Impianti VAV di ultima generazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Impianti VAV di ultima generazione"

Transcript

1 PANORAMICA Impianti VAV di ultima generazione Prodotti all'avanguardia per la ventilazione regolabile u richieta!

2 La ventilazione regolabile u richieta garantice grande comfort e coti di getione ridotti Quando un ambiente è in uo, la ventilazione e il condizionamento dell'aria vengono controllati in funzione delle neceità degli occupanti. L'impianto a portata variabile implica la ventilazione e il condizionamento dell'aria in un ambiente o locale eattamente in funzione delle neceità. I potenziali riparmi ono conitenti, pecialmente in edifici come uffici, aule colatiche e tanze d'hotel in cui eitono forti balzi tra le condizioni di carico alto e bao, quando gli occupanti ono pochi o aenti. Con la ventilazione regolabile u richieta è poibile oddifare i requiiti in cotante crecita dell'efficienza energetica. È poibile riparmiare addirittura l'80% dell'energia elettrica dei ventilatori e il 40% dell'energia di ricaldamento e raffreddamento con un impianto VAV ripetto ad una portata d'aria e una temperatura cotanti. Un ambiente vuoto neceita di ventilazione minima e caro condizionamento. Al tempo teo, queto itema offre l'opportunità di ottenere il maimo comfort per le perone che occupano gli edifici mediante la regolazione u richieta di ricaldamento e raffreddamento. Un altro effetto poitivo è la poibilità di utilizzare frequentemente le unità di piccole dimenioni per ventilazione, ricaldamento e raffreddamento, dal momento che è poibile ridurre la portata d'aria maima e l'aria condizionata ripetto a portate e temperature cotanti. Anche la fleibilità arà maggiore e in futuro i dovee decidere di potare le pareti o effettuare una converione. I coti di invetimento leggermente uperiori aranno recuperati rapidamente grazie ai coti di getione notevolmente ridotti. CAV Fluo d'aria cotante baato ulla piena occupazione DCV Fluo d'aria regolabile u richieta ulla bae della effettiva occupazione 250 Eempio del piano di un ufficio CAV Riparmio fino all'80% ull'energia elettrica dei ventilatori Riparmio fino al 40% ull'energia elettrica di ricaldamento e raffreddamento Maggiore comfort con la regolazione di raffreddamento e ricaldamento u richieta Maggiore fleibilità nell'edificio Unità più piccole per ventilazione, ricaldamento e raffreddamento Vano tecnico più piccolo 2 Portata d'aria, l/ DCV :00 08:00 10:00 12:00 14:00 16:00 18:00 Ora

3 r Swegon preenta oluzioni per tutti i livelli Swegon è in grado di offrire prodotti pecifici per la maggior parte delle aree legate al trattamento dell'aria. L'utente trae tuttavia i maimi vantaggi dai prodotti Swegon e i medeimi vengono forniti otto forma di oluzioni di itema. I prodotti ono progettati per un'interconneione diretta, in modo da lavorare in armonia per fornire il maimo livello poibile di comfort, utilizzando la minore quantità poibile di energia. L'illutrazione otto motra degli eempi chematici di prodotti e oluzioni per un itema VAV e nelle pagine eguenti ono preenti punti e propote pratiche per i diveri livelli. I prodotti Swegon, tuttavia, offrono un grande potenziale per quanto riguarda oluzioni e variazioni pecifiche per gli oggetti. Informazioni pecifiche ui prodotti ono diponibili ul ito r Chiller e pompa di calore NESTOR Rete interna/internet Building management ytem Sitema Pag. 14 r er e Sottoitema Pag. 12 Super WISE GOLD Comfort tutto l'anno t e e t Zona Pag. 10 CONTROL CONTROL CONTROL t Ambiente Pag. 4 t ADAPT Damper Diffuori d'aria paivi ADAPT diffuori d'aria attivi ADAPT Paraol 3

4 Livello ambiente e Da zona Da zona Da zona Ambiente t ADAPT Damper Diffuori d'aria paivi ADAPT diffuori d'aria attivi ADAPT Paraol Serranda intelligente per una portata d'aria variabile Diffuori d'aria attivi per una portata d'aria variabile ADAPT Damper ADAPT Colibri ADAPT Sphere Selezione di diffuori d'aria paivi per l'utilizzo in combinazione con ADAPT Damper ADAPT Free ADAPT Extract LOCKZONE EAGLE Modulo comfort per la portata d'aria variabile con intelligenza e errande integrate HAWK PELICAN ADAPT Paraol 4

5 Eempi per gli uffici Carico di raffreddamento bao o normale Condizioni Ambiente con un normale carico di calore derivante da luci, computer, perone e irraggiamento olare dalle finetre. Variazione del numero di occupanti. Soluzione La ventilazione e il raffreddamento variabile tramite il diffuore dell'aria di mandata attivo. Controllo delle valvole per i radiatori. Componenti 1. Il diffuore dell'aria di mandata attivo ADAPT Colibri è dotato di enore di temperatura, rilevatore di preenza e controllo e miurazione della portata tramite erranda motorizzata 2. Valvola del radiatore 3. Aria di riprea attravero una griglia di traferimento vero il corridoio, ad eempio CGV/RGV Altre opzioni Diffuore dell'aria di mandata attivo ADAPT Sphere o ADAPT Free al poto di ADAPT Colibri. Senore di qualità dell'aria come upplemento al rilevatore di preenza integrato in ADAPT Colibri. Aria di riprea mediante la valvola di regolazione dell'aria di riprea paiva e ADAPT Damper, o mediante la valvola di regolazione dell'aria di riprea attiva ADAPT Extract. Vantaggi Funzionamento ad alta efficienza energetica dato che l'ambiente viene ventilato, ricaldato e raffreddato eattamente in funzione del carico. Il raffreddamento in bae alle eigenze può eere utilizzato per la maggior parte dell'anno. Grande comfort e ambiente privo di correnti. Collegamento rapido e emplice. Diagramma di fluo Funzionamento Il rilevatore di preenza integrato nel diffuore dell'aria di mandata invia egnali per l'apertura o la chiuura della erranda motorizzata alla portata d'aria per la ituazione di pazio occupato quando l'ambiente è occupato e all'impotazione di portata minima quando l'ambiente non è occupato. Il enore di temperatura integrato nel diffuore dell'aria di mandata invia egnali per l'aumento della portata variabile dalla portata per ituazioni di pazio occupato alla portata maima in cao di requiito di raffreddamento e per la regolazione delle valvole del radiatore in cao di requiito di ricaldamento. Quando l'ambiente non è occupato, il itema lacia che la temperatura alga o cenda oltre i valori tabiliti per ambiente occupato, allo copo di riparmiare energia. 5

6 Eempi per gli uffici Carico di raffreddamento da normale ad alto Condizioni Ambiente con un alto carico di calore derivante da luci, computer, perone e irraggiamento olare dalle finetre. Variazione del numero di occupanti. Soluzione Ventilazione regolabile u richieta con raffreddamento e ricaldamento tramite oluzione di climatizzazione idronica con portata d'aria variabile. Componenti 1. Modulo comfort ADAPT Paraol con aria di mandata, raffreddamento e ricaldamento, inclui valvole e attuatori delle valvole, nonché rilevatore di preenta integrato, enore di temperatura, enore di condena, miurazione e controllo della portata mediante erranda motorizzata 2. Acqua di raffreddamento e ricaldamento 3. L'aria di riprea mediante ADAPT Damper è controllata come lave tramite ADAPT Paraol 4. Griglia dell'aria di riprea, ad e. ALG Altre opzioni Modulo enore collocato a parete al poto di quello integrato in ADAPT Paraol. Senore di qualità dell'aria come upplemento al rilevatore di preenza integrato nel modulo enore per ADAPT Paraol. Aria di riprea mediante l'aria di traferimento vero il corridoio. Contatto finetra per un controllo regolato della portata e della temperatura quando la finetra è aperta. Vantaggi Funzionamento ad alta efficienza energetica dato che l'ambiente viene ventilato, raffreddato e ricaldato eattamente in funzione del carico. Comfort elevato con predipoizione per controllo individuale. Vantaggi di funzionamento e comfort ineguagliabili, abbinati a Super WISE e alla funzione GOLD Comfort tutto l'anno. Collegamento rapido e emplice. 6 Diagramma di fluo Funzionamento Il rilevatore di preenza nel modulo di controllo invia egnali per l'apertura o la chiuura della erranda motorizzata alla portata d'aria per la ituazione di pazio occupato quando l'ambiente è occupato e all'impotazione di portata minima quando l'ambiente non è occupato. Il enore di temperatura invia egnali per controllare le valvole dell'acqua del modulo comfort. Le errande per l'aria di riprea ono controllate come lave tramite ADAPT Paraol. Quando l'ambiente non è occupato, il itema lacia che la portata d'aria cenda al valore di portata minima e che la temperatura alga oltre il valore normale in ituazione di ambiente occupato, allo copo di riparmiare energia. È poibile effettuare una regolazione individuale del valore di et point della temperatura direttamente nel modulo enore o nel modulo enore intallato a parete.

7 Eempi per aule colatiche/ale riunioni Requiiti d'aria variabili e carico di raffreddamento da bao a normale Condizioni Aula colatica/ala riunioni con carico variabile. Domanda elevata di volume e qualità dell'aria. Variazione del numero di occupanti preenti e del carico. Soluzione Ventilazione variabile tramite la erranda di controllo ambiente. Controllo delle valvole per i radiatori. Componenti 1. Serranda di controllo ambiente ADAPT Damper (mater) per l'aria di riprea con enori di temperatura e qualità dell'aria (VOC) integrati, miurazione e controllo della portata tramite erranda motorizzata 2. Serranda di controllo ambiente ADAPT Damper (lave) per l'aria di mandata con enore di temperatura, miurazione e controllo della portata tramite erranda motorizzata 3. Valvole del radiatore 4. Rilevatore di preenza 5. Diffuore dell'aria di mandata in grado di getire portate variabili e temperature econdarie elevate, LOCKZONE, COLIBRI ed EAGLE Ceiling, ad eempio 6. Valvola di regolazione dell'aria di riprea, ad eempio PELI- CAN Ceiling Altre opzioni Aria di riprea mediante la valvola di regolazione dell'aria di riprea ADAPT Extract al poto del diffuore d'aria paivo e ADAPT Damper. Vantaggi Funzionamento ad alta efficienza energetica dato che l'ambiente viene ventilato e ricaldato eattamente in funzione del carico. Il raffreddamento in bae alle eigenze può eere utilizzato per la maggior parte dell'anno. Qualità dell'aria garantita grazie al enore predipoto (VOC) che rileva le otanze organiche volatili. Se l'edificio è in ritrutturazione, la erranda di controllo ambiente può eere intallata in un corridoio: è ufficiente che all'interno dell'ambiente ia intallato il olo rilevatore di preenza. Collegamento rapido e emplice. Diagramma di fluo Funzionamento Il rilevatore di preenza invia egnali per l'apertura o la chiuura della erranda motorizzata di controllo ambiente alla portata d'aria per la ituazione di pazio occupato quando l'ambiente è occupato e all'impotazione di portata minima quando l'ambiente non è occupato. La erranda dell'aria di riprea agice come erranda principale e controlla come lave la erranda dell'aria di mandata. Il enore di temperatura nella erranda dell'aria di riprea invia egnali per regolare le valvole del radiatore per un requiito di ricaldamento e per il raffreddamento aumentando dinamicamente fino al maimo la portata d'aria dallo tato di ambiente occupato. Quando l'ambiente non è occupato, il itema conente alla temperatura di aumentare e diminuire oltre i valori predipoti per un ambiente occupato, allo copo di riparmiare energia. Il enore di qualità dell'aria (VOC) aumenta la portata d'aria e il contenuto di impurità nell'aria upera il valore limite preimpotato. 7

8 Eempi per ale riunioni Requiiti d'aria variabili e carico di raffreddamento da normale ad alto Condizioni Sala conferenze occupata in modo variabile. Domanda elevata di volume d'aria e regolazione della temperatura in condizioni di carico maimo. Variazione del numero di occupanti preenti e del carico. Soluzione Ventilazione, raffreddamento e ricaldamento variabile, tramite oluzione di climatizzazione idronica e erranda. Componenti 1. Modulo comfort ADAPT Paraol con aria di mandata, raffreddamento e ricaldamento, inclui valvole e attuatori delle valvole, nonché rilevatore di preenta integrato, enore di temperatura, enore di condena, miurazione e controllo della portata mediante erranda motorizzata 2. Modulo enore per ADAPT Paraol con rilevatore di preenza integrato e enore di temperatura, intallato a parete 3. Acqua di raffreddamento e acqua di ricaldamento 4. Valvola di regolazione dell'aria di riprea, ad eempio PELICAN Ceiling 5. L'aria di riprea mediante ADAPT Damper è controllata come lave tramite ADAPT Paraol 6. Contatto finetra Altre opzioni Solo raffreddamento dell'acqua in PARASOL e controllo delle valvole del radiatore per il ricaldamento. Senore di qualità dell'aria come upplemento al rilevatore di preenza integrato nel modulo enore per ADAPT Paraol. Aria di riprea mediante l'aria di traferimento vero il corridoio. Se è necearia una quantità d'aria maggiore, integrare con diffuori d'aria attivi o ADAPT Damper diffuori d'aria paivi. Vantaggi Funzionamento ad alta efficienza energetica dato che l'ambiente viene ventilato, ricaldato e raffreddato eattamente in funzione del carico. È poibile cegliere la equenza di raffreddamento per un maggiore comfort o un maggiore riparmio. Comfort e qualità dell'aria etremamente elevati con predipoizione per controllo individuale. Collegamento rapido e emplice. 8 Diagramma di fluo Funzionamento Il modulo enore del rilevatore di preenza invia egnali per l'apertura o la chiuura della erranda motorizzata di controllo ambiente alla portata d'aria per la ituazione di pazio occupato quando l'ambiente è occupato e all'impotazione di portata minima quando l'ambiente non è occupato. Il enore di temperatura invia egnali per controllare le valvole dell'acqua del modulo comfort. Le errande per l'aria di riprea ono controllate come lave tramite ADAPT Paraol. Quando l'ambiente non è occupato, il itema lacia che la portata d'aria cenda al valore di portata minima e che la temperatura alga o cenda oltre il valore normale in ituazione di ambiente occupato, allo copo di riparmiare energia. Quando una finetra è aperta, l'interruttore finetra invia egnali per la diattivazione di ricaldamento, raffreddamento e ventilazione mentre, in cao di richio di gelo, invia egnali per l'aumento del ricaldamento. È poibile elezionare la equenza di raffreddamento per un maggiore comfort (raffreddamento dell'acqua prima, poi maggiore portata d'aria) o per un maggiore riparmio (maggiore portata d'aria prima, poi raffreddamento dell'acqua). È poibile effettuare la regolazione individuale del valore di et point della temperatura nel modulo enore.

9 La ventilazione regolabile u richieta è già qui PWC, uffici, Olo, Norvegia Elit Grand Pala, hotel, Itanbul, Turchia Debenham, centro commerciale, Llandudno, Regno Unito AMC Hopital - Beddenhui, opedale, Amterdam, Paei Bai Bet Wetern, hotel, Årjäng, Svezia Roiy Parc Mail, ufficio, Parigi, Francia 9

10 r Infratruktur Livello di zona Dal ottoitema Infratruktur Infratruktur Infratruktur Infratruktur e Zona CONTROL CONTROL CONTROL CONTROL Router t All'ambiente All'ambiente All'ambiente All'ambiente t t CONTROL CONTROL Router La erranda di zona CONTROL viene utilizzata per getire le variazioni della portata nei grandi itemi. CONTROL può eere utilizzato ia come erranda mater che come erranda lave per l'aria di mandata e di riprea. CONTROL ZONE può anche eere utilizzato durante la ritrutturazione grazie al controllo intelligente di preione e portata. CONTROL Router è un'unità di comunicazione intelligente che può eere utilizzata a livello di zona quando i deidera una portata d'aria cotante ma con regolazione dell'energia di ricaldamento o raffreddamento u richieta per i prodotti ad acqua per ambienti, ad e. PARASOL, PACIFIC o PARAGON. 10

11 Impianti VAV di ultima generazione Eempi per il controllo di zona Garantice un funzionamento tabile ed economico Zona 1 Zona 2 Ventilazione bilanciata a livello di ambiente 1. Serranda CONTROL con attuatore integrato per l'aria di mandata (controllato in bae alla preione) 2. Senore di preione per erranda CONTROL, aria di mandata 3. Serranda CONTROL con attuatore integrato per l'aria di riprea (controllato in bae alla preione) 4. Senore di preione per erranda CONTROL, aria di riprea 5. Ufficio con diffuore/erranda dell'aria di mandata attiva e valvola di regolazione/erranda dell'aria di riprea per ventilazione bilanciata 6. Diffuore dell'aria di mandata paivo nell'antibagno per una portata d'aria di mandata cotante 7. Valvola di regolazione dell'aria di riprea paiva nei bagni per una portata d'aria di riprea cotante Funzionamento In un itema di ventilazione più piccolo, l'unità di trattamento dell'aria getice il controllo della preione necearia. Le errande di zona che dividono il itema in zone più piccole ono utilizzate nei itemi più grandi. Le errande di zona reagicono più velocemente alle variazioni della portata ripetto a cenari in cui l'unità di trattamento aria è centralizzata. In queto modo i ottiene un numero enibilmente inferiore di movimenti motore in un itema di ventilazione tabile. La preione nel canale non viene mai diminuita enza neceità e viene mantenuta nella zona a valori molto bai di Pa, il che i traduce in un funzionamento economico. Nell'eempio di zona opra, le errande di zona nel itema WISE geticono ia una oluzione bilanciata (zona 1) che una oluzione mita (zona 2). Aria di riprea centralizzata e ventilazione bilanciata a livello di ambiente 1. Serranda CONTROL con attuatore integrato per l'aria di mandata (controllato in bae alla preione) 2. Senore di preione per erranda CONTROL, aria di mandata 3. Serranda CONTROL con attuatore integrato per l'aria di riprea centralizzata nel corridoio (controllato in bae alla preione) 4. Senore di preione per erranda CONTROL, aria di riprea centralizzata 5. Serranda SLAVE con attuatore integrato aria di riprea (controllato u lave tramite erranda di zona 1) 6. Ufficio con diffuore/erranda dell'aria di mandata attiva e valvola di regolazione/erranda dell'aria di riprea per ventilazione bilanciata 7. Ufficio con diffuore dell'aria di mandata attivo e valvola di regolazione dell'aria di riprea per il fluo vero il corridoio 8. Diffuore dell'aria di mandata paivo nell'antibagno per una portata d'aria di mandata cotante 9. Valvola di regolazione dell'aria di riprea paiva nei bagni per una portata d'aria di riprea cotante Vantaggi Regolazione rapida alle fluttuazioni di preione dovute alle portate d'aria variabili negli ambienti. Non è necearia neuna riduzione della preione nel canale. Baa preione nel canale nella zona. Garantice un itema di ventilazione ilenzioo e un funzionamento economico. 11

12 r Livello di ottoitema Infratruktur Dal itema Infratruktur Infratruktur Infratruktur e Sottoitema Super WISE GOLD Comfort tutto l'anno Alla zona Alla zona Alla zona t Unità di trattamento aria GOLD Comfort tutto l'anno Unità di controllo per i circuiti primari con acqua di raffreddamento e/o ricaldamento. Super WISE Unità di trattamento dell'aria complete e compatte in varie taglie e deign e con dipoitivo di controllo integrato. Unità di comunicazione con Building management, unità di trattamento dell'aria GOLD e prodotti ottotanti inclui nel itema WISE e CONDUCTOR. 12

13 Impianti VAV di ultima generazione Eempio di ottoitema Unità di trattamento aria GOLD GOLD deigna una erie di unità di trattamento dell'aria complete per una ventilazione confortevole, in divere taglie per portate d'aria fino a circa 14 m 3 / ( m 3 /h). GOLD è diponibile con cambiatore di calore rotante, recuperatore di calore a flui incrociati o recuperatore di calore a batteria. L'unità è dotata di ventilatori a bao conumo energetico con la nuova tecnologia EC per la getione di intervalli di portata ampi con efficienza cotante. Il dipoitivo di controllo integrato è dotato di numeroe funzioni di controllo tra cui le eguenti, particolarmente adatte per impianti a portata variabile: Regolazione della preione dei ventilatori Controllo lave dei ventilatori Compenazione della temperatura dell'aria eterna Raffreddamento notturno etivo Regolazione u richieta della produzione di acqua di raffreddamento e ricaldamento mediante la funzione SMART Link Regolazione u richieta della temperatura del fluo di mandata per l'acqua di raffreddamento e per quella di ricaldamento con l'unità di controllo Comfort tutto l'anno. GOLD è controllato mediante uno chermo touch creen di facile utilizzo, ma può anche eere controllato mediante telefono cellulare, computer o Building management ytem. Comfort tutto l'anno Comfort tutto l'anno è un'unità di controllo upplementare per GOLD che permette di regolare u richieta l'acqua di raffreddamento e ricaldamento vero le batterie di raffreddamento o ricaldamento dell'unità o vero i prodotti idronici per ambienti. Comfort tutto l'anno controlla le valvole e/o le pompe in modo che ia empre poibile ottenere la temperatura necearia del fluo di alimentazione. Sono diponibili impotazioni per compenazione eterna, compenazione ambiente, compenazione notturna e compenazione punto di rugiada per ottimizzare la regolazione in bae alle eigenze del itema. È poibile monitorare tramite allarme le pompe e le valvole e metterle in atto durante il tempo di inattività tagionale. La funzione Comfort tutto l'anno può controllare il circuito primario dell'acqua vero le batterie di raffreddamento o ricaldamento dell'unità o vero i prodotti ad acqua per ambienti. Super WISE L'unità di comunicazione Super WISE è in contatto con tutte le errande intelligenti e con i prodotti di ambiente. Super WISE comunica con l'unità di trattamento dell'aria GOLD per minimizzare la preione richieta nei canali principali. La pagina Web creata in Super WISE viene automaticamente configurata ulla bae dei prodotti collegati e viualizza il itema in una chiara truttura ad albero. I valori e i et point effettivi poono eere viualizzati e modificati u tutta la truttura fino a livello di ambiente. Richiede olo un normale brower Web (Internet Explorer, ad eempio). Le comunicazioni con il Building management ytem avvengono tramite Modbu RTU/TCP o BACnet TCP ed EXOline. Pagina Web in Super WISE (in inglee, è poibile elezionare la lingua). 13

14 Livello impianto r Chiller e pompa di calore NESTOR Rete interna/internet Building management ytem Sitema Infratruktur e Al ottoitema t Chiller e pompe di calore Swegon offre una gamma completa di chiller e pompe di calore per una ventilazione confortevole. Due eempi: NESTOR TEAL Chiller ad acqua raffreddati ad aria in varie taglie e configurazioni con capacità di raffreddamento fino a 700 kw. Diponibile anche nel modello reveribile. Unità di comunicazione centralizzata che funge da punto di collegamento per tutti i prodotti intelligenti Swegon nell'edificio. TEAL W Chiller ad acqua raffreddati ad aria in varie taglie e configurazioni con capacità di raffreddamento fino a 615 kw. Diponibile anche nel modello reveribile e Solo pompa di calore. 14

15 Impianti VAV Infratruktur di ultima generazione Eempio di itema NESTOR e Chiller NESTOR è un'unità di comunicazione a livello di itema. NESTOR collega tra loro tutti i prodotti intelligenti Swegon preenti nell'edificio ad un unico punto. NESTOR utilizza l'intelligenza di tutti i prodotti collegati, crea elenchi di allarmi comuni, eegue priorità di ricaldamento e raffreddamento e aiuta ad ottimizzare le temperature di ricaldamento e raffreddamento per un maimo di 8 ottoitemi nell'edificio. NESTOR può anche eere utilizzato nelle reti interne virtuali tra un maimo di 8 edifici per il controllo centralizzato della ventilazione e la climatizzazione interna. NESTOR LAN/Modem GOLD Super WISE Chiller Eempi di itema aggiuntivi GOLD come prodotto di itema L'unità di trattamento dell'aria GOLD è dotata di un itema di controllo avanzato che fornice ventilazione regolabile u richieta in itemi più piccoli enza errande o unità di comunicazione. Le poibili applicazioni includono locali per aemblee, negozi, locali di produzione e imili. Ad eempio, l'intallazione può conitere nelle unità di trattamento dell'aria GOLD con una batteria ad acqua di tipo combinato, un'unità di raffreddamento reveribile, un itema di canali, diffuori, enori di temperatura e enori di qualità dell'aria. Mediante la funzione SMART Link, l'unità di raffreddamento reveribile produce acqua di raffreddamento regolabile u richieta in cao di carico di raffreddamento e acqua di ricaldamento in cao di carico di ricaldamento. Su indicazione del enore di qualità dell'aria, la portata d'aria viene regolata in modo variabile u richieta e, u indicazione del enore di temperatura, la temperatura viene regolata con l'aiuto delle funzioni di controllo di aumento del ricaldamento e del raffreddamento. GOLD SMART Link Diffuori d'aria paivi adatti ia all'aria raffreddata che all'aria ricaldata Chiller invertibile TELLUS Tutto in uno! TELLUS è il rivoluzionario prodotto di itema per la produzione e la ditribuzione regolabili u richieta di tutta l'aria a temperatura, l'acqua di raffreddamento, l'acqua di ricaldamento e l'acqua anitaria necearie. L'aria eterna viene ricaldata o raffreddata per mezzo di un recuperatore di calore rotativo igrocopico ad elevata efficienza, dopo di che viene ulteriormente raffreddata o ricaldata in bae alle eigenze. Queta energia upplementare viene fornita dal modulo chiller e pompa di calore mediante il modulo idronico regolabile u richieta e viene ricavata dal modulo di recupero energetico. Quando tutti i moduli ono integrati, il controllo ottimale regolabile u richieta e il recupero dell'energia dinamica in varie fai ono garantiti. Modulo di trattamento aria Modulo idronico Modulo di recupero energetico Modulo chiller e pompa di calore 15

16 DCVoverview

Lezione 11. Equilibrio dei mercati del credito e della moneta bancaria. domanda di credito delle imprese = offerta delle banche;

Lezione 11. Equilibrio dei mercati del credito e della moneta bancaria. domanda di credito delle imprese = offerta delle banche; Lezione 11. Equilibrio dei mercati del credito e della moneta bancaria L E d = L domanda di credito delle impree = offerta delle banche; M d H = M M domanda di moneta (legale e bancaria) delle famiglie

Dettagli

Note su alcuni principi fondamentali di macroeconomia Versione parziale e provvisoria. Claudio Sardoni Sapienza Università di Roma

Note su alcuni principi fondamentali di macroeconomia Versione parziale e provvisoria. Claudio Sardoni Sapienza Università di Roma Note u alcuni principi fondamentali di macroeconomia Verione parziale e provvioria Claudio Sardoni Sapienza Univerità di Roma Anno accademico 2010-2011 ii Indice Premea v I Il breve periodo 1 1 Il fluo

Dettagli

2. In un mercato concorrenziale senza intervento pubblico non si ha perdita di benessere sociale netto.

2. In un mercato concorrenziale senza intervento pubblico non si ha perdita di benessere sociale netto. Beanko & Breautigam Microeconomia Manuale elle oluzioni Capitolo 10 Mercati concorrenziali: applicazioni Soluzioni elle Domane i ripao 1. In corriponenza ell equilibrio i lungo perioo, un mercato concorrenziale

Dettagli

Corso di Microonde II

Corso di Microonde II POITECNICO DI MIANO Coro di Microonde II ezi n. 3: Generalità ugli amplificatori ineari Coro di aurea pecialitica in Ingegneria delle Telecomunicazi Circuiti attivi a microonde (Amplificatori) V in Z g

Dettagli

STAMPE DI QUALITÀ PROFESSIONALE IN UFFICIO PER IL TUO BUSINESS

STAMPE DI QUALITÀ PROFESSIONALE IN UFFICIO PER IL TUO BUSINESS STAMPE DI QUALITÀ PROFESSIONALE IN UFFICIO PER IL TUO BUSINESS www.brother.it VI PRESENTIAMO LA NUOVA GAMMA LASER MONOCROMATICA COMPATTA STAMPE DI QUALITÀ PROFESSIONALE IN UFFICIO Brother a che le attività

Dettagli

La manutenzione. Definizioni. Evoluzione storica. Manutenzione: Manutenibilità: Dott.ssa Brunella Caroleo

La manutenzione. Definizioni. Evoluzione storica. Manutenzione: Manutenibilità: Dott.ssa Brunella Caroleo La Dott.a Brunella Caroleo Definizioni Manutenzione: È il controllo cotante degli impianti e l inieme dei lavori di riparazione e otituzione neceari ad aicurare il funzionamento regolare e a mantenere

Dettagli

1 Generalità sui sistemi di controllo

1 Generalità sui sistemi di controllo 1 Generalità ui itemi di controllo Col termine proceo nell impiantitica chimica i intende un inieme di operazioni eeguite u una certa quantità di materia allo copo di modificarne in tutto o in parte alcune

Dettagli

Controllore Processo. Le principali componenti del sistema sono: il rivelatore di errore, il controllore che ha il compito di trasformare il segnale

Controllore Processo. Le principali componenti del sistema sono: il rivelatore di errore, il controllore che ha il compito di trasformare il segnale CONTROLLORI DI TIO ID rincipi di funzionamento Il termine controllo definice l azione volta per portare e mantenere ad un valore prefiato un parametro fiico di un impianto o di un proceo (ad eempio, la

Dettagli

Nessun, altra risparmia più acqua. Nessun, altra è così veloce. speedmatic: la nuova generazione di lavastoviglie Siemens.

Nessun, altra risparmia più acqua. Nessun, altra è così veloce. speedmatic: la nuova generazione di lavastoviglie Siemens. Neun, altra riparmia più acqua. Neun, altra è coì veloce. peedmatic: la nuova generazione di lavatoviglie Siemen. NOVITA MONDIALE peedmatic. La nuova generazione di lavatoviglie. The future moving in.

Dettagli

ECO-RELAX, tra i limoni del Garda

ECO-RELAX, tra i limoni del Garda di Camilla Fiorin ECO-RELAX, tra i limoni del Garda [www.lefayreort.com] Bio-architettura, integrazione morfologica, hi-tech ecootenibile, deign e beneere naturale: è il Lefay Reort & SPa Pilatri rivolti

Dettagli

SPECIALISTI DELL AUTOMOTIVE

SPECIALISTI DELL AUTOMOTIVE 80_84_147do5 d Pagina 80 o di MILA MOLINARI i e SPECIALISTI DELL AUTOMOTIVE Eperti nella lavorazione di prototipi e particolari detinati al ettore automobilitico, CMG Cofeva da oltre 30 anni opera nel

Dettagli

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati Il problema Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati Docenti: M. Goldwurm, S. Aguzzoli Appello del 5 Aprile 005 Progetto Recinti Conegna entro il Aprile 005 Si tudia la reitenza di alcune pecie di piante

Dettagli

2 I METODI DI ANALISI DEI SISTEMI DI CONTROLLO AD ANELLO CHIUSO LINEARI 12

2 I METODI DI ANALISI DEI SISTEMI DI CONTROLLO AD ANELLO CHIUSO LINEARI 12 COSO DI SISTEMI Sommario 1 I SISTEMI DI CONTOLLO...4 1.1 Introduzione...4 1.1.1 Sitemi di controllo ad anello aperto...5 1.1.2 Sitemi di controllo a previione...7 1.1.3 Sitemi di controllo ad anello chiuo

Dettagli

d y d u + u y des C(s) F(s) Esercizio 1 Si consideri lo schema di controllo riportato in figura:

d y d u + u y des C(s) F(s) Esercizio 1 Si consideri lo schema di controllo riportato in figura: Eercizio Si conideri lo chema di controllo riportato in figura: y de e C() d u u F() d y y Applicando le regole di algebra dei blocchi, calcolare le eguenti funzioni di traferimento: y() a) W y,dy() =

Dettagli

Sintesi tramite il luogo delle radici

Sintesi tramite il luogo delle radici Sintei tramite il luogo delle radici Può eere utilizzata anche per progettare itemi di controllo per itemi intabili Le pecifiche devono eere ricondotte a opportuni limiti u %, ta, t di W(), oltre quelle

Dettagli

NIROFLEX NFX 7.101. Descrizione del sistema. La famiglia del NIROFLEX. Applicazioni. La tubazione. Construzione. Tecnologia delle connessioni

NIROFLEX NFX 7.101. Descrizione del sistema. La famiglia del NIROFLEX. Applicazioni. La tubazione. Construzione. Tecnologia delle connessioni Decrizione del itema 7.101 La famiglia del NIROFLEX Il NIROFLEX è un itama di tubazioni corrugate con profilo a pirale, aventi parete ingola e realizzate in acciaio inox. I punti chiavi della cotruzione

Dettagli

Lezione 12. Regolatori PID

Lezione 12. Regolatori PID Lezione 1 Regolatori PD Legge di controllo PD Conideriamo un regolatore che eercita un azione di controllo dipendente dall errore attravero la eguente legge: t ut = K et K e d K de t P + τ τ+ D. dt La

Dettagli

Lezione 2. Campionamento e Aliasing. F. Previdi - Controlli Automatici - Lez. 2 1

Lezione 2. Campionamento e Aliasing. F. Previdi - Controlli Automatici - Lez. 2 1 Lezione 2. Campionamento e Aliaing F. Previdi - Controlli Automatici - Lez. 2 1 Schema della lezione 1. Introduzione 2. Il campionatore ideale 3. Traformata di un egnale campionato 4. Teorema del campionamento

Dettagli

CENTRO LIBRI AREA RISERVATA: ISTRUZIONI PERL USO

CENTRO LIBRI AREA RISERVATA: ISTRUZIONI PERL USO CENTRO LIBRI AREA RISERVATA: ISTRUZIONI PERL USO 1. IL TUO PROFILO 2. RICERCA A CATALOGO SEMPLICE 3. RICERCA A CATALOGO AVANZATA 4. I RISULTATI DELLA RICERCA 5. PROMOZIONI IN CORSO E OFFERTE IN ESCLUSIVA

Dettagli

La popolazione di gatti urbani sul territorio del Comune di Firenze

La popolazione di gatti urbani sul territorio del Comune di Firenze Relazione di Teoria dei Sitemi La popolazione di gatti urbani ul territorio del Comune di Firenze Modelli per lo tudio ed il controllo Docente: Aleandro Caavola Studenti: Leonardo Profeti, Manfredi Toraldo,

Dettagli

Strumenti della Teoria dei Giochi per l Informatica A.A. 2009/10. Lecture 11: 13-14 Maggio 2010. Meccanismi per la Condivisione dei Costi

Strumenti della Teoria dei Giochi per l Informatica A.A. 2009/10. Lecture 11: 13-14 Maggio 2010. Meccanismi per la Condivisione dei Costi Strumenti della Teoria dei Giochi per l Informatica A.A. 2009/0 Lecture : 3-4 Maggio 200 Meccanimi per la Condiviione dei Coti Docente Paolo Penna Note redatte da: Paolo Penna Primo Eempio Vogliamo vendere

Dettagli

Capitolo. Il comportamento dei sistemi di controllo in regime permanente. 6.1 Classificazione dei sistemi di controllo. 6.2 Errore statico: generalità

Capitolo. Il comportamento dei sistemi di controllo in regime permanente. 6.1 Classificazione dei sistemi di controllo. 6.2 Errore statico: generalità Capitolo 6 Il comportamento dei itemi di controllo in regime permanente 6. Claificazione dei itemi di controllo 6. Errore tatico: generalità 6. Calcolo dell errore a regime 6.4 Eercizi - Errori a regime

Dettagli

SERS (surface enhanced raman scattering)

SERS (surface enhanced raman scattering) a pettrocopia aman tradizionale SS (urface enhanced raman cattering) a pettrocopia aman è una tecnica di indagine uperficiale che i baa ul principio di eccitazione dei livelli energetici della materia.

Dettagli

Commutare, comandare e comunicare è facile con ea y

Commutare, comandare e comunicare è facile con ea y Building Automation Indutrial Automation Sytem Informazioni di prodotto Commutare, comandare e comunicare è facile con ea y Relè di comando eay400, 600, 800 Bildgröe 210 x 118,5 mm 222 Logo 17 x 17 mm

Dettagli

Capitolo IV L n-polo

Capitolo IV L n-polo Capitolo IV L n-polo Abbiamo oervato che una qualiai rete, vita da due nodi, diventa, a tutti gli effetti eterni, un bipolo unico e queto è in qualche miura ovvio e abbiamo anche motrato come cotruire

Dettagli

3. Catene di Misura e Funzioni di Trasferimento

3. Catene di Misura e Funzioni di Trasferimento 3.. Generalità 3. Catene di Miura e Funzioni di Traferimento 3.. Generalità Il egnale che rappreenta la grandezza da miurare viene trattato in modo da poter eprimere quet ultima con uno o più valori numerici

Dettagli

La macchina sincrona (3 parte): raffreddamento, eccitatrici, impedenza sincrona, curve di prestazione limite, motore sincrono

La macchina sincrona (3 parte): raffreddamento, eccitatrici, impedenza sincrona, curve di prestazione limite, motore sincrono La macchina incrona (3 parte): raffreddamento, eccitatrici, impedenza incrona, curve di pretazione limite, motore incrono Lucia FROSINI Dipartimento di Ingegneria Indutriale e dell Informazione Univerità

Dettagli

Obiettivi in Alta Definizione e gestione delle Aberrazioni Cromatiche 1 parte

Obiettivi in Alta Definizione e gestione delle Aberrazioni Cromatiche 1 parte HD ACADEMY a cura dell Ing. Sergio Brighel* Obiettivi in Alta Definizione e getione delle Aberrazioni Cromatiche 1 parte Il fenomeno delle aberrazioni cromatiche è tra le caue più importanti di decadimento

Dettagli

METEO. Vantage Pro2 STRUMENTI DI PRECISIONE

METEO. Vantage Pro2 STRUMENTI DI PRECISIONE STRUMENTI METEO DI PRECISIONE VI PRESENTIAMO Vantage Pro2 Tramette i dati meteo, enza fili, fino a 1000'! Oltre 3 volte la ditanza delle tazioni della concorrenza! TECNOLOGIA ALL AVANGUARDIA! Le prime

Dettagli

METEO. Vantage Pro2 STRUMENTI DI PRECISIONE

METEO. Vantage Pro2 STRUMENTI DI PRECISIONE STRUMENTI METEO DI PRECISIONE VI PRESENTIAMO Vantage Pro2 Tramette i dati meteo, enza fili, fino a 300 m! Oltre 3 volte la ditanza delle tazioni della concorrenza! TECNOLOGIA ALL AVANGUARDIA! Le prime

Dettagli

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni PANORAMICA Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni Flessibilità, regolazione su richiesta ed efficienza energetica con i sistemi di climatizzazione ad acqua per interni di Swegon www.swegon.com

Dettagli

2. LA DIFFUSIONE - CONCETTI BASE

2. LA DIFFUSIONE - CONCETTI BASE LA DIFFUSIONE . LA DIFFUSIONE - CONCETTI BASE Molte reazioni e molti procei di rilevante importanza nel trattamento dei materiali i baano ul traporto di maa. Queto traporto può avvenire o all interno di

Dettagli

ELETTRONICA ANALOGICA INDUSTRIALE PARTE 4. Retroazione

ELETTRONICA ANALOGICA INDUSTRIALE PARTE 4. Retroazione Retroazione Eetto della retroazione ul guadagno Riduzione della ditorione Impedenze di ingreo e di ucita Reti di retroazione Ripota in requenza Eetto della retroazione ui poli Margini di guadagno e di

Dettagli

APPLICAZIONI & DIMENSIONAMENTO 1. INTRODUZIONE

APPLICAZIONI & DIMENSIONAMENTO 1. INTRODUZIONE PPLIZIONI & DINSIONNTO 1. INTRODUZION Le alole di regolazione ono uelle apparecchiature in un anello di regolazione che, azionate da un egale di un controllore, goernano la uantità d'energia (utilizzando

Dettagli

Esercizi sul moto del proiettile

Esercizi sul moto del proiettile Eercizi ul moto del proiettile Riolvi li eercizi ul quaderno utilizzando la oluzione olo per controllare il tuo riultato. 1 Un fucile è puntato orizzontalmente contro un beralio alla ditanza di 30 m. Il

Dettagli

LA GESTIONE DELLO STRESS

LA GESTIONE DELLO STRESS LA GESTIONE DELLO STRESS Stre è enza alcun dubbio una delle parole più uate (o abuate) nel mondo, almeno in quello occidentale. Vi ono molti ignificati dati a queto termine, alcuni ne ottolineano primariamente

Dettagli

Definizione delle specifiche per un sistema di controllo a retroazione unitaria

Definizione delle specifiche per un sistema di controllo a retroazione unitaria Definizione delle pecifiche per un itema di controllo a retroazione unitaria Obiettivi del controllo Il itema di controllo deve eere progettato in modo da garantire un buon ineguimento dei egnali di riferimento

Dettagli

Teorema del Limite Centrale

Teorema del Limite Centrale Teorema del Limite Centrale Una combinazione lineare W = a 1 X + a Y + a 3 Z +., di variabili aleatorie indipendenti X,Y,Z, ciacuna avente una legge di ditribuzione qualiai ma con valori attei comparabili

Dettagli

Cap. 4 Mercati finanziari

Cap. 4 Mercati finanziari Cap. 4 ercati finanziari Tao interee (i): importante per invetimenti e celte i conumo intertemporali. Noi iamo intereati principalmente ai primi. Come i etermina i? Attori: Banca Centrale (BC), banche,

Dettagli

IL CONTROLLO DEI GNSS SYSTEMS IN REAL TIME KINEMATIC CON LE NUOVE NORME ISO 17123-8:2007

IL CONTROLLO DEI GNSS SYSTEMS IN REAL TIME KINEMATIC CON LE NUOVE NORME ISO 17123-8:2007 IL CONTROLLO DEI GNSS SYSTEMS IN REAL TIME KINEMATIC CON LE NUOVE NORME ISO 17123-8:2007 Lorenzo LEONE (*), Daniela LAUDANI FICHERA (**) Marco LEONE (***), Giueppe PULVIRENTI (****) (*) Dipartimento di

Dettagli

1 I prodotti finanziari di riferimento

1 I prodotti finanziari di riferimento UN MODELLO PER L ANALISI DELLO STILE DI GESTIONE DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO Domenico Vitocco 1+, Claudio Converano 1 1 Dipartimento di Economia e Territorio, Univerità di Caino, Via Mazzaroppi, I-03043

Dettagli

Messa a punto avanzata più semplice utilizzando Funzione Load Observer

Messa a punto avanzata più semplice utilizzando Funzione Load Observer Mea a punto avanzata più emplice utilizzando Funzione Load Oberver EMEA Speed & Poition CE Team AUL 34 Copyright 0 Rockwell Automation, Inc. All right reerved. Co è l inerzia? Tutti comprendiamo il concetto

Dettagli

ERRORE STATICO. G (s) H(s) Y(s) E(s) X (s) YRET(s)

ERRORE STATICO. G (s) H(s) Y(s) E(s) X (s) YRET(s) Preciione a regime: errore tatico ERRORE STATICO Alimentazione di potenza E() YRET() G() Y() H() Per errore tatico i intende lo cotamento, a regime, della variabile controllata Y() dal valore deiderato.

Dettagli

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 509/2015/R/COM

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 509/2015/R/COM DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 509/2015/R/COM CRITERI PER LA DETERMINAZIONE E L AGGIORNAMENTO DEL TASSO DI REMUNERAZIONE DEL CAPITALE INVESTITO PER LE REGOLAZIONI INFRASTRUTTURALI DEI SETTORI ELETTRICO

Dettagli

Lezione 9. Equilibrio del mercato finanziario e tasso d interesse

Lezione 9. Equilibrio del mercato finanziario e tasso d interesse Lezione 9. Equilibrio el mercato finanziario e tao interee Ipotei: Il itema finanziario: la truttura ei mercati (a) eite un unico mercato ei titoli (); (b) la anca centrale crea ecluivamente attravero

Dettagli

Il grigliato Keller, nelle realizzazioni di piani di lavoro, offre il più elevato rapporto tra carico sopportabile e peso proprio, oltre ad una

Il grigliato Keller, nelle realizzazioni di piani di lavoro, offre il più elevato rapporto tra carico sopportabile e peso proprio, oltre ad una Il grigliato Keller, nelle realizzazioni di piani di lavoro, offre il più elevato rapporto tra carico opportabile e peo proprio, oltre ad una elevata permeabilità alla luce e all aria. Tali caratteritice

Dettagli

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni PANORAMICA Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni Flessibilità, regolazione su richiesta ed efficienza energetica con i sistemi di climatizzazione ad acqua per interni di Swegon www.swegon.com

Dettagli

E opportuno fare precedere questa lezione e quelle che seguiranno da tre considerazioni.

E opportuno fare precedere questa lezione e quelle che seguiranno da tre considerazioni. Capitolo 6 Teorie e modelli di crecita economica E opportuno fare precedere queta lezione e quelle che eguiranno da tre coniderazioni. 1. Qui affronteremo dei modelli teorici che i rifericono oprattutto

Dettagli

Parrucchiera / parrucchiere con attestato federale di capacità (AFC)

Parrucchiera / parrucchiere con attestato federale di capacità (AFC) Piano di formazione per l ordinanza ulla formazione profeionale di bae Parrucchiera / parrucchiere con attetato federale di capacità (AFC) Numero della profeione 8014 del 1 novembre 01 Indice Indice...

Dettagli

Le ipotesi di base che si utilizzano sono le stesse quattro già viste con riferimento al caso della flessione semplice e cioè:

Le ipotesi di base che si utilizzano sono le stesse quattro già viste con riferimento al caso della flessione semplice e cioè: LEZIONI N 44 E 45 CALCOLO A ROTTURA DELLA SEZIONE PRESSOINFLESSA PROBLEMI DI VERIFICA La procedura di verifica dei pilatri di c.a., ottopoti a forzo normale e momento flettente, è baata ulla cotruzione

Dettagli

Le Misure. 2 ottobre 2007

Le Misure. 2 ottobre 2007 Le Miure ottobre 007 In tutte le oluzioni i farà ricoro alla notazione cientifica dei numeri, baata ul ignificato del itema decimale e poizionale. (piegare il ignificato) 1 Lunghezza 1.0.1 Una navetta

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico-Tecnologico Progetto Brocca

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico-Tecnologico Progetto Brocca Eame di tato 00 ESAME D STATO D LCEO SCENTFCO 00 ndirizzo Scientifico-Tecnologico rogetto Brocca Tema di: FSCA tracrizione del teto e redazione oluzione di Quintino d Annibale Secondo tema L'etto oule

Dettagli

POS SOLUZIONI DI STAMPA

POS SOLUZIONI DI STAMPA Altre brochure pecialitiche ui prodotti Star: Soluzioni Star per il ettore accoglienza e ritorazione Soluzioni Star per chiochi POS SOLUZIONI DI STAMPA VENDITA AL DETTAGLIO ACCOGLIENZA/RISTORAZIONE CHIOSCHI

Dettagli

Diagramma circolare di un motore asincrono trifase

Diagramma circolare di un motore asincrono trifase Diagramma circolare di un motore aincrono trifae l diagramma circolare è un diagramma che permette di leggere tutte le grandezze del motore aincrono trifae (potenza rea, perdite nel ferro, coppia motrice,

Dettagli

BASCULANTI IN ACCIAIO ELEGANCE

BASCULANTI IN ACCIAIO ELEGANCE BASCULANTI IN ACCIAIO ELEGANCE ELEGANCE Il facino dell eleganza INDICE CLASSIC-V 4-5 14 NON DEBORDANTE CLASSIC-O 6-7 14 SERRATURA A TRE PUNTI DI CHIUSURA 15 SERRATURE BLINDATE ELETTROMOTORIZZATE DOUBLE

Dettagli

Cinematica: soluzioni. Scheda 4. Ripetizioni Cagliari di Manuele Atzeni - 3497702002 - info@ripetizionicagliari.it

Cinematica: soluzioni. Scheda 4. Ripetizioni Cagliari di Manuele Atzeni - 3497702002 - info@ripetizionicagliari.it Cinematica: oluzioni Problema di: Cinematica - C0015ban Teto [C0015ban] Eercizi banali di Cinematica: 1. Moto rettilineo uniforme (a) Quanto pazio percorre in un tempo t = 70 un oggetto che i muove con

Dettagli

BASCULANTI IN LEGNO ISOLMANT NORMAL PLUS NORMAL BASIC 12-16

BASCULANTI IN LEGNO ISOLMANT NORMAL PLUS NORMAL BASIC 12-16 BASCULANTI IN LEGNO NORMAL PLUS NORMAL BASIC 12-16 PORTE DA GARAGE made in Italy PRESTIGE L ineguagliabile bellezza del legno INDICE 6-7 24 VERNICIATURA NORMAL PLUS NORMAL BASIC 12-16 8-9 10-11 12-13 25

Dettagli

Il CONCIME da pollice verde? Non sempre è il più CARO

Il CONCIME da pollice verde? Non sempre è il più CARO Il Salvagente 1- maggio 201 Conumi Tet 21 Il CONCIME da pollice verde? n empre è il più CARO Marta Strinati è tato lungo e faticoo anche per le piante. Freddo, pioggia e mancanza di cu- L inverno re hanno

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO

POLITECNICO DI MILANO POLITECNICO DI MILANO Facoltà di Ingegneria dell Informazione Coro di Laurea Magitrale in Ingegneria Elettronica MODELLISTICA E SIMULAZIONE DI SENSORI AMR DI CAMPO MAGNETICO Relatore: Correlatore: Prof.

Dettagli

Salute! Notiziario dell Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco

Salute! Notiziario dell Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco Per prenotare viite e pretazioni pecialitiche telefona al NUMERO VERDE 800.638.638 n Per informazioni ulla Carta Regionale dei Servizi telefona al NUMERO VERDE 800.030.606 Notiziario dell Azienda Opedaliera

Dettagli

DCP-7055. Stampante laser multifunzione monocromatica compatta. Versatile multifunzione laser monocromatica con stampante, scanner e copiatore.

DCP-7055. Stampante laser multifunzione monocromatica compatta. Versatile multifunzione laser monocromatica con stampante, scanner e copiatore. DCP-7055 Stampante laer multifunzione monocromatica compatta DCP-7055 offre le funzioni di tampante, canner e copiatore in un olo prodotto multifunzione compatto. Stampe veloci di alta qualità unite a

Dettagli

green innovation factory formule di insediamento

green innovation factory formule di insediamento formule di inediamento 2013 it La filoofia green innovation factory Progetto Manifattura è un centro di innovazione indutriale che opera prioritariamente nei ettori dell'edilizia ecootenibile, dell'energia

Dettagli

Prot. N 1223/C14 Montegalda, 18 Giugno 2014

Prot. N 1223/C14 Montegalda, 18 Giugno 2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. Toaldo di MONTEGALDA Via Cattaneo 51 3 6 0 4 7 M O N T E G A L D A ( V i c e n z a ) 0444 636064 fax 0444 737054 Codice ficale 80015890249 Codice Itituto VIIC826007 Sito

Dettagli

Sezioni in c.a. La flessione composta. Catania, 16 marzo 2004 Marco Muratore

Sezioni in c.a. La flessione composta. Catania, 16 marzo 2004 Marco Muratore Sezioni in c.a. La fleione compota Catania, 16 marzo 004 arco uratore Per chi non c era 1. Compreione: verifica Tenioni ammiibili α cd Ac f 1.5 f yd A 0.7 σ ( A max c c n A ) Riultati comparabili per il

Dettagli

L ATTIVITÁ FISICA. Questo perché l attività fisica migliora Figura 5. il funzionamento dell apparato cardiorespiratorio,

L ATTIVITÁ FISICA. Questo perché l attività fisica migliora Figura 5. il funzionamento dell apparato cardiorespiratorio, L ATTIVITÁ FISICA Fare regolarmente attività fiica fa bene! E le ragioni ono molte: la prima è il miglioramento ia in quantità che in qualità della vita. Maggiore è il livello di allenamento e minore è

Dettagli

FISICA Lavoro, Potenza, Energia

FISICA Lavoro, Potenza, Energia Lavoro, Potenza, Energia. Il Lavoro Supponiamo di applicare una forza F ad un corpo materiale per un determinato intervallo di tempo, con l effetto di far potare il corpo teo dalla ua poizione iniziale

Dettagli

Brevi itruzioni Verione 1.0 Dicembre 2002 ITALIANO ISTRUZIONI DI SICUREZZA AVVERTENZA: Per ridurre il richio di coa elettrica, non rimuovere il coperchio (o il pannello poteriore). All'interno non ono

Dettagli

6) Stati di cedimento 6.1) Introduzione all analisi delle costruzioni in muratura nel loro stato attuale

6) Stati di cedimento 6.1) Introduzione all analisi delle costruzioni in muratura nel loro stato attuale 6) tati di cedimento 6.1) Introduzione all analii delle cotruzioni in muratura nel loro tato attuale Nel conteto del modello di materiale rigido non reitente a trazione, la valutazione delle capacità portanti

Dettagli

ALTEA XL I-TECH E FREETRACK ENJOYNEERING

ALTEA XL I-TECH E FREETRACK ENJOYNEERING ALTEA XL I-TECH E FREETRACK ENJOYNEERING Di avventure ce ne ono per tutti i guti. Potrebbe trattari di iniziare un nuovo viaggio e ampliare i propri orizzonti, o magari la propria famiglia. Ecco perché,

Dettagli

Industria della plastica. Prodotti e soluzioni personalizzati

Industria della plastica. Prodotti e soluzioni personalizzati Indutria della platica Prodotti e oluzioni peronalizzati Prodotti e oluzioni peronalizzati per Parker un partner eperto al votro ervizio Da molti anni, Parker Hannifin è uno dei maggiori fornitori di componenti

Dettagli

STAFFE ROTANTI. Programma generale. Pressione d esercizio fino a 500 bar. A semplice e doppio effetto. 7 differenti tipi di corpo

STAFFE ROTANTI. Programma generale. Pressione d esercizio fino a 500 bar. A semplice e doppio effetto. 7 differenti tipi di corpo Programma generale STAFFE ROTANTI Preione d eercizio fino a A emplice e doppio effetto 7 differenti tipi di corpo Forza di bloccaggio maima da 0,6 a 41 kn Cora di bloccaggio maima da 7 a 50 mm Sicurezza

Dettagli

BASCULANTI ACCIAIO E LEGNO

BASCULANTI ACCIAIO E LEGNO BASCULANTI ACCIAIO E LEGNO INDICE BASCULANTI IN ACCIAIO BASCULANTI IN LEGNO WIND 6 4 16 STAR WIND 8 4 16 SKY BASE SUPERWIND 5 17 SKY PLUS NON DEBORDANTE 5 17 SKY 8 PERSONALIZZAZIONI 6 18 ESTETICHE SPECIALI

Dettagli

Slide del corso di. Controllo digitale

Slide del corso di. Controllo digitale Slide del coro di Controllo digitale Coro di Laurea in Ingegneria Informatica e dell Informazione Univerità di Siena, Dip. Ing. dell Informazione e Sc. Matematiche Parte III Sitemi a dati campionati Gianni

Dettagli

22 - Il principio dei lavori virtuali

22 - Il principio dei lavori virtuali - Il principio dei lavori virtuali ü [.a. 0-0 : ultima reviione 5 aprile 0] Eempio n. Si conideri il portale di Figura, emplicemente ipertatico. Si vuole applicare il principio dei lavori virtuali per

Dettagli

Ottica. LEYBOLD Schede di fisica P5.6.2.1

Ottica. LEYBOLD Schede di fisica P5.6.2.1 Ottica LEYBOLD Schede di fiica Velocità della luce Miura eeguita ediante ipuli luinoi di breve durata LEYBOLD Schede di fiica Deterinazione della velocità della luce nell aria eeguita ediante il tepo di

Dettagli

Circuito Simbolico. Trasformazione dei componenti

Circuito Simbolico. Trasformazione dei componenti Circuito Simbolico Principio di bae E poibile applicare a tutte le leggi matematiche che regolano un circuito la traformata di Laplace, in modo da ottenere un nuovo circuito con delle proprietà differenti.

Dettagli

Controlli automatici

Controlli automatici Controlli automatici Proetto del controllore nel dominio della frequenza Prof. Paolo Rocco (paolo.rocco@polimi.it) Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioineneria Introduzione

Dettagli

Guida alle funzioni dell'unità GOLD, SMART Link/AQUA Link (Blue Box)

Guida alle funzioni dell'unità GOLD, SMART Link/AQUA Link (Blue Box) Guida alle funzioni dell'unità GOLD, SMART Link/AQUA Link (Blue Box) 1. Generalità La funzione BlueBox è destinata all'uso per il controllo di tempi, temperature, ecc. oltre che alla lettura degli allarmi

Dettagli

Filtri analogici. 1915 Primi filtri elettrici per ripetitori. dei segnali. Un filtro è un calcolatore analogico

Filtri analogici. 1915 Primi filtri elettrici per ripetitori. dei segnali. Un filtro è un calcolatore analogico Filtri analogici 95 Primi filtri elettrici per ripetitori Tutte le applicazioni di trattamento e tramiione dei egnali Un filtro è un calcolatore analogico componenti poco precii, oggetti a variazioni di

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DEI MATERIALI GEOTECNICI

CLASSIFICAZIONE DEI MATERIALI GEOTECNICI CLASSIFICAZIONE DEI MATERIALI GEOTECNICI 1.1 Rocce lapidee e rocce ciolte I geomateriali ono uddivii nell Ingegneria Civile (ia pure in modo alquanto arbitrario) in rocce e terreni. Rocce lapidee Aggregato

Dettagli

Lezioni di Ricerca Operativa 2 Dott. F. Carrabs

Lezioni di Ricerca Operativa 2 Dott. F. Carrabs Lezioni di Ricerca Operativa Dott. F. Carrab.. 009/00 Lezione in Laboratorio: - Eercizi di modellazione Lezione 7: Eempio: Invetimenti Un cliente affida ad un aenzia finanziaria un milione di euro da impieare

Dettagli

L interpolazione areale: una soluzione al problema del confronto fra dati riferiti a sistemi spaziali differenti

L interpolazione areale: una soluzione al problema del confronto fra dati riferiti a sistemi spaziali differenti L interpolazione areale: una oluzione al problema del confronto fra dati riferiti a itemi paziali differenti Maria Michela Dickon, Giueppe Epa, Diego Giuliani e Emanuele Taufer 1. Introduzione Accade di

Dettagli

Descrizione generale di Spice

Descrizione generale di Spice Decrizione generale di Spice SPIE A/D (Simulation Program with Integrated ircuit Emphai Analog/Digital) Ppice è un imulatore circuitale di uo generale, prodotto dalla ADENE Il imulatore Spice è uno dei

Dettagli

Reologia 4.3. 4.3.1 Introduzione. con ġ ed è anche detto velocità di deformazione di taglio. La relazione

Reologia 4.3. 4.3.1 Introduzione. con ġ ed è anche detto velocità di deformazione di taglio. La relazione 4. Reologia 4.. Introduzione La reologia è una delle poche branche della cienza alla quale i poa attribuire una ben precia data di nacita, il 9 aprile 99, giorno in cui, a Columbu in Ohio, fu fondata la

Dettagli

Project Management Base

Project Management Base Mater in Management e Getione dell'innovazione http://www.rieforum.org/mater/index.php?option=com_content&view=article&id=48&itemid=53&lang=it Management Bae Modulo 1/3 Seconda Parte Sabato 16 Febbraio

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2003

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2003 ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 003 Il candidato riolva uno dei due problemi e 5 dei 0 queiti in cui i articola il quetionario. PROLEMA Si conideri un tetraedro regolare T di vertici

Dettagli

Ing. Mariagrazia Dotoli Controlli Automatici NO (9 CFU) Antitrasformata di Laplace PROCEDIMENTI DI ANTITRASFORMAZIONE

Ing. Mariagrazia Dotoli Controlli Automatici NO (9 CFU) Antitrasformata di Laplace PROCEDIMENTI DI ANTITRASFORMAZIONE PROCEDIMENTI DI ANTITRASFORMAZIONE L'operazione di paaggio invero dal dominio della frequenza complea al dominio del tempo F() f(t) è detta antitraformata o traformazione invera di Laplace. Data una funzione

Dettagli

Sedili per Macchine Industriali e Carrelli Elevatori

Sedili per Macchine Industriali e Carrelli Elevatori Sedili per Macchine Indutriali e Carrelli Elevatori La gamma di edili KAB Seating a bao profilo con openione meccanica o pneumatica ono adatti alle eguenti applicazioni: Carrelli elevatori Spazzatrici

Dettagli

La macchina a ciclo Rankine

La macchina a ciclo Rankine Lezione XIV - 7/0/00 ora 8:0-0:0 - Maine a vapore, ilo Rankine ed eerizi - Originale di Amoretti Miele. La maina a ilo Rankine Il problema di realizzare un ilo termodinamio e produa la maima uantità di

Dettagli

tubi in polietilene Sistemi integrali per trasporto ed il trattamento dei fluidi

tubi in polietilene Sistemi integrali per trasporto ed il trattamento dei fluidi 1/2 tubi in polietilene Sitemi integrali per traporto ed il trattamento dei fluidi tubi in polietilene Gamma dei tubi in polietilene inch 3/8" 1/2" 3/4" 1" 11/4" 11/2" 2" 21/2" 3" 4" 4" 5" 6" 6" 8" 8"

Dettagli

Poiché la retta è definita dall equazione: y = a + bx. Capitolo 4. Regressione e Correlazione.

Poiché la retta è definita dall equazione: y = a + bx. Capitolo 4. Regressione e Correlazione. Diaz - Appunti di tatitica - AA 1/ - edizione 9/11/1 Cap. 4 - Pag. 1 Capitolo 4. Regreione e Correlazione. Regreione Il termine regreione ha un'origine antica ed un ignificato molto particolare. L inventore

Dettagli

Guida alle funzioni GOLD versione E, SMART Link DX

Guida alle funzioni GOLD versione E, SMART Link DX Guida alle funzioni GOLD versione E, SMART Link DX 1. Generalità La funzione SMART Link DX è progettata per il controllo della temperatura dell'aria di mandata tramite l'interconnessione di un'unità di

Dettagli

Preferential trade agreements granted by European Union: an application of the gravity model using monthly data

Preferential trade agreements granted by European Union: an application of the gravity model using monthly data Preferential trade agreement granted by European Union: an application of the gravity model uing monthly data Paola Cardamone (p.cardamone@unical.it) Univerity of Calabria Department of Economic and Statitic

Dettagli

Lamiere grecate semplici in acciaio e alluminio

Lamiere grecate semplici in acciaio e alluminio Capitolo 1 Lamiere grecate emplici in acciaio e alluminio Sommario: 1.1 Generalità 1.1.1 Norme di riferimento 1.1. Tipologie, materiali e campi di applicazione 1.1.3 Definizione della ezione efficace 1.

Dettagli

Trasformata di Laplace ESEMPI DI MODELLIZZAZIONE

Trasformata di Laplace ESEMPI DI MODELLIZZAZIONE Traformata di Laplace ESEMPI DI MODELLIZZAZIONE Introduzione La traformata di Laplace i utilizza nel momento in cui è tata individuata la funzione di traferimento La F.d.T è una equazione differenziale

Dettagli

APPLICAZIONI DELLA TRASFORMATA DI LAPLACE

APPLICAZIONI DELLA TRASFORMATA DI LAPLACE C A P I T O L O 7 APPLICAZIONI DELLA TRASFORMATA DI LAPLACE 7. INTRODUZIONE Ora che è tata introdotta la traformata di Laplace, è poibile paare a eaminare che coa i può fare con ea. La traformata di Laplace

Dettagli