Workshop : EMDR e Disturbi del Comportamento Alimentare. Relatore. Marina Balbo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Workshop : EMDR e Disturbi del Comportamento Alimentare. Relatore. Marina Balbo"

Transcript

1 Wrkshp : EMDR e Disturbi del Cmprtament Alimentare Relatre. Marina Balb I DCA rappresentan, a livell epidemilgic, una vera e prpria emergenza sanitaria che clpisce in md quasi esclusiv i paesi ccidentali industrializzati. (Bauer e Ventura, 2004). Negli ultimi anni numersi studi epidemilgici cnvergn nel rilevare una generale tendenza all aument dei DCA. L età di esrdi va dai 10 anni ai 30 anni, cn un età media di insrgenza di 17 anni. I DA sn una patlgia prevalentemente femminile, cn un rapprt femmine e maschi di 9 a 1 e tuttavia l incidenza e la prevalenza sembra essere in aument nei maschi, seppur in md men marcat rispett al sess femminile. L ezipatgenesi dei DCA è inevitabilmente multifattriale, cme ricnsciut da mlti autri (Garner e Garfinkel, 1980; Garner, Garfinkel e Bemis, 1982; Fichter, 1990; Bauer, 1998a): si tratta di fattri bilgici, sciculturali, individuali e famigliari, nnché di eventi di vita critici spess presenti nei pazienti cn DCA e che cstituisc i fattri predispnesti, precipitanti e di manteniment dei DCA. Tra i fattri predispnesti sn degni di nta: Predispsizine genetica Famigliarità per svrappes ed besità Pssibili disfunzini a caric dei sistemi implicati nella mdulazine delle sensazini di fame e sazietà Scarsa autstima Idealizzazine sciale della perfezine crprea Ambiente che asscia bellezza a magrezza e valre persnale Caratteristiche famigliari peculiari quali invischiament e scarsa definizine dei ruli, incapacità di incraggiare la separazine, la distinzine e l autnmia (Bruch, 1973; Selvini Palazzli, 1978). Tra i fattri precipitanti sn degni di nta: Esperienze di perdite, separazini, fallimenti Traumi ed abusi sessuali degni di nta: Rinfrzi psitivi dati sia dalle sensazini di success, di valre, di rggli e di superirità che da un increment del sens di autcntrll, cnseguenti alla restrizine alimentare Rinfrzi negativi quali l evitament della grssezza e di situazini interpersnali/sessuali ansigene (a cui segue una generale regressine sia cgnitiva che emzinale) Acquisizine di ptere nelle dinamiche famigliari Il DSM-IV ricnsce tre tipi di DCA: L anressia nervsa (AN)

2 La bulimia nervsa (BN I disturbi del cmprtament alimentare nn altrimenti specificati (DCA-NAS), all intern dei quali è inserit il disturb da alimentazine incntrllata (DAI, Binge Eating Disrder, BED) 2.5 Ezipatgenesi Nell insrgenza del disturb vengn individuati diversi fattri di rischi: genetici, neurendcrini, evlutivi, psiclgici, sciali, da tenere presenti per le implicazini terapeutiche che ne derivan, Per quant riguarda i fattri genetici, diversi studi (Bulik, Sullivan, Kendler, 1998; Ptczna et al., 2004; Reichbrn-Kjennerud et al., 2004) hann indicat un effett aggiuntiv dei fattri genetici sula vulnerabilità al binge eating. Nnstante questi primi

3 risultati psitivi, l assciazine cn il BED resta a tutt ggi incerta e per quest emtiv i terapeuti nn dvrebber negare l influenza di tali fattri né enfatizzarla eccessivamente. L intrduzine di cib è reglata da una cmplessa serie di meccanismi neurendcrini a livell del sistema nervs centrale, di quell periferic e dell apparat digerente. A livell encefalic, una rete di sstanze che stimlan l appetit è cntrbilanciata da una rete di sstanze anressizzanti. La parte del cervell cinvlta nella reglazine dell appetit è l iptalam, area altresì cinvlta nel cntrll delle emzini. Inltre, fame e sazietà sn reglate da sstanze prdtte dall apparat gastrintestinale e dagli adipciti, alcuni dei quali ad azine anressizzante ed altri ad azine stimlante. Le implicazini terapeutiche pssn riguardare in particlare la fase psiceducazinale, all intern della quale si pssn dare infrmazini di tip neurendcrin utili per aiutare il paziente a ricnscere le sensazini della fame in mmenti precisi, senza cnsiderarle cme il mment che precede inevitabilmente l abbuffata. I fattri evlutivi sicuramente gican un rul di prim pian: numersi studi mstran ad esempi che le relazini parentali dei sggetti affetti da DCA sn spess caratterizzate da attaccamenti insicuri cn madri centrate sul ptere ed invischianti, che tendn ad utilizzare sin dai primi anni di vita il cib cme rispsta plifunzinale per sddisfare gni bisgn (Bruch, 1973). Una madre insicura, di frnte ad un bambin che piange può trvare nell fferta di cib un md semplice per calmarl, rislvend la sua ansia; in tal md, la cmunicazine cn il figli nn risulta efficace piché nn ha imparat a ricnscere i veri bisgni i disagi che stann dietr a quel piant. Il cib diventa quindi per il figli la rispsta plifunzinale ad gni su prblema; da adult avrà appres che, di frnte ad un prblema, sarà più rassicurante rifugiarsi in un abbuffata che affrntare le difficltà ed i prblemi relazinali. Pur sttlineand cme gni paziente cn DCA, anche alla luce della presenza men di altri disturbi psichici assciati, ha una sua stria persnale ed individuale asslutamente unica e peculiare, è pssibile tracciare alcune caratteristiche psiclgiche peculiari che sembra accmunare la maggir parte dei sggetti affetti da tale disturb (Rvigli, 2000), quali: Visine di sé che scilla tra il massim della stima nella prpria efficienza alla critica più ferce. Paura ssessiva di biasim e di delusini. Estrema vulnerabilità alle critiche ed alle discnferme. Terrre di deludere gli altri e di essere delusi. Persnalità fragile, incapace di affrntare l ansia e gestire le frustrazini. Tendenza ad evitare la realtà rifugiandsi in prgetti e fantasie meraviglise che nn verrann mai realizzati. Aspett fisic cme difesa e/ rifugi: ingrassand si limita il giudizi degli altri al sl crp senza esprre i prpri sentimenti e valri più persnali mentre dimagrend si è felici dell apprvazine sciale, senza necessariamente essere scrutati dentr. Spess, la famiglia di rigine è caratterizzata da ambiguità, incertezza e cnfusine: i sggetti affetti da DCA, specie di tiplgia BED, nella maggir parte dei casi, hann avut madri cn frti prblemi di ansia, di angscia, di lutti nn rislti, madri spess marginali, preccupate mlt dell aspett esterire, ma pc delle esigenze emtive dei

4 prpri figli. Al cntrari, i padri sn stati spess descritti cme assenti, sia fisicamente che affettivamente, in alcuni casi vilenti ed abusanti. Infine, tra i fattri psicsciali in grad di influenzare l insrgenza della malattia, Wmble e cllabratri (2001) individuan cme i più imprtanti la preccupazine e l insddisfazine per l immagine crprea ed il pes ed il frequente ricrs a diete. Il rul del trauma Alcuni studi lngitudinali cndtti negli anni 80 hann stimlat i ricercatri ad indagare sull esistenza di pssibili relazini tra strie di esperienze traumatiche, caratterizzate in particlare da maltrattamenti fisici e vilenza sessuale, e l svilupp di disturbi del cmprtament alimentare (Gldfarb, 1987; Kearney-Cke, 1988; McFarlane, McFarlane e Gilchrist, 1988; Schechter, Schwartz e Greenfeld, 1987; Slan e Leichner, 1986; Trem, 1986a, b). Da tali ricerche nn emerge una crrelazine specifica e diretta tra vilenza sessuale altre esperienze traumatiche e successiv svilupp di un cmprtament alimentare. Quell che è emers in md inequivcabile è che la vilenza sessuale e/ fisica grave subita durante l infanzia e nella prima adlescenza sembra creare le cndizini di vulnerabilità per l svilupp futur di disturbi psichiatrici, cmpresi quelli alimentari. Negli ultimi anni i ricercatri hann incminciat a studiare in md sistematic la presenza di sintmi dissciativi nei disturbi del cmprtament alimentare. L psichiatra francese Pierre Janet fu il prim a studiare in md sistematic la relazine che, nell ezilgia di un ampia gamma di prblemi psichiatrici, tra cui il disturb del cmprtament alimentare, intercrre tra esperienze traumatiche e dissciazine. Egli descrisse la dissciazine cme un meccanism psiclgic cruciale cn il quale l rganism reagisce ad un trauma che nn è in grad di sstenere. Secnd il mdell multifattriale di Vanderlinden e Vandereycken (1997) esistn specifici fattri di mediazine tra vilenza subita e successivi prblemi psiclgici. Essi, in sintesi, sn:

5 Fase di svilupp un trauma ha effetti più gravi e destabilizzanti se viene subit nella prima infanzia (al di stt dei cinque anni), in quant il bambin nn ha ancra sviluppat un sistema cgnitiv di elabrazine delle infrmazini in grad di dare un sens a ciò che gli è accadut e, di cnseguenza, usa difese primitive ed inadeguate per prteggersi dal trauma. Natura della vilenza caratteristiche specifiche della vilenza pssn cndizinare la gravità dei prblemi psiclgici futuri. Mlte ricerche (Bn e Deaijer, 1993; Briere e Zaidi, 1989; Carlin e Ward, 1992; Herman, 1992) hann rilevat che caratteristiche quali: relazine tra la persna che ha cmmess la vilenza ed il bambin, numer degli autri della vilenza, frequenza della vilenza stessa, ricrs alla frza fisica sn in rapprt cn l estensine e la gravità dei sintmi dissciativi e degli altri prblemi psiclgici che emergn in età adulta. Rivelazine della vilenza studi recenti (Eversn, Hunter, Runyn, Edelshn e Culter, 1989; Friedrich, 1990) hann dimstrat che un imprtante fattre di mediazine tra vilenza e successive cnseguenze psiclgiche può essere la rispsta che la vittima ha ricevut la prima vlta in cui ha rivelat il trauma. Se tale rispsta è negativa, aumenta nella vittima la prbabilità di sviluppare in futur sintmi pst-traumatici da stress e dissciativi. Variabili famigliari una struttura famigliare catica, disrganizzata e pc cesa può cstituire un fattre di mediazine tra trauma infantile e cnseguenze psiclgiche adulte, laddve il sstegn ricevut dai genitri rappresenta un imprtante fattre di prtezine. Eventi della vita vilenze e traumi rendn più prbabile il verificarsi di eventi stressanti che pssn ri-vittimizzare il sggett e di situazini che pssn agire in md da suscitare i ricrdi relativi alla vilenza subita, i sentimenti ed i pensieri cnnessi. Immagine di sé l event traumatic ha spess un effett negativ sull immagine di sé. Frequenti sn i prblemi di autstima, i sensi di clpa, di verggna e di autcmmiserazine, i sentimenti di autdenigrazine, di inferirità, di diversità. Essi fungn da fattri di mediazine che aumentan la prbabilità di ricrrere al cib per gestire la difettsità dell immagine di sé. Di seguit il grafic sintetizza il Mdell Multifattriale del Trauma e della Dissciazine (Vanderlinden e Vandereycken, 1997): INPUT FATTORI DI MEDIAZIONE RISULTATO Integrazine T R A Fase di svilupp Natura del trauma Rivelazine

6 U M Variabili famigliari Eventi della vita A Dissciazine Immagine di sé Trattament Terapeutic e integrazine dell EMDR Il lavr terapeutic iniziale è centrat su due elementi: la relazine terapeutica la mtivazine al cambiament Rispett alla relazine terapeutica ccrre sttlineare che, mlt spess, i paziente affetti da disturbi alimentari (binge eating disrder cmpres) prvan un sens di indefinitezza ed una sstanziale cnfusine rispett al prpri md di sentirsi; hann spess difficltà a definire se stessi, ciò che sentn, prvan e percepiscn. Inizialmente può rendersi indispensabile un lavr finalizzat a dare chiarezza rispett ad una definizine di sé vaga, lavr che, in realtà, deve cprire tutt l arc della terapia. Può rendersi necessari stabilire un cntratt terapeutic ben definit al fine di minimizzare i tentativi del paziente di abbandnare la terapia. Fin dall inizi può rivelarsi utile lavrare sul pensier dictmic, spess pervasiv e generalizzat a tutte le situazini, terapia inclusa ( Se salt una seduta allra è megli interrmpere del tutt. Chissà csa penserà di me il terapeuta ), cercand di nrmalizzare mlt e di decatastrfizzare. cmprtamenti prblematici. Psiceducazine mirata a: Cstruire cn il paziente il cicl aut-perpetrante delle abbuffate. Sensibilizzare negativamente il paziente sulle cnseguenze fisiche, psiclgiche e sciali legate all abbuffata. Aiutare il paziente a distinguere tra fame bilgica e fame psiclgica Lavr sulla mtivazine al cambiament (mediante la ruta del cambiament ): valutare i vantaggi e gli svantaggi del cambiament. Intrduzine di un attività fisica reglare Favrire il cntrll dell abbuffata mediante: Us delle schede di autmnitraggi (il diari alimentare). Us di strategie cmprtamentali (ritardare, distrarsi, applicare attività alternative). Us di cnsigli pratici su cme fare la spesa, riprre il cib, cucinare il cib, servire il cib, mangiare e gestire i mmenti che segun il pranz.

7 Fase 2 Identificazine di situazini ad alt rischi: il paziente viene aiutat ad identificare eventi, situazini, emzini, che sn ad alt rischi in quant il lr verificarsi rende prbabile l abbuffata. Dalle Grave (2004) identifica 5 categrie di situazini ad alt rischi: Stati emtivi negativi: ansia, slitudine, nia, depressine, rabbia sn emzini negative che spess si asscian all alimentazine in eccess in difett; fann parte di questa categria anche le reazini emtive che insrgn in seguit a cnflitti interpersnali (critiche, discussini, separazini). Più della metà delle perdite di cntrll sull alimentazine sn stimlate da stati emtivi negativi. Stati emtivi psitivi: anche emzini psitive pssn scatenare un abbuffata; ad esempi, durante le vacanze, le feste di cmpleann, dp successi a scula sul lavr ci si può sentire autrizzati a fare delle eccezini ed a cncedersi il luss di mangiare in eccess ( al cntrari a limitarsi per paura di mangiare in eccess). Situazini sciali: durante pranzi di lavr, feste, cene a casa di amici ed altre situazini simili, la pressine sciale a perdere il cntrll può essere diretta indiretta; diretta, quand si viene invitati a lasciarsi andare cn frasi quali ad esempi Assaggia quest: anche se per una vlta nn segui la dieta csa vui che ti succeda? ; indiretta, se ci si trva ad esempi in un lug dve c è un elevata dispnibilità di cib. Sentirsi a disagi cn il prpri crp: aumentare un p di pes, prvarsi un vestit e cnstatare che va strett, ricevere un cmment sul prpri aspett fisic sn esempi di situazini che scatenan pensieri prblematici su pes, aspett fisic e cib, i quali, a lr vlta, pssn essere antecedenti che scatenan un abbuffata. Fame da dieta: si tratta di una situazine bilgica ad alt rischi, in quant può determinare la cmparsa di un desideri irresistibile di cib e quindi l abbuffata ( al cntrari cndurre a limitare ancra di più l alimentazine). Definire ed utilizzare attività alternative ed incmpatibili al cib. Esse pssn essere distinte in: Cse da pensare Cse da fare Le attività alternative, per pter essere efficaci, devn sddisfare tre principi: 1. far passare il temp: gli impulsi dp un cert lass di temp diminuiscn. In quest lass di temp è necessari fare qualcsa di distraente ed incmpatibile cn il cib (es. fare attività fisica, farsi una dccia, telefnare ad un amica, ecc ); 2. rendere difficile l abbuffata; 3. distrarre e, preferibilmente, cmprtare qualcsa di piacevle. Fase 3 Rislvere i prblemi che prtan all abbuffata; si tratta di fatt del cure della psicterapia, centrata ra nn tant sul cib quant sul disagi psiclgic sttstante, che il paziente tende a gestire mediante l abbuffata. Lavrare sui nuclei psicpatlgici centrali della struttura del sé Perfezinism clinic Bassa autstima nucleare

8 Intlleranza alle emzini Difficltà interpersnali - il perfezinism clinic, che è un sistema di autvalutazine disfunzinale in cui un individu giudica sé stess in md esclusiv predminante su fatt di riuscire ad inseguire a raggiungere standard esigenti in almen un dmini saliente (lavr, sprt, scula, ecc.), nnstante le cnseguenze avverse; - la bassa autstima nucleare: la maggir parte dei pazienti affetti da DCA presenta un bass livell di autstima, ma alcuni di essi hann una visine negativa di sé più glbale, incndizinata e pervasiva che è un cstituente permanente della lr identità e che richiede un intervent terapeutic specific; - intlleranza alle emzini: ssia l incapacità di tllerare certi stati emtivi negativi, cme la rabbia la depressine e l ansia - prblemi interpersnali, cme tensini familiari, ambienti sciali che accentuan la preccupazine nei cnfrnti dell alimentazine, traumi passati, ecc. Prpri nell ambit del trattament di tali fattri specifici, è indubbi l inseriment dell EMDR cme prcedura terapeutica dell eccellenza. Pianificazine terapeutica per l intervent EMDR Prerequisiti. Stabilizzazine del paziente, relazine terapeutica,cntrll fisilgic (pes, frequenza di vmit e/ abbuffate,sintmi gravi dissciativi, mtivazine alla psicterapia, i sggetti DCA sn ad alt rischi di DROP OUT) (FASE 1 e 2) Fase 3 il cure della terapia

9 Pst sicur Installazine di risrse specifiche per il cntrll delle situazini ad alt rischi, identificate nella fase 2 (abbuffate, vmit,digiuni, altri,se presenti, cmprtamenti di addictin impulsivi, dissciativi, tagli, percsse, alcl.) LAVORO SUL PASSATO -racclta della stria di vita del stria di vita del paziente - identificazine dei grandi T e piccli t relativi alle aree spra indicate (bassa autstima nucleare, perfezinism clinic, prblemi persnali (abusi, mlestie fisiche e psichiche) Privilegiare dapprima i target relativi alla Sicurezza (la lr elabrazine ha più efficacia sul cntrll degli episdi dissciativi). Elabrare pi i target relativi alla Respnsabilità ( la lr elabrazine cnsente di raffrzare l aderenza al trattament) Elabrare pi i target relativi alla Autdifettsità (la lr elabrazine è utile per iniziare a lavrare sulla percezine crprea distrta. LAVORO SUL PRESENTE Identificare episdi significativi relativi a abbuffate, vmit, digiuni. Lavr sul sintm a 3 livelli: il prim, il peggire, l ultim (Questa è la fase dve i pazienti imparan ad utilizzare le alternative all abbuffata, cmprtamenti sstitutivi più adattivi e sani.) v. fase 1 Lavr sul futur La prevenzine delle ricadute ha l biettiv di: -raffrzare la cstruzine degli biettivi futuri del paziente -nrmalizzare la pssibilità che ci ptrebber essere mmenti di difficltà in futur (i pazienti DCA hann spess pensieri del tip tutt nulla ; se avrò un altra abbuffata significa che tutt è stat van ) Privilegiare il lavr sulla prevenzine delle ricadute cn la stimlazine bilaterale mediante l utilizz del

10 Taping cn l ausili della metafra dell scherm cinematgrafic. Bibligrafia: American Psychiatric Assciatin (2002). DSM-IV TR. Manuale diagnstic e statistic dei disturbi mentali. Massn, Milan. Balb M. a cura di (2006) EMDR un strument di dialg tra le psicterapie. McGraw- Hill Italia Balb M. (2004) l EMDR nei disturbi da Binge Eating 1 cngress Nazinale EMDR nvembre Blgna Bauer B. (1998a). Le radici culturali e psicsciali dei disturbi alimentari: Un sapere indispensabile per gni peratre. In B. Bauer, M. Ventura (a cura di) Oltre la dieta. Una nuva cultura per i disturbi alimentari. Centr Scientific Editre, Trin, Bindi M., Spinsa E. (2000). Obesity and Binge Eating: prevalence, significance, therapeutic pssibilities in a selected ppulatin f bese adlescents. In Minerva Pediatrica, Oct. 52 (10), pp Bn S., Deaijer N. (1993). Multiple persnality disrder in the Netherlands: a study n reliability and validity f the diagnsis. Swets e Zeitlinger, Amsterdam. Briere J., Zaidi L. Y. (1989). Sexual abuse histries and sequelae in female psychiatric emergency rm patients. In American Jurnal f Psychiatry, 146, Bruch H. (1973). Eating disrders: Obesity, anrexia nervsa, and the persn within. Basic Bks, New Yrk. Bulik C.M., Sullivan P.F., Kendler K.S. (1998). Heritability f binge-eating and bradly defined bulimia nervsa. In Bilgical Psychiatry, Dec. 15, 44 (12), pp

11 Carlin A., Ward N. (1992). Subtypes f psychiatric inpatients wmen wh have been sexually abused. In Jurnal f Nervus and Mental Disease, 180, Dalle Grave (2004). Alle mie pazienti dic Infrmazine e aut-aiut per superare i disturbi dell alimentazine. Psitive Press, Verna. Dalle Grave R., Marchi I., Pasqualni E., Sartirana M. (2005). I casi clinici: teria, rganizzazine e aspetti pratici della terapia cgnitiv cmprtamentale multi-step dei disturbi dell alimentazine. Psitive Press, Verna. Eversn M.D., Hunter W.M., Runyn D.K., Edelshn G.A., Culter M.L. (1989). Maternal supprt fllwing disclsure f incest. In American Jurnal f Orthpsychiatry, 59, Fairburn C.G., Cper Z., Shafran R. (2003). Cgnitive behaviur therapy fr eating disrders: A transdiagnstic thery and treatment. In Behaviur Research and Therapy, 41(5), Fichter M.M. (1990). Bulimia nervsa. Basic research, diagnsis, and therapy. Wiley, Chichester. French S.A., Stry M., Neumark-Sztainer D., Dwnes B., Resnick M., Blum R. (1997). Ethnic differences in psychlgical and health behavir crrelates f dieting, purging, and binge eating in a ppulatin-based sample f adlescent females. In Internatinal Jurnal f Eating Disrders, Nv. 22 (3), pp Galeazzi A., Meazzini P. (2004). Mente e cmprtament. Trattat italian di Psicterapia Cgnitiv-Cmprtamentale. Giunti Editre, Firenze. Garner D.M. (1995). Eating Disrder Inventry 2. Organizzazini Speciali, Firenze (Adatt. it.: Rizzardi M., Trmbini G., Trmbini E.) Garner D.M. (2002). Measurement f eating disrder psychpathlgy. In C.G. Fairburn, K.D. Brwnell (a cura di) Eating Disrders and Obesity. A Cmprehensive Handbk. Guilfrd Press, New Yrk, Garner D.M., Garfinkel P.E. (1980). Scicultural factrs in the develpment f anrexia nervsa. In Psychlgical Medicine, 10, Garner D.M., Garfinkel P.E., Bemis K.M. (1982). A multidimensinal psychtherapy fr anrexia nervsa. In Internatinal Jurnal Eating Disrder, 1, Gldfarb L. (1987). Sexual abuse antecedent t anrexia nervsa, bulimia and cmpulsive vereating: three case reprts. In Internatinal Jurnal f Eating Disrders, 6,

12 Grmally J., Black S., Dastn S., Rardin D. (1982). The assessment f binge eating severity amng bese persns. In Addictive Behavirs, 7, Harvey A., Watkins E., Mansell W., Shafran R. (2004). Cgnitive behaviural prcesses acrss psychlgical disrders. Oxfrd University Press, Oxfrd Heathertn T.F., Baumeister R.F. (1991). Binge eating as escape frm self-awareness. In Psychlgical Bulletin, Jul. 110 (1), pp Herman J.L. (1992) Trauma and recvery. Basic Bks, New Yrk. Kearney-Cke (1988). Grup treatment f sexual abuse amng wmen with eating disrders. In Wmen and Therapy, 7, Lried C., Bianchi G., Perella C. (2002). Binge Eating Disrder: aspetti clinici, nsgrafici e terapeutici. In Girnale Italian di Psicpatlgia, Mar. 8, (1). Marcus M.D. (1995). Binge eating and besity. In K.D. Brwnell, C.G. Fairburn (a cura di), Eating Disrders and Obesity. A Cmprehensive Handbk. Guilfrd Press, New Yrk, pp McFarlane A.C., McFarlane C., Gilchrist P.N. (1988). Pst-traumatic bulimia and anrexia nervsa. In Internatinal Jurnal f Eating Disrders, 7, Ptczna N., Bransn R., Kral J.G., Piec G., Steffen R., Ricklin T., Heme M.R., Lentes K.U., Hrber F.F. (2004). Gene variants and binge eating as predictrs f cmrbidity and utcme f treatment in severe besity. In Jurnal f Gastrintestinal Surgery, 8, pp Reichbrn-Kjennerud T., Bulik C.M., Tambs K., Harris J.R. (2004). Genetic and envirnmental influences f binge eating in the absence f cmpensatry behaviurs: a ppulatin-based twin study. In Internatinal Jurnal f Eating Disrders, Nv. 36 (3), pp Rizzardi M., Trmbini M., Trmbini G. (1995). EDI-2. O.S. Organizzazini Speciali, Firenze. Rt M.P.P., Falln P. (1989). Treating the victimized bulimic. In Jurnal f Interpersnal Vilence, 4, Rsen J.C., Leitenberg H. (1988). The anxiety mdel f bulimia nervsa and treatment with expsure plus respnse preventin. In K.M. Pirke, W. Vandereychen, D. Plg (Eds.) The psychbilgy f bulimia nervsa, , Springer-Verlag, Berlin. Rvigli L. (2000). Binge Eating Disrder, vver il disturb alimentare del III millenni. Articl nline reperibile sul sit: Ruggier G.M., Levi D., Ciuna A., Sassarli S. (2003). Stress situatin reveals an assciatin between perfectinism and drive fr thinness. In Internatinal Jurnal f Eating Disrders, Sep. 34 (2), Sassarli S., Ruggier G.M. (2002). I cstrutti dell ansia:bblig di cntrll, perfezinism patlgic, pensier catastrfic, autvalutazine negativa e intlleranza dell incertezza. In Psicterapia Cgnitiva e Cmprtamentale, 8,

13 Sassarli S., Ruggier G.M. (2005). The rle f stress in the assciatin between lw self-esteem, perfectinism, and wrry, and eating disrders. In Internatinal Jurnal f Eating Disrders, Mar. 37 (2), Shapir, F. (2000). EMDR Desensibilizzazine e rielabrazine attravers mvimenti culari. McGraw-Hill Italia. Shapir, F., Silk Frrest M. (1997): EMDR Una terapia innvativa per l ansia, l stress e i disturbi di rigine traumatica. Casa Editrice Astrlabi. Shapir, F., Vgelmann-Sine, S., & Sine, L. (1994) Eye Mvement desensitizatin and reprcessing: Treating trauma and substance abuse. Jurnal f Psychactive Drugs, 26, Spectr, J. & Huthwaite, M. (1993). Eye- mvement desensitizatin t vercme pst-traumatic stress disrder. British Jurnal f Psychiatry, 163, Schechter I.D., Schwartz H.P., Greenfeld D.G. (1987). Sexual assault and anrexia nervsa. In Internatinal Jurnal f Eating Disrders, 6, Shafran R., Cper Z., Fairburn C.G. (2002). Clinical perfectinism: A cgnitive-behaviural analysis. In Behaviur Research and Therapy, 40(7), Slan G., Leichner P. (1986). Is there a relatinship between sexual abuse r incest and eating disrders?. In Canadian Jurnal f Psychiatry, 31, Stunkard A.J., Messick S. (1985). The three-factr eating questinnaire t measure dietary restraint, dishinibitin, and hunger. In Jurnal f Psychsmatic Research, 29, Trem M.S. (1986a). Dissciative states presenting as an eating disrder. In American Jurnal f Clinical Hypnsis, 29, Trem M.S. (1986b). Eating disrders and dissciative states. In F.E.F. La Rcca (a cura di) Eating disrders: effective care and treatment, Saint Luis, MO, Ishiaky Eur-America. Vanderlinden J., Vendereychen W. (1997). Trauma, dissciatin and impulse dyscntrl in eating disrders. Trad. It. Le rigini traumatiche dei disturbi alimentari, 1998, Casa Editrice Astrlabi, Rma. Vinai P. (2007). Viaggi nella mente di un abbuffatre. In P. Vinai P, P. Tdisc, Quand le emzini diventan cib - Psicterapia Cgnitiva del Binge-Eating Disrder, 31-45, Milan, Edizini libreria Crtina Wilsn G.T. (1999). Cgnitive therapy fr eating disrders: prgress and prblems. In Behaviur Research and Therapy, 37, S79-S95.

14 Wmble L.G., Williamsn D.A., Martin C.K., Zucker N.L., Thaw J.M., Netemeyer R., Lvejy J.C., Greenway F.L. (2001). Psychlgical variables assciated with binge eating in bese males and females. In Internatinal Jurnal f Eating Disrders, Sep. 30 (2), pp Wurtman J.J., Wurtman R.J., Grwdn J.H., Henry P., Lipscmb A., Zeisel S.H. (1981). Carbhydrate craving in bese peple: Suppressin by treatments affecting sertninergic neurtransmissin. In Internatinal Jurnal f Eating Disrders, 4, 89.

Gli interventi dell AUSL in integrazione con i Servizi Sociali in materia di tutela dei minori e degli adolescenti

Gli interventi dell AUSL in integrazione con i Servizi Sociali in materia di tutela dei minori e degli adolescenti PROMOZIONE E PROTEZIONE DEI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA Incntr cn il Garante dell Emilia-Rmagna Reggi Emilia e Mdena Mdena 11 giugn 2015 Gli interventi dell AUSL in integrazine cn i Servizi

Dettagli

DDAI = DISTURBO DA DEFICIT DI ATTENZIONE E IPERATTIVITA Acronimo italiano di ADHD.

DDAI = DISTURBO DA DEFICIT DI ATTENZIONE E IPERATTIVITA Acronimo italiano di ADHD. ADHD Definizine del termine: DDAI = DISTURBO DA DEFICIT DI ATTENZIONE E IPERATTIVITA Acrnim italian di ADHD. È un disturb neurbilgic evlutiv dell autreglazine del cmprtament. Cme mi accrg del disturb?

Dettagli

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin Premessa In base ai dcumenti dell WHO(OMS), alle linee guida eurpee, all Accrd Eurpe del 2004 sull stress lavr crrelat e in base al dcument ICF dell OMS 2001 che

Dettagli

IL MOBBING COME COMPETENZA DISTRUTTIVA PER L AZIENDA

IL MOBBING COME COMPETENZA DISTRUTTIVA PER L AZIENDA IL MOBBING COME COMPETENZA DISTRUTTIVA PER L AZIENDA Se all intern dell azienda distinguiam dei prcessi integrativi (cmunicazine circlare, leadership partecipativa, clima aziendale cllabrativ, ecc.) e

Dettagli

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore: Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore: Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it CORSO ANNUALE PER PSICOLOGO SCOLASTICO AD ORIENTAMENTO SISTEMICO - RELAZIONALE La psiclgia sclastica è un camp in espansine ed il settre sclastic rappresenta un degli ambit disciplinari che nei prssimi

Dettagli

SALUTE MENTALE/ DIPENDENZE IN ITALIA

SALUTE MENTALE/ DIPENDENZE IN ITALIA Sn circa 450 milini le persne che in tutt il mnd sffrn di disturbi neurlgici, mentali e cmprtamentali. Persne che sn spess sggette a islament sciale, bassa qualità della vita e alta mrtalità. I disturbi

Dettagli

CIRCOLO DIDATTICO PAOLO VETRI - RAGUSA

CIRCOLO DIDATTICO PAOLO VETRI - RAGUSA BOZZA SCHEDA Rilevazine BES GLI Direzine didattica Pal Vetri Ragusa 2013 CIRCOLO DIDATTICO PAOLO VETRI - RAGUSA Ann sclastic 2013-2014 RILEVAZIONE DI EVENTUALI ALUNNI CON BES La presente scheda cnsente

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LUIGI CAPUANA MINEO PROGETTO BELLI DENTRO E BELLI FUORI MANGIANDO SANO E CORRETTO

ISTITUTO COMPRENSIVO LUIGI CAPUANA MINEO PROGETTO BELLI DENTRO E BELLI FUORI MANGIANDO SANO E CORRETTO ISTITUTO COMPRENSIVO LUIGI CAPUANA MINEO PROGETTO BELLI DENTRO E BELLI FUORI MANGIANDO SANO E CORRETTO A. S. 2013-2014 CARATTERISTICHE DEL PROGETTO 1. Titl del prgett PROGETTO SALUTE Belli Dentr e Belli

Dettagli

Problemi sociali ed emotivi collegati alla dislessia

Problemi sociali ed emotivi collegati alla dislessia r i e n t a m e n t i d e l l a r i c e r c a Prblemi sciali ed emtivi cllegati alla dislessia Michael Ryan I disturbi emtivi causan la dislessia? La ricerca indica che la dislessia è causata da fattri

Dettagli

ASSISTENTE FAMILIARE

ASSISTENTE FAMILIARE ALLEGATO 1 ASSISTENTE FAMILIARE DESCRIZIONE SINTETICA L Assistente familiare è una figura cn caratteristiche pratic-perative, la cui attività è rivlta a garantire assistenza a persne autsufficienti e nn,

Dettagli

4 Classificazione e definizione dei rischi lavorativi

4 Classificazione e definizione dei rischi lavorativi 4 Classificazine e definizine dei rischi lavrativi I rischi presenti negli ambienti di lavr, pssn essere divisi in tre grandi categrie riprtate in Tabella RISCHI PER LA SICUREZZA (Rischi di natura infrtunistica

Dettagli

LA DEPRESSIONE POST-PARTUM NELLE MAMME ADOLESCENTI. Dott.ssa Paola Delia Marini Pistoia, 28 Gennaio 2015

LA DEPRESSIONE POST-PARTUM NELLE MAMME ADOLESCENTI. Dott.ssa Paola Delia Marini Pistoia, 28 Gennaio 2015 LA DEPRESSIONE POST-PARTUM NELLE MAMME ADOLESCENTI Dtt.ssa Pala Delia Marini Pistia, 28 Gennai 2015 Obiettivi della presentazine Analizzare l impatt della depressine pst-partum nelle mamme adlescenti cn

Dettagli

La tecnica FMEA di prodotto

La tecnica FMEA di prodotto ISI MANUALE PER CORSI QUALITÀ dispensa data mdifica del livell Q-052 01.01.1996 0 01.01.1996 BLU La tecnica FMEA di prdtt MANUALE DI UTILIZZO ISI La tecnica FMEA di prdtt pagina 2 di 10 1.0 Intrduzine

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari

Università degli Studi di Cagliari Università degli Studi di Cagliari Direzine per la Ricerca e il Territri Settre Orientament al lavr Prgett di ricerca-azine azine sull Orientament attiv : : sintesi e risultati. Il prgett di ricerca -

Dettagli

LOGO DELL'ISTITUTO. QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggio di informazioni da Scuola a Scuola. Scuola di Provenienza Classe. Scuola Accogliente Classe

LOGO DELL'ISTITUTO. QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggio di informazioni da Scuola a Scuola. Scuola di Provenienza Classe. Scuola Accogliente Classe LOGO DELL'ISTITUTO QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggi di infrmazini da Scula a Scula Scula di Prvenienza Classe Scula Accgliente Classe ALUNNO/A _ A.s. / (Da cmpilare a cura delle insegnanti di classe

Dettagli

Autostima e adolescenza: 4 regole per motivare

Autostima e adolescenza: 4 regole per motivare Autstima e adlescenza: 4 regle per mtivare 0 credit: Erin MC Hammer. Remixed: Giuseppe Franc Cme aiutare i tui figli ad avere autstima? Quali sn le tecniche di dialg per cmunicare cn tu figli adlescente?

Dettagli

11/12/2014. Studiare meno, studiare meglio: supportare i figli nell acquisizione di un metodo di studio personalizzato ed efficace

11/12/2014. Studiare meno, studiare meglio: supportare i figli nell acquisizione di un metodo di studio personalizzato ed efficace Studiare men, studiare megli: supprtare i figli nell acquisizine di un metd di studi persnalizzat ed efficace 1 Argmenti 1. Perché ccuparci dei cmpiti sclastici? 2. Il rul dei genitri nell aiut cmpiti

Dettagli

CENTRO DI TERAPIA INTENSIVA PER IL TRATTAMENTO DELLE SITUAZIONI DI CRISI IN PSICHIATRIA.

CENTRO DI TERAPIA INTENSIVA PER IL TRATTAMENTO DELLE SITUAZIONI DI CRISI IN PSICHIATRIA. All.5) CENTRO DI TERAPIA INTENSIVA PER IL TRATTAMENTO DELLE SITUAZIONI DI CRISI IN PSICHIATRIA. Cntest attuale e svilupp del prgett Il Centr di Terapia Intensiva (CTI) è un servizi trasversale a cui afferiscn

Dettagli

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo PROGETTO FORMATIVO COMUNICAZIONE EFFICACE E GESTIONE DEL CONFLITTO NEL FRONT-OFFICE PREMESSA L rientament al cliente è una prergativa indispensabile per la crescita e la cmpetitività di un rganizzazine

Dettagli

Ruolo dei Medici di Medicina Generale nella prevenzione

Ruolo dei Medici di Medicina Generale nella prevenzione Criteri di apprpriatezza strutturale, tecnlgica e clinica nella prevenzine, diagnsi e cura delle patlgie andrlgiche Rma, 19 marz 2012, Auditrium Biagi d Alba Rul dei Medici di Medicina Generale nella prevenzine

Dettagli

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it Direttre Tullia Tscani e.mail: inf@itfb.it - sit internet: www.itfb.it CORSO BIENNALE DI MEDIAZIONE FAMILIARE SISTEMICA Patrcinat e ricnsciut dall A.I.M.S. Assciazine Internazinale Mediatri Sistemici E

Dettagli

PROGETTO PATRIZIA Progetto di informazione e prevenzione giovanile

PROGETTO PATRIZIA Progetto di informazione e prevenzione giovanile Cmune di Caltanissetta Caritas Dicesana di Caltanissetta Centr Sciale Gesù Divin Lavratre PROGETTO PATRIZIA Prgett di infrmazine e prevenzine givanile 1. Titl Prgett Patrizia 2. Lcalizzazine Scule medie

Dettagli

SCUOLA CAPOFILA AREA VALDINIEVOLE 2 CIRCOLO DIDATTICO PESCIA

SCUOLA CAPOFILA AREA VALDINIEVOLE 2 CIRCOLO DIDATTICO PESCIA Azienda U.S.L. 3 Zna di Pistia Unità Funzinale Salute Mentale Infanzia e Adlescenza Via Curtatne e Mntanara n 54 SCUOLA CAPOFILA AREA VALDINIEVOLE 2 CIRCOLO DIDATTICO PESCIA PROGETTO SCOleDIpistia Scprire

Dettagli

PRIMA DELLA PARTENZA USO INTERNO

PRIMA DELLA PARTENZA USO INTERNO Servizi Vlntari Eurpe PRIMA DELLA PARTENZA USO INTERNO QUALCOSA SULLO SVE Quand ti trvi per alcuni mesi all ester, la tua vita ptrebbe subire un influente cambiament. Per quest è necessari fare qualche

Dettagli

10 suggerimenti per utilizzare PowerPoint per presentazioni brillanti

10 suggerimenti per utilizzare PowerPoint per presentazioni brillanti 10 suggerimenti per utilizzare PwerPint per presentazini brillanti 1. Prirità dell'biettiv sttlineata da materiale cnvincente Da un cert punt di vista, la facilità di impieg di PwerPint ptrebbe trasfrmarsi

Dettagli

ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI

ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI L Asil Nid La Crte dei Bambini ffre ai genitri e bambini accglienza e asclt cn una particlare attenzine ai bisgni persnali di crescita e di svilupp individuali. Pensa al

Dettagli

scaricato da www.sunhope.it

scaricato da www.sunhope.it 1980-2000 Deistituzinalizzazine e assistenza psichiatrica territriale Diminuzine dei psti lett Riduzine dei tempi di degenza Mdelli territriali di cura Famiglie cme principali caregivers Tra il 40 e l

Dettagli

Natalizumab (TYSABRI): aggiornamento sulle misure di minimizzazione del rischio di PML

Natalizumab (TYSABRI): aggiornamento sulle misure di minimizzazione del rischio di PML NOTA INFORMATIVA IMPORTANTE CONCORDATA CON LE AUTORITA REGOLATORIE EUROPEE E L AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO (AIFA) 11 Marz 2016 Natalizumab (TYSABRI): aggirnament sulle misure di minimizzazine del rischi

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

QUESTIONARIO INSEGNANTE

QUESTIONARIO INSEGNANTE QUESTIONARIO INSEGNANTE Gentile insegnante, Le chiediam di esprimere la sua pinine su alcuni aspetti della vita sclastica e sul funzinament della scula nella quale attualmente lavra. Le rispste che darà

Dettagli

WCM e partecipazione nel vissuto dei lavoratori

WCM e partecipazione nel vissuto dei lavoratori Le persne e la fabbrica Ricerca FIM CISL sulle cndizini dei lavratri negli stabilimenti FIAT COMITATO SCIENTIFICO WCM e partecipazine nel vissut dei lavratri Milan 14 maggi 2014 Luisella Erlicher MIP-

Dettagli

Servizio di psicologia clinica Marco Freddi Psicologo Psicoterapeuta

Servizio di psicologia clinica Marco Freddi Psicologo Psicoterapeuta Servizi di psiclgia clinica Marc Freddi Psiclg Psicterapeuta Argmenti di psiclgia Intrduzine alla Psiclgia Clinica Ospedaliera La psiclgia clinica è una derivazine applicativa della psiclgia generale e

Dettagli

AIECCS e CSEN organizzano il terzo Corso di formazione per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale)

AIECCS e CSEN organizzano il terzo Corso di formazione per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) AIECCS e CSEN rganizzan il terz Crs di frmazine per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) Il crs è rivlt ad appassinati e prfessinisti che perin nel settre sanitari, sci-assistenziale

Dettagli

Catalogo della formazione

Catalogo della formazione TrainerMKT Catalg della frmazine FndPrfessini - Ann 2014/15 Indice Sviluppare relazini efficaci cn il cliente: apprcci cnsulenziale e strumenti p. 3 Guidare e mtivare le risrse per aumentare l efficacia

Dettagli

PROGETTO RECUPERO DELLE DIFFICOLTA DI LETTURA E SCRITTURA

PROGETTO RECUPERO DELLE DIFFICOLTA DI LETTURA E SCRITTURA ann sclastic 2007-2008 PROGETTO RECUPERO DELLE DIFFICOLTA DI LETTURA E SCRITTURA Scula Media classi Prime, Secnde e Terze (applicazine del Metd FEUERSTEIN) 1 MOTIVAZIONE E BISOGNI Il Cllegi dei Dcenti,

Dettagli

VADEMECUM INCLUSIONE

VADEMECUM INCLUSIONE www.ictramnti.gv.it Autnmia Sclastica n. 24 Istitut Cmprensiv Statale G. Pascli Via Orsini - 84010 Plvica - Tramnti (SA) - Tel e Fax. 089876220 - C.M. SAIC81100T - C.F. 80025250657 Email :saic81100t@istruzine.it-

Dettagli

Principi di sicurezza nell attrezzare aree di soccorso. Ester Baldi Infermiera IRCCS Don Carlo Gnocchi Firenze

Principi di sicurezza nell attrezzare aree di soccorso. Ester Baldi Infermiera IRCCS Don Carlo Gnocchi Firenze Principi di sicurezza nell attrezzare aree di sccrs Ester Baldi Infermiera IRCCS Dn Carl Gncchi Firenze Obiettivi: Cncett e frme di rischi nel cntest dell emergenza Cme riuscire a ridurre i rischi Cncett

Dettagli

Quest ultime sono descritte dal punto di vista corporeo, individuale e sociale in due elenchi principali:

Quest ultime sono descritte dal punto di vista corporeo, individuale e sociale in due elenchi principali: IL CONCETTO DI DISABILITA' Intrduzine Malattia e disabilità: classificazini differenti ma cmplementari Dall ICIDH all ICF: Cncetti base e struttura dell'icidh Cncetti base e struttura dell'icf Elenc dei

Dettagli

Griglia di valutazione della scuola secondaria

Griglia di valutazione della scuola secondaria Griglia di valutazine della scula secndaria Criteri CONOSCENZE COMPETENZE e indicatri desunti dal frmat SAPERE F. Cmunicare G. Individuare cllegamenti e relazini Cnsce i cntenuti in riferiment alle discipline

Dettagli

IL MODELLO TEORICO DI DOROTEA OREM

IL MODELLO TEORICO DI DOROTEA OREM IL MODELLO TEORICO DI DOROTEA OREM La disciplina infermieristica è fndata su mdelli terici di riferiment es. Nightingale, Hendersn, Peplau. Per mdell teric s intende la rappresentazine che le discipline

Dettagli

"La figura professionale dell'assistente familiare"

La figura professionale dell'assistente familiare "La figura prfessinale dell'assistente familiare" Art. 1 - Figura prfessinale e prfil. 1. È individuata la figura prfessinale dell assistente familiare. 2. L assistente familiare è l peratre che, a seguit

Dettagli

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel)

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel) FLUSSO MONITORAGGIO INTESE Racclta dati 1 gennai 30 giugn 2009 MANUALE UTENTE (per il Mdell di rilevazine in MS Excel) Lmbardia Infrmatica S.p.A. INDICE 1 Premessa...3 2 Intrduzine...4 2.1 UdP Anagrafica

Dettagli

PROGETTO TEMPORANEO COOPERATIVA LA CORDATA. Accoglienza di persone in condizioni di fragilità

PROGETTO TEMPORANEO COOPERATIVA LA CORDATA. Accoglienza di persone in condizioni di fragilità PROGETTO TEMPORANEO Accglienza di persne in cndizini di fragilità COOPERATIVA LA CORDATA La Crdata Via G. Rssini 24 25077 ROE VOLCIANO (BS) Tel 0365 63011 e Fax 0365 556126 E-mail: inf@lacrdata.cm sit

Dettagli

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano DIREZIONE DIDATTICA STATALE 3 CIRCOLO San Nicl Pliti Via dei Diritti del Fanciull, 45 95031 - ADRANO (CT) Tel. 095/7695676 - Fax 095/7602241 Cd. Meccangrafic: CTEE09000V Cdice fiscale 93067380878 email

Dettagli

CODICE ETICO E DEONTOLOGICO POLITICA SUI REGALI E SULL INTRATTENIMENTO

CODICE ETICO E DEONTOLOGICO POLITICA SUI REGALI E SULL INTRATTENIMENTO CODICE ETICO E DEONTOLOGICO POLITICA SUI REGALI E SULL INTRATTENIMENTO POLITICA SUI REGALI E SULL INTRATTENIMENTO Offrire ricevere regali aziendali e intrattenimenti è spess un md apprpriat utilizzat tra

Dettagli

Regole per ottenere il riconoscimento IATF, 2 edizione, Sanctioned Interpretations

Regole per ottenere il riconoscimento IATF, 2 edizione, Sanctioned Interpretations Regle per ttenere il ricnsciment IATF, 2 edizine, Sanctined Interpretatins Le Regle per ttenere il ricnsciment IATF, 2 edizine, sn state pubblicate nel 2004. Le seguenti Sanctined Interpretatins sn state

Dettagli

1. RITARDO MENTALE o DEFICIT INTELLETTIVO o PROBLEMA DI ADATTAMENTO

1. RITARDO MENTALE o DEFICIT INTELLETTIVO o PROBLEMA DI ADATTAMENTO PSICLGIA CLINICA DELL SVILUPP 1. RITARD MENTALE DEFICIT INTELLETTIV PRBLEMA DI ADATTAMENT 2. DISTURB DELL APPRENDIMENT BDA 3. DISTURB DELLE CAPACITÀ MTRIE 4. DISTURB DELLA CMUNICAZINE - DSL Disturb Specific

Dettagli

Relatori: * Dr. Romeo Di Giuseppe - # Dr. Palmerino Masciotta. Abstract. Introduzione e scopo dello studio. Materiali e Metodi

Relatori: * Dr. Romeo Di Giuseppe - # Dr. Palmerino Masciotta. Abstract. Introduzione e scopo dello studio. Materiali e Metodi La valutazine dei rischi per la sicurezza e per la salute degli peratri di un servizi veterinari: l esperienza della ASL RM B * e della ASL RM C #. Relatri: * Dr. Rme Di Giuseppe - # Dr. Palmerin Mascitta

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO

POLITECNICO DI TORINO Prt n. 17304 /Tit X.5 /SPP Trin, 14 ttbre 2009 A tutt il persnale A tutti gli studenti Prgett COMUNIcare Sicurezza : la nuva influenza A(H1N1) Intrduzine La nuva influenza A(H1N1) febbre suina è una infezine

Dettagli

Novità relative all assessment tool

Novità relative all assessment tool Nvità relative all assessment tl La dcumentazine e gli strumenti di supprt di Friendly Wrk Space sn sttpsti a cntinui interventi di rielabrazine, aggirnament e perfezinament. Nel 2014 è stata ripetutamente

Dettagli

F.A.Q. MATERNITA. 1. In che cosa consistono i controlli pre-natali e cosa fare per usufruire dei relativi permessi?

F.A.Q. MATERNITA. 1. In che cosa consistono i controlli pre-natali e cosa fare per usufruire dei relativi permessi? F.A.Q. MATERNITA 1. In che csa cnsistn i cntrlli pre-natali e csa fare per usufruire dei relativi permessi? Le dipendenti gestanti hann diritt a permessi retribuiti per l'effettuazine di esami prenatali,

Dettagli

Prevenzione del disagio scolastico

Prevenzione del disagio scolastico AREA 2 BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E PROCESSI INCLUSIVI DA ATTUARE Prevenzine del disagi sclastic Finalità Intervenire preccemente sulle difficltà, i disturbi dell apprendiment e del cmprtament. Obiettivi

Dettagli

Tecniche di vendita: utilizzare le obiezioni come opportunità

Tecniche di vendita: utilizzare le obiezioni come opportunità Tecniche di vendita: utilizzare le biezini cme pprtunità Articl tratt da: "Il venditre etic: cnquistare la fiducia del Cliente c n i fatti" di Gianluca Gambirasi, e Daniela Andreini - Managem ent Cnsultant

Dettagli

Lo Yoga per. l apprendimento efficace

Lo Yoga per. l apprendimento efficace L Yga per l apprendiment efficace Una mdalità innvativa per aiutare gli alunni delle scule superiri di II grad a cnscere megli le prprie ptenzialità, a miglirare le capacità di attenzine, la cncentrazine,

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari Scienze Umane - Scienze Umane Economico Sociale Musicale

LICEO STATALE Carlo Montanari Scienze Umane - Scienze Umane Economico Sociale Musicale LICEO STATALE Carl Mntanari Scienze Umane - Scienze Umane Ecnmic Sciale Musicale Vicl Stimate n. 4 Tel. 045/8007311 Fax 045/8030091 37122 VERONA E-mail: inf@licemntanari.it C.F. 80011840230 Sit web: www.licemntanari.it

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO G. MORANDI

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO G. MORANDI Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO PIAZZA COSTA Piazza Andrea Csta 23-20092 Cinisell Balsam (MI) MIIC8AP009 C.F. 85007630156 e-mail: miic8ap009@istruzine.it PEC:

Dettagli

Laurea in Psicologia (1981), Università degli Studi di Padova. Master in Linguistica (1985), State University of New York at Buffalo

Laurea in Psicologia (1981), Università degli Studi di Padova. Master in Linguistica (1985), State University of New York at Buffalo Genva, 18 ttbre 1956-20 gennai 2006 Titli di Studi Laurea in Psiclgia (1981), Università degli Studi di Padva Master in Linguistica (1985), State University f New Yrk at Buffal Dttrat in Psiclgia Cgnitiva

Dettagli

COMUNITÁ MONTANA - COMMUNAUTÉ DE MONTAGNE GRAND COMBIN

COMUNITÁ MONTANA - COMMUNAUTÉ DE MONTAGNE GRAND COMBIN Lc. Chez Rncz, 29/i - 11010 GIGNOD (Valle d Asta) Tel. 0165/25.66.11 - Fax. 0165/ 25.66.36 - E.mail: inf@cm-grand cmbin.vda.it AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO (d. LGS. N. 163/2006) PROPEDEUTICA ALL INDIVIDUAZIONE

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: Via Mranti, 4 Castelnv né mnti INDIRIZZO: Servizi sci sanitari DOCENTE: Liguri Tiziana CLASSE: 2^E MATERIA DI INSEGNAMENTO: Metdlgie perative LIVELLI DI PARTENZA

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA Ann Sclastic 2013-2014 PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA PERCORSO DIDATTICO SCUOLA PRIMARIA FINALITA : Acquisire una miglire cnscenza del territri e dei rischi presenti in ess, al fine di predisprre

Dettagli

Roberta Zanni. Maturità scientifica conseguita presso il Liceo A. Tassoni di Modena. nell a.s. 1972/1973 con la valutazione di 50/60

Roberta Zanni. Maturità scientifica conseguita presso il Liceo A. Tassoni di Modena. nell a.s. 1972/1973 con la valutazione di 50/60 Rberta Zanni Dati persnali Nazinalità: italiana Data di nascita: 08 / 04 / 1954 Lug di nascita: Frmigine (M) Residenza: Via Dn Minzni n 53, Frmigine (M) Psta elettrnica: r.zanni@gruppceis.rg Istruzine

Dettagli

GUIDA ALL ACCESSO E ALLA NAVIGAZIONE IN PIATTAFORMA

GUIDA ALL ACCESSO E ALLA NAVIGAZIONE IN PIATTAFORMA GUIDA ALL ACCESSO E ALLA NAVIGAZIONE IN PIATTAFORMA Indice Linee guida per accedere alla piattafrma Csa fare al 1 access Csa fare al 2 access e successivi Passwrd Username dimenticata? Ecc csa fare Linee

Dettagli

Gestione della conoscenza (Knowledge Management, KM) nelle aziende sanitarie

Gestione della conoscenza (Knowledge Management, KM) nelle aziende sanitarie Gestine della cnscenza (Knwledge Management, KM) nelle aziende sanitarie Schema dell intervent del dtt. Michele Tringali Azienda Ospedaliera di Udine - www.spedaleudine.it/kc 1. Intrduzine Grandi successi

Dettagli

Curriculum formativo e professionale

Curriculum formativo e professionale Curriculum frmativ e prfessinale I sttscritta Dtt.ssa Rsanna Guerrieri, Dirigente Psichiatra, dichiar quant segue. Titli base e servizi svlti Mi sn laureata in Medicina e Chirurgia nel 1986 press l Università

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE E SICUREZZA DI GALLERIE STRADALI

IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE E SICUREZZA DI GALLERIE STRADALI Illuminazine e sicurezza gallerie Ultim aggirnament: 1 nv. 2006 IMPIANTO ELETTRICO DI ILLUMINAZIONE E SICUREZZA DI GALLERIE STRADALI Sistema di alimentazine: TT, TN Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti

Dettagli

COMUNICAZIONE EFFICACE

COMUNICAZIONE EFFICACE COMUNICAZIONE EFFICACE CORSO DI FORMAZIONE TEORICO-PRATICO ALL ASSERTIVITÀ PRESENTAZIONE La cmunicazine interpersnale permea gni aspett della nstra esperienza qutidiana e il md in cui ci relaziniam agli

Dettagli

PIANO EDUCATIVO PERSONALIZZATO

PIANO EDUCATIVO PERSONALIZZATO PIANO EDUCATIVO PERSONALIZZATO Premessa Il Pian Educativ Persnalizzat viene stilat per bambini ragazzi nn classificabili da alcun sistema ezipatlgic e di cnseguenza nn ricnsciuti, ad esempi alunni cn gravi

Dettagli

ASCENSORI E MONTACARICHI

ASCENSORI E MONTACARICHI Ascensri e mntacarichi Ultim aggirnament: 1 apr. 2008 ASCENSORI E MONTACARICHI Sistema di alimentazine: TT, TN Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti elettrici utilizzatri a tensine nminale nn superire

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1 POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Cmpetitività BANDO PUBBLICO Vucher Startup Incentivi per la cmpetitività delle Startup innvative ALLEGATO 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE DATI IMPRESA TRATTAMENTO DEI DATI

Dettagli

Educational Center FOR MOTHER EARTH

Educational Center FOR MOTHER EARTH GENITORI OTTIMISTI PER E-DUCARE ALL OTTIMISMO Intelligenza Emtiva & Prgrammazine Neur Linguistica cn i figli Metd FOR MOTHER EARTH Per Genitri di bambini fin a 10 anni circa e per un massim di 15 partecipanti

Dettagli

dott.ssa Cristina Menazza 29/09/2012

dott.ssa Cristina Menazza 29/09/2012 STRATEGIE PER MIGLIORARE L ATTENZIONE Udine - 28 Settembre 2012 Mdelli Neurpsiclgici 1. Deficit nella reglazine di stat (Sergeant, 1999) 2. Deficit nella prcessazine delle infrmazini temprali (Castellans

Dettagli

CARTA DEL SERVIZIO LUDOTECA PETER PAN. Peter Pan. Servizio di Ludoteca Il gioco come strumento di crescita individuale e sociale

CARTA DEL SERVIZIO LUDOTECA PETER PAN. Peter Pan. Servizio di Ludoteca Il gioco come strumento di crescita individuale e sociale Peter Pan Servizi di Ludteca Il gic cme strument di crescita individuale e sciale CARTA DEL SERVIZIO E MANSIONARIO Quand pensiam ai nstri figli, prima di chiederci cme li vrremm, pensiam bene a quali sn

Dettagli

COME AIUTARE TUO FIGLIO A STUDIARE E A FARE I COMPITI A CASA

COME AIUTARE TUO FIGLIO A STUDIARE E A FARE I COMPITI A CASA Istitut Cmprensiv Enric Fermi Scula Secndaria di prim grad G.B. Rubini Rman di Lmbardia Rman di Lmbardia - BG! COME AIUTARE TUO FIGLIO A STUDIARE E A FARE I COMPITI A CASA LE INDICAZIONI DELLA SCUOLA PER

Dettagli

CSEN Corso di formazione per CONDUTTORI DEL CANE IN IAA (INTERVENTI ASSISTITI DALL ANIMALE - PET THERAPY):

CSEN Corso di formazione per CONDUTTORI DEL CANE IN IAA (INTERVENTI ASSISTITI DALL ANIMALE - PET THERAPY): CSEN Crs di frmazine per CONDUTTORI DEL CANE IN IAA (INTERVENTI ASSISTITI DALL ANIMALE - PET THERAPY): Obiettivi e attestazini È rivlt ad appassinati, educatri e istruttri cinfili, veterinari, psiclgi

Dettagli

Sommario. Corso di Statistica Facoltà di Economia francesco mola a.a. 2010-2011. Fasi di un indagine statistica. L indagine statistica.

Sommario. Corso di Statistica Facoltà di Economia francesco mola a.a. 2010-2011. Fasi di un indagine statistica. L indagine statistica. Smmari Crs di Statistica Facltà di Ecnmia francesc mla a.a. 2010-2011 Lezine n 1 Che csa è la statistica? L scprirem a fine crs! altrimenti che gust c è? L indagine I cncetti di base Unità statistica.

Dettagli

COMUNE DI GRUARO. Assessorato alla Protezione Civile

COMUNE DI GRUARO. Assessorato alla Protezione Civile COMUNE DI GRUARO Assessrat alla Prtezine Civile INDICE 1.1 Premessa...3 1.2 Scenari di rischi...3 2. PROCEDURE...3 2 1. RISCHIO DA EVENTI AD ELEVATO IMPATTO AMBIENTALE 1.1 Premessa Questa classe di eventi

Dettagli

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema di Prevenzine aziendale secnd il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema SICUREZZA Rappresentante dei lavratri per la sicurezza (RLS). Datre di lavr (DL), prepsti e dirigenti. Respnsabile

Dettagli

MODELLO LETTERA DI PRESENTAZIONE EFFICACE

MODELLO LETTERA DI PRESENTAZIONE EFFICACE MODELLO LETTERA DI PRESENTAZIONE EFFICACE Simne Pietr Barbne Istruzini per l us! Mdell Lettera di Presentazine Efficace Istruzini per l us 1 Che girn è ggi? E il girn adatt per persnalizzare il mdell di

Dettagli

Verbale n 5. Consiglio Centrale. 6 dicembre 2014

Verbale n 5. Consiglio Centrale. 6 dicembre 2014 Verbale n 5 Cnsigli Centrale 6 dicembre 2014 Si è riunit ggi, 6 dicembre 2014, a seguit di reglare cnvcazine, press l Istitut delle Sure Sacramentine il Cnsigli Centrale di Bergam. Sn presenti 27 Presidenti

Dettagli

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER ANZIANI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER ANZIANI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER ANZIANI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA OGGETTO Il presente reglament disciplina l ergazine di vucher per finanziare interventi

Dettagli

RIFORMA BINDI: FATTI, PROSPETTIVE, UTOPIE... COSA NE PENSANO LE DONNE?

RIFORMA BINDI: FATTI, PROSPETTIVE, UTOPIE... COSA NE PENSANO LE DONNE? COORDINAMENTO DONNE UIL - COORDINAMENTO DONNE UIL SANITA' RIFORMA BINDI: FATTI, PROSPETTIVE, UTOPIE... COSA NE PENSANO LE DONNE? Cnclusini di Stefania Sidli - Respnsabile Nazinale Dnne UIL Rma, 28 ttbre

Dettagli

SALUTE GLOBALE ED EQUITA' IN SALUTE

SALUTE GLOBALE ED EQUITA' IN SALUTE SALUTE GLOBALE ED EQUITA' IN SALUTE GLI STRUMENTI DELL'OPERATORE SANITARIO PER LA TUTELA DELLA SALUTE, DI TUTTI Nel 2008 l OMS ha presentat i lavri cnclusivi della Cmmissine sui Determinanti Sciali di

Dettagli

La salute organizzativa e il benessere dei lavoratori

La salute organizzativa e il benessere dei lavoratori La salute rganizzativa e il benessere dei lavratri Al fine di inquadrare crrettamente il tema de qua, è anzitutt dvers perare un qualche breve cenn cn riferiment alla terminlgia che verrà utilizzata nel

Dettagli

PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE A.S. 2013\2014. Scuola dell Infanzia Sant Efisio. Scuola Paritaria Madre Teresa Quaranta.

PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE A.S. 2013\2014. Scuola dell Infanzia Sant Efisio. Scuola Paritaria Madre Teresa Quaranta. PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE A.S. 2013\2014 Scula dell Infanzia Sant Efisi Scula Paritaria Madre Teresa Quaranta La Strada Maestra..vita è cme andare in bicicletta: se vui stare in equilibri devi muverti.

Dettagli

Musica per neonati e bambini. È impossibile definire esattamente cosa sia la musica, sebbene la maggior parte delle persone

Musica per neonati e bambini. È impossibile definire esattamente cosa sia la musica, sebbene la maggior parte delle persone Musica per nenati e bambini È impssibile definire esattamente csa sia la musica, sebbene la maggir parte delle persne accettin che pssan essere suni prdtti dal cant cn strumenti. Una csa è sicura che la

Dettagli

Ricercare più rapidamente. Scegliere i migliori.. Più semplice, più rapido, più economico e migliore!

Ricercare più rapidamente. Scegliere i migliori.. Più semplice, più rapido, più economico e migliore! Identificare especialista buni cn il PEP Talentfinder: Interessa arrivan sulla hmepage della scietà. Psizini aperte (54) Candidati mensili 1000+ I candidati clican su pst vacante.. I candidati leggn l

Dettagli

PIANO ANNUALE INCLUSIONE. a.s.2014/15

PIANO ANNUALE INCLUSIONE. a.s.2014/15 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI SIANO VIA SPINELLI 84088 SIANO (SA)-. 081/5181021-081/5181355 - C.F. 95140330655 e mail SAIC89800D@ISTRUZIONE.IT, SAIC89800D@PEC.ISTRUZIONE.IT, www.istitutcmprensivssian.gv.it

Dettagli

Foglio di lavoro Compito e contenuti Tempo Abilità Tipologie di lavoro. Lavoro individuale, a I reparti di un azienda un azienda e i relativi

Foglio di lavoro Compito e contenuti Tempo Abilità Tipologie di lavoro. Lavoro individuale, a I reparti di un azienda un azienda e i relativi Unternehmen Deutsch Livell linguistic A2/B1 CONTENUTI DEL MODULO Gli alunni analizzan la struttura di un azienda e dei sui settri di attività. entran in cntatt cn esempi di prfili prfessinali rilevanti

Dettagli

Università degli studi di Genova. Riabilitazione Motoria Speciale

Università degli studi di Genova. Riabilitazione Motoria Speciale Università degli studi di Genva Scula di Scienze mediche e farmaceutiche Crs di Laurea in Fisiterapia Crs Integrat: Riabilitazine Mtria Speciale Il Crs Integrat di Riabilitazine Mtria Speciale cmprende

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA FAMIGLIA E DEL PROGETTO DI INTERVENTO PER IL CONTRIBUTO ECONOMICO DEL FONDO

PRESENTAZIONE DELLA FAMIGLIA E DEL PROGETTO DI INTERVENTO PER IL CONTRIBUTO ECONOMICO DEL FONDO PRESENTAZIONE DELLA FAMIGLIA E DEL PROGETTO DI INTERVENTO PER IL CONTRIBUTO ECONOMICO DEL FONDO *Camp bbligatri Referente della dmanda/prgett*... Email del Referente *... Telefn del Referente * Indicare

Dettagli

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE]

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE] DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE] DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. N. 445

Dettagli

Istruzione e formazione all imprenditorialità

Istruzione e formazione all imprenditorialità Istruzine e frmazine all imprenditrialità L istruzine e la frmazine all imprenditrialità è il punt di partenza per sviluppare ed espandere l attività dei prfessinisti, miglirand la lr cnscenza e le lr

Dettagli

Questionario genitori

Questionario genitori ...... "'.,....... *... ~' ISTITUT STATALE I ISTRUZINE SUPERIRE "ANTNI RSMINJ" {NAPLI) Questinari genitri Gent.mi Genitri, il presente questinari cstituisce parte integrante del prgett di autvalutazine

Dettagli

I ruoli della libreria nel Programma NpL

I ruoli della libreria nel Programma NpL I ruli della libreria nel Prgramma NpL Le librerie sn ricnsciute da NpL cme lughi facilitanti all intern delle reti lcali del Prgramma. Grandi piccle, indipendenti, di catena, psizinate nei circuiti della

Dettagli

Chi deve fare la valutazione dei rischi

Chi deve fare la valutazione dei rischi VALUTARE I RISCHI L biettiv della lezine è frnire le cnscenze di base ai Rappresentanti dei lavratri per la sicurezza per metterli in cndizine di partecipare al prcess di valutazine dei rischi. Verrann

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Elaborazione dei contenuti del programma d istituto per l educazione fisica - Linee guida per l'attuazione 2

Elaborazione dei contenuti del programma d istituto per l educazione fisica - Linee guida per l'attuazione 2 Dipartiment federale dell'ecnmia, della frmazine e della ricerca DEFR Segreteria di Stat per la frmazine, la ricerca e l innvazine SEFRI 12 settembre 2014 Elabrazine dei cntenuti del prgramma d istitut

Dettagli

Un manifesto per i caregiver Verso il riconoscimento formale di un lavoro di cura di grande utilità

Un manifesto per i caregiver Verso il riconoscimento formale di un lavoro di cura di grande utilità Newsletter - ann 3 n. 11 IL PUNTO DI VISTA Un manifest per i caregiver Vers il ricnsciment frmale di un lavr di cura di grande utilità di Marc Trabucchi, Università di Rma Tr Vergata Un dei cambiamenti

Dettagli

GIse registry Of Transcatheter treatment of mitral valve regurgitation (GIOTTO)

GIse registry Of Transcatheter treatment of mitral valve regurgitation (GIOTTO) CONSENSO INFORMATO DEL PAZIENTE PER IL REGISTRO SUL TRATTAMENTO PERCUTANEO DELLA INSUFFICIENZA MITRALICA A CURA DELLA SOCIETA ITALIANA DI CARDIOLOGIA INVASIVA GIse registry Of Transcatheter treatment f

Dettagli