TITOLO TESI CONSULTABILI PRESSO BIBLIOTECA CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE DI FAENZA, VIA MURA DIAMANTE TORELLI 67 - FAENZA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TITOLO TESI CONSULTABILI PRESSO BIBLIOTECA CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE DI FAENZA, VIA MURA DIAMANTE TORELLI 67 - FAENZA"

Transcript

1 LAUREATI IN INFERMIERISTICA AA TITOLO TESI CONSULTABILI PRESSO BIBLIOTECA CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE DI FAENZA, VIA MURA DIAMANTE TORELLI 67 - FAENZA RELATORE CORRELATORE AMBROSI GIULIA LA COMPETENZA INFERMIERISTICA NELLA VALUTAZIONE E GESTIONE DELLO STATO NUTRIZIONALE DEL PAZIENTE ONCOLOGICO: REVISIONE DELLA AMENDOLA FLAVIA L ACCESSO IN PRONTO SOCCORSO PER INTOSSICAZIONE DA MDMA: RUOLO DELLE DIAGNOSI E DELL INTERVENTO INFERMIERISTICO. ANDREINA GIULIA L APPRENDIMENTO CLINICO IN SIMULAZIONE : STUDIO OSSERVAZIONALE SULLA SODDISFAZIONE PERCEPITA DAGLI STUDENTI DI INFERMIERISTICA DI FAENZA ALI GIOVANNA ARESTI DIEGO LESIONI DA PRESSIONE: STATO DELL ARTE IN EMILIA ROMAGNA. REVISIONE DI ASARO DENISE L IGIENE DELLE MANI NELLA PREVENZIONE DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA FUSAROLI PAOLO POZZETTI CINZIA ASSIRELLI ANGELICA OPERATORE E CARE NEL LUTTO PERINATALE: STUDIO OSSERVAZIONALE OPELUP NELL AZIENDA USL ROMAGNA-RAVENNA RAVALDI CLAUDIA ASTOLFI MATTIA STRESS E BURNOUT IN EMERGENZA: MIGLIORARE LA GESTIONE ATTRAVERSO LA COMPARAZIONE CON ALTRE FIGURE PROFESSIONALI NON SANITARIE DOSI ELENA BABINI FABIO COMPLICANZE INFETTIVE IN CORSO DI DIALISI PERITONEALE : STUDIO OSSERVAZIONALE RETROSPETTIVO BUSCAROLI ANDREA LOMBARDI ALESSANDRA BARTOLI MARTINA L INFERMIERE E LA BEST PRACTICE ALL ESORDIO DELLA MALATTIA DI ALZHEIMER : REVISIONE DELLA GUZZARDI MARGHERITA BEDESCHI ROBERTA CAPIRE,VALUTARE E TRATTARE IL DOLORE DEL BAMBINO BELTRAMI GIULIA OBESITA INFANTILE. LA RESPONSABILITA EDUCATIVA DELL INFERMIERE : IPOTESI DI PROGETTO PRATI LIDIA BERTELLO BEATRICE CHIARA PREVENZIONE DELLE INFEZIONI NEL PAZIENTE TRACHEOSTOMIZZATO: TEMPISTICA DI ESECUZIONE E GESTIONE INFERMIERISTICA. REVISIONE DELLA BRUNETTI IRENE IL RICOVERO IN RIANIMAZIONE COME EVENTO TRAUMATICO: UTILIZZO DI UN DIARIO DEL RICOVERO QUALE ELEMENTO DI PREVENZIONE DELLA SINDROME DA STRESS POST TRAUMATICO. REVISIONE DELLA BUCEATCAIA ECATERINA VARIAZIONI DI PERSONALITA A SEGUITO DI TRAPIANTO D ORGANO: UNA REVISIONE SISTEMATICA BULDRINI RAFFAELE L INTEGRAZIONE INFERMIERE E OPERATORE SOCIO SANITARIO: REVISIONE DELLA CAIZA ANDREA PAOLINA L OSSERVAZIONE E GESTIONE DEL CATETERE CENTRALE PER EMODIALISI QUALE STRUMENTO DI PREVENZIONE DELLE COMPLICANZE DELL ACCESSO VASCOLARE BUSCAROLI ANDREA RAVAGLIA RENZA CALDERONI MAURO VALUTAZIONE DELLE SAFETY ATTITUDES COME BASE ORGANIZZATIVA PER LA GARANZIA DELLA SICUREZZA DEL PAZIENTE CAMAGNI CESARE IL PAZIENTE IN MORTE CEREBRALE : ANALISI DEL RUOLO DELL INFERMIERIE NEL PROCESSO DIAGNOSTICO, NEL MANTENIMENTO DEL DONATORE, NEL RAPPORTO COI FAMIGLIARI. CAMPA FRANCESCA IL CAREGIVER DELLA PERSONA AFFETTA DA SCLEROSI MULTIPLA: ANALISI SULLA QUALITAì DI VITA BONDI BARBARA

2 CANCIAN FRANCESCO LA SICUREZZA DELL OSSIGENOTERAPIA IN TERAPIA INTENSIVA NEONATALE : L OPINIONE DEGLI INFERMIERI DELLA T.I.N.- INDAGINE CONOSCITIVA SUPRANI RICCARDA CAPACCI ERICA LA CORRELAZIONE FRA USO DI CANNABINOIDI E L INSORGENZA DI DISTURBI PSICOTICI NEI GIOVANI; REVISIONE DELLA. CASSIA ROBERTA LE PROCEDURE INFERMIERISTICHE AVANZATE. L ECOGRAFIA INFERMIERISTICA VASCOLARE: METANALISI CAVINA ARIANNA EFFICACIA DELL IRRIGAZIONE RETROGRADA DEL COLON CON I DISPOSITIVI A PRESSIONE COSTANTE : UNO STUDIO NELLA PERSONA CON LESIONE MIDOLLARE BAZZOCCHI GABRIELE CEMBALI ANNALISA PRESCRIZIONE E SOMMINISTRAZIONE SICURA IN SALA OPERATORIA - IL RUOLO INFERMIERISTICO SUPRANI RICCARDA COVELLA ROSANNA SPERIMENTAZIONE DI UNA NUOVA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA IN AMBULATORIO ORL, TRAMITE L INTEGRAZIONE DELLO STUDENTE NEL TEAM-WORK MORETTI ROBERTA CRUCIANI CHIARA ASSESSMENT OF ACS IN THE EMERGENCY DEPARTMENT: USE OF 6-ITEM VERSUS 13-ITEM CHECKLIST BY NURSES RUBBI VAN ROSENFELD ANNE G. D AUTILIA SIMONE QUALE EFFETTO DELLO SMALTO SULLE UNGHIE NELLA RILEVAZIONE DELLA PULSIOSSIMETRIA : STUDIO OSSERVAZIONALE IN SALA OPERATORIA SIGNANI RAFFAELLA DAL PANE SOFIA LE CONSEGUENZE DEGLI AGITI AGGRESSIVI SUGLI INFERMIERI: REVISIONE DELLA DAMIANI SIMONA IL DELIRIUM POST OPERATORIO: ASSISTENZA INFERMIERISTICA NEL TRATTAMENTO E PREVENZIONE. REVISIONE LETTERARIA DANGELI CHIARA LA DEPIGMENTAZIONE VOLONTARIA: PROBLEMI DI IDENTITA E PRATICHE CORPOREE IN UN CONTESTO CONTEMPORANEO. STUDIO SULLE DONNE SENEGALESI IN ITALIA. CAPUCCI PATRIZIA DE GIOIA FRANCESCO LA PRIMA IMPRESSIONE NELLA RELAZIONE DI CURA : UNO STUDIO DEL TUFO ROSSELLA IL RUOLO DEGLI OPERATORI SANITARI NELLA GESTIONE DEL PAZIENTE AFFETTO DA HIV/AIDS: STUDIO OSSERVAZIONALE STERPINI LUDOVICA DI VIRGILIO CLELIA SCALA DI BRASS: RUOLO DELL INFERMIERE NELLA PIANIFICAZIONE DELLA DIMISSIONE OSPEDALIERA DEL PAZIENTE FABBRI SARA L INFERMIERE COME FACILITATORE DELL ACCOGLIENZA E DELLA MEDIAZIONE CULTURALE FABBRI MONICA FEDERICI MARIA CATERINA LE CURE PALLIATIVE IN HOSPICE E A DOMICILIO : QUALI COMPETENZE RELAZIONALI, EDUCATIVE, COMUNICATIVE E DI FORMAZIONE DEVE POSSEDERE L INFERMIERE? UNA REVISIONE DELLA AMATI PIERO FILANNINO FRANCESCO RUOLO DELL INFERMIERE NELLA GESTIONE E MONITORAGGIO DEL DOLORE NEI PAZIENTI CON ESITI DI ICTUS: RASSEGNA DELLA FIORENTINI MARIA GIULIA INCIDENT REPORTING: RILEVANZA E FATTORI CHE NE INFLUENZANO L UTILIZZO IN AMBITO INFERMIERISTICO. STUDIO OSSERVAZIONALE GAIONI MONICA METODI E STRUMENTI NON FARMACOLOGICI NEL TRATTAMENTO DEL DOLORE PEDIATRICO: L EFFETTO BUZZY CERONI GIANCARLA GALASSI ELISA BENESSERE PSICOLOGICO E QUALITA DI VITA NEL PAZIENTE DIALIZZATO IN ATTESA DI TRAPIANTO DI RENE

3 GJIKA BLERINA IL DISABILITY MANAGER: QUALI POSSIBILITA PER L INFERMIERE? GOVONI NICOLE RUOLO DELL INFERMIERE NELLA GESTIONE DELLA SINDROME DA ASTINENZA NEONATALE: REVISIONE DELLA MAZZONI FEDERICA GRADASSI MARTINA GESTIONE INFERMIERISTICA DEL DENAGGIO TORACICO NEL PAZIENTE CON PNEUMOTORACE GRAZIANI GIULIA PREVENZIONE DEL RISCHIO DI SUICIDIO: STUDIO OSSERVAZIONALE NEI CENTRI DI SALUTE MENTALE DELL AUSL ROMAGNA CECCARELLI PAOLA PESARESI MARCELA ISIDORI ILARIA REVISIONE DELLA : EFFETTI DEGLI INTERVENTI EDUCATIVI SULL ADESIONE ALLA VACCINAZIONE ANTI HPV NELLE STUDENTESSE LICEALI ED UNIVERISTARIE VALGIMIGLI STEFANIA LODI VALENTINA ANALISI DEL BURNOUT IN UNITA DI CURE PALLIATIVE: STUDIO OSSERVAZIONALE NELL AUSL DELLA ROMAGNA SEDE OPERATIVA DI FORLIì LOLLI ALICE LA VALUTAZIONE DELL INDICE DI INTENSITA ASSISTENZIALE : STUDIO OSSERVAZIONALE PROSPETTICO CONDOTTO PRESSO L AREA MEDICA DEL PRESIDIO OSPEDALIERO DI RAVENNA LOMBARDO ROBERTA LA QUALITA DI APPRENDIMENTO NEGLI AMBIENTI DI TIROCINIO: CONFRONTO DELL ESPERIENZA DELLO STUDENTE E DELL INFERMIERE TUTOR CLINICO ATTRAVERSO UNO STUDIO OSERVAZIONALE CONDOTTO PRESSO IL CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA DI FAENZA MARCENO ILENIA IL BAMBINO IN ETA SCOLARE E LA PATOLOGIA DIABETICA: STUDIO OSSERVAZIONALE CONDOTTO TRA GLI INSEGNANTI DELLE SCUOLE PRIMARIE NEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA MARCHINI MATTEO L INFERMIERE MILITARE NELLE ZONE DI GUERRA : SPUNTI DI RIFLESSIONE DELLA MONTALTI SANDRA SAVORANI MASSIMO MARIOTTI SOFIA L UTILIZZO DI SCALE DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI SUICIDIO NELLA PREVENZIONE : REVISIONE DELLA MARTINO NATALIA LA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA DEL PAZIENTE CON DISTURBO DI PERSONALITA BORDERLINE MASOLO MARTA PSICOTERAPIA E TRATTAMENTO NUTRIZIONALE NEL BINGE EATING DISORDER : REVISIONE DELLA GUERRA LILIANA MASSARO EMANUELE LA PERCEZIONE DELLE DIFFICOLTA DI INTEGRAZIONE DELLO STUDENTE STRANIERO NEI PERCORSI DIDATTICI SANITARI UNIVERSITARI MELANDRI CRISTINA LA MUSICOTERAPIA COME ASSISTENA EMOTIVA INTEGRATIVA NEL PAZIENTE PSICHIATRICO MENGHI DEBORA VIOLENZA DOMESTICA: QUALI COMPETENZE E CONOSCENZE DELL INFERMIERE DI AREA CRITICA? STUDIO OSSEVAZIONALE NELLA AUSL ROMAGNA - RAVENNA MONTERASTELLI FRANCESCA LA GESTIONE INTRAOSPEDALIERA DELLE USTIONI NEL BAMBINO MORINI SOFIA EDUCAZIONE TERAPEUTICA AL PAZIENTE CON STOMIA INTESTINALE TRAMITE UN APPROCCIO INDIVIDUALE O DI GRUPPO: UNA REVISIONE DI ROSSI ROSANNA NUCCI ANNA LA SINDROME DEL BURNOUT NELLA PROFESSIONE INFERMIERISTICA NUCCIO ALESSANDRA COMPETENZE E CONOSCENZE DELL INFERMIERE NELLA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI DA AGHI E TAGLIENTI :REVISIONE DELLA ZAULI ANNAMARIA

4 PAGANELLI ILARIA OVERTRAINIG SYNDROME : POSSIBILI PERCORSI E SCENARI DI CURA PAGANI LORENZA ECOGRAFIA PREOSPEDALIERA : L USO DEGLI ULTRASUONI A SUPPORTO DEI PROCESSI DECISIONALE INFERMIERISTICI NEL CONTESTO DELL EMERGENZA EXTRA-OSPEDALIERA. REVISIONE DELLA DOSI ELENA PETROLLINO GIULIA IL TUMORE DELLA CERVICE UTERINA E PAP TEST: STUDIO OSSERVAZIONALE RETROSPETTIVO QUANTITATIVO TRA L STUDENTI DEL CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA CAMPUS DI RAVENNA PIAZZA MARTINA QUANDO L ALTERAZIONE DEL SONNO COMPROMETTE LA CONDIZIONE CLINICA DELLE PERSONE RICOVERATE: STRATEGIE ED INTERVENTI INFERMIERISTICI POMPILI SIMONE HIV E PREVENZIONE : INDAGINE CONOSCITIVA TRA GLI ADOLESCENTI GUERRA LILIANA PORCELLINI CHIARA CONSIGLI ASSISTENZIALI ALLA DIMISSIONE: IL RUOLO DELL INFERMIERE NELLA GARANZIA DELLA CONTINUITA ASSISTENZIALE MAZZINI SILVIA RAGGINI CRISTIAN STUDIO OSSERVAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DELLE LESIONI DA PRESSIONE NELLE UNITA OPERATIVE DI TERAPIA INTENSIVA E LUNGODEGENZA DELL OSPEDALE M.BUFALINI DI CESENA MONTALTI SANDRA CAMINATI ANNITA RAMDI HASNAA LA DECONTAMINAZIONE IMMEDIATA DEI FERRI ORTOPEDICI NELLA SALA OPERATORIA DELL OSPEDALE MORGAGNI DI FORLI, STUDIO SIGNANI RAFFAELLA ROSETTI ALESSANDRA RICCI VALERIA METODI DI EDUCAZIONE TERAPEUTICA PER ADOLESCENTI ASMATICI. UNA REVISIONE DELLA ROSSI ROSANNA RIVA MARCO L AMBULATORIO DELLA CRONICITA : ANALISI DI UNA REALTA TERRITORIALE BONDI BARBARA ROCHTCHINSKAIA TATIANA IL PERCORSO DEL PAZIENTE CARDIOCHIRURGICO: RUOLO INFERMIERISTICO A CONFRONTO TRA ITALIA E RUSSIA ROMANINI ROBERTO LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA E LA CONTINUITA ASSISTENZIALE : REVISIONE DI ROZBORSKA AGNIESZKA RUOLO DELL INFERMIERE NELLA MEDICAZIONE DEL SITO CHIRURGICO: PREVENZIONE DELLE INFEZIONI IN CARDIOCHIRURGIA SERR I GIADA VALUTAZIONE EGESTIONE DELLA PERSONA CON DELIRIUM IN TERAPIA INTENSIVA SILEO ROSI IVANA PROVE DI EFFICACIA DEL METODO VALIDATION NEL TRATTAMENTO DELLE DEMENZE: UNA REVISIONE DELLA SPADA ELEONORA IL LUTTO DEI SUICIDE SURVIVORS L EFFICACIA DELLE TERAPIE DI SUPPORTO GUERRA LILIANA TONELLI SARA LA CARTELLA CLINICA INTEGRATA: RUOLO DELL INFERMIERE NELLA PRESA IN CARICO DEI BISOGNI ASSITENZIALI TORELLI GIULIA I GIOVANI E IL CONSUMO DI ALCOL INDAGINE CONOSCITIVA GUERRA LILIANA TREVISANI ELEONORA HIV E ADOLESCENTI:IL RUOLO DELL INFERMIERE NEI PROGRAMMI DI PEER EDUCATION E LA RELATIVA EFFICACIA COME METODO DI PREVENZIONE ULIVI ALESSANDRA TRATTAMENTI PER LA GESTIONE DEL FREEZING:REVISIONE DELLA

5 VALGIMIGLI SARA IL VISSUTO EMOTIVO E LA PERCEZIONE DELL ASSISTENZA DEI FAMIGLIARI DI PERSONE RICOVERATE IN TERAPIA INTENSIVA VAN RIEL NICOLETTA LA PEER EDUCATION NEGLI ADOLESCENTI DIABETICI: STUDIO QUASI ACQUATI SILVIA VICARI BENEDETTA IL CONTRIBUTO DELLA PET THERAPY E L ASSISTENZA INFERMIERISTICA NELLE PERSONE AFFETTE DA ALZHEIMER : REVISIONE DELLA GUZZARDI MARGHERITA VILARDO BEATRICE L OSPEDALE PER INTENSITA DI CURA: STUDIO OSSERVAZIONALE RETROSPETTIVO QUALI-QUANTITATIVO PER L ATTRIBUZIONE DELL INTENSITA DI CURA PRESSO L U.O. DI MEDICINA GENERALE DEL PRESIDIO OSPEDALIERO DI IMOLA VILLAMARINA ROSSELLA TARGETED THERAPIES E TOSSICITA CUTANEA: REVISIONE DELLA LETTERAtura ZACCARIA GIULIA IL RUOLO DELL INFERMIERE NEL PROCESSO DI DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI: INDAGINE SULLE ATTUALI CONOSCENZE SUL TEMA DEL PROCUREMENT PRESSO L OSPEDALE DI RAVENNA ZANNONI ELISA L INFEMIERE E LO SVEZZAMENTO DALLA VENTILAZIONE MECCANICA. L IMPORTANZA DELLA COMUNICAZIONE CON IL PAZIENTE DURANTE IL PROCESSO DI WEANING MANCINI GIACOMO

TITOLO TESI CONSULTABILI PRESSO BIBLIOTECA CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE DI FAENZA, VIA MURA DIAMANTE TORELLI 67 - FAENZA

TITOLO TESI CONSULTABILI PRESSO BIBLIOTECA CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE DI FAENZA, VIA MURA DIAMANTE TORELLI 67 - FAENZA Cognome e Nome TITOLO TESI CONSULTABILI PRESSO BIBLIOTECA CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE DI FAENZA, VIA MURA DIAMANTE TORELLI 67 - FAENZA Relatore Correlatore AMBROSI GIULIA AMENDOLA FLAVIA

Dettagli

INDICE. Aspetti generali dell assistenza infermieristica in area materno-infantile

INDICE. Aspetti generali dell assistenza infermieristica in area materno-infantile Autori Presentazione XI XIV PARTE PRIMA Aspetti generali dell assistenza infermieristica in area materno-infantile capitolo 1 QUADRO TEORICO CONCETTUALE DELL INFERMIERISTICA 3 Danilo Cenerelli La disciplina

Dettagli

Indice PARTE I INQUADRAMENTO CONCETTUALE AUTORI XIII XIX PRESENTAZIONE PREFAZIONE ALLA SECONDA EDIZIONE XXI. CAPITOLO 1 Lo scenario e i principi 3

Indice PARTE I INQUADRAMENTO CONCETTUALE AUTORI XIII XIX PRESENTAZIONE PREFAZIONE ALLA SECONDA EDIZIONE XXI. CAPITOLO 1 Lo scenario e i principi 3 AUTORI XIII PRESENTAZIONE XIX PREFAZIONE ALLA SECONDA EDIZIONE XXI PARTE I INQUADRAMENTO CONCETTUALE CAPITOLO 1 Lo scenario e i principi 3 Antonella Santullo, Paolo Chiari Le prospettive concettuali del

Dettagli

Valutazione neurologica: esami neurologici standardizzati nella pratica clinica infermieristica

Valutazione neurologica: esami neurologici standardizzati nella pratica clinica infermieristica parte prima INQUADRAMENTO GENERALE capitolo 1 alle neuroscienze, Roberto Torre Sistema nervoso: caratteristiche fondamentali Sistema nervoso: anatomia microscopica e fisiologia Inserto 1 Malattia di Alzheimer

Dettagli

ATTIVITA' DI COMPLEMENTO ALLA DIDATTICA CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA - SEDE FORMATIVA DI ALBA ANNO ACCADEMICO 2015/2016 PERSONALE COMPARTO

ATTIVITA' DI COMPLEMENTO ALLA DIDATTICA CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA - SEDE FORMATIVA DI ALBA ANNO ACCADEMICO 2015/2016 PERSONALE COMPARTO CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA - SEDE FORMATIVA DI ALBA Semestre integrato Disciplina Attività di Complemento richiesta n ore Profilo professionale richiesto 1 I Scienze infermieristiche Metodologia

Dettagli

L assistenza al malato e all anziano in casa

L assistenza al malato e all anziano in casa L assistenza al malato e all anziano in casa Prima edizione 2014 PRENDIAMOCENE CURA CON CROCE ROSSA ITALIANA DESIO e NUCLEO BRIANTEO - ASSOCIAZIONE REGIONALE LOMBARDIA INFERMIERE/I L AMORE PER I PROPRI

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI KATIA BALLO ESPERIENZA LAVORATIVA C U R R I C U L U M V I T A E. Nome. Data di nascita 16 FEBBRAIO 1973

INFORMAZIONI PERSONALI KATIA BALLO ESPERIENZA LAVORATIVA C U R R I C U L U M V I T A E. Nome. Data di nascita 16 FEBBRAIO 1973 C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome KATIA BALLO Nazionalità ITALIANA Data di nascita 16 FEBBRAIO 1973 ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Dal 1998 ad oggi ASST SETTE LAGHI Presidio

Dettagli

Oggetto: Come accedere alla FAD Strategie per lo Sviluppo delle Competenze Educative e Relazionali. Tutti gli Iscritti Collegio IPASVI del Veneto

Oggetto: Come accedere alla FAD Strategie per lo Sviluppo delle Competenze Educative e Relazionali. Tutti gli Iscritti Collegio IPASVI del Veneto Corso FAD numero: 1185-60074 Validità: Inizio 15 Aprile 2013 Fine 15 Aprile 2014 Provider: Sinergia & Sviluppo Responsabile scientifico del corso: Dott.ssa Erica Girotto Responsabile Area Sviluppo Professionale

Dettagli

Regione. Sardegna. Oristano (OR) - Presidio Ospedaliero San Martino... Pag. 218 Olbia (OT) - Presidio Ospedaliero Giovanni Paolo II... Pag.

Regione. Sardegna. Oristano (OR) - Presidio Ospedaliero San Martino... Pag. 218 Olbia (OT) - Presidio Ospedaliero Giovanni Paolo II... Pag. Regione Sardegna Oristano (OR) - Presidio Ospedaliero San Martino... Pag. 218 Olbia (OT) - Presidio Ospedaliero Giovanni Paolo II... Pag. 219 Cagliari (CA) - Azienda Ospedaliera G. Brotzu... Pag. 220 Carbonia

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Annamaria Ferraresi

CURRICULUM VITAE. Annamaria Ferraresi CURRICULUM VITAE Annamaria Ferraresi LUOGO E DATA DI NASCITA: Ferrara, 25 Agosto 1967 FORMAZIONE 1986 Diploma di Infermiera Professionale, presso la Scuola per Infermieri Professionali di Ferrara 1994

Dettagli

PROGETTO NELL AMBITO DELLE CURE DOMICILIARI DI APPRENDIMENTO IN AMBITO CLINICO PROBLEMA PRIORITARIO DI SALUTE

PROGETTO NELL AMBITO DELLE CURE DOMICILIARI DI APPRENDIMENTO IN AMBITO CLINICO PROBLEMA PRIORITARIO DI SALUTE A.S.O. S. Giovanni Battista di Torino Organizzazione e Sviluppo Risorse Corsi di Laurea delle Professioni sanitarie Corso di Laurea in Infermieristica Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina

Dettagli

ATTIVITA' DI COMPLEMENTO ALLA DIDATTICA CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA - SEDE FORMATIVA DI ALBA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 PERSONALE COMPARTO

ATTIVITA' DI COMPLEMENTO ALLA DIDATTICA CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA - SEDE FORMATIVA DI ALBA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 PERSONALE COMPARTO CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA - SEDE FORMATIVA DI ALBA Semestre integrato Disciplina Attività di Complemento richiesta n ore Profilo professionale richiesto 1 I Scienze infermieristiche Metodologia

Dettagli

RELAZIONE ATTIVITÀ SVOLTA DAL CENTRO FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO - ANNO 2008- SEDE PIETRA LIGURE

RELAZIONE ATTIVITÀ SVOLTA DAL CENTRO FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO - ANNO 2008- SEDE PIETRA LIGURE RELAZIONE ATTIVITÀ SVOLTA DAL CENTRO FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO - 008- SEDE PIETRA LIGURE. FORMAZIONE UNIVERSITARIA L attività riguardante la Formazione Universitaria prevede principalmente che il Centro

Dettagli

Meris.fiamminghi@ausl.bo.it. Manageriale - Dirigente delle Professioni Sanitarie L.251/00

Meris.fiamminghi@ausl.bo.it. Manageriale - Dirigente delle Professioni Sanitarie L.251/00 F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI FIAMMINGHI MERIS telefono 0516225173 ( segret. SATER Bellaria ) Fax 0516225312 E-mail Meris.fiamminghi@ausl.bo.it Nazionalità Italiana Data

Dettagli

Pino De Sario. Marco Geddes da Filicaia. Francesco Venneri, Pino De Sario. Pino De Sario. Pino De Sario. Pino De Sario

Pino De Sario. Marco Geddes da Filicaia. Francesco Venneri, Pino De Sario. Pino De Sario. Pino De Sario. Pino De Sario Indice Introduzione XV P a r t e p r i m a Cosa si intende per Facilitazione 1 Sui modelli organizzativi, teorie evolute e pratiche inadeguate 3 Marco Geddes da Filicaia 2 La necessità di maggiore supporto

Dettagli

23/03/06. Padova, 29 e 30 maggio 2006 Euro 250* Crediti ECM: vengono richiesti. Padova, 2006 Euro 250* Crediti ECM: 18

23/03/06. Padova, 29 e 30 maggio 2006 Euro 250* Crediti ECM: vengono richiesti. Padova, 2006 Euro 250* Crediti ECM: 18 METODI, STRUMENTI E TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ Padova, 2006 IL MOBBING E LE MOLESTIE NEI LUOGHI DI LAVORO Padova, 20 e 21 aprile 2006 Euro 250* Crediti ECM: 20 LA GESTIONE

Dettagli

2011 ordinato per mese

2011 ordinato per mese Servizio Qualità, Formazione e Rischio Clinico REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Catalogo corsi residenziali 2011 ordinato per mese Aggiornato al 21 ottobre 2011 Note per il corretto utilizzo del catalogo

Dettagli

L assetto organizzativo delle Professioni Sanitarie

L assetto organizzativo delle Professioni Sanitarie L assetto organizzativo delle Professioni Sanitarie 1 INFERMIERE E un professionista che lavora in ambito sanitario. E' responsabile della assistenza generale infermieristica. prevenzione delle malattie,

Dettagli

Curriculum vitae di NICOLETTA SCAVINO

Curriculum vitae di NICOLETTA SCAVINO q Curriculum vitae di NICOLETTA SCAVINO D A T I P E R S O N A L I Nome e cognome Data e luogo di nascita Residenza Nicoletta Scavino 6 settembre 1959, Alba (CN) C.so Francia 103/a 10098 RIVOLI Tel. 011-9572601

Dettagli

BILANCIO DI MISSIONE 2012 RENDICONTO 2011

BILANCIO DI MISSIONE 2012 RENDICONTO 2011 AZIENDA USL DI RAVENNA BILANCIO DI MISSIONE 2012 RENDICONTO 2011 Gruppo di lavoro Coordinamento Milva Fanti Redazione dei capitoli Presentazione e conclusioni: Capitolo 1: Giuliano Silvi Capitolo 2: Gianni

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Giulia Fabiano Indirizzo Via Miglioli 75, Soresina, Cr Telefono 3394508370 E-mail giuliafabiano@virgilio.it

Dettagli

Partecipazioni a comitati consigli Convegni e Corsi di aggiornamento. Date Anno 2011

Partecipazioni a comitati consigli Convegni e Corsi di aggiornamento. Date Anno 2011 Partecipazioni a comitati consigli Convegni e Corsi di aggiornamento Date Anno 2011 Partecipazio ne al Corso Aziendale ECM Funzioni e compiti del Coordinatore Infermieristico Partecipazione al Corso Aziendale

Dettagli

Diploma di Vigilatrice di Infanzia. Professionale ospedale Pediatrico Bambin Gesù Roma-1996. Diploma di Infermiere Professionale

Diploma di Vigilatrice di Infanzia. Professionale ospedale Pediatrico Bambin Gesù Roma-1996. Diploma di Infermiere Professionale F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Cellulare E-mail Nazionalità Data di nascita ISTRUZIONE E FORMAZIONE Scuola Diploma di Vigilatrice di Infanzia Infermiera

Dettagli

Azienda Ospedaliera Cannizzaro

Azienda Ospedaliera Cannizzaro Regione Sicilia Catania () - Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania... Pag. 227 Catania () - Casa di Cura Gretter Lucina... Pag. 228 Catania () - Humanitas Centro Catanese di... Pag. 229 Viagrande ()

Dettagli

Educazione Continua in Medicina (E.C.M.)

Educazione Continua in Medicina (E.C.M.) REGIONE PUGLIA AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA CONSORZIALE POLICLINICO GIOVANNI XXIII DI BARI Educazione Continua in Medicina (E.C.M.) La prevenzione dei Disturbi del Comportamento Alimentare (II Edizione)

Dettagli

Posizione Organizzativa - Infermieristica Territoriale - Staff Direzione Infermieristica

Posizione Organizzativa - Infermieristica Territoriale - Staff Direzione Infermieristica INFORMAZIONI PERSONALI Nome De Fusco Giuditta Data di nascita 17/06/1964 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio infermiere ASL DI PRATO Posizione Organizzativa - Infermieristica

Dettagli

COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO ESPERTO CAPOSALA. Posizione Organizzativa - GESTIONE ATTIVITA' SALE OPERATORIE ED AMBULATORIALI

COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO ESPERTO CAPOSALA. Posizione Organizzativa - GESTIONE ATTIVITA' SALE OPERATORIE ED AMBULATORIALI INFORMAZIONI PERSONALI Nome SACCO GIOVANNA Data di nascita 01/04/1949 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO ESPERTO CAPOSALA AZIENDA

Dettagli

Regione. Abruzzo. L Aquila (AQ) - Ospedale Civile S. Salvatore... Pag. 5 Pescara (PE) - Ospedale Civile Spirito Santo... Pag. 7

Regione. Abruzzo. L Aquila (AQ) - Ospedale Civile S. Salvatore... Pag. 5 Pescara (PE) - Ospedale Civile Spirito Santo... Pag. 7 Regione Abruzzo L Aquila (AQ) - Ospedale Civile S. Salvatore... Pag. 5 Pescara (PE) - Ospedale Civile Spirito Santo... Pag. 7 Ospedale Civile S. Salvatore Indirizzo Comune Provincia CAP Telefono E-mail

Dettagli

L INFERMIERE CASE MANAGER IN MEDICINA INTERNA L ESPERIENZA DI BIELLA PROGETTO FLORENCE

L INFERMIERE CASE MANAGER IN MEDICINA INTERNA L ESPERIENZA DI BIELLA PROGETTO FLORENCE L INFERMIERE CASE MANAGER IN MEDICINA INTERNA L ESPERIENZA DI BIELLA PROGETTO FLORENCE Belluno 11 ottobre 2008 Derossi Valentina LA MIA FORMAZIONE Diploma universitario di infermiera 1999 Dal 2000 lavoro

Dettagli

LCTLSN56M53F205Y alessandra.alciati @libero.it

LCTLSN56M53F205Y alessandra.alciati @libero.it F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALCIATI ALESSANDRA Indirizzo Telefono 3381985310 CF E-mail VIA CAPRERA 4, 20144 MILANO LCTLSN56M53F205Y alessandra.alciati @libero.it

Dettagli

Regione. Liguria. Genova (GE) - Ospedale Villa Scassi... Pag. 85 Pietra Ligure (SV) - Ospedale Santa Corona... Pag. 86

Regione. Liguria. Genova (GE) - Ospedale Villa Scassi... Pag. 85 Pietra Ligure (SV) - Ospedale Santa Corona... Pag. 86 Regione Liguria Genova (GE) - Ospedale Villa Scassi... Pag. 85 Pietra Ligure (SV) - Ospedale Santa Corona... Pag. 86 Genova (GE) - Ente Ospedaliero Ospedali Galliera... Pag. 87 Lavagna (GE) - Ospedali

Dettagli

Settore Formazione Universitaria Az.Ospedaliero-Universitaria di Parma, via Gramsci 14, Parma 0521 703235 elisa.vetti@unipr.it

Settore Formazione Universitaria Az.Ospedaliero-Universitaria di Parma, via Gramsci 14, Parma 0521 703235 elisa.vetti@unipr.it INFORMAZIONI PERSONALI Vetti Elisa Settore Formazione Universitaria Az.Ospedaliero-Universitaria di Parma, via Gramsci 14, Parma 0521 703235 elisa.vetti@unipr.it POSIZIONE RICOPERTA ESPERIENZA PROFESSIONALE

Dettagli

Curriculum vitae Europass

Curriculum vitae Europass Curriculum vitae Europass INFORMAZIONI PERSONALI Nome(i) / Cognome(i) GIROTTO CHIARA ] Indirizzo Telefono casa 0425/27721 Telefono ufficio 0442/622016 Telefono mobile 3472966653 Fax 0442622721 E-mail Viale

Dettagli

Assistenza Domiciliare al bambino cronico

Assistenza Domiciliare al bambino cronico RI-Pensiamo il bambino cronico Forlì 20 novembre 2004 Assistenza Domiciliare al bambino cronico Esperienza di Cesena SID Distretto Cesena-Valle del Savio Simona Giordani Paola Galassi Anna Maria Torelli

Dettagli

DAL CASE MANAGER AL CARE MANAGER. Infermiera care manager in medicina interna Derossi Valentina

DAL CASE MANAGER AL CARE MANAGER. Infermiera care manager in medicina interna Derossi Valentina DAL CASE MANAGER AL CARE MANAGER Infermiera care manager in medicina interna Derossi Valentina La nostra storia inizia MARZO 2007 L infermiere CASE Manager in Medicina Interna (PROGETTO FLORENCE) CASE

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Annamaria Ferraresi. Redatto ai sensi dell Art 46 DPR 28 Dicembre 2000 n 445

CURRICULUM VITAE. Annamaria Ferraresi. Redatto ai sensi dell Art 46 DPR 28 Dicembre 2000 n 445 CURRICULUM VITAE Annamaria Ferraresi Redatto ai sensi dell Art 46 DPR 28 Dicembre 2000 n 445 LUOGO E DATA DI NASCITA: Ferrara, 25 Agosto 1967 FORMAZIONE 1986 Diploma di Infermiera Professionale, presso

Dettagli

Regione. Trentino Alto Adige

Regione. Trentino Alto Adige Regione Trentino Alto Adige Bressanone () - Ospedale Aziendale di Bressanone... Pag. 261 Brunico () - Ospedale Aziendale di Brunico... Pag. 262 San Candido () - Ospedale di Base di San Candido... Pag.

Dettagli

Corso di Laurea in Infermieristica - Sede TO 2

Corso di Laurea in Infermieristica - Sede TO 2 Piano degli Studi A.A. 203/4 e Affidamenti degli Insegnamenti primo, secondo e terzo anno ANNO SEM INSEGNAMENTO MODULO SETT Esami per I. AFFIDAMENTI INFERMIERISTICA GENERALE MED/45 3 TORTOLA CINZIA SOCIOLOGIA

Dettagli

Dal 1971 a tutt oggi in servizio presso la Clinica Ostetrica Ginecologica del Policlinico

Dal 1971 a tutt oggi in servizio presso la Clinica Ostetrica Ginecologica del Policlinico Rita Laccoto CURRICULUM VITAE Nata a Brolo il 28/05/1950 Dal 1971 a tutt oggi in servizio presso la Clinica Ostetrica Ginecologica del Policlinico Universitario di Messina con la qualifica di Coordinatore

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome DEL REGNO SIMONE Indirizzo Telefono cell. az. 3284206123 Fax Lavoro 055 5662559 E-mail s.delregno@meyer.it

Dettagli

CURRICULUM VITAE Prof.ssa Kitergiata Iannelli

CURRICULUM VITAE Prof.ssa Kitergiata Iannelli CURRICULUM VITAE Prof.ssa Kitergiata Iannelli INFORMAZIONI PERSONALI Psicologo, psicoterapeuta Via Trento, 5 52042 Loro Ciuffenna (AR), Italia Mobile +39 3881001037 kitergiata@yahoo.it TITOLI ACCADEMICI

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA INFERMIERISTICA PEDIATRICA

CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA INFERMIERISTICA PEDIATRICA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Università degli Studi di Brescia Dipartimento di Specialità medico chirurgiche, scienze radiologiche e sanità pubblica CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA INFERMIERISTICA

Dettagli

OFFERTA SERVIZI. Servizi Sanitari Ospedalieri. Assistenza Primaria

OFFERTA SERVIZI. Servizi Sanitari Ospedalieri. Assistenza Primaria OFFERTA SERVIZI Servizi Sanitari Ospedalieri Questi servizi vengono resi all interno del Presidio Ospedaliero di Bobbio e si declinano in: primo intervento urgente valutazioni diagnostico specialistiche

Dettagli

A L L E G A T O. Garanzie di Qualità per il cittadino. anno 2009 verifica

A L L E G A T O. Garanzie di Qualità per il cittadino. anno 2009 verifica A L L E G A T O 1 Garanzie di Qualità per il cittadino anno 2009 verifica GARANZIE DI QUALITÀ PER IL CITTADINO Garanzie di qualità per il cittadini anno 2009 L Azienda Usl di Piacenza promuove il miglioramento

Dettagli

ANNO ACCADEMICO 2014-2015

ANNO ACCADEMICO 2014-2015 ANNO ACCADEMICO 2014-2015 Sistema di coordinamento Donazione e Trapianto (L.91/99) Centro Nazionale Trapianti (CNT) Centri Interregionali Centri Regionali Trapianti Coordinamenti Locali Interfaccia Operativa

Dettagli

L Assistenza Domiciliare ai Disabili Gravissimi

L Assistenza Domiciliare ai Disabili Gravissimi L Assistenza Domiciliare ai Disabili Gravissimi Tedaldi Laura Coordinatore Infermieristico Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata Ferrara 22 Ottobre 2011 1 Grave Disabilità articolo 3 Legge 104/1992

Dettagli

Presentazione. Strategie europee contro il cancro 3

Presentazione. Strategie europee contro il cancro 3 00_carpanelli_ok 9-09-2002 16:52 Pagina V Autori Presentazione XI XVII MODULO 1 Epidemiologia, prevenzione e ricerca 1 Strategie europee contro il cancro 3 Il quinto programma quadro 3 Il programma qualità

Dettagli

Curriculum Formativo-Professionale

Curriculum Formativo-Professionale Curriculum Formativo-Professionale Io sottoscritta Guerriera Gaetana, nata a Messina il 17/03/1966, ed ivi residente in Via Manzoni, n. 43 98121 Messina, dichiaro sotto la mia personale responsabilità:

Dettagli

Percorsi di innovazione nelle cure primarie Parma 21-22 ottobre 2011

Percorsi di innovazione nelle cure primarie Parma 21-22 ottobre 2011 Percorsi di innovazione nelle cure primarie Parma 21-22 ottobre 2011 Fabia Franchi Responsabile Servizio Assistenziale Tecnico e Riabilitativo AUSL di Bologna IL CONTESTO DELL AUSL DI BOLOGNA Superficie

Dettagli

LA FORMAZIONE DELL ASSISTENTE SANITARIO

LA FORMAZIONE DELL ASSISTENTE SANITARIO BRESCIA 6 OTTOBRE 2006 LA FORMAZIONE DELL ASSISTENTE SANITARIO PROF. FRANCESCO DONATO Sezione di Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Brescia

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE MONICA MANFREDINI. Redatto ai sensi dell art. 46 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE MONICA MANFREDINI. Redatto ai sensi dell art. 46 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445 CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DI MONICA MANFREDINI Redatto ai sensi dell art. 46 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445 1 MONICA MANFREDINI Dati personali: CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE nata a

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO 2016

PROGRAMMA FORMATIVO 2016 PROGRAMMA FORMATIVO 2016 SEGRETERIA ORGANIZZATIVA U.O. POLITICHE PER IL PERSONALE E FORMAZIONE COMUNICAZIONE - URP e-mail: ecm@ospedaliriunitipalermo.it urp@ospedaliriunitipalermo.it U.O. POLITICHE PER

Dettagli

DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE

DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE Organigramma DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE AREA DI SUPPORTO DIREZIONALE PER L ORGANIZZAZIONE E LO SVILUPPO (ASDOS) INGEGNERIA CLINICA DIREZIONE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo LOZIORI DANIELA Telefono 349-1886188 Fax E-mail Nazionalità italiana Data di nascita 06.09.1962

Dettagli

Master Class in Cure Palliative

Master Class in Cure Palliative A.I.A.S. sez. Nola - Onlus Presidente: dott.ssa Rosanna De Stefano Insieme, per vincere il dolore - Onlus Presidente: dott. Master Class in Cure Palliative 200 ore di alta formazione, teorica e pratica,

Dettagli

PROPOSTE FORMATIVE settembre dicembre 2015

PROPOSTE FORMATIVE settembre dicembre 2015 ASSOCIAZIONE FABIO SASSI - RICERCA E FORMAZIONE Fabio Sassi Ricerca e formazione (FSRF) è la sezione dedicata alla realizzazione di uno degli scopi statutari dell Associazione Fabio Sassi ONLUS: la diffusione

Dettagli

TESI DI LAUREA SESSIONE OTTOBRE 2015 LAUREE PROFESSIONI SANITARIE PROVA PRATICA

TESI DI LAUREA SESSIONE OTTOBRE 2015 LAUREE PROFESSIONI SANITARIE PROVA PRATICA TESI DI LAUREA SESSIONE OTTOBRE 2015 LAUREE PROFESSIONI SANITARIE PROVA PRATICA SEDUTA Data: MARTEDÌ 20 OTTOBRE 2015 Ore: 10:00 Sede: Sede di Rovigo, Viale Porta Adige, 45 - AULA B COMMISSIONE DI MARTEDÌ

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA PROCESSO DI NURSING. Prof. Loreto Lancia A.A. 2012/2013

CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA PROCESSO DI NURSING. Prof. Loreto Lancia A.A. 2012/2013 CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA PROCESSO DI NURSING Prof. Loreto Lancia A.A. 2012/2013 DM 739/94 Rabilitazione Palliazione CRONICITA ACUZIE Famiglia Residenze Country Hospital Hospice CASE MANAGEMENT

Dettagli

Regione. Calabria. Cinquefrondi (RC) - Casa di Cura Villa Elisa... Pag. 11

Regione. Calabria. Cinquefrondi (RC) - Casa di Cura Villa Elisa... Pag. 11 Regione Calabria Cinquefrondi (RC) - Casa di Cura Villa Elisa... Pag. 11 Cosenza (CS) - Casa di Cura Sacro Cuore... Pag. 12 Cosenza (CS) - Presidio Ospedaliero Annunziata... Pag. 13 Cosenza (CS) - Presidio

Dettagli

Oggi in via Sant Eufemia la firma del progetto. Piacenza e provincia avranno un équipe specializzata nelle cure palliative domiciliari

Oggi in via Sant Eufemia la firma del progetto. Piacenza e provincia avranno un équipe specializzata nelle cure palliative domiciliari Comunicato stampa Oggi in via Sant Eufemia la firma del progetto Piacenza e provincia avranno un équipe specializzata nelle cure palliative domiciliari grazie ad una convenzione tra Ausl, Fondazione e

Dettagli

claudia.bonari@gmail.com ITALIANA 14/05/1984 PESCIA (PT)

claudia.bonari@gmail.com ITALIANA 14/05/1984 PESCIA (PT) Curriculum Vitae Claudia Bonari INFORMAZIONI PERSONALI Nome BONARI CLAUDIA E-mail Nazionalità Data e luogo di nascita Telefono 3298663939 claudia.bonari@gmail.com ITALIANA 14/05/1984 PESCIA (PT) ESPERIENZA

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE 2012

RELAZIONE ANNUALE 2012 Regione Toscana Azienda UNITA' SANITARIA LOCALE n.6 di LIVORNO Viale Alfieri,36-57128 LIVORNO U.O. FORMAZIONE RELAZIONE ANNUALE 2012 Eventi programmati 292 Eventi realizzati 286 Percentuale realizzati

Dettagli

Ruolo del Servizio Sanitario Nazionale nel supporto alle pazienti e alle famiglie. Roma, 25 Novembre 2014. Tiziana Sabetta

Ruolo del Servizio Sanitario Nazionale nel supporto alle pazienti e alle famiglie. Roma, 25 Novembre 2014. Tiziana Sabetta Ruolo del Servizio Sanitario Nazionale nel supporto alle pazienti e alle famiglie Roma, 25 Novembre 2014 Tiziana Sabetta Nulla rende più fragile e vulnerabile una famiglia dell esordio di una malattia

Dettagli

Collaboratore Professionale Sanitario Esperto nella prevenzione e gestione delle infezioni correlate all assistenza in area critica.

Collaboratore Professionale Sanitario Esperto nella prevenzione e gestione delle infezioni correlate all assistenza in area critica. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo LANZARONE SALVATORE Telefono 011 6933445 Cellulare 393 8727518 VIA ILARIO VERNERO 2,10090 ROSTA (TO) E-mail lanzarone.salvatore77@gmail.com

Dettagli

TESI DI LAUREA SESSIONE APRILE 2015 LAUREE PROFESSIONI SANITARIE PROVA PRATICA

TESI DI LAUREA SESSIONE APRILE 2015 LAUREE PROFESSIONI SANITARIE PROVA PRATICA TESI DI LAUREA SESSIONE APRILE 2015 LAUREE PROFESSIONI SANITARIE PROVA PRATICA SEDUTA Data: MERCOLEDÌ 15 APRILE 2015 Ore: 9:30 Sede: Sede di Rovigo, Viale Porta Adige, 45 - AULA B COMMISSIONE DI MERCOLEDÌ

Dettagli

Ospedali, hospice, assistenza domiciliare: una rete di servizi sensibili alla sofferenza. L Emilia-Romagna contro il dolore

Ospedali, hospice, assistenza domiciliare: una rete di servizi sensibili alla sofferenza. L Emilia-Romagna contro il dolore Ospedali, hospice, assistenza domiciliare: una rete di servizi sensibili alla sofferenza. L Emilia-Romagna contro il dolore Perch Perché la cura del dolore e della sofferenza Prendersi cura della persona

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALBERTO SANTI Amministrazione Telefono dell Ufficio 06 58704411 A O San Camillo Forlanini Piazza Carlo Forlanini,

Dettagli

Università Politecnica delle Marche CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA Polo didattico di Pesaro. a.a. 2014-2015

Università Politecnica delle Marche CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA Polo didattico di Pesaro. a.a. 2014-2015 Università Politecnica delle Marche CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA Polo didattico di Pesaro a.a. 2014-2015 Coordinatore Tirocinio. Dott.ssa Milena Nicolino Tel. 0721.366327 0721365311 e-mail: milena.nicolino@ospedalimarchenord.it

Dettagli

PIANO FORMATIVO STRATEGICO ANNO 2015

PIANO FORMATIVO STRATEGICO ANNO 2015 MANAGEMENT ORGANIZZAZIONE E NUOVA CULTURA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ARGOMENTO (TITOLO DEL PROGETTO FORMATIVO) IL MANAGEMENT ORGANIZZATIVO COME PROGETTARE E SOSTENERE IL CAMBIAMENTO: 1 11 TUTTE LE

Dettagli

Grandangolo 2010: un anno di oncologia. Corso satellite per infermieri.

Grandangolo 2010: un anno di oncologia. Corso satellite per infermieri. [ Corso Residenziale] Grandangolo 2010: un anno di oncologia. Corso satellite per infermieri. Quando la teoria diventa good clinical practice: grandi cambiamenti costanti nel tempo. 1 di 1 [ Programma

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI PER IL CURRICULUM VITAE. Parenti Mita. Cognome Nome Indirizzo Telefono Fax. mparenti@regione.emilia-romagna.

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI PER IL CURRICULUM VITAE. Parenti Mita. Cognome Nome Indirizzo Telefono Fax. mparenti@regione.emilia-romagna. F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Parenti Mita mparenti@regione.emilia-romagna.it Pagina 1 - Curriculum vitae di Parenti Mita ESPERIENZA

Dettagli

ORIENTAMENTO IN USCITA

ORIENTAMENTO IN USCITA CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA SEDE DI AOSTA ORIENTAMENTO IN USCITA Azienda USL Valle d Aosta Casa di Riposo G.B. Festaz Casa di riposo Refuge Père Laurent Casa di Riposo Domus Pacis Casa per la salute

Dettagli

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE CENTRO DI TERAPIA DEL DOLORE E CURE PALLIATIVE Direttore: dott. Marco Bertolotto LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE Le Cure Palliative forniscono il sollievo dal dolore e da altri gravi

Dettagli

55 ECMReg/B Rev. 0 del 06.02.2006

55 ECMReg/B Rev. 0 del 06.02.2006 UNITA OPERATIVA I^ GERIATRIA TITOLO DELL EVENTO Pagina 1 di 5 IL PAZIENTE ANZIANO IN FASE CRITICA: NUOVO APPROCCIO GESTIONALE NELL OSPEDALE CIVILE MAGGIORE DI VERONA 1.Presentazione: L aumento della durata

Dettagli

Dalla rianimazione al domicilio. SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta

Dalla rianimazione al domicilio. SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta Dalla rianimazione al domicilio SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta Dalla rianimazione al domicilio Problema Bisogni Risposta Piano personalizzato

Dettagli

LIVELLI ESSENZIALI di ASSISTENZA

LIVELLI ESSENZIALI di ASSISTENZA Allegato parte integrante Allegato 1 LIVELLI ESSENZIALI di ASSISTENZA delle Unità operative di PSICOLOGIA Pag. 1 di 68 All. 001 RIFERIMENTO: 2010-S128-00159 Psicologia Funzioni, Livelli di Assistenza,

Dettagli

Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola-Malpighi Università degli Studi di Bologna

Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola-Malpighi Università degli Studi di Bologna Schema del progetto Fidati di me Nome struttura Tipologia del progetto Responsabile Referenti Obiettivo generale U.O. Radioterapia Barbieri Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola-Malpighi

Dettagli

Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio

Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio L intervento infermieristico sul territorio Dati Fondazione F.A.R.O. o.n.l.u.s. Nell anno 2005 sono stati seguiti a domicilio 850 Pazienti P.S. =>40 Età

Dettagli

CURRICULUM VITAE TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE

CURRICULUM VITAE TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Tumiati Marina Data di nascita 31 gennaio 1964 Qualifica Infermiera Amministrazione Azienda U.L.S.S. 19 Incarico attuale Infermiera con incarico di tutor degli

Dettagli

Via Vittorio Veneto, n. 21 Albignasego (PD) C.A.P. 35020 +39 3409867729 ketty.ottolitri@sanita.padova.it

Via Vittorio Veneto, n. 21 Albignasego (PD) C.A.P. 35020 +39 3409867729 ketty.ottolitri@sanita.padova.it KETTI OTTOLITRI INFORMAZIONI PERSONALI KETTI OTTOLITRI Via Vittorio Veneto, n. 21 Albignasego (PD) C.A.P. 35020 +39 3409867729 ketty.ottolitri@sanita.padova.it Sesso F Data di nascita 31/03/1971 Nazionalità

Dettagli

TRATTAMENTO DEL DOLORE CRONICO NEL MALATO ONCOLOGICO

TRATTAMENTO DEL DOLORE CRONICO NEL MALATO ONCOLOGICO TRATTAMENTO DEL DOLORE CRONICO NEL MALATO ONCOLOGICO PRESENTAZIONE: Il dolore è uno dei principali problemi del malato oncologico, presente in tutte la fasi della malattia. La presenza del dolore fisico

Dettagli

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma 1 L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA I Cittadini debbono

Dettagli

PROGETTO DI APPRENDIMENTO

PROGETTO DI APPRENDIMENTO PROGETTO DI APPRENDIMENTO IN AMBITO CLINICO PROBLEMA PRIORITARIO DI SALUTE SALUTE MENTALE Settembre 2006 Il percorso di apprendimento in ambito clinico relativo al problema prioritario di salute malattia

Dettagli

Specializzato in Statistica Sanitaria con indirizzo in programmazione socio-sanitaria presso l Università dell Aquila con votazione 70/70 e lode.

Specializzato in Statistica Sanitaria con indirizzo in programmazione socio-sanitaria presso l Università dell Aquila con votazione 70/70 e lode. DOTT. IVAN TERSIGNI CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE STUDI Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'universita' Cattolica del Sacro Cuore di Roma il 21-7-1978, con votazione 110/110 e lode. Specializzato

Dettagli

PRESA IN CARICO DI PERSONE CON GRAVE DISABILITA: ASPETTI CLINICO ASSISTENZIALI, EDUCATIVI E MANAGERIALI

PRESA IN CARICO DI PERSONE CON GRAVE DISABILITA: ASPETTI CLINICO ASSISTENZIALI, EDUCATIVI E MANAGERIALI MASTER DI PRIMO LIVELLO IN PRESA IN CARICO DI PERSONE CON GRAVE DISABILITA: ASPETTI CLINICO ASSISTENZIALI, EDUCATIVI E MANAGERIALI PRESUPPOSTI Dall'esperienza di presa in carico multidisciplinare del paziente

Dettagli

Via Manzoni 14 17100 Savona www.asl2.liguria.it

Via Manzoni 14 17100 Savona www.asl2.liguria.it Via Manzoni 14 17100 Savona www.asl2.liguria.it CURRICULUM VITAE DOTT. RAITERI DORANNA Data 20 febbraio 2014 Cognome e Nome RAITERI DORANNA Data di nascita 23/07/1959 Qualifica Collaboratore Professionale

Dettagli

IN MODALITÀ FAD DI FORMAZIONE PROPOSTA IN VULNOLOGIA

IN MODALITÀ FAD DI FORMAZIONE PROPOSTA IN VULNOLOGIA PROPOSTA DI FORMAZIONE IN VULNOLOGIA IN MODALITÀ FAD Modernità ed innovazione nella gestione dell ulcera cutanea Wound management with modernity and innovation IN COLLABORAZIONE CON intus ut in cute intus

Dettagli

Nome FAGIANI ANNA Indirizzo ALESSANDRIA, via Mazzini 30 Telefono 3392958783

Nome FAGIANI ANNA Indirizzo ALESSANDRIA, via Mazzini 30 Telefono 3392958783 FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE Aggiornamento Novembre 2015 INFORMAZIONI PERSONALI Nome FAGIANI ANNA Indirizzo ALESSANDRIA, via Mazzini 30 Telefono 3392958783 Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

Università degli Studi di Palermo Scuola delle Scienze umane e del patrimonio culturale

Università degli Studi di Palermo Scuola delle Scienze umane e del patrimonio culturale Giorno: 13/10/2015 Ora: 08,30-10,00 0614399 Padronaggio Irene EPIFANIO MARIA STELL DALLA VIOLENZA DOMESTICA AL FEMMINICIDIO Meccanismi emozionali e DI BLASI MARIA psicopatologici della relazione amorosa

Dettagli

ANDREA CAIAZZO. andrea.caiazzo@med.unipi.it

ANDREA CAIAZZO. andrea.caiazzo@med.unipi.it C UR RI CU L UM VITAE FORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo ANDREA CAIAZZO Telefono Uff. 0586 614252 Fax Uff. 0586 614508 E-mail a.caiazzo@usl6.toscana.it andrea.caiazzo@med.unipi.it Nazionalità

Dettagli

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE DI RAVENNA

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE DI RAVENNA AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE DI RAVENNA DIPARTIMENTO DI ONCOLOGIA ED EMATOLOGIA U.O. DI TERAPIA ANTALGICA E CURE PALLIATIVE VIVERE LA MALATTIA INGUARIBILE. I LIMITI DELLA TERAPIA NELLA ADEGUATEZZA DELLA

Dettagli

Congresso LUCI E OMBRE IN DIABETOLOGIA: DIABETE E OBESITÀ DIABETE GESTAZIONALE. Bologna. Aemilia Hotel

Congresso LUCI E OMBRE IN DIABETOLOGIA: DIABETE E OBESITÀ DIABETE GESTAZIONALE. Bologna. Aemilia Hotel Congresso Bologna LUCI E OMBRE IN DIABETOLOGIA: DIABETE E OBESITÀ Aemilia Hotel 21-22 ottobre 2011 COMITATO SCIENTIFICO CONSIGLIO DIRETTIVO REGIONALE AMD E SID AMD Adolfo Ciavarella (Presidente) Franco

Dettagli

Servizio Sanitario Nazionale Regione Veneto Comitato Consultivo Zonale Venezia

Servizio Sanitario Nazionale Regione Veneto Comitato Consultivo Zonale Venezia Servizio Sanitario Nazionale Regione Veneto Comitato Consultivo Zonale Venezia Incarichi vacanti nei Servizi delle AULSS della Provincia di Venezia Pubblicazione II trimestre 2011 Ostetricia e Ginecologia

Dettagli

1) Diploma di Infermiere Professionale conseguito nell anno 1981/82, presso la scuola Infermiere Professionale di Sezze.

1) Diploma di Infermiere Professionale conseguito nell anno 1981/82, presso la scuola Infermiere Professionale di Sezze. 1 Curriculum vitae composto da 51 voci, presentato da: Antonio Mattei nato a Sezze, il 04/02/1962, residente a Sezze, in Via della Speranza 14 C.A.P 04018. 1) Diploma di Infermiere Professionale conseguito

Dettagli

OGGETTO: nomina componenti organismi dedicati alla prevenzione, sorveglianza e controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza (I.C.A.).

OGGETTO: nomina componenti organismi dedicati alla prevenzione, sorveglianza e controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza (I.C.A.). Deliberazione n. 916 del 29 07 2009 OGGETTO: nomina componenti organismi dedicati alla prevenzione, sorveglianza e controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza (I.C.A.). IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO

Dettagli

IN MODALITÀ FAD DI FORMAZIONE PROPOSTA IN VULNOLOGIA. Modernità ed innovazione nella gestione dell ulcera cutanea Innovative wound management

IN MODALITÀ FAD DI FORMAZIONE PROPOSTA IN VULNOLOGIA. Modernità ed innovazione nella gestione dell ulcera cutanea Innovative wound management PROPOSTA DI FORMAZIONE IN VULNOLOGIA IN MODALITÀ FAD Modernità ed innovazione nella gestione dell ulcera cutanea Innovative wound management IN COLLABORAZIONE CON intus ut in cute intus et in cute NUOVE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI

F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Mazzella Domenico Indirizzo Vico I Santa Maria Chiara n.4, 09134 Cagliari Telefono 706096141 Fax 0706096151

Dettagli

Responsabile - servizio di psicologia clinica U.O.A.R

Responsabile - servizio di psicologia clinica U.O.A.R INFORMAZIONI PERSONALI Nome Rossi Mariarosaria Data di nascita 15/04/1959 Qualifica dirigente sanitario iss psicologo Amministrazione ASL DI CASERTA 1 Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Responsabile

Dettagli

PRESENTAZIONE. DIRETTORE DEL CORSO Zoran Olivari UOC Cardiologia - Ospedale Ca Foncello, Treviso tel. 0422 322767 e-mail: segcardiotv@ulss.tv.

PRESENTAZIONE. DIRETTORE DEL CORSO Zoran Olivari UOC Cardiologia - Ospedale Ca Foncello, Treviso tel. 0422 322767 e-mail: segcardiotv@ulss.tv. PRESENTAZIONE I percorsi diagnostico terapeutici nell ambito delle patologie cardiovascolari sono soggetti a continua evoluzione in funzione di nuove disponibilità tecnologiche e di nuove possibilità terapeutiche

Dettagli