Quality Assurance Directive for Purchased Items Direttiva per la garanzia della qualità dei materiali acquistati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Quality Assurance Directive for Purchased Items Direttiva per la garanzia della qualità dei materiali acquistati"

Transcript

1 Quality Assurance Directive for Purchased Items Direttiva per la garanzia della qualità dei materiali acquistati Edition 2011 Edizione 2011 For your convenience by reviewing this new version of our quality guideline which is already known to your company: B This version shows all the changes made vs. the 2006 edition in blue print. Quick access to all related documents on the internet: There, you will find the Quality Directive QR83 as a PDF file as well as all relevant information, forms and documents. They can be downloaded from the internet under: >> Company >> Materials Management >> Quality Guidelines Per vostra comodità nel riesame di questa nuova versione delle nostre linee guida che sono già note alla vostra azienda: B Nella presente versione tutte le modifiche fatte rispetto alla versione del 2006 sono stampate in blu. Accesso veloce a tutti i documenti correlati su Internet Qui potrete trovare la Direttiva della Qualità QR83 sotto forma di file PDF e tutte le informazioni, tutti i moduli e documenti relativi. Questi documenti possono essere scaricati da internet sotto: >> Company >> Materials Management >> Quality Guidelines

2 Edition 2011 // Edizione 2011 Subject to alteration // Con riserva di modifica Internet:

3 Preface Prefazione Our prestige and position on the world market is determined significantly by the quality of our products. The quality of your supplies has a direct impact on our products. Our suppliers as our partners are responsible for the quality of their products. La nostra reputazione e la nostra posizione sul mercato mondiale sono determinate in modo decisivo dalla qualità dei nostri prodotti. La qualità delle forniture influisce direttamente sui nostri prodotti. I nostri fornitori in veste di nostri partner sono responsabili della qualità dei propri prodotti. This directive is to contribute to the implementation of a joint quality strategy on the basis of the standards and rules listed in Section 1.2. The aim of the directive is to ensure smooth processes between ZF and our suppliers and to minimize costs. Lo scopo della presente direttiva è quello di contribuire all implementazione di una strategia della qualità condivisa basata sugli standard e sulle regole elencate nella Sezione 1.2. Lo scopo della direttiva è quello di garantire processi fluidi tra ZF ed i suoi fornitori e di ridurre i costi. QR83 is a ZF customer-specific requirement within the meaning of ISO/TS [03]. The items listed in QR83 do not represent any limitation to the rules and standards referred to or to legal requirements. La direttiva QR83 è un requisito specifico del cliente ZF secondo il significato definito nello standard ISO/TS [03]. I punti elencati nella direttiva QR83 non apportano limitazioni alle norme e regole alle quali viene fatto riferimento o alle disposizioni di legge. A comprehensive philosophy of Continuous Improvement (CIP) must be introduced within the entire organization of suppliers. Ci aspettiamo che tutti i nostri fornitori adottino una filosofia completa del miglioramento continuo (CIP). The intention is to achieve the Zero-Defect target along the entire supply chain through cooperation based on partnership. Lo scopo è quello di raggiungere l obiettivo Zero Difetti lungo l intera supply chain mediante la collaborazione basata sulla partneship. Head of Corporate Quality Management & Production Responsabile della Gestione della Qualità Corporate & della Produzione Member of the Board of Management Membro del Consiglio di Amministrazione Dr. Heiner Wannemacher Dr. Stefan Sommer 3

4 Contents Contents ISO/TS Page Chapter 0 Explanation of the QR83 Structure General Requirements Scope Quality management system Business language Quality objectives Environment Project planning Special characteristics / Verification management for products with (safety) critical characteristics / Subcontractors Changing subcontractors / Production Part Approval Process (PPAP) Changes to product or process Processing complaints Planning Feasibility study Planning contents Schedule planning Product description Quality objectives Special characteristics Process flow chart Operation sheet Product and process FMEA Test planning / Development release (only for suppliers with design responsibility) Release of product and process development Control plan Coordination of production control Planning and procurement of tools, fixtures and equipment Inspection planning / Planning requalification Planning and procurement of inspection equipment Capability studies / / Planning preventive maintenance Status of subcontractors and purchased parts Logistics Traceability Personnel Station release Manufacturing prototypes Audit planning Production output Production Part Approval Process Continuous improvement process Project status Internal release of series production

5 Contents Contents ISO/TS Page Chapter 3 Production Part Approval Process / Initial samples Reasons for initial sampling Submission levels Initial sampling according to 3D data model Recording of material data Initial sample documentation Deviation in initial samples Retention of reference samples Further Requirements Retention periods Layout inspection and functional testing Internal audit for products requiring verification for critical characteristics Centered production Deviation approval Business processes based on electronic data exchange Communication Location and component specific requirements for prototypes Software and components with integrated software Functional safety of software and components with integrated software Maturity level assurance for new parts Activity and responsibility agreement (only for suppliers with design responsibility) Mission profile for electronic components Bibliography Forms Form F01: Feasibility study Form F02: Project status of purchased parts Form F03: Project status of purchased parts for suppliers with design responsibility Form F04: Control plan Form F05: Deviation request Form F06: 8-D Report Form F07: Documentation of prototype characteristics Form F08: Identification of deviated parts Form F09: Identification of initial samples Form F10: Identification of prototypes Form F11: Identification of certified material after complaint Form F12: Development approval by supplier, if responsible for product design Form F13: Initial sample status of all involved subcontractors with assignment to part and process

6 Indice Indice ISO/TS Pagina Capitolo 0 Spiegazione della Struttura QR Requisiti generali Campo di applicazione Sistema di gestione della qualità Lingua di lavoro Obiettivi della qualità Ambiente Pianificazione del progetto Caratteristiche speciali / Gestione delle verifiche per prodotti con caratteristiche (di sicurezza) critiche / Subfornitori Cambio di subfornitori / Processo di Approvazione dei Particolari di Produzione (PPAP) Modifiche di prodotto o di processo Gestione dei reclami Pianificazione Studio di fattibilità Contenuti della pianificazione Pianificazione del programma di lavoro Descrizione del prodotto Obiettivi della qualità Caratteristiche speciali Diagramma di flusso dei processi Ciclo di lavoro FMEA di prodotto e di processo Pianificazione delle prove / rilascio dello sviluppo (solo per fornitori con responsabilità di progettazione) Rilascio dello sviluppo del prodotto e dei processi Piano di controllo Coordinamento del controllo della produzione Pianificazione ed approvvigionamento degli utensili, delle attrezzature e degli impianti Pianificazione degli audit/riqualifica della pianificazione Pianificazione ed approvvigionamento delle apparecchiature di controllo Studi di capacità / / Pianificazione della manutenzione preventiva Stato dei subfornitori di particolari acquistati Logistica Tracciabilità Personale Rilascio dell isola Produzione di prototipi Pianificazione degli audit Produzione in uscita Processo di approvazione dei particolari di produzione Processo del miglioramento continuo Stato del progetto Rilascio interno della produzione di serie

7 Indice Indice ISO/TS Pagina Capitolo 3 Processo di Approvazione dei Particolari di Produzione / Campioni primari Richiesta di prima campionatura Livelli di approvazione Prima campionatura secondo il modello dati 3D Registrazione dei dati dei materiali Documentazione relativa alla prima campionatura Non conformità nei campioni primari Conservazione dei campioni di riferimento Ulteriori requisiti Periodo di conservazione Controlli dimensionali e prove funzionali Audit interni per prodotti che richiedono la verifica di caratteristiche critiche Produzione centrata Approvazione in deroga Processi aziendali basati sullo scambio elettronico di dati Comunicazione Requisiti specifici di impianto e componente per prototipi Software e componenti che contengono software Sicurezza funzionale di software e di componenti che contengono software Garanzia del livello di conformità dei nuovi particolari Accordo di attività e responsabilità (solo per fornitori con responsabilità di progettazione) Profilo della missione per componenti elettronici Bibliografia Moduli Modulo F01: Studio di fattibilità Modulo F02: Stato di progetto dei particolari acquistati Modulo F03: Stato di progetto dei particolari acquistati per fornitori con responsabilità di progettazione Modulo F04: Piano di controllo Modulo F05: Richiesta di deroga Modulo F06: Rapporto 8-D Modulo F07: Documentazione relativa alle caratteristiche del prototipo Modulo F08: Identificazione dei pezzi anomali Modulo F09: Identificazione dei campioni primari Modulo F10: Identificazione dei prototipi Modulo F11: Identificazione del materiale certificato dopo il reclamo Modulo F12: Approvazione dello sviluppo da parte del fornitore, se responsabile della progettazione del prodotto Modulo F13: Stato dei campioni iniziali di tutti i subfornitori coinvolti ai quali sono stati assegnati particolari e processi

