UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO"

Transcript

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SEDUTA DEL SENATO ACCADEMICO del giorno 16 FEBBRAIO ore RESOCONTO DELLE DELIBERAZIONI a cura dell Ufficio Supporto al Senato Accademico

2 Il Senato Accademico è stato convocato con lettera prot. n del Con successiva lettera prot. n. del 5116 del l ordine del giorno è stato così integrato: 1. Comunicazioni. ORDINE DEL GIORNO 1 bis. Proposta di incarico di Direttore Generale - ex art. 57 dello Statuto dell Università degli studi di Torino. 2. Provvedimenti riguardanti la Commissione Programmazione e Sviluppo Relazione del Presidente della Commissione Programmazione e Sviluppo, Prof. Gianfranco Gilardi. A) Individuazione dei CdS e dei Dipartimenti per l accreditamento periodico. B) Piani triennali dei Dipartimenti. C) Definizione di politiche di Ateneo per la gestione dei dati e la pubblicazione dei risultati dell Opinione Studenti. D) Varie. 3. Provvedimenti riguardanti la Didattica Relazione del Presidente della Commissione Didattica, Prof. Enrico Pasini. A) Esame regolamenti di Ateneo. B) Obblighi didattici dei docenti. C) Accordi, convenzioni, centri e fondazioni. D) Varie. 4. Provvedimenti riguardanti la Ricerca Scientifica - Relazione del Presidente della Commissione Ricerca Scientifica, Prof. Raffaele Caterina. A) Esame regolamenti di Ateneo. B) Dottorati di Ricerca. C) Accordi, convenzioni, centri e fondazioni. D) Varie. 5. Provvedimenti riguardanti l Organico Relazione del Presidente della Commissione Organico di Ateneo, Prof. Giorgio Scagliotti. A) Esame regolamenti di Ateneo. B) Personale docente e ricercatore. C) Varie. 6. Varie ed eventuali. Nel seguito il resoconto sintetico dei principali argomenti discussi e delle deliberazioni assunte. 2

3 I. COMUNICAZIONI. Il Rettore riferisce le seguenti comunicazioni: Il Presidente della CRUI ha redatto un documento, inviato al Presidente del Consiglio Matteo Renzi e al Ministro dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Stefania Giannini dal titolo: "Per un università più giovane e più europea. Nel documento sono elencati sei punti essenziali che possono rappresentare un nuovo inizio di impegno comune con un piano che riduca drasticamente l età media dei docenti e dei ricercatori e un sistema di finanziamento delle università che sappia coniugare sostenibilità, merito ed equità. AGGIORNAMENTO SU ELEZIONI STUDENTESCHE: Nella seduta del 19 gennaio 2015 il Senato Accademico ha approvato le modifiche apportate al testo del Regolamento per l elezione dei rappresentanti degli studenti negli organi universitari ed extrauniversitari integrato con il capo IV Svolgimento delle operazioni di voto telematico, dando mandato al Rettore di provvedere a eventuali modifiche tecniche connesse all espletamento delle votazioni per via informatica. Sono quindi proseguite le attività del gruppo di lavoro, di una certa complessità per una serie di richieste pervenute dalla componente studentesca. Si è reso necessario: - adottare delle procedure specifiche per il nostro Ateneo con riferimento agli studenti iscritti ai corsi di medicina e per i corsi di studio affini. Tali richieste hanno trovato risposta attraverso un attività di implementazione specifica gestita da CINECA; - rendere possibile, nell attuale fase di transizione dalla modalità di elezione in formato cartaceo alla modalità di votazione in formato elettronico, la raccolta di sottoscrizioni per la presentazione delle liste ancora in formato cartaceo per favorire la campagna elettorale; - far entrare nell elettorato attivo anche gli studenti Erasmus incoming limitatamente all elezione dei rappresentanti degli studenti negli organi di cui all art. 4 comma 2 lett.a) del Regolamento elettorale: - il Senato Accademico - il Consiglio di Amministrazione - il Comitato Unico di Garanzia - l Assemblea regionale degli studenti per il diritto allo studio universitario - il Comitato Universitario per lo Sport. Il Regolamento per l elezione dei rappresentanti degli studenti negli organi universitari ed extrauniversitari è stato emanato con Decreto Rettorale n. 318 del 6 febbraio Nei termini stabiliti dal Regolamento anzidetto con Decreto Rettorale n. 319 del 6 febbraio 2015 sono state indette le elezioni per il rinnovo dei rappresentanti degli studenti negli organi universitari ed extra universitari per il 24 e 25 marzo E pervenuta comunicazione da parte dei Rettori, prof. Gianluca Vago, Rettore dell'università degli Studi di Milano e prof. Giuseppe Zaccaria, Rettore dell'università degli Studi di Padova, in merito ai progetti dei singoli Atenei per Expo 2015, che il termine ultimo per la segnalazione di proposte è fissato per il 28 febbraio p.v. Le proposte dovranno essere inviate a 3

4 I. BIS - PROPOSTA DI INCARICO DI DIRETTORE GENERALE - EX ART. 57 DELLO STATUTO DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. 5/2015/Ibis/1 - Proposta di conferimento dell incarico di Direttore Generale ai sensi dell art. 57 dello Statuto di Ateneo. Il Senato Accademico esprime parere favorevole alla proposta del Rettore di conferire l incarico di Direttore Generale dell Università di Torino alla Dott.ssa Loredana Segreto, confermandola nell incarico tuttora ricoperto, per il triennio 14 maggio maggio II. PROVVEDIMENTI RIGUARDANTI LA PROGRAMMAZIONE E LO SVILUPPO DELL ATENEO RELAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO, PROF. GIANFRANCO GILARDI. A) INDIVIDUAZIONE DEI CDS E DEI DIPARTIMENTI PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO. 5/2015/II/1 - Individuazione dei CdS e dei Dipartimenti per l accreditamento periodico. Il Senato Accademico delibera di candidare per l accreditamento periodico i seguenti Corsi di Studio e Dipartimenti: CORSI DI STUDIO: 1. Laurea in Tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia (abilitante alla professione sanitaria di Tecnico dei radiologia medica) CUNEO TORINO 2. Laurea in Scienze Biologiche TORINO 3. Laurea in Storia TORINO 4. Laurea Magistrale in Chimica (già Metodologie chimiche avanzate) TORINO 5. Laurea Magistrale in Scienze Internazionali TORINO 6. Laurea Magistrale Ciclo Unico in Giurisprudenza TORINO 7. Laurea Magistrale Ciclo Unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria TORINO 8. Laurea Magistrale Ciclo Unico in Medicina Veterinaria GRUGLIASCO DIPARTIMENTI: 1. Giurisprudenza 2. Scienze Mediche 3. Studi Storici 4

5 B) PIANI TRIENNALI DEI DIPARTIMENTI. 5/2015/II/2 - Piani triennali dei Dipartimenti. Il Senato Accademico delibera di: 1) esprimere parere favorevole ad avviare il processo di definizione dei piani triennali dei Dipartimenti, mediante l individuazione, a cura del Presidente della Commissione Programmazione e Sviluppo, di 4 o 5 Dipartimenti sperimentatori (fase 1); 2) esprimere parere favorevole a sviluppare una fase 2 nella quale, sulla base della sperimentazione, i rimanenti Dipartimenti predisporranno i piani triennali. La suddetta fase dovrà concludersi entro il mese di luglio 2015; 3) invitare i Dipartimenti, fin dalla fase sperimentale, a valorizzare gli sforzi già posti in essere in altri processi di pianificazione, quali la definizione degli obiettivi strategici della scheda SUA RD, operando preventivamente un analisi dei risultati conseguiti rispetto alla VQR , ai riesami dei Corsi di studio, alle relazioni delle Commissioni didattiche paritetiche, e alle considerazioni espresse nelle relazioni del Nucleo di valutazione; 4) esprimere parere favorevole a che i Dipartimenti predispongano i propri piani triennali , avendo come riferimento lo schema tipo proposto, definendo obiettivi ed azioni in linea con le determinazioni degli Organi di governo, con particolare riferimento al Documento di Programmazione integrata di Ateneo, e ponendo attenzione alla definizione di idonei strumenti di autovalutazione. C) DEFINIZIONE DI POLITICHE DI ATENEO PER LA GESTIONE DEI DATI E LA PUBBLICAZIONE DEI RISULTATI DELL OPINIONE STUDENTI. 5/2015/II/3 - Definizione di politiche di Ateneo per la gestione dei dati e la pubblicazione dei risultati dell Opinione Studenti. Il Senato Accademico dopo ampia discussione, delibera che in aggiunta alla pubblicazione dei risultati dell opinione studenti aggregati per CdS, siano pubblicati: - sui siti web di ciascun corso di studio, i risultati di andamento del CdS; - sui siti web di ciascun corso di studio in area riservata, i risultati per singolo insegnamento; - siano revisionate le modalità grafiche di presentazione dei risultati, sia in modalità pubblica che riservata, facendo riferimento alle buone pratiche individuate negli altri atenei; - sia previsto l accesso diretto ai risultati pubblicati sui siti web di tutti cds anche dalla pagina web dedicata all Assicurazione della Qualità. Delega il Presidio della Qualità all individuazione di precondizioni specifiche per la pubblicazione dei risultati che ne rendano significativi i risultati. D) VARIE. 5

6 III. PROVVEDIMENTI RIGUARDANTI LA DIDATTICA RELAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE DIDATTICA, PROF. ENRICO PASINI. A) ESAME REGOLAMENTI DI ATENEO. 5/2014/III/1 - Modifica del Regolamento Didattico di Ateneo: Parte IX Corsi di Laurea Magistrale (ai sensi del D.M. 270/2004), Art. 3 Dipartimento di Culture, Politica e Società, Art Scienze Internazionali (Classe LM-52) - Decorrenza A.A Il Senato Accademico propone a decorrere dall a.a la modifica dell ordinamento didattico del Corso di Studio in : - Scienze internazionali (Classe LM-52) afferente ai Dipartimenti di: Culture, Politica e Società e Economia e Statistica Cognetti de Martiis ; Le proposte in oggetto, previa approvazione del Consiglio di Amministrazione, saranno sottoposte all esame del M.I.U.R. CUN mediante la Banca Dati dell Offerta Formativa Sezione Regolamento Didattico di Ateneo. A seguito dell autorizzazione da parte del competente Ministero, l ordinamento didattico così modificato sostituirà la versione precedente e verrà inserita nella Parte IX Corsi di Laurea Magistrale (ai sensi del D.M. 270/2004), Art. 3 Dipartimento di Culture, Politica e Società, Artt. 3.2 del Regolamento Didattico di Ateneo. B) OBBLIGHI DIDATTICI DEI DOCENTI. Il Prof. Pasini comunica che il tema è disciplinato dal Regolamento di applicazione art. 6 commi 2, 3 e 4 della legge 30/12/2010 n. 240, pertanto la rideterminazione degli obblighi didattici dei docenti richiede una modifica del Regolamento medesimo. Nel rispetto dell iter formale la proposta sarà quindi sottoposta inizialmente al parere del Consiglio di Amministrazione e successivamente alla deliberazione del Senato Accademico. C) ACCORDI, CONVENZIONI, CENTRI E FONDAZIONI. 5/2015/III/3 - Convenzione tra l'università degli Studi di Torino e la Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato. Il Senato Accademico propone di approvare, autorizzando il Rettore a sottoscriverla, la convenzione tra l'università degli Studi di Torino e la Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato. 5/2015/III/4 - Convenzione tra l Università degli Studi di Torino e il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell Esercito di Torino per la realizzazione dei corsi universitari in Scienze Strategiche. Il Senato Accademico propone: 6

7 1) l approvazione della Convenzione tra l Università degli Studi di Torino e il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell Esercito di Torino per la realizzazione dei corsi universitari in Scienze Strategiche; 2) di autorizzare sin d ora il Rettore ad apportare eventuali modifiche e/o integrazioni di carattere non sostanziale che si rendessero necessarie in sede di sottoscrizione. 5/2015/III/5 - Protocollo di Intesa per il Progetto Scuola 2.0 per l informatizzazione strutturata della rete scolastica primaria e secondaria di I grado e per l avvio di metodologie didattiche innovative. Il Senato Accademico propone: 1) l approvazione del Protocollo di Intesa per il Progetto Scuola 2.0 per l informatizzazione strutturata della rete scolastica primaria e secondaria di I grado e per l avvio di metodologie didattiche innovative. 2) di autorizzare sin d ora il Rettore ad apportare eventuali modifiche e/o integrazioni di carattere non sostanziale che si rendessero necessarie in sede di sottoscrizione. D) VARIE. IV. PROVVEDIMENTI RIGUARDANTI LA RICERCA SCIENTIFICA RELAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE RICERCA SCIENTIFICA, PROF. RAFFAELE CATERINA. A) ESAME REGOLAMENTI DI ATENEO. 5/2014/IV/1 - Approvazione del nuovo Regolamento per il conferimento di assegni per lo svolgimento di attività di ricerca, ex art. 22 L. 240/2010. Il Senato Accademico delibera di: 1) approvare il nuovo Regolamento per il conferimento di assegni per lo svolgimento di attività di ricerca, ex art. 22 L. 240/ ) precisare che il Regolamento dovrà essere emanato solo dopo che sia stato acquisito un apposito sistema informatico per la gestione del nuovo procedimento per il conferimento di assegni. B) DOTTORATI DI RICERCA. 5/2015/IV/2 - Dottorati di Ricerca. Avvio procedure istituzione XXXI ciclo. Il Senato Accademico delibera di: 7

8 1) utilizzare la scheda Valutazione interna Dottorati, già approvata per il XXX ciclo, per l attivazione e la distribuzione delle borse di Ateneo tra i Dottorati con sede amministrativa presso l Università di Torino; 2) nominare un gruppo di lavoro composto dai prof.ri Sembenelli, Massaglia, Buffo, Geminiani, Caterina e dai quattro Direttori delle Scuole di Dottorato (Boffetta, Giovarelli, Graziadei, De Martino) con il compito di elaborare una proposta di revisione dell attribuzione dei singoli punteggi all interno dei cinque criteri di valutazione e di proporre una soglia minima del punteggio finale, derivante dalla valutazione interna, al di sotto della quale i Dottorati non saranno attivati per il XXXI ciclo; 3) non sottoporre i Dottorati in convenzione o in consorzio con altri Atenei - le cui convenzioni prevedono l impegno a garantire il funzionamento del Dottorato per almeno tre cicli e la disponibilità di almeno tre borse per ogni Ateneo coinvolto nell iniziativa alla valutazione interna, rinviandone la valutazione alla conclusione del primo ciclo di Dottorato; 4) stabilire che, per i sette Dottorati in convenzione o in consorzio (Dottorato in Bioingegneria e Scienze Medico Chirurgiche; Matematica Pura e Applicata; Filosofia del Consorzio Filosofia del Nord Ovest; Mutamento Sociale e Politico; Digital Humanities; Sociology and Methodology of Social Research; Urban and Regional Development), sarà congelato dalla dotazione delle borse di Ateneo, ed in attesa della distribuzione delle borse da parte della Compagnia di San Paolo, un numero congruo di borse che consentiranno di mantenere l impegno dell Università nell assicurare almeno tre borse ai Dottorati in convenzione e in consorzio; 5) delegare la Commissione Ricerca Scientifica del Senato Accademico ad assumere decisioni urgenti che si rendessero necessarie ai fini di assicurare l attivazione del prossimo ciclo di Dottorato. 5/2015/IV/3 - Dottorati di Ricerca. Richiesta dott.ssa Elisa CALVI per sospensione corso di Dottorato. Il Senato Accademico delibera di: 1) autorizzare la sospensione della carriera di dottoranda della Dott.ssa Elisa Calvi per il periodo di 1 anno, a decorrere dal 12 novembre 2014; 2) precisare che la carriera sarà riattivata previa dichiarazione di ripresa dell attività da parte del Collegio Docenti; C) ACCORDI, CONVENZIONI, CENTRI E FONDAZIONI. 5/2015/IV/4 - Approvazione Accordo tra l A.O.U. Città della Salute e della Scienza di Torino e l Università degli Studi di Torino per il riconoscimento del Centro Interdipartimentale di Biologie Molecolari (MBC) quale Polo strategico di ricerca preclinica. 8

9 Il Senato Accademico delibera di esprimere parere favorevole all Accordo Quadro tra l A.O.U. Città della Salute e della Scienza di Torino e l Università degli Studi di Torino per il riconoscimento del Centro Interdipartimentale di Biologie Molecolari (MBC) quale Polo strategico di ricerca preclinica. D) VARIE. V. - PROVVEDIMENTI RIGUARDANTI L ORGANICO - RELAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE ORGANICO DI ATENEO, PROF. GIORGIO SCAGLIOTTI. A) ESAME REGOLAMENTI DI ATENEO. 5/2015/V/1 - Artt. 18 e 24 della legge 30 dicembre 2010, n modifiche del Regolamento per la disciplina delle chiamate di professori di prima e seconda fascia e di ricercatori a tempo determinato ai sensi della legge 30 dicembre 2010, n. 240 e adeguamento bandi. Il Senato Accademico delibera di approvare le modifiche proposte al Regolamento per la disciplina delle chiamate di professori di prima e seconda fascia e di ricercatori a tempo determinato ai sensi della legge 30 dicembre 2010, n. 240 e i connessi adeguamenti ai bandi di concorso e relativi fac-simili di domanda. B) PERSONALE DOCENTE E RICERCATORE. 5/2015/V/2 - Modifiche programmazioni ordinarie 2011 e Il Senato Accademico delibera di esprimere parere favorevole: - alla modifica della programmazione 2011 mediante il trasferimento di punti organico 0,08 dalla categoria dei professori associati alla categoria del personale tecnico amministrativo e alla modifica della programmazione 2012 mediante il trasferimento di punti organico 0,60 dalla categoria dei professori associati alla categoria dei professori ordinari. - all utilizzo di 0,60 p.o. per due posizioni da professore ordinario da coprire mediante procedure ai sensi dell art.24 comma 6 della Legge 240/2010 rispettivamente assegnate per le esigenze del Dipartimento di Oncologia e del Dipartimento di Psicologia e all impiego di 0,40 per due posizioni da professore associato da coprire mediante procedure ai sensi dell art.24 comma 6 della Legge 240/2010 assegnate al Dipartimento di Studi Umanistici e al Dipartimento di Culture politica e società. 9

10 C) VARIE. 5/2015/V/3 - Eleggibilità dei componenti del Senato Accademico e dei Direttori di Dipartimenti. Presa d atto. Il Senato Accademico dopo ampia discussione e alla luce delle deliberazioni assunte in sede di nomina dei componenti di Senato Accademico e dei direttori di Dipartimento, subito dopo l entrata in vigore della legge 240/2010, prende atto che: 1) ai fini dell eleggibilità dei componenti del Senato Accademico: a) saranno considerati anche i periodi già espletati alla data di entrata in vigore del nuovo Statuto; b) saranno considerati tutti i periodi, ancorché espletati nell ambito di un mandato elettivo che non sia giunto alla naturale scadenza; c) sarà considerato svolto per intero un mandato la cui durata sia stata pari o superiore alla metà più uno (pari a due anni accademici più un giorno/ pari a un anno, 6 mesi e un giorno) di un mandato completo di durata quadriennale/triennale; d) saranno computati anche i mandati espletati in veste di Preside, prima dell entrata in vigore del nuovo Statuto, ai fini del computo dei limiti di cui all art. 2, comma 10, della legge 240/2010; e) il mandato svolto in qualità di rappresentante degli studenti non sarà considerato ai fini del computo dei limiti di cui all art. 2, comma 10, della legge 240/2010; f) ai sensi dell art. 80, comma 2, dello Statuto, le funzioni di componente non potranno essere assunte per più di due mandati anche non consecutivi; 2) ai fini dell eleggibilità dei Direttori di Dipartimento, non saranno considerati i mandati espletati prima dell entrata in vigore del vigente Statuto, in considerazione dell assenza di una norma specifica in tal senso e delle diverse funzioni svolte dai Dipartimenti attuali rispetto a quelle assegnate ai Dipartimenti preesistenti; 3) in ottemperanza a quanto disposto dall art. 2, comma 11, della L. 240/2010 e dall art. 80, comma 5, dello Statuto di Ateneo, l elettorato passivo in ordine alle cariche di cui ai punti 1 e 2 è riservato a coloro che assicurino un numero di anni di servizio prima della data del loro collocamento a riposo almeno pari alla durata del mandato. VI. VARIE ED EVENTUALI. Nessun provvedimento esaminato. 10

REGOLAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT

REGOLAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT REGOLAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT INDICE Titolo I - Premessa... 2 Art. 1 Finalità... 2 Art. 2 Ambito di applicazione... 2 Art. 3 Definizioni... 2 Titolo II Organi del dipartimento e

Dettagli

Senato Accademico del 30 novembre 2011 ALLEGATO al punto XII EVENTUALI 1. Scuole Dottorali venete - Regolamenti

Senato Accademico del 30 novembre 2011 ALLEGATO al punto XII EVENTUALI 1. Scuole Dottorali venete - Regolamenti Senato Accademico del 30 novembre 2011 ALLEGATO al punto XII EVENTUALI 1. Scuole Dottorali venete - Regolamenti REGOLAMENTO Scuola Superiore di Economia e Management Scuola di dottorato di ricerca interateneo

Dettagli

P O L I T E C N I C O D I M I L A N O

P O L I T E C N I C O D I M I L A N O Rep. n. 2012 Prot. n. 24679 Data 30 aprile 2015 Titolo I Classe 3 UOR AG P O L I T E C N I C O D I M I L A N O I L R E T T O R E VISTO il D.P.R. 11.07.1980, n. 382 Riordinamento della docenza universitaria,

Dettagli

L anno il giorno.del mese di nella sede della Giunta Regionale della Campania TRA

L anno il giorno.del mese di nella sede della Giunta Regionale della Campania TRA Protocollo di Intesa tra l'università degli Studi di Napoli "Federico II" e la Regione Campania per la formazione di laureandi dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie L anno il giorno.del mese

Dettagli

STATUTO DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA ITALIAN UNIVERSITY LINE

STATUTO DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA ITALIAN UNIVERSITY LINE STATUTO DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA ITALIAN UNIVERSITY LINE 1 ITALIAN UNIVERSITY LINE...1 CAPO I...3 Disposizioni generali...3 Art. 1 - Istituzione...3 Art. 2 - Natura giuridica e fonti normative...3 Art.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SENATO ACCADEMICO (articolo 24 dello Statuto) (Regolamento approvato dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione, rispettivamente,

Dettagli

7. OFFERTA FORMATIVA A.A. 2014/15: ISTITUZIONE NUOVI CORSI

7. OFFERTA FORMATIVA A.A. 2014/15: ISTITUZIONE NUOVI CORSI 7. OFFERTA FORMATIVA A.A. 2014/15: ISTITUZIONE NUOVI CORSI Su invito del Rettore, entra nel luogo della riunione il Sig. Paolo Capuani, Responsabile dell Ufficio Offerta formativa e orientamento in entrata.

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI PROFESSORI STRAORDINARI E DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ARTICOLO 1, COMMA 12 DELLA LEGGE 4 NOVEMBRE 2005, N. 230 E DELL ARTICOLO 24 DELLA LEGGE 30

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

unità di studenti N. Dipartimento tipologia di attività modulo di ore Totale

unità di studenti N. Dipartimento tipologia di attività modulo di ore Totale Bando di selezione per titoli concernente l'affidamento a studenti di forme di collaborazione ad attività universitarie ex art. 13 L. 390/91, formulato ai sensi del vigente Regolamento in materia ART.

Dettagli

BANDO PER ATTIVITA TUTORIALI AI SENSI DEL D.M. 198/2003 a.a. 2014/2015

BANDO PER ATTIVITA TUTORIALI AI SENSI DEL D.M. 198/2003 a.a. 2014/2015 Prot. n. 685/14 DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE - Visto il comma 6 dell art. 7 del DL 165/01; - Visto il DL 9.5.2003 n. 105, convertito in Legge n. 170 dell 11.7.2003; - Visto l art. 2 del DM 23.10.2003

Dettagli

IL RETTORE. Visto il Decreto Ministeriale 30 aprile 1999, con cui è stato emanato il Regolamento in materia di dottorato di ricerca;

IL RETTORE. Visto il Decreto Ministeriale 30 aprile 1999, con cui è stato emanato il Regolamento in materia di dottorato di ricerca; Decreto Rettorale n. 72 IL RETTORE Visto lo Statuto di autonomia della Luiss Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli, emanato con Decreto Rettorale del 2 febbraio 2004 e pubblicato

Dettagli

L anno, il giorno. del mese di, nella sede della Giunta Regionale della Campania TRA

L anno, il giorno. del mese di, nella sede della Giunta Regionale della Campania TRA Protocollo di Intesa tra la Seconda Università degli Studi di Napoli e la Regione Campania per la formazione di laureandi dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie L anno, il giorno. del mese di,

Dettagli

Sentito per le vie brevi MIUR e CUN, per questa tipologia di classi sembrerebbe non applicarsi

Sentito per le vie brevi MIUR e CUN, per questa tipologia di classi sembrerebbe non applicarsi Documento contenente le linee guida per l attivazione dei Corsi di studio delle professioni sanitarie (DM 8 gennaio 2009 e DI 19 febbraio 2009) a partire dall offerta formativa dell a.a. 2011-2012 In attesa

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA D.R. 7675 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA IL RETTORE - Vista la Legge del 19 novembre 1990, n.341 e in particolare gli articoli 6 e 7, concernenti la riforma degli ordinamenti didattici universitari;

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI (emanato con Decreto Rettorale N. 645 del 12/03/2003) ART. 1 - Ambito di applicazione... 2 ART. 2 - Titoli per l accesso...

Dettagli

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato Art.1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina il reclutamento di personale addetto allo svolgimento

Dettagli

IL RETTORE DIVISIONE RISORSE SETTORE RISORSE UMANE. Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 26135-587 Fax 0161 210718 concorsi@unipmn.

IL RETTORE DIVISIONE RISORSE SETTORE RISORSE UMANE. Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 26135-587 Fax 0161 210718 concorsi@unipmn. DIVISIONE RISORSE SETTORE RISORSE UMANE Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 26135-587 Fax 0161 210718 concorsi@unipmn.it PP/dc Decreto Rettorale Repertorio n. 146-2015 Prot. n. 2608 del 06.03.2015

Dettagli

Università degli Studi di Torino

Università degli Studi di Torino REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SCIENZE GIURIDICHE, POLITICHE ED ECONOMICO-SOCIALI Art. 1 Definizione e attribuzioni Art. 2 Compiti della Scuola Art. 3 Organi della Scuola Art. 4 Compiti del Consiglio della

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI REGOLAMENTO IN MATERIA DI: CHIAMATE DI PROFESSORI DI PRIMA E DI SECONDA FASCIA; DI CHIAMATA DIRETTA DI STUDIOSI STABILMENTE IMPEGNATI ALL ESTERO O DI CHIARA FAMA; DI TRASFERIMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO

Dettagli

Emanato con Decreto Rettorale n. 340/AG del 01 febbraio 2013

Emanato con Decreto Rettorale n. 340/AG del 01 febbraio 2013 Emanato con Decreto Rettorale n. 340/AG del 01 febbraio 2013 REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA GESTIONALE Art. 1 - Il Dipartimento Art. 1.1 Generalità e obiettivi

Dettagli

REGOLAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E TECNOLOGIE AVANZATE G.F. INGRASSIA. (art. 15, comma 12, dello Statuto di Ateneo)

REGOLAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E TECNOLOGIE AVANZATE G.F. INGRASSIA. (art. 15, comma 12, dello Statuto di Ateneo) REGOLAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE MEDICHE, CHIRURGICHE E TECNOLOGIE AVANZATE G.F. INGRASSIA (art. 15, comma 12, dello Statuto di Ateneo) Art. 1 Oggetto, denominazione e sede Il presente regolamento

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

All.4. Altri Atenei. 1- Pavia, Bologna, Pisa, Sapienza, Torino, Sassari, Parma, Napoli, San Raffaele, Roma 3 idem

All.4. Altri Atenei. 1- Pavia, Bologna, Pisa, Sapienza, Torino, Sassari, Parma, Napoli, San Raffaele, Roma 3 idem REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO DI CHIAMATA DEI PROFESSORI DI RUOLO DI PRIMA E SECONDA FASCIA DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI AI SENSI DELLE DISPOSIZIONI DELLA LEGGE N. 240/2010

Dettagli

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato INDICE

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato INDICE INDICE REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI UNIVERSITARI A CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO Pag. 3 Art. 1 Ambito di applicazione Pag. 3 Art. 2 Finanziamento Pag. 3 Art. 3 Disciplina del rapporto

Dettagli

Il Ministro dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Università e della Ricerca VISTO l'articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127 e successive modificazioni; VISTO l'articolo 11, commi 1 e 2, della legge 19 novembre 1990, n. 341; VISTI gli articoli 2 e 3 del decreto

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE DI POSTI DI PROFESSORE STRAORDINARIO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1, COMMA 12, DELLA LEGGE 4 NOVEMBRE 2005, N.

REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE DI POSTI DI PROFESSORE STRAORDINARIO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1, COMMA 12, DELLA LEGGE 4 NOVEMBRE 2005, N. Senato Accademico 28 aprile 2016 Consiglio di Amministrazione 28 aprile 2016 Decreto Rettorale 759-2016 del 6 maggio 2016 Pubblicazione all Albo di Ateneo n. 128 del 9 maggio 2016 - Prot. 40568 Ufficio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO ESTRATTO dal VERBALE della seduta del SENATO ACCADEMICO del giorno 16 FEBBRAIO 2015, ore 15.00 (Verbale n. 5). Nella Sala Mario Allara dell Università degli Studi di Torino, Via Giuseppe Verdi n. 8, si

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina il reclutamento di personale addetto allo svolgimento di attività

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA (approvato da C. d A. del 12 ottobre 2004)

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA (approvato da C. d A. del 12 ottobre 2004) REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA (approvato da C. d A. del 12 ottobre 2004) 1 INDICE Articolo 1 Finalità Articolo 2 Ambito di applicazione Articolo 3 Istituzione

Dettagli

REGOLAMENTO ESAME DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA IPPOCRATE

REGOLAMENTO ESAME DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA IPPOCRATE REGOLAMENTO ESAME DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA IPPOCRATE 1. Modalità di svolgimento dell esame di Laurea Magistrale Ai sensi dell art.29, comma 2 del Regolamento Didattico di Ateneo, lo

Dettagli

D. R. n. 3280 IL RETTORE DECRETA

D. R. n. 3280 IL RETTORE DECRETA D. R. n. 3280 Facoltà di Medicina e Odontoiatria ANNO ACCADEMICO 2014-2015 Bando relativo alle modalità di ammissione al percorso d eccellenza per il Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Odontoiatria

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE E TECNICHE DELLE ATTIVITA' MOTORIE PREVENTIVE E ADATTATE -CLASSE LM 67- ANNO

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Scienze Politiche Regolamento Didattico

Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Scienze Politiche Regolamento Didattico Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Scienze Politiche Regolamento Didattico (14 dicembre 2010) Art. 1 - Autonomia didattica 1. Il presente regolamento, conformemente a quanto previsto dallo Statuto

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI DOTTORATO IN SCIENZE GIURIDICHE ED ECONOMICHE. Art. 1. (Ambito di applicazione)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI DOTTORATO IN SCIENZE GIURIDICHE ED ECONOMICHE. Art. 1. (Ambito di applicazione) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI DOTTORATO IN SCIENZE GIURIDICHE ED ECONOMICHE Art. 1 (Ambito di applicazione) Il presente Regolamento disciplina le finalità, l organizzazione

Dettagli

Art. 3 Finanziamento. Art. 4 Attivazione della procedura

Art. 3 Finanziamento. Art. 4 Attivazione della procedura UNICUSANO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITÀ DI SELEZIONE E DELLO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA DEI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO EX ART. 24 LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. 240. Approvato

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI CHIMICA E FARMACIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI CHIMICA E FARMACIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO DI CHIMICA E FARMACIA Articolo 1 Oggetto e finalità 1. Il presente regolamento disciplina l'organizzazione e il funzionamento del Dipartimento

Dettagli

Il Ministro dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Università e della Ricerca VISTO l'articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127 e successive modificazioni; VISTO l'articolo 11, commi 1 e 2, della legge 19 novembre 1990, n. 341; VISTI gli articoli 2 e 3 del decreto

Dettagli

Università di Pisa DOTTORATO IN LETTERATURE STRANIERE MODERNE (INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO) REGOLAMENTO

Università di Pisa DOTTORATO IN LETTERATURE STRANIERE MODERNE (INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO) REGOLAMENTO Università di Pisa DOTTORATO IN LETTERATURE STRANIERE MODERNE (INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO, TEDESCO) REGOLAMENTO Art. 1 Istituzione del Corso di Dottorato di Ricerca Il corso di Dottorato di Ricerca in

Dettagli

Decreto 130/2013 Prot. 2587 pos. III/8.1 del 19/09/2013. BANDO UNICO PER AFFIDAMENTO INCARICHI DI INSEGNAMENTO sede di Firenze e Empoli

Decreto 130/2013 Prot. 2587 pos. III/8.1 del 19/09/2013. BANDO UNICO PER AFFIDAMENTO INCARICHI DI INSEGNAMENTO sede di Firenze e Empoli Decreto 130/2013 Prot. 2587 pos. III/8.1 del 19/09/2013 BANDO UNICO PER AFFIDAMENTO INCARICHI DI INSEGNAMENTO sede di Firenze e Empoli n. 3 anno accademico 2013-2014 IL DIRETTORE VISTA la legge 30 dicembre

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO PRESSO LA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO PRESSO LA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO PRESSO LA Art. 1 (Finalità) 1 Emanato con D.D. n. 630 del 27/09/2011; modificato con D.R. n. 214 del 07/05/2014. 1. Il

Dettagli

AMMINISTRAZIONE AREA AFFARI GENERALI SETTORE STRUTTURE ISTITUZIONALI

AMMINISTRAZIONE AREA AFFARI GENERALI SETTORE STRUTTURE ISTITUZIONALI ALLEGATO N. 1 al DR n. 344/19026 del 30/04/2013 Regolamento di funzionamento della Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria PARTE I ELEMENTI GENERALI Art. 1 (Oggetto del Regolamento, denominazione, sedi)

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA AREA LEGALE E GENERALE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA AREA LEGALE E GENERALE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA AREA LEGALE E GENERALE Pubblicato in albo web 17.7.2015 Decreto n. 5864 I L R E T T O R E Vista la L. del 9.5.1989, n. 168 e s.m.i.; Vista la L. del 30.12.2040, n. 240

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI AGRARIA E MEDICINA VETERINARIA (SAMeV) Regolamento Art. 1 1. La Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria (SAMeV) è istituita ai sensi dello Statuto dell'università di Torino, artt. 24 e sgg.

Dettagli

Oggetto: Regolamento interno delle procedure di trasferimento e di mobilita interna dei professori e ricercatori - modifica.

Oggetto: Regolamento interno delle procedure di trasferimento e di mobilita interna dei professori e ricercatori - modifica. DECRETO N. 1099 /Prot. N. 22837/I-3 Div. Affari Istituzionali Sez. Pers. Doc. Oggetto: Regolamento interno delle procedure di trasferimento e di mobilita interna dei professori e ricercatori - modifica.

Dettagli

I test di valutazione/ammissione ai corsi triennali e a ciclo unico dell Ateneo di Cagliari A.A. 2009/2010

I test di valutazione/ammissione ai corsi triennali e a ciclo unico dell Ateneo di Cagliari A.A. 2009/2010 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CAGLIARI Direzione per la Didattica e le Attività Post Lauream SENATO DEL 28/09/2009 I test di valutazione/ammissione ai corsi triennali e a ciclo unico dell Ateneo di Cagliari

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI AI SERVIZI DELL UNIVERSITA

REGOLAMENTO DELLA COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI AI SERVIZI DELL UNIVERSITA REGOLAMENTO DELLA COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI AI SERVIZI DELL UNIVERSITA INDICE I - INDIVIDUAZIONE DEI SERVIZI E RELATIVI BANDI... 2 1) Tipologia dei servizi ai quali gli studenti possono collaborare...

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA Divisione Personale Docente Ufficio Professori Ordinari e Associati

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA Divisione Personale Docente Ufficio Professori Ordinari e Associati Decreto Rettorale n. 1/2007 OGGETTO: Regolamento d Ateneo sulle modalità di trasferimento, mobilità interna, cambiamento di Settore Scientifico Disciplinare e chiamata degli idonei per posti di Professore

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari FACOLTA DI SCIENZE Presidente :Anna Maria Giovanna Musinu Responsabile Segreteria di Presidenza: Donatella Cau

Università degli Studi di Cagliari FACOLTA DI SCIENZE Presidente :Anna Maria Giovanna Musinu Responsabile Segreteria di Presidenza: Donatella Cau FACOLTA DI SCIENZE Presidente :Anna Maria Giovanna Musinu Responsabile Segreteria di Presidenza: Donatella Cau Monserrato, 03 febbraio 2016 Prot. n 3767 del 03/02/2016 OGGETTO: Bando di selezione pubblica,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA COPERTURA DI POSTI DI PROFESSORE STRAORDINARIO A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA COPERTURA DI POSTI DI PROFESSORE STRAORDINARIO A TEMPO DETERMINATO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA COPERTURA DI POSTI DI PROFESSORE STRAORDINARIO A TEMPO DETERMINATO Emanato con D.R. n. 12096 del 5.6.2012 Pubblicato all Albo Ufficiale dell Ateneo l 8 giugno 2012 In

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA FORMAZIONE INIZIALE DEGLI INSEGNANTI

REGOLAMENTO SULLA FORMAZIONE INIZIALE DEGLI INSEGNANTI REGOLAMENTO SULLA FORMAZIONE INIZIALE DEGLI INSEGNANTI * SCHEDE * LA STRUTTURA DEI NUOVI PERCORSI FORMATIVI L avvio dei nuovi percorsi è previsto per l anno accademico 2011/2012. I PERCORSI DI STUDIO PER

Dettagli

Università degli Studi Milano Bicocca

Università degli Studi Milano Bicocca Università degli Studi Milano Bicocca Bandi per i laboratori per il corso di abilitazione per l'insegnamento di sostegno scadenza: 3 settembre 2013 BANDO 9072 PER LA COPERTURA A TITOLO RETRIBUITO DI INCARICHI

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE SCUOLE (Strutture di raccordo ex art. 2, comma 2, lett. c) della Legge n. 240/2010)

REGOLAMENTO DELLE SCUOLE (Strutture di raccordo ex art. 2, comma 2, lett. c) della Legge n. 240/2010) REGOLAMENTO DELLE SCUOLE (Strutture di raccordo ex art. 2, comma 2, lett. c) della Legge n. 240/2010) emanato con D.R. n. 192 del 27 febbraio 2014 INDICE Art. 1 Istituzione 2 Pag. Art. 2 Attribuzioni 2

Dettagli

Scienza dell Alimentazione

Scienza dell Alimentazione Università degli Studi di Palermo Titolo VI Classe 4 Fascicolo n 38101 del 17/05/2012 UOR formav CC RPA Lo Presti Decreto n 2052/2012 IL RETTORE VISTA VISTA il D.P.R. 10 Marzo 1982, n. 162, concernente

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2015/3387 del 02/10/2015 Firmatari: MANFREDI Gaetano

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2015/3387 del 02/10/2015 Firmatari: MANFREDI Gaetano DR/2015/3387 del 02/10/2015 Firmatari: MANFREDI Gaetano REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II TITOLO I ART.

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL Art.1 Ambito di applicazione 1.Il presente regolamento, emanato

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia (DIGIEC)

UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia (DIGIEC) AVVISO PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER COPERTURA, TRAMITE CONTRATTO DI DIRITTO PRIVATO, DI INSEGNAMENTI VACANTI NEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRIDENZA - DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA

Dettagli

POLITECNICO DI BARI Direzione Servizi Interni Ufficio Concorsi e Supplenze

POLITECNICO DI BARI Direzione Servizi Interni Ufficio Concorsi e Supplenze POLITECNICO DI BARI Direzione Servizi Interni Ufficio Concorsi e Supplenze D.R. n. 299. IL RETTORE VISTA la Legge n. 168 del 09/05/1989; VISTA la Legge n. 245 del 07/08/1990, ed in particolare l art. 8,

Dettagli

(Emanato con D.R. n. 1032/15 del 02.11.2015) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto

(Emanato con D.R. n. 1032/15 del 02.11.2015) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le finalità, l organizzazione e il funzionamento del Corso di studio in Giurisprudenza

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Allegato tecnico 1. Dotazioni di docenza di ruolo (rif. Allegato B, punto 1, del DM n. 17/2010) Allo stesso modo che negli anni passati, la sostenibilità teorica dei corsi di studio da attivare viene verificata

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA DIREZIONE AMMINISTRATIVA Servizio Segreterie Studenti Avviso di selezione per l assegnazione di contratti per attività di tutorato (tutor junior) presso le Facoltà dell

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II RELAZIONE SULLE ATTIVITÀ DI RICERCA, DI FORMAZIONE E DI TRASFERIMENTO TECNOLOGICO (L. 1/2009 * ) - ANNO 2014 - * Ex art.3 quater D.L. n. 180/2008 convertito con legge 1/2009. Disposizioni urgenti per il

Dettagli

BANDO UNICO PER AFFIDAMENTO INCARICHI DI ATTIVITA DIDATTICA INTEGRATIVA sede di Firenze Bando N.7 anno accademico 2013-2014 IL DIRETTORE

BANDO UNICO PER AFFIDAMENTO INCARICHI DI ATTIVITA DIDATTICA INTEGRATIVA sede di Firenze Bando N.7 anno accademico 2013-2014 IL DIRETTORE BANDO UNICO PER AFFIDAMENTO INCARICHI DI ATTIVITA DIDATTICA INTEGRATIVA sede di Firenze Bando N.7 anno accademico 2013-2014 IL DIRETTORE Decreto N. 26/2014 dell 11/02/2013 Prot. n.504 pos. III/8. VISTA

Dettagli

DECRETO RETTORALE N.213/2015 IL RETTORE

DECRETO RETTORALE N.213/2015 IL RETTORE DECRETO RETTORALE N.213/2015 IL RETTORE Visto lo Statuto dell Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, emanato con Decreto Rettorale n. 138/2012 del 2 aprile 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale

Dettagli

Emanato con D.R. n. 695 del 19 agosto 1999 CAPO I PARTE GENERALE. Articolo 1 - Oggetto

Emanato con D.R. n. 695 del 19 agosto 1999 CAPO I PARTE GENERALE. Articolo 1 - Oggetto REGOLAMENTO RELATIVO ALLA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI TRASFERIMENTO E DI MOBILITA INTERNA PER LA COPERTURA DEI POSTI VACANTI DI PROFESSORE ORDINARIO, DI PROFESSORE ASSOCIATO E DI RICERCATORE, AI SENSI

Dettagli

Rep. n. 312/2015, Prot. 1612 del 19/10/2015 Tit. V/1 Fasc. 2015 V/1.2.23

Rep. n. 312/2015, Prot. 1612 del 19/10/2015 Tit. V/1 Fasc. 2015 V/1.2.23 Rep. n. 312/2015, Prot. 1612 del 19/10/2015 Tit. V/1 Fasc. 2015 V/1.2.23 BANDO DI SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO PER LA COPERTURA DI UN INCARICO DI TUTORATO PRESSO LA SCUOLA DI LETTERE E BENI CULTURALI

Dettagli

Analisi Economica delle Istituzioni Internazionali (Classe: LM-56) IL RETTORE

Analisi Economica delle Istituzioni Internazionali (Classe: LM-56) IL RETTORE D. R. n. 3494 Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione ANNO ACCADEMICO 2014-2015 Bando relativo alle modalità di ammissione al percorso d eccellenza per il corso di laurea magistrale in

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Esercizio 2013 Decreto n. 0149 tp/l.240.10incentivounatantum/d.r.emanazregol.doc IL RETTORE VISTA la Legge 9.05.1989 n. 168 e successive modificazioni;

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Direzione Funzione Assistenziale, Scuole e Dipartimenti Staff Atti e convenzioni con il SSN Decreto Rettorale D. ~~4 del ~.b/.fbl~ IL RETTORE Vista la legge 30.12.2010

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI RIENTRO: PROPOSTA DELL APPOSITA COMMISSIONE

PIANO TRIENNALE DI RIENTRO: PROPOSTA DELL APPOSITA COMMISSIONE VIII. FINANZA CONTABILITA E BILANCIO PIANO TRIENNALE DI RIENTRO: PROPOSTA DELL APPOSITA COMMISSIONE Il Consiglio,, VISTE le proprie delibere, assunte nelle riunioni del 29.12.2009 e del 23.03.2010; VISTI

Dettagli

Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello

Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello Università degli Studi di Roma "La Sapienza" Facoltà di Economia Sede di Latina Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello REGOLAMENTO Anno

Dettagli

Regolamento Scuola Ingegneria

Regolamento Scuola Ingegneria D.R. 17 settembre 2013 n. 32305 - Emanazione Regolamento Scuola Ingegneria Art. 1 (Finalità e Aree culturali) 1. La Scuola di Ingegneria dell Università di Pisa (nel seguito: Scuola) ha lo scopo di promuovere,

Dettagli

Regolamento recante norme concernenti l autonomia didattica degli atenei

Regolamento recante norme concernenti l autonomia didattica degli atenei Testo aggiornato al 13 gennaio 2006 Decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509 Gazzetta Ufficiale 4 gennaio 2000, n. 2 Regolamento recante norme concernenti l autonomia didattica degli atenei IL MINISTRO

Dettagli

La durata dei corsi è di 3 anni, con inizio il 1 gennaio 2014 e termine il 31 dicembre 2016.

La durata dei corsi è di 3 anni, con inizio il 1 gennaio 2014 e termine il 31 dicembre 2016. SERVIZIO FORMAZIONE ALLA RICERCA BANDO DI CONCORSO PER 15 BORSE DI DOTTORATO RISERVATE A CANDIDATI STRANIERI PER L AMMISSIONE AI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA- XXIX CICLO SCADENZA: 19 settembre 2013 Art.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Dipartimento di Scienze politiche Largo della Zecca, 8/16 Fax: 010/2099027. BANDO Prot. 2420 del 26/11/2014

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Dipartimento di Scienze politiche Largo della Zecca, 8/16 Fax: 010/2099027. BANDO Prot. 2420 del 26/11/2014 BANDO Prot. 2420 del 26/11/2014 per l affidamento di incarichi di insegnamenti ufficiali a contratto ai sensi dell art. 23, comma 2, della Legge n. 240/2010 nei corsi di studio dell Università degli Studi

Dettagli

I L R E T T O R E D E C R E TA

I L R E T T O R E D E C R E TA Segreteria Studenti Area didattica Ingegneria I L R E T T O R E VISTI VISTA VISTA l art.43 dello Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II gli artt. 2 e 19 del Regolamento didattico di

Dettagli

4.5) ISTITUZIONE DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI RICERCA SULLE FIBROSI POLMONARI E MALATTIE RARE DEL POLMONE. ESPRIME

4.5) ISTITUZIONE DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI RICERCA SULLE FIBROSI POLMONARI E MALATTIE RARE DEL POLMONE. ESPRIME I DIVISIONE 4.5) ISTITUZIONE DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI RICERCA SULLE FIBROSI POLMONARI E MALATTIE RARE DEL POLMONE. OMISSIS ESPRIME parere favorevole alla istituzione del Centro Interdipartimentale

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

IL DIRETTORE. Foggia, 13.01.2015. Protocollo n. 485 VII.1 REP. DIP. 18/2015. Il Direttore del Dipartimento Marcello Marin

IL DIRETTORE. Foggia, 13.01.2015. Protocollo n. 485 VII.1 REP. DIP. 18/2015. Il Direttore del Dipartimento Marcello Marin Protocollo n. 485 VII.1 REP. DIP. 18/2015 Foggia, 13.01.2015 Il Direttore del Dipartimento Marcello Marin Il Coordinatore Amministrativo Rocco Rosa Settore Ricerca e Alta Formazione Vito Ruberto Oggetto:

Dettagli

D.R. n. 3056 IL RETTORE DECRETA

D.R. n. 3056 IL RETTORE DECRETA D.R. n. 3056 Facoltà di Medicina e Psicologia Anno Accademico 2014-2015 Bando relativo alle modalità di ammissione al percorso d eccellenza per il corso di laurea magistrale in Psicologia della Comunicazione

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE / REGOLAMENTO DIDATTICO

SCHEDA DI PRESENTAZIONE / REGOLAMENTO DIDATTICO SCHEDA DI PRESENTAZIONE / REGOLAMENTO DIDATTICO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SOCIO-SANITARIE Art. 1 FINALITA - Presso l'ateneo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA DIREZIONE AMMINISTRATIVA Servizio Regolamento Didattico di Ateneo e Certificazione dell Offerta Formativa DECRETO Rep. n.... - Prot. n.... Anno... Tit.... Cl.... Fasc....

Dettagli

Breve Analisi della Convenzione Quadro UNINA CNR. A. Aloisio, L. Coraggio, L. Lista

Breve Analisi della Convenzione Quadro UNINA CNR. A. Aloisio, L. Coraggio, L. Lista Breve Analisi della Convenzione Quadro UNINA CNR A. Aloisio, L. Coraggio, L. Lista Premessa CNR e CRUI hanno stipulato nel 2012 un Accordo Quadro per l'attuazione congiunta di programmi di ricerca nazionale

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 27 giugno 2012 SENATO ACCADEMICO 17 luglio 2012 DECRETO RETTORALE DI EMANAZIONE:

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 27 giugno 2012 SENATO ACCADEMICO 17 luglio 2012 DECRETO RETTORALE DI EMANAZIONE: Università degli Studi di Ferrara REGOLAMENTO DIDATTICO DI MEDICINA E CHIRURGIA E DEI CORSI DI STUDIO AFFERENTI Regolamento per i corsi di studio attivi in base al D.M. 270/04 ANNO ACCADEMICO 2012-2013

Dettagli

ART. 1 Oggetto, finalità e soggetti destinatari

ART. 1 Oggetto, finalità e soggetti destinatari REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO NEI CORSI DI STUDIO AI SENSI DELL ART. 1, COMMA 10 DELLA LEGGE N. 230/2005 E DEL D.M. 8 LUGLIO 2008 SENATO ACCADEMICO 27 marzo 2009, 16 marzo

Dettagli

"Paolo Baffi" Centre on International Markets, Money and Regulation

Paolo Baffi Centre on International Markets, Money and Regulation Centro Permanente di Ricerca Permanent Research Centre Acronimo BAFFI CENTRE Denominazione "Paolo Baffi" Centre on International Markets, Money and Regulation Oggetto di attività Economia e diritto dei

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R INFORMAZIONI PERSONALI. Maria BRAMANTI Indirizzo Telefono Ufficio 02-6448-6123. E-mail mariaelena.bramanti@unimib.

F O R M A T O E U R O P E O P E R INFORMAZIONI PERSONALI. Maria BRAMANTI Indirizzo Telefono Ufficio 02-6448-6123. E-mail mariaelena.bramanti@unimib. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Maria BRAMANTI Indirizzo Telefono Ufficio 02-6448-6123 E-mail mariaelena.bramanti@unimib.it Nazionalità Italiana

Dettagli

ANNO ACCADEMICO 2011/2012 IL RETTORE. la legge 29.12.2000 n. 401 (norme sull organizzazione e sul personale del settore sanitario);

ANNO ACCADEMICO 2011/2012 IL RETTORE. la legge 29.12.2000 n. 401 (norme sull organizzazione e sul personale del settore sanitario); BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AL PRIMO ANNO DELLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DELL AREA SANITARIA (non medici) ADEGUATE AL D.M. N. 176 DEL 1.8.2005 ANNO ACCADEMICO 2011/2012 IL RETTORE VISTO D.P.R.

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05 Emanato con D.R. n. 301 del 16/4/2009, modificato con D.R. 57 del 3/02/2010 REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca U.R.S.T. - DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE, IL COORDINAMENTO E GLI AFFARI ECONOMICI SERVIZIO PER L AUTONOMIA UNIVERSITARIA E GLI STUDENTI Prot.: 1216 Roma, 8/8/2003 Ai Rettori delle Università LORO

Dettagli

Indicazioni per laureati non abilitati (e per gli iscritti alle lauree quinquennali e lauree specialistiche che permettono l accesso all insegnamento)

Indicazioni per laureati non abilitati (e per gli iscritti alle lauree quinquennali e lauree specialistiche che permettono l accesso all insegnamento) Indicazioni per laureati non abilitati (e per gli iscritti alle lauree quinquennali e lauree specialistiche che permettono l accesso all insegnamento) DECRETO 10 settembre 2010, n. 249 Regolamento concernente:

Dettagli

La durata dei corsi è di 3 anni, con inizio il 1 novembre 2014 e termine il 31 ottobre 2017.

La durata dei corsi è di 3 anni, con inizio il 1 novembre 2014 e termine il 31 ottobre 2017. SERVIZIO FORMAZIONE ALLA RICERCA BANDO DI CONCORSO PER 15 BORSE DI DOTTORATO RISERVATE A CANDIDATI STRANIERI PER L AMMISSIONE AI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA- XXX CICLO SCADENZA: 9 GIUGNO 2014 Art. 1

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE PER L INDIVIDUAZIONE DI N

BANDO DI SELEZIONE PER L INDIVIDUAZIONE DI N Repertorio contratti 2015 n....1315/2015 Prot. n..26843... cl V/6 del...2 marzo 2015... BANDO DI SELEZIONE PER L INDIVIDUAZIONE DI N. 2 STUDENTI ISCRITTI AL CORSO DI LAUREA IN RELAZIONI INTERNAZIONALI

Dettagli

Il Ministro dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Università e della Ricerca VISTO l'articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127 e successive modificazioni;; VISTO l'articolo 11, commi 1 e 2, della legge 19 novembre 1990, n. 341; VISTI gli articoli 2 e 3 del decreto

Dettagli

Coordinamento fra le funzioni del Nucleo di Valutazione e del Presidio di Qualità dell Ateneo di Palermo nell ambito del sistema AVA

Coordinamento fra le funzioni del Nucleo di Valutazione e del Presidio di Qualità dell Ateneo di Palermo nell ambito del sistema AVA Coordinamento fra le funzioni del Nucleo di Valutazione e del Presidio di Qualità dell Ateneo di Palermo nell ambito del sistema AVA DOC3/14 Palermo, 7 Luglio 2014 1 1. PREMESSE Prima della definizione

Dettagli

Il Ministro dellistruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dellistruzione, dell Università e della Ricerca ALLEGATO B (v. art. 5) 1. Requisiti necessari di docenza di ruolo I requisiti necessari di docenza di ruolo (professori ordinari, professori associati, ricercatori) sono stabiliti, in relazione ai criteri,

Dettagli

MODIFICA AL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 240/2010

MODIFICA AL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 240/2010 MODIFICA AL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 240/2010 Emanato con D.R. n. 12097 del 5.6.2012 Pubblicato all Albo Ufficiale dell Ateneo

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI Anno Accademico 2014/15

MANIFESTO DEGLI STUDI Anno Accademico 2014/15 MANIFESTO DEGLI STUDI Anno Accademico 2014/15 INDICE >OFFERTA FORMATIVA< TEST E PROVE DI ACCESSO IMMATRICOLAZIONI ISCRIZIONI AD ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO ISCRIZIONI A CORSI SINGOLI STUDENTI DECADUTI O RINUNCIATARI

Dettagli

LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO: NUOVI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO: NUOVI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE DELLE RISORSE UMANE GESTIONE EX INPDAP BANDO DI AMMISSIONE AL CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE LA RIFORMA DEL LAVORO PUBBLICO: NUOVI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Prot. n. 32122-I/7 Rep.

Dettagli