CHECK LIST per i Controlli di Sicurezza sul lavoro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CHECK LIST per i Controlli di Sicurezza sul lavoro"

Transcript

1 AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA (D.Lgs. n. 517/ Art. 3 L.R.Vnto n. 18/2009) SERVIZIO PREVENZIONE PROTEZIONE Dirttor: Ing. Maurizio Lornzi Sd di Borgo Roma P.l L.A. Scuro, Vrona - Tl Fax Sd Borgo Trnto P.l A. Stfani, Vrona - Tl Fax mail: CHECK LIST pr i Controlli di Sicurzza sul lavoro Vrona 22/12/2014 RIPRODUZIONE RISERVATA E vitata la riproduzion parzial complta dl prsnt documnto s non sprssamnt autorizzata dal Rsponsabil dl Srvizio di Prvnzion Protzion dll Azinda Ospdalira Univrsitaria Intgrata Vrona UNITÀ OPERATIVA CON SISTEMA QUALITÀ UNI EN ISO 9001: Crtificato n Sd Lgal Azinda Ospdalira Univrsitaria Intgrata: P.l A. Stfani, VERONA - Tl 045/ Fax 045/ C.F. P. Iva Portal Azindal:

2 Data compilazion Vrificator MDA/UO SEZIONE SCADENZA PUNTO PUNTO DI VERIFICA SI NO Non 12 MESI 1 E prsnt il Piano dll Attività articolato pr ciascuna figura profssional 12 MESI 2 L attività ch compongono il Piano sono corrlat ai rischi profssionali 12 MESI 3 Sono comunicati a Srvizio di Prvnzion Protzion/Mdico Comptnt/Esprto Qualificato modifich al piano dlla attività significativ ai fini dlla sicurzza? 12 MESI 4 Sono comunicat ai collaboratori modifich al piano dlla attività significativ ai fini dlla sicurzza? 12 MESI 5 E consultabil il documnto di valutazion di rischi dl rparto 12 MESI 6 Sono consrvat l rlazioni di sopralluogo ffttuat dal Srvizio di Prvnzion Protzion 12 MESI 7 Sono consrvat l comunicazioni all SPP rlativ all attuazion dll misur di prvnzion riportat sull rlazion di sopralluogo? 1. Rdigr Piano dll Attività pr ciascuna figura profssional 1. Costruir la matric attività/rischi 1. Comunicar al srvizio di comptnza l modifich 1. Consgnar ai collaboratori il nuovo piano dll attività con firma pr ricvuta 2. Organizzar formazion spcifica 1. Comunicar al Srvizio di Prvnzion Protzion quanto rilvato 1. Raccoglir archiviar l rlazioni di sopralluogo 1. Elaborar un piano d intrvnto in cui, pr ogni attività, vnga rgistrata la figura rsponsabil, data chiusur firma 2. trasmttr all SPP il Piano d intrvnto 3. Archiviar i piani d intrvnto allgati all rlativ rlazioni di sopralluogo - 2 -

3 12 MESI AD OGNI NUOVA IU 8 L IU sono aggiornat tnndo conto anch dgli asptti dlla sicurzza 12 MESI 9 Sono prsnti nl luogo di lavoro i scondo quanto indicato dal Prontuario di Azindal 12 MESI 10 I sono a disposizion dgli opratori 12 MESI 11 E prsnt una IU rlativa alla rpribilità utilizzo 12 MESI NUOVO ASSUNTO 12 MESI NUOVO ASSUNTO NUOVO ASSUNTO DI III CATEGORIA CONTINUA E stata distribuita in forma controllata la IU ch dscriv la rpribilità l utilizzo di /DPC 13 E prsnt pr ciascun Lavorator il modulo di ricvuta rlativo alla consgna di 14 E' rgistrata la formazion pr i di III catgoria pr ciascun Lavorator Si rilvano NC circa l uso di 1. Intgrar l IU con indicazioni di rischi di sistmi di prvnzion protzion 1. Consultar in Intrant il Prontuario di Dispositivi Individuali szion Rparti; 2. Ordinar i scondo lnco 1. Rndr accssibili a tutti gli opratori i 1. Rdigr istruzion rlativa 1. Compltar la distribuzion in forma controllata 1. Far firmar il modulo di consgna da ciascun Lavorator (modulo prsnt nl Prontuario szion modulo di consgna) 2. Archiviar i moduli di consgna 1. Idntificar i di trza cat. Prsnti in rparto 2. Acquisir il matrial informativo (v. l istruzioni dl prodotto o contatto con SPP) 3. Distribuir in forma controllata lo stsso matrial informativo 4. Rgistrar l avvnuta formazion 1. Analizzar l NC con rport priodico 2. ralizzar momnti di informazion/ snsibilizzazion 3. richidr vntual - 3 -

4 12 MESI 16 Sono ncssari richiami scritti rlativamnt al mancato o scorrtto utilizzo di 12 MESI 17 E prsnt in rparto copia aggiornata dl Piano di Emrgnza Azindal 12 MESI NEOASSUNT O 18 il prsonal ha svolto la formazion all Emrgnza con prova di spgnimnto? 12 MESI 19 il prsonal ha svolto il corso di formazion al Piano di Emrgnza 12 MESIPER OGNI NEOASSUNT O 20 Il Piano dll attività è intgrato con quanto prvisto dal Piano di Emrgnza? 12 MESI Sono spost all parti l planimtri con vi di fuga 12 MESI 21 L planimtri con l vi di fuga sono aggiornat 1 MESE 22 L uscit di sicurzza sono libr collaborazion con l figur di rifrimnto alla sicurzza (RLS, SPP, MC,..) 1. ralizzar momnti di informazion/ snsibilizzazion 2. richidr vntual collaborazion con l figur di rifrimnto alla sicurzza (RLS, SPP, MC,..) 1. Rintracciar il Piano di Emrgnza nl Documnto di Valutazion dl Rischio in Intrant szion Valutazioni Documntazioni Procdur 1. Pianificar l iscrizion ai corsi organizzati dal SPP 2. Consrvar gli attstati di partcipazion 1. Pianificar l iscrizion ai corsi organizzati dal SPP 2. Consrvar gli attstati di partcipazion 1. Insrir nl Piano dll attività i compiti assgnati all figur indicat nl Piano di Emrgnza 1. Comunicar al Srvizio Tcnico di sd vntuali NC Comunicar al Srvizio Tcnico di sd vntuali NC 1. Provvdr allo sgombro 2. Snsibilizzar il prsonal circa la - 4 -

5 1 MESE 23 Vi sono attrzzatur o matriali dpositati lungo i prcorsi di sodo tali da ostacolar la via di fuga 1 MESE 24 La vrifica priodica dgli stintori dll manichtt è stata sguita 1 MESE 25 Gli stintori sono collocati nlla posizion prvista 1 MESE 26 Il quadro lttrico è chiuso a chiav 1 MESE 27 Lo spazio di accsso al quadro lttrico è libro 12 MESI 28 La chiav dl quadro lttrico è accssibil al solo prsonal tcnico lttricista Il Prposto ha svolto il corso di formazion alla sicurzza pr Prposti ncssità ch l uscit di sicurzza rstino libr. 1. Provvdr allo sgombro 2. Snsibilizzar il prsonal circa la ncssità ch l uscit di sicurzza rstino libr. 1. Comunicar al Srvizio Tcnico di sd quanto rilvato 1. Collocar gli stintori nlla posizion prvista2. Snsibilizzar il prsonal circa la ncssità ch gli stintori siano ni punti stabiliti. 1. Comunicar al Srvizio Tcnico di sd quanto rilvato 1. Provvdr allo sgombro 2. Comunicar snsibilizzar il prsonal circa la ncssità ch l vi di fuga l uscit di sicurzza rstino libr. 1. Comunicar al Srvizio Tcnico di sd quanto rilvato 2. Tnr in custodia la chiav fino alla consgna 1. Sgnalar al SPP la ncssità di svolgr il corso LAVORATOR E 29 Il Prposto ha consgnato ai propri collaboratori il Manual dlla Sicurzza 1. Rintracciar i documnti sul sito SPP 2. Consgnar l copi agli opratori 3. Far firmar il modulo di ricvuta - 5 -

6 LAVORATOR E LAVORATOR E LAVORATOR E LAVORATOR E LAVORATOR E 30 Il Prposto ha consgnato ai propri collaboratori il Manual dll Emrgnza 31 Il Prposto ha consgnato ai propri collaboratori i rifrimnti contatti di SPP/MC/RLS 32 Il Prposto ha consgnato ai propri collaboratori il Piano dll attività corrlato ai rischi profssionali 33 Il Prposto ha consgnato ai propri collaboratori: l Lin guida pr gli Opratori in sguito ad infortunio da matrial biologico 34 Ciascun Lavorator ha ricvuto l'lnco dll sostanz chimich prsnti in rparto da ciascun Lavorator 4. Archiviar i moduli di ricvuta 1. Rintracciar i documnti sul sito SPP 2. Consgnar l copi agli opratori 3. Far firmar il modulo di ricvuta da ciascun Lavorator 4. Archiviar i moduli di ricvuta 1. Rintracciar i documnti sul sito SPP 2. Consgnar l copi agli opratori 3. Far firmar il modulo di ricvuta da ciascun Lavorator 4. Archiviar i moduli di ricvuta 1. Rintracciar i documnti sul sito SPP 2. Consgnar l copi agli opratori 3. Far firmar il modulo di ricvuta da ciascun Lavorator 4. Archiviar i moduli di ricvuta 1. Rintracciar sul sito dl SPP szion Documnti intrni copia dl Documnto 2. Distribuir in modo controllato copia dl documnto 3. Rgistrar sul rgistro dlla formazion 1. Distribuir in modo controllato copia dl documnto 2. Rgistrar sul rgistro dlla - 6 -

7 35 Esist un piano di insrimnto aggiornato pr il prsonal no assunto/noinsrito 36 Il piano di insrimnto dl noassunto/no insrito tin conto dgli asptti dlla sicurzza 12 MESI 37 E aggiornato il rgistro dlla formazion alla sicurzza EVENTO EVENTO 38 Gli vnti formativi/informativi autonomamnt organizzati sono documntati (titolo, durata, argomnti, partcipanti, ) 39 Sono comunicati al Srvizio di Prvnzion Protzion i nominativi d il programma di corsi a tma sicurzza sul lavoro organizzati autonomamnt 12 MESI 40 E stata ffttuata/aggiornata la rilvazion di bisogni formativi spcifici rlativi alla sicurzza tutla dlla salut LAVORATORE 41 E documntato l addstramnto all utilizzo di sollvatori pr il Lavorator formazion 1. Rdigr il documnto 1. Intgrar con gli asptti di prvnzion protzion 1. Aggiornar il rgistro 1. Costruzion di MU pr la rgistrazion dgli vnti formativi 2. Raccoglir consrvar l MU 3. Aggiornar il rgistro dlla formazion 1. Inviar a conclusion dl corso i nominativi di partcipanti, l dat di svolgimnto, gli orari, gli obittivi formativi, gli argomnti d i docnti. 1. Effttuar la rilvazion di bisogni formativi 2. consultar il SPP 3. Pianificarli nl Piano formativo azindal 1. Aggiungr nl Piano di Insrimnto tra gli obittivi l addstramnto all uso di sollvatori 2. Aggiornar il rgistro dlla formazion - 7 -

8 SEZIONE 5: MMC SEZIONE 5: MMC SEZIONE 5: MMC SEZIONE 5: MMC SEZIONE 5: MMC SEZIONE 5: MMC CONTINUA 42 CONTINUA 43 PIANO DI ASSISTENZ A OGNI TRE MESI Sono comunicat in forma scritta, con rlativa motivazion, dal Lavorator l mancat partcipazioni ai corsi pr la sicurzza sul lavoro Sono ncssari richiami scritti a sguito dlla mancata partcipazion a corsi di formazion pr la salut sicurzza sul lavoro 44 E prsnt l lnco dgli ausili maggiori pr la movimntazion 45 Il piano assistnzial dl pazint indica s la movimntazion richid l uso di sollvatori 46 E vrificato l uso ffttivo dl sollvator attravrso la lttura dl timr 12 MESI 47 L approvvigionamnto la distribuzion di tli ad alto scorrimnto sono appropriati ai consumi 12 MESI LAVORATORE 48 Tutti gli opratori sanitari hanno svolto la formazion al rischio da MMPz 49 E prsnt la IU rlativa all assistnza ai pazinti bariatrici 3. Comunicar pr iscritto ai Lavoratori qusta nuova disposizion 1. Porr a conoscnza dl richiamo scritto il Dirignt 2. Costruir un archivio pr l comunicazioni spcifich 1. Rdigr l lnco dgli ausilii maggiori pr la movimntazion 1. Insrir qusta informazion nl piano assistnzial individual/diario 2. comunicar ai Lavoratori in forma controllata l insrimnto di qusta informazion 1. Lggr i minuti di utilizzo riportati sul timr dl sollvator 2. vrificar la progrssion dl dato 1. Vrificar il fabbisogno 2. Procurar il matrial 1. Conoscr il numro di opratori ch non hanno svolto il corso 2. Programmar la partcipazion al corso 3. Aggiornar la MU pr la rgistrazion dgli vnti formativi 1. Rprir la IU 2. Distribuir in forma controllata ai Lavoratori 3. Rgistrar l invio - 8 -

9 SEZIONE 6: CHIMICO SEZIONE 6: CHIMICO SEZIONE 6: CHIMICO SEZIONE 6: CHIMICO SEZIONE 6: CHIMICO 50 E prsnt l lnco dll sostanz chimich in uso 12 MESI 51 Sono prsnti di facil consultazion l schd di sicurzza dll sostanz chimich in uso 12 MESI 52 L sostanz chimich vngono immagazzinat scondo quanto indicato dall schd di sicurzza 12 MESI 53 Sono prsnti in rparto sostanz infiammabili in minima quantità 12 MESI 54 Sono stat liminat sostanz chimich non in uso 12 MESI 55 E prsnt pr l apparcchiatur non cnsit dal Srvizio di Inggnria Clinica la comunicazion alla dirignza mdica di sd dll sistnza dll stss 12 MESI 56 E prsnt l lnco aggiornato dll attrzzatur, apparcchiatur d lttromdicali in uso 12 MESI 57 Sono prsnti apparcchiatur ch non sono rgistrat nl sito dl Srvizio di Inggnria Clinica? 1. Consultar sul DVR l'lnco dll sostanz chimich 2. Richidrn l'vntual aggiornamnto al SPP 1. procurar l schd di sicurzza prsso la farmacia azindal 2. informar gli opratori dll'sistnza dlla collocazion dl raccoglitor dll schd di sicurzza 1. Consultar l schd di sicurzza 2. immagazzinar scondo l indicazioni 1. Vrificar i consumi 2. Dfinir la quantità minima di approvvigionamnto 1. Conoscr l corrtt modalità di smaltimnto (farmacia, ufficio igin, SPP)2. procdr allo smaltimnto com indicato 1. idntificar l apparcchiatur 2. avvisar il Dirttor dlla comunicazion da ffttuar alla dirignza mdica di sd 1. Consultar il sito dl Srvizio di Inggnria Clinica 2. vrificar l aggiornamnto dll apparcchiatur in carico all unità oprativa 1. Vrificar l scadnz pr la manutnzion ordinaria 2. Programmar l vrifich con la - 9 -

10 ditta 12 MESI 58 Sono prsnti di facil consultazion i Manuali d istruzion dll attrzzatur dll apparcchiatur 12 MESI 59 E prsnt il Programma di manutnzion prvntiva pr attrzzatur/apparcchi atur in carico 12 MESI 60 La manutnzion prvntiva dll apparcchiatur è stata ffttuata scondo la scadnza programmata 12 MESI 61 L bombol di gas mdicali sono mss in sicurzza (ancorat al muro o sorrtt da carrllo apposito) 12 MESI 62 Si tngono in rparto la minima quantità di bombol 12 MESI 63 Al smplic sam visivo gli intrruttori, l prs lttrich d i cavi lttrici sono intgri funzionanti 12 MESI 64 Al smplic sam visivo l bocchtt l tubazioni dll impianto di distribuzion gas mdicinali sono intgr funzionanti 1. Comunicar al Srvizio Inggnria Clinica la mancanza di manuali 2. Collocar il manual ni prssi dll apparcchiatura 1. Consultar il sito dl Srvizio di Inggnria 2. Vrificar dov prsnt il piano di manutnzion prvntiva 1. vrificar ch la programmazion sia stata rispttata 2. Sgnalar vntuali incongrunz 1. Richidr al Srvizio tcnico officina l ancoraggio dll bombol al muro 2. richidr ai fornitori dll bombol apposito carrllo 1. Vrificar i consumi in un arco di tmpo stabilito 2. Dfinir la quantità minima di approvvigionamnto 1. Vitar l utilizzo di quanto non intgro funzionant 2. Richidr l intrvnto dll ufficio tcnico di sd 1. Vitar l utilizzo di quanto non intgro funzionant 2. Richidr l intrvnto dll ufficio tcnico di sd

11 SEZIONE 8: INFORTUNI SEZIONE 8: INFORTUNI SEZIONE 8: INFORTUNI SEZIONE 8: INFORTUNI 12 MESI 65 Si conosc la frqunza la tipologia dgli infortuni dl rparto ad ogni infortunio 66 In caso di infortunio vin ffttuata l analisi dll caus 67 Gli schdari hanno il sistma antiribaltamnto (aprtura altrnata di casstti) 68 Non ci sono oggtti dpositati sul cilo di armadi o altri lmnti di arrdo non dstinati all uopo 1. Consultar la tablla rlativa agli infortuni, prsnt nll Unità di Valutazion dl rparto nl Documnto di Valutazion dl rischio in Intrant - 2. Chidr vntuali intgrazioni al Srvizio di Prvnzion protzion 3. Mttr a disposizion 1. Analizzar la dinamica dll infortunio 2. condividr con gli opratori l analisi ffttuata 3. Crcar stratgi ch riducano la gravità d il riptrsi dll infortunio 1. Richidr l ancoraggio dgli schdari al S. tcnico 2. S non possibil richidr la sostituzion con schdario con sistma antiribaltamnto 1. Eliminar il matrial 2. comunicar in forma controllata la norma di sicurzza ai Lavoratori SEZIONE 9: RISCHI PROFESSIONA LI PARTICOLARI SEZIONE 9: RISCHI PROFESSIONA LI PARTICOLARI 69 E prsnt la IU rlativa all assistnza ai pazinti dopo diagnosi/trapia radiant o con radioisotopi 12 MESI 70 Sono aggiornat l procdur l istruzioni oprativ azindali rlativ al controllo dl rischio biologico 1. Rprir l'istruzion rlativa 2. Distribuirla in forma controllata 1. Rcuprar l procdur in Intrant azindal

12 SEZIONE 9: RISCHI PROFESSIONA LI PARTICOLARI SEZIONE 9: RISCHI PROFESSIONA LI PARTICOLARI SEZIONE 10: AZOTO LIQUIDO SEZIONE 10: AZOTO LIQUIDO SEZIONE 10: AZOTO LIQUIDO SEZIONE 10: AZOTO LIQUIDO SEZIONE 11: OSSIDO NITRICO SEZIONE 11: OSSIDO NITRICO 12 MESI 71 Il prsonal ch utilizza il VDT è stato classificato in ragion di tmpi di utilizzo dl computr 12 MESI SCALA 72 L scal portatili doppi sono stabili, dotat di pidini antisdrucciolo ganci di trattnuta 12 MESI 73 Il rparto/srvizio è nll lnco di rparti dov prsnt tal fattor di rischio, riportato nl Documnto di Valutazion dl Rischio da Azoto liquido 12 MESI 74 Sono stat ffttuati gli intrvnti di miglioramnto prvisti nl Documnto di Valutazion dl Rischio da Azoto liquido 12 MESI 75 Sono stati consgnati I pr Azoto liquido riportati nl Documnto di Valutazion dl Rischio 12 MESI LAVORATORE 77 Il prsonal ch utilizza azoto liquido ha svolto il corso di formazion spcifica 12 MESI 77 E' consultabil in rparto la schda di sicurzza dl gas? 12 MESI 78 L'spirato dl pazint trattato con ossido nitrico è gstito attravrso impianto di vacuazion 1. Inviar la nota al SPP 1. Provvdr ad vntual sostituzion 1. Rintracciar sul sito dl SPP szion Documnto di Valutazion dl rischio - copia dlla Valutazion dl rischio corrlato all azoto liquido 2. Vrificar nll lnco la prsnza dl rparto 3. Richidr al SPP la spcifica valutazion 1. Ralizzar quanto di comptnza è prvisto nll azioni di miglioramnto 1. Provvdr alla distribuzion 2. Raccoglir il foglio firma di ricvuta 1. Sgnalar al SPP il bisogno formativo 1. procurar la schda di sicurzza 2. informar gli opratori dll'sistnza dlla collocazion dl raccoglitor dll schd di sicurzza 1. Richidr al SPP la valutazion dl rischio

13 SEZIONE 12: APPALTI SEZIONE 12: APPALTI SEZIONE 12: APPALTI SEZIONE 12: APPALTI SEZIONE 13: FARMACI ANTIBLASTICI SEZIONE 13: FARMACI ANTIBLASTICI SEZIONE 13: FARMACI ANTIBLASTICI SEZIONE 13: FARMACI ANTIBLASTICI APPALTO APPALTO APPALTO APPALTO 79 In caso di lavoro in appalto il Prposto è contattato dalla ditta appaltata pr concordar tmpi modalità di lavoro 80 Il Prposto informa su quali dbbano ssr indossati pr accdr all zon a rischio spcifico 81 Il Prposto vrifica l utilizzo dl cartllino di riconoscimnto da part dl prsonal dlla ditta appaltata 82 Il Prposto vrifica la dlimitazion dll ara di lavoro da part dl prsonal dlla ditta appaltata 12 MESI 83 Il rparto/srvizio è insrito nlla Tablla di sintsi dlla valutazion dl rischio da farmaci antiblastici prsnt nl Documnto di Valutazion dl rischio 12 MESI 84 Sono sgnalati al SPP i nominativi dl Prsonal ch prpara/somministra FAB 12 MESI 85 Si ricv ogni anno la schda di raccolta dati da part dl SPP pr l aggiornamnto dlla spcifica valutazion dl rischio 86 E prsnt la IU rlativa al trasporto, somministrazion smaltimnto di farmaci antiblastici 1. Individuar il rfrnt dlla ditta 2. concordar tmpi modalità 3. avvisar il SPP dl mancato contatto 1. dar comunicazion al prsonal dlla ditta appaltata 1. richidrn l sposizion 2. sgnalar al rfrnt dlla ditta appaltata d al S. tcnico 1. Richidr l impianto 2. sgnalar al rfrnt dlla ditta appaltata d al S. tcnico 1. sgnalar al SPP la mancata prsnza in lnco 1. Compilar la tablla di raccolta dati inviata dal SPP ad ogni inizio anno 2. inoltrarla al SPP 1. sgnalar al SPP il mancato invio 1. Richidr al SPP la matric pr la rdazion dlla IU 2. Rdigr la IU 3. Distribuirla in forma controllata

14 SEZIONE 13: FARMACI ANTIBLASTICI SEZIONE 13: FARMACI ANTIBLASTICI SEZIONE 13: FARMACI ANTIBLASTICI SEZIONE 14: GIUDIZI DI IDONEITA SEZIONE 14: GIUDIZI DI IDONEITA SEZIONE 14: GIUDIZI DI IDONEITA 12 MESI 87 E prsnt il kit da utilizzar in caso di contaminazion da farmaci antiblastici 12 MESI 88 Sono stati consgnati I spcifici 12 MESI 89 La somministrazion dl farmaco antiblastico avvin con i DPC spcifici GIUDIZIO DI IDONEITA GIUDIZIO DI IDONEITA 90 E prsnt pr tutto il prsonal in organico sottoposto a sorvglianza sanitaria copia dl giudizio di idonità alla mansion spcifica, comprsi qulli pr il prsonal con prscrizioni 91 E prsnt un documnto firmato dal Lavorator, dal Prposto dal Dirignt dov sono riportat l attività consntit concordat alla luc dll limitazioni 92 I giudizi di idonità con limitazion sono intgrati con l lnco dll attività consntit concordat con il Lavorator, Prposto Dirignt 1. Ordinar il kit prsso il Srvizio di farmacia azindal 2. formar gli opratori rlativamnt all utilizzo dl kit 3. controllarn la scadnza d v. sostituzion 1. Provvdr alla distribuzion 2. Raccoglir il foglio firma di ricvuta 1. Procurar I DPC 2. Informar il prsonal 3. controllar l utilizzo 1. Richidr al SPS copia di giudizi di idonità rlativi al prsonal in organico 1. Prdisporr un documnto 1. Individuar utilizzando il Piano dll attività quali sono l attività ch il Lavorator con limitazioni può svolgr 2. Prsntar condividr con il Lavorator quanto dfinito 3. trascrivr il tutto su un documnto controfirmato dal Lavorator stsso

15 SEZIONE 14: GIUDIZI DI IDONEITA GIUDIZIO DI IDONEITA 93 Sono sgnalat pr iscritto al Dirignt i mancati risptti dll prscrizioni dl Mdico Comptnt 1. Comunicar pr iscritto al Dirignt i mancati risptti dll prscrizioni

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT 1 Prima Stsura Data: 14-08-2014 Rdattori: Gasbarri, Rizzo SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT Indic 1 SCOPO... 2 2 CAMPO D APPLICAZIONE... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4

Dettagli

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE CADUTA NEVE-FORMAZIONE DI GHIACCIO E ONDATE DI GRANDE FREDDO Roma, 02/2015 Rv.06/annual Pagina 1 di 6 Sd lgal Circonvallazion Gianicolns 87-00152 Roma A.Orlli. Tl. 3387 PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazion/Spcialist Lad Auditor Sistmi di Gstion pr la Sicurzza (ISO 19011:2012 - ) (40 or) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 or Augusto di Prima Porta (particolar

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Rvision n 3 25/06/2012 SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Cognom Nom Unità Oprativa Valutator Data valutazion Da compilar s noassunto: Data inizio priodo di prova Data valutazion

Dettagli

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO.

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pag. 1/10 REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pr form azion/ addst ram nt o cont inui si intnd la attività di addstramnto, vrbal / o pratico,

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro 1 Task Forc dlgh al trritorio Scondo incontro Roma 03 novmbr 2008 2 Immobili acquisti Esignz rilvat Strumnti gstionali Stratgia intrvnto Attività di gruppi lavoro trritoriali Prossimi Ambiti Analisi: S&S

Dettagli

COMUNE DI MONTERIGGIONI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RICOGNITIVA DEI RISCHI INTERFERENTI STANDARD PARTE II SEZIONE IDENTIFICATIVA DEI RISCHI SPECIFICI DELL AMBIENTE E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

(ai sensi dell art. 26, comma 3 del D. Lgs. 81/08) Fondazione Don Mozzatti D Aprili. direzione@donmozzatti.it. Dott.

(ai sensi dell art. 26, comma 3 del D. Lgs. 81/08) Fondazione Don Mozzatti D Aprili. direzione@donmozzatti.it. Dott. VALUTAZIONE DEI RISCHI E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DA ADOTTARE PER LA FORNITURA PER 36 MESI DI DERRATE ALIMENTARI D.U.V.R.I. PRELIMINARE PER PROCEDURA DI AFFIDAMENTO (ai snsi dll art. 26, comma

Dettagli

MAGAZZINO EX GUALA VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA

MAGAZZINO EX GUALA VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA CITTÀ DI ALESSANDRIA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE PIAZZA DELLA LIBERTÀ n. 1 MAGAZZINO EX VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA FILE: procdura

Dettagli

Integrazione e Integratori delle Informazioni

Integrazione e Integratori delle Informazioni SC.S.I. A.S.O. Ordin Mauriziano Workshop intrrgional sui sistmi informativi pr la gstion la valutazion dll rti oncologich Torino 24-25 maggio 2007 Intgratori dll Andra Bo - A.S.O. Ordin Mauriziano - S.C.

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

Documento unico di valutazione dei rischi interferenziali (Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali) Allegato al contratto di appalto

Documento unico di valutazione dei rischi interferenziali (Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali) Allegato al contratto di appalto Documnto unico valutazion di rischi intrfrnziali (Documnto Unico Valutazion di Rischi Intrfrnziali) Allgato al contratto appalto (ai snsi dll art. 3 comma 1, lttra a) dlla Lgg 123/07 art. 26 dl D.lsg.

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali Dcrto Lgislativo n. 81/08 Miglioramnto sut sicurzza di lavoratori Dvrto Lgislativo N 106/09 Attuazion dll articolo 1 lgg 3 agosto 2007 n 123 in matria di tutla sut sicurzzani luoghi di lavoro Dirttiva

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Univrsità dgli Studi di Firnz Dipartimnto di Inggnria Civil d Ambintal TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI IN CONTO TERZI (Approvato dal Consiglio di Dipartimnto dl 24/01/2002) ATTIVITÀ E SERVIZI OFFERTI PROVE

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INRICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACDEMICO

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A AREA PERSONALE Ufficio Prsonal tcnico amministrativo Macrata, li 30.10.2008 Prot. N. 11694 IPP/29 d Ai Magnifici Rttori dll Univrsità Ai Dirttori

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

Il paziente finalmente garantito.

Il paziente finalmente garantito. Il pazint finalmnt garantito. Dal nonato alla sala opratoria sicurzza in ospdal. Esprinz al Buzzi CTO di Milano. Gianluca Lista Gli Istituti Clinici di Prfzionamnto di Milano Azinda Ospdalira di rilivo

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UIVERSITÀ DEGLI STUDI DI APOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICIA E CHIRURGIA BADO DI SELEZIOE PER L AFFIDAMETO DI ICARICHI DIDATTICI EI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIOI SAITARIE PER L AO ACCADEMICO 2015-2016

Dettagli

Il Rgistro E-PRTR (Europan Pollutant Rlas and Transfr Rgistr) Attuazion dl Rgolamnto (CE) n. 166/06 LA DICHIARAZIONE PRTR Dlgs 46/2014 (rcpimnto IED), con l art. 30 introduc pr la prima volta l sanzioni

Dettagli

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014 Dlibrazion n. 246 dl 10 april Dirttor Gnral Dr. Robrto Bollina Coadiuvato da: Giancarlo Bortolotti Dirttor Amministrativo Carlo Albrto Trsalvi Dirttor Sanitario Giuspp Giorgio Inì Dirttor Social Il prsnt

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

Moduli e-learning ABB Istruzioni per la frequenza ai corsi. Sommario

Moduli e-learning ABB Istruzioni per la frequenza ai corsi. Sommario Moduli -larning ABB Istruzioni pr la frqunza ai corsi Il prsnt documnto ha lo scopo di dscrivr l principali carattristich di corsi -larning: com rgistrarsi d accdr al sistma, iscrivrsi ad un corso, frquntarlo

Dettagli

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA il sgunt bando pr la coprtura di insgnamnti dl Dipartimnto di ECONOMIA, SCIENZE E DIRITTO mdiant contratti di diritto privato

Dettagli

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di Lampad di Lampad di MY HOME 97 Lampad Carattristich gnrali Scopi dll illuminazion Ngli ambinti rsidnziali gli apparcchi di illuminazion non sono imposti da lggi o norm, ma divntano comunqu prziosi ausilii.

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACCADEMICO

Dettagli

Modello UNICO MENSA Comuni di Val della Torre e Caselette agg-to 29.05.2015

Modello UNICO MENSA Comuni di Val della Torre e Caselette agg-to 29.05.2015 COMUNE di VAL DELLA TORRE COMUNE di CASELETTE Ufficio Srvizi Scolastici Associati pr il srvizio di rfzion scolastica la riscossion informatizzata dll rtt rfzion, trasporto scuolabus d assistnza mnsa Piazza

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

Collegio dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della provincia di Bergamo

Collegio dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della provincia di Bergamo Corso: Crtificatori Enrgtici dgli difici La crtificazion nrgtica in accordo con l procdur dlla rgion Lombardia Corso in fas di accrditamnto CENED Sriat (BG) maggio/giugno 2015 Corso organizzato da: In

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA Anno scolastico 2015/ Allgato al Piano dll Offrta Formativa Dlibra dl Consiglio di Istituto n.4 dl 14/10/2015 PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA

Dettagli

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 CANTON z j J COMUNE DI CASLANO CONFEDERAZIONE SVIZZERA - TICINO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 Modifica parzial dii art. 56 di Rgolamnto organico i dipndnti comunali (ROD) con l insrimnto di nuov funzioni

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE

Corso di Laurea Magistrale in SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE Corso di Laura Magistral in SCIEZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIOI SAITARIE CAPO I Disposizioni gnrali Art. 1 Prmssa ambito di comptnza 1. Il prsnt Rgolamnto, in conformità allo Statuto al Rgolamnto Didattico

Dettagli

All Albo dell Istituto Tutte le sedi Al sito www.iisdirocco.org

All Albo dell Istituto Tutte le sedi Al sito www.iisdirocco.org ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Sn. Anglo Di Rocco Ist. Tcnico Agrario Sn. A. Di Rocco - Caltanisstta Ist. Prof.l di Stato pr i Srvizi Albrghiri di Ristorazion - Caltanisstta Ist. Prof.l di Stato pr l

Dettagli

Approvato con Det. Dir. N. 541 del 21/04/2009 pubblicato sul BURPuglia n. 62 suppl. del 23/4/2009

Approvato con Det. Dir. N. 541 del 21/04/2009 pubblicato sul BURPuglia n. 62 suppl. del 23/4/2009 C.I.F.I.R. Istituto Antoniano Maschil Via A. Manzoni, 3-72024 ORIA (BR) 0831 848178 0831 846252 E-mail: cfp.oria@cifir.it C.F. / P.Iva: 02486990720 Schda Progtto Corso Oprator Socio Sanitario Cod. Corso

Dettagli

SERVIZIO INTEGRATO ENERGIA 3 - Criteri Verdi

SERVIZIO INTEGRATO ENERGIA 3 - Criteri Verdi SERVIZIO INTEGRATO ENERGIA 3 - Critri Vr 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion Srvizio Intgrato Enrgia prvd l affidamnto all Assuntor, dl Srvizio Enrgia, ovvro tutt l attività gstion, conduzion manutnzion

Dettagli

Matrice storica delle emissioni del documento

Matrice storica delle emissioni del documento (Rdatto dal Consiglio Dirttivo ai snsi pr gli fftti dll articolo 23. punto 6) dllo STATUTO dll Associazion ONLUS IL BRUCO, approvato dall Assmbla di Soci firmato dal Prsidnt dlla stssa. Ragion Social Sd

Dettagli

catalogo 2013/2014 n Scuola dell Infanzia n Scuola Secondaria Di II Grado anno scolastico dei registri e degli stampati per

catalogo 2013/2014 n Scuola dell Infanzia n Scuola Secondaria Di II Grado anno scolastico dei registri e degli stampati per Propritaria dl marchio NOVA ditric grafica s.r.l. - Bologna Via F. Albani, n. 1-40129 BOLOGNA Tl. (051) 371 056 - Fax (051) 371 294 www.cantlli.it mail:commrcial@cantlli.it catalogo di rgistri dgli stampati

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna Oggtto: Convnzion intratno pr la ralizzazion dl mastr di I livllo in Global managmnt for China (GMC) dizion anno accadmico 2015/2016 N. o.d.g.: 05.1 C.d.A. 30.10.2015 Vrbal n. 9/2015 UOR: Ara affari gnrali

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

Tra. di seguito le Parti

Tra. di seguito le Parti Protocollo di intsa SERVIRE CON LODE Tra il Politcnico di Torino C.F. n. 00518460019, con sd lgal in Torino, Corso Duca dgli Abruzzi, 24, rapprsntato dal Vic Rttor pr la Didattica Prof.ssa Anita Tabacco

Dettagli

Cod. 01. Laboratorio di Didattica Museale Museo Civico di Rieti a cura del Museo Civico di Rieti e dell Associazione Culturale ReArte

Cod. 01. Laboratorio di Didattica Museale Museo Civico di Rieti a cura del Museo Civico di Rieti e dell Associazione Culturale ReArte Cod. 01 Laboratorio di Didattica Musal a cura dl dll Associazion Cultural RArt La musica di Orfo ATTIVITÀ: Visita guidata laboratorio didattico. FASCIA DI ETÀ: 5/10 anni N. BAMBINI: Da dfinir in bas alla

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA: L ORGANIZZAZIONE AZIENDALE I PRINCIPI 1. L Azinda Ospdalira S. Maria dgli Angli di Pordnon 1.1 Dnominazion, natura giuridica, sdi pag. 5 1.2 Logo azindal pag. 6 1.3 Mission pag. 6 1.4

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli.

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli. VERSO LA COSTRUZIONE CONDIVISA DEL PIANO DIDATTICO DI SCUOLA 21 s. Istituto Tcnico Commrcial L'obittivo dl prsnt documnto è qullo di smplificar la compilazion dl Piano Didattico di Scuola 21 ch è riportato

Dettagli

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni. ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal

Dettagli

ASSISTENZA SANITARIA: CHI/COME ASSICURA

ASSISTENZA SANITARIA: CHI/COME ASSICURA Gnnaio 2011 94 VISITA IL NOSTRO PORTALE! www.fiba.it il sito dlla Fiba in D.B. www.fibadb.tk FOGLIO INFORMATIVO dlla Sgrt. Org. di Coordinam. RR.SS.AA. in Dutsch Bank INFORMATIVA SUL RINNOVO PER IL PERIODO

Dettagli

SCHEMA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DI AS, ETAS e MCAS. Rev. 03 Pagina 1 di 5

SCHEMA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DI AS, ETAS e MCAS. Rev. 03 Pagina 1 di 5 , ET Rv. 03 Pagina 1 di 5 a) Titolo di studio rquisito minimo b) Conoscnz c) Esprinza lavorativa total ET Diploma di Istruzion scondaria suprior Soggtto iscritto/a all albo di mdici chirurghi dlla provincia

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 Srvizi di informatica Procsso Sviluppo gstion di prodotti srvizi informatici Squnza di procsso Gstion

Dettagli

SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013

SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013 SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013 TRASPORTI Tipo procdimnto Normativa Tipologia imprs Tipologia controllo Organismo di controllo Critri di controllo Modalità

Dettagli

SGS ITALIA FORMAZIONE SGS ACADEMY SETTEMBRE - DICEMBRE 2013

SGS ITALIA FORMAZIONE SGS ACADEMY SETTEMBRE - DICEMBRE 2013 > SGS ITALIA FORMAZIONE SGS ACADEMY SETTEMBRE - DICEMBRE 2013 IL GRUPPO SGS Fondata nl 1878, con sd a Ginvra, SGS è riconosciuta intrnazionalmnt pr la massima qualità di srvizi forniti pr la assoluta intgrità

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Rprtorio n. 712/2014 Prot. n. 39292/X/4 dl 19.12.2014 Oggtto: dtrminazioni in ordin al subntro dll Univrsità di Brgamo, mdiant la cssion dl contratto disciplinata dal cod.civ. artt. 1406 sgg., ni contratti

Dettagli

CURRICULUM VITAE ING. Piero Francesco Farfalla

CURRICULUM VITAE ING. Piero Francesco Farfalla CURRICULUM VITAE ING. Piro Francsco Farfalla Nom: Piro Francsco Informazioni prsonali Esprinz lavorativ Cognom: Farfalla Nato a: Corigliano il: 03 dicmbr 1976 C.F. FPFPFR76T03D005T -mail - pfarfalla@provincia.cs.it

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA

COMUNE DI CIVITAVECCHIA COMUNE DI CIVITAVECCHIA PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEGLI IMMOBILI AD USO ABITATIVO O DI SERVIZIO 2013-2015 1 Prmssa pag. 4 1 Sps

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UN IVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Rgional Vill Vnt VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE PROTOCOLLO D'INTESA TRA l'ufficio Scolastico Rgional pr il Vnto l' A~sociazion pr l

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE PIANO DIDATTICO ANNUALE A.S. 2015/2016 Matria: Tcnologi Informatich Class (docnt) 1^ACH - Prof. Musumci

Dettagli

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management Con il patrocinio di: Sponsorizzato da: Il Framwork ITIL gli Standard di PMI : possibili sinrgi Milano, Vnrdì, 11 Luglio 2008 L voluzion di Srvizi IT vista dall du disciplin di Projct Srvic Managmnt Christian

Dettagli

Si comunica che verrà attivato un corso coni figc, al raggiungimento del numero minimo di 35 iscritti, presso la delegazione di Milano.

Si comunica che verrà attivato un corso coni figc, al raggiungimento del numero minimo di 35 iscritti, presso la delegazione di Milano. 1) CORSI CONI FIGC STAGIONE 2011 2012 Bando Corso CONI FIGC MILANO Si comunica ch vrrà attivato un corso coni figc, al raggiungimnto dl numro minimo di 35 iscritti, prsso la dlgazion di Milano. Potranno

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACCADEMICO

Dettagli

termine intercorso tra l'inizio e la fine del procedimento (F) D.P.R. 483/1997 - D.P.R. 220/2001, entro 6 mesi dalla prova scritta

termine intercorso tra l'inizio e la fine del procedimento (F) D.P.R. 483/1997 - D.P.R. 220/2001, entro 6 mesi dalla prova scritta N procdimnto: brv dscizion (A) unità organizzativa rsponsabil dll'istruttoria (B) rsponsabil dl procdimnto -tl mail, (C) art. 35 Obblighi di pubblicazion rlativi ai procdimnti amministrativi ai controlli

Dettagli

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE AVVISO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ASSEGNAZIONE TEMPORANEA AI SENSI DELL ART. 39 C. 1 LR 31/1998 PRESSO L ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

Dettagli

3 Corso di Formazione per Operatori Volontari per Centri di Primo Soccorso e Centri di Recupero Animali Selvatici Feriti o in difficoltà.

3 Corso di Formazione per Operatori Volontari per Centri di Primo Soccorso e Centri di Recupero Animali Selvatici Feriti o in difficoltà. Corpo di Polizia Provincial 3 Corso di Formazion pr Opratori Volontari pr Cntri di Primo Soccorso Cntri di Rcupro Animali Slvatici Friti o in difficoltà. (Opratori da impigar prsso il Cntro di Rcupro Animali

Dettagli

ITACA, Ente di Formazione accreditato presso Regione Puglia,

ITACA, Ente di Formazione accreditato presso Regione Puglia, BANDO AMMISSIONE AL TRIENNIO 2008/2011 ITACA, Ent di Formazion accrditato prsso Rgion Puglia, apr l iscrizioni alla La Scuola Trinnal pr Attori Rgisti è finalizzata alla formazion di profssionalità autosufficinti

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO. tra

CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO. tra CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO tra L Ent Circolo Didattico Statal con sd in Campi Bisnzio, Cod. Fisc. n. 80045390483, nlla prsona dl suo lgal rapprsntant pro-tmpor dott.ssa Ornlla Mrcuri l A.S.D. Polisportiva

Dettagli

Linee guida. Eventi di formazione di primo livello per le specialità di Simulazione e Trucco

Linee guida. Eventi di formazione di primo livello per le specialità di Simulazione e Trucco CROCE ROSSA ITALIANA ISPETTORATO NAZIONALE PIONIERI Lin guida Evnti di formazion di primo livllo pr l spcialità di Simulazion Trucco Mod. TS I livllo Rv. 0 dl giugno 2007 ISPETTORATO NAZIONALE PIONIERI

Dettagli

Corso di Laurea in TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA

Corso di Laurea in TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA Corso di Laura in TECICA DELLA RIABILITAZIOE PSICHIATRICA CAPO I Disposizioni gnrali Art. 1 Prmssa ambito di comptnza 1. Il prsnt Rgolamnto, in conformità allo Statuto al Rgolamnto Didattico di Atno, disciplina

Dettagli

Università degli Studi di Milano Bicocca. Laurea Magistrale in PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DEI PROCESSI

Università degli Studi di Milano Bicocca. Laurea Magistrale in PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DEI PROCESSI Univrsità dgli Studi di Milano Bicocca Laura Magistral in PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DEI PROCESSI EDUCATIVI D.M. 22/10/2004, n. 270 Rgolamnto didattico - anno accadmico 2014/2015 1 Prmssa Dnominazion

Dettagli

Laboratori aggiuntivi Si X esterni come stage 120 in seconda + 120 in terza

Laboratori aggiuntivi Si X esterni come stage 120 in seconda + 120 in terza ISTITUTO IPSIA M.G:. Sigismon Nocra Umbra C2 - inrizzo Manutnzion assistnza tcnica Conoscnz ssnziali Matria Or dcat Anno lttivo Contnuti Laboratori aggiuntivi Si X strni com stag 120 in sconda + 120 in

Dettagli

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml Class di abilitazion (o class di concorso) La class di concorso è una sigla alfa numrica con la qual si indica l insim di matri ch possono ssr insgnat da un docnt. Indica una particolar cattdra di insgnamnto,

Dettagli

COMUNE DI MOZZECANE Provincia di Verona Via C.B. Brenzoni n. 26 CF/PI 00354500233

COMUNE DI MOZZECANE Provincia di Verona Via C.B. Brenzoni n. 26 CF/PI 00354500233 COMUNE DI MOZZECANE Provincia di Vrona Via C.B. Brnzoni n. 26 CF/PI 00354500233 Mozzcan, 30.08.2011 AFFIDAMENTO SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI COMUNALI ATTIVITÀ DI COOPERAZIONE E (art. 26

Dettagli

Le 4 tappe del processo

Le 4 tappe del processo Sistma Rifrimnto Vnto pr la Sicurzza nll Scuol Il Piano vacuazion scolastico CORSO DI FORMAZIONE PER 6.1b DIRIGENTI SCOLASTICI E PER DIRETTORI DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI L 4 tapp dl procsso

Dettagli

Dal 1978 a tuttoggi Pediatra di famiglia

Dal 1978 a tuttoggi Pediatra di famiglia Curriculum profssional, didattico formativo di FERRANDO ALBERTO Nom : Albrto Frrando Indirizzo: Corso Gastaldi 1/24 16131 Gnova tlfono: 010/3106027 Mobil: 3388687583 FAX: 010/8631096.mail: afrrand@fastwbnt.it

Dettagli

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9"-* "/4

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9-* /4 UNIONE EUROPEA lnlzìitlrva n J:ì\,)ra dr 1 ()al::tii,..ìtìrì,rf iì,{ìy,ì,r,lrì! 0rltJ(ì Sr)(jrilÌr ì)jlrír..) # A.N.AC. Autó.it! N.rrronalr tutlcorrurron. Ona-*,*,1*". **-,a; ",1,/9",*,*o-'6*,Jàr*Z w,r#h.'úr*h,*,

Dettagli

Interventi di risanamento conservativo e adeguamento alle norme

Interventi di risanamento conservativo e adeguamento alle norme Intrvnti risanamnto consrvativo adguamnto all norm SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO G. MAMELI IN VIA BLIGNY La scuola scondaria primo grado G. Mamli, in via Bligny ha sd in ficio ch si sviluppa su tr livlli

Dettagli

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO)

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) 10.11.2010 IT Gazztta ufficial dll'union uropa C 304 A/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) BANDO DI CONCORSI GENERALI EPSO/AST/109-110/10 CORRETTORI

Dettagli

Trento, 22 dicembre 2009

Trento, 22 dicembre 2009 Associazion Artigiani Piccol Imprs dlla PROTOCOLLO D INTESA TRA AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE PROVINCIALE DI TRENTO E ASSOCIAZIONE DEGLI ARTIGIANI E DELLE PICCOLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI TRENTO UNITAMENTE

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE

ACCORDO DI COLLABORAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA EXPO 2015 S.p.A. Rgion Lombardia il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Ufficio Scolastico Rgional pr la Lombardia in accordo con ANCI Lombardia Rgion Ecclsiastica

Dettagli

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese Normativ strumnti pr una Tlsanità al srvizio dll imprs M.Carnillo Dirzion Mrcato - PAL Cntro Nord info.lgalmail@infocamr.it lgaldoc@infocamr infocamr.it www.lgalmail lgalmail.it www.lgaldoc lgaldoc.it

Dettagli

Programma promozionale dell ICE per il settore agroalimentare per il periodo settembre 2003 dicembre 2004

Programma promozionale dell ICE per il settore agroalimentare per il periodo settembre 2003 dicembre 2004 CNA ALIMENTARE > PER I NOSTRI ASSOCIATI > CIRCOLARI 2003 circolar informativa n 21: Programma promozional dll ICE pr il sttor agroalimntar pr il priodo sttmbr 2003 dicmbr Cari Collghi, Vi inviamo in allgato

Dettagli

CONVENZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO PRESTITO DELLA SPERANZA PROMOSSO DALLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

CONVENZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO PRESTITO DELLA SPERANZA PROMOSSO DALLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA CONVENZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO PRESTITO DELLA SPERANZA PROMOSSO DALLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA Confrnza Episcopal Italiana (di sguito anch CEI ) con sd in Roma, Circonvallazion Aurlia

Dettagli