8 Section 0 / Sezione 0 Explanation of the QR83 Structure Spiegazione della struttura QR83 1 General Requirements 1 Requisiti generali This section describes the requirements for the management system of the supplier. Questa sezione descrive i requisiti del sistema di gestione dei fornitori. 2 Planning 2 Pianificazione This section describes the requirements for the product realization of single parts and assembly groups. The objective of the detailed planning is to ensure the production start and to recognize foreseeable delays in time. Questa sezione descrive i requisiti per la realizzazione di pezzi singoli e di gruppi assemblati. L obiettivo della pianificazione dettagliata è quello di garantire l avvio della produzione e di riconoscere eventuali ritardi. 3 Production Part Approval Process This section describes the requirements for the product and process release according to VDA [German Association of the Automotive Industry] Volume 2 [05] / AIAG PPAP [18]. 4 Further Requirements 3 Processo di approvazione del processo di produzione e del prodotto Questa sezione descrive i requisiti per il rilascio del prodotto e dei processi secondo la VDA [Associazione dell industria automobilistica tedesca] Volume 2 [05] / AIAG PPAP [18]. 4 Ulteriori requisiti This section describes the requirements which go beyond the general rules and regulations. Questa sezione descrive i requisiti che si aggiungono alle regole e disposizioni generali. 5 Bibliography 5 Bibliografia This section contains a list of the mentioned rules and regulations with their reference sources. Questa sezione contiene un elenco delle norme e regolamenti citati con le loro fonti di riferimento. 6 Forms 6 Moduli This section contains forms which are necessary for communication with ZF. All the forms described here can be found on the Internet at Questa sezione contiene i moduli necessari per comunicare con ZF. Tutti i moduli qui descritti sono disponibili su Internet sotto 8

9 Section 1 / Sezione 1 General Requirements Requisiti generali 1.1 Scope 1.1 Campo di applicazione The Quality Assurance Directive for Purchased Items (QR83) is valid for the supply of production materials (incl. electronic components) and, where applicable, also for the supply of software to the ZF Group locations worldwide. La Direttiva di Assicurazione della Qualità dei prodotti acquistati (QR83) riguarda le forniture di materiali di produzione (compresi i componenti elettronici) e, ove applicabile, la fornitura di software alle sedi del Gruppo ZF di tutto il mondo. For the supply of software the requirements from the ZF Activity and Responsibility Agreement for Software are also applicable. Per la fornitura di software valgono anche i requisiti dell Accordo ZF sulle attività e responsabilità riguardanti i software. QR83 also applies to deliveries within the ZF Group. Exclusively binding: the German version of QR83. La direttiva QR83 vale anche per le forniture all interno del Gruppo ZF. Versione vincolante: la versione tedesca della QR Quality management system (ISO/TS 16949: Chapter 4) 1.2 Sistema di gestione della qualità (ISO/TS 16949: Capitolo 4) An effective quality management system set up according to the standards and regulations of ISO/TS [03] is a prerequisite for supplier relations with ZF. The effectiveness of the QM system is reflected in: continuous and verifiable improvement of processes, procedures, and products delivery quality delivery reliability effectiveness and promptness for implementation of corrective actions communication at all levels appropriate and timely processing of new and revised projects Un efficace sistema di gestione della qualità, istituito secondo i principi e le disposizioni della norma ISO/TS [03], è un requisito indispensabile per un rapporto di fornitura con ZF. L efficacia del Sistema di gestione della Qualità si riflette: nel miglioramento continuo e verificabile dei processi nelle procedure e nei prodotti nella qualità delle forniture nell affidabilità delle forniture nell applicazione tempestiva ed efficace di azioni correttive nella comunicazione ad ogni livello in una gestione appropriata e tempestiva di progetti nuovi e modificati The goal of this quality management system is to achieve together the Zero-Defect target. Lo scopo di questo sistema di gestione della qualità è quello di conseguire insieme l obiettivo Zero-Difetti. The minimum requirement is evidence of certification according to ISO 9001 [01]. Il requisito minimo richiesto è la dimostrazione documentata della certificazione ISO 9001 [01]. For those suppliers supplying to ZF in the passenger cars and commercial vehicles sectors, certification according to ISO/TS [03] will be required in the medium term. Per i fornitori di ZF dei settori autoveicoli per passeggeri e veicoli commerciali la certificazione ISO/TS [03] è richiesta nel medio termine. 9

10 General Requirements Requisiti generali ZF needs to be informed about the expiration of a certificate without planned re-certification at least three months prior to the expiry date. New certificates have to be sent to the supplied ZF locations without explicitly being requested. If a certificate is rescinded, it is to be reported immediately. Certification must be provided by accredited certification companies. La scadenza di un certificato senza riqualificazione programmata dovrà essere comunicata a ZF almeno tre mesi prima della data di scadenza. I nuovi certificati dovranno essere inviati alle sedi ZF fornite senza richiesta esplicita. ZF dovrà essere avvisata immediatamente di un eventuale ritiro di un certificato. La certificazione deve essere rilasciata da enti accreditati. ZF reserves the right to carry out audits and assessments on quality management systems, processes, and products, if applicable with their customers after prior notification. For this purpose, access is to be granted to ZFrepresentatives and our mutual customers. ZF si riserva il diritto di effettuare, da solo o con il cliente, previo avviso, ispezioni e verifiche dei sistemi di gestione della qualità, dei processi e dei prodotti. A questo scopo, l accesso deve essere garantito agli incaricati ZF e ai nostri clienti. 1.3 Business language (ISO/TS 16949: Chapter 7.2.3) 1.3 Lingua di lavoro (ISO/TS 16949: Capitolo 7.2.3) The national language of the ordering plant is the business language, alternatively English. La lingua di lavoro è la lingua nazionale dello stabilimento acquirente o, in alternativa, la lingua inglese. 1.4 Quality objectives (ISO/TS 16949: Chapter 5.4.1) 1.4 Obiettivi della qualità (ISO/TS 16949: Capitolo 5.4.1) In the context of quality planning, the most important task for the supplier is to develop a Zero-Defects Strategy and take all necessary actions to achieve the Zero Defect target. To measure and assess the quality achieved, the supplier defines internal and external quality objectives. In this context the following minimum requirements are applicable: determining the internal and external complaint rates, preferably based on parts-per-million (ppm) determining internal and external nonconformance costs Nell ambito della pianificazione della qualità, il compito principale del fornitore è quello di sviluppare una Strategia Zero-Difetti e di prendere tutti i provvedimenti necessari per raggiungere l obiettivo Zero Difetti. Il fornitore deve definire obiettivi della qualità interni ed esterni per quantificare e valutare il livello di qualità raggiunto. A tale scopo vengono definiti i seguenti requisiti minimi: definizione dei tassi di difettosità interni ed esterni preferibilmente in PPM (parti per milione) definizione dei costi delle non conformità interne ed esterne ZF and the suppliers will jointly agree on quality objectives. ZF ed i fornitori definiranno congiuntamente gli obiettivi della qualità. The method for determining the ppm complaint rate is described on the Internet (www.zf.com). Il metodo per la definizione del tasso di difettosità espresso in PPM è descritto su Internet (www.zf.com). 1.5 Environment 1.5 Ambiente Effective environmental management, which ensures compliance with the respective applicable environmental Un efficace gestione dell ambiente, che garantisca il rispetto delle normative sull ambiente e che migliori 10

11 General Requirements Requisiti generali regulations and continuously and efficiently improves the environmental situation of the supplier, is an essential contribution towards supply security. efficacemente le condizioni ambientali del fornitore è un contributo essenziale alla sicurezza della fornitura. ZF is committed to the protection of the environment. All ZF plants are ISO [02] certified. We therefore expect our suppliers to show voluntary commitment to environmental protection by implementing an environmental management system. ZF è impegnata nella salvaguardia dell ambiente. Tutti gli stabilimenti ZF sono certificati ISO [02] e pertanto ci aspettiamo che i nostri fornitori dimostrino un impegno spontaneo per la tutela dell ambiente per mezzo dell adozione di un sistema di gestione dell ambiente. Suppliers operating foundries, galvanizing and paint shops, as well as manufacturers of PC boards, primary and secondary cells, electronic components, grease, and oil must provide a certificate according to ISO or an equivalent system. If this certificate is not available, then a time schedule for certification needs to be presented. I fornitori che gestiscono fonderie, reparti di cromatura e di verniciatura ed inoltre i produttori di circuiti stampati (PCB), batterie primarie e secondarie, componenti elettronici, grassi e oli sono tenuti a produrre un certificato ISO o equivalente. Se tale certificato non è disponibile, dovrà essere presentato un programma di certificazione. The supplies must also meet applicable legal environmental protection regulations and follow ZF standards and regulations ZFN 9003 [15] and ZFN [16]. On request, the supplier will present recycling and disposal concepts which are appropriate for his products. I materiali forniti devono inoltre corrispondere alle disposizioni in materia ambientale e soddisfare le norme e direttive ZF ZFN 9003 [15] e ZFN [16]. Su richiesta, il fornitore dovrà presentare documenti dimostrativi di soluzioni di recupero (riciclaggio) e smaltimento appropriate per i propri prodotti. 1.6 Project planning (ISO/TS 16949: Chapter 7.1) 1.6 Pianificazione del progetto (ISO/TS 16949: Capitolo 7.1) Project planning must be performed according to Section 2 of this directive in order to ensure the project runs on time and is of high quality. La pianificazione del progetto deve essere eseguita secondo la Sezione 2 di questa Direttiva per garantire che il progetto venga svolto secondo quanto pianificato e sia di qualità elevata. 1.7 Special characteristics (ISO/TS 16949: Chapter / 7.3.2) 1.7 Caratteristiche speciali (ISO/TS 16949: Capitolo / 7.3.2) Special characteristics require special attention, because deviations in these characteristics can seriously affect product safety, product lifetime, assembly capability, product functionality, and/or quality of the following manufacturing operations as well as legal regulations. They are specified by ZF and/or result from the riskanalysis of the supplier, e.g. from the product and/or process FMEA. Le caratteristiche speciali richiedono un attenzione particolare poiché eventuali non conformità possono influire sulla sicurezza del prodotto, sulla sua durata, sulla capacità di montaggio, sul funzionamento del prodotto e/o sulla qualità delle operazioni di produzione successive e sul rispetto delle disposizioni di legge. Esse vengono specificate da ZF e/o sono il risultato dell - analisi dei rischi effettuata dal fornitore, ad esempio dalla FMEA di prodotto e/o di processo. As a basic principle, all product and process characteristics are important and must be complied with. In linea di massima, tutte le caratteristiche del prodotto e dei processi sono importanti e devono essere rispettate. 11

