condividere e conoscere - INTRODUZIONE

Il cyberspace: nuovi luoghi per formare, condividere e conoscere - INTRODUZIONE INTRODUZIONE Internet è inevitabilmente parte delle nostre vite. Facebook, MySpace, Filckr, Wikipedia, Google tutti strumenti che la maggior parte di noi utilizza, padroneggia, critica o apprezza. Sono

Dettagli

Il Tempo del non tempo

Il Tempo del non tempo Il Tempo del non tempo Riflettere su quanto abbiamo cercato di fare insieme con la nostra esperienza teatrale ci costringe a ricercare una coerenza metodologica che nelle nostre intenzioni e nel nostro

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

14 consigli per essere un perfetto gentleman cattolico

14 consigli per essere un perfetto gentleman cattolico Riprendiamo sul nostro sito il testo pubblicato il 4 novembre 2015 dal sito www.aleteia.org Restiamo a disposizione per l immediata rimozione se la presenza sul nostro sito non fosse gradita a qualcuno

Dettagli

Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica

Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica digitale si è rotta: ora dovete comprarne una nuova. Avevate quella vecchia da soli sei mesi e non avevate nemmeno imparato a usarne tutte le

Dettagli

Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere!

Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere! Luca d Alessandro COME VIVERE PROSPERANDO ATTRAVERSO L INVESTIMENTO IMMOBILIARE ----------- O ----------- Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere! 2 Titolo COME VIVERE PROSPERANDO ATTRAVERSO

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Bibliografia. Maiolo G. (2000), L occhio del genitore: L attenzione ai bisogni psicologici dei figli, Trento, Erickson.

Bibliografia. Maiolo G. (2000), L occhio del genitore: L attenzione ai bisogni psicologici dei figli, Trento, Erickson. DI ROBERTA GIUDETTI INTRODUZIONE L a prima volta che mio figlio Jacopo mi ha messo in imbarazzo facendo i capricci, aveva circa due anni ed eravamo in un ipermercato, uno di quelli sterminati pieni di

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "http:// luigisettembrini.gov.it/wp-content/uploads/ 2014/02/iloquotidiano.it"Ilquotidianoinclasse.it

Dettagli

Sim: e non sai cosa compri. Inchiesta

Sim: e non sai cosa compri. Inchiesta Sim: e non sai cosa compri Poche informazioni, documenti incompleti e schede vendute spacchettate. Questo è ciò che attende chi entra in negozio per acquistare una carta telefonica. S iamo il paese dei

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 questionario di gradimento PROGETTO ESSERE&BENESSERE: EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 classi prime e seconde - Scuola Secondaria di I grado di Lavagno CLASSI PRIME Mi sono piaciute perché erano

Dettagli

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome Guida NetPupils Un social network è un sito che dà la possibilità alle persone di entrare in contatto e condividere informazioni. I social network si basano su quella che viene definita amicizia : concedendo

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Responsabile e corretto utilizzo delle tecnologie digitali

Responsabile e corretto utilizzo delle tecnologie digitali Responsabile e corretto utilizzo delle tecnologie digitali Informazioni e indicazioni per i genitori Le tecnologie audiovisive e digitali sono strumenti molto utili per la formazione ed il divertimento

Dettagli

IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE

IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE Guiducci Martina, insegnante Scuola Secondaria di Primo Grado Giovanni XXIII, Castellarano (RE) Il Progetto Tutoring, attivo nella

Dettagli

! INTRODUZIONE ALLE DINAMICHE A SPIRALE

! INTRODUZIONE ALLE DINAMICHE A SPIRALE INTRODUZIONE ALLE DINAMICHE A SPIRALE di Claudio Belotti Una teoria straordinaria per capire meglio le persone e il mondo che ci circonda Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-674-5 Introduzione...

Dettagli

su misura Inchiesta Per dimezzare il costo delle telefonate al cellulare analizzate le vostre abitudini e scegliete bene. la NOSTRA INCHIESTA

su misura Inchiesta Per dimezzare il costo delle telefonate al cellulare analizzate le vostre abitudini e scegliete bene. la NOSTRA INCHIESTA Inchiesta Tariffe su misura Per dimezzare il costo delle telefonate al cellulare analizzate le vostre abitudini e scegliete bene. isparmiare oltre 200 euro all anno sulle chiamate effettuate e sugli sms

Dettagli

Crea la Mappa per la tua autorealizzazione. di Anthony Robbins

Crea la Mappa per la tua autorealizzazione. di Anthony Robbins di Anthony Robbins Ti sei mai accorto che nella vita esistono cose che, non appena diventano rilevanti per noi, iniziano ad apparirci sempre più spesso? Pensa, ad esempio, all ultima volta che hai desiderato

Dettagli

Buonasera e grazie dell invito rivoltomi e a tutti voi per essere qui.

Buonasera e grazie dell invito rivoltomi e a tutti voi per essere qui. Buonasera e grazie dell invito rivoltomi e a tutti voi per essere qui. E un grande momento questo perché si mette a tema l educazione e questo tema per me che sono un imprenditore è quello centrale della

Dettagli

Diario di ventun giorni

Diario di ventun giorni Diario di ventun giorni Tutti i giorni Al mattino appena ti svegli: Ringrazia per essere vivo/a e per la nuova giornata positiva che stai per vivere. Immagina la giornata e i vari impegni. Alzati e, mentre

Dettagli

4 Consigli per una gita in fattoria. La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica. Una guida a cura della Redazione di:

4 Consigli per una gita in fattoria. La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica. Una guida a cura della Redazione di: 4 Consigli per una gita in fattoria La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica Una guida a cura della Redazione di: PERCHÉ UNA GITA IN FATTORIA? I motivi per fare una gita in

Dettagli

Introduzione al corso di disegno e pittura via WEB.

Introduzione al corso di disegno e pittura via WEB. Introduzione al corso di disegno e pittura via WEB. proporzioni e la giusta prospettiva. Ciao, sono Alessandro Pedroni, disegno da sempre e da quando avevo quindici anni guadagno il mio pane grazie al

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

Trovare il lavorochepiace

Trovare il lavorochepiace Trovare il lavorochepiace Perché a molti sembra così difficile? Perché solo pochi ci riescono? Quali sono i pezzi che perdiamo per strada, gli elementi mancanti che ci impediscono di trovare il lavorochepiace?

Dettagli

Racconti visioni e libri per rospi da baciare

Racconti visioni e libri per rospi da baciare febbraio 2008 Cari bambini e ragazzi che verrete al festival chiamato AIUTO, STO CAMBIANDO! Racconti visioni e libri per rospi da baciare a Cagliari dall 8 all 11 ottobre 2009 NOTA: questa la lettera originale,

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli dicembre 2010 Percorso formativo sperimentale di educazione economico-finanziaria Educare i giovani alla finanza e alle scelte di risparmio consapevoli La fiducia 2 La fiducia Durata: 1 ora. Obiettivo

Dettagli

Tecniche di presenza Lightin. Tecniche di Presenza. Associazione Culturale Lightin

Tecniche di presenza Lightin. Tecniche di Presenza. Associazione Culturale Lightin Tecniche di Presenza Associazione Culturale Lightin 1 L energia della Natura Si dice che la Natura sia in perfetto equilibrio e di conseguenza anche noi che ne facciamo parte, dovremmo esserlo. L albero

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

Riepilogo Vedi le risposte complete

Riepilogo Vedi le risposte complete 1 di 11 risposte Riepilogo Vedi le risposte complete 1. Quanti anni hai? 12 anni 77 16% 13 anni 75 16% 14 anni 134 28% 15 anni 150 32% 16 anni 27 6% Other 8 2% 2. Quale scuola stai frequentando? Medie

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli