Un nuovo modello operativo di filiale focalizzato sullo sviluppo commerciale e la gestione del rischio.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Un nuovo modello operativo di filiale focalizzato sullo sviluppo commerciale e la gestione del rischio."

Transcript

1 ABILab Forum 2012 Milano Marzo Un nuovo modello operativo di filiale focalizzato sullo sviluppo commerciale e la gestione del rischio. Il caso Banco Desio Marcello Sala Responsabile Area Organizzazione e Sistemi - Gruppo Banco Desio Alberto Panato Ufficio Sviluppo Organizzativo Gruppo Banco Desio Stefano Carmina Product Manager Canali e Core Banking Cedacri

2 Il Caso Banco Desio Il progetto realizzato Quadro di Controllo Scheda Cliente 2

3 Il Caso Banco Desio Obiettivi Unificare tutte le applicazioni disponibili in un unico Front End operativo e commerciale Aumentare l efficacia operativa sia in termini di gestione del rischio sia in ottica di sviluppo commerciale Misurare l andamento commerciale e pianificare lo sviluppo degli affari Potenziare la visione cliente centrica per identificare, attrarre e mantenere i clienti, sviluppandone il valore Migliorare l operatività degli utenti armonizzando le interfacce utente facendole convergere verso un unico portale applicativo Consentire la condivisione del contesto e l integrazione di dati tra sistemi/applicazioni differenti Unico contesto applicativo per la gestione del Cliente 3

4 Il Caso Banco Desio Approccio Front End Unico Formazione Progetto Filiali Sinergia con il Progetto Filiali: Revisione dei processi operativi di Filiale Centralità del Cliente Sviluppo commerciale Approccio innovativo Cliente centrico : Scheda Cliente Quadro di Controllo Formazione: Base Avanzata Avanzata Specialistica L adozione del Front End Unico si integra con una revisione dei processi operativi 4

5 Il Caso Banco Desio Benefici Informazioni sui Clienti Semplificazione Operativa Semplificazione dei processi Non modifica la conoscenza delle Procedure Operative Incremento dell efficienza Riduzione rischi errore Incremento Efficacia Operativa / Commerciale Incremento del Cross Selling Incremento del Margine Economico Campagne integrate e gestione allarmi Innovazione Tecnologica Sicurezza integrata Sistema Full web based Infrastruttura tecnologica up-to date 5

6 Il Caso Banco Desio Piano di Diffusione Piano di Roll-Out Filiali: al 28 Marzo 2012 sono state Migrate in Produzione 8 Filiali Cantiere Dic Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Gen Feb Mar Apr SEDE Banco di Desio e della Brianza Filiali - Filiali Lotto 1 Filiali Lotto 2 Filiali Lotto 3 Filiali Lotto 4 Filiali Lotto 5 Filiali Lotto 6 Banco Desio Lazio - 21 Filiali - SEDE Filiali Lotto 1 Filiali Lotto La diffusione della soluzione avviene in modo graduale con supporto formativo 6

7 Il Caso Banco Desio Il progetto realizzato Quadro di Controllo Scheda Cliente 7

8 Il progetto realizzato Caratteristiche Principali Cliente Convergenza Front-End Innovazione interfaccia Gestione e Sicurezza Introdurre la visione Cliente centrica per identificare, attrarre e mantenere i clienti sviluppandone il valore Gestire giornalmente l andamento della propria clientela e creare un abitudine commerciale in filiale Unificare tutte le funzionalità in un unico Front-end operativo e commerciale utilizzato dall operatore di filiale, dai Gestori/consulenti, dai Responsabili di Aree e da Uffici Centrali Armonizzare le interfacce utente facendole convergere verso un unico modello, che preveda un unico Look&Feel e modalità di navigazione e gestione efficienti ed ottimizzate, migliorando quindi l operatività degli utenti Consentire la condivisione del contesto e l interscambio di dati tra sistemi/applicazioni differenti Favorire un effettivo riutilizzo, standardizzazione e governo dei servizi erogati, facilitando la gestione operativa 8

9 Il progetto realizzato Il Quadro di Controllo e la Scheda Cliente La consolle dell operatore di sportello è costituito da due ambienti fondamentali: Quadro di Controllo Funzionalità Pianificazione attività commerciale Gestione dei TO DO Monitoraggio dell andamento portafoglio clienti/filale/area/banca Accesso alle comunicazioni in filiale/news Redditività per cluster Evidenza delle campagne commerciali Gestione delle criticità nel periodo Beneficio Tattico / Commerciale Operativo Commerciale Operativo Commerciale Operativo / Commerciale Commerciale Scheda Cliente Sintesi andamentale del Cliente Riepilogo contatti Situazione complessiva del Cliente Scadenze, allarmi e campagne sul Cliente Redditività del Cliente Gestione comunicazione dal/per il Cliente Andamento cross celling sul Cliente Indicatori di profiling Commerciale Commerciale Operativo Commerciale Commerciale Operativo / Commerciale Commerciale Commerciale 9

10 Il progetto realizzato User Interface: Elementi Innovativi Particolare attenzione è stata data all introduzione di elementi innovativi a livello di interfaccia utente Nuovo Layout di pagina Il Quadro di controllo e la Scheda Cliente sono stati progettati in un ottica di portale. La pagina è composta da più viste ed ogni vista è composta dai cosiddetti Quadrotti che vengono caricati in parallelo, migliorando l esperienza utente e ottimizzando i tempi di caricamento. La scheda cliente è composta dalle viste: Sintesi, Patrimonio, Affidamenti/finanziamenti, Rischio, Anagrafica e profilo commerciale Quadrotto Relazione cliente con vista grafica e vista tabella Quadrotto dati anagrafici cliente. 10

11 Il progetto realizzato User Interface: Elementi Innovativi Area di ricerca L area di ricerca cliente presenta una caratterizzazione cromatica per distinguere Privati da Aziende. Una volta effettuata la ricerca viene già mostrata una prima sintesi informativa sul cliente in questo modo si stimola l utente (sportellista, gestore, etc ) all analisi del cliente. Area di ricerca con caratterizzazione cromatica verde per Azienda, e area di ricerca bloccata aperta. Area di ricerca con caratterizzazione cromatica verde per Azienda, e area dati cliente aperta. Area di ricerca con caratterizzazione cromatica Gialla per Privati. 11

12 Il progetto realizzato User Interface: Elementi Innovativi Nuovo Menù E stata posta particolare attenzione alla ridefinizione delle voci di menù, ponendo la scheda cliente al centro del modello. Dal menù sono accessibili tutte le funzionalità delle applicazioni di Sportello, così come dall accesso rapido è possibile lanciare la funzionalità indipendentemente dal sistema che la ospita. La nuova Barra dei menù permette anche di rendere immediatamente accessibili da tutto il Front End le funzionalità di Preferiti, Task (da fare) e Agenda 12

13 Il progetto realizzato User Interface: Elementi Innovativi Nuovi menù contestuali Sono presenti dei nuovi menù di contesto che permettono di attivare direttamente le funzionalità operative anche di sportello. Condizioni Armonizzazione icone E stata posta particolare cura all armonizzazione delle icone presenti nel quadro di controllo e nella scheda cliente : Accesso menù contestuale Aggiungi a preferiti, help e stampa Informazioni, ricarica e help del quadrotto: Alert 13

14 Il Caso Banco Desio La Soluzione Quadro di Controllo Scheda Cliente 14

15 Quadro di Controllo Sintesi AGENDA Obiettivo: Pianificare attività commerciali Azioni: Tattico/strategiche TASK Obiettivo: Attività da fare/monitoraggio Azioni: Operative Portafoglio clienti Obiettivo: Attività da fare/monitoraggio Azioni: Tattico Comunicazioni Obiettivo: Aggiornare le filiali Azioni: Strategiche/ Operative 15

16 Quadro di Controllo Portafoglio Privati Allarmi comportamentali Obiettivo: Criticità e opportunità della relazione col cliente Azioni: Operative Matrice di orientamento comm. Obiettivo: Clienti a priorità di azione Azioni: Strategiche Composizione portafoglio Obiettivo: Criticità nel medio periodo Azioni: Tattiche 16

17 Quadro di Controllo Portafoglio Aziende Allarmi comportamentali Obiettivo: Criticità e opportunità della relazione col cliente Azioni: Operative Matrice di Profiling Obiettivo: Clienti a priorità di azione Azioni: Strategiche Indicatori di rischio Obiettivo: verifiche rischiosità portafoglio clienti Azioni: Strategiche 17

18 18 Quadro di Controllo Cruscotto Operatore

19 Il caso Banco Desio Il progetto realizzato Quadro di Controllo Scheda Cliente 19

20 Scheda Cliente Informazioni Sintetiche del Cliente Indicatori Andamentali, Comportamentali e Commerciali Informazioni Commerciali di Sintesi del Cliente Informazioni Anagrafiche del Cliente 20

21 Scheda Cliente Quadro di Sintesi Informazioni Anagrafiche Attività di Contatto ed esiti Lista Rapporti e Saldi Attività Commerciali 21

22 Scheda Cliente Patrimonio Asset e Patrimonio Netto Focus su Dossier Analisi Liquidità Valori Giacenza e Utilizzo 22

23 Scheda Cliente Affidamenti e Finanziamenti Lista Finanziamenti, Affidamenti e Garanzie Focus su Pratica Di Fido Analisi Fido Disponibile 23

24 Scheda Cliente Profilo Commerciale Focus Iniziative Commerciali Analisi Marginalità Analisi Cross Selling Trend Andamentali 24

25 Strumento di Formazione innovativo Web Based Training (WBT) Erogabile mediante piattaforme di e-learning e come supporto stand-alone (CD/DVD, chiavette USB, intranet aziendale, ecc ). Pensato per essere utilizzato sia per la formazione in aula sia in autoapprendimento. Il corso è modulare e prevede anche sezioni di esercitazioni pratiche. 25

26 Strumento di Formazione innovativo Demo WBT 26

Front End Unico. Soluzione integrata per l operatività di filiale

Front End Unico. Soluzione integrata per l operatività di filiale Front End Unico Soluzione integrata per l operatività di filiale Canali e Core Banking Front End Unico Soluzione integrata per l operatività di filiale Internet e Mobile Banking Soluzioni evolute per la

Dettagli

Idee innovative a sostegno dei canali online: la card di sicurezza dei Servizi by

Idee innovative a sostegno dei canali online: la card di sicurezza dei Servizi by Idee innovative a sostegno dei canali online: la card di sicurezza dei Servizi by Angela Dall Olio Responsabile Prodotti e Servizi Famiglie Direzione Retail, Banco Popolare angela.dallolio@bancopopolare.it

Dettagli

LA DIMENSIONE TECNOLOGICA DELLA RELAZIONE BANCA CLIENTE. Dott. Paolo Mangione DIREZIONE COMMERCIAL BANKING

LA DIMENSIONE TECNOLOGICA DELLA RELAZIONE BANCA CLIENTE. Dott. Paolo Mangione DIREZIONE COMMERCIAL BANKING 1 LA DIMENSIONE TECNOLOICA DELLA RELAZIONE BANCA CLIENTE Dott. Paolo Mangione DIREZIONE COMMERCIAL BANKIN 2 Numero di Banche (sedi legali) in Italia 1998-2009 3 Numero di sportelli in Italia 1998-2009

Dettagli

Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari. Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004

Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari. Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004 Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari Giovanni Ciccone Stefania De Maria 080 5274824 Marketing Strategico Sistemi Informativi Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004

Dettagli

L IT a supporto degli intermediari e del servizio al cliente

L IT a supporto degli intermediari e del servizio al cliente L IT a supporto degli intermediari e del servizio al cliente Claudio Belletti Direttore Commerciale - Unipol Assicurazioni Milano, 24 11 2011 Forum della distribuzione assicurativa AGENDA Da Informatica

Dettagli

Contact Center Integrato Multicanale dell Area territoriale fiorentina

Contact Center Integrato Multicanale dell Area territoriale fiorentina COMUNE DI FIRENZE Area Comunicazione Contact Center Integrato Multicanale dell Area territoriale fiorentina Forum P.A. - Roma, 08 maggio 2006 I PERCORSI DI CAMBIAMENTO E INNOVAZIONE NEL COMUNE DI FIRENZE

Dettagli

Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Da Agosto 2008 ad Aprile 2012

Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Da Agosto 2008 ad Aprile 2012 Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Benzina verde con servizio alla pompa Ago-08 Set-08 Ott-08 Nov-08 Dic-08 Firenze 1,465

Dettagli

Corporate & Retail Banking. Front End per i servizi di Corporate Banking Interbancario

Corporate & Retail Banking. Front End per i servizi di Corporate Banking Interbancario Corporate & Retail Banking Front End per i servizi di Corporate Banking Interbancario Canali e Core Banking Front End Unico Soluzione integrata per l operatività di filiale Internet e Mobile Banking Soluzioni

Dettagli

Area Strategica Innovazione dei servizi e semplificazione normativa ed amministrativa

Area Strategica Innovazione dei servizi e semplificazione normativa ed amministrativa Area Strategica Innovazione dei servizi e semplificazione normativa ed amministrativa operativo strategico di riferimento Missione Programma Incontri periodici con le amministrazioni per realizzare semplificazioni,

Dettagli

IL PROGETTO E-LEARNING. della Ragioneria Generale dello Stato

IL PROGETTO E-LEARNING. della Ragioneria Generale dello Stato IL PROGETTO E-LEARNING della Ragioneria Generale dello Stato Il Contesto Nel corso degli ultimi anni, al fine di migliorare qualitativamente i servizi resi dalla P.A. e di renderla vicina alle esigenze

Dettagli

DIMENSIONE CLIENTE 2014

DIMENSIONE CLIENTE 2014 DIMENSIONE CLIENTE 2014 Dal web alla filiale: l engagement dei Clienti e della Rete GIUSEPPE D ANTONIO Responsabile Canali Diretti UBI Banca Roma, 9 Aprile 2014 Il mondo sta cambiando in fretta 60% degli

Dettagli

CRM Strategico Soluzione evoluta per aumentare vendite e soddisfazione dei clienti

CRM Strategico Soluzione evoluta per aumentare vendite e soddisfazione dei clienti CRM Strategico Soluzione evoluta per aumentare vendite e soddisfazione dei clienti Canali e Core Banking Finanza Crediti Sistemi Direzionali Sistemi di pagamento e Monetica CRM Strategico Cedacri ha sviluppato

Dettagli

TALENTsrl. L Azienda. Riccardo Santi. TALENTsrl confidenziale

TALENTsrl. L Azienda. Riccardo Santi. TALENTsrl confidenziale TALENTsrl L Azienda Riccardo Santi TALENTsrl confidenziale TALENTsrl Fondata nel 1996 15 persone 19 clienti in Banking, Retail, Manufacturing, Health, etc.. R&D: 2 progetti finanziati dal MIUR Convenzioni

Dettagli

Business Process Management e Near shoring come elementi strategici per l efficientamento dei processi operativi

Business Process Management e Near shoring come elementi strategici per l efficientamento dei processi operativi Business Process Management e Near shoring come elementi strategici per l efficientamento dei processi operativi Giorgio Guerreschi, Direttore Generale C-Global, Gruppo Cedacri ABI Costi & Business 2010

Dettagli

ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione

ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione Il percorso di Poste Italiane verso la certificazione Cristina Imperi Il Profilo del Gruppo Poste Italiane Il Gruppo Poste Italiane è una

Dettagli

CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile. Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007

CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile. Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007 CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007 Agenda Abstract CRIF: numeri Alcuni aspetti strategici ed operativi sullo Small Business Le opportunità da esplorare

Dettagli

Nuova Interfaccia grafica. Al passo con i tempi. Interagisce e Informa

Nuova Interfaccia grafica. Al passo con i tempi. Interagisce e Informa Nuova Interfaccia grafica Al passo con i tempi Interagisce e Informa Interfaccia Grafica stile toolbar Il nuovo menù integra e completa la classica facilità di utilizzo Nuova Interfaccia grafica Nuovo

Dettagli

Internet e Mobile Banking. Soluzioni evolute per la clientela retail anche in mobilità

Internet e Mobile Banking. Soluzioni evolute per la clientela retail anche in mobilità Internet e Mobile Banking Soluzioni evolute per la clientela retail anche in mobilità Canali e Core Banking Front End Unico Soluzione integrata per l operatività di filiale Internet e Mobile Banking Soluzioni

Dettagli

MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME.

MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. TURNI FARMACIE APRILE 2016 Sab. 2 apr. Dom. 3 apr. Sab. 9 apr. Dom. 10 apr. Sab. 16 apr. Dom. 17 apr. Sab. 23 apr. Dom. 24 apr. Lun. 25 apr. Sab. 30 apr. Dom. 1 mag. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME.

Dettagli

Value Manager. Soluzione integrata per la pianificazione e il controllo di gestione

Value Manager. Soluzione integrata per la pianificazione e il controllo di gestione Value Manager Soluzione integrata per la pianificazione e il controllo di gestione Value Manager Soluzione integrata per la pianificazione e il controllo di gestione Value Manager è una soluzione completa

Dettagli

ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE

ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE INDICE Direttore di Filiale Imprese... 3 Coordinatore... 4 Gestore Imprese... 5 Addetto Imprese... 6 Specialista Estero Merci... 7 Specialista Credito

Dettagli

Unipol Assicurazioni SpA Cumulative Auto Bologna 12/01/2015 11:18

Unipol Assicurazioni SpA Cumulative Auto Bologna 12/01/2015 11:18 ESER. POL AGEN. POL RAMO POL NUM. POL. ESER. SIN AGEN. SIN. NUM. SIN RAMO SIN. ISPETTORATO DATA AVVENIM. DATA CHIUSURATIPO DEN. TIPO CHIUSTP RESP ASSICURATO PREVENTIVO PAGATO DA RECUPERARE 2007 1467 130

Dettagli

Linea 4. Accompagnamento alla certificazione di Qualità. - Documento operativo preliminare: struttura e attività previste -

Linea 4. Accompagnamento alla certificazione di Qualità. - Documento operativo preliminare: struttura e attività previste - Linea 4. Accompagnamento alla certificazione di Qualità. - Documento operativo preliminare: struttura e attività previste - Riorganizzazione dei processi lavorativi e di ottimizzazione delle risorse e

Dettagli

La carta bancomat a misura di cliente Laura Torre Responsabile Ufficio Sistemi di Pagamento

La carta bancomat a misura di cliente Laura Torre Responsabile Ufficio Sistemi di Pagamento La carta bancomat a misura di cliente Laura Torre Responsabile Ufficio Sistemi di Pagamento ABI Convegno Carte 2007 Martedì, 27 novembre 2007 Il Gruppo Carige oggi Fondazione CR Genova e Imperia CNCE Assicurazioni

Dettagli

Credit check evoluti: un aiuto concreto al processo decisionale

Credit check evoluti: un aiuto concreto al processo decisionale Credit check evoluti: un aiuto concreto al processo decisionale Natalia Leonardi, Direttore Area Centrale Bilanci, Cerved Luca Cianci, Responsabile U.O. Progetti Speciali, Cerved AICS Meeting Day Lazise

Dettagli

Digitalizzazione e Multicanalità per un modello innovativo di Banca Territoriale

Digitalizzazione e Multicanalità per un modello innovativo di Banca Territoriale Digitalizzazione e Multicanalità per un modello innovativo di Territoriale Roberto Manini, Responsabile Gestione Clienti e Sviluppo Commerciale 23 ottobre, ABI Costi & Business 2013 1 AGENDA Digitalizzazione

Dettagli

Eccellere nel Governo dei Costi

Eccellere nel Governo dei Costi Eccellere nel Governo dei Costi Workshop n. 1 Roma, 17 Aprile 2015 (seconda parte) Milano Roma Londra San Paolo Rio de Janeiro Madrid Lisbona Tunisi Buenos Aires Kuala Lumpur Agenda Day 1 Data dalle alle

Dettagli

SIMPOL DUE Architettura e funzionalità generali

SIMPOL DUE Architettura e funzionalità generali SIMPOL DUE Architettura e funzionalità generali Indice Obiettivi Architettura Rendiconto economico e Budget Personale Ammortamenti Break Even Point Cruscotto aziendale χ Budget Vendite χ Costi commerciali

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI MARZO 2009

Dettagli

LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE A PARTIRE DALLA GESTIONE DINAMICA DEL SUO CICLO DI VITA. LA CUSTOMER RETENTION E IL PROGETTO VALORE CLIENTE DELLA

LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE A PARTIRE DALLA GESTIONE DINAMICA DEL SUO CICLO DI VITA. LA CUSTOMER RETENTION E IL PROGETTO VALORE CLIENTE DELLA LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE A PARTIRE DALLA GESTIONE DINAMICA DEL SUO CICLO DI VITA. LA CUSTOMER RETENTION E IL PROGETTO VALORE CLIENTE DELLA Piergiorgio Qualizza Servizio Commerciale Milano, 9 febbraio

Dettagli

ObjectWay Group. Winning Software Solutions. ObjectWay Financial Suite: la soluzione flessibile e innovativa per la consulenza finanziaria

ObjectWay Group. Winning Software Solutions. ObjectWay Financial Suite: la soluzione flessibile e innovativa per la consulenza finanziaria Winning Software Solutions ObjectWay Group ObjectWay Financial Suite: la soluzione flessibile e innovativa per la consulenza finanziaria Il Gruppo ObjectWay Il Gruppo ObjectWay, fondato nel 90, è il primo

Dettagli

dossier franchising 2012

dossier franchising 2012 dossier franchising 2012 pag 2 Semplifichiamo il tuo futuro Invoice è l innovativo franchising italiano di call center chiavi in mano. Ogni struttura è dotata di 30 posti operatore per erogare servizi

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI GIUGNO 2008

Dettagli

Realizzazione di un Network Operations Center (NOC) secondo best practices ITIL. Roberto Raguseo Roberto.raguseo@necs-servizi.it

Realizzazione di un Network Operations Center (NOC) secondo best practices ITIL. Roberto Raguseo Roberto.raguseo@necs-servizi.it Realizzazione di un Network Operations Center (NOC) secondo best practices ITIL Roberto Raguseo Roberto.raguseo@necs-servizi.it 1 Agenda Il Cliente oggetto dello studio La rete elettrica come Servizio

Dettagli

L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia

L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia L utilizzo degli strumenti di e-procurement in sanità nell esperienza dell Agenzia Regionale Centrale Acquisti della Lombardia A cura di: Andrea Martino, Direttore Generale ARCA Massimiliano Inzerillo,

Dettagli

I CERTIFICATI BIANCHI PER LA PROMOZIONE DELL EFFICIENZA ENERGETICA IN ITALIA

I CERTIFICATI BIANCHI PER LA PROMOZIONE DELL EFFICIENZA ENERGETICA IN ITALIA I CERTIFICATI BIANCHI PER LA PROMOZIONE DELL EFFICIENZA ENERGETICA IN ITALIA Roberto Malaman Direttore Generale Autorità per l'energia elettrica e il gas 1 Principali innovazioni negli strumenti di policy

Dettagli

COSTI STANDARD DEI PRODOTTI/SERVIZI PER BANCHE CEDACRI GRUPPO DI LAVORO MARZO GIUGNO 2015 START UP NUOVA DATA 31/03/2015 PRESSO CEDACRI COLLECCHIO

COSTI STANDARD DEI PRODOTTI/SERVIZI PER BANCHE CEDACRI GRUPPO DI LAVORO MARZO GIUGNO 2015 START UP NUOVA DATA 31/03/2015 PRESSO CEDACRI COLLECCHIO COSTI STANDARD DEI PRODOTTI/SERVIZI PER BANCHE CEDACRI GRUPPO DI LAVORO MARZO GIUGNO 2015 START UP NUOVA DATA 31/03/2015 PRESSO CEDACRI COLLECCHIO PROPOSTA 23/02/2015 1 DEL GRUPPO DI LAVORO L utilizzo

Dettagli

Sistemi di knowledge management per innovativi modelli di governance dei progetti pubblici

Sistemi di knowledge management per innovativi modelli di governance dei progetti pubblici Sistemi di knowledge management per innovativi modelli di governance dei progetti pubblici Marco Gentili Area Governo e Monitoraggio delle Forniture ICT 1 Area Governo e Monitoraggio Forniture ICT Governo

Dettagli

La consulenza finanziaria del Gruppo Cariparma C.A.

La consulenza finanziaria del Gruppo Cariparma C.A. La consulenza finanziaria del Gruppo Cariparma C.A. La piattaforma a supporto delle scelte di investimento delle famiglie nel contesto di un grande Gruppo Bancario internazionale. Milano, 18 aprile 2013

Dettagli

WHITE PAPER CRM Novembre 2003

WHITE PAPER CRM Novembre 2003 WHIT E PAPER Novembre 2003 CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT Parlare di CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT significa parlare di come l Azienda gestisce il suo business. Se vogliamo dare una definizione di

Dettagli

FeeOnly4You per i Consulenti

FeeOnly4You per i Consulenti La prima piattaforma online di Consulenza MiFID compliant FeeOnly4You per i Consulenti Introduzione Il recepimento della Direttiva MIFID ha ufficializzato e valorizzato il ruolo della attività del Consulente

Dettagli

Retail banking: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici. Sezione 4.2

Retail banking: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici. Sezione 4.2 Retail banking: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici Sezione 4.2 CheBanca!: punti di forza Innovativa proposta multicanale/digitale Marchio affermato come banca innovativa Verso il ruolo di

Dettagli

Approccio a più livelli per la protezione dalle frodi per una banca virtuale. Sicurezza IT Roma, 13/05/2014

Approccio a più livelli per la protezione dalle frodi per una banca virtuale. Sicurezza IT Roma, 13/05/2014 Approccio a più livelli per la protezione dalle frodi per una banca virtuale Sicurezza IT Roma, 13/05/2014 Agenda 1. Conoscenza del fenomeno 2. Approccio organizzativo 3. Approccio tecnologico 4. Cura

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI MARZO 2007

Dettagli

Programma Operativo Nazionale Ricerca e Competitività 2007-2013 Regioni Convergenza (D.D. Prot. n. 01/Ric. del 18.1.2010)

Programma Operativo Nazionale Ricerca e Competitività 2007-2013 Regioni Convergenza (D.D. Prot. n. 01/Ric. del 18.1.2010) Programma Operativo Nazionale Ricerca e Competitività 2007-2013 Regioni Convergenza (D.D. Prot. n. 01/Ric. del 18.1.2010) progetto n PON01_02136, settore ICT «TITAN» Sistema di Moneta elettronica e servizi

Dettagli

Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione

Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione 10-gen colf e badanti (4^ trimestre anno precedente) contributi Inail (4^ rata anno precedente) 16-gen coltivatori e (PC/CF) (4^ rata anno precedente) e

Dettagli

Verifica dei Risultati Analisi e Miglioramento della Qualità

Verifica dei Risultati Analisi e Miglioramento della Qualità Supporto ad azioni di miglioramento del sistema di gestione qualità di SerT e strutture accreditate per soggetti dipendenti da sostanze d abuso Verifica dei Risultati Analisi e Miglioramento della Qualità

Dettagli

Dialogare con il cliente esterno ed interno per un miglior servizio al cittadino. Giusi Miccoli - Amministratore Unico ASAP

Dialogare con il cliente esterno ed interno per un miglior servizio al cittadino. Giusi Miccoli - Amministratore Unico ASAP Dialogare con il cliente esterno ed interno per un miglior servizio al cittadino Giusi Miccoli - Amministratore Unico ASAP CHI È ASAP ASAP Società in house della Regione Lazio Finalità Formazione del personale

Dettagli

INPS sempre piu OnLine : dare valori ai numeri, dare numeri ai valori. pag. 1

INPS sempre piu OnLine : dare valori ai numeri, dare numeri ai valori. pag. 1 Case history INPS Telecom Italia INPS sempre piu OnLine : dare valori ai numeri, dare numeri ai valori pag. 1 Case history INPS Telecom Italia Introduzione pag. 2 Case history INPS Telecom Italia Introduzione

Dettagli

WORKSHOP ANFIA. Roma, 30 marzo 2010 Il settore delle flotte: i numeri, le problematiche cui la telematica può offrire soluzioni

WORKSHOP ANFIA. Roma, 30 marzo 2010 Il settore delle flotte: i numeri, le problematiche cui la telematica può offrire soluzioni WORKSHOP ANFIA I Vantaggi dei Servizi Telematici per le flotte Roma, 30 marzo 2010 Il settore delle flotte: i numeri, le problematiche cui la telematica può offrire soluzioni 1 Mercato autovetture Immatricolazioni

Dettagli

MERCATO BUSINESS E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

MERCATO BUSINESS E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE MERCATO BUSINESS E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE L attuale contesto economico e di mercato richiede l implementazione di un nuovo modello di presidio della clientela business e pubblica amministrazione finalizzato

Dettagli

Adottiamo una PEC. Spazio Etoile - Galleria Caetani, Piazza San Lorenzo in Lucina, 43. Roma, 11 novembre 2009

Adottiamo una PEC. Spazio Etoile - Galleria Caetani, Piazza San Lorenzo in Lucina, 43. Roma, 11 novembre 2009 Adottiamo una PEC Spazio Etoile - Galleria Caetani, Piazza San Lorenzo in Lucina, 43 Roma, 11 novembre 2009 1 Indice Executive summary 1. Riferimenti normativi 2. 2010: anno della PEC 3. I vantaggi della

Dettagli

Workshop Portale e Sistemi Informativi Edizione 2015 Sala Rossa e Sala Principi D Acaja, Palazzo del Rettorato 26 e 27 febbraio

Workshop Portale e Sistemi Informativi Edizione 2015 Sala Rossa e Sala Principi D Acaja, Palazzo del Rettorato 26 e 27 febbraio Workshop Portale e Sistemi Informativi Edizione 2015 Sala Rossa e Sala Principi D Acaja, Palazzo del Rettorato 26 e 27 febbraio Piattaforma CampusNet Cosa consente di fare? CampusNet: è un sistema applicativo

Dettagli

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 2014-2017 n. elaborato: 7 CRITICITA' NEI SERVIZI AL CONSUMATORE file: data: agg.: marzo 2014 Acea Ato 2 S.p.A. PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 7 Criticità nei servizi al consumatore

Dettagli

Shopping online: un italiano su cinque si affida al mobile

Shopping online: un italiano su cinque si affida al mobile OSSERVATORIO 7PIXEL Shopping online: un italiano su cinque si affida al mobile - Nel 2012 il traffico da dispositivi mobile è cresciuto di oltre 4 volte rispetto al 2011 - L utente mobile è più attivo

Dettagli

La realtà di Banca Aletti

La realtà di Banca Aletti CAPIRE CAPIRE E GESTIRE GESTIRE I RISCHI RISCHI FINANZIARI FINANZIARI Sistemi di risk management a confronto: La realtà di Banca Aletti Christian Donati Milano, 7 Novembre 2011 - Sala Convegni S.A.F. SCUOLA

Dettagli

L intelligence commerciale per il governo della complessità distributiva: l approccio adottato in BNL

L intelligence commerciale per il governo della complessità distributiva: l approccio adottato in BNL L intelligence commerciale per il governo della complessità distributiva: l approccio adottato in BNL Convegno ABI CRM 2003 Strategie di Valorizzazione delle Relazioni con la Clientela Andrea Di Fabio

Dettagli

Innovare il modello di servizio per la clientela Small Business

Innovare il modello di servizio per la clientela Small Business Innovare il modello di servizio per la clientela Small Business Nicola Generani Responsabile Direzione Marketing Retail - Private Convegno Dimensione Cliente 200 Roma, 26/03/200 Contenuti Overview Gruppo

Dettagli

Unità Formativa 10.2: Strumenti per la programmazione delle attività.

Unità Formativa 10.2: Strumenti per la programmazione delle attività. Unità Formativa 10.2: Strumenti per la programmazione delle attività. Nella precedente Unità formativa si è fatto cenno ad alcuni strumenti molto diffusi per la programmazione delle attività e, in particolare,

Dettagli

Il caso Poste Italiane: Il cambiamento, gli attori, il servizio Roma, 9 maggio 2006

Il caso Poste Italiane: Il cambiamento, gli attori, il servizio Roma, 9 maggio 2006 Il caso Poste Italiane: Il cambiamento, gli attori, il servizio Roma, 9 maggio 2006 FORUM P.A. 2006 Page 1 Riferimenti RELATORE Marco SPALLACCINI Postecom S.p.A. BU Servizi per il Gruppo Poste Italiane

Dettagli

Evoluzione progetto Postino Telematico

Evoluzione progetto Postino Telematico 0 Evoluzione progetto Postino Telematico Attivazione Nuove funzionalità POS e Palmare Roma, Novembre 2011 Piano di rilascio strumenti e funzionalità palmare e POS 1 2011 2012 Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug

Dettagli

Piano di Formazione 2013

Piano di Formazione 2013 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali Direzione Generale per le Risorse Umane del Ministero,

Dettagli

Firma Biometrica: una soluzione integrata agli applicativi di filiale per la dematerializzazione dei processi dispositivi e di vendita

Firma Biometrica: una soluzione integrata agli applicativi di filiale per la dematerializzazione dei processi dispositivi e di vendita ABILab Forum 2012 Milano 28-29 Marzo Firma Biometrica: una soluzione integrata agli applicativi di filiale per la dematerializzazione dei processi dispositivi e di vendita Stefano Carmina - Product Manager

Dettagli

Self Banking: l esperienza BNL

Self Banking: l esperienza BNL Self Banking: l esperienza BNL Maurizio Lupo Servizio Organizzazione Canale ATM Roma, 16 novembre 2004 Pay off di progetto Trasformare un parco macchine in un canale distributivo 2 Strategia distributiva

Dettagli

Dare credito al business rafforzando le partnership

Dare credito al business rafforzando le partnership Dare credito al business rafforzando le partnership Forum della Distribuzione Assicurativa Milano, 18 Novembre 2009 Roberto Ferrari Direttore Marketing e Partnership Compass Agenda > Compass > Scenari

Dettagli

Marketing relazionale e email marketing. Massimo Bosi. Presidente. www.moreco.it

Marketing relazionale e email marketing. Massimo Bosi. Presidente. www.moreco.it Marketing relazionale e email marketing Massimo Bosi Presidente www.moreco.it Il Consumatore Cambia IL CONSUMATORE CAMBIA I consumatori sono always on Esiste un overload di messaggi TO DO conoscere a fondo

Dettagli

Dalla relazione personale a quella industriale

Dalla relazione personale a quella industriale Dalla relazione personale a quella industriale Nuove strategie per il mass market Carlo Panella Responsabile CRM Banca Popolare di Milano Agenda Strategia di Marketing Politica CRM Esempio 2 La replicabilità

Dettagli

La Business Intelligence a supporto dello sviluppo del business Private Federico Del Prete Responsabile Pianificazione & Controllo

La Business Intelligence a supporto dello sviluppo del business Private Federico Del Prete Responsabile Pianificazione & Controllo La Business Intelligence a supporto dello sviluppo del business Private Federico Del Prete Responsabile Pianificazione & Controllo La presentazione è stata realizzata da Intesa SanPaolo Private Banking

Dettagli

AREA 1 - SERVIZIO AFFARI GENERALI RESPONSABILE : Dott.ssa Fabiola Gironella fino al 20.09.2012 e dal 21.09.2012 rag. Mara Ierpi SINTESI OBIETTIVI

AREA 1 - SERVIZIO AFFARI GENERALI RESPONSABILE : Dott.ssa Fabiola Gironella fino al 20.09.2012 e dal 21.09.2012 rag. Mara Ierpi SINTESI OBIETTIVI All. 1) SCHEDA SINTETICA OBIETTIVI SINTESI OBIETTIVI n. obiettivo obiettivo (opz.) Descrizione sintetica obiettivo 1 33 Mantenimento all attuale livello qualiquantitativo dei servizi erogati all utenza

Dettagli

Progetto Immobiliare: costituzione di una società di intermediazione immobiliare

Progetto Immobiliare: costituzione di una società di intermediazione immobiliare Progetto Immobiliare: costituzione di una società di intermediazione immobiliare Presentazione alle Organizzazioni Sindacali Milano, 4 maggio 2015 Agenda Inquadramento Progetto (contesto di riferimento

Dettagli

GRETA 2.2 (la cassetta degli attrezzi) Gestione integrata di patrimoni immobiliari Dossier del Fabbricato Condominio GRETA 2.2 (versione beta 2012)

GRETA 2.2 (la cassetta degli attrezzi) Gestione integrata di patrimoni immobiliari Dossier del Fabbricato Condominio GRETA 2.2 (versione beta 2012) GRETA 2.2 (la cassetta degli attrezzi) Gestione integrata di patrimoni immobiliari Dossier del Fabbricato Condominio GRETA 2.2 (versione beta 2012) GRETA 2.2 (Professional Network) GRETA 2.2 (versione

Dettagli

L approccio CRM: il ruolo della business intelligence e della expertise operativa. ABI CRM 2001 Roma, 13 dicembre 2001 Luciano Bruccola

L approccio CRM: il ruolo della business intelligence e della expertise operativa. ABI CRM 2001 Roma, 13 dicembre 2001 Luciano Bruccola L approccio CRM: il ruolo della business intelligence e della expertise operativa ABI CRM 2001 Roma, 13 dicembre 2001 Luciano Bruccola Agenda Il ruolo della business intelligence Due (contro) esempi: I

Dettagli

Bosch Security Academy Corsi di formazione 2015 Video Systems

Bosch Security Academy Corsi di formazione 2015 Video Systems Bosch Security Academy Corsi di formazione 2015 Video Systems 2 Corsi di formazione Video Systems (VS) Ver. 2-2015 Sommario Sommario 2 1. Calendario Corsi Video Systems anno 2015 3 VS S1 Corso commerciale

Dettagli

Segnalazioni di Vigilanza e Bilancio

Segnalazioni di Vigilanza e Bilancio Segnalazioni di Vigilanza e Bilancio Canali e Core Banking Finanza Crediti Sistemi Direzionali Smart Accounting Sistema di contabilità bancaria su piattaforma SAP Smart Invoice Gestione elettronica e workflow

Dettagli

Relazione tecnica alla deliberazione 24 novembre 2011, EEN 12/11

Relazione tecnica alla deliberazione 24 novembre 2011, EEN 12/11 Presupposti e fondamenti per la determinazione del valore del contributo tariffario per il conseguimento degli obiettivi di risparmio energetico per l anno 2012 di cui ai decreti ministeriali 20 luglio

Dettagli

Versamenti F24 telematici. FORUM PA 2007 Pagamenti elettronici nella PA Roma, 25 maggio 2007

Versamenti F24 telematici. FORUM PA 2007 Pagamenti elettronici nella PA Roma, 25 maggio 2007 Versamenti F24 telematici FORUM PA 2007 Pagamenti elettronici nella PA Roma, 25 maggio 2007 Argomenti trattati Il sistema del versamento unificato: evoluzione Semplificazione del rapporto fisco/cittadino:

Dettagli

Il Postino Telematico

Il Postino Telematico 1 Il Postino Telematico Incontro con le Organizzazioni Sincali 17 NOVEMBRE 29 Vincent Nicola Santacroce Servizi Postali Gestione del Fabbisogno Informatico Descrizione del progetto 2 Il progetto postino

Dettagli

Conoscere il territorio: informazione ed esperienza a servizio delle strategie delle banche

Conoscere il territorio: informazione ed esperienza a servizio delle strategie delle banche Conoscere il territorio: informazione ed esperienza a servizio delle strategie delle banche Raul Mattaboni, Direttore Generale Prometeia Convegno ABI Dimensione Cliente Roma, 13 Febbraio 2007 Questo documento

Dettagli

Lo sviluppo dei ricavi

Lo sviluppo dei ricavi Lo sviluppo dei ricavi Programma di potenziamento e propulsione commerciale della rete: - diagnostico della rete di vendita - progetto di potenziamento commerciale Collaborazione tra la rete bancaria e

Dettagli

Ente: COMUNE DI PORTICI

Ente: COMUNE DI PORTICI MUTUI IN AMMORTAMENTO ANNO 2010 CASSA DD.PP. Ente: COMUNE DI PORTICI Tipo opera: Edilizia pubblica e sociale-immobile 4502930/00 21-dic-06 200.000,00 01-gen-07 30-giu-10 179.465,06 3.676,97 3.748,13 7.425,10

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione

ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione Cristina Imperi Torino, 3 Luglio 2008 Il Profilo del Gruppo Poste Italiane 1 Poste Italiane è una delle realtà di servizi al cittadino e

Dettagli

Il Sistema Integrato di Gestione della Conoscenza dell Agenzia

Il Sistema Integrato di Gestione della Conoscenza dell Agenzia Il Sistema Integrato di Gestione della Conoscenza dell Agenzia Roma, 15 aprile 2003 (ver. 1.0) Indice IL CONTESTO DI RIFERIMENTO DELL AGENZIA CRITICITA ED ESIGENZE DELL AGENZIA I PROGETTI AVVIATI IL MOADEM

Dettagli

GESTIONE COMMESSE IMPIANTI

GESTIONE COMMESSE IMPIANTI GESTIONE COMMESSE IMPIANTI Dedicato ad Aziende di Impianti Elettrici, Idraulici, etc. Lo scopo del progetto è quello di : Migliorare la gestione dei preventivi Rendere più flessibili le analisi dei costi

Dettagli

Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006

Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006 Progettando2006 Approcci e metodologie di Project Management Giovanni Pietrobelli Verona, 20 ottobre 2006 Agenda Il Gruppo BPVN SGS - BPVN Un esempio: Il progetto di integrazione tra BPV e BPN Conclusioni

Dettagli

Il Sistema di Valutazione delle Prestazioni del Gruppo Logiche e principali caratteristiche Presentazione alle OO.SS.

Il Sistema di Valutazione delle Prestazioni del Gruppo Logiche e principali caratteristiche Presentazione alle OO.SS. Il Sistema di Valutazione delle Prestazioni del Gruppo Logiche e principali caratteristiche Presentazione alle OO.SS. 1 Direzione Centrale Risorse Umane Ufficio Sviluppo Milano, e Compensation Marzo 2014

Dettagli

Credit Factory. Piattaforma completa e integrata per la gestione del Credito

Credit Factory. Piattaforma completa e integrata per la gestione del Credito Credit Factory Piattaforma completa e integrata per la gestione del Credito Canali e Core Banking Finanza Crediti Credit Factory Piattaforma completa e integrata per la gestione del Credito Sistemi Direzionali

Dettagli

FORMAT: AUTOVALUTAZIONE E PdM LINEE GUIIDA CONFERENZA SERVIZIO. Convitto Naz.le «Cotugno» L AQUILA, 5 ottobre 2015

FORMAT: AUTOVALUTAZIONE E PdM LINEE GUIIDA CONFERENZA SERVIZIO. Convitto Naz.le «Cotugno» L AQUILA, 5 ottobre 2015 FORMAT: AUTOVALUTAZIONE E PdM LINEE GUIIDA CONFERENZA SERVIZIO Convitto Naz.le «Cotugno» L AQUILA, 5 ottobre 2015 Format Autovalutazione e PdM AREE 1. Infrastrutture 2. Didattica e ambienti di apprendimento

Dettagli

I nuovi servizi di efficienza energetica di Enel Energia - Il progetto pilota con Etis. Milano, 24 Aprile 2012

I nuovi servizi di efficienza energetica di Enel Energia - Il progetto pilota con Etis. Milano, 24 Aprile 2012 I nuovi servizi di efficienza energetica di Enel Energia - Il progetto pilota con Etis Milano, 24 Aprile 2012 1 I nuovi servizi di efficienza energetica di Enel Energia Forte della leadership tecnologica

Dettagli

Carte di pagamento. Prodotti e servizi a valore aggiunto per istituti di credito e operatori finanziari

Carte di pagamento. Prodotti e servizi a valore aggiunto per istituti di credito e operatori finanziari Carte di pagamento Prodotti e servizi a valore aggiunto per istituti di credito e operatori finanziari Canali e Core Banking Finanza Crediti Sistemi Direzionali Sistemi di pagamento e Monetica ATM e POS

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI SETTEMBRE

Dettagli

Città di SalsomaggioreTerme Ufficio Relazioni con il Pubblico - Anagrafe. Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Città di SalsomaggioreTerme Ufficio Relazioni con il Pubblico - Anagrafe. Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Città di SalsomaggioreTerme Ufficio Relazioni con il Pubblico - Anagrafe Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - - 2 -

Dettagli

UFFICIO POSTALE Evoluzione modalità canali di offerta. Nuova figura professionale

UFFICIO POSTALE Evoluzione modalità canali di offerta. Nuova figura professionale UFFICIO POSTALE Evoluzione modalità canali di offerta Nuova figura professionale 1 agosto 2008 Indice del documento 2 Linee di contesto, principali razionali Ipotesi Organizzative Linee di contesto 3 Come

Dettagli

MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile

MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile 1 gen-10 feb-10 mar-10 apr-10 mag-10 giu-10 lug-10 ago-10 set-10 ott-10 nov-10 dic-10

Dettagli

IL Mercato Elettronico della PA. Cagliari, 10 giugno 2010

IL Mercato Elettronico della PA. Cagliari, 10 giugno 2010 IL Mercato Elettronico della PA Cagliari, 10 giugno 2010 MEPA - Cos è Il Mercato Elettronico della P.A., gestito da Consip per conto del MEF, è un mercato digitale all interno del quale i fornitori abilitati

Dettagli

Network Maintenance del domani

Network Maintenance del domani GRUPPO TELECOM ITALIA Network Maintenance del domani NGM Trasformazione della Maintenance Vista di Sintesi Il Progetto Network &Service Front End si inserisce nel contesto di trasformazione organizzativa

Dettagli

open minded crm for wide activities

open minded crm for wide activities open minded crm for wide activities il software per la gestione dei processi e crm direct marketing vendite assistenza il Business Process Management per aiutare le aziende ad automatizzare i processi

Dettagli

di filiali, sportelli e uffici di direzione

di filiali, sportelli e uffici di direzione Modello logistico per l approvvigionamento Modello logistico per l approvvigionamento di filiali, sportelli e uffici di direzione Gli interventi di Business Value Business Value esprime un forte know-how,

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Formazione Immigrazione

Formazione Immigrazione Formazione Immigrazione Programma di Formazione Integrata per l innovazione dei processi organizzativi di accoglienza e integrazione dei cittadini stranieri e comunitari I edizione Workshop conclusivo

Dettagli