12 General Requirements Requisiti generali Normally, special characteristics are divided up as follows: Di norma, le caratteristiche speciali sono le seguenti: (safety) critical characteristics (characteristics requiring special verification management) function-relevant characteristics process-relevant characteristics caratteristiche critiche (di sicurezza) (caratteristiche che richiedono una gestione speciale delle verifiche) caratteristiche relative alle funzioni caratteristiche relative ai processi 1.8 Verification management for products with (safety) critical characteristics (ISO/TS 16949: Chapter / 4.2.4) 1.8 Gestione delle verifiche per prodotti con caratteristiche critiche (di sicurezza) (ISO/TS 16949: Capitolo / 4.2.4) This means products with characteristics which have a significant impact on the vehicle safety or compliance with legislation. Subject to product liability, a corresponding risk can be expected here. These products and their characteristics are identified in the technical documentation where design responsibility rests with ZF, or if design responsibility lies with the supplier, they will be determined by the supplier during the course of construction. ZF specifications must be observed in the process. The supplier undertakes to set up a verification management system for products with critical characteristics. Prodotti le cui caratteristiche influiscono notevolmente sulla sicurezza dei veicoli o sul rispetto delle disposizioni di legge. Tali prodotti comportano particolari rischi di responsabilità da prodotto. Questi prodotti e le loro caratteristiche saranno contrassegnati nella documentazione tecnica quando la responsabilità della progettazione è di ZF oppure, se la responsabilità di progettazione è del fornitore, esse verranno determinate dal fornitore nell ambito della progettazione, tenendo in considerazione le specifiche ZF. Il fornitore è tenuto ad adottare un sistema di gestione delle verifiche per i prodotti con caratteristiche speciali. The contents of verification management must meet the requirements of VDA Volume 1 [04] and must be set out in such a way that in the event of damage, due care can be proven (discharge from responsibility). Traceability must be organized in such a way that clear allocation of delivery data to the production and inspection lots is guaranteed. All subcontractors must ensure that they have a functioning system to trace the origin of their product. Il contenuto della gestione delle verifiche deve soddisfare i requisiti della norma VDA Volume 1 [04] e tale gestione dovrà essere impostata in modo tale che in caso di danni, sia possibile dimostrare la cure e l accuratezza utilizzate (prove a discarico). Il sistema di rintracciabilità adottato dovrà garantire una correlazione univoca dei dati di fornitura fino ai lotti di produzione e di prova. Si dovrà garantire un sistema di rintracciabilità funzionante che consenta di risalire fino al subfornitore. 1.9 Subcontractor Changing subcontractors (ISO/TS 16949: Chapter / 7.4.1) 1.9 Subfornitori Cambio dei subfornitori (ISO/TS 16949: Capitolo / 7.4.1) The supplier is responsible for the development of his subcontractors according to the requirements listed under Section 1.2/1.5. If the supplier places orders with subcontractors, they must also meet the requirements of this directive. Il fornitore è responsabile dei prodotti realizzati e forniti dai propri subfornitori secondo i requisiti elencati nella Sezione 1.2/1.5. Se il fornitore si appoggia a dei subfornitori, anch essi dovranno soddisfare i requisiti di questa direttiva. 12

13 General Requirements Requisiti generali A change of subcontractor must be notified in advance to ZF and requires the approval of ZF. Production Part Approval Process (PPF/PPAP) must be performed. ZF reserves the right to audit subcontractors, possibly jointly with the ZF customers. Advance notice will be given. However, this does not mean that the supplier is released from his responsibility towards the subcontractor and ZF. Un eventuale cambio di subfornitori deve essere notificato anticipatamente a ZF e deve ottenere l approvazione di ZF. Un Processo di Approvazione dei Particolari di Produzione (PPF/PPAP) dovrà essere effettuato. ZF si riserva il diritto di eseguire un ispezione presso i subfornitori, eventualmente insieme ai clienti ZF, previo avviso. Tuttavia ciò non esonera il fornitore dalle sue responsabilità nei confronti del subfornitore e di ZF Production Part Approval Process (PPAP) (ISO/TS 16949: Chapter 7.3.6) Production Part Approval Process (PPAP) are based on either VDA, Volume 2 (PPF) [05] or on the production part release process of the AIAG PPAP [18]. ZF retains the right to specify one of these two procedures or a similar procedure. Tooling costs will be paid in full after Production Part Approval Process (PPAP) are completed Changes to product or process (ISO/TS 16949: Chapter 7.1.4) 1.10 Processo di Approvazione dei Particolari di Produzione (PPAP) (ISO/TS 16949: Capitolo 7.3.6) Il Processo di Approvazione dei Particolari di Produzione (PPAP) è basato sulla norma VDA Volume 2 (PPF) [05] o sul processo di rilascio dei particolari di produzione del PPAP AIAG [18]. ZF si riserva il diritto di specificare una di queste due procedure od una procedura simile. L intero costo di attrezzatura verrà saldato al completamento del Processo di Approvazione dei Particolari di Produzione (PPAP) Modifiche di prodotto o di processo (ISO/TS 16949: Capitolo 7.1.4) ZF must be notified of changes to the product or process in advance and these need to be approved by ZF. These changes are to be documented by the supplier in a maintenance history of the product and process. ZF deve essere informata anticipatamente di eventuali modifiche del prodotto o del processo ed esse dovranno ottenere l approvazione di ZF. Tali modifiche dovranno essere documentate dal fornitore nella storia della manutenzione del prodotto e del processo Processing complaints (ISO/TS 16949: Chapter 8.5.2) 1.12 Gestione dei reclami (ISO/TS 16949: Capitolo 8.5.2) After a complaint made by the ZF purchasing plant, corrective actions must be introduced immediately, documented, and if requested by ZF submitted punctually in a structured manner using form F06 8-D Report. An analysis of the cause always needs to be carried out using suitable problem-solving methods. If required by ZF, more extensive, detailed analyses (such as Ishikawa, 5 why, error simulations, ) are to be provided. A seguito di un reclamo da parte dallo stabilimento ZF acquirente, azioni correttive dovranno essere immediatamente messe in essere, documentate e, se richiesto da ZF, presentate puntualmente utilizzando il modulo F06 8-D Report. Un analisi delle cause dovrà sempre essere effettuata impiegando idonei metodi risolutivi. Analisi più approfondite e dettagliate (come ad esempio Ishikawa, 5- Why, simulazioni di errori, ) dovranno essere effettuate, se richieste da ZF. If requested, immediate actions are to be reported to ZF within one working day at the latest and in writing. Se richiesto, provvedimenti immediati dovranno essere notificati per iscritto a ZF entro un giorno lavorativo al massimo. 13

14 General Requirements Requisiti generali Other affected ZF plants are to be informed immediately by the supplier. ZF is to be notified about the effectiveness of the corrective actions taken. Il fornitore dovrà informare immediatamente gli altri stabilimenti ZF coinvolti ZF dovrà essere informata sull efficacia delle azioni correttive intraprese. ZF reserves the right to verify the complaint processing. ZF si riserva il diritto di verificare la gestione del reclamo. Marking after previous complaint Subsequent deliveries from warehouse and work in progress which have been subjected to 100 % testing due to a previous fault must be marked with the form F11 Identification of certified material after complaint until it has been proven that the fault has been remedied. Each individual container must be clearly identified with Form F11. Marcatura dopo un reclamo Le forniture di materiali provenienti dal magazzino e di prodotti in corso che siano stati sottoposti al controllo al 100 % a seguito di un difetto dovranno essere marcate con il modulo F11 Identificazione di materiale certificato dopo un reclamo fino a quando sarà stato provato che il difetto è stato risolto. Ciascun container dovrà essere identificato chiaramente con il modulo F11. The type of marking on the individual part needs to be agreed with the ZF receiving plant. Il tipo di marcatura sui singoli pezzi dovrà essere concordata con lo stabilimento ZF ricevente. Complaints from the field In the event of complaints from the field, the supplier is to carry out methodic analyses, in particular for components for which no faults were found in the appraisal process (refer to VDA Volume Joint quality management in the supply chain marketing and service field failures analysis [12]). Reclami dal campo Nel caso di reclami ricevuti dal campo, il fornitore dovrà effettuare analisi metodiche, particolarmente per quei particolari che non hanno evidenziato difetti durante il processo di valutazione (vedi VDA Volume Gestione congiunta della qualità nella supply chain- marketing e assistenza- analisi dei guasti sul campo [12]). Escalation model supplier/purchased parts In the case of inadequate quality of supplied parts, ZF retains the right to take measures in accordance with the ZF escalation model supplier/purchased parts (see ZF Internet). This escalation model is divided into several stages. Modello di escalation fornitore/particolari acquistati Nel caso di qualità inadeguata dei particolari forniti, ZF si riserva il diritto di prendere provvedimenti secondo il modello di escalation ZF del fornitore/particolari di commercio (vedi ZF Internet). Il modello di escalation comprende vari livelli. Escalation can be effected in the case of: Non-successful complaint management of the supplier Long-term and/or multiple cases of missed target agreements Customer complaints due to defective purchased parts Il processo di escalation viene attuato nei seguenti casi: Una gestione dei reclami non riuscita da parte del fornitore Prolungati e/o molteplici casi di mancato raggiungimento degli obiettivi concordati Reclami da parte di clienti legati a particolari acquistati difettosi 14

15 Section 2 / Sezione 2 Planning Pianificazione (ISO/TS 16949: Chapter 7.1 / Capitolo 7.1) It is our objective to involve our suppliers in quality planning for a new project at the earliest possible stage. We always require systematic planning from our suppliers in the context of project management according to VDA Volume 4 [07] or AIAG APQP [19], providing ZF does not stipulate another procedure. This planning covers both parts made by the supplier as well as the supplier s purchased parts. Il nostro obiettivo è quello di coinvolgere i nostri fornitori nella pianificazione della qualità di un nuovo progetto fin dalle primissime fasi. Noi richiediamo sempre dai nostri fornitori una pianificazione sistematica nell ambito della gestione del progetto secondo la VDA Volume 4 [07] o AIAG APQP [19] a meno che ZF non stabilisca un altra procedura. Tale pianificazione riguarda sia i particolari prodotti dal fornitore sia i particolari acquistati dal fornitore. ZF must be notified of the project manager. Il nome del project manager dovrà essere comunicato a ZF. For the respective part and/or project, the supplier must at least implement the following specified planning steps. Feedback is provided using form F02 Project status of purchased parts or form F03 Project status of purchased parts for suppliers with desgin responsibility, unless otherwise specified by ZF. For changes to the part or process, a corresponding procedure must be used. For parts produced and purchased by the supplier (raw materials, external processing, subcontractors), a status has to be drawn up which represents the individual evaluations in summary and puts emphasis on individual critical items. Requirements which go beyond the contents of QR83 will be agreed project-specifically between ZF and the supplier. Per i particolari e/o il progetto di propria competenza, il fornitore dovrà come minimo applicare gli steps di pianificazione specificati qui di seguito. Il feedback dovrà essere trasmesso utilizzando il modulo F02 Stato del progetto dei particolari acquistati oppure il modulo F03 Stato del progetto dei particolari acquistati per fornitori con responsabilità di progettazione, salvo indicazione contraria da parte di ZF. Nel caso di eventuali modifiche apportate al particolare o al processo, dovrà essere seguita una procedura corrispondente. Per i particolari prodotti o acquistati dal fornitore (materie prime, lavorazioni esterne, subfornitori) dovrà essere elaborato uno stato che riassuma le singole valutazioni, evidenziando i singoli punti critici. Eventuali requisiti specificatamente attinenti al progetto che esulino dal contenuto della QR83 dovranno essere concordati tra ZF ed il fornitore. 2.1 Feasibility study (ISO/TS 16949: Chapter 7.2.2) 2.1 Studio di fattibilità (ISO/TS 16949: Capitolo 7.2.2) Technical documents (e.g. drawings, specifications, environmental requirements, recycling regulations, statement of work, ), issued by the ZF development department, must be reviewed and analyzed by the suppliers in the context of a contract review. I documenti tecnici (es. disegni, specifiche, requisiti ambientali, norme per il riciclaggio, istruzioni di lavoro,...), emessi dal reparto sviluppo ZF dovranno essere esaminati ed analizzati dai fornitori nell ambito di un riesame del contratto. This analysis includes both the feasibility check for the planned development project (only for suppliers with design responsibility) and the examination of the economic and process-capable feasibility and represents a Tale analisi comprende sia la valutazione della fattibilità per il piano di sviluppo (solo per i fornitori con responsabilità di progetto,), sia l esame della fattibilità tecnicoeconomica e rappresenta al tempo stesso uno strumento 15

16 Planning Pianificazione simultaneous engineering instrument. This examination offers the supplier the opportunity to incorporate his experience and ideas for mutual benefit. di progettazione. Tale esame offre al fornitore l opportunità di contribuire al successo reciproco con la propria esperienza e le proprie idee. The feasibility study is to be submitted to purchasing with the quote and is a prerequisite for being awarded the contract. This confirmation is provided using form F01 Feasibility study. In addition, the feasibility study is also to be supplied with the initial samples according to the submission level. Lo studio di fattibilità deve essere presentato all ufficio acquisti con l offerta e costituisce un requisito indispensabile per l assegnazione del contratto. La conferma della fattibilità produttiva dovrà essere fornita utilizzando il modulo F01 Studio di fattibilità unitamente ai campioni primari secondo il livello di approvazione. 2.2 Planning contents (ISO/TS 16949: Chapter 7.1.1) 2.2 Contenuto della pianificazione (ISO/TS 16949: Capitolo 7.1.1) ZF is to be notified of planning to implement the activities described here using the form F02 Project status purchased parts, or respectively for suppliers with design responsibility, using form F03 Project status of purchased parts for suppliers with design responsibility, providing ZF does not waive this requirement. ZF dovrà essere messa al corrente della pianificazione relativa allo svolgimento delle attività previste utilizzando il modulo F02 Stato del progetto dei particolari acquistati oppure, per i fornitori con responsabilità di progettazione, il modulo F03 Stato del progetto dei particolari acquistati per fornitori con responsabilità di progettazione a meno che ZF non rinunci a questo requisito Schedule planning (ISO/TS 16949: Chapter 7.1.1) Pianificazione del programma (ISO/TS 16949: Capitolo 7.1.1) The supplier creates a project schedule based on the ZF-specified deadlines and makes it available to ZF. This schedule also indicates the dates that need to be complied with for returning the respective specified forms. Il fornitore dovrà elaborare un programma di progetto in base alle scadenze specificate da ZF. Tale programma dovrà indicare anche le date da rispettare per la restituzione dei moduli indicati Product description (ISO/TS 16949: Chapter 7.3) Produktbeschreibung (ISO/TS 16949: Capitolo 7.3) Suppliers with design responsibility implement the customer requirements in all necessary product descriptions (e.g. technical specifications, drawings, internal standards, ). I fornitori con responsabilità di progettazione dovranno rispettare le richieste del cliente in tutte le descrizioni tecniche necessarie (es. specifiche tecniche, disegni, norme interne, ). Dimensions not described in the 3D data models but necessary from a production engineering point of view (e.g. runner locations, parting lines) must always be determined and specified. To avoid processing and collision problems, they are to be agreed with ZF. Eventuali dimensioni non contenute nei modelli dati 3D ma necessarie dal punto di vista della progettazione (es. interfacce, linee di separazione) dovranno sempre essere definite e specificate. Per evitare problemi di lavorazione e di collisione, esse dovranno essere concordate con ZF. 16

17 Planning Pianificazione Quality objectives (ISO/TS 16949: Chapter 5.4.1) Obiettivi della qualità (ISO/TS 16949: Capitolo 5.4.1) For measurement and evaluation of the achieved quality, internal and external project/product related quality objectives must be defined. Al fine di poter quantificare e valutare il livello di qualità conseguito, dovranno essere definiti obiettivi della qualità interni ed esterni legati al progetto e al prodotto Special characteristics (ISO/TS 16949: Chapter 7.2.1) Caratteristiche speciali (ISO/TS 16949: Capitolo 7.2.1) Special characteristics are defined according to Section 1.7. The supplier must identify and mark them in all relevant product and process documents, such as drawings, FMEA, risk analyses, work instructions, inspection and control plans. Le caratteristiche speciali sono definite nella Sezione 1.7. Il fornitore dovrà identificarle e contrassegnarle su tutti i documenti relativi al prodotto e al processo, come ad esempio disegni, FMEA, analisi dei rischi, istruzioni di lavoro, piani di ispezione e di controllo. These characteristics require particular consideration and monitoring in all relevant planning steps. For verification management of critical characteristics, the extent and retention period of the necessary documents need to be defined in accordance with a risk analysis and taking the requirements in accordance with Section 4.1 into consideration. Le caratteristiche speciali richiedono un attenzione particolare ed un attento monitoraggio durante tutte le relative fasi di pianificazione. Ai fini della gestione delle verifiche delle caratteristiche critiche, il contenuto ed il periodo di conservazione dei documenti necessari dovranno essere definiti in base ad un analisi dei rischi ed ai requisiti della Sezione Process flow chart (ISO/TS 16949: Chapter 7.1.1) Diagramma di flusso dei processi (ISO/TS 16949: Capitolo 7.1.1) The supplier provides a process flow chart for the entire process chain. This process flow chart is to be presented to ZF on request before the start of series production for joint discussion. Process flow shall align with process FMEA and control plan. Il fornitore dovrà fornire un diagramma di flusso per l intera catena dei processi. Su richiesta di ZF, tale diagramma di flusso dovrà essere presentato prima dell avvio della produzione di serie per un analisi congiunta. Il diagramma di flusso dovrà essere allineato con l analisi FMEA di processo ed il piano di controllo Operation sheet (ISO/TS 16949: Chapter 7.1.1) Ciclo di lavoro (ISO/TS 16949: Capitolo 7.1.1) Operation sheets need to be completed for all single components and assemblies. These have to include all information on process steps, internal/external transport, means of transportation, as well as the machines and operating materials to be used. Cicli di lavoro dovranno essere previsti per ciascun componente e assieme. Essi dovranno contenere tutte le informazioni riguardanti le fasi di processo, i trasporti interni ed esterni, i mezzi di trasporto, i macchinari e le attrezzature da utilizzare. Necessary production and raw part drawings as well as process descriptions must be issued according to all specific requirements. I disegni costruttivi e dei grezzi e le descrizioni dei processi dovranno essere emessi secondo i requisiti specifici. 17

18 Planning Pianificazione Product and process FMEA (ISO/TS 16949: Chapter 7.2.2) FMEA di prodotto e di processo (ISO/TS 16949: Capitolo 7.2.2) The Failure Mode & Effects Analysis (FMEA) must be carried out to examine possible risks and their evaluation regarding significance, probability of occurrence, and the possibility of detection. L analisi dei modi e degli effetti di guasto (FMEA) dovrà essere effettuata per esaminare e valutare i possibili rischi riguardanti l importanza, la probabilità di accadimento e la possibilità di individuazione. These risks must be minimized by introducing appropriate measures. Tali rischi dovranno essere ridotti tramite l introduzione di provvedimenti appropriati. The FMEA is thus an important instrument for preventing defects. The FMEA must be carried out in such good time that the results and measures to be taken can still be incorporated into planning. L FMEA è pertanto un importante strumento per la prevenzione di anomalie. L FMEA dovrà essere effettuata in un momento tale che permetta ai risultati ed ai provvedimenti di essere ancora incorporati nella pianificazione. A FMEA has to be used for all phases of the product life cycle, such as design, production, assembly, packaging, transport, customer usage, as well as recycling and waste disposal. Un analisi FMEA deve essere effettuata per tutte le fasi del ciclo di vita del prodotto come la progettazione, la produzione, il montaggio, l imballo, il trasporto, l utilizzo da parte del cliente, il riciclo e lo smaltimento. FMEAs must be developed and/or revised in the following cases, e. g.: development / production of new parts introduction of new manufacturing methods relocation of plants drawing changes process changes if defects occur Le analisi FMEA dovranno essere sviluppate e/o aggiornate nei seguenti casi, es: sviluppo/produzione di nuovi particolari introduzione di nuovi metodi di produzione trasferimento di impianti modifiche di disegni modifiche di processi nel caso si verifichino delle anomalie VDA Volume 4 [07] and/or AIAG FMEA [22] describe the procedure in detail. La norma VDA Volume 4 [07] e/o AIAG FMEA [22] descrivono la procedura dettagliatamente. Product (Design) FMEA Product FMEA must be completed for all parts, which are being designed within responsibility of the supplier. FMEA di Prodotto (Design) I fornitori responsabili della progettazione di prodotti dovranno eseguire una FMEA di prodotto. Process FMEA Process FMEA must be completed for all process steps of a component. Particularly the results of the product FMEA and the special characteristics must be taken into consideration. Additionally, an analysis of similar parts (likelihood of confusion) as well as error simulation must be integrated. FMEA di Processo Un analisi FMEA dovrà essere effettuata per tutte le fasi di processo di un componente. I risultati dell analisi FMEA del prodotto e le caratteristiche speciali dovranno essere presi in particolare considerazione ed integrati con un analisi di particolari simili (probabilità di confusione) ed una simulazione di errore. Implementing measures Risks which are identified with the help of a FMEA must be minimized by taking appropriate measures. Applicazione dei provvedimenti I rischi identificati con l aiuto dell analisi FMEA dovranno essere minimizzati mediante l applicazione di provvedi- 18

19 Planning Pianificazione To implement the measures, the target dates and responsibilities must be designated in such a way that the measures have been taken before the start of production. The measures introduced must be re-evaluated regarding their efficiency. ZF must be informed immediately about any necessary design modifications. The results of product and process FMEAs, experiences with similar processes and products, as well as the applimenti appropriati. Le scadenze e le responsabilità relative a tali provvedimenti dovranno essere stabilite in modo tale da permetterne l applicazione prima dell inizio della produzione. L efficacia della misure adottate dovrà essere verificata. ZF dovrà essere informata immediatamente sulla necessità di apportare eventuali modifiche Test planning / Development release (only for suppliers with design responsibility) (ISO/TS 16949: Chapter 7.3.5) Pianificazione delle prove / Rilascio dello sviluppo (solo per fornitori con responsabilità di progettazione) (ISO/TS 16949: Capitolo 7.3.5) Suppliers with design responsibility must issue and execute a plan, according to which the design (development results) is inspected to ensure it meets the design specification. This plan must contain among other things information on the date, type, and extent of the validation, type, and quantity of samples. The difference between planning and realization (gap analysis) must be evaluated. I fornitori con responsabilità di progettazione dovranno emettere ed eseguire un piano in base al quale il progetto (risultato dello sviluppo) verrà controllato per garantire che risponde alle specifiche di progetto. Il piano dovrà contenere tra le altre cose informazioni circa la data, il tipo,nonché l entità della validazione, il tipo ed il numero di campioni. La differenza tra pianificazione e realizzazione (analisi dello scostamento) dovrà essere valutata. The development release is to be confirmed using form F12 Development approval by supplier, if responsible for product design. Il rilascio dello sviluppo dovrà essere confermato utilizzando il modulo F12 Approvazione dello sviluppo da parte del fornitore, se responsabile della progettazione del prodotto Release of product and process development (ISO/TS 16949: Chapter 7.3.6) Rilascio dello sviluppo del prodotto e del processo (ISO/TS 16949: Capitolo 7.3.6) The supplier must evaluate and document his releases for individual stages of product and process development. Il fornitore dovrà valutare e documentare le proprie attività di rilascio delle singole fasi di sviluppo del prodotto e del processo Control plan (ISO/TS 16949: Chapter 7.5.1) Piano di controllo (ISO/TS 16949: Capitolo 7.5.1) The control plan represents a planning tool for preventive process security. It is implemented in the team through systematic analysis of production, assembly, and test processes. This team should be made up of employees from planning, manufacturing, and quality assurance as well as other affected departments. Il piano di controllo rappresenta uno strumento di pianificazione per garantire la sicurezza preventiva del processo. Esso viene realizzato dal team per mezzo di un analisi sistematica dei processi di produzione, montaggio e collaudo. Il team dovrebbe essere costituito da dipendenti della pianificazione, della produzione, della qualità e di altri reparti coinvolti. I piani di controllo dovranno tenere conto dei risultati delle analisi FMEA di prodotto e di processo, delle espe- 19

20 Planning Pianificazione cation of improvement methods must be taken into consideration in the control plans. rienze fatte con prodotti simili e dell applicazione di metodi migliorativi. In the product development process, the control plan must be created for the phases of pre-series production and series production. It only needs to be created for the prototype phase if required by ZF. Nell ambito del processo di sviluppo del prodotto il piano di controllo dovrà essere presentato per le fasi della produzione preserie e della produzione in serie mentre per la fase prototipale dovrà essere elaborato solo se richiesto da ZF. The control plan must at least contain the items listed in form F04 Control Plan. Il piano di controllo dovrà almeno contenere i punti elencati nel modulo F04 Piano di controllo. A detailed description of the process for preparing a control plan is included in VDA Volume 4 [07] and in AIAG APQP [19]. Una descrizione dettagliata del processo di preparazione di un piano di controllo è contenuta nella VDA Volume 4 [07] e nell AIAG APQP [19] Coordination of production control (ISO/TS 16949: Chapter 7.5.2) Coordinamento del controllo della produzione (ISO/TS 16949: Capitolo 7.5.2) As a basic principle, all product and process characteristics are important and must be complied with. In linea di principio, tutte la caratteristiche del prodotto e del processo sono importanti e devono essere rispettate. Special characteristics require the proof of process capability. For this purpose the supplier must monitor these characteristics with suitable methods, e.g. with statistical process control (SPC). Per le caratteristiche speciali è richiesta la dimostrazione della capacità di processo. A questo scopo il fornitore dovrà monitorare tali caratteristiche con metodi adeguati, es.mediante controllo statistico di processo (SPC). If process capability can not be verified, 100% testing must be carried out. Se la capacità del processo non può essere verificata, occorrerà effettuare un controllo al 100%. Special characteristics which are not measurable or only measurable by destroying the product must be monitored and documented with suitable methods. Le caratteristiche speciali che non possono essere misurate o misurabili solo distruggendo il prodotto dovranno essere monitorate e documentate utilizzando metodi appropriati. Test intervals and the size of random samples must be determined and planned. La frequenza delle prove e le dimensioni dei campioni casuali dovranno essere definite e pianificate. Planned monitoring of the characteristics in series production must be agreed with ZF. For this purpose, the supplier must submit the form F04 Control Plan to the responsible ZF Quality Department according to the time schedule, before initial sampling. Il monitoraggio pianificato delle caratteristiche nella produzione preserie va concordato con ZF. A tale scopo il fornitore dovrà consegnare al Reparto Qualità ZF competente il modulo F04 Piano di controllo entro la data di presentazione indicata, prima della prima campionatura. 20

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 TECHNICAL REPORT RAPPORTO TECNICO no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 This technical report may only be quoted in full. Any use for advertising purposes must be granted in writing. This report is

Dettagli

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015 ISO 9001:2015. Cosa cambia? Innovazioni e modifiche Ing. Massimo Tuccoli Genova, 27 Febbraio 2015 1 Il percorso di aggiornamento Le principali novità 2 1987 1994 2000 2008 2015 Dalla prima edizione all

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti.

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti. ERRATA CORRIGE N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) DEL 31 luglio 2009 NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) TITOLO Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti Punto della norma Pagina Oggetto

Dettagli

INDUSTRIAL AUTOMATION

INDUSTRIAL AUTOMATION INDUSTRIAL AUTOMATION INDUSTRIAL AUTOMATION PRELIMINARY VERIFICATION DESIGN CONSTRUCTION INSTALLATIONS START SYSTEM INDUSTRIAL AUTOMATION Gli impianti industriali di produzione sono completati da apparecchiature

Dettagli

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO Azienda Speciale della Camera di commercio di Torino clelia.lombardi@lab-to.camcom.it Criteri microbiologici nei processi produttivi della ristorazione: verifica

Dettagli

Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena?

Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena? Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena? Relatori: Paolo SFERLAZZA Alberto PERRONE Relatori Paolo Sferlazza Security Advisor CISA,LA27001,LA22301,OPST, COBIT 5, ITIL,LA9001,ISFS, ITSM,ISMA

Dettagli

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services ECCELLENZA NEI RISULTATI. PROGETTUALITÀ E RICERCA CONTINUA DI TECNOLOGIE E MATERIALI INNOVATIVI. WE AIM FOR EXCELLENT RESULTS

Dettagli

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice OUR PHILOSOPHY PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT POLICY ERM MISSION manage risks in terms of prevention and mitigation proactively seize the

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Didactic offer Incoming students 2014/2015 can take exams of courses scheduled in the a.y. 2014/2015 and offered by the Department

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 20000 L IT Service Management secondo

Dettagli

CERTIFICATO CE DI CONFORMITÀ < PRODOTTO(I) (2) >

CERTIFICATO CE DI CONFORMITÀ < PRODOTTO(I) (2) > Allegato 1: Facsimile di Certificato per s.a.c. 1+ < Logo dell Organismo di certificazione > > CERTIFICATO CE DI CONFORMITÀ In conformità alla Direttiva

Dettagli

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007 La struttura della ISO 26000 Antonio Astone 26 giugno 2007 Description of operational principles (1/2) Operational principles guide how organizations act. They include: Accountability an organization should

Dettagli

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT. Paolo Salvaneschi A9_1 V1.3. Misura

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT. Paolo Salvaneschi A9_1 V1.3. Misura Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A9_1 V1.3 Misura Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per studio personale e per

Dettagli

ISO 9001:2015. Il processo di revisione 16/11/2014. Verso l ISO 9001:2015 gli steps del processo di revisione

ISO 9001:2015. Il processo di revisione 16/11/2014. Verso l ISO 9001:2015 gli steps del processo di revisione ISO 9001:2015 Il processo di revisione 1 Verso l ISO 9001:2015 gli steps del processo di revisione Marzo 2014: meeting ISO a Parigi ha completato la preparazione dell ISO/DIS 9001 (riesame dei commenti

Dettagli

Il processo di fabbricazione mediante saldatura di strutture metalliche ed il suo controllo alla luce della EN 1090

Il processo di fabbricazione mediante saldatura di strutture metalliche ed il suo controllo alla luce della EN 1090 Seminario Gestione del livello di qualità nella fabbricazione di strutture e componenti saldati Roma 16 Ottobre 2009 Il processo di fabbricazione mediante saldatura di strutture metalliche ed il suo controllo

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

CHI SIAMO ABOUT US. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene immediatamente un ottimo successo conseguendo tassi di crescita a doppia cifra

CHI SIAMO ABOUT US. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene immediatamente un ottimo successo conseguendo tassi di crescita a doppia cifra CHI SIAMO Nel 1998 nasce AGAN, societa specializzata nei servizi di logistica a disposizione di aziende che operano nel settore food del surgelato e del fresco. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene

Dettagli

Sistemi elettronici per la sicurezza dei veicoli: presente e futuro. Il ruolo della norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale

Sistemi elettronici per la sicurezza dei veicoli: presente e futuro. Il ruolo della norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale 18 aprile 2012 Il punto di vista dell OEM sulla norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale dei veicoli: la sfida dell integrazione nei processi aziendali Marco Bellotti Functional Safety Manager Contenuti

Dettagli

SOLUZIONI PER IL FUTURO

SOLUZIONI PER IL FUTURO SOLUZIONI PER IL FUTURO Alta tecnologia al vostro servizio Alta affidabilità e Sicurezza Sede legale e operativa: Via Bologna, 9 04012 CISTERNA DI LATINA Tel. 06/96871088 Fax 06/96884109 www.mariniimpianti.it

Dettagli

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Università degli Studi di Palermo Prof. Gianfranco Rizzo Energy Manager dell Ateneo di Palermo Plan Do Check Act (PDCA) process. This cyclic

Dettagli

BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT

BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT 1 Sviluppare competenze nel Singolo e nel Gruppo 2 Creare Sistemi per la gestione delle attività del Singolo nel Gruppo 3 Innescare dinamiche

Dettagli

SEGATO ANGELA. Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi

SEGATO ANGELA. Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi SEGATO ANGELA Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi Designing and manufacturing dies for sheet metal and metal forming for third parties. Segato Angela,

Dettagli

TEMPLATE FOR CC MEMBERS TO SUBMIT QUESTIONS AT THE 22 nd MEETING OF THE EA CERTIFICATION COMMITTEE

TEMPLATE FOR CC MEMBERS TO SUBMIT QUESTIONS AT THE 22 nd MEETING OF THE EA CERTIFICATION COMMITTEE Agenda Item 9 EACC(11)M22Prep-QUESTIONS TEMPLATE FOR CC MEMBERS TO SUBMIT QUESTIONS AT THE 22 nd MEETING OF THE EA CERTIFICATION COMMITTEE WARNING: Documento NON UFFICIALE. Quando disponibile il verbale

Dettagli

ESPERIENZE DI ESECUZIONE DI GAP ANALYSIS E RELATIVI PIANI DI ADEGUAMENTO ALLA ISO 26262 9 Automotive Software Workshop. Ernesto Viale 1 Dicembre 2011

ESPERIENZE DI ESECUZIONE DI GAP ANALYSIS E RELATIVI PIANI DI ADEGUAMENTO ALLA ISO 26262 9 Automotive Software Workshop. Ernesto Viale 1 Dicembre 2011 ESPERIENZE DI ESECUZIONE DI GAP ANALYSIS E RELATIVI PIANI DI ADEGUAMENTO ALLA ISO 26262 9 Automotive Software Workshop Ernesto Viale 1 Dicembre 2011 Skytechnology srl Skytechnology è una società di ingegneria,

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

quali sono scambi di assicurazione sanitaria

quali sono scambi di assicurazione sanitaria quali sono scambi di assicurazione sanitaria These guides have a lot information especially advanced tips such as the optimum settings configuration for quali sono scambi di assicurazione sanitaria. QUALI

Dettagli

Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015

Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015 Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015 I requisiti per la gestione del rischio presenti nel DIS della nuova ISO 9001:2015 Alessandra Peverini Perugia 9/09/2014 ISO

Dettagli

ITALTRONIC SUPPORT XT SUPPORT XT

ITALTRONIC SUPPORT XT SUPPORT XT SUPPORT XT 289 CARATTERISTICHE GENERALI Norme EN 60715 Materiale Blend (PC/ABS) autoestinguente GENERAL FEATURES Standard EN 60715 Material self-extinguishing Blend (PC/ABS) Supporti modulari per schede

Dettagli

Project Management e Business Analysis: the dynamic duo. Firenze, 25 Maggio 2011

Project Management e Business Analysis: the dynamic duo. Firenze, 25 Maggio 2011 Project Management e Business Analysis: the dynamic duo Firenze, 25 Maggio 2011 Grazie! Firenze, 25 Maggio 2011 Ing. Michele Maritato, MBA, PMP, CBAP 2 E un grazie particolare a www.sanmarcoinformatica.it

Dettagli

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico WELCOME This is a Step by Step Guide that will help you to register as an Exchange for study student to the University of Palermo. Please, read carefully this guide and prepare all required data and documents.

