TITOLO TESI CONSULTABILI PRESSO BIBLIOTECA CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE DI FAENZA, VIA MURA DIAMANTE TORELLI 67 - FAENZA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TITOLO TESI CONSULTABILI PRESSO BIBLIOTECA CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE DI FAENZA, VIA MURA DIAMANTE TORELLI 67 - FAENZA"

Transcript

1 LAUREATI IN INFERMIERISTICA AA TITOLO TESI CONSULTABILI PRESSO BIBLIOTECA CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE DI FAENZA, VIA MURA DIAMANTE TORELLI 67 - FAENZA RELATORE CORRELATORE AMBROSI GIULIA LA COMPETENZA INFERMIERISTICA NELLA VALUTAZIONE E GESTIONE DELLO STATO NUTRIZIONALE DEL PAZIENTE ONCOLOGICO: REVISIONE DELLA AMENDOLA FLAVIA L ACCESSO IN PRONTO SOCCORSO PER INTOSSICAZIONE DA MDMA: RUOLO DELLE DIAGNOSI E DELL INTERVENTO INFERMIERISTICO. ANDREINA GIULIA L APPRENDIMENTO CLINICO IN SIMULAZIONE : STUDIO OSSERVAZIONALE SULLA SODDISFAZIONE PERCEPITA DAGLI STUDENTI DI INFERMIERISTICA DI FAENZA ALI GIOVANNA ARESTI DIEGO LESIONI DA PRESSIONE: STATO DELL ARTE IN EMILIA ROMAGNA. REVISIONE DI ASARO DENISE L IGIENE DELLE MANI NELLA PREVENZIONE DELLE INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA FUSAROLI PAOLO POZZETTI CINZIA ASSIRELLI ANGELICA OPERATORE E CARE NEL LUTTO PERINATALE: STUDIO OSSERVAZIONALE OPELUP NELL AZIENDA USL ROMAGNA-RAVENNA RAVALDI CLAUDIA ASTOLFI MATTIA STRESS E BURNOUT IN EMERGENZA: MIGLIORARE LA GESTIONE ATTRAVERSO LA COMPARAZIONE CON ALTRE FIGURE PROFESSIONALI NON SANITARIE DOSI ELENA BABINI FABIO COMPLICANZE INFETTIVE IN CORSO DI DIALISI PERITONEALE : STUDIO OSSERVAZIONALE RETROSPETTIVO BUSCAROLI ANDREA LOMBARDI ALESSANDRA BARTOLI MARTINA L INFERMIERE E LA BEST PRACTICE ALL ESORDIO DELLA MALATTIA DI ALZHEIMER : REVISIONE DELLA GUZZARDI MARGHERITA BEDESCHI ROBERTA CAPIRE,VALUTARE E TRATTARE IL DOLORE DEL BAMBINO BELTRAMI GIULIA OBESITA INFANTILE. LA RESPONSABILITA EDUCATIVA DELL INFERMIERE : IPOTESI DI PROGETTO PRATI LIDIA BERTELLO BEATRICE CHIARA PREVENZIONE DELLE INFEZIONI NEL PAZIENTE TRACHEOSTOMIZZATO: TEMPISTICA DI ESECUZIONE E GESTIONE INFERMIERISTICA. REVISIONE DELLA BRUNETTI IRENE IL RICOVERO IN RIANIMAZIONE COME EVENTO TRAUMATICO: UTILIZZO DI UN DIARIO DEL RICOVERO QUALE ELEMENTO DI PREVENZIONE DELLA SINDROME DA STRESS POST TRAUMATICO. REVISIONE DELLA BUCEATCAIA ECATERINA VARIAZIONI DI PERSONALITA A SEGUITO DI TRAPIANTO D ORGANO: UNA REVISIONE SISTEMATICA BULDRINI RAFFAELE L INTEGRAZIONE INFERMIERE E OPERATORE SOCIO SANITARIO: REVISIONE DELLA CAIZA ANDREA PAOLINA L OSSERVAZIONE E GESTIONE DEL CATETERE CENTRALE PER EMODIALISI QUALE STRUMENTO DI PREVENZIONE DELLE COMPLICANZE DELL ACCESSO VASCOLARE BUSCAROLI ANDREA RAVAGLIA RENZA CALDERONI MAURO VALUTAZIONE DELLE SAFETY ATTITUDES COME BASE ORGANIZZATIVA PER LA GARANZIA DELLA SICUREZZA DEL PAZIENTE CAMAGNI CESARE IL PAZIENTE IN MORTE CEREBRALE : ANALISI DEL RUOLO DELL INFERMIERIE NEL PROCESSO DIAGNOSTICO, NEL MANTENIMENTO DEL DONATORE, NEL RAPPORTO COI FAMIGLIARI. CAMPA FRANCESCA IL CAREGIVER DELLA PERSONA AFFETTA DA SCLEROSI MULTIPLA: ANALISI SULLA QUALITAì DI VITA BONDI BARBARA

2 CANCIAN FRANCESCO LA SICUREZZA DELL OSSIGENOTERAPIA IN TERAPIA INTENSIVA NEONATALE : L OPINIONE DEGLI INFERMIERI DELLA T.I.N.- INDAGINE CONOSCITIVA SUPRANI RICCARDA CAPACCI ERICA LA CORRELAZIONE FRA USO DI CANNABINOIDI E L INSORGENZA DI DISTURBI PSICOTICI NEI GIOVANI; REVISIONE DELLA. CASSIA ROBERTA LE PROCEDURE INFERMIERISTICHE AVANZATE. L ECOGRAFIA INFERMIERISTICA VASCOLARE: METANALISI CAVINA ARIANNA EFFICACIA DELL IRRIGAZIONE RETROGRADA DEL COLON CON I DISPOSITIVI A PRESSIONE COSTANTE : UNO STUDIO NELLA PERSONA CON LESIONE MIDOLLARE BAZZOCCHI GABRIELE CEMBALI ANNALISA PRESCRIZIONE E SOMMINISTRAZIONE SICURA IN SALA OPERATORIA - IL RUOLO INFERMIERISTICO SUPRANI RICCARDA COVELLA ROSANNA SPERIMENTAZIONE DI UNA NUOVA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA IN AMBULATORIO ORL, TRAMITE L INTEGRAZIONE DELLO STUDENTE NEL TEAM-WORK MORETTI ROBERTA CRUCIANI CHIARA ASSESSMENT OF ACS IN THE EMERGENCY DEPARTMENT: USE OF 6-ITEM VERSUS 13-ITEM CHECKLIST BY NURSES RUBBI VAN ROSENFELD ANNE G. D AUTILIA SIMONE QUALE EFFETTO DELLO SMALTO SULLE UNGHIE NELLA RILEVAZIONE DELLA PULSIOSSIMETRIA : STUDIO OSSERVAZIONALE IN SALA OPERATORIA SIGNANI RAFFAELLA DAL PANE SOFIA LE CONSEGUENZE DEGLI AGITI AGGRESSIVI SUGLI INFERMIERI: REVISIONE DELLA DAMIANI SIMONA IL DELIRIUM POST OPERATORIO: ASSISTENZA INFERMIERISTICA NEL TRATTAMENTO E PREVENZIONE. REVISIONE LETTERARIA DANGELI CHIARA LA DEPIGMENTAZIONE VOLONTARIA: PROBLEMI DI IDENTITA E PRATICHE CORPOREE IN UN CONTESTO CONTEMPORANEO. STUDIO SULLE DONNE SENEGALESI IN ITALIA. CAPUCCI PATRIZIA DE GIOIA FRANCESCO LA PRIMA IMPRESSIONE NELLA RELAZIONE DI CURA : UNO STUDIO DEL TUFO ROSSELLA IL RUOLO DEGLI OPERATORI SANITARI NELLA GESTIONE DEL PAZIENTE AFFETTO DA HIV/AIDS: STUDIO OSSERVAZIONALE STERPINI LUDOVICA DI VIRGILIO CLELIA SCALA DI BRASS: RUOLO DELL INFERMIERE NELLA PIANIFICAZIONE DELLA DIMISSIONE OSPEDALIERA DEL PAZIENTE FABBRI SARA L INFERMIERE COME FACILITATORE DELL ACCOGLIENZA E DELLA MEDIAZIONE CULTURALE FABBRI MONICA FEDERICI MARIA CATERINA LE CURE PALLIATIVE IN HOSPICE E A DOMICILIO : QUALI COMPETENZE RELAZIONALI, EDUCATIVE, COMUNICATIVE E DI FORMAZIONE DEVE POSSEDERE L INFERMIERE? UNA REVISIONE DELLA AMATI PIERO FILANNINO FRANCESCO RUOLO DELL INFERMIERE NELLA GESTIONE E MONITORAGGIO DEL DOLORE NEI PAZIENTI CON ESITI DI ICTUS: RASSEGNA DELLA FIORENTINI MARIA GIULIA INCIDENT REPORTING: RILEVANZA E FATTORI CHE NE INFLUENZANO L UTILIZZO IN AMBITO INFERMIERISTICO. STUDIO OSSERVAZIONALE GAIONI MONICA METODI E STRUMENTI NON FARMACOLOGICI NEL TRATTAMENTO DEL DOLORE PEDIATRICO: L EFFETTO BUZZY CERONI GIANCARLA GALASSI ELISA BENESSERE PSICOLOGICO E QUALITA DI VITA NEL PAZIENTE DIALIZZATO IN ATTESA DI TRAPIANTO DI RENE

3 GJIKA BLERINA IL DISABILITY MANAGER: QUALI POSSIBILITA PER L INFERMIERE? GOVONI NICOLE RUOLO DELL INFERMIERE NELLA GESTIONE DELLA SINDROME DA ASTINENZA NEONATALE: REVISIONE DELLA MAZZONI FEDERICA GRADASSI MARTINA GESTIONE INFERMIERISTICA DEL DENAGGIO TORACICO NEL PAZIENTE CON PNEUMOTORACE GRAZIANI GIULIA PREVENZIONE DEL RISCHIO DI SUICIDIO: STUDIO OSSERVAZIONALE NEI CENTRI DI SALUTE MENTALE DELL AUSL ROMAGNA CECCARELLI PAOLA PESARESI MARCELA ISIDORI ILARIA REVISIONE DELLA : EFFETTI DEGLI INTERVENTI EDUCATIVI SULL ADESIONE ALLA VACCINAZIONE ANTI HPV NELLE STUDENTESSE LICEALI ED UNIVERISTARIE VALGIMIGLI STEFANIA LODI VALENTINA ANALISI DEL BURNOUT IN UNITA DI CURE PALLIATIVE: STUDIO OSSERVAZIONALE NELL AUSL DELLA ROMAGNA SEDE OPERATIVA DI FORLIì LOLLI ALICE LA VALUTAZIONE DELL INDICE DI INTENSITA ASSISTENZIALE : STUDIO OSSERVAZIONALE PROSPETTICO CONDOTTO PRESSO L AREA MEDICA DEL PRESIDIO OSPEDALIERO DI RAVENNA LOMBARDO ROBERTA LA QUALITA DI APPRENDIMENTO NEGLI AMBIENTI DI TIROCINIO: CONFRONTO DELL ESPERIENZA DELLO STUDENTE E DELL INFERMIERE TUTOR CLINICO ATTRAVERSO UNO STUDIO OSERVAZIONALE CONDOTTO PRESSO IL CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA DI FAENZA MARCENO ILENIA IL BAMBINO IN ETA SCOLARE E LA PATOLOGIA DIABETICA: STUDIO OSSERVAZIONALE CONDOTTO TRA GLI INSEGNANTI DELLE SCUOLE PRIMARIE NEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA MARCHINI MATTEO L INFERMIERE MILITARE NELLE ZONE DI GUERRA : SPUNTI DI RIFLESSIONE DELLA MONTALTI SANDRA SAVORANI MASSIMO MARIOTTI SOFIA L UTILIZZO DI SCALE DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI SUICIDIO NELLA PREVENZIONE : REVISIONE DELLA MARTINO NATALIA LA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA DEL PAZIENTE CON DISTURBO DI PERSONALITA BORDERLINE MASOLO MARTA PSICOTERAPIA E TRATTAMENTO NUTRIZIONALE NEL BINGE EATING DISORDER : REVISIONE DELLA GUERRA LILIANA MASSARO EMANUELE LA PERCEZIONE DELLE DIFFICOLTA DI INTEGRAZIONE DELLO STUDENTE STRANIERO NEI PERCORSI DIDATTICI SANITARI UNIVERSITARI MELANDRI CRISTINA LA MUSICOTERAPIA COME ASSISTENA EMOTIVA INTEGRATIVA NEL PAZIENTE PSICHIATRICO MENGHI DEBORA VIOLENZA DOMESTICA: QUALI COMPETENZE E CONOSCENZE DELL INFERMIERE DI AREA CRITICA? STUDIO OSSEVAZIONALE NELLA AUSL ROMAGNA - RAVENNA MONTERASTELLI FRANCESCA LA GESTIONE INTRAOSPEDALIERA DELLE USTIONI NEL BAMBINO MORINI SOFIA EDUCAZIONE TERAPEUTICA AL PAZIENTE CON STOMIA INTESTINALE TRAMITE UN APPROCCIO INDIVIDUALE O DI GRUPPO: UNA REVISIONE DI ROSSI ROSANNA NUCCI ANNA LA SINDROME DEL BURNOUT NELLA PROFESSIONE INFERMIERISTICA NUCCIO ALESSANDRA COMPETENZE E CONOSCENZE DELL INFERMIERE NELLA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI DA AGHI E TAGLIENTI :REVISIONE DELLA ZAULI ANNAMARIA

4 PAGANELLI ILARIA OVERTRAINIG SYNDROME : POSSIBILI PERCORSI E SCENARI DI CURA PAGANI LORENZA ECOGRAFIA PREOSPEDALIERA : L USO DEGLI ULTRASUONI A SUPPORTO DEI PROCESSI DECISIONALE INFERMIERISTICI NEL CONTESTO DELL EMERGENZA EXTRA-OSPEDALIERA. REVISIONE DELLA DOSI ELENA PETROLLINO GIULIA IL TUMORE DELLA CERVICE UTERINA E PAP TEST: STUDIO OSSERVAZIONALE RETROSPETTIVO QUANTITATIVO TRA L STUDENTI DEL CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA CAMPUS DI RAVENNA PIAZZA MARTINA QUANDO L ALTERAZIONE DEL SONNO COMPROMETTE LA CONDIZIONE CLINICA DELLE PERSONE RICOVERATE: STRATEGIE ED INTERVENTI INFERMIERISTICI POMPILI SIMONE HIV E PREVENZIONE : INDAGINE CONOSCITIVA TRA GLI ADOLESCENTI GUERRA LILIANA PORCELLINI CHIARA CONSIGLI ASSISTENZIALI ALLA DIMISSIONE: IL RUOLO DELL INFERMIERE NELLA GARANZIA DELLA CONTINUITA ASSISTENZIALE MAZZINI SILVIA RAGGINI CRISTIAN STUDIO OSSERVAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DELLE LESIONI DA PRESSIONE NELLE UNITA OPERATIVE DI TERAPIA INTENSIVA E LUNGODEGENZA DELL OSPEDALE M.BUFALINI DI CESENA MONTALTI SANDRA CAMINATI ANNITA RAMDI HASNAA LA DECONTAMINAZIONE IMMEDIATA DEI FERRI ORTOPEDICI NELLA SALA OPERATORIA DELL OSPEDALE MORGAGNI DI FORLI, STUDIO SIGNANI RAFFAELLA ROSETTI ALESSANDRA RICCI VALERIA METODI DI EDUCAZIONE TERAPEUTICA PER ADOLESCENTI ASMATICI. UNA REVISIONE DELLA ROSSI ROSANNA RIVA MARCO L AMBULATORIO DELLA CRONICITA : ANALISI DI UNA REALTA TERRITORIALE BONDI BARBARA ROCHTCHINSKAIA TATIANA IL PERCORSO DEL PAZIENTE CARDIOCHIRURGICO: RUOLO INFERMIERISTICO A CONFRONTO TRA ITALIA E RUSSIA ROMANINI ROBERTO LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA E LA CONTINUITA ASSISTENZIALE : REVISIONE DI ROZBORSKA AGNIESZKA RUOLO DELL INFERMIERE NELLA MEDICAZIONE DEL SITO CHIRURGICO: PREVENZIONE DELLE INFEZIONI IN CARDIOCHIRURGIA SERR I GIADA VALUTAZIONE EGESTIONE DELLA PERSONA CON DELIRIUM IN TERAPIA INTENSIVA SILEO ROSI IVANA PROVE DI EFFICACIA DEL METODO VALIDATION NEL TRATTAMENTO DELLE DEMENZE: UNA REVISIONE DELLA SPADA ELEONORA IL LUTTO DEI SUICIDE SURVIVORS L EFFICACIA DELLE TERAPIE DI SUPPORTO GUERRA LILIANA TONELLI SARA LA CARTELLA CLINICA INTEGRATA: RUOLO DELL INFERMIERE NELLA PRESA IN CARICO DEI BISOGNI ASSITENZIALI TORELLI GIULIA I GIOVANI E IL CONSUMO DI ALCOL INDAGINE CONOSCITIVA GUERRA LILIANA TREVISANI ELEONORA HIV E ADOLESCENTI:IL RUOLO DELL INFERMIERE NEI PROGRAMMI DI PEER EDUCATION E LA RELATIVA EFFICACIA COME METODO DI PREVENZIONE ULIVI ALESSANDRA TRATTAMENTI PER LA GESTIONE DEL FREEZING:REVISIONE DELLA

5 VALGIMIGLI SARA IL VISSUTO EMOTIVO E LA PERCEZIONE DELL ASSISTENZA DEI FAMIGLIARI DI PERSONE RICOVERATE IN TERAPIA INTENSIVA VAN RIEL NICOLETTA LA PEER EDUCATION NEGLI ADOLESCENTI DIABETICI: STUDIO QUASI ACQUATI SILVIA VICARI BENEDETTA IL CONTRIBUTO DELLA PET THERAPY E L ASSISTENZA INFERMIERISTICA NELLE PERSONE AFFETTE DA ALZHEIMER : REVISIONE DELLA GUZZARDI MARGHERITA VILARDO BEATRICE L OSPEDALE PER INTENSITA DI CURA: STUDIO OSSERVAZIONALE RETROSPETTIVO QUALI-QUANTITATIVO PER L ATTRIBUZIONE DELL INTENSITA DI CURA PRESSO L U.O. DI MEDICINA GENERALE DEL PRESIDIO OSPEDALIERO DI IMOLA VILLAMARINA ROSSELLA TARGETED THERAPIES E TOSSICITA CUTANEA: REVISIONE DELLA LETTERAtura ZACCARIA GIULIA IL RUOLO DELL INFERMIERE NEL PROCESSO DI DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI: INDAGINE SULLE ATTUALI CONOSCENZE SUL TEMA DEL PROCUREMENT PRESSO L OSPEDALE DI RAVENNA ZANNONI ELISA L INFEMIERE E LO SVEZZAMENTO DALLA VENTILAZIONE MECCANICA. L IMPORTANZA DELLA COMUNICAZIONE CON IL PAZIENTE DURANTE IL PROCESSO DI WEANING MANCINI GIACOMO

TITOLO TESI CONSULTABILI PRESSO BIBLIOTECA CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE DI FAENZA, VIA MURA DIAMANTE TORELLI 67 - FAENZA

TITOLO TESI CONSULTABILI PRESSO BIBLIOTECA CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE DI FAENZA, VIA MURA DIAMANTE TORELLI 67 - FAENZA Cognome e Nome TITOLO TESI CONSULTABILI PRESSO BIBLIOTECA CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE DI FAENZA, VIA MURA DIAMANTE TORELLI 67 - FAENZA Relatore Correlatore AMBROSI GIULIA AMENDOLA FLAVIA

Dettagli

Valutazione neurologica: esami neurologici standardizzati nella pratica clinica infermieristica

Valutazione neurologica: esami neurologici standardizzati nella pratica clinica infermieristica parte prima INQUADRAMENTO GENERALE capitolo 1 alle neuroscienze, Roberto Torre Sistema nervoso: caratteristiche fondamentali Sistema nervoso: anatomia microscopica e fisiologia Inserto 1 Malattia di Alzheimer

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Annamaria Ferraresi

CURRICULUM VITAE. Annamaria Ferraresi CURRICULUM VITAE Annamaria Ferraresi LUOGO E DATA DI NASCITA: Ferrara, 25 Agosto 1967 FORMAZIONE 1986 Diploma di Infermiera Professionale, presso la Scuola per Infermieri Professionali di Ferrara 1994

Dettagli

23/03/06. Padova, 29 e 30 maggio 2006 Euro 250* Crediti ECM: vengono richiesti. Padova, 2006 Euro 250* Crediti ECM: 18

23/03/06. Padova, 29 e 30 maggio 2006 Euro 250* Crediti ECM: vengono richiesti. Padova, 2006 Euro 250* Crediti ECM: 18 METODI, STRUMENTI E TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ Padova, 2006 IL MOBBING E LE MOLESTIE NEI LUOGHI DI LAVORO Padova, 20 e 21 aprile 2006 Euro 250* Crediti ECM: 20 LA GESTIONE

Dettagli

L assistenza al malato e all anziano in casa

L assistenza al malato e all anziano in casa L assistenza al malato e all anziano in casa Prima edizione 2014 PRENDIAMOCENE CURA CON CROCE ROSSA ITALIANA DESIO e NUCLEO BRIANTEO - ASSOCIAZIONE REGIONALE LOMBARDIA INFERMIERE/I L AMORE PER I PROPRI

Dettagli

Indice PARTE I INQUADRAMENTO CONCETTUALE AUTORI XIII XIX PRESENTAZIONE PREFAZIONE ALLA SECONDA EDIZIONE XXI. CAPITOLO 1 Lo scenario e i principi 3

Indice PARTE I INQUADRAMENTO CONCETTUALE AUTORI XIII XIX PRESENTAZIONE PREFAZIONE ALLA SECONDA EDIZIONE XXI. CAPITOLO 1 Lo scenario e i principi 3 AUTORI XIII PRESENTAZIONE XIX PREFAZIONE ALLA SECONDA EDIZIONE XXI PARTE I INQUADRAMENTO CONCETTUALE CAPITOLO 1 Lo scenario e i principi 3 Antonella Santullo, Paolo Chiari Le prospettive concettuali del

Dettagli

INDICE. Aspetti generali dell assistenza infermieristica in area materno-infantile

INDICE. Aspetti generali dell assistenza infermieristica in area materno-infantile Autori Presentazione XI XIV PARTE PRIMA Aspetti generali dell assistenza infermieristica in area materno-infantile capitolo 1 QUADRO TEORICO CONCETTUALE DELL INFERMIERISTICA 3 Danilo Cenerelli La disciplina

Dettagli

Associazione per le cure palliative (onlus)

Associazione per le cure palliative (onlus) CON NOI Associazione per le cure palliative (onlus) CON NOI Associazione per le cure palliative Organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) Chi siamo "CON NOI" è un'associazione di volontariato

Dettagli

Regione. Sardegna. Oristano (OR) - Presidio Ospedaliero San Martino... Pag. 218 Olbia (OT) - Presidio Ospedaliero Giovanni Paolo II... Pag.

Regione. Sardegna. Oristano (OR) - Presidio Ospedaliero San Martino... Pag. 218 Olbia (OT) - Presidio Ospedaliero Giovanni Paolo II... Pag. Regione Sardegna Oristano (OR) - Presidio Ospedaliero San Martino... Pag. 218 Olbia (OT) - Presidio Ospedaliero Giovanni Paolo II... Pag. 219 Cagliari (CA) - Azienda Ospedaliera G. Brotzu... Pag. 220 Carbonia

Dettagli

L INFERMIERE CASE MANAGER IN MEDICINA INTERNA L ESPERIENZA DI BIELLA PROGETTO FLORENCE

L INFERMIERE CASE MANAGER IN MEDICINA INTERNA L ESPERIENZA DI BIELLA PROGETTO FLORENCE L INFERMIERE CASE MANAGER IN MEDICINA INTERNA L ESPERIENZA DI BIELLA PROGETTO FLORENCE Belluno 11 ottobre 2008 Derossi Valentina LA MIA FORMAZIONE Diploma universitario di infermiera 1999 Dal 2000 lavoro

Dettagli

Partecipazioni a comitati consigli Convegni e Corsi di aggiornamento. Date Anno 2011

Partecipazioni a comitati consigli Convegni e Corsi di aggiornamento. Date Anno 2011 Partecipazioni a comitati consigli Convegni e Corsi di aggiornamento Date Anno 2011 Partecipazio ne al Corso Aziendale ECM Funzioni e compiti del Coordinatore Infermieristico Partecipazione al Corso Aziendale

Dettagli

Regione. Liguria. Genova (GE) - Ospedale Villa Scassi... Pag. 85 Pietra Ligure (SV) - Ospedale Santa Corona... Pag. 86

Regione. Liguria. Genova (GE) - Ospedale Villa Scassi... Pag. 85 Pietra Ligure (SV) - Ospedale Santa Corona... Pag. 86 Regione Liguria Genova (GE) - Ospedale Villa Scassi... Pag. 85 Pietra Ligure (SV) - Ospedale Santa Corona... Pag. 86 Genova (GE) - Ente Ospedaliero Ospedali Galliera... Pag. 87 Lavagna (GE) - Ospedali

Dettagli

ATTIVITA' DI COMPLEMENTO ALLA DIDATTICA CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA - SEDE FORMATIVA DI ALBA ANNO ACCADEMICO 2015/2016 PERSONALE COMPARTO

ATTIVITA' DI COMPLEMENTO ALLA DIDATTICA CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA - SEDE FORMATIVA DI ALBA ANNO ACCADEMICO 2015/2016 PERSONALE COMPARTO CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA - SEDE FORMATIVA DI ALBA Semestre integrato Disciplina Attività di Complemento richiesta n ore Profilo professionale richiesto 1 I Scienze infermieristiche Metodologia

Dettagli

Azienda Ospedaliera Cannizzaro

Azienda Ospedaliera Cannizzaro Regione Sicilia Catania () - Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania... Pag. 227 Catania () - Casa di Cura Gretter Lucina... Pag. 228 Catania () - Humanitas Centro Catanese di... Pag. 229 Viagrande ()

Dettagli

L assetto organizzativo delle Professioni Sanitarie

L assetto organizzativo delle Professioni Sanitarie L assetto organizzativo delle Professioni Sanitarie 1 INFERMIERE E un professionista che lavora in ambito sanitario. E' responsabile della assistenza generale infermieristica. prevenzione delle malattie,

Dettagli

2011 ordinato per mese

2011 ordinato per mese Servizio Qualità, Formazione e Rischio Clinico REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Catalogo corsi residenziali 2011 ordinato per mese Aggiornato al 21 ottobre 2011 Note per il corretto utilizzo del catalogo

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Annamaria Ferraresi. Redatto ai sensi dell Art 46 DPR 28 Dicembre 2000 n 445

CURRICULUM VITAE. Annamaria Ferraresi. Redatto ai sensi dell Art 46 DPR 28 Dicembre 2000 n 445 CURRICULUM VITAE Annamaria Ferraresi Redatto ai sensi dell Art 46 DPR 28 Dicembre 2000 n 445 LUOGO E DATA DI NASCITA: Ferrara, 25 Agosto 1967 FORMAZIONE 1986 Diploma di Infermiera Professionale, presso

Dettagli

Regione. Abruzzo. L Aquila (AQ) - Ospedale Civile S. Salvatore... Pag. 5 Pescara (PE) - Ospedale Civile Spirito Santo... Pag. 7

Regione. Abruzzo. L Aquila (AQ) - Ospedale Civile S. Salvatore... Pag. 5 Pescara (PE) - Ospedale Civile Spirito Santo... Pag. 7 Regione Abruzzo L Aquila (AQ) - Ospedale Civile S. Salvatore... Pag. 5 Pescara (PE) - Ospedale Civile Spirito Santo... Pag. 7 Ospedale Civile S. Salvatore Indirizzo Comune Provincia CAP Telefono E-mail

Dettagli

claudia.bonari@gmail.com ITALIANA 14/05/1984 PESCIA (PT)

claudia.bonari@gmail.com ITALIANA 14/05/1984 PESCIA (PT) Curriculum Vitae Claudia Bonari INFORMAZIONI PERSONALI Nome BONARI CLAUDIA E-mail Nazionalità Data e luogo di nascita Telefono 3298663939 claudia.bonari@gmail.com ITALIANA 14/05/1984 PESCIA (PT) ESPERIENZA

Dettagli

Educazione Continua in Medicina (E.C.M.)

Educazione Continua in Medicina (E.C.M.) REGIONE PUGLIA AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA CONSORZIALE POLICLINICO GIOVANNI XXIII DI BARI Educazione Continua in Medicina (E.C.M.) La prevenzione dei Disturbi del Comportamento Alimentare (II Edizione)

Dettagli

Posizione Organizzativa - Infermieristica Territoriale - Staff Direzione Infermieristica

Posizione Organizzativa - Infermieristica Territoriale - Staff Direzione Infermieristica INFORMAZIONI PERSONALI Nome De Fusco Giuditta Data di nascita 17/06/1964 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio infermiere ASL DI PRATO Posizione Organizzativa - Infermieristica

Dettagli

Università degli Studi di Palermo Scuola delle Scienze umane e del patrimonio culturale

Università degli Studi di Palermo Scuola delle Scienze umane e del patrimonio culturale Giorno: 13/10/2015 Ora: 08,30-10,00 0614399 Padronaggio Irene EPIFANIO MARIA STELL DALLA VIOLENZA DOMESTICA AL FEMMINICIDIO Meccanismi emozionali e DI BLASI MARIA psicopatologici della relazione amorosa

Dettagli

Curriculum Formativo-Professionale

Curriculum Formativo-Professionale Curriculum Formativo-Professionale Io sottoscritta Guerriera Gaetana, nata a Messina il 17/03/1966, ed ivi residente in Via Manzoni, n. 43 98121 Messina, dichiaro sotto la mia personale responsabilità:

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Giulia Fabiano Indirizzo Via Miglioli 75, Soresina, Cr Telefono 3394508370 E-mail giuliafabiano@virgilio.it

Dettagli

Servizio Sanitario Nazionale Regione Veneto Comitato Consultivo Zonale Venezia

Servizio Sanitario Nazionale Regione Veneto Comitato Consultivo Zonale Venezia Servizio Sanitario Nazionale Regione Veneto Comitato Consultivo Zonale Venezia Incarichi vacanti nei Servizi delle AULSS della Provincia di Venezia Pubblicazione II trimestre 2011 Ostetricia e Ginecologia

Dettagli

RELAZIONE ATTIVITÀ SVOLTA DAL CENTRO FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO - ANNO 2008- SEDE PIETRA LIGURE

RELAZIONE ATTIVITÀ SVOLTA DAL CENTRO FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO - ANNO 2008- SEDE PIETRA LIGURE RELAZIONE ATTIVITÀ SVOLTA DAL CENTRO FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO - 008- SEDE PIETRA LIGURE. FORMAZIONE UNIVERSITARIA L attività riguardante la Formazione Universitaria prevede principalmente che il Centro

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2007/08 LAUREA SANITARIA IN INFERMIERISTICA PEDIATRICA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2007/08 LAUREA SANITARIA IN INFERMIERISTICA PEDIATRICA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2007/08 LAUREA SANITARIA IN INFERMIERISTICA PEDIATRICA GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza: SNT/1 Professioni sanitarie infermieristiche

Dettagli

Proposta di Corso per Master di 1 livello in: Infermieristica di area cardiovascolare

Proposta di Corso per Master di 1 livello in: Infermieristica di area cardiovascolare Proposta di Corso per Master di 1 livello in: Infermieristica di area cardiovascolare Coordinatore del corso: Prof. Cesare Fiorentini Anno accademico 2012/2013 1 Premessa Il Piano Sanitario Nazionale 2006

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti All. H al bando di ammissione pubblicato in data 15/09/2014 ART. 1 - Tipologia L Università degli Studi di Pavia attiva per l a.a. 2014/2015, il Master Universitario di I livello in Infermiere di Area

Dettagli

BILANCIO DI MISSIONE 2012 RENDICONTO 2011

BILANCIO DI MISSIONE 2012 RENDICONTO 2011 AZIENDA USL DI RAVENNA BILANCIO DI MISSIONE 2012 RENDICONTO 2011 Gruppo di lavoro Coordinamento Milva Fanti Redazione dei capitoli Presentazione e conclusioni: Capitolo 1: Giuliano Silvi Capitolo 2: Gianni

Dettagli

Staff - Servizio psichiatrico di diagnosi e cura

Staff - Servizio psichiatrico di diagnosi e cura INFORMAZIONI PERSONALI Nome MORO CRISTINA Data di nascita 03/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio DIRIGENTE MEDICO ASL DI VERCELLI Staff - Servizio psichiatrico

Dettagli

OFFERTA SERVIZI. Servizi Sanitari Ospedalieri. Assistenza Primaria

OFFERTA SERVIZI. Servizi Sanitari Ospedalieri. Assistenza Primaria OFFERTA SERVIZI Servizi Sanitari Ospedalieri Questi servizi vengono resi all interno del Presidio Ospedaliero di Bobbio e si declinano in: primo intervento urgente valutazioni diagnostico specialistiche

Dettagli

ANNO ACCADEMICO 2014-2015

ANNO ACCADEMICO 2014-2015 ANNO ACCADEMICO 2014-2015 Sistema di coordinamento Donazione e Trapianto (L.91/99) Centro Nazionale Trapianti (CNT) Centri Interregionali Centri Regionali Trapianti Coordinamenti Locali Interfaccia Operativa

Dettagli

Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola-Malpighi Università degli Studi di Bologna

Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola-Malpighi Università degli Studi di Bologna Schema del progetto Fidati di me Nome struttura Tipologia del progetto Responsabile Referenti Obiettivo generale U.O. Radioterapia Barbieri Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola-Malpighi

Dettagli

Curriculum vitae di NICOLETTA SCAVINO

Curriculum vitae di NICOLETTA SCAVINO q Curriculum vitae di NICOLETTA SCAVINO D A T I P E R S O N A L I Nome e cognome Data e luogo di nascita Residenza Nicoletta Scavino 6 settembre 1959, Alba (CN) C.so Francia 103/a 10098 RIVOLI Tel. 011-9572601

Dettagli

CURRICULUM VITAE IN FORMATO EUROPEO

CURRICULUM VITAE IN FORMATO EUROPEO CURRICULUM VITAE IN FORMATO EUROPEO Informazioni personali Nome PIANA TIZIANA Comune di residenza VIGEVANO (Pavia) E-mail sitra@aogallarate.it Nazionalità Italiana Luogo e Data di nascita Vigevano, 02-03-1963

Dettagli

ANDREA CAIAZZO. andrea.caiazzo@med.unipi.it

ANDREA CAIAZZO. andrea.caiazzo@med.unipi.it C UR RI CU L UM VITAE FORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo ANDREA CAIAZZO Telefono Uff. 0586 614252 Fax Uff. 0586 614508 E-mail a.caiazzo@usl6.toscana.it andrea.caiazzo@med.unipi.it Nazionalità

Dettagli

Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio

Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio L intervento infermieristico sul territorio Dati Fondazione F.A.R.O. o.n.l.u.s. Nell anno 2005 sono stati seguiti a domicilio 850 Pazienti P.S. =>40 Età

Dettagli

Oggetto: Come accedere alla FAD Strategie per lo Sviluppo delle Competenze Educative e Relazionali. Tutti gli Iscritti Collegio IPASVI del Veneto

Oggetto: Come accedere alla FAD Strategie per lo Sviluppo delle Competenze Educative e Relazionali. Tutti gli Iscritti Collegio IPASVI del Veneto Corso FAD numero: 1185-60074 Validità: Inizio 15 Aprile 2013 Fine 15 Aprile 2014 Provider: Sinergia & Sviluppo Responsabile scientifico del corso: Dott.ssa Erica Girotto Responsabile Area Sviluppo Professionale

Dettagli

Meris.fiamminghi@ausl.bo.it. Manageriale - Dirigente delle Professioni Sanitarie L.251/00

Meris.fiamminghi@ausl.bo.it. Manageriale - Dirigente delle Professioni Sanitarie L.251/00 F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI FIAMMINGHI MERIS telefono 0516225173 ( segret. SATER Bellaria ) Fax 0516225312 E-mail Meris.fiamminghi@ausl.bo.it Nazionalità Italiana Data

Dettagli

Regione. Trentino Alto Adige

Regione. Trentino Alto Adige Regione Trentino Alto Adige Bressanone () - Ospedale Aziendale di Bressanone... Pag. 261 Brunico () - Ospedale Aziendale di Brunico... Pag. 262 San Candido () - Ospedale di Base di San Candido... Pag.

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE 2012

RELAZIONE ANNUALE 2012 Regione Toscana Azienda UNITA' SANITARIA LOCALE n.6 di LIVORNO Viale Alfieri,36-57128 LIVORNO U.O. FORMAZIONE RELAZIONE ANNUALE 2012 Eventi programmati 292 Eventi realizzati 286 Percentuale realizzati

Dettagli

Pino De Sario. Marco Geddes da Filicaia. Francesco Venneri, Pino De Sario. Pino De Sario. Pino De Sario. Pino De Sario

Pino De Sario. Marco Geddes da Filicaia. Francesco Venneri, Pino De Sario. Pino De Sario. Pino De Sario. Pino De Sario Indice Introduzione XV P a r t e p r i m a Cosa si intende per Facilitazione 1 Sui modelli organizzativi, teorie evolute e pratiche inadeguate 3 Marco Geddes da Filicaia 2 La necessità di maggiore supporto

Dettagli

PRESA IN CARICO DI PERSONE CON GRAVE DISABILITA: ASPETTI CLINICO ASSISTENZIALI, EDUCATIVI E MANAGERIALI

PRESA IN CARICO DI PERSONE CON GRAVE DISABILITA: ASPETTI CLINICO ASSISTENZIALI, EDUCATIVI E MANAGERIALI MASTER DI PRIMO LIVELLO IN PRESA IN CARICO DI PERSONE CON GRAVE DISABILITA: ASPETTI CLINICO ASSISTENZIALI, EDUCATIVI E MANAGERIALI PRESUPPOSTI Dall'esperienza di presa in carico multidisciplinare del paziente

Dettagli

IN COLLABORAZIONE CON

IN COLLABORAZIONE CON IN COLLABORAZIONE CON Tutela e promozione dei "bisogni esistenziali" del bambino ricoverato Child life: advocacy and promotion of "existential needs" of children in Hospital La malattia ed il ricovero

Dettagli

OGGETTO: nomina componenti organismi dedicati alla prevenzione, sorveglianza e controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza (I.C.A.).

OGGETTO: nomina componenti organismi dedicati alla prevenzione, sorveglianza e controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza (I.C.A.). Deliberazione n. 916 del 29 07 2009 OGGETTO: nomina componenti organismi dedicati alla prevenzione, sorveglianza e controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza (I.C.A.). IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO

Dettagli

ATTIVITA' DI COMPLEMENTO ALLA DIDATTICA CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA - SEDE FORMATIVA DI ALBA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 PERSONALE COMPARTO

ATTIVITA' DI COMPLEMENTO ALLA DIDATTICA CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA - SEDE FORMATIVA DI ALBA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 PERSONALE COMPARTO CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA - SEDE FORMATIVA DI ALBA Semestre integrato Disciplina Attività di Complemento richiesta n ore Profilo professionale richiesto 1 I Scienze infermieristiche Metodologia

Dettagli

Settore Formazione Universitaria Az.Ospedaliero-Universitaria di Parma, via Gramsci 14, Parma 0521 703235 elisa.vetti@unipr.it

Settore Formazione Universitaria Az.Ospedaliero-Universitaria di Parma, via Gramsci 14, Parma 0521 703235 elisa.vetti@unipr.it INFORMAZIONI PERSONALI Vetti Elisa Settore Formazione Universitaria Az.Ospedaliero-Universitaria di Parma, via Gramsci 14, Parma 0521 703235 elisa.vetti@unipr.it POSIZIONE RICOPERTA ESPERIENZA PROFESSIONALE

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI KATIA BALLO ESPERIENZA LAVORATIVA C U R R I C U L U M V I T A E. Nome. Data di nascita 16 FEBBRAIO 1973

INFORMAZIONI PERSONALI KATIA BALLO ESPERIENZA LAVORATIVA C U R R I C U L U M V I T A E. Nome. Data di nascita 16 FEBBRAIO 1973 C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome KATIA BALLO Nazionalità ITALIANA Data di nascita 16 FEBBRAIO 1973 ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Dal 1998 ad oggi ASST SETTE LAGHI Presidio

Dettagli

MASTER IN AREA CRITICA E 118 R.Mannella Responsabile 118 Caserta

MASTER IN AREA CRITICA E 118 R.Mannella Responsabile 118 Caserta 4 Congresso Nazionale SOCIETA ITALIANA SISTEMA 118 BARI 14-16 16 Dicembre 2006 La Professione Infermieristica Ieri,Oggi,Domani MASTER IN AREA CRITICA E 118 R.Mannella Responsabile 118 Caserta Che Cos è

Dettagli

LCTLSN56M53F205Y alessandra.alciati @libero.it

LCTLSN56M53F205Y alessandra.alciati @libero.it F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALCIATI ALESSANDRA Indirizzo Telefono 3381985310 CF E-mail VIA CAPRERA 4, 20144 MILANO LCTLSN56M53F205Y alessandra.alciati @libero.it

Dettagli

C URRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. FRANCESIA, NADIA nadia.francesia@gmail.com ESPERIENZA LAVORATIVA

C URRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. FRANCESIA, NADIA nadia.francesia@gmail.com ESPERIENZA LAVORATIVA COGNOME NOME: FRANCESIA NADIA Professione : infermiera pediatrica Sede lavorativa: Azienda Sanitaria Ospedaliera O.I.R.M. S.-ANNA E-mail: nadia.francesia@gmail.com CURRICULUM C URRICULUM VITAE INFORMAZIONI

Dettagli

Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura

Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura Allegato 3 requisiti organizzativi di personale minimi per le attività ospedaliere Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura 1 Gli schemi

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZE LAVORATIVE, ISTRUZIONE E FORMAZIONE. Cognome e Nome. Pegoraro Chiara Data di nascita 28/07/1961

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZE LAVORATIVE, ISTRUZIONE E FORMAZIONE. Cognome e Nome. Pegoraro Chiara Data di nascita 28/07/1961 INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome Pegoraro Chiara Data di nascita 28/07/1961 Qualifica Amministrazione Incarico attuale In servizio presso l Unità Operativa/Unità Organizzativa Numero telefonico dell

Dettagli

LIVELLI ESSENZIALI di ASSISTENZA

LIVELLI ESSENZIALI di ASSISTENZA Allegato parte integrante Allegato 1 LIVELLI ESSENZIALI di ASSISTENZA delle Unità operative di PSICOLOGIA Pag. 1 di 68 All. 001 RIFERIMENTO: 2010-S128-00159 Psicologia Funzioni, Livelli di Assistenza,

Dettagli

Aumento dell età media Aumento popolazione con fragilità Aumento popolazione con malattie cronicodegenerative. Evoluzione scientifica e tecnologica

Aumento dell età media Aumento popolazione con fragilità Aumento popolazione con malattie cronicodegenerative. Evoluzione scientifica e tecnologica I percorsi formativi per lo sviluppo dell assistenza infermieristica territoriale Aumento dell età media Aumento popolazione con fragilità Aumento popolazione con malattie cronicodegenerative Evoluzione

Dettagli

Via Manzoni 14 17100 Savona www.asl2.liguria.it

Via Manzoni 14 17100 Savona www.asl2.liguria.it Via Manzoni 14 17100 Savona www.asl2.liguria.it CURRICULUM VITAE DOTT. RAITERI DORANNA Data 20 febbraio 2014 Cognome e Nome RAITERI DORANNA Data di nascita 23/07/1959 Qualifica Collaboratore Professionale

Dettagli

Distretto di Carpi. Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011. Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo

Distretto di Carpi. Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011. Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo Distretto di Carpi Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011 Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo Settore Area Fragili U. O. Cure Primarie Area Disabili Area

Dettagli

ORIENTAMENTO IN USCITA

ORIENTAMENTO IN USCITA CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA SEDE DI AOSTA ORIENTAMENTO IN USCITA Azienda USL Valle d Aosta Casa di Riposo G.B. Festaz Casa di riposo Refuge Père Laurent Casa di Riposo Domus Pacis Casa per la salute

Dettagli

AVVISO DI CONFERIMENTO DI COLLABORAZIONE

AVVISO DI CONFERIMENTO DI COLLABORAZIONE Prot. 18 del 1/01/016 Avviso n. 5/16 AVVISO DI CONFERIMENTO DI COLLABORAZIONE Visto l art. 5 del Regolamento per l affidamento di incarichi di collaborazione coordinata e continuativa, consulenza professionale

Dettagli

COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO ESPERTO CAPOSALA. Posizione Organizzativa - GESTIONE ATTIVITA' SALE OPERATORIE ED AMBULATORIALI

COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO ESPERTO CAPOSALA. Posizione Organizzativa - GESTIONE ATTIVITA' SALE OPERATORIE ED AMBULATORIALI INFORMAZIONI PERSONALI Nome SACCO GIOVANNA Data di nascita 01/04/1949 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO ESPERTO CAPOSALA AZIENDA

Dettagli

piseppato@asl14chioggia.veneto.it

piseppato@asl14chioggia.veneto.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome ISEPPATO PATRIZIA Data di nascita 23 DICEMBRE 1958 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero

Dettagli

3355793880 Cellulare: Fax E-mail mario.madeo@policlinico.mi.it mmario2002@libero.it

3355793880 Cellulare: Fax E-mail mario.madeo@policlinico.mi.it mmario2002@libero.it Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome Mario Madeo Indirizzo via C. Colombo 19, 20090, Trezzano sul Naviglio (Mi) Telefono 02/5396972 3355793880 Cellulare: Fax E-mail mario.madeo@policlinico.mi.it

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO 2016

PROGRAMMA FORMATIVO 2016 PROGRAMMA FORMATIVO 2016 SEGRETERIA ORGANIZZATIVA U.O. POLITICHE PER IL PERSONALE E FORMAZIONE COMUNICAZIONE - URP e-mail: ecm@ospedaliriunitipalermo.it urp@ospedaliriunitipalermo.it U.O. POLITICHE PER

Dettagli

IL RETTORE. Visto lo Statuto dell Università degli Studi di Torino, emanato con Decreto Rettorale n. 1730 del 15 marzo 2012;

IL RETTORE. Visto lo Statuto dell Università degli Studi di Torino, emanato con Decreto Rettorale n. 1730 del 15 marzo 2012; Tit. 3.05 Decreto Rettorale n. 4846 del 26 luglio 2013 OGGETTO: Attivazione del Master universitario di I livello in Cure palliative e terapia del dolore del Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco,

Dettagli

CURRICULUM SCIENTIFICO-FORMATIVO

CURRICULUM SCIENTIFICO-FORMATIVO CURRICULUM SCIENTIFICO-FORMATIVO Dati personali Nome e Cognome: Laura Martini Luogo e data di nascita: Riva del Garda (TN), 28 aprile 1966 Cittadinanza: Italiana Residenza: Via Baldessari, 25-38062, Arco

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome DEL REGNO SIMONE Indirizzo Telefono cell. az. 3284206123 Fax Lavoro 055 5662559 E-mail s.delregno@meyer.it

Dettagli

DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE

DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE Organigramma DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE AREA DI SUPPORTO DIREZIONALE PER L ORGANIZZAZIONE E LO SVILUPPO (ASDOS) INGEGNERIA CLINICA DIREZIONE

Dettagli

Ospedali, hospice, assistenza domiciliare: una rete di servizi sensibili alla sofferenza. L Emilia-Romagna contro il dolore

Ospedali, hospice, assistenza domiciliare: una rete di servizi sensibili alla sofferenza. L Emilia-Romagna contro il dolore Ospedali, hospice, assistenza domiciliare: una rete di servizi sensibili alla sofferenza. L Emilia-Romagna contro il dolore Perch Perché la cura del dolore e della sofferenza Prendersi cura della persona

Dettagli

Presentazione. Strategie europee contro il cancro 3

Presentazione. Strategie europee contro il cancro 3 00_carpanelli_ok 9-09-2002 16:52 Pagina V Autori Presentazione XI XVII MODULO 1 Epidemiologia, prevenzione e ricerca 1 Strategie europee contro il cancro 3 Il quinto programma quadro 3 Il programma qualità

Dettagli

Ospedale Città di Castello

Ospedale Città di Castello Regione Umbria Città di Castello (PG) - Ospedale Città di Castello... Pag. 269 Foligno (PG) - Ospedale S. Giovanni Battista di Foligno... Pag. 270 Gubbio (PG) - Presidio Ospedaliero Alto Chiascio... Pag.

Dettagli

A L L E G A T O. Garanzie di Qualità per il cittadino. anno 2009 verifica

A L L E G A T O. Garanzie di Qualità per il cittadino. anno 2009 verifica A L L E G A T O 1 Garanzie di Qualità per il cittadino anno 2009 verifica GARANZIE DI QUALITÀ PER IL CITTADINO Garanzie di qualità per il cittadini anno 2009 L Azienda Usl di Piacenza promuove il miglioramento

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA PROCESSO DI NURSING. Prof. Loreto Lancia A.A. 2012/2013

CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA PROCESSO DI NURSING. Prof. Loreto Lancia A.A. 2012/2013 CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA PROCESSO DI NURSING Prof. Loreto Lancia A.A. 2012/2013 DM 739/94 Rabilitazione Palliazione CRONICITA ACUZIE Famiglia Residenze Country Hospital Hospice CASE MANAGEMENT

Dettagli

RISK MANAGEMENT Relazione anno 2006

RISK MANAGEMENT Relazione anno 2006 RISK MANAGEMENT Relazione anno 2006 INDICE: 1. Premessa 3 1.1. Linea guida di prevenzione delle cadute accidentali del paziente ricoverato 3 1.2. Progetto di Gestione dei rischi in sala operatoria 4 1.3.

Dettagli

Università Politecnica delle Marche CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA Polo didattico di Pesaro. a.a. 2014-2015

Università Politecnica delle Marche CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA Polo didattico di Pesaro. a.a. 2014-2015 Università Politecnica delle Marche CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA Polo didattico di Pesaro a.a. 2014-2015 Coordinatore Tirocinio. Dott.ssa Milena Nicolino Tel. 0721.366327 0721365311 e-mail: milena.nicolino@ospedalimarchenord.it

Dettagli

PILLOLE D EMERGENZA/26 22 GENNAIO 2011. Pillole d Emergenza

PILLOLE D EMERGENZA/26 22 GENNAIO 2011. Pillole d Emergenza Joint Policy Statement Guidelines for Care of Children in the Emergency Department Dichiarazione politica comune - Linee guida per l assi- stenza pediatrica nei dipartimenti di emergenza American Academy

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI - A. A. 2008/2009 CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA PEDIATRICA

MANIFESTO DEGLI STUDI - A. A. 2008/2009 CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA PEDIATRICA MANIFESTO DEGLI STUDI - A. A. 008/009 CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA PEDIATRICA PREMESSA CARATTERISTICHE E FINALITA DEL CORSO Il di Laurea in Infermieristica Pediatrica, appartenente alla Classe delle

Dettagli

Grandangolo 2010: un anno di oncologia. Corso satellite per infermieri.

Grandangolo 2010: un anno di oncologia. Corso satellite per infermieri. [ Corso Residenziale] Grandangolo 2010: un anno di oncologia. Corso satellite per infermieri. Quando la teoria diventa good clinical practice: grandi cambiamenti costanti nel tempo. 1 di 1 [ Programma

Dettagli

Master I livello Area Critica per Infermieri A.A. 2013/2014. AVVISO DI CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO codice bando INF/14

Master I livello Area Critica per Infermieri A.A. 2013/2014. AVVISO DI CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO codice bando INF/14 Prot. N. 6/2013 Pos. K/04 Master I livello Area Critica per Infermieri A.A. 2013/2014 AVVISO DI CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO codice bando INF/14 DATA DI PUBBLICAZIONE: 20 dicembre 2013 DATA

Dettagli

Curriculum Luigi Marcon 1

Curriculum Luigi Marcon 1 Nome: LUIGI Cognome: MARCON Tel 3389842971 e-mail: luigimarcon@libero.it CURRICULUM FORMATIVO, PROFESSIONALE E DI DOCENZA CURRICULUM FORMATIVO Diploma di Infermiere Professionale conseguito presso la Scuola

Dettagli

Corso di Laurea in Infermieristica - Sede TO 2

Corso di Laurea in Infermieristica - Sede TO 2 Piano degli Studi A.A. 203/4 e Affidamenti degli Insegnamenti primo, secondo e terzo anno ANNO SEM INSEGNAMENTO MODULO SETT Esami per I. AFFIDAMENTI INFERMIERISTICA GENERALE MED/45 3 TORTOLA CINZIA SOCIOLOGIA

Dettagli

assistenza infermieristica Alla persona con insufficienza renale

assistenza infermieristica Alla persona con insufficienza renale Con affetto alle mie figlie Sofia e Beatrice FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA PER INFERMIERE Tesi di Laurea assistenza infermieristica Alla persona con insufficienza renale Laureanda Simonetta

Dettagli

Curriculum Vitae di LUCIA PILATI

Curriculum Vitae di LUCIA PILATI Curriculum Vitae di LUCIA PILATI DATI PERSONALI nato a TRENTO, il 07-09-1969 PROFILO BREVE Coordinatore Trapianti APSS/PAT Dal 2013 responsabile del coordinamento aziendale per le attività di trapianto

Dettagli

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono E-mail Gaia Villa villa. gaia @ libero.it Nazionalità italiana Data di nascita 09-02-1973 ESPERIENZA LAVORATIVA Date

Dettagli

Diploma di Vigilatrice di Infanzia. Professionale ospedale Pediatrico Bambin Gesù Roma-1996. Diploma di Infermiere Professionale

Diploma di Vigilatrice di Infanzia. Professionale ospedale Pediatrico Bambin Gesù Roma-1996. Diploma di Infermiere Professionale F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Cellulare E-mail Nazionalità Data di nascita ISTRUZIONE E FORMAZIONE Scuola Diploma di Vigilatrice di Infanzia Infermiera

Dettagli

PRESENTAZIONE. DIRETTORE DEL CORSO Zoran Olivari UOC Cardiologia - Ospedale Ca Foncello, Treviso tel. 0422 322767 e-mail: segcardiotv@ulss.tv.

PRESENTAZIONE. DIRETTORE DEL CORSO Zoran Olivari UOC Cardiologia - Ospedale Ca Foncello, Treviso tel. 0422 322767 e-mail: segcardiotv@ulss.tv. PRESENTAZIONE I percorsi diagnostico terapeutici nell ambito delle patologie cardiovascolari sono soggetti a continua evoluzione in funzione di nuove disponibilità tecnologiche e di nuove possibilità terapeutiche

Dettagli

CURRICULUM VITAE TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE

CURRICULUM VITAE TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Tumiati Marina Data di nascita 31 gennaio 1964 Qualifica Infermiera Amministrazione Azienda U.L.S.S. 19 Incarico attuale Infermiera con incarico di tutor degli

Dettagli

ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative.

ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative. ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative. Il modello di cure domiciliari integrate in sperimentazione all

Dettagli

Regione. Calabria. Cinquefrondi (RC) - Casa di Cura Villa Elisa... Pag. 11

Regione. Calabria. Cinquefrondi (RC) - Casa di Cura Villa Elisa... Pag. 11 Regione Calabria Cinquefrondi (RC) - Casa di Cura Villa Elisa... Pag. 11 Cosenza (CS) - Casa di Cura Sacro Cuore... Pag. 12 Cosenza (CS) - Presidio Ospedaliero Annunziata... Pag. 13 Cosenza (CS) - Presidio

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome Nome Indirizzo Telefono E-mail katia.prati@auslromagna.it Cittadinanza Italiana-Francese Data di nascita Sesso Occupazione desiderata/settore professionale

Dettagli

REGIONE PIEMONTE A.O.U. Maggiore della Carità - Novara SC CURE PALLIATIVE e HOSPICE Direttore: dr. Aurelio PRINO STANDARD DI SERVIZIO

REGIONE PIEMONTE A.O.U. Maggiore della Carità - Novara SC CURE PALLIATIVE e HOSPICE Direttore: dr. Aurelio PRINO STANDARD DI SERVIZIO REGIONE PIEMONTE A.O.U. Maggiore della Carità - Novara SC CURE PALLIATIVE e HOSPICE Direttore: dr. Aurelio PRINO STANDARD DI SERVIZIO SOMMARIO SOMMARIO... 1 PRESENTAZIONE SC CURE PALLIATIVE... 2 LA MISSION...

Dettagli

Ruolo del Servizio Sanitario Nazionale nel supporto alle pazienti e alle famiglie. Roma, 25 Novembre 2014. Tiziana Sabetta

Ruolo del Servizio Sanitario Nazionale nel supporto alle pazienti e alle famiglie. Roma, 25 Novembre 2014. Tiziana Sabetta Ruolo del Servizio Sanitario Nazionale nel supporto alle pazienti e alle famiglie Roma, 25 Novembre 2014 Tiziana Sabetta Nulla rende più fragile e vulnerabile una famiglia dell esordio di una malattia

Dettagli

UNITA OPERATIVA NEUROPSICHIATRIA INFANTILE SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE PRESIDIO POLICLINICO GIAMBATTISTA ROSSI. pag.

UNITA OPERATIVA NEUROPSICHIATRIA INFANTILE SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE PRESIDIO POLICLINICO GIAMBATTISTA ROSSI. pag. pag. 7 AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI VERONA SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA UNITA OPERATIVA NEUROPSICHIATRIA INFANTILE PRESIDIO POLICLINICO GIAMBATTISTA

Dettagli

Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola-Malpighi Università degli Studi di Bologna

Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola-Malpighi Università degli Studi di Bologna Schema del progetto Fidati di me Nome struttura Tipologia del progetto Responsabile Obiettivo generale U.O. Radioterapia Barbieri Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola-Malpighi

Dettagli

Gli strumenti di appropriatezza infermieristica nelle cure domiciliari e gli esiti sensibili all'assistenza, presentazione di un'esperienza

Gli strumenti di appropriatezza infermieristica nelle cure domiciliari e gli esiti sensibili all'assistenza, presentazione di un'esperienza Gli strumenti di appropriatezza infermieristica nelle cure domiciliari e gli esiti sensibili all'assistenza, presentazione di un'esperienza Laura Tibaldi, Tiziana Lavalle Lo sviluppo del ragionamento Caratteristiche

Dettagli

USC PNEUMOLOGIA USS RIABILITAZIONE RESPIRATORIA. Castello Bolognini Via A. Bolognini, 2 26866, Sant Angelo Lodigiano Provincia di Lodi

USC PNEUMOLOGIA USS RIABILITAZIONE RESPIRATORIA. Castello Bolognini Via A. Bolognini, 2 26866, Sant Angelo Lodigiano Provincia di Lodi USC PNEUMOLOGIA USS RIABILITAZIONE RESPIRATORIA Castello Bolognini Via A. Bolognini, 2 26866, Sant Angelo giano Provincia di 8 e 9 NOVEMBRE 2013 FACULTY Presidente: L. Negri Vice Presidente: F. Tursi Direzione

Dettagli

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE CENTRO DI TERAPIA DEL DOLORE E CURE PALLIATIVE Direttore: dott. Marco Bertolotto LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE Le Cure Palliative forniscono il sollievo dal dolore e da altri gravi

Dettagli

TESI DI LAUREA SESSIONE OTTOBRE 2015 LAUREE PROFESSIONI SANITARIE PROVA PRATICA

TESI DI LAUREA SESSIONE OTTOBRE 2015 LAUREE PROFESSIONI SANITARIE PROVA PRATICA TESI DI LAUREA SESSIONE OTTOBRE 2015 LAUREE PROFESSIONI SANITARIE PROVA PRATICA SEDUTA Data: MARTEDÌ 20 OTTOBRE 2015 Ore: 10:00 Sede: Sede di Rovigo, Viale Porta Adige, 45 - AULA B COMMISSIONE DI MARTEDÌ

Dettagli

CATTOLICA UNIVERSITÀ CLINICA, ETICA, ORGANIZZAZIONE, CONTINUITÀ ASSISTENZIALE. I Edizione Master Universitario di I livello ANNO ACCADEMICO 2012 2013

CATTOLICA UNIVERSITÀ CLINICA, ETICA, ORGANIZZAZIONE, CONTINUITÀ ASSISTENZIALE. I Edizione Master Universitario di I livello ANNO ACCADEMICO 2012 2013 CALENDARIO DELLE LEZIONI Settimane intensive DATE SEDE 1 Settimana 15-20 aprile 2013 2 Settimana 8-13 luglio 2013 Direttore del master: Roberto Bernabei Weekend DATE SEDE 13-14-15 dicembre 2012 10-11-12

Dettagli