Dettagli

Comunicato Stampa. Press Release

Comunicato Stampa. Press Release Comunicato Stampa Come previsto dal Capitolo XII, Paragrafo 12.4 del Prospetto Informativo Parmalat S.p.A. depositato presso la Consob in data 27 maggio 2005 a seguito di comunicazione dell avvenuto rilascio

Dettagli

Quality Certificates

Quality Certificates Quality Certificates Le più importanti certificazioni aziendali, di processo e di prodotto, a testimonianza del nostro costante impegno ed elevato livello di competenze. Qualità * certificata * Certified

Dettagli

brand implementation

brand implementation brand implementation brand implementation Underline expertise in reliable project management reflects the skills of its personnel. We know how to accomplish projects at an international level and these

Dettagli

LOGI SERVICE CONTROLLO QUALITÀ E LOGISTICA INDUSTRIALE QUALITY CONTROL AND INDUSTRIAL LOGISTICS

LOGI SERVICE CONTROLLO QUALITÀ E LOGISTICA INDUSTRIALE QUALITY CONTROL AND INDUSTRIAL LOGISTICS LOGI SERVICE CONTROLLO QUALITÀ E LOGISTICA INDUSTRIALE QUALITY CONTROL AND INDUSTRIAL LOGISTICS PROFILO AZIENDALE Logi Service è una società di servizi ed assistenza alle imprese che opera nei settori

Dettagli

Telecontrol systems for renewables: from systems to services

Telecontrol systems for renewables: from systems to services ABB -- Power Systems Division Telecontrol systems for renewables: from systems to Adrian Timbus - ABB Power Systems Division, Switzerland Adrian Domenico Timbus Fortugno ABB - Power ABB Power Systems Systems

Dettagli

La serie di Norme ISO 10000

La serie di Norme ISO 10000 La serie di Norme ISO 10000 Giovanni Mattana Giugno 2010 2 PERCHÉ UNA NUOVA ATTENZIONE ALLA SERIE DI NORME ISO 10000? La Norma Iso EN UNI 9001:2008, in vari punti specifici, ora rimanda alle norme della

Dettagli

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between and The Scuola Normale Superiore, Pisa Preamble 1. The Faculty of Arts and Humanities (FAH) of (UCL) and the Scuola Normale Superiore of Pisa (SNS) have agreed

Dettagli

Sistemi di sicurezza. Certificazione prodotto e centrali di telesorveglianza - Registrazione ditte installatrici sistemi antintrusione e antincendio

Sistemi di sicurezza. Certificazione prodotto e centrali di telesorveglianza - Registrazione ditte installatrici sistemi antintrusione e antincendio Sistemi di sicurezza Certificazione prodotto e centrali di telesorveglianza - Registrazione ditte installatrici sistemi antintrusione e antincendio Certification for security systems and remote surveillance

Dettagli

La Governance come strumento di valorizzazione dell'it verso il business

La Governance come strumento di valorizzazione dell'it verso il business La Governance come strumento di valorizzazione dell'it verso il business Livio Selvini HP IT Governance Senior Consultant Vicenza, 24 novembre Hewlett-Packard Development Company, L.P. The information

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA OPERATIVE INSTRUCTION

ISTRUZIONE OPERATIVA OPERATIVE INSTRUCTION 0 24.10.2013 FOR TAG Page 1 di 6 In caso di conflitto e/o errori fa fede la versione in italiano - In case of conflict and/or errors the Italian version shall prevail. INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE

Dettagli

Abstract Women Collection

Abstract Women Collection Abstract collection Head: J 271 Mod.: 3919 Body Col.: 287 Glossy White 2 Head: J 269 Body Col.: Glossy Black Mod.: 3965 3 Head: J 250 Mod.: 3966 Body Col.: 287 Glossy White 4 Head: J 248 Body Col.: 287

Dettagli

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION

ELCART. Manuale di istruzioni/scheda tecnica SPECIFICATION PAGINA 1 DI 7 SPECIFICATION Customer : ELCART Applied To : Product Name : Piezo Buzzer Model Name : : Compliance with ROHS PAGINA 2 DI 7 2/7 CONTENTS 1. Scope 2. General 3. Maximum Rating 4. Electrical

Dettagli

LA NUOVA ISO 9001:2015

LA NUOVA ISO 9001:2015 Aspettative e confronto con la versione 2008 Vincenzo Paolo Maria Rialdi Lead Auditor IRCA Amministratore Delegato e Direttore Tecnico Vevy Europe S.p.A. 2/9 BREVE STORIA DELLA NORMA ISO 9000 standard

Dettagli

SERVICE. di posa in opera. Specialized installation and services

SERVICE. di posa in opera. Specialized installation and services i nostri occhi sono lo strumento più efficace per cominciare bene un intervento Our eyes are the most effective instrument to start a job well il nostro cervello è la prima macchina che mettiamo in moto

Dettagli

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni al Regolamento IDEM: Theoretical Fair Value (TFV)/Amendments

Dettagli

Ref Date Question Answer

Ref Date Question Answer Q1 IT 10/09 Con la presente siamo a chiedere se la cifra esposta per l offerta è esatta; la frase riportata è la seguente: Il valore totale massimo dell'appalto è di 140 000 EUR per quattro anni" I 140.000

Dettagli

Liberi di... Immediately takes care of the client, creating a special feeling since the first meeting aimed to investigate the customer needs.

Liberi di... Immediately takes care of the client, creating a special feeling since the first meeting aimed to investigate the customer needs. Liberi di... Il rapporto tra la Immediately ed i propri clienti nasce dal feeling, dalla complicità che si crea in una prima fase di analisi e d individuazione dei risultati da raggiungere. La libertà

Dettagli

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 Un modello di riferimento per la gestione progetti a cura di Tiziano Villa, PMP febbraio 2006 PMI, PMP, CAPM, PMBOK, PgMP SM, OPM3 are either marks or registered marks of

Dettagli

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN Per affrontare al meglio le problematiche relative al settore delle costruzioni, abbiamo ritenuto più sicura e affidabile la soluzione di costituire un consorzio stabile

Dettagli

Generalità sul contesto normativo: cosa significa lavorare in GMP e in GLP

Generalità sul contesto normativo: cosa significa lavorare in GMP e in GLP Generalità sul contesto normativo: cosa significa lavorare in GMP e in GLP Le aziende farmaceutiche operano in un ambiente molto regolamentato I prodotti farmaceutici sono progettati e sviluppati in modo

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

up date basic medium plus UPDATE

up date basic medium plus UPDATE up date basic medium plus UPDATE Se si potesse racchiudere il senso del XXI secolo in una parola, questa sarebbe AGGIORNAMENTO, continuo, costante, veloce. Con UpDate abbiamo connesso questa parola all

Dettagli

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI Ai sensi dell art. 13 del Decreto Legislativo 25 luglio 2005, n. 151 "Attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE,

Dettagli

11. Misura e Management della Qualità

11. Misura e Management della Qualità 11. Misura e Management della Qualità LIUC - Facoltà di Economia Aziendale Corso di gestione della produzione e della logistica Anno accademico 2009-2010 Prof. Claudio Sella Punti di discussione Definizione

Dettagli

LA GESTIONE DI SERVIZI DI MESSAGGISTICA OTT PER UN PROVIDER GLOBALE DI TELECOMUNICAZIONI

LA GESTIONE DI SERVIZI DI MESSAGGISTICA OTT PER UN PROVIDER GLOBALE DI TELECOMUNICAZIONI LA GESTIONE DI SERVIZI DI MESSAGGISTICA OTT PER UN PROVIDER GLOBALE DI TELECOMUNICAZIONI Un cliente (un grande operatore globale nel settore delle telecomunicazioni) ha commissionato a Sytel Reply la garanzia

Dettagli

Le norme della Qualità

Le norme della Qualità Le norme ISO9000 e la loro evoluzione L evoluzione delle ISO 9000 in relazione alla evoluzione delle prassi aziendali per la Qualita 3 Evoluzione della serie ISO 9000 2 1 Rev. 1 ISO 9000 Rev. 2 ISO 9000

Dettagli

1. designing / progettazione

1. designing / progettazione For three generations, Modelleria Brambilla, a ISO 9001 certified company, has been implementing high quality products in the foundry engineering industry. With his 20-year experience, Eugenio Brambilla

Dettagli

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Roberto Butinar Cristiano Dal Farra Danilo Selva 1 Agenda Panoramica sulla metodologia CRISP-DM (CRoss-Industry Standard Process

Dettagli

In Artsana sono stati investiti in ricerca e sviluppo, negli ultimi tre anni, 170 milioni di Euro. I 16 laboratori interni da anni collaborano con Istituti Universitari riconosciuti internazionalmente

Dettagli

WHAT MAKES US DIFFERENT?

WHAT MAKES US DIFFERENT? WHAT MAKES US DIFFERENT? mission Develop innovative and more reliable solutions in the field of biomaterials and procedures for vertebral consolidation and articular functional rehabilitation, dedicated

Dettagli

Energia pulita. da reflui zootecnici e biomasse Clean energy from zootechnical sewage and biomasses

Energia pulita. da reflui zootecnici e biomasse Clean energy from zootechnical sewage and biomasses Energia pulita da reflui zootecnici e biomasse Clean energy from zootechnical sewage and biomasses Biogengas si propone come società primaria nella progettazione e realizzazione di impianti per la produzione

Dettagli

ACCESSORI MODA IN PELLE

ACCESSORI MODA IN PELLE ACCESSORI MODA IN PELLE LEMIE S.p.a. Azienda - Company Produzione - Manufacturing Stile - Style Prodotto - Product Marchi - Brands 5 9 13 15 17 AZIENDA - COMPANY LEMIE nasce negli anni settanta come

Dettagli

su efficienza ed etichettatura dei prodotti ErP e Labelling - guida ai regolamenti UE on EU efficiency and product labelling

su efficienza ed etichettatura dei prodotti ErP e Labelling - guida ai regolamenti UE on EU efficiency and product labelling ErP e Labelling - guida ai regolamenti UE su efficienza ed etichettatura dei prodotti ErP and Labelling - quick guide on EU efficiency and product labelling Settembre 2015 September 2015 2015 ErP/EcoDesign

Dettagli

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY Il presente documento viene diffuso attraverso il sito del

Dettagli

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT

RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT RAPPORTO DI PROVA TEST REPORT Titolo (Title): VIBRATION TEST ON FRIGOBOX T0056 Richiedente (Customer): Ente/Società (Dept./Firm): Sig. (Mr.): Indirizzo (Address): EUROENGEL S.R.L. C. SCAMARDELLA Via Ferrini,

Dettagli

Allestimenti Fiere Exhibition Stand Design & Construction

Allestimenti Fiere Exhibition Stand Design & Construction Allestimenti Fiere Exhibition Stand Design & Construction Way Out srl è un impresa d immagine e comunicazione a servizio completo dedicata alle piccole e medie industrie. Dal 1985 presenti sul mercato

Dettagli

Name on a passport, HANGTAG

Name on a passport, HANGTAG recagroup design architecture art cinema travel music food Name on a passport, HANGTAG A quick look at printing techniques for hangtags RECA GROUP The hangtag of a garment is its ID card, its passport,

Dettagli

Settori Applicativi Field of Application

Settori Applicativi Field of Application ERIMAKI Brochure_23 Luglio_okDEFINITIVO_Layout 1 23/07/12 12.51 Pagina 1 Settori Applicativi Field of Application Trattamento Plastica Plastic treatment Legno e Vetro Wood and glass Stoccaggio Storage

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Premessa Questo prodotto è stato pensato e progettato, per poter essere installato, sia sulle vetture provviste di piattaforma CAN che su

Dettagli

Modelli di Processo. www.vincenzocalabro.it

Modelli di Processo. www.vincenzocalabro.it Modelli di Processo Il Modello del Processo Il modello del processo stabilisce i principi di base su cui si fonda lo sviluppo del software (e a cui è dovuto il successo o l insuccesso) Non esiste un unico

Dettagli

Supply Chain Operations Reference - SCOR

Supply Chain Operations Reference - SCOR easypoli Supply Chain Operations Reference - SCOR Definizioni e schema di funzionamento del modello SCOR e discussione sui fornitori www.easypoli.it facebook.com/easypoli contatti@easypoli.it Supply Chain

Dettagli

CERTIFICATO N. TS/271/95 CERTIFICATE No. MARTOR S.P.A. ISO/TS16949:2009 VIA XX SETTEMBRE, 12 10121 TORINO (TO) ITALIA

CERTIFICATO N. TS/271/95 CERTIFICATE No. MARTOR S.P.A. ISO/TS16949:2009 VIA XX SETTEMBRE, 12 10121 TORINO (TO) ITALIA TS/271/95 SI CERTIFICA CHE IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ DI IT IS HEREBY CERTIFIED THAT THE QUALITY MANAGEMENT SYSTEM OF sistemi di gestione aziendale. CISQ è membro di IQNET. CISQ is the Italian

Dettagli

Ruolo delle associazioni di impresa nella informazione corretta sui pericoli da sostanze e miscele

Ruolo delle associazioni di impresa nella informazione corretta sui pericoli da sostanze e miscele Ruolo delle associazioni di impresa nella informazione corretta sui pericoli da sostanze e miscele Ilaria Malerba Area Sicurezza Prodotti e Igiene Industriale Roma, 19 maggio 2015 1 giugno 2015: alcuni

Dettagli

QUESTIONARIO FORNITORE SUPPLIER QUESTIONNAIRE

QUESTIONARIO FORNITORE SUPPLIER QUESTIONNAIRE DATI GENERALI - GENERAL DATA RAGIONE SOCIALE - COMPANY NAME : SETTORE DI ATTIVITÀ - ACTIVITY AREA: PARTITA IVA - VAT NUMBER: CODICE FISCALE - TAX CODE: SEDE LEGALE - LEGAL HEADQUARTERS: SEDE OPERATIVA

Dettagli

AIAD COMITATO QUALITÀ. Politica AECMA sulle Valutazioni e Certificazioni di Sistemi di Gestione della Qualità a fronte della EN9100

AIAD COMITATO QUALITÀ. Politica AECMA sulle Valutazioni e Certificazioni di Sistemi di Gestione della Qualità a fronte della EN9100 Federazione Aziende Italiane per l Aerospazio, la Difesa e la Sicurezza Via Nazionale, 54-00184 Roma - Tel.:+39 (06) 4880247 - Fax: +39 (06) 4827476 Internet: http://www.aiad.it AIAD COMITATO QUALITÀ Certificazioni

Dettagli

CRESCE L ATTENZIONE AL RISK MANAGEMENT; ANCHE LA COMPETENZA?

CRESCE L ATTENZIONE AL RISK MANAGEMENT; ANCHE LA COMPETENZA? Qualità 4-2013 CRESCE L ATTENZIONE AL RISK MANAGEMENT; ANCHE LA COMPETENZA? Giovanni Mattana IL CONTESTO Scrivevamo due anni fa che il Risk Management porta a fattor comune molti aspetti finora trattati

Dettagli

IL BS7799 ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI. Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it BS 7799. Sistemi Informativi S.p.A.

IL BS7799 ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI. Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it BS 7799. Sistemi Informativi S.p.A. IL BS7799 Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it Sistemi Informativi S.p.A. ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI Sistemi Informativi S.p.A. 2 ATTIVITA DELLA SECURITY STUDIO, SVILUPPO ED

Dettagli

Company profile 2013

Company profile 2013 Company profile 2013 Storia History La MAX MODA srl nasce dall intuizione della seconda generazione della famiglia Russo, presente sul mercato da oltre 40 anni nel settore dell importazione di Abbigliamento

Dettagli

AVVISO n.19330 22 Dicembre 2009

AVVISO n.19330 22 Dicembre 2009 AVVISO n.19330 22 Dicembre 2009 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche AIM Italia: Membership: dal 1 febbraio 2010 Amendments to the AIM Italia: Membership:

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

Metodologie di progettazione

Metodologie di progettazione Metodologie di progettazione 1 Metodologie di progettazione Una procedura per progettare un sistema Il flusso di progettazione può essere parzialmente o totalmente automatizzato. Un insieme di tool possono

Dettagli

Supply Chain Management

Supply Chain Management Supply Chain Management Cosa è la Supply chain "il Supply Chain Management è un approccio integrato, orientato al processo per l'approvvigionamento, la produzione e la consegna di prodotti e servizi ai

Dettagli

M/S AMARU' GIOVANNI VIA S. ERASMO snc 02010 VASCHE DI CASTEL S. ANGELO (RI) ITALY

M/S AMARU' GIOVANNI VIA S. ERASMO snc 02010 VASCHE DI CASTEL S. ANGELO (RI) ITALY M/S 02010 VASCHE DI CASTEL S. ANGELO (RI) ITALY RAPPORTO DI PROVA del LABORATORIO TECNOLOGICO N 49/2012 in accordo con la norma UNI EN 14688 TECHNOLOGIAL LABORATORY TEST REPORT N 49/2012 In compliance

Dettagli

MANUALE UTENTE MODULO ESPANSIONE TASTI MANUALE UTENTE MANUALE UTENTE Descrizione Il modulo fornisce al telefono VOIspeed V-605 flessibilità e adattabilità, mediante l aggiunta di trenta tasti memoria facilmente

Dettagli

AIR CONDITIONING & HEATING FOR HEAVY-DUTY EQUIPMENT

AIR CONDITIONING & HEATING FOR HEAVY-DUTY EQUIPMENT AIR CONDITIONING & HEATING FOR HEAVY-DUTY EQUIPMENT Company Profile S.E.A. specializes in air conditioning for a wide range of applications, such as construction vehicles, agricultural vehicles, military

Dettagli

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.12437 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Modifiche al Manuale delle Corporate Actions - Amendment to the Corporate Action -

Dettagli

pacorini forwarding spa

pacorini forwarding spa pacorini forwarding spa Pacorini Silocaf of New Orleans Inc. Pacorini Forwarding Spa nasce a Genova nel 2003 come punto di riferimento dell area forwarding e general cargo all interno del Gruppo Pacorini.

Dettagli

Six Sigma Uno strumento per la crescita della sostenibilità ambientale

Six Sigma Uno strumento per la crescita della sostenibilità ambientale TRW Automotive Italia Six Sigma Uno strumento per la crescita della sostenibilità ambientale Marco Vallone HSE Manager - Black Belt Six Sigma TRW Automotive Italia Milano, 29 Ottobre 2010 TRW Automotive

Dettagli

http://www.homeaway.it/info/guida-proprietari Copyright HomeAway INC

http://www.homeaway.it/info/guida-proprietari Copyright HomeAway INC Cambiare il testo in rosso con i vostri estremi Esempi di lettere in Inglese per la restituzione o trattenuta di acconti. Restituzione Acconto, nessun danno all immobile: Vostro Indirizzo: Data

Dettagli

portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it

portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it comunicazione visiva, progettazione grafica e sviluppo web visual communication, graphic design and web development www.zero3studio.it info@zero3studio.it

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

Privacy e Sicurezza delle Informazioni

Privacy e Sicurezza delle Informazioni Privacy e Sicurezza delle Informazioni Mauro Bert GdL UNINFO Serie ISO/IEC 27000 Genova, 18/2/2011 Ente di normazione federato all UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione) Promuove e partecipa allo

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli